Sei sulla pagina 1di 14

56 I

clastia della morte. Dallaltro lato, la partecipazione a questo i Hugo Sinzheimer e il diritto del lavoro:
essere portati viene fatta dipendere dalla parte che ciascuno
disposto a portare. Questo sistema di partecipazione scambievo ieri e oggi
le, che dissolve la maternit e fa s che la successione si traduca
nella struttura metaforica del portatore portato, rende possibi Franz Mestitz
le anche lequiparazione delle sorelle ai fratelli. A scapito
del luogo comune, secondo cui la famiglia la cellula della
nazione e la nazione una grande famiglia, questa funzione
sostitutiva del nazionalismo ha fatto s che le cellule suddette
proliferassero come folle scrittura dei funghi. Dopo il falli
mento del tentativo marxistico-leninistico di arrestare la crisi
della genealogia e delle sue specie gerarchicamente ordinate
mediante un vano espediente quello cio di trasformare in un

genere unico la societ di classe, nel nome di una classe unica


Qualche anno fa, grazie al cortese e amichevole gesto della
si assiste oggi a una ripresa ditale tentativo, col progetto di un
comunismo linguistico universale, che dovrebbe dissipare, al
pari della confusione babelica delle lingue, le competenze lingui i signora Ursula Sinzheimer-Potsma, sono stati trasferiti da Haarlem
a Francoforte i documenti di suo padre, Hugo Sinzheimer, che
si trovavano presso di lei. Nel fondo si trovano materiali di gran
stiche dominanti (e gerarchicamente ordinate), nonch i rifiuti da
esse, eventualmente, opposti a ogni sorta di legittimazione. i de interesse, utili a chiarire sia la posizione dellautore nellam
bito della scienza giuslavoristica weimariana, sia i fondamenti
della sua dottrina del diritto del lavoro, sia, infine, la sua sociologia
del diritto. Si pone peraltro la domanda se, ai giorni nostri,
i lapproccio scientifico di Sinzheimer e la dottrina che ne derivata
possano ancora essere considerati attuali.
I.
indubbio che, nellambito della giuslavoristica weimariana,
Hugo Sinzheimer
2 abbia occupato un posto deccezione. Lo di
Il saggio, comparso in tedesco in Zeitschrift fr neuere Rechtsgeschichte,
XV, 1993, pp. 35-53, stato rivisto e parzialmente modificato dallautore per
la versione italiana, compiuta da Claudio Tommasi. Su Mestitz, ultimo affievo
vivente di Hugo Sinzheimer, cfr. C.VANO, Percorsi di un giuslavorista tra ricor
di e storia. Una conversazione con Franz Mestitz, in Lavoro e Diritto, III,
1989, pp. 677-705.
A Ursula Postma-Sinzheimer dobbiamo anche un resoconto, ricco di infor
mazioni, delle vicende della sua famiglia durante lesilio olandese. Cfr. U.
POSTMA-SINZHEIMER, In memoriam Hugo Sinzbeimer, in V. JACOB A. VAN -

DER VOORT, Anne Frank war nicht allein. Lebensgescbichten deutscber Juden in
den Niederlanden, Berlin Bonn 1988, pp. 210 ss. Del fondo Sinzheimer in
-

suo possesso mi diede notizia Susanne Knorre, che laveva appreso durante la
preparazione della propria tesi di dottorato. Cfr. S. KN0RRE, Soziale Selbstbestim
mung und individuelle Verantwor:ung. Hugo Sinzheimer (1875-1954). Eine po
litische Biographie, Frankfurt am Main 1991.
2
Gli studi pi significativi su Sinzheimer sono elencati nella bibliografia
riportata dalla Knorre nellopera ctata alla nota precedente. Si considerino
inoltre: O. KAHN-FREIJND, Hugo Sinzheimer (1875-1945), in Hugo Sinzheimer,
58 59

mostra a sufficienza la seconda edizione dei suoi Grundzuge des certo non lo resero pi amato negli ambienti della scienza univer
Arbeitsrechts (comparsa nel 1927), che, per costruzione e stile, si sitaria tedesca. vero che, a questo riguardo, nellet di Weimar
distingue chiaramente dai manuali correnti quelli, ad esempio,

opinioni e atteggiamenti erano gi assai diversi che nellepoca
di Kaskel o di Hueck-Nipperdey. Daltra parte, se si tiene conto dellImpero. Anche ai socialisti militanti era concesso insegna
dellaccoglienza riservatagli dagli esponenti della coeva scienza re nelle universit, e non pochi professori furono attivi politica
giuslavoristica universitaria, bisogna dire che la sua fu anche una mente, per periodi pi o meno lunghi e con incarichi di maggiore
posizione da outsider. Certo alcune delle sue concezioni, seppure o minore importanza. Si pensi solo a Gustav Radbruch: un caso
con qualche riserva, furono accolte cos, ad esempio, la costru
.
niente affatto raro. Ma un docente impegnato in politica Conti
zione della struttura e dellinderogabiit del contratto colletti nuava comunque ad essere esposto al rischio di incorrere nel
vo ., ma vero anche che la sua visione dei fondamenti del sospetto di violare il postulato weberiano (peraltro male inteso)
diritto del lavoro venne considerata come regresso ad una con dellavalutativit della scienza. Ci valeva a maggior ragione
cezione non giuridica, e declassata testualmente a considerazio per uno studioso come Sinzheimer, secondo il quale la giurispru
ne sociologica da terza pagina. Per spiegare questa sua colloca denza avrebbe dovuto contribuire alla ricerca di nuovi modi di
zione di outsider si possono portare tre argomenti. vita e perfezionarsi in scienza giuridica legislativa, ossia in
In primo luogo, per la corporazione accademica Sinzheimer giurisprudenza capace di dare forma ai rapporti politici
.
7
rimase sempre e soltanto un avvocato, il cui ingresso nella Questi argomenti, a spiegazione della posizione di oatsider
medesima non era avvenuto lege artis, ossia mediante abilitazio ricoperta da Sinzheimer, non possono essere suffragati da prove
ne. Ci aveva fatto di lui non un professore a pieno titolo, ma concrete. Tuttavia non li si pu neppure escludere, tenuto conto
solo un ordinario docente onorario. dellorientamento generale che, nellet di Weimar, prevaleva in
In secondo luogo, Sinzheimer era un socialista, attivo, come ambito scientifico e universitario. Lo stesso si pu dire per la
tale, sia nello scrivere sia nella prassi politica
. Due attivit che di
4 terza possibile concausa: per la circostanza, cio, che Sinzheimer
fosse anche un ebreo. Rispetto allepoca dellImpero, molto era
.4rbetsrech: und Rech:sxoziotogie. Gesammebe AuJsatze und Reden, Frankfurt cambiato nelle universit tedesche, anche nei confronti degli ebrei.
am Main Kln 1976, I, pp. i ss. (dora in poi, questopera sar citata con la
-

sigla ARuRS); S. SIMUrIs, Einleitung, in Hugo Sinzheimer, Ged&htniweranstal


Professori e privati docenti ebrei non erano pi una rarit, nem
tung wm 100. Geburts:ag, Frankfurt am Main 1977, p. 7, e In., Wiederentdeckung meno nelle facolt di giurisprudenza. Lo dimostrano, a contrario,
des Jndjvjduu,ni und arbeitsrechtliche Normen, in Geknetelde arbeitiverhoudingen
(Sinzheimer Cahiers, n. 2), pp. 7 ss. Sullanaloga situazione, in cui versava, a quellepoca, la storiografia cfr. H.
Cfr. la documentazione in ARuRS, Il, p. 33. In W. KAsKEL, Arbeitsrecbt, U. WEHLER, Gescbichtswissenschaft beute, in J. HABERMAS (ed), Sticbworte zur
Berlin 1928, i Grundzage di Sinzheimer sono definiti unesposizione giuridi. Geistigen Situation dei Zeit, Frankfurt am Main 1979, lI, pp. 709 ss.
co.politica. 6
Cfr. H. SINzHEIMER, Der Wille zur Rechtsgestaltung (1914), in ARuRS, TI,
Sullattivit politica di Sinzheimer, dr. S. KNoIutE, Saziate Selbstbex:immung, pp. 24 ss. (in pan. p. 25).
cit., pp. 12 ss. In questo stesso testo, alle pp. 23 Ss., si parla diffusamente della Cfr. 11. SJNzHEIMEIt, Ein Arbeitstarifgesetz Die Idee dei sozialen Selbstbestim
partecipazione di Sinzheimer ai lavori della commissione dinchiesta parlamen mung im Recht, Mnchen 1916, Berlin 19752. Dello stesso avviso era A. MENCER,
tare sullazione di pace del presidente Wilson, nel periodo 1916-1917. Gli Ober die socialen ,4ufgaben der Recbtswissenschaft, Wien 1895. Menger parlava
interventi dellautore e, soprattutto, le sue polemiche con Ludendorff furono di una giurisprudenza politico-legislativa (ibidein, p. 6), il cui compito dove
fra le cause delle manifestazioni antisemitiche, che accompagnarono poi il suo va consistere nel fissare i] contrasto fra la situazione del diritto, cosl come si
ingresso alluniversit, col ruolo di docente. In un appello, lanciato il 9 novem determinata storicamente, e gli attuali rapporti di potere, nonch i mutamenti
bre 1918, ai cittadini e soldati, dal comitato esecutivo del consiglio dei che ne derivano per lordinamento giuridico (ibidem, p. 22). Anche in E.
soldati rivoluzionari, si legge che il comitato stesso ha nominto il dottor MOLLER, Anton Mesigers Rechts- und Gesellschaftssystem, Berlin 1975, pp. 45
Stnzheimer Polizeiprsident temporaneo, con poteri pieni e straordinari. Di ss., colto il parallelismo fra la giurisprudenza legislativa di Sinzheimer e la
che si trattasse, lo s pu evincere da un quotidiano del tempo, che indicava giurisprudenza politico-legislativa di Menger. Su questultimo si veda pure
Sinzheimer come Polizeiprdsident temporaneo e dittatore degli approvvigio D. WILLROT voN WESTERNHAGEN, Recht und soziale Frage. Die Sozial- und
namenti (eh. Volksstimme, 9 novembre 1918>. In quella veste, Sinzheimer Recb.sphilosophie Anton Mengers, Hamburg 1973, pp. 146 ss. Trattando gli
tenne, lil novembre, un discorso al Senato dellUniversit berlinese, ove, a nome stessi temi, Sinzheimer si espresse anche sul problema dellavalutivit della
del consiglio dei soldati, assicur la piena e incondizionata libert dellinsegna scienza, giungendo a sostenere che: La giurisprudenza legislativa enuncer e
mento e della ricerca scientifica. fl discorso riprodotto, ad esempio, in Frankfurt giustificher da s le concezioni fondamentali, dalle quali ricaver le proprie
am Ma/si. Augenblick und Ewigkeit, Frankfurt am Main 1961, pp. 257 ss. forme concettuali (cfr. H. SINZHEIM.ER, Ein Arbeitstar:fgesetz, cit., p. 12>.
60 61

i molti insegnamenti rimasti vacanti a seguito dellepurazione probabilmente, rispecchiare la sua opinione generale sulla que
attuata dai nazisti. Ebrei erano, per inciso, anche Walter Kaskel stione ebraica:
e Erwin Jacobi. Al posto di un antisemitismo pi o meno rozzo
e dichiarato era subentrata una variet di atteggiamenti differen Esso [lebraismo) sbaglia tattica, quando pretende di combattere con
ziati, che andavano dalla tolleranza ossia, secondo una defini successo il nemico antisemita, isolandosi e ponendo rigide distanze

zione classica da dizionario dallammettere [lesistenza di] fra s e gli altri. No, il tempo redama i propri diritti, il tempo e la

nostra nazione, che ormai pu accogliere legalmente gli ebrei nel


qualcosa che pure non collima con le nostre idee a una riserva proprio grembo e riconoscere alla comunit ebraica la piena parit se
tezza pi o meno cortese, fino allantisemitismo manifesto. In
8 solo esso, con autodisciplina rigorosa, sapr smussare i particolarismi
ogni caso, insomma, si preferiva mantenere una qualche distanza che da millenni ne sanzionano la schiavit.
e, indipendentemete da quale di quegli atteggiamenti gli sia stato
riservato, non si pu esdudere che simili prese di posizione ab Pu darsi che, con lavvento del nazismo, questa fede recisa
biano contribuito a relegare Sinzheimer nel ruolo di outsider. nella possibilit di unintegrazione mediante assimilazione totale
Daltronde, come si poneva lautore nei riguardi sia del pro sia stata scossa, in Sinzheimer come in altri, o magari spinta
prio ebraismo sia dellatteggiamento prevalente nella societ te allassurdo, e che pertanto lidentit ebraica abbia assunto per lui
desca? Unaffermazione di Ursula Sinzheimer-Potsma pu forse una forma e unintensit completamente diverse. Tra le sue carte,
valere come indizio. Ella scrive infatti: custodite a New York, si trovano appunti per un saggio sulla
questione ebraica, risalenti con ogni probabilit a un periodo di
quel po di ebraico, che avevo appreso dal nostro rabbino, a Franco poco antecedente la morte. Il saggio, come si evince dalla pre
forte, durante le lezioni di religione, lho da tempo dimenticato, ma messa, avrebbe dovuto comparire anonimo. Esso non fu mai
lappartenenza allebraismo tuttoggi parte della mia identit
.
9 ultimato. Si pu certo supporre che, per Sinzheimer, la questione
Lo stesso avrebbero potuto dire, probabilmente, tutti gli altri ebraica fosse tornata dattualit. Ma non credo che valga anche
membri della famiglia. per lui quel che Otto Kahn-Freund, nelle sue memorie incom
Di quale genere di appartenenza si trattasse, lo si pu invece piute, disse di s:
dedurre dalle conclusioni di un saggio inedito, conservato nel the most important singie fact of my life is that I am a Jew.
fondo, in una busta cui Sinzheimer appose il titolo Le colpe
degli ebrei. Scritto presumibilmente fra il 1895 e il 1900, quan Penso che inoltre sia erroneo considerare il libro di Sinzheimer,
do aveva circa 25 anni, larticolo, intitolato Bismarck und der Jdische Klassiker der deutschen Rech:swissenschaft, quale espres
Aniisemiiismus [Bismarck e lantisemitismo], polemizza con inau sione di un impegno particolarmente assiduo per la causa ebrai
dita durezza contro una calunnia sollevata dai liberali e dalla ca. Nel progetto delle Memorien di cui parleremo diffusamente

Frankfurter Allgemeine Zeitung del Sonnenmann, secondo la pi avanti egli definisce i Klassiker la sua opera prediletta,

quale Bismarck aveva spianato il terreno allantisemitismo e favo ma quel che intese dire con essa fu da lui riassunto in questi
rito, soprattutto, la propaganda del predicatore Stoecker. termini:
Sinzheimer cita ampiamente un articolo di Maximiian Harden,
che poneva invece in risalto latteggiamento positivo di Bismarck Norddeutschen Bund bis zum Ende des Dritten Reicbes, Munchen 19802, p. 147.
verso lebraismo, e le conclusioni cui perviene dovrebbero, Per il resto, Bismarck mantenne, nei confronti dellantisemitismo, un contegno
ambivalente. Suo figlio 1-lerberi dichiar, una volta, che il cancelliere non
8 approvava le idee sociali radicali di Stoecker, e riteneva inoltre che questi
A proposito dellet weimeriana, in F.K. RINGER, Die Gelehrten. Der
attaccasse gli ebrei sbagliati quelli benestanti, interessati alla conservazione
Niedergang der deutschen Mandarinen 1890-1933, MOnchen 1987, p. 216, si

dello status quo anzich prendersela con gli ebrei privi di ricchezze, che
afferma: Sappiamo che nelle universit tedesche erano ovunque diffusi i pregiu ,

siedevano in Parlamento, che scrivevano sui giornali, che non avevano nulla da
dizi antisemiti. Lautore, per, esclude dalla propria trattazione varie catego
perdere e che, pertanto, militavano fra le fila dellopposizione (ibidem, p. 687
rie d studiosi, fra le quali i giuristi. Si veda inoltreJ. HABERMAS, Philosophisch
nota 42). Su Bismarck e sulla sua condotta verso lantisemitismo si veda inoltre
politische Profile, Fra nkfurt am Main 1987, p. 463.
F. STERN, Gold und Eisen. Bismarck und sein Bankier J3leichroeder, Berlin 1977,
Ch. U. POSTMA-SINZI-tEIMER, In memoriam Hugo Sinzheimer, cit., p. 218. parsim.
10
Solo per ragioni di tattica elettorale, Bismarck toller la propaganda antise Citato da Th. RAMM, Otto Kabn-Freund und Deutschland, in In memoriam
mitica di Stoecker. Cfr. G.A. CRAIG, Deutsche Geschichie 1866-1945. Vom Sir Otto Kahn-Freund, Mnchen 1980, p. XXI.
62 63

Lo spirito ebraico, come lo abbiamo considerato, non n specifi reno di coltura del diritto del lavoro. Design inoltre questul
co, n ebraico. Non rapppresenta una specificit, poich abbraccia timo come tecnica di regolamentazione di un potere sociale 7
tutti gli aspetti della creazione intellettuale. Non ebraico, poich che, nel rapporto di lavoro, distribuito in maniera diseguale. Di
tutti gli aspetti che racchiude in s trovano espressione, in misura e conseguenza, il diritto del lavoro divenne per lui un fattore della
con forza quantomeno eguali, nella pura mentalit ariana, che
lopposto di quella ebraica. Lo spirito dei classici ebraici della giuri dinamica sociale. E proprio nel fatto che egli pose questo asserto
sprudenza tedesca n pi n meno che spirito scientifico
.
2 a fondamento della propria dottrina, penso vada indicato il motivo
principale della posizione appartata ed esterna, che egli ricopr
Gli scopi che Sinzheimer raggiunse con la sua opera predilet nellambito della giuslavoristica weimeriana. Egli pot giungere a
ta furono due. Da un lato, onorare la memoria dei maestri tale nozione grazie allapproccio filosofico e di critica sociale che
scomparsi, e dallaltro, soprattutto, rammentare la massima persegu espressamente, in tutto ci che insegn e scrisse, fino
dellilluminismo di Kant: Abbi il coraggio di servire il tuo allultima riga, con formulazioni sempre pi accurate e precise:
. Dunque, nessuna glorificazione dellebraismo, nes
13
intelletto grazie, cio, a una concezione profondamente umanistica del
suna espressione duna consapevolezza spiccatamente ebraica, .
8
diritto
bens la necessaria risposta allirrazionalismo razzista, che fu Ad uno sguardo pi attento, questo approccio posto da Sinz
proprio del nazismo e della sua giurisprudenza, da parte di un heimer alla base della sua dottrina giuslavoristica, come pure
umanista illuminato e di uno studioso legato alla verit
.
4 della sociologia del diritto, scatur da tre distinte radici. In primo
Se dunque si considera il clima della scienza universitaria nel luogo, dalla tarda Aufklarung tedesca e, soprattutto, dalla dottri
let di Weimar, gli argomenti fin qui addotti che Sinzheimer

na di Immanuel Kant:
fosse solo un avvocato e un semplice professore onorario, che
fosse socialista ed ebreo possono, a buon diritto, valere come

Ora io dico: luomo, ed in generale ogni essere ragionevole, esiste
fattori esplicativi della sua posizione di outsider. Non sono per come fine in s, e non semplicemente come mezzo di cui questa o
comprovabii in maniera rigorosa quella volont possa usare ad arbitrio; in tutte le sue azioni, cos in
. I fondamenti della dottrina
5 quelle che concernono lui stesso, come in quelle che riguardano altri
di Sinzheimer e alcune affermazioni, reperibili nelle sua carte, ci esseri ragionevoli, deve sempre essere considerato nel medesimo tem
consentono invece di fornire spiegazioni documentate. po come fine.
Tutti i giuslavoristi di spicco dellet weimeriana ad esempio

Walter Kaskel, Alfred Hueck, l-Ians Cari Nipperdey e Erwin E pi oltre:


Jacobi erano positivisti dogmatici. Bench assai quotati, essi

Lautonomia dunque il principio della dignit della natura umana
non furono per nientaltro che questo. I loro sistemi di diritto e di ogni natura ragionevole
.
9
dei lavoro erano costruiti in modo da favorire iinglobamento
della disciplina nella civilistica tradizionale
. Sinzheimer rico
6 Lautonomia delluomo, in questa specifica accezione, la sua
nobbe invece, nel suo significato sociale, la contraddizione fra autoderminazione e il suo essere fine in s ci che nel pro

libert formale e uguaglianza, e ne fece la raison dtre e il ter cesso di produzione capitalistico destinato allalienazione ,

formano il presupposto della dottrina sinzheimeriana del diritto


12
Cfr. H. SINZHEIMER, Judische Klassiker der deutschen Rechtswissenschaft, del lavoro
. LIlluminismo si occupa in primo luogo di proble
20
Amsterdam 1938, p. 301.

lbidem, p. 16 ss. 17
Su questa concezione del diritto del lavoro, cfr. O. KAHN-FREUND, Arbeit
14
Il libro reca in esergo la massima: Vitam impendere vero. und Rechi, Kln 1979, pp. 3 ss.
18
La posizione da outsider di Sinzheimer oggetto anche delle riflessioni Franz Bcihm ha definito Sinzheimer un nobile umanista e teorico del dirit
contenute in H. R0TTLEUTHNER, Drei Rechissoziologen. Eugen Ehrlich, Hugo to: cfr. il suo Gelei:wort alla nuova edizione di H. SINzHEIMER, Jiidische
Sinzieimer, Max Weber, in Hitorische Soziologie in der Rechtswissenschaft (4<Ius Klassiker der deutschen Rechtswis:enschaft, Frankfurt am Main 1953, p. XXI.
commune, Sonderheft 26), Frankfurt am Main 1986, pp. 227 sa.
Cfr. E. KANT, Grundlegung zur Metaphysik der Sitten, Leipzig 19226, pp. 52
16
A questo proposito, Ernst FRAENKEL cfr. il suo Die politische Bedeutung

e 62. (si rita dalla trad. it. Fondamenti della metafisica de, costumi, a cura di E.
des Arbeitsrechts, 1932, ora in Th. RAMM (ed), Arbeitsrechi undPolitik. Quellen CARRARA, Firenze 1942, pp. 131 e 146). Corsivi nelloriginale.
texte 1918-1933, Neuwied am Rhein 1966, pp. 247 sa. parla di pietrificazione 20

Non possibile, in questa sede, approfondire oltre il tema dellantropologia
del diritto del lavoro (ibideru, p. 254). giuridica di Sinzheimer. Si rinvia pertanto alla sua prolusione di Amsterdam,
64 65

mi pedagogici, politici e morali


. Dunque, anche in questo
21 da sempre, della quale dobbiamo prendere continuamente coscienza
senso, Sinzheimer un illuminista. Larcheologo Ludwig Curtius per riunire forze politiche che, pur appartenendosi lun laltra

che con lui ebbe una lunga e profonda amicizia, iniziata a come il ensiero e lazione, la teoria e la prassi possono darsi come

Monaco ai tempi della scuola e proseguita poi a Berlino rac separate .

conta come entrambi, su iniziativa di Sinzheimer, abbiano parte La terza radice dellumanesimo critico-sociale di Sinzheimer
cipato a dibattiti e tenuto brevi conferenze presso piccoli circoli pu essere reperita in un tratto specifico della sua personalit.
berlinesi per listruzione dei lavoratori
. Ebbene, avremo modo
22 Nelle sue carte si trova un documento assai singolare e istruttivo,
di mostrare come uno dei servizi resi da Sinzheimer al diritto del al quale gi si fatto cenno. il progetto delle memorie, che non
lavoro sia consistito proprio nellattivit incessante da lui profu furono mai scritte. La sua singolarit sta nel fatto che, seppur
sa, al fine di illustrarne la necessit, limportanza e la funzione. compilato in et avanzata, esso eccezionalmente vergato a pen
La seconda radice del suo umanesimo critico-sociale va indivi na e con grafia insolitamente leggibile, dunque col probabile
duata nellimperativo categorico di Karl Marx: intento di facilitarne ad altri la comprensione. E poi istruttivo, in
rovesciare tutti i rapporti nei quali luomo un essere degradato, quanto reca la formula: Dio, liberami dalla mia compassione!.
assogettato, abbandonato, spregevole
.
23 Lautore narra di essere nato da un milieu borghese, con interessi
borghesi, ma di aver avuto il proprio interesse nelle lotte dei
Anche qui si parla delluomo, delluomo reale, non delluma
lavoratori: di essersi considerato cittadino di due mondi
e cli
2
nit o di una classe. Ma letica kantiana, per effetto
aver sofferto il conflitto interiore dappartenenza che gliene
dellimperativo categorico di Marx, in certo senso sospinta deriv. Egli ricorda poi linflusso che su di lui esercit Karl
verso lazione sociale. In un saggio inedito, dal titolo Politik des
Fleisch, il Sozialpolitiker francofortese
26 e, fra i modelli positi
Geistes und die deutsche Bildung [Politica dello spirito e istruzio
vi, nomina per primo Friedrich Naumann, del cui circolo
ne in Germania] saggio che fa parte del fondo di Haarlem e

nazionalsociale pi tardi fece parte. Da un documento cos per
che probabilmente fu scritto nel 1919 Sinzheimer chiarisce il

sonale credo si possano ricavare due dati: la ragione dellimpe
nesso che, a suo avviso, sussiste fra Kant e Marx:
gno costante, attivo e intenso di Sinzheimer a favore e allinterno
Per Marx lumanesimo reale era il fine che egli stesso si prefiggeva. del movimento operaio il suo conflitto interiore dappartenen

In ci sta il legame fra pensiero idealistico e realizzazione materiale.


Lo spirito politico la sintesi di Kant e Marx, che, al fondo, esiste
24
S KN0P.RE, Soziale Selbstbestimmung, cit., pp. 79 ss., vede qui il tentativo
di giungere a uninterpretazione di Marx orientata allazione e una prova della
dal titolo Das Problem des Menschen Im Rechi, e alla conferenza da lui tenuta prossimit fra la comprensione del marxismo, propria di Sinzheimer, e quella
a Francoforte nel 1932, dal titolo Das Weltbild des brgerlichen Rechts. Ambe di Max Adier. Ma il concetto di interpretazione di Marx orientata allazione
due gli scritti sono reperibili in ARuRS, Il, pp. Ss. e 132 ss. Di grande mi sembra pleonasrico. Gi in Marx mi pare sussita un nesso indissolubile fra
interesse sarebbe poi la comparazione fra lantropologia giuridica di Sinzheimer il pensiero e lesigenza dazione, fra il pensiero e la prassi. Si pensi soltanto
e quella di Gustav Radbruch, il quale, nella prolusione tenuta a Heidelberg nel all.imperativo categorico, gi menzionato, o alla celebre XI tesi su Feuerbach:
1927 (Der Mensch im Rechi, Tbingen 1927>, parl non tanto delluomo 1 filosofi hanno solo interpretato in modi diversi il mondo, ma ora si tratta di
reale, quanto delldmmagine delluomo, che il diritto contempla e alla quale cambiarIo. Importante invece, a mio avviso, il riferimento a Max Adier, del
ispira i propri ordinamenti. Radbruch defin umanitaria la propria concezio quale si pu ricordare il passo seguente: Letica kantiana ... dunque un
ne del diritto. Cfr. anche G. RADBRUCH, Der Mensch im Rechi. Ausgewhl:e VortrJge appello incessante rivolto a tutte le energie delluomo attivo e autosufficiente,
und AufsJtze ilber Grundfragen des Rechts, Gottingen 1957, pp. 7 e 9. il quale, una volta che abbia conosciuto le condizioni di unesistenza razionale,
21
Cfr. W. ScHtJLz, Philosophie in der verdnderten Web, Pf0llingen 1974, p. avverte come proprio il dovere di realizzarle (cfr. M. ADLER, Immanuel Kant,
in Wegweiser. Studien zia Geistesgeschichie des Sozialismus, Berlin 1923, pp.
474.
22 47 ss. e 69).
Cfr. L. CURTIUs, Deutsche und antike Web. Lebenserinnerungeri, Stuttgart 25
1950, p. 145. Anche in P. H00GENB00M, Hugo Sinzheimer. Burger tan zween werlden,
23 in De vrije katheder, 11 (21. Juni 1946), 8, pp. 116 ss., si parla di Sinzheimer
Cfr. K. MARX, Zur Kritik der hegelschen Rechirphilosophie. Einleitueg, MEW come di un cittadino di due mondi.
I, pp. 378 ss. (Si cta dalla trad. it. Per la critica della filosofia del diritto di Hegel. 26
Introduzione, in K. MARX - F. ENGELS, Opere, Roma 1976, III, pp. 190-204, Su Karl Flesch, cfr. il discorso commemorativo di Sinzheimer, dal titolo Der
citaz. p. 198). Sozialpolitiker Karl Flesch und seme literarisch-wissenschaftliche Titigkeit (1915),
ora in ARuRS, I, pp. 378 ss.
66 67

za e poi una viva partecipazione al dolore degli altri, tanto


strato in che modo questa libert generale del lavoro finisse poi
forte da essere vissuta come un peso. per ridurre luomo a merce: a forza lavoro in vendita sul mercato.
In questi tre elementi le filosofie di Kant e Marx, nonch il
Ci voleva dire che il contenuto delle capacit fisiche e intellet
fattore emotivo della sua personalit che esse permisero di tuali, che appartengono alla corporeit e alla personalit vivente
razionalizzare io colgo le radici dellapproccio umanistico e
, , una volta immesso sul mercato era trattato come
29
delluomo
critico-sociale, posto da Sinzheimer alla base della sua dottrina / merce, come una cosa estranea alluomo come tale. Lindividuo
giuslavoristica e della sua sociologia del diritto: approccio che in giuridicamente autonomo, una volta postosi sul mercato, era
ultima analisi, vale a spiegarne anche la posizione di outsider.

Ma come spiegare il fatto che per un giurista cos condizionato


divenuto pi tardi anche penalista di successo

11.
proprio il
,

diritto del lavoro sia assurto al rango di missione scientifica? i


i
reificato e ridotto a merce. Sorgeva dunque una contraddizione
fra il diritto vigente in una societ dindividui giuridicamente
liberi e uguali, e la realt della societ medesima. A occultarla era
la persona, in quanto figura giuridica: Le persone sono ugua
li, gli uomini no. Ma bench tale contraddizione inerisse ne
cessariamente a quella societ, essa doveva tuttavia risultare pro
La libert e leguaglianza di diritto degli individui sono il fon vocatoria per una concezione umanistica, nutrita dalle letture di
damento e lessenza di una cultura giuridica formatasi nel Nord- Kant e Marx. Da un lato, infatti per tale societ quei rapporti
america e in Europa a seguito di un lungo sviluppo. Dal Rinasci giuridici, che uomini formalmente liberi erano costretti ad accet
mento italiano, attraverso lilluminismo inglese, scozzese, france tare giacch potevano vivere solo vendendo la propria forza la
se e tedesco, essa giunse a maturazione con le rivoluzioni ameri voro, divennero i rapporti giuridici socialmente tipici, nel senso
cana e francese del 1776 e 1789. Mentre la rivoluzione francese che andavano a costituire il presupposto socialmente decisivo
rovesci la struttura sociale dellancien rgme, quella americana, delle relazioni prevalenti in ambito produttivo, e divenivano cos
soprattutto, ebbe il merito di forgiare questa cultura giuridica e . Dallaltra parte
condizione desistenza di quella stessa societ
31

I
di trasmetterla allEuropa. Nella societ coloniale doltreoceano la riduzione della forza lavoro a merce equivaleva a una strumen
la rivoluzione punt a scopi diversi che in Francia: fu una rivo , che tendenzialmente
talizzazione e funzionalizzazione delluomo
32
luzione costituzionale, i cui effetti e la cui importanza storica diveniva un strumento a uso discrezionale dellimprenditore.
dipesero principalmente dallaver realizzato una quantit enor Infine, questo processo di riduzione e reificazione delluomo dava
me di diritti di libert e duguaglianza democratica
. Tali diritti
27 luogo a forme di sfruttamento quali il prolungarsi eccessivo dello
dovevano offrire alluomo la possibilit di usare e sviluppare rario di lavoro, il lavoro minorile e delle donne ecc. cose,

tanto le energie fisiche, quanto le capacit intellettuali e razionali. anchesse, qualificabii come disumanizzazione delluomo, se
Ma al tempo stesso, essi divennero una delle condizioni necessa condo la formula impiegata da Sinzheimer.
rie alla nascita e allo sviluppo del modo di produzione capitali Questa triplice provocazione, che colpiva il suo umanesimo
stico. Il lavoro libero ossia il lavoro di uomini giuridicamente critico-sociale, pu averlo condotto sulla via del diritto del lavo
ro. Esso fu per lui uno strumento di risposta. Lidea di diritto

liberi e in grado di disporre della propria forza lavoro il libero ,

mercato e la libera assunzione dei lavoratori sono fra i fondamen


29
ti della razionalit formale del capitalismo
. La possibilit dac
28 Cfr. K. MARX, Das Kapital, I, MEW XXIII, p. 181 (Il capitale, Roma 1968,
quistare forza lavoro e beni nella quantit richiesta, a un prezzo 1, 1114).
30
che, calcolabile previamente, corrisponda allinteresse dellim Cfr, H. SINZHEIMER, Otto von Gierke und seme Bedeutung fiir das Arbeitsrecht
prenditore, fra le premesse fondamentali del calcolo e della (1922), in ARuRS, I, pp. 402 ss. e p. 407. Cfr. anche O. KAHN-FREUND, Hugo
Sinzheimer, cit., p. 40, nota 39, Sul problema dell<occultamento ancor oggi
valorizzazione del capitale. Adam Smith e Karl Marx hanno mo assai importante P. SZENDE, Verhiillung und Enthiillung. Der Kampf der Ideo
logien in der Geschichie, Leipzig 1922, pp. 24 ss.

27 Cfr. K. MARX, Il capitale, cit., I, 11/4, e Il, 1/3. Si veda inoltre F. MESTITZ,
Ch. H.-U. WEHLER, Deutsche Gesellschaftsgeschichte, Mnchen 1987, I, Zur Wirkungsgeschichte des Arbeitsrechrs, in H. STEINDL (ed), Wege zar Arbeits
p. 347. rechtsgeschichte (Ius commune, Sonderheft 20), Frankfurt am Main 1984,
28
Ch. M. WEBER, Wirtschafr und Geselischafi, T(ibingen 1922, p, 94 (trad. it. pp. 1 Ss.
Economia e societj, a cura di P. Rossi, Milano 1980, pp. 81 ss). 32 Cfr. 5. SIMITIS, Wiederentdeckung des Individuums, cit., passim.
68 69

del lavoro implicava un principio nuovo, il principio dumani del padrone e imparando a trattare con gli operai e con le loro
t. Questa idea lo riconduceva a Philipp Lotmar, laltro gran organizzazioni. Un simile sviluppo dalladdomesticamento del

de giurista che aveva tenuto a battesimo la scienza giuslavoristica. potere imprenditoriale allemancipazione dei lavoratori, allap
Inoltre egli vide nel principio giuridico di umanit la possibi prendimento da parte di entrambe le categorie favor una pro

lit che luomo, formalmente libero e fornitore di mano dopera, gressiva integrazione degli operai nella societ: Il diritto del
si vedesse riconosciuti dei diritti inerenti alla vita, non in quanto lavoro ha adempiuto alla sua missione, creando una nuova figura
proprietario, ma in quanto uomo, tramite il diritto del lavoro dindividuo dipendente
, senza aver per eliminato la dipenden
3
che concerne la condizione umana, per poterla realmente mi za in quanto tale.
. Diciamo allora che, per Sinzheimer, il diritto del la
4
gliorare 1-lugo Sinzheimer fu consideraro il padre di questo diritto del
voro fu un fattore di trasformazione sociale, da impiegare consa lavoro tedesco. Ma proprio lui riconobbe sempre che era stato
pevolmente. Sotto questo aspetto, la storia del diritto del lavoro Lotmar in Germania, il giurista che aveva dato al concordato di
ci appare come processo quadrifasico, i cui stadi singoli, anzich tariffa una formulazione scientifica
, oltre che ad aver aperto
38
succedersi nel tempo, si compenetrano e si sovrappongono luno alla scienza giuridica il campo dei rapporti di lavoro.
.
5
allaltro A Lotmar riconobbe il merito di aver elaborato al riguardo una
Prima di tutto si dovette limitare il potere discrezionale e ten teoria giuridica, desunta dalla realt dei rapporti sociali
39 e per
denzialmente illimitato degli imprenditori
: la sua forza andava,
36 in disaccordo con la sistematica tradizionale dei tipi di contratto
per cos dire, addomesticata tramite la riduzione dellorario di e dei loro effetti. Ci si domanda allora in cosa sia consistito il
lavoro e la limitazione del lavoro minorile e femminile, in un contributo originale di Sinzheimer, a parte il fondamento gius
processo che al tempo stasso assumeva per i lavoratori i caratteri filosofico della sua dottrina, che gi stato esaminato.
di processo di emancipazione. Segu quindi la mobilizzazione A un quesito del genere non si pu rispondere con unindagine
delle loro forze solidali di resistenza: sindacati, lotte per il lavoro, globale della sua opera cosa che, del resto, altri hanno gi fatto,

contratti salariali. Ci si tradusse in un processo di apprendimen almeno per sommi capi . Vale la pena piuttosto di chiarire il
40
to il cui fine era la solidariet, ma con esso i lavoratori impara contributo di Sinzheimer, in riferimento a tre punti principali.
rono anche a misurarsj con lo Stato e con lamministrazione
Dopo i vani tentativi, fatti con gli strumenti del diritto contrat
soprattutto, con lautoamministrazione dei tribunali del lavoro tuale, di costruire il contratto tariffario in rapporto alla sua
e del commercio, con le istituzioni previdenziali ecc. Gli impren inderogabilit senza la quale esso sarebbe stato come una lama

ditori, dal canto loro, dovettero prender parte a questo processo di ferro dal suono del legno riconducendolo ad esempio, alla

dapprendimento, abbandonando la mentalit e il contegno tipici figura del contratto in favore di terzi, o considerandolo come
contractus sui generis Sinzheimer giunse per gradi alla sua

Cfr. I-I. SINZHEIMER, Jiiaische Klass,ker, cit., p. 276. teoria dellinderogabilitd. Essa permise di elaborare concettual
CE r. 1-1. SINzI-tEIMER, Das Problem des Menschen :m Rechi, cit., pp. 15 Ss. mente le diverse funzioni del contratto tariffario: normativa, obbli
Si veda in dettaglio F. MESTITZ, Zur Wirkungsgeschichte, cit., pp. 10 ss
gatoria e organizzativa. Questo apporto teorico ebbe, a suo tem
36 Gi nei primi po, un carattere quasi rivoluzionario, laddove oggi divenuto
tempi furono compiuti tentativi di limitare, per via
interpretativa, Il potere decisionale illimitato degli imprenditori. Si sostenne, ad patrimonio comune di tutti i sistemi giuridici europeo-continen
esempio, che la prosecuzione del lavoro implicasse, gi nel concetto, l4cinter- 4i
tali
ruzione, ossia la garanzia delle pause lavorauve. Cos in I. VON WILDER, Dai
sierrezch,sche Fabriksrecht, ien 1838, pp. 116
1 e, pi in generale, in F. Cfr. H. SINZHEIMER,
ss.
Da, Problem de, Menichen Im Rechi, cit., p. 16.
MESTITz, Zur W:rkungsgeschzchte, cit., p. 14, nota 49. Vale per lavvertimento 38
riportato in H. COING, Rechtsentwicklung und Wir:schafisentwicklung :m 19. Cfr. H. SJZHE1MER, fadische Klassiker, cit., p. 272, nota 1.
Jahrhunder: als Frage5tellung fiir die Rech:sw:ssenschaJr, in Festschrift Franz Cfr. FI. SINZI-rEIMER, Philipp Loimar und die deuti-che Arbe,tsrechsswissen
Bhm, Tbingen 1973, pp. 101 ss. secondo il quale: Poich quella genera schafi (1922>, in ARURS, I, pp. 408 ss.
zione cerc di risolvere i problemi coevi con un metodo che oggi appare del
Ch. O. KAHN-FREUND, Hugo .Sinzhe,mer, cit., pp. 1 ss., e E. FRAENCKEL,
tutto inadeguato ossia, con la cosiddetta giurisprudenza concettuale noi,
Hugo Sinzhe,mer, in Jurisrenzeitung, 1958, pp. 457 ss.

,

dal canto nostro, dimentichiamo troppo facilmente come essa, in piena coscien 41
za, abbia voluto porsi al servizio dei problemi pratici che ie stavano dinanzi . .
Cfr. O. KAHN-FREVND. I-iugo S,nzhe,mer, cit., p. 10. Si veda anche F.
(tbzdem, p. 108>. MESTITz, Zur Geschichie dei Tarifversragsrechts. Zwei Briefe Phzl;pp Lotmars an
70 71

Si trattava infatti, mediante una costruzione giuridica, di supe In tal modo, al di l del fatto di essere una mera costruzione,
rare due ostacoli: il principio individualistico della volont, sul linderogabilit del contratto collettivo divenne per lui qualcosa
quale si fonda il diritto contrattuale civilistico, e il monopolio di pi di una mera questione di costruzione giuridica, ovvero un
statale della legislazione, ossia della determinazione del diritto problema di politica del diritto, inerente alla legittimazione che
oggettivo. avrebbe dovuto ricevere, in sede legislativa, la determinazione
Distanziandosi dalla teoria lotmariana della rappresentanza, autonoma del diritto
. Ein Arbeitsiarif,ese:z, lo scritto del 1916,
46
Sinzheimer riconobbe come unit consociativa, la maggioranza costituiva in questo senso il prosieguo logico del volume dedica
che si forma fra le fila dei lavoratori
42 e fond su di essa la to nel 1907-1908 al Korporativer Arbeiisaormenverirag [contrat
propria teoria consociativa del concordato di tariffa. 11 suo fu un to collettivo normativol. noto del resto che la Tarzfvertrags
passo decisivo verso lemancipazione dal pensiero privatistico, ordnung [ordinanza sul contratto tariffario] del 1919, conteneva,
il quale: almeno in nuce, la soluzione ditale problema nel senso indicato
da Sinzheimer
. Ma, da un punto di vista scientifico, nellindero
47
concepisce, essenzialmente, solo contratti individuali e ancora non gabilit sinzheimeriana ossia nella costruzione giuridica, utile
ha preso atto dellavvento, sulla scena giuridica, di maggioranze or

.
43
ganizzate al superamento dei due ostacoli summenzionati bisogna co
,

gliere ci che per Rudolf von Ihering era una costruzione di


Tuttavia, Sinzheimer non os qualificare lavvento ditali mag tipo creativo, ossia un prodotto artificiale, che fa nascere qual
gioranze organizzate nei rapporti giuridici come sufficiente a cosa che prima non esisteva: insomma uninvenzione, una
produrre diritto oggettivo mediante il contratto di tariffa. Dac costruzione riuscita che appare ai miei occhi, come fatto giuri
cordo con Gierke, egli rifiut, al contratto medesimo, la capacit dico, come contributo perennemente validox
.
48
di porre autonomamente il diritto: capacit propria solo di Nel contratto collettivo cos costruito Sinzheimer vide realiz
una consociazione, ossia di una comunit organizzata (cosa che zarsi lidea della autodeterminazione sociale nel diritto, il cui
le parti del contratto non erano)
. li passo seguente, che invece
44 nucleo essenziale sta nel fatto che forze sociali, organizzatesi
lo port oltre Gierke, consist nellelaborare la figura giuridica liberamente, producono diritto in modo diretto e pianificato
.
49
dellautonomia contrattuale, ossia di un contratto che: Da qui trae spunto anche la teoria sinzheimeriana del diritto
in virt di una legge dello Stato pu produrre diritto oggettivo
.
45 sociale, il quale, in accordo con Gierke, sociale per il fatto
di non essere posto dallo Stato ma, direttamente, da quelle forze
Hugo Sinzheimer, in Zeitschrift [Or neuere Rechtsgeschichte, 9, 1987, p. 43
della societ, di cui lo Stato legittimi la competenza.
(tr. it. Per una storia del contratto collettivo. Due lettere di Philipp Lotmar a
Hugo Sinzheimer, in Lavoro e diritto, 111, 1989). quella di un contratto. Cfr. H. SINZHEIMER, Grundzuge des Arbeitsrecbts, cit.,
42
Cfr. H. SINzHEIMER, Der korporative Arbeitsnormenvertrag, Leipzig 1907, I, pp. 48 Ss, Questa definizione corrispondeva alla idea sinzheimeriana della auto
p. 101. determinazione sociale nel diritto.
43 46
lb,dem, pp. 62 Ss. Cfr. M. MARTINY, Integration oder Konfrontation? Studien zur Geschichie
44
Ibtdem, pp. 192 SS. der sazia 14emokratischen Rechts- und Ver/asszingspolitik, Bonn Bad Godesberg
-

1976, pp. 80 ss., e anche F. MESTITZ, Zur Wirkungsgeschichre, cit,, pp. 25 ss.
Cfr. H. SINZHEIMER, Ein Arbeitstarifgesetz, cit., pp. 48 ss. In una lettera a
Sinzheimer, Gierke sosteneva che lautonomia potesse spettare solo a una Si vedano anche i due progetti preliminari alla legge, Vorentwrfe eines
consociazione, ma ritenne pure che la comunit del lavoratore e dellimpren Tarifgesetzt, in ARuRS, I, pp. 441 ss. e 451 sa., entrambi ispirati da Sinzheimer.
48
ditore, che si costituiscono, in virt dellaccordo contrattuale, in comunit di Cfr. R. voN IHERING, De, Gest des rmischen Rechts, Leipzig 1883, 11/2,
due membri potesse essere considerta una comunit capace di porre il dirit pp. 370 e 371, nota 514.
to Nella recensione, oltremodo positiva, al libro di Sinzheimer, Gierke so
Cfr. H. SJNZHEIMER, Ei,, Arbeitstarifgesetz, cit., p. 186. Si veda anche 5.
.

stenne poi che il concetto di autonomia contrattuale teoricamente contrad KN0RE.E, Soziale .Selbstbestimmung, cci., pp. 134 ss.
dittorio e non permette il pieno chiarimento dei fondamenti costruttivi del 30
diritto collettivo del lavoro. Cfr. O. voN GIERKE, Die Zukunfr des Tar;fver. Si vedano, ad esempio, gli scritu Die Theorie der Rechtsquellen und dos
tragsrechts, in Archiv [Or Sozialwissenschaft und Sozialpolitik, XLIII, 1916- Arbeitsrecht (1934), e Eine Theorie des sozialen Rechts (1936), entrambi in
1917, pp. 815 sa. (citaz. p. 821). Pi tardi, Sinzheimer eimin questa contrad .,4RuRS, lI, pp. 79 Ss. e 164 ss. La richiesta di legitt.mazione, da parte dello
dizione, definendo lautonomia contrattuale delle parti come autonomia Stato, pone la concezione sinzheimenana del diritto sociale in contrasto con
consociat.iva, che non si esercita nella forma di un Diktat, ma pi spesso in quella di Georges Gurvitch, del quale si vedano: Lide de droit social, Paris
72 73

Un altro dei contributi, a mio avviso, originali di Sinzheimer fra il lavoratore e il potere padronale dellimprenditore, che fa
dato dallidea della necessaria unit del diritto del kvoro e dallo del primo un essere sottomesso a una volont estranea, nel
sforzo compiuto per realizzarla. Anche qui, egli non si trov solo. lesercizio della sua attivit. Peraltro, questa necessit di uni
Gi Heinz Potthoff e Philipp Lotmar lavevano incoraggiata. In ficazione, dedotta dalluguaglianza di principio delle circostan
quellepoca fra la fine del primo e linizio del secondo decennio
ze fondamentali, non significa livellamento. Lunificazione deve
di questo secolo , lurgente necessit di unificazione del diritto mantenere, al diritto del lavoro, il suo carattere articolato. In
del lavoro, divenne un fatto evidente. Privo di un fondamento ambito legislativo, la possibilit di un diritto del lavoro unitario
oggettivo, esso appariva frammentato, diviso, e dunque confuso, per la Germania non venne realizzata. Lan. 17, Il del WRV,
incompleto e persino, per taluni aspetti, superato: si pensi, ad ispirato da Sinzheimer, impegn il Reich in un compito siffatto:
esempio, alle ordinanze sul lavoro bracciantile, in vigore fino al ma in concreto fu compiuto solo qualche tentativo, nellambito,
1918. A questo si deve aggiungere che il diritto processuale del per esempio, del contratto di lavoro individuale e collettivo.
lavoro risultava per molti aspetti inefficiente. Nel suo scritto del Daltronde ebbe gi enorme importanza il fatto che questa idea
1914, Ueber den Grundgedtinken und die Miiglichkeiz eines einheit fondamentale fosse stata esposta nel modo suindicato. Da essa,
lichen Arbeitsrechts in Deutschland [sui fondamenti e la possibi Sinzheimer, gi nellelaborare il concetto dellinderogabilit del
lit di un diritto del lavoro unitario in Germania]
, Sinzheimer
2 contratto di tariffa, deriv lasserto, secondo cui il diritto del
non si limit ad esporre dettagliatamente la concezione di una lavoro deve emanciparsi il pi possibile dal diritto civile genera
unificazione della materia. Egli propose anche una centralizzazione le, il cui spirito gli del tutto alieno. Di qui lesigenza che
del materiale giuridico in questione con norme giuspub anche la scienza giuslavoristica venga concepita e trattata come
blicistiche, le quali, nella forma di un diritto generale del lavo ununit: cosa da cui dipende il pieno soddisfacimento della
ro, accomunassero le due branche del diritto unitario dei fun domanda di unit per il diritto del lavoro. Per sensibilizzare la
zionari privati e del diritto unitario degli operai ; nonch un giurisprudenza a questo impegno, Sinzheimer la pose in guardia
decentramento sia dellindividuazione, sia della costruzione-pro contro il pericolo di uno specialismo, per il quale la legge positiva
duzione del diritto del lavoro (affidata ai contratti collettivi e a lunico termine di considerazione, cui orientare la prassi)>:
organi paritetici per la posizione di norme secondarie). Ai fini del
nostro discorso poi importante osservare come Sinzheimer non Esso per trascura la conoscenza dei principi fondamentali, senza i
quali non si pu acquisire una padronanza della materia, n rendere
si limitasse a progettare un impianto giuslavoristico da costruire vitale lo spirito del diritto del lavoro. Finch ci limiteremo a seguire
per temi, ma deducesse la necessit di tale costruzione dalla solo questi precetti singoli, non afferreremo mai lautonomia del
visione complessiva che era alla base della sua dottrina. fl diritto diritto del lavoro, che il presupposto di una sua considerazione in
del lavoro allora in vigore gli appariva estraneo alla vita per il s compiuta
.
4
fatto di non riconoscere che ci che il lavoratore immette in un
rapporto di lavoro un bene giuridico distinto da ogni altro Se vero che il movimento designato come illuminismo
bene. Questa nozione, come pure lidea di umanit, nellam intendeva aprire alluomo gli occhi, mutare le sue opinioni e
bito di un diritto unitario del lavoro, doveva essere fatta valere incoraggiarlo a pensare, bisogna allora riconoscere limportan
contro lidea di propriet, che ha finora determinato essenzial za del contributo di Sinzheimer alla causa del diritto del lavoro:
mente la formazione dellordinamento giuridico. Linsegnamen un contributo che consiste principalmente nella sua propaga
to di Kant affiora chiaramente, allorch Sinzheimer dichiara che, zione.
nonostante la variet dei rapporti di lavoro, il diritto devessere
unitario. In ciascuno di essi infatti allopera una contrapposizione
La distinzione, resa oggi problematica dalla automazione e computerizzazione
del lavoro, fra i gruppi di lavoratori, come del resto la rigida demarcazione fra
1931; Le temps prsent et I,de de droit socio!, Paris 1931; Grundziige dei lavoratori qualificati e la tendenza, conseguente, a definire tariffe salariali uni
Soziologie des Rechts, Neuwied 1980, in part. pp. 139 Ss. tarie allepoca non era ancora attuale.
Cfr. 1-1. SINZHEIMER, Otto von Gierke und seme Bedeutung fur dos Arbeitsrecht
H. POTTHOFF, Proble,ne des Arbeitsrechts, Jena 1912, pp. 88 ss. Ulte
riore bibliografia in ARURS, I, pp. 35 ss., nota 1. cii., p. 406.
52
Cfr. AReRS, 1, pp. 35 sa. Cfr. R. POTTER, Kleine Geschichie de, Aufklirung, Berlin 1991, p. 20.
74 75

Diversamente dalla giuslavoristica universitaria a lui coeva, egli istituto scolastico, capace distruire anche i lavoratori dipendenti
cerc di divulgare il diritto del lavoro soprattutto presso coloro alladempimento di funzioni autonome, nellambito dello Stato e
i quali vi riponevano un interesse primario e persino vitale. Nel delleconomia
.
7
progetto delle sue memorie, insieme allinflusso determinante di A parte lerronea valutazione circa lo sviluppo del mondo
Karl Fleisch, ricorrono espressioni come istruzione popolare, capitalistico sviluppo che rientrava fra le aspettative poi delu

lezioni per il popolo e conferenze nelle sedi sindacali. Sinz se dagli eventi del novembre 1918 il fine, cosi succintamente
heimer propagand il diritto del lavoro in molti convegni sinda ,

enunciato, di questa accademia operaia avrebbe anche potuto


cali e nellambito di altre manifestazioni di questo tipo. Lo rese realizzarsi, con buoni risultati.
popolare, nellaccezione migliore del termine: senza cio smi La divulgazione del diritto del lavoro ebbe un efficacia ambi
nuirne la caratura scientifica. In ci, egli pot far leva sul suo valente Presso i destinatari ossia presso le organizzazioni dei
grande talento retorico. Ai propri ascoltatori, Sinzheimer volle lavoratori e i loro membri

comunicare, del diritto del lavoro, non solo il contenuto norma essa gli permise di acquisire un
,

valore enorme, tanto nellopera distruzione e nellintera attivit


tivo, ma anche la portata sociale e il significato per lo sviluppo svolta dalle prime, quanto nel pensiero dei secondi. Ci si pu
della scienza giuridica. Nel 1927, al convegno dellassociazione dire non solo per i sindacati liberi, ma per i sindacati di qualsiasi
dei falegnami, osservava, ad esempio: orientamento politico In unepoca in cui il sindacato unitario era
le forze produttrici il diritto del lavoro e quelle che lo conservano, ancora di l da venire, questo evento offr una chance importante
sono le stesse del movimento operaio, allazione collettiva. Peraltro, la considerarazione del diritto del
lavoro fu talmente elevata da divenire quasi un contentino per
e ne traeva la conclusione che bisognasse le rivendicazioni dei socialisti andate deluse nel novembre 1918
rafforzare, nei lavoratori, la coscienza di essere una parte preziosa Insieme al legalismo tipico del movimento operaio tedesco,
delleconomia, di avere un compito che non si esaurisce nella rego questo fissarsi sul diritto del lavoro accentu i pericoli insiti,
lamentazione delle condizioni lavorative e salariali, ma?unta oltre, ad esempio, in una concezione meramente giuridica dei problemi
verso uno sviluppo pianfficato delle forze economiche. costituzionali e nel misconoscimento del loro carattere politico

A partire dal diritto del lavoro, Sinzheimer portava avanti lidea sopravvalutando (nonostante linsegnamento di Lassalle!) le pe
di una democrazia economica e, conseguentemente, di una re culiarit giuridiche nel giudicare le situazioni politiche
.
8
sponsabilit del movimento operaio anche nellambito delle po Ma indubbio, daltra parte, che lazione propagandistica di
litiche statali. Ci risulta con chiarezza dal memoriale, redatto da Sinzheimer abbia contribuito a render presente, anche agli occhi
Sinzheimer e da Ernst Pape, per la frazione socialdemocratica della learned commurnty lesistenza del diritto del lavoro, quale
degli impiegati municipali di Francoforte, in merito alla fonda nuova branca della giurisprudenza, cos favorendone il riconosci
zione di unaccademia operaia, presso la locale universit. Nel mento in quanto disciplina autonoma. La proposta sinzheimeriana
documento si spiegava: di un<emancipazione dal diritto civile costitu una presa di
distanze rispetto al pensiero privatistico che, nel XIX secolo,
Laccademia operaia deve fornire alliscritto una formazione di
...
aveva dominato la scienza giuridica tedesca. Anche Sinzheimer
primordine, che colleghi a idee universali il suo pensare e agire, e ammise la separazione fra Stato e societ che ditale pensiero
che incida a fondo sulla sua visione generale della vita. un assunto 9

fondamentale ma la intese in una prospettiva


Infatti, proseguiva Sinzheimer nellintroduzione:


Uno Stato democratico e il mondo capitalistico che sta evolvendo La memoria e lintroduzione di Sinzheimer sono riprodotte in O. ANTIUCK,

Die Akademie der Arbeit in der Universigdt Frankfurt am Main. Idee, Werden,
verso forme di economia comunitaria necessitano di un nuovo

Gestalt, Darmstadt 1966, pp. 93 ss. e 97.
58
Cfr. E. FRAENKEL, Die politische Bedeutung, cit., p. 254.
Cfr, ARuRS, I, pp. 100 ss. Queste parole, pronunciate nel 1927, rivelano un
Si veda, al riguardo, M. STOLLEIS, Die Entstehung des Interventionsstaa:es
ottimismo che, dinanzi alla crisi politica ed economica, sfociata poi negli eventi uzd das ffentliche Recht, in Zeitschrift fOr neuere Rechtsgeschichte, XI,
del 1933, pu essere qualificato solo come tragico errore o come reazione 1989, pp. 129 ss. Stolleis attribuisce al liberalismo del XIX secolo la dicotomia
caparbia. fra diritto pubblico e privato. Per la dottrina liberale del diritto e dello Stato,
come anche per la sua lotta contro lassolutismo, quella distinzione e laltra,

76 77

marxista. A differenza del positivismo delle leggi, imperante Il suo impegno promozionale in favore del diritto del lavoro e
nella civilistica del XIX secolo la dottrina di Sinzheimer teneva di un nuovo metodo della scienza giuridica, induce a una com
in conto anche gli sviluppi del grande capitalismo, i rapporti parazione in questa sede necessariamente sommaria con lopera

sociali che ne derivano, i problemi e i mutamenti in atto fra i di Justus Wilhelm Hedemann (1878-1963>, un altro grande giurista
soggetti responsabili delle trasformazioni del diritto. Coerente suo contemporaneo
. Entrambi videro, fra ordinamento giuridi
63
mente, egli si disse pure favorevole alladozione di un metodo co e realt sociale, una reciprocit capace di far nascere rapporti,
sociologico che integrasse, senza per sostituire, la metodologia relazioni e oggetti nuovi, che sfuggivano alla sfera di gestione
dogmatica della scienza giuridica
. fl libro di Lotmar sui con
60 dellordinamento giuridico vigente. Entrambi sostennero le pro
tratto di lavoro costitu per lui, nel 1911, una prova del fatto prie idee con veemente retorica
. Entrambi cercarono di fornire
64
che maestro del metodo sociologico [pu] essere solo colui
... alle proprie proposte unespressione legislativa Sinzheimer gi

che sia anche maestro del metodo dogmatico. Questo riconosci nel 1916, Hedemann solo pi tardi, dopo il 1933, e in presenza
mento dellassoluta necessit di una dogmatica giuridica fu uno di condizioni politiche del tutto mutate. Ma fra i due autori
degli aspetti che distinsero Sinzheimer dalla Freirechislebre, alla persiste, nel contesto del nostro discorso una fondamentale dif
quale, peraltro egli era molto vicino. Del resto egli esprimendo ferenza di principio. Hedemann, ritengo, aveva in mente una
riserve circa le concrete possibilit di realizzazione del diritto modernizzazione tale da porre lordinamento giuridico nella con
libero ribad pi volte insieme alla richiesta di unindivi
dizione di corrispondere, con nuove forme di diritto, alle esigen
duazione sociologica del diritto, che fosse necessario istruire ze nuove della societ:
preventivamente un personale giudiziario qualificato. Di conti Col sudore della fronte, ci impegnamo nella ricerca di figure giuridi
nuo, egli sottoline come il raggiungimento degli scopi della che, utili a plasmare il magma della vita.
Freirechtslehre fosse impossibile e persino nocivo, fintanto che i
giudici non avessero acquisito una formazione sociologica. Per Anche per lui, ci implicava una critica ddlindividualismo
questo, con convinzione, egli caldeggi unadeguata riforma de liberale allora dominante in ambito civilistico: una critica orien
gli studi giuridici. In proposito sostenne, ad esempio:
di giudice ad esso corrispondente. Weber, poi, ammoniva scetticamente: Del
Il problema principale della riforma consiste nella fusione, in tutte le resto non sicuro che le classi oggi negativamente privilegiate
e specialmente
discipline iuridiche, di insegnamento dogmatico e insegnamento

la classe lavoratrice possano legittimamente attendersi da una giustizia



non
sociologico. formale quei vantaggi che lideologia dei giuristi suppone (cfr. Economia e
soc:et, cit., III, p. 200). Questa stessa scepsi spinse Enrst Fraenkel a rifiutare,
E in questa fusione, da lui magistralmente praticata, Sinzheimer nellinteresse del proletariato, il metodo linalistico di ricerca del diritto e ad
ripose, in ultima analisi, ogni speranza anche per il diritto libero
.
60 esigere dal giudice la piena fedelt alla legge. Cfr. E. FRAENICEL, Zur Soziologie
der Klassen,ustiz, Berlin 1927. La sua tesi fu per Criticata da Sinzheimer nella
recensione al libro, pubblicata in Die Justiz, III, 1927-1928, pp. 79 Ss. Sul
fra Stato e societ erano infatti dimportanza basilare. La critica alla distin rapporto tra Sinzhejmer e il diritto libero, si veda anche FI. ROTTLEUTHNER,
zione fra diritto pubblico e privato prese avvio col progressivo abbandono dei Drei Rechtssoziologen, cit., pp. 233 Ss.
concetti liberali, in corrispondenza con la crescita dellintervento autoritario 63
Su Hedemann si veda H. MOHNHAUPT, Justus Wilhelm Hedemann ala Rechts.
dello Stato. questa una tesi assai proficua per lo studio della storia del diritto
hzstar,ker und Zivilrechtler, in M. STOLLEIS D. SIMON (edd.), Rechtsgeschichte
del lavoro e della scienza giuslavoristica. Ci si domanda, per, se non sia il caso -

im Nanonalsozjalismus. Bextrdge v,tr Geschichie esner Diszzplin, Tbingen


di relativizzarla, dinanzi al fatto che, se si esclude il marxismo, la critica pi 1989,
pp. 107 ss. Nel fondo newyorkese di Sinzheimer si trova una lettera con cui, in
radicale al riguardo venne elevata da un neokanriano liberale come Flans Kelsen, modo patetico, Hedemann lo ringrazia per linvio della seconda edizione
nella sua dottrina pura del diritto. dei
60
Grundziige dea Arbeitsrechts.
Cfr. FI. SIN2HEIMER, Die soziologische Meibada in der Privatrechtswissenrchaft
La retorica di Sinzheimer ha i caratteri di unargomentazione forense
(1911>, in ARuRS, Il, pp. 3 sa. Si veda inoltre, dello stesso, Ueber sozialogische
profferita con grande forza di linguaggio. Si pensi, ad esempio, al modo in cui
und dogmatische Methoden in der Arbeisrechiswissenschaft (1922), ibidem, pp.
33 Ss.
gli argomenti vengono raggruppati e enumerati nella gi citata conferenza: Dai
61
Weltbild dei burgerlichen Rechts. Dello stile di Sinzheimer si occupa Th. RASE
Ibidem, p. 41. HORN, Justizkrsnk in der Weimarer Republik. Am Ileispiel de,
62 Zeitschrsft Die
Anche Ernst BL0cH cfr. Naturrechi und menschliche Wurde, Frankfurt am

Justiz, Frankfurt am Main 1955, p. 53.
Main 1961, p. 153 riteneva che 11 diritto libero tedesco era orientato in senso 65

Cfr. J.W. HEDEMANN, Dai btirgerliche Recht und dia neue Zeit, Berlin 1919,
progressistico, i rapporti reali no, data la mancanza, in Germania, di un tipo p. 19.
78 79

tata a un ideale sociale, che si potrebbe designare come ideale nei suoi effetti. Certo, non se ne pu ignorare il ruolo nellevo
darmonia nel popoio. Ma in definitiva, essa si riduce alla for luzione complessiva della societ. Ma dal punto di vista del lavo
mula divenuta proverbiale, secondo cui il bene comune precede ratore ossia delluomo dipendente, cui lautore guardava la

il bene dei singoli. sua azione fu ambivalente, a causa delle trasformazioni sociali
Solo nel servizio reso alla collettivit solo se cos concepito, il vero che anchesso contribu a produrre.
Da un lato, il dritto del lavoro non ha potuto, ovviamente,
...

socialismo, ossia lo spirito di solidariet, perviene a una vita autentica


.
68
eliminare il carattere di merce della forza lavoro, n il suo mer
La critica di Sinzheimer allordinamento giuridico tradizionale cato capitalistico. Semmai, esso ha mutato profondamente il modo
e al liberalismo individualistisco si mosse invece su di un altro in cui questa merce veniva trattata si pensi, ad esempio, al-

piano. Essa non puntava tanto a elaborare nuove figure giuridi lispezione di fabbrica, o alla giornata lavorativa, che dalle dodici
che, utili a dar forma al magma della vita. Poneva semmai una e pi ore di un tempo si ridotta alle attuali durate
. Ancor di
70
questione pi profonda: pi, esso ha sottratto la forza lavoro umana e dunque luomo

Il diritto civile prescinde dallesistenza umana. Lesistenza materiale come tale al libero gioco delle forze individuali di mercato,

delluomo ne esdusa. Il diritto civile non ha alcun principio crea creando forme giuridiche, con le quali garantire ai venditori la
tivo reale. Esso garantisce solo la libert individuale delluomo astrat possibilit di negoziare alla pari con gli acquirenti. Sottratto al
to, il lato formale dellarbitrio, non i misteri dellarbitrio
.
67 libero gioco delle forze individuali di mercato, luomo ha cos
potuto recuperare e vedersi assicurata, in questo importante set
Questa critica era rivolta contro la disumanizzazione della per tore, la propria capacit dautodeterminazione. Ci ha compor
sonalit giuridicamente autonoma e libera. Essa non aveva al tato la riumanizzazione del moderno processo produttivo
proprio centro la persona astratta, ma luomo concreto, nella sua (Sinzheimer) e ha elevato le possibilit, per luomo, di procedere,
reale dipendenza, dovuta, essenzialmente, alla condizione di clas in questambito, lungo la retta via (Ernst Bloch).
. Limpegno sinzheimeriano, in favore di un nuovo diritto,
68
se Ma pur garantendo al singolo la tutela dei propri interessi, il
presupponeva dunque unesplicita scelta di campo, di tipo uma diritto del lavoro ha fatto s che, oggi, tali interessi rischino di
nistico. Esso elevava dalla genericit amorfa i propri interlocutori guastarsi, causa gli obblighi derivanti dal libero gioco di forze
ossia le forze dd movimento operaio e non si limitava a

collettive, alle quali lindividuo deve aggregarsi necessariamente.
ribadire la formula, peraltro priva di efficacia obbligatoria, se Le forze collettive, che esercitano su di lui questa costrizione,
condo cui il bene comune precede il bene dei singoli. Indivi sono, in ambito giuslavoristico, lo Stato, con le sue norme rigide,
duava il suo obiettivo concreto non in una concezione dellarmo e i sindacati, con le loro normative salariali, altrettanto severe
nia, bens in una democrazia economica, fondata sulla coopera .
71
Quel che il lavoratore ha acquisito, grazie al diritto del lavoro,
zione giuridica e razionale fra forze conflittuali
.
69
TIL 70
Gli ispettori di fabbrica inglesi dimostrarono acume storico, scrivendo, nel
loro rapporto dci 1859 sulle leggi di fabbrica, che: Esse, facendo gli operai
Il diritto del lavoro, nellelaborazione e con le modifiche so padroni del proprio tempo, hanno restituito una forza morale che eventual
stanziali apportategli da Sinzheimer, non va per sopravvalutato mente li pu portare a impossessarsi del potere politico. Citato da K. MARX,
Il capitale, cii., I, Ifl/8, nota 201.
6
La costrizione, cui il lavoratore va soggetto, inserendosi nella struttura della
Cfr. J.W. HEDEMANN, Die For:scbriue des Zivilrechts im XIX. Jahrhundert, fabbrica, elemento indispensabile a ogni forma di cooperazione organizzata.
1935, 11/2, p. 345, citato in H. MOHNHAIJPT, Justas WiThelm Hedemann, cit., Ma la dipendenza, che deriva da tale inserimento, ha mutato di natura e inten
p. 143. sit, grazie agli sviluppi del diritto del lavoro. Si pensi, ad esempio, allevolu
67 zione, cui i comitati operai, previsti come facoltativi dalla Reicbsgewerbeordrnrng,
Cfr. H. SINz1tu?R, Das Weltbild des biirgerlichen Recbts, cit., p. 314.
68 sono andati incontro fino alle odierne forme di congestione. Dal punto di vista
Cfr. ad esempio, 1-I. SINZHEIMER, Grundziige des Arbeitsrechts, cit., pp. 26 SS. semantico, questa trasformazione , del resto, sottolineata dalla scomparsa del
69 Cfr.
li. SINZHEIMER, Die Demakratisierung des Arbeitsverhiltnisses. Vom termine Arbeitnehmer (lavoratore) e dalla sua sostituzione con Mftarbeiter (col
.Sachenrecht uber das Schuidrechi zum Arbeitsrecht, in F. NAPHTALI (ed), Wirt laboratore). Evitiamo di chiederci, in questa sede, se non si tratti solo di un
schaftsdemokratie, Ihr Wesen, Weg und Ziel, Berlin 1928, pp. 127 ss., poi in eufemismo e in che misura ci si rifletta nella coscienza dei lavoratori dipen
ARuRS, I, pp. 115 ss. denti.
80 81

quanto ad autodeterminazione e a garanzie, oggi minacciato dal Per deregolazione sintende, essenzialmente, la pratica at
diritto dd lavoro medesimo, per effetto degli obblighi corporativi. tuazione dello slogan: Libert e responsabilit propria dellindi
Questa circostanza rende manifesto un mutamento sociale di viduo. Ci comporta labolizione, o almeno la limitazione, delle
valori, misure che, nate come correttivo delle disuguaglianze insite nel
Fra le tante contraddizioni dellodierna societ che societ
rapporto di lavoro, hanno poi fatto s che dalla finzione del libero
di massa, con le concentrazioni e gli agglomerati umani, con contratto lavorativo prendesse forma lattuale realt. Dunque,
produzioni, consumi e gusti di massa va incluso anche il fatto
, non si tratterebbe che di compiere il percorso inverso. La minac
che lindividuo si trova sempre pi in contrapposizione rispetto cia cui va incontro lautoderminazione del lavoratore, per effetto
alle forze collettive alle quali, comunque, deve fare riferimento. del libero gioco delle forze collettive, potrebbe essere scongiura
Di qui, le insofferenze verso lo Stato e i partiti, le iniziative civili, ta, in tutto o in buona parte, dallaltra minaccia, contro la quale
le libere comunit elettorali, la Chiesa dal basso, le richieste di per anni s combattuto e vinto: quella, cio, cui lautodetermina
partecipazione avanzate a qualsiasi livello della vita sociale. Per zione delluomo nel processo produttivo andava incontro, per
sino il motto insensato: Libera morte per liberi cittadini, rien effetto del libero gioco delle forze individuali.
tra in questo contesto. Nella societ di massa, la creatura dellillu Se invece il diritto del lavoro puntasse a rendersi pi flessibile,
minismo, ovvero lindividuo, nella sua autonoma esistenza, chie il discorso cambierebbe totalmente. Esso potrebbe infatti svilup
de sempre pi spesso la parola e pone compiti nuovi tanto alla pare, in tal modo, una strategia progressista da contrapporre alla
sociologia, quanto alla filosofia. deregolazione. Non si tratterebbe, allora, di abolire norme
Anche il diritto del lavoro versa, attualmente, in una situazione che, per molti versi, assicurano autonomia allindividuo prestatore
del genere. La riscoperta dellindividuo gli propone nuovi di lavoro. Semmai, occorrerebbe adeguare regole giuridiche e
impegni. Il suo principio cardine ossia, lautodeterminazione
contrattuali che non rispondono pi ai suoi interessi individuali
del lavoratore dipendente, da realizzare e garantire il pi possi bens li oltrepassano in una misura oggi ritenuta socialmente
bile, previa subordinazione della sua volont a quella di un col superflua agli interessi medesimi, realizzando un nuovo qua

lettivo corporato (si pensi al contratto collettivo o alla dro normativo e contrattuale, che vi corrisponda meglio. La finta
regolamentazione dellorario di lavoro) ha perso di validit
libert del contratto di lavoro non andrebbe quindi ripristinata,
generale. Ormai, con la riscoperta dellindividuo, tale subor ma se ne dovrebbero, piuttosto, individualizzare le limitazio
dinazione ha mutato di significato ed oggi vissuta come minac . Che ci sia possibile lo dimostrano alcni esempi recenti. Si
74
ni
cia per lautodeterminazione del singolo
.
72
Due paiono essere le vie che il diritto del lavoro pu prendere, N
onde fornire una risposta a questo vistoso mutamento di valori. La flessibilit del diritto del lavoro pu anche intendersi in un altro senso.
Si tratta, da un lato, della deregolazione e, dallaltro, di una In una sua conferenza, Satoshi NISHITANI (Gemeinsamkeiten und Unterschiede
zw:schen deutschem undjapanischem Arbeitrecht, in Arbeitsrecht, Mitteilungen
maggiore flessibilit
.
73 dea Instituts fr schweizerisches Arbeitsrecht, Zrich 1991, pp. 101 ss.) sostie
ne che la principale peculiarit del diritto e delle relazioni di lavoro in Giap
72
pone consiste nel permettere la massima flessibilit allimpresa, lasciando al
Ricordiamo, a questo proposito, che: Una tradizione di pensiero rimane proprietario il pi ampio margine di decisione, tanto nella creazione delle
viva solo se i suoi intendimenti permangono validi alla luce dellesperienza: ci condizioni lavorative, quanto nellamministrazione del personale. Questa
non pu darsi senza labbandono di contenuti teorici ormai obsoleti. Cfr. J. flessibilit dellimpresa, che presupposto essenziale anche della sua reddittivit,
HABERMAS, Bemerkungen zu Beginn einer Vorlesung, e dello stesso, Die neue uno dei fattori determinanti della rapida crescita delleconomia giapponese:
Unbersichtlichkeit, Frankfurt am Main 1985, p. 209. Si vedano anche i saggi crescita di cui i lavoratori stessi possono beneficiare, per esempio, attraverso gli
contenuti in). ROSSEN E. LAMMERT - P. GLOTZ, Die Zukunft der AufkltYrung,
-
aumenti salariali. C per anche il rovescio della medaglia: Flessibilit pu
Frankfurt am Main 1988 (in part. quello di Smitis, dal titolo Selbs:beiEmmung: tuttavia significare, per i lavoratori e le loro famiglie, minore stabilit delle
illusorisches PrajeIet oder reale Chance?, pp. 163 ss). Per una reinterpretazione condizioni di vita. Questultima, infatti, non un prodotto dellautodeter
della legge Le Chapelier, cfr. S. SIMITI5, Die Loi le Chapelier. Bernerkungen zar minazione dei lavoratori, ma delle disposizioni impartite dallimprenditore e
Geschichie und mglichen Wiederentdeckung des Individuums, in Fesischrift delle esigenze dellazienda: di fattori, dunque, che possono pure comportare
Wierhiilter, Kriusche Justiz, 22, 1989, pp. 157 sa. prestazioni quasi illimitate di lavoro straordinario, o il trasferimento del
Si veda, a questo riguardo, 5. SIMITIs, Wiederen.deckang des Individuums, lavoratore in una sede lontana, con conseguente separazione dalla famiglia. fl
clt., pp. 7 ss. risultato che il lavoratore dipende totalmente dallimprenditore, talvolta per
lintera durata della vita (ibidem, pp. 111 ss).
82 83

pensi, innanzitutto, al problema dellorario di lavoro. Qui esisto individuali di mercato, oggi il pericolo cui esposto lindividuo
no buone possibilit per un adeguamento del tipo suindicato. A autonomo scaturisce dagli obblighi repressivi, posti dal libero
esigerlo , in primo luogo, la categoria degli impiegati, il cui peso gioco delle forze collettive. Ci richiede pertanto nuove strategie
continuamente in crescita. Si potrebbe dunque pensare a orari e tattiche, nuovi principi e forme dorganizzazione. Quelli che il
mobili, magari per gruppi di lavoratori, o anche a soluzioni di diritto del lavoro ha creato da Sinzheimer in poi, e che ne hanno
lavoro pari time, che, al momento, necessitano ancora di una garantita la persistenza
, hanno ormai reso obsoleta una deno
77
regolamentazione tale da garantire a chi le pratica una tutela minazione come movimento operaio. Ma se le forze in conflit
sociale. Lorganizzazione del lavoro, a sua volta, potrebbe farsi to sono cambiate, lobiettivo rimasto lo stesso. Si pu dunque
pi flessibile, sviluppando da s misure adeguate agli interessi ritenere che, nonostate le molte trasformazioni dellambiente
individuali dei lavoratori. Prendiamo, ad esempio, il lavoro di sociale, valga ancor oggi e sia di attualit per levoluzione del

gruppo. Esso pu trasmettere al singolo la consapevolezza di diritto del lavoro il compito prescritto da Sinzheimer, consi

svolgere unattivit sensata poich chiara nei risultati: consapevo stente nella ricreazione e nella garanzia dellautodeterminazione
lezza che, per parte sua, costitutiva della piena individualit umana nel processo produttivo.
delluomo nel processo produttivo. Va da s che, per conver
so, tutte queste misure di possibile attuazione celino sia problemi
per la strategia e la tattica dei sindacati e dei loro organi (da
quelli dirigenziali ai consigli di fabbrica) sia pericoli (come, in
,

particolare, lincrinarsi del rapporto di solidariet fra gli iscritti).


Data lodierna situazione del diritto del lavoro, cos diversa
quella dei tempi di Sinzheimer, si deve dunque concludere che
la dottrina dellautore non rappresenti ormai che un frammento
di storia (della disciplina in s, o magari della scienza in genera
le)? O la si pu ancora ritenere attuale?
Fra le sue leggi generali, lo sviluppo scientifico dovrebbe inclu
dere anche quella per cui un nano, posto sulle spalle di un gigan
te, vede pi lontano del gigante stesso
. Certo, Sinzheimer non
76
appartiene alla schiera dei giganti della giurisprudenza tedesca,
n va accostato a nomi come quelli di Savigny, Jhering, Lorenz
von Stein e Gierke. Ma lo si pu sempre annoverare fra i giganti
del diritto del lavoro, insieme a Philipp Lotmar. Inoltre, lorizzon
te scientifico ed empirico degli odierni nani assai pi ampio
di quello disponibile alla giuslavoristica e alla sociologia del di
ritto dellepoca di Sinzheimer. Eppure, oggi come allora, si tratta
sempre di ricreare e garantire, nel processo produttivo, lautodeter
minazione individuale. Il problema, per dirlo con lautore, resta
comunque quello dellumanizzazione. Se un tempo si doveva
fronteggiare la minaccia, derivante dal libero gioco delle forze

Lattuazione del diritto allautodeterminazione informativa dei lavoratori,


nei nguardi dellazienda, non investe solo le condizioni di lavoro e la loro
regolamentazione, ma concorre ad affermare, nel rapporto lavorativo, la sfera
dinteresse individuale delloperaio singolo. Cfr. S. S1MTTIs, Wiederenideckung
des Ind,v,duums, cii., p. 20.
76
Si veda lacuto saggio di K. MERTON, Au/ den Scbultern von Reisen. Ein
Leztfaden duri? dai Lahyrsnth der Ge?ehrsamkeit, Frankfurt am Main 1983. Cfr ARuRS I pp 100 ss