Sei sulla pagina 1di 20

Microeconomia

-Esercitazioni-

Maria C. Lo Bue, Ph.D.


Universita di Verona
mariacarmela.lobue@univr.it

Microeconomia-Esercitazioni
Esercitazione 11
Argomenti

Oligopolio
Teoria dei giochi

Microeconomia Esercitazione 11 Argomenti


Concetti Chiave
- Oligopolio-
Forma di mercato in cui poche grandi imprese interagiscono in modo
strategico, ossia cercando di anticipare la scelta delle imprese concorrenti
In concorrenza perfetta e in monopolio le imprese max i profitti in
presenza di un solo vincolo esogeno (il prezzo di mercato o la curva di
domanda)
In oligopolio, oltre al vincolo della domanda di mercato, emergono
considerazioni strategiche sulle azioni delle altre imprese nel mercato
Ogni scelta che limpresa oligopolistica effettua pu avere conseguenze
diverse a seconda delle azioni delle altre imprese.
Problema fondamentale dellimpresa oligopolistica = formulare
aspettative sul comportamento delle altre imprese

Microeconomia Esercitazione 11 Concetti Chiave


Concetti Chiave
- Oligopolio-
Diverse forme di oligopolio, a seconda che:
la variabile strategica usata per competere sia il prezzo oppure la
quantit;
esista unimpresa leader;
esistano incentivi alla collusione.
Concorrenza alla Cournot: le imprese competono scegliendo quanto
produrre.
Hp di base:
Il numero delle imprese contenuto (i.e.: solo 2: duopolio).
Le decisioni delle imprese riguardano il livello del proprio output.
Il prodotto offerto omogeneo.
Le decisioni di produzione sono prese simultaneamente ed
indipendentemente dalle imprese.

Microeconomia Esercitazione 11 Concetti Chiave


Concetti Chiave
- Oligopolio: Concorrenza alla Cournot-
Impresa 1 produce y1 unit e impresa 2 produce y2 unit
funzioni di costo delle due imprese: c1(y1) e c2(y2).
quantit totale offerta = y1 + y2.
prezzo di mercato e funzione di questa quantit: p(y1+ y2)
Se 1 considera y2, come dato:
funzione del profitto di 1 e: 1 ( y1; y2 ) = p( y1 + y2 ) y1 c1 ( y1 ).
( il livello di output che max i profitti di 1 deve risolvere la CPO: / y1=0)
la scelta ottima di 1 dipende da y2
a ogni scelta di 2 (y2) corrisponder un diverso y1.
Poich descrive la reazione di 1 al livello di output scelto da 2, questa funzione detta
funzione di reazione: y1 = R1 (y2).
Come calcolare lequilibrio di Cournot ? (i.e. dove quel livello di produzione di ciascuna
impresa la migliore risposta al livello di produzione dellaltra, cos che nessuna vuole deviare dal
suo livello di output)
1. derivare le funzioni di reazione delle due imprese : y1 = R1 (y2) e y2 = R2(y1);
2. sostituire luna nellaltra.

Microeconomia Esercitazione 11 Concetti Chiave


Concetti Chiave
- Oligopolio: Collusione-
Entrambe le imprese hanno un incentivo ad abbassare la produzione e cooperare,
accordandosi per programmare una strategia comune).
Imprese che colludono formano un accordo = cartello
le imprese vogliono max il profitto complessivo e dividerlo fra loro si comportano
congiuntamente come un monopolista.
scelgono insieme i livelli di produzione y1 e y2 che max:
m ( y1, y2 ) = p ( y1 + y2 )( y1 + y2 ) c1 ( y1 ) c2 ( y2 ).

Le imprese possono sempre scegliere di produrre in corrispondenza dellequilibrio di Cournot


la collusione deve garantire un livello di profitti almeno pari a quello di Cournot
Ma: se le imprese scelgono simultaneamente la quantit da produrre, un cartello volto a max
il profitto congiunto instabile ciascuna impresa ha incentivo a romperlo.

Microeconomia Esercitazione 11 Concetti Chiave


Concetti Chiave
- Oligopolio: Concorrenza alla Stackelberg-
le imprese interagiscono sequenzialmente:
limpresa leader stabilisce quanto produrre,
limpresa follower osserva la scelta dellimpresa leader e a sua volta decide quanto
produrre,
il prezzo determinato dalla funzione di domanda di mercato.
Limpresa follower (#2) si comporta come nel modello di Cournot:
per ogni possibile quantit scelta dalla rivale, limpresa 2 sceglie quanto produrre
sulla base della propria funzione di reazione R2(y1), dove y1 ora nota.
Limpresa leader (#1) anticipa le risposte ottimali del follower.
nel decidere quanto produrre, sostituisce y2 con la funzione di reazione
dellimpresa 2 R2(y1)
Funzione di profitti di 1: 1s ( y1) = p( y1 + R2 ( y1)) y1 c1( y1).
(sceglie y1 in modo tale che 1S/y1 = 0)
il leader pu sempre scegliere di produrre quanto prescritto dallequilibrio di
Cournot.
Se non lo fa, significa che deve guadagnare almeno lo stesso (mai di meno).

Microeconomia Esercitazione 11 Concetti Chiave


Concetti Chiave
- Oligopolio: Concorrenza alla Bertrand-
La competizione fra imprese si svolge usando strategie di prezzo (cio fissando il prezzo) anzich
di quantit le imprese oligopoliste scelgono i prezzi simultaneamente
Il costo marginale di ogni impresa sia costante e pari a c.
Se le imprese scelgono simultaneamente i loro prezzi, c un solo equilibrio (di Nash):
le imprese fissano i loro prezzi al livello del costo marginale c.
se unimpresa fissa il suo prezzo ad un livello pi alto di quello dellaltra, limpresa con il
prezzo pi alto non avrebbe alcun cliente (i prodotti sono omogenei).
in equilibrio, le imprese devono fissare lo stesso prezzo
se il prezzo comune fissato dalle imprese e > del costo marginale c:
Unimpresa potrebbe abbassare il suo prezzo anche di un po e prendersi tutto il
mercato, aumentando il suo profitto.
Il solo prezzo comune che previene questo comportamento il costo marginale. Questo il
solo equilibrio

[ Con beni identici ] : la produzione totale pari alla produzione di concorrenza perfetta il
mercato Pareto efficiente;
le situazioni collusive dove gli oligopolisti si comportano come se fossero un unico monopolio sono
migliori per entrambe le imprese, ma sono instabili

Microeconomia Esercitazione 11 Concetti Chiave


Concetti Chiave
- Teoria dei giochi-
Teoria dei giochi non cooperativi: offre strumenti matematici per analizzare
situazioni in cui lutilit dei vari individui dipende dalle proprie azioni e da quelle
degli altri
Per esempio: unimpresa oligopolista, che deve decidere se ridurre i
prezzi o aumentare alcune spese di investimento valuta le risposte dei suoi
rivali. la sua scelta dipender dalle sue aspettative sul comportamento
dei rivali
Elementi del gioco:
1. numero dei giocatori,
2. insieme delle possibili azioni (o strategie) a disposizione di ogni
giocatore,
3. payoff ottenuto da ciascun giocatore, in termini di utilit o vincita,
per ogni possibile esito del gioco.

Microeconomia Esercitazione 11 Concetti Chiave


Concetti Chiave
- Teoria dei giochi: giochi simultanei-
Gioco con 2 giocatori:
1 Step: tutti gli elementi del gioco possono essere rappresentati
con una matrice a 2 dimensioni
Righe: strategie di un giocatore
Colonne: strategie dellaltro giocatore
Celle: payoff associati al profilo di strategie corrispondente
2 Step: prevedere che cosa accadr (come si comporteranno i giocatori).
Quali sono le scelte migliori se i giocatori devono decidere cosa fare
simultaneamente e senza conoscere la scelta effettuata dallaltra parte?
Le risposte ottime reciproche (ossia le celle in cui convergono le frecce per
entrambi i giocatori) rappresentano gli equilibri di Nash del gioco e sono
possibili soluzioni
un profilo di strategie un equilibrio di Nash se la scelta di ogni giocatore
ottima data la scelta (ottima) dellaltro nessun giocatore ha interesse a
cambiare la propria scelta dato quello che fa laltro

Microeconomia Esercitazione 11 Concetti Chiave


Concetti Chiave
- Teoria dei giochi: giochi sequenziali-
Giochi sequenziali o in forma estesa: i giocatori muovono in sequenza (uno
dopo laltro)
diagramma ad albero
tiene conto della sequenza con cui vengono prese le decisioni,
illustra i payoff associati ad ogni possibile combinazione di scelte
Nodi = posizioni dove un giocatore deve compiere una mossa (a ciascun
nodo associato il nome del giocatore che deve scegliere)
Rami= azioni del giocatore cui spetta la mossa
Ogni ramo porta a una posizione o intermedia (dove un altro
giocatore deve scegliere) o finale (dove il gioco si conclude)
Nodi terminali contrassegnati dai vettori delle vincite (payoff) dei
giocatori

Microeconomia Esercitazione 11 Concetti Chiave


Concetti Chiave
- Teoria dei giochi: giochi sequenziali-
Come trovare lequilibrio?
Induzione a ritroso
Si parte dalla fine e si suppone che il giocatore che chiamato a giocare
per ultimo scelga la strategia che gli offre il payoff maggiore.
Chi gioca per penultimo sa quindi cosa far lultimo giocatore e si
comporta come se fosse lui lultimo a giocare.
In questo modo si procede passo dopo passo
...finche il giocatore che chiamato a scegliere per primo sa gi cosa
succeder in corrispondenza di ogni sua scelta.

Microeconomia Esercitazione 11 Concetti Chiave


Concetti Chiave
- Teoria dei giochi: strategie pure vs. strategie miste-

STRATEGIA PURA: i giocatori scelgono la propria strategia in modo definitivo.


ogni giocatore attua la propria scelta e poi vi si attiene rigidamente.

STRATEGIA MISTA: un giocatore assegna probabilit positiva a ciascuna azione


possibile
i giocatori scelgano le proprie azioni in modo casuale, secondo una distribuzione
di probabilit
un giocatore ha due strategie, X e Y e invece di giocare solo la strategia X o solo
la strategia Y, seleziona una distribuzione di probabilit associata alla strategia X
(X,1- X), cio con probabilit X giocher X e con probabilit 1- X Y.

Microeconomia Esercitazione 11 Concetti Chiave


Esercizio 1 (Oligopolio)
Si consideri un mercato in cui operano due imprese che vendono prodotti omogenei e
hanno la stessa funzione di costo totale: C(yi) = 10yi, con i = 1, 2. La domanda di mercato
: D(p) = 40 p. Se le imprese competono la Cournot e la Stackelberg (sotto lipotesi
che limpresa 1 sia il leader e limpresa 2 sia il follower), quale delle seguenti affermazioni
corretta?
a) il surplus totale nel caso di competizione la Cournot superiore rispetto alla
competizione la Stackelberg
b) quando le imprese decidono in sequenza il leader produce 5 unit in pi di quanto
produce se le imprese scelgono in modo simultaneo e il follower 2,5 unit in meno
c) il profitto di ciascuna impresa che opera la Cournot superiore rispetto al profitto
del leader nel caso di Stackelberg
d) nessuna delle altre risposte corretta

Microeconomia Esercitazione 11 Esercizio 1


Esercizio 2 (Oligopolio)
Si consideri un mercato in cui operano due imprese, le quali formano un cartello. La
funzione di domanda di mercato : p = 130 y. Entrambe le imprese sono caratterizzate
da un costo marginale pari a 10.
Determinare se limpresa 1 avrebbe degli incentivi, in termini di profitti, a deviare dal
cartello.

a) s perch deviando dal cartello limpresa 1 avrebbe un profitto di 225 euro maggiore
b) s perch deviando dal cartello limpresa 1 avrebbe un profitto di 250 euro maggiore
c) no perch deviando dal cartello limpresa 1 avrebbe un profitto di 225 euro inferiore
d) nessuna delle altre risposte corretta

Microeconomia Esercitazione 11 Esercizio 2


Esercizio 3 (Oligopolio)
Si consideri il mercato di un bene omogeneo dove operano imprese caratterizzate dalla
funzione di costo totale: C(y) = 2y2 + 50. La funzione di domanda : p = 25 1 /2 y
Nel caso in cui operino solo due imprese, costruire la matrice dei payoff (profitti) delle
imprese considerando le strategie previste dallequilibrio di Cournot e da quello
collusivo.
a) Cournot-Cournot: 1 = 2= 1, 64; Cournot-collusione: 1 = 2, 55, 2 = 1, 29; collusione-
Cournot: 1 = 1, 29, 2 = 2, 55; collusione-collusione: 1 = 2 = 2, 12
b) Cournot-Cournot: 1 = 2 = 1, 84; Cournot-collusione: 1 = 2, 75, 2 = 2, 29; collusione-
Cournot: 1 = 2, 75, 2 = 2, 29; collusione-collusione: 1 = 2 = 2, 12
c) Cournot-Cournot: 1 = 2 = 1, 94; Cournot-collusione: 1 = 2, 55, 2 = 1, 29; collusione-
Cournot: 1 = 2, 55, 2 = 1, 29; collusione-collusione: 1 = 2 = 4, 12
d) nessuna delle altre risposte corretta

Microeconomia Esercitazione 11 Esercizio 3


Esercizio 4 (Oligopolio)
Si consideri un mercato in cui operano due imprese che producono con
tecnologie diverse, rappresentate da due diverse funzioni di costo:
C1 ( y1 ) = 15 y1, C2 ( y2 ) = 20 y2.
La funzione di domanda di mercato : D(p) = 200 2p.
Determinare il prezzo, la quantit e i profitti di equilibrio nel caso in cui le
imprese competano la Bertrand.
a) p = 15 , y1 120, y2 = 50, 1 600, 2 = 70
b) p = 20 , y1 160, y2 = 0, 1 800, 2 = 0
c) p = 20 , y1 = 0, y2 160, 1 = 0, 2 800
d) nessuna delle altre risposte corretta

Microeconomia Esercitazione 11 Esercizio 4


Esercizio 5 (Teoria dei giochi)
Supponiamo che Alitalia e Lufthansa siano le sole compagnie aeree
a servire la rotta Milano-Francoforte.
Per ogni volo su questo tragitto, ognuna ottiene un profitto economico pari a 6000 .
Se Lufthansa incrementa le spese pubblicitarie ed Alitalia non lo fa, i profitti della
Luftansa salgono a 8000 mentre quelli dellAlitalia si riducono a 2000 .
I payoff sono simmetrici nel senso che se Alitalia investe in pubblicit e Lufthansa no, i
profitti della prima salgono a 8000 mentre quelli della seconda calano a 2000 .
Se entrambe le compagnie investono in pubblicit, il profitto economico di ognuna
di 5500 a volo.
Si rappresenti questo gioco in forma strategica e si individuino gli
equilibri di Nash

Microeconomia Esercitazione 11 Esercizio 5


Esercizio 6 (Teoria dei giochi)
Si consideri il seguente gioco:
Tommaso riceve 100 euro e deve decidere come ripartire questa somma fra lui e
Michele. Supponiamo che Tommaso proponga di tenere X euro per s e di dare a
Michele (100 X), con X 99 (ossia Tommaso deve dare a Michele almeno 1 euro).
Dopo di che tocca a Michele, il quale pu scegliere fra due opzioni:
accettare la proposta di spartizione di Tommaso;
rifiutarla.
Se accetta, la proposta viene implementata (cio, Tommaso riceve X euro e Michele
100 X euro).
Se rifiuta, entrambi i giocatori non prendono nulla.
Si rappresenti questo gioco in forma estesa e si individui lequilibrio di Nash che
emerge usando linduzione a ritroso.

Microeconomia Esercitazione 11 Esercizio 6


Soluzioni
Esercizio 1: b) quando le imprese decidono in sequenza il leader produce 5 unit in pi di
quanto produce se le imprese scelgono in modo simultaneo e il follower 2,5 unit in meno

Esercizio 2: a) s perch deviando dal cartello limpresa 1 avrebbe un profitto di 225 euro
maggiore
Esercizio 3: a) Cournot-Cournot: 1 = 2= 1, 64; Cournot-collusione: 1 = 2, 55, 2 = 1, 29;
collusione-Cournot: 1 = 1, 29, 2 = 2, 55; collusione-collusione: 1 = 2 = 2, 12

Esercizio 4: b) p = 20 , y1 160, y2 = 0, 1 800, 2 = 0

Esercizio 5: Lunico NE (in strategie dominanti) e : aumentare la spesa in pubblicit,


aumentare la spesa in pubblicit.

Esercizio 6: Tommaso propone di tenere 99 Euro per se e Michele accetta e il NE che si


ottiene per induzione a ritroso

Microeconomia Esercitazione 11 Soluzioni E 1- E6