Sei sulla pagina 1di 17

FORMULARIO Matematica

RICHIAMI DI ALGEBRA

LE EQUAZIONI DI SECONDO GRADO


Unequazione di secondo grado riconducibile alla forma normale: ax 2  bx  c  0, a  0
c
se    0: impossibile
a
c
b  0, c  0 (equazione pura) ax  c  0 x   
2 2
a
c
se    0 x1,2 
a ac
b
c  0, b  0 (equazione spuria) ax  bx  0 x(ax  b)  0 x1  0, x2   
2
a
b  c  0 (equazione monomia) ax  0 x1  x2  0
2

b  0, c  0 (equazione completa). Il discriminante


 b  4ac.
2

= b2 4ac

>0 =0 <0

due soluzioni reali distinte due soluzioni reali coincidenti non esistono
soluzioni reali
b
x1,2 = x1 = x2 = 0
2a


b
2
Formula ridotta: b pari x1,2   .

  
4
a
LE DISEQUAZIONI DI SECONDO GRADO
Per risolvere le disequazioni ax2  bx  c  0 e ax2  bx  c  0 (con a  0), si considera lequazione associata
ax 2  bx  c  0.
Se   0, la disequazione:
ax  bx  c  0 verificata dai valori esterni allintervallo individuato dalle radici dellequazione associata;
2

ax  bx  c  0 verificata dai valori interni.


2

Se   0, la disequazione:
ax  bx  c  0 sempre verificata tranne che per il valore della radice doppia dellequazione associata;
2

ax  bx  c  0 non mai verificata.


2

Se   0, la disequazione:
ax  bx  c  0 sempre verificata;
2

ax  bx  c  0 non mai verificata.


2

a>0

>0 =0 <0

ax + bx + c > 0
2
ax + bx + c > 0
2
ax + bx + c > 0
2

x1 x2 x1 = x2

ax2 + bx + c < 0

1
Matematica
UNITUTOR MEDICINA 2015

LE EQUAZIONI E LE DISEQUAZIONI CON IL VALORE ASSOLUTO


se k  0: non ha soluzione
A(x)  k
se k 0: A(x)  k
k
se k  0:  k  A(x)  k A(x)
A(x)  k
A(x)  k
se k 0: non ha soluzione
se k  0: A(x)   k A(x)  k
A(x)  k se k  0: A(x)  0
se k  0: sempre verificata

LE EQUAZIONI E LE DISEQUAZIONI IRRAZIONALI


se n dispari: A(x)  [B(x)]n
A
(x
)  B(x)
n


A(x) 0
se n pari: B(x) 0
A(x)  [B(x) ]n

se n dispari: A(x)  [B(x)]n


A
(x
)  B(x)
n


A(x) 0
se n pari: B(x)  0
A(x)  [B(x) ]n

se n dispari: A(x)  [B(x)]n


A
(x
)  B(x)
n

se n pari: B(x)
A(x) 0 A(x)  [B(x) ]
0

B(x) 0
n

LE PROPRIET DELLE POTENZE I PRODOTTI NOTEVOLI E


LA SCOMPOSIZIONE IN FATTORI
a a a
m n mn

(A  B)(A  B)  A2  B2
a m  a n  a mn con a  0
(A B)2  A2 2AB  B2
(a m) n  a m n
(A  B  C )2  A2  B2  C 2  2AB  2AC  2BC
a m b m  (a b) m
(A B)3  A3 3A2B  3AB2 B3
am  bm  (a  b)m con b  0
A3 B3  (A B)(A2  AB  B2)
1
an   con a  0
an

2
Matematica
UNITUTOR MEDICINA 2015

LA FUNZIONE ESPONENZIALE E LA FUNZIONE LOGARITMO


La funzione esponenziale

y y y

y = ax y = ax y = ax
(a > 1) (0 < a < 1) (a = 1)
1 1 1

O x O x O x

a. C.E.: ; +
b. C.E.: ; +
c. C.E.: ;
codominio:  ; codominio:  ; codominio: {1};
funzione crescente in ; funzione decrescente in ; funzione costante;
corrispondenza biunivoca; corrispondenza biunivoca; funzione non iniettiva.
ax 0 per x ; ax 0 per x + ;
ax +  per x + . ax +  per x .

La funzione logaritmo

y y Logaritmo di un prodotto
y = logax log a (b  c)  log a b  log a c, (b  0, c  0)
(a > 1)

Logaritmo di un quoziente
b
log a   log a b  log a c, (b  0, c  0)
O 1 x O 1 x c

Logaritmo di una potenza


y = logax
log a bn  n  log a b, (b  0)
(0 < a < 1)
+ +
a. C.E.:  ; b. C.E.:  ;
codominio: ; +
codominio: ; +
funzione crescente in  ; funzione decrescente in  ; Cambiamento di base nei logaritmi
corrispondenza biunivoca; corrispondenza biunivoca; log c b
loga x  per x 0; loga x +  per x 0; log a b   a  0, b  0, c  0
loga x +  per x + . loga x  per x + . log c a
a  1, c  1

Disequazioni esponenziali Disequazioni logaritmiche


a1 0a1 a1 0a1
at  az t z at  az t z loga b  loga c b  c loga b  loga c b  c

y y y = logax
y y y = loga x
y= a x
y=a x (a > 1) (0 < a < 1)
(a > 1) (0 < a < 1)
logab
at at logac c b
az az O b c x O logab x
O z t x t z O x logac

3
Matematica
UNITUTOR MEDICINA 2015

RICHIAMI DI GEOMETRIA
I punti notevoli di un triangolo

circocentro
mediane



incentro


altezze o loro
prolungamenti bisettrici assi baricentro

Lincentro il centro Il circocentro il centro Il baricentro divide ogni


della circonferenza della circonferenza mediana in due parti di cui
ortocentro inscritta. circoscritta. quella contenente il vertice
doppia dellaltra

I criteri di congruenza dei triangoli

1 criterio 2 criterio 3 criterio


A B B B
C C

A'
B' B'
C A A

C'
A' A'
B'
C' C'
AB A'B' AC A'C' AB A'B'
BC B'C' ABC A'B'C' A A'
ABC A'B'C' BC B'C' ABC A'B'C'
B B'
C C'
AC A'C'

Il teorema di Talete

Teorema di Talete Teorema della bisettrice


di un angolo interno di un triangolo

A A' r C

B B' s E

C C' t A B
BE : CE = AB : AC
r // s // t AB : BC = A'B' : B'C'

Conseguenza del teorema di Talete

N AM MB MN AC
CN NB 1 AC
MN
2
A M B

4
Matematica
UNITUTOR MEDICINA 2015

Lequivalenza e la similitudine
Il teorema di Pitagora I teoremi di Euclide

Primo teorema di Euclide


c2
c1 i : c1 = c1 : p1
i : c2 = c2 : p2
c2 p1 i p2
c1

i c12 + c22 = i 2 Secondo teorema di Euclide


p1 : h = h : p2
h

p1 p2

Relazioni fra i lati di triangoli notevoli Formula di Erone

C
45 
2 30 = p (p
(p b) (p c)
a)


3 a b
a+b+c
2 con p =
2
45 60 A
B
 c


2

Criteri di similitudine dei triangoli

Primo criterio C' Secondo criterio C' Terzo criterio C'


C C C

B B' B B' B B'


A A A
A' A' A'
A'
A B'
B A'
A AB : A'B' = AC : A'C' AB : A'B' = AC : A'C' = BC : B'C'

ABC A'B'C' ABC A'B'C' ABC A'B'C'

La similitudine nella circonferenza


Teorema delle corde secanti Teorema delle secanti Teorema della secante
P P e della tangente
A
D A
B

C E C
E
A

C F F
AE : CE = ED : EB PF : PE = PA : PC PF : PA = PA : PC

5
Matematica
UNITUTOR MEDICINA 2015

La circonferenza
I teoremi sulle corde Angoli alla circonferenza
e angoli al centro
A K B A B

V V
O O

C C O O
H
D D B B
OH OK AB CD
A A
D
Ogni angolo alla circonferenza la
met dellangolo al centro corrispondente.

O AH HB
Tangente a una circonferenza
A H B da un punto esterno
C
D D P P
a A

O O COB
AOC
O O
A H B A H B B
C C b
DC AB D
O DC Se da un punto esterno a una circonferenza
si conducono le rette tangenti, i segmenti
di tangente risultano congruenti
O AC CB

A H B
C

La lunghezza della circonferenza e larea del cerchio

 

c = 2r C = r2
O r O r
1
 = r S = r2 = r
180 360 2

a. Misure della circonferenza (c) e dellarco b. Misure dellarea del cerchio (C) e dellarea del settore
di angolo al centro (). circolare di angolo al centro (S).

b
 c abc
r r = O R R =
p 4
O a

a. Raggio del cerchio inscritto nel triangolo. b. Raggio del cerchio circoscritto al triangolo.

6
Matematica
UNITUTOR MEDICINA 2015

Formule di geometria solida

PRISMA RETTO PARALLELEPIPEDO RETTANGOLO CUBO


A = 2p h Ab = ab Ab = s2
At = A + 2Ab A = 2 (ac + bc) At = 6 s2
V = Ab h c At = 2(ac + ab + bc) V = s3
d V=abc d d=s 3
h
d = a2 + b2 + c2
b s
a

PIRAMIDE RETTA TRONCO DI PIRAMIDE RETTA CILINDRO


A = p a A = (p + p') a Ab = r2
A t = A + A b At = A + Ab + A'b A = 2 r h
1 A h V= 1 h (A + A' + At = 2r (h + r)
V= 3 b b
3 b h
h a + Ab A'b) h V = r2 h
a
r

CONO TRONCO DI CONO SFERA


Ab = r2 Ab = r2 A = 4r2
A = ra A'b = r'2 V= 4 r3
3
At = r (a + r) A = a (r + r')
h a 1 r2 h a r
V= h At = A + Ab + A'b
3
V= 1 h (r2 + r'2 + r r')
3
r

CALOTTA E ZONA SFERICA SEGMENTO SFERICO A DUE BASI SEGMENTO SFERICO A UNA BASE
calotta h
h r1 r
zona
R R R
h
r2

S = 2Rh V = 4 h 3+r12 h +r22 h V = 4 h 3+r 2 h = 1 h 2 3Rh


3 2 2 2 3 2 2 3

FUSO SFERICO SPICCHIO SFERICO ANELLO SFERICO

a h

R R


Sf = 2 R2 rad = R 2
90
rad : ampiezza del diedro in radianti Vs = 2 radR 3= R 3 Va= 1 a 2h
: ampiezza del diedro in gradi 3 270 6

7
Matematica
UNITUTOR MEDICINA 2015

GEOMETRIA ANALITICA

B
La distanza fra due punti A(xA; yA) e B(xB; yB) data da: A  (x
B
xA)
2
y
(
B
yA).
2

A B x x yA  yB
Il punto medio del segmento AB M(xM; yM) con: xM   , yM   .
2 2
Il baricentro di un triangolo di vertici A(xA ; yA), B(xB ; yB), C(xC ; yC ) G(xG ; yG) con:
xA  xB  xC yA  yB  yC
xG   , yG   .
3 3
ax0  by0  c
La distanza di un punto P(x 0; y0) da una retta r di equazione ax  by  c  0 uguale a: d   .
a 2
b2

Il piano cartesiano e la retta


Lequazione di una retta
y y y
P2
y2
x=0 x=h
y=k P1
y1
A(0;k)

y=0
O x O A(h;0) x O x1 x2 x
yy1 xx1

y2y1 =
x2x1
a. Retta parallela allasse x. b. Retta parallela allasse y. c. Retta non parallela agli assi passante
per i punti P1(x1; y1) e P2(x2; y2).

Coefficiente angolare Rette parallele Rette perpendicolari


y = mx + q y = mx + q
y Q(x2;y2) y y
y2 y1
m =
x2 x1
y2 y1
P(x1;y1)
y = mx + q'
x2 x1

O x O x
1 x + q'
y=
O x m

I fasci di rette
y y
r

x x

a. Fascio proprio di rette per un punto P: insieme di tutte b. Fascio improprio di rette parallele a una retta r.
le rette del piano passanti per P. P detto centro del fascio.

8
Matematica
UNITUTOR MEDICINA 2015

Le coniche
La parabola con asse parallelo allasse y La parabola con asse parallelo allasse x

y y = ax2 + bx + c (a  0)
b x = ay2 + by + c (a  0)
asse: x = y
2a

V b
asse: y =
1
b
F ;
2a 4a ( ) b

2a
2a 1 )b
b F (;
(
V ;
2a 4a )
4a 2a
O x
1+ 4a
direttrice: y =
4a direttrice: x = 1+

O 4a
se a  0 la concavit rivolta nel verso opposto
se a  0 la concavit rivolta verso il basso

La circonferenza Lellisse

y (x )2 + (y )2 = r2 y x2 y2
2 + 2 = 1, a > b
a b
B2(0 ; b)
P
P
A1(a ; 0) A2(a ; 0)
PC = r
C(; ) F1(c ; 0) O F2(c ; 0) x
O
x

B1(0 ; b)

Liperbole La funzione omografica

y
x2 y2 ax + b d
x=
2 2 = 1, a < c y =
y a b cx + d c
b x
y= y= b x
a a
F1(c ; 0) B2(0 ; b) F2(c ; 0)
P
a
y=
c
O x
O x
A1(a ; 0) A2(a ; 0)

B1(0 ; b)

IL SEGMENTO PARABOLICO S=2A


3 AA'B'B
Tracciamo la retta parallela ad AB e tangente alla parabola, e consideriamo su di y
S
2 B
essa le proiezioni A e B di A e B. Larea del segmento parabolico uguale a  A
3
dellarea del rettangolo AABB. B'
O A' x

9
Matematica
UNITUTOR MEDICINA 2015

LA SIMMETRIA ASSIALE
P
Fissata nel piano una retta r, la simmetria assiale rispetto alla retta r quella iso- r
metria che a ogni punto del piano P fa corrispondere il punto P del semipiano op-
posto rispetto a r, in modo che r sia lasse del segmento PP , ossia: P'

r passa per il punto medio di PP ;


PP perpendicolare alla retta r.
La retta r detta asse di simmetria.
Nel piano cartesiano prendiamo in esame le seguenti simmetrie assiali, fornendo le relative equazioni.
a. Simmetria con asse x  a (asse parallelo allasse y) y
P P'
x  2a  x
yy
y = y'

O x a x' x
x=a
b. Simmetria con asse y  b (asse parallelo allasse x)
y
x  x

y' P'
b y=b
y  2b  y
y P

O x = x' x
c. Simmetria con asse y  x (bisettrice del primo e terzo quadrante)
y
P
x  y

y y=x

yx y' P'

O x x' x

d. Simmetria con asse y   x (bisettrice del secondo e quarto quadrante)


y
P
x   y
yx
y=x y

P y

x x O x

e. Simmetria con asse x  0 (asse y) y


x=0
x   x
yy
P' P

Due punti simmetrici rispetto allasse y hanno ascisse opposte e la stessa ordinata.
x' O x x

f. Simmetria con asse y  0 (asse x) y


y P
x  x
y   y
Due punti simmetrici rispetto allasse x hanno la stessa ascissa e ordinate opposte. O y=0 x

y' P'

10
Matematica
UNITUTOR MEDICINA 2015

GONIOMETRIA E TRIGONOMETRIA
Le funzioni goniometriche
La prima relazione fondamentale
y
sen2   cos2   1 x2 + y2 = 1
B
sen = yB
La seconda relazione fondamentale yB cos = xB

sen  O xB A x
tg    1
cos  y
tg = B
xB
xB
cotg =
yB

I grafici delle funzioni goniometriche

y LA SINUSOIDE y LA COSINUSOIDE

1 y = sen x 1
3

2
O
2 x O
3
2 x
1 2 1 2 2
y = cos x

Periodicit:   R, k  Z sen(  2 k)  sen Periodicit:   R, k  Z cos(  2 k)  cos

y LA TANGENTOIDE y LA COTANGENTOIDE


3
5

2 2 2

O O 2 x
2

y = tg x y = cotg x

Periodicit:   R, k  Z tg(  k)  tg  Periodicit:   R, k  Z cotg(  k)  cotg 

Seno, coseno e tangente su un triangolo rettangolo

cateto opposto cateto adiacente cateto opposto


sen = cos = tg =
ipotenusa B ipotenusa B cateto adiacente
B

ipotenusa cateto ipotenusa


opposto cateto
opposto

A A O cateto adiacente A
a O b O cateto adiacente

11
Matematica
UNITUTOR MEDICINA 2015

Le funzioni goniometriche inverse

y y
ARCOSENO ARCOCOSENO


2
y = arcsen x


y = arccos x
2
1 O 1 x
C.E.: [ 1; 1]
codominio:  ;

2 2
1 O 1 x
1; 1]
C.E.: [


2 codominio: [0; ]:

y ARCOTANGENTE y ARCOCOTANGENTE



2
y = arctg x y = arccotg x


O x 2

C.E.:  O x
2   C.E.: 
codominio: ;
2 2 codominio: ]0; [

Seno, coseno, tangente e cotangente di angoli notevoli


radianti gradi seno coseno tangente cotangente

0 0 0 1 0 non esiste
 6
 2
6
 2

 15   2  3
2  3

12 4 4
 5
1 10
  5
2 25

105

 18   5
 5
2
10 4 4 5
 2

2 2

2
 2230   2
1 2
1
8 2 2
 1 3 3
 30    3

6 2 2 3
 10
  5
2 5
1 25

105

 36  5
 5
2 
5 4 4 5
 2 2
 45   1 1
4 2 2
3 5
1 10
  5
2 25

105

  54   5
 5
2
10 4 4 5
 3 1 3
 60   3

3 2 2 3
2 10
  5
2 5
1 25

105

  72  5
 5
2 
5 4 4 5
5 6
 2
6
 2

  75   2  3
2  3

12 4 4

 90 1 0 non esiste 0
2

12
Matematica
UNITUTOR MEDICINA 2015

Funzioni goniometriche di angoli associati


e  e 2

sen ()   sen sen (2  )   sen
y y

cos ()  cos cos (2  )  cos



O x tg ()   tg  O x tg (2  )   tg

cotg ()   cotg 2 cotg (2  )   cotg

e
 e

sen (  )  sen sen(  )   sen
y y
+
cos(  )   cos cos(  )   cos

O x tg(  )   tg O x tg(  )  tg

cotg(  )   cotg cotg(  )  cotg

e   e  
2  2 

sen   cos
2 y

sen    cos
2
y +



2
 

2
cos    sen cos    sen
2 2
O x  O x 

tg   
2  cotg
tg      cotg
2
 

cotg     tg 
2
cotg      tg
2

3 3
e 
 e 

2 2

3 3
y sen   cos y sen   cos
2 2


3 3
cos   sen cos      sen 
2 2
O x O x


3 3
3 tg      cotg  tg       cotg 

2
2 3 +
2

2

3 3
cotg      tg  cotg       tg 
2 2

13
Matematica
UNITUTOR MEDICINA 2015

Le formule goniometriche

Le formule di addizione Le formule parametriche


sen(  )  sen  cos   cos  sen  
2tg 
2
cos(  )  cos  cos   sen  sen  sen   
tg   tg  1  tg2 
tg(  )   2
1  tg  tg  
 1  tg2 
con , ,       k cos  
2
, con     k2
2 
1  tg2 
2
Le formule di sottrazione
sen(  )  sen  cos   cos  sen  Le formule di prostaferesi
cos(  )  cos  cos   sen  sen  pq pq
sen p  sen q  2 sen  cos 
tg   tg  2 2
tg(  )   pq pq
1  tg  tg  sen p  sen q  2 cos  sen 
 2 2
con , ,       k pq pq
2 cos p  cos q  2 cos  cos 
2 2
Le formule di duplicazione pq pq
cos p  cos q   2 sen  sen 
sen 2  2 sen  cos  2 2

cos 2  cos2   sen2 


2tg  Le formule di Werner
tg 2  
1  tg2  1
sen  sen    [cos(  )  cos(  )]
2
Le formule di bisezione 1
cos  cos    [cos(  )  cos(  )]

sen  
2 12c

os  2
1
sen  cos    [sen(  )  sen(  )]
cos    2
 1  cos  2
2

tg   
1c
o s
 1  cos 

2 

Langolo fra due rette

r  y  mx  q, con m  tg  y
r
s  y  mx  q, con m  tg 
s

m  m

tg  tg(  )   .
1  mm
C


B O A x

14
Matematica
UNITUTOR MEDICINA 2015

Equazioni goniometriche elementari

Unequazione si dice goniometrica se contiene almeno una x = (


) + 2k
funzione goniometrica dellincognita. Si chiamano elementari Y x = + 2k
le equazioni goniometriche del tipo:
sen x  a, cos x  b, tg x  c. a

O X
determinata se 1 a 1

sen x  a

impossibile se a   1 a  1

determinata se 1 b 1
cos x  b
impossibile se b   1 b  1 tg x  c determinata c  R

x = + 2k
x = + k
Y
Y
c

b
O
O X X

x = + 2k

Ci sono particolari equazioni elementari che si possono risolvere con le propriet della seguente tabella.
Tipo di equazione Propriet
sen  sen sen  sen   2k
 
 2k

sen   sen  sen   sen ()



sen  cos
cos   sen   
2
 
sen   cos
 cos    sen     sen    
2 2
cos  cos cos  cos   2k

cos   cos  cos   cos (  )


tg  tg tg  tg   k

tg   tg  tg   tg ()

15
Matematica
UNITUTOR MEDICINA 2015

LE EQUAZIONI LINEARI IN SENO E COSENO


a sen x  b cos x  c  0 a  0, b  0
Metodo algebrico
b
c  0 si divide per cos x tg x    .
a
c  0 si determinano le eventuali soluzioni di tipo x    2k;
se x    2k, applicando le formule parametriche si ottiene


t 2(c  b)  2at  b  c  0
x
t  tg 
2

Metodo grafico
Si sostituisce Y  sen x e X  cos x e si risolve quindi il sistema seguente:

XaY  YbX1c  0
2 2

Metodo dellangolo aggiunto


Si risolve il sistema seguente:


c
sen(x  )   
r
r  a 2
b 2
b
tg   
a

LE EQUAZIONI OMOGENEE DI SECONDO GRADO IN SENO E COSENO


a sen2x  b cos x sen x  c cos2x  0
Primo metodo
a  0 cos x (b sen x  c cos x)  0
a  0 si divide per cos2x a tg2x  b tg x  c  0

Secondo metodo


sen 2x
sen x cos x  
2
1  c os2x
Sostituendo sen2x   si ottiene unequazione lineare.
2
1  c os2x
cos2x  
2
Unequazione lineare della forma
a sen2x  b sen x cos x  c cos2x  d (d  0)
riconducibile a unequazione omogenea sostituendo d  d(cos2x  sen2x).

16
Matematica
UNITUTOR MEDICINA 2015

Disequazioni goniometriche

Primo metodo Secondo metodo


Si studia la posizione reciproca tra il grafico della Si disegna la circonferenza goniometrica, si risol-
funzione goniometrica e la retta y  a. ve lequazione associata, si determinano gli archi
in cui soddisfatta.
La funzione seno
y
sen x > a

sen x > a
a
y=a
sen x < a 2
1

1 2 x

sen x < a

sen x  a 1  2k  x  2  2k; sen x  a 0  2k  x  1  2k 2  2k  x  2  2k


La funzione coseno
y

cos x > a cos x > a


cos x < a

y=a 2 1
a
1 2 x

cos x < a

cos x  a 0  2k  x  1  2k 2  2k  x  2  2k; cos x  a 1  2k  x  2  2k


La funzione tangente
y

tg x > a
tg x > a

a
y=a

tg x < a
1 + 1

1 x

tg x < a
tg x < a

tg x > a

 
tg x  a 1  k  x    k; tg x  a    k  x  1  k
2 2

17