Sei sulla pagina 1di 3

LIPIDI

I lipidi sono un gruppo di composti ricchi di atomi di C e O,insolubili in H2O e


solubili in solventi organici come il cloroformio,eteri,l’acetone e il benzene.I lipidi
fanno parte dei processi biochimici degli esseri viventi. Le fonti di questi composti
sono le cellule e i tessuti animali e vegetali.

GRASSI E OLI
Chimicamente i grassi e gli oli sono composti molto simili,ma i grassi a temperatura
ambiente sono solidi,mentre gli oli sono liquidi.
Entrambi sono costituiti da acidi grassi a lunga catena,il cui unico gruppo carbossilico
è esterificato da un gruppo ossidrile della glicerina.
Nei grassi e negli oli tutti e tre i gruppi ossidrilici della glicerina sono
esterificati,quindi questi composti sono chiamati TRIGLICERIDI.
Il punto di fusione e le altre proprietà fisiche dei grassi sono determinate dal tipo di
acidi grassi che essi contengono.Il punto di fusione aumenta con la lunghezza
dell’acido grasso e con il suo grado di saturazione,per cui normalmente i grassi solidi
contengono acidi grassi saturi.

DISTRIBUZIONE E IMPORTANZA DEI GRASSI NELLE PIANTE


I grassi sono presenti in piccole quantità nelle foglie,nei fusti e nelle radici,ma sono
abbondanti in molti semi e in certi frutti.Essi sono accumulati nell’endosperma e nei
tessuti di riserva dei cotiledoni,ma sono presenti anche nell’embrione.
Quando vengono impiegati nella respirazione consumano quantità di O relativamente
elevate.Come risultato si ha la formazione di una considerevole quantità di ATP.
Quando questi grassi vengono demoliti attraverso la respirazione,si liberano quantità
di energia sufficienti per permettere la crescita delle plantule. I semi più grandi
contengono generalmente molto amido e pochi grassi.
I grassi vengono accumulati in corpi specializzati all’interno delle cellule e vengono
chiamati copi lipidici,sferosomi o oleosomi. Gli oleosomi possono essere isolati dai
semi in una forma quasi pura,che permatte l’analisi della loro composizione.
La mancanza di processi di fusione degli oleosomi in un'unica goccia lipidica indica
che deve essere presente una membrana.

SINTESI DEI GRASSI


I grassi non vengono traslocati come tali ai frutti e ai semi,ma sono sintetizzati da
saccarosio e altri zuccheri traslocabili. L’impossibilità di traslocazione dea grassi
attraverso i tessuti vascolari comporta che la loro utilizzazione deve essere preceduta
dalla loro conversione in una sostanza capace di essere traslocata,cioè il saccarosio.
La conversione del saccarosio in grassi richiede la loro trasformazione in acidi grassi
e in glicerina,con la quale essi vengono esterificati.L’unità di glicerina deriva dalla
riduzione del diidrossiacetone fosfato prodotto dalla glicolisi. Gli acidi grassi
Vengono formati per condensazione multipla di unità di acetato in acetil CoA. Queste
reazioni all’interno o alla superficie di diversi sistemi di membrane,compresi i sistemi
del reticolo endoplasmatico e dell’involucro dei cloroplasti.

8 acetil CoA+7 ATP+14 NADPH+14 H palmitil CoA+7 H2PO4+14 NADP+7H2O

Il CoA viene successivamente rimosso quando l’acido grasso viene impiegato per la
formazione di grassi o di costituenti lipidici della membrana. L’elevata richiesta di
ATP e NADPH indica che il processo richiede molta energia.

DEGRADAZIONE DEI GRASSI


Il catabolismo dei grassi inizia con l’azione delle lipasi,che idrolizzano i legami
esterei con la liberazione di glicerina e dei 3 acidi grassi.
La glicerina liberata viene convertita in alfa-glicerofosfato;questa molecola viene
ossidata da NAD+ ad idrossiacetone fosfato,il quale può essere metabolizzato nelle
reazioni della glicolisi e del ciclo di Krebs,oppure può essere convertito a saccarosio.
Gli acidi grassi prodotti possono venir ossidati a CO2 e H2O con produzione di
ATP,NADH e FADH2.
La maggior parte dell’energia viene liberata durante l’ossidazione degli acidi grassi
attraverso la beta-ossidazione. In certi tessuti vegetali può contribuire all’ossidazione
una via supplementare di alfa-ossidazione.

Le unità di acetil CoA vengono ossidate a CO2 per mezzo del ciclo di Krebs. Il
NADH e il FADH possono venir ossidati dal sistema di trasporto di elettroni dei
mitocondri per produrre ATP.

LA SAPONIFICAZIONE DEI GRASSI E DEGLI OLI


Quando un grasso o un olio viene riscaldato in presenza di alcali l’estere si trasforma
in glicerina e nei sali degli acidi grassi .

I Sali degli acidi grassi si chiamano saponi

COME AGISCONO I SAPONI?


Le molecole di sapone sono costituite da una lunga catena idrocarburica che porta a
una estremità un gruppo altamente polare. Mentre la catena carboniosa è
liofila,l’estremità è idrofila.