Sei sulla pagina 1di 68

N O R M A I T A L I A N A CEI

Norma Italiana

CEI EN 60079-10
Data Pubblicazione Edizione
1996-10 Prima
Classificazione Fascicolo
31-30 2895
Titolo
Costruzioni elettriche per atmosfere esplosive per la presenza di gas
Parte 10: Classificazione dei luoghi pericolosi

Title
Electrical apparatus for explosive gas atmospheres
Part 10: Classification of hazardous areas

IMPIANTI E SICUREZZA DI ESERCIZIO

NORMA TECNICA

COMITATO
ELETTROTECNICO CNR CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE AEI ASSOCIAZIONE ELETTROTECNICA ED ELETTRONICA ITALIANA
ITALIANO
SOMMARIO
La presente Norma stabilisce i criteri essenziali per la valutazione della possibilit di formazione di atmo-
sfera esplosiva e fornisce una guida su grandezze caratteristiche di progetto ed esercizio utilizzabili per
ridurre detta possibilit (classificazione dei luoghi pericolosi).
Per quanto attiene alle costruzioni (apparecchi) elettriche da impiegarsi in tali luoghi, essa utilizzata per
la loro corretta scelta ed installazione, rinviando alle relative norme per i requisiti specifici.
Essa sostituisce la Norma CEI 64-2 per quanto si riferisce alla classificazione dei luoghi con presenza, in
qualunque stato fisico, di sostanze, esclusi gli esplosivi e le polveri infiammabili, che sotto forma di va-
pori, gas o nebbie possono determinare con laria unatmosfera pericolosa; in particolare essa sostituisce
il Capitolo III Luoghi di Classe 1 (C1) ed il Capitolo V Luoghi di Classe 3 (C3).

DESCRITTORI DESCRIPTORS
Apparecchiatura elettrica Electric equipment; Atmosfere esplosive Explosive atmosphere; Gas infiammabili
Flammable gases; Definizioni Definitions; Pericoli Hazards; Luoghi Regions; Classificazione Filing;
Sicurezza Safety; Protezione contro lesplosione Explosion proofing; Ventilazione Ventilation;

COLLEGAMENTI/RELAZIONI TRA DOCUMENTI


Nazionali (SOP) CEI 64-2:1990-11;
Europei (IDT) EN 60079-10:1996-01;
Internazionali (IDT) IEC 79-10:1995-12; IEC 79-10 EC:1996-05;
Legislativi DPR 547/55; D.Lgs. 626/94;

INFORMAZIONI EDITORIALI
Norma Italiana CEI EN 60079-10 Pubblicazione Norma Tecnica Carattere Doc.

Stato Edizione In vigore Data validit 1996-11-1 Ambito validit Europeo


Varianti Nessuna
Ed. Prec. Fasc. Nessuna

Comitato Tecnico 31-Materiali antideflagranti


Approvata dal Presidente del CEI in Data 1996-10-7
CENELEC in Data 1995-11-28
Sottoposta a inchiesta pubblica come Documento originale Chiusa in data 1995-10-15

Gruppo Abb. 2 Sezioni Abb. A Prezzo Norma IEC 150 SFr


ICS 29.260.20;
CDU

LEGENDA
(SOP) La Norma in oggetto sostituisce parzialmente le Norme indicate dopo il riferimento (SOP)
(IDT) La Norma in oggetto identica alle Norme indicate dopo il riferimento (IDT)

CEI - Milano 1996. Riproduzione vietata.


Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del presente Documento pu essere riprodotta o diffusa con un mezzo qualsiasi senza il consenso scritto del CEI.
Le Norme CEI sono revisionate, quando necessario, con la pubblicazione sia di nuove edizioni sia di varianti.
importante pertanto che gli utenti delle stesse si accertino di essere in possesso dellultima edizione o variante.
PREMESSA NAZIONALE

La presente Norma la prima parte di un corpo normativo CENELEC riguardante limportante argomento de-
gli impianti elettrici nei luoghi con pericolo di esplosione; ad essa faranno seguito altre norme riguardanti la
classificazione dei luoghi con presenza di esplosivi o polveri infiammabili, nonch norme riguardanti i requi-
siti di sicurezza degli impianti elettrici, attualmente in studio in sede IEC e CENELEC.
La presente norma si applica alla classificazione dei luoghi pericolosi di opere od applicazioni nuove e tra-
sformazioni radicali di quelle esistenti; naturalmente, essa pu essere utilizzata anche per la classificazione
dei luoghi di opere od applicazioni esistenti.
La presente norma sostituisce la Norma CEI 64-2 per quanto si riferisce alla classificazione dei luoghi con pre-
senza, in qualunque stato fisico, di sostanze, esclusi gli esplosivi e le polveri infiammabili, che sotto forma di
vapori, gas o nebbie, possono determinare con laria unatmosfera pericolosa; in particolare, essa sostituisce il
Capitolo III - Luoghi di classe 1 (C1) ed il Capitolo V - Luoghi di classe 3 (C3).
Le parti della Norma CEI 64-2 oggetto della presente norma restano contemporaneamente in vigore fino al
31 dicembre 1997; le Appendici della Norma CEI 64-2/A, in attesa di nuove Guide CEI e della norma
CENELEC relativa ai requisiti degli impianti elettrici in atmosfere esplosive per la presenza di gas, se non ven-
gono abrogate, possono essere applicate, sia per la classificazione, sia per la scelta dei tipi di impianti elettrici
a sicurezza, anche oltre la data del 31 dicembre 1997.
Il periodo di contemporanea validit delle norme sopra indicate ha lo scopo di consentire il completamento
delle classificazioni dei luoghi in corso di esecuzione ed ai tecnici di adeguarsi alla presente norma.
La data del 31 dicembre 1997 stata stabilita dal CENELEC e deve essere considerata ultimativa per labroga-
zione di tutte le prescrizioni normative in conflitto con quelle della presente norma; detto conflitto riguarda
principalmente i luoghi di Classe 3 ed i relativi impianti elettrici.
Si fa presente a quanti si apprestano ad iniziare una classificazione dei luoghi in conformit alla Norma
CEI 64-2 dopo la pubblicazione della presente norma di valutare attentamente i tempi di esecuzione per non
incorrere nelle conseguenti difficolt qualora ultimassero il lavoro dopo la data del 31 dicembre 1997.
La presente norma di classificazione dei luoghi pericolosi ha un campo di applicazione nominalmente pi va-
sto di quello proprio della Norma CEI 64-2, in quanto non sono esplicitamente esclusi alcuni luoghi o im-
pianti esclusi dalla Norma CEI 64-2; di questo occorre tener conto non derivandone lobbligo, per i luoghi
pericolosi non compresi nel campo di applicazione della Norma CEI 64-2, di usare tipi di impianti elettrici a
sicurezza convenuti nella norma stessa, anche in considerazione del campo di applicazione prevalente delle
norme del Comitato Tecnico 31 IEC e CENELEC.
Per i luoghi pericolosi compresi nel campo di applicazione della Norma CEI 64-2 quarta edizione
(Fascicolo n. 1431), la scelta dei tipi di impianti elettrici a sicurezza in relazione ai tipi di zona 0, 1 e 2 della
presente norma, deve essere operata in conformit alla Tabella IV della Norma CEI 64-2 stessa, tenuto conto
della Errata Corrige (Fascicolo n. 1973V), secondo il seguente criterio:
n per la zona 0, i tipi di impianti elettrici a sicurezza previsti per la zona C1Z0;
n per la zona 1, i tipi di impianti elettrici a sicurezza previsti per la zona C1Z1;
n per la zona 2, i tipi di impianti elettrici a sicurezza previsti per la zona C1Z2.
Si fa notare che la classificazione dei luoghi pericolosi viene trattata nella presente norma secondo criteri di analisi
del rischio (e del grado di sicurezza equivalente) gi fatti propri dalla Norma CEI 64-2 (art. 1.1.03.b); questultima,
nella quarta edizione del 1990, introduceva la possibilit di determinare le zone pericolose utilizzando i principi
dellanalisi del rischio oltre che con i metodi convenzionali gi presenti nelle precedenti edizioni.
Essa quindi non fornisce estensioni convenzionali delle zone pericolose (come ad esempio indicato nei capi-
toli III e V della Norma CEI 64-2) ma lascia al tecnico incaricato della classificazione del luogo il compito del-
la loro determinazione in base alle grandezze che le condizionano (ad es. portata di emissione).
La classificazione dei luoghi, considerando i principi su cui si basa, utile anche per la valutazione del ri-
schio nellambito del Decreto Legislativo 19.09.1994, n 626.
Nella presente norma detto che lestensione delle zone pu essere stabilita facendo riferimento a guide e
raccomandazioni relative a specifiche industrie od applicazioni. Il tecnico preposto alla classificazione, valu-
tandone laffidabilit, lapplicabilit al suo caso ed il rispetto della presente norma, pu fare riferimento ad
estensioni desunte da dette guide e raccomandazioni, dalle appendici A, B e C della presente norma, i cui
contenuti sono solo informativi e quindi senza obbligo di applicazione, od anche dalle Norme CEI 64-2 e
64-2/A quarta edizione (Fascicoli n. 1431 e n. 1432) tenuto conto della Errata Corrige (Fascicolo n. 1973V).

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina iii
Europische Norm Norme Europenne European Standard Norma Europea
EN 60079-10
1996

Costruzioni elettriche per atmosfere esplosive per la presenza di gas


Parte 10: Classificazione dei luoghi pericolosi

Electrical apparatus for explosive gas atmospheres


Part 10: Classification of hazardous areas

Matriel lectrique pour atmosphres explosives gazeuses


Partie 10: Classement des rgions dangereuses

Elektrische Betriebsmittel fr gasexplosionsgefhrdete Bereiche


Teil 10: Einteilung der explosionsgefhrdeten Bereiche

CENELEC members are bound to comply with the I Comitati Nazionali membri del CENELEC sono tenu-
CEN/CENELEC Internal Regulations which stipulate ti, in accordo col regolamento interno del CEN/CENE-
the conditions for giving this European Standard the LEC, ad adottare questa Norma Europea, senza alcuna
status of a National Standard without any alteration. modifica, come Norma Nazionale.
Up-to-date lists and bibliographical references con- Gli elenchi aggiornati e i relativi riferimenti di tali Nor-
cerning such National Standards may be obtained on me Nazionali possono essere ottenuti rivolgendosi al
application to the Central Secretariat or to any Segretario Centrale del CENELEC o agli uffici di qual-
CENELEC member. siasi Comitato Nazionale membro.
This European Standard exists in three official ver- La presente Norma Europea esiste in tre versioni uffi-
sions (English, French, German). ciali (inglese, francese, tedesco).
A version in any other language and notified to the Una traduzione effettuata da un altro Paese membro,
CENELEC Central Secretariat has the same status as sotto la sua responsabilit, nella sua lingua nazionale
the official versions. e notificata al CENELEC, ha la medesima validit.
CENELEC members are the national electrotechnical I membri del CENELEC sono i Comitati Elettrotecnici
committees of: Austria, Belgium, Denmark, Finland, Nazionali dei seguenti Paesi: Austria, Belgio, Danima-
France, Germany, Greece, Iceland, Ireland, Italy, Lu- rca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Is-
xembourg, Netherlands, Norway, Portugal, Spain, landa, Italia, Lussemburgo, Norvegia, Olanda, Porto-
Sweden, Switzerland and United Kingdom. gallo, Regno Unito, Spagna, Svezia e Svizzera.
CENELEC 1996 Copyright reserved to all CENELEC members. I diritti di riproduzione di questa Norma Europea sono riservati esclu-
sivamente ai membri nazionali del CENELEC.

C E N E L E C
Comitato Europeo di Normalizzazione Elettrotecnica Secrtariat Central: Comit Europen de Normalisation Electrotechnique
European Committee for Electrotechnical Standardization rue de Stassart 35, B - 1050 Bruxelles Europisches Komitee fr Elektrotechnische Normung
CONTENTS INDICE
Rif. Topic Argomento Pag.

INTRODUCTION INTRODUZIONE 1

1 GENERAL GENERALIT 2
1.1 Scope ................................................................................................... Oggetto e scopo .............................................................................. 2
1.2 Normative references .................................................................. Riferimenti normativi .................................................................... 3

2 DEFINITIONS AND TERMS DEFINIZIONI E TERMINI 3


2.1 Explosive gas atmosphere ........................................................ Atmosfera esplosiva per la presenza di gas ...................... 3
2.2 Hazardous area .............................................................................. Luogo pericoloso ............................................................................ 3
2.3 Non-hazardous area ..................................................................... Luogo non pericoloso .................................................................. 3
2.4 Zones .................................................................................................. Zone ...................................................................................................... 3
2.5 Source of release ........................................................................... Sorgente di emissione .................................................................. 4
2.6 Grades of release .......................................................................... Gradi di emissione ......................................................................... 4
2.7 Release rate ...................................................................................... Portata di emissione ...................................................................... 5
2.8 Normal operation .......................................................................... Funzionamento normale ............................................................. 5
2.9 Ventilation ........................................................................................ Ventilazione ....................................................................................... 5
2.10 Explosive limits .............................................................................. Limiti di esplodibilit .................................................................... 5
2.11 Relative density of a gas or a vapour ................................. Densit relativa di un gas o vapore ....................................... 5
2.12 Flammable material ...................................................................... Sostanza infiammabile .................................................................. 5
2.13 Flammable liquid .......................................................................... Liquido infiammabile .................................................................... 5
2.14 Flammable gas or vapour ......................................................... Gas o vapore infiammabile ........................................................ 6
2.15 Flammable mist .............................................................................. Nebbia infiammabile ..................................................................... 6
2.16 Flashpoint ......................................................................................... Temperatura dinfiammabilit ................................................... 6
2.17 Boiling point .................................................................................... Temperatura di ebollizione ........................................................ 6
2.18 Vapour pressure ............................................................................ Tensione di vapore (pressione di vapore) ......................... 6
2.19 Ignition temperature of an explosive Temperatura di accensione di unatmosfera
gas atmosphere .............................................................................. esplosiva per la presenza di gas ............................................. 6

3 SAFETY AND AREA CLASSIFICATION SICUREZZA E CLASSIFICAZIONE DEI LUOGHI 6


3.1 Safety principles ............................................................................ Principi di sicurezza ...................................................................... 6
3.2 Area classification objectives ................................................... Obiettivi della classificazione dei luoghi ............................ 7

4 AREA CLASSIFICATION PROCEDURE PROCEDIMENTO DI CLASSIFICAZIONE DEI LUOGHI 8


4.1 General ............................................................................................... Generalit ........................................................................................... 8
4.2 Sources of release ......................................................................... Sorgenti di emissione .................................................................... 9
4.3 Type of zone ................................................................................... Tipo di zona ...................................................................................... 9
4.4 Extent of zone ................................................................................ Estensione della zona ................................................................. 10
4.5 Extent of zone - General comments .................................... Estensione della zona - Considerazioni generali .......... 12

5 VENTILATION VENTILAZIONE 13
5.1 General ............................................................................................... Generalit ......................................................................................... 13
5.2 Main types of ventilation ........................................................... Principali tipi di ventilazione .................................................. 13
5.3 Degree of ventilation .................................................................. Grado di ventilazione ................................................................. 13
5.4 Availability of ventilation .......................................................... Disponibilit della ventilazione ............................................. 13

6 DOCUMENTATION DOCUMENTAZIONE 14
6.1 General ............................................................................................... Generalit ......................................................................................... 14
6.2 Drawings, data sheets and tables ......................................... Disegni, fogli dati e tabelle ...................................................... 14
APPENDIX/APPENDICE

A EXAMPLES OF SOURCES OF RELEASE ESEMPI DI SORGENTI DI EMISSIONE 15


APPENDIX/APPENDICE

B VENTILATION VENTILAZIONE 18
APPENDIX/APPENDICE

C EXAMPLES OF HAZARDOUS AREA CLASSIFICATION ESEMPI DI CLASSIFICAZIONE DEI LUOGHI PERICOLOSI 35


ANNEX/ALLEGATO
ZA Normative references to international Riferimenti normativi alle Pubblicazioni
Publications with their corresponding internazionali con le loro corrispondenti
European Publications Pubblicazioni Europee 61

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina v
FOREWORD PREFAZIONE
The text of document 31J/39/FDIS, future edi- Il testo del documento 31J/39/FDIS, futura terza
tion 3 of IEC 79-10, prepared by SC 31J, Classifi- edizione della Pubblicazione IEC 79-10, preparato
cation of hazardous areas and installation re- dal Sottocomitato SC 31J, Classification of hazar-
quirements, of IEC TC 31, Electrical apparatus dous areas and installation requirements, del Co-
for explosive atmospheres, was submitted to mitato Tecnico della IEC TC 31, Electrical appara-
the IEC-CENELEC parallel vote and was ap- tus for explosive atmospheres, stato sottoposto
proved by CENELEC as EN 60079-10 on al voto parallelo IEC ENELEC ed approvato dal
1995/11/28. CENELEC come Norma Europea EN 60079-10 il
28 novembre 1995.
The following dates were fixed: Sono state fissate le seguenti date:
n latest date by which the EN has to be imple- n data ultima entro la quale la EN deve essere
mented at national level by publication of applicata a livello nazionale mediante pubbli-
an identical national Standard or by en- cazione di una Norma nazionale identica o
dorsement mediante adozione
(dop) 1996/09/01 (dop) 01/09/1996
n latest date by which the national Standards n data ultima entro la quale le Norme nazionali
conflicting with the EN have to be withdrawn contrastanti con la EN devono essere ritirate
(dow) 1996/09/01 (dow) 01/09/1996(1)
Annexes designated normative are part of the Gli Allegati designati normativo fanno parte del-
body of the Standard. la presente Norma.
Annexes designated informative are given for Le Appendici designate informativa sono fornite
information only. solo a titolo di informazione.
In this Standard, Annex ZA is normative and Nella presente Norma, lAllegato ZA normativo
Annexes A, B and C are informative. e le Appendici A, B e C sono informative.
Annex ZA has been added by CENELEC. LAllegato ZA stato aggiunto dal CENELEC.

ENDORSEMENT NOTICE AVVISO DI ADOZIONE


The text of the International Standard Il testo della Pubblicazione IEC 79-10 (1995), con
IEC 79-10 (1995), together wit h its Corrigen- il suo Corrigendum maggio 1996, stato approva-
dum May 1996, was approved by CENELEC as a to dal CENELEC come Norma Europea senza al-
European Standard without any modification. cuna modifica.

(1) stata concessa allItalia una proroga fino al 31 dicembre 1997.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina vi
INTRODUCTION INTRODUZIONE

In areas where dangerous quantities and con- Nei luoghi dove possono essere presenti quantit
centrations of flammable gas or vapour may e concentrazioni pericolose di gas o vapori in-
arise, protective measures are to be applied in fiammabili, devono essere adottate misure di pre-
order to reduce the risk of explosions. venzione per ridurre il rischio di esplosioni.
The objective of this Standard is to set out the Lobiettivo della presente Norma CEI di stabilire
essential criteria against which the risk of igni- criteri essenziali per la valutazione della possibilit
tion can be assessed, and to give guidance on di formazione di atmosfera esplosiva e di fornire
the design and control parameters which can be una guida su grandezze caratteristiche di progetto
used in order to reduce this risk. ed esercizio utilizzabili per ridurre detta possibilit.
In the case of electrical apparatus, this Standard is Per quanto attiene alle costruzioni (apparecchi)
used as a basis for the proper selection and instal- elettriche da impiegarsi in tali luoghi, essa utiliz-
lation of apparatus for use in a hazardous area. zata per la loro corretta scelta ed installazione, rin-
Reference should be made to the appropriate viando alle relative norme per i requisiti specifici.
Standard(s) for details.

CEI EN 60079-10:1996-10
NORMA TECNICA
68 CEI EN 60079-10:1996-10
150.000 Pagina 1 di 62
1 GENERAL GENERALIT

1.1 Scope Oggetto e scopo


This Standard is concerned with the classifica- La presente Norma tratta la classificazione dei
tion of hazardous areas where flammable gas or luoghi pericolosi ove possono manifestarsi dei ri-
vapour risks may arise, in order to permit the schi associati alla presenza di gas o vapori infiam-
proper selection and installation of apparatus mabili, allo scopo di permettere la corretta scelta
for use in such hazardous areas (see notes 1 ed installazione delle costruzioni (apparecchi) da
and 4). impiegarsi in tali luoghi (note 1 e 4).
It is intended to be applied where there may be Essa si applica ai luoghi in cui vi pu essere il ri-
a risk of ignition due to the presence of flam- schio di accensione dovuto alla presenza di gas o
mable gas or vapour, mixed with air under nor- vapori infiammabili in miscela con aria in condi-
mal atmospheric conditions (see note 2), but it zioni atmosferiche normali (nota 2), ma non si ap-
does not apply to: plica a:
a) mines susceptible to firedamp; a) miniere con possibile presenza di grisou;
b) the processing and manufacture of explosives; b) luoghi di trattamento e produzione di esplosivi;
c) areas where a risk may arise due to the c) luoghi dove un rischio di esplosione pu ma-
presence of ignitable dusts or fibres; nifestarsi per la presenza di polveri o fibre in-
fiammabili;
d) catastrophic failures which are beyond the d) guasti catastrofici non compresi nel concetto
concept of abnormality dealt with in this di anormalit trattato in questa norma
Standard (see note 3); (nota 3);
e) rooms used for medical purposes; e) locali adibiti ad uso medico;
f) areas where the presence of flammable mist f) luoghi dove la presenza di nebbie infiamma-
may give rise to an unpredictable risk and bili pu dare origine ad un rischio imprevedi-
which require special consideration (see bile e che richiede considerazioni particolari
note 5). (nota 5).
This Standard does not take into account the ef- La presente Norma non considera gli effetti dei gua-
fects of consequential damage. sti consequenziali (indotti da un guasto primario).
Definitions and explanations of terms are given Essa contiene le definizioni e le spiegazioni dei
together with the main principles and proce- termini, nonch i principi e le procedure fonda-
dures relating to hazardous area classification. mentali relativi alla classificazione dei luoghi.
For detailed recommendations regarding the ex- Per specifiche industrie ed applicazioni, lesten-
tent of the hazardous areas in specific industries sione dei luoghi pericolosi pu essere definita fa-
or applications, reference may be made to the cendo riferimento a guide e raccomandazioni re-
codes relating to those industries or applications. lative a dette industrie o applicazioni.
Notes/Note: 1 For the purpose of this Standard, an area is a 1 Ai fini di della presente Norma, un luogo una
three-dimensional region or space. parte tridimensionale dello spazio.
2 Atmospheric conditions include variations above 2 Le condizioni atmosferiche includono variazioni
and below reference levels of 101,3 kPa sopra e sotto i valori di riferimento di 101,3 kPa
(1013 mbar) and 20C (293 K), provided that (1013 mbar) e 20 C (293 K), purch le variazioni
the variations have a negligible effect on the ex- abbiano un effetto trascurabile sulle propriet
plosion properties of the flammable materials. esplosive delle sostanze infiammabili.
3 Catastrophic failure in this context is applied, for 3 Il termine guasti catastrofici si applica ad esem-
example, to the rupture of a process vessel or pipe- pio, alla rottura di un recipiente a pressione o di
line, and such events that are not predictable. una tubazione ed agli eventi non prevedibili.
4 In any process plant, irrespective of size, there 4 In ogni impianto di processo, indipendentemente
may be numerous sources of ignition apart from dalla sua dimensione, ci possono essere numerose
those associated with electrical apparatus. Appro- sorgenti di accensione (innesco) oltre a quelle rela-
priate precautions will be necessary to ensure tive allimpianto elettrico. In tale caso si rendono
safety in this context. This Standard may be used necessarie altre idonee precauzioni per garantire la
with judgement for other ignition sources. sicurezza. La presente Norma potr essere utilizza-
ta con cautela per altre sorgenti di accensione.
5 Mists may form or be present at the same time as 5 Nebbie possono formarsi o essere presenti contem-
flammable vapours. This may affect the way poraneamente a vapori infiammabili. Ci pu in-
flammable material disperses and the extent of fluire sul modo di dispersione delle sostanze infiam-
any hazardous areas. The strict application of mabili e sullestensione dei luoghi pericolosi. La
area classification for gases and vapours may not rigorosa applicazione della classificazione dei luo-
be appropriate because the flammability charac- ghi pericolosi per gas e vapori pu non essere adatta
teristics of mists are not always predictable. poich le caratteristiche di infiammabilit delle
Whilst it can be difficult to decide upon the type nebbie non sono sempre prevedibili. Sebbene sia

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 2 di 62
and extent of zones, the criteria applicable to gas- difficile decidere sul tipo ed estensione delle zone, i
es and vapours will, in most cases, give a safe re- criteri applicabili ai gas e vapori danno, nella mag-
sult. However, special consideration should al- gior parte dei casi, risultati sicuri. Tuttavia, op-
ways be given to the danger of ignition of portuno tenere sempre in particolare considerazio-
flammable mists. ne il pericolo di accensione di nebbie infiammabili.

1.2 Normative references Riferimenti normativi


The following normative documents contain Le Norme sotto elencate contengono disposizioni
provisions which, through reference in this text, che, tramite riferimento nel presente testo, costi-
constitute provisions of this Standard. At the tuiscono disposizioni per la presente Norma. Al
time of publication, the editions indicated were momento della pubblicazione della presente Nor-
valid. All normative documents are subject to ma, le edizioni indicate erano in vigore. Tutte le
revision, and parties to agreements based on Norme sono soggette a revisione, e gli utilizzatori
this Standard are encouraged to investigate the della presente Norma sono invitati ad applicare le
possibility of applying the most recent editions edizioni pi recenti delle Norme sotto elencate(1).
of the normative documents indicated below(1). Presso i membri della IEC e dellISO sono dispo-
Members of IEC and ISO maintain registers of nibili gli elenchi aggiornati delle Norme in vigore.
currently valid international Standards.

2 DEFINITIONS AND TERMS DEFINIZIONI E TERMINI

For the purpose of this Standard, the following Ai fini della presente Norma, si applicano le se-
definitions and terms apply. guenti definizioni e termini.

2.1 Explosive gas atmosphere Atmosfera esplosiva per la presenza di gas


A mixture with air, under atmospheric condi- miscela in aria di una sostanza infiammabile sotto
tions, of a flammable material in the form of gas forma di gas o vapore, in condizioni atmosferiche
or vapour in which, after ignition, combustion normali, in cui, dopo laccensione, la combustio-
spreads throughout the unconsumed mixture. ne si propaga alla miscela incombusta.
[IEV 426-02-03, modified] [IEV 426-02-03, modificato]
Note/Nota Although a mixture which has a concentration above Una miscela avente una concentrazione maggiore del
the upper explosive limit (UEL) is not an explosive gas limite superiore di esplodibilit (UEL), non unatmo-
atmosphere, it can readily become so and, in certain sfera esplosiva, ma pu facilmente diventare tale; per-
cases for area classification purposes, it is advisable to tanto, in certi casi, ai fini della classificazione, consi-
consider it as an explosive gas atmosphere. gliabile considerarla atmosfera esplosiva.

2.2 Hazardous area Luogo pericoloso


An area in which an explosive gas atmosphere Luogo in cui o pu essere presente unatmosfera
is present, or may be expected to be present, in esplosiva per la presenza di gas, in quantit tale da
quantities such as to require special precautions richiedere provvedimenti particolari per la realizza-
for the construction, installation and use of ap- zione, linstallazione e limpiego delle costruzioni
paratus. [IEV 426-03-01, modified] (apparecchi). [IEV 426-03-01, modificato]

2.3 Non-hazardous area Luogo non pericoloso


An area in which an explosive gas atmosphere Luogo in cui non si prevede la presenza di unatmo-
is not expected to be present in quantities such sfera esplosiva per la presenza di gas, in quantit tale
as to require special precautions for the con- da richiedere provvedimenti particolari per la realiz-
struction, installation and use of apparatus. zazione, linstallazione e limpiego delle costruzioni
[IEV 426-03-02, modified] (apparecchi). [IEV 426-03-02, modificato]

2.4 Zones Zone


Hazardous areas are classified into zones based In relazione alla frequenza di formazione ed alla
upon the frequency of the occurrence and du- permanenza di unatmosfera esplosiva per la pre-
ration of an explosive gas atmosphere, as fol- senza di gas, i luoghi pericolosi sono classificati
lows. nelle seguenti zone.

(1) Editors Note: For the list of Publications, see Annex ZA. (1) N.d.R. Per lelenco delle Pubblicazioni, si rimanda allAllegato ZA.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 3 di 62
2.4.1 Zone 0 Zona 0
An area in which an explosive gas atmosphere Luogo dove presente continuamente o per lun-
is present continuously or for long periods. ghi periodi unatmosfera esplosiva per la presen-
[IEV 426-03-03, modified] za di gas. [IEV 426-03-03, modificato.

2.4.2 Zone 1 Zona 1


An area in which an explosive gas atmosphere Luogo dove possibile sia presente durante il
is likely to occur in normal operation. funzionamento normale unatmosfera esplosiva
[IEV 426-03-04] per la presenza di gas. [IEV 426-03-04]

2.4.3 Zone 2 Zona 2


An area in which an explosive gas atmosphere Luogo dove non possibile sia presente unatmo-
is not likely to occur in normal operation and, if sfera esplosiva per la presenza di gas durante il
it does occur, is likely to do so only infrequent- funzionamento normale o, se ci avviene, pos-
ly and will exist for a short period only. sibile sia presente solo poco frequentemente e
[IEV 426-03-05, modified] per breve periodo. [IEV 426-03-05, modificato]
Note/Nota Indications of the frequency of the occurrence and Indicazioni sulla frequenza e sulla durata di presenza
duration may be taken from codes relating to specific di unatmosfera esplosiva possono essere ricavate da
industries or applications. guide e raccomandazioni relative ad industrie ed appli-
cazioni specifiche.

2.5 Source of release Sorgente di emissione


A point or location from which a flammable gas, Un punto o parte da cui pu essere emesso
vapour, or liquid may be released into the atmos- nellatmosfera un gas, un vapore o un liquido in-
phere such that an explosive gas atmosphere fiammabili con modalit tale da originare unat-
could be formed. [IEV 426-03-06, modified] mosfera esplosiva. [IEV 426-03-06, modificato](1)

2.6 Grades of release Gradi di emissione


There are three basic grades of release, as listed sono stabiliti tre gradi fondamentali di emissione,
below in order of decreasing likelihood of the qui di seguito elencati in ordine decrescente di
explosive gas atmosphere being present: probabilit di presenza di atmosfera esplosiva per
la presenza di gas
a) continuous grade; a) grado continuo;
b) primary grade; b) primo grado;
c) secondary grade. c) secondo grado.
A source of release may give rise to any one of Una sorgente di emissione pu dar luogo ad uno
these grades of release, or to a combination of di questi tre gradi di emissione o ad una loro
more than one. combinazione(2).

2.6.1 Continuous grade of release Emissione di grado continuo


A release which is continuous or is expected to Emissione continua o che pu avvenire per lun-
occur for long periods. ghi periodi.

2.6.2 Primary grade of release Emissione di primo grado


A release which can be expected to occur peri- Emissione che pu avvenire periodicamente od oc-
odically or occasionally during normal operation. casionalmente durante il funzionamento normale.

(1) Nota: (Non contenuta nelle pubblicazioni IEC e CENELEC) - Il


termine sorgente di emissione modifica il termine centro di
pericolo della IEV 426-03-06.
(2) Nota: (Non contenuta nelle pubblicazioni IEC e CENELEC) -
Lordine decrescente di probabilit di presenza di atmosfera
esplosiva abbinato ai gradi di emissione indicato senza tener
conto della modulazione della presenza di atmosfera esplosiva
dovuta, a volte, alla ventilazione. Esso pu essere inteso anche
come ordine decrescente di probabilit di emissione con moda-
lit tale da originare unatmosfera esplosiva.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 4 di 62
2.6.3 Secondary grade of release Emissione di secondo grado
A release which is not expected to occur in nor- Emissione che non prevista durante il funziona-
mal operation and if it does occur, is likely to mento normale e che se avviene possibile solo
do so only infrequently and for short periods. poco frequentemente e per brevi periodi.

2.7 Release rate Portata di emissione


The quantity of flammable gas or vapour emit- Quantit di gas o vapore infiammabile emessa
ted per unit time from the source of release. nellunit di tempo dalla sorgente di emissione.

2.8 Normal operation Funzionamento normale


The situation when the equipment is operating Situazione in cui limpianto funziona entro le
within its design parameters. grandezze caratteristiche di progetto.
Notes/Note: 1 Minor releases of flammable material may be 1 Piccole emissioni di sostanze infiammabili possono
part of normal operation. For example, releases essere comprese nel funzionamento normale. Per
from seals which rely on wetting by the fluid esempio, si considerano piccole emissioni le perdite
which is being pumped are considered to be mi- da tenute che per costruzione sono umidificate dal
nor releases. fluido di processo.
2 Failures (such as the breakdown of pump seals, 2 Guasti quali rottura di tenute di pompe, di guarni-
flange gaskets or spillages caused by accidents) zioni, di flange, o spandimenti accidentali che ri-
which involve urgent repair or shut-down are not chiedono riparazioni urgenti o fermate, non sono
considered to be part of normal operation. considerate far parte del funzionamento normale.

2.9 Ventilation Ventilazione


Movement of air and its replacement with fresh Movimento dellaria e suo ricambio con aria fre-
air due to the effects of wind, temperature gra- sca causati dalleffetto del vento, da gradienti di
dients, or artificial means (for example fans or temperatura, o da mezzi artificiali (esempio: venti-
extractors). latori o estrattori).

2.10 Explosive limits Limiti di esplodibilit

2.10.1 Lower explosive limit (LEL) Limite inferiore di esplodibilit (LEL)


The concentration of flammable gas or vapour Concentrazione in aria di gas o vapore infiamma-
in air, below which the gas atmosphere is not bile, al di sotto della quale latmosfera non
explosive. [IEV 426-02-09, modified] esplosiva. [IEV 426-02-09, modificato]

2.10.2 Upper explosive limit (UEL) Limite superiore di esplodibilit (UEL)


The concentration of flammable gas or vapour Concentrazione in aria di gas o vapore infiamma-
in air, above which the gas atmosphere is not bile, al di sopra della quale latmosfera non
explosive. [IEV 426-02-10, modified] esplosiva. [IEV 426-02-10, modificato]
Note/Nota For the purpose of this Standard, the terms explosive Ai fini della presente Norma, i termini esplosivo e in-
and flammable should be considered synonymous. fiammabile sono considerati sinonimi.

2.11 Relative density of a gas or a vapour Densit relativa di un gas o vapore


The density of a gas or a vapour relative to the Densit di un gas o vapore relativa a quella dellaria
density of air at the same pressure and at the alla stessa pressione ed alla stessa temperatura (la
same temperature (air is equal to 1,0). densit relativa dellaria posta uguale a 1,0).

2.12 Flammable material Sostanza infiammabile


A material which is flammable of itself, or is capa- Sostanza di per s infiammabile, o in grado di pro-
ble of producing a flammable gas, vapour or mist. durre un gas, un vapore o una nebbia infiammabili.

2.13 Flammable liquid Liquido infiammabile


A liquid capable of producing a flammable va- Liquido in grado di produrre vapore infiammabile
pour under any foreseeable operating conditions. in una qualsiasi condizione operativa prevedibile.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 5 di 62
2.14 Flammable gas or vapour Gas o vapore infiammabile
Gas or vapour which, when mixed with air in Gas o vapore che, se miscelato con laria in deter-
certain proportions, will form an explosive gas minate proporzioni, origina unatmosfera esplosi-
atmosphere. va per la presenza di gas.

2.15 Flammable mist Nebbia infiammabile


Droplets of flammable liquid, dispersed in air so Goccioline di liquido infiammabile disperse in
as to form an explosive atmosphere. aria in modo da formare unatmosfera esplosiva.

2.16 Flashpoint Temperatura dinfiammabilit


The lowest liquid temperature at which, under La pi bassa temperatura di un liquido alla quale,
certain standardized conditions, a liquid gives in condizioni specifiche normalizzate, esso emette
off vapours in a quantity such as to be capable vapori in quantit sufficiente a formare con laria
of forming an ignitable vapour/air mixture. una miscela infiammabile. [IEV 426-02-14]
[IEV 426-02-14]

2.17 Boiling point Temperatura di ebollizione


The temperature of a liquid boiling at an ambi- Temperatura alla quale un liquido bolle alla pres-
ent pressure of 101,3 kPa (1013 mbar). sione ambiente di 101,3 kPa (1 013 mbar).
Note/Nota For liquid mixtures, the initial boiling point should be Per le miscele di liquidi, si fa riferimento alla tempera-
used. Initial boiling point is used for liquid mixtures tura di ebollizione iniziale. Tale temperatura usata
to indicate the lowest value of the boiling point for the per indicare il pi basso valore della temperatura di
range of liquids present, as determined in a standard ebollizione per la gamma di liquidi presenti nella misce-
laboratory distillation without fractionation. la e si determina con una distillazione normale di labo-
ratorio senza frazionamento.

2.18 Vapour pressure Tensione di vapore (pressione di vapore)


The pressure exerted when a solid or liquid is Pressione esercitata quando un solido o un liqui-
in equilibrium with its own vapour. It is a func- do in equilibrio con i suoi stessi vapori. La ten-
tion of the substance and of the temperature. sione di vapore varia in funzione della temperatu-
ra e del tipo di sostanza.

2.19 Ignition temperature of an explosive gas Temperatura di accensione di unatmosfera


atmosphere esplosiva per la presenza di gas
The lowest temperature of a heated surface at Minima temperatura di una superficie riscaldata
which, under specified conditions, the ignition alla quale, in condizioni specificate, avviene lac-
of a flammable substance in the form of a gas censione di una sostanza infiammabile allo stato
or vapour mixture with air will occur. di gas o vapore in miscela con aria.
Note/Nota IEC 79-4 and IEC 79-4A standardize a method for the Nelle pubblicazioni IEC 79-4 e IEC 79-4A precisato un
determination of this temperature. [IEV 426-02-01, metodo per la determinazione di detta temperatura.
modified] [IEV 426-02-01, modificato]

3 SAFETY AND AREA CLASSIFICATION SICUREZZA E CLASSIFICAZIONE DEI LUOGHI

3.1 Safety principles Principi di sicurezza


Installations in which flammable materials are Gli impianti dove vengono lavorate o depositate
handled or stored should be designed, operated sostanze infiammabili devono essere progettati,
and maintained so that any releases of flamma- eserciti e mantenuti in modo da ridurre al minimo
ble material, and consequently the extent of le loro emissioni e le conseguenti estensioni dei
hazardous areas, are kept to a minimum, luoghi pericolosi, sia nel funzionamento normale,
whether in normal operation or otherwise, with sia in quello anormale, con riferimento alla fre-
regard to frequency, duration and quantity. quenza, durata e quantit delle emissioni.
In the case of maintenance activities other than Gli interventi di manutenzione non ordinaria (diver-
those of normal operation, the extent of the si da quelli eseguiti in esercizio ordinario) possono
zone may be affected but it is expected that produrre variazioni nelle estensioni dei luoghi peri-

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 6 di 62
this would be dealt with by a permit-to-work colosi, ma previsto che tali interventi vengano trat-
system. tati con una procedura di permesso di lavoro.
In emergency situations, reliance should be In situazioni di emergenza deve essere prevista la
placed on the isolation of unsuitable electrical possibilit di interrompere lalimentazione dellim-
equipment, shut-down of the process, isolation pianto elettrico non idoneo, arrestare limpianto di
of process vessels, containment of spillages processo, intercettare le apparecchiature di processo,
and, if possible, the provision of additional contenere le fuoriuscite e, se possibile, azionare un
emergency ventilation. sistema di ventilazione addizionale di emergenza.
In a situation in which there may be an explo- Nei casi in cui vi possibilit di unatmosfera
sive gas atmosphere, the following steps should esplosiva devono essere effettuati i seguenti inter-
be taken: venti:
a) eliminate the likelihood of an explosive gas a) escludere la possibilit che latmosfera esplo-
atmosphere occurring around the source of siva si trovi in prossimit di una sorgente din-
ignition, or nesco, oppure
b) eliminate the source of ignition. b) eliminare la sorgente dinnesco.
Where this is not possible, protective measures, Quando ci non sia possibile, devono essere scel-
process equipment, systems and procedures te ed adottate misure protettive, apparecchiature
should be selected and prepared so the likeli- di processo, sistemi e procedure tali che la proba-
hood of the coincidence of a) and b) is so small bilit di contemporanea presenza di atmosfera
as to be acceptable. Such measures may be esplosiva e sorgente dinnesco sia cos piccola da
used singly if they are recognized as being poter essere accettabile. Tali misure possono es-
highly reliable, or in combination to achieve an sere usate singolarmente, se sono altamente affid-
equivalent level of safety. abili, o in combinazione, al fine di raggiungere un
livello di sicurezza equivalente.

3.2 Area classification objectives Obiettivi della classificazione dei luoghi


Area classification is a method of analysing and La classificazione dei luoghi un metodo per
classifying the environment where explosive gas analizzare e classificare lambiente dove si posso-
atmospheres may occur so as to facilitate the no formare delle atmosfere esplosive, al fine di fa-
proper selection and installation of apparatus to cilitare la corretta scelta ed installazione delle co-
be used safely in that environment, taking into struzioni (apparecchi) da impiegarsi con sicurezza
account gas groups and temperature classes. in tali luoghi, tenendo conto dei gruppi e delle
classi di temperatura dei gas.
In most practical situations where flammable ma- Nella maggior parte delle situazioni pratiche in cui si
terials are used, it is difficult to ensure that an ex- usano sostanze infiammabili, difficile garantire che
plosive gas atmosphere will never occur. It may non vi possa mai essere la presenza di atmosfera
also be difficult to ensure that apparatus will nev- esplosiva. anche difficile garantire che una costru-
er give rise to a source of ignition. Therefore, in zione non sia mai una sorgente di accensione. Perci,
situations where an explosive gas atmosphere has in situazioni in cui vi sia unalta probabilit di presen-
a high likelihood of occurring, reliance is placed za di atmosfera esplosiva ci si affida alluso di costru-
on using apparatus which has a low likelihood of zioni che hanno una bassa probabilit di essere sor-
creating a source of ignition. Conversely, where genti di accensione. Per contro, dove la probabilit
the likelihood of an explosive gas atmosphere oc- che sia presente unatmosfera esplosiva ridotta, si
curring is reduced, apparatus constructed to a less possono impiegare costruzioni realizzate secondo cri-
rigorous standard may be used. teri meno severi.
It is rarely possible by a simple examination of Dal semplice esame di unopera od applicazione
a plant or plant design to decide which parts of ovvero del suo progetto, molto difficile indivi-
the plant can be equated to the three zonal def- duare quali parti possano essere assimilate alle tre
initions (zones 0, 1 and 2). A more detailed ap- definizioni di zona (zona 0, 1 e 2). perci ne-
proach is therefore necessary and this involves cessario uno studio pi dettagliato comprendente
the analysis of the basic possibility of an explo- unanalisi della possibilit che si formi atmosfera
sive gas atmosphere occurring. esplosiva.
The first step is to assess the likelihood of this, Innanzi tutto, occorre valutare la probabilit che
in accordance with the definitions of zone 0, ci avvenga, in accordo con le definizioni di
zone 1 and zone 2. Once the likely frequency zona 0, zona 1, zona 2. Dopo aver determinato: la
and duration of release (and hence the grade of possibile frequenza e durata dellemissione (e
release), the release rate, concentration, veloci- quindi il grado delle emissioni), la portata, la con-
ty, ventilation and other factors which affect the centrazione, la velocit di emissione, la ventilazio-

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 7 di 62
type and/or extent of the zone have been deter- ne e gli altri fattori che influenzano il tipo e/o
mined, there is then a firm basis on which to lestensione delle zone, si dispone di una solida
determine the likely presence of an explosive base per stabilire la possibile presenza di unat-
gas atmosphere in the surrounding areas. This mosfera esplosiva. Questo approccio richiede
approach therefore requires detailed considera- pertanto considerazioni dettagliate per ciascun
tion to be given to each item of process equip- componente di processo contenente sostanze in-
ment which contains a flammable material, and fiammabili e che potrebbe perci essere una sor-
which could therefore be a source of release. gente di emissione.
In particular, zone 0 or zone 1 areas should be In particolare, in sede di progetto o con idonee pro-
minimized in number and extent by design or cedure operative, dovrebbero essere ridotte al mini-
suitable operating procedures. In other words, mo numero ed estensione delle zone 0 e zona 1. In
plants and installations should be mainly zone 2 altre parole, gli impianti e le installazioni dovrebbero
or non-hazardous. Where release of flammable essere principalmente zone 2 o luoghi non pericolosi.
material is unavoidable, process equipment Quando lemissione di sostanza infiammabile inevi-
items should be limited to those which give sec- tabile, i componenti di processo dovrebbero essere li-
ondary grade releases or, failing this (that is mitati a quelli con emissioni di secondo grado. Quan-
where primary or continuous grade releases are do invece sia inevitabile la presenza di emissioni di
unavoidable), the releases should be of very grado continuo o primo grado, le stesse dovrebbero
limited quantity and rate. In carrying out area essere molto limitate in numero e portata. Nellese-
classification, these principles should receive guire la classificazione, questi principi devono essere
prime consideration. Where necessary, the de- considerati prioritari. Quando necessario, il progetto,
sign, operation and location of process equip- le modalit di funzionamento e la dislocazione dei
ment should ensure that, even when it is oper- componenti dellimpianto di processo dovrebbero
ating abnormally, the amount of flammable garantire che, in condizioni di funzionamento anor-
material released into the atmosphere is mini- male, la quantit di sostanza infiammabile emessa
mized, so as to reduce the extent of the hazard- nellatmosfera, sia la minore possibile in modo da ri-
ous area. durre lestensione del luogo pericoloso.
Once a plant has been classified and all neces- Quando unopera od applicazione stata classificata
sary records made, it is important that no modi- e tutti i dati di riferimento sono stati registrati, im-
fication to equipment or operating procedures portante che nessuna modifica allopera od applica-
is made without discussion with those responsi- zione stessa ed alle procedure operative avvenga sen-
ble for the area classification. Unauthorized ac- za laccordo con i responsabili della classificazione.
tion may invalidate the area classification. It is Azioni non concordate possono invalidare la classifi-
necessary to ensure that all equipment affecting cazione dei luoghi pericolosi. necessario che tutti i
the area classification which has been subjected componenti dellimpianto di processo che hanno in-
to maintenance is carefully checked during and fluenzato la classificazione e che sono stati oggetto di
after re-assembly to ensure that the integrity of manutenzione, siano attentamente controllati durante
the original design, as it affects safety, has been e dopo il loro riassemblaggio e prima della loro ri-
maintained before it is returned to service. messa in servizio, per garantire che la loro integrit,
per quanto attiene alla sicurezza, sia stata mantenuta
conforme al progetto originale.

4 AREA CLASSIFICATION PROCEDURE PROCEDIMENTO DI CLASSIFICAZIONE DEI LUOGHI

4.1 General Generalit


The area classification should be carried out by La classificazione dei luoghi pericolosi dovrebbe
those who have knowledge of the properties of essere eseguita da persone a conoscenza delle
flammable materials, the process and the equip- propriet delle sostanze infiammabili, del proces-
ment, in consultation, as appropriate, with safe- so e delle relative apparecchiature, consultando,
ty, electrical and other engineering personnel. per quanto di competenza, i tecnici della sicurez-
za, dellimpianto elettrico ed altri specialisti.
The following subclauses give guidance on the I paragrafi che seguono forniscono una guida per il
procedure for classifying areas in which there procedimento di classificazione dei luoghi con possi-
may be an explosive atmosphere and on the bile presenza di atmosfera esplosiva e di determina-
extent of zones 0, 1 and 2. An example of a zione dellestensione delle zone 0, 1 e 2. Un esempio
schematic approach to the classification of haz- di approccio schematico alla classificazione dei luo-
ardous areas is given in figure C.1. ghi pericolosi dato nellAppendice C fig. C.1.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 8 di 62
4.2 Sources of release Sorgenti di emissione
The basic elements for establishing the hazard- Gli elementi fondamentali per la determinazione
ous zone types are the identification of the del tipo di zona pericolosa, sono lidentificazio-
source of release and the determination of the ne delle sorgenti di emissione e del grado di
grade of release. emissione.
Since an explosive gas atmosphere can exist only Poich unatmosfera esplosiva esiste solamente se
if a flammable gas or vapour is present with air, it presente un gas o un vapore infiammabili in mi-
is necessary to decide if any of these flammable scela con laria, necessario stabilire se nel luogo
materials can exist in the area concerned. Gener- considerato possono essere presenti tali sostanze
ally speaking, such gases and vapours (and flam- infiammabili. In generale, gas e vapori (ed i liqui-
mable liquids and solids which may give rise to di e solidi infiammabili che possono generarli)
them) are contained within process equipment sono contenuti allinterno di apparecchiature di
which may or may not be totally enclosed. It is processo che possono risultare a tenuta totale o
necessary to identify where a flammable atmos- meno. necessario individuare dove latmosfera
phere can exist inside a process plant, or where a esplosiva pu essere presente, allinterno dellim-
release of flammable materials can create a flam- pianto, od allesterno di esso.
mable atmosphere outside a process plant.
Each item of process equipment (for example Ogni parte dellimpianto (per esempio serbatoio,
tank, pump, pipeline, vessel, etc.) should be pompa, tubazione, recipiente, ecc.) deve essere
considered as a potential source of release of considerata come una potenziale sorgente di
flammable material. If the item cannot contain emissione. Se la parte non contiene sostanze in-
flammable material, it will clearly not give rise fiammabili, ovviamente non dar origine al suo
to a hazardous area around it. The same will esterno ad un luogo pericoloso. Lo stesso dicasi
apply if the item contains a flammable material se la parte contiene sostanze infiammabili ma non
but cannot release it into the atmosphere (for pu emetterle nellatmosfera (ad esempio una tu-
example an all-welded pipeline is not consid- bazione completamente saldata non considerata
ered to be a source of release). sorgente di emissione).
If it is established that the item may release Quando stabilito che una parte pu emettere so-
flammable material into the atmosphere, it is stanza infiammabile nellatmosfera, necessario,
necessary, first of all, to determine the grade of prima di tutto, determinare il grado di emissione,
release in accordance with the definitions, by in accordo con le definizioni, stabilendo la possibi-
establishing the likely frequency and duration le frequenza e durata dellemissione stessa. Nello
of the release. It should be recognized that the sviluppo della classificazione dei luoghi devono
opening-up of parts of enclosed process sys- essere considerate sorgenti di emissione anche le
tems (for example during filter changing or parti dei sistemi di processo chiusi che possono es-
batch filling) should also be considered as sere aperte (es. durante la sostituzione di filtri o
sources of release when developing the area riempimenti discontinui). Con questo procedimen-
classification. By means of this procedure, each to ogni emissione viene definita di grado continuo,
release will be graded either continuous, pri- di primo grado o di secondo grado.
mary or secondary.
Having established the grade of the release, it is Stabilito il grado dellemissione, necessario de-
necessary to determine the release rate and oth- terminarne la portata e gli altri fattori che possono
er factors which may influence the type and ex- influenzare il tipo e lestensione della zona.
tent of the zone.

4.3 Type of zone Tipo di zona


The likelihood of the presence of an explosive La probabilit di presenza di unatmosfera esplosi-
gas atmosphere and hence the type of zone de- va e quindi il tipo di zona dipende principalmente
pends mainly on the grade of release and the dal grado dellemissione e dalla ventilazione.
ventilation.
Note/Nota A continuous grade of release normally leads to a Una emissione di grado continuo determina, normal-
zone 0, a primary grade to zone 1 and a secondary mente, una zona 0, una emissione di primo grado, una
grade to zone 2 (see Annex B). zona 1, e una emissione di secondo grado, una zona 2
(Appendice B).

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 9 di 62
4.4 Extent of zone Estensione della zona
The extent of the zone is mainly affected by the Lestensione della zona principalmente influen-
following chemical and physical parameters, zata dalle grandezze chimiche e fisiche seguenti.
some of which are intrinsic properties of the Alcune grandezze sono propriet intrinseche della
flammable material; others are specific to the sostanza infiammabile, altre sono invece specifi-
process. For simplicity, the effect of each pa- che del processo. Per semplicit, leffetto di cia-
rameter listed below assumes that the other pa- scuna grandezza presuppone che le altre riman-
rameters remain unchanged. gano costanti.

4.4.1 Release rate of gas or vapour Portata di emissione di gas o vapore


The greater the release rate the larger the extent Maggiore la portata di emissione, pi grande ri-
of the zone. The release rate depends itself on sulter lestensione della zona. La portata di emis-
other parameters, namely: sione dipende a sua volta da altre grandezze di
seguito indicate:
a) Geometry of the source of release a) Geometria della sorgente di emissione
This is related to the physical characteristic Essa in relazione alle caratteristiche fisiche
of the source of release, for example an della sorgente di emissione, per esempio: una
open surface, leaking flange, etc. (see An- superficie libera, una flangia dalla quale av-
nex A). viene una perdita, o altro (Appendice A).
b) Release velocity b) Velocit di emissione
For a given source of release, the release Per una data sorgente di emissione la portata
rate increases with the release velocity. In aumenta con la velocit di emissione. Nel
the case of a product contained within caso di una sostanza contenuta entro unap-
process equipment, the release velocity is parecchiatura di processo, la velocit di emis-
related to the process pressure and the ge- sione correlata alla pressione di processo ed
ometry of the source of release. The size of alla geometria della sorgente di emissione. La
a cloud of flammable gas or vapour is de- dimensione di una nube di gas o vapore in-
termined by the rate of flammable vapour fiammabile determinata dalla sua portata di
release and the rate of dispersion. Gas and emissione e dalla portata di dispersione. I gas
vapour flowing from a leak at high velocity e vapori che vengono emessi ad alta velocit
will develop a coneshaped jet which will sviluppano un getto a forma di cono che tra-
entrain air and be self-diluting. The extent scina laria e si auto-diluisce. Lestensione
of the explosive atmosphere will be almost dellatmosfera esplosiva risulter, in genere,
independent of wind velocity. If the release indipendente dalla velocit del vento. Se
is at low velocity or if its velocity is de- lemissione avviene a bassa velocit o se la
stroyed by impingement on a solid object, it velocit viene annullata per impatto contro un
will be carried by the wind and its dilution oggetto solido, lemissione sar trasportata dal
and extent will depend on wind velocity. vento e la sua diluizione ed estensione dipen-
der dalla velocit di questultimo.
c) Concentration c) Concentrazione
The release rate increases with the concen- La portata di emissione aumenta con laumen-
tration of flammable vapour or gas in the tare della concentrazione del vapore o gas in-
released mixture. fiammabile nella miscela rilasciata.
d) Volatility of a flammable liquid d) Volatilit di un liquido infiammabile
This is related principally to the vapour Essa dipende principalmente dalla tensione di
pressure, and the heat of vaporization. If vapore e dal calore di vaporizzazione. Se la ten-
the vapour pressure is not known, the boil- sione di vapore non conosciuta, possono es-
ing point and flashpoint can be used as a sere prese come riferimento la temperatura di
guide. ebollizione e la temperatura di infiammabilit.
An explosive atmosphere cannot exist if the Unatmosfera esplosiva non pu esistere se la
flashpoint is above the relevant maximum temperatura dinfiammabilit superiore alla
temperature of the flammable liquid. The massima temperatura alla quale si trova il liqui-
lower the flashpoint, the greater may be the do infiammabile. Pi bassa la temperatura
extent of the zone. If a flammable material dinfiammabilit, maggiore risulter lestensione
is released in a way that forms a mist (for della zona. Se la sostanza infiammabile viene
example by spraying) an explosive atmos- emessa in modo da formare una nebbia (per
phere may be formed below the flashpoint esempio a seguito di spruzzo) si pu formare

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 10 di 62
of the material for example. unatmosfera esplosiva pur con temperatura del-
la sostanza inferiore a quella dinfiammabilit.
Notes/Note: 1 Flashpoints of flammable liquids are not precise 1 Le temperature dinfiammabilit dei liquidi infiam-
physical quantities, particularly where mixtures mabili non sono grandezze fisiche esatte, special-
are involved. mente quando si riferiscono a miscele.
2 Some liquids (for example certain halogenated 2 Alcuni liquidi (per esempio certi idrocarburi aloge-
hydrocarbons) do not possess a flashpoint al- nati) non hanno una temperatura dinfiammabili-
though they are capable of producing an explo- t, anche se sono capaci di produrre atmosfera
sive gas atmosphere. In these cases, the equilibri- esplosiva. In questi casi opportuno comparare la
um liquid temperature which corresponds to the temperatura di equilibrio del liquido, che corri-
saturated concentration at the lower explosive sponde alla concentrazione di saturazione al limite
limit should be compared with the relevant maxi- inferiore di esplodibilit, con la massima tempera-
mum liquid temperature. tura alla quale pu trovarsi il liquido stesso.

e) Liquid temperature e) Temperatura del liquido


The vapour pressure increases with temper- La tensione di vapore aumenta con la tempe-
ature, thus increasing the release rate due to ratura del liquido, aumentando cos la portata
evaporation. di emissione dovuta allevaporazione.
Note/Nota The temperature of the liquid after It has been re- La temperatura del liquido dopo la sua emissione, pu
leased may be increased, for example, by a hot sur- aumentare, per esempio, per effetto di una superficie
face or by a high ambient temperature. calda o di unalta temperatura ambiente.

4.4.2 Lower explosive limit (LEL) Limite inferiore di esplodibilit (LEL)


For a given release volume, the lower the LEL Per un dato volume emesso, minore il LEL,
the greater will be the extent of the zone. maggiore risulta lestensione della zona.

4.4.3 Ventilation Ventilazione


With increased ventilation, the extent of the Allaumentare della ventilazione, lestensione del-
zone will be reduced. Obstacles which impede la zona si riduce. Gli ostacoli che impediscono la
the ventilation may increase the extent of the ventilazione possono incrementare lestensione
zone. On the other hand, some obstacles, for della zona. Al contrario, alcuni ostacoli, per esem-
example dykes, walls or ceilings, may limit the pio argini, dighe, pareti e soffitti, possono limitar-
extent. ne lestensione.

4.4.4 Relative density of the gas or vapour when it is Densit relativa del gas o vapore al momento del
released rilascio
If the gas or vapour is significantly lighter than Se il gas o vapore significativamente pi leggero
air, it will tend to move upwards. If significantly dellaria, tender a salire verso lalto. Se signifi-
heavier, it will tend to accumulate at ground cativamente pi pesante, tender ad accumularsi
level. The horizontal extent of the zone at al livello del terreno. Lestensione orizzontale del-
ground level will increase with increasing rela- la zona al livello del terreno aumenter allaumen-
tive density and the vertical extent above the tare della densit relativa e lestensione verticale
source will increase with decreasing relative sopra la sorgente aumenter con la diminuzione
density. della densit relativa.
Notes/Note: 1 For practical applications, a gas or vapour which 1 In pratica, un gas o vapore con densit relativa in-
has a relative density below 0,8 is regarded as be- feriore a 0,8 viene considerato pi leggero dellaria.
ing lighter than air. If the relative density is above Se la sua densit invece superiore a 1,2 viene con-
1,2 it is regarded as being heavier than air. Be- siderato pi pesante dellaria. Per valori compresi
tween these values, both of these possibilities tra 0,8 e 1,2 verranno considerate entrambe le pos-
should be considered. sibilit.
2 Experience has shown that ammonia is hard to 2 Lesperienza ha dimostrato che lammoniaca di
ignite and a gas release will dissipate rapidly in difficile accensione e che, allaperto, una sua emis-
the open air, so any explosive gas atmosphere will sione allo stato gassoso si diffonde rapidamente, co-
be of negligible extent. sicch eventuali atmosfere esplosive risulteranno di
estensione trascurabile.

4.4.5 Other parameters to be considered Altre grandezze da considerare


a) Climatic conditions. a) Condizioni climatiche.
b) Topography. b) Topografia.

4.4.6 Illustrative examples Esempi illustrativi


Some ways in which the above-mentioned pa- Gli esempi dellAppendice C illustrano alcuni
rameters affect the vapour or gas release rate modi con cui le grandezze sopra menzionate in-

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 11 di 62
and hence the extent of the zone are demon- fluenzano la portata di emissione e conseguente-
strated in the examples in Annex C. mente lestensione della zona.
a) Source of release: open surface of liquid. a) Sorgente di emissione: superficie libera di un
liquido.
In most cases, the liquid temperature will Nella maggior parte dei casi la temperatura del
be below the boiling point and the vapour liquido inferiore alla temperatura di ebollizio-
release rate will depend principally on the ne e la portata di emissione del vapore dipen-
following parameters: de principalmente dalle seguenti grandezze:
n liquid temperature; n temperatura del liquido;
n vapour pressure of the liquid at its sur- n tensione di vapore del liquido riferita alla
face temperature; sua temperatura superficiale;
n dimensions of the evaporation surface. n dimensioni della superficie di evaporazione.
b) Source of release: virtually instantaneous b) Sorgente di emissione: evaporazione pratica-
evaporation of a liquid (for example from a mente istantanea di un liquido (es. da un get-
jet or spray). to o spruzzo).
Since the discharged liquid vaporizes virtu- Poich il liquido emesso evapora potenzialmente
ally instantaneously, the vapour release rate allistante, la portata di emissione del vapore
is equal to the liquid flow rate and this de- uguale alla portata di emissione del flusso liqui-
pends on the following parameters: do, che dipende dalle seguenti grandezze:
n liquid pressure; n pressione del liquido;
n geometry of the source of release. n geometria della sorgente di emissione.
Where the liquid is not instantaneously va- Quando il liquido non evapora istantaneamen-
porized, the situation is complex because te, la situazione pi complessa perch i liqui-
droplets, liquid jets and pools may create di nebulizzati, i getti di liquido e le pozze pos-
separate sources of release. sono costituire sorgenti di emissione separate.
c) Source of release: leakage of a gas mixture. c) Sorgente di emissione: perdita di una miscela
di gas.
The gas release rate is affected by the fol- La portata di emissione del gas influenzata
lowing parameters: dalle seguenti grandezze:
n pressure within the equipment which n pressione allinterno dellapparecchiatura
contains the gas; che lo contiene;
n geometry of the source of release; n geometria della sorgente di emissione;
n concentration of flammable gas in the n concentrazione del gas infiammabile nella
released mixture. miscela emessa.
For examples of sources of release see Per gli esempi di sorgenti di emissione si rimanda
clause A.2. allAppendice A.

4.5 Extent of zone - General comments Estensione della zona - Considerazioni generali

4.5.1 Consideration should always be given to the Si deve sempre considerare la possibilit che un
possibility that a gas which is heavier than air gas pi pesante dellaria possa fluire in luoghi al
may flow into areas below ground level for ex- di sotto del livello del terreno, per esempio poz-
ample pits or depressions and that a gas which zetti o depressioni e che un gas pi leggero
is lighter than air may be retained at high level dellaria possa accumularsi a livelli pi alti, per
for example in a roof space. esempio in uno spazio del soffitto.

4.5.2 Where the source of release is situated outside Quando la sorgente di emissione si trova al di fuori
an area or in an adjoining area, the penetration di un determinato luogo o in un luogo contiguo, la
of a significant quantity of flammable gas or va- propagazione di una quantit significativa di gas o
pour into the area can be prevented by suitable vapore infiammabile nel luogo considerato pu es-
means such as: sere prevenuta adottando opportuni mezzi, quali:
a) physical barriers; a) barriere fisiche;
b) maintaining a static overpressure in the area b) mantenimento di una sovrapressione statica
relative to the adjacent hazardous areas, so nel luogo considerato rispetto ai luoghi peri-
preventing the ingress of the hazardous at- colosi contigui, evitando cos lingresso
mosphere; dellatmosfera esplosiva;
c) purging the area with a significant flow of c) bonifica del luogo considerato con un idoneo
air, so ensuring that the air escapes from all flusso daria, assicurando luscita dellaria da
openings where the hazardous gas or va- tutte le aperture dalle quali potrebbe entrare il
pour may enter. gas o vapore infiammabile.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 12 di 62
5 VENTILATION VENTILAZIONE

5.1 General Generalit


Gas or vapour released into the atmosphere can I gas o vapori emessi nellatmosfera possono di-
be diluted by dispersion or diffusion into the air luirsi per dispersione o diffusione nellaria finch
until its concentration is below the lower explo- la loro concentrazione scende al di sotto del limi-
sion limit. Ventilation, i.e. air movement leading te inferiore di esplodibilit. La ventilazione, cio il
to replacement of the atmosphere in a (hypo- movimento dellaria che provoca il ricambio
thetical) volume around the source of release dellatmosfera con aria fresca in un (ipotetico) vo-
by fresh air, will promote dispersion. Suitable lume attorno alla sorgente di emissione, favorisce
ventilation rates can also avoid persistence of la dispersione. Idonee portate di ventilazione pos-
an explosive gas atmosphere thus influencing sono anche evitare la persistenza di atmosfera
the type of zone. esplosiva influenzando in tal modo il tipo di zona.

5.2 Main types of ventilation Principali tipi di ventilazione


Ventilation can be accomplished by the move- La ventilazione pu avvenire tramite il movimen-
ment of air due to the wind and/or by tempera- to dellaria dovuto al vento e/o ai gradienti di
ture gradients or by artificial means such as temperatura o tramite mezzi artificiali come venti-
fans. So two main types of ventilation are thus latori. Si possono pertanto distinguere due princi-
recognized: pali tipi di ventilazione:
a) natural ventilation; a) ventilazione naturale;
b) artificial ventilation, general or local. b) ventilazione artificiale, generale o locale.

5.3 Degree of ventilation Grado di ventilazione


The most important factor is that the degree or importante notare che il grado o quantit di
amount of ventilation is directly related to the ventilazione direttamente in rapporto con il tipo
types of sources of release and their corre- delle sorgenti di emissione e con la loro portata di
sponding release rates. This is irrespective of emissione. Questo, indipendentemente dal tipo di
the type of ventilation, whether it be wind ventilazione, sia che essa sia dovuta alla velocit
speed or the number of air changes per time del vento o ad un determinato numero di ricambi
unit. Thus optimal ventilation conditions in the daria nellunit di tempo. In tal modo si possono
hazardous area can be achieved and the higher ottenere delle ventilazioni ottimali dei luoghi peri-
the amount of ventilation in respect of the pos- colosi e, tanto maggiore la quantit della venti-
sible release rates, the smaller will be the extent lazione rispetto alla portata di emissione, tanto
of the zones (hazardous areas), in some cases minore lestensione delle zone (luoghi pericolo-
reducing them to a negligible extent (non-haz- si), riducendola, in alcuni casi, ad estensione tra-
ardous area). scurabile (luogo non pericoloso).
Practical examples for guidance on the degree NellAppendice B sono riportati esempi pratici da
of ventilation to be used are given in Annex B. usarsi come guida al grado di ventilazione.

5.4 Availability of ventilation Disponibilit della ventilazione


The availability of ventilation has an influence La disponibilit della ventilazione ha influenza
on the presence or formation of an explosive sulla presenza o formazione di unatmosfera
atmosphere and thus also on the type of zone. esplosiva e sui tipi di zone.
Guidance on availability is given in Annex B. NellAppendice B una guida sulla disponibilit
della ventilazione.
Note/Nota Combining the concepts of degree of ventilation and La combinazione dei concetti di grado di ventilazione e
level of availability results in a quantitative method di livello della sua disponibilit d come risultato un
for the evaluation of zone type (see Annex B). metodo quantitativo per la valutazione del tipo di zona
(Appendice B).

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 13 di 62
6 DOCUMENTATION DOCUMENTAZIONE

6.1 General Generalit


It is recommended that area classification is un- Si raccomanda che la classificazione dei luoghi
dertaken in such a way that the various steps venga effettuata in modo tale da documentare
which lead to the final area classification are idoneamente le varie fasi che portano alla classifi-
properly documented. cazione finale.
All relevant information used should be referred opportuno che sia evidenziata ogni informazio-
to. Examples of such information, or of a meth- ne attinente. Esempi di tali informazioni o del me-
od used, would be: todo usato possono essere:
a) recommendations from relevant codes and a) raccomandazioni ricavate da norme o guide
standards; in materia;
b) gas and vapour dispersion characteristics b) caratteristiche di dispersione dei gas o vapori
and calculations; e calcoli;
c) a study of ventilation characteristics in rela- c) studio delle caratteristiche di ventilazione in
tion to flammable material release parame- relazione alle grandezze caratteristiche di
ters so that the effectiveness of the ventila- emissione delle sostanze infiammabili, per
tion can be evaluated. poterne valutare lefficacia.
The results of the area classification study and any I risultati della classificazione del luogo e tutte le
subsequent alterations to it shall be placed on record. sue variazioni successive devono essere registrate.
Those properties which are relevant to area Devono essere elencate le propriet, attinenti alla
classification of all process materials used on classificazione del luogo, di tutte le sostanze presenti
the plant should be listed and should include nellimpianto, includendo: la temperatura dinfiamma-
flashpoint, boiling point, ignition temperature, bilit, la temperatura di ebollizione, la temperatura di
vapour pressure, vapour density, explosive lim- accensione, la tensione di vapore, la densit del va-
its, gas group and temperature class. An exam- pore, i limiti di esplodibilit, il gruppo delle costruzio-
ple is given in tables C.1 and C.2. ni elettriche per atmosfere esplosive per gas o vapori
e la classe di temperatura. Un esempio di elencazione
riportato nellAppendice C, Tab. C.1 e C.2.

6.2 Drawings, data sheets and tables Disegni, fogli dati e tabelle
Area classification documents should include I documenti di classificazione dei luoghi dovrebbe-
plans and elevations, as appropriate, which ro comprendere, per quanto necessario, piante e
show both the type and extent of zones, igni- prospetti che riportino il tipo e lestensione delle
tion temperature and hence temperature class zone, la temperatura di accensione, la classe di
and gas group. temperatura ed il gruppo delle costruzioni elettri-
che per atmosfere esplosive per gas o vapori.
Where the topography of an area influences the Dovrebbe essere documentata anche la topografia
extent of the zones, this should be documented. del luogo se ci influisce sullestensione delle zone.
The documents should also include other rele- La documentazione dovrebbe includere anche al-
vant information such as: tre informazioni attinenti, quali:
a) the location and identification of sources of a) lubicazione e lidentificazione delle sorgenti
release. For large and complex plants or di emissione. Per impianti complessi e di
process areas, it may be helpful to itemize grandi dimensioni o aree di processo, pu es-
or number the sources of release so as to sere utile codificare o numerare le sorgenti di
facilitate cross-referencing between the area emissione in modo da facilitare i riferimenti
classification data sheets and the drawings; incrociati tra i vari fogli dati ed i disegni della
b) the position of openings in buildings (for classificazione del luogo;
example doors, windows and inlets and b) la posizione delle aperture negli edifici (es.
outlets of air for ventilation). porte, finestre, ingressi e uscite dellaria di
ventilazione).
The area classification symbols which are NellAppendice C, Fig. C.2 indicata la simbolo-
shown in figure C.2 are the preferred ones, but gia preferenziale per la classificazione dei luoghi,
alternatives may be used provided that they are tuttavia possono essere impiegati simboli alterna-
clearly defined in the documents. tivi, purch siano chiaramente definiti nei docu-
menti.(1)

(1) Nota: (Non contenuta nelle pubblicazioni IEC e CENELEC) - Per


uniformit nazionale, si raccomanda vivamente di utilizzare la
simbologia indicata; in ogni caso, non ammesso invertire il
significato dei simboli riportati nellAppendice C, Fig. C.2.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 14 di 62
APPENDIX/APPENDICE
A informative
informativa EXAMPLES OF SOURCES OF RELEASE ESEMPI DI SORGENTI DI EMISSIONE

A.1 Process plant Impianti di processo


The following examples are not intended to be Gli esempi seguenti non sono destinati ad essere
rigidly applied and may need to be varied to rigidamente applicati e possono essere necessari
suit particular process equipment and situa- degli adattamenti nel caso di apparecchiature di
tions. processo e situazioni particolari.

A.1.1 Sources giving a continuous grade of release: Sorgenti con emissione di grado continuo:
a) the surface of a flammable liquid in a fixed a) la superficie di un liquido infiammabile in un
roof tank, with a permanent vent to the at- serbatoio a tetto fisso con uno sfiato perma-
mosphere; nente allatmosfera;
b) the surface of a flammable liquid which is open b) la superficie di un liquido infiammabile espo-
to the atmosphere continuously or for long peri- sta allatmosfera continuamente o per lunghi
ods (for example an oil/water separator). periodi (es. un separatore idrocarburi-acqua)

A.1.2 Sources giving a primary grade of release: Sorgenti con emissione di primo grado:
a) seals of pumps, compressors or valves if re- a) le tenute di pompe, di compressori o di val-
lease of flammable material during normal vole, quando si prevede che possano emette-
operation is expected; re sostanze infiammabili durante il funziona-
mento normale dellimpianto;
b) water drainage points on vessels which b) i punti di drenaggio dellacqua da recipienti
contain flammable liquids, which may re- che contengono liquidi infiammabili, che pos-
lease flammable material into the atmos- sono emettere sostanze infiammabili nellat-
phere while draining off water during nor- mosfera drenando acqua durante il funziona-
mal operation; mento normale dellimpianto;
c) sample points which are expected to re- c) i punti di campionamento quando si prevede
lease flammable material into the atmos- che possano emettere sostanze infiammabili
phere during normal operation; nellatmosfera durante il funzionamento nor-
male dellimpianto;
d) relief valves, vents and other openings d) le valvole di sicurezza, gli sfiati e le altre aper-
which are expected to release flammable ture quando si prevede che possano emettere
material into the atmosphere during normal sostanze infiammabili nellatmosfera durante
operation. il funzionamento normale dellimpianto.

A.1.3 Sources giving a secondary grade of release: Sorgenti con emissione di secondo grado:
a) seals of pumps, compressors and valves a) le tenute di pompe, compressori o valvole
where release of flammable material during quando si prevede che non emettano sostan-
normal operation of the equipment is not ze infiammabili durante il funzionamento nor-
expected; male dellimpianto;
b) flanges, connections and pipe fittings, b) le flange, le giunzioni ed i raccordi delle tuba-
where release of flammable material is not zioni, quando si prevede che non emettano
expected during normal operation; sostanze infiammabili durante il funziona-
mento normale dellimpianto;
c) sample points which are not expected to re- c) i punti di campionamento quando si prevede
lease flammable material during normal op- che non emettano sostanze infiammabili
eration; nellatmosfera durante il funzionamento nor-
male dellimpianto;
d) relief valves, vents and other openings d) le valvole di sicurezza, gli sfiati e le altre aper-
which are not expected to release flamma- ture quando si prevede che non emettano
ble material into the atmosphere during sostanze infiammabili nellatmosfera durante
normal operation. il funzionamento normale dellimpianto.

A.2 Openings Aperture


The following examples are not intended to be Gli esempi seguenti non sono considerati di rigi-
rigidly applied, but may need to be varied to da applicazione e possono richiedere degli adat-
suit particular situations. tamenti nel caso di situazioni particolari.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 15 di 62
A.2.1 Openings as possible sources of release Aperture come possibili sorgenti di emissione
Openings between areas should be considered Le aperture tra luoghi diversi dovrebbero essere
as possible sources of release. The grade of re- considerate possibili sorgenti di emissione. Il loro
lease will depend upon: grado di emissione dipende da:
n the zone type of the adjoining area; n tipo di zona del luogo dal quale proviene il
n the frequency and duration of opening periods; pericolo (a monte dellapertura);
n the effectiveness of seals or joints; n frequenza e durata dei periodi di apertura;
n the difference in pressure between the are- n efficacia delle tenute e dei giunti;
as involved. n differenza di pressione tra i luoghi interessati;

A.2.2 Openings classification Classificazione delle aperture


Openings are classified as A, B, C, D with the Le aperture sono classificate di tipo A, B, C, D,
following characteristics: con le caratteristiche riportate nei punti seguenti.

A.2.2.1 Type A - Openings not conforming to the char- Tipo A - Aperture non conformi alle caratteristiche
acteristics specified for types B, C or D. specificate per i tipi B, C o D.
Examples: Esempi:
n open passages for access or utilities, for ex- n passaggi aperti per laccesso o per il passag-
ample dusts, pipes through walls, ceilings gio di servizi, come condutture, tubazioni che
and floors; attraversano pareti, soffitti e pavimenti;
n fixed ventilation outlets in rooms, buildings and n uscite di ventilazione fisse dei locali ed aper-
similar openings of types B, C and D which are ture simili, dei tipi B, C e D, che vengono
opened frequently or for long periods. aperte frequentemente o per lunghi periodi.

A.2.2.2 Type B - Openings which are normally closed Tipo B - Aperture che sono normalmente chiuse
(for example automatic closing) and infrequent- (es. con dispositivo di autochiusura), aperte poco
ly opened, and which are close-fitting. frequentemente e che hanno una buona tenuta su
tutto il perimetro.

A.2.2.3 Type C - Openings normally closed and infre- Tipo C - Aperture normalmente chiuse o aperte
quently opened, conforming to type B, which poco frequentemente, conformi a quelle di tipo
are also fitted with sealing devices (for example B, provviste inoltre di dispositivi di tenuta (es.
a gasket) along the whole perimeter; or two una guarnizione) su tutto il perimetro; oppure,
openings type B in series, having independent due aperture di tipo B in serie, dotate di disposi-
automatic closing devices. tivi indipendenti di autochiusura.

A.2.2.4 Type D - Openings normally closed conforming Tipo D - Aperture normalmente chiuse conformi a
to type C which can only be opened by special quelle di tipo C, apribili solamente con mezzi
means or in an emergency. speciali od in caso di emergenza.
Type D openings are effectively sealed, such as Le aperture di tipo D sono sicuramente a tenuta,
in utility passages (for example ducts, pipes) or come nei passaggi di servizi (es. condutture, tuba-
can be a combination of one opening type C zioni); oppure, possono essere una combinazione
adjacent to a hazardous area and one opening di unapertura di tipo C, adiacente al luogo dal
type B in series. quale proviene il pericolo, in serie ad unaltra
apertura di tipo B.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 16 di 62
Tab. A.1 Effect of openings on grade of release Correlazione tra aperture e grado di emissione

Qualifica della zona a Grado di emissione dell'apertura considerata una sorgente


Tipo di apertura
monte dell'apertura Opening time
di emissione
Zone upstream of opening Grade of release of openings considered as sources of release
A Continuo_Continuous
Zona 0 B (Continuo)/primo_(Continuous)/primary
Zone 0 C Secondo_Secondary
D Nessuna emissione_No release
A Primo_Primary
Zona 1 B (Primo)/secondo_(Primary)/secondary
Zone 1 C (Secondo)/nessuna emissione_(Secondary)/no release
D Nessuna emissione_No release
A Secondo_Secondary
Zona 2 B (Secondo)/nessuna emissione_(Secondary)/no release
Zone 2 C Nessuna emissione_No release
D Nessuna emissione_No release
Nota_e Per i gradi di emissione indicati tra parentesi, in sede di progetto opportuno prendere inconsiderazione la frequenza
di apertura.
For grades of release shown in brackets, the frequency of operation of the openings should be considered in the design.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 17 di 62
APPENDIX/APPENDICE
B informative
informativa VENTILATION VENTILAZIONE

Introduction Introduzione
The purpose of this Annex is to assess the de- Lo scopo di questa appendice di valutare il gra-
gree of ventilation and to extend clause 5 by do di ventilazione e di integrare il Capitolo 5 defi-
defining ventilation conditions and by means of nendo le condizioni di ventilazione e, con lausil-
explanations, examples and calculation, so giv- io di spiegazioni, esempi e calcoli, di fornire una
ing guidance on the design of artificial ventila- guida per il progetto dei sistemi di ventilazione
tion systems, since these are of paramount im- artificiale, che sono della massima importanza nel
portance in the control of the dispersion of controllo della dispersione delle emissioni di gas
releases of flammable gases and vapours. e vapori infiammabili.
The methods developed allow the determina- I metodi sviluppati consentono di determinare il
tion of the type of zone by: tipo della zona attraverso:
n estimating the minimum ventilation rate re- n la stima della portata di ventilazione minima
quired to prevent significant build-up of an richiesta per prevenire la formazione di unat-
explosive atmosphere and using this to cal- mosfera esplosiva significativa ed il suo uso
culate a hypothetical volume, Vz (PEDICE) per calcolare un volume ipotetico Vz che, con
which, with an estimated dispersion time, t, un tempo stimato di dispersione t, permette di
allows determination of the degree of venti- determinare il grado di ventilazione. Questi
lation. It is not intended that these calcula- calcoli non sono finalizzati alla determinazio-
tions are used to determine the extent of ne dellestensione dei luoghi pericolosi;
the hazardous areas;
n determining the type of zone from the de- n il grado e la disponibilit della ventilazione,
gree and availability of ventilation and the nonch il grado dellemissione.
grade of release.
Although primarily of direct use in indoor situa- I concetti illustrati, sebbene siano principalmente
tions, the concepts explained may assist in out- intesi per un uso specifico in luoghi al chiuso,
door locations, for example by determination of possono essere di ausilio anche in caso di luoghi
the application of table B.1. allaperto, ad esempio, mediante lapplicazione
della Tab. B.1.

B.1 Natural ventilation Ventilazione naturale


This is a type of ventilation which is accom- La ventilazione naturale quella che viene attuata
plished by the movement of air caused by the dal movimento dellaria causato dal vento e/o da
wind and/or by temperature gradients. In open gradienti di temperatura. Allaperto, la ventilazio-
air situations, natural ventilation will often be ne naturale spesso sufficiente ad assicurare la
sufficient to ensure dispersal of any explosive dispersione di ogni atmosfera esplosiva che si for-
atmosphere which arises in the area. Natural mi nel luogo. La ventilazione naturale pu anche
ventilation may also be effective in certain in- essere efficace in determinati luoghi al chiuso
door situations (for example where a building (per esempio in un edificio con aperture nei muri
has openings in its walls and/or roof). e/o sul soffitto).
Note/Nota For outdoor areas the evaluation of ventilation should Per la valutazione della ventilazione di luoghi allaper-
normally be based on an assumed minimum wind to conviene normalmente basarsi su una velocit del
speed of 0,5 m/s, which will be present virtually con- vento minima presunta di 0,5 m/s, che in pratica pre-
tinuously. The wind spood will frequently be above sente continuamente. La velocit del vento frequente-
2 m/s. mente pu essere superiore a 2 m/s.
Examples of natural ventilation: Esempi di ventilazione naturale:
n open air situations typical of those in the n luoghi allaperto tipici dellindustria chimica e
chemical and petroleum industries for ex- petrolifera, per esempio: strutture aperte, per-
ample open structures, pipe racks, pump corsi delle tubazioni, zone pompe e simili;
bays and the like;
n an open building which, having regard to the n un edificio aperto che, tenuto conto della
relative density of the gases and/or vapours in- densit relativa dei gas e/o vapori presenti, ha
volved, has openings in the walls and/or roof le aperture nei muri e/o sul soffitto disposte e
so dimensioned and located that the ventilation dimensionate in modo che la ventilazione al
inside the building, for the purpose of area suo interno, ai fini della classificazione del

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 18 di 62
classification, can be regarded as equivalent to luogo, possa essere considerata equivalente a
that in an open air situation; quella di un luogo allaperto.
n a building which is not an open building n un edificio che non sia un edificio aperto ma
but which has natural ventilation (generally che ha una ventilazione naturale (general-
less than that of an open building) provided mente inferiore a quella di un edificio aperto)
by permanent openings made for ventila- attuata tramite aperture permanenti realizzate
tion purposes. ai fini della ventilazione.

B.2 Artificial ventilation Ventilazione artificiale


The air movement required for ventilation is Ventilazione artificiale quella in cui il movimen-
provided by artificial means, for example fans to dellaria necessario attuato da mezzi artificiali,
or extractors. Although artificial ventilation is per esempio ventilatori o estrattori. Sebbene la
mainly applied inside a room or enclosed ventilazione artificiale venga principalmente im-
space, it can also be applied to situations in the piegata allinterno di un locale o spazio chiuso,
open air to compensate for restricted or imped- essa pu essere utilizzata anche allaperto per
ed natural ventilation due to obstacles. compensare la riduzione della ventilazione natu-
rale causata da ostacoli.
The artificial ventilation of an area may be ei- La ventilazione artificiale di un luogo pu essere
ther general or local and, for both of these, dif- generale o locale e, in entrambi i casi, possono
fering degrees of air movement and replace- essere idonei differenti gradi di movimento e di
ment can be appropriate. ricambio daria.
With the use of artificial ventilation it is possible Con limpiego della ventilazione artificiale pos-
to achieve: sibile ottenere:
n reduction in the extent of zones; n riduzione dellestensione delle zone;
n shortening of the time of persistence of an n diminuzione del tempo di permanenza
explosive atmosphere; dellatmosfera esplosiva;
n prevention of the generation of an explo- n prevenzione della formazione di unatmosfera
sive atmosphere. esplosiva.
Artificial ventilation makes it possible to pro- La ventilazione artificiale permette di avere un siste-
vide an effective and reliable ventilation system ma di ventilazione efficace ed efficiente allinterno
in an indoor situation. An artificial ventilation di un edificio. Un sistema di ventilazione artificiale
system which is designed for explosion protec- progettato per la protezione contro lesplosione do-
tion should meet the following requirements: vrebbe possedere i seguenti requisiti:
n its effectiveness should be controlled and n la sua efficacia (flusso daria) dovrebbe essere
monitored; controllata e sorvegliata;
n consideration should be given to the classi- n dovrebbe essere presa in considerazione la
fication immediately outside the extract sys- classificazione immediatamente al di fuori del
tem discharge point; punto di scarico del sistema di estrazione;
n for ventilation of a hazardous area the ven- n per la ventilazione di un luogo pericoloso,
tilation air should normally be drawn from laria dovrebbe essere normalmente aspirata
a non-hazardous area; da un luogo non pericoloso;
n before determining the dimensions and de- n prima di definire le caratteristiche del sistema
sign of the ventilation system, the location, di ventilazione, dovrebbero essere definiti:
grade of release and release rate should be lubicazione delle sorgenti di emissione, il
defined. grado e la portata delle emissioni.
In addition, the following factors will influence Sulla qualit di un sistema di ventilazione artificia-
the quality of an artificial ventilation system: le influiscono inoltre i seguenti fattori:
n flammable gases and vapours usually have n i gas e vapori infiammabili hanno, general-
densities other than that of air, thus they mente, densit diverse da quella dellaria,
will tend to accumulate near to either the quindi tenderanno ad accumularsi vicino al
floor or ceiling of an enclosed area, where pavimento o al soffitto, di un luogo al chiuso,
air movement is likely to be reduced; dove il movimento daria pu essere ridotto;
n changes in gas density with temperature; n variazioni della densit del gas al variare della
temperatura;
n impediments and obstacles may cause re- n impedimenti ed ostacoli possono causare ri-
duced, or even no air movement, i.e. no duzioni, e perfino annullamento del movi-
ventilation in certain parts of the area. mento dellaria, cio assenza di ventilazione
in certe parti del luogo.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 19 di 62
Examples of general artificial ventilation: Esempi di ventilazione artificiale generale:
n a building which is provided with fans in n quella di un edificio dotato di ventilatori nelle
the walls and/or in the roof to improve the pareti e/o nel soffitto, per migliorarne la ven-
general ventilation in the building; tilazione generale;
n an open air situation provided with suitably n quella di un luogo allaperto con ventilatori
located fans to improve the general ventila- ubicati in modo da migliorarne la ventilazione
tion of the area. generale.
Examples of local artificial ventilation: Esempi di ventilazione artificiale locale:
n an air/vapour extraction system applied to n quella di un sistema di estrazione aria/vapore
an item of process equipment which contin- applicato ad una parte di apparecchiatura di
uously or periodically releases flammable processo che emette vapori infiammabili con-
vapour; tinuamente o periodicamente;
n a forced or extract ventilation system ap- n quella di un sistema di ventilazione forzata
plied to a small, ventilated local area where (ad immissione) o di estrazione, applicato ad
it is expected that an explosive atmosphere un luogo di piccole dimensioni ventilato lo-
may otherwise occur. calmente, dove pu generarsi unatmosfera
esplosiva.

B.3 Degree of ventilation Grado di ventilazione


The effectiveness of the ventilation in control- Lefficacia della ventilazione nel controllare la di-
ling dispersion and persistence of the explosive spersione e la persistenza dellatmosfera esplosiva
atmosphere will depend upon the degree and dipende dal suo grado e disponibilit e dalle ca-
availability of ventilation and the design of the ratteristiche del sistema. Per esempio, la ventila-
system. For example, ventilation may not be zione pu non essere sufficiente per prevenire la
sufficient to prevent the formation of an explo- formazione di unatmosfera esplosiva, ma pu es-
sive atmosphere but may be sufficient to avoid sere sufficiente per evitarne la persistenza.
persistence of an explosive atmosphere.
The following three degrees of ventilation are Si considerano i seguenti tre gradi di efficacia del-
recognized: la ventilazione.

B.3.1 High ventilation (VH) Alto (VH)


Can reduce the concentration at the source of Quando la ventilazione in grado di ridurre la con-
release virtually instantaneously, resulting in a centrazione in prossimit della sorgente di emissio-
concentration below the lower explosive limit. ne in modo praticamente istantaneo, limitando la
A zone of small (even negligible) extent results. concentrazione al di sotto del LEL. Ne risulta una
zona di piccola estensione (perfino trascurabile).

B.3.2 Medium ventilation (VM) Medio (VM)


Can control the concentration, resulting in a sta- Quando la ventilazione in grado di influire sulla
ble situation in which the concentration beyond concentrazione, determinando una situazione sta-
the zone boundary is below the LEL whilst re- bile in cui la concentrazione oltre il limite della
lease is in progress and where the explosive at- zona inferiore al LEL mentre avviene lemissione
mosphere does not persist unduly after release e dove latmosfera esplosiva non persiste eccessi-
has stopped. vamente dopo larresto dellemissione.
The extent and type of zone are limited to the Lestensione ed il tipo della zona sono condizio-
design parameters. nati dalle grandezze caratteristiche di progetto.

B.3.3 Low ventilation (VL) Basso (VL)


Cannot control the concentration whilst release Quando la ventilazione non in grado di controlla-
is in progress and/or cannot prevent undue per- re la concentrazione mentre avviene lemissione e/o
sistence of a flammable atmosphere after re- non pu prevenire la persistenza eccessiva di unat-
lease has stopped. mosfera esplosiva dopo larresto dellemissione.

B.4 Assessment of degree of ventilation and its Valutazione del grado di ventilazione e della
influence on the hazardous area sua influenza sul luogo pericoloso
The size of a cloud of flammable gas or vapour La dimensione di una nube di gas o vapore in-
and the time for which it persists after release fiammabile ed il suo tempo di persistenza dopo
stops can be controlled by means of ventilation. larresto dellemissione possono essere controllati
A method for evaluating the degree of ventila- per mezzo della ventilazione. Di seguito viene de-

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 20 di 62
tion required to control the extent and persist- scritto un metodo per valutare il grado di ventila-
ence of an explosive atmosphere is described zione richiesto per controllare lestensione e la
below. persistenza di unatmosfera esplosiva.
It should be appreciated that the method is sub- doveroso evidenziare che il metodo soggetto
ject to the limitations described and therefore alle limitazioni descritte e perci fornisce sola-
gives only approximate results. The use of the mente dei risultati approssimati. Tuttavia, luso di
safety factors should, however, ensure that the fattori di sicurezza, dovrebbe assicurare che i ri-
results obtained err on the side of safety. The sultati ottenuti siano cautelativi dalla parte della
application of the method is illustrated by a sicurezza. Lapplicazione del metodo illustrata
number of hypothetical examples. da alcuni esempi ipotetici.
The assessment of the degree of ventilation first La valutazione del grado di ventilazione richiede
requires the knowledge of the maximum re- innanzi tutto la conoscenza della massima portata
lease rate of gas or vapour at the source of re- di emissione di gas o vapore dalla sorgente di
lease, either by verified experience, reasonable emissione, ricavata da una esperienza accertata, o
calculation or sound assumptions. calcoli idonei, o ipotesi fondate.

Estimation of hypothetical volume Vz Valutazione del volume ipotetico Vz


The theoretical minimum ventilation flow rate to La portata minima teorica di ventilazione per dilu-
dilute a given release of flammable material to the ire una certa emissione di sostanza infiammabile
required concentration below the lower explosive alla concentrazione richiesta al di sotto del LEL,
limit can be calculated by means of the formula: pu essere calcolata con la formula:

( dG / dt ) max T
(B.1) ( dV dt ) min = -------------------------------- ---------
k LEL 293

where: dove:
(dV / dt)min is the minimum volumetric flowrate (dV / dt)min la portata minima volumetrica di
of fresh air (volume per time, (m3/s); aria fresca (m3/s);
(dG / dt)max is the maximum rate of release at (dG / dt)max la portata massima di emissione
source (mass per time, kg/s); di sostanza infiammabile (kg/s);
LEL is the lower explosive limit (mass LEL il limite inferiore di esplodibilit
per volume, kg/m3); (kg/m3);
k is a safety factor applied to the k un fattore di sicurezza applicato
LEL; typically: al LEL; tipicamente:
k = 0,25 (continuous and primary k = 0,25 (per emissioni di grado
grades of release); and continuo e primo),
k = 0,5 (secondary grades of re- k = 0,5 (per emissioni di secondo
lease). grado).
T is the ambient temperature (in T la temperatura ambiente in gradi
kelvins). kelvin (K).
Note/Nota For converting LEL (vol %) to LEL (kg/m3) the follow- Per convertire il LEL (vol %) in LEL (kg/m3) si pu usare
ing formula may be used for normal atmospheric la seguente formula valida per condizioni atmosferiche
conditions as given in 1.1: normali indicate in 1.1:
3 3
LEL ( kg m ) = 0, 416 10 M LEL ( vol % )

where M is the molecular mass (kg/kmol). dove M la massa molecolare (kg/kmol).

With a given number of air changes per unit Con un dato numero di ricambi daria per unit di
time, C, related to the general ventilation of the tempo, C, riferito alla ventilazione generale del luo-
area a hypothetical volume Vz of potentially ex- go, si pu stimare un volume ipotetico Vz di atmo-
plosive atmosphere around the source of release sfera potenzialmente esplosiva, intorno alla sorgen-
can be estimated using the following formula: te di emissione, usando la seguente formula:

( dV dt ) min
(B.2) V z = -----------------------------
-
C

where: dove:
C is the number of fresh air changes per C il numero di ricambi daria fresca per
unit time (s-1). unit di tempo (s-1).

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 21 di 62
Formula (B.2) would hold for an instantaneous La formula (B.2) presume una miscelazione istan-
and homogeneous mixing at the source of re- tanea ed omogenea in prossimit della sorgente
lease given ideal flow conditions of the fresh di emissione, in condizioni ideali di flusso daria
air. In practice, such ideal situations will gener- fresca. In pratica, tali condizioni ideali general-
ally not be found, for example because of pos- mente non si verificano, per esempio a causa di
sible impediments to the air flow, resulting in possibili impedimenti al flusso dellaria, col risul-
badly ventilated parts of the area. Thus, the ef- tato che alcune parti del luogo sono mal ventilate.
fective air exchange at the source of release will Pertanto, leffettivo ricambio daria in prossimit
be lower than that given by C in formula (B.4), della sorgente di emissione risulta inferiore a
leading to an increased volume Vz. quello indicato da C nella formula (B.4), portando
ad un incremento del volume Vz.
By introducing an additional correction (quali- Introducendo un fattore di correzione (fattore di
ty) factor, f to formula (B.2), one obtains: qualit f) alla formula (B.2), si ottiene:

f ( dV dt ) min
(B.3) V z = -----------------------------------
-
C

where: dove:
f denotes the efficiency of the ventilation f esprime lefficacia della ventilazione in
in terms of its effectiveness in diluting termini di effettiva diluizione dellatmosfe-
the explosive atmosphere, with f rang- ra esplosiva, con f che varia, da f = 1 (si-
ing from f = 1 (ideal situation) to, typi- tuazione ideale) ad f = 5 (caso di flusso
cally, f = 5 (impeded air flow). daria impedito da ostacoli).
The volume Vz represents the volume over Il volume Vz rappresenta il volume al di l del
which the mean concentration of flammable gas quale la concentrazione media del gas o vapore
or vapour will be either 0,25 or 0,5 times the infiammabile 0,25 o 0,5 volte il LEL, secondo il
LEL, depending on the value of the safety factor, valore del fattore di sicurezza k, utilizzato nella
k used in formula (B.1). This means that, at the formula (B.1). Ci significa che, al limite dellipo-
extremities of the hypothetical volume estimat- tetico volume stimato, la concentrazione di gas o
ed, the concentration of gas or vapour will be vapore significativamente inferiore al LEL, vale a
significantly below the LEL, i.e. the hypothetical dire che il volume ipotetico nel quale la concen-
volume where the concentration is above the trazione superiore al LEL pi piccolo di Vz.
LEL would be less than Vz.

Enclosed area Luogo al chiuso


For an enclosed area, C is given by: Per un luogo al chiuso, C dato da:
(B.4) dV tot dt
C = ----------------------
-
Vo

where: dove:
dVtot /dt is the flow rate of fresh air, and dVtot /dt la portata totale di aria fresca,
Vo is the total volume being ventilated. Vo il volume totale da ventilare.

Open air Luogo allaperto


In an open air situation even very low wind In un luogo allaperto, velocit del vento anche
speeds will create a high number of air chang- molto basse determinano un numero elevato di
es. For example, consider a hypothetical cube ricambi daria. Si consideri, per esempio, un ipo-
with the dimensions of a few metres in an open tetico cubo allaperto avente dimensioni di pochi
area. In this case a wind speed of approximate- metri. In questo caso, una velocit del vento di
ly 0,5 m/s will provide an air exchange rate of 0,5 m/s garantisce una portata daria di ricambio
more than 100/h (0,03/s). maggiore di 100/h (0,03/s).

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 22 di 62
In a conservative approximation using Con prudente approssimazione, usando
C = 0,03/s for an open air situation, a hypothet- C = 0,03/s per un luogo allaperto, dalla formula
ical volume Vz of potentially explosive atmos- (B.5), si pu ottenere un ipotetico volume di at-
phere can be obtained by using formula (B.5): mosfera potenzialmente esplosiva Vz:

(B.5)
( dV dt ) min
V z = -----------------------------
-
0, 03

where: dove:
dV /dt is in volume units per second, and dV /dt in unit di volume al secondo,
0,03 is the number of air changes per second. 0,03 il numero di ricambi daria al secondo.
However, because of the different dispersion Tuttavia, a causa del diverso meccanismo di di-
mechanism, this method will generally result in spersione, questo metodo da, generalmente, un
an overlarge volume. Dispersion is normally volume sovrastimato. La dispersione normal-
more rapid in an open air situation. mente pi rapida in un luogo allaperto.

Estimation of persistence time t Valutazione del tempo di persistenza t


The time (t) required for the average concentra- Il tempo t richiesto per far scendere la concentra-
tion to fall from an initial value Xo to the LEL zione media da un valore iniziale Xo a k volte il
times k after the release has stopped can be es- LEL, dopo larresto dellemissione, pu essere sti-
timated from: mato con la formula:

f LEL k
(B.6) t = ----- ln -----------------
C Xo

where: dove:
Xo is the initial concentration of the flam- Xo la concentrazione iniziale della sostanza
mable substance measured in the same infiammabile espressa nella stessa unit di
units as the LEL, i.e. % vol or kg/m3 . misura del LEL, cio in vol % o kg/m3.
Somewhere in the explosive atmos- Talora nellatmosfera esplosiva, la concen-
phere, the concentration of the flamma- trazione di sostanza infiammabile pu es-
ble matter may be 100% vol (in general sere 100% in volume (generalmente solo
only in the very close vicinity of the re- nella immediata vicinanza della sorgente
lease source). However, when calculat- di emissione). Tuttavia, quando si calcola
ing t, the proper value for Xo to be tak- t, il valore idoneo da assumere per Xo di-
en depends on the particular case, pende dalle singole situazioni consideran-
considering among others the affected do, tra laltro, il volume interessato, la fre-
volume as well as the frequency and quenza e la durata dellemissione, per cui
the duration of the release, and for most per la maggior parte dei casi pratici sem-
practical cases it seems reasonable to bra ragionevole assumere per Xo una con-
take a concentration above LEL for Xo; centrazione superiore al LEL.
C is the number of air changes per unit C il numero di ricambi daria nellunit di
time; tempo;
t is in the same time units as C, i.e. if C is t nelle stesse unit di misura di C, cio se
the number of air changes per second, C il numero di ricambi daria al secon-
then the time t will be in seconds; do, il tempo t in secondi;
f is a factor to allow for imperfect mixing f un fattore che tiene conto dellimperfet-
(see formula (B.3)). It varies from 5, for ta miscelazione (vedi formula (B.3)). Tale
example for ventilation with air entering fattore pu variare ad esempio: da 5 per
through cracks and a single exhaust una ventilazione con laria che entra attra-
opening, to about 1, for example for verso fessure e una sola apertura di scari-
ventilation with air entering through a co, a circa 1, per una ventilazione con
perforated ceiling and multiple ex- laria che entra da un soffitto perforato e
hausts; scarichi multipli;
ln is the natural logarithm, i.e. 2,303 log10; ln il logaritmo naturale, cio 2,303 log10;
k is a safety factor related to the LEL, see k un fattore di sicurezza riferito al LEL,
formula (B.1). vedi formula (B.1).
The numerical value of t obtained by equation Il valore numerico di t che risulta dalla formula
(B.6) by itself does not constitute a quantitative (B.6), non costituisce di per s un metodo quanti-

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 23 di 62
means of deciding on the zone type. It provides tativo per definire il tipo della zona. Esso fornisce
additional information that has to be compared uninformazione addizionale che deve essere
with the time scale of the particular process and comparata con la scala dei tempi del processo e
situation. della situazione specifica.

Estimation of degree of ventilation Valutazione del grado di ventilazione


A continuous grade of release normally leads to Una emissione di grado continuo determina gene-
a zone 0, a primary grade to zone 1 and a sec- ralmente una zona 0, una di primo grado una
ondary grade to zone 2. This may not always be zona 1 ed una di secondo grado una zona 2. Ci
true because of the effect of ventilation. pu non sempre essere vero a causa degli effetti
della ventilazione.
In some cases, the degree and level of availabil- In alcuni casi, il grado e la disponibilit della venti-
ity of ventilation may be so high that in practice lazione possono essere cos alti che in pratica il
there is no hazardous area. Alternatively, the luogo pericoloso non esiste. Al contrario, il grado
degree of ventilation may be so low that the re- di ventilazione pu essere cos basso da far risulta-
sulting zone has a lower zone number (i.e. a re una zona con un numero pi basso di zona (ad
zone 1 hazardous area from a secondary grade esempio, una zona 1 generata da una emissione di
source). This occurs for example when the level secondo grado). Questo accade ad esempio, quan-
of ventilation is such that the explosive atmos- do la ventilazione tale che latmosfera persiste e,
phere persists and is dispersed only slowly after dopo larresto dellemissione del gas o vapore, si
the gas of vapour release has stopped. Thus the disperde lentamente. Cosicch latmosfera esplosi-
explosive atmosphere persists for longer than va permane pi a lungo di quanto ci si sarebbe at-
would be expected for the grade of release. teso in relazione al grado di emissione.
The volume Vz can be used to provide a means Il volume Vz pu essere usato come mezzo per
of rating the ventilation as high, medium or valutare il grado di ventilazione come alto, medio
low. The persistence time t can be used to de- o basso. Il tempo di persistenza t pu essere uti-
cide what degree of ventilation is required for lizzato per determinare il grado di ventilazione
one area to comply with the definitions of necessario perch un luogo soddisfi alle definizio-
zones 0, 1 or 2. ni di zona 0, 1 o 2.
The ventilation may be regarded as high (VH) Il grado della ventilazione pu essere considerato
when the volume Vz is very small or even negli- alto (VH) quando il volume Vz molto piccolo o
gible. With the ventilation in operation, the trascurabile. Con la ventilazione in funzione, si
source of release can be regarded as not pro- pu considerare che la sorgente di emissione non
ducing an explosive atmosphere, i.e. the sur- generi unatmosfera esplosiva, cio il luogo ad
rounding area is non-hazardous. However, essa circostante non pericoloso. Esiste tuttavia,
there will be an explosive atmosphere, albeit of unatmosfera esplosiva, per quanto di estensione
negligible extent, close to the source of release. trascurabile, adiacente alla sorgente di emissione.
In practice, high ventilation can generally be In pratica, il grado di ventilazione alto pu general-
applied only to a local artificial ventilation sys- mente essere ottenuto solamente con un sistema di
tem around a source, to small enclosed areas or ventilazione artificiale locale il cui flusso daria investe
to very low release rates. Firstly, most enclosed la sorgente di emissione, o in piccoli luoghi al chiuso,
areas contain multiple sources of release. It is oppure con portate di emissione molto basse. Innan-
not good practice to have multiple small haz- zi tutto, la maggior parte dei luoghi al chiuso contie-
ardous areas within an area generally classified ne pi sorgenti di emissione e non buona norma
as non-hazardous. Secondly, with the typical re- avere tante piccole zone pericolose allinterno di un
lease rates considered for area classification, luogo classificato non pericoloso. In secondo luogo,
natural ventilation is often insufficient even in con le tipiche portate di emissione considerate nella
the open. Furthermore, it is normally impracti- classificazione, per ottenere il grado di ventilazione
cable to ventilate artificially larger enclosed are- alto anche la ventilazione naturale sovente insuffi-
as at the rates required. ciente. Inoltre, normalmente non possibile ventilare
artificialmente i luoghi al chiuso di notevoli estensioni
con le portate di aria che sarebbero richieste per il
grado di ventilazione alto.
The volume Vz does not give any indication of Il volume Vz non d alcuna indicazione sul tempo
the time for which the explosive atmosphere di persistenza della atmosfera pericolosa dopo
would persist after release has stopped. This is larresto dellemissione. Questo non rilevante
not relevant in the high ventilation (VH) case con grado di ventilazione alto (VH), ma un fat-
but is a factor in assessing if the ventilation is tore di valutazione se il.grado medio (VM) o
medium (VM) or low (VL). basso (VL).

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 24 di 62
Ventilation regarded as medium (VM) should con- Il grado di ventilazione medio (VM) dovrebbe
trol the dispersion of the release of flammable va- controllare la dispersione dellemissione del gas o
pour or gas. The time taken to disperse an explo- vapore infiammabile. Il tempo impiegato per di-
sive atmosphere after release has stopped should sperdere unatmosfera esplosiva dopo larresto
be such that the condition for either a zone 1 or dellemissione dovrebbe essere tale da rispettare
zone 2 is met, depending on whether the grade of le condizioni sia di zona 1 sia di zona 2, a secon-
release is primary or secondary. The acceptable da che lemissione sia di primo o secondo grado.
dispersion time depends on the expected frequen- Il tempo di dispersione accettabile dipende dalla
cy of release and the duration of each release. The frequenza e durata previste per ogni emissione. Il
volume Vz will often be less than the volume of volume Vz risulta spesso pi piccolo del volume
any enclosed area. In this case it may be acceptable del luogo al chiuso. In questo caso pu essere
to classify only part of the enclosed area as hazard- ammesso classificare come pericolosa solamente
ous. In some cases, depending on the size of the una parte di detto luogo. In alcuni casi il
enclosed area, the volume Vz can be similar to the volume Vz pu risultare simile al volume del luo-
enclosed volume. In this case, all of the enclosed go al chiuso. In tal caso, tutto detto luogo dovreb-
area should be classified as hazardous. be essere classificato come pericoloso.
If the zonal concept is not met, then the ventila- Quando non sono rispettati gli abbinamenti tra grado
tion should be regarded as low (VL). With low di emissione e tipo di zona secondo i quali una emis-
ventilation the volume Vz will often be similar sione di grado continuo determina una zona 0, una
to or greater than the volume of any enclosed di primo grado una zona 1 ed una di secondo grado
area. Low ventilation (VL) should not generally una zona 2, il grado della ventilazione deve essere
occur in open air situations except where there considerato basso (VL). Con il grado basso, il volume
are restrictions to air flow, for example, in pits. Vz spesso risulta simile o pi grande del volume dei
luoghi al chiuso. Il grado basso (VL) non dovrebbe
generalmente riscontrarsi in situazioni allaperto, ec-
cetto dove ci siano restrizioni al flusso dellaria, ad
esempio nelle fosse.

B.5 Availability of ventilation Disponibilit della ventilazione


The availability of ventilation has an influence La disponibilit della ventilazione ha influenza
on the presence or formation of an explosive sulla presenza o formazione di unatmosfera
atmosphere. Thus the availability (as well as the esplosiva. Pertanto, la disponibilit (come pure il
degree) of ventilation needs to be taken into grado) della ventilazione deve essere presa in
consideration when determining the type of considerazione quando si determina il tipo della
zone. zona.
Three levels of availability of the ventilation Si considerano i seguenti tre livelli di disponibilit
should be considered (see examples in Annex C): della ventilazione (vedi esempi nellallegato C):
n good: ventilation is present virtually n buona: quando la ventilazione presen-
continuously; te in pratica con continuit;
n fair: ventilation is expected to be n adeguata: quando la ventilazione conside-
present during normal opera- rata presente durante il funziona-
tion. Discontinuities are permit- mento normale. Sono ammesse
ted provided they occur infre- delle interruzioni purch siano
quently and for short periods; poco frequenti e per brevi periodi.
n poor: ventilation which does not meet n scarsa: quando la ventilazione non ri-
the standard of fair or good, but sponde ai requisiti di adeguata o
discontinuities are not expected buona, tuttavia non sono previste
to occur for long periods. interruzioni per lunghi periodi.
Ventilation that does not even meet the require- Una ventilazione che non risponde neanche ai re-
ment for poor availability must not be consid- quisiti previsti dalla scarsa disponibilit non deve
ered to contribute to the ventilation of the area. essere considerata come contributo alla ventila-
zione del luogo.

Natural ventilation Ventilazione naturale


For outdoor areas the evaluation of ventilation Per i luoghi allaperto la valutazione dellestensio-
should normally be based on an assumed mini- ne, dovrebbe normalmente basarsi su una veloci-
mum wind speed of 0,5 m/s, which will be t del vento minima stimata di 0,5 m/s, che di fat-
present virtually continuously. In which case to presente continuamente. In questo caso la

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 25 di 62
the availability of the ventilation can be consid- disponibilit della ventilazione pu essere consi-
ered as good. derata come buona.

Artificial ventilation Ventilazione artificiale


In assessing the availability of artificial ventila- Nel valutare la disponibilit della ventilazione arti-
tion, the reliability of the equipment and the ficiale, dovrebbe essere considerata laffidabilit
availability of, for example, standby blowers delle apparecchiature e, per esempio, la disponi-
should be considered. Good availability will bilit di ventilatori di riserva. La disponibilit buo-
normally require, on failure, automatic start-up na richiede normalmente, in caso di guasto, la
of standby blower(s). However, if provision is partenza automatica dei ventilatori di riserva. Tut-
made for preventing the release of flammable tavia se vengono presi dei provvedimenti per pre-
material when the ventilation has failed (for ex- venire lemissione della sostanza infiammabile
ample by automatically closing down the proc- quando viene meno la ventilazione (per esempio
ess), the classification determined with the ven- mediante arresto automatico del processo), non
tilation operating need not be modified, i.e. the necessario modificare la classificazione determi-
availability may be assumed to be good. nata con la ventilazione in funzione, cio la di-
sponibilit pu essere assunta come buona.

B.6 Practical guide Guida pratica


The effect of ventilation on the type of the Leffetto della ventilazione sui tipi di zone rias-
zones can be summarized in table B.1. Some sunto nella Tab. B.1. Alcuni calcoli sono riportati
calculations are included in B.7. nellarticolo B.7.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 26 di 62
Tab. B.1 Influence of ventilation on type of zone Influenza della ventilazione sui tipi di zone

Ventilazione
Ventilation

Grado
Degree

Alto Medio Basso


High Medium Low
Grado
della Disponibilit
emissione Availability
Grade of
release Scarsa
Good
Buona,
Buona Adeguata Scarsa Buona Adeguata Scarsa Good
Good Fair Poor Good Fair Poor Adeguata
Fair
o Scarsa
or poor
Continuo (Zona 0 NE) (Zona 0 NE) (Zona 0 NE) Zona 0 Zona 0 + Zona 2 Zona 0 + Zona 1 Zona 0
Continuos (Zone 0 NE) (Zone 0 NE) (Zone 0 NE) Zone 0 Zone 0 + Zone 2 Zone 0 + Zone 1 Zone 0

Zona non Zona 2 (1) Zona 1(1)


pericolosa(1)
Non-hazardous (1) Zone 2 (1) Zone 1 (1)
Primo (Zona 1 NE) (Zona 1 NE) (Zona 1 NE) Zona 1 Zona 1 + Zona 2 Zona 1 + Zona 2 Zona 1
Primary (Zone 1 NE) (Zone1 NE) (Zone1 NE) Zone1 Zone 1 + Zone 2 Zone 1 + Zone 2 o Zona 0(3)
Zone 1
or Zone 0 (3)
Zona non Zona 2(1) Zona 2(1)
pericolosa(1)
Non-hazardous (1) Zone 2 (1) Zone 2 (1)
Secondo(2) (Zona 2 NE) Zona 2 NE Zona 2 Zona 2 Zona 2 Zona 2 Zona 1 o anche
Secondary(2) (Zone 2 NE) Zone 2 NE Zone 2 Zone 2 Zone 2 Zone 2 Zona 0(3)
Zone 1 and even
Zone 0 (3)
Zona non Zona non
pericolosa(1) pericolosa(1)
Non-hazardous (1) Non-hazardous(1)
(1) Zona 0 NE, 1 NE o 2 NE indicano una zona teorica dove, in condizioni normali, l'estensione trascurabile.
Zone 0 NE, 1 NE or 2 NE indicates a theoretical zone which would be of negligible extent under normal conditions.
(2) La zona 2 creata da una emissione di secondo grado pu superare quella imputabile ad una emissione di primo grado o di grado continuo; in tal ca-
so, si dovrebbe considerare la distanza maggiore.
The zone 2 area created by a secondary grade of release may exceed that attributable to a primary or continuous grade of release; in which case, the greater distance
should be taken.
(3) zona 0 se la ventilazione cos debole e l'emissione tale che unatmosfera esplosiva esiste praticamente in continuazione (cio si vicini ad una
situazione di assenza di ventilazione).
Will be zone 0 if the ventilation is so weak and the release is such that in practice an explosive atmosphere exists virtually continuously (i.e. approaching a no ventilation
condition).
Nota_e "+" significa "circondata da".
+ signifies surrounded by.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 27 di 62
B.7 Calculations to ascertain the degree of Calcoli per la determinazione del grado di
ventilation ventilazione

Calculation No. 1 Calcolo n 1

Characteristics of release Caratteristiche dellemissione


Flammable material toluene vapour Sostanza infiammabile vapori di toluene
Source of release flange Sorgente di emissione flangia (non guasta)
Lower explosion Limite inferiore di
limit (LEL) 0,046 kg/m3 (1,2% vol.) esplodibilit (LEL) 0,046 kg/m3 (1,2% vol.)
Grade of release continuous Grado di emissione continuo
Safety factor, k 0,25 Fattore di sicurezza, k 0,25
Release rate, Portata di emissione,
(dG/dt)max 2,8 10-10 kg/s (dG/dt)max 2,8 10-10 kg/s

Ventilation characteristics Caratteristiche della ventilazione


Indoor situation Luogo al chiuso
Number of air Numero di ricambi
changes, C 1/h, (2,8 10-4/s) daria, C 1/h, (2,8 10-4/s)
Quality factor, f 5 Fattore di efficacia, f 5
Ambient Temperatura
temperature, T 20C (293 K) ambiente, T 20 C (293 K)
Temperature Coefficiente di
coefficient, (T/293 K) 1 temperatura, (T/293 K) 1

Minimum volumetric flow rate of fresh air: Portata volumetrica minima di aria fresca:

( dG dt ) max T 2, 8 10
10
293 8 3
( dV dt ) min = ------------------------------- --------- = -------------------------------- --------- = 2, 4 10 m s
k LEL 293 0, 25 0, 046 293

Evaluation of hypothetical volume Vz: Valutazione del volume ipotetico Vz:

f ( dV dt ) min 5 2, 4 10
8
4 3
V z = ----------------------------------- - = 4, 3 10 m
- = -------------------------------
4
C 2, 8 10

Time of persistence: Tempo di persistenza:


This is not applicable to a continuous release. Non applicabile ad una emissione di grado continuo.

Conclusion Conclusione
The hypothetical volume Vz is reduced to a Il volume ipotetico Vz ridotto ad un valore tra-
negligible value. scurabile.
The degree of ventilation is considered as high Il grado di ventilazione, in relazione allemissio-
with regard to the source. ne, considerato alto.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 28 di 62
Calculation No. 2 Calcolo n 2

Characteristics of release Caratteristiche dellemissione


Flammable material toluene vapour Sostanza infiammabile vapori di toluene
Source of release failure of flange Sorgente di emissione guasto di una flangia
Lower explosion Limite inferiore di
limit (LEL) 0,046 kg/m3 (1,2% vol.) esplodibilit (LEL) 0,046 kg/m3 (1,2% vol.)
Grade of release secondary Grado di emissione secondo
Safety factor, k 0,5 Fattore di sicurezza, k 0,5
Release rate, Portata di emissione,
(dG/dt)max 2,8 10-6 kg/s (dG/dt)max 2,8 10-6 kg/s

Ventilation characteristics Caratteristiche della ventilazione


Indoor situation Luogo al chiuso
Number of air Numero di ricambi
changes, C 1/h (2,8 10-4/s) daria, C 1/h, (2,8 10-4 /s)
Quality factor, f 5 Fattore di efficacia, f 5
Ambient Temperatura
temperature, T 20C (293 K) ambiente, T 20 C (293 K)
Temperature Coefficiente di
coefficient, (T/293 K) 1 temperatura, (T/293 K) 1

Minimum volumetric flow rate of fresh air: Portata volumetrica minima daria fresca:

( dG dt ) max T 2, 8 10
6
293 4 3
( dV dt ) min = ------------------------------- --------- = ----------------------------- --------- = 1, 2 10 m s
k LEL 293 0, 5 0, 046 293

Evaluation of hypothetical volume Vz: Valutazione del volume ipotetico Vz:

f ( dV dt ) min 5 1, 2 10
4
3
V z = ----------------------------------- - = 2, 2 m
- = -------------------------------
4
C 2, 8 10

Time of persistence: Tempo di persistenza:

f LEL k 5 1, 2 0, 5
t = ----- ln ----------------- = ------ ln ----------------------- = 25, 6 h
C Xo 1 100

Conclusion Conclusione
The hypothetical volume Vz is significant but Il volume ipotetico Vz significativo ma pu esse-
can be controlled. re controllato.
The degree of ventilation is considered as medi- Il grado di ventilazione, in relazione allemissio-
um with regard to the source on this basis. How- ne, considerato medio; tuttavia, si avrebbe la
ever any release would persist and the concept of persistenza di atmosfera esplosiva a seguito di una
zone 2 may not be met. qualsiasi emissione, per cui potrebbe non essere ri-
spettata la definizione di zona 2.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 29 di 62
Calculation No. 3 Calcolo n 3

Characteristics of release Caratteristiche dellemissione


Flammable material propane gas Sostanza infiammabile gas propano
Source of release can-filling nozzle Sorgente di emissione ugello di riempimento
bombole
Lower explosion Limite inferiore di
limit(LEL) 0,039 kg/m3 (2,1% vol.) esplodibilit (LEL 0,039 kg/m3 (2,1% vol.)
Grade of release primary Grado di emissione primo
Safety factor, k 0,25 Fattore di sicurezza, k 0,25
Release rate, Portata di emissione,
(dG/dt)max 0,005 kg/s (dG/dt)max 0,005 kg/s

Ventilation characteristics Caratteristiche della ventilazione


Indoor situation Luogo al chiuso
Number of air Numero di ricambi
changes, C 20/h (5,6 10-3 /s) daria, C 20/h (5,6 10-3/s)
Quality factor, f 1 Fattore di efficacia, f 1
Ambient Temperatura
temperature, T 35C (308 K) ambiente, T 35 C (308 K)
Temperature Coefficiente di
coefficient, (T/293 K) 1,05 temperatura, (T/293 K) 1,05

Minimum volumetric flow rate of fresh air: Portata volumetrica minima daria fresca:

( dG dt ) max T 0, 005 308 3


( dV dt ) min = ------------------------------- --------- = -------------------------------- --------- = 0, 6 m s
k LEL 293 0, 25 0, 039 293

Evaluation of hypothetical volume Vz: Valutazione del volume ipotetico Vz:

f ( dV dt ) min 1 0, 6 2 3
V z = ----------------------------------- - = 1, 1 10 m
- = -----------------------
3
C 5, 6 10

Time of persistence: Tempo di persistenza:

f LEL k 1 2, 1 0, 25
t = ----- ln ----------------- = ------ ln -------------------------- = 0, 26 h
C Xo 20 100

Conclusion Conclusione
The hypothetical volume Vz is significant but Il volume ipotetico Vz significativo ma pu esse-
can be controlled. re controllato.
The degree of ventilation is considered as medi- Il grado di ventilazione, in relazione allemissio-
um with regard to the source based on this crite- ne, considerato medio. Con un tempo di persi-
rion. With a persistence time of 0,26 h, the con- stenza di 0,26 h, potrebbe non essere rispettata la
cept of zone 1 may not be met if the operation is definizione di zona 1 nel caso di operazione ripe-
repeated frequently. tuta frequentemente.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 30 di 62
Calculation No. 4 Calcolo n 4

Characteristics of release Caratteristiche dellemissione


Flammable material ammonia gas Sostanza infiammabile ammoniaca gassosa
Source of release evaporator valve Sorgente di emissione valvola dellevaporatore
Lower explosion Limite inferiore di
limit(LEL) 0,105 kg/m3 (14,8% vol.) esplodibilit (LEL) 0,105 kg/m3 (14,8% vol.)
Grade of release secondary Grado di emissione secondo
Safety factor, k 0,5 Fattore di sicurezza, k 0,5
Release rate, Portata di emissione,
(dG/dt)max 5 10-6 kg/s (dG/dt)max 5 10-6 kg/s

Ventilation characteristics Caratteristiche della ventilazione


Indoor situation Luogo al chiuso
Number of air Numero di ricambi
changes, C 15/h, (4,2 10-3/s) daria, C 15/h (4,2 10-3/s)
Quality factor, f 1 Fattore efficacia, f 1
Ambient Temperatura
temperature, T 20C (293 K) ambiente, T 20 C (293 K)
Temperature Coefficiente di
coefficient, (T/293 K) 1 temperatura, (T/293 K) 1

Minimum volumetric flow rate of fresh air: Portata volumetrica minima daria fresca:

( dG dt ) max T 5 10
6
293 5 3
( dV dt ) min = ------------------------------- --------- = ----------------------------- --------- = 9, 5 10 m s
k LEL 293 0, 5 0, 105 293

Evaluation of hypothetical volume Vz: Valutazione del volume ipotetico Vz:

f ( dV dt ) min 1 9, 5 10
5
3
V z = ----------------------------------- - = 0, 02 m
- = -------------------------------
3
C 4, 2 10

Time of persistence: Tempo di persistenza:

f LEL k 1 14, 8 0, 5
t = ----- ln ----------------- = ------ ln -------------------------- = 0, 17 h (10 min)
C Xo 15 100

Conclusion Conclusione
The hypothetical volume Vz is reduced to a Il volume ipotetico Vz ridotto ad un valore tra-
negligible value. scurabile.
The degree of ventilation is considered as high Il grado di ventilazione, in relazione allemissio-
with regard to the source. However any equip- ne, considerato alto. Tuttavia, le apparecchia-
ment located adjacent to the valve should be ture installate adiacenti alla valvola dovrebbero
suitable for zone 2 (see table B. 1) essere adatte per la zona 2 (vedi Tab. B.1).

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 31 di 62
Calculation No. 5 Calcolo n 5

Characteristics of release Caratteristiche dellemissione


Flammable material propane gas Sostanza infiammabile gas propano
Source of release compressor seal Sorgente di emissione tenuta di un compres-
sore
Lower explosion Limite inferiore di
limit (LEL) 0,039 kg/m3 (2,1% vol.) esplodibilit (LEL) 0,039 kg/m3 (2,1% vol.)
Grade of release secondary Grado di emissione secondo
Safety factor, k 0,5 Fattore di sicurezza, k 0,5
Release rate, Portata di emissione,
(dG/dt)max 0,02 kg/s (dG/dt)max 0,02 kg/s

Ventilation characteristics Caratteristiche della ventilazione


Indoor situation Luogo al chiuso
Number of air Numero di ricambi
changes, C 2/h, (5,6 10-4/s) daria, C 2/h (5,6 10-4/s)
Quality factor, f 5 Fattore di efficacia, f 5
Ambient Temperatura
temperature, T 20C (293 K) ambiente, T 20 C (293 K)
Temperature Coefficiente di
coefficient, (T/293 K) 1 temperatura, (T/293 K) 1

Minimum volumetric flow rate of fresh air: Portata volumetrica minima daria fresca:

( dG dt ) max T 0, 02 293 3
( dV dt ) min = ------------------------------- --------- = ----------------------------- --------- = 1, 02 m s
k LEL 293 0, 5 0, 039 293

Evaluation of hypothetical volume Vz: Valutazione del volume ipotetico Vz:

f ( dV dt ) min 5 1, 02 3
V z = ----------------------------------- - = 9200 m
- = -----------------------
4
C 5, 6 10

Time of persistence: Tempo di persistenza:

f LEL k 5 2, 1 0, 5
t = ----- ln ----------------- = ------ ln ----------------------- = 11, 4 h
C Xo 2 100

Conclusion Conclusione
In a room of 10 m 15 m 6 m for example, the In un locale di 10 m 15 m 6 m, ad esempio, il
hypothetical volume Vz would extend beyond volume ipotetico Vz si estenderebbe oltre i confini
the physical boundaries and would persist. fisici e persisterebbe.
The degree of ventilation is considered as low Il grado di ventilazione, in relazione allemissio-
with regard to the source. ne, considerato basso.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 32 di 62
Calculation No. 6 Calcolo n 6

Characteristics of release Caratteristiche dellemissione


Flammable material methane gas Sostanza infiammabile gas metano
Source of release pipe fitting Sorgente di emissione raccordo di tubazione
Lower explosion Limite inferiore di
limit (LEL) 0,033 kg/m3 (5% vol.) esplodibilit (LEL) 0,033 kg/m3 (5% vol.)
Grade of release secondary Grado di emissione secondo
Safety factor, k 0,5 Fattore di sicurezza, k 0,5
Release rate, Portata di emissione,
(dG/dt)max 1 kg/s (dG/dt)max 1 kg/s

Ventilation characteristics Caratteristiche della ventilazione


Outdoor situation Luogo allaperto
Minimum wind Minima velocit
speed 0,5 m/s del vento 0,5 m/s
Resulting in an air Corrispondenti ad un
exchange, C >3 10-2 /s ricambio daria, C 3 10-2/s
Quality factor, f 3 Fattore di efficacia, f 3
Ambient Temperatura
temperature, T 15C (288 K) ambiente, T 15 C (288 K)
Temperature Coefficiente di
coefficient, (T/293 K) 0,98 temperatura, (T/293 K) 0,98

Minimum volumetric flow rate of fresh air: Portata volumetrica minima daria fresca:

( dG dt ) max T 1 288 3
( dV dt ) min = ------------------------------- --------- = ----------------------------- --------- = 58, 1 m /s
k LEL 293 0, 5 0, 033 293

Evaluation of hypothetical volume Vz: Valutazione del volume ipotetico Vz:

f ( dV dt ) min 3 58, 1 3
V z = -----------------------------------
- = -------------------
2
= 5810 m
C 3 10

Time of persistence: Tempo di persistenza:

f LEL k 3 5 0, 5
t = ----- ln ----------------- = ------------ ln ---------------- = 370 s (massimo_maximum)
C Xo 0, 03 100

Conclusion Conclusione
The hypothetical volume Vz is significant but Il volume ipotetico Vz significativo ma pu esse-
can be controlled, and would not persist. re controllato e non persisterebbe.
The degree of ventilation is considered as medi- Il grado di ventilazione, in relazione allemissio-
um with regard to the source. ne, considerato medio(1).

(1) (Non contenuta nelle pubblicazioni IEC e CENELEC) - I risultati


dei calcoli non corrispondono a quelli errati della EN 60079-10.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 33 di 62
Calculation No. 7 Calcolo n 7

Characteristics of release Caratteristiche dellemissione


Flammable material toluene vapour Sostanza infiammabile vapori di toluene
Source of release failure of flange Sorgente di emissione guasto di una flangia
Lower explosion Limite inferiore di
limit (LEL) 0,046 kg/m3 (1,2% vol.) esplodibilit (LEL) 0,046 kg/m3 (1,2% vol.)
Grade of release secondary Grado di emissione secondo
Safety factor, k 0,5 Fattore di sicurezza, k 0,5
Release rate, Portata di emissione,
(dG/dt)max 6 10-4 kg/s (dG/dt)max 6 10-4 kg/s

Ventilation characteristics Caratteristiche della ventilazione


Indoor situation Luogo al chiuso
Number of air Numero di ricambi
changes, C 12/h (3,33 10-3) daria, C 12/h (3,33 10-3/s)
Quality factor, f 2 Fattore di efficacia, f 2
Ambient Temperatura
temperature, T 20C (293 K) ambiente, T 20 C (293 K)
Temperature Coefficiente di
coefficient, (T/293 K) 1 temperatura, (T/293 K) 1

Minimum volumetric flow rate of fresh air: Portata volumetrica minima daria fresca:

( dG dt ) max T 6 10
4
293 3 3
( dV dt ) min = ------------------------------- --------- = ----------------------------- --------- = 26 10 m s
k LEL 293 0, 5 0, 046 293

Evaluation of hypothetical volume Vz: Valutazione del volume ipotetico Vz:

f ( dV dt ) min 2 26 10
3
3
V z = ----------------------------------- - = 15, 7 m
- = ----------------------------
3
C 3, 33 10

Time of persistence: Tempo di persistenza:

f LEL k 2 1, 2 0, 5
t = ----- ln ----------------- = ------ ln ----------------------- = 0,85 h (51 min)
C Xo 12 100

Conclusion Conclusione
The hypothetical volume Vz is significant but Il volume ipotetico Vz significativo ma pu esse-
can be controlled. re controllato.
The degree of ventilation is considered as medi- Il grado di ventilazione, in relazione allemissio-
um with regard to the source. Based on this per- ne, considerato medio. Sulla base del tempo di
sistence time, the concept of zone 2 would be persistenza determinato, sarebbe rispettata la defi-
met. nizione di zona 2.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 34 di 62
APPENDIX/APPENDICE
C informative
informativa EXAMPLES OF HAZARDOUS AREA ESEMPI DI CLASSIFICAZIONE DEI LUOGHI
CLASSIFICATION PERICOLOSI

C.1 The practice of area classification involves a La pratica della classificazione dei luoghi implica
knowledge of the behaviour of flammable gases una conoscenza del comportamento dei gas e li-
and liquids when they are released from contain- quidi infiammabili quando vengono emessi dal
ment, and sound engineering judgement based loro contenitore, ed una valida valutazione tecni-
on experience of the performance of items of ca basata sullesperienza del comportamento delle
plant equipment under specified conditions. For singole apparecchiature dellimpianto in specifi-
this reason, it is not practicable to give every che condizioni. Per questa ragione, non possibi-
conceivable variation of plant and process char- le indicare tutti i casi di impianti e processi. Tutta-
acteristics. Therefore, the examples chosen are via, gli esempi scelti sono quelli che descrivono
those which best describe the overall philosophy meglio la filosofia generale di classificazione dei
of area classification, so as to permit the safe use luoghi, in modo da permettere luso sicuro delle
of apparatus in hazardous locations, where the costruzioni nei luoghi pericolosi, dove la sostanza
dangerous material is a flammable liquid, lique- pericolosa un liquido infiammabile, un gas li-
fied gas or vapour, or material which is normally quefatto o un vapore, oppure una sostanza nor-
gaseous and flammable when mixed with air in malmente gassosa ed infiammabile miscelata con
appropriate concentrations. laria in appropriate concentrazioni.

C.2 In arriving at the distances shown in the dia- Per i componenti dellimpianto sono state indicate
grams, specific plant component conditions le condizioni particolari che hanno condotto alle
have been given. The leakage conditions have distanze indicate nelle figure. Le caratteristiche del-
been considered in relation to the mechanical la perdita sono state considerate in relazione alla
performance of the equipment and other repre- prestazione meccanica dellapparecchiatura ed altri
sentative design criteria. They are not generally criteri di progetto rappresentativi. Tali caratteristi-
applicable; factors such as inventory of process che non sono applicabili a tutti i casi; fattori come
material, shut-off time, dispersion time, pres- la molteplicit delle sostanze impiegate nel proces-
sure, temperature and other criteria related both so, il tempo di arresto, il tempo di dispersione, la
to plant components and process material all af- pressione, la temperatura ed altri criteri relativi sia
fect the area classification and will need to be ai componenti dellimpianto che alle sostanze di
applied to the particular problem being consid- processo, influenzano tutti la classificazione dei
ered. Thus these examples represent guidance luoghi ed necessario considerarli nel caso specifi-
only and will need to be adapted so as to take co in esame. Pertanto, questi esempi rappresenta-
into account particular circumstances. no solo una guida e richiedono gli adattamenti del
caso per tener conto delle circostanze particolari.

C.3 According to the national or industrial code se- La forma e lestensione delle zone possono diffe-
lected, the shape and extent of the zones may rire in relazione alle guide e raccomandazioni na-
vary. zionali o industriali prescelte.

C.4 The intention of the examples which follow is Gli esempi che seguono non hanno lo scopo pri-
not primarily that they should be used for area mario di essere utilizzati per la classificazione dei
classification. Their principal objective is to luoghi pericolosi. Il loro principale obiettivo
demonstrate typical results which might be ob- esprimere dei risultati tipici che possono essere
tained in practice in a number of different situa- ottenuti in un numero di luoghi differenti, se-
tions by following the guidance and procedures guendo i criteri e le procedure di questa Norma.
in this Standard. They may also be of use in de- Questi esempi possono anche essere utilizzati per
veloping detailed supplementary standards. lelaborazione di norme dettagliate supplementari.

C.5 The figures shown are taken from, or corre- Le figure sono state ricavate da diverse guide e rac-
spond closely to, those in various national or comandazioni nazionali o industriali, o sono loro
industrial codes. They are intended only as a molto simili. Esse vanno intese solamente come una
guide to the magnitude of the zones; in individ- guida alla grandezza delle zone; in ciascun caso par-

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 35 di 62
ual cases, the extent and shape of the zones ticolare, lestensione e la forma delle zone pu esse-
may be taken from the relevant code. re ricavata dalla guida o raccomandazione specifica.

C.6 If it is intended that the examples given in this Se nella classificazione dei luoghi pericolosi si in-
Standard be used for area classification in prac- tende impiegare gli esempi di questa Norma, si
tice, account must be taken of the specific de- devono considerare le particolarit di ogni singo-
tails of each individual case. lo caso.

C.7 In each example, some but not all of the param- Per ciascun esempio vengono indicate alcune
eters which influence the type and extent of grandezze, ma non tutte, che influenzano il tipo e
zones are given. The result of the classification lestensione delle zone. Normalmente, conside-
normally gives a conservative result, taking into rando i fattori che sono stati specificati ed altri
account those factors which have been speci- che sono stati identificati ma non quantificati, il ri-
fied and others which it has been possible to sultato della classificazione cautelativo. Questo
identify but not quantify. This means that, if it is significa che se possibile specificare pi det-
possible to specify the operating parameters tagliatamente le grandezze operative, si otterr
more closely, a more precise classification will una classificazione pi precisa.
be obtained.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 36 di 62
Example No. 1 Esempio N 1
A normal industrial pump mounted at ground Una normale pompa industriale installata a livello
level, situated outdoors, pumping flammable del suolo, situata allaperto, che pompa liquido
liquid: infiammabile:
CAPTION LEGENDA
1 Ground level 1 Livello del suolo
2 Sump 2 Fossa

Non in scala
Not to scale

1
2

Zona 1_Zone 1

Zona 2_Zone 2 Sorgente di emissione (tenuta pompa)


Source of release (pump seal)

E i 1

Principali fattori che influenzano il tipo e lestensione delle zone


Principal factors which influence the type and extent of zones
Impianto e processo
Plant and process

Ventilazione
Ventilatation

Tipo.......................................... Naturale Artificiale


Type.......................................... Natural Artificial
Grado.......................................... Medio Alto*
Degree...................................... Medium High
Disponibilit................................ Scarsa Adeguata
Availability................................ Poor Fair

Sorgente di emissione Grado di emissione


Source of release Grade of release

Tenuta della pompa.................. Primo e secondo


Pump seal ................................. Primary and sendary

Sostanza
Product

Temperatura di infiammabilit.. Inferiore alla temperatura di processo e alla temperatura ambiente


Flash point....................................... Below process and ambient temperature
Densit dei vapori...................... Superiore a quella dellaria
Vapour density................................ Greater than air

*Flusso daria proveniente dal motore della pompa


*Airflow from pump motor

Taking into account relevant parameters, the Tenendo conto delle grandezze specifiche, si ot-
following are typical values which will be ob- tengono i seguenti valori tipici per una pompa da
tained for a pump having a capacity of 50 m3/h 50 m3/h e funzionante a bassa pressione:
and operating at a low pressure:
a = 3 m horizontally from source of release; a = 3 m in orizzontale dalla sorgente di emissione;
b = 1 m from ground level and up to 1 m b = 1 m dal livello del suolo e fino ad 1 m sopra
above the source of release. la sorgente di emissione.
Note/Nota Due to the high air flow, the extent of zone 1 is negli- Grazie allelevato flusso dellaria, lestensione della
gible. zona 1 intorno alla sorgente di emissione trascurabile.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 37 di 62
Example No. 2 Esempio N 2
A normal industrial pump mounted at ground Una normale pompa industriale installata a livello
level, situated indoors, pumping flammable liq- del suolo, situata al chiuso, che pompa liquido in-
uid: fiammabile:
CAPTION LEGENDA
1 Ground level 1 Livello del suolo
2 Sump 2 Fossa

Non in scala
Not to scale

1
2
Zona 1_Zone 1
Zona 2_Zone 2
Sorgente di emissione (tenuta pompa)
Source of release (pump seal)
Esempio 2

Principali fattori che influenzano il tipo e lestensione delle zone


Principal factors which influence the type and extent of zones
Impianto e processo
Plant and process

Ventilazione
Ventilatation

Tipo.......................................... Artificiale
Type.......................................... Artificial
Grado.......................................... Medio
Degree...................................... Medium
Disponibilit................................ Adeguata
Availability................................ Fair

Sorgente di emissione Grado di emissione


Source of release Grade of release

Tenuta della pompa Primo e secondo


premistoppa e pozza al livello
del suolo.....................................
Pump seal (packed gland) and pool Primary and sendary
at floor level.................................

Sostanza
Product

Temperatura di infiammabilit.. Inferiore alla temperatura di processo e alla temperatura ambiente


Flash point....................................... Below process and ambient temperature
Densit dei vapori...................... Superiore a quella dellaria
Vapour density................................ Greater than air

Taking into account relevant parameters, the Tenendo conto delle grandezze specifiche, si ot-
following are typical values which will be ob- tengono i seguenti valori tipici per una pompa da
tained for a pump having a capacity of 50 m3/h 50 m3/h e funzionante a bassa pressione:
and operating at a low pressure.
a = 1,5 m horizontally from source of release; a = 1,5 m in orizzontale dalla sorgente di emis-
sione;
b = 1 m from ground level and up to 1 m b = 1 m dal livello del suolo e fino ad 1 m sopra
above the source of release; la sorgente di emissione;
c = 3 m horizontally from source of release. c = 3 m in orizzontale dalla sorgente di emissione.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 38 di 62
Example No. 3 Esempio N 3
Pressure breathing valve in the open air, from Valvola di sfioro in aria libera, da un serbatoio di
process vessel: processo:

Zona 1_Zone 1

Zona 2_Zone 2

Sorgente di emissione (sfiato della valvola da 25 mm di diametro)


Source of release (vent outlet diameter 25 mm) Esempio 3

Principali fattori che influenzano il tipo e lestensione delle zone


Principal factors which influence the type and extent of zones
Impianto e processo
Plant and process

Ventilazione
Ventilatation

Tipo.......................................... Naturale
Type.......................................... Natural
Grado.......................................... Medio
Degree...................................... Medium
Disponibilit................................ Adeguata
Availability................................ Fair

Sorgente di emissione Grado di emissione


Source of release Grade of release

Sfiato della valvola..................... Primo


Outlet from valve........................ Primary

Sostanza
Product

Benzina
Gasoline
Densit dei vapori...................... Superiore a quella dellaria
Gas density................................ Greater than air

Taking into account relevant parameters, the fol- Tenendo conto delle grandezze specifiche, si ot-
lowing are typical values which will be obtained tengono i seguenti valori tipici per una valvola
for a valve where the opening pressure of the con una pressione di apertura di circa 0,15 MPa
valve is approximately 0,15 MPa (1,5 bar): (1,5 bar):
a = 3 m in all directions from source of release; a = 3 m in tutte le direzioni dalla sorgente di
emissione;
b = 5 m in all directions from source of release. b = 5 m in tutte le direzioni dalla sorgente di
emissione.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 39 di 62
Example No. 4 Esempio N 4
Control valve, installed in a closed process Valvola di regolazione, installata in un sistema di
pipework system conveying flammable gas: tubazioni a circuito chiuso che trasportano gas in-
fiammabile
CAPTION LEGENDA
1 Ground level 1 Livello del suolo

1
Sorgente di emissione (valvola)
Source of release (valve)

Zona 2_Zone 2
Esempio 4

Principali fattori che influenzano il tipo e lestensione delle zone


Principal factors which influence the type and extent of zones
Impianto e processo
Plant and process

Ventilazione
Ventilatation

Tipo.......................................... Naturale
Type.......................................... Natural
Grado.......................................... Medio
Degree...................................... Medium
Disponibilit................................ Adeguata
Availability................................ Fair

Sorgente di emissione Grado di emissione


Source of release Grade of release

Guarnizione di tenuta dellasse Secondo


della pompa................................
Valve shaft seal........................ Secondary

Sostanza
Product

Gas.............................................. Propano
Gas................................... Propane
Densit dei vapori...................... Superiore a quella dellaria
Gas density................................. Greater than air

Taking into account relevant parameters, the Tenendo conto delle grandezze specifiche, si ot-
following are typical values which will be ob- tengono i seguenti valori tipici per questo esem-
tained for this example: pio:
a = 1 m in all directions from source of release. a = 1 m in tutte le direzioni dalla sorgente di
emissione.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 40 di 62
Example No. 5 Esempio N 5
A fixed process mixing vessel, situated indoors, be- Miscelatore industriale di tipo fisso, situato allinterno,
ing opened regularly for operational reasons. The che viene regolarmente aperto per ragioni funzionali. I
liquids are piped into and out of the vessel through liquidi vengono immessi e scaricati attraverso tubazioni
all welded pipework flanged at the vessel: completamente saldate e flangiate al miscelatore:
CAPTION LEGENDA
1 Drain below ground level 1 Fossa al di sotto del livello del suolo
2 Process liquid 2 Liquido di processo
3 Ground leve 3 Livello del suolo
Non in scala
Not to scale

Zona 0_Zone 0
Zona 1_Zone 1

Zona 2_Zone 2

3
1 2 Esempio N. 5

Principali fattori che influenzano il tipo e lestensione delle zone


Principal factors which influence the type and extent of zones
Impianto e processo
Plant and process

Ventilazione
Ventilatation

Tipo.......................................... Artificiale
Type.......................................... Artificial
Grado.......................................... Basso allinterno del miscelatore
Degree...................................... Low inside the vessel
Medio allesterno del miscelatore
Medium outside the vessel
Disponibilit................................ Adeguata
Availability................................ Fair

Sorgente di emissione Grado di emissione


Source of release Grade of release

La superficie del liquido allinterno del


miscelatore............................................................................................. Continuo
Liquid surface within the vessel.................................................... Continuos
Lapertura del miscelatore................................................................ Primo
The opening in the vessel.............................................................. Primary
Spandimenti o perdite del liquido in prossimit del
miscelatore............................................................................................. Secondo
Spillage or leakage of liquid close to the vessel............................ Secondary

Sostanza
Product

Temperatura di infiammabilit.. Inferiore alla temperatura di processo e alla temperatura ambiente


Flash point....................................... Below process and ambient temperature
Densit dei vapori...................... Superiore a quella dellaria
Vapour density................................ Greater than air

Taking into account relevant parameters, the Tenendo conto delle grandezze specifiche, si ot-
following are typical values which will be ob- tengono i seguenti valori tipici per questo esem-
tained for this example: pio:
a = 1 m horizontally from source of release; a = 1 m in orizzontale dalla sorgente di emissione;
b = 1 m above source of release; b = 1 m al di sopra della sorgente di emissione;
c = 1 m horizontally; c = 1 m in orizzontale;
d = 2 m horizontally; d = 2 m in orizzontale;
e = 1 m above ground. e = 1 m sopra il suolo.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 41 di 62
Example No. 6 Esempio N 8
Oil/water gravity separator, situated outdoors, Serbatoio di stoccaggio di liquido infiammabile,
open to the atmosphere, in a petroleum refin- situato allesterno, con tetto fisso e senza tetto gal-
ery: leggiante interno.
CAPTION LEGENDA
1 Ground livel 1 Livello del suolo
2 Liquid 2 Liquido

Non in scala
Not to scale

Zona 0_Zone 0
2
Zona 1_Zone 1

Zona 2_Zone 2 Esempio N. 6

Principali fattori che influenzano il tipo e lestensione delle zone


Principal factors which influence the type and extent of zones
Impianto e processo
Plant and process

Ventilazione
Ventilatation

Tipo.......................................... Naturale
Type.......................................... Natural
Grado.......................................... Medio
Degree...................................... Medium
Disponibilit................................ Scarsa
Availability................................ Poor

Sorgente di emissione Grado di emissione


Source of release Grade of release

La superficie del liquido......... Continuo


Liquid surface............................ Continuos
Irregolarit del
processo...................................... Secondo
Process disturbance................. Secondary

Sostanza
Product

Temperatura di infiammabilit.. Inferiore alla temperatura di processo e alla temperatura ambiente


Flash point....................................... Below process and ambient temperature
Densit dei vapori...................... Superiore a quella dellaria
Vapour density................................ Greater than air

Taking into account relevant parameters, the Tenendo conto delle grandezze specifiche, si ot-
following are typical values which will be ob- tengono i seguenti valori tipici per questo esem-
tained for this example. pio:
a = 3 m horizontally from the separator; a = 3 m a partire dallo sfiato;
b = 1 m above ground level; b = 1 m al di sopra del tetto;
c = 7,5 m horizontally; c = 7,5 m in orizzontale dal serbatoio;
d = 3 m above ground level. d = 3 m al di sopra del tetto.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 42 di 62
Example No. 7 Esempio N 7
Hydrogen compressor in a building which is Un compressore di idrogeno installato in un edifi-
open at ground level. cio aperto al livello del suolo:
CAPTION LEGENDA
1 Bottom of enclosed 1 Fondo della parte chiusa
2 Compressor level 2 Livello del compressore

Non in scala
Not to scale

Zona 2_Zone 2

Esempio N. 7

Principali fattori che influenzano il tipo e lestensione delle zone


Principal factors which influence the type and extent of zones
Impianto e processo
Plant and process

Ventilazione
Ventilatation

Tipo.......................................... Naturale
Type.......................................... Natural
Grado.......................................... Medio
Degree...................................... Medium
Disponibilit................................ Buona
Availability................................ Good

Sorgente di emissione Grado di emissione


Source of release Grade of release

Tenute del compressore,


valvole e flange vicine al
compressore......... Secondo
Compressor seals, valves and flanges
close to the
compressor............................ Secondary

Sostanza
Product

Gas Idrogeno
Gas Hydrogen
Densit dei vapori Inferiore a quella dellaria
Gas density Lighter than air

Taking into account relevant parameters, the Tenendo conto delle grandezze specifiche, si ot-
following are typical values which will be ob- tengono i seguenti valori tipici per questo esem-
tained for this example: pio:
a = 3 m horizontally from source of release; a = 3 m in orizzontale della sorgente di emissione;
b = 1 m horizontally from ventilation openings; b = 1 m orizzontalmente dalle aperture di ventilazione;
c = 1 m above ventilation openings. c = 1 m al di sopra delle aperture di ventilazione.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 43 di 62
Example No. 8 Esempio N 8
Flammable liquid storage tank, situated out- Serbatoio di stoccaggio di liquido infiammabile,
doors, with fixed roof and no internal floating situato allesterno, con tetto fisso e senza tetto gal-
roof: leggiante interno:
CAPTION LEGENDA
1 Sump 1 Fossa
2 Liquid surface 2 Superficie del liquido

Non in scala
Not to scale

Zona 0_Zone 0
Zona 1_Zone 1

Zona 2_Zone 2

1 2 Esempio N 8

Principali fattori che influenzano il tipo e lestensione delle zone


Principal factors which influence the type and extent of zones
Impianto e processo
Plant and process

Ventilazione
Ventilatation

Tipo.......................................... Naturale
Type.......................................... Natural
Grado.......................................... Medio*
Degree...................................... Medium*
Disponibilit................................ Buona
Availability................................ Good

Sorgente di emissione Grado di emissione


Source of release Grade of release

Superficie del liquido.................. Continuo


Liquid surface................................. Contniuos
Sfilato ed altre aperture nel tetto................ Primo
Vent opening and other openings in the roof..... Primary
Flange, ecc. allinterno del bacino dei
contenimento e tracimazioni dal serbatoio Secondo
Flanges, etc. inside bund and overfilling of the
tank................................................................. Secondary

Sostanza
Product

Temperatura di infiammabilit.. Inferiore alla temperatura di processo e alla temperatura


ambiente
Flash point....................................... Below process and ambient temperature
Densit dei vapori...................... Superiore a quella dellaria
Vapour density................................ Greater than air

*Allinterno del serbatoio e della fossa, basso.


*Within the tank and the sump, low.

Taking into account relevant parameters, the Tenendo conto delle grandezze specifiche, si ot-
following are typical values which will be ob- tengono i seguenti valori tipici per questo esem-
tained for this example: pio:
a = 3 m from vent openings; a = 3 m a partire dallo sfiato;
b = 3 m above the roof; b = 3 m al di sopra del tetto;
c = 3 m horizontally from the tank. c = 3 m in orizzontale dal serbatoio.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 44 di 62
Example No. 9 Esempio N 9
Tank car filling installation, situated outdoors, Impianto di carico autobotti, situato allesterno,
for gasoline, top filling: per benzina, carica dallalto:
CAPTION LEGENDA
1 Drainage channel 1 Canale di drenaggio

Non in scala
Not to scale

Zona 1_Zone 1
Zona 2_Zone 2

1 Esempio N 9

Principali fattori che influenzano il tipo e lestensione delle zone


Principal factors which influence the type and extent of zones
Impianto e processo
Plant and process

Ventilazione
Ventilatation

Tipo........................................................ Naturale
Type......................................................... Natural
Grado............................................................ Medio
Degree..................................................... Medium
Disponibilit.............................................. Scarsa
Availability............................................. Poor

Sorgente di emissione Grado di emissione


Source of release Grade of release

Aperture nel tetto del serbatoio............ Primo


Openings in tank roof............................... Primary
Spandimenti al livello del suolo........... Secondo
Spillage at ground level............................ Secondary

Sostanza
Product

Temperatura di infiammabilit............ Inferiore alla temperatura di processo e alla temperatura ambiente


Flash point.............................................. Below process and ambient temperature
Densit dei vapori.................................... Superiore a quella dellaria
Vapour density........................................ Greater than air

Taking into account relevant parameters, the Tenendo conto delle grandezze specifiche, si ot-
following are typical values which will be ob- tengono i seguenti valori tipici per questo esem-
tained for this example. pio:
a = 1,5 m horizontally from source of release; a = 1,5 m in orizzontale dalla sorgente di emissione;
b = horizontally to island (gantry) boundary; b = in orizzontale fino al limite della passerella di carico;
c = 1,5 m above source of release; c = 1,5 m al di sopra della sorgente di emissione;
d = 1 m above ground level; d = 1 m sopra il livello del suolo;
e = 4,5 m horizontally from drainage channel; e = 4,5 m in orizzontale dal canale di drenaggio;
f = 1,5 m horizontally from zone 1; f = 1,5 m in orizzontale dalla zona 1;
g = 1,0 m above zone 1. g = 1 m al di sopra della zona 1;
h = 3 m in orizzontale dalla zona 2.(1)
Note/Nota If the system is a closed system with vapour recovery, the Se il sistema del tipo chiuso con recupero dei vapori, le di-
distances can be reduced, such that zone 1 may be of stanze possono essere ridotte al punto che la zona 1 pu es-
negligible extent and zone 2 significantly reduced. sere di estensione trascurabile e la zona 2 risulta significati-
vamente ridotta.
(1) (Questa quota non prevista nelle Pubblicazioni IEC e CENELEC)

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 45 di 62
Example No. 10 Esempio N 10
Mixing room in a paint factory: Locale miscelazione di unindustria di vernici:
CAPTION LEGENDA
1 Missing vessel 1 Recipiente di miscelazione
2 Pump 2 Pompa

Non in scala
Not to scale

1
Zona 1_Zone 1
2
Zona 2_Zone 2
Esempio N 10

This example shows one way of using the indi- Questo esempio illustra un modo di utilizzo degli
vidual examples Nos. 2 and 5. In this simplified esempi N 2 e 5. In questo esempio semplificato,
example, four paint-mixing vessels (item 2) are quattro miscelatori di vernice (indicate con 2)
situated in one room. There are also three sono installati in un locale. Nello stesso locale si
pumps (item 1) for liquid in the same room. trovano anche tre pompe (indicate con 1).
The principal factors which influence the type I principali fattori che influenzano il tipo di zone
of zones are given in the tables in examples sono indicati nelle tabelle degli esempi N 2 e 5.
Nos. 2 and 5.
Taking into account relevant parameters, (see Tenendo conto delle grandezze specifiche (vede-
hazardous area classification data sheets), the re il foglio dati di classificazione dei luoghi peri-
following are typical values which will be ob- colosi), si ottengono i seguenti valori tipici per
tained for this example: questo esempio:
a = 2 m; a = 2 m;
b = 4 m; b = 4 m;
c = 3 m; c = 3 m;
d = 1,5 m. d = 1,5 m.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 46 di 62
The drawing No. 10 is a plan view, for vertical Il disegno dellesempio N 10 riporta la pianta del
extent of the zones see examples Nos. 2 and 5. locale, per le estensioni verticali delle zone vede-
re gli esempi N 2 e 5.
Note/Nota As in examples Nos. 2 and 5, the zones have a cylin- Come negli esempi N2 e 5, le zone hanno una forma
drical shape around the sources of release. However, cilindrica attorno alle sorgenti di emissione. Tuttavia,
in practice, the zones are usually increased to a box in pratica, se i miscelatori sono posti uno in prossimit
shape if the vessels are situated close to each other. In dellaltro, le zone vengono ingrandite per dar loro una
this way there are no unclassified small pockets. forma parallelepipeda. Cos facendo si evita lesistenza
di piccoli volumi non classificati.
It is assumed that the pumps and vessels are Si assume che le pompe e i miscelatori siano con-
connected by all-welded pipework and that nessi mediante tubazioni completamente saldate
flanges, valves, etc. are located close to these e che le flange, valvole, ecc. siano situate in pros-
items of equipment. simit di dette apparecchiature.
In practice, there may be other sources of re- In pratica ci possono essere altre sorgenti di emis-
lease in the room, for example open vessels, sione allinterno del locale, per esempio recipienti
but these have not been taken into account in aperti, ma in questo esempio tali sorgenti non
this example. sono state considerate.
If the room is small, it is recommended that Se il locale di piccole dimensioni, si raccoman-
zone 2 extends to the limits of the room. da che la zona 2 venga estesa a tutto il locale.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 47 di 62
Hazardous area classification data sheet - Part I: Flammable material Foglio dati per la classificazione dei luoghi pericolosi - Parte I: Elenco delle sostanza in-
list and characteristics (Sheet 1 of 2) fiammabili e loro caratteristiche (Foglio 1 di 2)

Impianto: industria di vernici (e(mpio 10) Lougo: Disegno di


Plant: paint factor (example 10) Area: riferimento:
planimetria
Reference drawing:

Pagina 48 di 62
NORMA TECNICA
layout

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12

CEI EN 60079-10:1996-10
Sostanza infiammabile LEL Volatilit(1)
Flammable Volatility

N Nome Composizione Temperatura kg/m3 vol.% Tensione di Temperatura di Densit relativa Temperatura di Gruppo e classe Altre informazioni
Name Composition di infiamm. vapore a 20 C ebollizione allaria del gas o accensione di temperatura(3) di rilievo e/o
Flashpoint Vapour pressure 20 C Bolling point vapore(2) Ignition temperature Group and osservazioni
kPa C Relative density temperature class(3) Any other relevant
of gas or vapour to information and
air (2) remarks
1 Solvente con C6H12 18 0,042 1,2 5,8 81 2,9 260 IIAT3
bassa temperatura
di infiammabilit
Solvent with low
flashpoint

(1) Normalmente viene indicato il valore della tensione di vapore ma in assenza di questo pu essere impiegata la temperatura di ebollizione (rif.4.4.1 d).
Normally, the value of vapour pressure is given but in the absence of that bolling point can be used (reference 4.4.1 d).
(2) Vedere 4.4.4.
See 4.4.4.
(3) Per esempio, IIBT3.
For example, IIBT3.
Hazardous area classification data sheet - Part II: List of source of re- Foglio dati per la classificazione dei luoghi pericolosi - Parte II: Elenco delle sorgenti
lease (Sheet 2 of 2) di emissione (Foglio 2 di 2)

Impianto: industria di vernici (e(mpio 10) Luogo: Disegno di riferimento


Plant: paint factor (example 10) Area: planimetria
Reference drawing layout

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

Sorgente di emissione Sostanza infiammabile Ventilazione Lougo pericoloso


Source of release Flammable material Ventilation Hazardous area
(4) (5)
N Descrizione Posizione Grado di Riferimento Temperatura e pressione di Stato Tipo Grado Disponibilit Tipo di Estensione Riferimento Altre informazioni di rilievo e
Description Position (2) (3) Type(4) Degree (5) (5) Reference
emissione(1) esercizio zona della zona osservazioni
Grade of Reference(2) State Availability (5) Zone type Zone extent Any other relevant information
(3) 0-1-2 m
release(1) and remarks
C kPa Verticale Orizzontale
Vertical Horizontal
1 Tenuta di una Area P,S 1 Ambiente Ambiente L A Medio Adeguata 1 1,0* 1,0* Esempio * Sopra la sorgente di
pompa solvente pompe Ambient Ambient Medium Fair Example emissione
Sea of solvent pomp Pump area N 2 * Above the source of release
** Dalla sorgente di emissione
** From the source of release
2 Pozza a livello del Area S 1 Ambiente Ambiente L A Medio Adeguata 2 1,0* 3,0* Esempio * Sopra il livello del suolo
suolo, sotto la pompe Ambient Ambient Medium Fair Example * Above ground level
pompa di solvente Pump area N 2 ** Dalla sorgente di emissione
Pool at floor level ** From the source of release
below solvent pump
3 Superficie del Area C 1 Ambiente Ambiente L A Basso Scarsa 0 * * Esempio * Linterno del miscelatore
liquido nel miscelatori Ambient Ambient Low Poor Example * Inside vessel
miscelatore Mixing area N 5
Liquid surface on
mixing vessel
(1) C-Continuo; S-Secondo; P-Primo.
C - Continuos; S - Secondary; P - Primary.
(2) Indicare il numero dellelenco della Parte I.
Quote the number of list in Part I.
(3) G-Gas; L - Liquido; GL-Gas liquido; S-Solido.
G - Gas; L - Liquefied gas; S - solid.
(4) N - Naturale; A - Artificiale.
N - Natural; A- Artificial.
(5) Vedere allegato B.
See annex B.

Pagina 49 di 62
NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Example No. 11 Esempio n 11
Tank farm for gasoline and oil: Deposito di benzina e gasolio
CAPTION LEGENDA
1 Gate 1 Cancello
2 Office 2 Ufficio
3 Item 4 3 Elemento 4
4 Tank car filling installation 4 Impianto di riempimento autobotti
5 Item 1 5 Elemento 1
6 Oil tanks Item 5 6 Serbatoio di gasolio elemento 5
7 Pump 7 Pompe
8 Item 2 8 Elemento 2
9 Bund 9 Muri di contenimento
10 Item 3 10 Elemento 3
11 Tanks 11 Serbatoi di benzina
12 Separator 12 Separatore

1
Non in scala
Not to scale

7
6
8
9

10

11

12

Zona 1_Zone 1
Zona 2_Zone 2
Esempio 11

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 50 di 62
This example shows one way of using the indi- In questo esempio illustrato un modo di utilizzo
vidual example Nos. 1, 6, 8 and 9. degli esempi N 1, 6, 8 e 9.
In this simplified example, three storage tanks Allinterno del deposito si trovano: tre serbatoi di
(bunded) for gasoline (item 3), five liquid benzina con bacino di contenimento (elemento 3),
pumps (item 1) placed close to each other, one cinque pompe di liquido installate una a fianco
single pump (item 1), one tank car filling instal- allaltra (elemento 1), una pompa singola (elemen-
lation (item 4), two oil tanks (item 5) and one to 1), un impianto per il caricamento di autobotti
oil/water gravity separator (item 2) are situated (elemento 4), due serbatoi di gasolio (elemento 4)
within the tank farm. e un separatore a gravit olio/acqua (elemento 2).
The principal factors which influence the types of I principali fattori che influenzano il tipo di zone
zones are given in examples Nos. 1, 6, 8 and 9. sono indicati nelle tabelle degli esempi N 1, 6, 8 e 9.
Taking into account relevant parameters, (see Tenendo conto delle grandezze specifiche (vede-
hazardous area classification data sheets), the re il foglio dati di classificazione dei luoghi peri-
following are typical values which will be ob- colosi), si ottengono i seguenti valori tipici per
tained for this example. questo esempio:
a=3m a=3m
b = 7,5 m b = 7,5 m
c = 4,5 m c = 4,5 m
d = 1,5 m d = 1,5 m
The drawing No. 11 is a plan view; for vertical Il disegno dellesempio N 11 riporta la pianta del
extent of the zones, see examples Nos. 1, 6, 8 deposito, per le estensioni verticali delle zone ve-
and 9. dere gli esempi N 1, 6, 8 e 9.
For details (zoning inside vessels, zoning ex- Per i dettagli (zone allinterno dei serbatoi, esten-
tent, zoning around tank vents, etc.) see exam- sione delle zone attorno agli sfiati dei serbatoi)
ples Nos. 1, 6 ,8 and 9. vedere gli esempi N 1, 6, 8 e 9.
Note/Nota It is necessary to use examples Nos. 1, 6, 8 and 9 to necessario servirsi degli esempi n 1, 6, 8 e 9 per defi-
obtain the correct zoning of the interior of tanks and nire in modo corretto le zone allinterno dei serbatoi e
separator (zone 0) together with zoning at tank vents del separatore (zona 0) oltre a quelle relative agli sfiati
(zone 1). dei serbatoi (zona 1).
In practice there may be other sources of re- In pratica ci possono essere altre sorgenti di emis-
lease; however for simplicity, these have not sione; tuttavia, per semplicit, queste non sono
been taken into account. state considerate.

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 51 di 62
Hazardous area classification data sheet - Part I: Flammable material Foglio dati per la classificazione dei luoghi pericolosi - Parte I: Elenco delle
list and characteristics (Sheet 1 of 3) sostanze infiammabili e loro caratteristiche (Foglio 1 di 3)

Impianto: deposito di benzina e gasolio (esempio 11) Luogo: Disegno di


Plant: Tank farm for gasoline (example 11) Area: riferimento
planimetria
Reference drawing
layout

Pagina 52 di 62
NORMA TECNICA
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12
Sostanza infiammabile LEL Volatilit
Flammable material Volatility

CEI EN 60079-10:1996-10
N Nome Composizione Temperatura kg/m3 Vol% Tensione di Temperatura Densit relativa Temperatura Gruppo e Altre informazioni di
Name Composition di infiamm. vapore di ebollizione allaria del gas di classe di rilievo e/o
Flashpoint 20 C Bolling-point vapore (2) accensione temperatura(3) osservazioni
Vapour pressure Relative density of Ignition Group and Any other relevant
20 C gas or vapour to air (2) temperature temperature information and
class (3) remarks

C C C
1 Benzina <0 0,022 0,7 50 <210 <2,5 280 IIAT3
Gasoline
2 Gasolio 5565 0,043 1 6 200 3,5 330 IIAT2
Fuel oil
3 Acqua contenente <0 <0,7 >1,2 >280 IIAT3 Valori stimati
gasolio e benzina The value are
Water containing oil estimated
and gasoline

(1) Normalmente viene indicato il valore della tensione di vapore ma in assenza di questo pu essere impiegata la temperatura di ebollizione (rif. 4.4.1 d).
Normally, the value of vapour pressure is given, but in the absence of that, bolling-point can be used (reference 4.4.1d).
(2) Vedere 4.4.4.
See 4.4.4.
(3) Per esempio, IIBT3.
For example IIBT3.
Hazardous area classification data sheet - Part II: Flammable material Foglio dati per la classificazione dei luoghi pericolosi - Parte II: Elenco delle sostan-
list and characteristics (Sheet 2 of 3) ze infiammabilie loro caratteristiche (Foglio 2 di 3) Continua_Continued

Disegno di riferimento
planimetria
Reference drawing layout

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

Sorgente di emissione Sostanza infiammabile Ventilazione Lougo pericoloso


Source of release Flammable material Ventilation Hazardous area

N Descrizione Posizione Grado di Riferimento Temperatura e pressione di Stato Tipo(4) Grado(5) Disponibilit Tipo di Estensione Riferimento Altre informazioni di rilievo e
Description Location (2) (3) Type(4) Degree(5) (5) Reference
emissione(1) esercizio zona della zona osservazioni
Grade of Reference(2) Operating temperature State Availability(5) Zone type Zone extent Any other relevant information
(3) 0-1-2 m
release(1) and pressure and remarks
C kPa Verticale Orizzontale
Vertical Horizontal
1 Tenuta della Area PeS 1 Ambiente Ambiente L A Medio Adeguata 2 1,0* 3,0** Esempio * Sopra la sorgente di
pompa di benzina pompe Ambient Ambient Medium Fair Example emissione
Seal of gasoline Pump area N 1 * Above source of release
pump ** Dalla sorgente di emissione
** From the source of release
2 Superficie del Trattamento C 3 Ambiente Ambiente L N Basso Scarsa 0 * * Esempio * Allinterno del separatore al
liquido del acque Ambient Ambient Low Poor Example di sotto del livello del suolo
separatore reflue N 6 * Inside separator below ground
Liquid surface on Waste water level
separetor treatment
N Alto Scarsa 1 1,0* 3,0* Esempio * Sopra il livello del suolo
High Poor Example * Above ground level
N 6 ** Dal separatore
** From separator
N Alto Scarsa 2 3,0* 7,5* Esempio * Sopra il livello del suolo
High Poor Example * Above ground level
N 6 ** Dal separatore
** From separator
3 Superficie del Area C 1 Ambiente Ambiente L N Medio Scarsa 0 * * Esempio * Linterno del serbatorio
liquido nei serbatoi Ambient Ambient Medium Poor Example * Inside the tank
serbatoi di benzina Tank areas N 8
Liquid surface on
gasoline tank
4 Sfiato del serbatoio Area P 1 Ambiente Ambiente L N Medio Buona 1 3,0* 3,0* Esempio * 3 m a partire dallo sfiato
di benzina serbatoi Ambient Ambient Medium Good Example * 3 m around the vent
Vent opening in Tank areas N 8
gasoline tank
5 Flange ecc., nel Area S 1 Ambiente Ambiente L N Medio Adeguata 2 * * Esempio * Allinterno del bacino di
bacino di serbatoi Ambient Ambient Medium Fair Example contenimento
contenimento Tank areas N 8 * Inside bund
Flanges, etc. inside
bund of gasoline
tanks
Continua_Continued

Pagina 53 di 62
NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Hazardous area classification data sheet - Part II: List of source of re- Foglio dati per la classificazione dei luoghi pericolosi - Parte II: Elenco delle sorgen-
lease (Sheet 3 of 3) ti di emissione (Foglio 3 di 3)
Continua_Continued

Impianto:deposito benzina e gasolio (esempio 11) Luogo: Disegno di riferimento


Plant:tank farm gasoline (exemple 11) Area: planimetria
Reference drawing layout

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

Pagina 54 di 62
Sorgente di emissione Sostanza infiammabile Ventilazione Lougo pericoloso

NORMA TECNICA
Source of release Flammable material Ventilation Hazardous area
(4) (5)
N Descrizione Posizione Grado di Riferimento Temperatura e pressione di Stato Tipo Grado Disponibilit Tipo di Estensione Riferimento Altre informazioni di rilievo e
Description Location (2) (3) Type(4) Degree(5) (5) Reference
emissione(1) esercizio zona della zona osservazioni

CEI EN 60079-10:1996-10
Grade of Reference(2) Operating temperature State Availability(5) Zone type Zone extent Any other relevant information
(3) 0-1-2 m
release(1) and pressure and remarks
C kPa Verticale Orizzontale
Vertical Horizontal

6 Tracimazioni e Area S 1 Ambiente Ambiente L N Medio Buona 2 3,0* 3,0** Esempio * Sopra il livello del suolo
spandimenti dal serbatoi Ambient Ambient Medium Good Example * Above ground level
serbatoio Tank areas N 8
Overfilling of gasoline
tanks
7 Aperture nel tetto Area di P 1 Ambiente Ambiente L N Medio Scarsa 1 1,5* 1,5* Esempio * Sopra il livello del suolo
del serbatoi carico Ambient Ambient Medium Poor Example * Above ground level
dellimpianto Loading area N 9 ** Dalla sorgente di emissione
caricamento ** From release
autobotti
Opening in tank roof
of tank car filling
installation
2 1,0* 1,5* Esempio * Sopra la sorgente di
Example emissione
N 9 * Above release
** Dalla sorgente di emissione
** From release
8 Spandimenti a terra Area di S 1 Ambiente Ambiente L N Medio Scarsa 2 1,0* 4,5* Esempio * Sopra il livello del suolo
allinterno del carico Ambient Ambient Medium Poor Example * Above ground level
canale di drenaggio Loading area N 9 ** Dal canale di drenaggio
dellimpianto di **From drain channel
carico
dellautobotte
Spillage at ground
inside drainage
channel of tank car
filling installation
9 Serbatoio di gasolio Area 2 L ...* ...* * Luogo non pericoloso grazie
Oil tank serbatoi allalta temperatura di
Tank areas infiammabilit del gasolio
* No hazardous area due to the
high flashpoint of oil
(1) C-Cntinuo; S-Secondo; P-Primo_C - Continuos; S - Secondary; P - Primary.Indicare il numero dellelenco della Parte I_Quote the number of list in Part I
(1) G-Gas; L - Liquido; GL-Gas liquido; S-Solido_G - Gas; L - Liquefied gas; S - solid.
(1) N - NAturale; A - Artificiale_N - Natural; A- Artificial.
(2) Vedere allegato B_See annex B.
Tab. C.1 Hazardous area classification data sheet - Part I: Flammable material Foglio dati per la classificazione dei luoghi pericolosi - Parte I: Elenco delle
list and characteristics (Sheet 1 of 1) sostanze infiammabili e loro caratteristiche (Foglio 1 di 1)

Impianto: Luogo: Disegno di


Plant: Area: riferimento
planimetria
Reference drawing
layout

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12
Sostanza infiammabile LEL Volatilit
Flammable material Volatility

N Nome Composizione Temperatura kg/m3 Vol% Tensione di Temperatura Densit relativa Temperatura Gruppo e Altre informazioni
Name Composition di infiamm. vapore di ebollizione allaria del gas di classe di di rilievo e/o
Flashpoint 20 C Bolling-point vapore (2) accensione temperatura(3) osservazioni
Vapour pressure Relative density of Ignition Group and Any other relevant
20 C gas or vapour to air (2) temperature temperature information and
class (3) remarks

C C C

(1) Normalmente viene indicato il valore della tensione di vapore ma in assenza di questo pu essere impiegata la temperatura di ebollizione (rif. 4.4.4.1.d).
Normally, the value of vapour pressure is given, but in the absence of that, bolling point can be used (reference 4.4.1.d).
(2) Per esempio, IIBT3.
For example IIBT3.

Pagina 55 di 62
NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Tab. C.2 Hazardous area classification data sheet - Part II: List of sources of re- Foglio dati per la classificazione dei luoghi pericolosi - Parte II: Elenco delle sor-
lease (Sheet 1 of 1) genti di emissione (Foglio 1 di 1)

Impianto: Luogo: Disegno di riferimento


Plant: Area: planimetria
Reference drawing layout

Pagina 56 di 62
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13

NORMA TECNICA
Sorgente di emissione Sostanza infiammabile Ventilazione Lougo pericoloso
Source of release Flammable material Ventilation Hazardous area
(4) (5)

CEI EN 60079-10:1996-10
N Descrizione Posizione Grado di Riferimento Temperatura e pressione di Stato Tipo Grado Disponibilit Tipo di Estensione Riferimento Altre informazioni di
Description Position (2) (3) Type(4) Degree(5) (5) Reference
emissione(1) esercizio zona della zona rilievo e osservazioni
(2) (5)
Grade of Reference Operating temperature and State Availability Zone type Zone extent Any other relevant
(3)
release(1) pressure operating 0-1-2 m information and remarks
C kPa Verticale Orizzontale
Vertical Horizontal

(1) C-Cntinuo; S-Secondo; P-Primo.


C - Continuos; S - Secondary; P - Primary.
(2) Indicare il numero dellelenco della Part I.
Quote the number of list in Part I.
(3) G-Gas; L - Liquido; GL-Gas liquido; S-Solido.
G - Gas; L - Liquefied gas; S - solid.
(4) N - Naturale; A - Artificiale.
N - Natural; A- Artificial.
(5) Vedere allegato B.
See annex B.
Blank page Pagina bianca

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 57 di 62
Fig. C.1 Schematic approach to the classification of
hazardous areas

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 58 di 62
Fig. C.1 Approccio schematico alla classificazione dei
luoghi pericolosi

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 59 di 62
Fig. C.2 Preferred symbols for hazardous area zones Simbologia preferenziale per le zone dei luoghi peri-
colosi

Zona 0_Zone 0

Zona 1_Zone 1

Zona 2_Zone 2

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 60 di 62
ANNEX/ALLEGATO
ZA Normative references to international Riferimenti normativi alle Pubblicazioni
Publications with their corresponding internazionali con le loro corrispondenti
European Publications Pubblicazioni Europee
This European Standard incorporates by dated La presente Norma include, tramite riferimenti da-
or undated reference, provisions from other tati e non datati, disposizioni provenienti da altre
Publications. These normative references are Pubblicazioni. Questi riferimenti normativi sono
cited at the appropriate places in the text and citati, dove appropriato, nel testo e qui di seguito
the Publications are listed hereafter. For dated sono elencate le relative Pubblicazioni. In caso di
references, subsequent Amendments to or revi- riferimenti datati, le loro successive modifiche o
sions of any of these Publications apply to this revisioni si applicano alla presente Norma solo
European Standard only when incorporated in quando incluse in essa da una modifica o revisio-
it by Amendment or revision. For undated refer- ne. In caso di riferimenti non datati, si applica
ences the latest edition of the Publication re- lultima edizione della Pubblicazione indicata
ferred to applies (including Amendments). (comprese le Modifiche).
Note/Nota When an international Publication has been modi- Quando la Pubblicazione Internazionale stata modi-
fied by common modifications, indicated by (mod), ficata da modifiche comuni CENELEC, indicate con
the relevant EN/HD applies. (mod), si applica la corrispondente EN/HD.

Pubbl. IEC Data Titolo EN/HD Data Norma CEI


IEC Publication Date Title Date CEI Standard
50(426) 1990 Vocabolario Elettrotecnico Internazionale
(IEV). Capitolo 426: Costruzioni elettriche
per atmosfere esplosive.
International Electrotechnical Vocabulary (IEV)
Chapter 426: Electrical apparatus for explosive
atmospheres
79-4 1975 Costruzioni elettriche per atmosfere
esplosive per presenza di gas.
Parte 4: Metodo di prova per la temperatura
di accensione.
Electrical apparatus for explosive gas atmospheres
Part 4: Method of test for ignition temperature
79-4A 1970 Primo supplemento alla IEC 79-4 (1966).
First supplement to IEC 79-4 (1966)

Fine Documento

NORMA TECNICA
CEI EN 60079-10:1996-10
Pagina 61 di 62
La presente Norma stata compilata dal Comitato Elettrotecnico Italiano
e beneficia del riconoscimento di cui alla legge 1 Marzo 1968, n. 186.
Editore CEI, Comitato Elettrotecnico Italiano, Milano - Stampa in proprio
Autorizzazione del Tribunale di Milano N. 4093 del 24 luglio 1956
Responsabile: Ing. E. Camagni

31 Materiali antideflagranti
CEI 31-1 (EN 50018) (Ed. 1978) CEI EN 50033 (CEI 31-15)
Costruzioni elettriche per atmosfere potenzialmente esplosive Costruzioni elettriche per atmosfere potenzialmente esplosive.
- Custodie a prova di esplosione d - Norma Europea Lampade a casco per miniere grisoutose.
CEI EN 50018 (CEI 31-1) (Ed. 1995) CEI 31-16 (EN 50053-2)
Costruzioni elettriche per atmosfere potenzialmente esplosive Prescrizioni per la scelta, linstallazione e luso di apparecchia-
- Custodie a prova di esplosione d ture di spruzzatura elettrostatica per prodotti infiammabili. Par-
te 2: Pistole manuali per la spruzzatura elettrostatica di polvere
CEI 31-2 (EN 50016)
con un limite di energia di 5 mJ e loro apparati associati
Costruzioni elettriche per atmosfere potenzialmente esplosive -
Modo di protezione a sovrapressione interna p - Norma Europea CEI 31-17 (EN 50053-3)
Prescrizioni per la scelta, linstallazione e luso di apparecchia-
CEI 31-5 (EN 50015) (Ed. 1978)
ture di spruzzatura elettrostatica per prodotti infiammabili. Par-
Costruzioni elettriche per atmosfere potenzialmente esplosive
te 3: Pistole manuali per la spruzzatura elettrostatica di fiocco
- Costruzioni immerse in olio o - Norma Europea
con un limite di energia di 0,24 o 5 mJ e loro apparati associati
CEI EN 50015 (CEI 31-5) (Ed. 1995)
CEI 31-18 (EN 50054)
Costruzioni elettriche per atmosfere potenzialmente esplosive
Apparecchiature elettriche per la rilevazione e misura di gas
- Costruzioni immerse in olio o
combustibili. Prescrizioni generali e metodi di prova
CEI 31-6 (EN 50017) (Ed. 1978)
CEI 31-19 (EN 50055)
Costruzioni elettriche per atmosfere potenzialmente esplosive
Apparecchiature elettriche per la rilevazione e misura di gas com-
- Costruzioni sotto sabbia q - Norma Europea
bustibili. Prescrizioni relative alle prestazioni di apparecchiature di
CEI EN 50017 (CEI 31-6) (Ed. 1995) Gruppo I che indicano fino al 5%(v/v) di metano nellaria
Costruzioni elettriche per atmosfere potenzialmente esplosive
CEI 31-20 (EN 50056)
- Costruzioni a riempimento polverulento q
Apparecchiature elettriche per la rilevazione e misura di gas
CEI 31-7 (EN 50019) (Ed. 1978) combustibili. Prescrizioni relative alle prestazioni di apparec-
Costruzioni elettriche per atmosfere potenzialmente esplosive - chiature di Gruppo I che indicano fino a 100% (v/v) di metano
Modo di protezione a sicurezza aumentata e - Norma Europea
CEI 31-21 (EN 50057)
CEI EN 50019 (CEI 31-7) (Ed. 1994) Apparecchiature elettriche per la rilevazione e misura di gas
Costruzioni elettriche per atmosfere potenzialmente esplosive combustibili. Prescrizioni relative alle prestazioni di apparec-
- Modo di protezione a sicurezza aumentata e chiature di Gruppo II che indicano fino a 100% del limite di in-
CEI 31-8 (EN 50014) (Ed. 1978) fiammabilit inferiore
Costruzioni elettriche per atmosfere potenzialmente esplosive CEI 31-22 (EN 50058)
- Regole generali - Norma Europea Apparecchiature elettriche per la rilevazione e misura di gas
CEI EN 50014 (CEI 31-8) (Ed. 1993) combustibili. Prescrizioni relative alle prestazioni di apparec-
Costruzioni elettriche per atmosfere potenzialmente esplosive. chiature di Gruppo II che indicano fino a 100% (v/v)di gas
Regole generali CEI EN 50059 (CEI 31-23)
CEI 31-9 (EN 50020) (Ed. 1978) Prescrizioni per le apparecchiature portatili di spruzzatura elettro-
Costruzioni elettriche per atmosfere potenzialmente esplosive - statica di prodotti non-infiammabili, per verniciatura e finissaggio
Modo di protezione a sicurezza intrinseca i - Norma Europea CEI 31-24
CEI EN 50020 (CEI 31-9) (Ed. 1995) Guida per lispezione ai fini della manutenzione di impianti elet-
Costruzioni elettriche per atmosfere potenzialmente esplosive trici nei luoghi con pericolo di esplosione di classe 1 e 3 (di-
- Sicurezza intrinseca i versi dalle miniere)

CEI 31-10 (EN 50039) CEI 31-25


Costruzioni elettriche per atmosfere potenzialmente esplosive Luoghi con pericolo di esplosione. Guida per la costruzione e
- Sistemi elettrici a sicurezza intrinseca i - Norma Europea luso di locali o edifici pressurizzati in luoghi di Classe 1

CEI 31-11 CEI 31-26


Costruzioni elettriche per atmosfere potenzialmente esplosive. Guida per la manutenzione delle costruzioni elettriche utilizzate
Modo di protezione n nei luoghi con pericolo di esplosione di Classe 1 e 3 (diversi
dalle miniere)
CEI 31-12 (EN 50050)
Costruzioni elettriche per atmosfere potenzialmente esplosive. CEI EN 61241-2-2 (CEI 31-28)
Apparecchiature portatili di spruzzatura elettrostatica Costruzioni elettriche destinate ad essere utilizzate in presenza
di polveri combustibili. Parte 2: Metodi di prova - Sezione 2:
CEI 31-13 (EN 50028) Metodo per determinare la resistivit elettrica di polvere in
Costruzioni elettriche per atmosfere potenzialmente esplosive. strati
Incapsulamento m
CEI EN 50104 (CEI 31-29)
CEI 31-14 (EN 50053-1) Costruzioni elettriche per la rilevazione e la misura di ossige-
Prescrizioni per la scelta, linstallazione e luso di apparecchiature no. Requisiti di funzionamento e metodi di prova
di spruzzatura elettrostatica per prodotti infiammabili. Parte 1

Lire 150.000
NORMA TECNICA Sede del Punto di Vendita e di Consultazione
CEI EN 60079-10:1996-10 20126 Milano - Viale Monza, 261
Totale Pagine 68 tel. 02/25773.1 fax 02/25773.222 E-MAIL cei@ceiuni.it