Sei sulla pagina 1di 6

Pannelli a base di legno

Pannelli a base di legno - compensato


compensato
Dato che alla base della produzione del compensato c' il taglio del tronco
La produzione del compensato non richiede una demolizione estesa in fogli di legno sottili, secondo modalit che preciseremo, di solito, per
della macrostruttura del legno; si pu ritenere questa tecnologia un facilitare questa operazione ed evitare inconvenienti (quali fessurazioni
lavoro di taglio e incollaggio in termini abbastanza tradizionali. causate da eccessivi sforzi del tagliente sul pezzo in lavorazione) si procede
al riscaldamento preliminare in ambiente umido dei tronchi: questa
Da questo nasce per il problema di base della produzione del operazione detta vaporizzazione.
compensato, cio la necessit di impiegare tronchi di buona qualit, e
La vaporizzazione avviene in vasche in cui i tronchi possono venire esposti
di dimensioni considerevoli; il compensato diventa di conseguenza
a vapore (quasi sempre saturo) direttamente o indirettamente.
sempre pi costoso e i suoi impieghi si vanno via via restringendo ad
applicazioni particolari.

ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 1 ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 2

Pannelli a base di legno - compensato Pannelli a base di legno - compensato


I tronchi, una volta vaporizzati, vengono avviati alla macchina che
in questo modo si ottiene essenzialmente una plastificazione della costituisce il cuore del processo di produzione del compensato, cio la
lignina, dato che le caratteristiche meccaniche di quest'ultima (in sfogliatrice. In realt per un pi completo sfruttamento della materia prima
particolare la resistenza a taglio e la resistenza a trazione) pu essere necessario il taglio longitudinale del tronco secondo certe forme:
questa operazione pu avere luogo prima della vaporizzazione o dopo di
diminuiscono con l'aumentare della temperatura; si ha inoltre durante
essa.
la vaporizzazione un rigonfiamento del legno che concorre anch'esso
a facilitare il distacco delle fibre una dall'altra.

La sfogliatrice essenzialmente un grosso tornio, fatto per lavorare a


velocit di taglio elevate e con un avanzamento dell'utensile quanto pi
possibile regolare.
ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 3 ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 4

1
Pannelli a base di legno - compensato Pannelli a base di legno - compensato
Caratteristiche importanti sono
-un buon centraggio del pezzo, che
viene assicurato in vari modi,
generalmente con l'uso di cosiddetti
mandrini telescopici: in Giappone
si sperimentato un sistema senza
mandrini (con soluzione analoga a
quella dotata dalle cosiddette
rettifiche "senza centro"),che
consente di lavorare tronchi di
diametri modestissimi (<15cm),
-il controllo della pressione dell'utensile sul pezzo in lavorazione,
-altrettanto importante la pressione esercitata da una apposita barra
posta immediatamente a monte della zona di taglio.
ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 5 ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 6

Pannelli a base di legno - compensato Pannelli a base di legno - compensato


Nella disposizione di uno stabilimento importante la scelta della
tecnologia successiva alla sfogliatura; si pu raccogliere lo sfogliato
la mancata messa a punto di tutti questi parametri, causa un in rulli e quindi, traslando questi, passare su di una linea parallela alla
aggravamento delle fessurazioni sulla faccia interna del foglio che prima.
viene prodotto e quindi problemi nell'assemblaggio del pannello e,
ben pi grave, uno scadimento delle caratteristiche meccaniche di
questo.
La convinzione corrente che il legno serve a fabbricare mobili, e che
quindi la cosa pi importante la sua apparenza, ci fa spesso
dimenticare che esistono ancora numerose applicazioni in cui
fondamentale la capacit di resistere a sollecitazioni meccaniche
anche importanti, e questo, come accennato all'inizio del capitolo, Si pu adottare una linea sviluppata in lunghezza in cui il materiale si
specialmente vero per il compensato. muove dal tronco allo stoccaggio dei pannelli finiti senza traslazioni
ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 7
trasversali.
ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 8

2
Pannelli a base di legno - compensato Pannelli a base di legno - compensato
Lo sfogliato (cio il materiale proveniente dalla sfogliatrice),viene a I fogli per essere incollati devono subire un'essiccazione: il problema che,
questo punto ridotto in fogli delle dimensioni corrispondenti a quelle per quanto si cerchi di stringere i tempi di essiccazione, per essiccare una
certa massa di sfogliato occorre pi tempo di quanto ne sia servito per
dei pannelli da produrre; allo scopo si usano taglierine di vario tipo,
produrla; l'essiccatoio costituisce quindi un collo di bottiglia nel ciclo
ma essenzialmente simili nello schema di base (vedi figura). produttivo; le soluzioni tecniche solitamente adottate (vedi figure) sono
complesse e costose, e nella produzione del compensato rappresentano uno
dei fattori di costo preminenti, sia dal punto di vista dell'esercizio che da
quello dell'investimento.

ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 9 ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 10

Pannelli a base di legno - compensato Pannelli a base di legno - compensato


Lo sfogliato rimane stazionario in un
tunnel oppure transita controcorrente ad I fogli devono a questo punto venire incollati fra loro; allo scopo si
un flusso di aria calda. In certi casi, spalma su di essi la colla, che oggi generalmente sintetica e nella
poich la temperatura di essiccazione maggior parte dei casi del tipo urea-formaldeide (almeno in Italia)
non pu superare certi valori e di
essendo le resine fenolo-formaldeide riservate ad impieghi particolari
conseguenza esistono dei tempi minimi
di transito nell'essiccatoio, per
nei quali si richieda, per esempio, elevata resistenza all'umidit. Le
contenerne le dimensioni si ricorre a macchine impiegate sono oggi del tipo a rullo, semplici o doppie,
impianti in cui lo sfogliato, utilizzando capaci cio di spalmare simultaneamente la colla sulle due facce
un sistema di nastri trasportatori viaggia dello sfogliato, questo necessario per i fogli che andranno a
avanti e indietro. costituire l'anima del pannello, mentre ovviamente i fogli esterni
verranno spalmati solo sulla faccia che risulter all'interno.

ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 11 ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 12

3
Pannelli a base di legno - compensato Pannelli a base di legno - compensato
Una volta che il materiale si portato ad un'umidit che pu variare
da caso a caso, ma che comunque sempre inferiore al 10 %, si
procede ad incollarlo e ad assemblare i pacchi da pressare.
In questa fase si procede anche ad altre due operazioni da cui dipende
molto dell'economicit globale del ciclo produttivo e qualcosa delle
caratteristiche fisico meccaniche del prodotto finale.
-recupero di quei pezzi di sfogliato risultati di dimensioni
insufficienti in seguito alla taglierinatura; vengono recuperati e di
nuovo tagliati in modo che ricomponendo le parti ottenute si
ottengano fogli completi, la ricomposizione pu effettuarsi in vari
modi e con diverse macchine: di solito si accostano i pezzi di
sfogliato "di testa" e si uniscono con un'incollatrice a filo

ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 13 ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 14

Pannelli a base di legno - compensato Pannelli a base di legno - compensato


La quantit di colla applicata per unit di superficie controllata A seconda delle qualit che si vogliono impartire al pannello e delle
(vedi figura) o tramite le dimensioni di una cavit o tramite un caratteristiche del legno impiegato, si utilizzano dai 100 ai 150 grammi di
apposito rullo dosatore (doctor roll). resina per metro quadrato.
Tra le caratteristiche del legno particolare importanza ha la porosit, che ha
come sgradevole conseguenza quella di allontanare parte della miscela
collante dalle superficie da incollare, con evidenti inconvenienti tecnici ed
economici.
Abbiamo parlato di miscela collante e non di colla perch nell'industria del
compensato comune l'addizione alla resina di cariche inerti (caolino,
polvere di marmo) e plastificanti (in genere farine vegetali); in una miscela
tipica abbiamo, per 100 grammi di resina urea-formaldeide, 60 grammi di
La scelta della quantit e qualit di colla da applicare ha farina di frumento e 10 grammi di caolino; il tutto poi viene disciolto in
evidentemente un'importanza fondamentale sia ai fini 1000 grammi di acqua.
dell'economicit del ciclo che delle caratteristiche fisico-meccaniche
del prodotto finale.
ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 15 ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 16

4
Pannelli a base di legno - compensato Pannelli a base di legno - compensato
I fogli, a questo punto, vengono sovrapposti, ruotandoli in maniera che
l'andamento delle fibre di ognuno sia perpendicolare a quello del Se il numero dei fogli (o strati) superiore a 3 si pu usare il termine
successivo (e del precedente); se si impilano i fogli in numero dispari si "multistrato".
hanno cosi' le facce esterne con le fibre parallele.
Il pacco cos predisposto viene avviato alla pressa; questa pu essere
Occorre inoltre che resti all'esterno del pannello la faccia "convessa" dello monovano, ed in questo tipo di solito si introducono pi pacchi
sfogliato, data la presenza su quella opposta di fessurazioni che, per quanto interponendo tra l'uno e l'altro lastre metalliche che hanno il compito
piccole pregiudicano, se all'esterno del pannello, sia le sue caratteristiche di distribuire gli sforzi in maniera opportuna, o multivano; le
meccaniche che quelle tecnologiche. pressioni di esercizio, a seconda della resistenza a compressione
Sarebbe opportuno che le facce concave dei fogli risultassero sempre perpendicolarmente alle fibre del legno impiegato, vanno da 0.5 a 0.7
rivolte verso l'interno del pannello: naturalmente la presenza di un numero N/mm2. Nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di presse a
dispari di fogli rende impossibile una simmetria totale della struttura, e piani caldi; si lavora a temperature che variano, in ragione del tipo di
allora, in casi particolari, si sostituisce il foglio centrale unico con due fogli miscela collante e della specie legnosa impiegata, della velocit di
accostati con le fibre parallele, rispettando i criteri di simmetria appena produzione desiderata eccetera, ma generalmente si aggirano sui
ricordati. 120/130 C.
ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 17 ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 18

Pannelli a base di legno - compensato Pannelli a base di legno - compensato

Il pannello pressato viene avviato ad una linea di refilatura,


generalmente costituita da una refilatrice doppia e da una stazione di
sezionatura perpendicolare, e in questa fase vengono ad esso
conferite le dimensioni opportune per il suo collocamento sul
mercato.
Si procede alla levigatura, per ottenere superficie di caratteristiche
adatte a lavorazioni successive, appare assolutamente fuori posto
parlare di calibratura, data la larghezza delle tolleranze di spessore
contemplata dalle norme (almeno italiane): si ammettono,
indipendentemente dallo spessore, scarti in pi dal valore nominale
fino a 7/10 di mm e in meno fino a 3/10 di mm.

ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 19 ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 20

5
Pannelli a base di legno - compensato

ing. Massimo del Senno Pannelli compensato 21