Sei sulla pagina 1di 12

Tutta la sua storia

Il cervo


Inizio

Iniziava sempre con un triangolo

Lo veda fluttuare, sospeso


Poi posarsi

Era la porta socchiusa


Lapertura della connessione

La dimensione altrove

Era rinata come cervo per varcare il passaggio

Lo ricordava, ne ricordava lodore


Spesso lo avvertiva leggero
Nel bosco dinverno

E il suo fruscio

Il fruscio oltre a soglia


La chiamava nel buio
Bosco

Amava la terra

Amava il bosco in cui era rinata


I passi dei suoi simili nellerba
I sentieri segreti
La voce delle foglie

Amava nutrirsi del bosco


Scoprirne i segreti
Esserne avvolta

Il grande ventre verde


E le profonde ombre nere

Le stendeva il tramonto
Un manto fondo, freddo
Immobile

Le stelle brillavano oltre le fronde


Ogni cosa immobile
Trasformata dal buio

Il volto freddo della Madre


Unione

Era allora che lo sentiva

Avvertiva il fruscio
Il richiamo senza voce

La soglia sussurrava larmonia


Delle radici che affondano nella terra
Delle nuvole spinte nel cielo

Il fruscio ricordava
Il suo nome incantato

Schiudeva un amore senza forma


Larmonia di ogni cosa
Corsa

Accadde di notte

Fu listinto animale a svegliarla


Un riflesso veloce, un guizzo
Una spinta dal centro del corpo

Il cacciatore la manc di un soffio


Poi la insegu nelle tenebre


Ladrenalina la scaldava
Correva sulla discesa della collina
Correva verso la piana della soglia

Sapeva, lavrebbe oltrepassata


Quella notte

Incurante di come o a che prezzo


Terra

Raggiunse la piana silenziosa


Era buio, le stelle brillavano

Avrebbe potuto nascondersi


Sfuggire alla morte
Ma non lo fece

Tra le fronde, intorno alla radura


La osservavano gli animali del bosco

La soglia apparve
La vide prendere forma nel prato

Vide il triangolo
Poi la spirale, lottagono, il cerchio

Si aggiunse lesagono
Pulsava insieme alla terra del bosco
Morte

Oltre la soglia, giunse il cacciatore


Si muoveva piano nel buio
Rimase immobile

Lo vide avvicinarsi, prepararsi a colpirla


Aveva odore di morte

Spicc un balzo

Salt attraverso la soglia


Nello stesso istante il cacciatore la colp

Uccidendola
Fine

La soglia fluttuava, sopra di lei

La vide posarsi piano, avvolgerla


Un fruscio silenzioso

Il fruscio che ricordava



Fu linizio e la fine
La porta socchiusa

Il disegno completo
Tutta la sua storia

Era tornata per varcarla


Era rinata come cervo per morire

Da sveglia