Sei sulla pagina 1di 100

52 COPERTINA_Layout 1 08/04/16 14.

52 Pagina 1

MAGAZINE

LA SALUTE NATURALE RACCONTATA DAGLI ESPERTI

n. 52

MAGGIO 2016

MAGAZINE

Periodico mensile Anno VI, numero 52/2016

Poste Italiane - Sped. in A.P. DL 353/2003 conv. L. 46/2004, art. 1, c. 1, LO/MI

3,50

CAMBIO
DI STAGIONE
Il Ritucharya
e lo yoga
del risveglio
Il men
primaverile
Svolta a tavola:
sette giorni
di dieta detox
PRESSIONE
BASSA
Le piante
che vengono
in aiuto

Rigermogliamo!
Una miniera di enzimi
ed energia: guida
allautoproduzione

AROMATERAPIA

ALIMENTI FERMENTATI

IL GIRAMONDO

RISOLLEVIAMO LUMORE
CON LE ESSENZE DI PINO,
MANDARINO E BASILICO

PREPARIAMO IN CASA
LA GIARDINIERA, IL DOSA
INDIANO E LIDROMELE

APRE I BATTENTI CITY ZEN,


UNOASI DI PACE
NEL CENTRO DI MILANO

SULLE ALI DI PSICHE. Dopo lEffetto Mozart ora si indaga sulla musica di Bach

23 PROVA PUBBLICITA_Layout 2 28/08/13 17.19 Pagina 18


pagina_pubblicitaria_indici_settembre.pdf 1 8/27/2013 2:32:31 PM

Istituto Nazionale Disintossicazione e Chelazione Ionica

8WLOHSHUODGLVLQWRVVLFD]LRQHHODFKHOD]LRQH
LRQLFDGHLPHWDOOLSHVDQWL1RQqLQYDVLYD
$SSDUHFFKLDWXUDVHPSOLFHJHQLDOHIXQ]LRQDOH
'LVSRQLELOHQHOODYHUVLRQH352)(66,21$/
H)$0,/<RIIUHLOYDQWDJJLRGLSRWHUHVVHUH
XWLOL]]DWDRYXQTXH5LVXOWDWLVLFXUL

ZZZORWXV[HFRP

()),&$&(

,QSRFKLPLQXWLHOLPLQD
YLUXVEDWWHULLQIH]LRQL
VSHVVRIRQWHGLDOOHUJLH
HLQWROOHUDQ]HHDOWUL
IDVWLGLRVLSUREOHPL
0LQLJHQHUDWRUHGL
IUHTXHQ]HSURGRWWR
LQWHUDPHQWHLQ,WDOLD
qLOULVXOWDWRGLOXQJKHHULJRURVHULFHUFKH
5HDOL]]DWRVHFRQGROHLQGLFD]LRQLGHOOD
'UVVD+XOGD5HJHKU&ODUNFHOHEUHELRORJD
DPHULFDQDFKHKDGHGLFDWRODSURSULDYLWD
DOODORWWDFRQWURWXWWLLSDUDVVLWLFKHVRQR
FDXVDGLPDODWWLHHVRIIHUHQ]H
6HPSOLFHQHOO
XVRSUHFLVRHGHIILFDFHq
DVVROXWDPHQWHVLFXURHSXzHVVHUH
XWLOL]]DWRRYXQTXHHLQRJQLPRPHQWR

ZZZRULJLQDOGUFODUN]DSSHUFRP

352D2TT,25G2GL,2SAM(1T(,TAL,A1,
/,VWLWXWRQDVFHFRQORVFRSRGLIDUHFRUUHWWDLQIRUPD]LRQHHIRUPD]LRQH
6LULYROJHDFRORURFKHPDQJLDQREHYRQRUHVSLUDQRRVLVWUHVVDQR
6HQRQDSSDUWLHQLDGXQDGLTXHVWHFDWHJRULHQRQOHJJHUHQRQIDSHUWH
,OQRVWURODYRURqVXSSRUWDWRGDXQFRPLWDWRWHFQLFRVFLHQWLILFR
FRPSRVWRGDPHGLFLSURIHVVLRQLVWLHRSHUDWRULGLDOWROLYHOOR
LQJUDGRGLRIIULUHFRQVXOHQ]HVXSSRUWLHVXJJHULPHQWLXWLOLSHU
PLJOLRUDUHODTXDOLWjGHOOD9LWDGLFKLXQTXHDQFKHODWXD
)RUVHQRQORVDLPDLOFRUSRXPDQRqXQDPDFFKLQDELRORJLFDSHUIHWWDFDSDFHGL
FRPSHQVDUHDQFKHSHUOXQJRWHPSRJUDYLGLVDJLLQIOLWWLGDLQWRVVLFD]LRQLSUROXQJDWH
VWUHVVSURWUDWWLQHOWHPSRRLQIH]LRQLGLSDUDVVLWL
,QSUDWLFDSHUFKqXQDTXDOVLDVLPDODWWLDVLSRVVDPDQLIHVWDUHRFFRUUHVHPSUHOD
SUHVHQ]DVLPXOWDQHDGLWUHIDWWRULEHQSUHFLVLXQQXFOHRHPR]LRQDOHGLSDUWHQ]D
WUDXPDFRQIOLWWRGLVDJLRSVLFRVRPDWLFRHFF WRVVLQH GHULYDQWLGDDPELHQWHDULD
DFTXDFLELJDVVRVWDQ]HFKLPLFKHHFF HSDUDVVLWL EDWWHULYLUXVPXIIHHFF
FKHVLQXWURQRSURSULRGHOOHWRVVLQHSUHVHQWLQHOO
RUJDQLVPR
,OQRVWURVFRSRqLQVHJQDUHDUDJLRQDUHYHGHUHROWUHOHDSSDUHQ]HHFDSLUH
FLzFKHqVDQRHDLXWDLOEHQHVVHUHGDFLzFKHQRQORqHFKHDEUHYHPHGLRR
OXQJRWHUPLQHLQHYLWDELOPHQWHSUHVHQWHUjXQFRQWRVDODWRLQWHUPLQLGL
TXDOLWjGHOOD9LWDDQRLVWHVVLRDLQRVWULFDUL

ZZZLVWLWXWRQD]LRQDOHGLVLQWRVVLFD]LRQHFKHOD]LRQHLRQLFDLWWHO

52 EDITORIALE_Layout 2 08/04/16 15.43 Pagina 3

Editoriale

Arriva la bella stagione,


facciamoci trovare pronti!
Gentili lettrici e affezionati lettori,
non c alcun dubbio che la primavera che stiamo vivendo sia un periodo
particolarmente gradevole, stracolmo di profumi, colori, belle sensazioni.
Non dobbiamo fare altro che adeguarci ai ritmi della Natura, ai suoi cicli, e
sperimenteremo il vero benessere, quello che tiene lontane le malattie e
rid grinta ed energia per vivere con gioia ogni singolo istante. Abbiamo
tante opportunit per sfruttare al meglio il piacere che ci regala la stagione
calda, lavorando in prospettiva per prepararci ai mesi estivi che presto ci
allieteranno con la loro spensieratezza.
In questo numero de Laltra medicina magazine vi proponiamo tanti spunti
in ottica primaverile. Iniziamo, a pagina 14, con i consigli alimentari della
nostra nutrizionista di fiducia, Carla Barzan. Dopo una prima settimana di
disintossicazione, si potr proseguire per altre quattro settimane,
introducendo nella dieta quotidiana tutti quei cibi di stagione che ci faranno
stare meglio e, se necessario, perdere qualche chiletto di troppo in
previsione dellestate. Rimanendo in tema culinario, non perdetevi
linteressante dossier dedicato ai germogli (inizia a pagina 40). Tommaso
Radice, un passato da ingegnere e un presente tutto dedicato a questi
alimenti sorprendenti, ha preziosi suggerimenti per autoprodurre i germogli,
una vera miniera di enzimi ed energia.
Ma la preparazione ai mesi caldi non solo una questione che si risolve a
tavola. La medicina ayurvedica, cos attenta agli aspetti non solo fisici ma
anche mentali ed emozionali, ha in serbo tutta una serie di accorgimenti per
godere al meglio dei tepori primaverili e per liberarci dalle tossine
accumulate in inverno. E non dimentichiamoci dello Yoga! Scopriamoli
insieme ai nostri nuovi collaboratori: Sem Galbiati (a pagina 50) ed Elena
Carafa (a pagina 56).
Se poi serve uniniezione di buonumore, niente di meglio che gocce
rigeneranti di oli essenziali. Stefania La Badessa ci spiega, a pagina 32, quali
sono gli aromi da privilegiare quando il morale sotto i tacchi!
Buona lettura

Daniele Magni
direttore de Laltra medicina magazine

51 SOMMARIO_Layout 2 08/04/16 13.11 Pagina 04

Sommario
NUTRIZIONE
NATURALE
pag. 14 Una svolta a tavola,

leggerezza e vitalit
pag. 20 Prebiotici anti-allergia

IL MONDO
DELLE ERBE
pag. 22 Pressione bassa,

le erbe vengono in aiuto


pag. 28 La fitoterapia cinese

contro le allergie
pag. 32 Gli aromi del buonumore

LE ALTRE
MEDICINE

I NOSTRI AMICI ANIMALI


pag. 70

Cavalli sotto stress,


aiutiamoli con lagopuntura

pag. 50 Ritucharya, prepararsi

alla primavera
con lAyurveda
pag. 56 Risvegliamo il corpo

con lo Yoga
pag. 62 Biodinamica

craniosacrale, il mare
dentro di noi

PREPARIAMOLO IN CASA
pag. 72

Giardiniere e idromele,
il fermento per tutti!

51 SOMMARIO_Layout 2 08/04/16 13.11 Pagina 05

pag. 40

DOSSIER

Rigermogliamo!

RUBRICHE

Introduzione: intervista allesperto


Lautoproduzione: istruzioni per luso
Un concentrato di principi nutritivi
Sinfonia di sapori, i germogli in cucina

Il periscopio
pag. 8

Sulle ali di Psiche


pag. 12

Ci salver un fiore
pag. 36

Scoperte in soffitta
pag. 38

Omeopatia in azione
pag. 66

Il giramondo
pag. 76

Le ricette del mese


pag. 80

Il mercato della salute


pag. 82

Libri
pag. 86

Web trend
pag. 89

Annunci olistici
pag. 90

Lultima domanda
pag. 98

52 collaboratoriSSS_Layout 2 08/04/16 14.57 Pagina 6

Franca Averna

MAGAZINE
Direttore responsabile: Daniele Magni
danielemagni@laltramedicina.it
Redazione: Gemma Astolfo, Lella Cusin,
Anita Prestinai
redazione@laltramedicina.it
Grafica e impaginazione:
Giovanna Cerri
Comitato scientifico: Luciana Baroni,
Marco Maiola, Maria Grazia Parisi,
Antonella Ronchi, Antonello Sannia
Hanno collaborato a questo numero:
Franca Averna, Carla Barzan, Luisa
Brancolini, Elena Carafa, Fabio Fioravanti,
Sem Galbiati, Stefania La Badessa, Giulia
Landini, Maria Cristina Migliarese, Maria
Grazia Parisi, Roberto Petrucci, Cecilia Ranza,
Laura Roman
Fotografie: www.thinkstockphotos.it;
www.shutterstock.com
Editore
Viola Edizioni srl
Via Carducci, 17 20123 Milano
Redazione
Via Taormina, 11 20159 Milano
www.laltramedicina.it
info@laltramedicina.it
Tel 02/66801184 Fax 02/60736866
Segreteria di redazione
segreteria@laltramedicina.it
Ufficio amministrativo
amministrazione@laltramedicina.it
Ufficio marketing
Lucia Simone
luciasimone@laltramedicina.it
Stampa: Caleidograf, via Milano 45,
Robbiate (LC)
Distributore per lItalia: Pieroni distribuzione,
via C. Cazzaniga, 19, Milano
Arretrati: 7 euro a copia
Registrazione del Tribunale di Milano
n. 258 del 10/5/2011
Iscrizione al ROC n. 21400
Laltra medicina magazine cita i nomi
commerciali di prodotti fitoterapici,
omeopatici o farmaci per completezza
di informazione e per libera scelta
della redazione
IVA assolta dall'editore ai sensi dell'art. 74
lettera C del DPR 26/10/1972 n. 633 e
successive modificazioni e integrazioni nonch
ai sensi del DM 29/12/1989

AVVISO AI GENTILI ABBONATI


Sulletichetta con i vostri dati anagrafici e indirizzo
riportato anche il numero della rivista con cui scadr
il vostro abbonamento. Vi consigliamo anche
di comunicarci la vostra mail e noi provvederemo
ad avvisarvi in tempo per evitare la sospensione
della spedizione. Comunicate la mail allindirizzo:
abbonamenti@laltramedicina.it

Diplomata al Kushi Institute di Firenze sotto


la direzione di Ferro Ledvinka. Collabora con
lAssociazione Tra Terra e Cielo. Da 25 anni
tiene corsi di cucina creativa in tutta lItalia.

Carla Barzan
Dietista, giornalista pubblicista, cuoca, esperta
in educazione alimentare e dietetica
ayurvedica, lavora da molti anni in strutture
pubbliche e private dove si occupa di
programmazione e conduzione di percorsi di
prevenzione per approfondire il rapporto tra
cibo e benessere.
www.letrasformazionidelladonna.it

Luisa Brancolini
Presidente dellAssociazione Craniosacrale
Italia (ACSI). Laureata in farmacia, coach, Pnl
trainer e naturopata, docente della formazione
triennale di biodinamica craniosacrale. Da anni
si impegna per divulgare la cultura delle
pratiche olistiche e della presenza consapevole
sia come percorso di vita che per la formazione
e laggiornamento di operatori ed educatori.
www.acsicraniosacrale.it

Elena Carafa
uneclettica professionista della salute e del
benessere. Sviluppa la sua attivit
intrecciando linsegnamento e luso di Yoga
tradizionale e terapico ayurvedico con le buone
pratiche della cucina naturale e i principi
dellalimentazione ayurvedica. Opera in
tuttItalia.
www.spazioayurvedico.com

Sem Galbiati
Terapista e naturopata ayurvedico, formato con
i migliori medici e maestri del settore, sviluppa
la sua professionalit nellambito del Medical
Wellness. Lavora e divulga in tuttItalia con lo
scopo di diffondere i meravigliosi benefici
dell'Ayurveda.
www.spazioayurvedico.com

Stefania La Badessa
Farmacista, presta servizio di consulenza
e assistenza in farmacia sui prodotti
fitoterapici. specializzata in omeopatia.
Di recente, per Tecniche Nuove, ha pubblicato
il libro Medicina naturale per la donna. Vive
e lavora in provincia di Vibo Valentia.
www.medicinanatura.tv

Giulia Landini
Blogger e giornalista, scrive e sperimenta la
cucina sostenibile e naturale. Tiene corsi di
panificazione naturale, cucina vegetariana
veloce e trasformazione alimentare in tutta
Italia. Giulia una delle autrici del blog
SemInTerra, dedicato anche alla decrescita.
www.seminterra.com

52 collaboratoriSSS_Layout 2 08/04/16 14.58 Pagina 7

Hanno collaborato a questo numero

Maria Cristina Migliarese

Roberto Petrucci

Medico specialista in Anestesia


e Rianimazione, Fisiopatologia
e Fisiochinesi per la terapia respiratoria.
Diplomata in agopuntura e fitoterapia
cinese. Iscritta allAlbo degli Agopuntori,
ordine dei Medici di Milano.Tesoriera
della Societ Italiana Agopuntura.
Anestesista Rianimatrice allOspedale di
Niguarda sino al 2011. Attualmente libero
professionista. Svolge attivit di
agopuntura presso So Wen di Milano.

Medico e Direttore accademico del Centro di


omeopatia di Milano e di Catania. Insegna la
materia omeopatica in Italia e allestero.
Docente di Omeopatia del Master universitario
di II Livello allUniversit di Bologna.
www.centrodiomeopatia.it

Cecilia Ranza
Laureata in farmacia, ma giornalista di salute
e benessere per mestiere, una passione per i
linguaggi universali dell'arte, della musica e
della danza.

www.sowen.it

Maria Grazia Parisi


Medico psicoterapeuta, esperta in
medicine complementari e tecniche di
Psicologia Energetica. ideatrice e
insegnante del metodo FastReset,
divugato anche attraverso i libri
FastReset e La Soluzione FastReset.
Esercita a Milano.

Laura Roman

www.fastreset.it

www.naturalmenteveterinaria.it

Medico veterinario agopuntore. Docente della


Scuola Triennale di Agopuntura Veterinaria
(SIAV-ItVAS). Si occupa di nutrizione naturale e
fisiologica veterinaria che considera il punto di
partenza per lapplicazione della medicina
olistica in campo veterinario.

Regalati
un anno di salute!

FEBBRAIO 2016



LA SALUTE NATURALE RACCONTATA DAGLI ESPERTI


    2 ))*  )/($,* 
2

Abbonati a LAltra medicina magazine,


la rivista in edicola che affronta la medicina
naturale in modo serio e autorevole

Scopriamo
la bioenergia
sprigionata
dalle mani

RAFFREDDORE
E FEBBRE
Le piante
LA SALUTE NATURALE RACCONTATA
che DAGLI
vengonoESPERTI
in aiuto

n. 50






*-.$ .!'&!)$  +$# &)   


 "*)0    !,.  "  





CURARSI
CON LARGILLA
benefica
per stomaco
e intestino

LA SALUTE NATURALE RACCONTATA DAGLI ESPERTI

Superfood


Medicina
CINESE

Le ricette
erboristiche
che donano
serenit

Guida pratica agli alimenti

Nutrienti
e gustosi:
AURICOLOTERAPIA
PREPARIAMOLO IN CASA
sono
i panini
PADIGLIONE
DELLORECCHIO: SUPER ACQUA OSSIGENATA,
senza carne
STIMOLIAMO I PUNTI
UN INGREDIENTE
CHE RIDUCONO IL DOLORE

PER LE PULIZIE DOMESTICHE

AMICI ANIMALI



LA STORIA DI GRETA,
IL DOLCE ROTTWEILER
HA CONQUISTATO TUTTI

LORA un rimedio popolare dallantico Egitto


SCOPERTE IN SOFFITTA. Il lattucario,
DEL DETOX
Ecco come
usare le erbe
drenanti

I benefici
e i trucchi
in cucina

    2 ))*  )/($,*
 2

*-.$ .!'&!)$  +$# &)   


 "*)0    !,.  "  





    2 ))*  )/($,*
 2



LAVORIAMO
LA SALUTE NATURALE RACCONTATA DAGLI ESPERTI SULLAURA
Kinesiologia
delle energie
sottili
Una guida pratica

alle TECNICHE
di RILASSAMENTO
AROMATERAPIA

SEMI DI POMPELMO

ESSENZA DI LAVANDA:
TENIAMOLA SEMPRE
A PORTATA DI MANO

LESTRATTO CHE RISTABILISCE LA TERAPIA PURIFICATRICE


ORDINE ED EQUILIBRIO
E LA GRANDE LEZIONE
NELLA FLORA INTESTINALE
DEL MAESTRO OKADA

MAGGIO 2016

TRADIZIONE GIAPPONESE




    2 ))*  )/($,*
 2

Potenziamole
con il lievito
di birra: tutto
da riscoprire!

Dallantica Cina:
digitopressione
per il benessere



CAMBIO
DI STAGIONE
Il Ritucharya
e lo yoga
del risveglio

IL PUNTO SULLE UOVA

LIQUIRIZIA RASAYANA

CIBO DI VALORE MA NON


ESAGERIAMO: E POI CI SONO
LE FRITTATE SENZA UOVA

PER LAYURVEDA AUMENTA CURCUMA NELLA PAPPA


IL QUOZIENTE INTELLETTIVO, CONTRO I DOLORI
LE RICERCHE CONFERMANO DEL CANE E DEL GATTO

I NOSTRI AMICI ANIMALI

ro
28aneziu
ch
o
r
u
e
2
4

LANTISTRESS SI DIFFONDE. Vasche di galleggiamento: zero stimoli sensoriali

Il men
primaverile
Svolta a tavola:
sette giorni
di dieta detox
PRESSIONE
BASSA
Le piante
che vengono
in aiuto

Difese

IMMUNITARIE

n. 52

SEGRETI DELLA LONGEVIT. Isola di Ikaria, il paradiso degli ultranovantenni

*-.$ .!'&!)$  +$# &)   


 "*)0    !,.  "  

*-.$ .!'&!)$  +$# &)   


 "*)0    !,.  "  




LAVENA
NEL PIATTO

n. 51

Le essenze
per rivitalizzare
i capelli

in voga del momento


VEGpi
BURGER
APRILE 2015

MARZO 2016

n. 49

Rigermogliamo!
Una miniera di enzimi
ed energia: guida
allautoproduzione

AROMATERAPIA

ALIMENTI FERMENTATI

IL GIRAMONDO

RISOLLEVIAMO LUMORE
CON LE ESSENZE DI PINO,
MANDARINO E BASILICO

PREPARIAMO IN CASA
LA GIARDINIERA, IL DOSA
INDIANO E LIDROMELE

APRE I BATTENTI CITY ZEN,


UNOASI DI PACE
NEL CENTRO DI MILANO

SULLE ALI DI PSICHE. Dopo lEffetto Mozart ora si indaga sulla musica di Bach

MODALIT DI PAGAMENTO
< Carta di credito: trovi le istruzioni nel sito
www.laltramedicina.it
< Bonifico bancario intestato a:
Viola Edizioni srl - Via Carducci 17 - 20123 Milano
Iban: IT98R0623001627000044805227
causale: specificare nome, cognome e indirizzo
di spedizione
< Bollettino postale:
numero 1000912384 intestato a Viola Edizioni srl
< In caso di bonifico bancario o bollettino postale manda una mail
allindirizzo abbonamenti@laltramedicina.it o un fax allo
02.60736866 con i tuoi dati (nome, cognome, indirizzo, CAP, citt,
numero di telefono, mail), allegando ricevuta del versamento.

Il nuovo numero sar in edicola


a partire dal 20 maggio

52 il periscopioo_Layout 2 08/04/16 14.32 Pagina 8

Il periscopio

Stampa estera
La top five degli alimenti
che proteggono il cervello
Si continua a parlare di
intervento nutrizionale contro
la malattia dAlzheimer e, in
generale, contro i deficit cognitivi
(memoria, attenzione, eccetera).
il Telegraph a riassumere gli
alimenti che hanno fornito di
recente le migliori prove in ottica
preventiva. Si segnalano i
broccoli, i mirtilli, il curry e la

Meditazione contro il dolore


Se qualcuno aveva ancora dei
dubbi arriva il Journal of
Neuroscience a dissiparli.
Bastano 4 giorni di training
meditativo per ridurre il dolore.
Ne parla diffusamente anche il
Time evidenziando come la
meditazione non agisca sui
recettori degli oppioidi ma vada
a stimolare aree cerebrali legate
al controllo delle emozioni e
delle informazioni cognitive. Il
neurobiologo Fadel Zeidan, che
ha condotto lo studio, vorrebbe
ora proporre la meditazione a
chi soffre di dolore cronico.

curcuma, i pesci ricchi di omega3 e il latte che innalzerebbe i


livelli di un antiossidante
endogeno (il glutatione). Per
quanto riguarda i mirtilli e gli
altri frutti di bosco di colore blurosso i ricercatori fanno notare
che sono ottimi chelatori del
ferro: ovvero, lo catturano
evitando danni degenerativi nel
sistema nervoso centrale. Stessa
propriet per il t verde.

elzeviro
E arriva il cocktail anti Alzheimer
Purtroppo, contro malattie catastrofiche come lAlzheimer e le
demenze mancano le terapie. Negli ultimi tempi, per, stato
proposto un integratore che, in base ad alcuni studi, sembra in
grado di alleviare alcuni sintomi e forse rallentare la progressione
della malattia (a patto che sia nelle fasi iniziali. La comunit
scientifica mostra un notevole interesse verso questo prodotto
(Souvenaid) che contiene una specifica miscela di nutrienti:
omega-3, fosfolipidi, colina, vitamine E, C, del gruppo B, selenio e
acido folico. Si parla di sinaptogenesi, cio stimolerebbe la
formazione e il mantenimento dei collegamenti tra i neuroni. Si
consiglia una somministrazione al giorno per 12 settimane:
meglio comunque mettere al corrente il medico prima del
trattamento.

wonderful world
Felicit in classe:
dov andata a finire?
Bambini infelici sui banchi di
scuola: ormai la felicit una
bestia rara come un tuono
mentre nevica o una capra con
due teste. Lo dice Emma Seppl
(nella foto) sulle colonne del New

York Times. Emma la direttrice


del centro di ricerca su Altruismo
e Compassione dellUniversit di
Stanford. Sfugge allattenzione il
fatto che bambini felici significa
anche migliorare il loro
apprendimento, la creativit, la
capacit di far fronte agli
insuccessi scolastici. Che cosa
non va? Il mito del successo

dice Seppl porta ansia e


stress e distrugge la felicit. I
bimbi la sanno lunga e capiscono
subito qual il modello cui sono
esposti: take it easy...

52 il periscopioo_Layout 2 08/04/16 14.32 Pagina 9

irizzo
d
n
i

l
l
/
iti a
e
Iscrivbook.com
gazin
a
m
a
e
fac medicin
laltra

Le pi lette
Le notizie pi gradite
sulla nostra pagina Facebook

Tinnito inguaribile, la medicina


cinese trova un trattamento
Un disturbante fischio alle
orecchie che non passa: il tinnito.
Dopo 14 anni di sofferenza, e
tanti medici consultati
inutilmente, lo scrittore Peter
Propham si rivolge a un centro
specializzato in Medicina
tradizionale cinese con sede a
Londra. Ma non dice al medico di
soffrire di tinnito, un po
scettico... Come racconta
allIndependent, il medico chiede
di vedere la lingua e dopo averla
esaminata chiede: Lei soffre di
tinnito? Centro! Peter viene cos
a sapere di avere una deficienza
Yin. La cura prescritta si basa su
erbe, Goji, fiori di crisantemo (in
foto), funghi, curcuma. Dopo tre
settimane, finalmente, il tinnito
comincia a mollare la presa...

Neko Caf, dubbi


sui gatti tra i tavolini
Il primo Neko Caf ha aperto a
Taiwan nel 1998; i mici potevano
liberamente passeggiare tra i
clienti del bar. Ma sono stati i
giapponesi ad innamorarsi dei
Neko Caf (Neko significa infatti
gatto). Come ricorda Le Monde il
primo bar di questo tipo in
Europa arrivato a Vienna nel

Digitopressione sul punto H7, nuovo studio


di Modena conferma lefficacia contro linsonnia

Spesso ci sono problemi dinsonnia durante lultimo trimestre


di gravidanza. Un nuovo studio (italiano) sperimenta la
stimolazione del punto H7 sul polso (ne abbiamo parlato sul
numero scorso). Due settimane di stimolazione migliorano la
qualit del sonno rispetto al gruppo di controllo. Si riduce
anche lansia. Questo potrebbe rivelarsi utile anche per chi
alle prese con difficolt nel dormire (e sono tante persone,
spesso in trattamento da anni con vari tipi di farmaci).

In neurologia, la Sonata K448 di Amadeus Mozart


appare in grado di ridurre gli attacchi epilettici

Ancora news sullEffetto Mozart (vedi anche a pagina 12). La


Sonata K448 di Wolfgang Amadeus si sperimenta nei piccoli
colpiti da epilessia refrattaria ai farmaci. Potrebbe essere un
buon complemento terapeutico, a quanto pare: meno attacchi
e i bambini stanno meglio. Lultimo studio stato condotto
dalle Universit di Salerno e Reggio Emilia ma la pista calda
e vede schierati anche ricercatori stranieri.

Sulla rampa di lancio lOGM salmone-anguilla:


cresce pi in fretta e procede verso il commercio

Ecco quindi (purtroppo) il primo animale OGM destinato


allalimentazione umana. Accade negli Stati Uniti. Si tratta di
AquAdvantage Salmon un salmone in cui stato inserito un
gene dellanguilla: questo servirebbe a fare in modo che il
pesce produca lormone della crescita per tutto lanno, e non
solo in primavera/estate. Le polemiche sono roventi...

2012 e in Italia il primato spetta al


MiaGola Caf di Torino (nel 2014).
Adesso, per, soprattutto in
Francia tira una brutta aria per
questo tipo di locali. Diverse
associazioni per la protezione
animale ritengono che i gatti,
continuamente sollecitati dai
clienti del bar, siano esposti a uno
stress eccessivo. Altri osservatori
avanzano dubbi sulla sicurezza
sanitaria. Anche in Giappone ci
sono state restrizioni.

52 il periscopioo_Layout 2 08/04/16 14.30 Pagina 10

Il periscopio

Attualit italiana
OCCHIO SECCO
Bruciori, sensazioni di
secchezza o di avere
un corpo estraneo
nellocchio. O anche
dolore. la sindrome
dellocchio secco, che
colpisce il 90% delle
donne in menopausa.
A che cosa si deve?
Mancano le lacrime. La lacrima
il primo ostacolo alla luce, per
vedere bene sono importanti, ci
spiega Lucio Buratto (nella foto),
direttore del Centro Ambrosiano
Oftalmico, a Milano.

Anche alcuni farmaci


non fanno bene
allocchio. Poi
teniamo conto che
ormai, per molte
persone, limpegno
visivo portato al
massimo: sempre
davanti ai monitor,
allo smartphone.

Oltre le lacrime artificiali


Per la cura dellocchio secco si
ricorre di solito alle lacrime
artificiali ma possono non essere
sufficienti. Negli ultimi tempi si
sono resi disponibili nuovi

sistemi diagnostici e trattamenti:


il primo centro italiano
davanguardia, diretto da Luigi
Marino, stato inaugurato a
Milano.

Impacchi, vitamine e acqua


Per ridurre il problema
continua Buratto stop al fumo.
S agli impacchi tiepidi attorno
allocchio: acqua e malva o
bicarbonato o acqua borica.
Arricchiamo lalimentazione con
vitamina B3, B6, B12 e Omega-3.
Inoltre bere pi acqua e usare
meno le lenti a contatto.
www.centroitalianoocchiosecco.it

Smog e scarsa umidit dellaria


Locchio si secca, si arrossa,
subentrano difficolt visive.
Certamente, le variazioni
ormonali dovute allet
disturbano la lacrimazione, cos
come lo smog e case e uffici
troppo asciutti: per questioni di
risparmio energetico non
esistono pi fessure daria verso
lesterno. Lumidit dellaria
dovrebbe essere tra il 55 e il 65%.

Non sbattiamo pi le palpebre


Troppe ore passate davanti al computer: il rischio di sviluppare
la sindrome dellocchio secco. Normalmente osserva Lucio
Buratto le palpebre vengono aperte e chiuse tra le 12 alle 15
volte al minuto (ammiccamento). Se invece siamo impegnati in
attivit che richiedono concentrazione si tende a sbattere le
palpebre con una minore frequenza fino ad arrivare a un battito
al minuto. Le lacrime cos evaporano rapidamente e locchio
diviene secco.

Rischi evitabili
Radiografie in eccesso,
si corre ai ripari
Attenzione: troppe radiazioni
mediche. Lallarme stato
lanciato dallAssociazione
italiana di Fisica medica (Aifm)
durante il congresso nazionale.
Negli ultimi 25 anni lesposizione

10

a queste radiazioni
raddoppiata e a subirne
maggiormente le conseguenze
sono i bambini: gli effetti
dannosi per la salute emergono
nel lungo periodo e i bambini,
sia per una maggiore
radiosensibilit sia per una
maggiore aspettativa di vita
rispetto agli adulti, possono

essere pi facilmente soggetti


al danno radioattivo.
Non si scherza. Purtroppo,
a volte, questi esami vengono
prescritti con troppa
disinvoltura, magari usando dosi
di radiazioni eccessive.
Si attende ora lentrata in vigore
di una direttiva europea in tema
di radioprotezione.

48 PROVA PUBBLICITA_Layout 2 04/12/15 11:56 Pagina 7

www.acquaplose.it

BIO PLOSE MIRTILLO. FONTE DI BENEFICI NATURALI.

A PURE DRINK EXPERIENCE!


Il nettare BioPlose Mirtillo conserva tutte le propriet naturali
del mirtillo, frutto ricco di antiossidanti che fa bene alla pelle,
alla circolazione e alla vista. Inoltre non contiene zuccheri
aggiunti, ma trae la sua nota di dolcezza dal succo duva
concentrato. Tutti i succhi e i nettari BioPlose sono composti da
frutta 100% biologica e sono disponibili anche nei gusti Pera,
Pesca, Ananas, Arancia-Carota, Mela, Albicocca, Arancia,
Pompelmo, Melagrana, T Verde, T al Limone e T alla Pesca.

52 sulle ali di psiche_Layout 2 08/04/16 13.16 Pagina 12

Sulle ali di Psiche

Fabio Fioravanti

Che cosha di speciale


la musica di Bach?
La musicoterapia indaga i capolavori del passato:
con alcuni spunti interessanti.

olti ricercatori cercano di capire se


alcune musiche, pi di altre, siano
utili per contrastare ansia, dolore e
altri disturbi. Questi studi si fanno,
per lo pi, su persone sottoposte a
pesanti stati d'ansia. E che cosa c' di pi
ansiogeno dellaspettare il proprio turno prima di
entrare in camera operatoria?

12

Pi musica, meno farmaci


Da questi studi, sulle persone in attesa di essere
operate, emerge un primo dato. La musica classica
in particolare Mozart, Bach, Verdi e altri
compositori italiani appare ansiolitica. Nel senso
che, prima e dopo la chirurgia, lascolto riduce
limpiego di farmaci ansiolitici (midazolam) e
antidolorifici. Le musiche moderne finora

52 sulle ali di psiche_Layout 2 08/04/16 13.16 Pagina 13

sperimentate non hanno lo stesso effetto.


A che cosa si devono queste differenze?

Effetti cerebrali
Si vedono cambiamenti nel flusso ematico
cerebrale. Dipende dalla musica che si ascolta:
flusso pi basso col Va pensiero di Verdi,
rispetto a Libiam nei lieti calici, sempre di Verdi,
e laltrettanto splendida cantata 169 di Johann
Sebastian Bach (conosciuta anche come Solo Dio
deve avere il mio cuore). Beethoven con la sua
Nona sinfonia non influenza la circolazione
cerebrale. Perch si fanno questi studi? Perch si
visto che, quando siamo ansiosi, il flusso ematico
in alcune parti del cervello risulta ridotto. Pu
essere utile lascolto di un particolare brano
musicale per alleviare il problema? Questo
attualmente materia di indagine.

Scoperte musicali
Tra laltro, lo scorso novembre si scoperto che J.
S. Bach ha inventato un particolare tipo di
armonia, poi ripresa da altri grandi artisti come
Mozart, Beethoven e Chopin (Dan Wu et al,
PlosOne novembre 2015). Tecnicamente per i
musicofili matematici si chiama fluttuazione
1/f. Sembra che questa invenzione sia stata presa
da Bach direttamente dalla sua esperienza del
mondo naturale. Anche il nostro cervello un
prodotto della Natura: e se Bach, Mozart, Verdi e
gli altri avessero trovato un modo per agire in
profondit sulla nostra mente?

LE MUSICHE DI BACH
UTILIZZATE
IN MUSICOTERAPIA
Johann Sebastian Bach ha
inventato diversi modi per
comporre musica. Il suo brano
pi famoso la "fuga" che per
non di sua invenzione: si
"solo" limitato a portare "l'arte
della fuga" ai massimi livelli
espressivi... Il suo straordinario
talento ancora oggi materia di
studio. Come c' riuscito? In
attesa di rispondere a questa
domanda, ecco alcuni suoi brani
da ascoltare, utilizzati anche in
musicoterapia.
La Sonata numero 2 per solo
violino (BWV 1003): si considera
uno degli apici del genio di Bach.
La Cantata BWV 169 composta
a Lipsia da Bach nel 1726 per
essere suonata in chiesa.
Il quinto movimento della
Partita in Re minore anche detta
Ciaccona (BWV 1004). Si ritiene
che Bach labbia scritta in
omaggio alla sua prima moglie,
scomparsa prematuramente.

MA LE ORATE CONTINUANO A PREFERIRE... MOZART


Da qualche tempo, lacquacoltura studia lidea di esporre i pesci a stimoli musicali.
Lultima indagine stata fatta sulle orate (Sparus aurata). Quattro suoni: rumore
bianco, la Romanza di autore anonimo, Eine Kleine Nachtmusic di Wolfgang Amadeus
Mozart e il Concerto numero 1 per violino di Sebastian Bach.

Vince Mozart: dopo un paio di mesi si vede che i pesci sono pi grassottelli. E
questo si deve a una riduzione degli ormoni dello stress: le orate si rilassano meglio.
Va anche detto che in uno studio precedente, sulle carpe, la musica pi gradita era la
Romanza.

Ma i pesci sentono? S, a loro modo sentono le vibrazioni dellacqua. Sar un


ascoltare pi rudimentale rispetto al nostro, forse. Ma anche noi sentiamo
pochissimo rispetto ai... pipistrelli.

13

52 nutrizione naturale Cibo_Layout 2 08/04/16 12.22 Pagina 14

Nutrizione naturale

Una vera svolta a tavola

Leggerezza
e vitalit
Un menu di sette giorni per rinnovare
le abitudini alimentari allinsegna della
primavera.
Carla Barzan

14

52 nutrizione naturale Cibo_Layout 2 08/04/16 12.22 Pagina 15

l sogno di dimagrire molto diffuso ma spesso


realizzarlo appare una meta irraggiungibile. Per
riuscirci occorrono tempo e pazienza. Che fare?
Vi proponiamo un percorso di una settimana: godrete di una sensazione di benessere e di leggerezza che aiuta a proseguire sulla via di un menu sano
e sostenibile per la linea e per la salute.

Larte di cambiare
La strategia vincente per alleggerirsi costruire
nuove abitudini e mantenerle. Per sempre. Pu sembrare scoraggiante ma se ci si adatta dolcemente ai
cambiamenti il percorso piacevole, dona benessere, armonia e aiuta ad acquisire fiducia in se stessi.
Non grave se lago della bilancia scende piano, magari meno di quanto desiderato. Limportante invertire la rotta che porta progressivamente a ingrassare, iniziare a sentirsi leggeri, mobili, vitali.
di grande aiuto cominciare a osservare come si mangia, sfrondare il menu dagli ingredienti superflui, trovare un modo di cucinare piacevole ma leggero, dare
pi spazio ai cibi protettivi, come ortaggi, verdura e
frutta. Senza scordare di inserire nei percorsi quotidiani anche una regolare attivit fisica: trenta minuti di passeggiata a passo lesto, e armonioso, in sintonia con il respiro vi aiuteranno a tener vivo il metabolismo e a godere la bella stagione.

Una settimana di prova


Vi piacerebbe iniziare? Ecco allora a pagina 18 una settimana di prova, per mettere a fuoco il vostro modo
di mangiare e alleggerirlo senza rinunciare al gusto.
Provatelo, annotate le difficolt su un diario, osservate cosa vi riesce pi facile e quali problemi incontrate; se riuscite, proseguite il menu per almeno un
mese, modificandolo secondo le vostre esigenze e variando molto i cibi. Prima del menu, per, ecco alcuni
suggerimenti di base.

15

52 nutrizione naturale Cibo_Layout 2 08/04/16 16.08 Pagina 16

Nutrizione naturale

7. Acqua
1. Variet
la bevanda migliore, allevia la fame e depura. BeScegliete una dieta varia, che comprenda cibi navete a pi riprese nella giornata senza per sforturali quindi non raffinati, senza additivi (fra cui arozarvi tisane oppure acqua con aggiunta di succo di
mi e insaporenti vari), preferibilmente non precucilimone, centrifugati di frutta e verdura o succhi di frutnati o preconfezionati ma preparati al momento con
ta senza zucchero (per esempio di ribes, mirtilli, meingredienti freschi e di stagione. Questo primo aclograno). No alle bevande in lattina e ai succhi di frutcorgimento riduce senza troppi calcoli sia lapporto
ta dolci, e niente superalcolici.
calorico, sia il rischio di squilibrare lappetito con stimoli fuorvianti.
2. Orari
Meglio evitare di.
Mangiate ad orari regolari: prima colazione, pranzo
1. Rinunciare ai grassi
e cena, lasciando uno spazio di almeno 4-5 ore fra
La loro funzione indispensabile per regolare la fame,
un pasto e laltro e una lunga pausa nelle ore serail tono dellumore, lequilibrio del sistema nervoso e
li/notturne. Cenate il pi presto possibile e non manlassorbimento di diversi principi nutritivi. I prodotgiate nulla dopo cena.
ti light aiutano difficilmente a dimagrire, al contrario,
3. Ambiente
rischiano di squilibrare lappetito. Scegliete, piuttoQuando consumate i pasti, concedetevi una
sto, cibi che contengano grassi in modo namezzora di pausa da qualsiasi altra
turale, per esempio i semi oleosi (in
attivit, a parte lo scambio
questa stagione zucca, girasopiacevole con colleghi,
le, sesamo). Condite con
amici e famigliari. Tenebuon olio extra vergine
te spenti cellulari, radoliva e un cucchiailattuga
dio, televisione e
no al giorno di olio di
peperone
computer. Non lasemi di lino sprevorate o leggete.
muto a freddo.
Concentratevi su
Non usate prodotci che mangiate e
ti confezionati conprovate a gustarlo
tenenti grassi scacarota
con calma, a fondo.
denti (olio di pal4. Cucina
ma e oli di semi rafPreparate i cibi con
finati).
pomodoro
cura: anche ricette sem2. Togliere
limone
cipolla
funghi rapanello
plicissime come le verdui carboidrati
re a vapore, diventano deliQuelli contenuti naturalmente
ziose se ben presentate e arricchiin cereali integrali, legumi, ortaggi
te con spezie ed erbe aromatiche. Spese frutta proteggono il fegato, i reni, il siso, cucinare bene non una questione di tempo ma
stema nervoso, migliorano lumore e regolano la sadi attenzione. Concentratevi, quindi.
ziet. Senza contare che, se ben cucinati, soddisfano
5. Verdura
i sensi. Inseriteli quindi nel menu di ogni giorno ed eliSazia, riequilibra, aiuta a eliminare le tossine e prominate, piuttosto, brioches, biscotti e altri dolci.
tegge dallo stress e dallinquinamento. Inoltre ha po3. Saltare i pasti o ridurre drasticamente
chissime calorie. Non fatela dunque mai mancare,
le porzioni
come antipasto, condimento dei cereali e contorno.
Mangiare molto poco diminuisce il dispendio enerInseritela anche nel menu dellintervallo di lavoro.
getico, quindi, con il tempo, rischia di farvi ingrassare
6. Frutta
di pi. Concedetevi porzioni normali evitando, piutHa un effetto analogo alla verdura, e grazie al suo contosto, di sovrapporre troppi cibi nello stesso pasto.
tenuto zuccherino vi aiuta ad appagare il desiderio di
Valutate, eventualmente con il supporto di un esperdolce. Utilizzatene una porzione fin dal mattino e into nutrizionista, la possibilit di praticare periodicaseritela nei pasti anche cotta, arricchita con spezie,
mente una giornata di dieta super leggera a base di
come la cannella, al posto del dessert.
ortaggi e frutta.

Insalata
di verdure fresche

16

52 nutrizione naturale Cibo_Layout 2 08/04/16 12.23 Pagina 17

DA METTERE NEL CARRELLO


finocchi. Preparateli
crudi (almeno il 25% al
giorno), a vapore,
stufati, al forno.

Una spesa

leggera
per fare

la differenza

FRUTTA
Scegliete mele, pere,
kiwi, agrumi, fragole
(solo se biologiche e
locali), piccole quantit di
banana e frutta secca, per
esempio uvette, fichi e
susine senza anidride
solforosa. Usateli
ammorbiditi in acqua e
spezzettati, come
dolcificante.

LEGUMI
CEREALI
Preferite quelli integrali e
biologici, a chicchi interi e in
particolare riso, sorgo, avena,
frumento, grano saraceno, orzo.
Alternateli con pasta, cous cous,
bulgur, semolino, sempre poco
raffinati e al dente. Riducete
pane e prodotti lievitati.

Utilizzate fave e piselli freschi,


lenticchie e fagioli azuki, fagioli
mung, soia, ceci (anche in forma
di farina): sempre ammollati in
acqua 12 ore, sciacquati e

integrarlo con piccole quantit


di ghee (burro chiarificato). Per
addolcire usate un paio di
cucchiaini di Gulamerah
(zucchero di cocco) o miele, al
posto dello zucchero. Salate con
sale marino integrale, un
cucchiaino di alghe di origine
europea sminuzzate (per
esempio nori) e/o ammorbidite
e scottate in acqua. Aggiungete
un tocco di acido, il sapore di
questa stagione, con aceto di
mele e succo di limone. Unite,
eventualmente, verdure
fermentate.

INGREDIENTI PROTEICI
Vi aiutano nella rigenerazione
primaverile ma non occorre
abusarne. Contrariamente a
quanto si dice leccesso pu far
ingrassare e rischia di gravare il
lavoro di fegato e reni. Oltre ai

ORTAGGI
Favorite coste, erbette,
catalogna, cime di rapa, carote,
sedano, cipollotti, porri, cipolle,
tutti i tipi dinsalate verdi,
spinaci, tarassaco, asparagi,
zucchini (compresi i fiori),
pomodori (solo da maggio in
poi), fagiolini, luppolo selvatico,
ortiche, borragine, barbabietole
fresche (anche con le
foglie), rapanelli,

lessati, oppure in forma di


germogli, cotti per 5-10 minuti,
in poca acqua.

AROMI
Abbondate con le erbe
aromatiche fresche coltivate,
eventualmente, sul davanzale.

CONDIMENTI
Date la precedenza allolio extra
vergine doliva biologico. Potete

legumi e ai semi oleosi


inserite, se lo tollerate,
piccole quantit di formaggio
di capra (meglio) o vaccino
magro (non pi di due volte la
settimana), grana, pesce fresco,
pollo biologico, uova (non pi di
due volte la settimana). Se
preferite un menu vegano,
abbondate con i legumi e i
derivati, per esempio tofu, e non
fate mancare i semi oleosi. In
questo caso, inoltre, non
scordate di integrare la dieta
con vitamina B12.

17

52 nutrizione naturale Cibo_Layout 2 08/04/16 12.23 Pagina 18

Nutrizione naturale

Il

primav
u
n
eri
me

le
PROVIAMO PER
UNA SETTIMANA
Seguitelo per una settimana per disintossicarvi e
iniziare a sperimentare un nuovo stile alimentare.
Proseguitelo per almeno 4 settimane consecutive per
perdere 2-4 chili, secondo la vostra costituzione e il
movimento che praticate. Se continuate la dieta
variate molto ortaggi e frutta, dando la precedenza
ai prodotti biologici, locali e di stagione.

Mattino
Al risveglio
1 tazza di decotto
di tarassaco: bollite una
manciata di erba in
litro dacqua, per 20
minuti. Lasciate
raffreddare, filtrate e
bevete il decotto, tiepido
o caldo, a tazzine, al
risveglio, nel pomeriggio
e prima di coricarvi.

Prima colazione
Prima del pasto: 20
gocce di tintura madre di
betulla diluite con acqua.
Frutta fresca di stagione (200
g), ben matura, in forma di
macedonia o di frullato,
arricchita con il succo di
1 limone, 1 cucchiaino di uvetta
ammorbidita in acqua,
1 cucchiaino di semi di zucca
e girasole, 1 cucchiaino di semi
di lino e chia.
40 g di fiocchi di cereali
integrali biologici (mischiati,
oppure presi singolarmente):
avena, orzo, riso, frumento,
mais non vitaminizzati e senza
aggiunta di zucchero o altri
dolcificanti.
40 g di riso integrale bollito, o
di semolino.
Oppure:
50 g di pane integrale con
lievitazione a pasta madre.
Se desiderato, 1,25 dl di
yogurt di capra, di soia o di
mandorle.
1-2 tazze di t Sencha.

Pranzo
Antipasto di verdura cruda
e/o cotta condito con aromi,
olio e limone.
Piatto unico con: 70-80 g di
cereali conditi con ortaggi, 1-2
cucchiaini dolio extra vergine
doliva, 1 cucchiaio di semi
oleosi (zucca, girasole, sesamo)
o di grana biologico. Aggiungere
in alternanza legumi freschi
(fave o piselli 60 g) o secchi
(ceci, lenticchie, fagioli g 25-30)
oppure 2-3 cucchiai di ricotta, o
1 uovo, o 30-40 g di formaggio
vegetale.
Se mangiate fuori casa
scegliete cereali e verdure e
arricchiteli con semi oleosi e

52 nutrizione naturale Cibo_Layout 2 08/04/16 12.23 Pagina 19

Le ricette
Zuppa di frutta
e fiocchi davena

spezie portati da casa (per


esempio un trito di semi di
sesamo, zucca, cumino e
coriandolo). Quando scegliete
un panino aggiungete
macedonia e spremuta di
agrumi.
Pomeriggio
1 tazza di decotto di tarassaco
(addolcito con poco miele:
potete portarlo da casa in una
borraccia). Se avete appetito
aggiungete frutta fresca e/o 3-4
mandorle.

legumi freschi (piselli, fave)


oppure 60 g di legumi secchi,
anche preparati in forma di
polpette, polpettone, stufati,
eccetera.
0-2 volte la settimana: 120-150 g
di pesce (fresco o surgelato)
cucinato con 1 cucchiaino dolio
extra vergine doliva e aromi.
0-2 volte la settimana: 100 g di
carne magra, preferibilmente da
allevamenti biologici,
(alternando pollo, tacchino).
Verdura cruda e cotta
secondo la quantit desiderata
condita con un cucchiaio dolio
extra vergine doliva, anche in
forma di tortini, sformati, ecc.
Se desiderato il dolce, frutta
fresca o dessert di frutta.

Cena
Prima del pasto: 20 gocce di
tintura madre di betulla diluite
con acqua.
Minestrone o vellutata di
verdure.
Oppure:
150-200 g di patate (circa 2 volte
la settimana).
Per le proteine scegliete tra:
1-2 volte la settimana: 60 g di
formaggio magro (primosale,
ricotta).
1-2 volte la settimana: 1 uovo.
3-4 volte la settimana: 120 g di

Ingredienti: 1 mela, 1 pera, 1 kiwi,


1/2 banana, 1 limone, 80 g di fiocchi
davena, un po di yogurt di mandorle,
cannella e curcuma q.b.
Preparazione: frullate la frutta con il succo
del limone e pochissima acqua. Mettetela in
due fondine con lo yogurt e i fiocchi davena
leggermente inumiditi, unite le spezie.
Note: potete sostituire la frutta secondo la
stagione usando, per esempio, frutti di
bosco, melone, pesche, ecc. e alternare
lavena ad altri cereali, come il riso bollito.

Vellutata di cipollotti
e carote

Ingredienti: 200 g di carote, 250 g


di cipollotti, 2 cucchiai dolio extra vergine
doliva, 1/2 litro di buon brodo vegetale,
sale marino integrale e coriandolo q.b.,
succo di limone q.b.
Preparazione: lavate bene le verdure e
tagliatele a tocchetti. Tenete da parte un po
di verde dei cipollotti. Stufate il resto,
delicatamente, con olio, coriandolo e sale
q.b. Unite il brodo. Coprite, cuocete 20
minuti. Frullate. Aggiustate di sale.
Servite la minestra cosparsa con il verde
dei cipollotti e succo di limone se
desiderato. Potete preparare vellutate con
tutte le verdure in questa stagione per
esempio, con lattuga, asparagi o erbette
addensate con patate o un cucchiaio di
farina di riso. Se desiderate, aggiungete un
cucchiaio di grana, o un cucchiaino di semi
di sesamo tostati e tritati.

Fiori di zucca

con caprino e fagiolini

Ingredienti: 6 fiori di zucca, 100 g di caprino


fresco, 300 g di fagiolini, 4 fili d erba
cipollina, 1 ciuffo di basilico, 2 cucchiai
dolio extra vergine doliva, 1 cucchiaio
daceto di mele, sale marino integrale q.b.
Preparazione: lavate i fiori di zucca,
eliminate i pistilli, senza romperli,
asciugateli con carta assorbente. Tritate
fine lerba cipollina e mescolatela con
caprino e poco olio. Riempite i fiori con il
formaggio, chiudeteli, premendo lestremit
con le dita e cuoceteli a vapore, 10 minuti.
Serviteli con i fagiolini cotti a vapore e
conditi con olio, succo di limone e basilico.

19

52 nutrizione naturale probiotici_Layout 2 08/04/16 12.29 Pagina 20

Nutrizione naturale

Prebiotici
anti-allergia
Da non confondere con i pro biotici:
anche i pre si rivelano decisivi per la
prevenzione. Soprattutto nei pi piccoli.
Cecilia Ranza

ella prevenzione
delle allergie il
momento dei
prebiotici, al centro
di un documento
appena pubblicato dagli esperti
della World Allergy Organization
(WAO). La WAO spiega che i
prebiotici sono componenti
non digeribili presenti negli
alimenti, in grado di
promuovere uno sviluppo
bilanciato del microbiota
intestinale (la flora batterica,
ndr), con effetti benefici per
lorganismo ospite.
I prebiotici, quindi, sono ben
diversi dai probiotici (per
esempio Lattobacilli e
Bifidobatteri), ma sono
indispensabili per far

20

moltiplicare questi batteri


buoni a livello intestinale; e
un intestino ricco di batteri
buoni sembra in grado, tra
laltro, di ridurre il rischio di
allergie nei bambini (vedi anche
Laltra medicina n. 41 - 2015).

Qualcosa di concreto
contro le allergie
Il cerchio quindi si chiude,
mettendo al centro, ancora una
volta, le scelte nutrizionali. Infatti
i prebiotici sono fibre non
digeribili presenti nei cibi: una
volta raggiunto lintestino,
diventano lalimento migliore
per far crescere le colonie dei
batteri benefici.
Proprio sul contributo che i
prebiotici possono dare alla

prevenzione delle allergie si


focalizzata lattenzione del
documento WAO. Alla luce delle
conoscenze attuali, gli esperti di
tutto il mondo, tra cui
Alessandro Fiocchi, attuale
responsabile del Servizio di
Allergologia allOspedale
pediatrico Bambin Ges di
Roma, concludono: La
supplementazione con
prebiotici nel primo anno di vita
pu essere utile nei bambini a
maggior rischio di allergia non
allattati al seno. Il contributo
dei prebiotici sembra
particolarmente incisivo sul
rischio di allergie respiratorie
anche gravi come lasma e sul
rischio di allergie alimentari;
meno evidente invece la

52 nutrizione naturale probiotici_Layout 2 08/04/16 12.29 Pagina 21

Dove li troviamo?
I prebiotici sono fibre non digeribili. Le pi note
e studiate sono gli oligosaccaridi e, in
particolare, linulina e i frutto-oligosaccaridi (FOS). Mettere i prebiotici
sulla tavola di tutti i giorni non
difficile, n costoso.
Linulina la regina dei prebiotici,
di cui ricca soprattutto la cicoria.
Buoni fornitori di oligosaccaridi
sono carciofi, asparagi, aglio, cipolla
e porri, legumi, frutta a guscio (noci
soprattutto). Senza dimenticare
cereali integrali, avena, soia.
Ottima fornitrice di prebiotici la
banana.
Ma i prebiotici possono essere usati
anche come ingredienti a s stanti, per
arricchire alimenti comuni, come i
cereali; si somministrano come
integratori in capsule, oppure
addizionati ai latti formulati
per i pi piccoli.

protezione nei confronti


delleczema.

La ricerca prosegue
un primo passo verso un
migliore impiego di questi
elementi che, derivati da
alimenti comuni, si stanno
rivelando decisivi per le
naturali capacit di difesa
dellorganismo. Da chiarire
ci sono ancora alcuni punti
fondamentali, che
riguardano gli eventuali
effetti positivi dei prebiotici
assunti in gravidanza (come
si suggerisce oggi per i
probiotici), o durante
lallattamento; oppure, nel
bambino a rischio di
allergia, quale tipo di

assunzione possa ottenere


gli effetti migliori: se
laddizione ai latti formulati,
o nello yogurt e altri latticini,
o infine utilizzando
supplementi a s. Insomma,
la strada lunga, ma
senzaltro promettente. Se
pensiamo che le allergie
raggiungono percentuali di
prevalenza (numero di
persone colpite) fino al 25%
(uno su quattro) in molte
aree mondiali e al danno,
personale e sociale, di
queste malattie croniche,
facile comprendere perch
la ricerca si stia impegnando
sul doppio fronte probioticoprebiotico. Con buoni
risultati.

Caff, un
prebiotico
che fa bene
allintestino
Chi ama il caff pu aggiungere,
alle sue molte propriet note,
anche unazione prebiotica: Il
rapporto tra caff e salute del
colon complesso e continua a
essere approfondito, afferma
Daniele Del Rio, Professore
Associato di Nutrizione Umana
presso lUniversit degli Studi di
Parma.
Di certo si sa che il caff in
grado di influire in modo
positivo sulla composizione del
microbiota; si pu associare il
consumo moderato di caff (fino
a 5 espressi o 3-4 tazzine di
moka al giorno) a una migliore
sensibilit allinsulina che, oltre
a ridurre il rischio di diabete di
tipo 2, favorisce nel tempo
anche il controllo ponderale.
Ma non basta: Il caff migliora
lambiente antiossidante del
colon, con unazione
antinfiammatoria che si somma
alla precedente nel difendere la
salute del tratto finale
dellintestino aggiunge Del Rio.
Infine, la regolarit intestinale
dei consumatori abituali e
moderati di caff migliore
rispetto a quella di chi non ne
consuma: anche questo un
fattore protettivo a lungo
termine, perch riduce il tempo
di contatto tra
le particelle
fecali e
lepitelio
intestinale.

52 il mondo delle erbe iper _Layout 2 08/04/16 11.35 Pagina 22

Il mondo delle erbe

Pressione
bassa
Le erbe
vengono
in aiuto

Caff, guaran, ginseng,


eleuterococco: vediamo come
si usano per contrastare
i cali pressori, pi frequenti
con i primi caldi.
Stefania La Badessa

22

52 il mondo delle erbe iper _Layout 2 08/04/16 11.35 Pagina 23

tanchezza persistente, capogiri,


mal di testa, palpitazioni, svenimenti, svogliatezza e spossatezza
sono disturbi ricorrenti durante il
cambio stagionale, spesso a
causa delle temperature poco stabili che possono innalzarsi improvvisamente.
In alcuni casi questi sintomi si associano a fenomeni di ipotensione, ossia allabbassamento dei valori della pressione sanguigna.
Il caldo sicuramente contribuisce ad abbassare i valori pressori: ci dipende dalla capacit delle alte temperature di causare vasodilatazione. La resistenza esercitata dalle
pareti dei vasi sanguigni si riduce e i valori
della pressione si abbassano.
.

stono infatti soggetti che per costituzione presentano di norma valori pressori bassi
senza evidenziare alcuna sintomatologia.
giusto inoltre precisare che nel soggetto
sano lipotensione non va certamente considerata una malattia: valori di pressione sistolica di 85-110 mmHg non rappresentano in
realt uno stato patologico e possono al contrario associarsi ad una maggiore aspettativa
di vita rispetto ai cosiddetti valori normali.
Grazie alla pressione bassa, infatti, cuore e
vasi non vengono sottoposti a pericolose sollecitazioni e sovraccarichi tipici al contrario di
chi soffre di ipertensione e il rischio di problemi vascolari con lavanzare dellet risulta
notevolmente ridotto.
.

Quando si pu parlare di ipotensione?

Non sopravvalutare n sottovalutare

La pressione viene considerata bassa


quando non si superano i 90-100 mmHg di
massima (sistolica) e i 60 mmHg di minima
(diastolica). Va evidenziato che la pressione
rimane comunque un dato soggettivo: esi-

La necessit di trovare una soluzione al problema viene resa impellente dalla seriet dei
sintomi che porta la persona ipotesa a sopravvalutare il problema: grazie alluso di alcuni integratori naturali per possibile dare

23

52 il mondo delle erbe iper _Layout 2 08/04/16 11.31 Pagina 24

Il mondo delle erbe

sollievo alla sintomatologia, ritrovando lenergia e la


voglia di affrontare al meglio anche la stagione pi
calda. Questo, per, vero solo in caso di ipotensione costituzionale, non legata a patologie specifiche che vanno escluse rivolgendosi al proprio medico curante.

Guaran

Le piante a caffeina
Uno dei principi attivi pi efficaci, capace di influenzare in modo rapido le prestazioni fisiche, lenergia
e lumore sicuramente la caffeina.
Ai primi segni di stanchezza, infatti, la prima cosa a
cui si pensa la tradizionalissima tazzina di caff:
grazie a una stimolazione diretta del sistema nervoso, la caffeina in grado se assunta in quantit
ragionevoli (senza esagerazioni) di stimolare le

funzioni intellettuali e fisiche. La caffeina agisce inoltre in modo diretto sui centri pressori del nostro apparato circolatorio, ma anche seppur in modo
blando sul cuore, aumentandone la frequenza e la
forza di contrazione. Lazione della caffeina ha una
durata media di 2-3 ore.

GUIDA PRATICA

Per usarli bene

IL GINSENG si pu assumere sia in tintura


madre (gocce), sia in estratto secco: per la
tintura madre la dose consigliata di 40 gocce in
poca acqua per due volte al giorno, lontano dai
pasti (mai la sera, a causa delleffetto stimolante
che potrebbe causare lieve insonnia); per
lestratto secco previsto luso di una capsula al
mattino, al risveglio, e una nel primo
pomeriggio, sempre evitando la
somministrazione nelle ore serali. Il trattamento
pu proseguire per un paio di mesi, alternando
preferibilmente 15-20 giorni di trattamento con
10-15 giorni di sospensione.

Oltre al ben noto caff, molti sono i rimedi naturali


che basano la propria efficacia sul contenuto di caffeina: oltre al t nero, al t verde, ai semi di cacao e
di cola, un esempio efficace rappresentato dai semi
di una pianta rampicante sempreverde tipica del Sudamerica nota con il nome di guaran (Paullinia cupana).
Circa 4-5 volte pi ricco di caffeina rispetto al caff,
questo rimedio naturale possiede un'attivit tonificante generale, ma soprattutto un'azione eccitante a
livello del sistema nervoso centrale.
Oltre a favorire prontamente lattenzione e il lavoro
intellettuale, il guaran riesce anche a ridurre la sensazione di fatica e ad aumentare la resistenza fisica
dellorganismo in presenza di un eccesso di lavoro o
di una situazione stressante.
Indicato quindi anche in primavera, per contrastare
gli stati di affaticamento psico-fisico, ma il suo uso
consigliato solo per brevi periodi, lasciando ai rimedi tonico-adattogeni il compito di risolvere il problema alla radice.

LELEUTEROCOCCO si pu utilizzare in gocce


(tintura madre) alla dose consigliata di 50
gocce per tre volte al giorno (ore 8, ore 12, ore
16) in poca acqua, oppure come estratto secco,
alla dose di due capsule per due volte al giorno,
preferibilmente al mattino e nel primo
pomeriggio.

Qualche cautela:
In alcuni soggetti, secondo la sensibilit individuale,
la caffeina pu causare insonnia, agitazione e tachicardia. consigliabile evitarne lassunzione in caso
di aritmia cardiaca, cirrosi epatica o ipertiroidismo.
Gli integratori a base di caffeina sono sconsigliati in
gravidanza.

IL GUARAN si pu assumere in estratto


secco in capsule o compresse, alla dose di 1-2 al
mattino appena svegli e 1-2 nel primo
pomeriggio, evitando lassunzione nelle ore
serali. bene evitare di superare in ogni caso i
400 mg di caffeina nellarco della giornata.

24

Il guaran del Sudamerica

52 il mondo delle erbe iper _Layout 2 08/04/16 11.31 Pagina 25

Mi sento svenire pronto intervento


In caso di un calo improvviso
della pressione arteriosa
consigliabile distendersi,
riuscendo se possibile a
rialzare le gambe rispetto al
resto del corpo. Questa
manovra facilita infatti il ritorno
del sangue dalle estremit verso
il cuore e favorisce un rapido
ritorno alla normalit dei valori
pressori. La posizione dovrebbe
per, per evitare un nuovo
crollo, essere mantenuta per

Su la pressione
con i tonico-adattogeni
Tradizionalmente utilizzati per favorire il tono fisico e mentale in
caso di affaticamento, stress e debilitazione, i rimedi naturali tonico-adattogeni possono apportare il loro contributo prezioso
anche in presenza di pressione
bassa. Il termine adattogeno fa
riferimento alla loro capacit di
fornire allorganismo una maggiore abilit nel resistere e reagire, adattandosi agli stimoli ed
alle sollecitazioni provenienti dallambiente esterno.
Ma la loro azione mirata sulla
pressione legata alla capacit di
agire su quello che viene definito
asse ipotalamo-ipofisi-ghiandole
surrenali, coordinatore centrale
dei sistemi di risposta neuroendocrina allo stress, inducendo un
aumento della produzione di corticosteroidi ormoni sintetizzati
nella corteccia del surrene che,
tra le diverse funzioni esercitate
sullorganismo, sono in grado di
aumentare la pressione arteriosa.

almeno 15 minuti. Valido


lespediente del bicchiere di
acqua e zucchero, ben noto
soprattutto a chi soffre
frequentemente di cali di
pressione (quando naturalmente
il malore non ha cause
specifiche ma causato ad
esempio dal caldo o da una forte
emozione). Consiste nel bere un
abbondante bicchiere dacqua,
alla quale si pu aggiungere un
cucchiaino di zucchero.

Lefficacia di questo pronto


intervento molto pratico ha
addirittura interessato gli
studiosi di una universit
americana (Vanderbilt
University, Tennessee): hanno
infatti stabilito che bere circa
250 ml di acqua favorisce un
aumento della pressione di circa
20 mmHg. Il meccanismo non
stato ancora chiarito, ma il
rapido miglioramento
assicurato.

Eleuterococco

25

52 il mondo delle erbe iper _Layout 2 08/04/16 11.33 Pagina 26

Il mondo delle erbe

5
1
2

consigli pratici
per chi soffre
di pressione bassa

Bere regolarmente, almeno 1 litro e


mezzo di acqua al d.

Non esporsi per lungo tempo al sole


e non fare sforzi nelle
ore pi calde, evitando lunghe
permanenze in luoghi afosi
e scarsamente ventilati.
Evitare di fare bagni in acqua troppo
calda: la temperatura ideale
intorno ai 30 gradi.

La sua capacit di riequilibrare il tono dellumore lo


rende un ottimo alleato contro la depressione,
spesso associata ai periodi di stanchezza ed esaurimento psico-fisico, mentre le sue propriet antiossidanti gli consentono di contrastare la formazione di
radicali liberi, pi intensa in caso di stress.
Qualche cautela:
Se utilizzato ad alte dosi o per prolungati periodi di
tempo, il Ginseng potrebbe causare insonnia o stati
di eccitazione. Luso comunque sconsigliato in presenza di ipereccitabilit nervosa, ipertensione, patologie cardiache, gravidanza e allattamento.

Eleuterococco & co.


Tra gli altri adattogeni indicati nel trattamento dellipotensione vanno citati anche i frutti della Schisan-

Fornire allorganismo tutti i principi


nutritivi indispensabili:
lalimentazione quotidiana deve essere
varia e ben bilanciata.

Tenere sempre a portata di mano


caramelle o zollette di zucchero da
assumere nei momenti in cui si avvertono
debolezza e annebbiamento della vista.
La liquirizia possiede un leggero effetto
ipertensivo, se ne pu succhiare un
pezzetto al posto di una caramella.

Il buon vecchio ginseng


Uno tra i rimedi adattogeni pi noti per le sue propriet toniche ed energizzanti senzaltro il Ginseng
(Panax ginseng): luso come tonico e stimolante di
questa pianta deriva da una tradizione millenaria
presso i popoli orientali, soprattutto della Cina e
della Corea. Se ne utilizza la radice, molto ricca di vitamine, oligoelementi, sali minerali, ma soprattutto
di ginsenosidi, i principi attivi responsabili delle preziose virt di questa pianta.

26

Il Ginseng
con i suoi fiori

52 il mondo delle erbe iper _Layout 2 08/04/16 11.33 Pagina 27

dra (Schisandra chinensis), la radice di rhodiola (Rhodiola rosea) e la radice di eleuterococco (Eleutherococcus senticosus).
Questultimo, considerato per molto tempo come il
parente povero del ginseng, si fa apprezzare per
unazione pi dolce, meglio tollerata dallorganismo
femminile, che associa alla spiccata attivit antiastenica, anche unamplificazione delle funzioni mnemoniche, della risposta del sistema immunitario e della
resistenza alla fatica fisica: caratteristica questultima
alla base dellimpiego delleleuterococco in ambito
sportivo.
Teniamo comunque sempre presente che lipotensione pu anche essere una conseguenza di patologie
che richiedono approfondimenti medici ma anche di
disidratazione, diarrea profusa e abuso di farmaci.

Mi alzo e la pressione crolla:


lipotensione ortostatica
La posizione del corpo pu favorire
labbassamento di pressione: passare dalla
posizione sdraiata a quella eretta troppo
rapidamente, ad esempio al risveglio, pu
dare una spiacevole sensazione di vertigine
avvertita al momento del risveglio mattutino.
Quando si verifica ci, si parla di ipotensione
ortostatica (causata dal cambiamento di
posizione); il calo di pressione, in questi casi,
determinato da un alterato controllo
nervoso della circolazione del sangue,
fenomeno frequente nellanziano.

27

52 il mondo delle erbe cina _Layout 2 08/04/16 11.19 Pagina 28

Il mondo delle erbe

MEDICINE TRADIZIONALI

La fitoterapia cinese
contro le allergie

28

52 il mondo delle erbe cina _Layout 2 08/04/16 11.19 Pagina 29

Pruriti, lacrimazioni, gocce al naso: per i medici cinesi


una questione energetica. Vediamo come
inquadrano il problema e quali rimedi propongono.
Maria Cristina Migliarese

n Medicina tradizionale cinese (MTC) le allergie


stagionali esprimono uno scorretto
funzionamento del nostro apparato di difesa
che non riesce a mantenere lorganismo in
stretto equilibrio con lambiente.
Il concetto di immunit, come noi lo intendiamo, in
Cina non esiste. necessaria allora una breve
introduzione per capire la logica della fitoterapia
cinese contro le allergie. In Cina si parla di difesa
energetica dellorganismo dalle aggressioni
esterne: ci attuato dalle energie comprese
nellenergia vera o corretta e dagli organi
deputati alla sua elaborazione e distribuzione.
Quindi, se parliamo di energie dobbiamo prendere
in considerazione lenergia corretta (Zheng Qi) e
lenergia difensiva in essa contenuta (Wei Qi).

Le energie Zheng Qi e Wei Qi


La prima Zheng Qi lenergia che circola nei
meridiani, composta dalla somma di energia
ereditaria, cio trasmessa geneticamente, ed
acquisita (respirazione ed alimentazione).
Nellenergia ereditaria viene inclusa sia lenergia
trasmessaci dai genitori al momento del
concepimento (Jing-Rene), sia quella trasmessa
durante la vita uterina (sangue), sia quella ricevuta
dopo la nascita, con il latte materno.
La seconda Wei Qi laspetto difensivo dello
Zheng Qi e riassume il funzionamento o il non
funzionamento di tutte le altre energie. Circola in
superficie, prodotta dal Rene e viene distribuita
dal Polmone.

Laggressione del Vento (pollini)


Nelle allergie sono coinvolti alcuni organi: il
Polmone che controlla la respirazione e protegge la

superficie corporea e le sue difese, la Milza che


trasporta e trasforma le essenze dei cibi (che
verranno inviate al Polmone) e il Rene che
tesaurizza lenergia essenziale (Jing) e fornisce il
calore (lo Yang) a tutto lorganismo, per
lattuazione dei vari metabolismi.
Inoltre, il Rene aiuta il polmone nella respirazione,
produce Energia difensiva Zheng Qi e governa la
riproduzione.
Veniamo ora al punto: in Medicina Tradizionale
Cinese i fattori che hanno un ruolo nella
patogenesi di allergie e asma stagionali sono
riconducibili ad uninsufficiente produzione da
parte del Rene dellenergia di difesa o a una
scorretta distribuzione da parte del Polmone.
Approfittando di un deficit costituzionale di energia
difensiva Wei Qi, il vento (allergeni) penetra nelle
mucose respiratorie, dove rimane latente per poi
manifestarsi quando scatenato da stress psichici,
ulteriori esposizioni ad allergeni e aggressioni
cosmiche.

La scelta del rimedio


Limpiego della fitoterapia richiede una
comprensione dei sintomi e dei meccanismi che
stanno alla base di questi squilibri per poter fare
una corretta diagnosi energetica e quindi
intervenire nella fase acuta e di prevenzione.
Ogni singolo rimedio in base alla sua natura, al suo
sapore e ai meridiani a cui si indirizza svolger
nellambito di una ricetta varie azioni.
Di seguito prenderemo in considerazione alcuni
preparati gi pronti (ovvero ricette tradizionali) e
alcune formulazioni composte da pi rimedi in
grado di prevenire o curare le allergie stagionali
nella fase acuta.

29

52 il mondo delle erbe cina _Layout 2 08/04/16 11.19 Pagina 30

Il mondo delle erbe

E quando lallergia
presente tutto lanno?
Quando lallergia dovuta ad acari,
polveri, peli di animale le manifestazioni si
presentano durante tutto lanno con tosse,
dispnea, asma e frequenti episodi di rinite.
Questa allergia perenne viene identificata
in un deficit dellenergia Yang renale.
La condotta terapeutica volta al
rafforzamento della superficie con la
tonificazione dellenergia difensiva Wei Qi
del Polmone e con la tonificazione
dellenergia Yang del Rene che alla base di
questa particolare forma patologica.
Tra i rimedi ricordiamo i tonici dello Yang del
Rene Du Zhong (Eucommia Ulmoides) e Tu
Si Zi (Cuscuta Chinensis). importante
anche espellere il vento con Fang Feng
(Saposhnikovia Divaricata).
Quando presente asma uno dei rimedi
pi utilizzati Ling Zhi, ovvero il fungo
Ganoderma lucidum. Appartiene alla classe
calmanti dello Shen ma lo si pu
considerare anche un tonico del sangue e
del Jing, lenergia conservata nel Rene. un
fungo totale essiccato dotato di attivit
antinfiammatoria, di elevata attivit
antiossidante e dazione immunostimolante.
Nutre e tonifica al contempo. Grazie ai suoi
principi attivi in polisaccaridi, vitamine,
oligoelementi (zinco), incrementa le
difese immunitarie.
Efficace nelle sindromi
respiratorie
caratterizzate
da asma ed
disponibile
come preparato unico in
compresse.
Ganoderma plus
Ling Zhi: 1-2 compresse
al giorno
A lato il fungo Ling Zhi anche
detto Ganoderma lucidum.

30

Starnuti e
raffreddori
di Primavera:
LA CINA
CONSIGLIA
e allergie stagionali si devono a difetti di
energia legati al Polmone e alla Milza; si
manifestano prevalentemente nei periodi di
fioritura in primavera e autunno. Nel trattare
la fase acuta quando siamo in preda a
pruriti, starnuti e rinorrea la Medicina
tradizionale cinese distingue tra due
condizioni: la fase acuta denominata vento
calore e quella detta vento freddo.

Vento calore: allergie di primavera


La fase acuta denominata da vento calore
si manifesta nel periodo della fioritura e si
presenta con rinorrea con muco giallo, occhi
arrossati, prurito alla faringe, asma. I rimedi
erboristici puntano a purificare il calore e
disperdere il vento (prurito).
Non ci sono preparati pronti ma si possono
impiegare alcune associazione di fitofarmaci.
Xin Yi Hua (Magnolia biondii)
Libera il naso.
Fang Feng
(Saposhnikovia
divaricata)
Estingue il vento.
Huang Qin
(Scutellaria baicalensis)
Agisce a livello polmonare.
Bo He (Mentha aplocalyx)
Si indirizza alle
manifestazioni della gola e
degli occhi.
Chi Shao Yao (Peonia
lactiflora pall.) Utile nella
congiuntivite.

52 il mondo delle erbe cina _Layout 2 08/04/16 11.19 Pagina 31

Vento freddo: allergie invernali

Ma si impone la diagnosi energetica

La fase acuta denominata da vento freddo si


manifesta nel periodo della fioritura di alcune
piante nella stagione invernale e si presenta con
starnuti, scolo nasale bianco, cefalea, tosse e
asma.
Possiamo utilizzare lassociazione di alcuni rimedi
che alleviano i sintomi.
Xin Yin Hua (Magnolia biondii) Libera il naso.
Feng Feng (Saposhnikovia divaricata) Estingue
il vento (prurito).
Bai Zhi (Angelica dahurica) Utile nelle cefalee
frontali.
Bo He (Mentha haplocalyx) Controbilancia
la natura tiepida degli altri rimedi.
Chuan Xiong (Ligusticum chuanxiong) Allevia
la cefalea assieme a Bai Zhi.

Tutti i rimedi citati fanno riferimento alla recente


classificazione dei Ministeri della Sanit belga,
francese e italiana (lista Belfrit dalla iniziali dei tre
paesi) che repertoria circa 150 erbe cinesi,
riconoscendole come sicure ed efficaci.
Nonostante la sicurezza di queste sostanze, una
corretta diagnosi energetica e il giusto
abbinamento delle classi energetiche,
specialmente per i preparati da formulare, devono
essere attuati da personale medico competente in
agopuntura e fitoterapia.
Ci anche dettato dal fatto che le ricette vanno
personalizzate e adattate alle singole esigenze,
essendo ogni persona diversa dallaltra, sempre in
accordo con i principi della Medicina Tradizionale
Cinese.

PER LA PREVENZIONE

La polvere del paravento di giada

I medici cinesi propongono anche un trattamento di prevenzione da attuare lontano dal periodo
della fioritura. Si vuole tonificare lenergia di Polmone e Milza.
Si usa il rimedio Yu Ping Fen San (polvere del paravento di giada): una ricetta essenzialmente
tonica con laggiunta di un diaforetico. Si compone di:
Huang Qi (Astragalus membranaceus) Tonico del Qi

di Polmone e di Wei Qi.


Bai Zhu (Atractylodes macrocephala) Tonico del Qi.
Tonifica la Milza.
Fang Feng (Saposhnikovia divaricata) Diaforetico.
Espelle il vento.
Lazione terapeutica della ricetta si manifesta nel medio

lungo periodo. Per avere unefficacia terapeutica si richiedono


1-3 mesi. La ricetta molto antica: se ne fa menzione nel testo
Gli Insegnamenti di Dan Xi, compilato da Zhu Zhen-Heng,
risalente a pi di cinque secoli fa.
Lazione principale (vuoto di Wei Qi) viene svolta da Huang Qi
ed sostenuta da Bai Zhu. Fang Feng si indirizza alla superficie,
espelle il vento e rafforza lazione di Huang Qi. Recenti ricerche
attestano lefficacia di questo rimedio.

Astragalus
membranaceus

Il singolo rimedio Huang Qi (presente in Italia) si


assume alla dose di 2 compresse per 2 volte al d,
preferibilmente lontano dai pasti.

31

52 Aromaterapia_Layout 2 08/04/16 16.10 Pagina 32

Aromaterapia

Stefania La Badessa

GLI AROMI
DEL BUONUMORE
Il morale sotto i tacchi? Tre essenze per
risollevarsi: mandarino, basilico e pino silvestre.

32

52 Aromaterapia_Layout 2 08/04/16 10.43 Pagina 33

on larrivo della
stagione primaverile
non raro sentire
aleggiare quella tipica
sensazione di
spossatezza, fisica e psicologica,
caratterizzata da una perdita di
tono generale ed energia.
La routine quotidiana sembra
farsi pi pesante, gli ostacoli pi
difficili da superare e gli sbalzi
dumore diventano una
costante. Lasciarsi andare alla
stanchezza, alla mancanza di
stimoli e allastenia generalizzata
pu talvolta sfociare
subdolamente in veri e propri
stati depressivi. Possiamo
reagire dedicandoci a unattivit
fisica, rispettando
unalimentazione pi sana e
ricorrendo ad alcuni integratori
naturali tonico-adattogeni come
Eleuterococco, Ginseng,
Rhodiola e Schisandra (vedi
anche a pagina 22, ndr). Ma
anche laromaterapia si rivela di
grande utilit.

Il naso, porta del cervello


Non bisogna dimenticare che
uno dei metodi per arrivare in
modo diretto ed efficace al
sistema limbico che potrebbe
essere definito centro di
comando del cervello in stretta
relazione con la gestione di
emozioni, ricordi, ma anche
intuito e pulsioni sessuali
risiede nel meccanismo
fisiologico dellodorato. Le note
aromatiche dei profumi
favoriscono gli stati danimo
positivi (come quelli negativi):
attraverso le terminazioni
nervose olfattive le essenze
possono infatti raggiungere il
cervello, amplificando o
ripristinando lo stato di
benessere e il buonumore.

Mandarino
per ritrovare il bambino
che in noi
Originario dellAsia orientale,
il mandarino (Citrus reticulata)
una pianta arbustiva
ampiamente diffusa anche nelle
regioni calde dellEuropa.
Lazione benefica sullumore
caratterizza la maggior parte
delle essenze ottenute dagli
agrumi quali arancio amaro,
limone e bergamotto ma nel
caso del mandarino le vibrazioni
allegre delle sue note
aromatiche risultano
particolarmente blande
e delicate, tanto da farne
unessenza che ben si adatta
anche alla gravidanza e alla

prima infanzia. La sua fragranza


dolce e allegra risolleva il
morale, distende i nervi e attiva
il buonumore, risultando quasi
capace di svegliare il bambino
che in ciascuno di noi. Ci invita
al gioco e alla spensieratezza.
Al tempo stesso un ottimo
calmante dellagitazione
notturna e favorisce il buon
sonno: a tale scopo sufficiente
applicarne 1-2 gocce, con una
leggera frizione, sulle tempie o
sulla nuca.

Buonumore,
pronto uso
Per utilizzare in modo
pratico le essenze
descritte nellarticolo
sufficiente raccoglierne
2-3 gocce in un
fazzoletto di cotone, dal
quale inalare poi
laroma durante la
giornata, secondo
necessit. possibile
aggiungere 8-10 gocce
nel diffusore di aromi per conferire tono ed energia agli
ambienti in cui si soggiorna o si lavora, evitando di preferenza
la zona notte. Indicata anche laggiunta di 10-12 gocce a un
cucchiaino di miele o a una manciata di sale grosso, che
potranno poi essere adeguatamente disciolti nellacqua calda
della vasca da bagno, per allontanare la stanchezza e favorire
il flusso di nuove energie, con effetti al tempo stesso
tonificanti e riequilibranti sul sistema nervoso.

33

52 Aromaterapia_Layout 2 08/04/16 10.41 Pagina 34

Aromaterapia

Nei bambini preferibile evitare


luso interno e procedere con
lapplicazione locale con un
leggero massaggio circolare
sulla regione addominale di
qualche goccia di essenza diluita
in olio vegetale.

In rari casi lapplicazione


sulla pelle pu dare fenomeni
di sensibilizzazione.
Se utilizzata per via orale
lessenza di mandarino pu
causare sonnolenza e, nei
soggetti sensibili, irritazione
gastrica. Luso orale
controindicato in gravidanza
e nei bambini piccoli.

Basilico
il re del buonumore
Considerato in molte parti del
mondo come una pianta sacra
e magica, capace al tempo
stesso di scacciare gli influssi
negativi e gli spiriti cattivi, il
basilico (Ocimum basilicum)
rappresenta il re indiscusso

dei giardini e dei balconi durante


la bella stagione: lo stesso nome
della pianta farebbe infatti
riferimento allantico termine di
origine greca basiliks, ossia
regale.
Le sue propriet toniche,
sfruttate per via olfattiva e
quindi in aromaterapia,
contribuiscono a innalzare il

tono dellumore e conferiscono


a chi ne inala il profumo
penetrante una sensazione di
benessere generale, utile anche
per alleviare lansia e dare
sollievo contro lemicrania
nervosa.
Viene definita essenza cefalica
perch capace di agire
direttamente sul cervello,

Basilico e mandarino

per stomaco, intestino(e un anti-cellulite...)


Oltre agli effetti sullumore, le essenze di mandarino e basilico sono utili anche contro alcuni disturbi
intestinali.
MANDARINO. Aggiungete 1-2 gocce in un infuso
tiepido di camomilla o melissa: favorisce la
digestione e calma gli spasmi dando sollievo
contro coliche e singhiozzo.
BASILICO. Stimola la digestione, attenua i crampi
e le emicranie nervose e digestive: combatte il
senso di pienezza tipico del dopo-pranzo.
Contribuisce a ridurre i processi di fermentazione
fornendo sollievo da gonfiori e meteorismo.
Rilassando la muscolatura delle pareti

34

dellapparato gastrointestinale, esplica anche


unazione antispasmodica, utile contro i crampi.

E per la cellulite?
Diluita in olio base, lessenza di mandarino pu essere applicata sulla pelle per favorire il riassorbimento degli edemi e il drenaggio linfatico,
rivelando uninteressante azione anticellulite:
3-4 gocce diluite in un cucchiaino di olio
vegetale.
A tale scopo lo si pu utilizzare anche per via orale:
2-3 gocce in un cucchiaino di miele, bevendo
poi un bicchiere dacqua.

52 Aromaterapia_Layout 2 08/04/16 10.41 Pagina 35

stimolandone le funzioni a tutti i


livelli: la sua energia in grado
di cancellare la stanchezza,
allentare le tensioni, sollevare
lo spirito nelle crisi depressive,
allontanando la malinconia e
conferendo la giusta dose di
coraggio nei momenti di panico.
lessenza indicata quando si
vuole risvegliare la memoria,
favorire la prontezza di
comprensione e la precisione
della risposta.
Utilissima quindi prima di un
esame o di un incontro di lavoro
importante. Aggiunta allacqua
del bagno, ha il potere di
allontanare la stanchezza
e favorire il recupero di nuove
energie.

Luso sconsigliato in
gravidanza e nei bambini di et
inferiore ai due anni.

Pino silvestre
un talento maschile
Laroma penetrante e balsamico
del pino silvestre (Pinus
sylvestris) profondamente
legato alluniverso maschile: il
suo tronco robusto dalle forti
radici, ma capace di raggiungere
grandi altezze sembra quasi
voler dare una rappresentazione
tangibile dellenergia della terra
che si slancia verso il cielo,
divenendo cos un chiaro
simbolo della capacit
rigeneratrice della natura sulle
forze vitali delluomo.
Questolio essenziale,
trasparente, quasi incolore
possiede note balsamiche
inconfondibili, con una leggera
punta di speziato.
Particolarmente benefico per la
salute delle vie respiratorie,

CURIOSIT

Pino per i maschietti


Jean Valnet (nella foto), medico
francese considerato il padre
della fitoterapia e
dellaromaterapia moderne,
suggeriva lessenza di pino come
rimedio per limpotenza maschile,
soprattutto nei casi in cui
questultima la conseguenza
dellansia e di una gestione
disordinata delle risorse psicofisiche.

grazie alle sue propriet


antisettiche, antinfiammatorie,
balsamiche ed espettoranti,
pu rappresentare un ottimo
rimedio nel trattamento di
tosse, mal di gola e
raffreddore: lo si usa a tale
scopo negli appositi
evaporatori e umidificatori
per ambiente, alla dose di
3-4 gocce in poca acqua o
per massaggi e frizioni,
dopo opportuna diluizione al
10% in olio base (ad
esempio di mandorle), da
effettuare sulla schiena e sul
torace.
Ma al di l della specifica
azione balsamica, questa
essenza possiede anche
sorprendenti propriet toniche,
capaci di rigenerare sia la forza
fisica, sia lumore nei momenti
difficili: oltre a riattivare la
forza vitale,
indicata per ritrovare
coraggio, tenacia e voglia di
vivere, favorendo il
ridimensionamento dei piccoli
e grandi problemi che possono
affliggere la vita di tutti i giorni.

35

52 Ci salver un fiore_Layout 2 08/04/16 10.49 Pagina 36

Ci salver un fiore

Maria Grazia Parisi

Bach
i
d
i
r
o
i
F Riusciamo

ancora
a sentire la bellezza?

Piramidi di fiori
dippocastano
(Chestnut Bud).

uanto siete
interessati al bello?
Intendendo con
questo non solo
lestetica del vostro
o dellaltrui corpo, ma il bello in
generale? Una branca
abbastanza recente della
neurobiologia, la neuroestetica,
stabilisce che siamo in qualche
modo programmati
geneticamente per essere
sensibili alla bellezza della
natura, o dellarte, oltre che a
quella nei nostri simili. Certo,
saper apprezzare la bellezza in
buona parte frutto degli stimoli

36

ricevuti, dellinsegnamento
e dellesempio di chi ci ha
allevato. La capacit generale
di apprezzare in senso estetico
lambiente attorno a noi, per,
risiederebbe in un fattore innato,
istintivo.
Il desiderio di migliorare
il nostro ambiente e di trarne
il massimo agio quello che
ci spinge a produrre in esso
cambiamenti tangibili, anche sul
versante della gradevolezza
sensoriale. Tutto nascerebbe dal
fatto che simmetria e armonia,
per la nostra biologia, sono
sinonimi di salute ed equilibrio,

e quindi di piacere. Saremmo,


cos, istintivamente pi attratti
da ci che corrisponde a questi
parametri.
Ma che succede quando questa
nostra attitudine diventa
predominante o esagerata o,
al contrario, lincapacit di
apprezzare la bellezza toglie
smalto e vivacit alle nostre
giornate?
Proviamo a girare la questione
al dottor Bach, lautore dei
rimedi floreali dedicati al
riequilibrio degli stati danimo,
e vediamo che cosa pu dirci
al riguardo.

52 Ci salver un fiore_Layout 2 08/04/16 10.49 Pagina 37

Non c nulla
che mi soddisfa!
Attenzione esagerata
per il dettaglio
Ci sono persone che sembrano
possedere un radar interno
per cogliere la bellezza
e larmonia negli oggetti, nelle
opere darte, nellaspetto di cose
e persone. Spesso ne fanno
unoccupazione stabile,
dedicandosi per esempio allarte
o al suo insegnamento,
allarchitettura o al design, alla
musica o alle professioni che
hanno a che fare con lestetica.
La sensibilit allarmonia dei
dettagli sembra fondamentale
per sviluppare in pieno i loro
talenti. Ma in ognuno di noi pu
comparire uno stato danimo
in origine, sicuramente generato
dalla tendenza a volerci tenere
lontani da cose ed esperienze
sgradevoli che spinge
alleccesso questa sensibilit
ai dettagli, fino a renderla
disfunzionale. Il risultato pu
essere un aumento
dellirritabilit e soprattutto

dellinsoddisfazione, nello
specifico per cose, persone,
situazioni vissute come
sbagliate, incomplete, fastidiose,
in una parola storte. Il rimedio
di Bach qui indicato Beech, il
fiore del faggio: questo rimedio
quindi consigliato quando ci
sembra che tutto abbia dei
difetti, e quando non riusciamo
a riconoscere il bello perch
cerchiamo (inutilmente) solo la
perfezione che abbiamo in testa.

Sono insensibile
alla bellezza
Apatia e disincanto
La capacit di riconoscere
e di bearsi della bellezza
probabilmente una qualit
intrinseca nellessere umano.
Pu per capitare che anche le
cose ritenute pi gradevoli,
poetiche, ispiratrici per la
maggior parte degli esseri
umani non siano in grado di
suscitare nulla dentro di noi,
risultando immagini o parole
vuote. Se questa condizione non
dovuta a un momento di

stanchezza o di momentaneo
disinteresse, ma diventa pi
stabile, pu significare che
siamo talmente svuotati di
energie o talmente corazzati da
impedirci di provare le
sensazioni in genere, di solito
per la paura profonda di
risultare vulnerabili se
accettiamo di aprirci e di
lasciarci impressionare. Due
sono i rimedi utili in questo
caso: Wild Rose, per contrastare
lapatia e lincapacit di provare
piacere, e Gentian, per il
disincanto e quella sorta di
cinismo difensivo che pu
intervenire nel tentativo di
proteggerci da nuove delusioni
o ferite. Infine, anche Chestnut
Bud, il rimedio tratto dal
bocciolo dellippocastano,
anchesso chiuso e corazzato
ma che esploder poi in una
magnifica e profumata piramide
di fiori pu essere associato a
uno o a entrambi questi rimedi
per facilitare la capacit di
aprirci alle impressioni di
bellezza e riuscire a farne tesoro.

Non mi piaccio in nessun modo!


Qualcosa in me inguardabile
Chi ha problemi di giudizio estetico, stavolta per rivolto
contro se stesso, pu affidarsi a Crab Apple (si vedano i fiori
a lato). Chi in questo stato negativo percepisce qualche
tratto di s in particolare fisico come fonte di vergogna o
imbarazzo e quindi di sofferenza, perch teme di essere
indegno, indesiderabile o inguardabile. Finch perdura
questo sentimento, niente sembra abbastanza efficace per
risanare tale disagio, spesso assai profondo, che pu minare
le basi della stima e dellamore di s. Il problema, infatti,
non mai realmente estetico, ma nella percezione di essere
venuti meno al proprio ideale di bellezza e purezza (anche
in senso morale).

37

52 scoperta in soffitta_Layout 2 08/04/16 12.52 Pagina 38

Scoperte in soffitta

Gemma Astolfo

Il Masala chai

a pi tipica bevanda
dellIndia: un t speziato
con latte e zucchero. Da
quelle parti un must
e lo possiamo sorbire
anche per strada, venduto dai
chai wallahs. Esistono
tantissime misture di spezie per
preparare questo t e alcune
derivano direttamente dalle
antiche ricette dellAyurveda.
Cambiano anche gli ingredienti

e il metodo di preparazione.
Laroma fondamentale
sprigionato dal cardamomo cui
si possono aggiungere altre
spezie quali praticamente
sempre la cannella, lo zenzero
e il t nero e persino il pepe
nero, lanice e i chiodi di
garofano. Va detto che il t nero
(Camelia sinensis) in realt
unacquisizione relativamente
recente per lIndia: sono stati gli

inglesi a diffonderlo. Sul


mercato troviamo diverse
misture gi pronte per luso.
Tuttavia, possiamo anche
prendere le singole spezie,
trattarle e riporle in un vasetto di
pronto impiego. Tra laltro
oltre al caratteristico aroma che
ci proietta col pensiero in India
questa bevanda assai salutare.
Va servita in bicchierini di vetro
e bevuta calda.

La ricetta

38

Ingredienti per 4 tazze:

Preparazione:

Acqua (300 ml), latte (a piacere ma


senza esagerare), cardamomo (7
bacche), cannella (una stecca), pepe
nero (4 grani), zenzero (grattuggiamo
un cm di quello fresco), t nero (un
cucchiaino), miele o zucchero.

Dopo aver pestato le capsule di cardamomo mettete


tutte le spezie in acqua e portatela a bollore. Poi
lasciate andare per 10 minuti a fuoco basso. Filtrate
per togliere le spezie e aggiungete il latte
precedentemente riscaldato. Mescolate e addolcite
con miele o zucchero.

pubblicit_Layout 2 08/04/16 15.12 Pagina 98

52 dossier 1 _Layout 2 08/04/16 10.57 Pagina 40

Dossier

RIGERMOGLIAMO!
Una miniera di enzimi e di energia, ma anche una
delizia per il palato: perch non provare ad
autoprodurli? Ne abbiamo parlato con lesperto.

n alimento sorprendente: per qualit nutrizionali e ricchezza di sapori i germogli


dovrebbero essere presi seriamente in
considerazione. Non stupisce che un numero sempre maggiore di persone si
dedichi con entusiasmo alla produzione casalinga. Che
coshanno di cos speciale? Ce lo spiega Tommaso Radice, che ha trasformato la sua passione per i germogli
in unattivit imprenditoriale.

Tutta la vitalit del vegetale


pag. 40

Introduzione:
intervista allesperto
pag. 44

Lautoproduzione:
istruzioni per luso
pag. 46

Un concentrato
di principi nutritivi
pag. 48

Sinfonia di sapori,
i germogli in cucina

40

Intanto osserva mangiamo tutta la piantina, radici comprese, e in questo modo approfittiamo di una
vasta gamma di nutrienti. Inoltre, importantissimo, i
germogli prodotti in casa non vanno incontro a processi di ossidazione come accade agli ortaggi: oggi
pu capitare di mangiare verdure raccolte 4-5 giorni
prima. un alimento impoverito. I germogli, invece,
li raccogliamo mantenendo integra la piantina, e questo rallenta lattivit vegetativa, non uccidiamo il nostro vegetale che pu continuare a respirare. Se li mettiamo in frigo si conservano ottimamente fino a una
settimana.

Unincredibile ricchezza nutrizionale


Si possono far germogliare tante variet di semi ma
non le Solanacee (melanzane, peperoni, pomodori)
ed sconsigliato limpiego di fagioli borlotti, azuki,
ceci: i legumi di grandi dimensioni. Per il resto un
mondo da scoprire. Per alcuni germogli esistono anche le tabelle nutrizionali: ad esempio fagiolo mun-

52 dossier 1 _Layout 2 08/04/16 10.57 Pagina 41

52 dossier 1 _Layout 2 08/04/16 10.57 Pagina 42

Dossier

Chi

TOMMASO
RADICE?
Ingegnere davanti a un
computer racconta
Tommaso un bel
giorno ho sentito il
richiamo della Natura.
Ho dato le dimissioni per
iniziare coi germogli una
nuova vita. Da qui
nasce unattivit
imprenditoriale tutta
incentrata sui germogli.
Sul suo sito trovate
tutto quello che serve:
le vaschette di
germogli gi pronti (con
possibilit di
spedizione);
i sacchetti di vari tipi
di semi;
il germogliatore
di vetro e a tre livelli.
www.germogliamo.it

go (soia), erba medica, lenticchie e ravanello. Scopriamo cos che il germoglio di ravanello una fantastica
fonte di vitamina C ed E, che quello di
lenticchie ricco di proteine, che gli
omega 3 si trovano soprattutto nel ravanello ma anche nellerba medica e
nelle lenticchie. Forse il germoglio pi
completo dal punto di vista nutrizionale lerba medica: troviamo vitamine, minerali, tanti enzimi che aiutano la digestione e la quercetina, un
potente antinfiammatorio. Erba medica non a caso

La girandola dei sapori


Poi, non ti aspetteresti di trovare in
una piantina un sapore cos intenso,
continua Radice. I sapori variano da
germoglio a germoglio: quelli di ravanello, porro, senape e rucola hanno un sapore intenso, il porro addirittura piccante. Altri come lerba
medica e il fieno greco sono pi delicati al palato. Per le persone cui piace cucinare o per i buongustai una
vera scoperta. I germogli si accompagnano benissimo anche con i piatti tradizionali della cucina italiana.
Pensiamo alla pasta cacio e pepe
(vedi la ricetta a pagina 49): si sposa
in modo fantastico con i germogli di
porro. A Roma, dove abito, un importante ristorante al Testaccio li ha inseriti nel men per qualche tempo.

Abbinamenti culinari
Oppure, consiglio di provare i germogli dal sapore intenso, come il crescione e il ravanello, con i piatti di pre-

42

valente sapore dolce. Ad esempio, se


faccio un risotto o una vellutata di zucca, uso questi germogli per fare da
contrasto. I germogli di fieno greco,
invece, sono lideale per i panini:
provate a grigliare una verdura, aggiungete un po di hummus di ceci o
lenticchie insieme a questi germogli.
Sono croccanti, il panino decolla.
Ormai spiega Tommaso se ne
sono accorti anche i ristoranti: tra i
miei clienti ho ristoranti vegani o vegetariani, crudisti ma anche gli stellati tradizionali che li cucinano col pesce. C chi li mette nei panini, sulla
pizza al taglio, su un piatto di carne o
di pasta. Caso per caso si sceglie il
germoglio dal gusto pi appropriato.

Il potere degli enzimi


Altro punto di forza: i germogli, con
i loro enzimi, rendono i piatti pi digeribili. Se, ad esempio, prepariamo
lhummus di ceci, il legume con la cottura perde una parte di enzimi e nutrienti e il peso della digestione deve
essere sostenuto dal nostro organismo. Se, per, aggiungiamo una
manciata di germogli (in particolare
erba medica o fieno greco) riusciamo
ad assimilare meglio i legumi. Consiglio invece di usare i germogli di
broccolo o ravanello insieme ai cavoli
cotti, aggiunge Tommaso Radice.
Se faccio una pasta e broccoli la cottura degrada gli enzimi dei broccoli
che permettono di assimilare il sulforafane: sappiamo che questa sostanza oggi indicata per le sue propriet preventive. Ebbene, se a fine

52 dossier 1 _Layout 2 08/04/16 10.57 Pagina 43

Rigermogliamo!

cottura aggiungo al piatto i germogli


crudi di Crucifere, ottengo tutto lenzima che serve per assimilare il sulforafane. In questo modo vado a potenziare i benefici nutrizionali dei broccoli
cotti.

Germogliatori
e barattoli:
che differenza c?

Pi biodisponibili dei semi


Nellambito di unalimentazione Veg
va sottolineato il fatto che i germogli
sono pi ricchi di nutrienti dei semi.
E soprattutto hanno un contenuto nutrizionale pi equilibrato. C tutto
quello che serve, senza eccessi. Inoltre, il germoglio ha una biodisponibilit elevatissima: cio i suoi nutrienti si
rendono davvero disponibili alle nostre
cellule. Spesso non ci si pensa ma i
semi non sono fatti per essere mangiati. Il seme vuole proteggersi dagli attacchi esterni, tra cui i nostri acidi gastrici. Infatti, il seme sigillato dallacido fitico, che un antidigestivo. La
germinazione rimuove lacido fitico e
predigerisce gli alimenti. Ci significa
maggiore digeribilit e maggiore assimilazione delle sostanze contenute
nei germogli.

Attenti alla potenza germinativa


Un ultimo fattore da tenere presente:
la qualit dei semi che acquistiamo per
farli germogliare molto importante.
I semi che metto in vendita spiega
Tommaso sono prodotti da un fornitore di lunga esperienza: non usa
nemmeno i trattamenti previsti dal bio
ma solo particolari tecniche agronomiche. Li facciamo analizzare per assicurarci che non ci siano batteri patogeni: la germogliazione infatti pu
aumentare la carica batterica. necessario verificare che non vi sia alcun
rischio di contaminazione. Infine, io i
semi li ho selezionati, ovvero nel tempo ho conservato quelli con la pi alta
potenza germinativa. A volte, infatti,
possiamo trovare semi vecchi o conservati male che magari iniziano a germinare ma poi la crescita si blocca.

La produzione
casalinga di
germogli alla
portata di tutti.
Occorre per
dotarsi di uno
strumento: il
germogliatore. In
alternativa non
vietato usare il
classico barattolo
di vetro ma solo
per alcuni tipi di
semi (fagiolo
mungo, fieno
greco o lenticchia).
Ci si espone, per,
a un maggior
rischio di
sviluppare muffe.

Il

rovesciare: non
unoperazione
naturale. Il
germoglio deve
crescere come in
Natura: con le
radici verso il
basso. Infatti, i
germogli coltivati
in barattolo si
conservano in
frigo al massimo
per due giorni
mentre con un
buon
germogliatore
durano anche per
una settimana
perch sono
cresciuti in modo
sano.

Tra i prodotti
sul mercato, pi
professionali,
troviamo il
germogliatore a
tre livelli e quello
in vetro. Entrambi
offrono, secondo
lesperto, le
caratteristiche
migliori: quello
a tre livelli poi
dotato di un
sistema
di areazione tra
un vassoio e laltro
e fessure adeguate
per far scolare
lacqua. Il rischio
muffa si riduce al
minimo.

germogliatore
spiega Tommaso
Radice dovrebbe
offrire le
condizioni ideali
perch il
germoglio possa
crescere in
naturalezza.
Acqua, luce e
areazione sono
decisive. Il
barattolo? Ha
senso mettere una
pianta sotto una
cappa di vetro? Il
barattolo, poi,
tutte le volte che
innaffio lo dovrei

43

52 dossier 2 _Layout 2 08/04/16 11.01 Pagina 44

Dossier

LAUTOPRODUZIONE
Istruzioni per luso
Andiamo a vedere, sotto la guida esperta di Tommaso
Radice, come procedere seme per seme. Usiamo
germogliatori professionali, cio quelli in vetro e o a tre livelli.

on poi cos difficile disporsi alla coltivazione casalinga dei germogli. I semini, se sono di buona qualit, fanno il
grosso del lavoro, noi dobbiamo soltanto
metterli nelle condizioni adatte.

La regola generale
Prima lammollo: basta qualche ora perch si imbevano dacqua. Per il seme un messaggio: Ehi, c
acqua, probabilmente finito linverno ed
ora di darsi da fare!. Dopo lammollo li
mettiamo nel nostro germogliatore. Per
quanto tempo e quante volte dobbiamo
annaffiarli? Dipende dal tipo di seme. Qui
sotto vediamo caso per caso. Dopo qualche
giorno, abbiamo i nostri bei germogli, pronti per
essere gustati. Possiamo anche conservarli per un
po. Entriamo pi nel dettaglio.

Lammollo
Per i broccoli, il fieno greco, il grano, le lenticchie, lerba medica e i ravanelli servono 6-10 ore dammollo.
Pi ostico il fagiolo mungo: 12-24 ore. La senape gialla 3-4 ore. I pi veloci sono la rucola e il crescione: i

44

semini vanno tenuti in acqua meno di unora. Quanti semini mettiamo in ammollo? Non esageriamo: un
cucchiaino o due.

Luce
I semi sono abituati a stare sotto terra, quindi non sono
fatti per essere esposti alla piena luce del sole. Ma
anche vero che, in fase di germinazione, un po di luce
necessaria. Deve essere luce indiretta, tranne
che per i semi di fagiolo mungo: per loro

52 dossier 2 _Layout 2 08/04/16 11.01 Pagina 45

Rigermogliamo!

solo oscurit poich esposti alla luce questi germogli diventano pi coriacei. Invece, fieno greco ed
erba medica, se prendono troppa luce, producono
germogli pi amari.
C chi, poco prima della raccolta, espone i germogli
alla luce per indurre la pianta a sviluppare clorofilla.
Si pu fare, ma per ottenere la stessa quantit di
clorofilla basta mangiare semplicemente una foglia
di insalata o di lattuga. Non la clorofilla il vero punto di forza dei germogli.

Innaffiamento
Riposti nel germogliatore i semini ogni tanto devono essere innaffiati. In genere, se usiamo il germogliatore a tre livelli si innaffia 2-3 volte al giorno (renderli solo umidi), se optiamo per quello di
vetro si innaffia solo il primo giorno di germinazione, cio quando vediamo che spunta il primo abbozzo di germoglio.

Tempo di germogliazione
Quando sono pronti? Dipende. I pi veloci sono i
germogli di lenticchie: appena 2 giorni quando
spuntano le foglioline. Ma anche il grano veloce
(2-3 giorni). Crescione, erba medica, fagiolo mungo, fieno greco, e ravanello: 4-5 giorni. Pi lenti broccoli, senape gialla e rucola: 5-6 giorni.

Consumo
Dopo averli raccolti e ricordate che si mangia tutta la pianta, semino compreso li laviamo bene e
li asciughiamo. Possiamo anche conservarli per
qualche giorno in frigorifero.

DOPO LA RACCOLTA

Tempi di conservazione
Quando il germoglio pronto, per quanto tempo
si pu conservare? Diciamo subito che, dopo
averli lavati e ben asciugati, li mettiamo in un
contenitore ermetico da riporre in frigorifero. In
questo modo possiamo conservare per 4-5 giorni
quasi tutti i semini di cui abbiamo parlato. Con un
paio di eccezioni: lerba medica si conserva
leggermente pi a lungo (5-6 giorni), mentre il
germoglio di grano quello pi delicato: da
consumare entro due giorni.
SAPORITISSIMI

Germogli di porro,
golosi ma
pi difficili
Il provetto germogliatore
proceda per gradi: come ci spiega
Tommaso Radice, far germinare i semini di porro
pi complesso rispetto agli altri. Per esempio,
per ottenere un buon risultato meglio farli
germogliare in quantit (25-30 grammi) e bisogna
prestare attenzione ai tempi di innaffiamento.
Comunque sono buonissimi dice Tommaso.
Hanno quel particolare gusto da erba cipollina,
molto aromatici e piccantini. Provateli su una
pasta cacio e pepe! Mi raccomando: se li
cospargete su alimenti cotti, i germogli si
aggiungono crudi a fine cottura.

ERBA O GERMOGLIO DI GRANO


Si pu beneficiare del grano come germoglio (2 o 3 giorni di crescita), oppure possiamo lasciarlo
sviluppare fino a ottenere erba di grano. Nel primo caso si mangia il germoglio tutto intero,
mentre nel secondo occorre tagliare lerba alla base e poi consumarne il succo (con un estrattore di
succo, oppure masticandola).

52 dossier 3 _Layout 2 08/04/16 11.03 Pagina 46

Dossier

Che cosa contengono?

UN CONCENTRATO
DI PRINCIPI NUTRITIVI
Direttamente dal germogliatore al piatto: ci preserva i
nutrienti di cui i germogli sono particolarmente ricchi. E siamo
sicuri che non siano stati trattati con sostanze strane...
n organismo vivente in piena crescita, in
grado di autoprodursi tutto ci di cui ha
bisogno: nutrienti di alta qualit, a cominciare da aminoacidi e proteine, vitamine, antiossidanti, sali minerali ed
enzimi. Per questa ricchezza i germogli possono essere considerati alimenti dinamici e biogenici, ovverosia che generano la vita. Con un ulteriore punto
di forza: se li produciamo in casa come vi insegniamo a fare in questo dossierino avremo un alimento
davvero a chilometro zero che preserva tutte le sue
caratteristiche nutrizionali e abbatte ogni tipo di contaminazione esterna. Zero pesticidi, zero sostanze chimiche, nessun processo di impoverimento del
contenuto nutrizionale. Ecco una bella serie di motivi
che ci spingono ad approfondire la coltivazione casalinga dei germogli. In modo pi preciso vediamo perch sono cos interessanti dal punto di vista
nutrizionale.

pure ossidato a causa dellesposizione allaria e al calore. I germogli di ravanello, invece, forniscono tanta
vitamina C quanto le arance.
Analogo discorso per le vitamine del gruppo B, utilissime se ci sentiamo stanchi e stressati. Un consiglio:
se serve un ricostituente, il germoglio pi indicato
quello di fieno greco.

Sali minerali
I minerali si trovano in forma organica, quindi pi
biodisponibili: il nostro corpo li riceve e li usa con facilit. Se serve ferro non la stessa cosa grattuggiare un chiodo di ferro sui nostri piatti. Possiamo
puntare, in particolare, sui germogli ricchi di ferro come quelli di erba medica, fieno greco, lenticchie, fagioli azuki e soia verde. Se, invece, il dottore dice che
c bisogno di calcio rivolgiamoci ai broccoli, alla rucola, al grano, al sesamo In generale, poi, i germogli sono fonti eccellenti di oligoelementi come iodio,
zinco, selenio, cromo, cobalto e silicio.

Le vitamine
Che vitamine servono? Nei germogli sono presenti in
quantit. Vitamine antiossidanti come la A, la C, la E.
Con i germogli consumati crudi, senza aspettare troppo dopo la raccolta, siamo sicuri di assumerle veramente. Pensiamo alla vitamina C contenuta in un
ravanello crudo sminuzzato: la quantit di vitamina
diminuisce di met nellarco di pochi minuti. Poi con
la cottura, gran parte del contenuto di vitamine termolabili va perso: gettato con lacqua di bollitura, op-

46

Proteine e aminoacidi
I germogli di lenticchie, erba medica, fieno greco e
fagiolo mungo contengono numerosi aminoacidi essenziali, che il nostro corpo non riesce a sintetizzare
autonomamente, spiega Tommaso Radice. Per
esempio, 500 g di lenticchie germogliate contengono
circa 58 g di proteine, quantit pi che sufficiente a coprire la dose giornaliera ufficialmente consigliata per
un maschio adulto. Vegetariani e vegani lo sanno e ne

52 dossier 3 _Layout 2 08/04/16 11.03 Pagina 47

Rigermogliamo!

LA CURIOSIT

Il segreto del
capitano Cook
Se il capitano James Cook
riuscito a scoprire lAustralia,
la Nuova Zelanda e le Hawaii
lo deve anche ai germogli dei legumi. Allepoca gli
equipaggi delle navi, durante le lunghe traversate
transoceaniche, erano falcidiati dallo scorbuto, una malattia
mortale dovuta alla carenza di vitamina C. Il capitano volle
imbarcare un malto speciale ottenuto cuocendo legumi
germogliati a calore ridotto. Ne risult un efficace
integratore di vitamina C: in tre anni di viaggio (si restava
in mare aperto per mesi) Cook non perse nemmeno un
marinaio. La cosa venne acquisita dalla marina britannica
come un segreto militare: il malto di Cook venne
abbandonato solo dopo la scoperta che anche il limone
poteva prevenire lo scorbuto.

approfittano: per essere sicuri di coprire interamente il


fabbisogno proteico consumiamo i germogli insieme ai
cereali integrali.

Una miniera di enzimi


Se li mangiamo crudi i germogli sono una fonte
ricchissima di enzimi che aiutano a digerire proteine, carboidrati e grassi. Questi enzimi servono in primo luogo ai germogli stessi ma anche
a noi per digerire i cibi. Inoltre, secondo diverse ricerche (come quelle del dottor Howell) tali enzimi avrebbero un importante
ruolo preventivo e anti-aging.
Purtroppo, per, le lunghe filiere ortofrutticole inducono una grave perdita enzimatica: con i germogli cresciuti in casa
un altro discorso.

Antiossidanti a go-go
Non stupisce che i germogli costituiscano unottima fonte di antiossidanti: queste molecole vengono prodotte dalla tenera piantina per difendersi dal sole, da insetti, muffe e parassiti. Quando i germogli
pizzicano in bocca come nel caso del crescione, della rucola o del ravanello significa
che contengono ancor pi antiossidanti. Generalmente, a parit di peso i germogli contengono
pi antiossidanti, in particolare polifenoli, del corrispettivo vegetale maturo.

47

52 dossier 4 _Layout 2 08/04/16 11.07 Pagina 48

Dossier

Sinfonie di sapori

I GERMOGLI
IN CUCINA

Bruschetta con pomodori e germogli di ravanello

48

52 dossier 4 _Layout 2 08/04/16 11.08 Pagina 49

Rigermogliamo!

er farci unidea delle potenzialit culinarie


dei germogli, bisogna passare alle vie di
fatto. C davvero di che sbizzarrirsi ed una
questione di accostamenti. A prima vista non
sembra che i germogli abbiano cos tanto da
offrire anche per deliziare il palato.
Comunque, se subentrata in voi un po di
curiosit, potete iniziare da questi piatti di
sicuro impatto. Se non avete il germogliatore,
cercate i germogli nei negozi alimentari bio,
oppure fatevi spedire le vaschette.

Do lce e p iccan t e
Risotto alla zucca
con germogli
Preparate un brodo vegetale
con sedano, cipolla, alloro e
carota. Tostate il riso con
olio e salvia e aggiungete un
po di vino bianco. Sfumato il
vino incorporate la zucca
tagliata a pezzetti e
continuate a cuocere,
aggiungendo man mano il
brodo e mescolando. A
cottura ultimata, aggiungete
un goccio dolio, latte
vegetale e parmigiano,
lasciando mantecare. Alla
fine mettete i germogli,
vanno benissimo quelli di
ravanello, porro, rucola,
Pasta cacio
e pepe con
germogli di
porro

senape e crescione: il loro


sapore piccantino fa da
ottimo contrasto con il dolce
della zucca.
Per un risotto pi cremoso
cuocete prima la zucca in
forno.
Il cap o lavoro
Pasta cacio e pepe
con germogli di porro
Per 4 persone. In una
padella fate rosolare lolio
evo. Nel frattempo fate
bollire la pasta (tonnarelli o
spaghetti: 400 grammi).
Grattuggiate due etti di
pecorino romano, irrorate
con qualche cucchiaio
dellacqua della pasta e

macinate pepe nero in


abbondanza: mischiate fino
a formare la caratteristica
cremina tipica del cacio e
pepe. Scolate la pasta al
dente, versatela nella
padella e aggiungete la
crema: lasciate andare la
cottura per un altro minuto
mescolando.
Servite nei piatti con una
bella manciata di germogli di
porro e, se volete, guarnite
con del porro tagliato a
rondelle.
Prt--porter
Panino guacamole
con germogli di fieno greco
Tagliate una zucchina nel
senso della lunghezza. In
una padella antiaderente
fate grigliare le fette con un
po di sale per 5 minuti.
Mettetele poi in un
recipiente con 2 cucchiai
dolio, uno spicchio daglio
tritato e foglie di menta
spezzettate.
Prepariamo il guacamole.
Tagliate a pezzi un avocado e
frullatelo con uno scalogno,
un po daglio, il succo di un
lime, un peperoncino verde
(via i semi), un pizzico di
cumino, 2 cucchiai dolio evo,
sale e pepe.
Passiamo ora ad
assemblare il panino: usiamo
3 fette di pane integrale.
Sulla prima fetta spalmate
un velo di guacamole e le
zucchine. Sovrapponete la
seconda fetta su cui si
spalma il resto del
guacamole, aggiungendo
una generosa manciata di
germogli di fieno greco.
Sono croccanti: un vero
tocco da maestro!

Panino
guacamole con
i germogli
di fieno greco

Il dolce crudista
Mousse di cachi
e germogli derba medica
I germogli si possono
accostare anche ai dolci.
Ecco una ricetta
semplicissima e goduriosa.
Frullate i cachi privati dei
semi e della buccia: servite in
coppette dopo aver
sbriciolato sul fondo un
amaretto e aggiunto dei semi
di papavero. Alla fine
guarnite con dei germogli di
erba medica. Togliete la
mousse dal frigo 10 minuti
prima di servirla.
Sfizioso an tipasto
Bruschetta con pomodori
e germoglio di ravanello
Tagliate a pezzetti 2 pomodori
cuore di bue: lasciateli
insaporire nellolio evo con
sale, pepe e origano: tostate
2 fette di pane casereccio
integrale e servitele con i
pomodori e i germogli di
ravanello.

Altre ricette germogliose le trovate sul sito internet www.germogliamo.it

49

52 LE ALTRE MEDICINE 1_Layout 2 08/04/16 12.06 Pagina 50

Le altre medicine

RITUCHARYA
Prepararsi alla primavera
con lAyurveda

50

52 LE ALTRE MEDICINE 1_Layout 2 08/04/16 12.06 Pagina 51

Anche il nostro
organismo deve
adattarsi alla nuova
stagione. Seguiamo
le pratiche
consigliate dalla
medicina dellIndia.
Sem Galbiati

a medicina tradizionale
indiana, meglio conosciuta come Ayurveda,
cura la malattia su un triplice livello, cio quello fisico, quello mentale e infine quello emozionale, il pi sottile e
come sosteneva Karl G. Jung il
pi importante. Altro presupposto
fondamentale consiste nellunicit
di ogni individuo. Prima che alla
cura, per, la medicina ayurvedica
assegna un ruolo imprescindibile
alla prevenzione: si attuano azioni
di mantenimento quotidiano su se
stessi al fine di purificare e fortificare il corpo-mente, contrastando
cos la comparsa della malattia. Si
parla di Ritucharya.

Sintonizzarsi sui cicli naturali


Spesso nelle attivit preventive ci
facciamo guidare dal buon senso
sicuramente un buon punto di
partenza ma conoscere alcune
nozioni generali di base ci aiuta a
raggiungere lobiettivo del benessere stabile. Rispettare il ciclo
della natura e adeguarsi ai suoi
cambiamenti un'attivit obbligatoria, insita nella natura stessa
degli esseri viventi.

51

52 LE ALTRE MEDICINE 1_Layout 2 08/04/16 12.11 Pagina 52

Le altre medicine

Riflettiamo semplicemente sullinfluenza che i cicli lunari hanno,


non solo sulle maree, ma sulla stimolazione al parto o sulla crescita pilifera, oppure come i cambiamenti stagionali influiscono sugli
spostamenti migratori, sul letargo
animale e vegetale e sulle stimolazioni riproduttive.
Questi sono solo piccoli esempi
che ci aiutano a capire come la natura, col suo evolvere, condiziona
il bioritmo della vita sulla terra.

Cambia la stagione
e cambiamo noi
dunque basilare prestare attenzione al cambio stagionale, in particolar modo quello primaverile e
quello autunnale.
Nei periodi delequinozio di marzo e settembre gli effetti del sole
iniziano a farsi sentire con forza sul
nostro organismo.
Prendendo in considerazione la
primavera, la stagione che stiamo
attraversando, lesposizione alla
luce naturale aumenta, e questo
genera ad esempio un cambiamento nella stimolazione ghiandolare e quindi ormonale. Aumenta anche il calore terrestre
generando modificazioni non solo
a livello cutaneo, ma anche digestivo; persino la diversa energia
elettromagnetica portata dai raggi solari induce cambiamenti nel
ciclo sonno-veglia.
Noi siamo profondamente influenzati dallo scorrere delle stagioni: un fatto ben conosciuto in
Ayurveda.

I Dosha riprogrammano
lequilibrio psicofisico
Nella medicina Ayurvedica sappiamo che la vita dellindividuo
amministrata da tre umori biologici ed elettromagnetici (Dosha). Il
primo si chiama Vata e governa in

52

particolar modo tutti i movimenti


corporei, quelli muscolari, sanguigni, cardiaci e nervosi, soprattutto i pensieri. Il secondo Dosha
Pitta: esso governa il sistema
metabolico, enzimatico, ghiandolare, ormonale e con esso la reattivit emotiva.
Lultimo si chiama Kapha, destinato alla costruzione di tutti i tessuti corporei, dalla pelle fino al midollo osseo: la sua presenza fornisce stabilit e forza allorganismo
e allintelletto. In ogni stagione
ognuno di questi Tri-dosha riprogramma il suo equilibrio. Approfondiamo.

Che cosa succede in inverno?


In inverno stagione dominata da
Kapha aumenta il freddo e diminuisce la luce naturale, come
pure il dinamismo corporeo: di
conseguenza tendiamo ad accumulare maggior tessuto adiposo e

Che cosa
significa
Ritucharya?
Ritucharya un insieme di
particolari regole e regimi
adatti per ogni singola
stagione. Il termine
composto infatti da Ritu
(stagione) e Charya
(routine). In queste pagine
presentiamo le principali
regole Ritucharya per la
Primavera.

a rallentare lattivit fisica e sessuale. Questa inclinazione naturale


genera una maggiore conservazione di Ojas, cio la resistenza fisica e forza mentale, tanto vero
che nei mesi freddi aumenta lattivit intellettuale.
Aumentano, per, anche le tossine che trovano casa in ambienti favorevoli come il grasso corporeo
e il muco. Di pari passo labitudine alimentare ci porta a consumare cibi caldi e cotti e consistenti,
modificando il ciclo gastrico-digestivo.

Primavera: reagiamo
come un ghiacciaio
Con larrivo della primavera aumenta lesposizione alla luce. Il
sole, avvicinandosi sempre di pi
alla terra, la scalda in maniera significativa. Inizia a prevalere il Dosha Vata. Il nostro organismo risponde al cambio primaverile al
pari di un ghiacciaio di montagna.
Il calore scioglie il grasso e il muco
in eccesso, sotto la spinta degli stimoli ormonali aumentiamo il movimento fisico, ma assieme ad adipe e muco liberiamo anche le tossine (Ama), che, muovendosi liberamente nel nostro corpo, generano stati influenzali, raffreddori e pesante astenia. Anche la tendenza

52 LE ALTRE MEDICINE 1_Layout 2 08/04/16 12.12 Pagina 53

naturale a ricercare cibi freschi,


crudi e secchi genera problemi digestivi e stipsi, in considerazione
del fatto che i succhi enzimatici
sono ancora deboli.
Lattivit cerebrale, poi, subisce
gli effetti stimolanti degli ormoni e
del diverso magnetismo terrestre,
che, modificando in maniera repentina il rapporto fra sonno e veglia, causano un temporaneo stato di tilt mentale, responsabile di

difficolt cognitive e di difficolt a


riposare.

Prima ripulirsi, poi rafforzarsi


Usando la terminologia dellAyurveda laggravamento di Kapha e laccumulo di Vata nellorganismo generano i disturbi ad
essi associati.
Evitare disturbi e malanni fastidiosi
che rischiano di accumularsi negli
anni, fino a degenerare in cose

complicate, possibile seguendo


alcuni consigli praticabili anche a
stagione gi avviata. Si tratta di
una serie di pratiche che in sanscrito sono riassunte col termine
Ritucharya.
importante tenere sempre presente questo paradigma: prima di
arredare una stanza bisogna pulirla. Quindi: prima pulisco il corpo da tossine e virus e poi lo rafforzo.

12 attivit Ritucharya per questa stagione


i proponiamo una serie di
consigli previsti dal
Ritucharya per la primavera:
praticando regolarmente
favoriamo il riequilibrio dei
Dosha, primo passo per ottenere
benessere in questa stagione.
Traducendo il tutto in termini
medici ayurvedici si pianifica una
serie di azioni atte a scaricare
Kapha in eccesso e con esso le
tossine Ama, riequilibrare Vata in
movimento e stimolare il
metabolismo di Pitta.

rimuovere le tossine che nel


corso della notte, risalendo
esofago e laringe, si sono
appiccicate alla lingua.

1 Fomentazioni
Per iniziare a scaricare
lapparato respiratorio e gastrico
dal muco in eccesso
consigliabile effettuare delle
fomentazioni (applicazioni sulla
pelle con un panno) con acqua
calda e un pizzico di
bicarbonato, oppure decotti
ayurvedici espettoranti.

2 Usare la Lota
Unaltra pratica semplice e
interessante per prevenire le
allergie si svolge alla mattina ed
la pulizia periodica delle cavit

4 Acqua e limone

Lota
nasali utilizzando la Lota,
alambicco ayurvedico per il
lavaggio del naso, a cui pu
seguire unapplicazione nelle
fosse nasali di opportuno olio
medicato (Anu Tailam) o del
semplice olio di sesamo. A tal
proposito sarebbe meglio
effettuare il primo lavaggio sotto
la guida di un terapista
ayurvedico.

3 Pulizia
della
lingua

Il corretto bilanciamento
dellattivit gastrica favorito
se, alla mattina prima di
colazione, assumiamo un
bicchiere di acqua calda, non
bollente con dentro 3 gocce di
limone: questo ha un effetto
tonificante anche per la mente.

5 Cura degli occhi


Anche gli occhi in questa
stagione di congiuntiviti
allergiche devono essere
risciacquati al risveglio con
acqua fresca, mai calda, oppure
con acqua di Triphala (preparato
ayurvedico in polvere dalle
molteplici propriet: azione
antinfiammatoria, rinfrescante,
depurativa).

Sempre la mattina
dopo aver lavato i denti
consigliabile pulire la lingua con
un netta-lingua in rame o in
acciaio (Jiwha Dauthi), al fine di

Jiwha Dauthi

6 Il clistere
Unaltra pratica
importante per la
rimozione delle

53

52 LE ALTRE MEDICINE 1_Layout 2 08/04/16 12.06 Pagina 54

Le altre medicine

tossine accumulate durante


linverno quella di effettuare
un semplice clistere usando un
litro e mezzo dacqua a cui
aggiungere o un pizzico di sale o
un decotto di Triphala, pi due
cucchiai dolio di sesamo o
doliva. L'enteroclisma pu
essere effettuato la sera prima di
dormire.

INTEGRATORI
E MASSAGGI
AYURVEDICI
(ma rivolgiamoci
agli esperti...)
In Ayurveda esistono
carminativi ed integratori
eccezionali come
Chyawanprash, Shilajit, e molti
altri: sono considerati dei veri e
propri alimenti rasayanici, ossia
in grado di rivitalizzare
lorganismo e potenziare le
capacit rigenerative delle
cellule. Il loro uso deve
essere consigliato da un
medico o da un terapista

54

7 Limpacco
di sale
Un ottimo
accorgimento quello di
effettuare alla sera
terminata lattivit della
giornata lapplicazione di
un impacco di sale grosso
opportunamente riscaldato e
posizionato all'altezza dei reni e
sulla schiena coperta con una
maglia di lana. Il tutto va poi
coperto con un plaid. Questo
rimedio depurante e
carminativo.

8 Tisane e pediluvi
Come si accennava in
precedenza, in questi periodi,
possono comparire disturbi del
sonno affrontabili innanzitutto
alleggerendo la cena, e bevendo
una tisana rilassante prima di
coricarsi, magari con malva,
cardo mariano, un pizzico di

ayurvedico, i quali possono


guidare anche nella
preparazione di decotti,
unguenti, Masala e clisteri per la
depurazione primaverile.
Di fondamentale importanza
anche il massaggio ayurvedico
(Abhyangam), essenziale per
sgravare le tossine accumulate

zenzero e della camomilla.


Anche un pediluvio caldo
seguito da un automassaggio al
piede con olio di sandalo,
eucalipto o oliva, agevola il
riposo.

9 Orari del sonno


Sempre parlando di sonno,
bisogna favorire la transizione
stagionale garantendo alla
mente e al corpo, nonch
allanima, un giusto riposo. Si va

durante linverno; ottimo per


riequilibrare la circolazione
linfatica e sanguigna, per
tonificare muscolatura e
articolazioni nonch utile per
pacificare la mente, il sonno e
gli stati di forte emotivit.
Affidiamoci per solo a medici e
terapisti di provata esperienza e
formazione in medicina
ayurvedica, in grado di
individuare il massaggio, gli oli
medicati e le polveri adeguate
per ogni individuo ed
eventualmente valutare l'uso di
saune o impacchi depurativi.

hala
p
i
Tr

Emblica officinalis, uno degli


ingredienti del Chyawanprash

52 LE ALTRE MEDICINE 1_Layout 2 08/04/16 12.06 Pagina 55

ALIMENTAZIONE
AYURVEDICA
a dormire fra le 21,30 e le 23.00
e ci si risveglia alle 6.00. I pi
volenterosi possono introdurre
la meditazione prima di
addormentarsi.

10 Sesso moderato
Anche lattivit sessuale deve
essere controllata: gli stimoli
ormonali portano ad un
aumento dei rapporti ma
bisogna considerare che questa
attivit richiede notevole energia
vitale, in una situazione gi di
forte impegno funzionale per
tutto lorganismo. Quindi
moderazione.

11 Stare in Natura
Riprendiamo possesso del
nostro tempo atmosferico e del
nostro spazio vitale dentro e al
di fuori di noi; prendiamoci delle
buone abitudini, camminiamo.
Soprattutto se si vive in citt,
cerchiamo il pi possibile luoghi
naturali, prendiamo a
passeggiare in parchi e boschi,
vicino a corsi dacqua,
preferibilmente in campagna.
Attraversiamo i primi prati
erbosi, osserviamo il risveglio
degli alberi e la rinascita dei
fiori, tutto ci giover al nostro
benessere psicofisico e al nostro
umore donandoci una nuova
forza vitale.

12 Cibi stagionali
I cibi devono essere
rigorosamente stagionali, poich
la terra, a seconda della
stagione, ci dona gli alimenti pi
adeguati alle nostre esigenze
metaboliche. La primavera un
florilegio di frutta e verdura a cui
possiamo attingere a piene mani
(vedi qui a fianco, ndr).

Come nutrirsi durante


la stagione dei fiori
Un principio fondamentale
dellalimentazione ayurvedica che
riguarda la scelta e la preparazione dei
cibi quella che essi dovrebbero
contenere i sei gusti principali (Rasa)
che sono: dolce, amaro, salato,
astringente, piccante e aspro.

DA PREDILIGERE
I gusti preponderanti in questa stagione
sono, per, il salato e l'aspro (come il
limone, il lime, laceto e molti cibi
fermentati), importanti per equilibrare
l'organismo in accordo con Vata Dosha.
Quindi possiamo prediligere cibi con
queste caratteristiche, inserendo per
anche verdure amare importanti per
depurare fegato e sangue.

ALTRI ALIMENTI
Certo non scarteremo cibi con spiccate
propriet astringenti come i legumi,
(fagioli, lenticchie, ceci)
opportunamente preparati con spezie
dolci o piccanti, che introducono la
propriet dellelemento Fuoco

(indispensabile per la loro digestione


quando difficoltosa).

MASALA DIGESTIVO
Usando un mix di spezie come il Masala
ayurvedico nelle nostre preparazioni
per le verdure, le zuppe, le insalate, ed
altro, possiamo aumentare le propriet
digestive dei cibi fortificando la nostra
capacit gastrica di assimilazione.

DA LIMITARE O EVITARE
In Primavera limitiamo i formaggi,
soprattutto stagionati, e il consumo di
carne rossa, preferendo pollo e
selvaggina; consumiamo pesce
preferibilmente di piccole dimensioni e
con spine.
Controlliamo sempre la purezza dei cibi
acquistati evitando alimenti precotti,
surgelati e ricchi di conservanti (cibo di
natura Tamas Guna).
Gli alcolici e il caff vanno evitati,
meglio assumere tisane; il vino pu
essere assunto come tonico nella
misura di 1 cucchiaio al giorno.

CONSIGLI

Riso, pane, verdure e acqua


Il riso un ottimo alimento
poich facilmente assimilabile
gi nelle prime fasi digestive.
Il pane semintegrale va consumato
previa tostatura (per alleggerirlo).
Introdurre gradualmente
lassunzione di verdure crude
in modo che lorganismo abbia tutto
il tempo di prepararsi allalimento.
Prediligere ancora le verdure cotte.
Non dimentichiamo che circa
il 70% del corpo composto di acqua.

quindi necessario bere


dai 2 ai 3 litri dacqua tiepida
al giorno: va bene quella del rubinetto,
meglio se preventivamente bollita
e raffreddata per eliminare
sedimenti pesanti e cloro (infatti
questi si depositano sul fondo
del recipiente di bollitura).
Nel caso avessimo bisogno di un po
di carica in pi possiamo assumere con
moderazione il miele, la pappa reale,
laloe e i frutti rossi.

55

52 LE ALTRE MEDICINE_Layout 2 08/04/16 13.45 Pagina 56

Le altre medicine

UNA PRATICA MATTUTINA

Risvegliamo
il corpo
con lo YOGA
Vi proponiamo una sequenza Yoga
facile da eseguire. Utile nel passaggio
stagionale che stiamo vivendo.
Elena Carafa

56

52 LE ALTRE MEDICINE_Layout 2 08/04/16 13.45 Pagina 57

inizio della primavera un


ottimo momento per
reintrodurre la pratica dello
Yogasana che durante
linverno spesso si
interrompe per mancanza di volont,
pigrizia, poca luce al mattino presto
Le tossine presenti nel corpo (in
Ayurveda dette Ama) e in special modo
nelle articolazioni (Sleshaka Kapa) si
sono accumulate a causa dello scarso
movimento, della dieta un po pi ricca e
del rallentamento delle attivit
metaboliche. Ma le tossine possono
essere gradualmente rimosse anche con
questa pratica mattutina da svolgersi con
regolarit e costanza. La durata
dellintera pratica allincirca di 40-45
minuti, unora con la meditazione. Buon
risveglio!

52 LE ALTRE MEDICINE_Layout 2 08/04/16 13.45 Pagina 58

Le altre medicine

Fase 1
Rotolamento
Risvegliare il corpo e la mente con un esercizio
che aumenta il metabolismo, brucia i grassi,
migliora il ritmo cardiaco attraverso lattivit
aerobica; questa semplice pratica sblocca le
articolazioni principali come anche e spalle,
fluidifica i movimenti, smuove i ristagni e gli
accumuli in addome e gambe.

Rotolamento: posizione di partenza e movimento.

Esecuzione
Sdraiarsi in posizione prona (pancia in gi) con le
braccia allungate sopra la testa e le gambe unite;
sovrapporre la caviglia destra a quella sinistra e,
bilanciando il peso del corpo verso sinistra,
slanciarsi nel rotolamento di tutto il corpo che
eseguir il movimento partendo dapprima dalla
parte bassa, poi dal tronco fino alle braccia che
restano in alto, sopra la testa. Lo spostamento
deve essere morbido, non forzato, seppur
vigoroso e continuo. Il corpo pu rigirarsi su se

stesso almeno tre o pi volte per poi riprendere a


rotolare nel senso opposto per riconquistare la
posizione iniziale.
Rotolare in maniera continua per alcuni minuti
anche fino a dieci se non ci sono segni di
affaticamento eccessivo e lievi giramenti di testa.
Alla fine del rotolamento prendersi un minuto di
riposo sempre in posizione prona.

avanti e poi estendersi in dietro.


Eseguire varie ripetizioni per
tre/quattro minuti.

Fase 2
Flessioni
e torsioni

Esercizio 2

Esercizio 1
Inspirando posizionarsi in
piedi con le braccia in alto
ed espirando flettersi in
avanti eseguendo un
profondo piegamento,
battendo le mani per
terra. Inspirando risalire
con la colonna il pi
possibile piatta per poi
estendersi con il busto
verso dietro portando il
bacino in avanti il pi
possibile (contraendo i
glutei per preservare le
vertebre lombari). Flettersi
ancora una volta in

Posizionarsi in piedi con le


braccia in alto inspirando ed
espirando; flettersi lateralmente
prima a destra e poi a sinistra in
maniera dinamica e cercando di
mantenersi in asse con il corpo.
Eseguire per tre/quattro minuti.

esercizio 2

Esercizio 3
Eseguire lesercizio 1, ma da seduti
per terra con il busto eretto. Espirare
vigorosamente flettendosi in avanti
ed espirare quando ci si estende
indietro, anche oltre novanta gradi;
mantenere la colonna dritta durante
tutti i movimenti.
Eseguire per almeno tre/quattro
minuti.

esercizio 3

58

esercizio 1

52 LE ALTRE MEDICINE_Layout 2 08/04/16 13.45 Pagina 59

Esercizio 4
Posizione seduta, busto eretto a
90 gradi; espirando, alzare in
avanti le braccia, altezza spalle,
ed eseguire una torsione verso
destra abbassando il busto
verso il pavimento appoggiando
entrambe le mani fino a toccare
con la fronte il pavimento.
Dinamicamente, ritornare verso
il centro alla posizione di
partenza con le braccia sempre
in avanti; effettuare una torsione
verso sinistra e assumere la
stessa posizione descritta verso
destra, ma speculare.
Ripetere dinamicamente i
movimenti da un lato e dallaltro
per alcuni minuti.

Fase 3
Respirazione
Respirare una delle attivit non
volontarie del nostro corpo che
possiamo rendere volontarie
attraverso una pi attenta
osservazione del nostro respiro
al fine di averne una maggiore
consapevolezza. Il controllo del
respiro nello Yoga (Pranayama)
si raggiunge attraverso un
costante lavoro fisico e
soprattutto mentale che richiede
il supporto di un insegnante
esperto, specialmente se si
esegue una pratica prolungata
nel tempo.

Esercizio 5
Assumendo sempre la posizione
seduta con il busto eretto a
novanta gradi; inspirare ed
espirando piegare la gamba
destra e portarla verso il busto
afferrando il ginocchio e
premendolo fermamente contro
laddome. Ripetere per laltra
gamba, alternare le ginocchia al
petto in maniera dinamica.
Eseguire per alcuni minuti.

Questi semplici esercizi di


respirazione ci avvicinano alla
pratica del Pranayama senza
pericolo di controindicazioni e
beneficiandone appieno dei suoi
risultati in termini di
rilassamento e consapevolezza
corporea.

Esercizio 1
Sedere in una posizione

esercizio 1

comoda, possibilmente a gambe


incrociate, e se occorre
sostenersi con un cuscino.
Schiena il pi possibile dritta,
spalle rilassate. Controllare che
la mascella sia rilassata. Occhi
chiusi.
Osservare il movimento del
respiro e in particolare il
percorso che fa laria entrando
con lispirazione: entra
attraverso le narici, raggiunge la
gola, scende nei polmoni, poi
risale dalla laringe, riattraversa
la gola, raggiunge le narici per
uscire. Il tutto molto lentamente,
non alterando o controllando il
ritmo del respiro. E poi ancora il
percorso si ripete alla successiva
inspirazione ed espirazione:

LA FASE DI RIPOSO
Shavasana, lAsana del cadavere
Dopo la fase 1 ora di prendersi un breve ma significativo riposo. Questa fase fondamentale quanto il
lavoro svolto perch proprio in questi momenti che il nostro sistema nervoso lavora per ricalibrare i
propri schemi motori e funzionali sulla base delle informazioni appena ricevute. Si tratta di beneficiare
del lavoro che abbiamo fatto e letteralmente di creare (o ricreare) questi codici nel nostro corpo-mente.

Eseguiamo dunque Shavasana (posizione del cadavere)


Distendersi supini con le braccia e le gambe leggermente allargate, le punte dei piedi si aprono
naturalmente verso lesterno, i palmi delle mani sono rivolti verso lalto. Allontanare le spalle dalle
orecchie, rilassando gli arti superiori. Assicurarsi che la colonna vertebrale sia in linea retta. Rilassare tutto
il corpo e interrompere ogni movimento. Portare la consapevolezza sul respiro e lasciare che diventi lento
e regolare. Dopo qualche tempo spostare la consapevolezza sullambiente circostante e sul proprio corpo
per poi lasciare la posizione.

59

52 LE ALTRE MEDICINE_Layout 2 08/04/16 13.45 Pagina 60

Le altre medicine

proseguire per qualche minuto.


Osservare ora la qualit
dellaria che entra ed esce dal
nostro corpo: fredda quando
entra? tiepida, calda quando
esce? umida o secca? Prestate
attenzione
Osserviamo anche il ritmo del
nostro respiro: calmo, lento,
sostenuto, vigoroso, dolce?
Cerchiamo di non esprimere
alcun giudizio.
Osserviamo poi il movimento
che il nostro corpo fa per
sostenere la respirazione: il
torace che si espande
nellispirazione, le coste che si
allontanano sia davanti che nella
parte posteriore della gabbia
toracica. Percepire se si riesce la
contrazione della muscolatura
addominale e del diaframma
che sale ogni volta che si espira
e scende quando inspiriamo.
Anche la pelle si muove sotto
il riflesso dei nostri movimenti
respiratori, osserviamo
lelasticit di alcune zone e la
staticit di altre.

Esercizio 2
Questo esercizio permette di
liberare le vie aeree superiori
dellapparato respiratorio in

Nella fase successiva la

esercizio 2

maniera efficace dai ristagni di


muco, libera la mente
pacificandola e aprendola alla
chiarezza mentale.

Mantenendo la posizione
assunta nel precedente
esercizio, inspirare lentamente e
profondamente ed espirare
frazionando in sei espulsioni
tutta laria che c nei polmoni.
Le espulsioni non devono essere
forzate, soffocate o veloci, ma
regolari, ritmate e attive. Per una
corretta esecuzione, non deve
rimanere aria alla fine delle sei
espulsioni, e tantomeno
mancarne prima delle stesse.
Ripetere per tre cicli. Fra un ciclo
e laltro effettuare unispirazione
e una espirazione naturale e
riprendere con lesercizio solo se
il respiro risulta sotto controllo.

stessa sequenza si ripete a narici


alternate:
sinspira dalla narice destra,
chiudendo con lanulare della
mano destra la narice sinistra,
poi conclusa lispirazione,
chiudere la narice destra ed
aprire quella sinistra per
espirare frazionando il respiro
per sei volte come nel
precedente esercizio. Ripetere
per tre cicli.
Ripetere lesercizio per la
narice destra, ossia chiudendo in
questo caso con il pollice
sempre della mano destra la
narice destra; inspirare quindi
con la narice sinistra, poi
conclusa linspirazione, chiudere
la narice sinistra, aprire quella di
destra per espellere laria
sempre in sei frazioni. Ripetere
per tre cicli.
Tra un ciclo e laltro effettuare
unispirazione ed una
espirazione naturale e
riprendere con lesercizio solo se
il respiro risulta sotto controllo.
Al termine effettuare un
minuto di respirazione naturale
ad occhi chiusi per ricevere i
benefici dellesercizio appena
eseguito.

E per finire
Una breve meditazione
Dopo gli esercizi di respirazione diviene
naturale entrare in fase meditativa. Il respiro
si fatto pi profondo, la mente pi
sottile, i pensieri sono pi leggeri (Dyana):
possibile cos entrare in una fase di
concentrazione pi profonda (Dharana).
Realizzare per 10-15 minuti.

60

51 PROVA PUBBLICITA_Layout 2 03/03/16 14:12 Pagina 1

IIn
n forma tutto lanno!

PERDERE
P
ERDERE PESO
PE
P
ESO PI F
FACILE
ACILE
SE
S
E IL
L SAPORE
SAPOR
RE PI
GUSTOSO
GU
STOSO
ss#ONCARBOIDRATI
#ONCARBO
COMPLESSIDELLAVENAINTEGRALE

COMPLESSI
NONDELLOZUCCHERO
NONDELLO
&ACILEDAP
ss&ACILEDAPREPARARE
CONTIENEGIOLIOVEGETALE
CONTIENEG
DIALTAQUALIT
DIALTAQUA
!LTOCONTE
ss!LTOCONTENUTO
D
DIPROTEINEDELLASOIA

IPROTEINE
senza O
OGM
GM

ANi soia
VEG
i latte d

d
iso
utilizzo o di ris

$OTT##!'./,!0RODOTTIDALLA.ATURA
#!'./,!0RODOTTIDALLA.ATURA
6IA!TTO6ANNUCCI  -ILANO 4EL &AX
6
IA!TTO6ANNUCCI  -ILANO 4EL &AX
IINFO
NFO D
OTTCAGNOLASRLIT WWWDOTTCAGNOLAIT
DOTTCAGNOLASRLIT WWWDOTTCAGNOLAIT

52 Le altre medicine craniosac_Layout 2 08/04/16 11.39 Pagina 62

Le altre medicine

BIODINAMICA CRANIOSACRALE

MARE
a NOI

Il

na casa in fondo al
mare, attraversata
dalle correnti, con tutte le finestre e le porte aperte: questa
una delle pi famose metafore
della Biodinamica Craniosacrale.
stata scritta da Adah Strand Sutherland, moglie di William G. Sutherland, losteopata statunitense
riconosciuto come padre della nostra disciplina.

La metafora si riferisce al fatto che


siamo tutti immersi nella stessa
sostanza, attraversati e modellati
da quello che in Biodinamica Craniosacrale conosciuto come il
Respiro della Vita: una forza vivificante, che porta in s qualcosa di
sacro, origina dalla quiete pi profonda e si esprime come luce e vibrazione, generando dei ritmi lenti che ci sostengono.

La casa in fondo alloceano

Torniamo a sentire
il respiro della vita

La casa rappresenta ognuno di


noi, attraversati dalle maree nelle profondit delloceano: per questo le porte e le finestre sono
aperte. La luce allinterno accesa. luce liquida perch sono proprio i nostri fluidi a trasportare la
forza vitale.

Quando, nella sessione di Biodinamica Craniosacrale, sperimentiamo la sua presenza difficile


trovare le parole per descriverlo.
Percepiamo un grande senso di
pace e di spazio, possiamo sentire un profondo senso di compassione e di interconnessione. Di-

In superficie la tempesta, ma sul fondo


del mare la quiete pi profonda. Cos
nelle nostre vite: la quiete dentro di
noi. E si pu raggiungere aprendoci al
Respiro della vita
Luisa Brancolini
62

52 Le altre medicine craniosac_Layout 2 08/04/16 11.39 Pagina 63

Il Respiro della Vita come una casa


in fondo alloceano con tutte
le finestre e le porte aperte. Siamo fermi
nel Mare intorno a Noi, che continua
a muoversi dentro, attraverso, intorno
e oltre anche se siamo fermi
ADAH STRAND SUTHERLAND

63

52 Le altre medicine craniosac_Layout 2 08/04/16 11.39 Pagina 64

Le altre medicine

La storia di Natalia
William
Sutherland
IL PADRE
DELLA BIODINAMICA
CRANIOSACRALE
Intorno alla fine dellOttocento
losteopata americano William
Sutherland (nella foto) fece
unimportante scoperta: le ossa
del cranio possiedono una
mobilit ciclica. Si accorse poi
che tutto il corpo coinvolto in
questi movimenti ciclici ponendo
cos le basi della Biodinamica
Craniosacrale.
Col proseguire della pratica e
della ricerca risultato evidente
che questi flussi interni o maree
interne sono collegati, non solo
alla salute fisica, ma anche alla
salute mentale ed emotiva.
Attraverso lascolto di questi
movimenti ritmici, gli operatori
in Craniosacrale possono
facilitare il cambiamento nelle
zone di restrizione del
movimento che potrebbero dar
luogo a disturbi e malattie.

ventiamo testimoni della sua funzione creativa, facciamo esperienza di una radianza che apre il
nostro cuore e ci porta a comprendere che la separazione tra gli
esseri solo unillusione.
Queste forze che ci attraversano,
modellandoci, hanno la qualit di
inter-connetterci. La vita relazionale e siamo tutti inter-dipendenti. Fin dai primissimi momenti di vita cerchiamo relazioni empatiche per soddisfare i nostri bisogni di base. Il nostro senso dellessere e dello stare bene dipen-

64

COME UN FIORE CHE SI APRE


Quando Natalia inizi il suo
percorso di Biodinamica
Craniosacrale aveva 35 anni e
desiderava prendersi maggiore
cura di s, si sentiva poco in
forma, gonfia e sempre in
tensione.
Fin dalle prime sessioni, come
operatore, avevo notato uno
schema di iper-lavoro, che
comprendeva pasti irregolari o
consumati in fretta, molto sport,
tante attivit interessanti, ma
poco riposo. Al contatto
percepivo una sensazione di
densit nella zona dellosso
sacro, di tensione in tutta la

parte destra del corpo e freddo


diffuso. La sua tendenza era
quella di perdersi totalmente
nei pensieri e nelle reazioni,
scollegandosi dal corpo.
Durante la quinta sessione,
sprofondammo in una quiete
che non avevo ancora percepito
nel suo sistema, ma dopo pochi
minuti Natalia inizi a sentire
un dolore alla gamba destra. La
guidai a stare con le sensazioni
e a trovare un senso di agio nel
resto del corpo che la aiutasse
a rimanere presente a queste
sensazioni cos intense e
sgradevoli. Il dolore alla gamba

dono dalle modalit con cui questi bisogni vengono corrisposti.

In risonanza con il bambino


dentro di noi

Riscoprire laccoglienza
amorevole
Se un bambino viene accolto amorevolmente e supportato, ma soprattutto riconosciuto dai genitori o dai caregiver nella sua capacit
di amare, sar in grado di creare
un senso di se stesso, svilupper
un attaccamento sicuro e potr riconoscere la natura delle relazioni che incontra nella vita. Mentre,
se un bambino fa esperienze che
lo sopraffanno, come quelle di rifiuto e di abbandono, o comunque
non viene creato intorno a lui un
campo di accoglienza e sostegno
sufficientemente buono fin dalla
primissima infanzia, pu sviluppare una percezione ristretta della realt, pensieri ripetitivi, comportamenti difensivi e difficolt
nelle relazioni.

Le ferite irrisolte e i bisogni non riconosciuti dellinfanzia si mostrano spesso durante le sessioni di
Biodinamica Craniosacrale. Per
questo motivo la psicologia pre e
perinatale diventata un fattore
importante nella nostra pratica.
Si scoperto che le esperienze relazionali che il ricevente ha sperimentato da piccolo, con i genitori o con il caregiver, risuonano con
il campo di relazione accogliente,
recettivo e di sostegno instaurato
e mantenuto dalloperatore momento dopo momento, durante
tutta la sessione.

Oltre le barriere individuali


Creare un campo di relazione sicuro ed empatico, il punto di partenza di tutto il nostro lavoro.
Come operatori impariamo ad incontrare laltro da uno spazio di

52 Le altre medicine craniosac_Layout 2 08/04/16 11.40 Pagina 65

lentamente pass e tutto il suo


corpo si assest in uno stato di
calma. Alla fine della sessione
Natalia mi mostr una lunga
cicatrice sulla coscia e mi disse
che anni prima era caduta dal
motorino.
Durante lottava sessione, mi
accorsi che la zona dellosso
sacro manifestava pi vitalit.
Quando allargai lo sguardo
percettivo oltre le pareti della
stanza, ci immergemmo in una
grande quiete. Potevo sentire
tutto il suo corpo fluido
respirare attraversato da onde
che arrivavano e poi tornavano
allorizzonte. Natalia si stava
permettendo di abbandonarsi al
flusso delle sensazioni piacevoli.
Natalia raccont di aver

sentito un senso di
calore nelladdome,
abbinato a un intenso
benessere; ne aveva
definito anche il colore:
dorato. Lo paragon ad un
fiore che si apriva, mi colp la
dolcezza con cui mi rifer queste
parole e potei percepire un
senso di amorevolezza verso
se stessa.
Lavorammo ancora
insieme per diversi mesi, da
principio una volta alla
settimana e successivamente
ogni due. Natalia durante il
percorso approfond le sue
capacit di ascolto, impar a
lasciarsi andare, a rallentare
e a dedicarsi quotidianamente
dei momenti piacevoli.

quiete, in modo rispettoso, inoltre


sviluppiamo la capacit di stare
completamente nel presente, con
consapevolezza. Quando ci approfondiamo in questo stato di
presenza silenziosa, ci rendiamo
conto che la presenza che si manifesta in noi stessi uguale a
quella che si manifesta nei riceventi, ed da questa base che
emerge l'interconnessione empatica da essere ad essere. Thich
Nhat Hanh, monaco zen vietnamita, poeta e costruttore di pace,
chiama questo stato naturale inter-essere.

Il nostro lavoro di operatori riguarda il trovare un modo di stare con il ricevente, accompagnandolo mentre si riconnette
con la quiete e con linterezza.
Il ricevente pu contattare una
parte profonda di se stesso, pi integra, pi risorsificata, che gli permette di trasformare le emozioni
e i traumi trattenuti nel corpo,
riacquisire il suo potere personale e affrontare la quotidianit in
modo pi consapevole e presente. Il fondo del mare un luogo di
quiete dal quale possiamo osservare le onde da una certa distanza, senza sentirci coinvolti dai ritmi caotici e dove possiamo essere in contatto con le correnti pi
profonde e lente.

Osservare le onde dalla quiete


Durante la sessione, mentre sosteniamo il ricevente con un campo di relazione empatico e sintonizzato, avviene una risonanza,
una sinergia silenziosa: in questo
modo i processi di auto-guarigione si manifestano naturalmente.

Riconnettersi con i ritmi


lenti della Sorgente
un luogo dal quale possiamo osservare che anche noi siamo come

Liberamente tratto dal libro


Biodinamica Craniosacrale
basata sulla Mindfulness, in 12
passi. Paolo B. Casartelli e
Luisa Brancolini (Red Edizioni)

le onde del mare, perch siamo la


manifestazione di qualcosa di pi
grande che non pu essere creato e nemmeno distrutto, che libero dal nascere e dal morire. un
principio universale che si manifesta come salute innata in tutti gli
esseri.
Secondo la Biodinamica Craniosacrale, in ogni organismo vivente c unintelligenza che lo ha generato e che continua a crearlo in
ogni stadio della vita: la salute nella sua forma pi originaria
lespressione della creativit delluniverso. Il nostro corpo viene costantemente rigenerato e guarito
dalle stesse forze biodinamiche
che lo hanno creato.
Ricevere sessioni un modo per
facilitare la riconnessione con queste forze trasportate dai ritmi lenti, con la quiete, che la nostra
Sorgente, e con una profonda verit: la salute non mai persa.

65

52 Omeopatia in azione_Layout 2 08/04/16 12.38 Pagina 66

Omeopatia
in azione

Roberto Petrucci

Mal di testa, dolori,


grande stanchezza:
da sempre chiede
disperatamente
amore e desidera
avere un figlio.
Per aiutarla
prescriviamo il
rimedio del latte
umano.

LAC HUMANUM

Il bisogno
damore e
maternit

66

52 Omeopatia in azione_Layout 2 08/04/16 12.38 Pagina 67

na donna di 39 anni
(medico pediatra che
vive in Romania), in
sovrappeso, viene
nel mio studio con
una serie di problemi che lei
attribuisce principalmente ad un
sovraffaticamento psicofisico.
Racconta: Quattro anni fa ho
lavorato molto in ospedale, con
turni di 12 ore e spesso dormivo
poco. Il sovraccarico di lavoro
lha portata ad uno stato di
estrema stanchezza e ad una
serie di sintomi da esaurimento
(mancanza di memoria e
concentrazione) che si
trascinano tuttora anche se al
momento a casa per la
maternit: non potendo avere
figli, lei e il marito hanno
adottato un bambino.

Mal di testa ed altri disturbi


Il problema pi importante
rappresentato dal mal di testa,
sia per lintensit che per la
frequenza. Quando il dolore

IL RIMEDIO DAMORE
Il rimedio omeopatico Lac
humanum si ottiene dal latte
materno di ununica
donatrice. Va notato come il
latte esprima
simbolicamente la maternit
e un dono damore,
necessario per la buona
salute del neonato. In
omeopatia si ricercano nel
rimedio le stesse
caratteristiche che troviamo
nella paziente seconda la
legge del simillimum.

forte assume un antidolorifico,


mediamente ogni 10 giorni. Dice:
un dolore che stringe, che
preme. Da circa due mesi, ho
anche dolore nelle piccole
articolazioni, alle dita delle mani
e pi raramente alle dita dei
piedi; soffro anche di mal di
schiena, fortunatamente non
spesso. Un altro problema sono
le irregolarit mestruali,
imputabili secondo la sua
ginecologa ad ovaio
micropolicistico. Per questo
problema stato eseguito un
intervento chirurgico, seguito
dalla regolarizzazione dei cicli
mestruali; un intervento
affrontato con la speranza di
avere una gravidanza fortemente
desiderata. Ci non si
realizzato, nonostante due
inseminazioni artificiali.
Tende poi al sovrappeso e soffre
di reflusso gastroesofageo per
cui assume farmaci da circa
ventanni. Inoltre, ha molte
verruche su collo, ascelle e
torace.

Prima valutazione dei sintomi


Da questi primi sintomi emerge
lidea di poter prescrivere
Calcarea carbonica.
La stanchezza, la fame con la
tendenza ad ingrassare, la
sudorazione facile, il mal di
testa, la tendenza alla
formazione di verruche, il
reflusso gastroesofageo, sono
tutti problemi che richiamano
questo rimedio, ma i desideri
alimentari della paziente e il
fatto che manchi una
respirazione affannosa che
accompagna la stanchezza,
tende a farmi escludere questa
prescrizione.

Il bisogno di sentirsi amata


Se chiedi a chiunque dice ti
diranno che sono una brava
persona; mi piace che mi dicano
spesso che mi amano. Sono la
prima di tre figli, per cui
lattenzione che ho ricevuto
durata solo per un breve
periodo. Io voglio essere sicura
di essere amata; sono in cerca di
amore, lo voglio sentire e voglio
che gli altri me lo dicano.
Ha fiducia in s stessa? "Per me
risponde lopinione degli altri
importante; per ogni cosa
chiedo a mio marito; sul piano
professionale, chiedo ai colleghi,
anche se so che mi diranno ci
che penso, tuttavia ho bisogno
di conferme.

Il desiderio di maternit
E come passa il tempo libero?
Non ho molto tempo libero, ma
mi piace il mio lavoro e mi
piacciono molto i bambini; per
quando vedo dei casi gravi sto
davvero male. In generale mi
faccio coinvolgere molto
facilmente.
Mi sento connessa con tutti i miei
pazienti, sono come la mia
famiglia. Una cosa per mi crea
ansia: a volte mi chiedo se amo
mio figlio (adottivo, ndr) perch
mi aspetto di sentirlo nello
stomaco; quando ero innamorata
sentivo le farfalle nello stomaco,
ora non le sento. Secondo il
marito la sensazione damore
non mai abbastanza per sua
moglie. Le chiedo: Prima
delladozione, allidea di non
poter avere bambini come ti
sentivi?
Non ho pensato a questo,
perch non concepisco lidea di
stare senza un figlio. Quando

67

52 Omeopatia in azione_Layout 2 08/04/16 12.38 Pagina 68

Omeopatia
in azione

non rimanevo gravida non


potevo parlare con donne
gravide perch pensavo: ecco io
non ce lho (inizia a piangere);
quando andavo al lavoro e
vedevo i bambini pensavo:
questo potrebbe essere mio
figlio.

I sintomi pi importanti in
questo caso
Per trovare il rimedio indicato al
caso dobbiamo stabilire quali
sono i sintomi pi importanti dal
punto di vista omeopatico.
1. Il bisogno di sentirsi amata.
2. Lamore per i bambini e il
desiderio fortissimo di
maternit.
Una volta pensato al rimedio o
ai rimedi che hanno questi
sintomi molto forti, gli altri
sintomi importanti
confermeranno la scelta
terapeutica.
3. Il mal di testa (per l'intensit,
la frequenza e perch ne soffre
da molto tempo).
4. La sensazione di essere
trascurata e abbandonata.
5. Le verruche numerose e
molto frequenti.

Troviamo il rimedio
Bench tutti gli esseri umani
desiderino essere amati, un
desiderio damore cos intenso

richiama come possibili


rimedi Olibanum sacrum
e Lac humanum.
Olibanum sacrum ha una brama
damore. Questo rimedio ha
anche aspetti religiosi molto
forti e fa speculazioni su
tematiche religiose, aspetti cui la
paziente non ha minimamente
accennato.
In Lac humanum il desiderio
damore assume pi la forma di
un bisogno, accompagnato dalla
sensazione di essere trascurati e
abbandonati. Sono sensibili
allamore, lo sentono
fisicamente; tanto che se non lo
percepiscono in questo modo,
mettono in dubbio che lamore
sia genuino e reale.

Un ultimo possibile rimedio


Il forte desiderio di maternit
l'altro punto chiave del caso.
Natrium muriaticum e Lac
humanum hanno entrambi
questo sintomo in modo molto
intenso e sono peraltro rimedi
molto noti per il mal di testa.
Natrium muriaticum non pu
per essere prescritto a questa
donna, perch lei non presenta
risentimento, non chiusa e
riservata e non ha citato le
eruzioni erpetiche tra i suoi
problemi. Il rimedio dunque
Lac humanum.

Alla visita di controllo


Dopo un mese di trattamento omeopatico con Lac
humanum, la paziente racconta che all'inizio ha recuperato
subito una grande energia e ha... pulito tutta la casa.
Progressivamente ha riscontrato un miglioramento di mal
di testa, reflusso, problemi intestinali, dolore a schiena
e piedi, della memoria e dellumore.

68

Cosa ci insegna
questo caso?
In questo caso emerge molto
chiaramente la necessit di
considerare per primi i sintomi
pi importanti del paziente, cio
quelli che rappresentano il
nucleo del suo problema
(bisogno damore, desiderio di
maternit). Questi sono i
sintomi pi particolari, quelli
che descrivono meglio il suo
modo di essere e di relazionarsi
con gli altri.
Laltro fondamentale
insegnamento di questo caso
consiste nella necessit di
focalizzare lattenzione sul
momento in cui il paziente si
commuove, piange, si
emoziona. In quel momento
dobbiamo cominciare a pensare
qual il rimedio adatto per la
sensibilit che sta manifestando
il paziente in quel momento: il
cuore del problema, il nucleo
fondamentale del paziente, che
ci consentir di prescrivere il
rimedio esatto

pubblicit_Layout 2 07/04/16 13.28 Pagina 89

52 I nostri amici animali_Layout 2 08/04/16 11.10 Pagina 70

I nostri
amici animali

Laura Roman

CAVALLI SOTTO STRESS


Aiutiamoli con lagopuntura
Costretti dalluomo a vivere in condizioni innaturali, i cavalli
manifestano spesso disturbi comportamentali. Una sofferenza
che possiamo alleviare con unantica pratica cinese.

e stereotipie sono comportamenti


ripetuti in modo compulsivo che
affliggono molti cavalli. Questi animali,
solitamente stabulati in allevamento,
possono soffrire di un disturbo
comportamentale a causa della ridotta o nulla
possibilit di movimento. Per comprendere meglio,
possiamo paragonare le stereotipie a gravi tic
nervosi le cui cause sono spesso da ricercare nelle

70

condizioni di stress a cui molti cavalli sono


costretti, come ad esempio allenamenti sportivi
troppo intensi oppure stabulazioni in box troppo
piccoli e troppo poco aerati senza la possibilit di
potersi muovere allaperto.

Ballo dellorso e ticchio dappoggio


I comportamenti stereotipati pi conosciuti e
frequenti nel cavallo sono il ballo dellorso e il

52 I nostri amici animali_Layout 2 08/04/16 11.10 Pagina 71

ticchio dappoggio. Nel ballo dellorso il cavallo


oscilla in continuazione da un lato allaltro,
causando con il tempo patologie ai tendini e alle
articolazioni. Il ticchio dappoggio invece un
atteggiamento per il quale il cavallo addenta una
superficie, ad esempio il bordo della porta del box,
ed esegue movimenti di deglutizione continui
causando non solo un consumo precoce dei denti
ma anche patologie gastro-enteriche per
lingestione continua di aria.

Costrizioni nocive
La medicina veterinaria classica studia
continuamente questi disturbi comportamentali,
riconoscendo nella domesticazione del cavallo la
causa da cui tutto iniziato. Le stereotipie oggi
sono il risultato di ridotti tempi dedicati allatto di
alimentarsi, di muoversi e alla scarsa relazione
sociale tra simili (obbligati dalluomo). Queste
situazioni portano il cavallo ad uno stato di stress
cronico che determina un'alterata neurofisiologia a
livello di alcune aree cerebrali.

Disturbi dello Shen


Su queste stesse aree cerebrali agisce anche
lagopuntura: dimostrato che favorisce il rilascio
di neurotrasmettitori e neuro-ormoni che aiutano a
riequilibrare alcuni disturbi comportamentali
chiamati in Medicina tradizionale cinese disturbi
dello Shen.

La Medicina tradizionale cinese ci d una


spiegazione pi profonda della natura delle
stereotipie facendoci ragionare sulla causa
primaria di questo comportamento quale necessit
del cavallo di ritrovare la sua naturale fisiologia.

Blocchi energetici
Questi movimenti ripetuti indicano mancanza di
comunicazione tra cervello e corpo, mancanza di
legame tra Yin e Yang. Il ticchio dappoggio un
movimento up-down, dove up richiama Yang
e down richiama Yin; in modo simile, il ballo
dellorso un movimento latero-laterale, da
sinistra a destra o viceversa dove la sinistra
richiama Yin e la destra Yang. Lanimale cerca cos,
attraverso un movimento continuo e ripetitivo, di
far fluire lenergia bloccata. Il movimento
stereotipato si traduce quindi nel tentativo da parte
del cavallo di sopravvivere.

Agire sui meridiani straordinari


Uno studio ancora in divenire ci fa riflettere sul
fatto che lutilizzo di alcuni meridiani, detti
meridiani straordinari, tra i pi antichi e i primi
a formarsi nellembrione, potrebbe permettere al
cavallo di rivivere i tre livelli dellesistenza:
sopravvivenza, interrelazione e differenziazione.
Lo scopo rimuovere la causa della stereotipia
riconosciuta come disturbo dello Shen, cio
disturbo dello Spirito.

Esseri senzienti da trattare come tali


Un animale, sottoposto a
cure veterinarie non
convenzionali, viene
trattato nella sua
singolarit e unicit,
acquistando
concretamente lo status di
persona. Il Trattato di
Lisbona del 13 dicembre
2007 riconosce
giuridicamente gli animali
come esseri senzienti.
Questo ha portato a un
cambiamento della
relazione uomo-animale:

non pi solo un semplice


rapporto di propriet, ma
di interazione tra esseri
viventi. E se consideriamo
che gli animali hanno una
percezione molto alta di
quel mondo energetico
sottile, intercalato tra
materia e spirito una
percezione maggiore
rispetto agli uomini si
capisce come
lagopuntura e altre
medicine convenzionali
trovino la loro massima

applicazione e
riuscita proprio su
questi meravigliosi
esseri fatti di
energia.
Mediante
linserimento di aghi
in precisi punti del
corpo dellanimale
(agopunti), il medico
veterinario agopuntore
sblocca lenergia
stagnante e ristabilisce un
normale flusso energetico,
riportando il soggetto in

uno stato di salute e


benessere.
Lagopuntura pu
essere utilizzata per
trattare patologie
muscoloscheletriche,
neurologiche, turbe
riproduttive, squilibri
ormonali; utile anche
come terapia del dolore.
Questa pratica viene
riconosciuta in veterinaria
come una Medicina non
convenzionale.

71

52 Prepariamolo in casa_Layout 2 08/04/16 12.44 Pagina 72

Prepariamolo
in casa

Giulia Landini

Il fermento
per tutti!
72

52 Prepariamolo in casa_Layout 2 08/04/16 12.44 Pagina 73

Chi ha detto che fermentare troppo complicato? Se


andiamo oltre le comuni credenze, scopriremo che questa
antica e salutare pratica del tutto alla nostra portata.

ermentazione non
significa solo crauti: sono
moltissime le ricette
fermentate da preparare
in casa, alcune davvero
molto semplici. I cibi fermentati,
oltre ad essere molto gustosi,
aiutano il nostro intestino grazie ai
batteri lattici presenti in
abbondanza. Ecco, allora, un
ventaglio di proposte per iniziare.

Giardiniera di verdure
fermentate
Una ricetta molto semplice e che,
solitamente, viene apprezzata
anche dai pi scettici, la
giardiniera di verdure.
Si scelgono verdure biologiche e di
stagione, si tagliano
grossolanamente aggiungendovi
aglio, cipolla, aneto, finocchietto o
rosmarino che aiutano la buona
riuscita della fermentazione.
Si aggiunge alle verdure la
salamoia preparata facendo
sciogliere 35 grammi di sale per
ogni litro di acqua, facendo molta
attenzione che le verdure siano
completamente coperte: per
ovviare a questo problema,
possibile porre un peso sopra la
superficie, in modo da costringere
le verdure a rimanere sottacqua.
A questo punto si lascia riposare in
cucina per circa un mese a una
temperatura che non deve
superare i 25 gradi.
Una volta trascorsi i trenta giorni
ma non vi sono controindicazioni

se volete
attendere di
pi possibile
gustare la
giardiniera: se
ne abbiamo
preparata molta,
la si pu
confezionare in
vasetti di vetro e
mantenere in
frigorifero o in
un luogo dove la
temperatura non
superi i 15 gradi
(una cantina sarebbe lideale).

Ricorda
Per evitare il botulino, una volta al
giorno bene ossigenare il
preparato: basta togliere la
salamoia dal contenitore e
rimettervela successivamente. Il
botulino, in presenza di ossigeno e
ambienti acidi non ha possibilit di
svilupparsi.

Peperoncini fermentati
I peperoncini rimangono
leggermente al dente e
arricchiscono di aroma anche
preparazioni classiche come le
zuppe.
Ingredienti:
50 peperoncini dolci
7 foglie di salvia
1 rametto di rosmarino
3 spicchi di aglio
40 g di sale su 600 ml di acqua
1 cucchiaio di germe di grano

(facoltativo).
Preparazione:
Lavare i
peperoncini e
togliere il gambo.
Preparare la
salamoia facendo
bollire lacqua,
aggiungendo
quindi il sale ad
avvenuta
ebollizione e il
cucchiaio di
germe di grano.
Spegnere una
volta che il sale sar sciolto e fare
raffreddare.
Intanto posizionare i peperoncini in
barattoli di vetro sterilizzati,
intervallandoli con aglio tritato,
rosmarino e salvia: una volta giunti
in cima, premere verso il basso
con forza e versare la salamoia
ormai fredda a coprire. Posizionare
il piattino e il peso sopra affinch i
peperoncini siano completamente
immersi nella salamoia e lasciare
fermentare per almeno 30 giorni.
A questo punto si pu invasettare:
riponete i peperoncini con il
liquido di fermentazione in
barattoli di vetro sterilizzati.

Ricorda
Accertatevi che nessun
peperoncino sia fuori dal liquido:
per essere certi procuratevi le
retine in plastica da sottolio che
aiutano a far rimanere in
immersione i nostri peperoncini.

73

52 Prepariamolo in casa_Layout 2 08/04/16 12.44 Pagina 74

Prepariamolo
in casa

Dosa: uno sfizio


dellIndia
In India i dosa vengono serviti
sia dolci, sia salati. Si tratta di
frittelline che possiamo
accostare benissimo con
verdure in agrodolce al curry, con
salsa tahina, con pat di olive o
salsa di tofu, con un chutney...
Ingredienti (per 8 Dosa):
50 g di riso basmati
180 g di lenticchie (io ho
utilizzato le rosse decorticate)
500 ml dacqua
1 cucchiaino di lievito in polvere
(facoltativo)
Sale, q.b.
Paprika dolce, q.b.
Preparazione:
La sera prima, mettete in ammollo

il riso con le lenticchie. Lasciate


riposare per una notte.
Il mattino, o a pranzo, frullate tutto
accuratamente con il mixer,
compresa lacqua di ammollo, fino
a ottenere una crema uniforme.
Aggiungete un pizzico di sale, la
paprika dolce e il lievito, coprite
con un canovaccio pulito e lasciate

riposare il tutto per qualche


ora: si verificher un processo
di fermentazione.
Ora scaldate bene una padella
antiaderente con un cucchiaio
di olio extravergine doliva,
regolate una fiamma media:
stendete un po di impasto sulla
padella e, oscillandola, fate
stendere in modo omogeneo.
Dovrete ottenere una frittella piatta
e rotonda non troppo spessa (cos
pi facile da cuocere).
Quando il dosa inizier a cuocere si
formeranno delle piccole bollicine.
Lasciate andare sul fuoco per un
paio di minuti per ogni lato, quindi,
con una spatola di plastica,
staccare la frittella e arrotolarla
delicatamente.

CHE NON MANCHI LIDROMELE!


Lidromele la bevanda
alcolica fermentata pi
antica: amatissima dagli
antichi abitanti della
Scandinavia. Ingredienti:
solo acqua e miele.
La sua preparazione
davvero semplice: la
proporzione tra acqua e
miele del 50%, met miele
e met acqua, anche se vi
sono ricette con pi miele,
fino all80% rispetto
allacqua.

Procedimento
Versare in una capiente
brocca di terracotta o
ceramica, lacqua e il miele,
mescolando con cura fino a
quando il miele si sar
sciolto. Si copre il
contenitore con una garza
poich importante che
laria filtri per non far
entrare polvere o moscerini.

74

Lasciare riposare per 15


giorni, mescolando il liquido
con una frusta da dolci 3
volte al giorno, 2 volte in
senso orario e 2 volte in
senso antiorario per
qualche minuto: il
movimento serve ad
azionare la fermentazione.
Se tutto procede bene,
dopo una settimana il

liquido inizier a sobbollire,


presentando bollicine sulla
superficie.
La temperatura di
fermentazione non deve
superare i 22 gradi.
Trascorsi i 15 giorni
potete scegliere: o bere
lidromele che sar ancora
dolcissimo e poco
fermentato, oppure

proseguire la
fermentazione.
Se si sceglie la seconda
opzione, imbottigliate
lidromele in bottiglie di
vetro scuro fino allorlo
poich laria adesso non
deve passare. Il tappo e il
liquido si devono quasi
toccare.
Lasciate le bottiglie con
lidromele in un luogo buio
e fresco per il tempo che
ritenete opportuno: pi
fermenta pi il suo grado
alcolico sale e il sapore
muta. Se la fermentazione
avviene a basse
temperature, sar pi lenta
ma migliore.
Lidromele ha un gusto
simile a quello del mosto,
frizzante, dolce: ottimo
fresco e diluito con acqua
frizzante e una fogliolina di
menta.

pubblicit_Layout 2 07/04/16 12.53 Pagina 96

IIN
NE
EDICOLA
DICOL A IIL
L NUOVO
NUOVO NUMERO
NUMERO

RN AL
YO GA JOU
6
AP RIL E 201

% 3,9
,90
0
PE RD ON O,

9009
826 289
9 7718

NU ME RO 102

9
N 1826-289
ISSN

AR IO

A MOR E :
P OR TA L O
SEMP R E C ON TE

DEDIC ATO A I
P R INC IP IA N TI

60102

RIV OL UZ ION
UN MA NT RA

DOL C E Z Z A
SENZ A
Z UC C HE R I

o
i
r
a
n
o
i
z
u
l
o
v
i
r
a
r
t
n
a
m
n
u
YOGAJOURNAL.IT
YOGAMAP.IT
EBOOK.YOGAJOURNAL.IT
DENTRO
D
ENTRO DI
DI NOI
NOI C
C TUTTO
TUT TO

52 IL GIRAMONDO_Layout 2 08/04/16 16.14 Pagina 76

Il giramondo

CITY ZEN
Unoasi
di pace
nel centro
di Milano
76

Anita Prestinai

centri olistici crescono un po come i funghi. In fondo basta poco: uno spazio ampio
e un po di soldi, una parvenza di autorevolezza, qualche specializzazione pi millantata che vera tanto non controller mai
nessuno le credenziali e il gioco fatto.
A noi questo genere di offerta non interessa minimamente. Quello che invece ci piace proporre
ai nostri lettori qualcosa che misceli con sapienza preparazione documentata, interazione
e collaborazione tra operatori olistici e medici,
tanto cuore, passione e intenti umanitari.
Ecco allora che il centro City ZEN destinato a
diventare a pieno titolo il nostro centro olistico. Scopriamolo insieme, guidati in questo
viaggio dalla sua fondatrice, Carol Brumer.

A cinquantanni la svolta
Statunitense, manager nel campo finanziario,
Carol, residente in Italia da venticinque anni, decide che il compimento del cinquantesimo
anno det richieda una svolta radicale alla pro-

52 IL GIRAMONDO_Layout 2 08/04/16 11.15 Pagina 77

pria vita. Entra in contatto con la Fondazione Francesca Rava (vedi box a pagina 78) e ne rimane affascinata. Inizia cos a viaggiare nei paesi in cui la Fondazione svolge le sue attivit, occupandosi di fund raising e rapporti con le istituzioni. Inoltre, si avvicina al
mondo del benessere naturale: Yoga, meditazione e
arti olistiche diventano attivit irrinunciabili. Ecco allora lidea lungimirante: coniugare il volontariato alla
nuova passione per il prendersi cura di se stessa.

Marito e figli danno lok


Carol ha una grande fortuna: la sua famiglia! La riunisce una sera e comunica le sue intenzioni: aprire a
Milano un centro olistico di nuova concezione, che non
abbia fini di lucro ma versi tutti i guadagni alla Fondazione Francesca Rava. Marito e figli rimangono colpiti dal suo entusiasmo e accettano di buon grado.
Adesso viene il difficile: trovare un posto allaltezza e,
ancor pi di difficile, coinvolgere maestri yoga e operatori olistici qualificati e che si appassionino al progetto.
A chi rivolgersi per assemblare il team? Ecco che entrano in scena due pezzi da novanta Davide Monguzzi
e Tyler Micocci a cui viene affidato il compito.

Si fa presto a dire operatori olistici


Ci sono due aspetti che ho considerato al momento di scegliere gli operatori olistici da coinvolgere nel
progetto City ZEN, ci spiega Davide Monguzzi,

Alcune immagini del Centro.


Qui a fianco, da sinistra a
destra: Tyler Micocci, Carol
Brumer e Davide Monguzzi

CHE COSA OFFRE IL CENTRO OLISTICO CITY ZEN


Tutti i servizi sono proposti
in un ambiente molto curato
e spazioso, situato in pieno
centro citt: sale luminose,
spazi silenziosi per trattamenti
individuali, zone comuni calde
e accoglienti.

Corsi: Yoga, meditazione,


healing arts
Una ricca gamma di corsi di
Yoga, meditazione e healing
arts si svolgeranno nelle tre
ampie sale e negli studi
del centro per sei giorni
settimana. I corsi di Yoga
comprendono Hatha, Vinyasa,
Ashtanga, Anusara, Kundalini,
Hot Yoga, Acro Yoga,
Restorative, Yin e Yoga Basic.
Le sessioni di meditazione

guidata sono basate su temi


come la gestione dello stress,
la gratitudine, e la cura di s.
Seminari, letture di gruppo e
workshops introducono i clienti
alle varie discipline olistiche.
Consulenza e trattamenti
Allinterno di quattro studi
dedicati saranno offerte
sessioni individuali di Ayurveda,
Medicina tradizionale cinese,
agopuntura, shiatsu, nutrizione,
osteopatia, riflessologia
plantare, rebirthing, counseling,
coaching, biodinamica
craniosacrale, pranopratica
e massaggi di vario tipo.
Seminari, workshop
ed eventi
Le pratiche fisiche, spirituali
e meditative quotidiane sono

completate da seminari,
workshop, presentazioni
e letture di gruppo. Inoltre,
organizziamo numerosi eventi
per coinvolgere e sostenere
la nostra comunit; corsi
a donazione libera, serate
musicali e a tema per la
raccolta di fondi, donazione
di abbonamenti City ZEN
per aste di beneficenza.
Shop
Spazio di vendita dove trovare
abbigliamento e accessori yoga,
prodotti biologici per il corpo
e altro ancora.
Tea Lounge e libreria
Spazio di relax lettura e ristoro
che offre una ampia selezione
di libri, te, succhi naturali
e snack bio.

77

52 IL GIRAMONDO_Layout 2 08/04/16 16.14 Pagina 78

Il giramondo

City ZEN a favore


della Fondazione Francesca Rava
La Fondazione Francesca Rava aiuta
linfanzia in condizioni di disagio in Italia
e nel mondo, tramite adozioni a distanza,
progetti, attivit di sensibilizzazione sui
diritti dei bambini, volontariato,
e rappresenta in Italia lorganizzazione
umanitaria internazionale Nuestros
Pequeos Hermanos (I nostri piccoli
fratelli), fondata nel 1954 da Padre W. B.
Wasson, che da allora salva migliaia di
bambini orfani e abbandonati nelle sue
case e ospedali in America latina.
Come ha voluto strenuamente Carol
Brumer, il 100% dei profitti di City ZEN
saranno devoluti alla Fondazione affinch
vengano impiegati per sostenere i
bambini disagiati nel mondo.
Per info: www.nph-italia.org

Insegnanti Yoga non ci si improvvisa


Grande spazio al City ZEN riservato allo Yoga, che
viene proposto in svariate forme. Ma poich lofferta di maestri ampia e valutarne le reali capacit non
semplice, ci voleva un esperto in grado di scegliere il meglio. Ho iniziato a praticare yoga allet di 18
anni e oggi, che di anni ne ho 42 e da 15 insegno, sono
felice di mettere a servizio di City ZEN tutta la mia
esperienza, ci racconta Tyler Micocci, a cui Carol ha
affidato limpegnativo lavoro di selezionare i candidati
pi validi. La scelta ricaduta su 25 maestri, con esperienze di insegnamento che vanno dai 5 ai 20 anni.
Quello che offre City ZEN davvero sorprendente: dai
metodi pi classici Hatha, Vinyasa, Ashtanga a
quelli pi specifici Restorative, Yin, Acro, Kundalini senza dimenticare i corsi basic, ideati per chi si
avvicina per la prima volta allo Yoga. Al venerd sera
e al sabato mattina, spazio al Dhana Yoga: i nostri insegnanti propongono lezioni a offerta libera, il cui ricavato viene interamente devoluto in beneficenza.

Un luogo speciale alla portata di tutti

nome storico del mondo olistico milanese e persona


di grande spessore umano. La prima cosa il rispetto
delle leggi italiane riguardo le attestazioni e la formazione professionale dei candidati; ho puntato
quindi solo su operatori bionaturali seri e dalle credenziali ineccepibili, esperti in discipline che nel
corso degli anni hanno evidenziato enormi potenzialit
nel campo del benessere. La seconda cosa limpegno a rispettare i ruoli tra medici e operatori: nel Centro, se un cliente alla ricerca di un riequilibro energetico verr indirizzato a un operatore olistico, se invece vuole una diagnosi pi profonda ci sono i medici ci tiene a sottolineare Davide. Lobiettivo finale
quindi quello di orientare il cliente a una visione integrata. Ed questo il punto di forza di City ZEN: mentre in molti centri olistici si lavora a compartimenti stagni, qui si favorisce lo scambio di conoscenze ed esperienze, con una concreta interazione che garantisce
ottimi risultati.

78

Con tali presupposti e con tutta la passione messa nel


progetto, lapertura di City ZEN non poteva essere che
un successo. E cos stato: nel weekend di inaugurazione, allinizio di marzo, oltre mille persone hanno
varcato la porta del Centro per conoscerne lofferta e
valutarne la qualit. Quando ho visto tutta quella gente, ci racconta ancora emozionata Carol, sono stata felice di vedere che lidea che mi ha spinto a realizzare City ZEN era stata capita: offrire uno spazio
aperto in cui fosse possibile trovare un po di serenit
nel centro di Milano. Il mio desiderio che tutti, principianti ed esperti, si sentano a proprio agio in una comunit accogliente, nata con lo scopo di promuovere il benessere individuale e sociale.
Oggi il Centro decollato, la proposta davvero ampia e variegata, i lettori de Laltra medicina magazine saranno accolti con un occhio di riguardo

Info e contatti

via San Francesco


City ZEN si trova a Milano, in
dAssisi 15.
ra, lofferta
Per conoscere gli orari dapertu
numeri
ai
are
fon
tele
ti,
cos
i
dettagliata e
1;
209 email
02.36632090 oppure 02.3663
t
en.i
info@cityzen.it; www.cityz

pubblicit_Layout 2 07/04/16 12.59 Pagina 90

52 ricette del mese_Layout 2 08/04/16 12.15 Pagina 80

ricette del mese

Franca Averna

Vegetariana

I nostri consigli per un tocco


di originalit in cucina
Zuppa al pesto di rucola
Ingredienti per il pesto: 40 g di mandorle
leggermente tostate e tritate, 25 g di parmigiano
grattugiato, 1 mazzetto di rucola, 1 manciata di
prezzemolo tritato, un quarto di cucchiaino di scorza di
limone tritata fine, uno spicchio daglio, olio extravergine
di olive e sale q.b.
Ingredienti per la zuppa: 200 g di piselli freschi
sgranati, 250 g di asparagi tagliati a pezzettini, 250 g di
patate pelate e tagliate a dadini, 20 g di ghee, 1 cipolla
tritata, 1 gambo di sedano tritato, 1 foglia di alloro, 2
cucchiaini di olio extravergine di oliva, 1 litro di brodo di
dado vegetale biologico, 2 cucchiai di marsala dolce,
sale q.b.
Preparazione per il pesto: mettete la rucola, il
prezzemolo, le mandorle, la scorza di limone,
laglio spremuto o tritato finemente, lolio e il
sale nel frullatore e ottenetene un composto
liscio. Unite il parmigiano e mettete da parte.
Preparazione per la zuppa: mettete il ghee,

RUCOLA

Vegana

Utile per chi


influenzato grazie al suo
apporto di minerali e
vitamina C (ricostituente);

Stufato di seitan
ai funghi shiitake
e vino rosso
Ingredienti: 600 g di seitan
lavorato a mano e tagliato a
dadoni, 300 g di funghi shiitake
freschi tagliati a met e senza

lolio e la foglia dalloro in una pentola grande e


soffriggete la cipolla e il sedano con un pizzico
di sale. Aggiungete le patate e cuocetele
mescolando per 2-3 minuti. Unite il marsala,
fate evaporare e versate il brodo: bollite per 5
minuti, aggiungete gli asparagi e i piselli e
cuocete finch saranno teneri.
Togliete dal fuoco, eliminate la foglia di alloro,
poi passate il tutto con il passaverdure a trama
fine. Servitela calda con un cucchiaio di pesto al
centro.

diuretica e ideale per


disintossicare il fegato
(purificante); stimola la
produzione di succhi

gambo, 375 ml di vino rosso di ottima


qualit, 3 porri freschi tagliati a pezzi
lunghi 4 cm, 1 cipolla grande tritata, 1
carota grande tritata, 4 fette di tofu
affumicato tritato, 2 cucchiai di farina,
mezzo cucchiaino di pepe, 2 spicchi
daglio schiacciati con lo spremiaglio,
sale e olio extravergine di oliva q.b.
Preparazione: Saltate i porri con
un pizzico di sale in una pentola
grande. Toglieteli dalla pentola e
metteteli da parte. Versate nella
pentola i funghi shiitake con un
pizzico di sale e cuoceteli finch
saranno morbidi. Metteteli poi
nel piatto con i porri. Versate
nella pentola cipolla, carota e
tofu, rosolateli ben bene, poi
metteteli da parte ma non
insieme ai porri e ai funghi.

80

gastrici (digestiva); grazie


alle alti dosi di vitamina A la
rucola indicata per la pelle
(protettiva).

Mescolate la farina con il pepe e


il sale, infarinate il seitan.
Aggiungete ancora un po dolio
nella pentola e rosolate il seitan
un po per volta, togliendolo
quando pronto. Ancora con un
po dolio, mettete nella pentola
laglio, fatelo scaldare e versate
il vino rosso lasciandolo
sobbollire. Rimettete in pentola
il seitan insieme alla cipolla, alla
carota e al tofu. Abbassate la
fiamma, mettete il coperchio e
lasciate sobbollire per qualche
minuto finch il vino sar
assorbito. A questo punto
aggiungete i porri e i funghi,
mescolate bene, lasciate cuocere
ancora qualche minuto e servite
tiepido. Ottimo con il pur di
patate.

Tradizionale

52 ricette del mese_Layout 2 08/04/16 12.15 Pagina 81

Crema allo zenzero con fragole caramellate


Ingredienti: 500 ml di panna, 30 g di
zenzero grattugiato (si utilizza il
succo), 500 g di fragole, 180 g di
zucchero di cocco (per il caramello),
125 ml di latte, mezzo cucchiaino di
vaniglia, 8 tuorli duovo, 80 g di
zucchero di cocco, 2 cucchiai di farina
bianca, 2 cucchiai di amido di mais,
sale q.b.
Preparazione: mescolate i tuorli
con lo zucchero, la farina,
lamido, un pizzico di sale e
sbattete fino a ottenere un
composto liscio e omogeneo.
Mettete 375 ml di panna, il latte,

la vaniglia e il succo dello


zenzero fresco in una pentola e
portate a ebollizione. Versate il
composto bollente sulle uova,
senza smettere di mescolare.
Mettete il tutto a bagnomaria e
continuate a mescolare finch la
crema diventa liscia e densa
(circa 10-15 minuti). Lasciate
raffreddare, poi copritela con la
pellicola e riponete in frigorifero.
Montate la panna avanzata e
incorporatela delicatamente alla
crema fredda. Tenetela in frigo.
Preparate le fragole caramellate
mettendo sul fuoco lo zucchero

con 50 ml di acqua. Mescolate


bene finch lo zucchero di
scioglie completamente, poi
cuocete senza mescolare per 5
minuti finch lo zucchero ha il
colore del caramello (attenti a
non bruciarlo). Immergetevi le
fragole e sistematele sulla carta
da forno. Servire la crema in
coppette e guarnitele con le
fragole.

52 mercato della salute guna_Layout 2 08/04/16 12.19 Pagina 82

Il mercato
della salute

a cura della redazione

MENOPAUSA
lintegratore alimentare
per il benessere della donna

arrivo della
menopausa
rappresenta per la
donna un momento
delicato. In realt, non
altro che un percorso naturale
e ricco di significati, che va
gestito nel migliore dei modi
ed evitando drammi.
Senza entrare nel dettaglio della
terapia farmacologica
classica, che ha sicuramente i
suoi benefici ma che porta
inevitabilmente con s gli effetti
collaterali tipici di ogni
somministrazione di medicinali,
ci sono vari accorgimenti che
garantiscono un approccio pi
dolce per la gestione dei sintomi

fastidiosi legati al termine del


ciclo riproduttivo.
Lassunzione di Profem, per
esempio, integratore alimentare
specifico per il benessere della
psicofisico della donna,
studiata per ottimizzare la
biodisponibilit e lassorbimento
dei componenti naturali
contenuti, come gli isoflavoni
(76 mg totali per bustina) e i
principi nutrizionali specifici che
favoriscono lequilibrio della
flora batterica intestinale.

Piante ricche di isoflavoni


In Profem presente
unassociazione unica di
isoflavoni vegetali naturali (detti

anche fitoestrogeni per le loro


caratteristiche che ricordano gli
ormoni femminili), bilanciata e
sicura, senza effetti collaterali,
contenuti nelle piante
appositamente selezionate: soia,
pueraria lobata (o kudzu) e
trifoglio pratense (o trifoglio
rosso) che, in proporzione
equilibrata tra loro, forniscono
specifici supporti nel periodo
menopausale. La loro
associazione determina, infatti,
unampia copertura di azione
nellalleviare i disturbi dovuti a
sudorazioni notturne, vampate
di calore, alterazioni del tono
dellumore, secchezza vaginale,
sbalzi di pressione, alterazione

Ecco le piante ricche di isoflavoni


Le piante selezionate per la composizione
di Profem sono:

Soia (Glycine max): diversi studi hanno


evidenziato che le donne asiatiche presentano
una scarsa incidenza di disturbi tipici della
menopausa, dovuta allelevato consumo di soia;
questa pianta contiene due isoflavoni, genisteina
e daidzeina, noti per le loro propriet naturali
utili per alleviare la sintomatologia menopausale
e nel rallentare i processi di invecchiamento.
Pueraria lobata (o Kudzu): diversi studi
dimostrano che uno dei pi importanti
complementi alla soia per lapporto di isoflavoni:
limpiego pi moderno della radice di Kudzu
legato al suo contenuto di isoflavoni con effetti
benefici nellalleviare i disturbi neurovegetativi.
Questa pianta nota anche per favorire la
82

regolazione della pressione arteriosa.


Trifoglio pratense (o Trifoglio rosso):
apporta diversi tipi di isoflavoni con attivit
naturale di aiuto nellattenuare i disturbi della
menopausa, e di supporto al sistema
cardiovascolare e osseo.
Lazione naturale di Profem completata da:
T verde (o Camelia sinensis): il suo estratto
ricco in polifenoli, sostanze antiossidanti e
antinvecchiamento, utili per mantenere
lequilibrio del peso corporeo.
Melatonina: un ormone naturalmente
prodotto dal nostro organismo che regola il
ritmo sonno-veglia. Il suo apporto giornaliero in
Profem, sicuro e ben bilanciato, utile per
ridurre i tempi di addormentamento.

52 mercato della salute guna_Layout 2 08/04/16 12.19 Pagina 83

Questa rubrica
intende aprire una
finestra sulle ultime
novit presenti sul mercato
della medicina naturale.
Saranno riportati quindi
i nomi delle aziende
produttrici, insieme
alla descrizione
dei prodotti

POSOLOGIA,
MODALIT DUSO
E AVVERTENZE

del peso corporeo, contrastando


anche linvecchiamento della
pelle e la perdita di massa
ossea.

I fermenti lattici
ne potenziano lefficacia
Lazione unica di Profem
potenziata dalla presenza di sei
fermenti lattici in forma
microincapsulata
gastroprotetta ad azione
probiotica. Limpiego di questa
tecnica innovativa e certificata
migliora decisamente la capacit
di sopravvivenza di tutti i
fermenti probiotici durante il
transito gastroduodenale,
consentendo in tal modo il
completo raggiungimento
dellintestino dei ceppi vivi e
vitali. In questa sede i fermenti

probiotici attivano gli isoflavoni


rendendoli pi biodisponibili.
Nel dettaglio, i sei tipi di
fermenti lattici unici e specifici
contenuti in Profem,
appartenenti al genere dei
Bifidobatteri e dei Lattobacilli,
favoriscono la pronta
colonizzazione dei diversi
segmenti intestinali; questa
azione si protrae nel tempo
grazie alla loro elevata capacit
adesiva e alla presenza del
Lactobacillus salivarius LS03. In
Profem sono presenti inoltre i
probiotici Lactobacillus
rhamnosus LR06 e Lactobacillus
plantarum LP02, entrambi in
grado di produrre sostanze
attive limitanti i batteri coliformi,
che sono spesso i responsabili
dei disturbi uro-genitali.

Una bustina di Profem


garantisce lapporto di non
meno di 2 miliardi di
probiotici attivi. La vitalit dei
ceppi probiotici garantita
fino alla scadenza indicata in
etichetta. Le piante contenute
non derivano da Organismi
Geneticamente Modificati.
Assumere una bustina di
Profem al d, preferibilmente
lontano dai pasti.
Nei casi in cui si voglia
favorire il riposo notturno, si
consiglia di assumere Profem
mezzora prima del pasto
serale. Sciogliere il contenuto
della bustina in mezzo
bicchiere dacqua a
temperatura ambiente,
mescolare e assumere subito.
Non usare in gravidanza. Non
superare la dose giornaliera
consigliata. Gli integratori
non vanno intesi come
sostituti di una dieta variata,
equilibrata e di uno stile di
vita sano.
Profem certificato privo di
glutine.

Prezzo al pubblico: 24,30 euro


(20 bustine da 4,7 g)
Per info: www.guna.it

83

43 PROVA PUBBLICITA_Layout 2 08/06/15 14.47 Pagina 1

52 scelti per voi_Layout 2 08/04/16 12.48 Pagina 85

Il mercato
della salute

a cura della redazione

i
o
v
r
e
p
i
t
l
e
c
S
1

LO SPRAY CHE REGALE


BENESSERE ALLA GOLA
Golamix spray una soluzione
di sciroppo di miele con propoli
ed estratto di semi di
pompelmo, formulata per
fornire sollievo e benessere alla
gola.
La sua formula senza alcool, con
un gusto gradevole
e delicato conferito dal miele
e dallarancio dolce e senza
zuccheri aggiunti, la soluzione
ideale, adatta a bambini e adulti.
I componenti del Golamix sono
di origine biologica: la Propolis
una sostanza resinosa aromatica
che le api producono in
primavera dalle gemme di alcuni
alberi; i semi di pompelmo
contengono una quantit infinita
di sostanze benefiche; il miele
un alimento che possiede
propriet antinfiammatorie,
calma la tosse e disinfetta le vie
respiratorie.
Golamix spray particolarmente
apprezzato dai professionisti che
utilizzano la voce in modo
continuo e intenso, come
cantanti, attori, speakers
radiofonici, addetti alle relazioni
con il pubblico, insegnanti e
tanti altri ancora.

Prezzo al pubblico:
10 euro (20 ml)
Per info: www.cemon.eu

PELLE MERAVIGLIOSA
CON LACQUA MARINA
Linquinamento
elettromagnetico e quello
chimico vanno ad alterare il
derma (la principale risorsa
idrica della pelle). Ogni perdita
anomala di acqua provoca la
comparsa di dermatosi e
desquamazioni.
Quinton Dermo Accion Spray
contiene acqua marina totale
oceanica, naturale, portata al
21 di sali minerali con acqua
di sorgente. Sulla pelle agisce in
due modi: dinamizza e ossigena
attraverso la nebulizzazione e
stimola, massaggia e friziona
attraverso unazione cinetica.
Il pH alcalino impedisce la
proliferazione microbica; il cloro,
contenuto per il 20% nellacqua
di mare, disinfetta. Zinco,
manganese e rame favoriscono
la cicatrizzazione.
Quinton Dermo Accion Spray
lunico nebulizzatore topico
naturale efficace in caso di
eritemi solari e dei lattanti,
piaghe, invecchiamento cutaneo
precoce, psoriasi, acne, seborree
e, in generale, tutte le patologie
che necessitano di un apporto
idrico cutaneo e equilibrato.

Prezzo al pubblico:
19,90 euro (200 ml)
Per info: www.dottorcagnolasrl.it

UN GESTO DAMORE
PER IL TUO FEGATO
Hepa Life una formulazione
studiata per aiutare il fegato
nella sua funzione depurativa e
per sostenerlo nei processi
metabolici dei grassi. La scienza
nutrizionale ha individuato
alcune sostanze che possono
aiutare le funzioni epatiche.
Parliamo in primis della colina,
utile per favorire il metabolismo
dei grassi e il mantenimento di
una normale funzionalit
epatica. Importanti sono anche il
cromo e la lipasi, enzima in
grado di mobilizzare le molecole
di grasso. A completamento di
questa formula cos benefica per
la salute del nostro organo di
depurazione, ricordiamo la
presenza delle vitamine B6, B9
(acido folico) e B12, un tris
efficace nel sostenere il corretto
metabolismo dellomocisteina.
Un suo eccesso, infatti, pu
promuovere lo stress
ossidativo a carico del
colesterolo LDL, con effetti sul
sistema cardiocircolatorio.
Assumere una capsula di Hepa
Life due volte al giorno durante i
pasti, accompagnata con un
sorso dacqua.
Prezzo al pubblico:
25 euro (70 capsule)
Per info: www.naturalpoint.it

85

52 libri_Layout 2 08/04/16 13.35 Pagina 86

Libri

Additivi alimentari:
cosa c da sapere?

olta confusione
sotto il cielo: una
massima che si
rivela vera in
svariati ambiti,
ma che, quando parliamo di
additivi e industria alimentare,
comincia a preoccupare.
Linformazione disponibile non
delle migliori, quasi come se
qualcuno volesse nascondere la
palla.

Lo strenuo abuso
dei finti colori
I coloranti hanno lo scopo
di soddisfare locchio
migliorando la
presentazione di un
prodotto e quindi la sua
appetibilit.
Sono sostanze contro le
quali spesso ci scagliamo
accusandole di danneggiare
la nostra salute; tuttavia,
poi accade che sugli scaffali
di vendita laranciata
colorata ha un maggior
successo commerciale
rispetto a quella meno
appariscente.
Per lo stesso motivo siamo
convinti che tutto ci che
ha sapore di menta, chiss
perch, debba essere verde,
e cos succede che ci
troviamo il colorante verde
perfino nei dentifrici.
Marina Mariani e Stefania Testa

86

Per questo motivo salutiamo


con piacere la nuova edizione
aggiornata de Gli additivi
alimentari, scritto da Marina
Mariani e Stefania Testa: un
manuale di sopravvivenza che
passa in rassegna tutto ci che
potremmo ingerire... a nostra
insaputa. In verit, gli additivi
vengono segnalati in etichetta
ma, a volte, siamo talmente
abituati e andiamo cos di fretta
che non ci facciamo caso.
Il libro innanzitutto distingue
tra additivi buoni e cattivi e
insegna a riconoscerli
attraverso le sigle. Coloranti,
conservanti, antiossidanti,
stabilizzanti, addensanti,
emulsionanti, edulcoranti,
esaltatori del gusto: di che cosa
si tratta? E c, per caso,
qualche sostanza che sarebbe
meglio evitare?
E poi gli imballaggi: qui un
profluvio di plastiche e carta.
Da conoscere anche le
operazioni stetiche effettuate
su frutta e verdura per
sverdimento e stimolo alla
maturazione. Cos come sono
molto istruttivi i capitoli
dedicati agli interferenti o
distruttori endocrini (il capitolo
si chiama Peggio di Attila) e
agli OGM (un nome, una
fregatura).
Ci sono anche le sostanze
che non vengono aggiunte

Autodifesa
alimentare

Marina Mariani, Stefania Testa


Gli additivi alimentari
Macro Edizioni
Pagine 200
euro 12,90

deliberatamente agli alimenti


ma che comunque si ritrovano
nei medesimi: molecole
inquinanti come la diossina o
anche lacrilammide, su cui negli
ultimi anni si incentrano i
warning di tossicit.
Scrivono le autrici: Non sono
rari i casi in cui laggiunta di
additivi potrebbe essere resa
superflua da una buona tecnica
industriale che preveda
ladozione di corrette norme
igieniche lungo tutta la filiera
produttiva. Gi.

52 libri_Layout 2 08/04/16 13.35 Pagina 87

Dal giardino
alla tavola

Fitoterapia

Nuove
spiritualit

Maria Gabriella Buccioli


Una giardiniera in cucina
Pendragon
Pagine 351
euro 20,00

R. Geminiani, S. Brizzi
Il codice del cuore
Larte di Essere
Pagine 122
euro 9,00

Un libro interamente dedicato


a un solo genere di piante: gli
Equisetum. Ancora oggi,
scorrazzando in natura,
possiamo imbatterci in loro: in
effetti ci hanno ampiamente
preceduto. Si tratta infatti di una
pianta antichissima; loro erano
gi presenti quando esisteva
ancora il super-continente
Gondwana. Un fossile vivente,
insomma. Sul suo conto sono
fiorite leggende mentre la
medicina popolare, e in seguito
quella scientifica, hanno
focalizzato lattenzione sui
possibili impieghi terapeutici. In
questo libro, frutto di un lungo
lavoro di ricerca, tutte le
informazioni sono raccolte ed
esposte nel dettaglio.

Una gradevole passeggiata


botanico-gastronomica
accompagnati da Maria
Gabriella Buccioli, unautrice
bravissima a raccontare le storie
delle sue erbe, la coltivazione
degli ortaggi e come portarli in
cucina. Un viaggio che anche
una lezione erboristica e
naturalistica.
Il volume completa la trilogia
composta anche da I giardini
venuti dal vento (2003) e
Chiacchiere sul giardinaggio
insolito. Maria Gabriella
anche lanima dei Giardini del
Casoncello sullAppennino
bolognese, un piccolo podere di
famiglia da lei rimesso a posto.
Possibilit di visite guidate:
http://giardinidelcasoncello.net

La scoperta di un grande
segreto: un antichissimo rituale
capace di trasformare il cuore
delle persone. Protagonista un
bambino che, frugando nello
studio del babbo, trova degli
strani appunti: si racconta della
lotta tra i sacerdoti della Luce e i
sacerdoti Neri.
Partendo da questo spunto
lautore assistito da Gregg
Braden e Salvatore Brizzi entra
nelle tematiche a lui care:
lapertura del cuore, la matrice
divina, la forza creatrice della
preghiera. Riccardo Geminiani,
lo ricordiamo, uno dei cuori
pulsanti del progetto Larte di
Essere. Per informazioni ed
eventi in programma:
www.artediessere.com.

Il classico

Bonalberti, A. Peroni, G. Peroni


Il magico equiseto
Nuova Ipsa Editore
Pagine 220
euro 15,00

Marie-Louise Von Franz


Il mondo dei sogni
Edizioni Red!
Pagine 240
euro 9,00
Da dove arrivano le immagini che riceviamo
attraverso i sogni? Al loro interno nascondono
forse un messaggio? Domande che noi umani ci
poniamo da sempre: ogni cultura ha la sua
risposta. Nel Novecento, linterpretazione dei
sogni ha conosciuto un vero e proprio revival,
dapprima grazie a Freud e in seguito gli altri

psicanalisti. Lungi dallessere scariche elettriche


causali, o al massimo sfoghi mentali privi di
significato, la psicanalisi ha investito i sogni di
molteplici significati: in questambito una delle
scuole psicanalitiche pi profonde e affascinanti
quella avviata da Carl Gustav Jung.
Marie-Louise Von Franz stata appunto una delle
allieve predilette del grande pensatore svizzero:
in questo libro insegna a riconoscere nei sogni i
grandi archetipi che compongono linconscio
collettivo. Dunque, i sogni sono messaggi, a
volte provvidenziali. A loro modo ci riconnettono
con la matrice alla base delluniverso dove corpo
e mente costituiscono ununit inscindibile.

87

52 libri_Layout 2 08/04/16 13.35 Pagina 88

Libri

Prima qualche lettura,


poi lasciamoli germogliare

Ann Wigmore
Germogli
Macro Edizioni
Pagine 176
euro 5,90

Un manuale pratico che


introduce allarte della
coltivazione dei germogli:
Economici e facili da coltivare
spiega lautrice i germogli
rappresentano una delle fonti
pi concentrate e al tempo
stesso veramente naturali di
vitamine, minerali, enzimi e
amminoacidi (proteine) che si
conoscano. Verissimo, ma
come sempre accade nei nostri
approcci al mondo naturale,
siamo noi che dobbiamo andare
incontro alle esigenze delle
piantine, e non viceversa. In
Germogli di Ann Wigmore
troviamo ci che serve per
riuscire nellimpresa. E anche
una serie di utili informazioni
sulle propriet nutrizionali degli
sprouts, come dicono gli
anglosassoni. Non mancano poi
le ricette e alcune notizie
interessanti sullimpiego dei
germogli nei paesi in via di
sviluppo e nel mondo

88

Monica Grando
Alimenti energetici
Anima Edizioni
Pagine 127
euro 10,00

Grazia Cacciola
Il grande manuale dei
germogli
Macro Edizioni
Pagine 192
euro 13,50

industrializzato. La Wigmore non


ha dubbi: I germogli sono il
cibo di una nuova generazione.

al momento del raccolto e


neppure tagliati. Quando si parla
di alimentazione naturale, i
germogli sono lalimento
maggiormente rappresentativo.

Di germogli si parla anche


nel libro Alimenti energetici
della naturopata Monica
Grando. Promossi a pieni voti:
La cosa interessante che al
momento del consumo essi
rimangono ricchi di energia
vitale essendo consumati crudi,
senza essere privati della radice

Fresco di stampa dovrebbe


essere appena arrivato in libreria
il nuovo libro di Grazia Cacciola:
Il grande manuale dei germogli.
Ognuna delle circa 80 schede
tecniche dei singoli germogli
coltivabili ne riporta immagine,
qualit botaniche e nutrizionali,
metodi di coltivazione, utilizzi
particolari e un elenco
dettagliato di vitamine, sali
minerali e amminoacidi presenti
nei vari tipi di germoglio. Il
linguaggio scientifico ma
divulgativo, adatto ai
professionisti dellagraria, ai
ristoratori ma anche a tutti
coloro che desiderano
approfondire largomento
ampliando il numero dei
germogli coltivati.

52 web_Layout 2 08/04/16 13.25 Pagina 89

Web trend

Qualche casa per gli animali in difficolt


Chi ha davvero costruito una
casa per gli animali in difficolt
Anna Richardson con suo
marito. La casa si trova in
Galles: Anna Welsh Zoo. Ma non
il solito zoo. Qui si ospitano le
specie che si stanno
estinguendo. Il rinoceronte
bianco ormai alla corda
alcuni lemuri (da noi sapiens
massacrati), tapiri, cammelli,
uccelli e due maestose tigri di
Sumatra che, nella loro foresta,
ormai se la passano malissimo
(nell'immagine).
www.annaswelshzoo.co.uk
La famiglia Cuan, invece, ha
creato il Cuan Wildlife Rescue,
sempre nel Galles. Un posto

dove ospitare animali in difficolt,


spesso orfani. Duemila creature
ospitate e salvate ogni anno.
www.cuanwildliferescue.org.uk
C' anche chi si specializza nel
costruire case per uccelli. Ogni
uccello ha le sue preferenze e c'
chi fa del suo meglio per
soddisfarne i gusti. la famiglia
McElmurrays, strenui amanti della
Natura rifugiati sulle montagne
innevate del Colorado.
www.brucecarolcabin.blogspot.it
La resistenza animalista esiste
anche da noi. Ci limitiamo a citare
due realt. Nel Varesotto c' il
Rifugio per gli animali felici,
fondato da Giancarlo Valli.

Accoglienza per tutti: dai cani,


agli asini, ai conigli, ai furetti.
Ricordiamo anche il Rifugio
animali abbandonati di Milano.
www.rifugioanimalifelici.com
www.uairifugio.it

Dal 1974 poliambulatorio medico, didattica e ricerca


Agopuntura, laseragopuntura, fitoterapia nel poliambulatorio del
Centro e in convenzione presso ospedali pubblici e privati per:
cefalee: muscolo - tensive o emicraniche - nevralgie: trigeminali, sciatiche artrosi: cervicale, lombare, dellanca, del ginocchio - disturbi ginecologici:
irregolarit mestruali, sindrome menopausale - disturbi psicologici: sindromi
ansioso - depressive, insonnia (Indicazioni dellagopuntura riconosciute
dallO.M.S.). Supporto alla fecondazione assistita, agopuntura estetica.
Corsi per Medici: Alta Formazione in Agopuntura secondo gli standard
dellO.M.S. in cooperazione con il Centro Collaborante dellOrganizzazione
Mondiale della Sanit dellUniversit degli Studi di Milano.
Poliambulatorio Medico autorizzato dallASL Citt di Milano, autorizzazione
80/14 del 17/09/2014.
Via Marostica 38 - 20156 Milano www.sowen.it - Tel. 0240098180 r.a. - info@sowen.it

52 ANNUNCI OLI_Layout 2 08/04/16 14.49 Pagina 90

Annunci olistici

6-8 maggio
Sacre cerimonie di guarigione
e risveglio
Incontro di guarigione e
trasformazione, condotti da un
ambiente protetto e da amore
ininterrotto, supportato da
healers, master reiki, musicisti,
dal sangha stesso e da La
Madrecita.
Linsegnamento ci guider
progressivamente alle parti pi
profonde del nostro subconscio
dove, con il nostro io cosciente,
saremo in grado di affrontare,
comprendere e rilasciare gli
aspetti pi profondi e radicati del
nostro bagaglio emotivo e dei
modelli comportamentali che ci
impediscono di vivere
autenticamente il nostro
percorso terreno. La seconda
notte ci concentreremo sui
processi attivi di rigenerazione
dal nostro interno.
Lamore sar il chiavistello che si
schiuder in un ventaglio infinito
guidando il vostro, nostro
viaggio, con fiducia.
Oona e Azuni saranno le custodi
di due cerimonie complementari.
Dove: lago di Como.
Costo: 150 euro (una notte); 300
euro (due notti), che includono
cerimonie, pasti vegetariani
ayurvedici e alloggio.
Per info:
sacredjourneys@awakenedheart.nl

a cura di

7-8 maggio

Cosmesi naturale fai da te


Come preparare saponi,
unguenti, oleoliti, creme,
profumi
Consapevoli che molti prodotti
cosmetici sono dannosi alla
salute, inquinano gravemente
lambiente, vengono testati sugli
animali, non sono naturali, sono
costosi e commercializzati da
potenti multinazionali poco
virtuose, ecc Il corso di
cosmesi naturale si pone
lobiettivo di promuovere le
buone pratiche, come la cura del
corpo, in modo semplice e
naturale, di assaporare delicati
piaceri e di scoprire la bellezza
del fai da te. A tutti i partecipanti
verranno consegnati i cosmetici
che verranno preparati e del
materiale didattico.
Il corso prevede due incontri
teorico-pratici: corso saponi +
corso cosmetica naturale
Relatrice: Anna Rapposelli.
Dove: La Biolca Associazione
culturale, via Marconi 13,
Battaglia terme (PD).
Per info: telefono 049.9101155
(Biolca) oppure 345.2758337
(Martina); info@labiolca.it
www.labiolca.it

7-8 maggio
Curarsi con la scrittura
un corso originale di scrittura
creativa ideato da Fulvio Fiori e
dedicato alla crescita personale,
alla cura di s e allautoterapia.
Sintesi tra un fortunato cammino

90

di scrittore (teatro, narrativa,


aFIORIsmi, pubblicit) e di
esperto di benessere (Tai Chi
Chuan, Chi Kung, Training
autogeno, Reiki...).
Il corso aperto a tutti. In
particolare, come formazione e
aggiornamento professionale, si
rivolge agli operatori nelle
relazioni d'aiuto: psicologi,
counselor, coach, psicoterapeuti,
assistenti sociali...
Il corso
certificato
SanArti School,
scuola di
formazione
accreditata
SICOOL.
Conduce Fulvio
Fiori.
Dove: MetissArt,
via Angelo
Morbelli 7, Milano.
Per info: telefono 328.6575208;
info@sanartischool.it
www.healingwriting.it
www.sanartischool.it
www.fulviofiori.com

7-8 maggio
Mindfulness immaginale
La Mindfulness immaginale ha
conosciuto in questi ultimi anni
una repentina e fortissima
espansione. I cosiddetti
immaginalisti, professionisti
della relazione daiuto, sono
ormai numerosi. Questo
dovuto probabilmente al fatto
che la Mindfulness immaginale
d molto sia a chi la apprende,
sia a chi la insegna, ponendosi
ogni volta come esperienza
autentica. Questo seminario
online parte del Corso di
formazione per Istruttori di
Mindfulness. Puoi frequentare il
singolo corso per avvicinarti al
tema della Mindfulness e
imparare la meditazione per
applicarla nella tua vita e/o puoi
decidere di diventare istruttore di
Mindfulness e iscriverti al

52 ANNUNCI OLI_Layout 2 08/04/16 14.49 Pagina 91

percorso completo. Si replica il


28-29 maggio.
Conduce Paola Bertoldi.
Per info: info@nonterapia.ch
www.nonterapia.ch

7-8 maggio
Mantra
Madre tour
2016
Vi un filo
doro che lega
insieme la
conoscenza
rivelata delle
origini alle
tradizioni
esoteriche e
spirituali dei
popoli, fino
alla psicologia del profondo. Il
Mantra Madre questo filo doro
il cui valore inestimabile. Il
percorso di conoscenza del
Mantra Madre si articola in due
seminari, detti del Diamante e
del Fulmine, alla conclusione
dei quali si diviene Portatori del
Mantra e si ha una conoscenza
completa degli insegnamenti.
Successivamente possibile
ricevere liniziazione a Custode.
Si parte a Bologna (7-8 maggio) e
Torino (14-15 maggio), poi ci sar
una data a Firenze (28-29
maggio).
Conduce Selene Calloni
Williams.
Per info: info@nonterapia.ch
www.nonterapia.ch

GLI EVENTI DI MAGGIO ORGANIZZATI DA ACSI


1

7-8

Conferenza ACSI: Eros,


lenergia delle origini nella
Biodinamica craniosacrale
Dove: Hotel Petrarca,
Montegrotto Terme (PD)
Per info: telefono 348.9983625;
segreteria@acsicraniosacrale.it
www.acsicraniosacrale.it

Introduzione alla Biodinamica


craniosacrale: i tessuti
Dove: Associazione culturale
MU, Isola della Scala (VR)
Per info: telefono 329 223
3766;
monica.meneghelli.88@alice.it
www.craniosacral-training.it

4-7

7-8

Il Respiro della Vita. Seminario


di formazione in Biodinamica
craniosacrale
Dove: Istituto Craniosacrale La
Marea, Silea (TV)
Per info: telefono 333.9254454;
info@craniosacralelamarea.it
www.craniosacralelamarea.it

Seminario di formazione in
Biodinamica craniosacrale:
entrare nei ritmi
Associazione I.T.C.S., Roma.
Per info: telefono 348.2258312;
339.2714339
www.craniosacrale.it

6-8
Seminario di formazione in
Craniosacrale InFlow: il corpo
fluido
Dove: Associazione InFlow,
Arco di Trento.
Per info: telefono 327.5757726;
scuolainflow@gmail.com
www.craniosacralebiodinamica.it

Formazione Craniosacrale
biodinamico: seminario
introduttivo con Gioacchino
Allasia
Dove: Pomaia di Santa Luce
(PI)
Per info: telefono 050.68 5654;
050.684079; dbn@iltk.it
www.gioaccchinoallasia.it

possa scegliere il percorso pi


adatto a te.
Dove: palacongressi di Rimini.
Per info: telefoni 06.90209895,
366.4059328, 392.9963796;
chopra@hiperformance.it
www.ilbenesseredellanima.it

13-15 maggio
Deepak Chopra e il benessere
dellanima
Viaggia tra lantica saggezza
orientale e le pi recenti ricerche
scientifiche per arrivare alla tua
piena realizzazione fisica, mentale
e spirituale. Farai un vero e
proprio viaggio verso il pieno
equilibrio corpo - mente - anima,
per riscoprire il vero significato

28-29

14 maggio
del ben-essere totale e rendere la
tua vita pi appagante a livello
fisico, mentale, spirituale,
economico: potrai attingere
allapproccio multidisciplinare di
diverse scuole di calibro
nazionale e internazionale, che
spaziano dalle discipline orientali
alle recenti ricerche scientifiche
della medicina, in modo che tu

Corso di panificazione naturale


Il programma prevede lo
svolgimento di tutte le fasi della
produzione artigianale del pane:
preimpasto, lievito madre,
impasto, cottura, degustazione.
Obiettivo del corso fornire le
conoscenze adeguate per farsi il
pane in casa, utilizzando farine

91

52 ANNUNCI OLI_Layout 2 08/04/16 14.49 Pagina 92

Annunci olistici

a cura di

20 maggio

integrali biologiche e adottando


il metodo della lievitazione
naturale. Questo tipo di
lavorazione rende il pane pi
digeribile e porta beneficio
allorganismo perch stimola i
naturali processi di riproduzione
della flora batterica intestinale.
Relatori: Claudio Ceroni e
Maurizio Babetto
Dove: presso il forno di Claudio
Ceroni a Gambarare di Mira (VE)
Per info: telefono 049.9101155
(Biolca) oppure 345.2758337
(Martina); info@labiolca.it
www.labiolca.it

Serata di meditazione Avalon,


lIsola Sacra
Anche se Isabelle von Fallois
conosciuta come Principessa
degli Angeli, in realt si occupa
di Avalon da molto tempo;
linteso rapporto con lIsola Sacra
inizi quando Isabelle, mentre
era ricoverata in ospedale per la
leucemia, lesse il libro Le
nebbie di Avalon di Mary
Zimmer Bradley e si appassion
a questo affascinante mondo.
Non c quindi da stupirsi se gi

22-28 maggio

Metodo Bates,
residenziale
di primavera
Non perdete la settimana di metodo
Bates di educazione visiva naturale. Se
hai difficolt visive, oppure non ne hai
e vuoi capire come prevenirne
linsorgenza, se lavori molto al
computer e lamenti fastidi diversi agli
occhi, se hai bimbi con difficolt visive
e vuoi capire come meglio seguirli, la
nostra proposta la coincidenza che forse stavi gi cercando.
Imparerai a vedere bene senza sforzo e capirai come gestire nel
tempo nel modo migliore i riscontri positivi ottenuti.
Lo staff della Scuola Bates Italia, la prima scuola italiana nella
formazione del metodo Bates, ti aspetta.
Dove: Hotel Bristol, Bellaria-Igea Marina (RN)
Per info: telefono 338.2092145 (tutti i giorni dalle 8 alle 9 del
mattino); info@energeticadellavista.it www.scuolabates.it

92

precedentemente alla
pubblicazione del suo primo libro
sugli angeli tenesse workshop su
Avalon. Isabelle ora desidera
portare le sue visioni su Avalon
anche qui in Italia, perch le
sacre sacerdotesse del lago, cos
come Re Art e Merlino, possono
aiutarci anche in questi tempi nel
nostro cammino verso
lequilibrio e la totalit
dellessere. Come sempre, al
termine della conferenza, Isabelle
von Fallois canalizzer una
meditazione dal vivo.
Costo: 20 euro (pi tessera
associativa)
Dove: Libreria Gruppo Anima,
Galleria Unione 1, Milano
Per info: telefono 02.72080619;
segreteria@animaeventi.com
www.animaeventi.com

22 maggio
Leadership spirituale, diventare
condottieri della propria vita
Questo seminario, presentato da
LArte di Essere, si rivolge in
maniera mirata a chi svolge
professioni che implicano diversi
gradi di responsabilit.
Si va quindi dallimprenditore
allinsegnante scolastico, dal
team-leader al terapeuta.
Lo scopo del seminario fornire

52 ANNUNCI OLI_Layout 2 08/04/16 14.49 Pagina 93

una nuova chiave di lettura che


porti il partecipante a
capovolgere la sua consueta
visione dellUniverso: il mondo
non esiste come un fenomeno
oggettivo al di fuori della nostra
coscienza, ma in tutto e per
tutto unimmagine prodotta dal
nostro cervello.
Lesterno interno. Credere nel
contrario la radice della follia.
La nuova concezione
dellUniverso dice che le persone
non sono oggetti separati da noi,
ma si trovano invece al nostro
interno, dentro la nostra
coscienza, la quale non limitata
dai confini del mondo fisico.
Il nuovo paradigma dice che il
mondo fabbricato dal nostro

cervello ed pertanto il
prolungamento esterno di ci
che noi siamo interiormente.
Conduce: Salvatore Brizzi
Dove: Hotel Expo, Verona
Per info: telefono 3200146140;
eventi.artediessere@gmail.com
www.artediessere.com

sul gioco dazzardo. Saranno


presi in considerazione le
abitudini legate al gioco sano e al
gioco patologico partendo dal
significato di nuove
dipendenze.
Relatore: Roberto Ercolani.
Dove: via Giambellino 84, Milano
Per info: telefono 349.3520327;
roberto.ercolani@psicologoweb.net

29 maggio
Ludopatia, quando la vita si
riduce a una scommessa
Gli ultimi dieci anni hanno visto
una crescita esponenziale delle
occasioni di gioco e con esso i
rischi legati ad un suo uso
scorretto. Per saperne di pi in
programma una Giornata di studi

4-5 giugno
Danze meditative
Il movimento delluniverso
e la danza della vita ti aspettano
in Sicilia!
Conduce Joyce Dijkstra.
Dove: Scoglitti, Ragusa.

52 ANNUNCI OLI_Layout 2 08/04/16 14.49 Pagina 94

Annunci olistici

a cura di

Dove: Villa dei Vescovi,


Luvigliano di Torreglia (PD)
Per info: telefono 342.6869229.
www.yogafestival.it

11-12 giugno

Per info:
joyce@danzemeditative.com;
centroyogashanti@tin.it
www.danzemeditative.com

4-5 giugno
Yoga Festival Colli Euganei
Fai yoga, vivi meglio! Due giorni
dedicati allo Yoga e al benessere
naturale. Free class, seminari,
conferenze e laboratori
esperienziali per tutti a tutte le
et.
Vieni a incontrare scuole di Yoga,
centri olistici ed empori
selezionati.
Sabato, al tramonto, bagno di
gong con i GongLovers.
Punto di ristoro vegetariano.

Practitioner in Flower-Massage
Occasione unica per imparare un
massaggio da grossi risvolti
professionali ed economici.
Riceverai il diploma e la
concessione duso di un marchio
unico al mondo e dopo la
supervisione potrai iscriverti
allAlbo internazionale dei Master
Practitioner riconosciuto in tutto
il mondo.
Numero chiuso, posti limitati.
Docenti: Beatrice Nuti ed
Ermanno Paolelli
Dove: Societ italiana di
Floriterapia, via Valverde 28,
Bologna
Per info: telefono 333.3857130;
info.sif@libero.it
www.bachflowermassage.com
www.floriterapia.org

11-18-25 giugno

Spezie: qualit curative


e preparazioni erboristiche
Quando ci alimentiamo nutriamo
oltre al nostro corpo fisico anche
le nostre emozioni. Il sapore,
l'odore e il colore, in sostanza la
parte sottile dellalimento,
sostengono, riparano ed
riequilibrano il nostro stato
danimo, soddisfacendo anche
un nostro bisogno psicologico.
Gli aromi che aleggiano nellaria
in cucina ci dispongono subito al

94

buon umore. Questo influsso


diventa ancora pi concreto
quando iniziamo il pranzo e
alcuni sapori inalati possono
attivare istantaneamente i nostri
ricordi carichi di emozione,
risvegliando la nostra memoria
ancestrale collegata all'ipotalamo
e al sistema limbico, sempre
coinvolti durante il processo
olfattivo. Unattivazione ancora
pi potente del sistema limbico e
dellipotalamo si pu ottenere
con la volatilizzazione degli oli
essenziali delle spezie, poich
questi contengono la parte
aromatica pi pura.
Conduce Gian Luca Bellini,
fitopreparatore
Costo: 100 euro (3 lezioni)
Dove: Libreria Gruppo Anima,
Galleria Unione 1, Milano
Per info: telefono 02.72080619;
segreteria@animaeventi.com
www.animaeventi.com

17-19 giugno
Benessere in quota dalla terra
allacqua
La consapevolezza del corpo
semplicemente essere nel qui e
ora, una parentesi intima di
riscoperta del proprio s.
Il corso permette di approcciarsi
alle tecniche stretching, shiatsu,
cranio-sacrale, bodywork
acquatico, aqua wellness-oceanic
balancing, acquamotricit, woga
e di beneficiarne in modo
ottimale grazie alla possibilit di
sperimentarle nei due elementi
primordiali, terra e acqua, cos
diversi eppure complementari,

52 ANNUNCI OLI_Layout 2 08/04/16 14.49 Pagina 95

percependo le differenti
sensazioni, emozioni e risposte
dettate dal nostro corpo.
Dove: Localit Velt, Sauris (UD)
Per info: telefono 3470945651
(Elena Ciccioni);
elenaciccioni@virgilio.it

18-19 giugno
FastReset, corso di livello
avanzato
Corso dedicato
allapprofondimento del metodo,
con una particolare attenzione
allindividuazione e al
trattamento dei problemi dovuti
ai traumi, alle fobie e ai disturbi
dansia, nonch alla

comprensione bio-psicologica
delle reazioni emotive, di grande
aiuto nella pratica quotidiana.
Conduce Maria Grazia Parisi,
ideatrice di questo innovativo
metodo di psicologia energetica.
Dove: Viale Lombardia 34,
Milano
Per info: telefono 02.29403540;
info@fastreset.it

2-8 agosto
SAND Italy
Unisciti a noi nel mese di agosto
presso il Castello di Titignano per
il meeting dellanno dove filosofi,
scienziati, maestri spirituali,
artisti e gente comune formano

una fiorente comunit


internazionale che si incontra da
ormai dieci anni tra California,
Bahamas, Olanda e Italia.
A Titignano questanno ci si
riunisce per una settimana con lo
scopo di espandere la mente e il
cuore, mentre celebriamo il
mistero e la bellezza della vita.

52 ANNUNCI OLI_Layout 2 08/04/16 14.50 Pagina 96

Annunci olistici

Il piccolo borgo medievale di


Titignano, adibito a struttura
ricettiva, e circondato da 2000
ettari di terreno comprendenti
boschi di macchia mediterranea,
vigneti e oliveti, situato sulle
alture tra Orvieto e Todi, da dove
si domina il lago di Corbara.
Conferenze, workshops,
condivisione, spettacoli, arte,
musica, natura incontaminata,
buon cibo e contatti umani.
Dalla meditazione delle 7 del
mattino, alle sessioni di yoga, Tai
chi, passando per le conferenze, i
gruppi di tantra e
consapevolezza, le tavole
rotonde, i fastosi pasti, la piscina,
le chiacchierate in piazza, la
musica, le danze sufi, la trance
dance, le passeggiate nei boschi
e i mille momenti di
condivisione questo il
progetto SAND Italy
Dove: Titignano, Orvieto.
Per info: telefono 328.7023525;
info@consapevol-mente.it
www.consapevol-mente.it

ALTRE PROPOSTE
OLISTICHE
Studio di Medicina
naturale a Milano
Lesperta di naturopatia, rimedi
floreali e riflessologia si occupa
di riequilibrio corpo-mente, con
metodologie, che stimolano le
naturali potenzialit di auto
guarigione dellorganismo e
sulleliminazione dei fattori, che
le ostacolano.
Alla base di ogni trattamento non

96

a cura di

vi il sintomo, ma la persona
nella sua interezza.
Le metodologie impiegate,
favoriscono il riequilibrio
individuale, tenendo conto di
tutti i fattori: fisici, emotivi,
relazionali, energetici e
ambientali.
Dove: Milano, zona via Solari
Per info: telefono 347.0498585

Pianomirroring
PianoMirroring significa
letteralmente rispecchiamento
al pianoforte, ovvero la
possibilit di creare uno specchio
sonoro nel quale guardare se
stessi, incontrarsi e riconoscersi
in un modo totalmente nuovo.
Come fosse una stanza buia che
vogliamo illuminare, oggi
possibile accendere una luce di
conoscenza nellanimo umano e
quindi sul mondo che vediamo.
La musica quella luce, il
pianoforte la torcia.
Sessioni individuali,
performances pubbliche e
workshops creano una via che
trova sempre pi consenso tra
coloro che desiderano indagare
su loro stessi, e che propone la
musica come un rivoluzionario
strumento introspettivo.
Per info:
pianomirroring@gmail.com
www.pianomirroring.com

Corsi residenziali
per il benessere mente
e corpo

Lintas Golden Beach

LIstituto MindBody&Life un
centro di ricerche per il
benessere, la prevenzione e la
salute della persona. Dal 26/27
novembre 2016, presso le sedi di
Bergamo, Lago dOrta, Ispra e
Perugia, lIstituto promuover un
ricco calendario di seminari
residenziali dal titolo Armonia
mente corpo, Allenarsi alla
felicit, Psicodieta, Curarsi con il
cibo, Trasformare la rabbia in
energia positiva, Genitori efficaci,
Fiducia in s, nella squadra e
nellazienda e Scoprire e
potenziare i propri talenti. Tra le
discipline utilizzate: tecniche
psicologiche, tecniche
meditative, yoga, mindfulness,
arti marziali, medicina
complementare, nutrigenetica e
artiterapie.
Per info: telefono 342.7285767;
info@mindbodylife.it
www.mindbodylife.it

Vuoi pubblicare i tuoi


annunci in questa rubrica?
Chiamaci al n. 02 45495526 335 8303527 o scrivici a:
annunci@olisticmap.it

Benvenuti al Lintas Resort, a


Kerala in India! Abbandonatevi e
godete dei lussureggianti
giardini tropicali. Passeggiate
lungo la spiaggia dorata e
respirate laria delloceano.
E prendetevi cura di voi! La
Medicina ayurvedica vi aspetta
con terapie personalizzate e
trattamenti, tra cui il massaggio
con olio caldo medicato. La
pratica giornaliera dello Yoga vi
guider verso un cammino di
consapevolezza e di acquisizione
del vostro equilibrio interiore.
Per info: info@lintaresort.com
www.lintasresort.com

pubblicit_Layout 2 07/04/16 13.32 Pagina 94

52 Ultima Domanda_Layout 2 08/04/16 13.19 Pagina 98

Lultima domanda

Sali di Epsom:
di che cosa si tratta?

Un bagno
ritemprante
Ecco una semplice
modalit dimpiego:

sistono tanti tipi di sale


marino. C il sale
coltivato per
evaporazione diretta
come sulle coste
francesi, in Israele o nel Pacifico.
Oppure il sale da miniera, ci
che resta di mari antichissimi:
il caso del sale dellHimalaya o
dei sali di Epsom. Mentre il sale
da tavola viene raffinato, cio
impoverito dei suoi minerali e
sbiancato con sostanze
chimiche, il sale da miniera

ricco di minerali e in base alla


sua composizione risulta dotato
di specifiche azioni. Si consuma
integrale: come lo offre la
Terra.

Il sale di Epsom estratto da


una salina amara nei pressi della
cittadina di Epsom, nel Surrey,
Inghilterra ricchissimo di
solfato di magnesio. Si usa per
fare scrub, ripulire gentilmente i
pori della pelle ed esfoliarla
(persino sciogliendolo nel miele)
ma viene anche indicato per la
psoriasi e gli eczemi (in un bel
bagnetto). Oppure per alleviare
stati di sovraffaticamento
muscolare o gonfiori alle
estremit.

98

La miniera
di Epsom
dove
si estrae
il sale.

In una vasca dacqua


calda ma non bollente
aggiungere:
una tazza e mezzo
di sale di Epsom;
un quarto di tazza di
avena ridotta in polvere;
mezza tazza di latte;
2 gocce di olio
essenziale di lavanda.

In pi ritenuto attivo nei


processi di detossificazione
dellorganismo: sembra che attivi
pi di 300 enzimi e che concorra
quindi a stimolare varie funzioni
fisiologiche dellorganismo. Si
pu assumere anche per bocca:
soprattutto se si soffre di calcoli
biliari o di digestione lenta. E ha
un effetto lassativo. Per questi
ultimi impieghi: un cucchiaino
disciolto in acqua.

Risposta:

un antico sale marino:


pregiato per le sue
numerose propriet salutari.

pubblicit_Layout 2 07/04/16 12.52 Pagina 93

MAGNESIO SUPREMO

naturalmente

ANTISTRESS
La carenza di magnesio si pu manifestare con:

STRESS
STANCHEZZA
IRRITABILIT,
NERVOSISMO

MAL DI TESTA
SONNO AGITATO
DIFFICOLT AD
ADDORMENTARSI

PERCH MAGNESIO SUPREMO


SUPREMO :
Formula originale. Ciclo di produzione dedicato
senza contaminazione di sostanze estranee.
Selezione accurata delle materie prime. No OGM,
senza glutine e senza additivi. Acido citrico da
fermentazione naturale. pH e NRV (valore nutritivo
di riferimento) ottimali per una completa assimilazione.

SCEGLI

ULA O
LA FORM

SINDROME
PREMESTRUALE
SPASMI E CRAMPI
MUSCOLARI

IRRIGIDIMENTO E
DOLORI MUSCOLARI
FRAGILIT OSSEA
STITICHEZZA

eg

a
n
t
urale distensione
a
n
u
r
e
p
...

R IG IN A L

disponibile anche nei gusti


E

Il magnesio responsabile dell'attivazione di ben 325


funzioni vitali. Questo lo rende un elemento senza eguali
fra tutti i minerali utili allorganismo.
Grazie al magnesio, il nostro corpo si regola come il
meccanismo di precisione di un orologio. La sua mancanza pu incidere negativamente sul corretto svolgimento di
molte funzioni chiave, dalla formazione delle proteine, alla
regolazione del livello di glucosio. Se il magnesio va gi,
anche noi ci sentiamo stanchi,
stanchi senza energie, stressati,
nervosi, tesi e doloranti.

CILIEGIA
CILIEG
G

MAGNESIO SUPREMO , marchio


hi registrato
i t t di Natural Point,
un integratore alimentare solubile e dal sapore gradevole,
commercializzato in Italia da Natural Point dal 1993.
La sua formulazione esclusiva basata su una giusta miscela
dingredienti perfettamente bilanciati, assicura la massima
biodisponibilit del minerale.
minerale
MAGNESIO SUPREMO una formula in polvere a rapido
assorbimento che sciolta in acqua, viene convertita in
magnesio citrato.
citrato Disponibile in confezione da 150g,
300g e nel pratico astuccio da 32 bustine pre-dosate.

In vendita nelle erboristerie, farmacie e negozi di alimentazione naturale.


Richiedi gratuitamente o scarica dal sito lopuscolo informativo sul magnesio.
Natural Point srlvia- Pompeo Mariani, 4 - 20128 Milano - tel. 02.27007247 - www.naturalpoint.it - info@naturalpoint.it

pubblicit_Layout 2 07/04/16 12.52 Pagina 95