Sei sulla pagina 1di 7

Emittente TV

VIDEO
Canale 286

Canale 678

Quotidiano della Provincia di Siracusa

Sicilia

66

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
marted 31 gennaio 2017 Anno XXx N. 25 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit locale: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Lo scarica barile tra Regione e Stato scaturisce uninterrogazione allARS La sentenza dei giudici per gravi inadempienze

Delrio: E stata la Regione a volere


lAutorit portuale a Catania

Il governatore Crocetta si conferma inaffidabile


U
n colpo a sorpresa sotto
il naso dei nostri rappresen-

politica

Direzione Pd
rinviata
al 6 febbraio
Era nellaria il possibile rin-

vio di una settimana della


direzione cittadina del Partito democratico per lassenza del sindaco Giancarlo
Garozzo e dopo la chiusura
anche dei consiglieri comunali che fanno riferimento al
primo cittadino, questo per
garantire la presenza di tutti allincontro. A deciderlo
stato il segretario cittadino
del partito Marco Monterosso, che per tiene a chiarire
che il rinvio della riunione
avvenuto solo perch ho
ricevuto un invito dalla segreteria regionale e provinciale a spostare la riunione
per garantire la partecipazione di tutti e cos avvenuto. Avevo detto da subito
che sarei stato disposto a
rinviare lincontro solo se ci
fosse stata una precisa.
A pagina quattro

La richiesta del presidente della Regione al ministro Delrio.

polizia

porto

tanti parlamentari nazionali;


con la strategia temporale
dei due anni assegnati con
il Decreto alla durata della
sede della Port Autority catanese, per poi (?) ritornare
ad Augusta. Come sappiamo il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti,
Graziano Delrio, ha firmato
nei giorni scorsi il decreto
che istituisce a Catania, per
un periodo di due anni, la
sede dell'Autorit di sistema
portuale del Mar di Sicilia
Orientale.

Il sindaco Garozzo:
Un vero scippo
al nostro territorio

A pagine tre

A pagina tre

Il

ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Graziano


Delrio, mi ha segnalato ieri
mattina la pubblicazione comunica il sindaco di Siracusa,
Giancarlo Garozzo - sul sito
del Ministero inviandomene il
link, del documento formale.

Operazione
Notte Bianca
14 arresti ad Avola

determinazioni e delle intese


raggiunte al Comitato.

un gruppo 14 persone che


avrebbero acquistato.

A pagina cinque

A pagina due

Sopra, la preoccupazione dei lavoratori dellIgm.

N
ellultimo consiglio comunale di Siracusa lassessore Coppa,
in aula, aveva annunciato la decisione della giunta di procedere

ugualmente allaffidamento dellappalto alle imprese Ambiente


2.0 e Tech a partire da marzo senza considerare il ricorso
avanzato ai giudici amministrativi del Tar dallIgm.
A pagina quattro

Polstrada: Incidenti in calo sulle


autostrade: i mortali diminuiti

carabinieri

Zona sud: Avola,


Noto e Pachino
sotto controllo

N.U.. In citt si assegna


lappalto ad Ambiente 2.0
ad Alghero il Tar lo annulla

Meno incidenti stradali


lungo gli assi viari pi
importanti del territorio.
Lo dicono i dati relativi agli interventi della
Polizia stradale dei distaccamenti di Lentini
e Noto nel corso del
2016.

C
ome gi evidenziato nei
I militari dellArma di
giorni scorsi, a seguito delle
Siracusa hanno smantellato

La conferenza stampa di ieri mattina dai Carabinieri

A pagina dodici

Nel Siracusano 2
Sicilia 31 gennaio 2017, marted
I militari dellArma Gli inquirenti hanno interrotto un lucroso giro di droga
di Siracusa hanno
smantellato un gruppo 14 persone che
avrebbero acquistato, trasportato, venduto, ceduto e detenuto illegalmente
cocaina ed hashish in
provincia di Siracusa.
Spacciavano cocaina
e hascisc soprattutto
nelle ore notturne. La
preoccupazione
di
genitori e di residenti
diventata unattivit
investigativa che ha
portato i carabinieri
a dare esecuzione
a un provvedimento
cautelare emesso dal
gip del tribunale di
Siracusa a carico di
14 persone, di cui 4
di custodia cautelare
in carcere e 10 agli
arresti domiciliari.
I 14 indagati sono ritenuti responsabili di
avere, in concorso
tra loro, acquistato,
trasportato,
commerciato,
venduto,
ceduto e, comunque, detenuto illecitamente sostanze
stupefacenti del tipo
cocaina, hashish
e metadone, fatti
verificatosi ad Avola
e Catania tra il mese
di novembre 2015 ed
il mese di gennaio
2016. In particolare
il Gip di Siracusa ha
disposto
lapplicazione della misura
cautelare a carico del
catanese Antonino
Vicino di 34 anni, con
precedenti di polizia,
degli avolesi Salvatore Santoro di 45 anni,
Gianluca Liotta di 44
anni, tutti detenuti in
carcere. Agli arresti
domiciliari,
invece,
Michele Guastella di
36 anni , Domenico
Bruni di 30, Manuel
Di Giovanni di 20,
Giuseppe Dugo di
35, Cristina Ferrara di 22, Francesco
Gallo di 34, Antonino
Lazzaro di 32, Grazia
Macca di 45, Valentina Roccaro di 25,
Sonia Silvia di 36 e
Adolfo Terranova di
37.
Loperazione stata
convenzionalmente
denominata
Notte
bianca sia in riferimento al colore della
sostanza
stupefacente del tipo cocaina che veniva spacciata dagli arrestati,
sia perch lattivit
illecita di approvvigionamento e spaccio veniva posta in
essere quasi esclusivamente in orario
notturno, il tutto con il
chiaro intento di eludere eventuali controlli da parte delle
forze dellordine. Lillecito fiorente mercato fruttava migliaia di

che ha interessato larea Sud della provincia di Siracusa

Operazione Notte bianca,


decapitata gang con 14 arresti

euro a settimana.
Lindagine
prende
spunto dallattivit informativa posta in essere sul territorio dai
Carabinieri della Stazione di Avola i quali,
nellestate del 2015,
hanno
intensificato
i servizi preventivi e
repressivi al fine di
contrastare il fenomeno dello spaccio e del
consumo di stupefacenti, in particolare

tra i pi giovani. Le
informazioni raccolte,
messe a sistema tra
di loro, hanno portato allarresto in flagranza per il reato di
detenzione ai fini di
spaccio di sostanza
stupefacente di Antonino Lazzaro, operato in data 10 ottobre
2015, quando i Carabinieri del Comando Stazione di Avola
trovarono luomo in

possesso di oltre 100


grammi di hashish.
A seguito di tale arresto prende il via lindagine vera e propria,
condotta a stretto contatto con il Vincenzo
Nitti, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale
di Siracusa, e posta
in essere sostanzialmente facendo ricorso a due metodologie
investigative:
inter-

Le indagini sono state condotte


dai carabinieri di Avola e coordinate dalla Procura della Repubblica di Siracusa. Gli inquirenti
hanno interrotto un lucroso giro di
droga, che ha interessato larea
Sud della provincia di Siracusa.
Telefonate, o servizi di messaggistica per darsi gli appuntamenti in
diverse zone della citt, sempre
in orari serali. Oltre 23 mila quelle
registrate. I carabinieri hanno sequestrato 300 grammi di droga e
34 mila euro in contanti.
Il comandante della compagnia
Carabinieri di Noto il tenente
Sabato Landi: Anche i genitori
hanno assunto un ruolo fondamentale. Lattivit parte grazie
allattivit informativa della stazione, ossia informazione sia acquisita di iniziativa dei militari sul
territorio nonch dalle denunce
Il tenente Sabato Landi e dalle segnalazioni fatte sia dai

Landi:
Smantellata
fiorente rete
di spaccio
ad Avola

cettazioni telefoniche
delle utenze in uso
ai vari indagati: al riguardo, al fine di meglio comprendere la
mole di informazioni
acquisite e successivamente sviluppate
dagli inquirenti, basti
pensare che sono
state captate oltre
ventitremila conversazioni tra telefonate
e messaggi di testo;
attivit di osservazione, pedinamento
e controllo e intensificando quella che
rappresenta il vero e
proprio core business
storico dellArma dei
Carabinieri,
ovvero
lattivit informativa
sul territorio ed il continuo
monitoraggio
dei soggetti di interesse operativo.

genitori sia dai ragazzi del comune di Avola che erano preoccupati per degli amici giovanissimi
che si erano cacciati in brutti giri.
Abbiamo accertato che lattivit
di spaccio prosegue il comandante Sabato Landi - era condotta principalmente in orario tardo
serale e notturno al fine di eludere i controlli delle forze dellordine. Indubbiamente il comune di
Avola ha storicamente un ruolo
importante anche a livello commerciale.
Parliamo di un comune florido, in continua crescita. Lattivit che abbiamo fatto e che ci
ha portato al sequestro di circa
34mila euro in contanti fa capire che sicuramente un punto
importante per lo spaccio di sostanze stupefacenti. Si parla di
piccoli quantitativi ma spacciati
pressoch quotidianamente.

31 gennaio 2017, marted

Lattivit investigativa
ha consentito di disarticolare una fiorente
attivit di spaccio che
si svolgeva su tutto
il territorio di Avola e
che vedeva nel catanese Antonino Vicino
il canale di approvvigionamento comune
ai vari indagati. In
particolare,
Antonino Vicino era solito
cedere quantitativi di
stupefacente del tipo
cocaina in pietra a
Liotta e Guastella i
quali rivendevano la
sostanza agli altri indagati che, a loro volta, si dedicavano allo
spaccio di strada. Le
intercettazioni hanno
consentito di appurare che Guastella
e Liotta operavano
sia in concorso tra di
loro, recandosi insieme a Catania per acquistare e successivamente rivendere lo
stupefacente, sia autonomamente, senza
che luno sapesse
dellattivit dellaltro.
A seguito del loro arresto, entrambi hanno
mantenuto i contatti
con Antonino Vicino,
inviando altri soggetti
a Catania per acquistare lo stupefacente
e continuare lillecita
attivit. Sono infatti
ben 25 i viaggi documentati fatti da Avola
a Catania per acquistare stupefacente, in
media 10-15 grammi
per volta, con frequenza anche quotidiana: tutti elementi
sintomatici che qualificano Vicino Antonino come il canale di
approvvigionamento
dello stupefacente.
Se Antonino Vicino
era il canale di approvvigionamento
dello
stupefacente,
Gianluca Liotta e Michele Guastella assumo
sicuramente
un ruolo di predominanza rispetto agli
altri indagati: sono
loro, infatti, che forniscono agli altri indagati lo stupefacente
da spacciare e sono
sempre loro che, nonostante arrestati e
sottoposti a provvedimenti limitativi della libert personale,
continuano a dare
istruzioni ed a gestire
lo spaccio in strada.
Non a caso, Gianluca
Liotta dovr rispondere anche del reato
di evasione in quanto
stato documentato
che, dopo essere stato tratto in arresto e
sottoposto al regime
degli arresti domiciliari, evadeva ripetutamente al fine di continuare a dedicarsi
allattivit di spaccio.

Confronto
sulle prospettive
professionali
dellagricoltura
nel Siracusano

Il

Rapporto sull'agricoltura e le
competenze professionali, questo il tema di ieri mattina sui dati e
le prospettive professionali dell'agricoltura nel territorio di Siracusa
al centro di un confronto che punta ad accendere i riflettori sulle
iniziative scuola-lavoro legate ad
un comparto che in provincia di
Siracusa pu contare su 16 mila
aziende agricole. L'incontro si

Sicilia 3

svolto all'auditorium dell'istituto


tecnico e professionale Filadelfo
Insolera .
Per Massimo Franco la scommessa di questa edizione incentrata
sullattuazione di alcuni settori forti
del nostro territorio. A Siracusa si
fatto quello sul turismo, ora aspettiamo che sia fatto anche quello
sullagricoltura. In questa edizione
invece ci concentreremo su tutti

SiracusaCity

gli aspetti legati alle sinergie che il


mondo della scuola deve fare con
le imprese. Cio deve sfornare dei
tecnici che in qualche maniera siano in gradi di affrontare le sfide
che lagricoltura di questa nostra
provincia affronta quotidianamente. Unagricoltura che rappresenta
il 12,6% del pil regionale e che ha
un notevole impatto di immagine
del prodotto siciliano.

Presentata uninterrogazione allArs


sul trasferimento della Port Authority
Lon. Vinciullo chiede di sapere quali provvedimenti,
urgenti e non pi rinviabili, intendono adottare, con
lurgenza del caso, per riportare la correttezza.

U
n colpo a sorpresa
sotto il naso dei nostri

rappresentanti
parlamentari nazionali; con
la strategia temporale
dei due anni assegnati
con il Decreto alla durata della sede della
Port Autority catanese,
per poi (?) ritornare ad
Augusta. Come sappiamo il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti,
Graziano Delrio, ha firmato nei giorni scorsi il
decreto che istituisce a
Catania, per un periodo di due anni, la sede
dell'Autorit di sistema
portuale del Mar di Sicilia Orientale, rispetto
alla originale previsione
di Augusta.
La scelta su Catania specifica il ministero,
nelle ultime ore, - stata
compiuta in seguito alla
richiesta della Regione Siciliana, cui stata
data risposta positiva,
specificando che si tratta di sede transitoria per
un periodo di non pi di
due anni.
Sul sito del Ministero
possibile visualizzare la
richiesta motivata della Regione Siciliana al
link http://www.mit.gov.
it/comunicazione/news/
riforma-porti-pnpl-auto
rita-di-sistema-portualecatania/autorita-di-sistema.
Sabato scorso, a proposito della decisione del
ministero, in una nota
Ansa, il governatore siciliano Rosario Crcoetta
aveva detto: Mi dispiace molto essere tirato in
ballo per conflitti tra Catania e Augusta sull'autorit portuale. L'organizzazione dei porti di
interesse nazionale non
di competenza della
Regione ma del ministero delle Infrastrutture,
quindi invito tutti a non
chiedere al presidente di prendere parte a
possibili conflitti tra citt
siciliane. Contestual-

mente ritorna la nota


del governatore di parte
(partigiano dei catanesi): Tutta la corrispondenza col Ministero delle Infrastrutture, stata
finalizzata a chiedere il
rinvio delle autorit portuali cos come sono.
Infatti, la nota del 12
settembre 2016 prot.
15404 da me inviata, si
conclude con la richiesta di mantenimento
dell'autonomia finanziaria ed amministrativa
dell'Autorit. In pratica, abbiamo chiesto al
Ministero di rinviare la
costituzione dell'autorit unica per la Sicilia
orientale di 3 anni. In
atto circola in rete una
ricostruzione parziale,
in cui non viene riportata la parte finale della
mia
comunicazione.
Insomma, siamo dinan-

zi ad una strategia dello


scarica barile creata ad
hoc. Guarda caso in un
momento pre-elettorale,
quando si prepara un
periodo giusto di due
anni per completare il
ciclo elettorale: regionali, provinciali, comunali
e nazionali. Intanto ieri

Il

Lo afferma il sindaco Garozzo in contatto col ministro Delrio

ministro delle Infrastrutture e dei trasporti,


Graziano Delrio, mi ha
segnalato ieri mattina la
pubblicazione comunica il sindaco di Siracusa,
Giancarlo Garozzo - sul
sito del Ministero inviandomene il link, del documento formale con il
quale il presidente della
Regione ha chiesto di individuare Catania come
sede dellAutorit portuale per la Sicilia orientale al posto di Augusta
con la contestuale concessione dellautonomia
finanziaria e amministrativa per la durata di 36
mesi. La presenza della
richiesta (che invio in allegato) stata gi anticipata dallonorevole Sofia
Amoddio, ma ringrazio
il ministro per questo
gesto che fa luce sulla
vicenda e sui passaggi
politici e amministrativi
che lhanno caratterizzata.
Ancora in questa circostanza, il ministro Delrio
mi ha confermato il suo

Sopra, la richiesta del presidente della Regione al ministro Delrio.


mattina lon. Vincenzo
Vinciullo, ha presentato
uninterrogazione parlamentare con la quale
chiede al Governo regionale di sapere se conosce il provvedimento
con il quale il Ministero
delle Infrastrutture e dei
Trasporti avrebbe deci-

so di trasferire la sede
dellAutorit Portuale dal
Porto di Augusta a quello di Catania. Augusta
sede di porto Core-Network, mentre Catania
non lo , cosa che il signor Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti
dovrebbe sapere.

Uno scippo vero e proprio messo


in atto ai danni del nostro territorio
convincimento sul fatto
che la sede debba coincidere con il porto core quindi con Augusta, cos
individuato a livello europeo in quanto di gran lunga superiore a Catania
per infrastrutture e traffico merci - salvo diverse
indicazioni che sono arrivate dalla Regione e alle
quali per legge ha dovuto
attenersi. Un convincimento che in passato il
ministro Delrio mi aveva
manifesto per ben due
volte ma che non si potuto concretizzare perch
diversamente ha deciso il
presidente Crocetta.
Dunque, uno scippo
vero e proprio messo in
atto ai danni del nostro
territorio a dispetto delle

norme generali e le cui


responsabilit sono ben
individuabili. Positivo il
fatto che lindividuazione
della sede dellAutorit
coincide con la ripresa
degli investimenti, dei
quali Augusta beneficer
in misura adeguata, ma
resta la forzatura compiuta per fini che presto
verranno alla luce e che,
guarda caso, coincidono
con un periodo decisamente caldo da punto
di vista elettorale. Tutte
le iniziative che saranno prese per dare ad
Augusta ci che le spetta
mi vedranno impegnato
e troveranno il mio sostegno.
Avevamo iniziato questo
ciclo politico-amministra-

tivo inseguendo il sogno


delle politiche di area vasta affinch le province
di Siracusa, Catania e
Ragusa collaborassero,
ciascuna per le rispettive
vocazioni e specificit,
allo sviluppo di tutto il
sud-est della Sicilia. In
questo senso ci eravamo impegnati davanti al
presidente Napolitano
firmando un protocollo di
intesa. A distanza di tre
anni - conclude Garozzo
- ci troviamo ad occuparci di banali atti di prevaricazione dettati dallambizione, che nulla hanno
a che fare con linteresse generale e che non ci
aiutano a colmare il ritardo rispetto alle altre aree
del Paese.

politica

La delusione
cocente
per lesclusione
di Augusta
Nel lavoro, nella vita e

nella attivit parlamentare


scelgo la schiettezza e la
verit anche se qualcuno
pensa che non paghi.
Per questo motivo, in
merito allo spostamento
dellAutorit di Sistema
Portuale del mare Mediterraneo orientale da
Augusta - porto Core che
soddisfa i parametri ministeriali e il dettato europeo a Catania, confermo quanto dichiarato in
precedenza. Cos Sofia
Amoddio, Deputato nazionale PD. La responsabilit di questo spostamento da attribuire al
Presidente della Regione
Sicilia Rosario Crocetta che gi nel settembre
2016, in un documento
ufficiale protocollato presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e
facilmente rintracciabile
sul sito del Ministero, richiamava il dettato normativo di cui al comma 3
dellart. 7 del D.lgs 4 agosto 2016 che consente,
su richiesta motivata del
presidente della regione,
di individuare, quale sede
della istituenda AdSP in
alternativa del porto Core,
quella gi sede di una AP
soppressa e aderente
alla medesima autorit di
sistema. Pi semplicemente, Crocetta chiedeva
espressamente e con richiesta motivata, che lautorit di Sistema Portuale
venisse affidata a Catania
a discapito di Augusta.
Nel documento Protocollo N. 15404 del 16 settembre 2016 - Crocetta
afferma che il vero Porto
Core, per caratteristiche
e storia, sarebbe quello
etneo, rivendicando la
centralit di Catania nei
confronti di Augusta e su
queste basi richiedendo
formalmente che il Ministero individuasse quale
sede dellAutorit di Sistema Portuale del mare di
Sicilia orientale, lautorit
portuale di Catania. Non
entro nelle polemiche di
questi giorni fomentate
in maniera puerile e populista da tanti politici,
ex politici o ex assessori
nostrani e culminate con
il goffo tentativo del Presidente Crocetta di dimostrarsi estraneo alle sue
stesse
responsabilit.

SiracusaCity 4

Sicilia 31 gennaio 2017, marted

31 gennaio 2017, marted

N.U.: Mentre a Siracusa si assegna lappalto


ad Ambiente 2.0, ad Alghero il Tar annulla
I giudici sottolineano che un chiaro indice di inaffidabilit delloperatore, (Ambiente 2.0) giungevano dai plurimi inadempimenti e servizi
non resi come da contratto, con accumulo di rilevanti debiti

N
ellultimo consiglio comunale di Siracusa las-

sessore Coppa, in aula,


aveva annunciato la decisione della giunta di procedere ugualmente allaffidamento
dellappalto
alle imprese Ambiente
2.0 e Tech a partire
da marzo senza considerare il ricorso avanzato ai
giudici amministrativi del
Tar dallIgm, la societ
che attualmente gestisce
il servizio per la raccolta
e lo smaltimento dei rifiuti
in citt contro Ambiente
2.0 e Tech.
E notizia di questi giorni
che il Tribunale amministrativo regionale della
Sardegna ha annullato la gara di appalto del
servizio di raccolta dei
rifiuti solidi urbani aggiudicata in via definitiva dal
Comune di Alghero alla
Ambiente 2.0, consociata
della Aimeri che attualmente gestisce il servizio. L'appalto passer
ora alla seconda classiificata, la Ciclat Trasporti
Ambiente soc.Coop. Uno
schiaffo pesante da parte
dei Giudici amministrativi
nei confronti della amministrazione comunale algherese soprattutto nelle
considerazioni trasferite
in sentenza circa le valutazioni praticate del

Comune nel percorso di


aggiudicazione.
I giudici sottolineano
che "un chiaro indice di
inaffidabilit delloperatore, (Ambiente 2.0)
giungevano dai "plurimi
inadempimenti e servizi
non resi come da contratto, con accumulo di
rilevanti debiti, ritardi nei
pagamenti dei dipendenti, omessa attivazione
del servizio di raccolta
differenziata (Grottaferrata), con, anche, 2 annotazioni al Casellario
Anac (per Monopoli e
Buccinasco) gravissimi inadempimenti contrattuali confluiti nelle
risoluzioni in danno o
consensuali reiterato
inadeguato
contegno
professionale - errata
minimizzazione dellincidenza nella valutazione compiuta dal Comune di Alghero oggettiva
insussistenza a seguito
dei giudizi formulati da
altre Amministrazioni per
gravi negligenze - risoluzioni in danno avvenute
in 9 casi su 12 sufficienza delle valutazioni
negative compiute dalla
altre Amministrazioni ed
attestate formalmente".
Altro passaggio significativo, tra i tanti, quello
dove il Tar sostiene: "Se

Sopra, la preoccupazione dei lavoratori dellIgm per il loro futuro.


molte Amministrazioni
italiane si sono sentite costrette a liberarsi
delloperatore economi- Appare incomprensibile la scelta adottata dal Sindaco di
co Aimeri, ritenuto non Melilli Pippo Cannata, che con determina sindacale n. 3
idoneo ad espletare del 17.1.2017 ha inteso nominare come nuovo consigliere
un servizio di qualit e di amministrazione dellIndustria Acque Siracusane S.p.A.
conforme agli atti preco- (IAS S.p.A.) il Sig. Salvatore MAGRO, al posto del Dott.
stituiti, appare alquanto Sebastiano SBONA quale consigliere uscente, cosi in una
inappropriato e scon- nota Italia dei Valori".
sigliabile che altra Am- Le ragioni che rendono questa decisione incomprensibile
ministrazione pubblica sono molteplici. Come mai il Sindaco di Melilli ha inteso noaffidi il proprio servizio. minare un componente del consiglio di amministrazione di
La disposizione esclu- tale importante realt industriale siracusana, scegliendo un
dente, per sua ratio, esponente politico ottuagenario e per di pi di Avola, anziespressione dellesigen- ch nominare un rappresentante della comunit melillese?
scelta che mortifica ancora una volta la cittadinanza
za di non stipulare nuo- Una
melillese e lintera classe politica locale , in quanto fino ad
vi contratti con soggetti adesso i rappresentanti in seno allorgano amministrativo
non professionalmente dellIAS S.p.A. sono stati espressione del territorio di riferivalidi, proprio per evitare mento e senza dubbio al di l degli schieramenti politici
che possa ripetersi lef- e di logiche di appartenenza partitica -lon. Sebastiano
fettuazione non idonea Sbona un autorevole esponente politico melillese. LItalia
dei servizi ". La sentenza dei Valori ritiene fondamentale, invece, che si affrontino le
del Tar dovrebbe essere problematiche sul futuro dellI.A.S. S.p.A. , non rendendo
esecutiva in tempi rapidi. tale realt un mero posto di sottogoverno da spartire.

Ias, sulla nomina di Magro va fatta chiarezza

A deciderlo stato il segretario cittadino del partito Marco Monterosso

Rinviata la direzione Pd al sei


febbraio, si va verso una tregua

Era nellaria il possibile rinvio di una


settimana della direzione cittadina del
Partito democratico per lassenza del
sindaco Giancarlo Garozzo e dopo la
chiusura anche dei consiglieri comunali
che fanno riferimento al primo cittadino,
questo per garantire la presenza di tutti
allincontro. A deciderlo stato il segretario cittadino del partito Marco Monterosso, che per tiene a chiarire che
il rinvio della riunione avvenuto solo
perch ho ricevuto un invito dalla segreteria regionale e provinciale a spostare la riunione per garantire la partecipazione di tutti e cos avvenuto.
Avevo detto da subito che sarei stato
disposto a rinviare lincontro solo se ci
fosse stata una precisa richiesta da parte della segreteria regionale.
La direzione si doveva svolgere oggi
pomeriggio alla presenza di circa un
centinaio di rappresentanti del partito
a livello provinciale. Una settimana di
tempo, adesso, che potrebbe servire
per avviare il chiarimento interno. La ri-

unione della direzione si svolger luned 6, adesso il sindaco Garozzo proceda a questo azzeramento che ha detto
di voler fare.
Sta a lui dimostrare se ha una reale volont di fare lazzeramento e di far ripartire il dialogo con la citt.
Il passo indietro arriva quindi dopo alcuni giorni di continue tensioni, tra il sindaco che aveva sottolineato pi volte che
sarebbe stato assente, in quanto impegnato in questo fine settimana a Rimini
ad un incontro con i sindaci del Pd, e
dallaltro dopo la dura presa di distanze
anche dei quattro consiglieri comunali
Sonia DAmico, Cristina Garozzo, Carmen Castelluccio e Fortunato Minimo
che avevano considerato incomprensibile la scelta di confermare lincontro
in assenza del sindaco, annunciando
la loro assenza; come anche quella del
presidente del Consiglio comunale Santino Armaro, disponibile a dimettersi dal
suo incarico, qualora potesse servire a
ricompattare il Pd. Ma lazzeramento

In foto, il segretario cittadino Monterosso


non sar cos immediato. Sullopportunit del confronto ha detto Garozzo
- sono lieto che abbiano deciso che debba esserci, anche se dopo parecchie
vicissitudini. Lazzera- mento passa da
un ragionamento politico che allo stato
attuale non c e che non troverebbe
quindi risoluzione nelle 48 ore successive, ho sempre detto prima la citt per
questo ho parlato di massimo 48 per
chiudere la giunta. Il rinvio, quindi, se da
una parte segna un ulteriore tentativo di
dialogo dallal- tro rischia di aprire unaltra settimana di tensioni: in discussione
non c soltanto il rilancio dellattivit
amministrativa del Comune, ma anche
lesplicita richiesta a rivedere gli incarichi nel partito, come auspicato sia dal
sindaco che dai consiglieri comunali.

sindacato

Presto il congresso
territoriale
FNP Cisl Ragusa
Siracusa
Entra nel vivo la sta-

gione
congressuale
della FNP Cisl Ragusa Siracusa. Dopo gli
incontri di Augusta e
Noto, utili a preparare
il congresso territoriale, nuova assemblea,
ieri mattina si aperto
dibattito avviato dal segretario generale della
FNP Ragusa Siracusa,
Sebastiano Spagna.
L'appuntamento, che
vedr la presenza del
segretario
generale
della FNP Sicilia, Alfio
Giulio, e dell'intera segreteria territoriale della federazione dei pensionati, preparatorio
ai lavori congressuali e
occasione di scambio
tra il gruppo dirigente
e gli iscritti. Il segretario generale della FNP
Ragusa Siracusa, Sebastiano Spagna:
Il 16 febbraio facciamo il congresso
interprovinciale Ragusa-Siracusa e quindi
prima di affrontare il
primo congresso facciamo le assemblee
pre-congressuali
e
questa una delle tante
assemblee che stiamo
facendo in queste due
realit. Il pre-congresso serve per discutere
con i nostri iscritti dei
programmi, dei progetti, e delle cose che
si devono fare e approfittare per fare anche una sintesi delle
cose che ci eravamo
proposte e delle cose
che si sono ottenute.
Due cose soltanto mi
preme sempre in questi casi evidenziare
- continua Spagna -,
come le nostre battaglie, la nostra insistenza anche nei confronti
del Governo, con la
grande
amministrazione, lo sciopero del
19 maggio ha portato
poi al 24 alla trattativa
del Governo che ha
portato poi alla risoluzione di un accordo
fatto sulla previdenza
che si articola in due
fasi. La prima fase
che dovrebbe diventare operativa fra un po
praticamente perch
con i decreti delegati
che dovrebbero uscire
da un momento allaltro perch approvato
ormai con la legge di
stabilit e dovremmo
essere operativi per
tutte le partite che riguardano i pensionati.

Zona sud: Avola, Noto


e Pachino sotto controllo

Sicilia 5

SiracusaCity

Processo Bcc credito


aretuseo: udienza
rinviata al 6 marzo

Il Tribunale di Siracusa ha rinviato al 6 marC


ome gi evidenzia- Continuano incessanti i servizi straordinari
zo 2017 ludienza per il procedimento penato nei giorni scorsi, a
seguito delle determinazioni e delle intese
raggiunte in seno al Comitato dellOrdine e della Sicurezza Pubblica,
presieduto dal Prefetto
di Siracusa, proseguono senza soluzione di
continuit i servizi straordinari di controllo del
territorio pianificati dal
Questore di Siracusa e
finalizzati al contrasto
della criminalit nella
zona sud della Provincia e precisamente nel
territorio dei comuni di
Avola, Noto, Pachino e
Rosolini. Fino alla giornata di ieri, detti controlli hanno consentito
di conseguire importanti
risultati sia nel campo
della prevenzione e del
controllo del territorio,
sia nel campo della repressione.
In totale fino ad oggi
sono state denunciate
9 persone per vari reato che vanno dal furto,
al possesso ai fini dello
spaccio di sostanze stupefacenti ed alla violazione degli obblighi inerenti le misure limitative
della libert personale.
Sono state identificate, complessivamente,
470 persone e control-

di pianificazione del territorio dalla Polizia

arresto. Il pi giovane
stato condotto presso il centro di prima
accoglienza per minori
di Catania e segnalato,
altres, per possesso di
modica quantit di sostanza stupefacente.
A Priolo gli agenti in
servizio presso il Commissariato hanno arrestato Marino Santo, di
trentotto anni, siracusano, per il reato di tentato furto aggravato di
materiale ferroso in uno
stabilimento dellarea
industriale.

In foto, un posto di controllo della Polizia di Stato


lati 254 veicoli. Inoltre,
sono stati conseguiti i seguenti risultati
nel corso dei posti di
controllo 89 persone
identificate; 2 esercizi
pubblici controllati: 38
perquisizioni effettuate; 51 sanzioni amministrative; 61 persone
sottoposte ad obblighi
controllate e 7 veicoli
sequestrati.
Agenti in servizio alle
Volanti della Questura

di Siracusa, sono intervenuti in via Cannizzo


per la segnalazione di
tre individui che stavano impossessandosi di
un ciclomotore Aprilia
Scarabeo. Grazie al
tempestivo
intervento degli uomini delle
Volanti, due dei tre ladri sono stati bloccati,
identificati per Gianfranco Bottaro, di ventuno anni, ed un minore
di sedici anni, entrambi
di Siracusa, e tratti in

Ad Avola gli agenti in


servizio al Commissariato hanno arrestato
un uomo di 46 anni
di Avola, per i reati di
violenza, minaccia e
resistenza e lesioni a
pubblico ufficiale e atti
persecutori nei confronti della moglie dalla
quale separato da circa un anno. Larrestato, che anche davanti
gli operatori di Polizia,
reiterava gravi minacce
nei confronti del coniuge, veniva condotto in
carcere.

le contro i vertici degli Istituti Finanziari Bcc


Credito Aretuseo, Bcc Credito di Pachino
e la Federazione Siciliana delle Banche di
Credito Cooperativo presunti responsabili,
secondo le indagini condotte dalla Procura
di Siracusa, della truffa che avrebbe danneggiato circa 1.200 soci dellIstituto di credito.
Per tale ragione lassociazione Codici segnala ai soci della Bcc Credito Aretuseo, assenti
allappello, che ancora possibile costituirsi
al processo al fine di richiedere il risarcimento del danno subito. Codici, per tramite dei
propri legali, avvocati Manfredi Zammataro e
Mario Emanuele Campione, durante lultima
udienza preliminare svoltasi il 23 gennaio al
tribunale di Siracusa, stato presente anche
in rappresentanza di un numeroso gruppo
di soci, vittime della presunta truffa, causata
secondo le risultanze di indagine- dallavvenuta cessione della Bcc Credito Aretuseo
alla Banca di Credito di Pachino a costo zero
con il conseguente azzeraramento dellintero capitale investito dai singoli soci.
Numerosi sono stati gli azionisti della Bcc
Credito Aretuseo che in questi mesi si sono
rivolti agli sportelli dellassociazione per
chiedere assistenza legale volta ad ottenere
il risarcimento del danno subito a causa delle condotte criminali attribuite dalla Procura
di Siracusa agli odierni imputati. In seguito
a ci in udienza preliminare, lassociazione
Codici ha annunciato il deposito di una costituzione collettiva di parte civile con richieste risarcitorie per oltre 160.000 euro (cifra
questa destinata ad aumentare nel caso di
nuove adesioni di soci truffati).

In manette Vincenzo Inturrisi, 37 anni, priolese

Per la prima volta il Comune tramite il suo legale Giampaolo Terranova

E stata rinviata al 31 marzo ludienza

Getta tutto nel wc ma i Carabinieri Il Comune di Priolo Gargallo parte


civile nel processo al sindaco Rizza
recuperano gli ovuli di droga
Carabinieri del Comando Stazione di
Priolo Gargallo al termine di una breve attivit dindagine, supportati da ununit cinofila, hanno arrestato sabato in flagranza di
reato Vincenzo Inturrisi, 37 anni, priolese,
(in foto) pregiudicato per reati specifici, per
il reato di detenzione ai fini di spaccio di
sostanza stupefacente.
I Carabinieri, avendo notato strani movimenti in prossimit dellabitazione delluomo, gi conosciuto dai militari quale
spacciatore, hanno proceduto alla perquisizione della sua abitazione rinvenendo alcune dosi di marijuana ed hashish, 9 dosi
di cocaina, due bilancini di precisione e
materiale per il confezionamento.
Alla vista dei Carabinieri lInturrisi ha gettato nel bagno due ovuli in plastica, ottenuti
con delle capsule gialle dei pi noti ovetti di
cioccolato, dotati di un anello e di un pezzo
di calamita; lintento del 37enne era quello
di recuperare in un secondo momento le
dosi, al termine dellattivit, ma gli operanti, con non poche difficolt sono comunque
riusciti a recuperare i due ovuli, calandosi
allinterno del pozzetto di scarico della fogna.
Larrestato stato accompagnato in caserma per le incombenze di rito, per poi
essere tradotto alla casa circondariale di
Cavadonna, cos come disposto dallautorit giudiziaria di Siracusa.
Sempre la cronaca nel Siracusano gli
Agenti della Polizia di Stato sabato, in
servizio alle Volanti della Questura di

Siracusa, hanno denunciato due persone


per inosservanza agli obblighi derivanti
dalle misure limitative della libert personale cui sono sottoposte.
A Noto gli Agenti della Polizia di Stato, in
servizio al Commissariato unitamente ai
colleghi del Reparto Prevenzione Crimine
di Catania, hanno eseguito, nellambito
delloperazione denominata Trinacria,
un servizio straordinario di controllo del
territorio conseguendo i seguenti risultati:
persone identificate 41; veicoli controllati
25; sanzioni al C.d.S. 5; sequestri amministrativi 2; documenti ritirati 2; persone
sottoposte a misure limitative della libert
personale controllate 6.

del processo Qualunquemente che


vede sul banco degli imputati, il sindaco di Priolo Antonello Rizza, di Priolo
Gargallo, il presidente del Consiglio in
carica Beniamino Scaringi, lex assessore alle Politiche sociali Giuseppe Pinnisi,
5 dirigenti del comune, 3 imprenditori, un
consulente nominato dal Comune e un
ex segretario comunale. Il rinvio stato
disposto dufficio dal giudice perch uno
degli imputati non aveva ricevuto regolare notifica. La novit, per, arrivata
lo stesso: per la prima volta nella storia
di Priolo, e forse non solo, il Comune tramite il suo legale Giampaolo Terranova
ha annunciato la costituzione di parte civile. Infatti, su proposta del responsabile
dellufficio comunale Affari legali Vincenzo Carrubba, la giunta municipale, presieduta dal vice sindaco Santo Gozzo,
ha deliberato di dare mandato allavvocato Giampaolo Terranova, del servizio
legale, di difendere i diritti e le ragioni
dellente nei procedimenti penali in cui
sono imputati, sindaco, amministratori,
consiglieri funzionari comunali. Pertanto, oltre al pubblico ministero, ci sar
anche lavvocato del Comune di Priolo
ad accusare lattuale sindaco Rizza e
gli altri imputati. Quindi, se gli imputati
saranno condannati, dovranno risarcire
il danno economico procurato al Comune. Loperazione Qualunquemente
iniziata nel mese di settembre 2012 con
lattivit investigativa del commissaria-

to di polizia di Priolo e coordinata dalla


Procura della Re- pubblica di Siracusa.
Le indagini consentivano di acquisire
indizi a carico del sindaco Rizza, per
presunta concussione commessa ai
danni di un funzionario del Cumi (Consorzio universitario Megara ibleo, nonch elementi che porterebbero a voto
di scambio del sindaco e del presidente
del Consiglio comunale pro tempo- re e
di altri funzionari del Comune. Nel corso dellattivi- t investigativa sarebbero
emersi degli elementi in ordine allelargizione di sussidi a favore di soggetti non
aventi i requisiti prescritti, per ottenere
dei voti nelle elezioni del mese dottobre
2012 (regionali) e le amministrative nel
mese di giugno 2013. In particolare gli
inquirenti, avrebbero accertato che gli
indagati avevano distratto fondi pubblici,
compreso il fondo di riserva, destinando
circa 1,8 milioni di euro a sussidi straordinari una tantum in cambio di voti
elettorali. Inoltre, riscontri investigativi
mettevano in luce anche dei presunti
reati di corruzione commessi in occasione del carnevale 2013, inducendo l
associazione culturale ABC, incaricata
di organizzare il Carnevale priolese a
consegnare indebitamente al sindaco e
allassessore comunale allo Sport delle
somme pagate dal comune di Priolo per
le prestazioni rese, emettendo delle fatture gonfiate al fine di ottenere guadagni
indebiti per un ammontare variabile di
20 mila euro.

Nel

Siracusano 6

31 GENNAIO 2017, MARTED

Sicilia 31 GENNAIO 2017, MARTED

Eletto il nuovo consiglio dellazione


aattolica Arcidiocesi di Siracusa
Sono

Giuseppe
Zocco, Rosa Mannone, Giovanna Cicero
e Giusy Scalora per
il settore adulti, Stefania Giliberto, Alessia Passanisi, Matteo Pernich e Gioele
Scrofani per il settore giovani, Ettore
Cavallaro, Carmelo
Gurrieri, Rita Dell'Aquia e Paolo Garro
per il settore ragazzi,
i componenti del nuovo consiglio diocesano di Azione Cattolica. Stamani, infatti,
nel centro congressi
della Basilica Santuario Madonna delle
Lacrime, si tenuta
lassemblea ordinaria elettiva dellACI
dellArcidiocesi
di
Siracusa che ha approvato il documento
programmatico del
triennio 2017/2019,
eletto i nuovi consiglieri, ascoltato gli
interventi dei vicepresidenti di settore e
del presidente uscente Raffaele Gurrieri.
Per il settore degli
adulti, Valeria Macca
ha tracciato gli obiettivi guida del triennio
appena
trascorso:

LAC ha detto Caramagno ama essere in uscita, umile e debole, in ginocchio dinanzi ai fratelli, testimone gioiosa, perch
sa che la forza quel Dio che ha trasformato le parole in atto con l'incarnazione, morte e resurrezione di Ges Cristo

ato come si puntato


alla rivalutazione della fascia 18 /30 anni,
dividendo i gruppi e
realizzando percorsi particolareggiati e
una programmazione
pi dettagliata. Anche

lAzione Cattolica dei


Ragazzi, con la responsabile diocesana Roberta Platania,
ha scandito le tappe
della
formazione,
tema cui si dedicato particolare cura, e

la realizzazione degli
eventi curati nei dettagli. Don Salvatore
Caramagno, ha presieduto la celebrazione eucaristica svolta
in santuario. Nel suo
ultimo atto da assistente unitario, ha
richiamato lAzione
Cattolica allumilt e
allimpegno al di fuori della parrocchia.
LAC ha detto
Caramagno ama
essere in uscita, umile e debole, in ginocchio dinanzi ai fratelli, testimone gioiosa,
perch sa che la
forza quel Dio che
ha trasformato le parole in atto con l'incarnazione, morte e
resurrezione di Ges
Cristo.
Il Presidente Raffaele Gurrieri saluta
2315 associati. Siamo chiamati a vivere
un tempo preciso, dice - con una guida
preziosa che incarna
pienamente lo spirito di quella Chiesa
voluta dal Concilio
Vaticano II. Papa

Si salvato Renzi perch la Consulta di fatto ha ripristinato il proporzionale

mare un governo con


i voti dei due pi grandi partiti della Germania, che preso atto
che nessuno dei due
ha raggiunto la maggioranza assoluta per
governare da solo si
mettono
daccordo
per prendere insieme
la responsabilit di
governo. Un esempio
lampante ci viene dalla Spagna che dopo
un anno senza un governo, dopo una elezione che non ha dato
un partito vincitore,
ha costretto i belligeranti a mettersi daccordo per formare finalmente un governo
di coalizione.
Ci viene spontaneo
pensare che Renzi
ripristiner la formula
di governo con il partito di Berlusconi, che
verosimilmente uscir
dalle elezioni molto ridimensionato.
Sar il momento degli Alfano, dei Fitto, di
quel che resta di Lista

Civica per la formazione di un governo


di coalizione che diventa alternativa ad
una probabile alleanza fra Grillo e Salvini
che potrebbe essere
un salto nel vuoto:
dove andremmo a
cadere in un pascolo morbido o in una
cava
abbandonata
che ci spezzerebbe le
gambe?
Dobbiamo ricordarci
che con la proporzionale pura, senza premi di maggioranza,
lItalia non soltanto
si salv dalla morsa
della Russia sovietica, ma si trasform
da paese agricolo a
paese industriale e
divent la quinta potenza industriale del
mondo.
La Corte Costituzionale non ha saputo
cogliere la incostituzionalit di quei 100
capi-lista
dellItalicum; uomini che se
ne impipano del voto

cura dell'interiorit,
formazione e identit dell'associazione,
cura della famiglia,
della parrocchia, della citt. Per i Giovani
e i Giovanissimi, Luca
Lo Bello ha sottoline-

Sentenza della Consulta


e Renzi, Grillo e Salvini
La

sentenza della
Corte Costituzionale
ha sconvolto i piani
dei 5Stelle: un ballottaggio con un grosso
premio di maggioranza ,avrebbe potuto
scaraventare il partito di Grillo a palazzo
Chiggi perch i sondaggi lo danno al primo posto fra i partiti:
pi votato del PD.
Di fatto ha salvato
Renzi e il PD da una
sonora sconfitta che
sarebbe stata meritata per la tracotanza di
un Renzi da una parte, e per la esasperata guerra interna
condotta dalla minoranza del partito.
Si salvato Renzi
perch la Consulta di

fatto ha ripristinato il
proporzionale.
Al principio della governabilit che ha in
s un quid di forte
autoritarismo ricordiamoci di Berlusconi con i suoi accoliti
- ha sostituito quello della rappresentativit del popolo
dei cittadini-elettori
- ricordiamoci di un
De Gasperi, o di un
Moro.

Nessuno che sta con


i piedi a terra pensa
che oggi come oggi
un partito possa raggiungere la quota del
40% e quindi se non
c un vincitore obbligatoriamente
ci
debbono essere le
alleanze fra partiti del
dopo elezione per la
composizione di un
governo. Lesperienza della Merkel ci
dice che si pu for-

Francesco ci chiama, come cristiani


e associati di ACI, a
seguire i passi dettati
da Cristo in famiglia,
in parrocchia e nella
vita di tutti i giorni.
L ACI deve essere
scuola di formazione.
Non guardo ai numeri, perch siamo un
patrimonio da coltivare con attenzione,
un potenziale, che
s deve essere legato
alliniziazione cristiana, ma che deve accompagnare giovani
e adulti nel riscoprire
la propria vocazione.
L'augurio pi atteso
sottolinea Gurrieri
che ha ringraziato coloro che lo hanno collaborato - quello di
operare come innamorati di questo strumento associativo,
sempre con quella
una sana inquietudine che permette di
rimescolare le acque
stagnanti e sempre
prendendosi cura dei
parroci e della comunit. Nel pomeriggio,
lintervento anche del
consigliere nazionale
Salvatore Scibetta,
Consigliere Nazionale del settore giovani
di ACI. Il presidente
uscente convocher la prima riunione
del nuovo consiglio
chiamato a esitare la
terna di nomi candidati alla nuova presidenza da proporre al
Vescovo della diocesi
per la definitiva scelta.
della gente e che se
ne vanno in parlamento solo perch
sono i pi fedeli leccapiedi del capo del
partito.
Questo non democratico: non rappresentano gli elettori perch si sono
sottratti al voto; da
bravi leccapiedi rappresentano il ducetto che li ha messi in
lista: insomma un
piccolo esercito di
pretoriani a disposizione del capo. E
quel che peggio poi
se ne stanno in mezzo a noi tronfi pronti
a darci lezioni di democrazia.
Domanda finale che
pongo a me stesso:
che cosa pu restare
del partito di Grillo e
di Salvini se non vanno al governo?
Altri cinque anni di
populismo? Non bastano per restare a
galla.
Titta Rizza

Sicilia 7

Nel

Siracusano

Nasce lArchivio storico per la tutela del patrimonio


culturale dei papiri e dellambiente fluviale del Ciane

asce a Siracusa,
presso il Museo del
Papiro Corrado Basile nellex convento
di SantAgostino in
Ortigia, l Archivio
Storico per la tutela
del patrimonio culturale dei papiri e
dellambiente fluviale
del Ciane. Si tratta di
un progetto unico e
di grande interesse,
nato su idea e per
volont di Corrado
Basile e Anna Di Natale, che costituir un
riferimento utile per
la storia, il recupero,
la valorizzazione e la
salvaguardia di unarea di elevatissima
valenza storico-naturalistica e culturale
del territorio siracusano.
Il Museo del Papiro
impegnato da decenni negli studi sulla
vegetazione a Cyperus papyrus L. e sul
paesaggio
fluviale,
iniziati nei primi anni
Settanta del secolo
scorso da Corrado
Basile, e promuove
progetti mirati alla
salvaguardia nel tempo del bene culturale
e alla fruizione nel rispetto dellambiente
e delle tradizioni, anche attraverso pubblicazioni, mostre, ecc.,
nellintento di ripristinare quel paesaggio di non comune
bellezza, a beneficio
delle generazioni presenti e future. Infatti,
mentre nel passato

lo spettacolo che si
presentava agli occhi del visitatore era
incantevole, con la
risalita in barca fino
alla sorgente tra filari
di papiri che crescevano abbondanti e
rigogliosi lungo i margini del fiume, oggi il
fiume in uno stato di

La

Solarino, Legalit e trasparenza sulle spese elettorali

campagna elettorale, com noto,


occupa in un breve
periodo di tempo
persone impegnate
in servizi di supporto
al candidato: laffissione dei manifesti,
la distribuzione dei
volantini, la pulizia
dei comitati elettorali,
per fare alcuni esempi. Attivit che spesso non risultano tra le
spese documentate
dai candidati al termine delle competizioni
elettorali, ma che non
sempre o non completamente vengono
svolte dagli attivisti e
dai volontari.
Per questa ragione,
in unottica di trasparenza e cogliendo
lopportunit offerta
dalle pi recenti normative sul lavoro accessorio, il candidato alla carica di primo
cittadino a Solarino,

Un progetto del Museo del Papiro


per la tutela di un patrimonio unico in Europa

degrado, con la vegetazione che ha invaso


lalveo in molti tratti,
ostacolando il normale deflusso dellacqua
e rendendo impossibile sin dagli anni Novanta la tradizionale
navigazione dellintero corso del fiume. Il
ricco materiale raccol-

to in oltre quarantanni di ricerche, studi


e sopralluoghi comprende
documenti
di archivio, analisi,
rapporti, un patrimonio fotografico composto da migliaia di
scatti, riprese video,
oltre a documenti di
carattere archeolo-

gico. Si tratta di una


ricca documentazione plurisecolare che
rappresenta un patrimonio inestimabile
e una fonte primaria
per ricostruire e comprendere le vicende
che hanno condotto allattuale stato di
degrado, in quellal-

Michele Gianni: Voucher per regolare le prestazioni


di lavoro di supporto alla campagna elettorale
Michele Gianni, ha
annunciato che in
occasione delle prossime amministrative
far uso dei cosiddetti voucher o buoni
lavoro per regolare
tutte le prestazioni
di lavoro di supporto
alla propria campagna elettorale oltre
quelle svolte dagli attivisti. La dichiarazione avvenuta questo
pomeriggio in occasione di una conferenza sulla legalit
che ha avuto luogo al
Palazzo Municipale
di Solarino.
Utilizzeremo i voucher per tutte le collaborazioni di lavoro

ternarsi di tentativi
di salvataggio e di
prese di posizione.
Al fine di conservare
e rendere accessibile
un patrimonio archivistico cos importante,
ed anche a seguito
di richieste di documentazione da parte
di istituzioni internazionali, il Museo del
Papiro ha avviato un
programma di riordino, conservazione e
digitalizzazione dei
materiali che costituiranno l Archivio
Storico per la tutela
del patrimonio culturale dei papiri e
dellambiente fluviale
del Ciane. LArchivio
Storico rappresenter, pertanto, un ulteriore strumento per
la tutela di un patrimonio unico non solo
in Italia ma nellintera
Europa. In proposito,
non vanno dimenticate le parole che ebbe
a dire, nel 1929, larcheologo Paolo Orsi
in merito allambiente fluviale del Ciane:
LEuropa ci guarda!

che riterremo necessarie nellorganizzazione della nostra


campagna elettorale
ha dichiarato Michele Gianni . Questo strumento metter in condizione la
nostra coalizione di
beneficiare di prestazioni di lavoro nella
completa
legalit,
con copertura Inps e
Inail e con una pubblicizzazione chiara delle spese che
sosterremo. I collaboratori che affiancheranno gli attivisti
saranno liberi di votare per chi vogliono:
utile sottolinearlo
per evitare becere
strumentalizzazioni
delliniziativa, volta a
fare pulizia e aumentare la trasparenza
sul tema delle spese
elettorali.

Nel

Siracusano 8

31 GENNAIO 2017, MARTED

Sicilia 31 GENNAIO 2017, MARTED

Musica per poesia, un insieme che piace e da spessore


ai versi della canicattinese Silvana Mangiafico
Un insieme di parole e musica che si consolida, si fonde in un tuttuno, e piace, come dimostra il pubblico delle grandi occasioni presente allappuntamento assieme al primo cittadino Paolo Amenta
e allassessore allo Spettacolo Marilena Miceli, per il benvenuto al
Nuovo Anno nella Chiesa Madre di Canicattini Bagni

oesie e musica,
insieme, un mix consolidato per la canicattinese
Silvana
Mangiafico Bordonaro, poetessa, commediografa e pittrice, e
per i suoi concittadini
musicisti, il maestro
Piero Cicero Santalena e il chitarrista Davide Alibrio, che hanno
arrangiato e musicato
le parole delle sue poesie.
Con loro, in occasione
dello spettacolo dinizio anno nella Chiesa
Madre di Canicattini
Bagni, una straordinaria orchestra, la
Panta Rei Orchestra,
formata da 30 professori provenienti dalle
province di Catania,
Siracusa e Palermo,
magistralmente diretti da Cicero, e le voci
della soprano Elisa
Fontana (che ha cantato La Vergine degli
Angeli di Verdi, lAve
Maria dellintermezzo
della Cavalleria Rusticana di Mascagni, e
Dialogo con Dio, dello

Un

stesso Cicero Santalena), e dei palazzolesi Paola Ficara


e Martina Lo Magro
(che hanno reso vive
le poesie della Mangiafico Bordonaro),
con la recitazione dei
versi dellartista canicattinese da parte di
Aurora Miriam Scala,
che ha anche presentato la serata.
Un insieme di parole e musica che si
consolida, si fonde
in un tuttuno, e piace, come dimostra il
pubblico delle grandi
occasioni
presente
allappuntamento assieme al primo cittadino Paolo Amenta
e allassessore allo
Spettacolo Marilena
Miceli, per il benvenuto al Nuovo Anno
nella Chiesa Madre di
Canicattini Bagni.
Daltra parte, Musica
per Poesia, nasce
proprio dalla dedizione, dallamore per la
musica, per la poesia, ma pi in generale per larte, che ha

riconoscimento per
chi considerata tra le eccellenze che impiegano le
proprie competenze a favore della promozione e la
divulgazione dellarte, della
cultura, dello spettacolo e
della formazione in Sicilia.
Con questa motivazione il
comitato di valutazione della 4a edizione della Biennale Passi nel deserto
ha assegnato alla nostra
autrice Samantha Scala
il Premio Extra con Riconoscimento della Regione
Sicilia - Edizione 2016. La
cerimonia di consegna si
terr oggi pomeriggio alle
19.00, nei saloni dell'auditorium Carlo Pace di Comiso (RG).
Quarantuno
anni,
siracusana, consulente di
food marketing e presentatrice di eventi gastronomici,
Samantha Scala ha debutato come scrittrice per la
Lombardi Editore con la
sua opera prima Capo e

segnato e continua a
segnare la vita di Silvana Mangiafico Bordonaro.
Per lei, come conferma il maestro Piero
Cicero
Santalena,
nasce lensemble di
eccellenti
musicisti
come la Panta Rei
Orchestra, per dare
musicalit alle poesie
di Silvana Mangiafico
Bordonaro che raccontano il sentimento
quotidiano, entrando
direttamente nellanima delle persone che
toccano.
Sono state otto le poesie cantate nello spettacolo dinizio anno,
inserito nelle manifestazioni natalizie promosse dal Comune
di Canicattini Bagni,
molte delle quali dedicate proprio al Natale e alla nascita di
Ges Bambino, con
Ascolta Dio, lulti-

ma poesia scritta e
arrangiata, che oltre
a commuovere ha ricevuto ampi consensi
del pubblico.
Oltre alle poesie trasformate in musica,
inoltre, nel corso della
serata, la Panta Rei
Orchestra ha avuto
modo di esibirsi in un
repertorio di grande
spessore con brani
di Piovani, Morricone,
Reverberi, Ian Anderson, Goldsmith, Bizet,
Last, Shostakovich,
J. Strauss (padre),
arrangiati dal suo direttore Piero Cicero
Santalena.
Note sul Maestro
Piero Cicero Santalena
Piero Cicero Santalena Docente di ruolo
presso la Scuola Media Superiore inizia lo
studio della musica
nella locale scuola di
musica di Canicatti-

ni Bagni, seguito dal


Mestro Nino Cirinn.
Successivamente
frequenta il Conservatorio di Catania
studiando flauto traverso diplomandosi
dopo pochi anni. Si
perfeziona sotto la
guida del M Ennio
Pozzana (flautista del
Maggio Fiorentino),
si dedica allo studio
della composizione
con i Maestri Pernice
e Ruiz.
Fondatore e Direttore
dellAccademia Musicale Euterpe orchestra di fiati della provincia. Componente
di vari gruppi di musica da camera (duo,
trio, quartetto) ha
preso parte a svariati
concerti di musica da
camera.
Ha fondato la scuola
di Musica di Canicattini Bagni e per 5 anni
ne stato il Presiden-

Il premio assegnato alla nostra autrice Samantha Scala

La 4a edizione della Biennale


Passi nel deserto

te.
Dal 2000 iscritto
alla S.I.A.E come Autore e Compositore.
Ha musicato diversi
recital rappresentati
nei vari Comuni della
Sicilia e due tragedie
greche rappresentate
una al Teatro greco di
Palazzolo Acreide e
una al Teatro di Malta.
Ha scritto le musiche
di una Fantasia teatrale, dove si racconta la Sicilia, partendo
dalla mitologia fino ai
giorni nostri, dal titolo Stizzi e muddichi
insieme allautore del
testi Salvatore Amenta.
Ha scritto le musiche
del musical Shadow
in the sun (depositato in Canada) insieme a. Paolo Ruiz
il quale ha curato sia
la sceneggiatura sia i
testi
Ultimamente sta lavorando alle musiche
di un lungometraggio, un nuovo progetto dal titolo Teo e
gli ulivi, ancora con
Paolo Ruiz, il quale
verr rappresentato
al Teatro Leonardo
Da Vinci di Montreal.
Da qualche anno ha
costituito la Panta
Rei Orchestra di cui
e il Direttore, unorchestra
sinfonica/
moderna (che non
percepisce
alcun
contributo pubblico)
costituita da circa 30
professori dorchestra provenienti dai
Comuni e delle Provincie di Siracusa,
Catania e Palermo.

Natina dodicipiuno, libro


di narrativa culinaria inneggiante ai contrasti che caratterizzano la cultura gastronomica siciliana attraverso
la narrazione originale e
personaggi di fantasia che
arricchiscono un volume di
ricette raccontate con garbo, ricercatezza linguistica
e dialettale.
Studi di Giurisprudenza,
dopo esperienze nel mondo
dellimprenditoria, dellarchitettura e del design,
Samantha Scala fonda nel
2013 l'associazione culturale enogastronomica Be
Ho.m.e. sostenendo, con
essa, la promozione del territorio siciliano, valorizzandone lidentit, le risorse e
la vocazione. E la passione
per la cultura gastronomica siciliana a spingerla alla
cura di rubriche food di
diverse testate on line. Ha
scritto paper format legati
al mondo food e comunicazione in attesa di realizzazione.

Sicilia 9

Nel

Siracusano

Passione civile di Noto sui disagi causati alla popolazione e ai commercianti


del Piano Alto di Noto per le scelte scriteriate dell'amministrazione Bonfanti

Il Sindaco ha dovuto cedere alle richieste della citt, intestardendosi poi su una
piastrellatura delle strade con masselli in
calcestruzzo vibro compresso con lo strato superiore in quarzo basaltico

Piano alto, altro cam-

bio in corsa, cos titolava


il quotidiano di Catania
del 23 Gennaio.
Dopo la prima variante relativa al taglio di un angolo della Piazza Crocifisso,
dopo la seconda variante
riguardante la sostituzione dellasfalto nelle strade
del Piano Alto con mattoni autobloccanti, il terzo
cambio in corsa pare interessare addirittura la ditta
appaltatrice i lavori.
A parlare Aldo Tiralongo
Passione Civile.
Le prime due sono state
conseguenza del furor
di popolo, come scrive il
giornalista, concretizzatosi in petizioni, raccolte
firme, denunce, comitati
cittadini, contro previsioni
progettuali che modificavano lassetto viario del
quartiere, rendevano le
strade pari ad anonime
zone di periferia, arrecando un gravissimo vulnus
alla citt patrimonio mondiale dellumanit.
Il Sindaco ha dovuto cedere alle richieste della
citt, intestardendosi poi
su una piastrellatura delle

strade con masselli in calcestruzzo vibro compresso con lo strato superiore


in quarzo basaltico.
Circa il terzo cambio in
corsa, il ritiro della ditta appaltatrice, temiamo
che questo sia dovuto
proprio alla pretesa del
sindaco di piastrellare le
strade con mattoni autobloccanti.
I masselli in cls autobloccanti sono generalmente
destinati a pavimentazioni interne ed esterne per
uso pedonale e veicolare,
ad esempio marciapiedi,
cortili, piste ciclabili, aree
industriali, stazioni di rifornimento carburanti.
Immaginiamo che alla ditta non interessi tanto lassoluta incoerenza di tale
previsione
progettuale
con il contesto storico ed
artistico di un centro storico del 18 secolo, quanto
laspetto tecnico legato
alle sue responsabilit.
Limpresa deve garantire
lopera da eventuali vizi
e difformit per 10 anni,
intervenendo a proprie
spese e risarcendo per
eventuali danni.

Lesondazione del fiume Tella-

ro, nel territorio di Noto, il frutto del pressapochismo generale


degli organi competenti al controllo. Ci sono danni incalcolabili
per alcune aziende agricole. Chi
dovr pagare questo conto?" E' la
sintesi di un'interrogazione che il
deputato all'Ars del Gruppo Pid Grande Sud, Pippo Gennuso presenter nei prossimi giorni al presidente della Regione. "Qualcuno
aveva l'obbligo di controllare il livello dell'acqua e le condizioni del
fiume stesso. Non so se toccava
alla Forestale, se c' mai stata una
segnalazione degli ambientalisti
alla Regione o all'amministrazione comunale, al Territorio e ambiente, se doveva essere cura del
Comune di Noto o della Forestale. Un fatto certo: l'esondazione
del Tellaro ha messo in ginocchio
la produzione agricola della zona,
colpendo come sempre aziende e
lavoratori. Una in particolare s
vista portare via tutti i tunnel per
la produzione in serra, trascinati
dall'acqua. Si parla di danni per
un milione di euro, tra prodotto

Una piastrellatura delle


strade non adatta al continuo passaggio veicolare espone limpresa alla

certezza di essere continuamente chiamata al ripristino e al risarcimento.


Immaginiamo pure cosa

saranno le strade del Piano Alto dopo i fasti dellinaugurazione: continue


interruzioni per cantieri di
manutenzione.
La conclusione dei lavori
previsti per il 17 Gennaio
2017 viene spostata dal
nostro primo cittadino per
la prossima primavera.
Bene che vada, aggiungiamo noi.
Intanto i disagi dei cittadini e i danni economici
agli esercizi commerciali
del quartiere diventano
incalcolabili e mai potranno trovare ristoro dai
pochi compensi previsti
dallamministrazione.
Ribadiamo la nostra proposta: non si intervenga
per il momento sulle strade ancora non coinvolte
dalle opere di svellimento dellantica pavimentazione. Con i soldi che si
risparmiano si preveda la
copertura delle altre vie
con gli stessi lastroni che
ricoprono la via Principe
Umberto. Un tipo di pavimentazione che non solo
sfida i secoli ma certamente coerente e rispettosa della nostra storia,
dellarchitettura e dellarmonia. E si faccia presto
prevedendo pure che i
lavori continuino anche
il Sabato e la Domenica.
Lurgenza dettata dalla
crisi economica lo impone.

Chi dovr pagare questo conto? Qualcuno aveva l'obbligo di controllare il livello dell'acqua

Gennuso: Danni incalcolabili per alcune aziende


agricole a causa dellesondazione del fiume Tellaro

e infrastrutture. Qualcuno - aggiunge Gennuso - dovr pagare il


conto per un fatto di negligenza.

E' normale aspettarsi un fatto del


genere se non c' manutenzione
o controllo. Anche questa vicenda

rientra nella politica miope del governo siciliano, incapace di difendere il proprio territorio.

Speciale 10

Sicilia 31 GENNAIO 2017, MARTED

1897 il siracusano Enrico Mauceri


scopre lAnnunciazione

di Laura Cassataro

23 agosto 1474,

studio del notaio


Antonio Mangiante di Palazzolo
Acreide, convenuti per il contratto dopera per una
pala daltare per
la chiesa di Santa
Maria Annunciata, il committente
il sacerdote Giuliano Manjuni e
il pittore Antonio
di Giovanni de
Antonio soprannominato Antonello da Messina.
Le condizioni del
contratto imponevano la consegna
dellopera per il
mese di novembre e indicavano
che oltre alla figura della Vergine
e dellArcangelo
Gabriele
cum
casamento e lEterno, dovessero
essere raffigurate e una predella
cum fuglachi et
armi. Il contratto
di allogazione nel
volume del notaio
Mangianti venne
scoperto da Gaetano La Corte
Cailler il 13 dicembre del 1902
presso lArchivio
di Stato di Messina. Era sfuggito
al Di Marzo che
lo aveva consultato in precedenza. Antonello da
Messina uno
dei grandi pittori della Storia
dellArte la cui
biografia sino al
XVIII secolo era
piena di inesattezze. Soltanto in
clima positivista
studiosi della statura del Di Marzo
e La Corte hanno
approfondito
la
ricerca filologica
al riguardo. Ma
la scoperta determinante si deve
al
siracusano
Enrico Mauceri,
discepolo di Paolo Orsi e conservatore dellallo-

Era il mio trionfo! [] Si divulg fuori la notizia della mirabile scoperta


e tutto il mondo degli studiosi e degli amatori si mise in moto

ra Regio Museo
Archeologico di
Siracusa.
Egli
si era portava
avanti il progetto
di catalogazione
delle opere darte delle chiese

unantica tavola,
rappresentante
la Titolare, che
un tempo fu collocata sullAltare maggiore con
tutti gli onori e la
gioia dei devoti.

troppo
vecchia
e sciupata! Era
posta su in alto,
a sinistra di chi
entrava, nel modesto tempio, ed
ebbi bisogno di
una scaletta a

te verticalmente
di colla di farina.
Sembrava
una
deturpazione agli
incompetenti, ma
fu invece un atto
provvidenziale
dellignoto sagri-

Il nome di
Palazzolo Acreide restava cos
legato a quello
del pi grande
pittore siciliano,
rappresentante la
classicit pi pura
nella storia del
Rinascimento

Fotografia del 1904 fatta eseguire da Enrico Mauceri ad


Angelo Maltese, che documenta il pessimo stato di conservazione dellopera. Per gentile concessione Archivio Maltese.

siracusane e della provincia. Agli


inizi del dicembre
del 1897 si rec a
Palazzolo Acreide. Racconta lo
studioso che fu
motivo di sorpresa e di soddisfazione trovare, su
di una parete buia
della parrocchiale di Palazzolo
Acreide, S. Maria
dellAnnunziata,

Il Mauceri riconobbe subito la


mano del grande
maestro Antonello da Messina.
Aveva scoperto
lAnnunciazione
la cui attribuzione verr sancita
nel 1902 dalla
scoperta del contratto
dopera.
Povera
tavola
caduta poi in disgrazia, perch

pioli e di una candela per vederla,


e
distinguerne
bene la figurazione. I colori erano ancora vivi
e lucenti come
smalto, con le
loro velature non
toccate da mani
profane; ma solo
una deturpazione
li offendeva nelle commessure
delle assi coper-

sta o artigiano,
perch cos riusc a proteggere
la mestica che,
senza quellappoggio, sarebbe
ad ogni scossa
crollata con la imprimitura stessa.
Non potei, in tali
condizioni, vedere altro, non potendo rimuovere
la tavola dal suo
posto. Ci piace

immaginare
la
soddisfazione di
Paolo Orsi quando, dopo dieci
lunghi anni (maggio 1907), riusc
ad acquistare lopera per il Museo
al prezzo di 750
lire. E ci piace
immaginare lapprezzamento che
dellAnnunciazione, collocata
provvisoriamente
su due solide sedie
settecentesche ne fece uno
dei primi illustri
visitatori, lo storico Bernard Berenson nel 1908.
Una delle problematiche pi serie
che si dovette affrontare fu quella
del restauro (poi
realizzato da Luigi Cavenaghi) per
via delle precarie
condizioni dellopera. In quella circostanza si affid
la prima riproduzione fotografica
al maestro aretuseo dellobiettivo:
Angelo Maltese.
La foto un documento storico
che testimonia lo
stato di degrado
del
capolavoro
antonelliano.
Il
Mauceri ne sped
copia al suo mentore Adolfo Venturi. Due anni dopo
il figlio, Lionello,
la
pubblicher
per la prima volta
sul periodico specialistico LArte.
Come purtroppo
spesso
accade
nellarticolo verr citato solo il
La Corte e non il
Mauceri. Lo scopritore dellAnnunciazione
pubblicher lopera nel 1908
nellambito di un
saggio su Su alcuni dipinti del
Museo Archeologico di Siracusa
rivendicando
la
paternit
della
scoperta e dellattribuzione.

Alla squadra di Sottil oltre alla sfortuna mancato un uomo-gol


A

l triplice fischio
del
direttore
di
gara, tutti a chiederci come avesse
fatto il Siracusa a
non vincere a Monopoli rischiando
addirittura di perdere nel convulso
finale. E le risposte non si son fatte attendere. La
prima quella sul
gol del Monopoli. Possibile che
cinque
difensori
si lascino infinocchiare, come spesso avviene con le
palle inattive, da
due avversari che
sbucano in beata
solitudine davanti a
Santurro? Possibile. E pu una squadra aspettare quasi quaranta minuti
prima di indirizzare
una palla verso la
porta avversaria?
Certo che pu, visto che con quel
tiro il Siracusa raggiunse il pareggio.
Le domande pi
insidiose riguardano per la ripresa,
dominata quasi per
intero dagli azzurri che tuttavia non
trovarono lo spiraglio per mettere
a segno il pallone
di una meritatissimi vittoria. Con le
risposte che sono
sotto gli occhi di

Sport
Cassini lascia
il Siracusa
per tornare
in Brasile
in serie A

Sicilia 11

31 gennaio 2017, marted

Vittoria sfuggita per un soffio


e il Siracusa si morde le mani

Da Monopoli le risposte alle domande su cosa manca agli azzurri per decollare: una
difesa pi attenta sulle palle inattive e un attaccante che abbia intuito e fiuto del gol

Il gol di Esposito con cinque azzurri a far da belle statuine.

tutti. Dalla difesa


che va ritoccata
con qualche altro
elemento di esperienza oltre a Turati, al centrocampo
in cui si fa sentire
la mancanza di
un uomo dordine
e allattacco in cui
manca luomo che
abbia il fiuto del
gol. Con risposte
cos nette e cos

chiare, al Siracusa
per risalire altri
posti in classifica
basterebbero
tre
rinforzi: un difensore, un regista
e un attaccante
da dieci, quindici
gol. Ma anche se
Cutrufo aprisse il
portafogli e procurasse a Sottil questi tre elementi, il
Siracusa sarebbe

E mercoled a Belvedere grande sfida nellunder 18

pi
competitivo
rispetto a quello
attuale? A nostro
avviso no, perch
se siete amici di
Sottil e se gli parlate dellopportunit di prendere un
regista e un centravanti, quello
capace di togliervi il saluto perche
nella sua filosofia
di gioco non esiste

n il regista n il
centravanti. Prova ne che nelle
squadre da lui allenate tutti devono
essere in grado di
fare un passaggio
filtrante, tutti devono essere in grado
di fare un lancio da
trenta metri o una
verticalizzazione. E in quanto al
bomber? Uno che
porti sulle spalle
possibilmente
il
numero dieci. Lo
abbiamo visto con
Nicola Mancino e
lo abbiamo rivisto
con Emanuele Catania. E se gli domandate il perch
di tanta antipatia
per i registi e per
gli attaccanti puri e
di tanta ostinazione per i ruoli atipici
potrebbe scappargli, nella migliore
delle ipotesi, anche un pirandelliano cos se vi
pare!
Armando Galea

Mercato in uscita per

il Siracusa. Il giocatore brasiliano, Matheus


Cassini lascia la formazione azzurra per
tornare nel suo Brasile.
E' infatti un nuovo giocatore del Ponte Preta e per lui inizia una
nuova avventura nel
massimo campionato
brasiliano. A Matheus
il Siracusa augura le
migliori fortune professionali ringraziandolo
per quanto fatto per la
maglia azzurra in questi mesi. Da segnalare
inoltre la rescissione
contrattuale con Pasquale De Vita.

La vittoria sarebbe stata molto importante

Eurosport Avola-Per Scicli 2-2


LEurialo Siracusa
super lAvola in tre set rimpianti per i due punti persi
Vittoria piena e pronostico rispettato. LEurialo supera in tre set
lAvola e si porta a quota 16 punti nella classifica del campionato
di serie D di pallavolo femminile.
Primo parziale senza storia. Le
padrone di casa (tornate a giocare al PalaLobello dopo il successo
allAkradina di due settimane fa
con il Carlentini) giocano in scioltezza, dimostrando una buona fluidit di manovra. Avanti 8-2 prima,
16-8 poi, conducono in porto il set
senza fatica, lasciando in totale
10 punti alle avolesi. Si torna in
campo e lAvola parte con un piglio
diverso. Sembra pi determinata
la squadra ospite, che va fino all84. Scandurra si fa sentire con le
sue ragazze che, solo sull8-13, si
scuotono e cominciano la rimonta.
A suonare la carica Bennardo,
mentre Tanasi realizza un paio di
attacchi in lungo linea e Spichetti
fa aices in battutta. Sul 13-14 per
Taylor sbaglia la battuta seguente, ma lEurialo torna poco dopo
in parit. Poi lallungo decisivo.
Le locali vanno sul pi 3 (21-18)
e mettono a segno un parziale di

4-1 che consente loro di vincere il


set: 25-19.
Il terzo parziale ancor pi emozionante. Si apre come si era
aperto il precedente, con le ospiti
a fare da lepre e lEurialo a inseguire. Poi le locali affiancano e superano le avolesi: sul 16-13 hanno
il set in pugno ma, di nuovo, si rilassano e consentono alle avversarie di recuperare. E unaltalena
di emozioni. LAvola arriva addirittura a pi 5 (17-22) ma le verdebl
non mollano. Sul 21-23, lerrore in
battuta di Spichetti concede 4 set
ball alle rossobl che, per, non riescono a chiudere. Tanasi d il via
alla rimonta, completata da Spichetti e Longo. Nel mezzo qualche
attacco cestinato dalle ospiti, che
subiscono 5 punti di fila e tornano
a casa a mani vuote. Per lEurialo
un successo pesante. E mercoled
le stesse giocatrici torneranno in
campo per affrontare a Belvedere
lHolimpia nel campionato under
18. Una vittoria piena consentirebbe loro di scavalcare le dirette concorrenti in graduatoria e di portarsi
in solitudine al secondo posto.

Sfuma a 13' dalla fine la vittoria dell'Eurosport sul Per Scicli, terza forza del
campionato. Non bastato il doppio
vantaggio ai ragazzi di mister Belfiore
che si sono fatti sfuggire di mano due
punti molti importante per la lotta alla
retrocessione. I padroni di casa sbloccano il match al 37' grazie ad una bella azione personale di Forestieri che
in dribbling supera 4 uomini e batte
Di Rosa. La vittoria sembra essere in
ghiaccio ad inizio ripresa quando Forestieri viene atterrato in area procurandosi un calcio di rigore. Dal dischetto lo
stesso attaccante non sbaglia. Partita
finita? Nemmeno per sogno. I ragusani
si gettano in avanti e al 66' riaprono il
match dopo la concessione di un rigore per fallo di Costa su Migliorini. Dal
dischetto Spitale si fa respingere il tiro
da Caruso ma sulla ribattuta, realizza.
Dieci minuti pi tardi, il signor Lucini di
Caltanissetta decreta un altro penalty,
il terzo di giornata, in favore degli ospiti
per un fallo di mani in area di Rametta.
Dagli undici metri si presenta ancora
Spitale che stavolta non sbaglia fissando sul 2-2 il risultato finale.
Nel dopo partita contro il Per Scicli, il
tecnico Tommaso Belfiore (in foto)

amareggiato per una vittoria che


sembrava ormai in pugno: "Meritavamo la vittoria, stato un peccato
perdere due punti cos. A mio parere il secondo rigore decretato al Per
Scicli non c'era. La vittoria sarebbe
stata molto importante perch ci proiettava a met classifica. Oggi abbiamo dimostrato di poter giocare alla
pari anche con le prime della classe.
Sono soddisfatto della crescita della
squadra, 7 punti nelle ultime 3 partite sono un buon bottino. Dobbiamo
continuare su questa strada e andare domenica prossima a Frigintini
per giocarci le nostre carte".

SiracusaCity 12

Sicilia 31 gennaio 2017, marted

Lo dicono i dati relativi agli interventi della Polizia stradale


dei distaccamenti di Lentini e Noto nel corso del 2016

Polstrada: Incidenti in calo sulle


autostrade: i mortali diminuiti
Il comandante Antonio Capodicasa sottolinea lintensa attivit di vigilanza stradale
A fine anno tempo di bilancio anche per la Polizia Stradale di Siracusa e dei Distaccamenti di Lentini e Noto,
diretta dal Comandante V.Q.A. dott. Antonio Capodicasa
(in foto), che nel corso degli ultimi 12 mesi pu contare
meno incidenti stradali grazie allintensa attivit di vigilanza stradale degli assi viari pi importanti e strategici
e svolto attivit di soccorso, prevenzione e repressione
delle violazioni al Codice della Strada, delle leggi complementari e dei reati che hanno contraddistinto lo specifico
impegno professionale degli uomini della Polizia Stradale.
Le 2.111 pattuglie di vigilanza stradale, che hanno vigilato
le autostrade NSA 339 CT-SR, A18 SR-GELA e la Strada
Statale 114 hanno garantito e prestato soccorso a 1.631.
ATTIVITA CONTRAVVENZIONALE 2016
Le violazioni accertate sono complessivamente 4.226 di
cui 158 elevate per luso improprio del telefonino durante
la guida e 839 per il mancato uso delle cinture di sicurezza
e degli appositi sistemi di ritenuta per bambini. Il numero
delle patenti di guida ritirate 193 di cui 17 per recidiva;
ammonta, inoltre, a 6853 il totale dei punti decurtati sulle
patenti, mentre sono 259 le carte di circolazione ritirate.
Inoltre, nel corso del 2016, si sono attuati una serie di dispositivi operativi finalizzati al potenziamento dei controlli
nel settore del trasporto professionale. In merito sono stati
controllati 550 veicoli adibiti al trasporto merci e persone
(autobus), sono state elevate 1138 contravvenzioni, di cui
37 per infrazione per inefficienza del cronotachigrafo e limitatore di velocit e 232 per infrazioni ai tempi di guida e
di riposo sia del trasporto merci che di persone.
In merito, la Polizia Stradale ha anche svolto 21 servizi
con i Centri Mobili di Revisione, congiuntamente al personale dipendente del Dipartimento Trasporti Terrestri, per
il controllo dei veicoli adibiti allautotrasporto di persone e
merci su strada, impiegando 41 pattuglie, elevando 137
violazioni (di cui 95 agli autobus) per inefficienze e alterazioni dei dispositivi di equipaggiamento, quali il battistrada
dei pneumatici aventi spessore inferiore ai limiti consentiti,
sistemi di frenatura inefficienti o in avaria, estintori scarichi
o mancanti, mancanza di martelli frangi cristalli e uscite di
sicurezza in apribili. Sono stati sospesi dalla circolazione
per gravi inefficienze.
Di grande significato preventivo appare il dato dei conducenti controllati con etilometro e precursori in totale 1186,
con conseguente denuncia allAutorit Giudiziaria di 25
persone per il reato di guida in stato di ebbrezza alcolica
e di 19 persone per il reato di guida sotto linfluenza di
sostanze stupefacenti. In merito, nellanno 2016, per contenere il fenomeno infortunistico legato alluso di sostanze
alcoliche e stupefacenti, la Polizia Stradale ha attuato la
campagna denominata Stragi del sabato sera predisponendo 83 servizi mirati di controllo svolti in prossimit
delle discoteche nei fine settimana, con limpiego di 170
pattuglie specificamente predisposte.

Dalla disamina dei dati si evince che pur essendo i conducenti UOMINI (75,4%) i pi controllati, le DONNE hanno
una percentuale (6,5%) di positivit alla guida in stato di
ebbrezza alcolica e sotto linfluenza di sostanze stupefacenti pi alta in rapporto al numero di controlli.
ATTIVITA INFORTUNISTICA ANNO 2016
Landamento del fenomeno infortunistico, rilevato dalla
Polizia Stradale di Siracusa, ha fatto evidenziare una diminuzione, seppur minima, del numero complessivo degli
incidenti (140, il 3,44% in meno rispetto al 2015) evidenziando una forte inversione di tendenza relativamente
allincidentalit con conseguenze mortali, con una diminuzione del 71,4% ( 6 morti nel 2015 ed 1 morto nel 2016).
Viene, pertanto, confermata da un lato la funzione preventiva dei dispositivi per la salvaguardia di vite umane,
dallaltro, la funzione educativa per il rispetto delle norme
in grado di rendere effettiva la libert di circolazione. Sono
stati complessivamente rilevati 140 incidenti stradali, registrando una riduzione di 5 incidenti rispetto al 2015, pari
al 3,44%.

ATTIVITA DI POLIZIA GIUDIZIARIA


La squadra di Polizia Giudiziaria della Sezione nellanno
2016 ha svolto e portato a termine numerose operazioni
nel campo dei controlli presso gli esercizi commerciali
(Autosaloni della provincia, Agenzie di disbrigo pratiche
automobilistiche, Autocarrozzerie, Officine meccaniche
ed Autoscuole) nellambito di mirata attivit di monitoraggio e controllo nel settore della compravendita di veicoli
eseguendo una serie di verifiche presso le concessionarie della Provincia per laccertamento della regolarit
amministrativa nella compravendita di veicoli nuovi e
usati. Allesito dei suddetti controlli, effettuati su 73 esercizi sono emerse delle illegalit, sia amministrative che
penali, in particolare sono state riscontrate, la mancanza della licenza per la compravendita di veicoli (Art. 115
del T.U.L.P.S.), dei registri di carico e scarico dei veicoli
(Art. 120 comma 17 bis 3 T.U.L.P.S.) e della tabella delle
operazioni consentite dalla licenza con le relative tariffe
(Art. 120 comma 1 e 17 Bis 1 T.U.L.P.S.) e la mancata
registrazione dei veicoli sul registro (Art. 126 comma 17
bis 3 T.U.L.P.S.).
Inoltre, particolare attenzione stata data ai corsi tenuti
presso le autoscuole della provincia per i recuperi punti
della patente di guida e per il conseguimento o aggiornamento della CQC per i conducenti professionali.
Sono state controllate 1305 autovetture, sono state elevate 35 sanzioni amministrative con 4 provvedimenti per
la revoca delle autorizzazioni ed infine sono state deferite
2 persone allAutorit Giudiziaria per il reato di Falsit
materiale commessa da privato.
Relativamente allannoso fenomeno dei furti di rame a seguito di alcune attivit mirate a contrastare il diffondersi di
questi episodi, come lintensificazione dei servizi nelle ore
notturne sulle arterie autostradali aretusee, stato arrestato in flagranza di reato per furto aggravato e attentato
alla sicurezza dei trasporti una persona.

OPERAZIONI ALTO IMPATTO


Dal 1 gennaio al 20 dicembre 2016 ai servizi programmati mensilmente a livello provinciale sono stati affiancati
dispositivi speciali pianificati a livello nazionale, secondo
il modello delle Operazioni ad Alto Impatto nella misura di circa 4 al mese su materie particolarmente avvertite
nella sensibilit collettiva. Le operazioni realizzate complessivamente (39) hanno riguardato controlli di legalit
nel settore dellautotrasporto, principalmente di persone
(54 violazioni accertate), di animali vivi e di sostanze alimentari (205 violazioni accertate e 25.641 euro di importo complessivo per illeciti amministrativi), controlli della
copertura assicurativa (245 violazioni accertate), degli
pneumatici dei veicoli, sulluso corretto degli apparati radio telefoni alla guida di veicoli (14 violazioni accertate),
dei sistemi di ritenuta e cinture di sicurezza (500 violazioni accertate).
Nel periodo tra maggio e giugno veniva svolto il progetto Gite scolastiche in sicurezza in collaborazione con
lASP di Siracusa con controlli a tappeto lungo le strade
siracusane mirati ai pulman dedicati ai viaggi dIstruzione e alle gite scolastiche. Le 25 pattuglie collaborate da
ununit mobile del Dipartimento Dipendenze patologiche
dellAsp per lespletamento di esami tossicologici hanno
consentito, tramite lo screening tossicologico, di denunciare 2 autisti di pullman trovati positivi alla cannabis
(2,5% dei conducenti controllati) per guida sotto linfluenza di stupefacenti.
Sono stati sottoposti a controllo 80 pullman e di questi ben
20 irregolari , con una percentuale che sfiora un quarto
dei veicoli fermati. Le irregolarit hanno riguardatio la grave inosservanza dei tempi di guida e di riposo (5 autisti), e
per eccesso di velocit oltre i 100Km/h (15 autisti).
CAMPAGNA DINFORMAZIONE
Personale della Polizia Stradale della Sezione, con spiccata attitudine alla comunicazione, ha svolto presso gli
istituti superiori e le scuole primarie, nellambito delliniziativa promossa a livello provinciale, denominata Percorsi
tematici per leducazione stradale, corsi di aggiornamento destinati sia agli studenti che ai docenti con il principale

compito, oltre che di illustrare le normative del Codice della Strada, di sensibilizzare i ragazzi alla sicurezza stradale. Tale attivit ha avuto carattere propedeutico di preparazione della manifestazione denominata Progetto ICARO
2016, campagna di sicurezza stradale che stata rivolta
ai bambini dai 4 ai 6 anni, coinvolgendo pertanto gli alunni
della scuola primaria. La XVI edizione Progetto ICARO ha
previsto nel 2016 la realizzazione di vari spettacoli susseguitesi nelle giornate del 16 e del 17 marzo. Infatti, al multisala Planet Vasquez gli studenti del biennio delle scuole
superiori hanno potuto assistere ad uno spettacolo multi
sfaccettato, passando dalle sonorit del gruppo ragusano
Onorata Societ a momenti di commozione intensa dati
dalle testimonianze dei genitori di Claudio Caruso, Gabriele Chierzi e Stefano Pulvirenti, ragazzi che hanno perso la
vita di recente sulla strada.
Spazio anche per il teatro e il canto grazie alla presenza della compagnia teatrale Il Sipario di Canicattini Bagni
che, guidata dal regista e Sovrintendente della Polstrada
Paolo Sipala, ha saputo mettere in evidenza i cattivi comportamenti dei guidatori e le conseguenze spesso estreme di tali condotte incoscienti.
Il 21, 22 e 23 marzo gli allievi di Siracusa e provincia hanno preso parte ad uno spettacolo comico cucito su misura
dalla compagnia Il Sipario con la presenza di un ospite
donore: il vincitore della 6edizione del programma tv Ti
lascio una canzone Michele Perniola.
I risultati di tali progetti sono stati confortanti in quanto
comparando i dati dal 2010 al 2015 la percentuale di guidatori denunciati per guida in stato di ebrezza scesa del
55,9 % mentre il numero di conducenti sotto leffetto di
sostanze stupefacenti sceso del 21,4%.
Questi dati sono senzaltro la prova di come i giovani siracusani e della provincia abbiano recepito il messaggio che
la Polizia Stradale di Siracusa sta cercando di trasmettere
loro da 5 anni a questa parte, incontrandoli e provando a
parlare con loro attraverso le forme di comunicazione pi
vicine ad essi.
Sempre nellambito di iniziative di comunicazione ed educazione per la prevenzione degli incidenti stradali, si avviato in collaborazione con lASP di Siracusa il progetto
B.I.R.B.A. dedicato alle donne in gravidanza e ai genitori
di nascituri, neonati e bambini. Tali incontri svolti presso
lOspedale Umberto I di Siracusa alla presenza di personale specializzato della Sezione Polizia Stradale hanno
avuto lobiettivo di sensibilizzare i futuri genitori sul corretto uso dei sistemi di sicurezza presenti nelle autovetture
(cinture di sicurezza, seggiolini ed adattatori), anche mediante la proiezione di filmati appositamente costruiti sul
tema dellimportanza dellimportanza delluso dei sistemi
di ritenuta per bambini, come strumento di prevenzione
delle conseguenze lesive a seguito di incidente stradale.

La strategia adottata dalla Polizia Stradale di Siracusa


per perseguire gli obiettivi prefissati quali labbattimento
del fenomeno infortunistico stradale continua ad essere
quella di incrementare lattivit preventiva e di controllo in
determinati settori:
- limiti di velocit attraverso limpiego di tutte le tecnologie
a disposizione (autovelox, tele laser, provida, etc.);
- trasporto di merci e passeggeri (es. verifica tempi di
guida e di riposo dei conducenti, idoneit dei veicoli alla
circolazione);
- contrasto al fenomeno c.d. Stragi del sabato sera;
- uso dei sistemi di ritenuta (cinture di sicurezza, seggiolini
per bambini) e del telefonino.
Alla luce di queste considerazioni e dellanalisi dei risultati
conseguiti, il consuntivo dellanno 2016 pu considerarsi
positivo sia sotto il profilo dellaccresciuto rispetto delle
norme del Codice della Strada da parte dei conducenti
che sotto il profilo di risparmio di vite umane, malgrado il
costo pagato sulle strade sia ancora troppo elevato.