Sei sulla pagina 1di 2

Lobiettivo

di

numerosi

progetti

è

alimentare

iniziative

imprenditoriali

o

finanziare

attività

di

ricerca

scientifica

indipendente

p

ono

sempre

più

numerose

le

attività

che

creano

si-

nergia

tra

pubblico

e

privato

a

favore

della

ricerca

nel

1

1

campo

farmaceutico.

È

il

caso

dei

due

spin-off

che

vedono

protagonista

SOL,

gruppo

attivo

nel

campo

dei

gas

tecnici,

puri

e

medicinali

per

i

settori

healthcare,

domiciliare

e

ospedaliero.

«La

nostra

quotidiana

esperienza

di

fornitura

di

gas

medicinali

e

servizi

agli

ospedali»,

spiega

Stefania

Mariani,

responsabile

delle

attività

medicali

e

bio-

tech

dell'azienda,

«ci

ha

consentito

di

constatare

che

i

nuovi

farmaci

si

sviluppano

soprattutto

in

ambito

biotecnologico,

dove

ha

una

parte

importante

la

ricerca

universitaria.

Per

questo

siamo

attivi

in

due

spin-off:

Diatheva,

in

partnership

con

l'Università

di

Urbino,

dove

SOL

è

entrata

dal

2012

al

51

%,

e

Cryolab,

dove

siamo

entrati

nel

2015

con

una

quota

dell'85%,

mentre

il

restante

15%

è

dell'Università

di

Roma

Tor

Vergata».

Diatheva

si

occupa

di

sviluppo

di

nuovi

farmaci

biotecnologici

per

la

cura

di

malattie

rare

e

in

campo

oncologico.

Cryolab

si

concentra

nell'ambito

dell'ematologia,

occupandosi

di

conservazione

di

campioni

biologici

per

trapianti,

per

la

procreazione

medicalmente

assistita

e

per

la

ricerca

scientifica.

«Siamo

molto

soddisfatti

di

queste

esperienze»,

sottolinea

Mariani,

«perché,

accanto

alla

ricerca

pura,

in

Diatheva

ci

dedichiamo

allo

sviluppo

di

nuovi

Dispositivi

Medici

utilizzati

in

diagnostica

clinica,

nuovi

sistemi

analitici

in

biologica

molecolare,

produzione

in

GMP

di

anticorpi

molecolari

e

proteine

ricombinanti.

Una

strada

sulla

quale

SOL

continuerà

a

investire».

La

ricerca

si

può

sostenere

anche

attraverso

progetti

come

il

bando

«Roche

per

la

Ricerca»,

avviato

a

giugno

2016,

che

per

la

sua

prima

edizione

ha

raccolto

oltre

300

candidature

e

ha

assegnato

otto

premi

da

100

mila

euro

ciascuno

per

la

ricerca

scientifica

indipendente

nell'ambito

della

me-

dicina

di

precisione.

L'iniziativa,

avviata

a

giugno

2016,

si

è

conclusa

con

l'assegnazione

di

quattro

premi

per

l'area

on-

coematologia,

due

nell'area

neuroscienze

e

uno

ciascuno

per

la

reumatologia

e

le

malattie

polmonari,

scelti

dal

comitato

di

valutazione

presieduto

dal

prof.

Ricciardi

(ISS).«Abbiamo

fatto

una

scelta

coraggiosa

decidendo

di

impegnare

risorse

importanti

per

stimolare

e

finanziare

la

ricerca

indipendente»,

ha

commentato

Maurizio

de

Cicco,

presidente

e

ad

di

Roche

spa,

«e

ora

possiamo

dire

che

la

prima

scommessa

è

vinta.

La

palla

passa

adesso

ai

soggetti

promotori:

speriamo

che,

grazie

al

finanziamento,

possano

emergere

risultati

importanti

per

il

sistema

salute».

Il

prossimo

rapporto

Industria

del

Farmaco

è

previsto

per

giugno

2017

Maurizio

de

Cicco,

presidente

e

ad

di

Roche,

e

Stefania

Mariani,

responsabile

attività

medicati

e

biotech

di

SOL

Mariani, responsabile attività medicati e biotech di SOL PAESE : Italia Italia Oggi Sette (ITA) -

PAESE :Italia

Italia Oggi Sette (ITA) - it

Italia Oggi

Sette (ITA)

- it

Tipo

media:

Tipo media:

date:

date:

PAGINE :81

SUPERFICIE :23 %

Quotidiano Quotidiano

30.01.2017

30.01.2017

Italia Oggi Sette

Publication

Publication

Pagina:

Pagina:

30 gennaio 2017

81

81

Nazionale Nazionale

DIFFUSIONE :(60000) AUTORE :N.D.

Tiratura: Tiratura:

Diffusione:

Diffusione:

Spread:

Spread:

Readership: Readership:

133.263

133.263

88.589

88.589

100.000

100.000

Print Print
Print
Print
Semprepiù partnershiptra aziende,entie università L'obiettivo di numerosi progetti alimentare iniziative
Semprepiù partnershiptra
aziende,entie università
L'obiettivo
di numerosi
progetti
alimentare
iniziative
finanziare
attività
imprenditoriali
di ricerca
scientifica
indipendente
ono sempre più numerose le attività che creano si-
nergia tra pubblico e privato a favore della ricerca nel
campo farmaceutico.
E il caso dei due spin-off che
vedono
protagonista SQL, gruppo attivo nel cam-
gas tecnici, puri e medicinali per i settori healthcare,
domiciliare e ospedaliero. «La nostra quotidiana esperienza
fornftura di gas medicinali e servizi agli ospedali», spiega
Mariani, responsabile
delle attività medicali e bio-
dell'azienda, «ci ha consentito di constatare che i nuovi
si sviluppano soprattutto
in ambito biotecnologico,
una parte importante
la ricerca universitaria. Per
siamo attivi in due spin-off: Diatheva, in partnership
l'Università di Urbino, dove SQL è entrata dal 2012 al
Cr'yolab, dove siamo entrati nel 2015 con una quota
dell'85%, mentre il restante 15% è dell'Università di Roma
Vergata». Diatheva si occupa di sviluppo di nuovi far-
biotecnologici
per la cura di malattie rare e in campo
oncologico.
Cryolab si concentra
nell'ambito
dell'ematolo-
occupandosi di conservazione di campioni biologici per
per la procreazione medicalmente assistita e per la
scientifica. «Siamo molto soddisfatti di queste espe-
sottolinea Mariani, «perché, accanto
alla ricerca pura,
Diatheva ci dedichiamo
allo sviluppo
di nuovi Dispositivi
utilizzati in diagnostica clinica, nuovi sistemi analitici
biologica molecolare, produzione in GMP di anticorpi mo-
proteine ricombinanti.
Una strada sulla quale SOL
continuerà a investire».
ricerca si può sostenere
anche attraverso
progetti co-
bando <Roche per la Ricerca», awiato a giugno 2016,
la sua prima edizione ha raccolto oltre 300 candida-
assegnato otto premi da 100 mila euro ciascuno
ricerca scientifica indipendente
nell'ambito della
otto premi da 100 mila euro ciascuno ricerca scientifica indipendente nell'ambito della Tutti i diritti riservati

Tutti i diritti riservati

Italia Oggi Sette

Italia Oggi Sette 30 gennaio 2017 PAESE : Italia PAGINE : 81 SUPERFICIE : 23 %

30 gennaio 2017

PAESE :Italia

PAGINE :81

SUPERFICIE :23 %

DIFFUSIONE :(60000)

AUTORE :N.D.

: 81 SUPERFICIE : 23 % DIFFUSIONE : (60000) AUTORE : N.D. dicina di precisione. L'iniziativa,
dicina di precisione. L'iniziativa, awiata a giugno 2016, si è conclusa con l'assegnazione di quaffro
dicina di precisione. L'iniziativa, awiata a giugno 2016, si è
conclusa con l'assegnazione di quaffro premi per l'area on-
coematologia,
due nell'area neuroscienze e uno ciascuno per
la reumatologia
e le malattie polmonari, scelti dal comitato
di
valutazione presieduto dal prof. Ricciardi (ISS).
«Abbiamo fatto una scelta coraggiosa decidendo di impe-
gnare risorse importanti per stimolare e finanziare la ricerca
indipendente», ha commentato Maurizio de Cicco, presidente
e ad di Roche spa, «e ora possiamo dire che la prima scom-
messa è vinta. La palla passa adesso ai soggetti
promotori:
speriamo che, grazie al finanziamento, possano emergere ri-
sultati importanti per il sistema salute».
Il prossimo rapporto
Industria
del Farmaco
è previsto per giugno 2017
Ir
f.
—4
a
.:
'•
7I
Maurizio de Cicco,
presidente e ad di Roche.
e Stefania Marianresponsablle
attività medica/i
e biotech
di SQL
presidente e ad di Roche. e Stefania Marianresponsablle attività medica/i e biotech di SQL Tutti i

Tutti i diritti riservati