Sei sulla pagina 1di 9

I MAYA

Nella penisola dello Yucatn, e nelle terre del Guatemala e

dell' Honduras, era fiorita la civilt dei Maya, quella terra oggi
chiamata Mesoamerica.

Gli antichi Maya sono una delle pi antiche civilt del Nuovo
Mondo (America).

Yucatn

I Maya erano organizzati in citt-stato dotate di completa

autonomia, come una popolazione stabile, nel centro citt gli


abitanti si recavano solamente per il mercato e per funzioni e
cerimonie religiose.

Il capo citt era il sommo sacerdote, che deteneva tutto il potere


politico.

Gli antichi Maya disponevano di differenti e sofisticati metodi

per la produzione di alimenti, si ritenuto per molto tempo che la


coltivazione su debbiato (pratica rudimentale di fertilizzazione
del terreno che consiste nell' incendio dei residui della

coltivazione o della vegetazione rimasta) fornisse la maggior


parte degli alimenti impiegati dai Maya; fotografie aeree

dimostrano la presenza di campi sopraelevati, terrazzamenti e


canali per l'irrigazione.

Le principali coltivazioni dei Maya erano patate dolci, cacao,


zucche, peperoncino, vaniglia, mais e fagioli .

I Maya inventarono la cioccolata, molto differente e distante


dalla cioccolata moderna... scordatevi lo zucchero, il latte e
sopratutto la panna!!!

La cioccolata Maya era la bevanda pi apprezzata e bevuta


dall' intera civilt. La ricetta prevedeva di prendere una

manciata di semi (chiamati anche mandole) di cacao, schiacciarli


con utensili in pietra, mescolare la poltiglia con acqua

rigorosamente fredda e spezie infine aggiungere abbondante


peperoncino (considerato alimento base); il cioccolato con il
peperoncino un accostamento tutt'oggi utilizzato.

Pensavano che la ricetta della cioccolata fosse stata dettata


dagli Dei, in quanto afrodisiaca, veniva consumata in uno

speciale contenitore chiamato Chacauhaa da cui poi deriver il


nome spagnolo chocolata.

I Maya scoprirono l' ossidiana, un vetro vulcanico, che veniva

impiegato per la costruzione di utensili taglienti e scalpelli in virt


della sua durezza e resistenza alla frattura.

Il sistema di scrittura Maya era un insieme di simboli fonetici e


logogrammi. l'unico sistema di scrittura di epoca pre-

colombiana del Nuovo Mondo cui si riconosce la propriet di

rispecchiare fedelmente la lingua parlata della relativa comunit.


costituito da pi di mille glifi differenti, sebbene alcuni siano
delle varianti di uno stesso segno o significato; molti appaiono
solo raramente o sono specifici di alcune localit geografiche.

I testi redatti in formato di codice erano di solito scritti con

inchiostro nero e sottolineature rosse, caratteristica per cui gli

Aztechi chiamavano il territorio Maya "La terra del rosso e del


nero".

Presso i Maya era in uso un sistema di numerazione vigesimale,


originato dall'utilizzo delle dita delle mani o quinario.

Come si pu vedere dalla tabella qui sotto i numeri erano


raggruppati in base 5:

i numeri dallo zero al quattro erano indicati con sferette pari al

numero moderno nostro e arrivati al quinto le ipotetiche cinque


sferette venivano sostituite con un barretta situata nella zona
inferiore formando cos un sistema quinario molto simile al
nostro decimale.

I Maya utilizzarono un anno di 365 giorni esatti con un errore di


un giorno ogni quattro anni, che avrebbe prodotto con il tempo
uno sfasamento nella previsione delle stagioni. Non esistono

prove che i Maya utilizzassero anni bisestili, tuttavia probabile


che i Maya conoscessero questo errore e si regolassero di
conseguenza nella previsione delle stagioni.

Il 21 dicembre 2012 stata la data del calendario gregoriano


nella quale secondo alcune credenze e profezie si sarebbe
dovuto verificare un evento, di natura imprecisata e di

proporzioni planetarie, capace di produrre una significativa


discontinuit storica con il passato: una qualche radicale

trasformazione dell'umanit in senso spirituale oppure la fine del


mondo. L'eventuale catastrofe mondiale sarebbe dovuta

avvenire nella medesima data alle 11.11 del fuso orario italiano.
L'evento tanto atteso veniva collegato temporalmente alla fine
del tredicesimo ciclo (baktun) del calendario Maya.

Le piramidi Maya sono a base quadrata ma si sviluppano


secondo una struttura a gradoni, generalmente con una

struttura in cima facente funzione di tempio.

Sono anche state rinvenute sepolture all'interno di piramidi


anche se in maniera sporadica.

Numerosi altri templi e siti archeologici sono stati ritrovati.

La religione maya quell'insieme di credenze politeiste, con una


storia di pi di 3000 anni, della civilt maya precolombiana.

Questa religione, che faceva fortemente riferimento alle forze


della natura (sole, luna e pioggia in particolare), era una

complessa forma di politeismo basata sul concetto di dualit: la


vita e la morte, il giorno e la notte, il maschio e la femmina.
Itzamn
Il Dio supremo Itzamn
considerato Dio del Sole,
inventore della scrittura
Yum Kaax
Il Dio del Mais protettore
dell'agricoltura e degli
alimenti
Ahpuch
Il Dio della Morte e
protettore dei sacrifici

La religione e i centri cerimoniali erano diretti dalla casta

sacerdotale detentrice delle conoscenze astronomiche e del


complesso calendario di feste che si svolgevano con riti
propiziatori, sacrifici umani, preghiere e banchetti.

I sacerdoti indossavano vestiti di pelle di cervo, di giaguaro o di


altri animali per assumerne le capacit.