Sei sulla pagina 1di 2

Diritto amministrativo lezione uno

Origini e oggetto del diritto amministrativo.

Il diritto amministrativo una branca del diritto pubblico nata per disciplinare
lorganizzazione della pubblica amministrazione , come autorit amministrativa e
quindi nellesercizio di un potere pubblico.
Argomenti:
uno) dallo Stato assoluto alla rivoluzione francese
due) il principio di legalit il primato della legge
tre) specialit, storicit, relativit e sviluppo del diritto amministrativo

A argomento uno: dallo Stato assoluto alla rivoluzione


francese
il diritto amministrativo a differenza del diritto comune non un diritto necessario di
ogni societ. Il diritto comune necessario per il corretto vivere di ogni societ la
stessa cosa non avviene per il diritto amministrativo in quanto non tutti gli Stati lo
conoscono quindi non tutti gli ordinamenti giuridici conoscono questa branca speciale.
Il diritto amministrativo legato a una certa concezione allo sviluppo di determinati
modelli di Stato. La nascita avviene appunto nel passaggio dallo Stato assoluto alla
rivoluzione francese.
Lo Stato assoluto si caratterizza per la concentrazione dei poteri nella persona del
sovrano. I poteri sono: il potere normativo, il potere esecutivo il potere
giurisdizionale. Questo cambiato con la rivoluzione francese che ha stabilito il
primato della legge rispetto a ogni altro potere pubblico.
Quindi nello Stato assoluto il sovrano la fonte di ogni diritto in quanto il sovrano
viene considerato come una sorta di emanazione di Dio nella comunit.
Il sovrano aveva lassoluto potere normativo in maniera esclusiva e incontrastata.
Questo assoluto potere normativo trovava in un certo senso ulteriore forza nella
circostanza che ha sovrano e i suoi delegati era consentito senza nessun tipo di
controllo esterno di emanare atti anche in contrasto con le norme emanate dal
sovrano stesso in precedenza. Egli aveva inoltre il potere assoluto di risolvere le
controversie con i sudditi, tra i poteri pubblici e i sudditi in altre parole il sovrano era
totalmente libero nellappropriazione e libero nei fini nel senso che era il sovrano
stesso individuare i fini che dovevano essere perseguiti di volta in volta dal suo
ordinamento e poteva altrettanto liberamente disattenderli e o interpretarli nel modo
che meglio preferiva.
Questo sistema fu sottoposto a un radicale rivolgimento attraverso la rivoluzione
francese.
La rivoluzione francese determina un passaggio fondamentale verso il passaggio allo
Stato di diritto. Essa segna innanzitutto il primato della legge, la legge intesa come

strumento attraverso il quale la volont popolare si esprimeva e quindi si esprimeva e


poteva individuare i fini autonomamente, qui fini che lo Stato doveva di volta in volta a
raggiungere. Questo comporta che cambia radicalmente il rapporto tra potere
pubblico e legge. Non pi un rapporto di identificazione ma di soggezione.
Il potere pubblico deve rispettare la fonte normativa e la legge viene considerata come
unica fonte legittimante del potere. Prima di tutto sullesistenza del potere pubblico in
quanto il potere pubblico esiste solamente sulla base di una previsione normativa..
Inoltre la legge diventa la base legittimante del corretto esercizio del potere. Quindi il
potere pu essere esercitato solo nei modi e nelle condizioni e nei termini e da
soggetti individuati dalla legge stessa. Cos nasce il principio di legalit che tuttora
alla base del sistema di diritto amministrativo
La ratio di questa che la legge espressione della volont popolare.