Sei sulla pagina 1di 6

Associazione Italiana di Acustica

41 Convegno Nazionale
Pisa, 17-19 giugno 2014

SETUP DELLA RETE SENSEABLE PISA PER LA


REALIZZAZIONE DI UNO STUDIO DI VALUTAZIONE DEGLI
EFFETTI DEL RUMORE ANTROPICO SULLA SALUTE DEI
CITTADINI.
Luca Nencini (1), Bruna Vinci (1,2), Maria Angela Vigotti (2,3)
1) Dustlab associazione, Pisa
2) Istituto di Fisiologia Clinica - CNR
3) Universit di Pisa, Pisa

1. Introduzione
La citt di Pisa, insieme ad altri comuni italiani dotati di aeroporto, ha partecipato allo studio SERA [1] relativo allo valutazione degli effetti del rumore aeroportuale sulla
salute pubblica. Tuttavia, il rumore ambientale allinterno del centro storico di Pisa risulta fortemente influenzato dalla presenza di attivit antropiche, bar e locali di intrattenimento specialmente nel periodo notturno. Occorre pertanto valutare come questa tipologia di rumore impatta sulle conclusioni dello studio SERA. E stato dunque avviato
uno studio di approfondimento tramite un monitoraggio acustico del rumore antropico
in citt. In questo lavoro sono state documentate le attivit svolte per lindividuazione
preliminare di aree acustiche omogenee con alta densit di popolazione esposta e per il
setup della rete di monitoraggio.
Lacquisizione dei dati attualmente in corso e viene effettuata mediante un metodo
innovativo detto Crowd Sourcing cio avvalendosi della collaborazione dei cittadini
che hanno messo a disposizione le loro abitazioni per linstallazione di postazioni di misurazione a basso costo connesse ad internet attraverso le reti wifi domestiche. Il monitoraggio viene realizzato tramite linfrastruttura di acquisizione predisposta nellambito
del progetto SENSEable Pisa [2].
2. Individuazione di aree acusticamente omogenee
Lindividuazione delle aree di misurazione stata effettuata basandosi sulla ricerca
di zone acusticamente omogenee delle dimensioni pi grandi possibile. Per zona acusticamente omogenea si intende un volume di spazio in cui si possa assumere con buona
approssimazione che il livello medio di pressione sonora sia spazialmente costante con
un margine di incertezza massimo di 5 dB(A).

41 Convegno Nazionale AIA

Nella definizione delle aree si ipotizzata la presenza di sorgenti di rumore antropico schematizzate ad emissivit planare con geometria definita dalla superficie stradale,
tenendo in considerazione leventuale aggiunta di sorgenti sonore di natura sferica in
corrispondenza dellingresso di pub o locali con assembramenti di persone allesterno.
Allinterno di queste aree acusticamente omogenee stato calcolato il numero di ricettori potenzialmente validi per lo studio da eseguire: trattasi di persone di et compresa tra 45 e 70 anni, residenti nella zona da almeno 5 anni. Tali dati sono stati forniti in
formato GIS dal Comune di Pisa e sono stati rielaborati in opportuni layer cartografici
appositamente preparati e sovrapposti alla cartografia tecnica della Regione Toscana.
Non tutti i numeri civici ricadenti allinterno di unarea acusticamente omogenea sono necessariamente corrispondenti ad appartamenti che si affacciano nellarea suddetta.
Viceversa, esistono numeri civici di appartamenti che ricadono allesterno dellarea acusticamente omogenea e che hanno appartamenti che affacciano sulla stessa. Si pu
tuttavia ipotizzare che questi due casi si compensino tra di loro. I conteggi cos effettuati
forniscono quindi una stima abbastanza attendibile del numero di cittadini esposti.
I risultati vengono visualizzati nelle figure successive. Ogni punto blu indica il numero civico a cui sono associati i residenti che soddisfano alle caratteristiche richieste
dallo studio in oggetto. Quindi generalmente un punto individua un gruppo di pi residenti. La Figura 1 indica le aree di zoom mostrate nelle figure successive.

Zone nord

Zona sud

Figura 1 Macroaree di analisi

41 Convegno Nazionale AIA

200
t

02 -Borgo Largo

Figura 2 Individuazione aree acustiche omogenee zona nord centro storico

10 Largo Ciro Menotti

09 Via Case Dipinte

08 Piazza Omobono

03 Via Cavalca

11 Piazza delle Vettovaglie

12 Piazza Garibaldi
13 Piazza della Berlina

200 mt
Figura 3 Individuazione aree acustiche omogenee zona nord centro storico

41 Convegno Nazionale AIA

06 Corso Italia (1)

01 Via San Martino

04 Piazza della Pera


05 Corso Italia (2)

200
t

07 Via Pietro Gori

Figura 4 - Individuazione aree acustiche omogenee zona sud centro storico


Nella successiva tabella vengono indicati i conteggi di residenti allinterno di ogni
area individuata.
Tabella 1 - riepilogo numero ricettori su ogni area acusticamente omogenea
ID
01
02
03
04
05
06
07
08
09
10
11
12
13

Nome
Via San Martino
Borgo Largo
Via Cavalca (Omobono)
Piazza della Pera
Corso italia2
Corso italia1
Via Pietro Gori (Caino)
Piazza Omobono
Via Case Dipinte (Orzo Bruno)
Largo Ciro Menotti
Piazza Vettovaglie
Piazza Garibaldi
Piazza della Berlina

Residenti
97
65
58
56
49
41
34
28
27
17
16
9
8

41 Convegno Nazionale AIA

3. Individuazione delle postazioni di misura


Tra le aree acusticamente omogenee con maggior numero di esposti, ne sono state
scelte 6 per eseguire il monitoraggio in continuo. Le sei postazioni sono quelle indicate
nella figura sottostante. La scelta ricaduta sulle postazioni per le quali stata data la
disponibilit allinstallazione di un sensore da parte di cittadini proprietari di abitazioni
con rete wifi privata ubicate in postazioni strategiche. Per postazioni strategiche si intende quelle tali che la posizione di misura ivi scelta possa essere ritenuta rappresentativa del clima acustico dellintera area acusticamente omogenea.

10 Largo ciro Menotti

03 Via Cavalca

11 Piazza delle Vettovaglie

04 Piazza della pera

07 Via Pietro Gori

Figura 5 - Posizionamento delle sei postazioni prescelte

41 Convegno Nazionale AIA

Per ogni sito di installazione sono state prodotte dettagliate documentazioni fotografiche. A titolo di esempio si mostra una delle installazioni in una piazza del centro.
Largo Ciro Menotti

Figura 6 Esempio di installazione tipo


4. Conclusioni
stato installato un sistema di monitoraggio acustico continuo presso le abitazioni
di 6 cittadini, ubicati in corrispondenza di punti strategici validi per caratterizzare il clima acustico di aree acusticamente omogenee interessate dalla presenza di rumore antropico allinterno del centro storico di Pisa. Il monitoraggio acustico in corso di esecuzione ed avr la durata di almeno un anno.
5. Bibliografia
[1] Progetto S.E.R.A, Studio sugli Effetti del Rumore Aeroportuale, 2011
[2] http://www.senseable.it