Sei sulla pagina 1di 19

GIUNTA ALLA

DISSERTAZIONE

DE'

CORPI MARINI
PETRIFICATI OVE SI

PROVA CHE SONO...


Giovanni

Giacomo Spada

AL NOBILE SIGNOR. MARCHESE

SCIPIONE M

A F F E

PATRIZIO VERONESE

Condutiore di Gnicc d'Armi per !a Senniffim


Repubblica di Venezia.

Edendo
nignit
I

quanta beed amore y. S

io con

UufirSfima

accolse

la

Vifertaxjone jopra i Vetrificati Corpi Ma, mi prendo t ardire di prefentar/e anrini

co quefta piccola giunta

tando

quella

in fronte

,
/'

acci ficcarne poronoratijfimo

nome
vcjtn

vofiro

fi

gode della pregiah vofira 'Pro-

, cos anco qtiefia friva non


fi a' d
quei ragguardevoli favor ,per cui dai mar-

tezione

de maligni fieura , u[cir pojfa in pubblico con Iperanxa deffere considerata non indegna a" un benigno compatimento , e di

fi

quel? ojfequio

Di Voflra

per cui mi pregio

Signoria

9.

cftere

Illultriflinl*.

Dicembre 1717.

Sem

VaiSg. Devot/i. ed QlU^^m


Ci: Giacomo Spada Parroci

Digiiizcd &/

Google

Cbemlkifcovozhn fi turno*, B Cnftaee uniti nella loro


fftck in grande , ed in piccola , coficcbe mefira*, effirfi
ivi generati, onde

tramandarli dal
fufo , Ofppvl dir

Diluvia univerfali non pativa

il

Mure

olii Manli , fe ne in conluogo al lira prfejoBarfi , a

caufa dilla mancanza dell'acqui, nei calar


che fecero , fe li confideramo all'ora nari

dagf infetti

Mare

trasportati dai

o che non

in altra

manie-

figurino ceni Nacuralifti

nuca dc'Crollacci ed alCorpi Matini fu Monti


non che in ordinari fchc
,

tri
'e

a dal

Mare

--o ad abitare

and

Mondo

Iddio
tutto

del genere
folo

partendoli

[a

ven-

terra allora

fommerfe

il

a difruziionc

umano

falcando

Noi con

la Conforte, e li tre fuot figliuoli con


Mogli , e due di ciafeheduna fpecie degl*
femmina, e fi ftabilitono il
Conche, li Turbini[i,gli Echiniti, e qualunque altro Corpo Marino, prendendo il loto pollo
diftinto nella fua fpecie fecondo che ad ogn' uno cibo
produceva pi conveniente a pafecri, giacche lo fieffo cibo non a tutti profittevole; ma chi quello ri-

le loro tre

Animali

domicilio

cio mafcho e

le

cerca, chi quello, per cui avviene, che fiano di fa-

por diverfo .perci tal' uno pi dell' altro pregiato


per l'umano diletto: ma non badano pai alla confusone

Gn

Bone dell'acque ed" agir urti inceflnri delle ondff *


quali ficcarne voltarono foflbpra ogni cof3,cosl mandar li dovevano qui e l difoidinati e franti : N dir

a,

f.

ti.

le acque che pioveremo nei


, che febbene
quaranta giorni Munirono con Itrepiti ,e feon volgimenquelle del mare per coprire la terra tutta , pure
a.

porranno
ti

fi paci fica fiero poi, e cos tali CroRicci in


quel rranOceano di giorni ccncinquanta fi facclTcro la
/-T Duilio
ri.
propria abitazione nella terra in quel compartimento,
Veramente il ritrovato
che al prefcnic fi trovano
irebbe plaulbile quella volta che reggeffe alla prova.
Diamo diligente occhiata agli Orati delle crcavazio.

Gi*.

c fi vedranno nel primo ordine di qualunque


,
li Croftacci di mole grande, nel fecondo mezzani, nel terzo picciota e minuta, dal qua! ordine l.
il loro crefeerc e perfezionarli:
Vediamo pure
in- tutti gli Animali di limile natura, che alla loro
perfezione fi richiedono gl'anni : Come le Conche
ni

(Irato

ricava

vanno crelcendo la corteccia d' anno


anno; Similmente le Coclee tcrrellri, cos che foto fi riducono alla grandezza con gl'anni. Ora fc l
richiedono g' anni alla loto perfezione i come fi fa*
ranno perfezionati l Ctoftacci in giorni ccncinquanta, voglioditc anche trecento, ne' quali fi-Iiber la

de'noflti rivi
in
--

"

terra dall'acque diluviane;


modraiio
li Crollarci

zioni

Dunque
il

fe nelle efea l'a-

crefei mento di anni,,

come faranno Diluviani?

Ci:

DigitizGd by

Google

li FftaJenralli fi insani utili Manti e Ir Milkperc


attutiate agli {cogli Jt' Monti ; tmdt (tuia mgtti etti

Ch:

nati

i infettiti

ma

non

ventiti

di Mare.

STarcbbc

meglio , die certi NaruralilH credefTero;


che nel venir del Diluvio univerfalc , il Globo
l fotte voltato all' ins, ed avclTc per piogall' ingi , c cosi

lerrcilre

l'acque degl'Oceani riveriate

gia

quando Temono dire, che li Coralli l trovano nclli


Munii della terra , facilmente lo fregherebbero col
dire cITcre rimalli l allora quando fiaccati dalle matrici caddero anche cfl alfieme con la pioggia, per
altro rroppo vano farebbe il credere , che il Corallo
(a flato portato a galla dall'acque, e rimallo ne'Mon*
tii e pure lo tengono per Diluviano.
Nafce il Corallo in tttlt (ryptarmt morii ,
inie-

&

tti

non aito profundis

al contrario

dell'altre piante, t-Ib;i

mentre fempre pende con li rami al fondo: E di matcria falfea , non ha radice ; ma li follienc da dilatata
li
unifee al fallo di dove vegeta:
Guardano quelle caverne, o concavi delti fcrobbidel
Marc d' onde vegera il Ponente toccando del Meridio , e Sertenrrione Forma fiori bianchi , e bianco untar.
ancora il calice da dove tfeono, divil in otto petali,
che l aObmigliano alli garofani ammarici , quali fio- s,,.'jri (ino che Hanno nell'acque fai Te apparirono vaghi, '?">

lamella con cui

ti

, poi fubito levati chiudono le loro foglie net


da dove ufeivano , e (e di nuovo l infondono
medefima acqua ancora belli fi molti-ano, e tol-

belli

calice

nella

dall'acqua fvanifeono.

Vari

Varj fono II Coralli deferiti! dagli Antri , e K


diBinguono in Rofl , Bianchi , e Neri . Li Moderni
aggiungono altri divcrfi col nome di Coralloidi , de'
quali non faccio menzione effendo qui fupcrfiuo: BamnyWi itera che fpieghi quali lano li Pfeudocoralli che sii
Monti fi trovano , e brevemente dico, che fono gli
flefli Coralli nominar! dagl' Antichi i ma imperfetti
ne! colore, e nella foftanza, cio falsificaci per gl'accidenti , che loto occorftro , o dall' intemperie delle
Ragioni , o dalla mancanza degli umori vegetativi t
e col nome di Pfeudocorall fi chiamano ancor quelli
tolti dal Mare con Umili difetti. Ora parlando di quel'
li , clic sii Monti fi trovano, che fono degli ftcfl che
nafeono nel Marc.comc che fono compoli di materia
faflca, fecondo il comune afloma non polfono efferc
portati a galla dell'onde quia cmnt suite xtndit dewMa vie pi fa forte l'argomento la quantit di
purpurei Pfeudocoralli che fi (coprono nel Monte detto Fiamene , la fituaiione de'quali guarda il Ponente toccando del Merldio.e Settentrione, mofirano, per-

fum;

che

in pezzi, che fi fiano lafciari da ptoflma pendice , e caduti nello [talo verdeggiante miflo di rofliccio ove fono , figurandomelo letto di Mare vicino a
quel concavo che vi folle Aato, ed ora annichilata

a'fccoli trafandati.

Cf!A

ri*-

Non ofta che fcilmente crefeono, e per potrebbcro edere nati e ertfeiuti duranti l'acque Diluviane ,
vi fi ricerca la lunga dimora dell' acque Marila tetra; li femi che nafconoi ed

poich
ne che dfpongano
il

tempo

del naieere.

DigitizGd

t>y

Google

Mon-

infinite Mllepore attaccate alle felci nel

Le

te detto la Sabionara di Solvani indicano l'effervl nate, moftrando li fuoi rami fuori della felce ifoti i

Elle fanno figura di Corallo nella diramazione


guifa delli favi dell'Api

formano

ma a

folti li vegeti,

che

efeono dal baffo tronco , le cime de' quali forni Sellarci Sotto di quelli fcogli evvi tetta crctofa roilccia ripiena di frante Millcpore di Porri Marini , e di Attrafegui dimoftrativi del loro nafeerc

ili,

Cbe

Montagne non mafttan alma fegati


mentre farebbero obbligale , gi cbe l'acque
Diluviane le avanzarono fina a cubili

le

allibirne

Mate,

qaindeti

TAnti

fecoli

fono

che l'aJriflme Montagne fan-

no efpoftc

all' ingiuria del tempo , die vcdotifi


prive d terra inoltrando fovente nude rupi , e

li

onde

dalle pioggie, nevi e giacci fatta (correre


nc'luoghi bali! , fi parti con etti quanto ave-c

la terra

va laiciaio

qu indeci

Oh

il

Diluvio univcrfalc

quando

le

fupcr

cubiti

quanto

di raro copre la terra, e lo occulta agi'

il tutto folte feoperto


come nelle alMontagne vedreffimo meraviglie. Non va dubbio che li Monti d'Auefa , Quinto, Poggiano, ed

occhi noltri! fc
tiffime

altri

del Tetritorio Vetoncfe, che fono nudi di terli


Crofhcci ancora pi
fi
ha da feorgere anche
Diluviane rimanenze. Celiano le nomina-

ra, perci incolti, inoltrano

minuti

come dunque non

in quelle le

re di Valli, e Piani, che fono il recipienti di quanto


l'acque piovane potevano trafportare, ne li feorgono

in elfi, che terre e falfi fenza marci di marci Ami


-quello che pi accerta li , che li Crollacei di rovenl trovano attaccati alli falfi , a ncll' indurate alene , o nell'intimo delle rimanerne appretto le rupi ,
c col in niuna di tali Umazioni apparifee reliquia di
mate; e da qui li feorge l'errar di coloro, che tengono gli Antediluviani, per Diluviani! Ora mi alfe-

te

l'ufficiente ragione perche non fe ne trovino


ancora nelle dette Montagne: Sono pur falli comporti
della ItelTa materia , e in coniguenza limili a quelli
dell! baffi Monti^Sono pure fiate dal Diluvio univerfa!c quell'alte tene coperte come rimafero le balli,
da che avviene l'elfere prive di quelle memorie!
Pi volre furono da me ricercati i ma con attenzione li Gioghi , Valli, e Piani di Baldo feguendomi

gnino

il mio fido fervo Martino memorabile per l'occhio


nel vedere, e per la frruna nel rirrovare, incominciando dalla Val-fredda lino Brcntonico, e ritornando
per di fopra Malcefcnc fino in Ortigara , non ebbi che
vedere l'ail piacere, bench rra fattoli deferti , di
meno giardino d piante alpine , che per la loro fpo
liofili meritano di edere qui annoverate .

V,I

Digitasi

/Coogl

Val fredda.
Sgilum (ahmoaSi awfifaKum , Tragi
Campanti!* alpina Infoilo t*r*lt* . Caff. Btub. Pinot
Seduta pttrtum grammo folio , Pome
Odostah luta, Dtltcompi

jfntbora, Mattinali

T
l^o-um (fruito* calta* mogn

7"/

Bauh.
Coluta fcorpidei mi**, Joaa. Baub,
D%Ha!i< lotta fiore nogno, Po*.
Sdir montanara , Tragi
AurcAa nfiliifra, PnrtY.
Rbpmieim Elni} folio te**,

Borni.

Pimx.

Colti Bella

Germam or/tnttum alphum hngmt radum , Pi**


Ranuntukt fumarle faBo Urli Palami
TracbtUum folio Be, parcV.
Buplmnn atgafli ftlamlulcum, flbrt. Poto*.
Campanula parva an&ufti folio. Cobiti
Campanula parva rotHaat folio , Cabr.
Raxumulm mimimi alpinus albus, Clufii
,

Soldanella alpina rotondi foto

C. B.

Pma*

Tratbehum maui pettcum, Pont


Car^opbillut faxifragul, C. B. PinoX
Veronica jemper

onta ,

Pente

Ciclamen orbiculato folti infera* purporefeem , C. B. Piami


Pentapbyllum pttrrum umbilliffrum,Hort. Pai.
Valeriana prima alpina, C. Baub. Fred.
Valeriana alpina SmpbularU folti, C. B. Prod.
Cicutaria

latifola fstidijfima

Eufbragia

Librili.

Officinarum, C. B. Prod.

Ranunculut albut matir, Gefnirii


Vrga aurea magno fiori , C. 8. Prod.
Coijledon minor fs/ii fubrotundu ferrati:

Cramen

lucidati

Tabcmx

C. B.

Phot

Val della Vota.


Betonica fetida, Gefnerii
Dorcnictim maximum aufriacum , Pare k
Marrtibium montatura primum , Tbali

Laureola folti decidua, fiore purpureo, C. B. Pinax


Loncbitii afpera maior , Matt.
Cacbaliafout (rag, bhfutit, C. B. Pinax.

Val

di

Ofana

Tbora vaUtnfk, Ciuf.


Camedriit alpina Cili flore, C. B. Pinax

Clinopodiummontanum, C. B. P'max

Draba

DigitizGd by

Google

Draba
Accisa

alba fihquofa

C. B. Pisa*

a/pina rdtundfolio , C. B. Prod;

Pimpinella fafifraga tenui fona, C. B. Predi

Bapunculm

fpicatut alopteuroidet,

Sassifraga alba petrea

Porek.

Pan*

, Mattb.
Birba parila Mattb.
Primula verii urabtlfifera tutta, Ihrf^ Pat:

Seftli maffileife

Acque negre.
Clemati fruttata alpina

Damum

montanum ,

Puljalilla fiori albo

Panie

C.tfalp.

C. B. Pinax

Betonica litigarli , Clafi


Betonica albo flore, Dodon
Serratola vugarii fiori purpureo, Parile
Virosica alpina

ferpilli folta ,

Viola dentaria prima

Digjialii latin minore flore,

Samcula alpina

Pome

Dodon.

gittata

Manfani

Joan. Baucb.

Vbsa aurea Utifolia ferrata , C. B. Pinax


Viola alpina ntuatbfoUa lutea, C. B. Pinax
Tormentala alpina , Camer.
Filix qnerna,

B. Pinax

Pibx faxatiti ramila C. B. Pinax

Digitizcd by

Google

Arti Ione
Belli, alpina

Stellari*

<nakr rigide foth

C.

Pinot

fi.

Mtttb.

Sedam farvam nxnlanam Iattura, Cair.


Ochmdet mufctfui forma, Hort. Pat.
Msfem tafbui, Ccfa.

TbUp fatatile rotmdi foTmm ,

C. B. Prod.
minor, C. fi. Prod.

Hellorm ni&r fankut* folio


Spbmdiiiium alpnam gabmm

H$f*> Tbymbr*

fftciti flore ritto

Tla/pi petreura myogndtt

Pmax

C. B,

Kart. Pat.

Pin*

Napellm racemofm, LuS d.

Hieraemm apinum

bir{utofoln

Ckfii

Filipendula montana maior albida

Brtanica Fraenflorii

Parck

flore gbbofo

Pome

Rananclui mntaniu aconiti

granfia ngra, Cefn.


Gramea pornaf fiore fimpM

folto

albo , C. B. Pina*

Monte maggiore
TripboTiian argrnteam
TnpboSiml
argmteiim apinum
alpinum, Panie
Sala pumila latifolia, Ci* fi

'

, C. B. Pnax
atpinnm mui /.labrum, fiori. Pat.
Balfamum alpinum mj'ms hb-futum , Hort. Pat.
Balfamum alpinum toinm b'irjutum , Hart. Pat.
Gentiana maor luna, C. B. Pina*
ardui montana radice oblunga , C. B, Pnax
Gentiana afclep'iadii folio , C. B. Pnax
Gentiana cruciala, C. B. Pnax

Saul

albina aaguflfolU riflu non inetto

Balfamm

Impallini birba ,

Citata minima
Mercuriali!

Dodo
Col.

montana teflkulata , C. B. Pnax


, Tab.
C. B Pnax

Fattoria bulbofa tuberfa minima

Cardm

fpinefiffiiBM anguflfiliui vulgati!

Erifuali, Angul.
Brilli alpina

minor purpurea ,

H. P.

Gentiana aulumnalii ramofa, C. B. Pnax.

Val Brutta

Argentone edorata, Pome


Tripbolum btpatkum fiori eerute, Joan. B.

Tragi
,
Leontopodium verum , Mattb.
jUtrkula urfi fuaterubtm, Gtraras
Cnnrum , Mattb.

Colubrina minor

Sedum

ferratimi,

Rapuneulm

Dedan.

alpnui ctrniculatm

Clmopodum atpinum , Pone


Abfnthium aipinum umbcfcferum
Carjopbilki poi tattili Cabr.

C. B. Prod.
!atifiliiim t

C.B.Pmax

i6

Camchaxm flore eduli*, C. B. Pina*


Doronicum auflriacttm tertium Clafi
Tbora maiar , C. JJ. Pina"
Biflorta alpina minor, Camer.
Mytlha, hUttb.
Parietaria hlveflru ficunda, Cluf
Fila pumi/la fatatili! altera , Clufii

Ttifolmm htpalKttm flore Ceruleo


Myrrbit minor, C, l. Pina*

Juan. B.

TbaT
Eufrica alpha ramofa.

Crafful* ferrata,

Valle degli
CfHifla radiata

offl

Cgirei

Genlianella alpina orii pilofi flore ceruleo, C. B. Pinax


GentiantHa brevi folio, C. B. Pina*
Gentienella alpina .verna maior , C. fi. Piwx
Giupbalium montanum flore rottmdn't , C. B. Pitto*

Camtr.

Pbsliili litigarli,

Ortigara

Pentbaphillam argxttum

Xapellw

artici/latti!

Citer afira&ahidti

Sacobea alpina

Rtmtx

{oliii

latifoliut

Fotta'

Ce].

Pon/e
ntundit ferrali, C. B. Prod.

Cffii

Pfeudokontopodmin , Mattb.

Urti*

Digiiizcd

t>y

Google

Urtiti rttmfa, Zamon


TmcheSra minia fyicatum

DcnnkuiB

fUntuglaii fola

P&uc
C. B. P'max

li
viaggi da me inutilmente praticati
Montagne, cio ancora di quelle delPofia, Gatto, e Vall'arfa giurifdiztonc di
al Vetonefe e Vicen-

Tralafcio

delle altiflimc
la Stella,

Trento, e di confine
tino, dove trovai II

Alla di

Tracbclium cerultum

Ranunculm

Fonie

narcfi fiori-

Soldanella alp-aa roiantb fannia fola flore candido


Statmfa argentea folto frammeo flore tartteo p"fiu!o;o pe-

molle altre delle pian'e alp'te gii r.om-riate in


Baidn . difli inuulmente r.guatt'o l'andar in irac.-.'-i
di cole Matiuc, pofeiache r.on ve ne Tono , per al'incontro dell'alpine piantro da me aj.'e :a, ' l[
te. Aurcb'jc nrlil nomati iiaggi a'Ia mia infuffieirnaa di molto giovato I' inietvento dell' IHufrriumo
.S'gnor Giorgio Fianccfcu Seguiti , venuto da Parigi 3 V.rona m cOT.pjg-na dtl S gnor Marchcfc Scipione Madri, a cui cbi I' onore di prellar leniti]
'

in occa(ior.e,thc

li

pottaia alle Srie

Montagne

del'

Pod:fiot:i , sila ticerca di Pij ne , iccompa 31310


dal signor Antonio Cavjaan, di Verona,
fS gnot Brtnard.no, e N pot del fu S gnor
GaJparo tutti , c tre profcflbri i Bitanica ,c Pnirmacopoli di credito nelli Citt di Verona, avrebbe
la

d^o

glio del

dico

ti

dico fupplito coll'aggiongere nuove piante i! retroferino Catalogo cffendo Vomo di grande cognizione nella pratici dclli Vegetabili , ed altre fngoliri
Virt; con tutto ci il mio affamo non fu di effere Efptorator di Piante, lafciando il merito a chi
porta il nome di Botanico ; tua folo per notificare,

che

praticai

noli re

li

confini delle pi alte cime di cottfftc

Montagne

c nulla vidi che difl indizio di

iglzed by

Google