Sei sulla pagina 1di 1

URBINO E PROVINCIA 17

MERCOLED 11 GENNAIO 2017

Dal Connecticut premio Gruber


agli scienziati dellUniversit
Nuovo riconoscimento per le onde gravitazionali
URBINO

GLI SCIENZIATI urbinati che


hanno contribuito alla scoperta
delle Onde gravitazionali hanno
vinto il Premio Gruber: essendo
la scoperta del secolo, che meritava, secondo molti, anche il premio Nobel, lo studio sulle Onde
gravitazionali ha portato alla collaborazione internazionale LIGOVirgo, che conta migliaia di studiosi, questo riconoscimento internazionale. Tra i premiati, quindi, anche il gruppo di scienziati
dellUniversit di Urbino, fondato dal professor Flavio Vetrano,

che l11 febbraio 2016 ha annunciato la scoperta in una rete di conferenze stampa simultanee presso
i maggiori centri di ricerca.
IL PREMIO Gruber assegnato
ogni anno dalla Fondazione Gruber (dellUniversit di Yale nel
Connecticut) a ricercatori che
hanno contribuito con le loro scoperte a fondamentali progressi
nella conoscenza e comprensione
dellUniverso. Per il 2016 il riconoscimento andato ai tre padri
fondatori della metodologia delle antenne gravitazionali che negli anni 70 del secolo scorso han-

no concepito lesperimento e a tutta la collaborazione internazionale che con decenni di duro lavoro
ha ottenuto il risultato. Il gruppo
dellUniversit di Urbino, formato dai fisici Andrea Vicer, Gianluca Guidi, Filippo Martelli,
Francesco Piergiovanni, Jan
Harms, dagli astronomi Marica
Branchesi, Giulia Stratta, Giuseppe Greco e dallingegnere Matteo
Montani, ha ricoperto e ricopre
ruoli di grande responsabilit nella collaborazione internazionale e
usufruisce del fondamentale supporto dellInfn, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, tramite la se-

Da sinistra, il rettore Stocchi e il prof Vetrano con gli scienziati urbinati

zione di Firenze. LUniversit di


Urbino si distingue anche in un
altro settore della ricerca: Urbino
ha collaborato alla pubblicazione
sullInternational Journal of Medical Sciences di un recente studio
sullingegneria e rigenerazione/riparazione tissutale, condotto dal
laboratorio di Diagnostica e Metrologia dellEnea e le Universit
di Tor Vergata, Urbino e la Sorbonne di Parigi: il lavoro ha dimostrato che gli omega 3 sono anche
in grado di portare benefici in chi

soffre di distrofia muscolare. Inoltre, alcune ricerche sostengono


che certi cibi aiutano a combattere malattie come obesit, diabete
di tipo 2, ipertensione, senescenza e patologie cardiovascolari. Le
ricerche sono realizzate da Universit di Tor Vergata e Brander
Cancer Research Institute del
New York Medical College in
coordinamento con Enea e pubblicate sullInternational Journal of
Molecular Science.
l. o.

Sul Monte Nerone ancora non si scia. Per il rifugio aperto ai turisti
le lapertura, la natura ha poi fatto
il resto. Le temperature polari
non hanno fermato lafflusso di
gente che ha fatto visita alle Sciovie Monte Nerone e che ha potuto godere anche di un paesaggio
incantevole, una vista che dalle
vette innevate spazia fino al mare.

MONTE NERONE

NONOSTANTE la poca neve, al


Rifugio Corsini di Monte Nerone
per le recenti festivit natalizie e
dellEpifania si registrato il pienone. Grazie allinnevamento artificiale e ai tapis roulant recentemente installato, il campo scuola
e la pista bob sono stati lattrazione principale per bambini e principianti. I tecnici delle sciovie,
diretti a Francesco Martinelli informa Fabrizia Luchetti, che gestisce il rifugio hanno lavorato
giorno e notte per rendere possibi-

Sciovia Monte Nerone

IL BAROMETRO DEL SERPIERI

Note a cura di Marco Rocchi,


Piero Paolucci, Silvio Cecchini
e Cesarino Balsamini
Osservatorio Meteorologico
Serpieri, Universit di Urbino,
Dipartimento Scienze Biomolecolari
MENTRE il mese di gennaio corrente si ricorda di rappresentare,
insieme a febbraio, il crudo inverno e cos ci far trascorrere
un lungo periodo in frigo di giorno ed in congelatore di notte ripensiamo con qualche rimpianto
al mese di dicembre che ha concluso il 2016. Un mese non privo
di inconvenienti meteorologici
ma in Urbino gradevole, tiepido,
ricco di giorni pieni di luce e di
sole.
DI SOLITO dicembre si presenta con un clima piuttosto variabile, con freddo quasi mai intensissimo e tuttavia con precipitazioni
frequenti, anche nevose. A proposito di neve, la domanda che in genere ci si pone gi a met dicembre : Ci sar neve a Natale?. Si
spera tutti e sempre che ci sia, ma
in realt non c quasi mai. Date e
numeri: risalendo fino al 1953,
lultimo vero Natale con neve, tan-

ta, stato in Urbino quello del


1970! Con 60 cm di neve presente
al suolo. Poi pi niente. Negli anni precedenti, 1961, 62 e 63 sono
stati bianchi Natali. A parte i 3
cm del 2001, dopo il 1970 nonostante diversi mesi di dicembre
con neve il Natale stato bianco
solo nel presepe.
NEL 1981 abbondanti nevicate
(51 cm) ma niente a Natale, negli
anni 1999, 2007 e 2011 ci sono state nevicate a ridosso del 25 ma in
quel giorno la neve era gi disciolta, negli anni 1996, 2001, 2008 e
2014 la neve, anche abbondante
con i 47 cm del 1996, si vista tra
santo Stefano e fine anno. Com
bello il Natale con la neve, peccato che non accada (quasi) mai.
Lultimo poi inserito in una decade piuttosto mite, che ha dato
come temperatura media 5,8C,
+1,8 sulla media storica riferita
agli ultimi 30 anni; il 25 la mini-

SIAMO in una provincia splendida continua Fabrizia Luchetti un concentrato di bellezze naturali, arte, cultura e tutto quanto
un turista possa desiderare in ap-

pena unora di macchina passando dal capoluogo allentroterra.


Un lungo lavoro di rilancio del
territorio e delle sciovie iniziato
nel 2011 con lallora assessore provinciale e ora vice presidente del
consiglio regionale Renato Claudio Minardi, la Comunit Montana del Catria e Nerone (ora Unione Montana Catria e Nerone)
allepoca presieduta da Massimo
Ciabocchi e dai comuni di Apecchio e Piobbico. Un ringraziamento particolare allamministrazione provinciale che nonostante

le scarse risorse del momento garantisce lapertura della strada,


un serpentone lungo 11 Km che
da Serravalle di Carda giunge fino alla vetta del Nerone a quota
1.526. Ora conclude la Luchetti
confidiamo in nevicate copiose
per dare il via alla stagione sciistica che tarda a partire e che gli
amanti dello sci attendono da quasi due anni. Si ricorda che in caso
di innevamento gli impianti e il rifugio resetteranno aperti sabato,
domenica e luned (info:
www.scioviemontenerone.it).
Amedeo Pisciolini

Neve a Natale, una rarit


Lanomalia la siccit
Fermignano si conferma pi fredda di Urbino

ma stata di 5,9, e la massima di


10,3 con cielo per lo pi sereno.

gli alti valori di pressione e le nebbie hanno avuto come conseguenza ben 21 giorni di temperature
minime sotto lo zero (media mensile delle minime -0,6 C) con una
minima assoluta di -5,8 C il 31.
Fermignano ha cos mostrato il
vero volto dellinverno, almeno al
mattino, ed ora anche Urbino e il
resto del territorio saranno probabilmente interessati da una stagione invernale come non si vede da
tempo.

LE PRIME due decadi del mese


hanno mostrato medie di poco superiore la prima (+0,18) e abbastanza inferiore la seconda
(-0,55). La temperatura media
complessiva, sempre in riferimento a quella degli ultimi 30 anni,
stata di 5,51C ossia di +0,34 sopra la media, dato che supporta la
nostra classificazione dellultimo
dicembre nella categoria di quelli
miti, perci abbastanza normale
di questi tempi. Ci avvalorato
da pressione atmosferica costantemente sopra la media con picchi
altissimi, foriera di 15 giorni di
cielo sereno e di nebbie persistenti principalmente sulle valli.
CONTRARIAMENTE ad Urbino, dove si registrata la prima e
praticamente unica minima sotto
lo zero il giorno 18, a Fermignano

ALTRI TEMPI
1 gennaio 1932, neve in piazza

LANOMALIA meteorologica
che invece ha colpito omogeneamente tutto il territorio stata
leccezionale siccit di questo mese. Come gi avvenuto nel 2015
che aveva fatto registrare appena
0,5 mm ad Urbino, anche il 2016
ci ha lasciati a bocca asciutta con
appena 3,3 mm di pioggia contro
una media di 85. Visto che le temperature sono rientrate nei canoni stagionali speriamo che anche
le precipitazioni conseguano.
RIPRODUZIONE RISERVATA