Sei sulla pagina 1di 3

L'ACQUA VIVA

Chi berr la mia acqua


non avr pi sete in eterno
e quest'acqua sar per lui
fonte di vita per l'eternit
Affannati e stanchi
voi oppressi e poveri venite
attingete con gioia a Lui
alla sorgente di felicit
Fiumi di acqua viva
sgorgheranno in colui che creder
nel Signore che dona a noi
l'acqua di vita e di verit
SALMO (147):
Loda il Signore, Gerusalemme.
CREDO
Credo in un solo Dio,
Padre onnipotente,
Creatore del cielo e della terra,
di tutte le cose visibili e invisibili.
Credo in un solo Signore, Ges Cristo,
unigenito Figlio di Dio,
nato dal Padre prima di tutti i secoli:
Dio da Dio, Luce da Luce,
Dio vero da Dio vero,
generato, non creato,
della stessa sostanza del Padre;
per mezzo di lui tutte le cose sono state
create.
Per noi uomini e per la nostra salvezza
discese dal cielo,

e per opera dello Spirito Santo


si incarnato nel seno della Vergine
Maria
e si fatto uomo.
Fu crocifisso per noi sotto Ponzio Pilato,
mori e fu sepolto.
Il terzo giorno risuscitato,
secondo le Scritture, salito al cielo,
siede alla destra del Padre.
E di nuovo verr, nella gloria,
per giudicare i vivi e i morti,
e il suo regno non avr fine.
Credo nello Spirito Santo,
che Signore e d la vita,
e procede dal Padre e dal Figlio.
Con il Padre e il Figlio adorato e
glorificato,
e ha parlato per mezzo dei profeti.
Credo la Chiesa,
una santa cattolica e apostolica.
Professo un solo Battesimo
per il perdono dei peccati.
Aspetto la risurrezione dei morti
e la vita del mondo che verr.
Amen.
PANE DI VITA NUOVA
Pane di vita nuova
vero cibo dato agli uomini,
nutrimento che sostiene il mondo
dono splendido di grazia.
Tu sei sublime frutto
di quell'albero di vita
che Adamo non pot toccare:
ora in Cristo a noi donato.

PANE DELLA VITA


SANGUE DI SALVEZZA,
VERO CORPO, VERA BEVANDA,
CIBO DI GRAZIA PER IL MONDO.
Sei l'Agnello immolato
nel cui Sangue la salvezza
memoriale della vera Pasqua
della nuova Alleanza.
Manna che nel deserto
nutri il popolo in cammino,
sei sostegno e forza nella prova
per la Chiesa in mezzo al mondo.
RICONCILIAMI
S.: Signore Ges Cristo
T.:
Riconciliami.
S.: Spirito di Cristo,
T.:
Santificami.
S.: Mente di Cristo,
T.:
Illuminami.
S.: Corpo di Cristo,
T.:
Salvami.
S.: Sangue di Cristo,
T.:
Inebriami.
S.: Acqua del costato di Cristo,
T.:
Lavami.
S.: Passion di Cristo
T.:
Confortami.
S.: O Buon Ges
T.: Ascoltami.
S.: E dentro le tue piaghe,
T.:
Nascondimi.
T: Non lasciar chio mi separi da te
S.: Dal mio Nemico,
T.:
Difendimi.
S.: E nellora della morte,
T.: Chiamami

T: E fa chio venga a Te, per lodarti


insieme ai tuoi santi, per i secoli dei
secoli.

SOLENNIT SANTISSIMO CORPO E


SANGUE DI CRISTO

Ogni volta che partecipiamo


alla Santa Messa e ci nutriamo
del Corpo di Cristo, la
presenza di Ges e dello
Spirito Santo in noi agisce,
plasma il nostro cuore, ci
comunica atteggiamenti interiori che si
traducono in comportamenti secondo il
Vangelo. Anzitutto la docilit alla Parola di
Dio, poi la fraternit tra di noi, il coraggio
della testimonianza cristiana, la fantasia della
carit, la capacit di dare speranza agli
sfiduciati, di accogliere gli esclusi. In questo
modo lEucaristia fa maturare uno stile di vita
cristiano. La carit di Cristo, accolta con cuore
aperto, ci cambia, ci trasforma, ci rende
capaci di amare non secondo la misura
umana, sempre limitata, ma secondo la
misura di Dio. E qual la misura di Dio?
Senza misura! [..] E allora diventiamo capaci
di amare anche chi non ci ama: e questo non
facile. Amare chi non ci ama Non facile!
Perch se noi sappiamo che una persona non
ci vuole bene, anche noi siamo portati a non
volerle bene. E invece no! Dobbiamo amare
anche chi non ci ama! Opporci al male con il

bene, di perdonare, di condividere, di


accogliere. Grazie a Ges e al suo Spirito,
anche la nostra vita diventa pane spezzato
per i nostri fratelli. E vivendo cos scopriamo
la vera gioia! La gioia di farsi dono, per
ricambiare il grande dono che noi per primi
abbiamo ricevuto, senza nostro merito. E
bello questo: la nostra vita si fa dono! Questo
imitare Ges. Io vorrei ricordare queste due
cose. Primo: la misura dellamore di Dio
amare senza misura. E chiaro questo? E la
nostra vita, con lamore di Ges, ricevendo
lEucaristia, si fa dono. Come stata la vita di
Ges. Non dimenticare queste due cose: la
misura dellamore di Dio amare senza
misura.
E
seguendo
Ges,
noi,
con
lEucaristia, facciamo della nostra vita un
dono . (S.S. Francesco, 22 giugno 2014)