Sei sulla pagina 1di 18

Volare o non volare?

Questo il problema
Il caso estremo del dimorfismo
maschile nelle vespe del fico

Lorenzo Somigli
!
Corso di Evoluzione del
comportamento
!
A.A. 2015-2016

Tutto nasce da...

National Geographic 10/15

J. M. Cook et al. (1997)

Le vespe del fico,


(famiglia Agaonidae)
presentano 6 sottofamiglie
fra impollinatrici
(Agaoninae) e non.
Se le femmine sono

thesocialpost.it

sempre alate, i maschi


impollinatori sono sempre
privi di ali. I non
impollinatori, invece,
possono essere alati, non
alati o dimorfici!
figweb.org

Il ciclo riproduttivo delle


impollinatrici

Nascita, vita e morte di maschi e femmine in simbiosi col fico

Le femmine di specie non


impollinatrici depositano le
uova all'interno del frutto
con il lungo ovopositore
rimanendo all'esterno.
Le strategie di accoppiamento
dei maschi possono variare da
specie a specie, ma in
generale gli esemplari alati si
accoppiano all'esterno, mentre
quelli non alati all'interno del
frutto o del fiore e aprono la
strada alle femmine
conspecifiche fecondate.

Saevus.in

I modelli esplicativi
di Hamilton e Greef
Hamilton (1979) e l'ipotesi "brood
size"
Greef (1995) e l'ipotesi "LMC" (Local
Male Competition)

Lo studio di Cook
1. Test dell'ipotesi "brood size"
2. Test dei modelli di Hamilton e di
Greef in termini di proporzioni
fra maschi alati e femmine nate in
frutti privi di maschi "wingless"

Metodi
Delle specie considerate
nello studio:
72 sono state raccolte
dagli autori fra
Australia, Panama e
Sud Africa
43 sono state ottenute
dalla letteratura
(Brasile, Papua Nuova
Guinea e Malesia)

Ipotesi "brood size":


analisi e risultati
A. Test con l'intero
campione
B. Test con le 88
specie non
impollinatrici, che
prevedono solo
maschi "wingless"

Analisi comparativa
fra 6 gruppi (A-F)
al fine di
verificare
l'associazione
"winglessness" "brood size"

Modello di Hamilton VS
modello di Greef: analisi e
risultati

Test su 9 specie con dimorfismo


maschile: la proporzione di maschi alati
pari o supera quella delle femmine
cresciute in frutti privi di maschi
"wingless"?

Proporzioni non significativamente differenti per


5/9
3/5 dovute per a un campione eccessivamente
ridotto
Winged significativamente superiori in 3/9
Wingless significativamente superiori in 1/9

I valori medi di 5
specie (quadrati vuoti)
sono conformi
all'ipotesi di Hamilton
Quelli di altre 4
specie (quadrati pieni)
differiscono
significativamente da
essa

E quindi?
I risultati per entrambe
le analisi sull'ipotesi
"brood size"
confermano
l'associazione fra
grandi covate e assenza
di ali proposta da
Hamilton
Una grande covata
avvantaggerebbe maschi
"wingless"

Wingless
>>
Dimorphic
>
Winged

I modelli di Hamilton e Greef


(proporzione di maschi alati pari o
superiore a quella di femmine nate in
frutti senza maschi "wingless") spiegano i
dati raccolti per 8 specie delle nove
valutate.
Questi risultati, assieme all'ampia
variabilit della proporzione di maschi
alati rispetto a quelli "wingless" (9-77%),
supporterebbero inoltre la teoria di
un'evoluzione morfologica in risposta alle
differenti opportunit di accoppiamento.

Tuttavia...
1. Non tutte le
femmine sviluppatesi
I 3 casi di eccesso
in un frutto con
di maschi alati che

confermano
l'ipotesi di Greef
potrebbero avere
almeno due
spiegazioni
alternative

maschi "wingless" si
accoppiano con quei
maschi
2. I maschi alati,
talvolta, potrebbero
accoppiarsi anche
all'interno del frutto

Potremmo allora concludere che, se da


un lato le 6 specie dimorfiche studiate
da Hamilton porterebbero ad un
modello fighter-flier, dall'altro almeno
altre due specie presentano piccoli
maschi "wingless" non combattenti.
E' allora chiaro che, nella vespa del
fico, dimorfismo maschile non implica
maschi "wingless" combattenti!

Nella speranza di non avervi annoiato troppo,

vi ringrazio per l'ascolto

Saevus.in

Interessi correlati