Sei sulla pagina 1di 7

Emittente TV

VIDEO
Canale 286

Canale 678

Quotidiano della Provincia di Siracusa

Sicilia

66

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
mercoled 11 gennaio 2017 Anno XXx N. 8 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit locale: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Quelli di Siracusa e di Avola-Noto, che potranno contare su unutenza superiore a 150.000 abitanti ciascuno, diventano DEA I Ripristinati quasi tutti gli impianti

Sistema di rete dellemergenza


salvi a Siracusa tutti gli ospedali
Cinque su cinque rimangono in vita, attraverso articolazioni diverse

stato presentato luned


dallassessore regionale della

Siti culturali

Parco Neapolis
in Sicilia
nella top ten

Sono in aumento i visitatori


di musei e siti siciliani, anche se gli incassi non sono
ancora quelli che alla Regione si augurano. Solo lorecchio di Dioniso a Siracusa,
la Valle dei Templi di Agrigento e il teatro di Taormina
hanno fatto registrare incassi a 6 zeri, almeno nei primi
sei mesi dellanno scorso.
E probabilmente anche per
questo motivo una buona
fetta dei finanziamenti europei del periodo 2014- 2020
destinata al miglioramento
della fruizione dei siti siciliani. I dati che riepilogano gli
incassi dellintero 2016 sono
ancora in elaborazione.
Dunque per fotografare lappeal dei siti siciliani bisogna
attenersi alle rilevazioni del
primo semestre rese pubbliche dallassessorato.
A pagina tre

Salute il disegno del sistema


di Rete dellemergenza urgenza nella Regione Siciliana. Salvi tutti gli ospedali della nostra provincia, anche in
forza della Legge Regionale
5/2009 che aveva gettato le
basi per giungere a questo
risultato che ora verr esaminato dal Ministero e che io,
gioved, andr a difendere in
un incontro gi programmato col Ministro della Salute.
Lo comunica lon. Vincenzo
Vinciullo, presidente della
Commissione Bilancio allArs.
In foto, lospedale di Siracusa Umberto I.

cronaca

A pagina due

sindacato

Ex lavoratori Comes
hanno bloccato
le portinerie
Tornano

a protestare
gli ex lavoratori della
Comes che ieri mattina
hanno bloccato le portinerie della zona industriale impedendo lingresso delle autobotti.

uasi tutte riscaldate le scuole e gli asili nido comunali


dopo l'emergenza in alcuni plessi scattata ieri, alla ripresa
dopo la pausa natalizia, a causa del brusco abbassamento
delle temperature. Cos come annunciato, nel giro di poche
ore sono stati risolti i blocchi delle caldaie segnalati.

A pagina tre

A pagina tre

senza sosta limpegno delle Stazioni dipendenti della Compagnia Carabinieri di Augusta, impegnate.
A pagina cinque

A pagina cinque

R
aid notturno al Comune di Rosolini: preso

U
n trentacinquenne pretendeva con minacce che il sindaco di Avola Luca Cannata
risolvesse i suoi problemi.

In foto, scongiurato il freddo nelle scuole e negli asili nido.

Raid notturno negli uffici comunali


di Rosolini: danni ingenti e furti

cronaca

I Carabinieri
Avola, aggredisce
sventano un furto il sindaco con una
in appartamento roncola: arrestato
Continua

Emergenza freddo,
verso la normalit
il riscaldamento nelle scuole

Sebastiano Germano

La roncola sequestrata

di mira il Palazzo Centrale di via Roma, il Plesso di Piazza Masaniello


e il Plesso di via Tobruk.
Un vero e proprio raid
notturno nel corso del
quale sono stati.
A pagina cinque

Focus 2

stato presentato luned dallassessore regionale


della Salute il disegno del sistema di
Rete dellemergenza urgenza nella
Regione Siciliana.
Salvi tutti gli ospedali della nostra
provincia, anche in
forza della Legge
Regionale 5/2009
che aveva gettato
le basi per giungere a questo risultato che ora
verr
esaminato
dal Ministero e che
io, gioved, andr
a difendere in un
incontro gi programmato col Ministro della Salute.
Lo comunica lon.
Vincenzo Vinciullo,
Presidente
della
Commissione Bilancio e Programmazione allArs.
La Rete divisa in
ospedali che fanno
parte degli HUB
DEA II, in ospedali
che fanno parte degli SPOKE HUB
I, in Presidi Ospedalieri di Base, in
Pronto Soccorso in
Zona Disagiata e
in Pronto Soccorso
in Zona ad Alto Rischio Ambientale.
Per quanto riguarda la provincia
di Siracusa, due
sono gli ospedali che fanno parte
del Dipartimento di
Emergenza Urgenza e Accettazione di primo livello
(DEA-I): Umberto I e Rizza di
Siracusa
e
lospedale riunito di
Avola e Noto che,
a una prima lettura
della classificazione operata dallAssessorato, manterranno anche i due
pronto soccorso.
Uno il Presidio
Ospedaliero
di
Base e cio lospedale Generale di
Lentini.
Uno, invece, lospedale ubicato in
Zona ad Alto Rischio Ambientale,
cio il Muscatello
di Augusta. Il giudizio sul Disegno del
Sistema di Rete
dellEmergenza

Sicilia 11 gennaio 2017, Mercoled

11 gennaio 2017, Mercoled

Cinque
ospedali
su cinque rimangono
in vita,
attraverso
articolazioni
diverse

In foto, lospedale
Umberto I; sotto,
il presidio di Lentini.

Sistema di rete dellemergenza


urgenza in provincia di Siracusa
salvi tutti gli ospedali

Quelli di Siracusa e di Avola-Noto, che potranno contare su unutenza superiore


a 150.000 abitanti ciascuno, diventano DEA I. Lentini, presidio ospedaliero di base

lon. Vinciullo, ne
sono previsti due:
uno in provincia
di Caltanissetta e
uno in provincia di
Siracusa che, giustamente, stato assegnato al
P.O. di Augusta,
a prescindere dal
numero degli abitanti anche in considerazione di un
mio emendamento approvato il 19
marzo del 2009 ed
inserito nella L.R.
5/2009.

Urgenza, ha proseguito lon. Vinciullo,


non pu che essere positivo, in
quanto 5 ospedali
su 5 rimangono
in vita, attraverso
articolazioni diverse, per cui quelli
di Siracusa e di
Avola-Noto,
che
potranno contare
su unutenza superiore a 150.000
abitanti ciascuno,
diventano DEA I,
quello di Lentini,
che potr contare su unutenza
di 80.000 abitan-

ti, diventa Presidio


Ospedaliero
di Base, quello di
Augusta, sganciato
da qualsiasi necessit numerica, diventa Ospedale PS
Zona ad Alto Rischio Ambientale.
Quindi, la provincia
di Siracusa, con
400.000 abitanti, rientra perfettamente
nellassegnazione di 2 Spoke
DEA I, che sono
previsti laddove vi
una popolazione che oscilla tra
150.000 e 300.000

abitanti (Ospedale
Umberto I e Rizza di Siracusa e
Ospedali riuniti di
Avola-Noto) e di
un Presidio Ospedaliero di Base,
previsto laddove vi
una popolazione che oscilla tra
80.000 e 150.000
abitanti (Presidio
Ospedaliero Generale di Lentini).
Un discorso a parte, correttamente,
stato fatto per le
Zone ad Alto Rischio
Ambientale e, ha concluso

LOspedale
di Augusta
non a rischio,
il resto solo
fandonie
Lospedale
Muscatello
di
Augusta non assolutamente a rischio, anzi, il suo
ruolo
nellambito
del Sistema di Rete
dellEmergenza
Urgenza della Regione Siciliana
stato ulteriormente

e
definitivamente conclamata la
sua esistenza a
prescindere dalle
cassandre di turno
che continuano a
diffondere notizie
assolutamente non
veritiere che servono solo a seminare
inutili e dannose
preoccupazioni. Lo
dichiara lon. Vincenzo Vinciullo.
Lospedale
di
Augusta, infatti, insieme solo ad un
altro in provincia
di Caltanissetta,
stato inserito nella Rete del pronto soccorso delle
zone ad alto rischio
ambientale.
Con questa definitiva classificazione, ha continuato
lon. Vinciullo, che
domani andr ulteriormente a rafforzare,
durante
lincontro con il
Ministro Lorenzin,
che avevo gi da
tempo fissato, si
definisce,
positivamente,
come
avevo sempre detto, il percorso di
vita dellOspedale Muscatello di
Augusta. E del resto, essendo stato approvato il 18
marzo del 2009 il
mio emendamento
sugli ospedali esistenti nelle zone
ad alto rischio industriale, inserito
nella Legge Regionale 5/2009 da
quel giorno nessuno poteva mettere pi in discussione lesistenza
dellospedale
di
Augusta, proprio
perch
inserito
in un contesto di
alto rischio ambientale. Adesso,
ha concluso lon.
Vinciullo, quellemendamento trova
definitiva applicazione e diventer
lo strumento attraverso il quale potr dire, con buona pace di tutti, di
aver contribuito in
maniera determinante alla salvaguardia dellospedale Muscatello
di Augusta.

Ex lavoratori Comes
hanno bloccato
le portinerie nella zona
industriale impedendo
lingresso delle autobotti

Tornano

a protestare gli ex
lavoratori della Comes che
ieri mattina hanno bloccato le
portinerie della zona industriale impedendo lingresso delle
autobotti.
Nel volantino distribuito lamentano il mancato rispetto dellaccordo siglato il 9 dicembre
scorso con la ditta subentrante
e che prevedeva, attingendo

Sicilia 3

allelenco di 135 lavoratori, un


colloquio propedeutico allassunzione dei primi 75 lavoratori. Assunzione, dicono i lavoratori, avvenuta soltanto per 45
di loro e senza aver sentito tutti
gli ex Comes.
Una situazione grave e incomprensibile ha commentato il
segretario generale della FIM
territoriale, Roberto Getulio

SiracusaCity

Una vicenda, questa della Comes, che continua ad avere


una serie di problemi che purtroppo si riversano soltanto sui
lavoratori. Massima vicinanza
e solidariet a tutti i lavoratori.
La FIM continuer a battersi
perch vengano rispettati i diritti di tutti i 135 lavoratori. Non
consentiremo che si giochi con
i loro sacrosanti diritti.

Emergenza freddo, verso


la normalit il riscaldamento
Pianificati gli interventi per i riscaldamenti
in tutti gli istituti comprensivi della citta
e quelli degli asili nido comunali

Quasi

tutte riscaldate le scuole e gli


asili nido comunali
dopo l'emergenza in
alcuni plessi scattata
ieri, alla ripresa dopo
la pausa natalizia,
a causa del brusco
abbassamento delle
temperature.
Cos
come
annunciato,
nel giro di poche
ore sono stati risolti
i blocchi delle caldaie segnalati dai
dirigenti al momento
dell'apertura; e stamattina, nel corso
di una riunione con
i presidi, l'assessore
alle Politiche scolastiche, Valeria Troia, ha annunciato la
decisione dell'Amministrazione di prolungare di due ore i
tempi del riscaldamento, anticipando
l'accensione
degli
impianti e posticipandone lo spegnimento.
Rispetto alle segnalazioni giunte ieri
agli uffici, i termosifoni hanno ripreso a
funzionare regolarmente negli istituti
Giarac, Archia, Raiti e al plesso di via
Torino del Wojtyla; in
via di soluzione il
blocco al Paolo Orsi
mentre si sta intervenendo al Martoglio,
il cui guasto stato
segnalato ieri mattina. Per fronteggiare
queste situazioni di
emergenza, il Comune dispone di una
ditta esterna che interviene su chiamata
telefonando allufficio tecnico dellEnte,
0931.451016.
Nel corso delle festivit, sono stati

effettuati lavori al
plesso di via Algeri
del Chindemi, alla
scuola di via Necropoli Grotticelle e alla
Materna di Cassibile
del Falcone e Borsellino. Un intervento stato avviato, e
sta per essere concluso, anche all'asilo
nido del palazzo di
giustizia.
Gli uffici dell'edilizia
scolastica afferma
il sindaco Giancarlo
Garozzo seguono
costantemente
le
indicazioni che giungono dalle scuole,
come dimostra il
fatto che i lavori agli
impianti di riscal-

Sono in aumento i visitatori di musei e siti siciliani, anche se gli incassi non sono ancora
quelli che alla Regione
si augurano. Solo lorecchio di Dioniso a
Siracusa, la Valle dei
Templi di Agrigento e
il teatro di Taormina
hanno fatto registrare
incassi a 6 zeri, almeno nei primi sei mesi
dellanno scorso. E
probabilmente anche
per questo motivo una
buona fetta dei finanziamenti europei del
periodo 2014- 2020
destinata al miglioramento della fruizione
dei siti siciliani.
I dati che riepilogano
gli incassi dellintero
2016 sono ancora in
elaborazione. Dunque
per fotografare lappeal
dei siti siciliani bisogna
attenersi alle rilevazioni del primo semestre
rese pubbliche dallassessorato ai Beni Culturali guidato da Carlo
Vermiglio. Il sito pi visitato il Teatro antico

In foto, scongiurato il freddo nelle scuole e negli asili nido comunali.

damento sono stati


effettuati durante la
pausa festiva. Uno
spirito di collaborazione con i dirigenti
che si confermato
anche durante la ri-

unione di stamattina con l'assessore


Troia. Assieme ai
dirigenti stiamo lavorando per regolare, in base alle reali
esigenze, i tempi di

accensione degli impianti. I disagi limitati


di questi due giorni sono stati dovuti
all'ondata di freddo
che coincisa con lo
stop delle attivit.

268.369 visitatori in citt e un incasso di un milione e 716.140 euro

Record di incassi e visitatori: sul podio


la Valle dei Templi e la Neapolis a Siracusa

In foto, turisti al Parco della Neapolis.

di Taormina: 335.213
turisti per un incasso
di 2 milioni e 427 mila
euro. Al secondo posto
la Valle dei Templi di
Agrigento con 288.154
visitatori e un incasso
di 1.887.780 euro. Sul
gradino pi basso del

podio c la Neapolis di
Siracusa con 268.369
visitatori e un incasso
di un milione e 716.140
euro.
Va detto che in generale se si paragona il primo semestre del 2016
con quello del 2015 si

vede che lincasso


cresciuto da 8 milioni a
555 mila euro a 9 milioni e 848 mila euro.
Tuttavia non tutti i siti
sono acchiappaturisti.
Intanto Lassessorato
ai regionale Beni Culturali ha completato
una delle graduatorie
pi attese, quella per
i cosiddetti progetti a
titolarit: sul piatto ci
sono poco meno di 58
milioni di fondi europei,
tra questi due finanziamenti destinati a siti di
Siracusa. Per il ripristino delle coperture del
museo e dei locali adibiti a uffici della Galleria di Palazzo Bellomo
sono pronti 220 mila
euro e per il progetto
Siracusa digitale sono
in arrivo 994 mila euro.

solidariet

La Protezione civile
e volontari
assistono i senzatetto
con lalloggio e cibo

l Comune di Siracusa
rivede
la
decisione
dellallestimento di una
tendopoli dallarea del
parcheggio di via Von
Platen allarea antistante il Pantheon, una delle tende ministeriali
termo-riscaldata in dotazione alla protezione
civile di Siracusa. Servir
ad ospitare i senzatetto,
provvedendo allalloggio
momentaneo e al contempo a rifocillarli con
pasti e bevande calde.
Con lausilio delle associazioni di volontariato
presenti sul territorio saranno presto attivate le
ronde per lassistenza
sul posto dei senzatetto
in grado di fornire generi
di prima necessit quali
coperte e pasti caldi.
Per le segnalazioni i
cittadini potranno chiamare i Numeri verde
della Protezione Civile,
800187500 interno 2, e
della Polizia Municipale,
800632328.
Nella giornata di ieri
sono state evase tutte
le richieste dei senzatetto pervenute agli uffici
delle Politiche Sociali.
A seguito del persistere
dellemergenza freddo,
su iniziativa del sindaco,
Giancarlo Garozzo, e degli assessori alla Protezione civile, Grazia Miceli e alle Politiche Sociali,
Giovanni Sallicano, nelle
prossime ore sar attivato il Centro Operativo
Comunale di Protezione
Civile che si avvarr del
supporto delle associazioni di volontariato che
ne fanno parte.
Intanto giunge un appello dalle associazioni di
volontariato ai siracusani: aiutiamo i senza tetto.
Non finisce l'emergenza
freddo: servono urgentemente coperte, giubbotti,
vestiti pesanti, guanti,
sciarpe e cappelli. Cari
siracusani, non fermiamoci! Alimentiamo la
macchina della solidariet... porta un aiuto concreto a chi soffre il freddo
in questo momento. Ma
l'operato delle associazioni non si ferma qui:
chiedono a tutti i cittadini
un aiuto economico per
comprare sacchi a pelo
e per comprare quanto serve. Punti raccolta
pizzuta:
Associazione
Zuimama, via Salvatore
Randone 14 e Associazione Astrea, nata in memoria di Stefano Biondo;
piazza Santa Lucia 15.

SiracusaCity 4

Sicilia 11 gennaio 2017, Mercoled

11 gennaio 2017, Mercoled

Nuovo modello contrattuale


artigianato e piccole imprese
Il contenuto dellaccordo nazionale
verr presentato gioved prossimo
presso la sede del Cna

E
una piccola grande rivoluzione nel mondo della

rappresentanza e delle parti


sociali. Per la prima volta,
dopo tanti mesi di trattative
serrate e confronto intenso,
si vara una serie di testi finalizzati a definire nuove regole per i rapporti di lavoro
allinterno delle imprese; a
contrastare il fenomeno del
dumping contrattuale, che
penalizza le imprese rispettose dei diritti dei lavoratori
e lede la libera concorrenza;
a riconoscere politicamente
la rappresentanza, oltre che
dellartigianato, delle piccole imprese fino a 49 dipendenti, qualcosa come 2,9
milioni di imprese con oltre
quattro milioni di dipendenti.
A sancirlo gli accordi interconfederali sulle linee guida
per la riforma degli assetti
contrattuali e delle relazioni
sindacali. Hanno sottoscritto le intese, da un lato, i
vertici delle organizzazioni
maggiormente rappresentative dellartigianato e delle
piccole imprese e dallaltro i
sindacati dei lavoratori.
Il merito dellaccordo e
delle relative opportunit
sar presentato da CNA
Siracusa Gioved 12 Gennaio 2017 alle ore 19 presso la sala riunioni di via
Trapani, 78 alla presenza
del presidente provinciale
Antonino Finocchiaro, del
segretario provinciale Pippo

Gianninoto e del responsabile del dipartimento politiche sindacali di Cna Nazionale Stefano Di Niola.
Nucleo delle linee guida
la convinzione che la ripresa del sistema produttivo
italiano debba necessariamente passare per il rilancio della competitivit. Per
raggiungere tale obiettivo
lintesa attribuisce alle parti sociali un ruolo centrale,
garantendo alle relazioni
sindacali maggiore snellezza. I contratti collettivi
nazionali di lavoro passano
da nove a quattro: si riferiscono alle macro aree manifatturiero, servizi, edilizia
e autotrasporto. I livelli di
contrattazione rimangono
due, inscindibili tra di loro:
il nazionale, che garantisce trattamenti economici
e normativi comuni; il territoriale/aziendale, che pu
modificare
parzialmente
anche quanto previsto a livello nazionale, per rispondere in maniera pi efficace
alle esigenze di imprese e
lavoratori.
Laccordo rafforza il sistema della bilateralit su materie quali ammortizzatori
sociali, formazione continua, welfare e sanit integrativa, salute e sicurezza.
Per quanto riguarda la rappresentanza, per la prima
volta nel comparto, sar
sottoscritta unintesa per

Sopra, la sede del Cna Siracusa.


misurare la rappresentativit e confermare il peso della
rappresentanza ai sindacati
di settore. I firmatari si riconoscono reciprocamente,
nellambito delle imprese del
comparto e dei loro lavoratori, quali soggetti maggiormente rappresentativi.
Laccordo sulla detassazione finalizzato a potenziare
gli elementi utili a incrementare la produttivit, riconoscendo una minore incidenza della tassazione a carico
dei lavoratori sulle somme
percepite a titolo di premio.
Avviata in modo strutturale e
con logica innovativa a partire dal 2016, rafforzata dalla
Legge di Bilancio 2017, la
detassazione si inserisce
nella strategia complessiva
del Jobs Act, una riforma
che sta completamente
cambiando il mercato del
lavoro.

Ripristino illuminazione
gallerie della CT-SR

A seguito dellinterrogazione del senatore


Bruno Alicata relativa
allilluminazione
delle
gallerie dellautostrada
Catania- Siracusa, il Ministro delle Infrastrutture e dei trasporti a cos
risposto: il fenomeno
legato al furto di cavi in
rame, particolarmente
diffuso negli ultimi anni,
che colpisce gli impianti
tecnologici delle infrastrutture presenti sul
territorio nazionale, ivi
comprese quelle stradali di competenza Anas.
Anas ha fatto presente
che tali eventi criminosi, ripetuti nel tempo e,
a volte, nel medesimo

luogo, risultano di difficile contrasto tanto da


vanificare gli interventi
di mero ripristino delle
apparecchiature
danneggiate.
Per risolvere tale gravoso problema lAnas
ha avviato, in data 23
marzo 2016, anche per
le infrastrutture stradali siciliane, compresa
lautostrada Catania
Siracusa, una procedura di gara, in Accordo
quadro, che prevede la
realizzazione di lavori
di manutenzione straordinaria degli impianti
installati sia allaperto
sia in galleria. I lavori
prevedono il ripristino
dei dispositivi tecnologici mediante cavi di alimentazione in alluminio
adeguatamente protetti
da sistemi atti ad evitare il ripetersi di eventuali
episodi di furto e/o danneggiamento.
Attualmente gi conclusa la
prima fase della gara e
a breve le societ che
hanno mostrato di avere
i requisiti tecnico economici per lesecuzione dei
lavori invieranno le loro
offerte. Limporto totale
dellintervento di circa
7 milioni di euro, finanziati con il Contratto di
programma 2015 Anas
e con il decreto lette n.
133 del 2014 (convertito
in legge, con modificazione, dellart. 1, comma 1, legge n. 164 del
2014).

Il sindacato non esiter a chiedere lintervento del Giudice del Lavoro

Sicula Ciclat e Util Service


accordo disatteso dal Comune
Perdurando questo assordante silenzio da parte dellamministrazione comunale co-firmataria dellaccordo del
13 maggio 2016 con Sicula Ciclat e Util
Service ad oggi platealmente disatteso,
non esiteremo a chiedere lintervento del
Giudice del Lavoro per chiedere la condanna per attivit antisindacale, ed a iniziare un percorso i dagli esiti ancora pi
incerti per la tenuta dellintero appalto.
E quanto dichiarato dai segreterie Filcams, Fisascat e Uiltucs di Siracusa
Gugliotta, Carasi e Floridia, in merito al
mancato rispetto dellaccordo sindacale
per il cambio appalto relativo ai servizi
di supporto allamministrazione comunale. In detto accordo, raggiunto grazie
alla responsabilit delle organizzazioni
sindacali e dei lavoratori che hanno pagato un duro prezzo in termini di salario e professionalit, le aziende Sicula
Ciclat e Util Service con lamministrazione comunale, si erano impegnate a
concertare con le organizzazioni sindacali riconoscimenti economici inclusi gli

avanzamenti professionali ai lavoratori


dellappalto, impegno che a distanza di
7mesi risulta totalmente disatteso.
Dal mese di dicembre 2016, lattivit
dellufficio tributi che dovrebbe essere
il fiore allocchiello dellamministrazione
comunale perch garantisce le entrate e combatte levasione fiscale, risulta
paralizzata dallo stato di agitazione proclamato dalle organizzazioni sindacali,
stante il mancato riconoscimento delle
professionalit dei lavoratori dellappalto, come i restanti lavoratori addetti ad
altri servizi comunali, che ancora spettano da parte del Sindaco Garozzo il mantenimento degli impegni assunti come i
lavoratori a 20 ore che non solo non hanno avuto alcun aumento di orario, ma di
pi sono stati ulteriormente penalizzati
nellinquadramento professionale.
In assenza di un chiaro segnale sia
da parte delle Aziende che dellamministrazione comunale hanno dichiarato
Gugliotta, Carasi e Floridia non esiteremo a ritirare la firma dallaccordo del

Stefano Gugliotta.

13 maggio, ed ad iniziare un percorso


vertenziale per il riconoscimento della
continuit dappalto, visto che, prima e
dopo lo svolgimento della gara, in forma
gattopardesca, chi continua a Fatturare
sono le medesime aziende; Ciclat e Util
Service.
Il Comune di Siracusa riesce a trovare
i soldi solo per incrementare le navette
elettriche, e non trova invece i soldi per
investire nelle professionalit presenti
in tutto lappalto e nei servizi essenziali
come lufficio tributi; investimenti che incrementerebbero le entrate del Comune
di Siracusa e che avrebbe come effetto,
anche la diminuzione del tassazione ai
cittadini, secondo il principio che se tutti
pagano, tutti pagano meno.

Pachino,
Istituti
comprensivi:
Ok impianti
termici

L
e caldaie delle
scuole sono efficienti ed

operative: tranquillizziamo tutte le famiglie che


i loro figli al rientro dalla
vacanze di Natale hanno trovato le aule riscaldate. Il sindaco, Roberto Bruno, e lassessore
ai Lavori pubblici, Gianni
Scala, hanno smentito
le menzogne strumentali
messe in circolazione da
qualche consigliere di
opposizione. Solo per
farsi un poco di cattiva
pubblicit ha dichiarato il sindaco -, utilizzando strumentalmente un
presunto disservizio nelle scuole. Ma le polemiche demagogiche e strumentali del consigliere
sono presto smentite,
perch sin troppo facile smentire chi non sa:
tutti gli impianti di riscaldamento delle scuole
sono funzionanti, a parte
un piccolo problema che
riguarda qualche aula
dellistituto Pellico.
Sono stati fatti diversi
sopralluoghi nei plessi
scolastici per appurare
la funzionalit degli impianti, lultimo ieri mattina in presenza dei genitori di alcuni alunni.
Niente mancanza di
manutenzione o, peggio
ancora, menefreghismo
ha assicurato lassessore Scala ecco perch questi consiglieri di
opposizione poco saggi
e per nulla informati,
sbraitano fesserie. Tutti
i controlli sono stati effettuati e le caldaie sono
tutte efficienti ed accese, lunico problema,
che non poteva essere
prevedibile, legato
allusura di alcune tubature interne del sistema di funzionamento
dellimpianto della scuola di via Cirinn.
Oltretutto, proprio oggi si
svolto un incontro operativo per la progettazione dei nuovi impianti
termici nelle scuole, per
renderli pi moderni e
ancor pi efficienti, anche in vista delluso del
metano, che sar pi
ecologico ed economico.
Poi ha continuato
il primo cittadino se
questo consigliere di
opposizione si riferisce
alle situazioni degli impianti termici degli istituti
superiori o allo sciopero
registrato oggi allistituto
Bartolo, allora si questa
amministrazione
non
ha contezza della situazione di quelle scuole:
perch la gestione
del Libero consorzio di
Siracusa e non del Comune. Ma se il consigliere fosse cos sprovveduto, ahinoi, allora la
situazione sarebbe realmente drammatica. Ma
solo per lui.

Lincursione malavitosa nelle stanze del Palazzo di citt ha risparmiato soltanto pochi uffici

Raid notturno negli uffici comunali


di Rosolini: danni ingenti e furti

Asportati un computer portatile, due macchine del caff e del denaro

R
aid notturno al Comune di Rosolini: preso di

mira il Palazzo Centrale


di via Roma, il Plesso
di Piazza Masaniello e
il Plesso di via Tobruk.
Un vero e proprio raid
notturno nel corso del
quale sono stati messi
a soqquadro gli uffici e
fatto ingenti danni con le
serrature forzate e infissi
rotti. Da un primo inventario risultano asportati
un computer portatile,
due macchine del caff
ed una piccola somma
in denaro contante. Lincursione malavitosa nelle
stanze del Palazzo di citt ha risparmiato soltanto
pochi uffici. Che non sia
stata una sola persona
ad agire, sembrerebbe
assodato.
La scoperta stata fatta
dai dipendenti comunali
stamattina alla ripresa
del lavoro e immediatamente dopo avere avvisato, il sindaco e gli
amministratori, stata
presentata una denuncia
alla stazione dei carabinieri Rosolini. Sul posto
sono intervenuti i militari della locale stazione
dei carabinieri e quelli di
Noto al seguito del Capitano della Compagnia,
cap. Sabato Landi.
Sul vile episodio stan-

I Carabinieri presso gli uffici comunali.


no indagando le forze
dellordine i carabinieri
della Compagnia di Noto.
Disappunto del il primo
cittadino Corrado Calvo che commenta cos
lepisodio. Sono profondamente amareggiato afferma il Sindaco
per quanto accaduto
stanotte. Si tratta di un
ennesimo atto vile e inqualificabile nei confronti dellintera collettivit,
che va stigmatizzato.
Condanno con fermezza
questo atto e mi auguro
che gli inquirenti possano far luce e arrivare a
scoprire al pi presto i responsabili. Nonostante il
rafforzamento delle forze

dellordine sul territorio,


gli atti di vandalismo che
creano tensione nella
collettivit, non accennano a fermarsi. Ringrazio il
Capitano dei Carabinieri
della Compagnia di Noto
e delle forze dellordine
prontamente intervenute,
ma debbo necessariamente chiedere con forza agli organi inquirenti
un corposo intervento di
iniziative che contribuisca a portare serenit
nella nostra laboriosa
comunit che ormai
stanca di assistere inerme allo scorrazzamento
di taluni soggetti che di
notte si impadroniscono
delle abitazioni e del ter-

ritorio. Da parte nostra,


non mancher limpegno
a proseguire nel nostro
lavoro per contribuire ad
affermare i valori della
legalit, consapevoli che
presto il lavoro degli organi inquirenti possa dare
risposte ai cittadini di Rosolini.
Il raid vandalico negli
uffici comunali di Rosolini avvenuto la scorsa
notte, dimostra la totale
assenza delle istituzioni
. A dirlo senza giri di parole il deputato allArs
del Gruppo Pid Grande
Sud, on. Pippo Gennuso,
che accusa apertamente
chi dovrebbe garantire
la sicurezza e lordine
pubblico. A Rosolini
afferma il deputato siamo con gli organici delle
forze dellordine ridotti
allosso ed i carabinieri in
servizio, sono insufficienti
per un territorio di pi di
ventimila abitanti. Qui non
solo non garantita dalle istituzioni la sicurezza
personale, ma neanche la
tutela del bene comune.
Faccio appello al Ministro
degli Interni Marco Minniti, affinch invii a Siracusa
degli ispettori del Viminale per capire le cause di
questa defaillance che
continua a generare paura e timori tra la gente.

Sicilia 5

SiracusaCity

Dopo avere minacciato di morte il primo cittadino,


brandiva una roncola che teneva occultata

Arrestato ad Avola un uomo


per violenza e minaccia
aggravata contro il sindaco

Sebastiano Germano

La roncola sequestrata

U
n trentacinquenne pretendeva con minacce che
il sindaco di Avola Luca Cannata risolvesse i suoi

problemi familiari. La polizia ha individuato la persona che, secondo i chiari riscontri emersi, risulta
lautore delle minacce, si tratta di un avolese che
stato posto in stato di fermo giudiziario per ingiurie e
minacce aggravate. Tutto successo nella serata di
ieri ad Avola dove gli agenti, in servizio al Commissariato hanno arrestato e posto ai domiciliari, Sebastiano Germano 35 anni, residente ad Avola, per
violenza e minaccia aggravata e porto ingiustificato
di strumenti atti ad offendere.
Luomo, alle 17.30 di ieri, bloccava il sindaco di
Avola, Luca Cannata davanti lingresso del Municipio chiedendogli con insistenza un sussidio economico ed un lavoro. Infine, dopo avere minacciato di
morte il primo cittadino, brandiva una roncola che
teneva occultata sotto il giubbotto. Grazie allintervento di alcuni dipendenti comunali laggressore
fuggiva. Esperite immediate indagini di polizia giudiziaria, gli investigatori del Commissariato di Avola
rintracciavano il Germano nei pressi della sua abitazione, intento ad armeggiare nella sua automobile
dove aveva nascosto lattrezzo utilizzato poco prima
per minacciare il Sindaco.

Due donne catanesi in trasferta a Sortino, arrestate

Furto in danno di un esercizio commerciale a Lentini

I Carabinieri del comando stazio-

Continua senza sosta limpegno delle

Ruba 500 kg. di agrumi, arrestato I Carabinieri sventano un furto


dai Carabinieri di Cassibile
in appartamento a Lentini, 2 arresti
ne di Cassibile hanno arrestato in
flagranza di reato Andrea Danto,
siracusano 28 anni, pluripregiudicato per reati specifici, per il reato
di resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale e furto aggravato
di agrumi. Il Danto si introdotto
allinterno di unazienda agricola
di Cassibile ricavandosi un buco
nella rete di recinzione, per poi
sottrarre e caricare allinterno della sua autovettura circa 500 kg di
agrumi. I Carabinieri, impegnati
in un servizio di controllo del territorio, insospettiti dal carico vistoso della macchina hanno tentato
di effettuare un controllo, ma alla
vista dei militari il soggetto si
dato alla fuga, per poi essere fermato poco lontano. Lo stesso ha
inoltre morso la mano ad uno degli operanti che lo stava facendo
scendere dal mezzo, provocandogli una ferita guaribile in 6 giorni.
Riportato alla calma il Danto
stato accompagnato in casera per
le incombenze di rito e sottoposto
agli arresti domiciliari, mentre lintera refurtiva stata restituita al

responsabile dellazienda agricola.


Nellambito di predisposti servizi
finalizzati alla prevenzione e repressione di reati vari contro il patrimonio disposti dalla Compagnia
di Augusta, i Carabinieri della Stazione di Sortino, nel pomeriggio
di ieri, traevano in arresto, in flagranza di reato, Desire Canova,
23 anni, catanese e Rosetta Lazzaro, 31 anni, catanese, per furto
aggravato in danno di due supermercati Conad del centro. Nella
fattispecie, i militari, allertati dagli
addetti alla sicurezza e vigilanza
dei due esercizi commerciali, intercettavano le due donne mentre
stavano lasciando il parcheggio
dellultimo supermercato derubato, recuperando tutta la refurtiva
complessiva, costituita da 13 bottiglie di liquori per un valore di euro
200 circa che veniva restituita gli
aventi diritto. Espletate le formalit di rito le due donne, cosi come
disposto dallAutorit Giudiziaria di
Siracusa, venivano rimesse in libert non ravvisando lesigenza di
applicare nei loro confronti misure
cautelari.

Stazioni dipendenti della Compagnia


Carabinieri di Augusta, impegnate in
incisive attivit di controllo del territorio nella zona Nord della provincia
aretusea. Proprio nel corso della notte appena trascorsa, personale della
Stazione di Lentini, traeva in arresto,
in flagranza di reato, Gaetano Palermo, 35 anni, di Lentini, per violazione
di domicilio con violenza sulle cose.
Nella fattispecie, i militari, transitando
in una via del paese, sorprendevano
il malvivente mentre si introduceva
fulmineamente allinterno di un appartamento, a cui accedeva dopo
aver forzato la serratura della porta
di ingresso. Nel medesimo contesto
operativo, la professionalit dei militari permetteva pure di segnalare alla
competente A.G., quale indagato per
il reato di favoreggiamento, D.G.B.,
21 anni, di Lentini, fermo nei dintorni
dellappartamento intento evidentemente a fare il palo in favore del complice. Larrestato, espletate le formalit di rito, veniva tradotto presso la
propria abitazione per rimanere agli
arresti domiciliari cosi come disposto
dallA.G. di Siracusa.
Nel corso della notte appena trascorsa, una macelleria di Lentini sta-

Gaetano Palermo.
ta oggetto di furto da parte di alcuni
malviventi, che hanno asportato il registratore di cassa contenente la somma di euro 100 euro. Gli autori del furto hanno utilizzato lautovettura su cui
erano a bordo per infrangere la vetrata
dellesercizio commerciale ed accedere cos allinterno dei locali; una volta
compiuto il furto col medesimo autoveicolo si sono immediatamente dati
alla fuga. Sul posto sono intervenuti
i militari della locale Stazione Carabinieri e quelli dellAliquota Operativa
della Compagnia di Augusta, per raccogliere tutti gli elementi utili allindividuazione dei malviventi e dare corso
alle indagini.

Nel

Siracusano 6

11 GENNAIO 2017, MERCOLED

Sicilia 11 GENNAIO 2017, MERCOLED

Il sacrario di Ciane, lazzurra ninfa dei greci


Un mistero dellarcheologia aretusea

di Laura Cassataro

Il fiume Ciane ri-

nomato per il fatto


che lungo le sue
sponde alberga la
pianta del papiro
cyperus papirus
Linneo -, e purtroppo da troppi
anni, per il suo
stato di degrado
e abbandono.
Allo straordinario
patrimonio botanico e alla peculiarit di una
sorgente che arriva dal basso, si
associa la memoria storica legata
al periodo greco.
Il nome del fiume
trae infatti origine
dalla ninfa Ciane
(in greco Kyane,
lazzurra) il cui
mito viene variamente narrato da
Diodoro Siculo,
Plutarco e Ovidio.
Ciane si lega al
culto di Demetra
e Kore, quindi, al
rito della fertilit e
la sua leggenda
si concretizza in
una metamorfosi.
Si racconta come
Ciane, piangendo
disperatamente
per il rapimento
dellamica Core
(Persefone) da
parte di Ades
(Plutone) dio degli Inferi, che ella
aveva visto sparire sotto terra,
si fosse trasformata, proprio nel
punto della voragine, in sorgente
o che, diversamente Plutone,
indispettito dalla
sua presenza,
fosse stato lartefice della metamorfosi. Eracle
avendo appreso questa triste
leggenda volle
rendere onore a
Demetra e Core,
sacrificando il migliore dei suoi tori
che fece immergere nelle acque
di Ciane. Prima
di andare via leroe, ordin agli

essendo la notte senza luna, fece fare un largo


giro allesercito, pass dal Tempio di Ciane

Sopra, la colonna incastonata lungo il muro della masseria; a fianco, la colonna superstite.

indigeni di offrire
ogni anno sacrifici
a Core e di celebrare presso la
fonte Ciane una
riunione solenne
e un rito sacrificale (Diodoro
IV,23).
Sappiamo infatti
che i Greci di
Siracusa istituirono la panegiris
di Ciane, feste
annuali che si
svolgevano con
cortei di uomini e
di donne e, non
solo con il sacrificio di un bue nelle acque cerulee
della fonte, ma
anche portando
in processione
pani di sesamo e
miele in forma di
genitali femminili,
chiamati mylloi.
Il mito di Ciane
ha, quindi, una
forte connotazione propiziatoria
e di fertilit e,
come quello di
Aretusa si abbina
ad un amore impossibile, quello
di Anapo che, trasformato in fiume
riuscir ad unirsi
a Ciane alla foce,

come ci racconta
Ovidio: quaque
suis Cyanem miscet Anapus. Il
tempio, ritenuto
distrutto, veniva
genericamente
ubicato presso la
fonte sia da Friedrich Mnter nel
1788 che da Vincenzo Mirabella

In foto, il Capitello

nel 1807 il quale ci


offre anche la sua
ubicazione nella
carta a corredo,
non lontano dalla
fonte Ciane. Di recente (Dionisio di
Siracusa, 1922)
Brian Caven:
nelle vicinanze
del tempio di Ciane (situato, senza

dubbio, vicino alla


sorgente del fiume omonimo).
E noto per che,
sino alla bonifica della fine del
1800, il territorio
del Ciane era essenzialmente paludoso e, quindi,
pi probabile
che il tempio della

ninfa dovesse essere stato costruito su unaltura e


non troppo vicino
alla Testa della Pisma. Dal punto di
vista topografico
indubbio che i
santuari extraurbani fossero stati
posti in punti nevralgici per il controllo del territorio
e quello di Ciane
doveva essere in
rapporto col Tempio di Zeus Olimpio sulla Policne.
Nel 1887 Francesco Saverio
Cavallari, primo
direttore del museo di Siracusa,
pubblicava un
interessante rendiconto di scavo
effettuato nel territorio, sul Cozzo
Scandurra. Egli
racconta che il
notaio Concetto
Chimirri don al
museo una grondaia a testa leonina in pietra calcarea attaccata ad
un frammento di
sima (oggi esposta nel settore D
del Museo Paolo
Orsi).
Questo reperto
era venuto casualmente alla
luce durante
alcuni lavori di
sbancamento sul
Cozzo Scandurra per reperire
pietra da taglio. I
picconieri, i quali
avevano il compito di costruire
un muro a secco
nella propriet
vicina del Sig. Antonino di Silvestri,
trassero grande
quantit di massi
squadrati di tufo
calcare, coi quali,
rompendoli, fecero il nuovo muro
per la lunghezza
di 150 metri. Il
rinvenimento della gronda e dei
numerosi blocchi su una delle
colline attorno
alla Fonte Ciane, mise subito il

Cavallari in grado
di ipotizzare che
cos ci fosse indicato il luogo ove
sorgeva il sacrario dedicato alla
Ninfa. Autorizzato dallallora proprietario barone
Scandurra, larcheologo inizi la
sua campagna di
scavo riportando
alla luce non solo
un frammento di
unaltra grondaia
a testa leonina,
ma resti di antico
muro, e molti e
grossi frammenti
fittili, collegati con
grappe di piombo,
e pezzi di tegole e di tegoline
curvilinee. Egli
riusc a seguire
la parte perimetrale delledificio:
per intero il muro
occidentale lungo In foto, Conci di grandi dimensioni a sostegno dei muri della Masseria.
m. 36,33; parzialmente i muri Diod. XIV, 72), aveva subito nel mo, proprietario
settentrionale e donde nel 396 corso degli anni di un fabbricato
meridionale; to- av. Cr. Dionisio per lavori agricoli. vicino, il quale
talmente aspor- attacc i Carta- Sepolto dai rovi mi raccont di
tato dai picconieri ginesi comandati ritengo di aver aver visto anni
il muro orientale. da Imilcone. Sul- trovato il muro a prima, nel 1998,
Due pezzi di co- la scia di questo secco, lungo 150 durante una delle
lonne in pietra resoconto ricordo metri, realizzato sue passeggiate
calcarea con le lentusiasmo che con i blocchi rotti a cavallo, due
scannellature fu- mi colse, nellor- provenienti dal colonne. In un calrono gli unici altri mai lontano 2000, Cozzo Scandur- do pomeriggio di
elementi ritrovati a ricercare il sito ra, nellattuale lo- ottobre, nel verde
nellangolo nord- segnalato dal Ca- calit Biancuzza. della campagna,
ovest della strut- vallari dopo oltre Di fondamentale fra un agrumeto
tura. Lungo le un secolo. La pri- importanza fu la dai frutti ancora
parti perimetrali ma difficolt fu lin- dichiarazione del verdi, si present
interne dei filari dividuazione sulla Sig. Diego Bella- ai miei occhi un
dei muri la pre- carta dellIGM del
senza di una serie Cozzo Scandurra
di recipienti rotti (che doveva far
e restaurati con parte del feudo
grappe di piom- del barone omobo, disposti luno nimo) poich di
appresso allaltro, esso non vera
con piccolissimo traccia. Il nome
intervallo, non del barone, perpoggiati sopra mane invece nel
solido suolo, ma Canale Scanconficcati in uno durra realizzato
strato cretaceo, e per bonificare la
lateralmente mu- palude alla fine
rati in calcestruz- dellOttocento e
zo potrebbero nella contrada a
far pensare alla nord della sorfunzione cultua- gente del Ciale del fabbricato. ne. Dopo giorni e
Tutto adunque giorni di ricerche,
dimostra, che in di perlustrazioni
questo Cozzo di verso la MasseScandurra fosse ria Napoletano
stato eretto un e Biancuzza mi
edificio decora- resi conto che
to di colonne... limpresa si preIl quale edificio sentava pi ardua
altro non poteva di quanto previessere se non il sto, soprattutto
santuario della per lo stravolgiNinfa Ciane (ts mento generale
Kunes iern, che il territorio In alto, una aspetto della Fonte Ciane.

Sicilia 7

Nel

Siracusano

caseggiato rurale
abbandonato. Il
baglio antistante
diroccato; lungo
il prospetto della
casa una colonna, una sola colonna biancheggiava fra rami di
vite ed erba muralis. Apparve evidente che la casa
era stata costruita
per largo tratto
sopra un filare di
blocchi di pietra
calcarea di misu-

ra regolare. Delle
due colonne viste
sino al 1998 dal
Sig. Bellamo ne
rimaneva soltanto una collocata
capovolta. Limoscapo, infatti, si
trova nella parte
superiore.
Dellaltra colonna
nessuna traccia.
Tracce invece
evidenti di riutilizzo di blocchi
antichi si potevano osservare
sui muri a secco
pi o meno ricoperti da rovi e nella muratura della
casa stessa. Nel
terreno circostante, smosso dallaratro, il cocciame
pi vario affiorava
differenziandosi
per il colore rossastro.
Non credo ci possano essere dubbi sul fatto che la
descrizione del
Cavallari sia da
riferirsi a questo
sito, oggi Massera Navora, di
cui torniamo a
parlare.
Su mia segnalazione del 2001,
la colonna e frammenti di capitelli
furono recuperati dalla Sovrintendenza. Indipendentemente
dalla fondatezza
dellattribuzione
al Santuario di
Ciane, i reperti
testimoniano di
un edificio meritevole di essere
ristudiato e, nello
stesso tempo, ci
lasciano ancora
aperto il mistero
del tempio della
ninfa mai trovato.
I cospicui materiali votivi gi del
V secolo a. C.
provenienti dalla
zona e la famosa
testa femminile
arcaica di Laganello (contrada ad
est del fiume Ciane), esposti nel
Museo cittadino,
unitamente alla
forte tradizione
dellesistenza di
un tempio dedicato a Ciane
sono elementi
che imporrebbero
ulteriori ricerche e
approfondimenti.

Nel

Siracusano 8

Solarino: Inutili allarmismi


sulla scuola primaria di via Solferino
Non pu inoltre che constatarsi, con vero rammarico, come
il grande rispetto di alunni e genitori, che ha portato a rendere la scuola fruibile in tempi strettissimi e senza arrecare
alcun disagio, possa essere diventato terreno fertile per
attaccare gratuitamente questa amministrazione

ufficio comunicazione istituzionale di Solarino


informa ai genitori e agli alunni
del plesso della
scuola primaria
di Via Solferino
che,
nonostante la disinformazione dilagante,
probabile frutto
di strumentalizzazioni politiche
e di una poco
collaborativa gestione scolastica
del rapporto con
gli utenti della
struttura, anche
i Vigili del Fuoco di Siracusa,
in esito ad un
sopralluogo
richiesto in data
odierna, hanno
rassicurato i presenti sulle con-

dizioni
dell'immobile e sulla
correttezza delle
procedure adottate da questo
Ente.
Si invitano pertanto i detrattori ad ogni costo
ad astenersi dal
fomentare inutili
allarmismi, ricordando loro che il
procurato allarme
sanzionato dal
codice
penale,
cos come sono
deprecabili,
se
non,
addirittura
criminali, le notizie fatte circolare
stamattina circa
il crollo di un soffitto, in quanto
assolutamente
false.
Comunichiamo altres che,

11 GENNAIO 2017, MERCOLED

Sicilia 11 GENNAIO 2017, MERCOLED

nell'interesse
esclusivo dei nostri ragazzi, si sta
provvedendo, nel
pomeriggio odierno, ad effettuare
un'ulteriore pulizia straordinaria.
Non pu inoltre
che constatarsi,
con vero rammarico, come il
grande rispetto di
alunni e genitori,
che ha portato a
rendere la scuola
fruibile in tempi
strettissimi e senza arrecare alcun
disagio,
possa
essere diventato
terreno fertile per
attaccare gratuitamente questa
amministrazione.
Ci scusiamo infine
anticipatamente
per
eventuali disagi
che
dovessero
eventualmente
insorgere in questo percorso alla
ricerca di una
sempre maggiore sicurezza degli
istituti scolastici e
che ci vede impegnati sin dall'insediamento
in
tutti i plessi.
L'amministrazione continuer a
lavorare per i cittadini, gli oppositori per la politica.

appena uscito in
libreria, per le Edizioni di storia e studi
sociali, un saggio a
quattro mani, In viaggio tra Mediterraneo
e storia, firmato da
Carlo Ruta e Sebastiano Tusa. Attraverso una serie riflessioni incrociate su
alcune vicende chiave del Mediterraneo, i
due studiosi pongono
in rilievo limportanza fondamentale che
questarea della terra
ha avuto nei processi
di civilizzazione, nella
formazione dei saperi e nella sedimentazione delle culture in
senso lato. Ma spostano il loro obiettivo
pi avanti, cercando
di identificare i modi
in cui passato, malgrado le tensioni, le
polarizzazioni e gli
scontri irriducibili che
hanno fatto la storia

merosi
ascoltatori di ogni parte
dellItalia. la radio pi seguita al
mondo e anche
a Siracusa molti fedeli, anziani
e ammalati pregano ascoltando
Radio Maria.
La recita del Santo Rosario accomuna tutti i devoti
della
Madonna
che a Lei si rivolgono per chiedere protezione e
benedizione.
La Madonna delle
Lacrime raggiunga i cuori di ogni
uomo e li consoli
con il suo cuore di
Madre.

Siracusano

Il viaggio proposto dagli autori finisce per offrire degli spunti di meditazione sul presente
e in particolare sulle difficolt che sempre pi si addensano sullOccidente e lEuropa
di questo mare, il fil
rouge della contaminazione,
dellinterculturalit,
del
dialogo interetnico,
dello scambio pacifico tra popoli e civilt.
Il viaggio proposto
dagli autori finisce
per offrire allora degli spunti di meditazione sul presente
e in particolare sulle
difficolt che sempre pi si addensano sullOccidente e
lEuropa.
Nella nota introduttiva, il significato
dellopera, che si
presenta assai agile,
spiegato con queste parole: Pensare il Mediterraneo,
mare complesso e
policentrico, diviso e
a tratti radicalmen-

Sala di cimeli storici militari


presso la sede Lamba Doria

Santuario, Madonna delle Lacrime


di Siracusa in diretta con radio Maria
mattina, alle ore 7,30,
Radio Maria si
collegher con il
nostro
Santuario della Madonna delle Lacrime
di Siracusa per
trasmettere
in
diretta la recita
del Santo Rosario, la celebrazione delle Lodi
Mattutine e della Santa Messa.
Coordiner la trasmissione il Dott.
Massimiliano Casto, collaboratore
della stessa emittente e del quotidiano Avvenire.
Radio Maria
seguita da nu-

Nel

Ruta-Tusa: un viaggio tra Mediterraneo


e storia per riflettere sul presente

La recita del Santo Rosario accomuna tutti i devoti della Madonna che a Lei si rivolgono per chiedere protezione

Questa

Sicilia 9

Siracusa, sala espositiva permanente di


cimeli storici militari presso la sede dell'Associazione culturale Lamba Doria a Siracusa.
Aperta tutti i luned dalle ore 18,00 alle 20,00.
Vieni a trovarci per conoscere anche la nostra
biblioteca e i libri di storia militare dei nostri
soci. Per aderire al sodalizio presente in tutto
il territorio nazionale con propri referenti, puoi
contattarci al 3473311247, visita il sito www.
lambadoria.it

te polarizzato, ma
aperto a ogni tipo di
scambio; accostarsi
alla storia di questa
pianura
liquida,

cercando di definirne lordito in evoluzione, le trame, le


insidie, ma anche le
virtuosit e gli slan-

ci: questo il senso


delle riflessioni qui
proposte, lungo le
vie di una vicenda
che ha fortemente

influenzato, a volte in
maniera drammatica,
le storie di tutti i continenti. Ne esce una
tessitura a mosaico,
in una forma atipica,
quella del dialogo: la
sola probabilmente
che possa permettere di definire, senza
aporie irrisolvibili, il
Mediterraneo e le
sue vicissitudini da
prospettive che altrimenti
sarebbero
difficilmente amalgamabili. Tutto si apre
allora ad una investigazione dicotomica:
il viaggio per mare e
il nostos, i commerci
e la guerra, il bisogno
materiale e le sfide
della conoscenza, la
vita e limmaginario,
il confronto e le contaminazioni tra civilt, le luci resistenti
dellet di mezzo e
il ventre molle della
modernit. Un viaggio, in definitiva, attraverso le vicende di
un mare antico, nei
tempi della storia, a
tratti buia e crepuscolare, a tratti aurorale e soleggiata, fino
alla nostra contemporaneit,
difficile,
pensosa, disillusa.

Speciale 10

Sicilia 11 GENNAIO 2017, MERCOLED

Elezioni amministrative a Solarino, Futura Lux


sosterr il candidato sindaco Peppe Germano
Il gruppo po-

litico Futura
Lux sosterr
il candidato
sindaco Peppe Germano
alle prossime
elezioni amministrative
a Solarino.
quanto si
apprende da
una riunione
avvenuta nel
pomeriggio di
ieri dove alcuni amici, che
hanno anche
espresso ruoli
politici attivi
durante la
sindacatura
dell'ex sindaco Pietro
Mangiafico
hanno manifestato pubblicamente la
loro volont
di sostenere Germano,
che proprio
di quella amministrazione
stato una
delle colonne portanti e
punto fermo
al Consiglio
Comunale.
"La crescita
di ciascuno
di noi, attraverso impegni
sociali, culturali e professionali, - ha
dichiarato
lo psicologo
Giuseppe Lissandrello, gi
vice sindaco,
assessore
alle Politiche
Sociali e portavoce del
gruppo - ci
'obbliga' a restituire quello
che abbiamo
ricevuto come
contributo
fattivo al nostro essere
solarinesi.
Rispettando
le amicizie
con tutti gli
altri candidati,
pensiamo che

Ci che non si possiede n si conosce,


non si pu dare n insegnare agli altri (Platone)

Peppe Germano sia la migliore scelta


politica che
oggi possa
esprimere la
nostra comu-

nit.
Il futuro trova
realizzazione
nel presente.
Al nostro
interno abbiamo sempre espresso
impegni concreti e condivisi da tutti i
componenti
del gruppo,

perch prima
di guardare
alla politica,
abbiamo coltivato e privilegiato rapporti
umani su

valori comuni.
Peppe Germano il vettore
umano che
pu proiettare Solarino
nella dimensione 'futura',
un Comune
meno provinciale e pi
centrato verso l'Europa e

le sue possibilit.
Mentre Solarino, negli
'70 e '80, era
un Paese che
vantava una

vita sociale,
ricettiva e
gastronomica
vivace, negli
anni successivi non
si saputo
adeguare ai
cambiamenti
imposti dalla
globalizzazione, sprofondando in

una autoreferenzialit
che lo sta
trasformando
sempre pi
in periferia
urbana fino a

creare disagio
nei singoli
cittadini.
Noi pensiamo
che Peppe
Germano sia,
per le sue caratteristiche e
per la sua costante ricerca
di dialogo
nella comunit, la persona

giusta per
portare avanti
il concetto di
'glocal' (promozione delle
eccellenze
locali in una
rete globale).
Ci sono persone che nella
gestione quotidiana della
'cosa pubblica' sono spesso tormentate,
logorate, ombrose e piene
di dubbi altre,
invece, mosse
da una serenit ed una naturalezza che
affascina, non
sono logorate
dalle decisioni e dalle
responsabilit
e tutto ci che
fanno appare
semplice e
naturale.
Crediamo che
il sindaco
debba essere
un inguaribile
ottimista capace di infondere fiducia
e positivit ai
propri cittadini e saper
difendere gli
interessi ed
i diritti del
Comune in
sedi pi alte e
pertinenti.
Riconosciamo in Peppe
Germano il
coraggio delle
proprie azioni
e confidiamo
che se adeguatamente
supportato
in un progetto condiviso
potr essere
un sindaco
esemplare, in
tal senso abbiamo deciso
di affiancargli in qualit
di candidato
al Consiglio
Comunale l'amico fraterno
Ciccio Barbagallo".

Difficolt a non finire per rafforzare adeguatamente la squadra


A

nche se ventisette punti nel girone di


andata costituiscono
un bottino sufficiente
a dare ragione anche
a chi non ce lha, diciamo senza tema
di smentite che senza programmazione
non si va da nessuna
parte. Ammenoch
per programmazione
dalle parti di via Montegrappa non sintendano i soliti proclami
e i soliti giri di frase a
base di altre storie
che lasciano il tempo
che trovano.
A prescindere infatti dalla classifica
raggiunta pi per
il basso livello del
campionato che per
superiorit su chi sta
dietro, che si parla
e si straparla di necessit di rafforzare
la squadra almeno
da tre mesi, un anticipo pi che sufficiente
per non farci ritrovare
allapertura delle liste
con un pugno di mosche in mano, se si
eccettua loperazione che ha portato a
Siracusa dal Pordenone una ragazzotto brasiliano che da
quando arrivato in
Italia in cerca di fortuna stato sballottato
qua e l e il tentativo
di scambio con lAncona di Di Dio con il
difensore Emanuele

Per sfuggire agli incerti del mercato


Siracusa tempo di un florido vivaio

Dopo larrivo di Azzi si tratta con lAncona per lo scambio di Di Dio col difensore Malerba.
Ma pi giorni passano e pi si complica la strada del promesso rafforzamento

Paulo Dentello Azzi (22) finora unico.

Malerba. E mentre
ci auguriamo che la
classe e le capacit del brasiliano, di
cui, tuttavia, in sede
di
presentazione
si dice, come sempre, un gran bene,
esplodano in maglia
azzurra, non pu
sfuggire a chi conosce il valore della
previdenza, lerrore
di non aver previsto

con sufficiente anticipo le difficolt del


mercato di riparazione e di non aver
quindi preparato le
contromosse giuste
per non farsi sorprendere dalle difficolt attuali. Contromosse che potevano
essere
rimandate
solo nel caso in cui la
societ avesse potuto disporre di un ser-

batoio autonomo di
promesse fra le quali
scegliere la migliore.
Ma se il Siracusa delle sfilate dimostrative,
continuer a disporre
di giovani in quantit
industriale ma non di
un serio programma
vivaistico, avr bisogno di almeno altri
ventanni per raggiungere i livelli, non
solo delle grandi societ tipo Juventus,
Inter, Milan, Roma e
Napoli, ma anche di
societ di gran lunga pi piccole come
Empoli,
Sassuolo,
Crotone e Virtus Entella che oggi possono vantare i vivai pi
fiorenti, sui quali, con
la riapertura delle liste di trasferimento,
si stanno riversando
le richieste di mezza
Italia.
Ma il Siracusa continua a non dotarsi
di osservatori che la
domenica
battono
i campi di periferia
alla ricerca di nuo-

Sport
Il Real Avola
come un rullo
compressore
racimola punti
pesanti

Sicilia 11

11 gennaio 2017, Mercoled

vi talenti, ignorando
che questo il primo
errore di una societ
che vuole veramente
dotarsi di un settore
giovanile.
E se a questa lacuna continueranno a
sommarsene
altre
come la mancanza di un terreno di
gioco, interamente
dedicato allattivit
giovanile, di una foresteria per ospitare
i giovani provenienti
da altri centri, di assistenza scolastica per
chi vuole contemporaneamente seguire
gli studi, della figura
di adeguati tutor e,
soprattutto, di buoni
maestri, il Siracusa
continuer a dipendere dal mercato
estivo e da quello di
riparazione, con tutte
le difficolt che questo comporta e con
limplicita rinuncia a
trovare i buoni talenti che prendono cos
ben altre strade.
Armando Galea

Il Real Avola racimola


punti su punti. La partita
e la rotonda vittoria contro
il rimaneggiato Belpasso,
abbattuto per 8 a 0, servita alla squadra per provare so- luzioni tattiche
che lallenatore arri- vato
l11 dicembre alla guida
della ro- sa, sta provando
ad imprimere ai suoi ragazzi. Un mese di tempo
che servi- to al nuovo
mister per lavorare anche
e soprattutto sulla testa
e sulle gambe dei suoi
calciatori. Stiamo dice
Campanella mettendo
in pratica buona parte
della cose che ho chiesto
ai ragazzi. A prescindere
dal risultato di domenica,
a me interessava vedere
come la squadra rispondeva alle solle- citazioni
fisiche che abbiamo tenuto in questi 15 giorni
di richiamo inver- nale.
Da questo punto di vista
sono molto soddisfatto e
credo che ancora abbiamo ampi margini di crescita. Buone anche le soluzioni tattiche. Ab- biamo
messo in campo una difesa ine- dita con Godino
e Roccella centrali, Rizza
e Sollano sulle fasce e la
squadra si mossa bene.
Ora pero dobbiamo dimenticare il risultato. Ci
prendiamo i 3 punti, ma
abbiamo visto tutti che
contro un Belpasso rimaneggiato an- che le dirette
concorrenti.

Il quadrangolare di pallanuoto femminile

Per il centrocampista solo uno stiramento dei legamenti

Il Circolo Canottieri Ortigia


si aggiudica lAretusa Challenge

Palazzolo, scongiurata
la frattura per Filicetti

Va

al Circolo Canottieri Ortigia lAretusa Challenge, il quadrangolare


di pallanuoto femminile giocato alla
Paolo Caldarella in questo fine settimana.
Le biancoverdi di Valentina Ayale, per
la prima volta al completo dopo larrivo delle due straniere, la brasiliana
Maria Gabriela Prestes Vencigueri
e la maltese Kendra Navarro, hanno
chiuso a punteggio pieno la due giorni
di gare collezionando tre vittorie in altrettanti match.
Dopo i successi ottenuti sulla Nazionale Slovacca, 8 a 7, e sullo Sporting
Club Flegreo, 9 a 6, questa mattina
arrivata la vittoria sulla Guinnes Catania regolata per 4 a 3.
Un buon banco di prova in vista
del campionato ha commentato la
Ayale dopo la premiazione effettuata
dal presidente del Circolo Canottieri
Ortigia, Valerio Vancheri, e dal tecnico
della prima squadra maschile, Yiannis Giannouris Sono soddisfatta dei
nuovi inserimenti anche se sono consapevole che bisogna lavorare ancora
tanto. Sono stati due giorni importanti
per noi perch, oltre che guardare al
gioco, ci hanno permesso di migliorare laffiatamento e rinforzare lo spirito

Il quadrangolare disputatosi.
di gruppo. Sono felice per lentusiasmo che hanno messo in vasca le ragazze e che hanno trasmesso anche
al pubblico che ci ha seguito.
Ora continuiamo a lavorare perch ci
attende un campionato difficile e noi
non abbiamo nessuna intenzione di
farci trovare impreparate. Siamo lOrtigia e dovremo dare sempre il massimo.
Al secondo posto dellAretusa Challenge le napoletane del Flegreo che,
questa mattina, hanno battuto le slovacche per 9 a 7. Terze le catanesi
della Guinnes.

Si temeva per Luca Filicetti una frattura ma per fortuna solo uno stiramento dei legamenti della caviglia. Il
responso arrivato ieri mattina quando il fantasista gialloverde, uscito a
pochi minuti dalla fine del match vinto
largamente dal Palazzolo a Rosolini,
si sottoposto a ecografia. Il numero
10 star a riposo per qualche giorno e
salter solo la sfida di domenica prossima con il Milazzo.
Filicetti era stato fra gli artefici del successo della squadra di Strano, rinvigorita dalla presen- za di un giocatore
di classe ed esperienza, come Davide
Baiocco, subito capitano e trascinatore. Un vero spettacolo che ha frastornato gli avver- sari e creato tantissime
occasioni da rete. I due calci di rigore
sono venuti come conseguenza, imprimendo una svolta alla gara, anche
se il suc- cesso poteva arrivare ugualmente.
Il Palazzolo, adesso, pu sfruttare al
meglio le qualit dei singoli, come i
due juniores, Boncal- do e Carpinteri,
due cursori sulle fasce a mettere palloni per la testa di Messina e la velocit di Por- to, la facilit nel liberarsi di
Grasso e Fichera, so- no alcuni esempi. Ma la squadra protetta da una

difesa che continua a non subire gol,


appena 6 su 16 gare, la meno battuta,
potendo contare su
un portiere sicuro come Aglian, un
terzetto di centrali come Chiavaro,
Nobile e Ricca, davanti ai quali agisce
Gigi Calabrese, tutta gente di grande
esperienza.
In classifica, il Palazzolo al terzo posto, a quo- ta 32, con Pedara e Milazzo, a due dallAcireale e 7 dal S. Agata. La presenza di Baiocco ha dato
qualit al gioco - ha detto il difensore
Christian Ricca - e siamo stati bravi a
seguirlo. E iniziato bene il girone di
ritorno, ma ancora non abbiamo fatto
niente, la vittoria ci rafforza la voglia di
far sempre meglio.

SiracusaCity 12

Sicilia 11 gennaio 2017, Mercoled

Progetto Siracusa: Sospendete


subito il bando sui contributi sportivi
Lamministrazione rischia di dimenticarsi di quante societ e associazioni
portano avanti questo sport che di fatto, al momento, non olimpico

l movimento politico
allopposione in consiglio comunale Progetto Siracusa chiede
limmediata sospensione del bando sui contributi sportivi e la modifica del regolamento
comunale. I criteri
scelti dallamministrazione comunale spiegano dal movimento
guidato da Ezechia Paolo Reale escludono
di fatto molteplici associazioni e societ sportive dallopportunit di
richiedere sostegni.
Il bando, approvato dalla giunta a dicembre,
stabilisce lerogazione
di 21 mila euro di contributi nella misura di
7 mila euro per ogni
finalit e prevede che
la concessione del contributo sia riservato solo
a chi svolge discipline
olimpiche e paraolimpiche.
Addirittura affermano Ivan Scimonelli, responsabile sport
di Progetto Siracusa
e i consiglieri comunali Salvo Sorbello,

Spettacoli

In foto, lelenco delle discipline sportive in citt.

sociale, in cui lente


include di fatto soltanto
la pratica sportiva delle persone affette da
disabilit, escludendo
quindi tutte quelle attivit rivolte alla inclusione sociale (detenuti,
tossico-dipendenti, situazioni di recuperosociale).
Non solo ancora
Scimonelli, Sorbello,
Alota, Vinci e Castagnino , non vengono
menzionate nel bando
gli enti di promozione
sportiva, quali Aics,
Csi che svolgono un
ruolo
fondamentale
nellavvio di piccole leve in tantissimi
sport e quartieri disagiati della citt. Infine,
come in ogni citt che
rispetti i propri sportivi,
sarebbe corretto, indicare come soggetti
beneficiari non coloro
che perseguono solo
ed esclusivamente discipline olimpiche, ma
discipline riconosciute
dal Coni, il che implica una sostanziale e
numerosa differenza.

Sicilia 11 gennaio 2017, Mercoled

Su Rai 3 il film Chi l'ha visto?; Decisione critica su Rete 4

Juventus Vs Atalanta su Rai 1, Piacere sono un p incinta su Rai 2


Scontro tra titani film su Italia1, Music show su Canale 5
Calcio su Rai uno
alle 20,30 partita di
Coppa Italia "Juventus Vs Atalanta"
Film su Rai 2 alle
21.00 con "Piacere,
sono un po' incinta"
Dopo una vita di incontri
sentimentali
che non portano a
nulla, Zoe (Jennifer
Lopez) ha deciso che
aspettare l'uomo giusto e' una perdita di
tempo. E poiche' tra i
suoi obiettivi diventare madre ha un ruolo
centrale, prende la decisione di fare da sola
e di tentare la strada
dell'inseminazione
artificiale. Se non
che, proprio il giorno deciso per l'intervento, incontra Stan
(Alex O'Loughlin) e
tutto prende una piega
nuova e inaspettata.
Attualit su Rai 3

Cetty Vinci (Progetto


Siracusa), Salvo Castagnino e Fabio Alota
(Siracusa
Protagonista) -, lamministrazione siracusana, a soli
quattro mesi dal grande
evento del campionato mondiale di Canoa
polo, rischia di dimenticarsi di quante societ
e associazioni portano
avanti questo sport che
di fatto, al momento,
non olimpico. Sport,
che come abbiamo potuto osservare stato
frutto e sacrificio di molti privati e se da un lato
si elogiano i nostri grandi campioni siracusani,
dallaltra si escludono
di fatto da un potenziale
contributo per lattivit
svolta.
In pratica Progetto
Siracusa lamenta come
la Kst, societ che ha
fornito ben 4 elementi
alla nazionale laureatasi campione del Mondo,
non potr accedere al
finanziamento.
Bocciati dal movimento
di opposizione anche i
progetti di innovazione

alle 21.00 con "Chi


l'ha visto?" La storica
trasmissione di servizio pubblico dedicata
alla ricerca di persone scomparse e ai misteri ancora insoluti,
con ricostruzioni filmate e la possibilita'
di telefonare in diretta.Conduce: Federica
Sciarelli
Azione su Rete
4 alle 21.15 con il
film Decisione critica Un 747 diretto
a Washington viene
dirottato da un terrorista islamico. David
Grant, funzionario
dei servizi segreti
americani esperto in
terrorismo internazionale, capisce il
vero intento del criminale: far esplodere
su Washington un carico letale di gas nervino. Cos bisogna

decidere se mettere
in pericolo la vita di
migliaia di persone
facendo atterrare l'aereo, o se sacrificare
quattrocento passeggeri facendolo esplodere.
Su Canale 5 alle
21.15 grande show
con "Music" Due serate evento pi un
'off' (tra "meglio di"
e backstage), dal teatro 5 di Cinecitt,
conduce Paolo Bonolis. Non c' gara, non
ci sono giudici, non
vince nessuno. Questa la musica della
vita. Quella musica
che possiamo riascoltare milioni di volte,
perch accende file
emotivi senza tempo.
Uno show spettacolare, in un set grandioso (1.300 persone nel
pubblico, 1.400 punti

Cinema a Siracusa Indirizzi utili a Siracusa


AURORA - Belvedere
(0931-711127) ore 18:30 20:30
IL PIANO DI MAGGIE
PLANET VASQUEZ (0931/414694)
ore 16:00 18:00
SING'
ore 18:00 20:00 21:00
PASSENGERS
ODEON - Avola
(0957833939) ore 19:30 21:30
MISTER FELICITA'

luce, 120 mila watt di


potenza audio), che
ricorda
inevitabilmente l'Ariston.
Su Italia 1 alle 21.15
il film "Scontro tra titani" toria mitologica
che vede Perseo, figlio di Zeus, combattere contro lo zio Ade
e i suoi perfidi piani
per dominare la terra.
Perseo e un gruppo di
prodi dar battaglia
a creature sovrannaturali in luoghi dove
l'uomo non era mai

TAXI: Stazione centrale T. 0931/69722; Via Ticino


T. 0931/64323; Piazza Pancali T. 0931/60980
PRONTO INTERVENTO:
Soccorso pubblico di emergenza 113;
Carabinieri (pronto intervento) 112;
Polizia di Stato (pronto intervento) 495111;
Vigili del fuoco 481901; Polizia stradale 409311;
Guardia di Finanza 66772; Croce Rossa 67214;
Municipio 451111; Prefettura 729111;
Provincia 66780; Tribunale 494266; Enel 803500;
Acquedotto 481311; Soccorso Aci 803116;
Ferrovie dello Stato (informazioni) 892021;
Ospedali 724111; Centro antidroga 757076;
Pronto Soccorso (ospedale provinciale) 68555; Aids
(telefono verde) 167861061;
Ente Comunale assistenza 60258

stato prima.
Attualit su La7 alle
21.00 con " La gabbia open" La Gabbia
e' quella che lo Stato
ha messo attorno ai
cittadini. Le sbarre
sono la burocrazia,
le diseguaglianze sociali, il carico fiscale
da record, l'evasione. Imprenditori e
lavoratori, giovani e
cinquantenni, uomini
e donne, sono uniti
seppur nelle reciproche diversita' nella

crisi, tutti costretti


alla cattivita' dichiara
il giornalista. Con il
linguaggio rock che
Gianluigi Paragone
ha portato nei talk
di approfondimento
politico, La Gabbia
mettera' in evidenza il
contrasto tra il Potere
politico-finanziario e i
Cittadini. I graffi musicali della Skassakasta, la rock band del
conduttore, faranno
da sottofondo a tesi
scomode.