Sei sulla pagina 1di 24

CRESCENDO PER

rossini
Proge o di formazione degli studen delle Scuole Primarie
e delle Scuole Secondarie di primo e secondo grado
Anno Scolas co 2015-2016

LA DONNA DEL LAGO


Diario di viaggio
Scuola Primaria

indice
IL NOSTRO VIAGGIO

LA META DEL VIAGGIO

MUSICA DA VIAGGIO
Sinfonia, e Introduzione

A o I, scena III

A o I, scena VI

A o I, scena ul ma

A o II, scena ul ma

LA MAPPA DEI TESORI

10-11

LE X SULLA MAPPA

12-13

APPUNTI PER ALTRI VIAGGI

Diario di:

Il Turco in Italia

14

Ciro in Babilonia

15

Il viaggio a Reims

16

Il viagge o a Reims

17

GIOCHI DI VIAGGIO

APPUNTI PER UN RITORNO?

18-19

20

1 . IL NOSTRO VIAGGIO
Bentorna ragazzi, siete pron per questo nuovo viaggio? Perch di questo si
tra a: di un viaggio che s amo facendo
insieme!
Dopo la.vit laboratoriale, infa.,
questul ma fase del proge o sar una
vera e propria escursione e questo
diario di viaggio che stringete fra le
mani vi accompagner lungo tu o il
percorso.
Prima di par re abbiamo imparato tante cose: chi Rossini, di cosa parla la
sua Donna del lago, come sono stru urate unopera e unorchestra; poi abbiamo parlato di musica, abbiamo suonato
e abbiamo esplorato un teatro fa o di
luoghi e di mes eri senza tempo.
Non ci resta altro da fare che caricare
tu o questo bagaglio culturale sul nostro autobus (culturale anchesso) e
par re.
Direzione: lOpera! Quella vera...

2. LA META DEL VIAGGIO


La prima cosa da sapere su qualsiasi viaggio il posto che vogliamo raggiungere!
Noi andremo allAdria c Arena per vedere la magica scatola del Teatro.

Ragazzi, forse gi lo sapevate, ma lo


ripeto: s amo andando allADRIATIC
ARENA. Come sarebbe a dire Cio?
E va bene, vi dico tu o: Adria c Arena
(gi BPA Palas) un impianto spor vo
di Pesaro, punto di riferimento per
spe acoli ed even .
Grazie alla peculiare versa lit della
stru ura, l'Adria c Arena a a ad
ospitare ogni po di manifestazione
no a 11.000 partecipan : even musicali, spor vi, mostre, ere, conven on
e il Rossini Opera Fes val.
stata costruita nel 1996 e inaugurata
da Luciano Pavaro.. Viene considerata

una costruzione avveniris ca, nota ai


pi come "l'astronave" oppure come
"la coccinella" per la sua forma esterna
a conchiglia.
Ha un'estensione coperta di ben
12.000 metri quadra e un'estensione
terrena di 13.000 metri quadra (pi di
tre campi di calcio regolamentari messi
uno vicino allaltro).
Dentro questa astronave, ogni estate, viene montata una enorme stru ura con dentro un vero e proprio teatro,
completo di tu o: palco, buca, camerini, gra ccia, quinte, sipario ed proprio l che s amo andando! Conten ?

3 . MUSICA DA VIAGGIO .1
Lungo il viaggio buona usanza me ere un po di musica per farci compagnia.
Facciamolo anche noi e ripassiamo quello che abbiamo fa o in classe.
Sinfonia, e Introduzione
h ps://www.youtube.com/watch?v=LuykkbqnLW0
Vi ricordate come ci siamo diver in classe con gli strumen musicali? Nooo?!?!?!
Ma state scherzando: certo che vi ricordate!
Allora prendete un qualsiasi ogge o che faccia un suono e giocate di nuovo con i
vostri amici su un estra o della musica della Sinfonia de La donna del lago.
Vi ricordiamo che la nota un colpo (TA la nota da un tempo) e il simbolo
la
sua rela va pausa (un tempo di silenzio).
Si parte divisi in due gruppi di strumen , legni e metalli.
Nelle prime tre note orchestrali si alzano i legni, poi i metalli, seguendo i gruppi delle note dorchestra si prendono gli strumen , prima i legni e poi i metalli.
Quando inizia il tema del tu. dorchestra, si inizia a suonare la pulsazione seguendo questa par tura:

Suonare per 4 volte tre colpi tra una frase cantata e l'altra. Poi ripetere da A a B, poi
con nuare con la par tura qui so o:

3. MUSICA DA VIAGGIO .2
A o I scena terza - Coro dei cacciatori
h ps://www.youtube.com/watch?v=gPRaJJSlMrI
Cerchiamo per la selva e il piano Uberto!.
Lo facciamo usando i suoni del nostro corpo ricordate? T=testa, D=schiocco delle
dita, Pe=pe o, G=mani sulle gambe, S=sedere, P=piedi

3. MUSICA DA VIAGGIO .3
A o I scena sesta - Ciel in qual estasi
h ps://www.youtube.com/watch?v=NomxUNT3zVI
Elena canta al suo amato Ciel! In qual estasi rapir mi sento, se il mio bellidolo talor
rammento!.
Canteremo lamore di Elena usando il nome e lintonazione delle note.

3. MUSICA DA VIAGGIO .4
A o I scena ul-ma - Crudele sospe o
h ps://www.youtube.com/watch?v=JTn8MsT2KGo
Non possibile imitare il canto lirico senza studiare ed impostare la voce, noi faremo un PARLATO RITMICO con le parole dellaria.

3. MUSICA DA VIAGGIO .5
A o II scena ul-ma - Tan- ae0
h ps://www.youtube.com/watch?v=GKo_ZACLBi4
Siamo arriva al nale: Elena ha ritrovato il suo amato e suo padre, e le avversit
sono nite.
Un lieto ne, insomma, e in questo ul mo brano che abbiamo ascoltato insieme
me.amo tu o quello che abbiamo imparato: body percussion, parlato ritmico,
canto delle note, una piccola danza ritmica e lu lizzo degli strumen a percussione buon diver mento!

5. LA MAPPA DEI TESORI

10

11

6. le x sulla mappa
Ecco tu@ i segre delle X segnate sulla mappa.

LA SCATOLA MAGICA DELLA MUSICA


ovvero Il Teatro
Giun allArena, lingresso ROF si trova
nello spazio so ostante la grande scalinata centrale, spazio che per loccasione viene dotato di biglie eria e di un
angolo bar. Varcato lingresso ci ritroviamo nel foyer di questo par colarissimo teatro: sulla destra troviamo la
vendita dei programmi di sala e di fron-

te a noi si staglia la scatola scenica,


costruita dalle maestranze teatrali e
capace di contenere tu o il palcoscenico, circa 1.200 spe atori e sopra u o
di ricreare una buona acus ca. Delle
quinte delimitano la scena e il retro
palco che occupa circa la met del parterre. Sulla destra trovano posto i camerini, in un via vai di a ori, musicis ,
dire ori, guran , sarte, truccatrici e
chi pi ne ha pi ne me a; nei livelli
so ostan si apre poi un mondo parallelo brulicante di maestranze che (ma
guarda un po) noi andremo a vedere...

12

IL RIFUGIO DEL TRUCCO PARRUCCO


ovvero Le stanze delle Maestranze

IL VILLAGGIO DEGLI ARTISTI OPERISTI


ovvero Le stanze degli Ar-s-

Nei livelli so ostan alla scatola magica si aprono altre stanze pi piccole ma
non per questo meno magiche: in queste stanze lavorano i tecnici dello
spe acolo che voi gi conoscete: macchinis , a rezzis , fonici, ele ricis ,
parrucchieri, truccatori...
Non ci sar tempo per andare a salutarli tu. e cos abbiamo scelto di andare a vedere come lavorano i truccatori, e cio quelle persone che rendono
speciale un costume applicando
alla ore tu o quello che serve per
farlo assomigliare al personaggio che
dovr interpretare: fondo nta, colori,
ombre., rosse., rughe, ferite, occhiaie, ematomi, ma anche barbe, parrucche, baoni, creste sempre seguendo le indicazioni della regia.
Insomma, dei veri e propri maghi della
trasformazione che, se sarete bravi,
magari proveranno a trasformare anche qualcuno di voi (e quel qualcuno
sar sicuramente il pi educato).

In unopera, come sapete, oltre alle


maestranze lavorano anche gli ar s
(regista, scenografo, costumista, lighng designer, cantan , dire ore dorchestra, coris , musicis ) e, se tu o
va bene, faremo due chiacchiere addiri ura con il regista Damiano Michiele o!
Ecco qui per voi i nomi degli interpre ,
cos, se ne incroceremo qualcuno dietro le quinte, potremo chiedergli lautografo!
Giacomo V/Uberto - Juan Diego Flrez
Duglas - Marko Mimica
Rodrigo - Michael Spyres
Elena - Salome Jicia
Malcom - Varduhi Abrahamyan
Albina - Ruth Iniesta
Serano/Bertram - Francisco Brito
Elena anziana - Giusi Merli
Malcom anziano - Alessandro Baldino.
13

7. APPUNTI PER ALTRI VIAGGI .1


Il viaggio nisce qui, ma tan altri viaggi sono gi pron : noi ve ne proponiamo
qualcuno e voi... non disfate mai il bagaglio culturale!
IL TURCO IN ITALIA
Il Turco in Italia un'opera bua in due
a. di Gioachino Rossini, su libre o di
Felice Romani.
Nei pressi di Napoli, il poeta Prosdocimo, alla ricerca di un buon sogge o,
s'imba e in un gruppo di zingari. Nel
gruppe o, Zaida legge la mano a don
Geronio, che vuole sapere quando la
moglie donna Fiorilla si comporter
meglio. Dopo che il signore se ne
andato, Zaida conda al poeta che
fuggita dall'amato principe Selim, a
causa delle ire gelose delle compagne.
Prosdocimo la informa dell'arrivo del
principe, che pu intercedere per lei.

Mentre Donna Fiorilla passeggia sulla


spiaggia con le amiche, Selim entra in
scena (Bella Italia, aln miro), si lascia sedurre da Fiorilla e la corteggia.
Prosdocimo incontra Narciso, servente
di Fiorilla, che avvisa il poeta dell'indignazione del marito, a causa della moglie, che ha invitato a casa per un ca
il Principe turco.
Come andr a nire?
Non vi resta che prenotare un biglie o
per il Teatro Rossini: il 9, 12, 15 e 18
agosto, infa., il Turco sbarcher in
Italia!

14

CIRO IN BABILONIA
Ciro in Babilonia o sia La caduta di Baldassare un'opera lirica di Gioachino
Rossini, ed il suo secondo incontro
con l'opera seria.
La prima rappresentazione ebbe luogo
il 14 marzo 1812 al Teatro comunale di
Ferrara. Sebbene Rossini lo denisse
"uno dei miei aschi", l'opera ebbe una
buona accoglienza, tes moniata da
decine di riprese negli anni successivi.

ma viene ben presto scoperto e ca urato. Baldassare crede di aver vinto


quando un prodigio gli annuncia la sua
prossima morte.
I sacerdo suggeriscono allora di sacricare i prigionieri, ma i Persiani riescono a sconggere i Babilonesi, liberando
cos Ciro e la sua famiglia.
Baldassare trova la morte, e i due sposi
possono nalmente vivere in pace.

Baldassare mira a sposare la bella Amira, gi sposata con Ciro e a lui ancora
fedele. Ciro cerca di salvare la moglie e
il glio prigionieri del crudele ranno,

Se volete vedere tu o questo dal vivo,


non vi resta che venire al Teatro Rossini il 10, 13, 16 o 20 agosto: alle ore
20.00 incontrerete proprio... Ciro!

15

7. APPUNTI PER ALTRI VIAGGI .2


IL VIAGGIO A REIMS
Il viaggio a Reims fu eseguita per la
prima volta a Parigi, il 19 giugno 1825.
A Plombires, nell'albergo termale "Il
Giglio d'oro" sono raduna ospi illustri che si preparano a par re insieme
per Reims per assistere all'incoronazione di re Carlo X.
Madama Cortese, proprietaria dello
stabilimento, d ordine alla servit di
are are i prepara vi per il viaggio. Le
belle e capricciose dame dell'alta societ, la contessa di Folleville, la vedova
polacca Melibea e Corinna, una famosa
improvvisatrice romana, vengono corteggiate, con maggiore o minor successo, dai nobili della compagnia: il barone Trombonok, il Grande spagnolo Don

Alvaro, il conte russo Liebenskof, il


console inglese Lord Sidney e il Cavalier Belore. Don Profondo, appassionato an quario, si introme e nei prepara vi di viaggio facendo un catalogo
dei tesori degli ospi .
Dopo varie vicissitudini nalmente si
pron per la partenza, quando arriva la
no zia che non si trovano pi cavalli
per Reims. La contessa propone di parre il ma.no seguente con la diligenza
giornaliera per Parigi e per la sera viene organizzato un banche o durante il
quale, tra can e balli, i convita intonano gli inni delle rispe.ve nazioni e
alla ne Corinna improvvisa sulle virt
di Carlo X.

16

IL VIAGGETTO A REIMS
I bambini entreranno nellalbergo del
Giglio doro, scenario del Viaggio a
Reims (Sala della Repubblica), a raverso una caccia al tesoro che li porter a
scoprire luoghi sconosciu del teatro e
a trovare piccoli ogge. darredamento
che mancano allalbergo. Inizieranno
poi il loro viaggio insieme alla diligenza
che porta i protagonis allalbergo per
andare a vedere lincoronazione del re
di Francia Carlo X. I bambini, insieme ai
protagonis dellopera, vivranno questavventura piena di intrighi e ostacoli.
Ascolteranno, suoneranno, canteranno, danzeranno, sulle musiche del
Viaggio a Reims. Alla ne del primo
a o si aacceranno dal quartordine

del teatro per scoprire dal vivo Il viaggio a Reims, e insieme ai loro genitori,
che no ad ora hanno assis to allopera, si ritroveranno nellalbergo del Giglio doro dei bambini, per fare insieme
merenda e condividere le due esperienze. Riprender la storia e il secondo
a o dellopera, ancora danzando e
suonando, per poi prepararsi per il
corteo nale del re: saranno i bambini
ad entrare in platea e a vivere laria
nale in prima persona. Ricondurremo
poi loro e i genitori nellalbergo/Sala
della Repubblica per ascoltare insieme
il nale dellopera eseguito dai bambini
a coronamento del viagge o fa o in
quella giornata

17

8. GIOCHI DI VIAGGIO
Resta giusto il tempo di una piccola pausa per rilassarsi facciamo un gioco?
Una cosa semplice. E magari ripassiamo anche quello che abbiamo imparato!

18

Scrivi nello schema qui so o il nome degli elemen numera che trovi nella pagina
precedente. Quando li avrai scri. tu., scoprirai il nome della persona che ha permesso questo nostro bellissimo viaggio nellOpera! La soluzione proprio qui dietro
e se vuoi un aiu no, corri alle pagine 18 e 19 del Diario di Laboratorio.

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
19

9. APPUNTI PER un ... RITORNO?


Fine: non abbiamo pi nulla da dirvi, quindi ora tocca a voi parlare un pochino.
Scrivete quello che vi piaciuto, disegnate, colorate, insomma: esprimetevi!
IL MIO PERSONAGGIO PREFERITO

DISEGNA IL TARTAN DEL TUO CLAN!

_______________________________
IL MIO STRUMENTO PREFERITO
_______________________________
IL MIO LUOGO DEL TEATRO PREFERITO
_______________________________
IL MIO MESTIERE TEATRALE PREFERITO
_______________________________

20

note

21

Firme degli amici

22

E Speriamo che anche tu


ti sia innamorato della

DONNA DEL LAGO...


Alla prossima!

crescendo PER rossini - vol. 3 .2


Scuola Primaria

LA DONNA DEL LAGO


diario di VIAGGIO

referente:

Elisabe a Tamburello

contenu :

Lucia Moricoli
Lorenzo Piscopiello
Marco Rove
Elisabe a Tamburello

realizzazione:

Lorenzo Piscopiello

volume 3.2 chiuso nel mese di luglio 2016

23

CRESCENDO PER rossini

LA DONNA DEL LAGO

in collaborazione con:
Fondazione Cassa di Risparmio di Pesaro

con il patrocinio di:


Provincia di Pesaro e Urbino
Comune di Pesaro
Ucio Scolas co Regionale per le Marche

24