Sei sulla pagina 1di 2

I Gioielli Antistress

Bellezza in funzione del benessere

Gli studi effettuati, attraverso i secoli, hanno confermato il benefico influsso del magnetismo
sui sistemi corporei e le attuali tecnologie produttive utilizzate dall’arte orafa di Vicenza
mettono a diposizione di molti un Gioiello Antistress di raffinata fattura e bellezza.

Nel corso dei secoli le ricerche sulla terapia magnetica sono state numerose, ma la prima
persona a studiare il fenomeno, nel 16° secolo, è stato il Dr. William Gilbert. Questo studioso
era fortemente “attratto” dal magnetismo ed è stato colui che, per primo, ha coniato i termini
“polo magnetico” e “forza elettrica”.

Successivamente nel 18 ° secolo, il Dr. Franz Anton Mesmer, rinomato per il suo lavoro sull’
ipnotismo e determinato a curare grazie ai poteri dei magneti, esplorò gli effetti della terapia
magnetica e diede termine origine “mesmerismo”.

Il fondatore dell'omeopatia, il Dr. Samuel Hahnemann effettuò anch’egli esperimenti con il


magnetismo e concluse che esso poteva curare ben 1.243 sintomi. È interessante notare come
le origini della chiropratica, nel 1890, abbiano un diretto collegamento al magnetismo, quando
l’americano Daniel David Palmer, si interessò alla guarigione magnetica.

In questo ultimo secolo, pur essendo più illuminato dei secoli precedenti, la terapia magnetica
si è scontrata con lo scetticismo di molti anche se ci sono state molte appassionate lodi alla
sua efficacia terapeutica.

In presenza di così tante prove aneddotiche a favore della terapia magnetica, oggi i medici
stanno studiando più attentamente la terapia magnetica. Le numerose ricerche effettuate
presso la Scuola British Medical Association ( BMA) a Plymouth (UK), ha fornito prove sull’
"effetto benefico provocato dai braccialetti da polso sull’'anca e del ginocchio". Negli studi, è
stato evidenziato che i soggetti che indossavano braccialetti magnetici avevano ridotto
significativamente il dolore provato e, di conseguenza, anche il dosaggio di antidolorifici.

Le ricerche effettuate in quegli istituti hanno anche dimostrato che il magnetismo può essere di
beneficio per le persone con lesioni del midollo spinale. Ulteriori ricerche effettuate presso
l'Imperial College di Londra hanno scoperto che la stimolazione della corteccia cerebrale, ad
opera del magnetismo, porta ad un miglioramento del movimento muscolare.

Anche successive ricerche sembrano mostrare risultati positivi dei gioielli magnetici e, di certo,
il loro utilizzo a costi accessibili costituisce un’ opzione di auto-aiuto che si sta diffondendo in
moltissimi paesi in quanto non presentano rischi di tossicità e sono privi di effetti collaterali,
anche se, cautelativamente, si raccomanda di astenersi dall’uso alle donne incinte o ai
portatori di pacemaker.

Sul mercato esistono diversi tipi di gioielli magnetici proposti in molti stili e che utilizzano i più
disparati materiali ma la comune caratteristica è l’inclusione di uno o più piccoli bio-magneti
permanenti al loro interno.

La caratteristica del magnete inglobato nei gioielli è quella di essere perfettamente calibrato
per l’emissione di campo magnetico in grado di portare al perfetto equilibrio il magnetismo
corporeo della persone che li indossano e di essere di aiuto contro lo stress e l’ansia.
I “Gioielli Magnetici Antistress ARUNA” oltre ad assicurare un perfetto bilanciamento del
magnetismo corporeo hanno il vantaggio di essere delle realizzazioni artistiche di qualità
elevata in quanto realizzati con cura dal settore dell’oreficeria di Vicenza che vanta una
reputazione internazionale grazie alle due fiere sull’oro che si svolgono ogni anno nella città
berica.

Per ulteriori approfondimenti sui “ Gioielli Magnetici Antistress ARUNA” e sulle proprietà del
magnetismo visita:

http://www.aruna.webnode.com