Sei sulla pagina 1di 12

Assemblea del personale

20 aprile 2010

Il Riordino dell’ISS
Ddl 1167-B

1. Il Governo è delegato ad adottare, entro dodici mesi dalla


data di entrata in vigore della presente legge, uno o piu
decreti legislativi finalizzati alla riorganizzazione degli enti
vigilati … dal Ministero della salute nonché alla ridefinizione
del rapporto di vigilanza dei predetti Ministeri sugli stessi
enti, ferme restando la loro autonomia di ricerca e le funzioni
loro attribuite, in base ai seguenti princìpi e criteri direttivi:

a) semplificazione e snellimento dell’organizzazione e


della struttura amministrativa degli enti vigilati, adeguando
le stesse ai princìpi di efficacia, efficienza ed economicità
dell’attività amministrativa e all’organizzazione del Ministero
della salute
Ddl 1167-B

b) razionalizzazione e ottimizzazione delle spese e dei


costi di funzionamento, previa riorganizzazione dei relativi
centri di spesa ……. riconoscendo il valore strategico degli
istituti preposti alla tutela della salute dei cittadini;

c) ridefinizione del rapporto di vigilanza tra il Ministero


della salute e gli enti vigilati, prevedendo, in particolare, per i
predetti ministeri la possibilità di emanare indirizzi e direttive
nei confronti degli enti o istituti sottoposti alla loro vigilanza;

d) previsione dell’obbligo degli enti di adeguare i propri statuti


entro il termine di sei mesi dalla data di entrata in vigore de
dl di riordino.
Ddl 1167-B

2. I decreti legislativi sono emanati su proposta del


Ministro della salute, di concerto con il Ministro del lavoro e
delle politiche sociali…., sentite le organizzazioni sindacali
maggiormente rappresentative …... Successivamente, gli
schemi sono trasmessi alle Camere per l’acquisizione del
parere delle competenti Commissioni parlamentari……

3. L’adozione dei decreti legislativi attuativi non deve


comportare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza
pubblica.
Prima assemblea del personale
2 aprile 2008
E’ la prima occasione di incontro di tutto il personale dall’ultima
ristrutturazione dell’ISS

Ordine del giorno:

 la definizione delle linee strategiche dell’ISS, il suo


regolamento e funzionamento
 le modalità dei processi di comunicazione interna.

L’assemblea elabora una proposta scritta da sottoporre


alla presidenza e alla direzione generale
Assemblea del personale
15 marzo 2010

I “nodi” da sciogliere
Bilancio ISS

200

180

160
140

milioni di Euro
120

100

80

60

40

20

0
BILANCIO BILANCIO BILANCIO BILANCIO BILANCIO BILANCIO
CONSUNTIVO CONSUNTIVO CONSUNTIVO CONSUNTIVO PREVENTIVO PREVENTIVO

2005 2006 2007 2008 2009 2010

FINANZIAMENTI MINISTERO SALUTE


FINANZIAMENTI PROGETTI
TOTALE
Finanziamenti “esterni”

 Il reperimento di finanziamenti esterni sembra essere la


principale “strategia” di sviluppo dell’ISS

 Di fatto queste entrate finanziano il “prodotto” dell’ISS

 L’aumento dei finanziamenti esterni si traduce in


incremento delle attività

 I finanziamenti esterni costituiscono un’ importante fonte di


finanziamento anche per le spese amministrative
(overheads 10-20%)
alcune conseguenze..

 Mission dell’ISS vs obbiettivi dei finanziatori

 Potenziali conflitti di interesse (finanziamenti da terzi,


partecipazione a Fondazioni…..)

 Precariato e “sotto-precariato”

 Nascita di aree con eccessiva autonomia gestionale

Se le cause di questi “nodi” sono strutturali, l’ISS deve


affrontarli quanto prima
DOCUMENTO ELABORATO DALL ’ASSEMBLEA PERMANENTE DEL
PERSONALE ISS
IL RIORDINO DELL’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’
Maggio 2009
…autonomia scientifica, organizzativa, amministrativa e contabile
….finanziamenti pubblici adeguati che ne garantiscano l’indipendenza

Le attività di ricerca di interesse pubblico e le attività di valutazione e controllo


non devono essere condizionate dal possibile sviluppo del Portafoglio delle
Proprietà Intellettuali e da finanziamenti provenienti dalle imprese e dai
Ministeri

Il Comitato Scientifico deve riprendere la sua centralità nelle valutazioni


scientifiche ed essere garante dell'autonomia e libertà di ricerca
(rappresentanze del personale e parere vincolante su decisioni di tipo
strategico)

l’unica forma di contratto temporaneo deve essere il tempo determinato…..


…moderna politica di reclutamento del personale, al fine di mantenere
un’elevata autorevolezza ed un’eccellenza scientifica dell’istituzione.
Rapporti tra dirigenza e personale
(condivisione delle scelte strategiche)

TESI 1.5
Il processo di riordino e di rilancio dell’ISS deve essere effettuato coinvolgendo
tutto il personale dell’ISS. In particolare qualsiasi cambiamento
nell’organizzazione del lavoro dell’ISS deve essere preparato e condiviso con il
personale.

TESI 2.14
Deve essere garantita la conoscenza ad ogni dipendente circa le decisioni, le
iniziative e le strategie dell’ISS al fine di facilitare la confluenza delle energie e delle
risorse intellettuali del personale verso un comune obiettivo. La trasparenza è
garantita mediante la pubblicazione integrale degli atti degli organi collegiali
dell’Istituto sul sito intranet e mediante la periodica comunicazione sullo
stesso dei principali atti decisori individuali.
cinque argomenti

1. Mutuo riconoscimento tra l’assemblea permanente (il personale dell’ISS)


ed il Presidente come interlocutori nella definizione di un percorso
comune e trasparente finalizzato al riordino dell’ISS

2. Definizione degli strumenti per incidere sul riordino (fronte esterno) e


sullo statuto che ne seguirà (fronte interno)

3. Missione e collocazione dell’ISS nel SSN alla luce della


regionalizzazione

4. Fonti di finanziamento alla luce della situazione finanziaria attuale, con


una parola chiara sulla situazione corrente. Trasparenza dei
finanziamenti (con richiamo alla situazione delle fondazioni). Prospettiva
sul precariato

5. Ruolo del Comitato Scientifico e di altri auspicabili organi di


rappresentanza orizzontale