Sei sulla pagina 1di 1

da Eufrosino della Volpaia alla carta dell'Agro

..........ROMA!

....nelle Pagine Gialle

Pagina 1 di 1

......il TUO PORTALE

.....E PARTECIPARE

LE MAPPE DI CAMPAGNA
Da Eufrosino della Volpaia alla carta
dell'Agro.

Pagine
Gialle
AzRoma

di Luigi Cherubini
Si chiama "Paese di Roma" la prima carta della Campagna Romana,
elaborata dal cartografo fiorentino Eufrosino della Volpaia. Datata
1547, divisa in "Trasteverina" (a destra del Tevere), "Isola" (tra
Tevere e Aniene) e "Latio" (a sinistra dell'Aniene) per oltre un
secolo e mezzo sar la carta pi completa tra quelle disponibili
soprattutto per i cacciatori, come spiega Eufrosino stesso,
descrivendo la sua carta: "delle Strade, Castella, Boschi, Colline,
Valli, Casali, Fontane, Fiumi, Laghi et Pantani a beneficio con
macho delli Cacciatorj che delli altri"
Il Catasto Alessandrino o Chigi del 1660 ha invece scopo annonario:
diviso in 10 strade che partono dalle principali porte di citt e
percorrono l'Agro fino ai confini di Stato descrive tutto ci che
s'incontra "fuori porta": osterie, ponti, torri, monumenti e
soprattutto, le tenute, l'estensione dei terreni e i rispettivi proprietari.
Alessandro VII avrebbe voluto distendere il suo catasto, che era
organizzato per vie, in un'unica grande carta. Morto il Papa questo
disegno fu realizzato a proprie spese dal cartografo marchigiano
Gio.Battista Cingolani nel 1692. La "Carta Cingolana" rester
fondamentale fino a met Ottocento.
"Comarca di Roma" il nome di una interessante carta della
Provincia di Roma realizzata nel 1844 da Attilio Zuccagni
Orlandini: divide le strade in provinciali, comunali e "postali",
quelle percorse dalle diligenze a cavalli, con relative stazioni di
posta: Monteroni sull'Aurelia, La Storta, Baccano e Ronciglione
sulla Cassia, Malborghetto sulla Flaminia, Albano e Velletri
sull'Appia
Nella sua splendida "Carta dello Stato Pontificio" del 1851, l'istituto
militare austriaco elabora l'orografia, l'idrografia e la toponomastica
per la prima volta su precise basi astronomiche e trigonometriche:
sono segnati benissimo i boschi e c' un abbozzo della nascente rete
ferroviaria. Del resto lo stato maggiore francese, dopo l'occupazione
di Roma del '49, aveva collaborato con il Padre Angelo Secchi alla
realizzazione della rete geodetica italiana.
Dopo l'annessione di Roma all'Italia, l'Istituto geografico militare di
Firenze suddivide il territorio in tavolette scala 1:25.000, riportando
i ruderi e perfino i fontanili.
Dal canto suo il Touring sotto la direzione di Bertarelli pensava di
fare le 9 zone turistiche d'Italia, tra cui la Campagna Romana, a
grande scala 1:50.000. Ma poi optarono per la scala media,
1:200.000.
Si arriva cos alla Carta storico monumentale dell'Agro Romano,
elaborata dal Comune di Roma nel 1970: sono 38 fogli, scala
1:10.000, elaborati su base aereofotogrammetrica; i punti d'interesse
sono indicati con un circoletto rosso.

CampoBaseOnlus
Viaggi Trekking e
Avventura Unisciti
a Noi
www.campobase.info

Hotel economico
a Roma
Elegante hotel 3
stelle a due passi
da Fontana di
Trevi. Prenota ora
www.hoteljulia.it

Assicurazione
Viaggi
Con Mondial
Assistance, parti e
viaggi sicuro!
Preventivo online
www.e-mondial.it

Ultim'ora online
ultim'ora &
attualit Disponibili
in video su
euronews
www.euronews.net

Guida dell'Agro Romano: "Roma e dintorni" di Luigi Cherubini


Copyright AZROMA 1999 - 2006.
Tutti i diritti riservati - All rights reserved
a

..........ROMA!

....nelle Pagine Gialle

http://www.portalidiroma.net/zone/mappe.htm

......il TUO PORTALE

.....E PARTECIPARE

09/12/2009

Potrebbero piacerti anche