Sei sulla pagina 1di 12

Questi appunti sono stati scritti e diffusi al solo scopo di aiutare gli allievi del corso di Tecnologia

Meccanica, Laurea in Ingegneria Meccanica dellUniversit di Roma La Sapienza. Qualunque altro


uso pertanto vietato.
Alberto Boschetto

Scelta della tolleranza secondo il sistema ISO


A livello internazionale il sistema di tolleranze stabilito dalle tabelle UNI ISO 286/1-2

Scelta della posizione della tolleranza


La seguente una schematizzazione delle 27 differenti posizioni degli scostamenti fondamentali:

La scelta pu essere effettuata in base alla tipologia dellaccoppiamento e alla sua applicazione. Laccoppiamento foro
base usato nellindustria meccanica: automobilistica, costruzione delle macchine utensili e aeronautica. La tabella
seguente pu essere riletta in anche per luso dellaccoppiamento albero base.
Accoppiamento dellalbero
abc
def
gh
j js
kmn
p r s t u v x y z za zb zc

Caratteristiche di impiego
Giochi minimi molto elevati: temperatura di funzionamento molto alta
Per attriti ridotti: accoppiamenti rotanti molto veloci con centraggio anche imperfetto
Giochi minimi molto bassi: elementi a rotazione lenta, guide di alta precisione
Calettamenti di organi assicurati contro la reciproca rotazione e facilmente smontabili
(per es. a mano): chiavette, spine
Accoppiamenti incerti smontabili con piccolo sforzo (per es. mazzuolo): incastri precisi e
calettamenti di organi
Accoppiamenti stabili montati per differenza di temperatura e/o alla pressa. Lo
smontaggio non pu avvenire senza il danneggiamento degli elementi connessi.

Tabelle per ricavare gli scostamenti dal sistema ISO


Dimensione
nominale mm

GRADI DI TOLLERANZA NORMALIZZATI

oltre

fino a

3
6
10
18
30
50
80
120
180
250
315
400
500
630
800
1.000
1250
1.600
2000
2500

3
6
10
18
30
50
80
120
180
250
315
400
500
630
800
1.000
1250
1.600
2000
2500
oltre

IT1 IT2 IT3


Tolleranze
mm
0,8 1,2 2
1 1,5 2,5
1 1,5 2,5
1,2 2 3
1,5 2,5 4
1,5 2,5 4
2 3 5
2,5 4 6
3,5 5 8
4,5 7 10
6 8 12
7 9 13
8 10 15
9 11 16
10 13 18
11 15 21
13 18 24
15 21 29
18 25 35
22 30 41
26 36 50

IT4 IT5 IT6 IT7 IT8 IT9 IT10 IT11 IT12 IT13 IT14 IT15 IT16 IT17 IT18

3
4
4
5
6
7
8
10
12
14
16
18
20
22
25
28
33
39
46
55
68

4
5
6
8
9
11
13
15
18
20
23
25
27
32
36
40
47
55
65
78
96

6
8
9
11
13
16
19
22
25
29
32
36
40
44
50
56
66
78
92
110
135

10
12
15
18
21
25
30
35
40
46
52
57
63
70
80
90
105
125
150
175
210

14
18
22
27
33
39
46
54
63
72
81
89
97
110
125
140
165
195
230
280
330

25
30
36
43
52
62
74
87
100
115
130
140
155
175
200
230
260
310
370
440
540

40
48
58
70
84
100
120
140
160
185
210
230
250
280
320
360
420
500
600
700
860

60
75
90
110
130
160
190
220
250
290
320
360
400
440
500
560
660
780
920
1100
1350

mm
0,1
0,12
0,15
0,18
0,21
0,25
0,3
0,35
0,4
0,46
0,52
0,57
0,63
0,7
0,8
0,9
1,05
1,25
1,5
1,75
2,1

0,14
0,18
0,22
0,27
0,33
0,39
0,46
0,54
0,63
0,72
0,81
0,89
0,97
1.1
1,25
1,4
1,65
1,95
2,3
2,8
3,3

0,25
0,3
0,36
0,43
0,52
0,62
0,74
0,87
1
1,15
1,3
1,4
1,55
1,75
2
2,3
2,6
3,1
3,7
4,4
5,4

0,4
0,48
0,58
0.7
0,84
1
1,2
1,4
1,6
1,85
2,1
2,3
2,5
2,8
3,2
3,6
4,2
5
6
7
8,6

0,60
0,75
0,9
1,1
1,3
1,6
1,9
2,2
2,5
2.9
3,2
3,6
4
4.4
5
5,6
6,6
7,8
9,2
11
13,5

1
1,2
1,5
1,8
2,1
2,5
3
3,5
4
4,6
5,2
5,7
6,3
7
8
9
10,5
12,5
15
17,5
21

1,4
1,8
2,2
2,7
3,3
3,9
4,6
5,4
6,3
7.2
8,1
8.9
9,7
11
12,5
14
16,5
19,5
23
28
33

Scelta della classe di tolleranza


A seguire presentato un elenco con le tolleranze preferenziali (in neretto) di uso comune per gli accoppiamenti
meccanici e quelli meno frequenti.
a
5
6
7
8
9
10
11

8
9
10

7
8
9

ef

f
6
7
8

fg

g
5
6

11 11 11
A

5
6
7
8
9
10
11

Alberi
js k m n
5 5 5 5
6 6 6 6
7 7 7 7

p
5
6
7

r
5
6
7

s
5
6
7

t
5
6
7

z za zb zc

11
D

Fori
E EF F FG G H J JS K M N P R S T U V X Y Z ZA ZB ZC

8
9 9
10 10
11 11 11

h
5
6
7
8
9

6
7
8
9

6
7

6
7
8
9
10
11

6
7
8

6
7
8

6
7
8

6
7
8

6
7
8

6
7
8

6
7

6
7

In generale lottenimento della classe di tolleranza legato alluso di diverse macchine.


Macchina
Classe del foro Classe dellalbero
Rettifica di alta precisione
6
56
Rettifica di media precisione
7
6
Rettifica di bassa precisione e alesatura 7
7
Tornitura, fresatura e alesatura
8
78
Qualsiasi macchina
11
11

Ci premesso si possono evidenziare alcune applicazioni di uso comune.


Applicazione
Montaggio con gioco abbondante: perni e leve senza esigenze di precisione
Accoppiamenti rotanti molto veloci con centratura imperfetta e carichi lievi
Accoppiamenti rotanti a bassa velocit con centratura buona
Centrature molto precise scorrevoli assialmente o dotati di moto rotatorio lento
Accoppiamenti di precisione con montaggio a mano (spine)
Accoppiamenti non smontabili a mano che non necessitano bloccaggio assiale ma
solo quello alla rotazione (boccole, ingranaggi, sede esterna delle bronzine)
Accoppiamenti fissi atti alla trasmissione di forti carichi assiali e momenti torcenti
(trasmissioni per interferenza)
Organi fissi a bloccaggio fortissimo (giranti per pompe)

A seguire sono riportate le tabelle di lettura delle tolleranza

H8/e8
H7/f6
H6/g5
H6/h5
H6/js5
H6/n5

H8/d8
H7/f7
H7/g6
H6/h6
H6/js6
H7/n6

H11/c11
H8/f7
H8/f8
H7/h6
H7/m6
H8/n8

H6/p5 H7/p7 H7/r6


H7/s6 H7/u7

H11/h11

Tolleranze generali
possibile indicare nel disegno le tolleranze generali in basso nei pressi del cartiglio.
Altrimenti in maniera pi veloce e generale possibile utilizzare la norma UNI 2768 la quale stabilisce 4 classi di
tolleranza generale (f, m, c, v) che vengono localizzate come le precedenti ma come indicazione hanno per es. UNI
2768-m.
CLASSE DI
TOLLERANZA
Designazione Denominazione

SCOSTAMENTI LIMITE PER CAMPI DI DIMENSIONI NOMINALI


da 0,5 fino a oltre 3 fino a oltre 6 fino a oltre 30 fino a oltre 120 fino oltre 400 fino oltre 1.000
3
6
30
120
a 400
a 1.000
fino a 2.000
0,05
0,05
0,1
0,15
0,2
0,3
0,5

oltre 2.000
fino a 4.000
-

fine

media

0,1

0,1

0,2

0,3

0,5

0,8

1,2

grossolana
molto grossolana

0,2

0,3

0,5

0,8

1,2

0,5

1,5

2,5

Tolleranze geometriche
Hanno lo scopo di consentire corrette condizioni di funzionamento e di intercambiabilit dei pezzi e devono e devono
essere prescritte solo quando siano indispensabili allo scopo suddetto.

Alcuni errori di forma possono essere limitati dalla sola prescrizione dimensionale: le superfici reali potranno in tal
modo scostarsi da quella reale quando tale scostamento contenuto allinterno dello scostamento dimensionale.
La norma di riferimento attualmente in uso la UNI 7226 che coincide con la ISO 1101. Negli Stati Uniti in vigore la
norma ANSI/ASME Y14,5 (GD&T).
Parte di questa norma riferiva (prima delleliminazione di questa parte) il Principio di Indipendenza che come segue:
se vi sono solo prescrizioni sulle tolleranze dimensionali allora queste limitano anche le tolleranze geometriche. Nel
1989 tale principio stato corretto dalla norma UNI ISO 8015: ciascuna prescrizione di tolleranza, dimensionale o
geometrica, risulta indipendente (salvo precisazione) da tutte le altre.
Esistono delle eccezioni a tale principio:
Condizione di inviluppo E
Condizione di massimo materiale M
Condizione di minimo materiale L

Scelta della rugosit


La scelta della rugosit pu essere fatta in base allapplicazione cui destinata la superficie in esame. Come regole si
possono osservare le seguenti:
La rugosit va indicata solo quando risulta necessario
Essa influenzata dalla natura dei corpi a contatto
Dipende dalle sollecitazioni in gioco
Poich deve essere ottenuta v considerato il processo produttivo necessario a produrla
Ra
[mm]
0,025
0,05
0,1

0,2

0,4

0,8

1,6
3,2
6,3

Applicazione
Piani di appoggio di micrometri, specchi e blocchi di riscontro
Facce calibri di officina e piani di appoggio comparatori.
Facce calibri a corsoio, perni d'articolazione, utensili di precisione, cuscinetti
superfiniti, accoppiamenti stagni ad alta pressione in moto alternato, superficie
accoppiate di parti in moto alternativo a tenuta di liquido sotto pressione e
superficie levigate di tenuta senza guarnizione.
Sopporti alberi a gomito e alberi a camme, perno di biella, superficie camme,
diametro cilindri pompe idrauliche, cuscinetti lappati, perni turbine,
accoppiamenti stagni mobili a mano, guide tavole macchine utensili, reggispinta
alte velocit, perni di alberi di rotori di turbine, di riduttori, ecc.
Alberi scanalati, cuscinetti alberi motore, diametro esterno stantuffi, diametro
cilindri, perni grandi macchine elettriche, accoppiamenti alla pressa, gambo
valvola, superficie di tenuta delle valvole, superficie di tenuta di seggi ed
otturatori di valvole, saracinesche, ecc., perni di alberi a gomito e portate di linee
d'alberi, cuscinetti di metallo bianco, superficie di parti scorrevoli come pattini
e relative guide.
Tamburi freni, fori brocciati, cuscinetti bronzo, parti di precisione, denti
ingranaggi, cuscinetti rettificati, superfcie di tenuta di flange senza
guarnizione, perni di alberi a gomito e portate di linee d'alberi, cuscinetti di
metallo bianco, superficie di parti scorrevoli come pattini e r e lative guide,
superfcie di tenuta dei seggi valvole motori.
Facce particolari di ingranaggi, alberi e fori ingranaggi, teste cilindro, scatole
ingranaggi di ghisa, faccia pistone, superficie di tenuta di flange con guarnizioni
metalliche.
Perni e cuscinetti per trasmissioni a mano, superficie di accoppiamento di parti
fisse smontabili (flange di accoppiatoi, imposte di centramento, ecc.).
Superficie di tenuta di flange con guarnizioni comuni.

12,5 in
Superfici non per accoppiamento funzionale (per es. superfici di getti di fonderia)
poi

Tecnologia
necessaria
Lappatura
Finitura di
precisione

Finitura

Rettifica di
precisione
Estrusione
Trafilatura

Rettifica media e
alesatura
Stampaggio

Macchine utensili
Elettroerosione
Troncatura
Taglio alla
fiamma
Fonderia in terra

Tolleranze di forma e posizione


Le tabelle a seguire riassumono brevemente alcuni simboli per le tolleranza di posizione e forma.

Rettilineit

Rotondit (Circolarit)

Forma cilindrica

= ogni linea del


mantello esterno del
diametro del tubo deve
stare alla distanza di
0,3 mm tra due linee
parallele =
lescursione del
comparatore, ruotando
intorno allasse, deve
essere di max. 0,6 mm
= lasse tollerato del
diametro esterno del
tubo deve stare entro
un cilindro del
diametro di 0,3 mm =
lescursione del
comparatore, ruotando
intorno allasse, deve
essere di max. 0,3 mm
= la linea perimetrale
tollerata deve stare tra
due cerchi concentrici
ad una distanza di 0,1
mm
= la superficie tollerata
del mantello del tubo
deve stare tra due
cilindri coassiali ad
una distanza di 0,1
mm

Concentricit e
coassialit

Eccentricit

Oscillazione radiale

Oscillazione

Parallelismo

Perpendicolarit

= lasse tollerato del


diametro interno deve
stare entro un cilindro
coassiale ed un asse di
riferimento (DE) con
diametro 0,2 mm
= lasse tollerato del
diametro interno del
tubo deve stare ad una
distanza di 0,1 mm nei
confronti dellasse di
riferimento A (DE) =
concentricit /
coassialit
= ruotando intorno
allasse di riferimento
AB, lerrore di
oscillazione radiale in
ogni piano di
misurazione verticale
non deve superare 0,1
mm = escursione
comparatore max. 0,1
mm
= ruotando intorno
allasse di riferimento
C, lerrore di
oscillazione assiale
non deve superare 0,1
mm = escursione
comparatore max. 0,1
mm
= il lato frontale
tollerato deve stare tra
2 linee parallele
rispetto al lato di
riferimento A, ad una
distanza di 0,1 mm
= il lato frontale deve
stare tra 2 linee
verticali parallele,
perpendicolari allasse
di riferimento A, ad
una distanza di 0,1
mm

Prospetto delle tolleranze


Simbolo

Descrizione

Tipo di tolleranza Simbolo

Descrizione

Tipo di tolleranza

Rettilineit

Forma

Inclinazione

Orientamento

Planarit

Forma

Localizzazione

Orientamento

Rotondit

Forma

Concentricit

Posizione

Cilindricit

Forma

Simmetria

Posizione

Parallelismo

Orientamento

IT

Dimensionale

Dimensioni

Perpendicolarit

Orientamento

Dimensionale

Dimensioni

Alcuni esempi:

Potrebbero piacerti anche