Sei sulla pagina 1di 2

FATTORI DI AGGRESSIVIT

I ricercatori hanno trovato che negli scambi aggressivi fra guidatori sono
spesso in gioco [oltre all'entit del danno, in caso d'incidente] fattori come:
1. la percezione che l'altro ha eseguito una manovra pericolosa o
ingiustificata [una frenata violenta e inattesa, uno scarto improvviso, ecc.J;
2. la presenza di gesti minacciosi e offensivi e l'assenza di segnali di
riconciliazione;
3. la diversit di etnia, di genere e d'et;
4. le caratteristiche del veicolo dell'altro [ci si comporta in modo meno aggressivo se la controparte ha una vettura di lusso];
5. lo stato psicofisiologico dell'aggressore [pi o meno eccitato, ansioso...].

PRINCIPALI FATTORI ESTERNI


CHE MODIFICANO LA VIGILANZA
SOSTANZE ATTIVANTI
La caffeina e la teina sono in grado di aumentare l'allerta, ma i loro effetti non durano a
lungo, con il risultato di provocare improvvisamente sonnolenza. Se presi in forti dosi (da
200 a 400 mg) provocano nervosismo, ansiet, agitazione. Horne e Reyner (1996) hanno
confrontato l'effetto di una breve dormita di 15 minuti con l'assunzione di un caff
contenente 150 mg di caffeina. I risultati hanno dimostrato che il sonnellino aveva lo
stesso effetto dell'assunzione della caffeina nel diminuire la sonnolenza e l'incidenza di
incidenti stradali.

MEDICINALI
L'assunzione di tranquillanti e sedativi in dosi normali aumenta la probabilit di incidenti
del 5-10. L'effetto dei sedativi amplificato dalla contemporanea assunzione di moderate
quantit di alcol. Molti farmaci non sedativi, come gli antistaminici, alcuni sciroppi per la
tosse e i cortisonici, hanno come effetto collaterale un aumento della sonnolenza.

ALCOL
stato stimato (Zaal, 1994) che la guida in stato di ebbrezza presente in una
percentuale che va dal 15 al 30 di tutti gli incidenti mortali che coinvolgono un solo
veicolo. Nel 30 circa di tutti gli incidenti, mortali e no, almeno un guidatore aveva bevuto
alcol. Il rischio tanto maggiore quanto minore l'et del conducente ed inversamente
proporzionale alla frequenza con cui si assumono le bevande alcoliche.
L'alcol non solo rallenta i tempi d reazione e la coordinazione motoria, anche per livelli
molto bassi, ma induce anche ad una guida pi disinibita e trasgressiva.

FATTORI FISICI
Un caldo eccessivo, o l'impianto di riscaldamento tenuto troppo alto, portano ad una
diminuzione della vigilanza. Strade monotone, prevalentemente dritte e su un paesaggio
uniforme (tipicamente le autostrade) sono molto pi pericolose di strade con curve o
poste in un paesaggio vario e gradevole. Nel primo caso, infatti, gli automobilisti tendono
ad estraniarsi dall'ambiente e a guidare ad alta velocit in modo "automatico" e senza
attenzione.