Sei sulla pagina 1di 2

Approfondimenti

Talking out loud


about the Cloud
È definibile cloud ciò che rende estremamente
semplice richiedere e ottenere risorse,
così come liberarle. Se l’accesso è regolamentato
da complessi e lunghi iter burocratici, probabilmente
non fa al caso vostro. “Our life is frittered away by
detail. Simplify, simplify” (Henry David Thoreau).

Il cloud computing, declinato in tutte le messa dell’utility computing, promossa babilmente non fa al caso vostro. “Our life
sue diverse accezioni e sfumature, rischia nel lontano 1961 da uno dei padri del- is frittered away by detail. Simplify, sim-
di essere l’ennesima buzzword a cui tut- l’informatica, John Mc Carthy, che con plify” (Henry David Thoreau).
ti fanno riferimento per indicare le cose l’avvento del time-sharing fu il primo a L’indipendenza dalla tipologia, numerosità e
più disparate. Iniziamo quindi dalle de- teorizzare la possibilità che le risorse di cal- localizzazione delle risorse hardware e
finizioni di base, i tre distinti “livelli” su colo fossero erogate – al pari di quanto già software è un altro importante fattore, e
cui si pone il cloud, noti come Infra- accadeva con l’energia e con l’acqua – in per chi acquisisce soluzioni basate su
structure as a Service, Platform as a base al loro consumo. cloud computing devono essere total-
Service e Software as a Service. Chiamarli mente trasparenti tutti gli aspetti ri-
con nomi a cui siamo già abituati, ovve- Concetti cardine di un guardanti quanti e quali sistemi occor-
ro server o storage, middleware ed ap- “buon” cloud computing rano, come anche le problematiche ri-
plicazioni, può essere utile per una prima Iniziamo dalla facilità e della rapidità di ac- guardante l’affidabilità o il distaster-recovery.
semplificazione. cesso. Perché si possa parlare di cloud Ma cloud non può e non deve significa-
Ma al di là della nomenclatura più o meno deve essere estremamente semplice ri- re perdità di controllo, quindi elementi
ufficiale, ciò che veramente conta di chiedere ed ottenere risorse, così come li- quali i livelli di servizio o la riservatezza dei
questo “nuovo” paradigma è se e in che berarle. Se l’accesso è regolamentato da dati sono fondamentali, in questo senso è
termini sarà capace di realizzare la pro- complessi e lunghi iter burocratici, pro- importante analizzare a fondo le offerte

56 ICT Professional n.70


Approfondimenti

dei diversi vendor. Alessandro Musu- alliance, orientate ad attività preva- più, basti pensare a quante tecnologie
meci, Direttore Centrale dei Sistemi lentemente di ricerca, altre come la open specificatamente rivolte al cloud
Informativi delle Ferrovie dello Sta- Open Cloud Computing Interface che sono state rilasciate negli ultimi mesi, a
to, intervenendo nella conferenza mirano alla definizione di API per in- partire da Eucalyptus, l’infrastruttura
“Cloud Computing e Virtualization terfacciare servizi IaaS, alcune rivolte nata nel 2007 all’università della Cali-
Strategies” a tal proposito ha det- addirittura alla realizzazione di stack fornia che permette di realizzarsi la
to:“Come CIO devo garantire sia completi, come la Free Cloud Alliance, propria nuvola compliant con il servi-
al cliente finale di Ferrovie che altre ancora più focalizzate su aspetti tec- zio Amazon EC2. La scelta di Mårten Mic-
all’intera struttura che tutto nici e pratici, come OData (Open Data kos, ex amministratore delegato di
funzioni e per fare ciò mi av- Protocol). MySQL, che ha recentemente accetta-
valgo di contratti con SLA ri- Al momento non esistono risposte defi- to di divenirne il CEO è un segno del-
gorosi dove non è tanto impor- nitive, ed enti pubblici o privati dovran- l’importanza che queste tecnologie stan-
tante che l’hw o il sw sia della mar- no comunque seguire con attenzione no assumendo nel panorama IT. Ma non
ca A , B o C, ma è essenziale il li- l’evoluzione di queste o altre iniziative, al- si parla solo di infrastrutture, basta
vello di servizio contrattuale che ho trimenti il rischio di rimanere “ingabbiati” guardare framework di sviluppo come
con il mio fornitore di “cloud com- in qualche nuvola potrebbe rivelarsi un WaveMaker per toccare con mano il li-
puting”, che poi è libero di utilizzare la fatto concreto. In questo senso è bene va- vello di maturità raggiunto da tecnolo-
tecnologia che preferisce.” lutare l’opportunità di adottare soluzio- gie orientate agli sviluppatori per rea-
ni che appartengono al paradigma hybrid- lizzare applicazioni per il cloud in ma-
Cloud computing lock in? cloud, quello in cui ci si avvale appunto niera visuale. Nei prossimi articoli ana-
Il cloud computing non fa eccezione, e per di servizi ed infrastrutture pubbliche e pri- lizzeremo in dettaglio alcune piatta-
chi vuole assicurarsi la libertà di poter vate, creando i presupposti tecnologici per- forme open dedicate al cloud, per com-
cambiare il proprio fornitore di servizi ché applicazioni e dati possano traspa- prendere sin da oggi come sfruttare al
cloud è importante fare attenzione alla rentemente risiedere all’interno o al- meglio tali tecnologie.
reale “portabilità” dei servizi cloud. È evi- l’esterno del nostro perimetro.
dente che i livelli più “bassi”, come ap-
punto quelli infrastrutturali, presentino L’Open source è morto,
meno rischi da questo punto di vista, ma lunga vita all’open source!
nello spazio più applicativo, quello in cui In un contesto in cui tutte le risorse di
albergano i nostri dati, è importante pre- calcolo, i programmi e gli stessi dati mi-
stare attenzione, senza per questo bollarla grano altrove, l’open sta giocando un
come una “trappola”, come ha fatto Ri- ruolo importante, ed in modi diversi e
chard Stallman della Free Software a volte inaspettati. Azure ad esempio,
Foundation. Negli ultimi mesi sono sta- l’infrastruttura di cloud targata Mi-
te avviate diverse iniziative volte ad crosoft, utilizza molte piattaforme open
identificare alcuni criteri che defini- source, permettendo a chi già oggi ha
scano una nuvola aperta ed interope- realizzato applicazioni in ambienti com- Roberto Galoppini
rabile, alcune piuttosto vaghe, come pletamente open di “spostarle” on-de- roberto.galoppini@gmail.com
l’open cloud manifesto o la open cloud mand sulla loro nuvola. Ma c’è molto di

ICT Professional n.70 57