Sei sulla pagina 1di 5

G E S U N D H E I T S B EZ I R K

COMPRENSORIO SANITARIO

MERAN

DI MERANO

Krankenhaus Meran

Ospedale di Merano

Dienst fr Dit
und Ernhrung

Servizio Dietetico
e Nutrizionale

IPERTRIGLICERIDEMIA
Definizione
Per ipertrigliceridemia si intende un'elevazione oltre la norma dei valori di trigliceridi (grassi) nel sangue
(oltre 170 mg%). Pu essere dovuta:
1) ad alterazioni nel metabolismo lipidico per fattori ereditari,
2) ad alcune malattie quali lo scompenso diabetico, la sindrome nefrosica, l'alcolismo,
3) ad errori alimentari quali una dieta particolarmente ricca in calorie, in grassi, in zuccheri o all'
eccessiva introduzione di alcool.
L'ipertrigliceridemia, in concomitanza con altri fattori di rischio, (sovrappeso, ipercolesterolemia, fumo,
diabete, stress, mancanza di esercizio fisico ecc.) il presupposto per l'aterosclerosi, l'infarto, l'ictus
cerebrale. In rari casi si possono verificare complicanze quali la pancreatite acuta e le crisi di dolore
addominale.
Seguire una corretta alimentazione determinante per ottenere un abbassamento di alti livelli di
trigliceridi nel sangue.

Caro/a paziente,
il termine "dieta", di origini greche, significa "stile di vita" e rappresenta un nuovo modo di
intendere l'alimentazione. Scegliere in maniera appropriata tra i diversi cibi, vuol dire
"mangiare correttamente". Vietare o promuovere l'assunzione di alcuni cibi o di intere
categorie di alimenti pu invece essere poco efficace, in molti casi controproducente e crea
spesso paure ed ansia ingiustificate.
E' comunque importante tenere presente che il cambiamento delle proprie abitudini alimentari
deve avvenire in modo graduale, ma continuo per poter migliorare e mantenere pi a lungo un
buon stato di salute.
Questo nuovo sistema terapeutico si dimostrato il pi efficace non solo a livello
ambulatoriale ma anche per il trattamento dei pazienti ricoverati.
Sulla base di queste considerazioni l'approccio terapeutico sta subendo progressivamente
delle modifiche: oggi gli specialisti della nutrizione sono infatti tutti
concordi nel considerare la sola prescrizione dietetica poco efficace, mentre danno pi
importanza all'educazione alimentare e alle componenti psicologiche legate all'alimentazione
stessa.
I consigli elaborati dal Servizio Dietetico e Nutrizionale sono quindi da considerarsi indicativi e
vanno sempre adattati e personalizzati a seconda dello stato nutrizionale e delle patologie
specifiche del paziente. Questa una delle competenze dei tecnici specializzati che valutano
inoltre la modalit di comunicazione delle informazioni e del linguaggio utilizzato, che
dev'essere chiaro e adeguato alla personalit del singolo individuo.
Solo in questo modo possibile indirizzare le persone al cambiamento del proprio stile di vita.
Per una terapia nutrizionale riguardante altre patologie e per un trattamento dietetico
personalizzato e pi approfondito consigliabile rivolgersi direttamente al
Servizio Dietetico e Nutrizionale - tel. 0473/251250 - per fissare un appuntamento.

Dienst fr Dit und Ernhrung


Verantwortliche: Dr. Maria Elena Azzaro
Rossinistrae 1 | 39012 Meran
Tel. 0473 251 250 | Fax 0473 251 296
http://www.sb-meran.it | diet@asbmeran-o.it
Firmenbezeichnung: Sanittsbetrieb der Autonomen Provinz Bozen
St.-Nr./MwSt.-Nr. 00773750211

Servizio Dietetico e Nutrizionale


Responsabile: Dr. Maria Elena Azzaro
via Rossini, 1 | 39012 Merano
tel. 0473 251 250 | fax 0473 251 296
http://www.as-merano.it | diet@asbmeran-o.it
Ragione soc.: Azienda Sanitaria della Provincia Autonoma di Bolzano
Cod. fisc./P. IVA 00773750211

CONSIGLI GENERALI
1. Attenzione al peso corporeo: il sovrappeso e l'eccesso di calorie introdotte con l'alimentazione
aumentano la produzione di grassi nel nostro organismo.
2. Limitare l'uso dello zucchero, di alimenti (per es.dolci) e bibite che lo contengono. Assumere la
frutta, anch'essa ricca in zuccheri semplici, in giuste quantit. Troppo zucchero nel nostro corpo viene
trasformato in trigliceridi.
3. Evitare l'alcool: vino, birra e superalcoolici provocano un'incremento dei livelli di trigliceridi.
4. necessaria l'eliminazione dei grassi animali (burro, panna, strutto, lardo) e delle margarine.
Dovranno pertanto essere utilizzati come condimento e con moderazione gli olii vegetali (olio di oliva
extravergine e olii di monoseme) da aggiungere a crudo a fine cottura in modo da non alterarne le
caratteristiche con il calore. Per insaporire le pietanze si consiglia l'aggiunta di erbe aromatiche
(rosmarino, prezzemolo, salvia, alloro, timo, erba cipollina, ecc).
Metodi di cottura consigliati: al vapore, al cartoccio, bollitura, al forno, in umido, nel forno a
microonde, in pentola a pressione.
5. Consumare giornalmente e a tutti i pasti alimenti ricchi in amido in giusta quantit come cereali e
derivati (pasta, pane, riso, polenta, orzo, avena ecc.) o in loro sostituzione patate. Circa la met
dell'introito calorico giornaliero dovrebbe provenire da questi alimenti.
6. Incrementare il consumo di legumi (fagioli, piselli, ceci, lenticchie, soja) poveri di grassi e ricchi
di fibra che permette di limitare l'assorbimento dei grassi presenti nel pasto.
7. Mangiare ad ogni pasto verdura anch'essa ricca in fibra.
8. Sostituire, quanto pi possibile, la carne con il pesce di mare che contiene grassi utili per prevenire
le malattie cardiovascolari (grassi poliinsaturi della serie -3 e -6).
9. Svolgere attivit fisica adeguata e in modo costante. Il movimento "brucia" i grassi e quindi
favorisce la riduzione dei valori plasmatici dei trigliceridi; inoltre utile perch migliora la circolazione
sanguigna e riduce lo stress.

TERAPIA DIETETICA DELL'IPERTRIGLICERIDEMIA


fondamentale che l'alimentazione risulti varia ed equilibrata nei suoi componenti, quindi gli alimenti
permessi, qui sotto indicati, vanno assunti nella giusta quantit. Qualsiasi alimento "sano", se consumato
in eccesso, pu diventare dannoso per la nostra salute.
Alimenti adatti

Alimenti non adatti


Cereali e patate

sono tutti concessi: frumento, riso, orzo, mais,


segale, avena, grano saraceno, miglio, farro,
pasta, semola, pane integrale, pane nero, pane di
segale, pane bianco comune, fette biscottate e
crackers, canederli, polenta, patate lesse, al
cartoccio o arrostite con poco olio, gnocchi di
patate.

quelli preparati con aggiunta di grassi animali


(burro, strutto, panna ecc. vedi etichetta); per
es.: pane, grissini o crackers, pane all'olio, patate
cucinate nel burro, cibi fritti.

Le pietanze che contengono uova (gnocchi, canederli, "Sptzle", ecc.) vanno consumate con moderazione
(max. 2x in settimana).
Legumi
fagioli, piselli, lenticchie, ceci, soja (vedi consigli
generali punto 6).

Dienst fr Dit und Ernhrung


Verantwortliche: Dr. Maria Elena Azzaro
Rossinistrae 1 | 39012 Meran
Tel. 0473 251 250 | Fax 0473 251 296
http://www.sb-meran.it | diet@asbmeran-o.it
Firmenbezeichnung: Sanittsbetrieb der Autonomen Provinz Bozen
St.-Nr./MwSt.-Nr. 00773750211

Servizio Dietetico e Nutrizionale


Responsabile: Dr. Maria Elena Azzaro
via Rossini, 1 | 39012 Merano
tel. 0473 251 250 | fax 0473 251 296
http://www.as-merano.it | diet@asbmeran-o.it
Ragione soc.: Azienda Sanitaria della Provincia Autonoma di Bolzano
Cod. fisc./P. IVA 00773750211

Alimenti adatti

Alimenti non adatti


Verdura

pu essere assunta liberamente, sia cotta che


cruda, consigliata in entrambi i pasti principali.
Attenzione per ai condimenti.
Frutta
Tutte le variet; pu costituire anche una sana
datteri, frutta secca, frutta sciroppata.
merenda, tenendo presente per che essendo la
frutta un alimento ricco in zuccheri semplici
(fruttosio), da consumare con moderazione.
N.B.: La frutta oleosa (noci, nocciole, mandorle, arachidi, ecc.) e l'avocado possono essere consumati in
quantit limitata, dato l'elevato contenuto in grassi.
Carne, insaccati e frattaglie
scegliere i tagli di carne magra (per es. filetto,
lonza, polpa ecc.) di vitello, manzo, coniglio, pollo,
tacchino, faraona, fagiano, struzzo, cavallo,
maiale, agnello e capretto, selvaggina. La carne
dovr essere privata del grasso visibile, i volatili
della pelle;
prosciutto cotto o crudo, privato del grasso
visibile, prosciutto di manzo,di tacchino, di
cavallo, di selvaggina, bresaola.

tutti i tagli di carne grassa (per es. costoletta), oca,


anatra, castrato, gallina, zampone; carni impanate
e fritte; interiora: rognone, cuore, trippa, cervella e
milza sono da evitare sia per l'elevato contenuto in
colesterolo, sia per i metodi di cottura per questi
alimenti. Fegato di vitello e lingua possono invece
essere consumati eccezionalmente (se non esiste
ipercolesterolemia);
tutti i salumi e gli insaccati come cotechino,
salame, salsicce, mortadella, coppa e Lyoner ecc.
N.B.: il consumo di carni affumicate (per esempio Speck) deve essere limitato.
Prodotti ittici

vedi consigli generali. Il pesce va acquistato fresco


anguilla, tonno e sgombri sott'olio;
o surgelato.
pesce impanato e fritto.
Nasello, merluzzo, dentice, pesce persico,
palombo, seppie e calamari, polipo, trota, sogliola,
vitello di mare, tonno fresco, branzino o spigola,
passera di mare, orata, triglia, pesce spada, coda
di rospo, carpa. Molluschi: cozze, vongole,
ostriche. Crostacei quali gamberi, scampi,
aragosta.
N.B.: salmone, sgombro, aringa e aringa arrotolata sono pesci che contengono una maggiore quantit di
grassi, ma poich sono ricchi in acidi grassi poliinsaturi possono essere mangiati con moderazione.
Il tonno al naturale in scatola si pu consumare con moderazione.
Uova
non pi di 2 uova in settimana, alla coque, in
camicia o sode, al tegamino, frittata alle verdure,
cucinata senza grassi.

uova cucinate con grassi, omelette fritte.

Latte e derivati

Dienst fr Dit und Ernhrung


Verantwortliche: Dr. Maria Elena Azzaro
Rossinistrae 1 | 39012 Meran
Tel. 0473 251 250 | Fax 0473 251 296
http://www.sb-meran.it | diet@asbmeran-o.it
Firmenbezeichnung: Sanittsbetrieb der Autonomen Provinz Bozen
St.-Nr./MwSt.-Nr. 00773750211

Servizio Dietetico e Nutrizionale


Responsabile: Dr. Maria Elena Azzaro
via Rossini, 1 | 39012 Merano
tel. 0473 251 250 | fax 0473 251 296
http://www.as-merano.it | diet@asbmeran-o.it
Ragione soc.: Azienda Sanitaria della Provincia Autonoma di Bolzano
Cod. fisc./P. IVA 00773750211

latte parzialmente (1,8%) o totalmente scremato


latte condensato, jogurt alla frutta;
(0,3%), latticello, jogurt magro, ricotta, Quark
i formaggi con un contenuto in grassi su sostanza
magro;
fresca superiore al 30% (oppure superiore al 50%
tutti i formaggi che contengono fino ad un 30% in
su sostanza secca) per es: mascarpone, gorgonzola
grassi su sostanza fresca (oppure 50% su
al mascarpone, pecorino, formaggini.
sostanza secca - vedi etichetta) per es.: tipo
belpaese, mozzarella, caciotta, taleggio, fontina,
camembert, quartirolo, stracchino, scamorza,
parmigiano,
grana,
groviera,
provolone,
emmental.
I formaggi vanno consumati in quantit limitata.
N.B.: latte intero (3,5%) e jogurt naturale da latte intero possono essere consumati con moderazione.
Alimenti adatti
Alimenti non adatti

olio extravergine di oliva, olio di semi di girasole,


di mais, di soja.

Grassi
burro, panna, lardo, strutto, grassi animali in
genere, olii di bassa qualit: di semi vari, di palma,
di cocco, margarine. Maionese, sughi, brodi grassi.

N.B.: Le margarine sono ricche di grassi saturi che portano alla sintesi di trigliceridi e
colesterolo nel sangue quindi andrebbero escluse. Solo prodotti di migliore qualit, quindi con un
elevato contenuto di grassi poliinsaturi e monoinsaturi e ridotto di grassi saturi potrebbero essere
utilizzati con moderazione. Per chi fosse interessato all'acquisto di margarine si consiglia una attenta
lettura dell'etichetta e dei valori nutrizionali.
Bevande
acqua,
t
senza
zucchero,
caff
d'orzo,
centrifugati di verdure; caff: non eccedere nel
consumo (1 o 2 tazzine al giorno).

alcolici: vino, birra, superalcolici, liquori, digestivi,


aperitivi; le bevande zuccherate e gli sciroppi (vedi
consigli generali); le spremute di frutta fresca per il
contenuto di zuccheri sono da consumare con
moderazione.
Dolci
zucchero, miele, marmellata; i dolci sono da
evitare, poich vengono preparati con zuccheri e
grassi.

I valori nutrizionali degli alimenti sono stati tratti da: Tabelle di Composizione degli Alimenti - Istituto
Nazionale della Nutrizione.

I consigli sopraesposti valgono per i Pazienti affetti esclusivamente da ipertrigliceridemia.


In concomitanza con altre patologie sar il Medico Curante a consigliare al Paziente il regime dietetico pi
adatto o ad indirizzarlo a Servizi specializzati in Dietetica.

Dienst fr Dit und Ernhrung


Verantwortliche: Dr. Maria Elena Azzaro
Rossinistrae 1 | 39012 Meran
Tel. 0473 251 250 | Fax 0473 251 296
http://www.sb-meran.it | diet@asbmeran-o.it
Firmenbezeichnung: Sanittsbetrieb der Autonomen Provinz Bozen
St.-Nr./MwSt.-Nr. 00773750211

Servizio Dietetico e Nutrizionale


Responsabile: Dr. Maria Elena Azzaro
via Rossini, 1 | 39012 Merano
tel. 0473 251 250 | fax 0473 251 296
http://www.as-merano.it | diet@asbmeran-o.it
Ragione soc.: Azienda Sanitaria della Provincia Autonoma di Bolzano
Cod. fisc./P. IVA 00773750211


Dienst fr Dit und Ernhrung
Verantwortliche: Dr. Maria Elena Azzaro
Rossinistrae 1 | 39012 Meran
Tel. 0473 251 250 | Fax 0473 251 296
http://www.sb-meran.it | diet@asbmeran-o.it
Firmenbezeichnung: Sanittsbetrieb der Autonomen Provinz Bozen
St.-Nr./MwSt.-Nr. 00773750211

Servizio Dietetico e Nutrizionale


Responsabile: Dr. Maria Elena Azzaro
via Rossini, 1 | 39012 Merano
tel. 0473 251 250 | fax 0473 251 296
http://www.as-merano.it | diet@asbmeran-o.it
Ragione soc.: Azienda Sanitaria della Provincia Autonoma di Bolzano
Cod. fisc./P. IVA 00773750211