Sei sulla pagina 1di 12

dal 1977

punto e linea

PERIODICO DI OPERA
diffuso in 3.000 copie

mensile di informazione

Novembre 2016 Iscrizione ARCI e abbonamento annuale euro 25,00 - Oltre i 60 e studenti sino 25 anni euro 15,00 e-mail: circolo@puntoelinea.org

La
Ratra

IN QUESTO NUMERO
2-6

CRONACA

Chiusi i presidi sanitari di Opera e Pieve


Dalla giunta solo risposte vaghe e incoerenti
Scrutatori per i seggi elettorali
Imagine di Lennon ha compiuto 45 anni
Lettera dei sindaci per i servizi sanitari
La scuola dellinfanzia don Milani non sar demolita
Citt Metropolitana la teoria del "meglio soli" lascia Opera senza
consiglieri
Vittoria del centrosinistra, clamoroso flop di Fusco
La lente: Chi Arianna Censi
loperese Censi la vice di Sala
Ciao Maestro
Opera aspetta ancora la nuova farmacia
Interventi sugli impianti del Polifunzionale
Nuovi infissi allAlighieri
La ratra
Furto alla farmacia comunale
Di nuovo aperto il sottopasso ciclabile
Quando lacqua scontata
Rapina al Simply di via Moneta
"La Sosta"
Cibo, Moda, Design: il City Style partito!
Il guardone - Parcheggi, rotatorie, immigrati ... e il Maestro

SPUNTI

Impara larte
Parco Sud: un patrimonio paesaggistico, economico e culturale alle
porte di Milano
"La fabbrica del cioccolato"
Porte aperete alle idee

SCUOLA

Iniziative per lorientamento alla scelta della scuola secondaria di


secondo grado
Speciale orientamento Istituto Calvino di Rozzano
Progetto rispetto

CULTURA
Vitrolage - Amore acido
La bufala dellinvasione a Opera
Basilica di S. Eustorgio e Cappella Portinari
Il Figlio Invisibile
FoodFilmFestival@ParcoAgricoloSudMilano

TEMPO LIBERO

10

Personal trainer: istruzioni per luso


ADS Opera: bambino di 10 anni escluso dalla scuola calcio perch
non ha mai giocato a pallone
Comitato Soci Coop

11

INFINE
Il dramma delle battute - Corso di drammaturgia
Telefoni utili
La musica del Sole

REFERENDUM

Perch voto s
di Gianni Cico Cicognani

Le ragioni per votare s


sono tante e forti, ma qui potr segnalare solo quelle per me pi significative,
chiarendo subito che dall'esito del referendum dipende la possibilit per il
paese di aver istituzioni pi efficaci, pi
veloci, pi economiche, non il futuro di
Renzi e del suo governo.
Voto s perch la parte della
Costituzione che fissa i principi fondanti dell'Italia democratica non viene toccata ed dunque falso paventare rischi
per la democrazia. Le modifiche mirano a velocizzare il percorso delle leggi
e a rendere pi moderna l'Italia.
Voto s perch:
- non rimanga tutto cos com' per molti

anni ancora;
- sar pi veloce fare, modificare o cancellare una legge;
- il Senato non sar pi un doppione
della Camera e sar composto da 100
rappresentanti delle realt territoriali
che non avranno indennit (oggi i senatori eletti sono 315!);
- vengono abolite le province;
- vengono drasticamente ridotte le
indennit dei consiglieri regionali;
- su diverse materie la competenza sar
dello Stato, evitando differenze e sperequazioni tra regione e regione.
Voto s perch vengono introdotti nuovi
strumenti di democrazia e di partecipazione: la possibilit per il Senato di
proporre modifiche alle leggi approvate; tempi certi per l'esame delle leggi di
iniziativa popolare; i referendum propositivi e di indirizzo; modalit pi efficaci per il referendum abrogativo; maggiore definizione dei principi della
parit di genere; lo Statuto delle opposizioni.
Voto s anche perch: molte delle cose

previste dalla riforma sono state per


decenni bandiere della sinistra; non
deve vincere il no del vero partito
della nazione, quel calderone dove i
no di sinistra, di centro e di destra
(compresa CasaPound) diventeranno
nel risultato un tuttuno; votano no
quelli di sinistra che si arrovellano nei
distinguo e perdono, cos, le prospettive
del progressismo, diventando ostaggio
e strumento della conservazione.
Voto s anche per l'impegno, che spero
sia presto rafforzato da un ordine del
giorno parlamentare, a modificare
subito dopo il referendum la legge elettorale.

Perch voto no

di Gianfranco Ferrari

Questa riforma , come molta parte


della vita pubblica doggi, figlia della

fregola del nuovismo e dellansia di


prestazioni.
La logica delle mani libere risale dalla
societ civile a quella politica, incidendo in quella che la forma della democrazia parlamentare cio lespressione
del voto da parte del cittadino elettore.
Il nuovo senato un pasticcio, spacciato per strumento di risparmio si sarebbe potuto ottenere ugualmente diminuendo i compensi o limitando ulteriormente il numero dei componenti di
entrambe le camere, senza intaccare i
meccanismi di configurazione delle
rappresentanze.
Lanomalia di un ramo del parlamento
sottratto al voto popolare, demandandone lelezione da parte degli eletti alle
assemblee amministrative a cosa
serve? Se debbono rispettare il mandato che gli elettori hanno dato loro che
senso ha farli votare? I dati gi ci sono;
se invece possono scegliere si ha una
svalutazione del voto popolare, che
viene corretto dallintervento delle
segreterie dei partiti, che possono pilotare il voto degli eletti nelle assemblee,

e questo per definire i componenti di


unassemblea legislativa e non pi semplicemente amministrativa.
Lintento quello di rendere pi governabile lintero parlamento pi ligio alle
direttive di una maggioranza (qualunque essa sia) che attraverso la nuova
legge elettorale, la porcata 2, parafrasando il fine legislatore padre della
prima versione (per altro gi dichiarata incostituzionale), finisce per
avere un attento controllo dei componenti il parlamento, che saranno pi
vincolati ai progetti dei mandanti
(le segreterie), che non alle regole
della democrazia.
Ma le regole non sono impedimento al
ben operare e legiferare, bens sono
baluardo ad eventuali inique maggioranze supine ai poteri economici e
finanziari delle cui malefatte gi ora
scontiamo lingerenza pesante con
una crisi economica mondiale ancor
lontana dalla soluzione, anzi sempre
pi avvolta su se stessa alimentante i
peggiori istinti dellanimo umano.
Anche per questo voter no.

punto e linea
mensile di informazione

Novembre 2016
pagina

Opera CRONACA

La giunta regionale a guida leghista affossa la sanit locale

Chiusi i presidi sanitari di Opera e Pieve

Le ASL si riducono da quattordici a cinque. Nel territorio limitrofo resteranno solo gli ambulatori di Binasco e Rozzano. Lettera dei sindaci alla Regione. Il Comune di Opera faccia di
pi. Raccolta di firme del PD a Opera
Per comprendere appieno la portata
della
riforma
sanitaria
in
Lombardia si deve partire da un
dato numerico: sul territorio della
nostra vecchia ASL Milano 2, ora
chiamata
ASST
MelegnanoMartesana, dei quattordici poliambulatori specialistici territoriali presenti ne rimarranno aperti solo cinque, sebbene si preveda laumento
delle prestazioni erogate in alcuni
di quelli rimasti. Il problema che si
crea a seguito di una decisione del
genere enorme ed , soprattutto,
un problema di accessibilit. In presenza di un contesto dove la rete di
trasporto pubblico non uniforme e
in molti casi inadeguata a supportare i servizi socio sanitari, si creer un disagio diffuso, in particolare
per le categorie pi fragili, quali
anziani e donne incinte, costringendo gli utenti a spostarsi con il
mezzo privato, cosa che non tutti
vogliono o hanno la possibilit di
fare, per raggiungere i poliambulatori rimasti in vita. Tutto ci in presenza di una riforma motivata dalla
necessit di razionalizzare, concentrando in pochi ambulatori pubblici
le prestazioni specialistiche, pur
con lintenzione di aumentare le
prestazioni erogate.
Altro motivo a supporto della riforma sarebbero i tagli del Governo
nazionale, ma questo non corrisponde al vero. Come ribadito dalla
ministra Lorenzin lo scorso 18 ottobre, per il 2017 il fondo sanitario
nazionale sar di 113 mila miliardi,
due in pi del 2016, in coerenza con
quanto stabilito dal Patto per la
salute, sottoscritto da Stato e
Regioni. Alla Lombardia sono
andati 17.729 milioni, meno di
quanto sancito dal patto, ma pi del
2015 (17.582 milioni).
Le scelte sulla salute, tuttavia, non
possono essere motivate solo da
una presunta ottimizzazione delle
risorse, essendo scelte che toccano
la carne viva dei cittadini e sono

punto
e linea
mensile di informazione
Novembre 2016

Iscriz. Trib. di Milano n 667


del 22-10-1999 - Tiratura 3.000 copie
Editore: Circolo Arci Punto e Linea
Presidente circolo: Francesco Cavallone
Tel. 3703053912
e-mail: redazione@puntoelinea.org
siamo su Facebook: Arci Punto e linea
Direzione e Redazione:
Via Dante 29 - 20090 Opera (MI)
Direttore responsabile: Gianni Cicognani
Coordinatore della redazione:
Gianfranco Ferrari
Redazione:
Diana Battaggia, Alessandra Bonavita,
Gianluigi Capurro, Livio Carati, Leonardo
Castiglione, Francesco Cavallone, Arianna
Censi, Alessandro Di Falco, Elena
Falcone, Rinaldo Ferretto, MariaGiovanna
Gatti, Michela Gregori, Carmelo La
Licata, Gloria Libano, Lucia Ravera,
Angelo Riva, Agostino Tozzi, Alessandro
Virgilio

Progetto grafico: Enrica Bologni


Stampa: Grafiche Ortolan
via Diaz, 24 - 20090 Opera (Mi)

anche scelte che devono essere preventivamente condivise dai territori


e dagli amministratori che in questi
territori operano. Si spesso enfatizzato, da parte degli autori della
riforma lombarda, il fatto che per
quel che riguarda la salute preminente la libera scelta del cittadino,
che deve potersi curare dove e
come meglio ritiene; ma con la
riforma viene sottratta una possibilit di scelta fondamentale che
quella di potersi curare allinterno
del proprio comune. Per quel che
riguarda il nostro territorio rimarranno aperti i poliambulatori di
Binasco e Rozzano, mentre saranno
chiusi quelli di Opera e Pieve
Emanuele. Saranno ridimensionati
anche i presidi di Peschiera
Borromeo e Melegnano.
Che cosa fare allora? Qualcosa
gi stato fatto: su iniziativa
dellAmministrazione comunale di
Pieve Emanuele stata inviata una
lettera ai vertici regionali, chiedendo di sospendere le misure in atto e
chiedendo, altres, un incontro con i
sindaci dei territori interessati per
ridiscutere le misure previste. La
lettera stata firmata dai sindaci di
Basiglio, Locate di Triulzi, Opera e
Pieve Emanuele e dal presidente
della Conferenza dei sindaci
dellASST Melegnano-Martesana.
Anche il sindaco di Opera, dicevamo, ha sottoscritto la lettera, ma ci
aspettiamo, oltre allatto formale
della firma, altre iniziative forti,

anche nei confronti del proprio partito di riferimento (la Lega Nord),
per cercare di modificare decisioni
che mettono in serio pericolo i principi di sussidiariet, prossimit e
universalit che attengono al diritto
alla salute.
Anche il Partito Democratico di
Opera sta facendo la sua parte: in
presenza di una riforma che mette
in pericolo i diritti di pi di cinquantamila cittadini della zona sud
di Milano, stata organizzata una
raccolta firme con presidi al mercato e in altre zone del nostro comune, per presentare due distinte petizioni: una alla Regione Lombardia
e una al Comune ove le firme saranno a supporto di una mozione che si
spera sar condivisa da tutte le
forze politiche.
Da rimarcare che, per quanto
riguarda Opera, la chiusura della
ASL e la necessit di doversi recare
a Rozzano per fruire delle prestazioni sanitarie necessarie creano
disagi ancora pi gravi, poich il
nostro comune ha una incidenza di
popolazione in et avanzata superiore a quella dei comuni limitrofi
(a Opera lindice che individua le
persone in et avanzata di 176
mentre per Pieve e Locate lo stesso
indice di 120).
Vedremo cosa succeder. Ma nessuno resti indifferente.
Francesco Cavallone

Alle interpellanze delle opposizioni

Dalla Giunta solo risposte


vaghe e incoerenti

Gli esempi della perdita dei finanziamenti regionali per le


ciclabili e linsipienza su chi e come gestir leventuale nuovo
palazzetto dello sport
Opera - Nella normale dialettica
politica la maggioranza prende
decisioni e governa, mentre lopposizione opera un controllo sugli atti
della maggioranza stessa, chiedendo, ad esempio, a mezzo di interpellanze, di chiarire termini e ragioni di decisioni prese.
Nel nostro Comune, per, spesso
questa dinamica non funziona, perch alle interpellanze dellopposizione lAmministrazione risponde
in modo vago, insufficiente, senza
entrare nel merito e quasi solo per
adempiere a un dovere formale.
Per comprendere meglio quanto
andiamo dicendo facciamo due
esempi relativi a due interpellanze
presentate dai consiglieri di
Centrosinistra.
La prima riguardava la bocciatura
del progetto presentato dal Comune
relativo alla corresponsione di
fondi Regionali finalizzati alla realizzazione di piste ciclopedonali.
Argomento importante, visto che la
tendenza alla mobilit ciclistica si
va sempre pi affermando. La
Regione nel bocciare il progetto
parla di elaborato insufficiente e
privo dei requisiti fondamentali
richiesti. Ebbene, nel rispondere
allinterpellanza che chiedeva
ragione dellinsufficienza del progetto, stato risposto che secondo
lAmministrazione il progetto era
conforme a quanto richiesto, invitando i consiglieri di opposizione a
prenderne visione a riprova di
quanto affermato. Certamente non

spetta ai consiglieri di opposizione


giudicare se il progetto conforme
oppure no, anche perch ci richiede competenze tecniche che forse
chi allinterno del Comune ha
redatto il progetto stesso doveva
possedere. Comunque la conclusione che Opera stata esclusa da
sostanziosi finanziamenti dellordine di centinaia di migliaia di euro.
Secondo esempio. Linterpellanza,
questa volta, riguardava fra le altre
cose la possibilit di mettere a reddito, una volta finito, lerigendo
nuovo palazzetto dello sport, facendolo utilizzare da associazioni sportive esterne, possibilit, questa, in
pi
occasioni
ventilata
dallAmministrazione.
Ipotesi
necessaria, visti gli alti costi di
gestione di unopera che coster
oltre cinquemilioni di euro e che
avr alti costi di manutenzione e
gestione. La risposta, in questo
caso, che secondo la Giunta presto per individuare eventuali utilizzatori della struttura sportiva; se ne
parler pi avanti a struttura ultimata. Tutto ci ci sembra azzardato,
una sorta di scommessa su richieste
di utilizzo della struttura sportiva
che potrebbero anche non verificarsi. Certo, magari gli utilizzatori si
troveranno, ma se ci non accadesse tutti gli enormi costi di manutenzione ricadrebbero sulle casse
comunali e quindi sui cittadini.
F.C.

Scrutatori per i seggi elettorali


Chi fosse interessato a essere inserito nell'Albo degli scrutatori dei seggi
elettorali deve presentare domanda all'ufficio elettorale del Comune entro
il 30 novembre.
Possono farlo i cittadini e le cittadine iscritti nelle liste elettorali di Opera
e che sono in possesso, almeno, del diploma di scuola dellobbligo.
Seri bisogna esserlo, non dirlo, e magari neanche sembrarlo!
Pier Paolo Pasolini

Imagine di Lennon
ha compiuto 45 anni
L'11 ottobre 1971 usc il singolo pi venduto della carriera di John
Lennon: Imagine. La stampa defin il brano come "il dono pi grande mai
fatto all'umanit".

Immagina

Immagina non ci sia il Paradiso


prova, facile
Nessun inferno sotto i piedi
Sopra di noi solo il Cielo
Immagina che la gente
viva al presente
Immagina non ci siano paesi
non difficile
Niente per cui uccidere e morire
e nessuna religione
Immagina che tutti
vivano la loro vita in pace
Puoi dire che sono un sognatore
ma non sono il solo

Spero che ti unirai anche tu un giorno


e che il mondo diventi uno
Immagina un mondo senza possessi
mi chiedo se ci riesci
senza necessit di avidit o fame
La fratellanza tra gli uomini
Immagina tutta le gente
condividere il mondo intero
Puoi dire che sono un sognatore
ma non sono il solo
Spero che ti unirai anche tu un giorno
e che il mondo diventi uno.

Opera CRONACA

mensile di informazione

Novembre 2016
pagina

Dopo la denuncia di punto e linea nuova marcia indietro


della Giunta

Indirizzata a Regione, AST e ASST

La scuola dellinfanzia don Milani


non sar demolita

Lettera dei sindaci


per i servizi sanitari

I sindaci di Basiglio, Locate di


Triulzi, Opera e Pieve Emanuele
hanno scritto al presidente della
Regione Lombardia Roberto
Maroni, all'assessore regionale al
welfare Giulio Gallera, al direttore
generale dellAgenzia di tutela
della salute (ATS) di Milano,
Marco Bosio, e al direttore generale dellAzienda socio-sanitaria territoriale (ASST) Melegnano e
Martesana, Mario Alparone, per
lamentare la progressiva chiusura
dei servizi sanitari di prossimit.
"Ormai da anni assistiamo allo
svuotamento dei servizi sui nostri
territori scrivono i quattro sindaci
-, ma, a partire dall'entrata in vigore del nuovo assetto territoriale
della ASST Melegnano Martesana,
50.000 cittadini circa della zona
sud di Milano vedono sparire anche
gli ultimi ambulatori, consultori, e
tre siti socio sanitari consolidati e

punto e linea

Approvato dalla Giunta lo studio di fattibilit per la riqualificazione e la messa in sicurezza. Il progetto dovrebbe rientrare nel programma delle opere pubbliche 2017-2018-2019. La spesa (1.170.000 euro) sarebbe finanziata dalla vendita a privati dell'area comunale collocata tra via Moneta, via dello Zerbo e la ex SS412

pienamente efficienti, i quali hanno


garantito da sempre la possibilit di
accesso alle cure primarie per decine di migliaia di persone, anche per
quanti sono affetti da difficolt
motorie o patologie croniche".
Quello che si sta manifestando
"una deriva aziendalista che molto
poco ha a che vedere con le reali
finalit che un servizio sanitario
pubblico e diffuso dovrebbe perseguire."
"Abbiamo il dovere di tutelare i cittadini - concludono i sindaci - e i
loro diritti di cura e di benessere,
pertanto chiediamo la sospensione
di qualsiasi iniziativa avviata sui
rispettivi territori e ci rendiamo disponibili ad un incontro durante il
quale potersi confrontare e valutare
insieme soluzioni per migliorare
l'offerta dei servizi di cui sopra."
GC

Opera - La scuola dell'infanzia don


Milani non verr demolita come si
ventilava nella determina comunale
132 del 4 aprile scorso. Dopo la
denuncia delle intenzioni della
Giunta fatta da punto e linea e
rimbalzata sulle pagine di diversi
giornali, tra i quali anche
L'Espresso, lAmministrazione
comunale ha fatto marcia indietro
mandando in soffitta l'intenzione
di demolire una delle scuole per
le quali linteresse dal punto di
vista architettonico va ben oltre i
confini regionali e nazionali.

Lo studio di fattibilit per la


riqualificazione e la messa in
sicurezza dell'edificio progettato
dallo studio Canella-AchilliBrigidini, prevede una spesa di

1.170.000 euro. Non stato deciso se e quando realizzare effettivamente l'intervento. Si sa solo
che dovrebbe essere inserito nel
programma delle opere pubbliche
del triennio 2017-2018-2019 e
che sarebbe finanziato in buona
parte dalla vendita a privati dell'area comunale collocata tra via
Moneta, via dello Zerbo e la ex
SS412. Per quell'area il nuovo
Piano di governo del territorio ha
modificato la destinazione duso,
sostituendo quella originaria per
verde pubblico per servizi destinati
alla cittadinanza con la previsione
di un insediamento commerciale di
3000 m a cui si devono aggiungere
anche gli spazi destinati a parcheggio.
GC

punto e linea

Opera CRONACA

mensile di informazione

Novembre 2016
pagina

Eletto lesecutivo di Citt metropolitana

loperese Censi la vice di Sala

Oltre ad Arianna Censi sono sette i consiglieri delegati nel nuovo ente
Milano - loperese Arianna Censi la
vicesindaco di Citt Metropolitana.
Dunque tocca a lei, che anche consigliera comunale di Milano, essere la
vice di Beppe Sala, sindaco metropolitano e di Milano.
Censi stata consigliera comunale a
Opera fino alla scorsa primavera, quando, per potersi candidare a Milano, ha
dovuto dimettersi. Eletta consigliera nel
capoluogo a giugno, con le elezioni
dello scorso 9 ottobre stata eletta

anche nel Consiglio di Citt metropolitana.


Lesecutivo del nuovo ente che ha preso
il posto della Provincia composto da
otto consiglieri delegati (in pratica gli
assessori). Oltre a Censi, vicesindaco e
consigliera delegata al personale e alla
pianificazione strategica, ci saranno:
Barbara Agogliati, sindaca di Rozzano,
alle politiche dellabitare, alle periferie
e allo sport e tempo libero; Elena
Buscemi, consigliera comunale di

Milano, al lavoro e alle politiche sociali; Franco DAlfonso, consigliere


comunale di Milano, delegato al bilancio e alla spending review; Pietro
Mezzi, consigliere comunale di
Melegnano, alla pianificazione territoriale, parchi e ambiente; Siria Trezzi,
sindaca di Cinisello Balsamo, alla
mobilit e alle reti; Francesco Vassallo,
sindaco di Bollate, alla semplificazione
e digitalizzazione.
Ulteriori incarichi per progetti specifici,

Elezioni Metropolitane:

Citt Metropolitana: la teoria


del meglio soli non premia Fusco
Milano la mancata elezione del
sindaco Fusco appare una volta di
pi emblematico del fallimento su
larga scala della strategia politica
della Lega Nord, fatta propria da
Fusco e accettata nei fatti dalla sua
maggioranza - passi per Fratelli
dItalia, partito dellAssessore
Pozzoli, che pur di sopravvivere
politicamente si consegnato mani
e piedi alla Lega Nord ma gli altri
assessori e consiglieri, specie di
Forza Italia o peggio Nuovo Centro
Destra, non hanno mai nulla da
dire? -, una strategia fondata sullegoismo, la chiusura a qualsiasi confronto o sinergia con i Comuni della
zona sui temi di interesse locale e

con quello di Milano su quelli generali: si veda il recente caso dellaccoglienza dei rifugiati chiesta dalla
Prefettura ai Comuni dellArea
metropolitana a cui Fusco e la sua
silente Giunta hanno opposto da
subito un netto rifiuto.
Una linea politica, se cos la si vuol
chiamare, utile forse a solleticare
qualche prurito xenofobo sempre
vivo in una parte della popolazione
operese spesso molto sensibile al
richiamo della foresta della propaganda della destra pi becera in
materia di immigrazione fin dalla
vicenda-rom di dieci anni fa, ma del
tutto fuori luogo per poter ottenere
ascolto o meglio qualche attenzione

Elezioni di Citt metropolitana

Vittoria del Centrosinistra


clamoroso flop di Fusco

Milano - Le elezioni per il Consiglio di


Citt metropolitana si sono tenute il 9
ottobre. La vittoria del Centrosinistra,
con 14 consiglieri eletti, stata netta.
Al Centrodestra ne sono andati 6; 1
consigliere alla lista La citt dei comuni; 1 solo al Movimento cinque stelle;
Lega nord deve accontentarsi di 2 consiglieri, tra i quali, sorprendentemente
per chi lo dava per scontato (lui per

primo!), non c' il sindaco di Opera


Ettore Fusco.
Proprio Fusco, che, per usare il suo linguaggio (cosa di cui immediatamente
ci scusiamo), stato trombato, qualche giorno prima aveva proposto un
minuto di silenzio per celebrare la
morte di Citt metropolitana; ma molto
probabilmente non stato capito o si
spiegato male lui: forse sollecitava il
minuto di silenzio per la propria clamorosa sconfitta. Ora a Fusco non
resta che sperare nella rinuncia di uno
dei due consiglieri leghisti.

Ciao, Maestro

in pi ai problemi che coinvolgono


Opera, ma non ne sono unesclusiva.
Quella stessa Opera che rester cos
senza voce in un Consiglio
Metropolitano che, facile previsione, ne far ovviamente scivolare le
priorit in fondo alla lista. Sempre
ammesso che non avessero fatto
danni ben maggiori altre sparate
di Fusco, sulla scia di quelle registrate negli ultimi due anni e nellordine contro labolizione della
Provincia di Milano, lo statuto di
Citt Metropolitana, lex Sindaco
Pisapia, linutilit del lavoro di
unassemblea che tra laltro non
prevede indennit di servizio (rester celebre lautoscatto del Nostro
tutto solo in unAula Consiliare
vuota ed eretta in un acido commento a simbolo della Casta di
nominati fannulloni, una denuncia
lodevole se solo lo stesso selfie non
fosse stato scattato mezzora prima
dellinizio dei lavori) e, infine, le
stesse elezioni di secondo livello in
cui il popolo sovrano escluso
dal voto: questultima appare come
la meno strampalata, tuttavia la
prova del fatto che con lelezione
diretta oggi ci sarebbe una voce
operese in pi a Milano non lavremo mai.
Jack Frusciante

dellAiuto stato un
momento cos intenso e parNon facile, da figlia, scrive- tuttavia quello che ho vissu- tecipato tanto da trasmetterre un pezzo che racconti lul- to mercoled 19 ottobre al mi la forza e la voglia di
timo saluto al proprio padre, Santuario della Madonna condividerlo. Sapevo che il

quali lIdroscalo, il riassetto idrogeologico, il Parco sud, la programmazione


scolastica, le reti della salute, le reti culturali, le nuove generazioni, lagenzia

per il trasporto pubblico locale, saranno


decisi successivamente.
GC

Chi Arianna Censi


Abbiamo chiesto alla neo vicesindaco di Citt metropolitana
di raccontarci in poche righe la sua vita, le sue esperienze

Sono nata a Milano nel 1961, ma abito da sempre a Opera. Ho vissuto


uninfanzia per molti versi meravigliosa, sono stata studentessa al liceo
scientifico e poi allUniversit, dove ho studiato scienze politiche e
sociologia. Sono bibliotecaria e sin da ragazza mi sono impegnata in
politica.
La politica, se fatta seriamente e con coerenza, unattivit nobilissima,
perch ti permette di contribuire concretamente al miglioramento della
vita delle persone. Lho sperimentato amministrando Locate di Triulzi
dove sono stata Sindaco per nove anni, a partire dal 1990.
Nel 2004 sono stata eletta Consigliere provinciale con una delega alle
Politiche di genere e ho lavorato per migliorare la condizione delle
donne, cercando di ridurre lenorme ritardo che il nostro Paese vive
ancora sulla presenza delle donne nei luoghi in cui si decide.
Faccio parte del Partito democratico sin dalla sua fondazione, incaricata
prima della sanit in Lombardia e poi degli enti locali della provincia
milanese. Credo molto nella politica fatta di reti tra i comuni, perch
sono il livello dellamministrazione pubblica pi vicino ai cittadini e che
ne comprende meglio le necessit e i disagi.
Mi sono occupata a fondo del percorso di costituzione della Citt metropolitana di Milano e dal gennaio a maggio 2016 sono stata delegata dal
Sindaco metropolitano alla Mobilit e viabilit e alle Risorse umane
della nuova istituzione.
Mobilit e viabilit sono due funzioni fondamentali e una visione metropolitana, che vada oltre i limiti dei confini municipali, rappresenta
unimperdibile opportunit per dare risposte al territorio, ai suoi cittadini e ai suoi amministratori, in modo efficiente e tempestivo.
La scorsa primavera mi sono dimessa dal Consiglio comunale di Opera
per candidarmi in quello di Milano, dove sono stata eletta.
C una frase di Le citt invisibili di Italo Calvino che ispira da sempre il mio modo di operare: Duna citt non godi le sette o le settantasette meraviglie, ma la risposta che d a una tua domanda.

Maestro (cos tutti chiamavano amichevolmente e


affettuosamente pap), vercellese di nascita ma operese
sin dal lontano 1964, era una
persona conosciuta e stimata, ma percepire la commozione e il sincero dolore per
la sua scomparsa da parte di
tutti i presenti mi ha fatto
capire, se ancora ce ne fosse
stato bisogno, quanto di lui
ancora vivr nel ricordo di
ognuno. Un ringraziamento
speciale va a Don Olinto,
che ha saputo tracciare la
figura del musicista e della
personalit di Giulio con
parole scelte e appropriate, e
agli amici Paolo Fresu e

Roberto Cipelli, artisti di


fama internazionale, che
hanno regalato con i loro
interventi musicali emozioni
indimenticabili.
Gloria Libano
La bellissima fotografia che Gloria
ci ha dato, dove Paolo Fresu suona
la tromba di fronte al suo Maestro
suggerisce la sensazione che quella
stessa tromba ci ha trasmesso il
giorno del funerale allor quando,
allentrata del cimitero, una lunghissima, magicamente interminabile nota ha accompagnato quei
passi brevi e immensi partendo dal
cuore fino in quel non luogo dove,
forse, il Maestro ascoltava sorridendo ancora.
gff

Opera CRONACA

punto e linea
mensile di informazione

Novembre 2016
pagina

Se mille giorni vi sembran pochi

Opera aspetta ancora la nuova farmacia

Sul bando per le nuove farmacie la Regione impantanata. Oltre cinquemila farmacisti attendono invano una risposta dall'inizio del 2013

Opera - dalla fine del 2012 che


Opera sta aspettando la nuova farmacia che dovrebbe essere insediata nella zona ovest del centro abitato, tra le vie Cadorna, Gramsci e
don Sturzo, ma in Regione nulla si
muove.
Era il 18 ottobre del 2012 quando il
governo Monti approv il decreto
legge n. 179, noto come "Cresci
Italia". Tra le tante norme in esso
contenuto una riguardava la possibilit di aprire nuove farmacie e per
questo le Regioni avrebbero dovuto
aprire un bando. La Lombardia in
questo fu velocissima: apr il bando
l'8 novembre dello stesso anno per
343 nuove sedi farmaceutiche e, per

poter fare le assegnazioni in tempi


brevi, indic il termine al 19 dicembre. Sembrava che tutto filasse rapidamente: in poco pi di un mese
arrivarono 3.560 domande e la
commissione giudicatrice si insedi
entro met gennaio. Ma da quel
momento buio totale.
Dopo tre anni l'efficiente macchina burocratica lombarda non
ancora stata in grado di assegnare le
farmacie. Colpa dei ricorsi, si giustifica la Regione, ma tutte le
richieste di informazione presentate
dai consiglieri di opposizione non
hanno ottenuto alcuna risposta, se
non vaghi accenni sui tempi necessari a chiudere la procedura.

"Sull'efficienza della Regione ne


abbiamo sentite molte da Maroni e
soci commenta il consigliere
regionale del PD Carlo Borghetti -,
ma mille giorni per assegnare un
bando un tempo incredibile. La
Regione rivendica continuamente
pi autonomia, ma dovrebbe anche
dimostrare di saper fare bene ci
che le compete. Tante attivit
imprenditoriali che potevano partire sono al palo, e con esse tanti farmacisti, soprattutto giovani, che
attendono di poter aprire la loro farmacia. Anche Opera attende.

affidati alla C.M.A. di Breno (BS)

Per chi mastica poco il milanese, in dialetto ratra significa topaia.


E Ratra ormai il nome, rapido ed
efficace, con cui molti operesi chiamano larea, che la natura si sta riconquistando per la totale incuria, compresa
fra le vie Marcora, Berlinguer e Cervi.
Larea, proprio in bella vista, allingresso del centro abitato, quella dove
dovrebbe nascere il nuovo palazzetto
dello sport.

finito anche ottobre, ultima in ordine


di tempo delle decine e decine di scadenze che in otto anni Fusco e il suo
vice Nucera hanno sparato promettendo
la posa della prima pietra dellopera.
Unopera faraonica (quasi 5,5 milioni
di euro, solo per stare alla previsione)
che, se mai avr inizio, ben difficilmente, secondo molti, avr conclusione.
passato anche ottobre, ma resta lennesima promessa non mantenuta.

Per il percorso Opera-Zerbo-Noverasco


GC

Interventi sugli impianti del Polifunzionale


Opera - Per migliorare le performance della centrale termica del
polifunzionale di via Gramsci
stato approvato il progetto di efficientamento predisposto dallo studio Valz Gris di Biella. Il costo previsto per l'intervento di 14.000
euro.
Nello stesso edificio previsto
anche l'intervento di adeguamento
dell'impianto antincendio. I lavori,
stimati in 23.000 euro, sono stati

La Ratra

che ha offerto un ribasso del 30%.

Di nuovo aperto il sottopasso ciclabile


Opera - Il sottopasso della ciclabile
Opera-Zerbo-Noverasco che attraversa
la tangenziale ovest nuovamente
aperto. La chiusura del passaggio dal
17 al 28 ottobre si era resa necessaria
per consentire alla Milano Serravalle,
la societ che gestisce le tangenziali
milanesi, di effettuare i previsti lavori
di manutenzione ordinaria al cavalcavia.

Furto alla farmacia comunale

Nuovi infissi all'Alighieri

Opera - Utilizzando una quota


delle disponibilit autorizzate dal
Governo nazionale, il Comune prevede di sostituire gli infissi della
parte meno recente dell'edificio
scolastico della secondaria di
primo grado Alighieri di via
Giovanni XXIII.
La spesa prevista di 116.846 euro.

Opera - Non solo gli appartamenti


sono tempestati dai tanti furti che vengono segnalati a Opera. Anche la far-

CAP: bonus idrico per le famiglie a basso reddito o in difficolt

Quando lacqua scontata

Il Gruppo CAP (gestore del servizio idrico integrato), in collaborazione con i Comuni, ha stanziato 2 milioni di euro da destinare alle agevolazioni tariffarie a
sostegno delle utenze disagiate
residenti nei Comuni della Citt
Metropolitana di Milano, attraverso lerogazione di bonus
idrici del valore di 50 euro.
Il bonus idrico unagevola-

zione destinata ai cittadini a


basso reddito e alle famiglie
numerose o in difficolt e permette di ottenere uno sconto
sulla bolletta dei consumi dellacqua.
Ogni Comune potr assegnare il
bonus in base al proprio regolamento di accesso ai contributi
economici, ma facendo comunque riferimento allIndicatore

della situazione economica equivalente (ISEE).


Beneficiari dello sconto sulla
bolletta potranno essere sia utenze singole, sia cittadini residenti
in condominio.
Per ottenere il bonus e conoscere
le modalit di assegnazione
possibile rivolgersi all'Ufficio
relazioni con il pubblico o ai
Servizi sociali del Comune.

macia comunale stato oggetto di


attenzione da parte dei ladri che vi
sono penetrati nella notte del 1 ottobre.

Rapina al Simply di via Moneta

Opera Anche il supermercato


Punto Simply di via Moneta
stato rapinato. La rapina avvenuta il 17 ottobre, qualche minuto
prima delle 19.
Due rapinatori muniti di pistola e
coperti da passamontagna hanno
portato via l'incasso della giornata.
I clienti all'interno del supermercato erano parecchi, ma alcuni di
essi, coperti dagli scaffali, non
hanno nemmeno avuto il tempo

per accorgersi di quanto stesse


avvenendo. La rapina, infatti, si
svolta nell'arco di pochissimi
minuti. I malviventi sono velocemente usciti indisturbati e si sono
allontanati a piedi. Poich il territorio coperto da numerosissime
telecamere, non dovrebbe essere
difficile per le forze dellordine
risalire agli autori del colpo; sempre che le telecamere siamo veramente attive.

punto e linea

Opera CRONACA

mensile di informazione

Novembre 2016
pagina

Inaugurazione Scalo Milano

La Sosta

Ogni ora buona per bere e mangiare... a due passi da casa!


Il 15 ottobre scorso in via Molise,
18 ha preso il via l'avventura di un
nuovo locale dedicato alla ristorazione. Il suo nome e il pay off che
l'accompagna sono gi un programma: La Sosta, dove...
Ogni ora buona per bere e mangiare. In effetti a chi ha avuto
modo di essere presente all'inaugurazione, alla quale hanno partecipato oltre duecento persone provenienti da Opera e Locate, non
sfuggito il dettaglio della qualit
del cibo. La Sosta, infatti, propone agli ospiti menu vari e sfiziosi, all'insegna della tradizione
gastronomica italiana, ma anche
originali e innovativi, che si completano con una ottima selezione di
vini. In un ambiente famigliare,
arredato con cura, attento al design
sin dalla facciata principale, dove si
apprezza l'insegna del logo e il simbolo concreto dell'orologio, da
adesso in poi sar per tutti possibile
fare due passi da casa per raggiungere La Sosta sia per il pranzo,
dal luned al venerd, scegliendo tra

il pasto completo, il piatto unico


stuzzicante oppure le combinazioni
di primi o secondi, a prezzi che
vanno dai 6 ai 10 euro; sia per la
cena, nei giorni di venerd e sabato
a partire dalle ore 19.00, quando in
totale relax , magari in compagnia
ci si potr sbizzarrire tra le golosit
servite al tavolo. Qualche esempio:
gnocco fritto con salumi misti piacentini (9 euro), hamburger di
Chianina con bacon e patatine fritte
(9 euro), straccetti dorati con salsine e patate (9 euro), bruschettone
fantasia (8 euro)... senza dimenticare il piacere straordinario del dulcis
in fundo (3,50 euro). La Sosta,
garantisce lo staff, offre anche
prime colazioni, bar, caffetteria ed
un bel motivo per trascorrere un po'
di tempo all'ora dell'aperitivo.
Per informazioni, per prenotare
cene, per organizzare feste o eventi
speciali, telefonare al numero:
029077264 oppure scrivere una
mail a: info@lasostalocate.it
La Sosta anche su facebook a
questo indirizzo: LaSostaLocate.

Cibo, moda, design:


il City Style partito!

Il 27 ottobre 2016 s inaugurato a


porte chiuse Scalo Milano, prima
della ufficiale apertura al pubblico
delle 15.00. Alle 11.30 un migliaio
di ospiti su invito hanno partecipato
al taglio del nastro, allinterno del
nuovo City Style. Martina
Colombari, madrina dellevento ha
presentato uno a uno gli attori principali di questo imponente progetto,
da Ettore Lonati (Presidente Lonati
Group), che per primo ha cominciato a sognare questo format sei anni
fa a Carlo Maffioli (Presidente di
Promos e di Locate District), fino a
dare la parola al Sindaco di Locate
di Triulzi, Davide Serran, che ha
espresso il suo orgoglio nei confronti di questa nuova realt, che di
fatto rende il Sud Milano unestensione naturale del Centro della
Metropoli, con il sostegno della rete
dei trasporti urbani. Serran ha
anche ricordato che dopo la chiusura di Saiwa nel 2004, larea rimasta dismessa e a rischio di profondo
degrado. Scalo dunque da considerarsi una sfida per il Sud Milano
e un vero e proprio rilancio della
LAmministrazione
cittadina.
Comunale locatese, ha proseguito
il Sindaco, ha cercato di favorire
il pi possibile gli inserimenti lavorativi: la collaborazione stretta con

Afol, Fondazione Foppa, ITS


Machina Lonati e la Propriet, ha
consentito di avviare corsi professionali gratuiti, formando giovani
ora occupati presso le Aziende del
Village. Lapertura di uno Sportello
dedicato, unitamente alla sezione
implementata sul sito dellEnte,
hanno permesso e continuano a permettere a coloro che cercano impiego di proporre la propria candidatura, avvantaggiandosi di unassistenza esclusiva, riservata. Serran ha
concluso il suo intervento citando il
Parco Agricolo Sud Milano, che
tramite Scalo ha ottenuto 130 mila
metri in propriet. Unaltra bella
scommessa, dalla quale il territorio
tutto si aspetta molto. Valentina
Aprea, Assessora all Istruzione,
alla Formazione e al Lavoro della
Regione Lombardia, Viviana
Beccalossi, Assessora al Territorio,
allUrbanistica, alla Difesa del
Suolo della Regione Lombardia, le
altre autorit che hanno parlato,
affidando quindi la conclusione
degli interventi a Giuseppe Sala,
Sindaco della Citt Metropolitana,
che ha ribadito limportanza del
valore del territorio della Citt
Metropolitana; un valore da sfruttare e impiegare al meglio. Sala ha
inoltre dichiarato che: la politica

sar sempre con chi si prender il


rischio imprenditoriale e sociale di
costruire un futuro in cui il lavoro
sar sempre il minimo comun denominatore di questo territorio".
Tra il pubblico noto, ad applaudire:
lOnorevole Maria Stella Gelmini,
la neo Vice Sindaca di Citt
Metropolitana Arianna Censi e i
Sindaci delle citt limitrofe, Paolo
Festa di Pieve Emanuele, Barbara
Agogliati di Rozzano e Ettore
Fusco di Opera.
In questa prima fase, ricordiamo,
sono 130 i negozi distribuiti su una
superficie commerciale lorda di 30
mila metri quadrati dedicati al
Cibo, alla Moda e al Design. Ma
Scalo Milano ambisce ad essere
ancora molto di pi, un polo culturale e artistico: qui nasceranno
infatti una scuola di formazione
professionale e due spazi espositivi
permanenti che veicoleranno
mostre di arte contemporanea.
Scalo sar anche e inoltre un luogo
nel quale la Musica potr trovare
una sua naturale destinazione.
A regime si stima che dar lavoro a
circa 1.500 persone tra dipendenti
diretti e indiretti. E questo dato
forse quello su cui in tantissimi
oggi puntano e sperano, pi di ogni
altra cosa.

Libano, che ho avuto occasione di


incontrare quando si occupava della
scuola di musica.
Mi ero messo in testa di imparare a suonare la chitarra e prima di cominciare il
corso (tra laltro tenuto da un grande
chitarrista suo amico) il Maestro mi ha
chiesto se almeno conoscevo qualche
rudimento dello strumento che avrei
dovuto studiare. Ho risposto che conoscicchiavo il giro di Do; quindi ho
cominciato e finito l il corso. Negli
anni successivi il Maestro, quando mi
incontrava, mi chiedeva: come va la

chitarra?. Non ho mai avuto il coraggio di rispondere che ero rimasto al giro
di Do.
Ciao Maestro, ti sia lieve la terra.

Bisogna vedere quel che non si visto, vedere di


nuovo quel che si gi visto (), vedere di giorno quel che si visto di notte
Jos Saramago
Parcheggi, rotatorie, immigrati e il Maestro

Bene, abbiamo scoperto che non


bastato lincendio del 13 settembre u.s.
per dissuadere gli automobilisti a parcheggiare i loro automezzi davanti ai
contatori del gas in via Salvador
Allende. Ora difficile pensare che, in
modo autonomo, tutti gli automobilisti
si comportino correttamente e consapevolmente, infatti i pi parcheggiano
dove trovano e soprattutto dove sono
pi comodi. Qui per entra in ballo la
polizia locale (i vigili), i quali si sono
benissimo comportati durante la fase
dellincendio, ma si sono dimenticati di
mettere qualsivoglia deterrente per
impedire quel pericoloso posteggio.

Opera va verso Pieve Emanuele che


non esitiamo a definire demenziale.
Proviamo a percorrerla assieme: da
Opera verso Pieve allarrivo alla rotatoria ti tocca sterzare obbligatoriamente,
in assenza delle opportune segnalazioni, verso sinistra, pena il salto sul marciapiede (figuriamoci con la nebbia!), e
alluscita ti trovi praticamente nella corsia opposta. Mentre chi arriva da Pieve
verso Opera, quasi allimbocco della
rotatoria, si trova la corsia occupata dai
veicoli che giungono dalla parte opposta, come ci capitato di notte incrociando un bus della 222. Visto che
anche la rotatoria del Crocione stata
modificata dopo aver constatato un
palese errore, confidiamo che anche
questa volta si intervenga con la stessa
logica.

Proseguendo con la viabilit, osserviamo che in occasione della prossima


apertura di Scalo Milano stata realizzata una rotatoria nel tratto che da

Cambiamo argomento: si verificato


nella civilissima Emilia, e precisamente a Gorino (delta del PO) lepisodio di un presidio allestito dalla popola-

zione per il respingimento di dodici


(12) donne rifugiate (4 incinte) provenienti da guerre carestie e quantaltro.
A noi operesi di buona memoria, ricorda un altro presidio fatto in questo
paese, contro un temporaneo insediamento di Rom (37 bambini) iniziato con
lincendio delle tende allestite per laccoglienza. (Ricordiamo ancora, temporanea, infatti dopo tre mesi se ne sono
andati). Ma che cosa sta diventando
questo paese, culla (a parole) della cristianit, dellaccoglienza, della fratellanza? Sono state intervistate, sempre a
Gorino, donne che svolgono perlopi
lavori di badante a vecchi e a bambini
del paese e sono tutte straniere. Quindi
gli stranieri ci vanno bene quando li
dobbiamo sfruttare, sottopagare, fargli
fare lavori che noi non facciamo pi,
ma non quando occorrerebbe avere
verso di loro un minimo di solidariet.
Due sole parole a livello personale:
mancato da poco il maestro Giulio

www.falegnameria-frattini.it e-mail:frattini1941@gmail.com

SPUNTI
di
Gloria
Libano

Impara larte
Illuminiamo le grigie giornate novembrine
con la luce che larte sa infondere coi suoi
colori e le sue forme pi disparate:

Isabelle de Borchgrave - Moda di carta:


Mozart 12/14, Milano fino al 31 Dicembre
2016)

oltre trenta abiti realizzati interamente in


carta con lincredibile perizia e il talento
creativo inconfondibile dellartista e stilista
belga Isabelle de Borchgrave riempiranno di
vita le stanze di Villa Necchi Campiglio,
bene del FAI Fondo Ambiente Italiano, nel
cuore di Milano. In mostra l'illustrazione in
carta della storia della moda e dello stile a
cavallo tra la fine dell'Ottocento e la met del
Novecento, dai tailleur di Dior ai colorati
kimono giapponesi.
(VILLA NECCHI CAMPIGLIO, via

Armin Linke - L'apparenza di ci che non si vede:


in occasione della 12a Giornata del
Contemporaneo dedicata allarte italiana, la
mostra propone pi di centosettanta immagini fotografiche accompagnate da testi e
audio, selezionate tra le oltre ventimila fotografie che compongono larchivio di Armin

Linke. Da pi di ventanni lartista viaggia


per il mondo con lintento di fotografare gli
effetti della trasformazione globale delle
infrastrutture e linterconnessione della
societ postindustriale attraverso linformazione digitale e le tecnologie della comunicazione. La sua opera pu essere considerata un giornale di bordo dei profondi cambiamenti economici, ambientali e tecnologici
che modellano il nostro mondo basato sui
dispositivi.
(PAC, via Palestro 14, Milano fino al 6
Gennaio 2017)

Laure Prouvost - GDM Grand Dads Visitor Center:


la mostra unopera darte totale che raccoglie oltre quindici lavori installazioni, video su monitor e proiezioni, sculture e objet trouv che danno vita a un
singolare museo dedicato al nonno dellartista, un luogo stratificato e in divenire, dove architettura e contenuto si integrano a vicenda. Tra le figure pi interessanti della sua generazione, vincitrice del
Turner Prize nel 2013, Laure Prouvost
racconta storie complesse con humor
surreale, inglobando nel proprio lavoro
le modalit della comunicazione contem-

poranea contraddistinta da una proliferazione e da un costante consumo di immagini. (HANGAR BICOCCA, via Chiese
2, Milano fino al 9 Aprile 2017)

per la quale Marras, insieme a una serie di


installazioni edite e inedite, ha rielaborato pi
di cinquecento disegni e dipinti, realizzati nel
corso degli anni, montandoli su vecchie cornici su cui intervenuto intessendoli con le
pi disparate stoffe e appendendoli lungo le
pareti della Curva della Triennale, testimoni
e al tempo stesso narratori della vita raccontata nelle stanze, installazioni con finestre,
porte, pertugi, abitate da vecchi abiti (nessuno disegnato da lui) e oggetti di varia natura
e foggia.
(TRIENNALE-PALAZZO DELLARTE,
v.le Alemagna 6, Milano fino al 21 Gennaio
2017)

Geom. Francesco Mendola


348 7455480

Sede legale: viale lombardia, 58 - 20089 Rozzano (MI)


Sede operativa:via Marconi, 8 - 20088 Rosate (MI)
Tel. 02 89181237 Fax 02 89144724 - P.IVA 0422470968
www.impresaedilemebicolor.it - e-mail: mebicolor.srl@libero.it

mensile di informazione

Opera

Novembre 2016
pagina

Parco Sud: un patrimonio paesaggistico,


economico e culturale alle
porte di Milano
Questo il tema della prima di 6 serate organizzata dal GAS di Opera
Opera - Il Parco Agricolo Sud
Milano nasce nel 1990 con una
legge regionale che lo qualifica
come parco agricolo e di cintura
metropolitana.
Con i suoi 47.000 ettari uno dei
maggiori parchi agricoli dEuropa,
con una storia molto antica, che
parte dal Medio Evo, quando luomo ha iniziato a lavorare per rendere fecondi luoghi che la natura
aveva gi fatto belli, ma poco ospitali.
Un lento e paziente lavoro, dei
monaci per primi, ha costruito nei
secoli un paesaggio che tipico e
unico al mondo, fatto di reti dacqua che si alternano alla disposizione regolare dei campi. Fiumi, canali, colatori, fontanili, marcite
Questa grande ricchezza dacqua
che scorre in superficie e sotto
terra, genera unagricoltura tra le
pi produttive dEuropa, affiancata
da una struttura storico-culturale
(cascine, castelli, abbazie) di

grande importanza, nonch dagli


ambiti naturali riconosciuti a livello
europeo (Fontanile Nuovo di
Bareggio, Bosco di Cusago, Oasi di
Lacchiarella,
Sorgenti
della
Muzzetta).
Il Parco opera nel pieno rispetto
dellambiente, con progetti intesi a
salvaguardare le marcite, aumentare la dotazione arborea e arbustiva
lungo i campi, sensibilizzare gli
agricoltori verso le tecniche di produzione sostenibile, promuovere
lagriturismo e i prodotti del parco.
Gli interventi dei relatori della serata hanno fornito un approfondimento di molti degli aspetti qui sopra
evidenziati.
Dalla storia del Parco alla necessit
di difendere lintera area dai rischi
di cementificazione e di salvaguardare ambiente ed agricoltura sostenibile (Michela Palestra Presidente uscente Parco Sud).
Dalla bio-diversit, difesa con unagricoltura sostenibile e biologica
(Daniela Ponzini Agronoma

dellAssociazione Italiana Agricoltura Biologica), allimmensa ricchezza dellacqua, attraverso i fontanili e le marcite (Martina, studente Istituto Tecnico Calvino).
Il grano non fa parte delle coltivazioni tipiche del Parco Sud, ma in
questi anni molto stato fatto per la
sua coltivazione in generale e per la
riscoperta di grani antichi, proposti
nella panificazione (Dante Perin
Presidente DESR-PASM)
Per il riso invece, prodotto in grandi volumi nel Parco Sud, diversi
produttori stanno convertendo le
loro coltivazioni al biologico, con
ottimi risultati sia dal punto di vista
qualitativo
che
economico.
(Davide Biolghini Coordinatore
Filiera del Riso)
Infine, una delle bellezze artistiche
e culturali, lAbbazia di Mirasole,
presentata da Stefano, studente
dellIstituto Calvino
La serata si conclusa con assaggi
di vari prodotti, forniti regolarmente dal GAS di Opera.

Il G.A.S. di Opera, con il patrocinio del Comune, organizza unaltra serata il 2 al Polifunzionale

La fabbrica del cioccolato


Opera - La cooperativa di commercio equo-solidale Chico Mendes
parler del prodotto partendo dai
processi di coltivazione, raccolta e
trasformazione del cacao.
Non si parler soltanto di prodotto,
ma anche della geo-politica, cultura

Antonio Marras - Nulla dies sine linea:


conosciuto come il pi intellettuale degli stilisti italiani, lartista noto soprattutto per le
sue contaminazioni tra i mondi che compongono luniverso creativo: dal cinema alla
poesia, dalla storia allarte visiva. E proprio
questultima la protagonista della mostra,

punto e linea

e tradizioni di uno o due dei maggiori paesi produttori, Brasile e


Costa dAvorio. E poi, con Natale
alle porte, ci saranno assaggi e
parecchie proposte di acquisto di
cioccolato, allo stato puro o combinato con altri elementi e confezioni

regalo. Il GAS di Opera ha invitato


a partecipare alunni, insegnanti e
genitori della scuola primaria e
secondaria.
Sar una bella festa e, visto il prodotto trattato, un po di euforia
sar pi che benvenuta!

Porte aperte alle idee


Terza ed ultima serata per lanno 2016,
organizzata dal Circolo PD di Opera.
Citt metropolitana. Quale futuro?
Relatore della serata sar Francesco
Cavallone, Consigliere Comunale di
Opera, Responsabile PD di Zona SudOvest per le Buone Pratiche e
Amministrazioni locali.
Ospite sar Arianna Censi, neo nominata Vice-Sindaco della Citt Metropolitana
La serata avr luogo presso il Circolo
PD di Via Dante 27, il gioved 17

Finch luomo non


sparir dal pianeta,
far di tutto e ce la
metter tutta per farsi
male e per star male.
Poi si estinguer. Ma
sar
colpa
sua.
Luomo sar lunico
essere vivente ad
autoestinguersi per
imbecillit
Mauro Corona

novembre con inizio alle ore 21.


Largomento di grande attualit ed
importanza e Milano si sta proponendo
come laboratorio di idee innovative,
normativa adeguata, progetti di largo
respiro, possibilmente utili anche per le
altre citt metropolitane.
Con Francesco Cavallone verr ripercorsa la storia e i contenuti delliter
legislativo che ha portato allistituzione
di 14 Citt Metropolitane.
La presenza di Arianna Censi, che gi
ha svolto ruoli attivi nellambito della

nascente Citt
Metropolitana
ed ora chiamata
a ricoprire limportante carica
di Vice Sindaco,
dar a tutti i partecipanti la possibilit di conoscere meglio i possibili
sviluppi di questa notevole trasformazione ed il futuro delle comunit intorno a Milano, di cui Opera parte.
LDB

OPERA (MI) VIA GEMELLI 4


Tel. 0239847534
Mobile 3285409655
info@genoveseservizi.com
www.genoveseservizi.com

una scelta sicura!

punto e linea
mensile di informazione

Novembre 2016
pagina

SCUOLA

Opera

Orientamento scolastico alla Alighieri


Alighieri con la collaborazione del
Comune di Opera. Ovviamente
non bisogna tralasciare un aspetto
che nella scelta di un indirizzo di
scuola secondaria sempre fondamentale, ovvero partire dalla
propria motivazione e dai propri
interessi per scegliere lindirizzo
di scuola pi congeniale e pi
idoneo anche rispetto alle competenze pregresse acquisite. A tal
proposito lIC Alighieri organiz-

za per il prossimo 30 Novembre


alle 21,00 presso la scuola
Rodari, un incontro dibattito dal
titolo Quale Futuro? in cui
alcuni esperti forniranno ulteriori
indicazioni affinch tutto il percorso di accompagnamento alla
scelta si riveli proficuo e quanto
pi possibile oggettivo.
Gianluigi Capurro

Speciale orientamento
al Calvino

Opera - A partire dal mese di


Novembre cominciano, per gli
alunni della scuola secondaria di I
grado, gli Open Day, ovvero gli
incontri tra insegnanti, genitori e
ragazzi, per riflettere sulle problematiche legate al passaggio nella
scuola secondaria di II grado e alla
scelta dellindirizzo di studi. Nella
scuola Secondaria di I Grado D.
Alighieri, stato avviato, gi da
qualche tempo, un Progetto di
Orientamento alla Scelta. Il percorso si pone lobiettivo di aiutare gli
studenti in uscita dal I ciclo
dIstruzione, ad acquisire una chiara conoscenza di s, una precisa
conoscenza della realt verso cui si
dirigeranno le proprie scelte; imparare a mettere a confronto, in modo
equilibrato, le proprie capacit e le
proprie aspirazioni. La scuola,
attraverso una programmazione
triennale, strutturata secondo finalit, obiettivi, metodi, tempi di attuazione, verifiche di quanto svolto

nelle varie discipline, affronta il


tema dellorientamento in un duplice aspetto: formativo ed informativo. Si comincia con leducare i
ragazzi a maturare una realistica
conoscenza di s ed una graduale
capacit decisionale, per acquisire
una presa di coscienza sulle proprie
possibilit nel campo degli studi e
delle attivit lavorative, attraverso
informazioni che permettono di
leggere la realt dominata dal cambiamento e di servirsene in funzione delle proprie potenzialit. I due
aspetti sono strettamente legati fra
loro ed interessano lintero triennio
e tutte le discipline. Attraverso gli
interventi educativi e formativi la
scuola si prefigge: di trasformare le
potenzialit latenti di ciascuno, in
capacit, abilit, comportamenti e
di potenziare la tendenza allautonomia ed allautodecisione, nonch
di maturare in ognuno la propria
identit. In questa ottica, tutte le
discipline hanno in s peculiarit

diverse, ma diventano orientative


quando concorrono allo sviluppo di
competenze e alla formazione dellallievo. A partire da questo mese e
fino a gennaio gli studenti delle
classi terze avranno lopportunit di
confrontarsi con i loro compagni
pi grandi ( ex alunni della scuola
Alighieri), che frequentano diversi
indirizzi delle scuole secondarie di
secondo grado. Inoltre, il prossimo
19 novembre nei locali della scuola
secondaria Alighieri dalle 8,30 alle
12,30 si terr lOrientaday, una
mattinata di confronto con studenti
e docenti delle scuole secondarie di
Milano, dove verranno illustrati i
piani di studio dei vari indirizzi, le
nuove linee guida dei percorsi distruzione e formazione superiori,
verranno offerti spunti sulla motivazione alla scelta pi idonea al
percorso dei propri figli e fornite
informazioni utili sul servizio di
Sportello
di
Orientamento
Scolastico, avviato dalla scuola D.

LIstituto Italo Calvino di Rozzano In collaborazione con


lassociazione ALA Milano Onlus offre (Gratuitamente)
Consulenza orientativa personalizzata a Genitori e Studenti
delle Scuole Secondarie di Primo Grado che non hanno ancora maturato la scelta relativa alla scuola secondaria di secondo grado o che vogliono approfondire tale scelta con un orientatore esperto consulente del sistema formativo. Ogni mercoled su appuntamento dalle ore 14.00 alle ore17.00 dal 9
novembre 2016 al 1 febbraio 2017 presso la sede di Rozzano
(aula T19) per appuntamento Tel. 02/57500115 (Sig.ra
Franca) e-mail:info@istitutocalvino.gov.it

Pubblichiamo le date dei prossimi Open day dellIstituto


Calvino di Noverasco a cui sono invitati a partecipare studenti e genitori interessati. Nel corso degli Open day sar
possibile confrontarsi con docenti e alunni e avere informazioni pi dettagliate sulle proposte didattiche e formative
dellistituto.
Sabato 19 novembre ore 9,00 -14,00; Sabato 17 dicembre ore
9,00-14,00; Sabato 21 Gennaio

BERETTA

Onoranze Funebri

dal 1920

Onoranze e trasporti funebri


in tutto il territorio nazionale e internazionale
Competenza - Esperienza e disponibilit immediata
presso abitazioni e ospedali
24 ore su 24
Abilitati ad operare nei comuni di Milano, Pavia e relative province
Si effettua disbrigo pratiche inerenti cremazioni

Le nostre agenzie

Opera (Mi) via Dante, 6 Tel.: 02 57606796

Vidigulfo (PV) Via Roma, 83 Tel.: 0382 619275


Siziano (PV) Via Roma, 30 Tel.: 0382 610479
Melegnano (MI) Via Conciliazione, 20 Tel.: 02 9834069
Pieve Emanuele (MI) Via Roma, 16 Tel.: 02 90724440
Locate di Triulzi (MI) Via Piave, 18 Tel.: 02 90731174
Mediglia (MI) Via Carducci, 6/E Tel.: 02 9834069
Pantigliate (MI) Villaggio Mombretto Via Risorgimento Tel.: 02 9834069
Peschiera Borromeo (MI) Via Matteotti, 2 Tel.: 02 5472152

La nostra sede

Landriano (PV) Via IV Novembre 13/15 Tel.: 0382 64432

CULTURA

punto e linea
mensile di informazione

Opera

Novembre 2016
pagina

MasKere: violenza sulle donne

Vitriolage Amore acido


Ancora insieme per denunciare un dramma

Opera - In occasione della


Giornata Internazionale per leliminazione della violenza contro le donne, la Compagnia teatrale MasKere porta in scena
Vitriolage Amore acido, per la
regia di Nadia Bruno.
Vitriolage quella forma di
violenza premeditata per cui una
vittima viene aggredita con
acido con lintento di sfigurarla,
mutilarla, torturarla o ucciderla:
pratica in uso prevalentemente
in Asia meridionale ma che, ultimamente, sta diffondendosi
anche in Occidente e in Italia.
Il testo basato su fatti realmente accaduti, tratti dalla cronaca
dei giorni nostri. Propone la storia di dipendenza affettiva di
una donna nei confronti del part-

ner che la inganna per anni mantenendo una doppia relazione;


quando, allo stremo della sop-

portazione, la donna decide di


chiudere il rapporto, luomo
ritiene intollerabile il suo rifiuto
e giunge a organizzare un
agguato per sfigurarla in volto
con lacido.
Il cast artistico di MasKere
costituito da Sara Tesco,
Roberto Saranga, Cristina
Sgambi, Maria Chiara Malpezzi,
Annalisa Arena, Maurizio
Tartaglia. Le luci e i suoni sono
di Maurizio Gualtieri.
La rappresentazione dellatto
unico si terr 25 novembre, alle
20,45,
al
Cinema-teatro
Eduardo. Parte dellintroito
verr devoluto allAssociazione
Uomini non pi violenti di
Milano.
Diana Battaggia

organizza
zano la visita guidata
a alla

Basilica di
B
d S. Eustorgio e
Cappe
ella Portinari
do
omenica 27
2 novem
mbre 2016
6
Tra iTpi
ricchichei rilevanti
monumenti
milanesi, la Basilica riveste un ruolo di assora i pi ricc
e rilevanti monume
enti milanesi, la Basilica riveste un ruolo di assoluta
luta iimportanza
nella
latavisita
la
mportanza ne
lla ststoria
oria arartistica
tistica
a e e
relreligiosa
igiosa deldella
la citt
c citt.
. ArriArricchisce
cchisce la vi
v si
la
Cappel
la Portinari,gioiello
gioiello rrinascimentale
inascimentale di a
hitetturra toscatoscana.
na.
Cappella
Portinari,
dircarchitettura

ore 14,30 ritrovo davanti allentrata della chiesa


ore 14,30 ritrovo 
ore 15,00 inizio della visita guidata
oreeuro12,00
15,00 iniz
izioadella
visita (saldo
guidataa alla prenotazione)
costo
persona
iscrizione
entro
novembre
presso lufficio soci del supermercato Coop
costo 
sabato
19

 
di Opera
ntro sabato 19 novemb
iscrizione en
bre 
K
informazioni: atl.coop.opera@virgilio.it / circolo@puntoelinea.org
informazioni: atl.coop.opera@virgilio.it / circolo@puntoelin
t
ea.org

La bufala dellinvasione di Opera

La visita
verr effettu
ta al raggiungimento di
di alm
eno 18 p18
artepartecipanti
cipanti
La visita verr
effettuata
alaraggiungimento
almeno

Opera -- La voce dellimminente arrivo a Opera di 500 immigrati (falsi profughi li definisce il sindaco
Fusco) si sparsa in un attimo, ma, come sempre pi spesso capita per le notizie che circolano sui social,
totalmente falsa!
Se Fusco avesse senso delle istituzioni e fosse moralmente coerente, avrebbe dovuto dirlo anche lui, che sa
bene quanto stato detto nellincontro in Prefettura al quale ha partecipato. Invece ha taciuto, sperando che
un crescente clima di paura, odio e discriminazione gli potesse dare nuovamente qualche (miserevole) tornaconto politico e potesse far dimenticare lincapacit sua e della sua Giunta a mantenere promesse e impegni.
Anzich alimentare sospetti e vagheggiare di complotti, avrebbe dovuto dire che la proposta della Prefettura e
del ministro dellinterno Alfano (leader del partito del vicesindaco Nucera, parte organica e determinante
della sua maggioranza) quella di accogliere 2,5 immigrati ogni 1000 abitanti (per Opera vorrebbe dire 34
sui suoi 13772 abitanti) ed volontaria; rivolta cio solo ai comuni che volessero accedere al Fondo di solidariet previsto dal decreto flussi.
Airone

ipocrisia cacciare via un rifugiato. Se mi dico cristiano e caccio un rifugiato io sono


ipocrita. Sono ipocriti tutti quelli che vogliono difendere il cristianesimo e sono contro i rifugiati e le altre religioni. Il peccato che Ges condanna di pi lipocrisia: non
si pu essere cristiano senza vivere come cristiano, senza praticare le beatitudini. Non
si pu essere cristiano senza fare quello che Ges ci insegna.

Papa Francesco

FoodFilmFestival@ParcoAgricoloSudMilano
Associazione Namast
via della Stazione 1 Locate Triulzi Mi
Locate di Triulzi - Namast
unassociazione che si occupa di
consumo critico .
Bottega del Commercio Equo e
Solidale e gruppo dacquisto.
Pensiamo che per agire un cambiamento che sia sostenibile per il
nostro pianeta terra dobbiamo partire dalle nostre azioni quotidiane: il
fare la spesa e vivere in modo etico.
La domanda che ci poniamo sempre
come diffondere il pi possibile
un atteggiamento responsabile
verso i nostri consumi.
Come comunicare ed essere incisivi
per noi che siamo una piccola realt con pochi mezzi economici a disposizione?

Nel 2014 nasce il progetto del


FoodFilmFestival@ParcoAgricolo
SudMilano
Un progetto che unisce:
lintento quello di mettere insieme
vari soggetti gruppi dacquisto
associazioni produttori di tutto il
ParcoAgricoloSudMilano Perch
lunione fa la forza!
Un progetto che parla di Cibo
Il cibo che mangiamo guardando
in faccia chi lo produce e cercando
attraverso film e documentari di
capire cosa ci sta dietro i cibi che
acquistiamo in modo anonimo in un
supermercato. Spesso storie di
sfruttamento e di fatica che neanche
immaginiamo.

Un progetto che parla attraverso le


immagini
Storie di persone, storie di luoghi
vicine e lontane

La prossima edizione che si terr


nel gennaio-febbraio 2017 coinvolge 10 territori del Parco,
parler dei progetti che il Parco
riuscito ad esprimere attraverso i
soggetti che lo abitano.
Abbiamo ottenuto il riconoscimento dal Comune di Milano-citt
Metropolitana

ARTINOMARCO
Parrucchiere unisex
VIALEOPARDI, 3
Tel. 02-57.60.16.48

EROSUOMO
Parrucchiere unisex
VIADIVITTORIO, 80
Tel. 02-57.60.67.69
20090 OPERA (MI)
La premiazione

Una giuria composta da Equo


Garantito, Comune di Milano ed
esperti sui temi del cibo e della
sostenibilit, ha pre-selezionato i
migliori 12 progetti.
E il nostro era tra questi!
Tra i 12 progetti Pre-selezionati
siamo arrivati tra i primi 3 grazie al
voto di tante persone che ci hanno
sostenuto .
Un bel risultato che ci gratifica.

Altri tagliano i capelli


ma i Number One...

punto e linea
mensile di informazione

Novembre 2016
pagina

10

Tempo libero

Opera

Fitness

Dove, come, quando e soprattutto perch rivolgersi a un professionista del fitness

Personal trainer:
istruzioni per l'uso

Disse Henry Ford (fondatore della


omonima casa automobilistica statunitense, tuttora sul mercato): si ha vero
progresso quando le cose che inizialmente erano per pochi, diventano per
tutti.
A giudicare da quello che avvenuto
nel mercato del fitness degli ultimi
10/15 anni, il progresso si pu dire ci
sia stato, eccome.
Solo fino a poco tempo fa, infatti, avere
un allenatore personale era un lusso,
riservato a pochi personaggi dello star
sistem o a qualche milionario alla ricerca della forma perduta.
Oggi, invece, sempre pi persone, spinte dall'abbassamento dei costi del servizio e da una sua maggiore fruibilit, si
rivolgono a un personal trainer per
migliorare la loro forma fisica, la qualit della propria vita e anche per problematiche relative alla salute.
Di quali qualit deve essere provvisto
un trainer per fornire un servizio di questo tipo?
Deve essere innanzitutto una persona
competente: la laurea in scienze motorie un prerequisito fondamentale; ma

rischia di non bastare: deve intendersene di fitness, allenamento, cinetica del


movimento.
Deve conoscere, saper dimostrare e correggere gli eventuali errori di esecuzione delle principali tecniche di allenamento: sollevamenti con manubri,
bilancieri, kettlebell, ginnastica funzionale ed esercizi come corsa, vogatore,
bike, ecc.. E di questi saper somministrare le giuste quantit e intensit, a
seconda della persona che si trova di
fronte.

Ma anche questo rischia di non essere


abbastanza.
Deve inoltre saper capire le motivazioni che spingono il suo allievo a perseguire la strada del fitness, sostenendolo
e motivandolo, anche per ottenere una
maggiore costanza nellallenamento,
facendo leva sui suoi punti di forza per
migliorarlo nelle sue debolezze; quindi,
in un certo senso, deve essere anche un
po' psicologo.
Palestra AGS Opera

Sono aperti i rinnovi e le iscrizioni


al Circolo Arci punto e linea
per il 2017
Puoi iscriverti in sede, nel cortile di via Dante 29
contattando prima il numero telefonico:

3384358699
ARCI punto e linea

etich

associazione culturale

e-m

anno 2017

Punti di vista diversi fra Il Giorno e ASD Opera.

Bambino di 10 anni escluso dalla scuola calcio


perch non ha mai giocato a pallone
Opera - Lo scorso 6 Ottobre il quotidiano Il Giorno e il sito di calcio dilettantistico Tuttocampo.it hanno pubblicato un articolo di Massimiliano
Saggese inerente una spiacevole vicenda che ha coinvolto Cittadi Opera
ASD.
Sintezziamo quanto riportato dal giornalista:
Aveva gi comprato le scarpe coi tacchetti perch questanno, dopo aver
provato nuoto e pattinaggio, voleva
imparare a giocare a calcio. Si era
divertito in estate con gli amici ed
aveva chiesto alla mamma di iscriverlo
alla Scuola calcio Citt di Opera ASD
per entrare negli esordienti, come i
bambini della sua leva. Sarebbe andato
agli allenamenti, avrebbe conosciuto
nuovi amici, e ne aveva bisogno perch
questo si presentava come un anno difficile; da una parte il passaggio dalla
quinta elementare alla prima media,
dallaltro la separazione dei genitori. Al
momento delliscrizione, per, hanno
comunicato alla mamma che il bambino

non era idoneo.


"Non ha mai giocato a calcio prima
dora, stato il commento
dellAssessore allo sport di Opera Pino
Pozzoli; quindi, considerato che la
squadra con cui si era allenato composta da coetanei che giocano a calcio
da 4/5 anni, lallenatore ha detto di parlare con il responsabile per trovare una
soluzione idonea e poterlo collocare in
altro gruppo (disciplina sportiva - n.d.r)
del club.
Sul numero di Novembre del Giornale
dellAmministrazione Comunale arrivata la replica di ASD Citt di Opera. In
particolare, Jacopo Pedrinelli, responsabile dellarea tecnica della sezione
basket, ha condiviso pienamente la
decisione presa dalla sezione calcio di
suggerire al bambino di dedicarsi ad
altro sport a Opera.
Pur rispettando lopinione dellesperto,
rileviamo unevidente incoerenza
rispetto a quanto aveva scritto Fabrizio
Bignamini, Coordinatore Della sezione
calcio di Citt di Opera ASD (punto e

linea di Maggio 2016): Condividiamo


pienamente il pensiero che i ragazzi di
Opera hanno il diritto di praticare lo
sport che amano dove risiedono. Noi
facciamo di tutto per permettere tutto
ci e ogni decisione che viene presa
(condivisa con i genitori) ha il primario
obiettivo di soddisfare le esigenze dei
ragazzi e delle ragazze, il loro interesse
e quello delle loro famiglie.
La sintesi di questa spiacevole vicenda
che un bambino voleva iscriversi alla
scuola calcio per imparare a giocare,
ma il diritto di praticare lo sport pi
amato nel comune di residenza gli
stato negato. Comunque larticolo di
ASD Opera informa che il ragazzo ha
trovato una differente soluzione (si
presume unaltra scuola calcio) in un
comune vicino e augura ogni bene a lui
e famiglia, auspicando che quanto
prima possa rientrare in ASD Opera.
Ma in questo caso, che sport gli consiglieranno di praticare?
Penna doca & calamaio

nome

cognome

via

n.

e-mail

nato a

telefono

cellulare
iscrizione
comprensiva
della tessera

socio
ordinario

vieni al
cinema

euro
25,00

socio
sostenitore

euro
15,00

oltre i 60 anni

citt

il

iscrizione
comprensiva
della tessera

euro

vieni al
cinema

Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/2003
data

firma

Comitato soci Coop

Evviva i soci!

Come ogni anno, Coop ha festeggiato i suoi soci: domenica 6


novembre, infatti, il punto vendita di Opera ha offerto degli interessanti appuntamenti dedicati a grandi e piccini, spaziando dalla degustazione con vini di Libera Terra/Assieme e prodotti salati realizzati
direttamente dalla forneria del negozio, alla musica africana eseguita dai percussionisti Kurubam, per finire,
nel pomeriggio, con merenda e spettacolo
di magia per i bimbi a cura di Magic Iese e
aperitivo di commiato per i clienti, non
dimenticando lo speciale sconto del 10%
sulle spese effettuate dai soci in quella
giornata. Sono queste le occasioni per
creare sinergie tra la cooperativa e il pubblico, incrementare il numero dei tesserati
e conoscere meglio i principi costituzionali della mutualit.

cap

I m p re s a d i p u l i z i a
VIA CAVALLI N .23

RAGGIO di SOLE di
MALTESE CATERINA

NOTES
Servizio di Giardinaggio
Pulizia condomini, Uffici
e Capannoni Industruiali

LOCATE DI TRIULzI

(MI)

Tel 389/5833698
Commercialista

LABSA
Pesca Sportiva
Circolo
ARCIPESCA
Via Adda, 22 - Opera

Infine

punto e linea

Opera

mensile di informazione

Novembre 2016
pagina

Corso di drammaturgia

Il dramma delle battute


Dramma che?
Drammaturgia.
Che roba ?
Questa drammaturgia.
No, voglio dire che cosa vuol dire?
Voglio dire che cosa vuol dire, ti piacciono i giochi di parole, eh?
Macch giochi di parole? Mi prendi in giro? Dai, cosa vuol dire drammaturgia?
In greco antico drammaturgo un termine composto dalle parole agire e opera. Che caso, eh?
Perch?
Ma come perch? Dove siamo noi?
A Opera e allora?
Una folata di vento fa rotolare a terra alcuni covoni di cespugli rinsecchiti.
Ad esempio, questa qui sopra una didascalia. In drammaturgia si usano le didascalie...
...
Anche i puntini di sospensione sono drammaturgia.
...
Agire Opera scrittura, azione no, eh?
Senti, vuoi rispondermi? Non ci capisco niente se fai cos.
Va bene. Allora, drammaturgia larte di scrivere drammi.
...
Non preoccuparti, dramma non per forza una tragedia o una roba triste e pallosa. Dramma un...
S, ma a cosa serve la drammaturgia?
Serve a scrivere per la scena.
Cio?
Hai presente le battute degli attori e delle attrici?
S. Come a teatro?
Oh, ce labbiamo fatta.
Ma anche i comici di Zelig o Colorado?
S, anche quella drammaturgia.
Quindi la drammaturgia fa ridere.
Non solo. Pu commuovere o far pensare. Forte, no?
S, ma come si fa? Insomma, come funziona?
Vieni al corso che tengo al Cinema Teatro Eduardo e lo scoprirai.
Ma tu chi sei?
Mi chiamo Marco Pezza e sono attore e autore di teatro.
Ma va!
Provare per credere.
Sei attore e autore? Contemporaneamente?
S, sono multitasking. E allora?
No, niente. Era cos per chiedere.
Dai, non fare cos. Ci saranno anche i miei assistenti: Euripide, Shakespeare e Molire.
Mai sentiti.
Allora vieni al corso e li conoscerai.
Dove? Quando? A che ora? Quanto costa?
Al CinemaTeatro Eduardo. Da gennaio a maggio 2017, una volta alla settimana.
Dalle 18:30 alle 20:30. Se vuoi tutti i dettagli scrivi a info@cinemateatroeduardo.it
Ok, grazie. Ciao.
Ciao.
Fine.

11

Telefoni utili
Ambulatorio Veterinario Citt di Opera
0239847558
Ambulatorio Veterinario - Dott. PierPaolo Montagna 0236527938
Carabinieri
112
Carabinieri - Opera
0257600661
0264441
Centro Anti Ustioni
Centro Anti Veleni (Niguarda)
0266101029
Centro Anti Veleni (Pavia)
038226261
0257602152
Croce Rossa Italiana - Opera
Emergenza Sanitaria
118
Guardia di Finanza
117
Guardia Medica
0290782374
116
Guardia Ostetrica Permanente (Macedonio Melloni)
Istituto Ostetrico Mangiagalli
0257991
Polizia
113
Polizia Stradale
02326781
0298052251
Pronto Soccorso - Melegnano
Protezione Civile - Opera cell.3391630651 fisso 0287232225
e fax 0257605247
Studio di radiologia ecografia e terapia fisica Belfiore 5
tel 02576018332 - 0257608546 - fax 0257606048
Telefono Azzurro
19696
Vigili del Fuoco
115

Comune
Centralino Comune
Ufficio tecnico (dopo le 19 e festivi)
Servizi demografici (dopo le 19 e festivi)
Polizia Municipale intervento
Polizia Municipale informazioni

02530071
3496510242
3496510234
800.113.800
0257600951

Farmacie
Comunale - Via Piantadosi - Opera
Via Resistenza 14/A - Opera
0257604980
Via Fermi 1/7 - Opera (Noverasco)

0245433847

Scuole

0257607245

Comunale dell'Infanzia - Via Giovanni XXIII, 8 0257600667


Materna statale "don Milani"-Via S. Bernardo, 19 0257601068
Materna statale "F.lli Cervi"-Via S. Benedetto, 15
Elementare statale "G. Rodari"-Via Emilia, 22
0257600615
Elementare statale "Sacco e Vanzetti"-Via Dante,13 0257600009
Elementare statale"F.lli Cervi"-Via S. Benedetto,15 0257601934
Media statale"Dante Alighieri"-Via Giovanni XXIII,14
0257600765
I.I.S. "I. CALVINO" sez. ass. - I.T.AG. e L.S.S - Via Carlo Marx, 4
Noverasco di Opera
0253009003
American School of Milan - Via Carlo Marx
025300001
Media e Liceo Scientifico Ponti - Via Carducci, 13 257600114

Astronomia

Terzo appuntamento del ciclo di


incontri targati Associazione Astronomica Mirasole

La musica del sole


Il Prof. Sergio Cingolani terr la conferenza Acustica del Sole presso il Centro Polifunzionale, venerd 18
novembre, ore 21 (ingresso libero)
Il Sole non soltanto la fonte di luce e calore che rende possibile la vita sulla Terra, oggetto fino dalle prime
civilt umane di culti legati alla sua potenza benefica. Infatti i gas della nostra stella madre emettono onde sonore che ne movimentano la superficie. Il telescopio spaziale SDO (Solar Dinamic Observatory) della NASA ha
addirittura composto, utilizzandole, una sorta di stringa musicale. La disciplina che si occupa del loro studio leliosismologia, branca acustica della fisica solare nata negli anni 60: losservazione spettroscopica di queste onde fornisce indicazioni fondamentali a proposito dellemissione dei neutrini e sulla
struttura interna del Sole medesimo. La storia e le conquiste delleliosismologia saranno al centro della prossima conferenza dellAssociazione
Astronomica Mirasole, tenuta dal Prof. Sergio Cingolani, fisico esperto di
acustica che, a partire dalla laurea sulle corde vibranti negli strumenti ad arco,
ha sviluppato un percorso di ricerca e produzione scientifica molto articolato
approdando, ad esempio, allo studio del silenzio monastico e della propagazione del suono negli edifici sacri. Un appuntamento divulgativo e stimolante per mettersi in ascolto di messor lo frate sole. Della sua musica di vita.
Alessandro Di Falco

STUDIO DI RADIOLOGIA ECOGRAFIA E TERAPIA FISICA


Via Martiri di Belfiore,5 - 20090 Opera (MI)
Tel. 02.5760.1832/02.5760.8546 - Fax 025760.0648
C.F. e P.I. 10846520152
Dir. San.. Dr. Gian Luigi Prati

ACCREDITATOSSN

NON ACCREDITATOSSN

RADIOLOGIA

CARDIOLOGIA

*Generale
*Odontoiatrica
*Mammografia
*TAC dentale Cone-Beam

*Visite
*Eco (color) doppler tronchi sovraortici
*Eco (color) dopplergrafia cardiaca
*ECG-Elettrocardiogramma

*Capo e collo
*Addominale (superiore-inferiore-completo-anse intestinali)
*Prostatica trans-rettale
*Renale e urogenitale
*Pelvica trans-vaginale
*Tiroidea - Doppler
*Mammaria - Doppler
*Muscolo - tendinea
*Parti molli
*Ostearticolari

*Visite
*Pap-test
*Eco Ostetriche
*B-Test Screening combinato biochimico
*DNA Fetale
*Tampone vaginale
*Introduzione-Rimozione spirale

MOC

*Visite
*Infiltrazioni

ECOGRAFIA

GINECOLOGIA

RNM ARTICOLARE
TERAPIA FISICA
*Onde durto

UROLOGIA E ANDROLOGIA
*Visite
*Ecografie

ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
TERAPIA FISICA
*Tecar terapia

SENOLOGIA
*Visite

Gli esami radiologici si effettuano con accesso diretto senza prenotazione

ORARI: dal Luned al Venerd: 08.00 - 18.30


Sabato: 08.00 - 12.00
e-mail: studiobelfiore@libero.it - www.studiobelfiore5.it
Autorizzazione S.S.N. n 349 del 3/8/2000 - Certificazione ISO 9001:2008 - Trib. Milano 333154/8240/4 - C.C.I.A. Milano 1413446

Iscriviti all'ARCI

punto e linea
Essere soci dell'Associazione culturale conviene perch potrai:

- usufruire delle convenzioni stipulate con i seguenti teatri milanesi:


Teatro Arsenale
Teatro San Babila
Filodrammatici
Teatro del Buratto al Pime
Sala Fontana
Teatro libero
Teatro Litta
Teatro Nuovo
Teatro della Memoria
Out off
Teatro Franco Parenti
Teatro Derby
Teatro al Verme
Teatro Verdi
Teatro degli Arcimboldi
Teatro della Cooperativa
- avere gratuitamente la tessera "Vieni al Cinema" dell'AGIS che serve per ottenere
l'ingresso scontato nei cinema di Milano e provincia nei giorni stabiliti, con esclusione
dei festivi e prefestivi.
- abbonarti con forti sconti seguenti riviste:
INTERNAzIONALE - settimanale
Ogni settimana il meglio dei giornali di tutto il mondo
Condizioni per i soci Arci: 84,00 euro anzich 153,00 euro (una copia 1,68 euro anzich
3,00 euro)
IL MANIFESTO - quotidiano Via Angelo Bargoni 8 00153 Roma
Sconto del 10% sul costo dell'abbonamento annuale. (Per ulteriori notizie www.ilmanifesto.it). -Versamento su c.c.p. n. 708016, intestato a IL MANIFESTO COOP.ED. A.R.L. Via Bargoni 8, 00153 Roma
IL SALVAGENTE - Settimanale per la tutela dei consumatori Via Pinerolo 43 - 00182
Roma
Abbonamento annuale a 45,00 euro anzich 50,00 (senza omaggio). Il versamento va
fatto sul c.c.p. n. 69412005 intestato a Societ Cooperativa Editoriale Il Salvagente.
GRUPPO ABELE PERIODICI Corso Trapani 95 - 10141 Torino
ANIMAZIONE SOCIALE - il mensile di chi lavora nel sociale
NARCOMAFIE - mensile su legalit, diritti, cittadinanza
IMPORTI IN AGGIORNAMENTO,contattare l'editore - www.narcomafie.it

Quota di iscrizione 25,00


Per chi ha superato i 60 anni
e per gli studenti sino a 25 anni 15,00
(senza tessera AGIS)

.ECO, l'educazione sostenibile - mensile edito dall'Istituto per l'Ambiente e


l'Educazione Schol Futuro Via Bligny 15 - 10122 Torino
Sconto sull'abbonamento 20 euro anzich 30 euro
L'importo va versato sul c.c.p. n. 26441105 intestato a Schol Futuro - Via Bligny 15 10122 Torino
ALTRECONOMIA - La tua nuova chiave di lettura - Mensile d'informazione indipendente Corso Lodi, 47 - 20139 Milano
Sconto sull'abbonamento 34,00 euro anzich 38,00 euro. Versamento su conto corrente
postale, bonifico bancario o direttamente on line con carta di credito - Tutte le istruzioni
su www.altreconomia.it
RE NUDO - La rivista per la rivoluzione dell'essere Loc. S. Michele, 1 - 53031 Casole
d'Elsa (SI)
-Abbonamento 1 anno (4 numeri) con 1 CD in omaggio 20,00 .
-Versamento su c.c.p. n.1757557 intestato a NUOVA RE NUDO srl, Loc. S. Michele,
53012 53031 Casole d'Elsa (SI)
LA NUOVA ECOLOGIA - mensile - Voce storica dellambientalismo
QUALENERGIA - bimestrale - approfondimenti sul sistema e le scelte energetiche
sostenibili
RIFIUTI OGGI - trimestrale - strumento importante per chi opera nella gestione dei
rifiuti
Editoriale La Nuova Ecologia - Via Salaria 403 00199 Roma
La Nuova Ecologia, mensile, 11 uscite l'anno. 27,00 euro anzich 30,00 euro Qualenergia, bimestrale, 5 uscite l'anno. 18,00 euro anzich 20,00 euro - Rifiuti Oggi,
semestrale, 2 uscite l'anno. 9,00 euro anzich 10,00 euro - Cumulativo per tutte e tre le
riviste. 45,00 euro anzich 50,00 euro
Info: abbonamenti@lanuovaecologia.it - www.lanuovaecologia.it
INCHIOSTRO - Rivista di storie e racconti da leggere e da scrivere Il Riccio Editore
s.r.l. - Via Risorgimento 23 - 37126 Verona
-Abbonamento ordinario (7 numeri) 20,00 euro anzich 25,00 euro.
-Abbonamento sostenitore (7 numeri) 28,00 euro anzich 35,00 euro, in regalo un romanzo della Marsilio Editore
Info: redazione@rivistainchiostro.it - www.rivistainchiostro.it
VALORI - Mensile di economia sociale, finanza etica e sostenibilit Societ
Cooperativa Editoriale Etica
L abbonamento annuale (10 numeri + inserti) per i soci Arci di 30,00 euro, (invece di
35,00)
Versamento su c.c.p n. 28027324 intestato a :Societ Cooperativa Editoriale Etica, via
Copernico, 1 - 20125 Milano
- altre convenzioni
La UNIPOL pratica consistenti sconti e particolari condizioni per i seguenti prodotti:
ramo auto; rami infortuni, malattia, rischi diversi persone; servizi di assistenza unisalute;
linea prodotti vita; linea vitattiva 90; polizze temporanee caso morte; prodotti assicurativi-finanziari; fondi pensione aperti.

Contattaci al numero 3384358699