Sei sulla pagina 1di 13

17/5/2016

Lequazionedifferenzialedellalineaelastica

LEQUAZIONEDIFFERENZIALEDELLALINEAELASTICA
1.BREVIRICHIAMISULLATEORIADELLETRAVIINFLESSE
SiconsideriuntrattoditravedilunghezzadxsoggettoaduncaricoripartitodivaloreqesiindichinoconT
ed M, lo sforzo di taglio ed il momento flettente nella generica sezione A e T 1 ed M1 le analoghe
caratteristichedellasollecitazionenellasezioneBpostaadistanzadxdallasezioneA..

Figura1
IvaloridiT1edM1sonorispettivamente:
T1=T+dTovveroT1=T+qdx
M1=M+dMovveroM1=M+Tdxqdxdx/2
Essendo"qdxilcaricoagenteneltrattoAB.
Sesitrascuralinfinitesimodel2ordinesiottiene:dT=qdxedM=Tdx
Dacuisiricavanolenoteefondamentalirelazionitrailcaricoq,losforzoditaglioTedilmomentoflettente
M:
(1)

(2)ovvero

(3)

Laderivatadellosforzoditagliocambiatadisegnougualealcaricoagente.
Laderivatadelmomentoflettenteugualeallosforzoditaglio.
Laderivatasecondadelmomentoflettentecambiatadisegnougualealcaricoagente.

Dallerelazioni(1)e(2)derivanoleseguenticonsiderazioni:
1)neitrattiditravescarichicioperq=0losforzoditagliocostante(T=cost)edilmomentoflettente
variabileconleggelineare
2)neitrattiditravecaricaticoncaricoripartitocioperq0losforzoditaglioTedilmomentoflettenteM
sonovariabiliconcontinuit.Inparticolare,
seilcaricoqripartitoconleggeuniforme,losforzoditagliovariabileconleggelineareedilmomento
flettentevariabileconleggeparabolicadel2grado
seilcaricoqlinearmentevariabile(carichitriangolariotrapezoidali),losforzoditagliovariabilecon
leggeparabolicadel2gradoedilmomentoflettentevariabileconleggeparabolicadel3grado
.
3)dallarelazione(2)sideduceche
neitrattiditravedoveT=0,ilmomentoflettentecostante
neitrattiditravedoveM=cost,losforzoditaglionullo
neitrattiditravedoveT0,ilmomentoflettentevariabile.Cisignificachelasollecitazionetagliante
semprecompresenteconlasollecitazioneflettenteechelasollecitazionedisolotagliosiverificasolo
inalcunesezioniisolate(adesempioincorrispondenzadegliappogginelletraviappoggiateappoggiate)
nelle sezioni in cui si annulla lo sforzo di taglio, il momento flettente massimo. Si evidenzia che
lestremo relativo della funzione M(x) massimo e non minimo in quanto la derivata seconda del
momentoflettentenegativa(cfr.larelazione(3)).
4) nei tratti di trave compresi tra due carichi concentrati, lo sforzo di taglio T ed il momento flettente M si
http://www.itimarconi.ct.it/sezioni/didatticaonline/edile/Costruzioni/Linea%20elastica/Linea%20Elastica.htm

1/13

17/5/2016

Lequazionedifferenzialedellalineaelastica

determinanoconlerelazioni

essendoC1eC2lecostantidiintegrazionechesideterminanoimponendolecondizionialcontorno.

2.LADEFORMAZIONEDELLETRAVISOGGETTEAFLESSIONE
Si consideri una trave ad asse rettilineo ed a sezione costante soggetta alle estremit a due coppie uguali e
contrariediintensitMagentilungoilpianodisollecitazionecontenentelassegeometricodellatrave.

Figura2
Sisuppongachelasezionetrasversaledellatravesiasimmetricarispettoallassedisollecitazioness(siricorda
che lasse di sollecitazione dato dallintersezione del piano di sollecitazione con il piano della sezione
trasversale).
Considerato lo schema di carico, ogni sezione della trave sollecitata soltanto da momento flettente di valore
costanteM.
Inquestecondizioni
latravesiinfletteeladeformazionediciascuntrattoditravecostanteessendocostanteM
lassegeometricodellatravesitrasformainarcocircolaredicentroOcontenutoinunpianodettopianodi
flessionecoincidenteconilpianodisollecitazione
lefibrechestannonellapartesuperioresiaccorciano(fibrecompresse),mentrequellechestannonellaparte
inferioresiallungano(fibretese)
altrefibreconservanolalunghezzaoriginaria.Essegiaccionosuunpianocosiddettopianoneutro.Essosi
definisce come il luogo delle fibre che non sono n tese n compresse e sono caratterizzate da una stato
tensionale nullo. Lintersezione del piano neutro con il piano della sezione trasversale determina lasse
neutro.
Consideriamounagenericasezionetrasversaleretta.
Indichiamoconx latensionerelativaallelementodiareadAdistanteydallasseneutro.

http://www.itimarconi.ct.it/sezioni/didatticaonline/edile/Costruzioni/Linea%20elastica/Linea%20Elastica.htm

2/13

17/5/2016

Lequazionedifferenzialedellalineaelastica

Figura3
Linsieme degli sforzi x dA che una parte della trave (per esempio la parte destra) trasmette allaltra parte
attraversolasezioneconsideratadeveessereinequilibrioconleforzeesternecheagisconosullapartesinistra,
ciolacoppiaM.
Cisignificachelasommadeglisforzix dAdeve risultare uguale a zero e la somma dei momenti x dA*y
rispettoallasseneutrodeverisultareugualeaM:
(4)

(5)

Comenoto,lateoriadellaflessionesireggesuuninsiemediipotesi,fracui:
laleggediconservazionedellesezionipianediBernoulliNavier
validitdellaleggediHooke:x =Ex
Latensionexdirettamenteproporzionalealladistanzaydallasseneutroerisultaugualea:
x =*y(6)
essendolatensioneadistanzay=1.
Sostituendola(6)nella(4)siottiene:
La quantit

dacui

rappresenta il momento statico dellarea rispetto allasse neutro. Pertanto, resta

dimostratochelasseneutrobaricentrico.
Sostituendola(6)nella(5)siottiene:
Essendo

dacui

(7)

ilmomentodinerziadellasezionerispettoallasseneutro.

Sostituendola(7)nella(6)siottienelarelazionediNavierchereggeilproblemadellaflessioneretta
(8)
Dallafigura3,siricava:
esviluppandoesemplificando
esostituendonellarelazionecheesprimelaleggediHooke(x =Ex )siottiene
(9)
Confrontando la (9) con la (8) si ottiene la curvatura

(che rappresenta la rotazione di due sezioni

consecutiveposteadistanzaunitaria):
http://www.itimarconi.ct.it/sezioni/didatticaonline/edile/Costruzioni/Linea%20elastica/Linea%20Elastica.htm

3/13

17/5/2016

Lequazionedifferenzialedellalineaelastica

(10)
LaquantitEJchefiguraaldenominatoredellafrazionesichiamamodulodirigidezzaaflessione.
Moltiplicandolarotazioneperlalucedellatravesiottienelarotazionetotaledellasezioneiniziale(x=0)della
traverispettoallasezionefinale(x=l):

SeilmomentoflettenteMvariabilelungolatrave,langoloddiuntrattoditravedilunghezzadxpari
a:

Pertantolarotazionetotalesarugualea
3.LEQUAZIONEDIFFERENZIALEDELLALINEAELASTICA
Lalineaelasticaunacurvacherappresentalaformaassuntadallassedellatraveadeformazioneavvenuta.

ConsideriamoduepuntiAeBsituatisullalineaelasticapostiadistanzads.
Indicandocon
langoloformatodallatangenteinAallacurvaconlassedelleX.
dlangoloalcentrodellarcoAB
Oilcentrodicurvaturaedrilraggiodicurvatura
Siha:ds=rdequindi
Ilsecondomembroriportatoinvaloreassolutoperchilsegnodipendedalsistemadiriferimentoassunto.
Nelcasoincuiilsistemadiriferimentovieneassuntofacendocoinciderelorogineconliniziodellatrave,lasse
delleascissecoincidenteconlassegeometriconellaconfigurazioneindeformataelassedelleordinatepositivo
versoilbasso,lequazionecheesprimelacurvaturadellatravesiscriver:
(11)
Considerateledimensionipiccolissimelecitoconfonderedscondx.
Pertanto,postodsdxtg=dy/dx(12)
http://www.itimarconi.ct.it/sezioni/didatticaonline/edile/Costruzioni/Linea%20elastica/Linea%20Elastica.htm

4/13

17/5/2016

Lequazionedifferenzialedellalineaelastica

Esostituendoquestivalorinella(11)siottiene

(13)

Confrontandola(13)conla(10)siottiene:
(14)
La(14)rappresentalequazionedifferenzialedellalineaelastica.
Nel caso di travi molto snelle, linflessione pu essere molto grande e le semplificazioni (12) non sono
ammissibili.Intalcasonecessarioricorrereallespressioneesatta

Pertantosiha:

Sviluppandosiottiene:

Essendolaquantit

moltopiccolarispettoallunit,ilsuoquadratorisultatrascurabilee,pertanto,siricade

nella(13)e,diconseguenza,nella(14).
Deivandola(14)rispettoadx,etenutocontodella(2)edella(3),siottiene:
(15)
(16)
3.1LATRAVEAPPOGGIATAAPPOGGIATACONCARICOUNIFORMEMENTERIPARTITO

Ilmomentoflettentenellagenericasezionexugualea:
http://www.itimarconi.ct.it/sezioni/didatticaonline/edile/Costruzioni/Linea%20elastica/Linea%20Elastica.htm

5/13

17/5/2016

Lequazionedifferenzialedellalineaelastica

(A)(leggedivariazione:paraboladel2ordine)
mentrelosforzoditaglio,nellastessasezione,ugualea:
(A)(leggedivariazione:lineare)
Sostituendonella(14)siottiene:
(B)
Moltiplicandoamboimembriperdxedintegrando,siottiene:
(C)
Integrandounasecondavolta,siottiene
(D)
Perdeterminarelecostantidiintegrazioneimponiamolecondizionialcontorno.
Consideratalasimmetriadicaricoedigeometria,larotazioneinmezzeria(x=l/2)nullainquantolatangente
orizzontale.Pertantodalla(C),essendolarotazionedy/dx=0,siottiene:

dacui
Dalla(D),osservandocheincorrispondenzadellappoggioA(x=0)labbassamentougualeazero,siottiene
C2=0
Sostituendonellequazione(C)ilvalorediC1siottienelaleggedivariazionedellerotazionilungolatrave:
(E)
Dallequazione(D),siricavalequazionedellalineaelasticadellatraveanalizzata:
(F)
Labbassamentomassimosiverificainmezzeria(x=l/2).Sostituendonella(F)ilvalorex=l/2,siottiene:

LarotazionemassimasiverificaincorrispondenzadegliappoggiA(x=0)eB(x=l).Sostituendonella(E),
siottiene

3.2LATRAVEASBALZOCONCARICOUNIFORMEMENTERIPARTITO

http://www.itimarconi.ct.it/sezioni/didatticaonline/edile/Costruzioni/Linea%20elastica/Linea%20Elastica.htm

6/13

17/5/2016

Lequazionedifferenzialedellalineaelastica

Ilmomentoflettentenellagenericasezionexugualea:
(A)(leggedivariazione:paraboladel2ordine)
Sostituendonella(14)siottiene:
(B)
Moltiplicandoamboimembriperdxedintegrando,siottiene:
(C)
Integrandounasecondavolta,siottiene
(D)
Perdeterminarelecostantidiintegrazioneimponiamolecondizionialcontorno.
Osserviamo che in corrispondenza dellincastro B (x=l) devono essere nulli tanto labbassamento quanto la
rotazione.
Dalla(C),perx=lsiottiene:
Dalla(D),perx=lsiottiene:

dacuisegue
dacuisegue

Sostituendonellequazione(C)ilvalorediC1siottienelaleggedivariazionedellerotazionilungolatrave:
(E)
Dallequazione(D),siricavalequazionedellalineaelasticadellatraveanalizzata:
(F)
Labbassamentomassimosiverificaallestremolibero(x=0).Sostituendonella(F)ilvalorex=0,siottiene:

Larotazionemassimasiverificaallestremolibero(x=0).Sostituendonella(E),siottiene
http://www.itimarconi.ct.it/sezioni/didatticaonline/edile/Costruzioni/Linea%20elastica/Linea%20Elastica.htm

7/13

17/5/2016

Lequazionedifferenzialedellalineaelastica

3.3LATRAVEASBALZOCONCARICOCONCENTRATONELLESTREMOLIBERO

Ilmomentoflettentenellagenericasezionexugualea:
(A)(leggedivariazione:lineare)
Sostituendonella(14)siottiene:
(B)
Moltiplicandoamboimembriperdxedintegrando,siottiene:
(C)
Integrandounasecondavolta,siottiene
(D)
Perdeterminarelecostantidiintegrazioneimponiamolecondizionialcontorno.
Osserviamo che in corrispondenza dellincastro B (x=l) devono essere nulli tanto labbassamento quanto la
rotazione.
Dalla(C),perx=lsiottiene:
Dalla(D),perx=lsiottiene:

dacuisegue
dacuisegue

Sostituendonellequazione(C)ilvalorediC1siottienelaleggedivariazionedellerotazionilungolatrave:
(E)
Dallequazione(D),siricavalequazionedellalineaelasticadellatraveanalizzata:
(F)
Labbassamentomassimosiverificaallestremolibero(x=0).Sostituendonella(F)ilvalorex=0,siottiene:

http://www.itimarconi.ct.it/sezioni/didatticaonline/edile/Costruzioni/Linea%20elastica/Linea%20Elastica.htm

8/13

17/5/2016

Lequazionedifferenzialedellalineaelastica

Larotazionemassimasiverificaallestremolibero(x=0).Sostituendonella(E),siottiene

3.4LATRAVEASBALZOCONCOPPIAAPPLICATANELLESTREMOLIBERO

Ilmomentoflettentecostanteintuttelesezionidellatrave:
M=M(A)(leggedivariazione:costante)
Sostituendonella(14)siottiene:
(B)
Moltiplicandoamboimembriperdxedintegrando,siottiene:
(C)
Integrandounasecondavolta,siottiene
(D)
Perdeterminarelecostantidiintegrazioneimponiamolecondizionialcontorno.
Osserviamo che in corrispondenza dellincastro B (x=l) devono essere nulli tanto labbassamento quanto la
rotazione.
Dalla(C),perx=lsiottiene:
Dalla(D),perx=lsiottiene:

dacuisegue
dacuisegue

Sostituendonellequazione(C)ilvalorediC1siottienelaleggedivariazionedellerotazionilungolatrave:
(E)
Dallequazione(D),siricavalequazionedellalineaelasticadellatraveanalizzata:
(F)
http://www.itimarconi.ct.it/sezioni/didatticaonline/edile/Costruzioni/Linea%20elastica/Linea%20Elastica.htm

9/13

17/5/2016

Lequazionedifferenzialedellalineaelastica

Labbassamentomassimosiverificaallestremolibero(x=0).Sostituendonella(F)ilvalorex=0,siottiene:

Larotazionemassimasiverificaallestremolibero(x=0).Sostituendonella(E),siottiene

3.5LATRAVEAPPOGGIATAAPPOGGIATACONCARICOCONCENTRATO

InquestocasolespressionedelmomentoflettentediversaneiduetrattiditraveACeCB.
Reazionivincolari:

TrattoAC:xa

sostituendo nella (14) si ha:

(A)
TrattoCB: xa

sostituendo nella (14) si ha:

(B)
Integrandole(A)e(B),siottiene:
TrattoAC:xa

(A1)

TrattoCB:xa

(B1)

Consideratocheiduetrattidellalineaelasticadevonoaverelatangenteincomunenelpuntodiapplicazionedel
caricoP,lecostantidiintegrazioneCeC1devonoessereuguali.
PostoC=C1edintegrandounasecondavolta,siottiene:
TrattoAC:xa

(A2)

http://www.itimarconi.ct.it/sezioni/didatticaonline/edile/Costruzioni/Linea%20elastica/Linea%20Elastica.htm

10/13

17/5/2016

Lequazionedifferenzialedellalineaelastica

TrattoCB:xa

(B2)

Consideratocheiduetrattidellalineaelasticadevonoaverelostessoabbassamentonelpuntodiapplicazione
del carico P, le espressioni (A2) e (B2) devono essere uguali per x = a. Ci comporta che le costanti di
integrazioneC2eC3risultinouguali.
Pertanto, il problema si riduce a determinare solo due costanti di integrazione: C e C2. Esse si calcolano
imponendolecondizionialcontornoche,nelcasospecifico,consistononellimporrelanullitdegliabbassamenti
incorrispondenzadegliappoggi,cioperx=0eperx=l.
Dallaequazione(A2),imponendoy=0incorrispondenzadellascissax=0,siha:C2=0equindianche
C3=0
Dallaequazione(B2),imponendoy=0incorrispondenzadellascissax=l,siha:

da cui segue

Sostituendoivaloritrovatinelle(A2)e(B2)siottengonoleleggidivariazionedellalineaelasticaneiduetrattidi
trave:
TrattoAC:xa

(A3)

TrattoCB:xa

(B3)

Lequazione (A3) consente di calcolare gli abbassamenti nel trattoAC, mentre la (B3) consente di calcolare gli
abbassamentineltrattoCB.
Sostituendoivaloritrovatinelle(A1)e(B1)siottengonoleleggidivariazionedellerotazionineiduetrattiditrave:
TrattoAC:xa

(A4)

TrattoCB:xa

(B4)

Lequazione(A4)consentedicalcolarelerotazionineltrattoAC,mentrela(B4)consentedicalcolarelerotazioni
neltrattoCB.
LerotazioninellesezionidiestremitAeBvalgonorispettivamente:

dacui,sviluppandoemettendoafattorcomune,si

ha:
Labbassamentomassimosihanelpuntoincuilatangenteallalineaelasticaorizzontale.
Sea>bcomenelcasoinfiguralabbassamentomassimosihaneltrattodisinistraACsufficienteporre
ugualeazerolequazione(A4)cherappresentaladerivataprimadella(A3):

e risolvendo lequazione

http://www.itimarconi.ct.it/sezioni/didatticaonline/edile/Costruzioni/Linea%20elastica/Linea%20Elastica.htm

11/13

17/5/2016

Lequazionedifferenzialedellalineaelastica

siottiene
Pertanto,labbassamentomassimosiottienesostituendonellequazione(A3)allaxilvaloretrovato:

Se il carico applicato in mezzeria, labbassamento massimo si avr in mezzeria. Per determinare il valore
bastaporreb=l/2nellarelazionecheesprimeymax

3.6LATRAVEASBALZOCONCARICOCONCENTRATOINUNPUNTOGENERICO

Quando il carico applicato in un punto generico C distante b dallincastro, il tratto CB si inflette, mentre il
trattoACnonsideformaerimanerettilineo.
Perrisolvereilproblemapossiamoapplicareirisultatiottenutialpunto3.3.

Labbassamentomassimosiottienefacilmentemediantelarelazione
Utilizzandoirisultatidicuialpunto3.3,siottiene:
da cui, sviluppando e mettendo a fattor comune si ha:

4.CONCLUSIONI
Ilmetododicalcolopresentatoestensibileadaltresituazionidivincoloedicarico.
Casipicomplessipossonoesserefacilmenterisoltiapplicandoilprincipiodisovrapposizionedeglieffetti.

http://www.itimarconi.ct.it/sezioni/didatticaonline/edile/Costruzioni/Linea%20elastica/Linea%20Elastica.htm

12/13

17/5/2016

Lequazionedifferenzialedellalineaelastica

http://www.itimarconi.ct.it/sezioni/didatticaonline/edile/Costruzioni/Linea%20elastica/Linea%20Elastica.htm

13/13