Sei sulla pagina 1di 14

Documentazione tecnica di prodotto

NORMA ITALIANA

Formati e disposizione degli elementi grafici dei fogli


da disegno

UNI EN ISO 5457

FEBBRAIO 2002
Technical product documentation

CLASSIFICAZIONE ICS

01.100.01

SOMMARIO

La norma specifica il formato e la disposizione dei fogli prestampati per


disegni tecnici in qualsiasi settore della tecnica, inclusi quelli prodotti
mediante computer.

RELAZIONI NAZIONALI

La presente norma sostituisce la UNI 936:1986.

RELAZIONI INTERNAZIONALI

= EN ISO 5457:1999 (= ISO 5457:1999)


La presente norma la versione ufficiale in lingua italiana della norma
europea EN ISO 5457 (edizione febbraio 1999).

ORGANO COMPETENTE

Commissione "Disegni tecnici e documentazione tecnica di prodotto"

RATIFICA

Presidente dellUNI, delibera del 20 novembre 2001

UNI
Ente Nazionale Italiano
di Unificazione
Via Battistotti Sassi, 11B
20133 Milano, Italia

UNI - Milano
Riproduzione vietata. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del presente documento
pu essere riprodotta o diffusa con un mezzo qualsiasi, fotocopie, microfilm o altro, senza
il consenso scritto dellUNI.

Gr. 3

UNI EN ISO 5457:2002

NORMA EUROPEA

Sizes and layout of drawing sheets

Pagina I

PREMESSA NAZIONALE
La presente norma costituisce il recepimento, in lingua italiana, della norma europea EN ISO 5457 (edizione febbraio 1999), che assume cos lo status di norma nazionale italiana.
La traduzione stata curata dallUNI.
La Commissione "Disegni tecnici e documentazione tecnica di prodotto" dellUNI segue i lavori europei sullargomento per delega della Commissione Centrale Tecnica.
Le norme UNI sono revisionate, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
importante pertanto che gli utilizzatori delle stesse si accertino di essere in possesso dellultima edizione e degli eventuali aggiornamenti.
Si invitano inoltre gli utilizzatori a verificare lesistenza di norme UNI
corrispondenti alle norme EN o ISO ove citate nei riferimenti normativi.

Le norme UNI sono elaborate cercando di tenere conto dei punti di vista di tutte le parti
interessate e di conciliare ogni aspetto conflittuale, per rappresentare il reale stato
dellarte della materia ed il necessario grado di consenso.
Chiunque ritenesse, a seguito dellapplicazione di questa norma, di poter fornire suggerimenti per un suo miglioramento o per un suo adeguamento ad uno stato dellarte
in evoluzione pregato di inviare i propri contributi allUNI, Ente Nazionale Italiano di
Unificazione, che li terr in considerazione, per leventuale revisione della norma stessa.

UNI EN ISO 5457:2002

UNI

Pagina II

INDICE
1

SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE

RIFERIMENTI NORMATIVI

3
3.1

FORMATI
1
Formati della serie ISO-A ..................................................................................................................... 1
Formati dei fogli rifilati e non rifilati e zona per lesecuzione del disegno .................................. 1
Formati da A3 ad A0 .................................................................................................................................... 2
Formato A4 ..................................................................................................................................................... 2
Formati allungati ........................................................................................................................................ 2
Vista dinsieme del sistema dei formati ................................................................................................. 3

prospetto

figura

figura

figura

3.2

4
4.1
4.2
figura

4.3
4.4
figura

prospetto

figura

4.5

5
APPENDICE
(informativa)
figura

A
A.1

CARATTERISTICHE GRAFICHE
3
Riquadro delle iscrizioni ........................................................................................................................ 3
Margini e squadratura ............................................................................................................................ 3
Margini .............................................................................................................................................................. 4
Segni di centratura ................................................................................................................................... 4
Sistema di coordinate di riferimento ............................................................................................... 4
Sistema di coordinate e segni di centratura ........................................................................................ 5
Numero di divisioni ....................................................................................................................................... 5
Segni di rifilatura........................................................................................................................................ 5
Segni di rifilatura .......................................................................................................................................... 5
DESIGNAZIONE

ESEMPIO DI FOGLIO DA DISEGNO

Esempio di foglio da disegno in formato A3 ........................................................................................ 7

UNI EN ISO 5457:2002

UNI

Pagina III

UNI EN ISO 5457:2002

UNI

Pagina IV

Documentazione tecnica di prodotto


NORMA EUROPEA

EN ISO 5457

Formati e disposizione degli elementi grafici dei fogli


da disegno

FEBBRAIO 1999
Technical product documentation
EUROPEAN STANDARD

Sizes and layout of drawing sheets (ISO 5457:1999)


Documentation technique de produits

NORME EUROPENNE

Formats et prsentation des lments graphiques des feuilles de


dessin (ISO 5457:1999)

EUROPISCHE NORM

Formate und Gestaltung von Zeichnungsvordrucken (ISO 5457:1999)

Technische Produktdokumentation

DESCRITTORI

ICS

01.100.00

La presente norma europea stata approvata dal CEN il 13 febbraio 1999.


I membri del CEN devono attenersi alle Regole Comuni del CEN/CENELEC
che definiscono le modalit secondo le quali deve essere attribuito lo status di
norma nazionale alla norma europea, senza apportarvi modifiche. Gli elenchi
aggiornati ed i riferimenti bibliografici relativi alle norme nazionali corrispondenti possono essere ottenuti tramite richiesta alla Segreteria Centrale oppure ai
membri del CEN.
La presente norma europea esiste in tre versioni ufficiali (inglese, francese e
tedesca). Una traduzione nella lingua nazionale, fatta sotto la propria responsabilit da un membro del CEN e notificata alla Segreteria Centrale, ha il medesimo status delle versioni ufficiali.
I membri del CEN sono gli Organismi nazionali di normazione di Austria,
Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda,
Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito,
Repubblica Ceca, Spagna, Svezia e Svizzera.

CEN
COMITATO EUROPEO DI NORMAZIONE
European Committee for Standardization
Comit Europen de Normalisation
Europisches Komitee fr Normung
Segreteria Centrale: rue de Stassart, 36 - B-1050 Bruxelles

1999 CEN
Tutti i diritti di riproduzione, in ogni forma, con ogni mezzo e in tutti i Paesi, sono
riservati ai Membri nazionali del CEN.
UNI EN ISO 5457:2002

UNI

Pagina V

PREMESSA
Il testo della norma internazionale ISO 5457:1999 stato elaborato dal Comitato Tecnico
ISO/TC 10 "Disegni tecnici e documentazione tecnica di prodotto" in collaborazione con
il CEN/CS.
Alla presente norma europea deve essere attribuito lo status di norma nazionale, o mediante pubblicazione di un testo identico o mediante notifica di adozione, entro agosto 1999, e le
norme nazionali in contrasto devono essere ritirate entro agosto 1999.
In conformit alle Regole Comuni CEN/CENELEC, gli enti nazionali di normazione dei seguenti Paesi sono tenuti a recepire la presente norma europea: Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia,
Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia e Svizzera.

NOTIFICA DI ADOZIONE
Il testo della norma internazionale ISO 5457:1999 stato approvato dal CEN come norma
europea senza alcuna modifica.

UNI EN ISO 5457:2002

UNI

Pagina VI

SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE


La presente norma internazionale specifica il formato e la disposizione dei fogli
prestampati per disegni tecnici in qualsiasi settore della tecnica, inclusi quelli prodotti
mediante computer. La presente norma internazionale anche applicabile ad altri
documenti tecnici.

RIFERIMENTI NORMATIVI
Le norme sottoindicate contengono disposizioni valide anche per la presente norma
internazionale, in quanto in essa espressamente richiamate.
Al momento della pubblicazione della presente norma erano in vigore le edizioni sottoindicate.
Tutte le norme sono soggette a revisione, pertanto gli interessati che stabiliscono accordi
sulla base della presente norma internazionale sono invitati a verificare la possibilit di
applicare le edizioni pi recenti delle norme richiamate. I membri dellISO e dellIEC
posseggono gli elenchi delle norme internazionali in vigore.
ISO 128-20:1996
Technical drawings - General principles of presentation - Basic
conventions for lines
ISO 216:1975
Writing paper and certain classes of printed matter - Trimmed
sizes - A and B series
ISO 3098-1:1974
Technical drawings - Lettering - Currently used characters
ISO 7200:1984
Technical drawings - Title blocks
ISO 9958-1:1992
Draughting media for technical drawings - Draughting film with
polyester base - Requirements and marking
ISO 9961:1992
Draughting media for technical drawings - Natural tracing paper

FORMATI

3.1

Formati della serie ISO-A


Il disegno originale dovrebbe essere eseguito sul foglio di dimensioni minime compatibili
con le necessarie chiarezza e nitidezza.
Nel prospetto 1 vengono indicati i formati preferenziali di fogli rifilati e non rifilati della serie
principale ISO-A, come pure per la zona per lesecuzione del disegno (vedere ISO 216).
prospetto

Formati dei fogli rifilati e non rifilati e zona per lesecuzione del disegno
Dimensioni in mm
Designazione

Nota
1)

Figura

Foglio rifilato (T)

Zona del disegno

Foglio non rifilato (U)

a1

b1

a2

b2

a3

b3

1)

1)

0,5

0,5

A0

841

1 189

821

1 159

880

1 230

A1

594

841

574

811

625

880

A2

420

594

400

564

450

625

A3

297

420

277

390

330

450

A4

210

297

180

277

240

330

Per i formati >A0, vedere ISO 216.


Per le tolleranze, vedere ISO 216.

UNI EN ISO 5457:2002

UNI

Pagina 1

figura

Formati da A3 ad A0
Dimensioni in mm

figura

Formato A4
Dimensioni in mm

La designazione del formato deve essere collocata nellangolo destro del bordo inferiore
(vedere figura 5).

3.2

Formati allungati
I formati allungati dovrebbero preferibilmente essere evitati. In caso contrario dovrebbero
essere ottenuti combinando la dimensione del lato corto di un formato A (per esempio A3)
con la dimensione del lato lungo di un altro formato A di dimensioni maggiori (per esempio
A1). Ne risulta un nuovo formato, per esempio con labbreviazione A3.1. La figura 3
mostra lo schema del sistema dei formati.

UNI EN ISO 5457:2002

UNI

Pagina 2

figura

Vista dinsieme del sistema dei formati


Dimensioni in mm

CARATTERISTICHE GRAFICHE

4.1

Riquadro delle iscrizioni


Per le dimensioni e la disposizione dei riquadri delle iscrizioni, vedere ISO 7200. La
collocazione del riquadro delle iscrizioni per i formati da A0 ad A3 in corrispondenza
dellangolo inferiore destro della zona per il disegno. Per questi formati sono consentiti
solamente i fogli posizionati orizzontalmente (vedere figura 1). Per il formato A4, il
riquadro delle iscrizioni situato lungo il lato corto (cio nella parte inferiore) della zona
per il disegno. Per questo formato sono consentiti solo fogli posizionati verticalmente
(vedere figura 2). Il senso di lettura dei disegni uguale a quello del riquadro delle
iscrizioni.

4.2

Margini e squadratura
Per tutti i formati si devono prevedere margini contenuti entro i bordi del foglio rifilato ed
entro la squadratura delimitante la zona per il disegno. Il margine deve presentare una
larghezza di 20 mm sul bordo sinistro, compresa la squadratura. Esso pu essere
utilizzato come margine per archiviazione. Tutti gli altri margini presentano una larghezza
di 10 mm (vedere figura 4).
La squadratura che delimita la zona per il disegno deve essere eseguita con linee
continue di 0,7 mm di grossezza.

UNI EN ISO 5457:2002

UNI

Pagina 3

figura

Margini
Legenda
1
Segno di rifilatura
2
Formato rifilato
3
Margine del sistema di coordinate di riferimento
4
Squadratura delimitante la zona per il disegno
5
Zona per il disegno
6
Formato non rifilato
Dimensioni in mm

4.3

Segni di centratura
Per facilitare il posizionamento del disegno per la sua riproduzione o microfilmatura, si
devono prevedere quattro segni di centratura. Questi segni sono posizionati alle estremit
dei due assi di simmetria del foglio rifilato, con una tolleranza di simmetria di 1 mm. La
forma dei segni di centratura pu essere scelta liberamente. Si raccomanda di indicarli
con linee continue aventi grossezza di 0,7 mm e lunghezza di 10 mm, partendo dal
margine del sistema di coordinate fino a dopo la squadratura del disegno (vedere figura
5). I formati maggiori di A0 richiedono ulteriori segni di centratura sul punto mediano di
ogni sezione da riprodurre.

4.4

Sistema di coordinate di riferimento


I fogli devono essere dotati di un sistema di coordinate al fine di consentire lagevole
individuazione sul disegno di particolari, aggiunte, revisioni, ecc. (vedere figura 5).
Le singole divisioni dovrebbero essere contrassegnate con lettere maiuscole di
riferimento (non si devono utilizzare le lettere I ed O) dallalto verso il basso, con numeri
indicati su entrambi i lati del foglio da sinistra verso destra. Per il formato A4, essi vengono
collocati solamente sul lato superiore e sul lato destro. Le dimensioni delle lettere e dei
caratteri sono di 3,5 mm. La lunghezza delle divisioni di 50 mm, a partire dagli assi di
simmetria del formato rifilato (segni di centratura). Il numero di divisioni dipende dal
formato (vedere prospetto 2). Le differenze risultanti dalla divisione sono compensate
dalle divisioni in corrispondenza degli angoli.
Le lettere ed i numeri devono essere collocati nel margine del sistema di coordinate di
riferimento ed essere scritti in caratteri verticali secondo la ISO 3098-1. Il sistema di
coordinate di riferimento deve essere eseguito con linee continue aventi grossezza
di 0,35 mm.

UNI EN ISO 5457:2002

UNI

Pagina 4

figura

Sistema di coordinate e segni di centratura


Dimensioni in mm

prospetto

Numero di divisioni
Designazione

4.5

A0

A1

A2

A3

A4

Lato lungo

24

16

12

Lato corto

16

12

Segni di rifilatura
Per facilitare la rifilatura dei fogli a mano o automaticamente, si devono prevedere dei
segni di rifilatura ai margini dei quattro bordi del foglio rifilato. Tali segni hanno la forma di
due rettangoli sovrapposti con dimensioni di 10 mm 5 mm (vedere figura 6).
figura

Segni di rifilatura

UNI EN ISO 5457:2002

UNI

Pagina 5

DESIGNAZIONE
La designazione di un foglio da disegno prestampato deve essere costituita dai seguenti
elementi nellordine sottoindicato:
a)

denominazione (per esempio "Foglio da disegno");

b)

numero della presente norma internazionale (cio ISO 5457);

c)

designazione del formato (da A4 ad A0), come specificato o nel prospetto 1 o nella
figura 3;

d)

rifilato (T) o non rifilato (U) come specificato nel prospetto 1;

e)

tipo di materiale:
-

lucido (TP) 92,5 g/m2 o 112,5 g/m2, secondo la ISO 9961,

carta opaca (OP) da 60 g/m2 a 120 g/m2,

pellicola da disegno con base in poliestere (PE) avente spessore 50 m,


secondo la ISO 9958-1;

f)

lato stampato anteriore (F) o posteriore (R);

g)

riquadro delle iscrizioni secondo un modello (TBL), se applicabile.

Esempio
Un foglio da disegno prestampato su lucido rifilato secondo la ISO 5457, di formato A1,
con una massa per area unitaria di 112,5 g/m2, stampato sul retro e con riquadro delle
iscrizioni secondo un modello designato come segue:
Foglio da disegno ISO 5457 - A1T - TP112,5 - R - TBL

UNI EN ISO 5457:2002

UNI

Pagina 6

APPENDICE
(informativa)
figura

A ESEMPIO DI FOGLIO DA DISEGNO


A.1

Esempio di foglio da disegno in formato A3

UNI EN ISO 5457:2002

UNI

Pagina 7

UNI
Ente Nazionale Italiano
di Unificazione
Via Battistotti Sassi, 11B
20133 Milano, Italia

La pubblicazione della presente norma avviene con la partecipazione volontaria dei Soci,
dellIndustria e dei Ministeri.
Riproduzione vietata - Legge 22 aprile 1941 N 633 e successivi aggiornamenti.