Sei sulla pagina 1di 6

OVERSEAS - RAPPORTO FINALE

Giubertoni, Giulia-Nemeye
Semestre in Canada
Regina, Saskatchewan
05 settembre 30 dicembre 2015
Informazioni generali sullUniversita in questione:
http://www.uregina.ca/
http://www.uregina.ca/international/index.html
http://www.uregina.ca/international/study-abroad/incoming-students/index.html
Certificazione linguistiche:
Livello della lingua autocertificato, consigliato ALMENO un B2 siccome viene richiesto di scrivere
molti papers/essays (almeno nei corsi che seguivo io).
Documentazione per la candidatura:
Lettera motivazionale;
Curriculum aggiornato;
Media dei voti maggiore o uguale a 25.
Budget approssimativo
Attestazioni bancarie: richieste solo se si inizia procedura per lo Study Permit (visto)
Visto e costi relativi: 250CA$ se soggiorno superiore a 6 mesi (procedura online:
http://www.cic.gc.ca/english/information/applications/student.asp)
Assicurazioni: non richieste, ma consigliabili (400)
Costo biglietto aereo: 1173 + 150 per secondo bagaglio (andata e ritorno)
Alloggio: Campus, Residence College West, Single. Deposit di 200CA$, per semestre la mia
sistemazione veniva 2523CA$.
Arrivo
Accoglienza: Allaeroporto cerano due studenti dietro ad un desk, dallutilit tuttavia non chiara, in
quanto mi hanno semplicemente indicato un altro desk di fronte in cui potevo prenotare un taxi per
il campus...
Universit raggiunto con: taxi (20CA$)
Posizione uni: 25min dal centro (in bus)
Descrizione del campus: grande, non particolarmente accogliente, molte aree studio/ristoro,
biblioteca di 5 piani, presente un centro studentesco, un centro di supporto per la correzione di
papers/writings, un counselling service (psicologo).
Agevolazioni: WIFI su tutto il campus (quando funziona), gym e swimming pool sono gratuite

Aspetti logistici
Alloggio: Campus, Residence College West, Single
Costo e modalita di prenotazione: Attraverso il sito http://www.uregina.ca/student/residence/,
pagamento di un deposit di 200CA$, per semestre la mia sistemazione veniva 2523CA$, ovvero
1703 euro, al mese 425,75 euro
Qualita dellalloggio: buona, ma la struttura un po datata. Ci tengo a precisare che in campus
ci sono esclusivamente studenti internazionali, per lo pi indiani e cinesi. Se si sceglie di vivere on
campus per avere coinquilini canadesi e poter in questo modo praticare la lingua quotidianamente,
SCONSIGLIO altamente lapplication for residence. Pu rivelarsi conveniente solo per il fatto che a
Regina le temperature sono molto rigide, e vivendo in campus si evita di uscire dalluniversit.
Tuttavia, pu diventare quasi soffocante vivere e studiare nello stesso posto e non uscire
dalluniversit.
Altra
informazione:
GLI
APPARTAMENTI
SONO
PRIVI
DI
STOVIGLIE/PENTOLAME. Lo studente deve comprarsi padelle, pentole, tazze, bicchieri tutto*.
Trasporti: 2,75CA$ per ogni viaggio (durata: 1h), bus spesso in ritardo.
Vitto: Non c una mensa, ci sono vari punti ristoro (stile autogrill/McDonalds). Costo non troppo
elevato, qualit non ottima.
Costo: 6-10CA$
Altri suggerimenti: Se si decide di vivere on campus, preferibile avere la cucina e non il meal
plan. In ogni caso considerare che luniversit si trova a 30 minuti dal primo centro commerciale, e
quindi volendo cucinare bisogna trovare anche il tempo per andare a fare la spesa.
Sport: Allinterno del campus palestra e piscina gratuite mostrando Student I.D. Track interno di
200m. Macchine/pesi/tapis roulants, etcPossibilit di iscriversi ad un Team (Intramurals).
Borse di studio: NO
Corsi frequentati: Undergraduate programs
Facolt: Faculty of Arts & Faculty of Education (questultima, sotto mia richiesta)
No corsi di lingua straniera
Aspettative soddisfatte?
NO.
Il sistema universitario o anche solo di insegnamento canadese profondamente diverso da quello
italiano. Le lezioni che ho seguito tendevano ad essere frontali, ma il professore forniva solo
nozioni generiche, basandosi sui readings (saggi, anche complicati) che dovevano essere stati
completati da noi studenti. Viene richiesta la partecipazione, il ragionamento e perfino un
commento personale (anche abbastanza insistentemente, e questa insistenza a commentare mi
ha lasciato spesso MOLTO perplessa).
Di settimana in settimana vengono ritirati papers (piccole ricerche di 6 pagine minimo) su un
argomento a scelta che lo studente approfondisce (dopo essersi consultato col professore in
questione). Vengono assegnati anche essays (10-20 pagine). Le fonti per tutti questi lavori non
vengono accettate se non abbastanza recenti (degli ultimi 20 anni), e produzioni scritte che non
seguono un determinato stile (APA per esempio) non vengono accettate o valutate molto male. A
questo proposito, lo studente sempre sotto esame in quanto ogni piccolo suo lavoro va poi a far
parte del voto finale assegnato. Non c' un vero e proprio supporto, ed il tempo per riflettere e
ragionare bene su ci che viene affrontato in classe e approfondito individualmente pochissimo.
Personalmente, ho avuto non pochi problemi con il sistema universitario canadese e ritengo
personalmente questa "frenesia" esagerata, e sostanzialmente controproducente per un
apprendimento effettivo e maturo.

Contatti responsabili: Study Abroad Office


Janean Lowenberger | UR International, University of Regina
Administrative Assistant, UR International Study Abroad: CW109
Martha Mathurin | UR International, University of Regina
Manager, UR International Study Abroad. Office: CW 109.
Budget approssimativo: 7000-8000 euro
Libri universitari molto costosi (anche 150 euro per un volume)
Costo della vita abbastanza alto (cibo, uscite, taxi...)
Conclusioni:
Essere una studentessa Overseas in Canada, e pi precisamente in Saskatchewan presso la
UofR, stata unesperienza assolutamente impegnativa, tosta, e devo ammettere molto al di sotto
delle aspettative che avevo a riguardo. Ero stata selezionata per passare due semestri accademici
presso lUofR, e ho deciso di ridurre il mio soggiorno in Overseas proprio per questo motivo.
Durante il mio semestre passato in Canada (Fall Semester) ho seguito due corsi di linguistica
(Semantics" e Applied Linguistics" che varrano come Lingua inglese 2 e Linguistica inglese di
Ca Foscari) e un corso appartenente alla facolt di Educazione (compatibile per il contenuto a
Didattica delle Lingue Moderne di Venezia).
Lufficio Study Abroad che avrebbe dovuto seguirmi nella selezione dei corsi si rivelato essere
efficiente solo nel riuscire a iscriver-mici a livello burocratico. Giusto per fornire un esempio, non mi
avevano assolutamente informato circa un tirocinio presso una scuola elementare che un corso
prevedeva - e per cui avrei dovuto procurare un Criminal Record Check alla Centrale di Polizia
della citt (a 30 minuti dal campus).
In ogni caso, non questo il motivo principale della mia delusione. Il problema maggiore
rivelato essere il fatto che i corsi che ho seguito si sono rivelati essere esageratamente
impegnativi:
- Pi o meno ogni settimana (essendo tre i corsi che seguivo), dovevo consegnare una
produzione scritta (le cui fonti devono essere recenti, e seguendo un determinate stile
denominato APA).
- Durante il semestre, e senza che lezioni per questo si fermassero, ci sono stati anche
midterms (parziali) sugli argomenti affrontati. Ci sono state anche presentazioni di gruppo o
personali su temi scelti in accordo col professore.
- Di settimana in settimana, dovevo presentare al mio professore (fortunatamente, solo per
uno dei tre corsi) i miei riassunti relative ai readings assegnati (normalmente almeno 80
pagine) e due domande a risposta multipla per l'esame finale...
Tutti e tre i corsi hanno anche previsto un esame finale a dicembre. Prima dei corsi c stato un
periodo di studio in cui le lezioni si fermano (Reading Week): in teoria, si tratta di una settimana
(infatti, dipende sempre dal corso e dalla data stabilita per lesame, che a discrezione del
docente).
A tutto ci, risulta fondamentale sottolineare di nuovo come il tempo necessario per svolgere
questi lavori quasi inesistente. Non c letteralmente modo di prepararsi in anticipo, dato che le
lezioni non si fermano. Tutto gi deciso ed organizzato, ma non per questo pi facile.
Proprio per questa frenesia, e seppur cosciente del fatto che sono partita in Canada per studiare,
ho passato una quantit di tempo per me MAI immaginabile in biblioteca. Se poi si considera che

lo studio e la concentrazione sono attivit molto individuali, come conoscere e stringere amicizie
con i canadesi? davvero molto tosto.
Sono presenti clubs e unioni studentesche in campus, ma oltre ad un meeting di unora alla
settimana in cui si parla di budget e fondi, ed eventuali iniziative, non consistono in grandi
opportunit di socializzazione o arricchimento personale.
*Riguardo alla totale assenza di pentolame e altri utensili per la cucina, avevo iniziato ad
interessarmi con alcune associazioni studentesche (legate a tematiche legate allecologia, eco
sostenibilit o al benessere dello studente in campus) per far partire un progetto di scambio tra
Exchange students (in cui, chi lasciava Regina e tornava a casa, donava allo studente di scambio
successivo ci che lui/lei aveva comprato per cucinare durante il suo periodo di mobilit. Su un
totale di 5 gruppi contattati (tra cui lo Study Abroad office che si occupa appositamente degli
Exchange students), non sono riuscita a far partire il progetto. Nonostante linteresse fosse
condiviso, e lentusiasmo non mancasse, molte di questi gruppi di studenti mancano di senso
pratico Mi hanno dato limpressione di essere profondamente superficiali e inconcludenti, pur
avendo grandi uffici tecnologici assegnati direttamente dalluniversit (il che mi ha deluso molto).
Inoltre, viaggiare e visitare altri posti in Canada si rivelato essere pi complicato del previsto.
Non sono presenti associazioni simili a ESN (Erasmus Student Network) che organizzano o
propongono gite nel paese. A prescindere da ci, ed oltre che per il costo molto alto, rimane il fatto
che lasciare la citt di Regina comporta obbligatoriamente il portarsi avanti di una settimana con gli
assignments che si salteranno in modo da non venire bocciati. In conclusione, non ho quasi avuto
modo di apprezzare il paese e la cultura, per lo meno non come avevo previsto di fare prima di
lasciare lItalia...
Commenti (tutto quello che pensi possa essere utile segnalare ad altri studenti rispetto a
questo programma di scambio):
LINGUA INGLESE:
A Regina, studia un gran numero di studenti cinesi, indiani e nigeriani e che erano qui con
lo stesso mio scopo "linguistico" di miglioramento della lingua inglese - o anche solo essendo
luniversit pi economica rispetto ad altre universit canadesi famose (University of Toronto,
University of British Columbia, etc.). Sapevo che il Canada fosse un paese multiculturale, ma non
pensavo che le opportunit per migliorare linglese sarebbero state cos poche e che, se presenti,
gli accenti sarebbero stati tanto forti e quasi incomprensibili: i nigeriani parlano una versione
semplificata ma profondamente diversa dellinglese (Nigerian Pidgin English) e gli indiani hanno
un accento molto forte. Relazionarsi con persone appartenenti a culture diverse dalla mia pu
rivelarsi difficile anche da altri punti di vista, gli studenti asiatici sono estremamente riservati per
esempio.
Inoltre, sono scettica circa quanto convenga decidere di passare la propria esperienza presso
lUniversit di Regina: personalmente, mi stato spesso detto che il mio inglese a loro avviso
gi molto buono (ho conseguito un C1 attraverso un FCE quattro anni fa, ma secondo me il mio
inglese era molto buono per i loro standard...), e Regina non questa grande e bella citt come
potrebbero esserlo Montreal, Toronto o Vancouver o Venezia.
EVENTI:
Infine, l'universit non offre le stesse opportunit di CaFoscari, o per lo meno non
organizza eventi di socialit degni di un ambiente accademico Vengono organizzate maratone
di Harry Potters, gare di origami e in biblioteca sono presenti colouring books. Di volta in volta
vengono servite fette di torte o popcorn gratis per i corridoi, vuoi per la pubblicizzazione di un

gruppo di studenti o per qualche raccolta fondi. Il contrasto di queste attivit rispetto ai saggi e tutte
le altre produzioni scritte che bisogna fornire ai professori enorme. Inoltre, pochissima gente
partecipa o interessata, rendendo il tutto abbastanza patetico e ridicolo.
Hai dei consigli utili per migliorare questo programma di mobilit?
PER STUDENTI DI CA FOSCARI DI CINESE: Presso lUniversity of Regina sono presenti
molti studenti cinesi, e allinterno dellistituto presente addirittura un Confucius Institute
(http://www.uregina.ca/international/confucius/). Di conseguenza, potrebbe rivelarsi interessante
per uno studente di lingue orientali (e di preciso, di cinese) passare un semestre dei suoi studi
presso Regina.
PRIMA DELLA PARTENZA: LUniversit Ca Foscari dovrebbe fornire pi informazioni
riguardanti ai programmi Overseas come quello con cui sono partita io. Non avevo idea di cosa
aspettarmi, e avrei gradito essere informata circa lintensit e il carico di studio nettamente
maggiore che caratterizza le universit nordamericane, o del documenti che dovevo preparare (e
nel Vademecum dello Studente presente sul sito internet di presentazione del programma, questi
documenti -informazione specifiche per il Paese di destinazione come documenti per ottenere il
visto, assistenza sanitaria, etc- vengono perfino nominati come presenti, anche se poi non sono
reperibili, se non personalmente dallo studente attraverso agenzie o nei siti di universit,
ambasciate, consolati).
Inoltre, la mia docente referente (o meglio, la professoressa segnata sulla pagina web di
presentazione del programma di scambio come referente, e che poi si rivelata NON essere il mio
contatto accademico ufficiale a met del mio soggiorno in Canada) non aveva molto da dirmi
quando mi sono presentata al ricevimento. Personalmente, ero partita facendo firmare e
contattando sempre e solo questa referente che appariva sulla pagina di presentazione dei
programma Overseas. Purtroppo, informazioni del genere ricevute durante lo scambio fanno
preoccupare infatti da lei che stato firmato il mio Learning Agreement ed a lei a cui ho
sempre fatto riferimento. Temo ci sia un problema di base circa le informazioni che si possono
reperire online e la loro "sicurezza" o aggiornamento e di comunicazione tra professori e gli uffici
di Ca Foscari. Mi dispiace molto per il risentimento che questa mia affermazione possa esprimere,
ma in fondo questo rende meno seria la posizione di un qualsiasi studente in mobilit
internazionale che contatta costantemente il docente sbagliato e mi sembra giusto includere
questa mia riflessione nei consigli per migliorare il programma di mobilit in senso lato.
DURANTE IL SOGGIORNO: Lo studente dovrebbe essere meglio informato su come
verranno convertiti i suoi voti ottenuti in Overseas in voti universitari italiani. Dopo un mese di
soggiorno allestero mi ero accorta di faticare molto senza ottenere risultati soddisfacenti nei miei
primi writings, e avevo prontamente contattato gli Uffici di Ca Foscari in modo da capire come
sarebbero stati tradottei i punteggi canadesi una volta tornata Nessuno ha saputo aiutarmi.
DOPO IL SOGGIORNO: Pur considerando che ognuno vive le cose in modo diverso, credo
che i resoconti riguardanti esperienze allestero (in Erasmus, Overseas indistintamente) siano
utilissimi, se non fondamentali. Ritengo altamente opportuno che i prossimi studenti che
manderanno la propria candidatura partano con un'idea meno vaga sul cosa aspettarsi. Il costo
alto del viaggio e della vita oltreoceano non dovrebbe corrispondere ad esperienze negative, o per
lo meno ad esperienze per cos dire inaspettate.

Acconsenti a fornire il tuo contatto e-mail a studenti che ne facciano richiesta?


S

Ca' Foscari pu contattarti per partecipare alle attivit di orientamento o accoglienza che
saranno organizzate?
S

Il sottoscritto presta il suo consenso per il trattamento dei dati necessari allo svolgimento
delle attivit indicate nell'informativa.
Giulia-Nemeye Giubertoni,
matricola 849321,
in data 02 febbraio 2016.

Potrebbero piacerti anche