Sei sulla pagina 1di 74

Denominazione

abruzzo

Zona
n.d.

Vitigni

Alcol

n.d.

Parte dei territori in


Montepulciano min.85%,
provincia di Teramo,
altri vitigni a bacca nera
Chieti, Pescara, LAquila non aromatici, idonei per la
regione Abruzzo, da sole o
congiuntamente, max 15%

12%

Parte dei territori in


Montepulciano min.85%,
provincia di Teramo,
altri vitigni a bacca nera
Chieti, Pescara, LAquila non aromatici, idonei per la
regione Abruzzo, da sole o
congiuntamente, max 15%

12%

La sottozona
Casauria o Terre di
Casauria comprende i
terreni vocati alla
qualit di tutto o parte
dei territori dei comuni
di: Alanno, Bussi sul
Tirino, Bolognano,
Brittoli, Castiglione a
Casauria, Corvara
Cugnoli,
Lettomanoppello,
Manoppello,
Pescosansonesco,
Pietranico, Popoli,
Scafa, San Valentino,
Serramonacesca, Tocco
Casauria, Torre d
Passeri, Turrivalignani

13%

Resa
q/ha

Affinamento dal
1nov.

Note

CONTROGUERRA
doc
n.d.

abruzzo
MONTEPULCIANO DABRUZZO
Cerasuolo
doc
n.d.

abruzzo
MONTEPULCIANO DABRUZZO
Rosso
doc
n.d.

abruzzo
MONTEPULCIANO DABRUZZO
CASAURIA
Rosso
doc
n.d.

abruzzo
MONTEPULCIANO DABRUZZO
TERRE DEI VESTINI
Rosso
doc
n.d.

abruzzo

Montepulciano min.85%,
altri vitigni a bacca nera
non aromatici, idonei per la
regione Abruzzo, da sole o
congiuntamente, max 15%

Parte dei territori in


Montepulciano 90% min,
provincia di Teramo,
altri vitigni a bacca nera
Chieti, Pescara, LAquila max 10%, non aromatici e
ammessi in Abruzzo

13%

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

140q/ha Il vino con la


menzione riserva
deve essere
sottoposto ad un
periodo di
invecchiamento non
inferiore a due anni,
di cui almeno 9 mesi
in recipienti di legno

Nella tipologia Cerasuolo puo


essere immesso al consumo a
partire dal 1 gennaio
successivo allannata di
produzione delle uve. Se le uve
sono vinificate in bianco ovvero
in presenza della buccia per un
limitato periodo di
fermentazione, concesso al
vino ottenuto, in considerazione
del suo caratteristico colore
rosso ciliegia, luso in etichetta
della specificazione
Cerasuolo.
140q/ha Il vino con la
Il vino Montepulciano
menzione riserva
dAbruzzo nella tipologia
deve essere
rosso non puo essere
sottoposto ad un
immesso al consumo prima del
periodo di
1 marzo successivo allannata
invecchiamento non di produzione delle uve. Le
inferiore a due anni, sottozone Casauria o Terre di
di cui almeno 9 mesi Casauria e Terre dei Vestini
in recipienti di legno sono disciplinate tramite allegati
in calce al disciplinare.
95q/ha Il vino Montepulciano Il vino Montepulciano
dAbruzzo sottozona dAbruzzo nella tipologia
Casauria o Terre di rosso non puo essere
Casauria deve
immesso al consumo prima del
essere sottoposto a
1 marzo successivo allannata
un periodo di
di produzione delle uve.
invecchiamento
obbligatorio non
inferiore a 18 mesi di
cui almeno 9 in
recipienti di legno. Il
vino Montepulciano
dAbruzzo sottozona
Casauria o Terre di
Casauria con la
menzione riserva
deve essere
sottoposto ad un
periodo di
invecchiamento non
inferiore a 30 mesi di
cui almeno 9 in
recipienti di legno.
95q/ha Invecchiamento
Il vino Montepulciano
obbligatorio non
dAbruzzo nella tipologia
inferiore a 18 mesi di rosso non puo essere
cui almeno 9 in
immesso al consumo prima del
recipienti di legno. Il 1 marzo successivo allannata
vino con la menzione di produzione delle uve.
riserva deve essere
sottoposto ad
invecchiamento non
inferiore a 30 mesi di
cui almeno 9 in
recipienti di legno. Il
vino deve essere
sottoposto ad
affinamento in
bottiglia min. 3 mesi
successivo al
prescritto periodo di
invecchiamento
obbligatorio. Per il
vino riserva il
periodo di
affinamento non deve
essere inferiore a 6
mesi.

TREBBIANO DABRUZZO
doc
n.d.

alto adige sudtirol

Con le seguenti sottozone:

ALTO ADIGE/DELLALTO
ADIGE/SUDTIROL/SUDTIROLER

BRESSANONE(BRIXNER),
BURGRAVIATO(BURGGRAFLER),
COLLI DI BOLZANO(BOZNER
LEITEN), MERANESE DI COLLINA
o MERANESE(MERANER HUGEL o
MERANER), SANTA
MADDALENA(ST.MAGDALENER),
TERLANO(TERLANER), VALLE
ISARCO(EISACKTALER), VALLE
VENOSTA(VINSCHGAU)
Eventualmente accompagnato
dalla sottozona CLASSICO o
KLASSISCHES
URSPRUNGSGEBIET o
KLASSISCH; in aggiunta si pu
utilizzare il nome geografico
ALTO ADIGE o SUDTIROL

doc

alto adige sudtirol

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

Comprende lintero
territorio dei comuni di
Rionero in Vulture,
Barile, Rapolla,
Ripacandida, Ginestra,
Maschito, Forenza,
Acerenza, Melfi, Atella,
Venosa, Lavello,
Palazzo S. Gervasio,
Banzi e Genzano di
Lucania, escluse le tre
isole amministrative di
Sant Ilario, Riparossa e
Macchia del comune di
Atella.
Comprende lintero
territorio dei comuni di
Rionero in Vulture,
Barile, Rapolla,
Ripacandida, Ginestra,
Maschito, Forenza,
Acerenza, Melfi, Atella,
Venosa, Lavello,
Palazzo S. Gervasio,
Banzi e Genzano di
Lucania, escluse le tre
isole amministrative di
Sant Ilario, Riparossa e
Macchia del comune di
Atella.
Comprende lintero
territorio dei comuni di
Rionero in Vulture,
Barile, Rapolla,
Ripacandida, Ginestra,
Maschito, Forenza,
Acerenza, Melfi, Atella,
Venosa, Lavello,
Palazzo S. Gervasio,
Banzi e Genzano di
Lucania, escluse le tre
isole amministrative di
Sant Ilario, Riparossa e
Macchia del comune di
Atella.
Comprende lintero
territorio dei comuni di
Rionero in Vulture,
Barile, Rapolla,
Ripacandida, Ginestra,
Maschito, Forenza,
Acerenza, Melfi, Atella,
Venosa, Lavello,
Palazzo S. Gervasio,
Banzi e Genzano di
Lucania, escluse le tre
isole amministrative di
Sant Ilario, Riparossa e
Macchia del comune di

Aglianico 100%

11%

100q/ha Minimo 12 mesi

Pu anche essere leggermente


amabile e in tal caso il
contenuto zuccherino non deve
superare i 10g/litro. Immesso al
consumo dal 1 novembre
dellanno successivo a quello di
produzione delle uve

Aglianico 100%

11,5%

100q/ha Minimo 12 mesi

Immesso al consumo dal 1


novembre dellanno successivo
a quello di produzione delle uve

Aglianico 100%

12,5%

100q/ha Almeno 5 anni, di cui Immesso al consumo dal 1


2 in botti di legno
novembre dellanno successivo
a quello di produzione delle uve

Aglianico 100%

12,5%

100q/ha Almeno tre anni, di


cui due in botti di
legno

CALDARO/LAGO DI
CALDARO/KALTERER/KALTERERS
EE
doc

alto adige sudtirol


CASTELLER
doc

alto adige sudtirol


VALDADIGE / ETSCHTALER
doc
23-7-1975 24-6-1992

basilicata
AGLIANICO DEL VULTURE
Rosso
doc
DPR 18-2-1971 GU 22-5-1971

basilicata
AGLIANICO DEL VULTURE
Rosso Spumante Naturale
doc
DPR 18-2-1971 GU 22-5-1971

basilicata
AGLIANICO DEL VULTURE
Rosso Riserva
doc
DPR 18-2-1971 GU 22-5-1971

basilicata
AGLIANICO DEL VULTURE
Vecchio
doc
DPR 18-2-1971 GU 22-5-1971

Immesso al consumo dal 1


novembre dellanno successivo
a quello di produzione delle uve

basilicata
TERRE DELLALTA VAL DAGRI
Rosato
doc
D.D. 4-9-2003

basilicata
TERRE DELLALTA VAL DAGRI
Rosso
doc
D.D. 4-9-2003

basilicata
TERRE DELLALTA VAL DAGRI
Rosso Riserva
doc
D.D. 4-9-2003

calabria

Atella.
Vigneti ubicati nella
provincia di Potenza ed
inclusi nei territori dei
comuni di Viggiano,
Grumento Nova,
Moliterno.

Merlot min 50%, Cabernet


Sauvignon min 20%,
Malvasia di Basilicata min
10%; possono concorrere
altri vitigni a bacca rossa e
a bacca bianca, non
aromatici, idonei alla
coltivazione per la
provincia di Potenza, fino
max 20%.
Vigneti ubicati nella
Merlot min 50%, Cabernet
provincia di Potenza ed Sauvignon min 30%;
inclusi nei territori dei possono concorrere altri
comuni di Viggiano,
vitigni a bacca rossa,
Grumento Nova,
idonei alla coltivazione per
Moliterno.
la provincia di Potenza,
max 20%

11,5%

Vigneti ubicati nella


provincia di Potenza ed
inclusi nei territori dei
comuni di Viggiano,
Grumento Nova,
Moliterno.

Merlot min 50%, Cabernet


Sauvignon min 30%;
possono concorrere altri
vitigni a bacca rossa,
idonei alla coltivazione per
la provincia di Potenza,
max 20%

12,5%

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

Comuni di Aprigliano,
Cellara, Cosenza,
Dipignano, Figline
Vegliaturo, Mangone,
Paterno Calabro,
Pedace, Piane Crati,
Pietrafitta, tutti in
provincia di Cosenza
Comuni di Aprigliano,
Cellara, Cosenza,
Dipignano, Figline
Vegliaturo, Mangone,
Paterno Calabro,
Pedace, Piane Crati,
Pietrafitta, tutti in
provincia di Cosenza

Montonico Bianco
(loc.Mantonico) min.50%,
Greco Bianco e/o Malvasia
bianca e/O Pecorello bianco
max 30%, altri vitigni
ammessi max 20%

11%

120q/ha

Gaglioppo (loc. Magliocco o


Mantonico Nero) min 50%,
Greco nero min 10%,
Malvasia bianca e/o
Montonico bianco e/o
Pecorello Bianco e/o Greco
bianco max 10%, altri
vitigni ammessi a bacca
bianca max 10%, a bacca
nera ammessi max 20%
Gaglioppo (loc. Magliocco o
Mantonico Nero) min 50%,
Greco nero min 10%,
Malvasia bianca e/o
Montonico bianco e/o
Pecorello Bianco e/o Greco
bianco max 10%, altri
vitigni ammessi a bacca
bianca max 10%, a bacca
nera ammessi max 20%
Gaglioppo (loc. Magliocco o
Mantonico Nero) min 50%,
Greco nero min 10%,
Malvasia bianca e/o
Montonico bianco e/o
Pecorello Bianco e/o Greco
bianco max 10%, altri
vitigni ammessi a bacca
bianca max 10%, a bacca
nera ammessi max 20%
Gaglioppo (loc. Magliocco o
Mantonico Nero) min 50%,
Greco nero min 10%,
Malvasia bianca e/o
Montonico bianco e/o
Pecorello Bianco e/o Greco
bianco max 10%, altri
vitigni ammessi a bacca

11%

100q/ha

12%

100q/ha Minimo 24 mesi

11%

100q/ha

12%

100q/ha

12%

120q/ha

120q/ha 12 mesi a partire dal


1 dicembre
successivo alla
vendemmia, seguiti
da 3 mesi di
affinamento
obbligatorio in
bottiglia
120q/ha 24 mesi a partire dal
1 dicembre
successivo alla
vendemmia, di cui
almeno 6 in legno,
seguiti da 4 mesi di
affinamento
obbligatorio in
bottiglia

BIVONGI
doc
n.d.

calabria
CIRO
doc
n.d.

calabria
DONNICI
Bianco
doc
GU 20-5-87

calabria
DONNICI
Rosato
doc
GU 20-5-87

calabria
DONNICI
Rosso Riserva
doc
GU 20-5-87

calabria
DONNICI
Rosso Novello
doc
GU 20-5-87

calabria
DONNICI
Rosso
doc
GU 20-5-87

Comuni di Aprigliano,
Cellara, Cosenza,
Dipignano, Figline
Vegliaturo, Mangone,
Paterno Calabro,
Pedace, Piane Crati,
Pietrafitta, tutti in
provincia di Cosenza

Comuni di Aprigliano,
Cellara, Cosenza,
Dipignano, Figline
Vegliaturo, Mangone,
Paterno Calabro,
Pedace, Piane Crati,
Pietrafitta, tutti in
provincia di Cosenza

Comuni di Aprigliano,
Cellara, Cosenza,
Dipignano, Figline
Vegliaturo, Mangone,
Paterno Calabro,
Pedace, Piane Crati,
Pietrafitta, tutti in
provincia di Cosenza

Limmissione al consumo deve


avvenire dopo il 1 marzo
dellanno successivo a quello
della vendemmia.

calabria

n.d.

bianca max 10%, a bacca


nera ammessi max 20%
n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

GRECO DI BIANCO
doc
n.d.

calabria
LAMEZIA
doc
n.d.

calabria
MELISSA
doc
n.d.

calabria
POLLINO
doc
n.d.

calabria
SAN VITO DI LUZZI
doc
n.d.

calabria
SANTANNA DI ISOLA DI CAPO
RIZZUTO
doc
n.d.

calabria
SAVUTO
doc
n.d.

calabria
SCAVIGNA
doc
n.d.

calabria
VERBICARO
doc
n.d.

campania
AGLIANICO DEL TABURNO /
TABURNO
doc
n.d.

campania
AVERSA
doc
n.d.

campania
CAMPI FLEGREI
doc
n.d.

campania
CAPRI
doc
n.d.

campania
CASTEL SAN LORENZO
doc
n.d.

campania
CILENTO
doc
n.d.

campania
COSTA DAMALFI

Accompagnata o meno dalle


sottozone: FURORE, RAVELLO,
TRAMONTI

doc
n.d.

campania

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

FALERNO DEL MASSICO


doc
n.d.

campania
GALLUCCIO
doc
n.d.

campania
GUARDIA SANFRAMONDI /
GUARDIOLO
doc
n.d.

campania
ISCHIA
doc
n.d.

campania
PENISOLA SORRENTINA

Pu essere accompagnata dalle


seguenti sottozone: GRAGNANO,
LETTERE, SORRENTO

doc
n.d.

campania
SANNIO
doc
n.d.

campania
SANTAGATA DEI GOTI
doc
n.d.

campania
SOLOPACA
doc
n.d.

campania
VESUVIO
doc
n.d.

emilia romagna
BOSCO ELICEO
doc
n.d.

emilia romagna
CAGNINA DI ROMAGNA
doc
n.d.

emilia romagna
COLLI BOLOGNESI
doc
n.d.

emilia romagna
COLLI BOLOGNESI CLASSICO
PIGNOLETTO
doc
n.d.

emilia romagna
COLLI DIMOLA
doc
n.d.

emilia romagna
COLLI DI FAENZA
doc
n.d.

Accompagnata o meno dalle


sottozone: CLASSICO, COLLINE
DI OLIVETO, COLLINE DI
RIOSTO, COLLINE MARCONIANE,
MONTE SAN PIETRO,
SERRAVALLE, TERRE DI
MONTEBUDELLO, ZOLA
PREDOSA

emilia romagna

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

COLLI DI PARMA
doc
n.d.

emilia romagna
COLLI DI RIMINI
doc
n.d.

emilia romagna
COLLI DI SCANDIANO E DI
CANOSSA
doc
n.d.

emilia romagna
COLLI PIACENTINI
doc
n.d.

emilia romagna

Accompagnata o meno dalle


sottozone VIGOLENO,
GUTTURNIO, MONTEROSSO VAL
DARDA, VAL TREBBIA, VAL
NURE

COLLI ROMAGNA CENTRALE


doc
n.d.

emilia romagna
LAMBRUSCO DI SORBARA
doc
n.d.

emilia romagna
LAMBRUSCO GRASPAROSSA DI
CASTELVETRO
doc
n.d.

emilia romagna
LAMBRUSCO SALAMINO DI
SANTA CROCE
doc
n.d.

emilia romagna
PAGADEBIT DI ROMAGNA

Pu essere accompagnata o
meno dalla sottozona
BERTINORO

doc
n.d.

emilia romagna
REGGIANO
doc
n.d.

emilia romagna
RENO
doc
n.d.

emilia romagna
ROMAGNA ALBANA SPUMANTE
doc
n.d.

emilia romagna
SANGIOVESE DI ROMAGNA
doc
n.d.

emilia romagna
TREBBIANO DI ROMAGNA
doc
n.d.

friuli venezia giulia


CARSO
doc
n.d.

friuli venezia giulia


COLLI ORIENTALI DEL FRIULI
doc

accompagnata o meno dalle


sottozone CIALLA e ROSAZZO

n.d.

friuli venezia giulia

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

Comuni di Gradoli,
Grotte di Castro,
S.Lorenzo Nuovo,
Latera (parzialmente),
in provincia di VT

Aleatico

17,5%

Comuni di Gradoli,
Grotte di Castro,
S.Lorenzo Nuovo,
Latera (parzialmente),
in provincia di VT

Aleatico

12%

Comuni di Gradoli,
Grotte di Castro,
S.Lorenzo Nuovo,
Latera (parzialmente),
in provincia di VT

Aleatico

17,5%

Comuni di Aprilia,
Cisterna di Latina,
Latina, Nettuno

Merlot min 95%

Comuni di Aprilia,
Cisterna di Latina,
Latina, Nettuno

Sangiovese min 95%

Comuni di Aprilia,
Cisterna di Latina,
Latina, Nettuno

Comuni di Atina,
Gallinaro, Belmonte,
Castello, Picinisco,
S.Elia Fiumerapido,
Alvito, Villa Latina,
S.Donato Valcomino,
Vicalvi, Casalattico,
Casalvieri, Settefrati
(FR)
Comuni di Atina,
Gallinaro, Belmonte,
Castello, Picinisco,
S.Elia Fiumerapido,
Alvito, Villa Latina,
S.Donato Valcomino,

COLLIO / COLLIO GORIZIANO


doc
n.d.

friuli venezia giulia


FRIULI ANNIA
doc
n.d.

friuli venezia giulia


FRIULI AQUILEIA
doc
n.d.

friuli venezia giulia


FRIULI GRAVE
doc
n.d.

friuli venezia giulia


FRIULI ISONZO / ISONZO DEL
FRIULI
doc
n.d.

friuli venezia giulia


FRIULI LATISANA
doc
n.d.

friuli venezia giulia


LISON PRAMAGGIORE
doc
n.d.

lazio
ALEATICO DI GRADOLI
Rosso Liquoroso Riserva
doc
10-7-96

lazio
ALEATICO DI GRADOLI
Rosso
doc
10-7-96

lazio
ALEATICO DI GRADOLI
Rosso Liquoroso
doc
10-7-96

lazio
APRILIA
Merlot
doc
13-5-66 18-4-80

lazio
APRILIA
Sangiovese
doc
13-5-66 18-4-80

lazio
APRILIA
Trebbiano
doc
13-5-66 18-4-80

lazio
ATINA
Cabernet Riserva
doc
5-5-1999

lazio
ATINA
Cabernet
doc
5-5-1999

90q/ha Minimo 24 mesi in


botti di rovere, pi 12
mesi in bottiglia

90q/ha

90q/ha Minimo 6 mesi

12%

140q/ha

11,5%

140q/ha

Trebbiano min 95%

11%

150q/ha

Cabernet sauvignon e/o


Cabernet franc min 85%;
max 15% altri vitigni a
bacca nera, non aromatici,
racc. e/o autor. provincia di
Frosinone

12%

Cabernet sauvignon e/o


Cabernet franc min 85%;
max 15% altri vitigni a
bacca nera, non aromatici,
racc. e/o autor. provincia di
Frosinone

11,5%

80q/ha Minimo 24 mesi, di


cui almeno 6 mesi in
legno, a partire al
1nov successivo alla
vendemmia

80q/ha

lazio
ATINA
Rosso Riserva
doc
5-5-1999

lazio
ATINA
Rosso
doc
5-5-1999

lazio
BIANCO CAPENA
Bianco Superiore
doc
5-11-75 28-12-87

lazio
BIANCO CAPENA
Bianco
doc
5-11-75 28-12-87

lazio
CASTELLI ROMANI
Bianco
doc
13-11-1996

lazio
CASTELLI ROMANI
Rosato
doc
13-11-1996

lazio
CASTELLI ROMANI
Rosso
doc
13-11-1996

Vicalvi, Casalattico,
Casalvieri, Settefrati
(FR)
Comuni di Atina,
Cabernet sauvignon min
12%
Gallinaro, Belmonte,
50%, Syrah min 10%,
Castello, Picinisco,
Merlot min 10%, Cabernet
S.Elia Fiumerapido,
franc min 10%;max 20%
Alvito, Villa Latina,
altri vitigni a bacca nera,
S.Donato Valcomino,
non aromatici, racc. e/o
Vicalvi, Casalattico,
autor. provincia di
Casalvieri, Settefrati
Frosinone
(FR)
Comuni di Atina,
Cabernet sauvignon min
11,5%
Gallinaro, Belmonte,
50%, Syrah min 10%,
Castello, Picinisco,
Merlot min 10%, Cabernet
S.Elia Fiumerapido,
franc min 10%;max 20%
Alvito, Villa Latina,
altri vitigni a bacca nera,
S.Donato Valcomino,
non aromatici, racc. e/o
Vicalvi, Casalattico,
autor. provincia di
Casalvieri, Settefrati
Frosinone
(FR)
Capena, Castelnuovo di Malvasia di Candia,
12%
Porto, Fiano Romano,
Malvasia bianca lunga,
Morlupo (RM)
Trebbiano Toscano giallo,
Trebbiano romagnolo 7090%, Bellone/Bonvino max
20%, altri vitigni max 10%
Capena, Castelnuovo di Malvasia di Candia,
11%
Porto, Fiano Romano,
Malvasia bianca lunga,
Morlupo (RM)
Trebbiano Toscano giallo,
Trebbiano romagnolo 7090%, Bellone/Bonvino max
20%, altri vitigni max 10%
Comuni di Albano
Malvasia di candia,
10,5%
Laziale, Ariccia, Castel Malvasia
Gandolfo, Ciampino,
Puntinata/Trebbiano Giallo,
Colonna, Frascati,
Trebbiano Toscano,
Genzano di Roma,
Trebbiano Romagnolo,
Grottaferrata, Lanuvio, Trebbiano verde, Trebbiano
Lariano, Marino,
di Soave, min 70%; altri
Monteporzio Catone,
vitigni ammessi max 30%
Nemi, Rocca di Papa,
Rocca Priora, Velletri,
Zagarolo e San
Cesareo; parte dei
comuni di Ardea,
Artena, Montecompatri,
Pomezia e Roma (RM);
comune di Cori e parte
dei comuni di Cisterna
di Latina e Aprilia (LT)
Comuni di Albano
Sangiovese/
10,5%
Laziale, Ariccia, Castel Montepulciano/ Cesanese/
Gandolfo, Ciampino,
Merlot/ Nero Buono, min
Colonna, Frascati,
85%; altri vitigni a bacca
Genzano di Roma,
nera max 15% oppure
Grottaferrata, Lanuvio, vitigni a bacca nera e
Lariano, Marino,
bianca previsti per il Bianco
Monteporzio Catone,
e per il Rosso
Nemi, Rocca di Papa,
Rocca Priora, Velletri,
Zagarolo e San
Cesareo; parte dei
comuni di Ardea,
Artena, Montecompatri,
Pomezia e Roma (RM);
comune di Cori e parte
dei comuni di Cisterna
di Latina e Aprilia (LT)
Comuni di Albano
Sangiovese/
11%
Laziale, Ariccia, Castel Montepulciano/ Cesanese/
Gandolfo, Ciampino,
Merlot/ Nero Buono, min
Colonna, Frascati,
85%; altri vitigni a bacca
Genzano di Roma,
nera max 15%
Grottaferrata, Lanuvio,
Lariano, Marino,
Monteporzio Catone,
Nemi, Rocca di Papa,
Rocca Priora, Velletri,
Zagarolo e San
Cesareo; parte dei
comuni di Ardea,
Artena, Montecompatri,
Pomezia e Roma (RM);
comune di Cori e parte

100q/ha Minimo 24 mesi, di


cui almeno 6 mesi in
legno, a partire al
1nov successivo alla
vendemmia

100q/ha

160q/ha

160q/ha

Prodotto nelle versioni Secco e


Abboccato

165q/ha

Prodotto anche nelle versioni


Frizzante e Amabile

160q/ha

Prodotto anche nelle versioni


Frizzante e Amabile

160q/ha

Prodotto anche nelle versioni


Novello, Frizzante e Amabile

lazio
CERVETERI
Bianco
doc
10-7-96

lazio
CERVETERI
Rosato
doc
10-7-96

lazio
CERVETERI
Rosso
doc
10-7-96

lazio

dei comuni di Cisterna


di Latina e Aprilia (LT)
Area comprendente i
Trebbiano toscano
comuni di Cerveteri,
(loc.Procanico)/Trebbiano
Ladispoli, Civitavecchia, giallo min 50%, Malvasia di
S.Marinella, Allumiere, Candia/Malvasia del Lazio
Tolfa, Roma, Tarquinia max 35%, altri a bacca
bianca max 30% (tranne
Pinot Grigio)
Area comprendente i
Sangiovese 25-60%,
comuni di Cerveteri,
Montepulciano 25-60%,
Ladispoli, Civitavecchia, Cesanese comune max
S.Marinella, Allumiere, 25%, altri vitigni ammessi
Tolfa, Roma, Tarquinia max 30%
Area comprendente i
Sangiovese 25-60%,
comuni di Cerveteri,
Montepulciano 25-60%,
Ladispoli, Civitavecchia, Cesanese comune max
S.Marinella, Allumiere, 25%, altri vitigni ammessi
Tolfa, Roma, Tarquinia max 30%

Comuni di Piglio,
Cesanese di Affile e/o
Serrone, Acuto, Anagni, Cesanese comune
Paliano (FR)
min.90%, Sangiovese,
Montepulciano,Barbera,
Trebbiano
toscano(Passerana),
Bombino bianco (Ottenese)
max 10%.
Comuni di Affile (RM), Cesanese di Affile e/o
lazio
parte di Serrone (FR)
Cesanese comune
CESANESE DI AFFILE
min.90%, Sangiovese,
Rosso
Montepulciano,Barbera,
doc
Trebbiano
20-8-1973
toscano(Passerana),
Bombino bianco (Ottenese)
max 10%.
Comune di Olevano
Cesanese di Affile e/o
lazio
Cesanese comune
CESANESE DI OLEVANO ROMANO Romano, parte di
Genazzano (RM)
min.90%, Sangiovese,
Montepulciano,Barbera,
Rosso
Trebbiano
doc
toscano(Passerana),
28-8-1973
Bombino bianco (Ottenese)
max 10%
Comuni di Latina,
Trebbiano Toscano min
lazio
Sabaudia, Terracina,
60%, Malvasia di Candia
CIRCEO
S.Felice Circeo (LT)
max 30%, altri vitigni
Bianco
ammessi max 30%
doc
10-7-1996
Comuni di Latina,
Merlot min 85%, altri
lazio
Sabaudia, Terracina,
vitigni ammessi max 30%
CIRCEO
S.Felice Circeo (LT)
Rosato
doc
10-7-1996
Comuni di Latina,
Merlot min 85%, altri
lazio
Sabaudia, Terracina,
vitigni ammessi max 30%
CIRCEO
S.Felice Circeo (LT)
Rosso
doc
10-7-1996
Comuni di Latina,
Merlot min 85%, altri
lazio
Sabaudia, Terracina,
vitigni ammessi max 30%
CIRCEO
S.Felice Circeo (LT)
Rosso Novello
doc
10-7-1996
Comuni di Latina,
Merlot min 85%, altri
lazio
Sabaudia, Terracina,
vitigni ammessi max 30%
CIRCEO
S.Felice Circeo (LT)
Sangiovese
doc
10-7-1996
Comuni di Latina,
Merlot min 85%, altri
lazio
Sabaudia, Terracina,
vitigni ammessi max 30%
CIRCEO
S.Felice Circeo (LT)
Sangiovese Rosato
doc
10-7-1996
Comuni di Latina,
Trebbiano Toscano min
lazio
Sabaudia, Terracina,
85%, altri vitigni ammessi
CIRCEO
S.Felice Circeo (LT)
max 15%
Trebbiano
doc
10-7-1996
Comuni di Ariccia ed
Malvasia di Candia max
lazio
Albano ed in parte
60%, Trebbiano
COLLI ALBANI
quelli di Pomezia,
Toscano/giallo/romagnolo/d
Bianco Superiore
Ardea, Castelgandolfo e i Soave 25-50%, Malvasia
doc
Lanuvio.
del Lazio 5-45%, altri
9-7-1992 mod.27-10-94

11%

140q/ha

Prodotto anche nella tipologia


Amabile e Frizzante

11%

130q/ha

Prodotto anche nella tipologia


Frizzante

11,5%

130q/ha

Prodotto anche nella tipologia


Amabile e Novello

12%

125q/ha

Prodotto nelle versioni Secco,


Amabile, Dolce, Frizzante,
Spumante

12%

125q/ha

Prodotto nelle versioni Secco,


Asciutto, Amabile, Dolce,
Spumante Naturale, Frizzante
Naturale

12%

125q/ha

Prodotto nelle versioni Secco,


Amabile, Dolce, Frizzante,
Spumante

10,5%

130q/ha

Elaborato anche nelle versioni


Frizzante e Amabile

11%

120q/ha

Elaborato anche nelle versioni


Frizzante e Amabile

11,5%

120q/ha

Elaborato anche nelle versioni


Frizzante e Amabile

11%

120q/ha

11,5%

120q/ha

Elaborato anche nella versione


Frizzante

11%

120q/ha

Elaborato anche nella versione


Frizzante

11%

130q/ha

11,5%

165q/ha

CESANESE DEL PIGLIO


Rosso
doc
20-8-1973

lazio
COLLI ALBANI
Bianco
doc
9-7-1992 mod.27-10-94

lazio
COLLI DELLA SABINA
Bianco Spumante
doc
21-9-96

lazio
COLLI DELLA SABINA
Bianco Frizzante
doc
21-9-96

lazio
COLLI DELLA SABINA
Bianco
doc
21-9-96

lazio
COLLI DELLA SABINA
Rosato Frizzante
doc
21-9-96

vitigni a bacca bianca max


10%
Comuni di Ariccia ed
Malvasia di Candia max
Albano ed in parte
60%, Trebbiano
quelli di Pomezia,
Toscano/giallo/romagnolo/d
Ardea, Castelgandolfo e i Soave 25-50%, Malvasia
Lanuvio.
del Lazio 5-45%, altri
vitigni a bacca bianca max
10%
Cantalupo in Sabina,
Trebbiano
Castelnuovo di Farfa,
Toscano/Trebbiano Giallo
Fara Sabina, Selci,
min 40%, Malvasia del
Tarano, Collevecchio,
Lazio/Malvasia di Candia
Forano, Magliano
min 40%, altri vitigni max
Sabina, Montebuono,
20%
Montopoli in Sabina,
Poggio Catino, Poggio
Mirteto, Stimigliano,
Torri in
Sabina,Marcellina,
Mentana, S.Angelo
Romano, GuidoniaMontecelio,
Montelibretti,
Monterotondo, Montorio
Romano, Moricone,
Nerola, Palombara
Sabina, S.Polo dei
Cavalieri.
Cantalupo in Sabina,
Trebbiano
Castelnuovo di Farfa,
Toscano/Trebbiano Giallo
Fara Sabina, Selci,
min 40%, Malvasia del
Tarano, Collevecchio,
Lazio/Malvasia di Candia
Forano, Magliano
min 40%, altri vitigni max
Sabina, Montebuono,
20%
Montopoli in Sabina,
Poggio Catino, Poggio
Mirteto, Stimigliano,
Torri in
Sabina,Marcellina,
Mentana, S.Angelo
Romano, GuidoniaMontecelio,
Montelibretti,
Monterotondo, Montorio
Romano, Moricone,
Nerola, Palombara
Sabina, S.Polo dei
Cavalieri.
Cantalupo in Sabina,
Trebbiano
Castelnuovo di Farfa,
Toscano/Trebbiano Giallo
Fara Sabina, Selci,
min 40%, Malvasia del
Tarano, Collevecchio,
Lazio/Malvasia di Candia
Forano, Magliano
min 40%, altri vitigni max
Sabina, Montebuono,
20%
Montopoli in Sabina,
Poggio Catino, Poggio
Mirteto, Stimigliano,
Torri in
Sabina,Marcellina,
Mentana, S.Angelo
Romano, GuidoniaMontecelio,
Montelibretti,
Monterotondo, Montorio
Romano, Moricone,
Nerola, Palombara
Sabina, S.Polo dei
Cavalieri.
Cantalupo in Sabina,
Sangiovese 40-70%,
Castelnuovo di Farfa,
Montepulciano 15-40%,
Fara Sabina, Selci,
altri vitigni max 30%
Tarano, Collevecchio,
Forano, Magliano
Sabina, Montebuono,
Montopoli in Sabina,
Poggio Catino, Poggio
Mirteto, Stimigliano,
Torri in
Sabina,Marcellina,
Mentana, S.Angelo
Romano, GuidoniaMontecelio,
Montelibretti,
Monterotondo, Montorio
Romano, Moricone,

10,5%

165q/ha

Elaborato nelle tipologie Secco,


Abboccato, Amabile, Dolce,
Spumante. E prevista la
tipologia Novello a condizione
che il vino sia imbottigliato
entro il 20 dicembre dellannata
di produzione delle uve.
Prodotto nelle versioni Secco,
Amabile, Dolce

11%

130q/ha

10%

130q/ha

Prodotto nelle versioni Secco,


Amabile, Dolce

10,5%

130q/ha

Prodotto anche nella versione


Amabile

10,5%

120q/ha

Prodotto nelle versioni Secco e


Amabile

lazio
COLLI DELLA SABINA
Rosato
doc
21-9-96

lazio
COLLI DELLA SABINA
Rosso Frizzante
doc
21-9-96

lazio
COLLI DELLA SABINA
Rosso
doc
21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Bianco Frizzante Amabile
doc
21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Bianco Frizzante Secco
doc
21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Bianco
doc
21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Canaiolo Amabile
doc

Nerola, Palombara
Sabina, S.Polo dei
Cavalieri.
Cantalupo in Sabina,
Sangiovese 40-70%,
Castelnuovo di Farfa,
Montepulciano 15-40%,
Fara Sabina, Selci,
altri vitigni max 30%
Tarano, Collevecchio,
Forano, Magliano
Sabina, Montebuono,
Montopoli in Sabina,
Poggio Catino, Poggio
Mirteto, Stimigliano,
Torri in
Sabina,Marcellina,
Mentana, S.Angelo
Romano, GuidoniaMontecelio,
Montelibretti,
Monterotondo, Montorio
Romano, Moricone,
Nerola, Palombara
Sabina, S.Polo dei
Cavalieri.
Cantalupo in Sabina,
Sangiovese 40-70%,
Castelnuovo di Farfa,
Montepulciano 15-40%,
Fara Sabina, Selci,
altri vitigni max 30%
Tarano, Collevecchio,
Forano, Magliano
Sabina, Montebuono,
Montopoli in Sabina,
Poggio Catino, Poggio
Mirteto, Stimigliano,
Torri in
Sabina,Marcellina,
Mentana, S.Angelo
Romano, GuidoniaMontecelio,
Montelibretti,
Monterotondo, Montorio
Romano, Moricone,
Nerola, Palombara
Sabina, S.Polo dei
Cavalieri.
Cantalupo in Sabina,
Sangiovese 40-70%,
Castelnuovo di Farfa,
Montepulciano 15-40%,
Fara Sabina, Selci,
altri vitigni max 30%
Tarano, Collevecchio,
Forano, Magliano
Sabina, Montebuono,
Montopoli in Sabina,
Poggio Catino, Poggio
Mirteto, Stimigliano,
Torri in
Sabina,Marcellina,
Mentana, S.Angelo
Romano, GuidoniaMontecelio,
Montelibretti,
Monterotondo, Montorio
Romano, Moricone,
Nerola, Palombara
Sabina, S.Polo dei
Cavalieri.
Comuni della provincia Trebbiano toscano
di Viterbo (cfr. art 3 del (loc.Procanico) 40-80%,
disciplinare)
Malvasia toscana o
Malvasia del Lazio max
30%, altri vitigni ammessi
max 30%
Comuni della provincia Trebbiano toscano
di Viterbo (cfr. art 3 del (loc.Procanico) 40-80%,
disciplinare)
Malvasia toscana o
Malvasia del Lazio max
30%, altri vitigni ammessi
max 30%
Comuni della provincia Trebbiano toscano
di Viterbo (cfr. art 3 del (loc.Procanico) 40-80%,
disciplinare)
Malvasia toscana o
Malvasia del Lazio max
30%, altri vitigni ammessi
max 30%
Comuni della provincia Canaiolo Nero min 85%,
di Viterbo (cfr. art 3 del altri vitigni max 15%
disciplinare)
tranne il Ciliegiolo

11%

120q/ha

Prodotto anche nella versione


Amabile

10,5%

120q/ha

Prodotto nelle versioni Secco,


Amabile, Dolce

11%

120q/ha

Prodotto anche nella versione


Amabile, Novello, Spumante
Dolce, Spumante Amabile e
Spumante Secco)

10%

150q/ha

10%

150q/ha

10%

150q/ha

11%

100q/ha

Viene anche prodotto nella


versione Amabile

21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Grechetto Novello Bianco
doc
21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Grechetto Rosso
doc
21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Grechetto Bianco
doc
21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Merlot
doc

Intero territorio
amministrativo dei
comuni di Viterbo,
Vitorchiano, Bomarzo,
Graffignano, Celleno,
Civitella d Agliano,
Bagnoregio, Castiglione
in Teverina, Lubriano,
Vetralla, Blera, Villa San
Giovanni in Tuscia,
Barbarano Romano,
Vejano, Oriolo Romano,
Monte Romano,
Tuscania, Arlena di
Castro, Tessennano,
Canino, Cellere,
Piansano, Ischia di
Castro, Farnese,
Valentano, Latera,
Onano, Proceno,
Acquapendente, Grotte
di Castro, Gradoli,
Capodimonte, Marta,
Montefiascone,
Bolsena, San Lorenzo
Nuovo, Orte e Bassano
in Teverina.
Intero territorio
amministrativo dei
comuni di Viterbo,
Vitorchiano, Bomarzo,
Graffignano, Celleno,
Civitella d Agliano,
Bagnoregio, Castiglione
in Teverina, Lubriano,
Vetralla, Blera, Villa San
Giovanni in Tuscia,
Barbarano Romano,
Vejano, Oriolo Romano,
Monte Romano,
Tuscania, Arlena di
Castro, Tessennano,
Canino, Cellere,
Piansano, Ischia di
Castro, Farnese,
Valentano, Latera,
Onano, Proceno,
Acquapendente, Grotte
di Castro, Gradoli,
Capodimonte, Marta,
Montefiascone,
Bolsena, San Lorenzo
Nuovo, Orte e Bassano
in Teverina.
Intero territorio
amministrativo dei
comuni di Viterbo,
Vitorchiano, Bomarzo,
Graffignano, Celleno,
Civitella d Agliano,
Bagnoregio, Castiglione
in Teverina, Lubriano,
Vetralla, Blera, Villa San
Giovanni in Tuscia,
Barbarano Romano,
Vejano, Oriolo Romano,
Monte Romano,
Tuscania, Arlena di
Castro, Tessennano,
Canino, Cellere,
Piansano, Ischia di
Castro, Farnese,
Valentano, Latera,
Onano, Proceno,
Acquapendente, Grotte
di Castro, Gradoli,
Capodimonte, Marta,
Montefiascone,
Bolsena, San Lorenzo
Nuovo, Orte e Bassano
in Teverina.
Comuni della provincia
di Viterbo (cfr. art 3 del
disciplinare)

Greco bianco (grechetto)


min 85%, altri vitigni max
15% (esclusa Malvasia di
Candia)

11%

120q/ha

Grechetto rosso (grechetto)


min 85%, altri vitigni max
15% (escluso Ciliegiolo)

11%

140q/ha

Greco bianco (grechetto)


min 85%, altri vitigni max
15% (esclusa Malvasia di
Candia)

11%

120q/ha

Merlot min 85%, altri


vitigni max 15% tranne il
Ciliegiolo

11%

110q/ha

Viene anche prodotto nella


versione Frizzante Secco e
Frizzante amabile

21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Moscatello
doc
21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Moscatello Passito
doc
21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Moscatello Novello
doc
21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Procanico
doc
21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Rosato
doc
21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Rossetto
doc
21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Rossetto Amabile
doc
21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Rosso
doc
21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Rosso Novello
doc
21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Sangiovese Rosato
doc
21-9-96

lazio
COLLI ETRUSCHI VITERBESI
Violone
doc
21-9-96

lazio
COLLI LANUVINI
Bianco
doc
28-8-96

lazio
CORI
Bianco
doc
25-9-1971 mod 7-1-1988

lazio
CORI
Rosso
doc
25-9-1971 mod 7-1-1988

lazio
EST! EST!! EST!!! DI
MONTEFIASCONE
Bianco Abboccato
doc
4-11-89

lazio
EST! EST!! EST!!! DI
MONTEFIASCONE
Bianco Amabile

Comuni della provincia Moscato bianco (loc.


di Viterbo (cfr. art 3 del Moscatello) min 85%, altri
disciplinare)
max 15% tranne Malvasia
di Candia
Comuni della provincia Moscato bianco (loc.
di Viterbo (cfr. art.3 del Moscatello) min 85%, altri
disciplinare)
max 15% tranne Malvasia
di Candia

11%

100q/ha

Viene anche prodotto nella


versione, Amabile, Frizzante
Secco e Frizzante amabile

11+4,5 100q/ha
%

Comuni della provincia Moscato bianco (loc.


di Viterbo (cfr. art 3 del Moscatello) min 85%, altri
disciplinare)
max 15% tranne Malvasia
di Candia

11%

100q/ha

Comuni della provincia Trebbiano toscano


di Viterbo (cfr. art 3 del (loc.Procanico) min 85%,
disciplinare)
altri max 15% tranne
Malvasia di Candia

11%

150q/ha

Viene anche prodotto nella


versione Frizzante Secco e
Frizzante amabile

Comuni della provincia Sangiovese 50-65%,


di Viterbo (cfr. art 3 del Montepulciano 20-45%,
disciplinare)
altri max 30%

10%

140q/ha

Viene anche prodotto nella


versione, Amabile, Frizzante
Secco e Frizzante amabile

Comuni della provincia Trebbiano giallo


di Viterbo (cfr. art 3 del (loc.Rossetto) min 85%,
disciplinare)
altri max 15% tranne
Malvasia di Candia

11%

120q/ha

Comuni della provincia Trebbiano giallo


di Viterbo (cfr. art 3 del (loc.Rossetto) min 85%,
disciplinare)
altri max 15% tranne
Malvasia di Candia

11%

120q/ha

Comuni della provincia Sangiovese 50-65%,


di Viterbo (cfr. art 3 del Montepulciano 20-45%,
disciplinare)
altri max 30%

10%

140q/ha

Comuni della provincia Sangiovese 50-65%,


di Viterbo (cfr. art 3 del Montepulciano 20-45%,
disciplinare)
altri max 30%

11%

140q/ha

Comuni della provincia Sangiovese min 85%, altri


di Viterbo (cfr. art 3 del vitigni max 15% tranne il
disciplinare)
Ciliegiolo

11%

140q/ha

Comuni della provincia Montepulciano (loc.Violone)


di Viterbo (cfr. art 3 del min 85%, altri vitigni max
disciplinare)
15% tranne il Ciliegiolo

11%

130q/ha

Comune di Genzano e
parte di Lanuvio (RM)

Malvasia di Candia e
Malvasia Puntinata max
70%, Trebbiano
Toscano/verde/giallo min
30%, altri vitigni max 10%

11%

145q/ha

Pu essere Secco o Amabile

Comune di Cori e
parzialmente Cisterna
di Latina (LT)

Malvasia di Candia max


70%, Trebbiano Toscano
max 40%, Trebbiano
Giallo /Bellone max 30%

11

160q/ha

Il vino si produce nelle versioni


Secco, Amabile e Dolce

Comune di Cori e
parzialmente Cisterna
di Latina (LT)

Montepulciano 40-60%,
Nero Buono 20-40%,
Cesanese Comune 10-30%

11,5%

160q/ha

Comuni di
Capodimonte,
Bolsena,Gradoli,Marta,
Grotte di
Castro,Montefiascone,
S.Lorenzo Nuovo in
provincia di VT
Comuni di
Capodimonte,
Bolsena,Gradoli,Marta,
Grotte di

Trebbiano Toscano
(loc.Procanico) 65%,
Malvasia bianca lunga
20%, Rossetto 15%

10,5%

130q/ha

Trebbiano Toscano
(loc.Procanico) 65%,
Malvasia bianca lunga
20%, Rossetto 15%

10,5%

130q/ha

Viene anche prodotto nella


versione, Amabile, Frizzante
Secco e Frizzante amabile

Viene anche prodotto nella


versione, Amabile, Frizzante
Secco e Frizzante amabile

doc
4-11-89

lazio
EST! EST!! EST!!! DI
MONTEFIASCONE
Bianco Spumante
doc
4-11-89

lazio
EST! EST!! EST!!! DI
MONTEFIASCONE
Bianco Secco
doc
4-11-89

lazio
FRASCATI
Bianco Spumante
doc
GU n.185 del 9-8-2004

lazio
FRASCATI
Bianco Superiore
doc
GU n.185 del 9-8-2004

lazio
FRASCATI
Bianco
doc
GU n.185 del 9-8-2004

lazio
FRASCATI
Cannellino
doc
GU n.185 del 9-8-2004

lazio
GENAZZANO
Bianco
doc
9-7-1992

lazio
GENAZZANO
Rosso
doc
9-7-1992

lazio
MARINO
Bianco
doc
3-11-1970 mod.24-4-1987

lazio

Castro,Montefiascone,
S.Lorenzo Nuovo in
provincia di VT
Comuni di
Capodimonte,
Bolsena,Gradoli,Marta,
Grotte di
Castro,Montefiascone,
S.Lorenzo Nuovo in
provincia di VT
Comuni di
Capodimonte,
Bolsena,Gradoli,Marta,
Grotte di
Castro,Montefiascone,
S.Lorenzo Nuovo in
provincia di VT
Comprende per intero il
territorio
amministrativo,
deicomuni di Frascati,
Grottaferrata,
Monteporzio Catone, ed
in partequelli di Roma e
Montecompatri.

Trebbiano Toscano
(loc.Procanico) 65%,
Malvasia bianca lunga
20%, Rossetto 15%

10,5%

130q/ha

Trebbiano Toscano
(loc.Procanico) 65%,
Malvasia bianca lunga
20%, Rossetto 15%

10,5%

130q/ha

Malvasia bianca di Candia


50%, Trebbiano Toscano
10-20%, Malvasia del Lazio
(puntinata) 20-40%.
Possono concorrere anche i
vitigni Greco, Trebbiano
Giallo, Bellone e Bombino
bianco, max.30%; altre
varieta di vitigni a bacca
bianca racc.e/o autorizzati
max.15%. Sono esclusi altri
vitigni aromatici.
Malvasia bianca di Candia
50%, Trebbiano Toscano
10-20%, Malvasia del Lazio
(puntinata) 20-40%.
Possono concorrere anche i
vitigni Greco, Trebbiano
Giallo, Bellone e Bombino
bianco, max.30%; altre
varieta di vitigni a bacca
bianca racc.e/o autorizzati
max.15%. Sono esclusi altri
vitigni aromatici.
Malvasia bianca di Candia
50%, Trebbiano Toscano
10-20%, Malvasia del Lazio
(puntinata) 20-40%.
Possono concorrere anche i
vitigni Greco, Trebbiano
Giallo, Bellone e Bombino
bianco, max.30%; altre
varieta di vitigni a bacca
bianca racc.e/o autorizzati
max.15%. Sono esclusi altri
vitigni aromatici.
Malvasia bianca di Candia
50%, Trebbiano Toscano
10-20%, Malvasia del Lazio
(puntinata) 20-40%.
Possono concorrere anche i
vitigni Greco, Trebbiano
Giallo, Bellone e Bombino
bianco, max.30%; altre
varieta di vitigni a bacca
bianca racc.e/o autorizzati
max.15%. Sono esclusi altri
vitigni aromatici.
Malvasia di Candia 50-70%,
Bellone e Bombino 10-30%,
Trebbiano Toscano/Pinot
Bianco e altri vitigni max
40%

11,5%

140q/ha

La zona di spumantizzazione
comprende lintero territorio
della provincia di Roma.

11,5%

130q/ha

E consentito luso del fiasco di


paglia o similpaglia con capacit
fino a 1500cc, chiuso con tappo
di sughero o materiale inerte. E
obbligatoria la menzione
dellannata di vendemmia.

11%

140q/ha

E consentito luso del fiasco di


paglia o similpaglia con capacit
fino a 1500cc, chiuso con tappo
di sughero o materiale inerte.

12,5%

130q/ha

10,5%

140q/ha

Prodotto nelle tipologie Secco,


Amabile, Novello

Comuni di Genazzano, Sangiovese 70-90%,


Cave, Olevano Romano, Cesanese 10-30%, altri
San Vito Romano (RM); vitigni ammessi max 20%
Paliano (FR)

11%

130q/ha

Prodotto nelle tipologie Secco,


Amabile, Novello

Comuni di Marino e
parte di Castel
Gandolfo (RM)

11%

165

Viene elaborato nelle tipologie


Secco, Abboccato, Amabile,
Dolce, Spumante.

11,5%

165

Comprende per intero il


territorio
amministrativo,
deicomuni di Frascati,
Grottaferrata,
Monteporzio Catone, ed
in partequelli di Roma e
Montecompatri.

Comprende per intero il


territorio
amministrativo,
deicomuni di Frascati,
Grottaferrata,
Monteporzio Catone, ed
in partequelli di Roma e
Montecompatri.

Comprende per intero il


territorio
amministrativo,
deicomuni di Frascati,
Grottaferrata,
Monteporzio Catone, ed
in partequelli di Roma e
Montecompatri.

Comuni di Genazzano,
Cave, Olevano Romano,
San Vito Romano (RM);
Paliano (FR)

Comuni di Marino e

Malvasia Bianca di Candia


max 60%, Trebbiano
Toscano/ Giallo/
Romagnolo/ di Soave 2555%, Malvasia del Lazio
(loc.Malvasia puntinata) 545%, altri vitigni max 10%
(tranne variet Moscato)
Malvasia Bianca di Candia

MARINO
Bianco Superiore
doc
3-11-1970 mod.24-4-1987

lazio
MONTECOMPATRI COLONNA
Bianco Superiore
doc
5-5-1988

lazio
MONTECOMPATRI COLONNA
Bianco
doc
5-5-1988

lazio
ORVIETO
Bianco Superiore
doc
16-9-1997

lazio
ORVIETO
Bianco
doc
16-9-1997

lazio
ORVIETO
Classico Superiore
doc
16-9-1997

lazio
ORVIETO
Classico
doc
16-9-1997

lazio
TARQUINIA
Bianco
doc
28-8-96 16-11-96

lazio
TARQUINIA

parte di Castel
Gandolfo (RM)

max 60%, Trebbiano


Toscano/ Giallo/
Romagnolo/ di Soave 2555%, Malvasia del Lazio
(loc.Malvasia puntinata) 545%, altri vitigni max 10%
(tranne variet Moscato)
Comuni di Colonna,
Malvasia di Candia,
Montecompatri,
Malvasia Puntinata max
Zagarolo, Rocca Priora 70%, Trebbiano Toscano/
(RM)
Verde/ Giallo min 30%,
Bonvino e Bellone max
10%
Comuni di Colonna,
Malvasia di Candia,
Montecompatri,
Malvasia Puntinata max
Zagarolo, Rocca Priora 70%, Trebbiano Toscano/
(RM)
Verde/ Giallo min 30%,
Bonvino e Bellone max
10%
Orvieto, Allerona,
Trebbiano Toscano
Alviano, Baschi, Castel (loc.Procanico) 40-60%,
Giorgio, Castel
Verdello 15-25%,
Viscardo, Ficulle,
Grechetto, Canaiolo bianco
Guardea, Montecchio, (loc.Drupeggio) e Malvasia
Fabro, Montegabbione, toscana (max 20%) per la
Monteleone dOrvieto, differenza, pi altri vitigni
Porano in provincia di
ammessi max 15%
Terni e Castiglione in
Teverina, Civitella
DAgliano, Graffignano,
Lubriano, Bagnoregio in
provincia di Viterbo.
Orvieto, Allerona,
Trebbiano Toscano
Alviano, Baschi, Castel (loc.Procanico) 40-60%,
Giorgio, Castel
Verdello 15-25%,
Viscardo, Ficulle,
Grechetto, Canaiolo bianco
Guardea, Montecchio, (loc.Drupeggio) e Malvasia
Fabro, Montegabbione, toscana (max 20%) per la
Monteleone dOrvieto, differenza, pi altri vitigni
Porano in provincia di
ammessi max 15%
Terni e Castiglione in
Teverina, Civitella
DAgliano, Graffignano,
Lubriano, Bagnoregio in
provincia di Viterbo.
Zona come da decreto Trebbiano Toscano
ministeriale 23 ottobre (loc.Procanico) 40-60%,
1931, pubblicato nella Verdello 15-25%,
Gazzetta Ufficiale n.
Grechetto, Canaiolo bianco
288 del 15 dicembre
(loc.Drupeggio) e Malvasia
1931 (cfr.art 3 del
toscana (max 20%) per la
disciplinare)
differenza, pi altri vitigni
ammessi max 15%
Zona come da decreto Trebbiano Toscano
ministeriale 23 ottobre (loc.Procanico) 40-60%,
1931, pubblicato nella Verdello 15-25%,
Gazzetta Ufficiale n.
Grechetto, Canaiolo bianco
288 del 15 dicembre
(loc.Drupeggio) e Malvasia
1931 (cfr.art 3 del
toscana (max 20%) per la
disciplinare)
differenza, pi altri vitigni
ammessi max 15%
Comuni di Allumiere,
Trebbiano toscano
Tolfa, Bracciano,
(loc.Procanico)/Trebbiano
Cerveteri, Ladispoli,
giallo min 50%, Malvasia di
Civitavecchia, Santa
Candia/Malvasia del Lazio
Marinella, Canale
max 35%, altri a bacca
Monterano, Manziana, bianca max 30% (tranne
Trevignano Romano,
Pinot Grigio)
Anguillara ed, in parte, i
comuni di Campagnano
Romano, Roma,
Fiumicino e Formello;
comuni di Montalto di
Castro, Tarquinia, Blera,
Oriolo Romano, Sutri,
Bassano Romano, Villa
San Giovanni in Tuscia,
Barbarano Romano,
Vejano,Tessennano,
Tuscania,
Monteromano,
Ronciglione, Arlena di
Castro e Capranica.
Comuni di Allumiere,
Sangiovese 25-60%,
Tolfa, Bracciano,
Montepulciano 25-60%,

11,5%

150q/ha

11%

150q/ha

12%

11,5%

12%

80q/ha Minimo 4 mesi

110q/ha

80q/ha Minimo 4 mesi

Pu essere prodotto nelle


versioni Secco, Amabile, Dolce,
Frizzante Amabile, Frizzante
Dolce

Sono previste le versioni Secco,


Abboccato, Amabile e Dolce

Sono previste le versioni Secco,


Abboccato, Amabile e Dolce

Sono previste le versioni Secco,


Abboccato, Amabile e Dolce

11,5%

110q/ha

Sono previste le versioni Secco,


Abboccato, Amabile e Dolce

10,5%

150q/ha

Prodotto anche nella versione


Frizzante e Amabile

10,5%

140q/ha

Rosato
doc
28-8-96 16-11-96

Cerveteri, Ladispoli,
Cesanese comune max
Civitavecchia, Santa
25%, altri vitigni ammessi
Marinella, Canale
max 30%
Monterano, Manziana,
Trevignano Romano,
Anguillara ed, in parte, i
comuni di Campagnano
Romano, Roma,
Fiumicino e Formello;
comuni di Montalto di
Castro, Tarquinia, Blera,
Oriolo Romano, Sutri,
Bassano Romano, Villa
San Giovanni in Tuscia,
Barbarano Romano,
Vejano,Tessennano,
Tuscania,
Monteromano,
Ronciglione, Arlena di
Castro e Capranica.
Comuni di Allumiere,
Sangiovese 25-60%,
10,5%
lazio
Tolfa, Bracciano,
Montepulciano 25-60%,
TARQUINIA
Cerveteri, Ladispoli,
Cesanese comune max
Rosso
Civitavecchia, Santa
25%, altri vitigni ammessi
doc
Marinella, Canale
max 30%
28-8-96 16-11-96
Monterano, Manziana,
Trevignano Romano,
Anguillara ed, in parte, i
comuni di Campagnano
Romano, Roma,
Fiumicino e Formello;
comuni di Montalto di
Castro, Tarquinia, Blera,
Oriolo Romano, Sutri,
Bassano Romano, Villa
San Giovanni in Tuscia,
Barbarano Romano,
Vejano,Tessennano,
Tuscania,
Monteromano,
Ronciglione, Arlena di
Castro e Capranica.
Comuni di Allumiere,
Sangiovese 25-60%,
11%
lazio
Tolfa, Bracciano,
Montepulciano 25-60%,
TARQUINIA
Cerveteri, Ladispoli,
Cesanese comune max
Rosso Novello
Civitavecchia, Santa
25%, altri vitigni ammessi
doc
Marinella, Canale
max 30%
28-8-96 16-11-96
Monterano, Manziana,
Trevignano Romano,
Anguillara ed, in parte, i
comuni di Campagnano
Romano, Roma,
Fiumicino e Formello;
comuni di Montalto di
Castro, Tarquinia, Blera,
Oriolo Romano, Sutri,
Bassano Romano, Villa
San Giovanni in Tuscia,
Barbarano Romano,
Vejano,Tessennano,
Tuscania,
Monteromano,
Ronciglione, Arlena di
Castro e Capranica.
Comuni di Lariano,
Malvasia di Candia e/o
11%
lazio
Velletri (RM), Cisterna Malvasia Puntinata max
VELLETRI
di Latina (LT)
70%, Trebbiano Toscano/
Bianco
verde/ giallo min 30%,
doc
Bonvino/Bellone e altri max
22-7-1972 mod. 21-10-1987 e 17-920%
1999
Comuni di Lariano,
Malvasia di Candia e/o
11,5%
lazio
Velletri (RM), Cisterna Malvasia Puntinata max
VELLETRI
di Latina (LT)
70%, Trebbiano Toscano/
Bianco Superiore Secco
verde/ giallo min 30%,
doc
Bonvino/Bellone e altri max
22-7-1972 mod. 21-10-1987 e 17-920%
1999
Comuni di Lariano,
lazio
Velletri (RM), Cisterna
VELLETRI
di Latina (LT)
Rosso Secco Riserva
doc
22-7-1972 mod. 21-10-1987 e 17-91999

lazio
VELLETRI

Comuni di Lariano,
Velletri (RM), Cisterna

Sangiovese 10-45%,
Montepulciano 30-50%,
Cesanese comune e/o di
Affile min 10%,
Merlot/Bombino
Nero/Ciliegiolo e altri
ammessi max 30%
Sangiovese 10-45%,
Montepulciano 30-50%,

140q/ha

Prodotto anche nella versione


Amabile

140q/ha

160q/ha

Prodotto nelle tipologie Secco,


Amabile, Dolce, Spumante
Secco, Spumante Amabile,
Spumante Dolce

160q/ha

12,5%

160q/ha

11,5%

160q/ha

Prodotto nelle tipologie Secco e


Amabile

Rosso
di Latina (LT)
doc
22-7-1972 mod. 21-10-1987 e 17-91999

lazio
VIGNANELLO
Bianco Superiore
doc
25-11-92

lazio
VIGNANELLO
Bianco
doc
25-11-92

lazio
VIGNANELLO
Greco Spumante
doc
25-11-92

lazio
VIGNANELLO
Greco
doc
25-11-92

lazio
VIGNANELLO
Rosato
doc
25-11-92

lazio
VIGNANELLO
Rosso Riserva
doc
25-11-92

lazio
VIGNANELLO
Rosso Novello
doc
25-11-92

lazio
VIGNANELLO
Rosso
doc
25-11-92

lazio
ZAGAROLO
Bianco Superiore
doc
21-8-1973

lazio
ZAGAROLO
Bianco
doc
21-8-1973

liguria

Cesanese comune e/o di


Affile min 10%,
Merlot/Bombino
Nero/Ciliegiolo e altri
ammessi max 30%
Corchiano, Bassano in Trebbiano Giallo/Trebbiano
11,5%
Teverina, Vasanello,
Toscano 60-max 70%,
Vignanello, Fabrica di
Malvasia di
Roma, Gallese, Soriano Candia/Malvasia bianca
nel Cimino (VT)
lunga max 40%, altri vitigni
max 10%
Corchiano, Bassano in Trebbiano Giallo/Trebbiano
10,5%
Teverina, Vasanello,
Toscano 60-max 70%,
Vignanello, Fabrica di
Malvasia di
Roma, Gallese, Soriano Candia/Malvasia bianca
nel Cimino (VT)
lunga max 40%, altri vitigni
max 10%
Corchiano, Bassano in Greco min 85%
11%
Teverina, Vasanello,
Vignanello, Fabrica di
Roma, Gallese, Soriano
nel Cimino (VT)
Corchiano, Bassano in Greco min 85%
Teverina, Vasanello,
Vignanello, Fabrica di
Roma, Gallese, Soriano
nel Cimino (VT)
Corchiano, Bassano in Sangiovese 40-60%,
Teverina, Vasanello,
Ciliegiolo 40-50%, altri
Vignanello, Fabrica di
vitigni ammessi max 20%
Roma, Gallese, Soriano
nel Cimino (VT)

11%

130q/ha

Corchiano, Bassano in Sangiovese 40-60%,


Teverina, Vasanello,
Ciliegiolo 40-50%, altri
Vignanello, Fabrica di
vitigni ammessi max 20%
Roma, Gallese, Soriano
nel Cimino (VT)

12%

130q/ha

Corchiano, Bassano in Sangiovese 40-60%,


Teverina, Vasanello,
Ciliegiolo 40-50%, altri
Vignanello, Fabrica di
vitigni ammessi max 20%
Roma, Gallese, Soriano
nel Cimino (VT)

11%

130q/ha

Corchiano, Bassano in Sangiovese 40-60%,


Teverina, Vasanello,
Ciliegiolo 40-50%, altri
Vignanello, Fabrica di
vitigni ammessi max 20%
Roma, Gallese, Soriano
nel Cimino (VT)

11%

130q/ha

Comuni di Zagarolo e
Malvasia di Candia max
Gallicano nel Lazio (RM) 70%, Trebbiano Toscano/
verde/ giallo min 30%,
Bonvino e bellone max
10%

12,5%

150q/ha

Comuni di Zagarolo e
Malvasia di Candia max
Gallicano nel Lazio (RM) 70%, Trebbiano Toscano/
verde/ giallo min 30%,
Bonvino e bellone max
10%

11,5%

150q/ha

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

CINQUE TERRE SCIACCHETRA


doc
23-8-1973
COLLI DI LUNI
doc
2-11-1989

liguria
COLLINE DI LEVANTO
doc
5-10-1995

liguria
GOLFO DEL TIGULLIO
doc
10-9-1997

Prodotto nelle versioni Secco e


Abboccato

110q/ha

110q/ha

doc
23-8-1973

liguria

140q/ha

11,5%

CINQUE TERRE

liguria

140q/ha

Prodotto nelle versioni Secco e


Abboccato

Sono previste le versioni Secco


e Amabile

Accompagnata o meno dal


nome delle seguenti sottozone:
COSTA DE SERA, COSTA DE
CAMPU, COSTA DE POSA

liguria
PORNASSIO / ORMEASCO DI
PORNASSIO
Rosso Passito Liquoroso
doc
25-9-2003 GU n.185 del 9-8-2004

liguria
PORNASSIO / ORMEASCO DI
PORNASSIO
Rosso Superiore
doc
25-9-2003 GU n.185 del 9-8-2004

liguria
PORNASSIO / ORMEASCO DI
PORNASSIO
Rosso Passito
doc
25-9-2003 GU n.185 del 9-8-2004

liguria
PORNASSIO / ORMEASCO DI
PORNASSIO
Rosso
doc
25-9-2003 GU n.185 del 9-8-2004

Provincia di Imperia.
Comprende i terreni
vocati alla qualit
dellintero territorio dei
comuni di Aquila
dArroscia, Armo,
Borghetto dArroscia,
Montegrosso Pian Latte,
Ranzo, Rezzo, Pieve di
Teco, Vessalico e, per il
solo versante tirrenico,
il territorio dei comuni
di Mendatica, Cosio
dArroscia e Pornassio
in Valle Arroscia;
lintero territorio del
comune di Molini di
Triora in Valle Argentina
ed il versante
orograficamente
ricadente in Valle
Arroscia del comune di
Cesio.
Provincia di Imperia.
Comprende i terreni
vocati alla qualit
dellintero territorio dei
comuni di Aquila
dArroscia, Armo,
Borghetto dArroscia,
Montegrosso Pian Latte,
Ranzo, Rezzo, Pieve di
Teco, Vessalico e, per il
solo versante tirrenico,
il territorio dei comuni
di Mendatica, Cosio
dArroscia e Pornassio
in Valle Arroscia;
lintero territorio del
comune di Molini di
Triora in Valle Argentina
ed il versante
orograficamente
ricadente in Valle
Arroscia del comune di
Cesio.
Provincia di Imperia.
Comprende i terreni
vocati alla qualit
dellintero territorio dei
comuni di Aquila
dArroscia, Armo,
Borghetto dArroscia,
Montegrosso Pian Latte,
Ranzo, Rezzo, Pieve di
Teco, Vessalico e, per il
solo versante tirrenico,
il territorio dei comuni
di Mendatica, Cosio
dArroscia e Pornassio
in Valle Arroscia;
lintero territorio del
comune di Molini di
Triora in Valle Argentina
ed il versante
orograficamente
ricadente in Valle
Arroscia del comune di
Cesio.
Provincia di Imperia.
Comprende i terreni
vocati alla qualit
dellintero territorio dei
comuni di Aquila
dArroscia, Armo,
Borghetto dArroscia,
Montegrosso Pian Latte,
Ranzo, Rezzo, Pieve di
Teco, Vessalico e, per il
solo versante tirrenico,
il territorio dei comuni
di Mendatica, Cosio
dArroscia e Pornassio
in Valle Arroscia;
lintero territorio del
comune di Molini di

Ormeasco o Dolcetto 100%

18%

90q/ha 12 mesi di
affinamento a partire
dal 1gennaio
successivo alla
vendemmia

Ormeasco o Dolcetto 95%,


altri vitigni a bacca rossa,
non aromatici, racc./autor.
provincia di Imperia

12%

81q/ha Ammesso un
invecchiamento di
almeno 4 mesi in
legno di rovere o
castagno

Ormeasco o Dolcetto 100%

16,5%

Ormeasco o Dolcetto 95%,


altri vitigni a bacca rossa,
non aromatici, racc./autor.
provincia di Imperia

11%

In commercio dal 1novembre


dellanno successivo alla
vendemmia

90q/ha 12 mesi a partire dal


1gennaio successivo
alla vendemmia, di
cui almeno 4 mesi in
legno di rovere o
castagno

90q/ha

In commercio dal 1marzo


successivo alla vendemmia

liguria
PORNASSIO / ORMEASCO DI
PORNASSIO
Rosso SCIAC-TRA
doc
25-9-2003 GU n.185 del 9-8-2004

liguria

Triora in Valle Argentina


ed il versante
orograficamente
ricadente in Valle
Arroscia del comune di
Cesio.
Provincia di Imperia.
Comprende i terreni
vocati alla qualit
dellintero territorio dei
comuni di Aquila
dArroscia, Armo,
Borghetto dArroscia,
Montegrosso Pian Latte,
Ranzo, Rezzo, Pieve di
Teco, Vessalico e, per il
solo versante tirrenico,
il territorio dei comuni
di Mendatica, Cosio
dArroscia e Pornassio
in Valle Arroscia;
lintero territorio del
comune di Molini di
Triora in Valle Argentina
ed il versante
orograficamente
ricadente in Valle
Arroscia del comune di
Cesio.
n.d.

Ormeasco o Dolcetto 95%,


altri vitigni a bacca rossa,
non aromatici, racc./autor.
provincia di Imperia

10,5%

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

RIVIERA LIGURE DI PONENTE


doc
31-1-1989 25-9-2003

liguria

90q/ha

In commercio dal 1marzo


dellanno successivo alla
vendemmia

Accompagnata o meno dalle


seguenti sottozone: ALBENGA o
ALBENGALESE, FINALE o
FINALESE, RIVIERA DEI FIORI

ROSSESE DI DOLCEACQUA /
DOLCEACQUA
doc
15-5-1972

liguria
VALPOLCEVERA

Accompagnata o meno dalla


sottozona CORONATA

doc
27-3-1999 31-3-2000

lombardia
BOTTICINO
doc
3-6-1968

lombardia
CAPRIANO DEL COLLE
doc
17-11-1980

lombardia
CELLATICA
doc

lombardia
GARDA
doc

lombardia
GARDA COLLI MANTOVANI
doc

lombardia
LAMBRUSCO MANTOVANO
doc

lombardia
LUGANA
doc

lombardia
OLTREPO PAVESE
doc

lombardia
RIVIERA DEL GARDA
BRESCIANO / GARDA BRESCIANO

Accompagnato o meno dal


nome delle seguenti sottozone:
OLTREPO MANTOVANO,
VIADANESE-SABBIONETANO

doc

lombardia

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

intero territorio
amministrativo del
comune di San
Severino Marche, in
provincia di Macerata

Montepulciano: minimo
60%; possono concorrere
vino tutte le variet a
bacca nera, non
aromatiche, idonee alla
coltivazione nella regione
Marche, fino ad un
massimo del 40%
Vernaccia nera: minimo
50%; possono concorrere
alla produzione di detto
vino tutte le variet a
bacca nera, non
aromatiche, idonee alla
coltivazione nella regione
Marche, congiuntamente o
disgiuntamente, fino ad un
massimo del 50%
Vernaccia nera: minimo
50%; possono concorrere
alla produzione di detto
vino tutte le variet a
bacca nera, non
aromatiche, idonee alla
coltivazione nella regione
Marche, congiuntamente o
disgiuntamente, fino ad un
massimo del 50%
Vernaccia nera: minimo

SAN COLOMBANO AL LAMBRO /


SAN COLOMBANO
doc

lombardia
SAN MARTINO DELLA BATTAGLIA
doc

lombardia
SCANZO / MOSCATO DI SCANZO
doc

lombardia
TERRE DI FRANCIACORTA
doc

lombardia

Accompagnata o meno dalla


sottozona SCANZO

VALCALEPIO
doc

lombardia
VALTELLINA ROSSO / ROSSO DI
VALTELLINA
doc

marche
BIANCHELLO DEL METAURO
doc
n.d.

marche
COLLI MACERATESI
doc
n.d.

marche

Accompagnata o meno dalle


sottozone: FOCARA, RONCAGLIA

COLLI PESARESI
doc
n.d.

marche
ESINO
doc
n.d.

marche
FALERIO DEI COLLI ASCOLANI
doc
n.d.

marche
I TERRENI DI S.SEVERINO
MORO
doc
GU 209 del 6-9-2004

marche
I TERRENI DI S.SEVERINO
Rosso
doc
GU 209 del 6-9-2004

marche
I TERRENI DI S.SEVERINO
Rosso Superiore
doc
GU 209 del 6-9-2004

marche

intero territorio
amministrativo del
comune di San
Severino Marche, in
provincia di Macerata

intero territorio
amministrativo del
comune di San
Severino Marche, in
provincia di Macerata

intero territorio

12,5%

80q/ha 18 mesi, dal 1


dicembre successivo
alla vendemmia

12%

90q/ha 18 mesi, dal 1


dicembre successivo
alla vendemmia

12,5%

80q/ha 24 mesi, dal 1


dicembre successivo
alla vendemmia

15,5%

80q/ha 24 mesi, dal 1

I TERRENI DI S.SEVERINO
Rosso Passito
doc
GU 209 del 6-9-2004

marche

amministrativo del
comune di San
Severino Marche, in
provincia di Macerata

n.d.

50%; possono concorrere


alla produzione di detto
vino tutte le variet a
bacca nera, non
aromatiche, idonee alla
coltivazione nella regione
Marche, congiuntamente o
disgiuntamente, fino ad un
massimo del 50%
n.d.

dicembre successivo
alla vendemmia

n.d.

n.d.

Lintero territorio
comunale di Ancona,
Offagna, Camerano,
Sirolo, Numana e parte
dei comuni di
Castelfidardo ed Osimo
compreso tra la zona
suddetta e la linea di
demarcazione che
parte dal confine di
Numana
n.d.

Montepulciano min.85%,
pi altri vitigni non
aromatici a bacca rossa

Territorio del comune di


Serrapetrona e in parte
quello dei comunidi
Belforte del Chienti e di
San Severino Marche

Vernaccia nera min.85%


altri vitigni a bacca nera,
non aromatici, racc.autor.
provincia di MC

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

Acquaviva Collecroce
Trebbiano toscano 65-70%,
(CB), Campobasso (CB), Bombino bianco 25-30%,
Campodipietra (CB),
Malvasia bianca 5-10%
Campomarino (CB),
Castelbottaccio (CB),
Castellino del Biferno
(CB), Colletorto (CB),
Ferrazzano (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Morrone
del Sannio (CB), Palata
(CB), Petacciato (CB),
Petrella Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Rotello (CB), San Felice

10,5%

LACRIMA DI MORRO / LACRIMA


DI MORRO DALBA
doc
n.d.

marche
OFFIDA
doc
n.d.

marche
ROSSO CONERO
Rosso
doc
GU n.138 del 15-6-2004

marche

n.d.

11,5%

130q/ha

ROSSO PICENO
doc
n.d.

marche
SERRAPETRONA
Rosso
doc
GU n.205 del 1-9-2004

marche

12%

VERDICCHIO DEI CASTELLI DI


JESI
doc
n.d.

marche
VERDICCHIO DI MATELICA
doc
n.d.

molise
BIFERNO
Bianco
doc
D.M. 16/7/2002 - G.U. n.183 del
6/8/2002

100q/ha Invecchiamento
max minimo 10 mesi

Deve figurare lannata di


produzione delle uve.

molise
BIFERNO
Rosato
doc
D.M. 16/7/2002 - G.U. n.183 del
6/8/2002

molise
BIFERNO
Rosso
doc
D.M. 16/7/2002 - G.U. n.183 del
6/8/2002

del Molise (CB), San


Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano del Sannio
(CB), San Giuliano di
Puglia (CB), San
Martino in Pensilis (CB),
Santa Croce di
Magliano (CB), Tavenna
(CB), Termoli (CB), Toro
(CB), Tufara (CB), Ururi
(CB)
Acquaviva Collecroce
Montepulciano 60-70%,
(CB), Campobasso (CB), Trebbiano toscano 15-20%,
Campodipietra (CB),
Aglianico 15-20%, altri
Campomarino (CB),
vitigni a bacca bianca o
Castelbottaccio (CB),
nera, non aromatici,
Castellino del Biferno
raccomandati per la
(CB), Colletorto (CB),
provincia di Campobasso
Ferrazzano (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Morrone
del Sannio (CB), Palata
(CB), Petacciato (CB),
Petrella Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Rotello (CB), San Felice
del Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano del Sannio
(CB), San Giuliano di
Puglia (CB), San
Martino in Pensilis (CB),
Santa Croce di
Magliano (CB), Tavenna
(CB), Termoli (CB), Toro
(CB), Tufara (CB), Ururi
(CB)
Acquaviva Collecroce
Montepulciano 60-70%,
(CB), Campobasso (CB), Trebbiano toscano 15-20%,
Campodipietra (CB),
Aglianico 15-20%, altri
Campomarino (CB),
vitigni a bacca bianca o
Castelbottaccio (CB),
nera, non aromatici,
Castellino del Biferno
raccomandati per la
(CB), Colletorto (CB),
provincia di Campobasso
Ferrazzano (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Morrone
del Sannio (CB), Palata
(CB), Petacciato (CB),

11,5%

11,5%

molise
BIFERNO
Rosso Riserva
doc
D.M. 16/7/2002 - G.U. n.183 del
6/8/2002

molise
MOLISE
Chardonnay Spumante
doc
(D.D. 11/12/2001 - G.U. n.12 del
15/1/2002)

Petrella Tifernina (CB),


Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Rotello (CB), San Felice
del Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano del Sannio
(CB), San Giuliano di
Puglia (CB), San
Martino in Pensilis (CB),
Santa Croce di
Magliano (CB), Tavenna
(CB), Termoli (CB), Toro
(CB), Tufara (CB), Ururi
(CB)
Acquaviva Collecroce
Montepulciano 60-70%,
(CB), Campobasso (CB), Trebbiano toscano 15-20%,
Campodipietra (CB),
Aglianico 15-20%, altri
Campomarino (CB),
vitigni a bacca bianca o
Castelbottaccio (CB),
nera, non aromatici,
Castellino del Biferno
raccomandati per la
(CB), Colletorto (CB),
provincia di Campobasso
Ferrazzano (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Morrone
del Sannio (CB), Palata
(CB), Petacciato (CB),
Petrella Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Rotello (CB), San Felice
del Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano del Sannio
(CB), San Giuliano di
Puglia (CB), San
Martino in Pensilis (CB),
Santa Croce di
Magliano (CB), Tavenna
(CB), Termoli (CB), Toro
(CB), Tufara (CB), Ururi
(CB)
Tutto il territorio dei
Chardonnay 85-100%, altri
comuni di: Acquaviva
vitigni a bacca bianca della
Collecroce (CB),
provincia di Campobasso o
Baranello (CB), Bonefro Isernia 0-15%
(CB), Busso (CB),
Campobasso (CB),
Campodipietra (CB),
Campomarino (CB),
Casacalenda (CB),
Castelbottaccio (CB),
Castellino del Biferno
(CB), Colle dAnchise
(CB), Colletorto (CB),
Ferrazzano (CB),
Fossalto (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),

13%

10,5%

3 anni, a decorrere
dal 1 novembre
dellanno di
vendemmia delle uve

molise
MOLISE
Chardonnay Frizzante
doc
(D.D. 11/12/2001 - G.U. n.12 del
15/1/2002)

Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Oratino
(CB), Palata (CB),
Petacciato (CB), Petrella
Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Ripalimosani (CB),
Rotello (CB), San Biase
(CB), San Felice del
Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano di Puglia
(CB), San Martino in
Pensilis (CB), Santa
Croce di Magliano (CB),
SantAngelo Limosano
(CB), Tavenna (CB),
Termoli (CB), Toro (CB),
Trivento (CB), Tufara
(CB), Ururi (CB),
Agnone (IS), Belmonte
del Sannio (IS),
Castelverrino (IS), Colli
a Volturno (IS), Fornelli
(IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
Chardonnay 85-100%, altri
comuni di: Acquaviva
vitigni a bacca bianca della
Collecroce (CB),
provincia di Campobasso o
Baranello (CB), Bonefro Isernia 0-15%
(CB), Busso (CB),
Campobasso (CB),
Campodipietra (CB),
Campomarino (CB),
Casacalenda (CB),
Castelbottaccio (CB),
Castellino del Biferno
(CB), Colle dAnchise
(CB), Colletorto (CB),
Ferrazzano (CB),
Fossalto (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Oratino
(CB), Palata (CB),
Petacciato (CB), Petrella
Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Ripalimosani (CB),
Rotello (CB), San Biase
(CB), San Felice del
Molise (CB), San

10,5%

molise
MOLISE
Chardonnay
doc
(D.D. 11/12/2001 - G.U. n.12 del
15/1/2002)

Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano di Puglia
(CB), San Martino in
Pensilis (CB), Santa
Croce di Magliano (CB),
SantAngelo Limosano
(CB), Tavenna (CB),
Termoli (CB), Toro (CB),
Trivento (CB), Tufara
(CB), Ururi (CB),
Agnone (IS), Belmonte
del Sannio (IS),
Castelverrino (IS), Colli
a Volturno (IS), Fornelli
(IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
Chardonnay 85-100%, altri
comuni di: Acquaviva
vitigni a bacca bianca della
Collecroce (CB),
provincia di Campobasso o
Baranello (CB), Bonefro Isernia 0-15%
(CB), Busso (CB),
Campobasso (CB),
Campodipietra (CB),
Campomarino (CB),
Casacalenda (CB),
Castelbottaccio (CB),
Castellino del Biferno
(CB), Colle dAnchise
(CB), Colletorto (CB),
Ferrazzano (CB),
Fossalto (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Oratino
(CB), Palata (CB),
Petacciato (CB), Petrella
Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Ripalimosani (CB),
Rotello (CB), San Biase
(CB), San Felice del
Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano di Puglia
(CB), San Martino in
Pensilis (CB), Santa
Croce di Magliano (CB),
SantAngelo Limosano
(CB), Tavenna (CB),
Termoli (CB), Toro (CB),
Trivento (CB), Tufara
(CB), Ururi (CB),
Agnone (IS), Belmonte
del Sannio (IS),
Castelverrino (IS), Colli
a Volturno (IS), Fornelli
(IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia

10,5%

molise
MOLISE
Falanghina
doc
(D.D. 11/12/2001 - G.U. n.12 del
15/1/2002)

molise
MOLISE
Falanghina Frizzante
doc
(D.D. 11/12/2001 - G.U. n.12 del
15/1/2002)

dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
Falanghina 85-100%, altri
comuni di: Acquaviva
vitigni a bacca bianca della
Collecroce (CB),
provincia di Campobasso o
Baranello (CB), Bonefro Isernia 0-15%
(CB), Busso (CB),
Campobasso (CB),
Campodipietra (CB),
Campomarino (CB),
Casacalenda (CB),
Castelbottaccio (CB),
Castellino del Biferno
(CB), Colle dAnchise
(CB), Colletorto (CB),
Ferrazzano (CB),
Fossalto (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Oratino
(CB), Palata (CB),
Petacciato (CB), Petrella
Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Ripalimosani (CB),
Rotello (CB), San Biase
(CB), San Felice del
Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano di Puglia
(CB), San Martino in
Pensilis (CB), Santa
Croce di Magliano (CB),
SantAngelo Limosano
(CB), Tavenna (CB),
Termoli (CB), Toro (CB),
Trivento (CB), Tufara
(CB), Ururi (CB),
Agnone (IS), Belmonte
del Sannio (IS),
Castelverrino (IS), Colli
a Volturno (IS), Fornelli
(IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
Falanghina 85-100%, altri
comuni di: Acquaviva
vitigni a bacca bianca della
Collecroce (CB),
provincia di Campobasso o
Baranello (CB), Bonefro Isernia 0-15%
(CB), Busso (CB),
Campobasso (CB),
Campodipietra (CB),
Campomarino (CB),

10,5%

10,5%

molise
MOLISE
Greco Bianco
doc
(D.D. 11/12/2001 - G.U. n.12 del
15/1/2002)

Casacalenda (CB),
Castelbottaccio (CB),
Castellino del Biferno
(CB), Colle dAnchise
(CB), Colletorto (CB),
Ferrazzano (CB),
Fossalto (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Oratino
(CB), Palata (CB),
Petacciato (CB), Petrella
Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Ripalimosani (CB),
Rotello (CB), San Biase
(CB), San Felice del
Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano di Puglia
(CB), San Martino in
Pensilis (CB), Santa
Croce di Magliano (CB),
SantAngelo Limosano
(CB), Tavenna (CB),
Termoli (CB), Toro (CB),
Trivento (CB), Tufara
(CB), Ururi (CB),
Agnone (IS), Belmonte
del Sannio (IS),
Castelverrino (IS), Colli
a Volturno (IS), Fornelli
(IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
Greco Bianco 85-100%,
comuni di: Acquaviva
altri vitigni a bacca bianca
Collecroce (CB),
della provincia di
Baranello (CB), Bonefro Campobasso o Isernia 0(CB), Busso (CB),
15%
Campobasso (CB),
Campodipietra (CB),
Campomarino (CB),
Casacalenda (CB),
Castelbottaccio (CB),
Castellino del Biferno
(CB), Colle dAnchise
(CB), Colletorto (CB),
Ferrazzano (CB),
Fossalto (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),

11%

molise
MOLISE
Greco Bianco Frizzante
doc
(D.D. 11/12/2001 - G.U. n.12 del
15/1/2002)

Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Oratino
(CB), Palata (CB),
Petacciato (CB), Petrella
Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Ripalimosani (CB),
Rotello (CB), San Biase
(CB), San Felice del
Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano di Puglia
(CB), San Martino in
Pensilis (CB), Santa
Croce di Magliano (CB),
SantAngelo Limosano
(CB), Tavenna (CB),
Termoli (CB), Toro (CB),
Trivento (CB), Tufara
(CB), Ururi (CB),
Agnone (IS), Belmonte
del Sannio (IS),
Castelverrino (IS), Colli
a Volturno (IS), Fornelli
(IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
Greco Bianco 85-100%,
comuni di: Acquaviva
altri vitigni a bacca bianca
Collecroce (CB),
della provincia di
Baranello (CB), Bonefro Campobasso o Isernia 0(CB), Busso (CB),
15%
Campobasso (CB),
Campodipietra (CB),
Campomarino (CB),
Casacalenda (CB),
Castelbottaccio (CB),
Castellino del Biferno
(CB), Colle dAnchise
(CB), Colletorto (CB),
Ferrazzano (CB),
Fossalto (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Oratino
(CB), Palata (CB),
Petacciato (CB), Petrella
Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Ripalimosani (CB),
Rotello (CB), San Biase
(CB), San Felice del
Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San

11%

molise
MOLISE
Moscato Spumante Dolce
doc
(D.D. 11/12/2001 - G.U. n.12 del
15/1/2002)

Giovanni in Galdo (CB),


San Giuliano di Puglia
(CB), San Martino in
Pensilis (CB), Santa
Croce di Magliano (CB),
SantAngelo Limosano
(CB), Tavenna (CB),
Termoli (CB), Toro (CB),
Trivento (CB), Tufara
(CB), Ururi (CB),
Agnone (IS), Belmonte
del Sannio (IS),
Castelverrino (IS), Colli
a Volturno (IS), Fornelli
(IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
Moscato bianco 85-100%,
comuni di: Acquaviva
altri vitigni a bacca bianca
Collecroce (CB),
della provincia di
Baranello (CB), Bonefro Campobasso o Isernia 0(CB), Busso (CB),
15%
Campobasso (CB),
Campodipietra (CB),
Campomarino (CB),
Casacalenda (CB),
Castelbottaccio (CB),
Castellino del Biferno
(CB), Colle dAnchise
(CB), Colletorto (CB),
Ferrazzano (CB),
Fossalto (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Oratino
(CB), Palata (CB),
Petacciato (CB), Petrella
Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Ripalimosani (CB),
Rotello (CB), San Biase
(CB), San Felice del
Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano di Puglia
(CB), San Martino in
Pensilis (CB), Santa
Croce di Magliano (CB),
SantAngelo Limosano
(CB), Tavenna (CB),
Termoli (CB), Toro (CB),
Trivento (CB), Tufara
(CB), Ururi (CB),
Agnone (IS), Belmonte
del Sannio (IS),
Castelverrino (IS), Colli
a Volturno (IS), Fornelli
(IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),

10,5%

molise
MOLISE
Moscato
doc
(D.D. 11/12/2001 - G.U. n.12 del
15/1/2002)

molise
MOLISE
Moscato Frizzante
doc
(D.D. 11/12/2001 - G.U. n.12 del
15/1/2002)

Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
Moscato 85-100%, altri
comuni di: Acquaviva
vitigni a bacca bianca della
Collecroce (CB),
provincia di Campobasso o
Baranello (CB), Bonefro Isernia 0-15%
(CB), Busso (CB),
Campobasso (CB),
Campodipietra (CB),
Campomarino (CB),
Casacalenda (CB),
Castelbottaccio (CB),
Castellino del Biferno
(CB), Colle dAnchise
(CB), Colletorto (CB),
Ferrazzano (CB),
Fossalto (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Oratino
(CB), Palata (CB),
Petacciato (CB), Petrella
Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Ripalimosani (CB),
Rotello (CB), San Biase
(CB), San Felice del
Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano di Puglia
(CB), San Martino in
Pensilis (CB), Santa
Croce di Magliano (CB),
SantAngelo Limosano
(CB), Tavenna (CB),
Termoli (CB), Toro (CB),
Trivento (CB), Tufara
(CB), Ururi (CB),
Agnone (IS), Belmonte
del Sannio (IS),
Castelverrino (IS), Colli
a Volturno (IS), Fornelli
(IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
Moscato bianco 85-100%,
comuni di: Acquaviva
altri vitigni a bacca bianca
Collecroce (CB),
della provincia di
Baranello (CB), Bonefro Campobasso o Isernia 0(CB), Busso (CB),
15%
Campobasso (CB),
Campodipietra (CB),
Campomarino (CB),
Casacalenda (CB),
Castelbottaccio (CB),

10,5%

10,5%

molise
MOLISE
Moscato Spumante Secco
doc
(D.D. 11/12/2001 - G.U. n.12 del
15/1/2002)

Castellino del Biferno


(CB), Colle dAnchise
(CB), Colletorto (CB),
Ferrazzano (CB),
Fossalto (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Oratino
(CB), Palata (CB),
Petacciato (CB), Petrella
Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Ripalimosani (CB),
Rotello (CB), San Biase
(CB), San Felice del
Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano di Puglia
(CB), San Martino in
Pensilis (CB), Santa
Croce di Magliano (CB),
SantAngelo Limosano
(CB), Tavenna (CB),
Termoli (CB), Toro (CB),
Trivento (CB), Tufara
(CB), Ururi (CB),
Agnone (IS), Belmonte
del Sannio (IS),
Castelverrino (IS), Colli
a Volturno (IS), Fornelli
(IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
Moscato bianco 85-100%,
comuni di: Acquaviva
altri vitigni a bacca bianca
Collecroce (CB),
della provincia di
Baranello (CB), Bonefro Campobasso o Isernia 0(CB), Busso (CB),
15%
Campobasso (CB),
Campodipietra (CB),
Campomarino (CB),
Casacalenda (CB),
Castelbottaccio (CB),
Castellino del Biferno
(CB), Colle dAnchise
(CB), Colletorto (CB),
Ferrazzano (CB),
Fossalto (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),

10,5%

molise
MOLISE
Moscato Passito
doc
(D.D. 11/12/2001 - G.U. n.12 del
15/1/2002)

Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Oratino
(CB), Palata (CB),
Petacciato (CB), Petrella
Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Ripalimosani (CB),
Rotello (CB), San Biase
(CB), San Felice del
Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano di Puglia
(CB), San Martino in
Pensilis (CB), Santa
Croce di Magliano (CB),
SantAngelo Limosano
(CB), Tavenna (CB),
Termoli (CB), Toro (CB),
Trivento (CB), Tufara
(CB), Ururi (CB),
Agnone (IS), Belmonte
del Sannio (IS),
Castelverrino (IS), Colli
a Volturno (IS), Fornelli
(IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
Moscato bianco 85-100%,
comuni di: Acquaviva
altri vitigni a bacca bianca
Collecroce (CB),
della provincia di
Baranello (CB), Bonefro Campobasso o Isernia 0(CB), Busso (CB),
15%
Campobasso (CB),
Campodipietra (CB),
Campomarino (CB),
Casacalenda (CB),
Castelbottaccio (CB),
Castellino del Biferno
(CB), Colle dAnchise
(CB), Colletorto (CB),
Ferrazzano (CB),
Fossalto (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Oratino
(CB), Palata (CB),
Petacciato (CB), Petrella
Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Ripalimosani (CB),
Rotello (CB), San Biase
(CB), San Felice del
Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano di Puglia

14%

molise
MOLISE
Pinot Bianco
doc
(D.D. 11/12/2001 - G.U. n.12 del
15/1/2002)

(CB), San Martino in


Pensilis (CB), Santa
Croce di Magliano (CB),
SantAngelo Limosano
(CB), Tavenna (CB),
Termoli (CB), Toro (CB),
Trivento (CB), Tufara
(CB), Ururi (CB),
Agnone (IS), Belmonte
del Sannio (IS),
Castelverrino (IS), Colli
a Volturno (IS), Fornelli
(IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
Pinot Bianco 85-100%, altri
comuni di: Acquaviva
vitigni a bacca bianca della
Collecroce (CB),
provincia di Campobasso o
Baranello (CB), Bonefro Isernia 0-15%
(CB), Busso (CB),
Campobasso (CB),
Campodipietra (CB),
Campomarino (CB),
Casacalenda (CB),
Castelbottaccio (CB),
Castellino del Biferno
(CB), Colle dAnchise
(CB), Colletorto (CB),
Ferrazzano (CB),
Fossalto (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Oratino
(CB), Palata (CB),
Petacciato (CB), Petrella
Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Ripalimosani (CB),
Rotello (CB), San Biase
(CB), San Felice del
Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano di Puglia
(CB), San Martino in
Pensilis (CB), Santa
Croce di Magliano (CB),
SantAngelo Limosano
(CB), Tavenna (CB),
Termoli (CB), Toro (CB),
Trivento (CB), Tufara
(CB), Ururi (CB),
Agnone (IS), Belmonte
del Sannio (IS),
Castelverrino (IS), Colli
a Volturno (IS), Fornelli
(IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),

11%

molise
MOLISE
Pinot Bianco Spumante
doc
(D.D. 11/12/2001 - G.U. n.12 del
15/1/2002)

molise
MOLISE
Pinot Bianco Frizzante
doc
(D.D. 11/12/2001 - G.U. n.12 del
15/1/2002)

Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
Pinot Bianco 85-100%, altri
comuni di: Acquaviva
vitigni a bacca bianca della
Collecroce (CB),
provincia di Campobasso o
Baranello (CB), Bonefro Isernia 0-15%
(CB), Busso (CB),
Campobasso (CB),
Campodipietra (CB),
Campomarino (CB),
Casacalenda (CB),
Castelbottaccio (CB),
Castellino del Biferno
(CB), Colle dAnchise
(CB), Colletorto (CB),
Ferrazzano (CB),
Fossalto (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Oratino
(CB), Palata (CB),
Petacciato (CB), Petrella
Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Ripalimosani (CB),
Rotello (CB), San Biase
(CB), San Felice del
Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano di Puglia
(CB), San Martino in
Pensilis (CB), Santa
Croce di Magliano (CB),
SantAngelo Limosano
(CB), Tavenna (CB),
Termoli (CB), Toro (CB),
Trivento (CB), Tufara
(CB), Ururi (CB),
Agnone (IS), Belmonte
del Sannio (IS),
Castelverrino (IS), Colli
a Volturno (IS), Fornelli
(IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
Pinot Bianco 85-100%, altri
comuni di: Acquaviva
vitigni a bacca bianca della
Collecroce (CB),
provincia di Campobasso o
Baranello (CB), Bonefro Isernia 0-15%
(CB), Busso (CB),
Campobasso (CB),
Campodipietra (CB),
Campomarino (CB),
Casacalenda (CB),
Castelbottaccio (CB),
Castellino del Biferno
(CB), Colle dAnchise

11%

11%

molise
MOLISE
Rosso
doc
(D.D. 11/12/2001 - G.U. n.12 del
15/1/2002)

(CB), Colletorto (CB),


Ferrazzano (CB),
Fossalto (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Oratino
(CB), Palata (CB),
Petacciato (CB), Petrella
Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Ripalimosani (CB),
Rotello (CB), San Biase
(CB), San Felice del
Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano di Puglia
(CB), San Martino in
Pensilis (CB), Santa
Croce di Magliano (CB),
SantAngelo Limosano
(CB), Tavenna (CB),
Termoli (CB), Toro (CB),
Trivento (CB), Tufara
(CB), Ururi (CB),
Agnone (IS), Belmonte
del Sannio (IS),
Castelverrino (IS), Colli
a Volturno (IS), Fornelli
(IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
Aglianico, cabernet
comuni di: Acquaviva
sauvignon, sangiovese,
Collecroce (CB),
tintilia, ognuno min. 85%,
Baranello (CB), Bonefro possono concorrere altre
(CB), Busso (CB),
uve a bacca rossa raccom.
Campobasso (CB),
e/o autor. nelle province di
Campodipietra (CB),
Campobasso e Isernia max.
Campomarino (CB),
15%
Casacalenda (CB),
Castelbottaccio (CB),
Castellino del Biferno
(CB), Colle dAnchise
(CB), Colletorto (CB),
Ferrazzano (CB),
Fossalto (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),

Aglianico riserva e
Tintilia riserva 2 anni,
di cui almeno 6 mesi
in botti di legno, a
decorrere dal 1
novembre dellannata
di produzione delle
uve

Prodotto nelle versioni


monovarietali Aglianico (11,5%),
Aglianico riserva (12,5%),
Cabernet sauvignon (11%),
Sangiovese (11%), Tintilia
(11%), Tintilia riserva (12,5%)

molise
MOLISE
Rosso Novello
doc
(D.D. 11/12/2001 - G.U. n.12 del
15/1/2002)

Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Oratino
(CB), Palata (CB),
Petacciato (CB), Petrella
Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Ripalimosani (CB),
Rotello (CB), San Biase
(CB), San Felice del
Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano di Puglia
(CB), San Martino in
Pensilis (CB), Santa
Croce di Magliano (CB),
SantAngelo Limosano
(CB), Tavenna (CB),
Termoli (CB), Toro (CB),
Trivento (CB), Tufara
(CB), Ururi (CB),
Agnone (IS), Belmonte
del Sannio (IS),
Castelverrino (IS), Colli
a Volturno (IS), Fornelli
(IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
Montepulciano min. 85%,
comuni di: Acquaviva
possono concorrere altre
Collecroce (CB),
uve a bacca rossa raccom.
Baranello (CB), Bonefro e/o autor. nelle province di
(CB), Busso (CB),
Campobasso e Isernia max.
Campobasso (CB),
15%
Campodipietra (CB),
Campomarino (CB),
Casacalenda (CB),
Castelbottaccio (CB),
Castellino del Biferno
(CB), Colle dAnchise
(CB), Colletorto (CB),
Ferrazzano (CB),
Fossalto (CB),
Gambatesa (CB),
Guardialfiera (CB),
Guglionesi (CB), Larino
(CB), Limosano (CB),
Lucito (CB), Lupara
(CB), Macchia
Valfortore (CB), Mafalda
(CB), Mirabello
Sannitico (CB),
Montagano (CB),
Montecilfone (CB),
Montefalcone nel
Sannio (CB),
Montelongo (CB),
Montemitro (CB),
Montenero di Bisaccia
(CB), Montorio nei
Frentani (CB), Oratino
(CB), Palata (CB),
Petacciato (CB), Petrella
Tifernina (CB),
Pietracatella (CB),
Portocannone (CB),
Ripalimosani (CB),
Rotello (CB), San Biase
(CB), San Felice del
Molise (CB), San
Giacomo degli
Schiavoni (CB), San
Giovanni in Galdo (CB),
San Giuliano di Puglia
(CB), San Martino in
Pensilis (CB), Santa

11%

molise
PENTRO DISERNIA
Bianco
doc
D.M. 17/5/1983 - G.U. n.26 del
26/1/1984

molise
PENTRO DISERNIA
Rosato
doc
D.M. 17/5/1983 - G.U. n.26 del
26/1/1984

molise
PENTRO DISERNIA
Rosso
doc
D.M. 17/5/1983 - G.U. n.26 del
26/1/1984

piemonte

Croce di Magliano (CB),


SantAngelo Limosano
(CB), Tavenna (CB),
Termoli (CB), Toro (CB),
Trivento (CB), Tufara
(CB), Ururi (CB),
Agnone (IS), Belmonte
del Sannio (IS),
Castelverrino (IS), Colli
a Volturno (IS), Fornelli
(IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
comuni di: Agnone (IS),
Belmonte del Sannio
(IS), Castelverrino (IS),
Colli a Volturno (IS),
Fornelli (IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
comuni di: Agnone (IS),
Belmonte del Sannio
(IS), Castelverrino (IS),
Colli a Volturno (IS),
Fornelli (IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
Tutto il territorio dei
comuni di: Agnone (IS),
Belmonte del Sannio
(IS), Castelverrino (IS),
Colli a Volturno (IS),
Fornelli (IS), Isernia (IS),
Longano (IS), Macchia
dIsernia (IS),
Montaquila (IS),
Monteroduni (IS),
Pesche (IS),
Pietrabbondante (IS),
Poggio Sannita (IS),
Pozzilli (IS),
SantAgapito (IS),
Venafro (IS)
n.d.

Trebbiano toscano 60-70%,


Bombino bianco 30-40%,
altri vitigni a bacca bianca,
raccom. per la provincia di
Isernia 0-10%

10,5%

Sangiovese 45-55%,
Montepulciano 45-55%,
altri vitigni a bacca nera,
non aromatici, raccom. per
la provincia di Isernia 010%

11%

Sangiovese 45-55%,
Montepulciano 45-55%,
altri vitigni a bacca nera,
non aromatici, raccom. per
la provincia di Isernia 010%

11%

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

ALBUGNANO
doc
17-5-1997

piemonte
ALTA LANGA
doc
23-11-2002

piemonte
BARBERA DALBA
Rosso
doc
9-9-1970 28-12-1987

piemonte

BARBERA DEL MONFERRATO


Rosso
doc
21-3-1970 13-5-1991

piemonte

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

BOCA
doc
5-9-1969

piemonte
BRAMATERRA
doc
18-10-1979

piemonte
CANAVESE
doc
27-9-1996 2-12-1996

piemonte
CAREMA
doc
9-8-1967

piemonte
CISTERNA DASTI
doc
22-8-2002

piemonte
COLLI TORTONESI
doc
13-3-1974 7-3-1983 8-10-1994

piemonte
COLLINA TORINESE
doc
21-10-1999

piemonte
COLLINE NOVARESI
doc
30-11-1994

piemonte
COLLINE SALUZZESI
doc
27-9-1996

piemonte
CORTESE DELLALTO
MONFERRATO
doc
26-11-1979 9-7-1992

piemonte
COSTE DELLA SESIA
doc
27-9-1996

piemonte
DOLCETTO DACQUI
doc
27-11-1972

piemonte
DOLCETTO DASTI
Rosso
doc
15-10-1974

piemonte
DOLCETTO DALBA
Rosso
doc
23-10-1974 30-3-1988

piemonte
DOLCETTO DELLE LANGHE
MONREGALESI
Rosso
doc
23-10-1974

piemonte

DOLCETTO DI DOGLIANI
Rosso
doc
16-11-1974

piemonte

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

DOLCETTO DI OVADA
Rosso
doc
30-10-1972

piemonte
ERBALUCE DI CALUSO / CALUSO
doc
14-8-1967 15-2-1989

piemonte
FARA
doc
5-11-1969

piemonte
FREISA DASTI
doc
30-10-1972

piemonte
FREISA DI CHIERI
doc
29-1-1974

piemonte
GABIANO
doc
13-2-1984

piemonte
GRIGNOLINO DASTI
doc
24-8-1973

piemonte
GRIGNOLINO DEL MONFERRATO
CASALESE
doc
11-10-1974

piemonte
LANGHE
doc
3-12-1994

piemonte
LESSONA
doc
2-3-1977

piemonte
LOAZZOLO
doc
27-4-1992

piemonte
MALVASIA DI CASORZO DASTI
doc
19-10-1968

piemonte
MALVASIA DI CASTELNUOVO
DON BOSCO
doc
28-1-1974 13-3-1995

piemonte
MONFERRATO
doc
2-12-1994

piemonte
NEBBIOLO DALBA
doc
9-9-1970 26-6-1986 2-12-1994 31-51995

Eventualmente accompagnata
dalla sottozona CASALESE

piemonte

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

PIEMONTE
doc
2-12-1994 31-5-1995

piemonte
PINEROLESE
doc
27-9-1996

piemonte
ROERO
doc
2-11-1985 24-6-1989

piemonte
RUBINO DI CANTAVENNA
doc
20-3-1971

piemonte
RUCHE DI CASTAGNOLE
MONFERRATO
doc
30-3-1988

piemonte
SIZZANO
doc
4-9-1969

piemonte
VALSUSA
doc
13-11-1997

piemonte
VERDUNO PELAVERGA /
VERDUNO
doc
18-11-1995

puglia
ALEATICO DI PUGLIA
doc
n.d.

puglia
ALEZIO
doc
n.d.

puglia
BRINDISI
doc
n.d.

puglia
CACCE MMITE DI LUCERA
doc
n.d.

puglia
CASTEL DEL MONTE
doc
n.d.

puglia
COPERTINO
doc
n.d.

puglia
GALATINA
doc
n.d.

puglia
GIOIA DEL COLLE
doc
n.d.

puglia

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

GRAVINA
doc
n.d.

puglia
LEVERANO
doc
n.d.

puglia
LIZZANO
doc
n.d.

puglia
LOCOROTONDO
doc
n.d.

puglia
MARTINA FRANCA / MARTINA
doc
n.d.

puglia
MATINO
doc
n.d.

puglia
MOSCATO DI TRANI
doc
n.d.

puglia
NARDO
doc
n.d.

puglia
ORTA NOVA
doc
n.d.

puglia
OSTUNI
doc
n.d.

puglia
PRIMITIVO DI MANDURIA
doc
n.d.

puglia
ROSSO BARLETTA
doc
n.d.

puglia
ROSSO CANOSA
doc
n.d.

puglia
ROSSO DI CERIGNOLA
doc
n.d.

puglia
SALICE SALENTINO
doc
n.d.

puglia
SAN SEVERO
doc
n.d.

puglia
SQUINZANO

Accompagnata o meno dalla


menzione geografica
tradizionale CANUSIUM

doc
n.d.

sardegna

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

ALGHERO / SARDEGNA ALGHERO


doc
n.d.

sardegna
ARBOREA / SARDEGNA ARBOREA
doc
n.d.

sardegna
CAMPIDANO DI
TERRALBA/TERRALBA/SARDEGN
A TERRALBA
doc
n.d.

sardegna
CANNONAU DI SARDEGNA
doc
n.d.

sardegna

Accompagnato o meno dalle


sottozone: CAPO FERRATO,
OLIENA, NEPENTE DI OLIENA,
JERZU

CARIGNANO DEL SULCIS


doc
n.d.

sardegna
GIRO DI CAGLIARI
doc
n.d.

sardegna
MALVASIA DI BOSA / SARDEGNA
MALVASIA DI BOSA
doc
n.d.

sardegna
MALVASIA DI CAGLIARI
doc
n.d.

sardegna
MANDROLISAI / SARDEGNA
MANDROLISAI
doc
n.d.

sardegna
MONICA DI CAGLIARI /
SARDEGNA MONICA DI CAGLIARI
doc
n.d.

sardegna
MONICA DI SARDEGNA
doc
n.d.

sardegna
MOSCATO DI CAGLIARI /
SARDEGNA MOSCATO DI
CAGLIARI
doc
n.d.

sardegna
MOSCATO DI SARDEGNA
doc
n.d.

sardegna
MOSCATO DI SORSO-SENNORI
doc
n.d.

Accompagnata o meno dalle


sottozone GALLURA, TEMPIO
PAUSANIA o TEMPIO

sardegna

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

NASCO DI CAGLIARI/SARDEGNA
NASCO DI CAGLIARI
doc
n.d.

sardegna
NURAGUS DI CAGLIARI
doc
n.d.

sardegna
SARDEGNA SEMIDANO

Accompagnato o meno dalla


sottozona MOGORO

doc
n.d.

sardegna
VERMENTINO DI SARDEGNA
doc
n.d.

sardegna
VERNACCIA DI ORISTANO
doc
n.d.

sicilia
ALCAMO
doc
n.d.

sicilia
ALCAMO
Bianco
doc
n.d.

sicilia

Accompagnato o meno dalla


sottozona CLASSICO

CONTEA DI SCLAFANI
doc
n.d.

sicilia
CONTESSA ENTELLINA
doc
n.d.

sicilia
DELIA NIVOLELLI
doc
n.d.

sicilia
ELORO
doc
n.d.

sicilia
ERICE
doc
Parere favorevole GU 185 del 9-82004

sicilia
ETNA
doc
n.d.

sicilia
FARO
doc
n.d.

sicilia
MALVASIA DELLE LIPARI
doc
n.d.

sicilia
MAMERTINO/MAMERTINO DI
MILAZZO
doc

Accompagnata o meno dalla


sottozona PACHINO

GU n.214 del 11-9-2004

sicilia

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

Comune di Salaparuta

Catarratto min 60%, altri


vitigni stessa bacca,
ammessi in Sicilia, escluso
il Trebbiano Toscano

12%

130q/ha

Comune di Salaparuta

Cabernet Sauvignon min


85%, altri vitigni non
aromatici con bacca di
colore analogo, ammessi in
Sicilia

13%

110q/ha Minimo 2 anni, di cui


6 mesi in legno, a
partire dal 1
novembre dellanno
di vendemmia

Comune di Salaparuta

Cabernet Sauvignon min


85%, altri vitigni non
aromatici con bacca di
colore analogo, ammessi in
Sicilia

13%

110q/ha

Comune di Salaparuta

Catarratto min 85%, altri


vitigni non aromatici con
bacca di colore analogo,
ammessi in Sicilia, escluso
il Trebbiano Toscano

12%

130q/ha

Comune di Salaparuta

Chardonnay min 85%, altri


vitigni non aromatici con
bacca di colore analogo,
ammessi in Sicilia, escluso
il Trebbiano Toscano

13%

110q/ha

Comune di Salaparuta

Grillo min 85%, altri vitigni


non aromatici con bacca di
colore analogo, ammessi in
Sicilia, escluso il Trebbiano
Toscano

12%

120q/ha

Comune di Salaparuta

Inzolia min 85%, altri


vitigni non aromatici con
bacca di colore analogo,
ammessi in Sicilia, escluso
il Trebbiano Toscano

11,5%

120q/ha

Comune di Salaparuta

Merlot min 85%, altri


vitigni non aromatici con
bacca di colore analogo,
ammessi in Sicilia

14%

110q/ha Minimo 2 anni, di cui


6 mesi in legno, a
partire dal 1
novembre dellanno
di vendemmia

Comune di Salaparuta

Merlot min 85%, altri


vitigni non aromatici con
bacca di colore analogo,
ammessi in Sicilia

13%

120q/ha

MARSALA
doc
n.d.

sicilia

Accompagnata o meno dalle


sottozone: FEUDO DEI FIORI,
BONERA

MENFI
doc
n.d.

sicilia
MONREALE
doc
n.d.

sicilia
MOSCATO DI NOTO
doc
n.d.

sicilia
MOSCATO DI PANTELLERIA /
PASSITO DI PANTELLERIA /
doc
n.d.

sicilia
MOSCATO DI SIRACUSA
doc
n.d.

sicilia
RIESI
doc
n.d.

sicilia
SALAPARUTA
Bianco
doc
GU n.42 del 20-2-2006

sicilia
SALAPARUTA
Cabernet Sauvignon Riserva
doc
GU n.42 del 20-2-2006

sicilia
SALAPARUTA
Cabernet Sauvignon
doc
GU n.42 del 20-2-2006

sicilia
SALAPARUTA
Catarratto
doc
GU n.42 del 20-2-2006

sicilia
SALAPARUTA
Chardonnay
doc
GU n.42 del 20-2-2006

sicilia
SALAPARUTA
Grillo
doc
GU n.42 del 20-2-2006

sicilia
SALAPARUTA
Inzolia
doc
GU n.42 del 20-2-2006

sicilia
SALAPARUTA
Merlot Riserva
doc
GU n.42 del 20-2-2006

sicilia
SALAPARUTA
Merlot
doc
GU n.42 del 20-2-2006

sicilia

Comune di Salaparuta

Nero dAvola min 85%, altri


vitigni con bacca di colore
analogo, ammessi in Sicilia

13%

120q/ha

Comune di Salaparuta

Nero dAvola min 85%, altri


vitigni con bacca di colore
analogo, ammessi in Sicilia

14%

110q/ha Minimo 2 anni, di cui


6 mesi in legno, a
partire dal 1
novembre dellanno
di vendemmia

Comune di Salaparuta

Nero dAvola min 65%, altri


vitigni stessa bacca,
ammessi in Sicilia

12,5%

130q/ha

Comune di Salaparuta

Nero dAvola min 65%, altri


vitigni stessa bacca,
ammessi in Sicilia

12,5%

110q/ha Minimo 2 anni, di cui


6 mesi in legno, a
partire dal 1
novembre dellanno
di vendemmia

Comune di Salaparuta

Nero dAvola min 50%,


Merlot min.20%, altri
vitigni non aromatici,
stessa bacca, ammessi in
Sicilia

11,5%

130q/ha

Comune di Salaparuta

Syrah min 85%, altri vitigni


non aromatici con bacca di
colore analogo, ammessi in
Sicilia

14%

110q/ha Minimo 2 anni, di cui


6 mesi in legno, a
partire dal 1
novembre dellanno
di vendemmia

Comune di Salaparuta

Syrah min 85%, altri vitigni


non aromatici con bacca di
colore analogo, ammessi in
Sicilia

13%

110q/ha

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

SALAPARUTA
Nero dAvola
doc
GU n.42 del 20-2-2006

sicilia
SALAPARUTA
Nero dAvola Riserva
doc
GU n.42 del 20-2-2006

sicilia
SALAPARUTA
Rosso
doc
GU n.42 del 20-2-2006

sicilia
SALAPARUTA
Rosso Riserva
doc
GU n.42 del 20-2-2006

sicilia
SALAPARUTA
Rosso Novello
doc
GU n.42 del 20-2-2006

sicilia
SALAPARUTA
Syrah Riserva
doc
GU n.42 del 20-2-2006

sicilia
SALAPARUTA
Syrah
doc
GU n.42 del 20-2-2006

sicilia
SAMBUCA DI SICILIA
doc
n.d.

sicilia
SANTA MARGHERITA DI BELICE
doc
n.d.

sicilia
SCIACCA
doc
n.d.

sicilia
VITTORIA
doc
n.d.

toscana
ANSONICA COSTA
DELLARGENTARIO
doc
n.d.

toscana
BARCO RALE DI CARMIGNANO
doc
n.d.

toscana
BIANCO DELLEMPOLESE
doc
n.d.

toscana
BIANCO DELLA VALDINIEVOLE
doc
n.d.

toscana
BIANCO DI PITIGLIANO
doc
n.d.

toscana

Accompagnata o meno dalla


sottozona RAYANA

BIANCO PISANO DI SAN TORPE


doc
n.d.

toscana

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

Territori dei comuni di

Chardonnay 40-80%,

BOLGHERI / BOLGHERI
SASSICAIA
doc
n.d.

toscana
CANDIA DEI COLLI APUANI
doc
n.d.

toscana
CAPALBIO
doc
n.d.

toscana
COLLI DELLETRURIA CENTRALE
doc
n.d.

toscana
COLLI DI LUNI
doc
n.d.

toscana
COLLINE LUCCHESI
doc
n.d.

toscana
CORTONA
doc
n.d.

toscana
ELBA
doc
n.d.

toscana
MONTECARLO
doc
n.d.

toscana
MONTECUCCO
doc
n.d.

toscana
MONTEREGIO DI MASSA
MARITTIMA
doc
n.d.

toscana
MONTESCUDAIO
doc
n.d.

toscana
MOSCADELLO DI MONTALCINO
doc
n.d.

toscana
ORCIA
doc
n.d.

toscana
PARRINA
doc
n.d.

toscana

11,5%

70q/ha 4 mesi in bottiglia

PIETRAVIVA
Bianco Superiore
doc
GU n.70 del 25-3-2005

Bucine, Cavriglia,
Civitella Valdichiana,
Montevarchi e Pergine
Valdarno

toscana

Territori dei comuni di


Bucine, Cavriglia,
Civitella Valdichiana,
Montevarchi e Pergine
Valdarno

PIETRAVIVA
Bianco
doc
GU n.70 del 25-3-2005

toscana
PIETRAVIVA
Cabernet Sauvignon
doc
GU n.70 del 25-3-2005

toscana
PIETRAVIVA
Canaiolo Nero
doc
GU n.70 del 25-3-2005

toscana
PIETRAVIVA
Chardonnay
doc
GU n.70 del 25-3-2005

toscana
PIETRAVIVA
Ciliegiolo
doc
GU n.70 del 25-3-2005

toscana
PIETRAVIVA
Malvasia bianca lunga
doc
GU n.70 del 25-3-2005

toscana
PIETRAVIVA
Merlot
doc
GU n.70 del 25-3-2005

toscana
PIETRAVIVA
Rosato
doc
GU n.70 del 25-3-2005

toscana
PIETRAVIVA
Rosso Superiore
doc
GU n.70 del 25-3-2005

toscana
PIETRAVIVA
Rosso
doc
GU n.70 del 25-3-2005

toscana
PIETRAVIVA
Sangiovese
doc
GU n.70 del 25-3-2005

toscana
POMINO
Bianco
doc
DPR 25-2-1983 mod.GU n.244 del
16-10-2004

toscana
POMINO
Bianco Vin Santo
doc
DPR 25-2-1983 mod.GU n.244 del
16-10-2004

toscana
POMINO
Bianco Riserva
doc
DPR 25-2-1983 mod.GU n.244 del
16-10-2004

Territori dei comuni di


Bucine, Cavriglia,
Civitella Valdichiana,
Montevarchi e Pergine
Valdarno

Malvasia bianca lunga max


30%, Trebbiano toscano
max 20%, altri vitigni a
bacca bianca ammessi in
Toscana max 30%
Chardonnay 40-80%,
Malvasia bianca lunga max
30%, Trebbiano toscano
max 20%, altri vitigni a
bacca bianca ammessi in
Toscana max 30%
Cabernet Sauvignon min
85%, altri vitigni a bacca
dello stesso colore
ammessi in Toscana max
15%

11,5%

90q/ha 15 giorni in bottiglia

12%

90q/ha

Immessi al consumo dal


1febbraio anno successivo alla
vendemmia

Territori dei comuni di


Bucine, Cavriglia,
Civitella Valdichiana,
Montevarchi e Pergine
Valdarno

Canaiolo Nero min 85%,


altri vitigni a bacca dello
stesso colore ammessi in
Toscana max 15%

11,5%

90q/ha

Territori dei comuni di


Bucine, Cavriglia,
Civitella Valdichiana,
Montevarchi e Pergine
Valdarno

Chardonnay min 85%, altri


vitigni a bacca dello stesso
colore ammessi in Toscana
max 15%

11,5%

90q/ha

Territori dei comuni di


Bucine, Cavriglia,
Civitella Valdichiana,
Montevarchi e Pergine
Valdarno

Ciliegiolo min 85%, altri


vitigni a bacca dello stesso
colore ammessi in Toscana
max 15%

12%

90q/ha

Territori dei comuni di


Bucine, Cavriglia,
Civitella Valdichiana,
Montevarchi e Pergine
Valdarno

Malvasia bianca lunga min


85%, altri vitigni a bacca
dello stesso colore
ammessi in Toscana max
15%

11,5%

90q/ha

Territori dei comuni di


Bucine, Cavriglia,
Civitella Valdichiana,
Montevarchi e Pergine
Valdarno

Merlot min 85%, altri


vitigni a bacca dello stesso
colore ammessi in Toscana
max 15%

12%

90q/ha

Territori dei comuni di


Bucine, Cavriglia,
Civitella Valdichiana,
Montevarchi e Pergine
Valdarno

Sangiovese 40-80%,
Cabernet Sauvignon max
30%, Merlot max 30%, altri
vitigni a bacca nera
ammessi in Toscana max
30%
Sangiovese 40-80%,
Cabernet Sauvignon max
30%, Merlot max 30%, altri
vitigni a bacca nera
ammessi in Toscana max
30%
Sangiovese 40-80%,
Cabernet Sauvignon max
30%, Merlot max 30%, altri
vitigni a bacca nera
ammessi in Toscana max
30%
Sangiovese min 85%, altri
vitigni a bacca dello stesso
colore ammessi in Toscana
max 15%

11,5%

90q/ha 15 giorni in bottiglia

Immessi al consumo dal


1febbraio anno successivo alla
vendemmia

12,5%

90q/ha 4 mesi in bottiglia

Immessi al consumo dopo il 30


giugno del 2 anno successivo
alla vendemmia

12%

90q/ha 30 giorni in bottiglia

Immessi al consumo dal 1aprile


anno successivo alla
vendemmia

12%

90q/ha

Parte del comune di


Rufina (FI)

Pinot Bianco, Pinot Grigio,


Chardonnay min 70%, altri
vitigni ammessi max 30%

11%

90q/ha

Parte del comune di


Rufina (FI)

Pinot Bianco, Pinot Grigio,


Chardonnay min 70%, altri
vitigni ammessi max 30%

15,5%

Parte del comune di


Rufina (FI)

Pinot Bianco, Pinot Grigio,


Chardonnay min 70%, altri
vitigni ammessi max 30%

12%

Territori dei comuni di


Bucine, Cavriglia,
Civitella Valdichiana,
Montevarchi e Pergine
Valdarno
Territori dei comuni di
Bucine, Cavriglia,
Civitella Valdichiana,
Montevarchi e Pergine
Valdarno
Territori dei comuni di
Bucine, Cavriglia,
Civitella Valdichiana,
Montevarchi e Pergine
Valdarno

90q/ha Invecchiamento in
recipienti di legno di
capacit max 4hl

90q/ha Minimo 1 anno, di cui


almeno 10 mesi in
botti di rovere o in
piccoli carati di rovere

Immesso al consumo dal


1novembre del 3 anno
successivo alla vendemmia

toscana
POMINO
Bianco Vendemmia tardiva
doc
DPR 25-2-1983 mod.GU n.244 del
16-10-2004

toscana
POMINO
Chardonnay
doc
DPR 25-2-1983 mod.GU n.244 del
16-10-2004

toscana
POMINO
Merlot
doc
DPR 25-2-1983 mod.GU n.244 del
16-10-2004

toscana
POMINO
Pinot Nero
doc
DPR 25-2-1983 mod.GU n.244 del
16-10-2004

toscana
POMINO
Rosso Vin Santo
doc
DPR 25-2-1983 mod.GU n.244 del
16-10-2004

toscana
POMINO
Rosso Vendemmia tardiva
doc
DPR 25-2-1983 mod.GU n.244 del
16-10-2004

toscana
POMINO
Rosso Riserva
doc
DPR 25-2-1983 mod.GU n.244 del
16-10-2004

toscana
POMINO
Rosso
doc
DPR 25-2-1983 mod.GU n.244 del
16-10-2004

toscana
POMINO
Sauvignon
doc
DPR 25-2-1983 mod.GU n.244 del
16-10-2004

toscana

Parte del comune di


Rufina (FI)

Pinot Bianco, Pinot Grigio,


Chardonnay min 70%, altri
vitigni ammessi max 30%

15,5%

90q/ha

Parte del comune di


Rufina (FI)

Chardonnay min 85%, altri


vitigni ammessi a bacca
bianca max 15%

11%

90q/ha

Parte del comune di


Rufina (FI)

Merlot min 85%, altri


vitigni ammessi a bacca
rossa max 15%

12%

90q/ha

Immesso al consumo dal


1novembre dellanno
successivo alla vendemmia

Parte del comune di


Rufina (FI)

Pinot Nero min 85%, altri


vitigni ammessi a bacca
rossa max 15%

12%

90q/ha

Immesso al consumo dal


1novembre dellanno
successivo alla vendemmia

Parte del comune di


Rufina (FI)

Sangiovese min.50%, Pinot


Nero, Merlot, da soli o
congiuntamente, max 50%

15,5%

90q/ha Invecchiamento in
legno, in contenitori
di capacit max 4hl

Immesso al consumo dal


1novembre del 3 anno
successivo alla vendemmia

Parte del comune di


Rufina (FI)

Sangiovese min.50%, Pinot


Nero, Merlot, da soli o
congiuntamente, max 50%

15,5%

90q/ha

Immesso al consumo dal


1giugno dellanno successivo
alla vendemmia

Parte del comune di


Rufina (FI)

Sangiovese min.50%, Pinot


Nero, Merlot, da soli o
congiuntamente, max 50%

12,5%

Immesso al consumo dal


1novembre del 2anno
successivo alla vendemmia

Parte del comune di


Rufina (FI)

Sangiovese min.50%, Pinot


Nero, Merlot, da soli o
congiuntamente, max 50%

12%

90q/ha Obbligatori 24 mesi,


di cui almeno 12 in
botti di rovere o
piccoli carati di
rovere. Segue
affinamento in
bottiglia di almeno 3
mesi prima della
commercializzazione.
90q/ha Obbligatori 6 mesi in
botti di rovere o
piccoli carati di
rovere.

Parte del comune di


Rufina (FI)

Sauvignon Blanc min 85%,


altri vitigni ammessi a
bacca bianca max 15%

11%

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

ROSATO DI CARMIGNANO
Rosato
doc
n.d.

toscana
ROSSO DI MONTALCINO
doc
n.d.

toscana
ROSSO DI MONTEPULCIANO
doc
n.d.

toscana
SAN GIMIGNANO
doc
n.d.

toscana
SANTANTIMO
doc
n.d.

90q/ha

Appassimento sulla pianta.


Immissione al consumo dal
1giugno successivo a quello di
produzione delle uve

Immesso al consumo dal


1novembre dellanno
successivo alla vendemmia

toscana

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

SOVANA
doc
n.d.

toscana
VAL DARBIA
doc
n.d.

toscana
VAL DI CORNIA

Pu essere accompagnata dalla


sottozona SUVERETO

doc
n.d.

toscana
VALDICHIANA
doc
n.d.

toscana
VIN SANTO DEL CHIANTI
doc
n.d.

toscana
VIN SANTO DEL CHIANTI
CLASSICO
doc
n.d.

toscana
VIN SANTO DI CARMIGNANO
doc
n.d.

toscana
VIN SANTO DI CARMIGNANO
OCCHIO DI PERNICE
doc
n.d.

toscana
VIN SANTO DI MONTEPULCIANO
doc
n.d.

trentino
TEROLDEGO ROTALIANO
doc

trentino
TRENTINO

Accompagnata o meno dalle


sottozone: SORNI, ISERA o
DISERA, ZIRESI o DEI ZIRESI

doc
n.d.

umbria
ASSISI
doc
n.d.

umbria
COLLI ALTOTIBERINI
doc
n.d.

umbria
COLLI AMERINI
doc
n.d.

umbria
COLLI DEL TRASIMENO
doc
n.d.

umbria
COLLI MARTANI
doc
n.d.

umbria

Accompagnata o meno dalla


sottozona TODI

COLLI PERUGINI
doc
n.d.

umbria

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

LAGO DI CORBARA
doc
n.d.

umbria
MONTEFALCO
doc
n.d.

umbria
ORVIETO
doc
n.d.

umbria
ROSSO ORVIETANO / ORVIETANO
ROSSO
doc
n.d.

umbria
TORGIANO
doc
n.d.

Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori dei comuni di
Arnad, Challand Saint
Victor, Champdepraz,
Arnad Montjovet
Hone, Issogne,
doc
Montjovet, Verres
28-3-1986 GU 17-11-1992

Nebbiolo (loc.Picoutener)
min.70%, Dolcetto, Vien de
Nus, Pinot Nero, Freisa
max.30%

11%

80q/ha 9 mesi

Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori dei comuni di
Arnad, Challand Saint
Victor, Champdepraz,
Arnad Montjovet Superiore
Hone, Issogne,
doc
Montjovet, Verres
28-3-1986 GU 17-11-1992

Nebbiolo (loc.Picoutener)
min.70%, Dolcetto, Vien de
Nus, Pinot Nero, Freisa
max.30%

12%

80q/ha 13 mesi

Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori lungo la vallata
che va dai comuni di
Pont Saint Martin e
Bianco/Blanc
Donnas fino ad Avise.
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori dei comuni di
Morgex e La Salle
Blanc de Morgex et de la Salle
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori dei comuni di
Morgex e La Salle
Blanc de Morgex et de la Salle
Spumante Extra brut
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende i comuni di
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE Chambave, Chatillon,
Montjovet, Pontey,
Saint Denis, Saint
Chambave Rosso /Rouge
Vincent, Verrayes
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende i comuni di
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE Chambave, Chatillon,
Montjovet, Pontey,
Saint Denis, Saint
Chambave Moscato
Vincent, Verrayes
Passito/Chambave Muscat Fltri
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende i comuni di
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE Chambave, Chatillon,
Montjovet, Pontey,
Saint Denis, Saint
Chambave Moscato/Chambave
Vincent, Verrayes
Muscat
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende tutti i
valdaosta

a bacca bianca racc. e


autoriz.

9%

Pri Blanc

9%

90q/ha 4 mesi

Pri Blanc

9%

90q/ha

Petit Rouge min.60%;


Dolcetto, Gamay, pinot
Nero min.25%, altri vitigni
max 15%

Moscato Bianco

11%

120q/ha

Accompagnata o meno dalle


seguenti sottozone: ArnadMontjovet, Chambave, Donnas,
Enfer dArvier, Torrette, Morgex,
La Salle, Nus

100q/ha 7 mesi

13+3,5 100q/ha 13 mesi


%

Moscato Bianco

11%

100q/ha 4 mesi

Chardonnay minimo 90%

11%

110q/ha 4 mesi

Accompagnata o meno dalle

VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori lungo la vallata


che va dai comuni di
Chardonnay
Pont Saint Martin e
doc
Donnas fino ad Avise.
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende i comuni di
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE Donnas, Bard, Perloz,
Point Saint Martin
Donnas
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende parte del
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE comune di Ervier sulla
sponda sinistra del
fiume Dora Baltea, e le
Enfer dArvier
localit Bouse e
doc
Mombet
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori lungo la vallata
che va dai comuni di
Pont Saint Martin e
Fumin
Donnas fino ad Avise.
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori lungo la vallata
che va dai comuni di
Pont Saint Martin e
Gamay
Donnas fino ad Avise.
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori lungo la vallata
che va dai comuni di
Pont Saint Martin e
Muller Thurgau
Donnas fino ad Avise.
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori lungo la vallata
che va dai comuni di
Pont Saint Martin e
Novello/Nouveau
Donnas fino ad Avise.
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende i comuni di
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE Nus, Aosta, Quart, Saint
Christophe, Verrayes
Nus Rosso /Rouge
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori lungo la vallata
che va dai comuni di
Pont Saint Martin e
Nus Malvoisie
Donnas fino ad Avise.
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori lungo la vallata
che va dai comuni di
Nus Malvoisie Passito/Nus Malvoisie Pont Saint Martin e
Donnas fino ad Avise.
Fletri
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori lungo la vallata
che va dai comuni di
Pont Saint Martin e
Petit Rouge
Donnas fino ad Avise.
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori lungo la vallata
che va dai comuni di
Pont Saint Martin e
Petite Arvine
Donnas fino ad Avise.
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori lungo la vallata
che va dai comuni di
Pont Saint Martin e
Pinot Grigio/Pinot Gris
Donnas fino ad Avise.
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori lungo la vallata
che va dai comuni di
Pont Saint Martin e
Pinot Nero/Pinot Noir
Donnas fino ad Avise.
doc

seguenti sottozone: ArnadMontjovet, Chambave, Donnas,


Enfer dArvier, Torrette, Morgex,
La Salle, Nus
Nebbiolo (loc.Picoutener)
min.85%, Freisa e Neyret
max.15%

11,5%

75q/ha 25 mesi

Petit Rouge min.85%, Vien


de Nus, Neyret, Dolcetto
Pinot Nero e Gamay
max.15%

11,5%

70q/ha 7 mesi

Fumin minimo 90%

11%

100q/ha 7 mesi

Accompagnata o meno dalle


seguenti sottozone: ArnadMontjovet, Chambave, Donnas,
Enfer dArvier, Torrette, Morgex,
La Salle, Nus

Gamay minimo 90%

11%

120q/ha 7 mesi

Accompagnata o meno dalle


seguenti sottozone: ArnadMontjovet, Chambave, Donnas,
Enfer dArvier, Torrette, Morgex,
La Salle, Nus

Muller Thurgau minimo


90%

10%

110q/ha 4 mesi

Accompagnata o meno dalle


seguenti sottozone: ArnadMontjovet, Chambave, Donnas,
Enfer dArvier, Torrette, Morgex,
La Salle, Nus

120q/ha

Accompagnata o meno dalle


seguenti sottozone: ArnadMontjovet, Chambave, Donnas,
Enfer dArvier, Torrette, Morgex,
La Salle, Nus

a bacca rossa racc. e


autoriz.

Vien de Nus min.50%, Petit


Rouge e pinot Nero
min.30%, altri ammessi
max.20%

Cloni autoctoni di Pinot


Gris, Malvoisie

Cloni autoctoni di Pinot


Gris, Malvoisie

10,5%

11%

100q/ha 7 mesi

8%

120q/ha 4 mesi

14+2,5 120q/ha 13 mesi


%

Accompagnata o meno dalle


seguenti sottozone: ArnadMontjovet, Chambave, Donnas,
Enfer dArvier, Torrette, Morgex,
La Salle, Nus
Accompagnata o meno dalle
seguenti sottozone: ArnadMontjovet, Chambave, Donnas,
Enfer dArvier, Torrette, Morgex,
La Salle, Nus

Petit Rouge minimo 90%

11%

100q/ha 7 mesi

Accompagnata o meno dalle


seguenti sottozone: ArnadMontjovet, Chambave, Donnas,
Enfer dArvier, Torrette, Morgex,
La Salle, Nus

Petite Arvine minimo 90%

12%

110q/ha 4 mesi

Accompagnata o meno dalle


seguenti sottozone: ArnadMontjovet, Chambave, Donnas,
Enfer dArvier, Torrette, Morgex,
La Salle, Nus

Pinot Grigio minimo 90%

10%

110q/ha 4 mesi

Accompagnata o meno dalle


seguenti sottozone: ArnadMontjovet, Chambave, Donnas,
Enfer dArvier, Torrette, Morgex,
La Salle, Nus

Pinot Nero minimo 90%

11,5%

100q/ha 4 mesi se vinificato in Accompagnata o meno dalle


bianco, 7 mesi in
seguenti sottozone: Arnadrosso
Montjovet, Chambave, Donnas,
Enfer dArvier, Torrette, Morgex,
La Salle, Nus

28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori lungo la vallata
che va dai comuni di
Pont Saint Martin e
Premetta
Donnas fino ad Avise.
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori lungo la vallata
che va dai comuni di
Pont Saint Martin e
Rosato/Ros
Donnas fino ad Avise.
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori lungo la vallata
che va dai comuni di
Pont Saint Martin e
Rosso/Rouge
Donnas fino ad Avise.
doc
28-3-1986 GU 17-11-1992
Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori dei comuni di
Aymavilles, Aosta,
Gressan, Charvensod,
Torrette Superiore
Introd, Jovencan, Quart,
doc
Saint Christophe, Saint
28-3-1986 GU 17-11-1992
Pierre, Sarre, Villeneuve
Comprende tutti i
valdaosta
VALLE DAOSTA/VALLEE DAOSTE territori dei comuni di
Aymavilles, Aosta,
Gressan, Charvensod,
Torrette
Introd, Jovencan, Quart,
doc
Saint Christophe, Saint
28-3-1986 GU 17-11-1992
Pierre, Sarre, Villeneuve
n.d.
veneto
ARCOLE

Premetta minimo 90%

10,5%

100q/ha 4 mesi

Accompagnata o meno dalle


seguenti sottozone: ArnadMontjovet, Chambave, Donnas,
Enfer dArvier, Torrette, Morgex,
La Salle, Nus

a bacca rossa racc. e


autoriz.

9,5%

120q/ha 4 mesi

Accompagnata o meno dalle


seguenti sottozone: ArnadMontjovet, Chambave, Donnas,
Enfer dArvier, Torrette, Morgex,
La Salle, Nus

a bacca rossa racc. e


autoriz.

9,5%

120q/ha 4 mesi

Accompagnata o meno dalle


seguenti sottozone: ArnadMontjovet, Chambave, Donnas,
Enfer dArvier, Torrette, Morgex,
La Salle, Nus

Petit Rouge minimo 70%,


Pinot Nero, gamay, Fumin,
Vien de Nus, Dolcetto,
Premetta, Mayolet
max.30%

12%

100q/ha 9 mesi

Petit Rouge minimo 70%,


Pinot Nero, gamay, Fumin,
Vien de Nus, Dolcetto,
Premetta, Mayolet
max.30%

11%

100q/ha 7 mesi

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

Accompagnata o meno dalla


sottozona BARBARANO

n.d.

n.d.

Accompagnata o meno dalle


seguenti sottozone: FREGONA,
REFRONTOLO

n.d.

n.d.

Accompagnata o meno dalla


sottozona BARBARANO

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

doc
n.d.

veneto
BAGNOLI DI SOPRA / BAGNOLI
doc
n.d.

veneto
BIANCO DI CUSTOZA / CUSTOZA
doc
GU n.253 del 29-10-2005

veneto
BREGANZE
doc
n.d.

veneto
COLLI BERICI
doc
n.d.

veneto
COLLI DI CONEGLIANO
doc
n.d.

veneto
COLLI EUGANEI
doc
n.d.

veneto
CORTI BENEDETTINE DEL
PADOVANO
doc
DM 21-6-2004 GU n.152 1-7-2004

veneto
GAMBELLARA
doc
n.d.

veneto
GARDA

doc
n.d.

veneto

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

Glera min 85%; possono


concorrere da soli o
congiuntamente max 15% i
vitigni Verdiso,Bianchetta
trevigiana,Perera,Glera
lunga, Chardonnay, Pinot
bianco, Pinot grigio e Pinot
nero (vinificato in bianco),
idonei alla coltivazione per
la zona di produzione delle
uve
Province di Belluno,
Glera min 85%; possono
Gorizia, Padova,
concorrere da soli o
Pordenone, Treviso,
congiuntamente max 15% i
Trieste, Udine, Venezia vitigni Verdiso,Bianchetta
e Vicenza
trevigiana,Perera,Glera
lunga, Chardonnay, Pinot
bianco, Pinot grigio e Pinot
nero (vinificato in bianco),
idonei alla coltivazione per
la zona di produzione delle
uve
Province di Belluno,
Glera min 85%; possono
Gorizia, Padova,
concorrere da soli o
Pordenone, Treviso,
congiuntamente max 15% i
Trieste, Udine, Venezia vitigni Verdiso,Bianchetta
e Vicenza
trevigiana,Perera,Glera
lunga, Chardonnay, Pinot
bianco, Pinot grigio e Pinot
nero (vinificato in bianco),
idonei alla coltivazione per
la zona di produzione delle
uve
n.d.
n.d.

10,5

180q/ha ..

Deroghe per Spumanti e


Frizzanti anche in zone lontane
(Piemonte) conformemente a
normativa comunitaria, purch
in essere da almeno 5 anni dal
2009. Uso in etichetta nome
geografico aggiuntivo "Provincia
di Treviso" o "Treviso" per vini
prodotti in tale Provincia

11

180q/ha ..

Deroghe per Spumanti anche in


zone lontane (Piemonte)
conformemente a normativa
comunitaria, purch in essere
da almeno 5 anni dal 2009. Uso
in etichetta nome geografico
aggiuntivo "Provincia di Treviso"
o "Treviso" per vini prodotti in
tale Provincia

10,5

180q/ha ..

Deroghe per Frizzanti anche in


zone lontane (Piemonte)
conformemente a normativa
comunitaria, purch in essere
da almeno 5 anni dal 2009. Uso
in etichetta nome geografico
aggiuntivo "Provincia di Treviso"
o "Treviso" per vini prodotti in
tale Provincia

LESSINI / MONTI LESSINI


doc
n.d.

veneto
LISON-PRAMAGGIORE
doc
n.d.

veneto
LUGANA
doc
n.d.

veneto
MERLARA
doc
n.d.

veneto
MONTELLO / COLLI ASOLANI
doc
n.d.

veneto
PIAVE / VINI DEL PIAVE
doc
n.d.

veneto
PROSECCO
Bianco
doc
GU n.87 15-4-2009

veneto
PROSECCO
Bianco Spumante
doc
GU n.87 15-4-2009

veneto
PROSECCO
Bianco Frizzante
doc
GU n.87 15-4-2009

veneto

Province di Belluno,
Gorizia, Padova,
Pordenone, Treviso,
Trieste, Udine, Venezia
e Vicenza

RIVIERA DEL BRENTA


doc
Dm 21-6-04 GU n.154 del 3-7-2004

veneto

n.d.

n.d.

Tutto o in parte il
territorio dei comuni di
Soave, Monteforte
dAlpone, San Martino
Buon Albergo, Mezzane
di Sotto, Ronc,
Montecchia di Crosara,
San Giovanni Ilarione,

Garganega min 70%,


Soave
Soave
Trebbiano di Soave
10,50%, 150q/ha
(nostrano), Pinot Bianco e
altri
,
Chardonnay max 30%. Altri 11%vol. Classico
vitigni a bacca bianca non
e Colli
aromatici, autorizzati e
Scaligeri
raccomandati per la
140q/ha
provincia di Verona max

SAN MARTINO DELLA BATTAGLIA


doc
n.d.

veneto
SOAVE
bianco
doc
G.U. n.222 del 21/09/2002

Nelle versioni Soave, Soave


classico, Soave spumante
(extra brut, brut, extra dry, dry).
Il vino pu essere
accompagnato dal riferimento
della sottozona Colli Scaligeri
a condizione che provenga da
detta zona di produzione e

San Bonifacio, Cazzano 5%


di Tramigna, Colognola
ai Colli, Caldiero, Illasi e
Lavagno in provincia di
Verona.

veneto

n.d.

n.d.

n.d.

n.d.

risponda ai requisiti prescritti


dal presente disciplinare. I vini
Soave devono essere immessi
al consumo dopo il 1 dicembre
dellanno della vendemmia; il
vino Soave Classico e i vini
Soave Colli Scaligeri" dopo il 1
febbraio.
Eventualmente accompagnata
dalla sottozona TERRA DEI
FORTI

VALDADIGE / ETSCHTALER
doc
n.d.

veneto
VICENZA
doc
n.d.

Denominazione

Zona

Vitigni

Alcol

abruzzo

Territorio dei comuni


appresso indicati della
provincia di Teramo:
Ancarano, Atri, Basciano,
Bellante, Campli, Canzano,
Castellalto, Castiglione
Messer Raimondo,
Castilenti, Celino Attanasio,
Cermignano, Civitella del
Tronto, Colonnella,
Controguerra, Corropoli,
Giulianova, Martinsicuro,
Montorio al Vomano, Morro
dOro, Mosciano
SantAngelo, Nereto,
Notaresco, Penna
SantAndrea, Pineto, Roseto
degli Abruzzi, SantEgidio
alla Vibrata, SantOmero,
Silvi, Teramo, Torano Nuovo,
Tortoreto.
Territorio dei comuni
appresso indicati della
provincia di Teramo:
Ancarano, Atri, Basciano,
Bellante, Campli, Canzano,
Castellalto, Castiglione
Messer Raimondo,
Castilenti, Celino Attanasio,
Cermignano, Civitella del
Tronto, Colonnella,
Controguerra, Corropoli,

Montepulciano min
90%, Sangiovese
max 10%

12,5%
min.

Montepulciano min
90%, Sangiovese
max 10%

12,5%
min.

MONTEPULCIANO DABRUZZO
COLLINE TERAMANE
Rosso
docg
Decreto 20/2/2003 G.U n. 54 del 6-32003

abruzzo
MONTEPULCIANO DABRUZZO
COLLINE TERAMANE
Rosso Riserva
docg
Decreto 20/2/2003 G.U n. 54 del 6-32003

Resa
q/ha

Affinamento dal
1nov.
2 anni di cui almeno un
anno in botti di rovere
o di castagno e 6 mesi
di affinamento in
bottiglia. Il periodo di
invecchiamento
decorre dal 1
novembre dellannata
di produzione delle
uve.

Il vino sottoposto ad un
periodo di
invecchiamento non
inferiore a 3 anni puo
portare in etichetta la
menzione "riserva"
fermi restando i periodi
minimi di utilizzo del
legno e affinamento in
bottiglia. Il periodo di
invecchiamento anche

Note

Giulianova, Martinsicuro,
Montorio al Vomano, Morro
dOro, Mosciano
SantAngelo, Nereto,
Notaresco, Penna
SantAndrea, Pineto, Roseto
degli Abruzzi, SantEgidio
alla Vibrata, SantOmero,
Silvi, Teramo, Torano Nuovo,
Tortoreto.
Intero territorio dei comuni Aglianico del
basilicata
di Rionero in Vulture, Barile, Vulture N. e/o
AGLIANICO DEL VULTURE
Rapolla, Ripacandida,
Aglianico N.
Rosso Superiore Riserva
Ginestra, Maschito, Forenza,
docg
Acerenza, Melfi, Atella,
GU n. 79 del 6-4-2010
Venosa, Lavello, Palazzo San
Gervasio, Banzi, Genzano di
Lucania, escluse le tre isole
amministrative di
SantIlario, Riparossa e
Macchia del comune di
Atella.
Intero territorio dei comuni Aglianico del
basilicata
di Rionero in Vulture, Barile, Vulture N. e/o
AGLIANICO DEL VULTURE
Rapolla, Ripacandida,
Aglianico N.
Rosso Superiore
Ginestra, Maschito, Forenza,
docg
Acerenza, Melfi, Atella,
GU n. 79 del 6-4-2010
Venosa, Lavello, Palazzo San
Gervasio, Banzi, Genzano di
Lucania, escluse le tre isole
amministrative di
SantIlario, Riparossa e
Macchia del comune di
Atella.
Lintero territorio
Fiano min. 85%,
campania
amministrativo dei seguenti Greco, Coda di
FIANO DI AVELLINO
comuni della provincia di
Volpe bianco e
Bianco
Avellino: Avellino, Lapio,
Trebbiano toscano,
docg
Decreto 18/7/2003 GU n.180 del 5/08/03 Atripalda, Cesinali, Aiello del da soli o
Sabato, S. Stefano del Sole, congiuntamente,
Sorbo Serpico, Salza Irpina, fino ad un max
Parolise, S. Potito Ultra,
complessivo del
Candida, Manocalzati,
15%
Pratola Serra,
Montefredane, Grottolella,
Capriglia Irpina, S. Angelo a
Scala, Summonte,
Mercogliano, Forino,
Contrada, Monteforte Irpino,
Ospedaletto DAlpinolo,
Montefalcione, Santa Lucia
di Serino e San Michele di
Serino.
Lintero territorio
Greco min. 85%,
campania
amministrativo dei seguenti Coda di Volpe
GRECO DI TUFO
comuni della provincia di
bianco max 15%
Bianco
Avellino: Tufo, Altavilla
docg
Decreto 18/7/2003 GU n.180 del 5/08/03 Irpina, Chianche,
Montefusco, Prata di
Principato Ultra, Petruro
Irpino, Santa Paolina e
Torrioni
Lintero territorio
Greco min. 85%,
campania
amministrativo dei seguenti Coda di Volpe
GRECO DI TUFO
comuni della provincia di
bianco max 15%
Spumante
Avellino: Tufo, Altavilla
docg
Decreto 18/7/2003 GU n.180 del 5/08/03 Irpina, Chianche,
Montefusco, Prata di
Principato Ultra, Petruro
Irpino, Santa Paolina e
Torrioni

campania
TAURASI
Rosso Riserva
docg
D.M. 11 marzo 1993 - GU 27-3-1993

Tutto il territorio dei comuni Aglianico 85-100%,


di: Bonito (AV), Castelfranci altri vitigni a bacca
(AV), Castelvetere sul Calore rossa, non
(AV), Fontanarosa (AV),
aromatici,
Lapio (AV), Luogosano (AV), raccomandati e/o
Mirabella Eclano (AV),
autorizzati per la
Montefalcione (AV),
provincia di
Montemarano (AV),
Avellino, 0-15%
Montemiletto (AV),
Paternopoli (AV),

per la tipologia riserva


e calcolato a partire
dal 1 novembre
dellannata di
produzione delle uve.

13,5%

13,5%

80q/ha Immesso al consumo a


partire dal 1
novembre del quinto
anno successivo a
quello di produzione
delle uve, dopo un
periodo di
invecchiamento di
almeno 24 mesi in
contenitori in legno e
almeno 24 mesi in
bottiglia
80q/ha Immesso al consumo
prima del 1 novembre
del terzo anno
successivo a quello di
produzione delle uve,
dopo un periodo di
invecchiamento
obbligatorio di almeno
12 mesi in contenitori
di legno e almeno 12
mesi in bottiglia.

11,50%

100q/ha

11,50%

100q/ha

12%

13,5%

100q/ha Il vino Greco di Tufo


puo essere elaborato
nella tipologia
"spumante" con il
metodo della
rifermentazione in
bottiglia (metodo
classico) purche
affinato per almeno 36
mesi in bottiglia a
decorrere dal 1
novembre dellanno
della vendemmia.
100q/ha 4 anni , di cui 18 mesi
in botti di legno, a
decorrere dal 1
dicembre dellanno di
produzione delle uve.

Lindicazione della
denominazione di origine
controllata e Garantita
"Fiano di Avellino" puo
essere accompagnata dalla
menzione tradizionale di
origine classica "Apianum".

Pietradefusi (AV), San


Mango sul Calore (AV),
SantAngelo allEsca (AV),
Taurasi (AV), Torre le Nocelle
(AV), Venticano (AV).
Tutto il territorio dei comuni Aglianico 85-100%,
13,5%
campania
di: Bonito (AV), Castelfranci altri vitigni a bacca
TAURASI
(AV), Castelvetere sul Calore rossa, non
Rosso
(AV), Fontanarosa (AV),
aromatici,
docg
Lapio (AV), Luogosano (AV), raccomandati e/o
D.M. 11 marzo 1993 - GU 27-3-1993
Mirabella Eclano (AV),
autorizzati per la
Montefalcione (AV),
provincia di
Montemarano (AV),
Avellino, 0-15%
Montemiletto (AV),
Paternopoli (AV),
Pietradefusi (AV), San
Mango sul Calore (AV),
SantAngelo allEsca (AV),
Taurasi (AV), Torre le Nocelle
(AV), Venticano (AV).
Provincia di Forli-Cesena:
Albana
12,5%
emilia romagna
comuni di Castrocaro e Terra esclusivamente
ALBANA DI ROMAGNA
del Sole, Forl, Forlimpopoli,
Amabile
Meldola, Bertinoro, Cesena,
docg
DPR 13-4-87 GU 20-10-1987 GU n.170 Montiano, Roncofreddo,
Savignano sul Rubicone,
del 22-7-2004
Longiano. Provincia di
Ravenna: comuni di
Castelbolognese, Riolo
Terme, Faenza, Casola
Valsenio, Brisighella.
Comuni di Imola e Ozzano
Emilia
Provincia di Forli-Cesena:
Albana
8,5+4%
emilia romagna
comuni di Castrocaro e Terra esclusivamente
ALBANA DI ROMAGNA
del Sole, Forl, Forlimpopoli,
Dolce
Meldola, Bertinoro, Cesena,
docg
DPR 13-4-87 GU 20-10-1987 GU n. 170 Montiano, Roncofreddo,
Savignano sul Rubicone,
del 22-7-2004
Longiano. Provincia di
Ravenna: comuni di
Castelbolognese, Riolo
Terme, Faenza, Casola
Valsenio, Brisighella.
Comuni di Imola e Ozzano
Emilia
Provincia di Forli-Cesena:
Albana
12,5+4,5%
emilia romagna
comuni di Castrocaro e Terra esclusivamente
ALBANA DI ROMAGNA
del Sole, Forl, Forlimpopoli,
Passito
Meldola, Bertinoro, Cesena,
docg
DPR 13-4-87 GU 20-10-1987 GU n.170 Montiano, Roncofreddo,
Savignano sul Rubicone,
del 22-7-2004
Longiano. Provincia di
Ravenna: comuni di
Castelbolognese, Riolo
Terme, Faenza, Casola
Valsenio, Brisighella.
Comuni di Imola e Ozzano
Emilia

emilia romagna
ALBANA DI ROMAGNA
Passito Riserva
docg
DPR 13-4-87 GU 20-10-1987 GU n.170
del 22-7-2004

emilia romagna

Provincia di Forli-Cesena:
Albana
comuni di Castrocaro e Terra esclusivamente
del Sole, Forl, Forlimpopoli,
Meldola, Bertinoro, Cesena,
Montiano, Roncofreddo,
Savignano sul Rubicone,
Longiano. Provincia di
Ravenna: comuni di
Castelbolognese, Riolo
Terme, Faenza, Casola
Valsenio, Brisighella.
Comuni di Imola e Ozzano
Emilia

Provincia di Forli-Cesena:

Albana

100q/ha 3 anni , di cui 1 in botti


di legno, a decorrere
dal 1 dicembre
dellanno di produzione
delle uve

100q/ha Per tutte le tipologie


previste consentita la
vinificazione, la
conservazione e
laffinamento in
contenitori di legno. In
tal caso i vini, al
momento dellesame
organolettico, possono
presentare il
caratteristico sentore di
legno.
100q/ha Per tutte le tipologie
previste consentita la
vinificazione, la
conservazione e
laffinamento in
contenitori di legno. In
tal caso i vini, al
momento dellesame
organolettico, possono
presentare il
caratteristico sentore di
legno.

100q/ha Per tutte le tipologie


La tipologia Albana di
previste consentita la Romagna passito deve
vinificazione, la
essere ottenuto da uve
conservazione e
sottoposte ad un periodo di
laffinamento in
appassimento che puo
contenitori di legno. In protrarsi fino al 30 marzo
tal caso i vini, al
dellanno successivo a
momento dellesame
quello della vendemmia e
organolettico, possono la vinificazione non deve
presentare il
essere anteriore al 15
caratteristico sentore di ottobre dellanno di
legno.
produzione delle uve.
Coloro che optano per
lappassimento in pianta,
con o senzaintervento della
muffa nobile, non sono
tenuti al rispetto
dellascadenza del 15
ottobre.
11+13% 100q/ha Per tutte le tipologie
La tipologia Albana di
previste consentita la Romagna passito riserva
vinificazione, la
deve essere ottenuto da
conservazione e
uve sottoposte ad un
laffinamento in
periodo di appassimento
contenitori di legno. In che puo protrarsi fino al 30
tal caso i vini, al
marzo dellanno successivo
momento dellesame
a quello della vendemmia e
organolettico, possono la vinificazione non deve
presentare il
essere anteriore al 15
caratteristico sentore di ottobre dellanno di
legno.
produzione delle uve.
Coloro che optano per
lappassimento in pianta,
con o senzaintervento della
muffa nobile, non sono
tenuti al rispetto
dellascadenza del 15
ottobre.
12%
100q/ha Per tutte le tipologie

ALBANA DI ROMAGNA
Secco
docg
DPR 13-4-87 GU 20-10-1987 GU n.170
del 22-7-2004

friuli venezia giulia


COLLI ORIENTALI DEL FRIULI
"PICOLIT"
Bianco
docg
GU n.4 del 5-1-2006

friuli venezia giulia


COLLI ORIENTALI DEL FRIULI
"PICOLIT-CIALLA"
Bianco
docg
GU n.4 del 5-1-2006

friuli venezia giulia


RAMANDOLO
Bianco
docg
DD 9-10-2001 - GU 26-10-2001

lazio
CESANESE DEL PIGLIO
Rosso
docg
GU n.135 dell11/06/2008

lazio
CESANESE DEL PIGLIO
Rosso Superiore
docg
GU n.135 dell11/06/2008

lazio
CESANESE DEL PIGLIO
Rosso Superiore Riserva
docg
GU n.135 dell11/06/2008

comuni di Castrocaro e Terra esclusivamente


del Sole, Forl, Forlimpopoli,
Meldola, Bertinoro, Cesena,
Montiano, Roncofreddo,
Savignano sul Rubicone,
Longiano. Provincia di
Ravenna: comuni di
Castelbolognese, Riolo
Terme, Faenza, Casola
Valsenio, Brisighella.
Comuni di Imola e Ozzano
Emilia
cfr. Art.3 (GU n.4 del 5-1Picolit 85% min.,
2006)
altri vitigni
ammessi FVG max
15% (escluso
Traminer
aromatico)

previste consentita la
vinificazione, la
conservazione e
laffinamento in
contenitori di legno. In
tal caso i vini, al
momento dellesame
organolettico, possono
presentare il
caratteristico sentore di
legno.
15% min.

40q/ha Consentita la
In commercio dopo il 1 di
max. vinificazione e/o
settembre dellanno
laffinamento in botti di successivo a quello di
legno
produzione delle uve.

16% min.

40q/ha Riserva se
max. sottoposto ad un
invecchiamento non
inferiore a 4 anni a
decorrere dal
1novembre
dellannata di
produzione delle uve.
80q/ha

Sottozona Cialla (cfr. Art.3


GU n.4 del 5-1-2006)

Picolit 100%

Parte del territorio dei


comuni di Nimis (UD),
Tarcento (UD).

Verduzzo Friulano
100% (loc.
Verduzzo Giallo)

Provincia di Frosinone che


comprende tutto il territorio
comunale di Piglio, Serrone
e parte del territorio di
Acuto, Anagni e Paliano

Cesanese di Affile o
Comune min. 90%,
altri vitigni a bacca
rossa idonei alla
coltivazione per la
regione Lazio 10%
max.

12

Provincia di Frosinone che


comprende tutto il territorio
comunale di Piglio, Serrone
e parte del territorio di
Acuto, Anagni e Paliano

Cesanese di Affile o
Comune min. 90%,
altri vitigni a bacca
rossa idonei alla
coltivazione per la
regione Lazio 10%
max.

13

Provincia di Frosinone che


comprende tutto il territorio
comunale di Piglio, Serrone
e parte del territorio di
Acuto, Anagni e Paliano

Cesanese di Affile o
Comune min. 90%,
altri vitigni a bacca
rossa idonei alla
coltivazione per la
regione Lazio 10%
max.

14

Tutto il territorio dei comuni


lombardia
di: Adro (BS), Capriolo (BS),
FRANCIACORTA
Cellatica (BS), Corte Franca
Bianco Spumante
(BS), Erbusco (BS), Gussago
docg
D.M. 1-9-1995 - DECRETO 7-4-2004 - GU (BS), Iseo (BS), Monticelli
Brusati (BS), Ome (BS),
n.93 del 21Paderno Franciacorta (BS),
Paratico (BS), Passirano
(BS), Provaglio diseo (BS),

Chardonnay e/o
Pinot bianco e/o
Pinot nero
esclusivamente

14%

11,5%

110q/ha Immissione al consumo


consentita non prima
del 1 febbraio
dellanno successivo
alla vendemmia. Il vino
pu essere sottoposto
ad un periodo di
invecchiamento in
recipienti di legno e di
affinamento in
bottiglia.
90q/ha Immissione al consumo
consentita non prima
del 1 luglio del
secondo anno
successivo alla
vendemmia. I vini
possono essere
sottoposti ad un
periodo di
invecchiamento in
recipienti di legno e di
affinamento in
bottiglia.
90q/ha Immissione al consumo
consentita non prima
del 1 luglio del
secondo anno
successivo alla
vendemmia. I vini
possono essere
sottoposti ad un
periodo di
invecchiamento in
recipienti di legno e di
affinamento in
bottiglia. Pu avere la
menzione Riserva il
vino sottoposto a un
periodo di
invecchiamento non
inferiore a 20 mesi, di
cui 6 mesi in bottiglia e
alcol vol. totale minimo
14%.
100q/ha Limbottigliamento del
vino consentito a
partire dal 1 febbraio
successivo alla
vendemmia da cui
stato ricavato il vino
base pi giovane, deve
essere affinato almeno
18 mesi in bottiglia ed

In commercio non prima


del primo settembre del
secondo anno successivo
alla vendemmia

Le operazioni di
vinificazione devono essere
effettuate nella sola area
dei Comuni ricadenti in
provincia di Frosinone:
Serrone, Piglio, Paliano,
Acuto ed Anagni.
Limbottigliamento dei vini
Cesanese del Piglio deve
avvenire allinterno della
zona di vinificazione.
Le operazioni di
vinificazione devono essere
effettuate nella sola area
dei Comuni ricadenti in
provincia di Frosinone:
Serrone, Piglio, Paliano,
Acuto ed Anagni.
Limbottigliamento dei vini
Cesanese del Piglio deve
avvenire allinterno della
zona di vinificazione.

Le operazioni di
vinificazione devono essere
effettuate nella sola area
dei Comuni ricadenti in
provincia di Frosinone:
Serrone, Piglio, Paliano,
Acuto ed Anagni.
Limbottigliamento dei vini
Cesanese del Piglio deve
avvenire allinterno della
zona di vinificazione.

Vietata la menzione
dellannata di riferimento.

Rodengo-Saiano (BS). Parte


del territorio dei comuni di:
Brescia (BS), Cazzago San
Martino (BS), Coccaglio (BS),
Cologne (BS), Rovato (BS).

lombardia
FRANCIACORTA
Bianco Spumante Millesimato
docg
GU n.53 del 3-3-2008 - Suppl. Ord. n.53

lombardia
FRANCIACORTA
Bianco Spumante Millesimato Riserva
docg
GU n.53 del 3-3-2008 - Suppl. Ord. n.53

lombardia
FRANCIACORTA
Ros Spumante
docg
D.M. 1-9-1995 - DECRETO 7-4-2004 - GU
n.93 del 21-

lombardia
FRANCIACORTA
Satn Spumante
docg
D.M. 1-9-1995 - DECRETO 7-4-2004 - GU
n.93 del 21-

lombardia
OLTREPO PAVESE
Bianco Metodo Classico Ros
docg
GU n.110 del 14-5-2007

lombardia
OLTREPO PAVESE
Bianco Metodo Classico
docg
GU n.110 del 14-5-2007

immesso al consumo
non prima di 25 mesi
dalla data di inizio della
vendemmia della
partita di uve pi
recente (30 mesi per i
millesimati)
Tutto il territorio dei comuni Chardonnay e/o
11,5%
100q/ha Limbottigliamento del
di: Adro (BS), Capriolo (BS), Pinot bianco e/o
vino consentito a
Cellatica (BS), Corte Franca Pinot nero
partire dal 1 febbraio
(BS), Erbusco (BS), Gussago esclusivamente
successivo alla
(BS), Iseo (BS), Monticelli
vendemmia da cui
Brusati (BS), Ome (BS),
stato ricavato il vino
Paderno Franciacorta (BS),
base pi giovane, deve
Paratico (BS), Passirano
essere affinato almeno
(BS), Provaglio diseo (BS),
30 mesi in bottiglia ed
Rodengo-Saiano (BS). Parte
immesso al consumo
del territorio dei comuni di:
non prima di 37 mesi
Brescia (BS), Cazzago San
dalla data di inizio della
Martino (BS), Coccaglio (BS),
vendemmia della
Cologne (BS), Rovato (BS).
partita di uve pi
recente
Tutto il territorio dei comuni Chardonnay e/o
11,5%
100q/ha Limbottigliamento del
di: Adro (BS), Capriolo (BS), Pinot bianco e/o
vino consentito a
Cellatica (BS), Corte Franca Pinot nero
partire dal 1 febbraio
(BS), Erbusco (BS), Gussago esclusivamente
successivo alla
(BS), Iseo (BS), Monticelli
vendemmia da cui
Brusati (BS), Ome (BS),
stato ricavato il vino
Paderno Franciacorta (BS),
base pi giovane, deve
Paratico (BS), Passirano
essere affinato almeno
(BS), Provaglio diseo (BS),
60 mesi in bottiglia ed
Rodengo-Saiano (BS). Parte
immesso al consumo
del territorio dei comuni di:
non prima di 67 mesi
Brescia (BS), Cazzago San
dalla data di inizio della
Martino (BS), Coccaglio (BS),
vendemmia della
Cologne (BS), Rovato (BS).
partita di uve pi
recente
Tutto il territorio dei comuni Pinot nero 15-100%
11,5%
100q/ha Limbottigliamento del
di: Adro (BS), Capriolo (BS), Chardonnay e/o
vino consentito a
Cellatica (BS), Corte Franca Pinot bianco 0-85%
partire dal 1 febbraio
(BS), Erbusco (BS), Gussago
successivo alla
(BS), Iseo (BS), Monticelli
vendemmia da cui
Brusati (BS), Ome (BS),
stato ricavato il vino
Paderno Franciacorta (BS),
base pi giovane, deve
Paratico (BS), Passirano
essere affinato almeno
(BS), Provaglio diseo (BS),
18 mesi in bottiglia ed
Rodengo-Saiano (BS). Parte
immesso al consumo
del territorio dei comuni di:
non prima di 25 mesi
Brescia (BS), Cazzago San
dalla data di inizio della
Martino (BS), Coccaglio (BS),
vendemmia della
Cologne (BS), Rovato (BS).
partita di uve pi
recente (30 mesi per i
millesimati)
Tutto il territorio dei comuni Chardonnay e/o
11,5%
100q/ha Limbottigliamento del
di: Adro (BS), Capriolo (BS), Pinot bianco
vino consentito a
Cellatica (BS), Corte Franca esclusivamente
partire dal 1 febbraio
(BS), Erbusco (BS), Gussago
successivo alla
(BS), Iseo (BS), Monticelli
vendemmia da cui
Brusati (BS), Ome (BS),
stato ricavato il vino
Paderno Franciacorta (BS),
base pi giovane, deve
Paratico (BS), Passirano
essere affinato almeno
(BS), Provaglio diseo (BS),
18 mesi in bottiglia ed
Rodengo-Saiano (BS). Parte
immesso al consumo
del territorio dei comuni di:
non prima di 25 mesi
Brescia (BS), Cazzago San
dalla data di inizio della
Martino (BS), Coccaglio (BS),
vendemmia della
Cologne (BS), Rovato (BS).
partita di uve pi
recente. Max 20gr/lt
allatto della presa di
spuma
Oltrep Pavese
Pinot nero
9,5% vol.
100 15 mesi min. di
min.70%,
min.
q/ha rifermentazione in
Chardonnay e Pinot
bottiglia
grigio max 30%

Oltrep Pavese

Pinot nero
9,5% vol.
min.70%,
min.
Chardonnay e Pinot
grigio max 30%

100
q/ha

15 mesi min. di
rifermentazione in
bottiglia

E obbligatorio lutilizzo di
almeno l 85% del vino
dellannata di riferimento,
con menzione del
millesimo

E obbligatorio lutilizzo di
almeno l 85% del vino
dellannata di riferimento,
con menzione del
millesimo

Per i millesimati
obbligatorio lutilizzo di
almeno l 85% del vino
dellannata di riferimento.

Vietata la menzione del


millesimo. Consentita solo
la tipologia Brut

Il Millesimo viene riservato


esclusivamente a prodotti
ottenuti con min.85% di
uve e vini di ununica
vendemmia. E previsto
anche nella versione
Cremant.
Il Millesimo viene riservato
esclusivamente a prodotti
ottenuti con min.85% di
uve e vini di ununica
vendemmia. Pu essere
prodotto nelle versioni da
Nature a Brut fino a
Demisec

lombardia
SCANZO/MOSCATO DI SCANZO
Rosso Passito
docg
GU n.59 del 12-3-2009

lombardia
SFORZATO DI VALTELLINA/SFURSAT
DI VALTELLINA
Rosso
docg
Decreto 19 Marzo 2003 GU n. 81 del 7-42003

lombardia
VALTELLINA SUPERIORE
Rosso Riserva
docg
Decreto 11/11/2002 GU n.278 del
27/11/2002 (sost

lombardia
VALTELLINA SUPERIORE
Rosso
docg
Decreto 11/11/2002 GU n.278 del
27/11/2002 (sost

marche

provincia di Bergamo e
Moscato di Scanzo
comprende i terreni vocati 100%
alla qualit del territorio del
Comune di Scanzorosciate

La zona di produzione
Nebbiolo
comprende: - in sponda
(localmente
orografica destra del fiume Chiavennasca)
Adda tutti i terreni in pendio min.90% pi altri
ubicati tra il tracciato della vitigni a bacca
s.s. n. 38 ed una quota di
rossa,
livello di metri 700 s.l.m. dal raccomandati per
comune di Ardenno al
la provincia di
comune di Tirano, inclusi; - Sondrio max.10%
in territorio del comune di
Piateda e Ponte in Valtellina
i pendii vitati si spingono al
di l della s.s. n. 38 fino al
fiume Adda; - in sponda
orografica sinistra in
comune di Villa di Tirano
frazione Stazzona e in
comune di Albosaggia i
terreni in pendio compresi
tra il fiume Adda e una
quota di livello di metri 600
s.l.m.
Luso delle 5 sottozone
Nebbiolo
geografiche Grumello,
(localmente
Valgella, Sassella, Inferno,
Chiavennasca) 90Maroggia in aggiunta alla
100% pi altri
denominazione "Valtellina
vitigni a bacca
Superiore", e riservato al
rossa, non
prodotto ottenuto dai
aromatici,
vigneti situati nelle
raccomandati per
sottozone delimitate
la provincia di
rispettivamente nell art. 3 Sondrio 0-10%
del disciplinare. I vini
ottenuti dal coacervo di uve,
mosti e vini provenienti da
due o piu delle predette
sottozone geografiche,
vengono designati in
etichetta soltanto con la
denominazione "Valtellina
Superiore", cos come quelli
ottenuti da uve ricavate dal
territorio di altri comuni in
provincia di Sondrio previsti
per la doc Valtellina.
Luso delle 5 sottozone
Nebbiolo
geografiche Grumello,
(localmente
Valgella, Sassella, Inferno,
Chiavennasca) 90Maroggia in aggiunta alla
100% pi altri
denominazione "Valtellina
vitigni a bacca
Superiore", e riservato al
rossa, non
prodotto ottenuto dai
aromatici,
vigneti situati nelle
raccomandati per
sottozone delimitate
la provincia di
rispettivamente nell art. 3 Sondrio 0-10%
del disciplinare. I vini
ottenuti dal coacervo di uve,
mosti e vini provenienti da
due o piu delle predette
sottozone geografiche,
vengono designati in
etichetta soltanto con la
denominazione "Valtellina
Superiore", cos come quelli
ottenuti da uve ricavate dal
territorio di altri comuni in
provincia di Sondrio previsti
per la doc Valtellina.
n.d.
n.d.

17%min. 70q/ha Deve essere sottoposto


14%
ad un periodo di
svolto,
invecchiamento di
zuccheri
minimo 2 anni
residui 50100g/l
14%
80q/ha Pigiatura delle uve dal
10 dicembre dellanno
di raccolta; dopo la
pigiatura almeno 20
mesi di maturazione e
affinamento a partire
dal 1aprile successivo
alla vendemmia,
minimo 12 mesi in
legno e poi in bottiglia.

Immesso al consumo a
partire dal 1 novembre del
secondo anno dopo la
vendemmia

Sulle bottiglie o altri


recipienti deve sempre
figurare lindicazione
dellannata di produzione
delle uve.

12%

80q/ha minimo 36 mesi a


decorrere dal 1
dicembre successivo
alla vendemmia.

Accompagnata o meno
dalle sottozone: INFERNO,
MAROGGIA, SASSELLA,
VALGELLA. E consentita
lutilizzazione della dizione
"STAGAFASSLI" in aggiunta
alla denominazione
"Valtellina Superiore"
limitatamente al prodotto
imbottigliato nel territorio
della Confederazione
elvetica.

12%

80q/ha 24 mesi , di cui almeno Accompagnata o meno


12 mesi in botti di
dalle sottozone: INFERNO,
legno, a decorrere dal 1 MAROGGIA, SASSELLA,
dicembre successivo
VALGELLA. E consentita
alla vendemmia.
lutilizzazione della dizione
"STAGAFASSLI" in aggiunta
alla denominazione
"Valtellina Superiore"
limitatamente al prodotto
imbottigliato nel territorio
della Confederazione
elvetica.

CASTELLI DI JESI VERDICCHIO


RISERVA
docg
GU n. 162 del 15-7-2009 - Suppl.
Ordinario n.115

marche
CONERO
Rosso Riserva
docg

Intero territorio comunale di


Ancona, Offagna,
Camerano, Sirolo, Numana
e parte dei comuni di
Castelfidardo ed Osimo

Montepulciano
minimo 85%,
Sangiovese
massimo 15%

12,5%

90q/ha minimo 2 anni

La Docg CONERO
sostituisce la Doc ROSSO
CONERO RISERVA. E
vietata laggiunta di
qualsiasi qualificazione non

GU n.212 del 9-9-2004

marche

compreso tra la zona


suddetta e la linea di
demarcazione che parte dal
confine di Numana.

espressamente prevista dal


presente disciplinare di
produzione ivi compresi
gliaggettivi: superiore,
extra, fine, scelto,
selezionato e similari.

n.d.

n.d.

Tutto il territorio del comune


di Serrapetrona e in parte
quello dei comuni di
Belforte del Chienti e di San
Severino Marche.

Vernaccia Nera
min. 85% vitigni a
bacca rossa della
provincia di
Macerata, da soli o
congiuntamente,
max 15%

11,5%

Tutto il territorio del comune


di Serrapetrona e in parte
quello dei comuni di
Belforte del Chienti e di San
Severino Marche.

Vernaccia Nera
min. 85% vitigni a
bacca rossa della
provincia di
Macerata, da soli o
congiuntamente,
max 15%

11,5%

VERDICCHIO DI MATELICA RISERVA


docg
GU n. 162 del 15-7-2009 - Suppl.
Ordinario n.115

marche
VERNACCIA DI SERRAPETRONA
Rosso Spumante Secco
docg
GU n.205 1-9-2004

marche
VERNACCIA DI SERRAPETRONA
Rosso Spumante Dolce
docg
GU n.205 del 1-9-2004

Tutto il territorio dei comuni Moscato Bianco


di: Acqui Terme (AL), Alice
esclusivamente
Bel Colle (AL), Bistagno (AL),
Cassine (AL), Grognardo
(AL), Ricaldone (AL), Strevi
(AL), Terzo (AL), Visone (AL),
Bubbio (AT), Calamandrana
(AT), Calosso (AT), Canelli
(AT), Cassinasco (AT),
Castagnole delle Lanze (AT),
Castel Boglione (AT), Castel
Rocchero (AT), Castelletto
Molina (AT), Castelnuovo
Belbo (AT), Cessole (AT),
Coazzolo (AT), Costigliole
dAsti (AT), Fontanile (AT),
Incisa Scapaccino (AT),
Loazzolo (AT), Maranzana
(AT), Moasca (AT),
Mombaruzzo (AT),
Monastero Bormida (AT),
Montabone (AT), Nizza
Monferrato (AT), Quaranti
(AT), Rocchetta Palafea (AT),
San Giorgio Scarampi (AT),
San Marzano Oliveto (AT),
Sessame (AT), Vesime (AT),
Camo (CN), Castiglione
Tinella (CN), Castino (CN),
Cossano Belbo (CN), Mango
(CN), Neive (CN), Neviglie
(CN), Perletto (CN),
Rocchetta Belbo (CN), Santa
Vittoria dAlba (CN), Santo
Stefano Belbo (CN),
Serralunga dAlba (CN),
Treiso (CN), Trezzo Tinella
(CN). Parte del territorio dei
comuni di: Alba (CN).
Tutto il territorio dei comuni Nebbiolo 100% nei
piemonte
di: Barbaresco (CN), Neive biotipi Michet e
BARBARESCO
(CN), Treiso (CN). Parte del Lampia.
Rosso Riserva
territorio dei comuni di: Alba
docg
D.P.R. 3 ottobre 1980 G.U. 3 settembre (CN).
1981 GU n.2
Tutto il territorio dei comuni Nebbiolo 100% nei
piemonte
di: Barbaresco (CN), Neive biotipi Michet e
BARBARESCO
(CN), Treiso (CN). Parte del Lampia.
Rosso
territorio dei comuni di: Alba
docg
D.P.R. 3 ottobre 1980 G.U. 3 settembre (CN).
1981 GU n
Diversi comuni nelle
Barbera min. 85%,
piemonte
province di Asti e
Freisa, Grignolino e
BARBERA DASTI
Alessandria
Dolcetto 15% max.
Rosso
docg

piemonte

12%

ASTI / ASTI SPUMANTE


Bianco Spumante
docg
DM 29-11-93 GU 7-12-1993

100q/ha Il vino non potra


essere immesso al
consumo prima del 30
giugno dellanno
successivo alla raccolta
delle uve.

Almeno il 40% delle uve,


costituito per la totalita da
Vernaccia Nera, deve
essere sottoposto ad
appassimento. Il vino viene
sottoposto a
spumantizzazione
mediante fermentazione
naturale.
100q/ha Il vino non potra
Almeno il 40% delle uve,
essere immesso al
costituito per la totalita da
consumo prima del 30 Vernaccia Nera, deve
giugno dellanno
essere sottoposto ad
successivo alla raccolta appassimento. Il vino viene
delle uve.
sottoposto a
spumantizzazione
mediante fermentazione
naturale.
100q/ha
Il processo di lavorazione
per la presa di spuma,
compreso il periodo di
affinamento, non pu avere
una durata inferiore a mesi
uno.

12,5%

80q/ha Minimo 4 anni

12,5%

80q/ha 2 anni , di cui almeno 1


in botte di rovere o di
castagno, a decorrere
dal 1 gennaio
successivo allannata di
produzione delle uve.

12,50

La DOCG entrer in vigore


a partire dalla vendemmia
2008

Decreto 8 luglio GU n.169 del 21/07/2008

piemonte
BARBERA DEL MONFERRATO
Rosso Superiore
docg
Decreto del 27 giugno GU n.158 del
08/07/2008

piemonte

In provincia di Alessandria:
diversi comuni posti
nellAlto e Basso
Monferrato; nella provincia
di Asti

Barbera min. 85%,


Freisa, Grignolino e
Dolcetto 15% max.

Tutto il territorio dei comuni Nebbiolo 100%,


di: Barolo (CN), Castiglione sottovariet
Falletto (CN), Serralunga
Michet,
dAlba (CN). Parte del
Lampia e Ros
territorio dei comuni di:
Cherasco (CN), Diano dAlba
(CN), Grinzane Cavour (CN),
La Morra (CN), Monforte
dAlba (CN), Novello (CN),
Roddi (CN), Verduno (CN).
Tutto il territorio dei comuni Nebbiolo 100%,
piemonte
di: Barolo (CN), Castiglione sottovariet
BAROLO
Falletto (CN), Serralunga
Michet,
Rosso Riserva
dAlba (CN). Parte del
Lampia e Ros
docg
territorio dei comuni di:
D.P.R. 1-7-1980
Cherasco (CN), Diano dAlba
(CN), Grinzane Cavour (CN),
La Morra (CN), Monforte
dAlba (CN), Novello (CN),
Roddi (CN), Verduno (CN).
Tutto il territorio dei comuni Brachetto
piemonte
di: Acqui Terme (AL), Alice
esclusivamente
BRACHETTO DACQUI / ACQUI
Bel Colle (AL), Bistagno (AL),
Rosso
Cassine (AL), Ricaldone
docg
(AL), Strevi (AL), Terzo (AL),
7-6-1996
Visone (AL), Bubbio (AT),
Calamandrana (AT),
Cassinasco (AT), Castel
Boglione (AT), Castel
Rocchero (AT), Castelletto
Molina (AT), Cessole (AT),
Fontanile (AT), Loazzolo
(AT), Maranzana (AT),
Mombaruzzo (AT),
Monastero Bormida (AT),
Montabone (AT), Quaranti
(AT), Rocchetta Palafea (AT),
Sessame (AT), Vesime (AT).
Parte del territorio dei
comuni di: Asti (AT), Nizza
Monferrato (AT)
Intero territorio del comune Dolcetto
piemonte
DOLCETTO DI DIANO DALBA / DIANO di Diano dAlba, in provincia
di Cuneo.
DALBA
Rosso
docg
GU n. 80 del 7-4-2010

13

13%

80q/ha 3 anni , di cui 2 in botti


di rovere o di castagno,
a decorrere dal 1
gennaio successivo
allannata di
produzione delle uve.

13%

80q/ha Minimo 5 anni

BAROLO
Rosso
docg
D.P.R. 1-7-1980

11,5%

80q/ha

12%vol

80q/ha

La DOCG entrer in vigore


a partire dalla vendemmia
2008

Ammesse le seguenti
menzioni geografiche
aggiuntive: Sor Autin
Grand, Sor Autin Souv,
Sor Autinot, Sor Bric dei
Gatti, Sor Bric del
Camparo, Sor Bric del
Ciabot, Sor Bric del
Gerlotto, Sor Bric della
Biria, Sor Briccola, Sor
Bruni, Sor Cascina Arione,
Sor Cascina Benevello,
Sor Cascina Carbone, Sor
Cascina Flino, Sor Cascina
Langhetto, Sor Cascina
Manzano, Sor Cascina
Rabino Soprano, Sor
Cascina Rabino Sottano,
Sor Cascina Saliceto, Sor
Cascina San Sebastiano,
Sor Ciabot Rus, Sor
Colomb, Sor Costa Fiore,
Sor Cristina, Sor degli
Abelloni, Sor degli Ubert,
Sor dei Berfi, Sor dei
Ciapa, Sor dei Crava, Sor
dei Pasquali, Sor dei Peggi,
Sor dei Piani, Sor dei
Pittatori, Sor dei Servetti,
Sor del Bartu, Sor del
Bonorej, Sor del Carzello,
Sor del Cascinotto, Sor del
Foss, Sor del Genesio,
Sor del Luma, Sor del
Moncolombetto, Sor del
Mongrande, Sor del
Montadino, Sor del
Montagrillo, Sor del

Intero territorio del comune Dolcetto


piemonte
DOLCETTO DI DIANO DALBA / DIANO di Diano dAlba, in provincia
di Cuneo.
DALBA
Rosso Superiore
docg
GU n. 80 del 7-4-2010

piemonte
DOLCETTO DI DOGLIANI SUPERIORE
DOGLIANI
Rosso
docg
GU n.98 del 29-4-2005

Intero territorio dei comuni Dolcetto 100%


/ di Bastia, Belvedere Langhe,
Clavesana, Cigli, Dogliani,
Farigliano, Monchiero, Rocca
di Cigli ed in parte dal
territorio dei comuni di
Roddino e Somano

12,5%vol

13%

80q/ha

70q/ha 12 mesi, a decorrere


dal 15 ottobre
dellanno di raccolta;
immesso al consumo
dal 1 novembre
dellanno successivo. E
obbligatoria
lindicazione

Parisio, Sor del Pradurent,


Sor del Rabalotto, Sor del
Rapalino, Sor del Ricchino,
Sor del Romino, Sor del
Servaj, Sor del Sot, Sor
della Madonnina, Sor della
Mattea, Sor della Pezzea,
Sor della Regnura, Sor
della Riccheria, Sor della
Rivolia, Sor della Sorba,
Sor della Sorda, Sor della
Vigna, Sor delle Cecche,
Sor di San Calogero, Sor
di San Quirico, Sor Gabriel,
Sor la Faj, Sor la Rocca,
Sor Parisa, Sor Piadvenza,
Sor Pucia del Bric, Sor
SantEurosia, Sor Santa
Lucia, Sor Teologato, Sor
Vigna della Lepre.
Ammesse le seguenti
menzioni geografiche
aggiuntive: Sor Autin
Grand, Sor Autin Souv,
Sor Autinot, Sor Bric dei
Gatti, Sor Bric del
Camparo, Sor Bric del
Ciabot, Sor Bric del
Gerlotto, Sor Bric della
Biria, Sor Briccola, Sor
Bruni, Sor Cascina Arione,
Sor Cascina Benevello,
Sor Cascina Carbone, Sor
Cascina Flino, Sor Cascina
Langhetto, Sor Cascina
Manzano, Sor Cascina
Rabino Soprano, Sor
Cascina Rabino Sottano,
Sor Cascina Saliceto, Sor
Cascina San Sebastiano,
Sor Ciabot Rus, Sor
Colomb, Sor Costa Fiore,
Sor Cristina, Sor degli
Abelloni, Sor degli Ubert,
Sor dei Berfi, Sor dei
Ciapa, Sor dei Crava, Sor
dei Pasquali, Sor dei Peggi,
Sor dei Piani, Sor dei
Pittatori, Sor dei Servetti,
Sor del Bartu, Sor del
Bonorej, Sor del Carzello,
Sor del Cascinotto, Sor del
Foss, Sor del Genesio,
Sor del Luma, Sor del
Moncolombetto, Sor del
Mongrande, Sor del
Montadino, Sor del
Montagrillo, Sor del
Parisio, Sor del Pradurent,
Sor del Rabalotto, Sor del
Rapalino, Sor del Ricchino,
Sor del Romino, Sor del
Servaj, Sor del Sot, Sor
della Madonnina, Sor della
Mattea, Sor della Pezzea,
Sor della Regnura, Sor
della Riccheria, Sor della
Rivolia, Sor della Sorba,
Sor della Sorda, Sor della
Vigna, Sor delle Cecche,
Sor di San Calogero, Sor
di San Quirico, Sor Gabriel,
Sor la Faj, Sor la Rocca,
Sor Parisa, Sor Piadvenza,
Sor Pucia del Bric, Sor
SantEurosia, Sor Santa
Lucia, Sor Teologato, Sor
Vigna della Lepre.
La resa massima di uva
ammessa con menzione
aggiuntiva vigna seguita
dal relativo toponimo deve
essere 63q/ha.

piemonte
DOLCETTO DI OVADA SUPERIORE /
OVADA
Rosso Vigna
docg
GU n. 229 del 30-9-2008

piemonte
DOLCETTO DI OVADA SUPERIORE /
OVADA
Rosso Riserva
docg
GU n. 229 del 30-9-2008

piemonte
DOLCETTO DI OVADA SUPERIORE /
OVADA
Rosso
docg
GU n. 229 del 30-9-2008

piemonte
DOLCETTO DI OVADA SUPERIORE /
OVADA
Rosso Riserva Vigna
docg
GU n. 229 del 30-9-2008

piemonte
ERBALUCE DI CALUSO/CALUSO
Bianco Passito
docg
GU n. 196 del 23-8-2010

Intero territorio dei seguenti


comuni: Ovada, Belforte
Monferrato, Bosio, Capriata
dOrba, Carpeneto,
Casaleggio Boiro,
Cassinelle, Castelletto
dOrba,Cremolino, Lerma,
Molare, Montaldeo,
Montaldo Bormida,
Mornese,Morsasco, Parodi
Ligure, Prasco, Rocca
Grimalda, San
Cristoforo,Silvano dOrba,
Tagliolo Monferrato,
Trisobbio.
Intero territorio dei seguenti
comuni: Ovada, Belforte
Monferrato, Bosio, Capriata
dOrba, Carpeneto,
Casaleggio Boiro,
Cassinelle, Castelletto
dOrba,Cremolino, Lerma,
Molare, Montaldeo,
Montaldo Bormida,
Mornese,Morsasco, Parodi
Ligure, Prasco, Rocca
Grimalda, San
Cristoforo,Silvano dOrba,
Tagliolo Monferrato,
Trisobbio.
Intero territorio dei seguenti
comuni: Ovada, Belforte
Monferrato, Bosio, Capriata
dOrba, Carpeneto,
Casaleggio Boiro,
Cassinelle, Castelletto
dOrba,Cremolino, Lerma,
Molare, Montaldeo,
Montaldo Bormida,
Mornese,Morsasco, Parodi
Ligure, Prasco, Rocca
Grimalda, San
Cristoforo,Silvano dOrba,
Tagliolo Monferrato,
Trisobbio.
Intero territorio dei seguenti
comuni: Ovada, Belforte
Monferrato, Bosio, Capriata
dOrba, Carpeneto,
Casaleggio Boiro,
Cassinelle, Castelletto
dOrba,Cremolino, Lerma,
Molare, Montaldeo,
Montaldo Bormida,
Mornese,Morsasco, Parodi
Ligure, Prasco, Rocca
Grimalda, San
Cristoforo,Silvano dOrba,
Tagliolo Monferrato,
Trisobbio.
Intero territorio dei seguenti
comuni: Provincia di Torino:
Agli, Azeglio, Bairo,
Barone, Bollengo,
Borgomasino, Burolo,
Caluso, Candia Canavese,
Caravino, Cossano
Canavese, Cuceglio, Ivrea,
Maglione, Mazz,
Mercenasco, Montalenghe,
Orio Canavese, Palazzo
Canavese, Parella, Perosa
Canavese, Piverone,
Romano Canavese, San
Giorgio Canavese, San
Martino Canavese,
Scarmagno, Settimo
Rottaro, Strambino,
Vestign, Vialfr,Villareggia,
Vische; Provincia di Vercelli:
Moncrivello;Provincia di
Biella: Roppolo, Viverone,
Zimone.

dellannata di
produzione delle uve.
70q/ha 20 mesi a decorrere dal
1 novembre dellanno
di raccolta delle uve

Dolcetto 100%

13

Dolcetto 100%

12,50

70q/ha 24 mesi a decorrere dal


1 novembre dellanno
di raccolta delle uve

Dolcetto 100%

12,50

70q/ha 12 mesi a decorrere dal


1 novembre dellanno
di raccolta delle uve

Dolcetto 100%

13

Erbaluce 100%

17

70q/ha Periodo di
invecchiamento non
inferiore a 24 mesi a
decorrere dal 1
novembre dellanno di
raccolta delle uve

110q/ha Mesi 36 a decorrere dal Immissione al consumo


1 novembre
consentita soltanto a
successivo alla
partire dal 1 novembre del
vendemmia
3 anno successivo alla
vendemmia

piemonte
ERBALUCE DI CALUSO/CALUSO
Bianco
docg
GU n. 196 del 23-8-2010

piemonte
ERBALUCE DI CALUSO/CALUSO
Bianco Passito Riserva
docg
GU n. 196 del 23-8-2010

piemonte
ERBALUCE DI CALUSO/CALUSO
Bianco Spumante
docg
GU n. 196 del 23-8-2010

piemonte
GATTINARA
Rosso
docg
D.P.R. 20-10-1990

piemonte
GATTINARA
Rosso Riserva
docg
D.P.R. 20-10-1990

Intero territorio dei seguenti


comuni: Provincia di Torino:
Agli, Azeglio, Bairo,
Barone, Bollengo,
Borgomasino, Burolo,
Caluso, Candia Canavese,
Caravino, Cossano
Canavese, Cuceglio, Ivrea,
Maglione, Mazz,
Mercenasco, Montalenghe,
Orio Canavese, Palazzo
Canavese, Parella, Perosa
Canavese, Piverone,
Romano Canavese, San
Giorgio Canavese, San
Martino Canavese,
Scarmagno, Settimo
Rottaro, Strambino,
Vestign, Vialfr,Villareggia,
Vische; Provincia di Vercelli:
Moncrivello;Provincia di
Biella: Roppolo, Viverone,
Zimone.
Intero territorio dei seguenti
comuni: Provincia di Torino:
Agli, Azeglio, Bairo,
Barone, Bollengo,
Borgomasino, Burolo,
Caluso, Candia Canavese,
Caravino, Cossano
Canavese, Cuceglio, Ivrea,
Maglione, Mazz,
Mercenasco, Montalenghe,
Orio Canavese, Palazzo
Canavese, Parella, Perosa
Canavese, Piverone,
Romano Canavese, San
Giorgio Canavese, San
Martino Canavese,
Scarmagno, Settimo
Rottaro, Strambino,
Vestign, Vialfr,Villareggia,
Vische; Provincia di Vercelli:
Moncrivello;Provincia di
Biella: Roppolo, Viverone,
Zimone.
Intero territorio dei seguenti
comuni: Provincia di Torino:
Agli, Azeglio, Bairo,
Barone, Bollengo,
Borgomasino, Burolo,
Caluso, Candia Canavese,
Caravino, Cossano
Canavese, Cuceglio, Ivrea,
Maglione, Mazz,
Mercenasco, Montalenghe,
Orio Canavese, Palazzo
Canavese, Parella, Perosa
Canavese, Piverone,
Romano Canavese, San
Giorgio Canavese, San
Martino Canavese,
Scarmagno, Settimo
Rottaro, Strambino,
Vestign, Vialfr,Villareggia,
Vische; Provincia di Vercelli:
Moncrivello;Provincia di
Biella: Roppolo, Viverone,
Zimone.
Parte del territorio dei
comuni di: Gattinara (VC)

Erbaluce 100%

11

110q/ha

Erbaluce 100%

17

110q/ha Mesi 48 a decorrere dal Immissione al consumo


1 novembre
consentita soltanto a
successivo alla
partire dal 1 novembre del
vendemmia
4 anno successivo alla
vendemmia

Erbaluce 100%

11,5

Nebbiolo (loc.
Spanna) 90-100%
Bonarda di Gattin

12,5%

75q/ha 3 anni , di cui almeno 1


anno in botti di legno, a
decorrere dal 1
dicembre dellanno di
produzione delle uve

Parte del territorio dei


comuni di: Gattinara (VC)

Nebbiolo (loc.
Spanna) 90-100%
Bonarda di
Gattinara e/o
Vespolina 0-10%

13%

75q/ha 4 anni , di cui almeno 2


anni in botti di legno, a
decorrere dal 1
dicembre dellanno di
produzione delle uve

Bosio (AL), Capriata dOrba Cortese (loc.


piemonte
(AL), Carrosio (AL),
Courteis)
GAVI / CORTESE DI GAVI
Castelletto dOrba (AL),
esclusivamente
Bianco Tranquillo
Francavilla Bisio (AL), Gavi
docg
GU 12/11/1974-GU 15/02/1989-GU n.185 (AL), Novi Ligure (AL), Parodi
Ligure (AL), San Cristoforo
10/8/1998

10,5%

110q/ha

100q/ha

obbligatorio riportare in
etichetta lindicazione
dellannata di produzione
delle uve.

(AL), Serravalle Scrivia (AL).


Bosio (AL), Capriata dOrba Cortese (loc.
(AL), Carrosio (AL),
Courteis)
GAVI / CORTESE DI GAVI
Castelletto dOrba (AL),
esclusivamente
Bianco Frizzante
Francavilla Bisio (AL), Gavi
docg
GU 12/11/1974-GU 15/02/1989-GU n.185 (AL), Novi Ligure (AL), Parodi
Ligure (AL), San Cristoforo
10/8/1998
(AL), Serravalle Scrivia (AL).
Bosio (AL), Capriata dOrba Cortese (loc.
piemonte
(AL), Carrosio (AL),
Courteis)
GAVI / CORTESE DI GAVI
Castelletto dOrba (AL),
esclusivamente
Bianco Spumante
Francavilla Bisio (AL), Gavi
docg
GU 12/11/1974-GU 15/02/1989-GU n.185 (AL), Novi Ligure (AL), Parodi
Ligure (AL), San Cristoforo
10/8/1998
(AL), Serravalle Scrivia (AL).

piemonte

piemonte
GHEMME
Rosso
docg
GU 14/06/1997 14-6-1997

piemonte
MOSCATO DASTI
Bianco Frizzante
docg
DM 29-11-93 GU 7-12-1993

piemonte
ROERO
ARNEIS Bianco
docg
GU n.301 del 24-12-2004

piemonte
ROERO
ARNEIS Bianco Spumante
docg
GU n.301 del 24-12-2004

Tutto il territorio dei comuni


di: Ghemme (NO). Parte del
territorio dei comuni di:
Romagnano Sesia (NO).

Nebbiolo (loc.
Spanna) 75-100%
Vespolina e/o Uva
rara 0-25%

Tutto il territorio dei comuni Moscato Bianco


di: Acqui Terme (AL), Alice
esclusivamente
Bel Colle (AL), Bistagno (AL),
Cassine (AL), Grognardo
(AL), Ricaldone (AL), Strevi
(AL), Terzo (AL), Visone (AL),
Bubbio (AT), Calamandrana
(AT), Calosso (AT), Canelli
(AT), Cassinasco (AT),
Castagnole delle Lanze (AT),
Castel Boglione (AT), Castel
Rocchero (AT), Castelletto
Molina (AT), Castelnuovo
Belbo (AT), Cessole (AT),
Coazzolo (AT), Costigliole
dAsti (AT), Fontanile (AT),
Incisa Scapaccino (AT),
Loazzolo (AT), Maranzana
(AT), Moasca (AT),
Mombaruzzo (AT),
Monastero Bormida (AT),
Montabone (AT), Nizza
Monferrato (AT), Quaranti
(AT), Rocchetta Palafea (AT),
San Giorgio Scarampi (AT),
San Marzano Oliveto (AT),
Sessame (AT), Vesime (AT),
Camo (CN), Castiglione
Tinella (CN), Castino (CN),
Cossano Belbo (CN), Mango
(CN), Neive (CN), Neviglie
(CN), Perletto (CN),
Rocchetta Belbo (CN), Santa
Vittoria dAlba (CN), Santo
Stefano Belbo (CN),
Serralunga dAlba (CN),
Treiso (CN), Trezzo Tinella
(CN). Parte del territorio dei
comuni di: Alba (CN).
In provincia di Cuneo,
Arneis 100%
comprende per intero il
territorio amministrativo del
comune di: Canale,
Corneliano dAlba, Piobesi
dAlba, Vezza dAlba ed in
parte quello dei comuni di:
Baldissero dAlba,
Castagnito, Castellinaldo,
Govone, Guarene, Magliano
Alfieri, Monta, Montaldo
Roero, Monteu Roero,
Monticello dAlba,
Pocapaglia, Priocca, S.
Vittoria dAlba, S. Stefano
Roero, Sommariva Perno.
In provincia di Cuneo,
Arneis 100%
comprende per intero il
territorio amministrativo del
comune di: Canale,
Corneliano dAlba, Piobesi

10,5%

100q/ha

obbligatorio riportare in
etichetta lindicazione
dellannata di produzione
delle uve.

10,5%

100q/ha

obbligatorio riportare in
etichetta lindicazione
dellannata di produzione
delle uve per lo spumante
elaborato con metodo
Charmat. Per la versione
Metodo Classico deve
essere indicata in etichetta
lannata di sboccatura,
mentre resta facoltativa
lindicazione del millesimo
riferito alla vendemmia.

12%

3 anni, di cui 20 mesi in


botti di legno, a
decorrere dal 1
novembre dellanno
della vendemmia.

11%

E consentito che il vino a


denominazione di origine
controllata e garantita
"Moscato dAsti",
rivendicato come tale al
momento della denuncia
annuale di produzione,
possa essere destinato
entro il 30 giugno
successivo alla vendemmia
alla elaborazione della
denominazione di origine
controllata e garantita "Asti
spumante".

11%

100q/ha

Nella designazione e
presentazione dei vini
"Roero", eobbligatoria
lindicazione dellannata di
produzione delle uve.

11,5%

100q/ha

Nella designazione e
presentazione dei vini
"Roero", eobbligatoria
lindicazione dellannata di
produzione delle uve.

piemonte
ROERO
Rosso
docg
GU n.301 del 24-12-2004

piemonte
ROERO
Rosso Riserva
docg
GU n.301 del 24-12-2004

piemonte
RUCHE DI CASTAGNOLE
MONFERRATO
Rosso
docg
GU n.196 del 23-8-2010

sardegna
VERMENTINO DI GALLURA
Bianco
docg
DM 11-9-1996 GU n.221 20-9-1996

sardegna
VERMENTINO DI GALLURA
Bianco Superiore
docg
DM 11-9-1996 GU n.221 20-9-1996

dAlba, Vezza dAlba ed in


parte quello dei comuni di:
Baldissero dAlba,
Castagnito, Castellinaldo,
Govone, Guarene, Magliano
Alfieri, Monta, Montaldo
Roero, Monteu Roero,
Monticello dAlba,
Pocapaglia, Priocca, S.
Vittoria dAlba, S. Stefano
Roero, Sommariva Perno.
In provincia di Cuneo,
comprende per intero il
territorio amministrativo del
comune di: Canale,
Corneliano dAlba, Piobesi
dAlba, Vezza dAlba ed in
parte quello dei comuni di:
Baldissero dAlba,
Castagnito, Castellinaldo,
Govone, Guarene, Magliano
Alfieri, Monta, Montaldo
Roero, Monteu Roero,
Monticello dAlba,
Pocapaglia, Priocca, S.
Vittoria dAlba, S. Stefano
Roero, Sommariva Perno.
In provincia di Cuneo,
comprende per intero il
territorio amministrativo del
comune di: Canale,
Corneliano dAlba, Piobesi
dAlba, Vezza dAlba ed in
parte quello dei comuni di:
Baldissero dAlba,
Castagnito, Castellinaldo,
Govone, Guarene, Magliano
Alfieri, Monta, Montaldo
Roero, Monteu Roero,
Monticello dAlba,
Pocapaglia, Priocca, S.
Vittoria dAlba, S. Stefano
Roero, Sommariva Perno.
Intero territorio dei seguenti
comuni in provincia di Asti:
Castagnole Monferrato,
Grana, Montemagno,
Portacomaro, Refrancore,
Scurzolengo e Viarigi

Nebbiolo 95-98%,
Arneis 2-5%, altri
vitigni non
aromatici della
regione Piemonte
max 3%

12,5%

80q/ha Facoltativo, 20 mesi di Nella designazione e


cui almeno 6 in legno presentazione dei vini
"Roero", eobbligatoria
lindicazione dellannata di
produzione delle uve.

Nebbiolo 95-98%,
Arneis 2-5%, altri
vitigni non
aromatici della
regione Piemonte
max 3%

12,5%

80q/ha Facoltativo, 32 mesi di Nella designazione e


cui almeno 6 in legno presentazione dei vini
"Roero", eobbligatoria
lindicazione dellannata di
produzione delle uve.

Ruch min. 90%,


Barbera e
Brachetto da soli o
congiuntamente
max 10%

12,50

90q/ha

12%

100q/ha

13%

90q/ha

Tutto il territorio dei comuni Vermentino 95di: San Teodoro (NU), Budoni 100%, altri vitigni a
(NU), Aggius (SS), Aglientu bacca bianca, non
(SS), Arzachena (SS), Badesi aromatici,
(SS), Berchidda (SS),
raccomandati e/o
Bortigiadas (SS),
autorizzati per la
Calangianus (SS), Golfo
provincia di Sassari
Aranci (SS), Loiri Porto San 0-5%
Paolo (SS), Luogosanto (SS),
Luras (SS), Monti (SS), Olbia
(SS), Oschiri (SS), Palau
(SS), San Francesco
dAglientu (SS),
SantAntonio di Gallura (SS),
Santa Teresa Gallura (SS),
Telti (SS), Tempio Pausania
(SS), Trinita dAgultu e
Vignola (SS), Viddalba (SS).
Tutto il territorio dei comuni Vermentino 95di: San Teodoro (NU), Budoni 100%, altri vitigni a
(NU), Aggius (SS), Aglientu bacca bianca, non
(SS), Arzachena (SS), Badesi aromatici,
(SS), Berchidda (SS),
raccomandati e/o
Bortigiadas (SS),
autorizzati per la
Calangianus (SS), Golfo
provincia di Sassari
Aranci (SS), Loiri Porto San 0-5%
Paolo (SS), Luogosanto (SS),
Luras (SS), Monti (SS), Olbia
(SS), Oschiri (SS), Palau
(SS), San Francesco
dAglientu (SS),
SantAntonio di Gallura (SS),
Santa Teresa Gallura (SS),
Telti (SS), Tempio Pausania
(SS), Trinita dAgultu e
Vignola (SS), Viddalba (SS).

Territori delle province


Nero dAvola 50limitrofe di Catania, Ragusa 70%, Frappato 30e Caltanissetta
50%

13%

80q/ha Minimo 3 mesi in


E obbligatorio indicare
bottiglia, non prima del lannata di produzione
1 giugno dellanno
successivo alla
vendemmia

Territorio dei comuni di


Vittoria, Comiso, Acate,
Chiaramonte Gulfi, Santa
Croce Camerina in provincia
di Ragusa, e parte del
territorio di Niscemi e Gela,
in provincia di Caltanissetta,
Caltagirone e Licodia Eubea,
in provincia di Catania
Tutto il territorio del comune
di Montalcino (SI)

Nero dAvola 5070%, Frappato 3050%

13%

80q/ha Affinamento minimo 8 E obbligatorio indicare


mesi in bottiglia, non
lannata di produzione
prima del 1 marzo del
2 anno successivo alla
vendemmia

Sangiovese Grosso
(loc. Brunello)
esclusivamente

12,5%

Tutto il territorio del comune Sangiovese Grosso


toscana
di Montalcino (SI)
(loc. Brunello)
BRUNELLO DI MONTALCINO
esclusivamente
Rosso
docg
GU n.133 10-06-1998, Decreto 19/5/1998

12,5%

sicilia
CERASUOLO DI VITTORIA
Rosso
docg
GU n.159 del 11-7-2005

sicilia
CERASUOLO DI VITTORIA
Rosso Classico
docg
GU n.159 del 11-7-2005

toscana
BRUNELLO DI MONTALCINO
Rosso Riserva
docg
GU n.133 10-06-1998, Decreto 19/5/1998

toscana
CARMIGNANO
Rosso Riserva
docg
GU n.172 25 luglio 1998

toscana
CARMIGNANO
Rosso
docg
GU n.172 25 luglio 1998

toscana
CHIANTI
Rosso Superiore
docg
DM 5-8-96 GU 18-09-96

toscana
CHIANTI
Rosso Riserva
docg
DM 5-8-96 GU 18-09-96

Parte del territorio dei


comuni di: Carmignano
(PO), Poggio a Caiano (PO)

Parte del territorio dei


comuni di: Carmignano
(PO), Poggio a Caiano (PO)

Quella prevista nellarticolo


3 del disciplinare di
produzione annesso al
Decreto del Presidente della
Repubblica 9 agosto 1967
(Chianti DOC)

Quella prevista nellarticolo


3 del disciplinare di
produzione annesso al
Decreto del Presidente della
Repubblica 9 agosto 1967
(Chianti DOC)

Sangiovese 50-90%
Cabernet
Sauvignon e/o
Cabernet Franc 1020% Canaiolo Nero
0-20% Trebbiano
Toscano e/o
Malvasia del chianti
e/o Canaiolo Bianco
0-10%, altri vitigni
a bacca rossa,
raccomandati e
autorizzati per la
provincia di Prato,
0-10%
Sangiovese 50-90%
Cabernet
Sauvignon e/o
Cabernet Franc 1020% Canaiolo Nero
0-20% Trebbiano
Toscano e/o
Malvasia del chianti
e/o Canaiolo Bianco
0-10%, altri vitigni
a bacca rossa,
raccomandati e
autorizzati per la
provincia di Prato,
0-10%
Sangiovese 75100% Canaiolo
Nero 0-10%
Malvasia del
Chianti e/o
Trebbiano Toscano
0-10%; altri vitigni
a bacca rossa,
raccomandati e/o
autorizzati sulle
unita
amministrative
della zona di
produzione delle
uve, 0-10%
Sangiovese 75100% Canaiolo
Nero 0-10%
Malvasia del
Chianti e/o
Trebbiano Toscano
0-10%; altri vitigni
a bacca rossa,
raccomandati e/o
autorizzati sulle

12,5%

80q/ha Almeno 6 anni, con 2


anni di affinamento
obbligatorio in botti di
rovere e 4 mesi in
bottiglia. Immesso al
consumo a partire dal
1 gennaio dopo 6 anni
dalla vendemmia.
80q/ha Almeno 5 anni, con 2
anni di affinamento
obbligatorio in botti di
rovere e 4 mesi in
bottiglia. Immesso al
consumo a partire dal
1 gennaio dopo 5 anni
dalla vendemmia.
80q/ha 3 anni, di cui almeno
12 mesi in botti di
rovere o di castagno

12,5%

80q/ha 2 anni, di cui almeno 8


mesi in botti di rovere o
di castagno.

12%

75q/ha Nella vinificazione


ammessa la
tradizionale pratica
enologica del "governo
alluso Toscano", che
consiste in una lenta
rifermentazione del
vino appena svinato
con uve leggermente
appassite.

12%

80q/ha 2 anni, di cui 3 mesi in


bottiglia, a partire dal 1
gennaio successivo
allannata di
produzione delle uve.
Nella vinificazione
ammessa la
tradizionale pratica
enologica del "governo
alluso Toscano", che

Accompagnato o meno
dalle seguenti sottozone:
COLLI ARETINI, COLLI
FIORENTINI, COLLINE
PISANE, COLLI SENESI,
MONTALBANO,
MONTESPERTOLI, RUFINA.

toscana
CHIANTI CLASSICO
Rosso
docg
Decreto 05/08/1996 - GU 18/09/1996

toscana
CHIANTI CLASSICO
Rosso Riserva
docg
Decreto 05/08/1996 - GU 18/09/1996

toscana
CHIANTI/COLLI ARETINI/COLLINE
PISANE/COLLI SENESI/MONTALBANO
Rosso Riserva
docg
DM 5-8-96 GU 18-09-96

toscana
CHIANTI/COLLI ARETINI/COLLINE
PISANE/COLLI SENESI/MONTALBANO
Rosso
docg
DM 5-8-96 GU 18-09-96

toscana
CHIANTI/COLLI ARETINI/COLLINE
PISANE/COLLI SENESI/MONTALBANO
Rosso Riserva
docg
DM 5-8-96 GU 18-09-96

toscana
CHIANTI/COLLI
FIORENTINI/MONTESPERTOLI/RUFIN
A
Rosso
docg
DM 5-8-96 GU 18-09-96

Tutto il territorio dei comuni


di: Greve in Chianti (FI),
Castellina in Chianti (SI),
Gaiole in Chianti (SI), Radda
in Chianti (SI). Parte del
territorio dei comuni di:
Barberino Val dElsa (FI),
San Casciano in Val di Pesa
(FI), Tavarnelle Val di Pesa
(FI), Castelnuovo
Berardenga (SI), Poggibonsi
(SI).

Tutto il territorio dei comuni


di: Greve in Chianti (FI),
Castellina in Chianti (SI),
Gaiole in Chianti (SI), Radda
in Chianti (SI). Parte del
territorio dei comuni di:
Barberino Val dElsa (FI),
San Casciano in Val di Pesa
(FI), Tavarnelle Val di Pesa
(FI), Castelnuovo
Berardenga (SI), Poggibonsi
(SI).

Quella prevista nellarticolo


3 del disciplinare di
produzione annesso al
Decreto del Presidente della
Repubblica 9 agosto 1967
(Chianti DOC)

Quella prevista nellarticolo


3 del disciplinare di
produzione annesso al
Decreto del Presidente della
Repubblica 9 agosto 1967
(Chianti DOC)

Quella prevista nellarticolo


3 del disciplinare di
produzione annesso al
Decreto del Presidente della
Repubblica 9 agosto 1967
(Chianti DOC)

Quella prevista nellarticolo


3 del disciplinare di
produzione annesso al
Decreto del Presidente della
Repubblica 9 agosto 1967
(Chianti DOC)

unita
amministrative
della zona di
produzione delle
uve, 0-10%
Sangiovese (loc.
Sangioveto) 75100%, vitigni a
bacca rossa
raccomandati e/o
autorizzati per le
province di Firenze
e Siena 0-15%
Canaiolo nero 010% (Malvasia
bianca e/o
Trebbiano toscano
0-6% eliminate dal
1994)
Sangiovese (loc.
Sangioveto) 75100%, vitigni a
bacca rossa
raccomandati e/o
autorizzati per le
province di Firenze
e Siena 0-15%
Canaiolo nero 010% (Malvasia
bianca e/o
Trebbiano toscano
0-6% eliminate dal
1994)
Sangiovese 75100% Canaiolo
Nero 0-10%
Malvasia del
Chianti e/o
Trebbiano Toscano
0-10%; altri vitigni
a bacca rossa,
raccomandati e/o
autorizzati sulle
unita
amministrative
della zona di
produzione delle
uve, 0-10%
Sangiovese 75100% Canaiolo
Nero 0-10%
Malvasia del
Chianti e/o
Trebbiano Toscano
0-10%; altri vitigni
a bacca rossa,
raccomandati e/o
autorizzati sulle
unita
amministrative
della zona di
produzione delle
uve, 0-10%
Sangiovese 75100% Canaiolo
Nero 0-10%
Malvasia del
Chianti e/o
Trebbiano Toscano
0-10%; altri vitigni
a bacca rossa,
raccomandati e/o
autorizzati sulle
unita
amministrative
della zona di
produzione delle
uve, 0-10%
Sangiovese 75100% Canaiolo
Nero 0-10%
Malvasia del
Chianti e/o
Trebbiano Toscano
0-10%; altri vitigni

12%

consiste in una lenta


rifermentazione del
vino appena svinato
con uve leggermente
appassite.
75q/ha Pu essere immesso al
consumo soltanto a
partire dal 1 ottobre
dellanno successivo
alla vendemmia.

La docg Chianti Classico


contraddistinta in via
esclusiva ed obbligatoria
dal marchio Gallo Nero

12,5%

75q/ha 24 mesi pi successivi


3 mesi in bottiglia.

La docg Chianti Classico


contraddistinta in via
esclusiva ed obbligatoria
dal marchio Gallo Nero

12,5%

80q/ha 2 anni, di cui 3 mesi in


bottiglia, a partire dal 1
gennaio successivo
allannata di
produzione delle uve.
Nella vinificazione
ammessa la
tradizionale pratica
enologica del "governo
alluso Toscano", che
consiste in una lenta
rifermentazione del
vino appena svinato
con uve leggermente
appassite.
80q/ha Nella vinificazione
ammessa la
tradizionale pratica
enologica del "governo
alluso Toscano", che
consiste in una lenta
rifermentazione del
vino appena svinato
con uve leggermente
appassite.

Accompagnato o meno
dalle seguenti sottozone:
COLLI ARETINI, COLLINE
PISANE, COLLI SENESI,
MONTALBANO.

80q/ha 2 anni, di cui 3 mesi in


bottiglia, a partire dal 1
gennaio successivo
allannata di
produzione delle uve.
Nella vinificazione
ammessa la
tradizionale pratica
enologica del "governo
alluso Toscano", che
consiste in una lenta
rifermentazione del
vino appena svinato
con uve leggermente
appassite.
75q/ha Nella vinificazione
ammessa la
tradizionale pratica
enologica del "governo
alluso Toscano", che
consiste in una lenta
rifermentazione del

Accompagnato o meno
dalle seguenti sottozone:
COLLI ARETINI, COLLI
FIORENTINI, COLLINE
PISANE, COLLI SENESI,
MONTALBANO,
MONTESPERTOLI, RUFINA.

11%

12,5%

12%

Accompagnato o meno
dalle seguenti sottozone:
COLLI ARETINI, COLLINE
PISANE, COLLI SENESI,
MONTALBANO.

Accompagnato o meno
dalle seguenti sottozone:
COLLI FIORENTINI,
MONTESPERTOLI, RUFINA.

toscana
MORELLINO DI SCANSANO
Rosso
docg
GU n.157 del 8-7-2006

toscana
MORELLINO DI SCANSANO
Rosso Riserva
docg
GU n.157 del 8-7-2006

toscana
VERNACCIA DI SAN GIMIGNANO
Bianco
docg
21-7-1993

toscana
VERNACCIA DI SAN GIMIGNANO
Bianco Riserva
docg
21-7-1993

toscana
VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO
Rosso
docg
17-2-1981 4-11-1989 GU n.185 9-8-99

toscana
VINO NOBILE DI MONTEPULCIANO
Rosso Riserva
docg
17-2-1981 4-11-1989 GU n.185 9-8-99

umbria

a bacca rossa,
raccomandati e/o
autorizzati sulle
unita
amministrative
della zona di
produzione delle
uve, 0-10%
Zona comprendente la
Sangiovese 85%
fascia collinare della
min., ammessi
provincia di Grosseto tra i
vitigni regione
fiumi Ombrone e Albegna, Toscana, bacca
che include lintero territorio rossa non
amministrativo del comune aromatici, 15%
di Scansano e parte dei
max.
territori comunali di
Manciano, Magliano in
Toscana, Grosseto,
Campagnatico,
Semproniano e
Roccalbegna, nella provincia
di Grosseto
Zona comprendente la
Sangiovese 85%
fascia collinare della
min., ammessi
provincia di Grosseto tra i
vitigni regione
fiumi Ombrone e Albegna, Toscana, bacca
che include lintero territorio rossa non
amministrativo del comune aromatici, 15%
di Scansano e parte dei
max.
territori comunali di
Manciano, Magliano in
Toscana, Grosseto,
Campagnatico,
Semproniano e
Roccalbegna, nella provincia
di Grosseto
Tutto il territorio dei comuni Vernaccia di San
di: San Gimignano (SI).
Gimignano 90100%, altri vitigni a
bacca bianca, non
aromatici,
raccomandati e/o
autorizzati per la
provincia di Siena
0-10%
Tutto il territorio dei comuni Vernaccia di San
di: San Gimignano (SI).
Gimignano 90100%, altri vitigni a
bacca bianca, non
aromatici,
raccomandati e/o
autorizzati per la
provincia di Siena
0-10%
Territorio amministrativo del Sangiovese
comune di Montepulciano, (localmente
in provincia di Siena.
Prugnolo Gentile)
60-80% Canaiolo
nero 10-20%, altri
vitigni a bacca
bianca (max 10%,
con esclusione
della Malvasia del
Chianti) e rossa,
non aromatici,
raccomandati e
autorizzati per la
provincia di Siena,
0-20%
Territorio amministrativo del Sangiovese
comune di Montepulciano, (localmente
in provincia di Siena.
Prugnolo Gentile)
60-80% Canaiolo
nero 10-20%, altri
vitigni a bacca
bianca (max 10%,
con esclusione
della Malvasia del
Chianti) e rossa,
non aromatici,
raccomandati e
autorizzati per la
provincia di Siena,
0-20%
Tutto il territorio dei comuni Sagrantino

vino appena svinato


con uve leggermente
appassite.

12,50

13

90q/ha

Immissione al consumo dal


1 marzo successivo alla
vendemmia

90q/ha Minimo 2 anni di


Immissione al consumo dal
invecchiamento di cui 1 1 marzo successivo alla
in botte di legno
vendemmia

11%

11,5%

1 anno a decorrere dal


1 gennaio dellanno
successivo a quello
della vendemmia.
Minimo 4 mesi di
affinamento in bottiglia

12,5%

80q/ha 2 anni di maturazione


obbligatoria calcolati a
partire dal 1 gennaio
dellanno successivo a
quello di produzione
delle uve

13%

80q/ha Almeno 3 anni di cui 1


di affinamento in
bottiglia, calcolati a
partire dal 1 gennaio
dellanno successivo a
quello di produzione
delle uve

14,5%

80q/ha 30 mesi, a decorrere

MONTEFALCO SAGRANTINO
Rosso Passito
docg
DM 5-11-1992 GU n.269 14-11-1992

umbria
MONTEFALCO SAGRANTINO
Rosso Secco
docg
DM 5-11-1992 GU n.269 14-11-1992

umbria
TORGIANO ROSSO RISERVA
Rosso
docg
DM 21/7/2003 GU n.184 del 9-8-2003

veneto
AMARONE DELLA VALPOLICELLA
Rosso Riserva
docg
GU n. 85 del 13-4-2010

veneto
AMARONE DELLA VALPOLICELLA
Rosso
docg
GU n. 85 del 13-4-2010

veneto
AMARONE DELLA VALPOLICELLA
Rosso
docg
GU n. 85 del 13-4-2010

veneto

di: Montefalco (PG). Parte


del territorio dei comuni di:
Bevagna (PG), Castel Ritaldi
(PG), Giano dellUmbria
(PG), Gualdo Cattaneo (PG).
Tutto il territorio dei comuni
di: Montefalco (PG). Parte
del territorio dei comuni di:
Bevagna (PG), Castel Ritaldi
(PG), Giano dellUmbria
(PG), Gualdo Cattaneo (PG).
Territorio del comune di
Torgiano (PG)

esclusivamente

Comprende in tutto o in
parte i territori dei Comuni
di: Marano, Fumane,
Negrar,S. Ambrogio, S.
Pietro in Cariano, Dolc,
Verona, S. Martino Buon
Albergo, Lavagno,Mezzane,
Tregnago, Illasi, Colognola ai
Colli, Cazzano di Tramigna,
Grezzana, Pescantina,Cerro
Veronese, S. Mauro di Saline
e Montecchia di Corsara

Corvina Veronese
(Cruina o Corvina)
45%-95%,
ammesso
Corvinone max
50% in sostituzione
della Corvina;
Rondinella 5%-30%,
ammessi altri
vitigni a bacca
rossa non aromatici
provincia di Verona
max 15%, altri
vitigni autoctoni a
bacca rossa max
10%
Corvina Veronese
14% vol. 120q/ha periodo minimo di
(Cruina o Corvina)
min.
max invecchiamento di 2
45%-95%,
anni a partire dal
ammesso
1gennaio dopo la
Corvinone max
vendemmia
50% in sostituzione
della Corvina;
Rondinella 5%-30%,
ammessi altri
vitigni a bacca
rossa non aromatici
provincia di Verona
max 15%, altri
vitigni autoctoni a
bacca rossa max
10%
Corvina Veronese
14% vol. 120q/ha Periodo minimo di
(Cruina o Corvina)
min.
max invecchiamento di 2
45%-95%,
anni a partire dal
ammesso
1gennaio dopo la
Corvinone max
vendemmia
50% in sostituzione
della Corvina;
Rondinella 5%-30%,
ammessi altri
vitigni a bacca
rossa non aromatici
provincia di Verona
max 15%, altri
vitigni autoctoni a
bacca rossa max
10%
Glera min 85%;
11
120q/ha nd
possono concorrere
max 15%, da sole o
congiuntamente, le
uve Verdiso,
Bianchetta
trevigiana, Perera,
Glera lunga

Comprende in tutto o in
parte i territori dei Comuni
di: Marano, Fumane,
Negrar,S. Ambrogio, S.
Pietro in Cariano, Dolc,
Verona, S. Martino Buon
Albergo, Lavagno,Mezzane,
Tregnago, Illasi, Colognola ai
Colli, Cazzano di Tramigna,
Grezzana, Pescantina,Cerro
Veronese, S. Mauro di Saline
e Montecchia di Corsara

Comprende in tutto o in
parte i territori dei Comuni
di: Marano, Fumane,
Negrar,S. Ambrogio, S.
Pietro in Cariano, Dolc,
Verona, S. Martino Buon
Albergo, Lavagno,Mezzane,
Tregnago, Illasi, Colognola ai
Colli, Cazzano di Tramigna,
Grezzana, Pescantina,Cerro
Veronese, S. Mauro di Saline
e Montecchia di Corsara

Sagrantino
esclusivamente

Sangiovese 70100% uve a bacca


rossa idonee alla
coltivazione per la
provincia di
Perugia, fino ad un
max 30%

Territorio comune di
Monfumo (TV). Parte
territorio comuni di Asolo
(TV), Caerano di San Marco
(TV), Castelcucco (TV),
Cavaso del Tomba (TV),
Cornuda (TV), Crocetta del
Montello (TV), Fonte (TV),
Giavera del Montello (TV),
Maser (TV), Montebelluna
(TV), Nervesa della Battaglia
(TV), Paderno del Grappa
(TV), Pederobba (TV),
Possagno (TV), San Zenone
degli Ezzelini (TV), Volpago
del Montello (TV)
Territorio comune di
Glera min 85%;
veneto
possono concorrere
ASOLO o COLLI ASOLANI PROSECCO Monfumo (TV). Parte
ASOLO o COLLI ASOLANI PROSECCO
Bianco Spumante Superiore
docg
GU n.87 del 15-04-2009

dal 1 dicembre
dellanno di produzione
delle uve

13%

80q/ha 30 mesi, di cui 12 in


botti di legno, a
decorrere dal 1
dicembre dellanno di
produzione delle uve

12,5%

90q/ha Minimo 3 anni, dei quali


almeno sei mesi in
bottiglia. Il periodo di
invecchiamento
decorre dal 1
novembre dellannata
di produzione delle
uve.
14% vol. 120q/ha Periodo minimo di
Designabile anche con i
min.
max invecchiamento di
riferimenti classico e
almeno 4 anni a partire Valpantena.
dal 1novembre
Appassimento delle uve
dellanno della
almeno fino al 1dicembre
vendemmia

11

120q/ha nd

Designabile anche con i


riferimenti classico e
Valpantena.
Appassimento delle uve
almeno fino al 1dicembre

Designabile anche con i


riferimenti classico e
Valpantena.
Appassimento delle uve
almeno fino al 1dicembre

Nella versione "spumante"


deve essere messo in
commercio nelle tipologie
da Brut a Demi-sec
comprese, come previste
dalla normativa vigente.
Nella tipologia "spumante"
accompagnata dalla
menzione "superiore"

Nella versione "frizzante"


deve essere messo in

Bianco Frizzante
docg
GU n.87 del 15-04-2009

territorio comuni di Asolo


max 15%, da sole o
(TV), Caerano di San Marco congiuntamente, le
(TV), Castelcucco (TV),
uve Verdiso,
Cavaso del Tomba (TV),
Bianchetta
Cornuda (TV), Crocetta del trevigiana, Perera,
Montello (TV), Fonte (TV),
Glera lunga
Giavera del Montello (TV),
Maser (TV), Montebelluna
(TV), Nervesa della Battaglia
(TV), Paderno del Grappa
(TV), Pederobba (TV),
Possagno (TV), San Zenone
degli Ezzelini (TV), Volpago
del Montello (TV)
Territorio comune di
Glera min 85%;
10,5
veneto
possono concorrere
ASOLO o COLLI ASOLANI PROSECCO Monfumo (TV). Parte
territorio comuni di Asolo
max 15%, da sole o
Bianco
(TV), Caerano di San Marco congiuntamente, le
docg
(TV), Castelcucco (TV),
uve Verdiso,
GU n.87 del 15-04-2009
Cavaso del Tomba (TV),
Bianchetta
Cornuda (TV), Crocetta del trevigiana, Perera,
Montello (TV), Fonte (TV),
Glera lunga
Giavera del Montello (TV),
Maser (TV), Montebelluna
(TV), Nervesa della Battaglia
(TV), Paderno del Grappa
(TV), Pederobba (TV),
Possagno (TV), San Zenone
degli Ezzelini (TV), Volpago
del Montello (TV)
Tutto il territorio dei comuni Corvina Veronese
11,5%
veneto
di: Affi (VR), Bardolino (VR), 35-65% Rondinella
BARDOLINO SUPERIORE
Bussolengo (VR), Caprino
10-40% Molinara
Rosso
Veronese (VR), Castelnuovo 10-20% Rossignola
docg
e/o Barbera e/o
DM 1 agosto 2001 - GU n.190 17/8/2001 del Garda (VR), Cavaion
Veronese (VR), Costermano Sangiovese e/o
(VR), Garda (VR), Lazise
Garganega 0-15%
(VR), Pastrengo (VR),
Negrara 0-10%;
Peschiera del Garda (VR),
ammessi anche
Rivoli Veronese (VR), San
Cabernet
Martino Buon Albergo (VR), Sauvignon, Merlot
Sommacampagna (VR),
Sona (VR), Torri del Benaco
(VR).
comprende per intero il
Moscato giallo min
svolto
veneto
territorio amministrativo dei 95%; possono
minimo
COLLI EUGANEI FIOR DARANCIO
comuni di Arqua Petrarca, concorrere max 5%
4,50%;
Bianco
Galzignano Terme, Torreglia vitigni aromatici a
totale
docg
ed in parte quello dei
bacca bianca
minimo
GU n. 242 del 15-10-2010
comuni di Abano Terme,
presenti nei vigneti
10,50%
Montegrotto Terme,
in ambito
Battaglia Terme, Due
aziendale, idonei
Carrare, Monselice, Baone, nella provincia di
Este, Cinto Euganeo, Lozzo Padova
Atestino, Vo, Rovolon,
Cervarese S. Croce, Teolo,
Selvazzano Dentro, tutti in
provincia di Padova.
comprende per intero il
Moscato giallo min
svolto
veneto
territorio amministrativo dei 95%; possono
minimo
COLLI EUGANEI FIOR DARANCIO
comuni di Arqua Petrarca, concorrere max 5% 6%; totale
Bianco Spumante
Galzignano Terme, Torreglia vitigni aromatici a
minimo
docg
ed in parte quello dei
bacca bianca
10,50%
GU n. 242 del 15-10-2010
comuni di Abano Terme,
presenti nei vigneti
Montegrotto Terme,
in ambito
Battaglia Terme, Due
aziendale, idonei
Carrare, Monselice, Baone, nella provincia di
Este, Cinto Euganeo, Lozzo Padova
Atestino, Vo, Rovolon,
Cervarese S. Croce, Teolo,
Selvazzano Dentro, tutti in
provincia di Padova.
comprende per intero il
Moscato giallo min
svolto
veneto
territorio amministrativo dei 95%; possono
minimo
COLLI EUGANEI FIOR DARANCIO
comuni di Arqua Petrarca, concorrere max 5%
11%;
Bianco Passito
Galzignano Terme, Torreglia vitigni aromatici a
totale
docg
ed in parte quello dei
bacca bianca
minimo
GU n. 242 del 15-10-2010
comuni di Abano Terme,
presenti nei vigneti
15,50%
Montegrotto Terme,
in ambito
Battaglia Terme, Due
aziendale, idonei
Carrare, Monselice, Baone, nella provincia di
Este, Cinto Euganeo, Lozzo Padova
Atestino, Vo, Rovolon,
Cervarese S. Croce, Teolo,
Selvazzano Dentro, tutti in
provincia di Padova.

commercio nelle tipologie


da Secco a Amabile
comprese, come previste
dalla normativa vigente.
Per tale tipologia prodotta
tradizionalmente per
fermentazione in bottiglia,
possibile la presenza di
una velatura. In tal caso
obbligatorio riportare in
etichetta la dicitura
"rifermentazione in
bottiglia"
120q/ha nd

90q/ha 1 anno, a decorrere dal


1 novembre dellannata
di produzione delle uve

120q/ha

120q/ha

120q/ha

..

veneto
CONEGLIANO VALDOBBIADENE
PROSECCO
Bianco
docg
GU n.87 del 15-04-2009

veneto
CONEGLIANO VALDOBBIADENE
PROSECCO
Bianco Spumante Superiore
docg
GU n.87 del 15-04-2009

veneto

Territorio comuni di Cison di


Valmarino (TV), Colle
Umberto (TV), Conegliano
(TV), Farra di Soligo (TV),
Follina (TV), Miane (TV),
Pieve di Soligo (TV),
Refrontolo (TV), San Pietro
di Feletto (TV), San
Vendemiano (TV), Susegana
(TV), Tarzo (TV),
Valdobbiadene (TV), Vidor
(TV), Vittorio Veneto (TV)
Territorio comuni di Cison di
Valmarino (TV), Colle
Umberto (TV), Conegliano
(TV), Farra di Soligo (TV),
Follina (TV), Miane (TV),
Pieve di Soligo (TV),
Refrontolo (TV), San Pietro
di Feletto (TV), San
Vendemiano (TV), Susegana
(TV), Tarzo (TV),
Valdobbiadene (TV), Vidor
(TV), Vittorio Veneto (TV)

Glera min 85%,


ammesse max 15%
variet sole o
congiunte Verdiso,
Bianchetta
trevigiana, Perera e
Glera lunga.

10,5

135q/ha nd

Uso menzione "rive"


seguita dal nome del
Comune o frazione dal
quale derivano le uve.

Glera min 85%,


altre variet
ammesse max
15%, da sole o
congiuntamente,
Verdiso, Bianchetta
trevigiana, Perera e
Glera lunga.
Ammessi max 15%
Pinot bianco, Pinot
nero, Pinot grigio e
Chardonnay, da soli
o congiuntamente,
per pratica
tradizionale.

11

130q/ha nd

Comune di Valdobbiadene

Glera min 85%,


altre variet
ammesse max
15%, da sole o
congiuntamente,
Verdiso, Bianchetta
trevigiana, Perera e
Glera lunga.
Ammessi max 15%
Pinot bianco, Pinot
nero, Pinot grigio e
Chardonnay, da soli
o congiuntamente,
per pratica
tradizionale.

11,5

120q/ha nd

Provincia di Venezia:
Annone Veneto, Cinto
Caomaggiore, Gruaro,
Fossalta di Portogruaro,
Pramaggiore, Teglio Veneto,
e parte del territorio dei
comuni di Caorle, Concordia
Sagittaria, Portogruaro, San
Michele al Tagliamento,
Santo Stino di Livenza;
Provincia di Treviso: Meduna
di Livenza e parte del
territorio di Motta di
Livenza; Provincia di
Pordenone: Chions,
Cordovado, Pravisdomini e
parte dei territori di Azzano
Decimo, Morsano al
Tagliamento, Sesto al
Reghena.
La zona di produzione del
vino comprende le seguenti
frazioni: - Lison, Pradipozzo
e Summaga, in comune di

Tai (Tocai Friulano)


min 85%; possono
concorrere da sole
o congiuntamente
altri vitigni a bacca
bianca non
aromatici idonei
alla coltivazione
nelle provincie di
Venezia, Treviso e
Pordenone

12%

110q/ha

Uso delle menzioni


"Prosecco" e "Superiore"
facoltative. Permesso uso
menzione "rive" seguita dal
nome del Comune o
frazione dal quale derivano
le uve. I vini elaborati nella
versione spumante
possono essere messi in
commercio in tutte le
tipologie ammesse dalla
normativa vigente, con
esclusione dei tipi extrabrut e dolce. Si pu
riportare il termine
"millesimato" purch il
prodotto sia ottenuto con
min 85% vino annata di
riferimento, che va indicata
in etichetta.
Uso delle menzioni
"Prosecco" e "Superiore"
facoltative. Permesso uso
menzione "rive" seguita dal
nome del Comune o
frazione dal quale derivano
le uve. I vini elaborati nella
versione spumante
possono essere messi in
commercio in tutte le
tipologie ammesse dalla
normativa vigente, con
esclusione dei tipi extrabrut e dolce. Le
operazioni di vinificazione
devono essere effettuate
entro il territorio del
Comune di Valdobbiadene.
Il vino della sottozona deve
riportare in etichetta la
dizione Conegliano
Valdobbiadene Superiore
di Cartizze o
Valdobbiadene Superiore
di Cartizze. Si pu riportare
il termine "millesimato"
purch il prodotto sia
ottenuto con min 85% vino
annata di riferimento, che
va indicata in etichetta.
I vini non possono essere
immessi al consumo prima
del 1 marzo dellanno
successivo alla vendemmia

Tai (Tocai Friulano)


min 85%; possono
concorrere da sole
o congiuntamente

12,5%

110q/ha

CONEGLIANO VALDOBBIADENE
PROSECCO SUPERIORE DI CARTIZZE
Bianco Spumante Superiore sottozona
CARTIZZE
docg
GU n.87 del 15-04-2009

veneto
LISON
Bianco
docg
GU n. 242 del 15-10-2010

veneto
LISON
Bianco Classico
docg

I vini non possono essere


immessi al consumo prima
del 1 marzo dellanno
successivo alla vendemmia

GU n. 242 del 15-10-2010

veneto
RECIOTO DELLA VALPOLICELLA
Rosso
docg
GU n. 85 del 13-4-2010

veneto
RECIOTO DELLA VALPOLICELLA
Rosso Spumante
docg
GU n. 85 del 13-4-2010

veneto

Portogruaro; - Belfiore,
Blessaglia e Salvarolo, in
comune di Pramaggiore; Carline e Loncon, in comune
di Annone Veneto, e parte
del territorio amministrativo
dei comuni di S. Stino di
Livenza e Cinto
Caomaggiore.
Comprende in tutto o in
parte i territori dei Comuni
di: Marano, Fumane,
Negrar,S. Ambrogio, S.
Pietro in Cariano, Dolc,
Verona, S. Martino Buon
Albergo, Lavagno,Mezzane,
Tregnago, Illasi, Colognola ai
Colli, Cazzano di Tramigna,
Grezzana, Pescantina,Cerro
Veronese, S. Mauro di Saline
e Montecchia di Corsara

Comprende in tutto o in
parte i territori dei Comuni
di: Marano, Fumane,
Negrar,S. Ambrogio, S.
Pietro in Cariano, Dolc,
Verona, S. Martino Buon
Albergo, Lavagno,Mezzane,
Tregnago, Illasi, Colognola ai
Colli, Cazzano di Tramigna,
Grezzana, Pescantina,Cerro
Veronese, S. Mauro di Saline
e Montecchia di Corsara

Territorio di Gambellara

RECIOTO DI GAMBELLARA
Bianco Classico
docg
GU 134 del 10/06/2008

veneto

Territorio di Gambellara

altri vitigni a bacca


bianca non
aromatici idonei
alla coltivazione
nelle provincie di
Venezia, Treviso e
Pordenone

Corvina Veronese
12% vol. 120q/ha
(Cruina o Corvina)
max
45%-95%,
ammesso
Corvinone max
50% in sostituzione
della Corvina;
Rondinella 5%-30%,
ammessi altri
vitigni a bacca
rossa non aromatici
provincia di Verona
max 15%, altri
vitigni autoctoni a
bacca rossa max
10%
Corvina Veronese
12% vol. 120q/ha
(Cruina o Corvina)
max
45%-95%,
ammesso
Corvinone max
50% in sostituzione
della Corvina;
Rondinella 5%-30%,
ammessi altri
vitigni a bacca
rossa non aromatici
provincia di Verona
max 15%, altri
vitigni autoctoni a
bacca rossa max
10%
Garganega 100%
14% vol. di 62,5q/h Non pu essere
cui 11,3%
a
immesso al consumo
effettivo
prima del 1 settembre
svolto
dellanno successivo
alla vendemmia.

Garganega 100%

RECIOTO DI GAMBELLARA
Bianco Spumante
docg
GU 134 del 10/06/2008

Cazzano di Tramigna (VR),


veneto
Colognola ai Colli (VR), Illasi
RECIOTO DI SOAVE
(VR), Lavagno (VR),
Bianco
Mezzane di Sotto (VR),
docg
14-5-1998 19-3-1999 DM 19-9-2001 GU Montecchia di Crosara (VR),
Monteforte dAlpone (VR),
n.228 1-10-20
Ronca (VR), San Giovanni
Ilarione (VR), San Martino
Buon Albergo (VR), Soave

Garganega 70100% Pinot bianco


e/o Chardonnay e/o
Trebbiano di Soave
e/o altre varieta di
Trebbiano
raccomandate e/o
autorizzate in
provincia di Verona

Designabile anche con i


riferimenti classico e
Valpantena.
Appassimento delle uve
almeno fino al 1dicembre

Designabile anche con i


riferimenti classico e
Valpantena.
Appassimento delle uve
almeno fino al 1dicembre

Pu essere utilizzata la
menzione vigna a
condizione che sia seguita
dal corrispondente
toponimo, che la relativa
superficie sia distintamente
specificata nellalbo dei
vigneti, che la vinificazione
elaborazione e
conservazione del vino
avvenga in recipienti
separati e che tale
menzione, seguita dal
toponimo, venga riportata
sia nella denuncia delle
uve, sia nei registri, sia nei
documenti di
accompagnamento.
14% di cui 62,5q/h Pu essere utilizzata la
11%
a
menzione vigna a
effettivo
condizione che sia seguita
svolto
dal corrispondente
toponimo, che la relativa
superficie sia distintamente
specificata nellalbo dei
vigneti, che la vinificazione
elaborazione e
conservazione del vino
avvenga in recipienti
separati e che tale
menzione, seguita dal
toponimo, venga riportata
sia nella denuncia delle
uve, sia nei registri, sia nei
documenti di
accompagnamento.
12%
90q/ha Non pu essere
Lappassimento delle uve
immesso al consumo
pu essere condotto anche
prima del 1 settembre con lausilio di impianti di
dellanno successivo
condizionamento
alla vendemmia.
ambientale purch
operanti a temperature
analoghe a quelle
riscontrabili nel corso dei
processi tradizionali di

(VR).

0-30%

appassimento. Deve essere


obbligatoriamente indicata
lannata di produzione
delle uve da cui il vino cos
qualificato stato ottenuto.
90q/ha Non pu essere
Lappassimento delle uve
immesso al consumo
pu essere condotto anche
prima del 1 settembre con lausilio di impianti di
dellanno successivo
condizionamento
alla vendemmia.
ambientale purch
operanti a temperature
analoghe a quelle
riscontrabili nel corso dei
processi tradizionali di
appassimento. Deve essere
obbligatoriamente indicata
lannata di produzione
delle uve da cui il vino cos
qualificato stato ottenuto.

Cazzano di Tramigna (VR),


veneto
Colognola ai Colli (VR), Illasi
RECIOTO DI SOAVE
(VR), Lavagno (VR),
Bianco Classico
Mezzane di Sotto (VR),
docg
14-5-1998 19-3-1999 DM 19-9-2001 GU Montecchia di Crosara (VR),
Monteforte dAlpone (VR),
n.228 1-10-20
Ronca (VR), San Giovanni
Ilarione (VR), San Martino
Buon Albergo (VR), Soave
(VR). Per questa versione le
uve sono provenienti dalla
zona corrispondente
delimitata dallart. 3 che
compresa nel territorio del
vino a denominazione di
origine controllata Soave
classico riconosciuto con
decreto del Presidente della
Repubblica 21 agosto 1968.
Cazzano di Tramigna (VR),
veneto
Colognola ai Colli (VR), Illasi
RECIOTO DI SOAVE
(VR), Lavagno (VR),
Bianco Spumante
Mezzane di Sotto (VR),
docg
14-5-1998 19-3-1999 DM 19-9-2001 GU Montecchia di Crosara (VR),
Monteforte dAlpone (VR),
n.228 1-10-20
Ronca (VR), San Giovanni
Ilarione (VR), San Martino
Buon Albergo (VR), Soave
(VR).

Garganega 70100% Pinot bianco


e/o Chardonnay e/o
Trebbiano di Soave
e/o altre varieta di
Trebbiano
raccomandate e/o
autorizzate in
provincia di Verona
0-30%

12%

Garganega 70100% Pinot bianco


e/o Chardonnay e/o
Trebbiano di Soave
e/o altre varieta di
Trebbiano
raccomandate e/o
autorizzate in
provincia di Verona
0-30%

11,5%

90q/ha Non pu essere


immesso al consumo
prima del 1 settembre
dellanno successivo
alla vendemmia.

La zona di produzione
comprende il territorio
collinare di parte dei comuni
di Soave, Monteforte
dAlpone, San Martino Buon
Albergo, Mezzane di Sotto,
Ronc, Montecchia di
Crosara, San Giovanni
Ilarione, Cazzano di
Tramigna, Colognola ai Colli,
Caldiero, Illasi e Lavagno in
provincia di Verona
Luso della specificazione
Classico, in aggiunta alla
denominazione di origine
controllata Soave
Superiore riservato al
prodotto ottenuto da uve
raccolte nella zona di
origine pi antica, indicata
allart.3, lett. b) del
disciplinare. La zona di
produzione comprende il
territorio di Soave e
Monteforte dAlpone.
La zona di produzione
comprende il territorio
collinare di parte dei comuni
di Soave, Monteforte
dAlpone, San Martino Buon
Albergo, Mezzane di Sotto,
Ronc, Montecchia di
Crosara, San Giovanni
Ilarione, Cazzano di
Tramigna, Colognola ai Colli,
Caldiero, Illasi e Lavagno in
provincia di Verona

Garganega 70 100% Chardonnay


e/o Pinot bianco e/o
Trebbiano di Soave
e/o altri vitigni non
aromatici,
raccomandati e/o
autorizzati per la
provincia di Verona
(max 5%), 0-30%

12,5%

100q/ha Il vino con la


qualificazione
Riserva deve essere
sottoposto ad un
periodo di affinamento
obbligatorio di almeno
2 anni, di cui almeno 3
mesi in bottiglia, a
partire dal 1
novembre dellannata

Garganega 70 100% Chardonnay


e/o Pinot bianco e/o
Trebbiano di Soave
e/o altri vitigni non
aromatici,
raccomandati e/o
autorizzati per la
provincia di Verona
(max 5%), 0-30%

12%

100q/ha I vini Soave Superiore


Classico debbono
essere immessi al
consumo dopo un
affinamento in bottiglia
di almeno 3 mesi,
comunque non prima
del 31 marzo
successivo alla
vendemmia.

Garganega 70 100% Chardonnay


e/o Pinot bianco e/o
Trebbiano di Soave
e/o altri vitigni non
aromatici,
raccomandati e/o
autorizzati per la
provincia di Verona
(max 5%), 0-30%

12%

100q/ha I vini Soave


Superiore debbono
essere immessi al
consumo dopo un
affinamento in bottiglia
di almeno 3 mesi,
comunque non prima
del 31 marzo
successivo alla
vendemmia.

veneto
SOAVE SUPERIORE
Bianco Riserva
docg
G.U. n.162 14/7/2001 - 14-11-2001

veneto
SOAVE SUPERIORE
Bianco Classico
docg
G.U. n.162 14/7/2001 - 14-11-2001

veneto
SOAVE SUPERIORE
Bianco
docg
G.U. n.162 14/7/2001 - 14-11-2001

Lappassimento delle uve


pu essere condotto anche
con lausilio di impianti di
condizionamento
ambientale purch
operanti a temperature
analoghe a quelle
riscontrabili nel corso dei
processi tradizionali di
appassimento. Deve essere
obbligatoriamente indicata
lannata di produzione
delle uve da cui il vino cos
qualificato stato ottenuto.