Sei sulla pagina 1di 3

Universit`

a degli Studi di Firenze Scuola di Ingegneria


CdL triennale in Ingegneria Civile, Edile, Ambientale

Analisi Matematica II (A.A. 2016/17) Prof.ssa Francesca Bucci


Funzioni di pi`
u variabili, II. Derivabilit`
a, differenziabilit`
a, problemi di
massimo/minimo 3 Nov. 2016
p
1. Calcolare la derivata direzionale della funzione f (x, y) = e2xy + 3 + x2 + 3y 2
nel punto (1, 2), lungo la direzione v che forma un angolo pari a 43 con il semiasse
positivo delle x.
2. Giustificare lesistenza del piano tangente al grafico della funzione f (x, y) = arctan(y/x)
in (1, 1, f (1, 1)) e scriverne lequazione.
3. Determinare per quali valori del parametro il piano tangente al grafico della

funzione g(x, y) = sin(x + y 2 ) in (0, , 0) `e parallelo alla retta di equazione


x = y = 2z. Esistono valori di per cui `e perpendicolare?
4. Scrivere unapprossimazione della variazione del volume V di un cono circolare
retto in termini delle variazioni dellaltezza h e del raggio r.
5. (Dal testo di B.P. Demidovic) Dimostrare che i piani tangenti alla superficie
di equazione xyz = m3 formano con i piani coordinati un tetraedro di volume
costante.
6. Verificare che la funzione

(x2 + y 2 + z 2 ) sin 1
x2 +y 2 +z 2
f (x, y, z) =
0

(x, y, z) 6= (0, 0, 0)
(x, y, z) = (0, 0, 0)

`e differenziabile in (0, 0, 0), mentre le derivate parziali sono ivi discontinue.


2

7. Calcolare (in due modi diversi) u0 (t), se u(t) := f (x(t), y(t)), con f (x, y) = exy e
x(t) = t cos t, y(t) = t sin t.
8. Calcolare

z z
e
,
u v

se
z(u, v) = f (x(u, v), y(u, v)) ,

x(u, v) = uv , y(u, v) =

u
,
v

precisando le richieste su f e (u, v).


9. Sia f : R2 R una funzione differenziabile e sia h(t) = f (tan(t/2), t). Sapendo
che f (0, 2) = (1, 2), calcolare h0 (2).

10. Data la funzione f (x, y) = (y x2 )3 e linsieme


D = {(x, y) R2 : x + 2 y

4 x2 } ,

si chiede di disegnare le curve di livello di f , linsieme D, e di determinare se


esistono gli estremi assoluti di f in D.
11. Determinare i punti critici della funzione
f (x, y) = xye(x

2 +y 2 )

Spiegare perche la funzione ammette estremi assoluti in R2 , e determinarli.


12. Determinare gli estremi assoluti della funzione
f (x, y) = xyex

2 2y 2

nellinsieme


F = (x, y) R2 : x2 y 2 0 , x > 0 .
13. Sia un aperto di Rn e sia u = u(t, x) una funzione di classe C 2 in Q = (0, T )
che soddisfa lEDP
ut (t, x) uxx (t, x) + b u2x (t, x) = 0

(t, x) Q ,

(1)

ove e b > 0 sono costanti. (LEDP (1) `e non lineare, perche non `e vero che la
funzione incognita u = u(t, x) e tutte le sue derivate parziali compaiono linearmente nellequazione.) Si chiede di determinare unapplicazione : R R tale
che la funzione v(t, x) = (u(t, x)) soddisfi in senso classico, cio`e con v C 2
lequazione lineare
vt vxx = 0
in Q.
(La trasformazione cercata `e detta di Cole-Hopf.)
14. Si ricorda che una funzione u = u(x) `e a simmetria sferica se u(x) = (r), r =
kxk. Determinare tutte le soluzioni u = u(x) a simmetria sferica dellequazione di
Laplace in A = Rn \ {0}, n 1, ovvero le funzioni u C 2 (A) tali che u(x) = 0,
x A, ove
n
X
2u
u(x) :=
2 (x) .
x
i
i=1
Suggerimento: Esprimere le derivate parziali seconde pure di u in termini delle derivate di
e dedurre lEquazione Differenziale Ordinaria (EDO) soddisfatta da . Lintegrazione
di questa EDO fornisce le soluzioni cercata.

15. Determinare il differenziale secondo d2 u, se u(x, y, z) = xyz.

p
16. Fornire un valore approssimato di (1.02)2 + (1.97)3 , utilizzando una
p formula di
Taylor di ordine 2, con centro opportuno, per la funzione f (x, y) = x2 + y 3 .
17. Determinare la curva del piano che passa per (1, 1) e che interseca ad angolo retto
tutte le curve di livello della funzione f (x, y) = x4 + y 2 .