Sei sulla pagina 1di 7

Emittente TV

VIDEO
Canale 286

Canale 678

Quotidiano della Provincia di Siracusa

Sicilia

66

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
gioved 8 dicembre 2016 Anno XXix N. 281 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit locale: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Gli indagati sono accusati di associazione a delinquere di stampo mafioso finalizzata allestorsione Sar il prossimo Prelato di Messina

Blitz al clan Borgata: 8 in carcere


e una donna ai domiciliari per mafia

Ordinanze di custodia cautelare su ordine della Dda di Catania


G
li uomini della squadra
mobile di Siracusa hanno

inquinamento

32.000 tonnellate
di polverino
nelle discariche
siracusane

eseguito allalba di ieri le


ordinanze di custodia cautelare su ordine della Dda
di Catania per 9 persone
affiliati al gruppo criminale, denominato 'Borgata'.
Il Clan mafioso sgominato a Siracusa operava nel
quartiere omonimo. L'operazione, che porta il nome
del clan Borgata, stata
coordinata dai magistrati
della Dda di Catania. Gli
indagati sono accusati di
associazione a delinquere
di stampo mafioso.

Marted scorso in commis-

sione Territorio Ambiente, convocata su mia richiesta, stata fatta chiarezza sullarrivo,
allinsaputa di tutti , in provincia di Siracusa di 32.000 tonnellate di sostanze provenienti
dallILVA di Taranto, definite
rifiuti speciali ma non pericolosi lo afferma lon. Vinciullo
-. Durante il mio intervento in
commissione, ho contestato il
fatto che sia stata disattesa la
risoluzione n. 22, della medesima commissione Ambiente
e Territorio, che aveva invitato
il Governo Regionale a vigilare affinch non arrivasse pi ,
senza laccordo con i soggetti
responsabili della provincia
di Siracusa, materiale proveniente dallILVA di Taranto.
A pagina quattro

La conferenza stampa di ieri mattina in Questura.

cronaca

A pagina due

CamCom

Accorpamenti
marted incontro
con Crocetta

Su richiesta dei deputati regionali siracusani Pippo Sorbello e Marika Cirone Di Marco, vertice con il presidente
Crocetta sul caso dell'accorpamento della Camera
di Commercio di Siracusa
con Catania e Ragusa. "Una
eventualit da scongiurare.

A pagina cinque

A pagina dodici

C
arla Trommino il
nuovo Difensore dei di-

ritti dei bambini. stata


eletta ieri sera dal consiglio comunale - tra sette
candidati - con i voti di
un'ampia maggioranza
dei presenti. Trommino
un'avvocata.

L
a Procura di Siracusa ha
IFloridia
Carabinieri della Tenenza di
aperto un'inchiesta sulla
impegnati in un serA pagina cinque

opo la nomina del 20 ottobre scorso, larcivescovo eletto Metropolita di Messina-Lipari-Santa Lucia
del Mela, mons. Giovanni Accolla, ha ricevuto ieri
pomeriggio limposizione delle mani da parte del vescovo consacrante, mons. Salvatore Pappalardo.

Carla Trommino difensore


dei diritti dei bambini

Strage di donne Sequestro


al largo della Libia record di agrumi
Inchiesta Procura nel siracusano

vizio di controllo del territorio


specie in prossimit.

In foto, la cerimonia di ieri pomeriggio al Santuario.

A pagina tre

carabinieri

'strage delle donne' al largo


della Libia. 14 le salme.

Eseguita lordinazione
episcopale per monsignor
Giovanni Accolla

Sebastiano Cantone, agrumi sequestrati e Angelo Scimitti

A pagina tre

SiracusaCity 2

Sicilia 8 dicembre 2016, gioved

8 dicembre 2016, gioved

Disabili gravi: 647


mila euro al comune
di Siracusa.
Chiediamo pronta
attuazione progetti

Il clan denominato

Borgata, distaccato dal gruppo


Attanasio-Bottaro
egemone
nella
zona alta della citt, imponeva il pizzo ai commercianti
del territorio. I soldi
servivano per sostenere le famiglie
dei detenuti e per
investirli nella droga. A reggere le
fila sarebbero stati
Vincenzo Scalzo e
Massimo Schiavone
I due insieme ad
altri del clan sono
finiti in carcere grazie alla collaborazione di due pentiti.
Sono state fondamentali le loro dichiarazioni
per
sgominare la cosca
mafiosa della Borgata di Siracusa,
che taglieggiava i
commercianti non
soltanto del rione,
ma quelli di un'area
di loro pertinenza.
Cos ieri mattina
poco prima dell'alba, la squadra mobile del capoluogo,
ha prelevato otto
tra capi e gregari
del clan, portandoli in cella, mentre a
una donna che faceva la postina il
gip le ha concesso
gli arresti in casa.
Clan mafioso sgominato a Siracusa.
L'operazione, che
porta il nome del
clan, stata coordinata dai magistrati della Dda di
Catania. Gli indagati sono accusati
di associazione a
delinquere di stampo mafioso finalizzata all'estorsione.
Secondo le accuse
del pm, i componenti della gang
mafiosa legata al
clan Bottaro-Attanasio di Siracusa,
avrebbero imposto
il pizzo ai commercianti della zona.
E' quanto hanno
scoperto i poliziotti
che questa mattina hanno bussato
alle porte dei destinatari degli ordini di carcerazione. I proventi del
racket erano finalizzati all'acquisto
di partite di droga
per la loro vendita
al dettaglio ed al
pagamento
degli
stipendi alle famiglie delle persone
detenute. Il gruppo della Borgata,
secondo l'accusa,
sarebbe stato gestito da Vincenzo
Scalzo insieme a
Massimo Schiavone, mentre Rita At-

Danilo Greco

Salvatore Tartaglia

Vincenzo Scalzo

Massimo Guarino

Massimo Schiavone

Sebastiano Barbiera

Massimiliano Fazio

Rita Attardo

Blitz al clan Borgata:


8 in carcere e una donna
ai domiciliari per mafia

Gli uomini della squadra mobile di Siracusa hanno


eseguito allalba di ieri le ordinanze di custodia
cautelare su ordine della Dda di Catania

La conferenza stampa di ieri mattina con il questore Mario Caggegi.

tardo, sarebbe stata la "postina" della


cosca,
portando
messaggi dei suoi
figli in cella, dal carcere, agli affiliati. Le
indagini, come spiegato dal questore
di Siracusa Mario
Caggegi, sono state portate a termine
senza le denun-

ce delle vittime. I
commercianti per
paura di ritorsioni,
pagavano il "pizzo"
in silenzio. Nel Blitz
di questa mattina
sono finiti in carcere Danilo Greco,
30 anni; Vincenzo
Scalzo, 31 anni;
Massimo Schiavone, 42 anni; Mas-

similiano Fazio, 32
anni; Attilio Scattamagna, 32 anni;
Salvatore Tartaglia,
29 anni; Massimo
Guarino, 31 anni;
Sebastiano Barbiera, 50 anni. Ai domiciliari Rita Attardo,
50 anni. Determinanti sono state ai
fini delle indagini le

dichiarazioni di un
pentito
Giuseppe
Curcio che nel 2009
era il capo del clan
Borgata,
nonch
dei collaboratori di
giustizia
Carmela
Sciuto e Luca Sipala. L'attivit investigativa ha disvelato
peraltro l'evoluzione del gruppo della
"Borgata", che nel
corso degli anni si
era affrancato dal
clan mafioso Bottaro-Attanasio
ed
aveva iniziato ad
operare in piena
autonomia.
Nel corso delle indagini sono emersi diversi episodi
estorsivi, molti dei
quali non denunciati dalle vittime,
contestati a Scalzo,
Fazio, Greco e Tartaglia.
Per quanto riguarda la squadra mobile, gi a inizio di
conferenza ho detto
che sono qua per
ringraziare
veramente perch mi

Attilio Scattamagna

sento coinvolto con


loro in questi loro
lavori che sono stati
in successione veramente eccellenti
- afferma il questore Mari Caggegi -.
Questa pone un
sigillo su una piaga
che
combattiamo
sempre e continueremo a combattere
di pi con le forze
nostre della magistratura
perch
come sa non c in
genere molta collaborazione da parte
delle vittime stato
detto dalla squadra
mobile limportanza
che ha questa operazione nel chiarire
i vari passaggi da
una organizzazione
ad un'altra sul predominio in alcuni
ambiti, quale quello
estorsivo e quello
dello spaccio di droga
Per il dirigente della squadra mobile
Rosalba Stramandino: Diciamo sostanzialmente che
abbiamo accertato
una serie di episodi
estorsivi, erano comunque riconducibili allassociazione
mafiosa denominata La Borgata, le
estorsioni funzionavano, ne sono state
accertate
diverse
nel caso specifico,
con il classico metodo che mensilmente venivano riscosse dagli affiliati per
far parte poi di una
cassa comune che
serviva a foraggiare gli stipendi degli
affiliati che erano in
carcere e quelli che
rimanevano fuori.
Il vice dirigente Rosario Scalisi: Si,
nella seconda fase
dellattivit quando
la leadership del
gruppo passa da
Curcio Giuseppe a
Guarino Giuseppe,
la Rita Attardo, la
donna appunto colpita dal provvedimento cautelare ha
svolto il compito di
veicolare allesterno
i messaggi dei figli
diretti agli affiliati.
G.B.

Esprimo

soddisfazione per
lavvenuta firma del decreto
numero 3486 del 6 dicembre
2016 dellassessorato regionale alla Famiglia e alle Politiche
sociali che destina 647.836
euro al distretto socio sanitario 48, del quale il comune di
Siracusa capofila.
Tali risorse, saranno dedicate
allattuazione di importanti ser-

Sicilia 3

vizi in favore dei disabili gravi e


a sostegno delle loro famiglie.
Nei prossimi giorni, dopo il
visto di competenza della
Ragioneria della Regione, le
somme saranno rese disponibili. Invitiamo pertanto il comune a dar seguito, senza perdere tempo prezioso, a quanto
gi previsto. Forza Italia, che
ritiene necessario e centrale

SiracusaCity

il tema dell'idoneo supporto


alle famiglie, e dell'inclusione
sociale dei soggetti diversamente abili, vigiler sulla piena
attuazione dei progetti definiti
in sede di distretto e sul giusto e proficuo impiego delle
risorse, lo dichiara lonorevole
Edy Bandiera, coordinatore di
Forza Italia per la provincia di
Siracusa.

Carla Trommino difensore


dei diritti dei bambini

Consiglio comunale, avviato


il dibattito sulla stabilizzazione
dei precari dellente

arla Trommino il nuovo Difensore dei diritti dei


bambini. stata eletta ieri
sera dal consiglio comunale - tra sette candidati - con i voti di un'ampia
maggioranza dei presenti.
Trommino un'avvocata
impegnata nel sociale e nel
volontariato; si occupa soprattutto di minori stranieri
non accompagnati. Prende
il posto del primo Difensore
dei diritti dei bambini, Francesco Sciuto, eletto nel
2010 e che nei mesi scorsi
, alla scadenza del mandato, aveva annunciato la decisione di non ricandidarsi.
In un breve intervento di
ringraziamento, Trommino
si detta onorata e ha ricordato i livelli alti raggiunti
da Siracusa nell'accoglienza dei migranti e, in modo
particolare, dei minori non
accompagnati. Spero di
contribuire a dare un'immagine positiva della citt, ha
concluso.
L'elezione del Difensore
dei diritti dei bambini stata l'ultimo passaggio di una
seduta quasi interamente
dedicata alla questione
dei precari comunali. Sono
state rinviate ad altra data
le modifiche ai regolamenti
su taxi e noleggi con conducente e centri anziani.
Prima che fossero trattate,
infatti, caduto il numero
legale; sui centri anziani,
Salvo Sorbello aveva comunque sollevato un problema procedurale perch
la proposta non era stata
mai affrontata dalla commissione Politiche sociali,
da diversi mesi senza presidente, impedendo ha
detto ai consiglieri comunali di svolgere un loro
diritto-dovere. Di questo
informer il prefetto.
In apertura di lavori, prima
di affrontare l'ordine del
giorno, sempre Sorbello
aveva preso la parola sui
rilievi della Corte dei conti relativi al bilancio consuntivo del 2014. Sorbello
ha chiesto in che modo la
presidenza intendesse affrontare la questione visto
che tocca al Consiglio apportare i correttivi. Il vice
presidente, Giuseppe Impallomeni, ha assicurato
che sul punto si sarebbe
confrontato al pi presto
con il segretario generale,
Danila Costa.

Il primo argomento trattato


stato l'ordine del giorno
sulle procedure di stabilizzazione dei precari dell'Ente, illustrato da Francesco
Pappalardo nella veste di
primo firmatario; lo stesso
consigliere aveva chiesto
il prelievo del punto, previsto come ultimo, vista
la presenza in aula di una
nutrita rappresentanza di
lavoratori interessati. La discussione iniziata proprio
dall'intervento di una precaria, Lucilla Franz, che
ha rappresentato lo stato
di incertezza che si protrae
da anni e ha ricordato la
scadenza dei loro contratti
il prossimo 31 dicembre.
Temi affrontati anche nella
relazione di Pappalardo,
che ha parlato di personale dotato di esperienza
e conoscenze indispensabili per il funzionamento
dell'Ente in settori strategici ma costretto a fare i
conti con un futuro ricco di
incognite perch in attesa
delle finanziarie nazionale e regionale. A fronte di
questa situazione, si legge

In foto, Carla Trommino conversa com Taha, un bambino rifugiato.


ancora nell'ordine del giorno, il piano del fabbisogno
per il triennio 2016-18 prevede 11 assunzioni su 86
precari in attesa di stabilizzazione.
Alla relazione si sono
aggiunti gli interventi di
Stefania Salvo, Sorbello,
Loredana Spuria e Sonia
D'Amico che hanno chiesto
di conoscere i criteri della
selezione e perch la previsione di solo 11 assunzioni;
di Enrico Lo Curzio che ha

invitato l'Amministrazione a
tenere conto delle esigenze dei pi deboli; di Elio Di
Lorenzo che ha manifestato il suo dissenso rispetto
al documento parlando di
responsabilit del Pd e di
mancanza di chiarezza
dell'Amministrazione sulle
stabilizzazioni.
La replica stata dell'assessore al Personale, Pierpaolo Coppa (affiancato dal
dirigente del settore Risorse umane, Giuseppe Ortisi)

che ha ricordato i vincoli


dettati dalle norme regionali
cui sono sottoposti i comuni
e tra queste anche quella
che impedisce di assumere pi personale rispetto
ai pensionamenti; la scelta
viene fatta in base ai titoli di
ciascun precario e secondo
le modalit stabilite dalla
legge. L'assessore ha confermato la scadenza del 31
dicembre e che ad oggi non
ci sono notizie di proroghe,
mentre si in attesa che lo

Marted pomeriggio, negli uffici della presidenza della Regione

Marted con il governatore per discutere


accorpamento Camera Commercio Siracusa
Su richiesta dei deputati regionali siracusani
Pippo Sorbello e Marika Cirone Di Marco,
vertice con il presidente Crocetta sul caso
dell'accorpamento della
Camera di Commercio
di Siracusa con Catania
e Ragusa. "Una eventualit da scongiurare",
dicono insieme Sorbello
e Di Marco, preoccupati
per la ricaduta sul tessuto economico-produttivo siracusano.
Marted pomeriggio, negli uffici della presidenza della Regione, insieme ai rappresentanti
datoriali della provincia
di Siracusa, illustreranno a Crocetta il perch

Il prospetto del palazzo dei Normanni.


sia necessario rivedere
la decisione di creare
una super Camera del
Sud Est che rischierebbe di "stritolare"
Siracusa.
"La Camera di Com-

mercio di Siracusa ha
un bilancio sano e non
deve essere punita da
un provvedimento non
troppo ragionato. C' il
recente caso di Cosenza - spiega l'on. Pippo

Sorbello - che traccia


una strada importante,
tale da poter asserire che Siracusa pu e
deve restare autonoma. Tutt'al pi, sarebbe
ipotizzabile un eventuale accorpamento con
Ragusa, territorio con
il quale molte sono le
analogie ,anche nel settore produttivo e nel tessuto economico locale".
Pippo Sorbello e Marika Cirone Di Marco lo
spiegheranno a Rosario
Crocetta, convinti di poter aprire una breccia in
quello che sin qui - nonostante anche l'intervento della magistratura
- rimasto un muro di
gomma.

Stato e la Regione approvino le rispettive leggi di


bilancio.
Intanto l'Amministrazione,
ha aggiunto Coppa, ha fatto tutti i passaggi necessari, approvando il piano del
fabbisogno e il piano delle
eccedenze. Era stato fatto il
tentativo, utilizzando le norme regionali, di prevedere
per le stabilizzazioni maggiori risorse sfruttando i risparmi realizzati con i pensionamenti, ma sul punto i
revisori dei conti hanno posto il problema della tenuta
finanziaria e delle esigenze
di bilancio dell'Ente. Infine,
l'assessore ha chiarito che
le 11 assunzioni contenute
nel piano triennale saranno cos distribuite: 9 nel
2016 e 2 nel 2017. Per il
2018 saranno assunti due
dirigenti che oggi sono sottodimensionati: su un fabbisogno di 19, il Comune ne
ha 11, solo 5 di ruolo e 6
incaricati.
Dopo l'assessore Coppa, il
primo a prendere la parola
stato Alessandro Acquaviva che, preoccupato per
il quadro descritto, a proposto di chiedere al prefetto la
convocazione di un tavolo
urgente con i deputati nazionali e regionali.
Alfredo Foti ha detto di
essersi aspettato di pi e
che lo scopo dell'ordine
del giorno non era di avere
una descrizione dello stato
delle cose ma di sapere
quali iniziative il sindaco e
l'Amministrazione avevano
preso nelle sedi opportune
per uscire dal questa situazione.
Per Carmen Castelluccio,
l'assessore si mosso
bene ma il Consiglio deve
prendere l'iniziativa di coinvolgere la deputazione regionale affinch si trovino
soluzioni che vadano oltre
quelle ordinarie a disposizione dell'Ente.
Anche per Di Lorenzo,
l'Amministrazione avrebbe
dovuto fare di pi per dare
risposte alle attese dei precari. Poi si detto contrario
a iniziative che possono
trasformarsi in passerelle
natalizie per i deputati.
Secondo Gaetano Firenze, l'Amministrazione non
ha mostrato alcuna sensibilit verso un problema
prioritario per il Comune,
in quanto si tratta di personale fondamentale al
suo funzionamento. Stessa
insensibilit, ha detto ancora, stata mostrata anche
dalla commissione comunale competente. Franco
Zappal ha chiuso il dibattito lamentando l'assenza
del sindaco che, a suo giudizio, la persona deputata
a risolvere il problema del
precari. Secondo il consigliere, l'Amministrazione ha
tutti gli strumenti per farlo
prevedendo le somme necessarie nel bilancio, che
poi viene sottoposto al consiglio comunale per i cambiamenti e l'approvazione.

SiracusaCity 4

Sicilia 8 dicembre 2016, gioved

32.000 tonnellate di polverino


nelle discariche siracusane

Marted

scorso in
commissione Territorio
Ambiente, convocata su
mia richiesta, stata fatta chiarezza sullarrivo,
allinsaputa di tutti , in
provincia di Siracusa di
32.000 tonnellate di sostanze provenienti dallILVA di Taranto, definite
rifiuti speciali ma non pericolosi lo afferma lon.
Vinciullo -. Durante il mio
intervento in commissione, ho contestato il fatto
che sia stata disattesa la
risoluzione n. 22, della
medesima commissione
Ambiente e Territorio, che
aveva invitato il Governo
Regionale a vigilare affinch non arrivasse pi
, senza laccordo con i
soggetti responsabili della provincia di Siracusa,
materiale
proveniente
dallILVA di Taranto.
In particolare, quello che
lascia sbalorditi, come
il Ministero, o chi per Lui,
abbia consentito di aggirare le disposizioni del
Parlamento Siciliano, facendo sbarcare il polverino a Catania e non pi
ad Augusta, ricorrendo
allARPA di Catania, si
presuppone, allASP di
Catania, sperabile pensare, ma di fatto ,aggiran-

Lentini agrumeti,
sommersi dalle acque,
rischiano lasfissia

Marina di Melilli, dove


una societ, ha perfino
dichiarato di essere disponibile a bonificare
larea, anticipando le
risorse e assumendo il
personale ex Siteco.
Ieri, in Commissione
stata approvata, una mia
risoluzione, firmata anche, dalla collega Cirone
De Marco e dal collega
Trizzini. Risoluzione, con
la quale, si impegna il
Governo, ad attivarsi im-

Vermexio: in preparazione il bando di gara

mediatamente per bloccare larrivo indiscriminato di rifiuti nella nostra


Regione e costituire un
tavolo di concertazione
al fine di creare le condizioni ottimali per gestire i
rapporti con lo Stato, rivendicando al contempo,
risposte su quelle che
sono gli interessi legittimi
della Sicilia e dei Siciliani conclude Vinciullo -.
Nel pomeriggio, sono poi
intervenuto in aula.

Carlentini e Francoforte. Migliaia di piante rischiano


lasfissia, in quanto non sono in grado sopportare
questa quantit di acqua che copre il terreno, impedendo alle radici di vivere lo dichiara lon. Vinciullo
-. Il consorzio di bonifica di Lentini, che dovrebbe
occuparsi di questa situazione attivando le idrovore, non risponde a nessuna chiamata, nemmeno
a quella che ho attivato attraverso la batteria della Regione. Non risponde, nemmeno il Commissario nominato per la gestione dei consorzi della
Sicilia Orientale. Gli uffici, di diretta collaborazione
dellAssessore allAgricoltura Cracolici, dopo aver
risposto, si rendono indisponibili, dimostrando ancora una volta disattenzione totale per la provincia
di Siracusa. Ho informato, questa mattina, il Prefetto, di questa situazione drammatica e siccome
non possiamo continuare a subire questa condizione, che dimostra unassoluta incapacit di gestire il
territorio, chiedo allAssessore Regionale di rimuovere immediatamente il Commissario dei consorzi
di bonifica per la Sicilia Orientale e nominarne
uno che abbia a cuore le sorti del territorio e se questo non dovesse succedere chieder al Presidente
della Regione la sostituzione dellAssessore Regionale Cracoli, in quanto si sta dimostrando, insieme
ai suoi uffici, inadeguato all emergenza gravissima
che sta attraversando la Provincia di Siracusa.

giorni scorsi le Segreterie Territoriali di Filctem Femca e Uiltec di


Siracusa hanno incontrato la Direzione Aziendale di Siam per discutere
dellimminente scadenza del contratto di affidamento del servizio idrico di
Siracusa, scadenza gi in regime di
proroga fino al 31/12/2016.
Proprio in preparazione di ci, lazienda ha gi dichiarato alle OOSS che a
giorni avvier la procedura di apertura di mobilit per i circa 85 lavoratori
che oggi si trovano alle dipendenze
della stessa societ. Successivamente i Segretari delle suddette organizzazioni sindacali hanno incontrato il Sindaco di Siracusa, Giancarlo
Garozzo, per chiedere e capire quale sar lo scenario allindomani del
31/12/2016.
Il Sindaco ha dichiarato che in corso, la preparazione di un bando di
gara per consentire la prosecuzione
del servizio alla cittadinanza, ma ha
anche tranquillizzato i rappresentanti
dei lavoratori che in considerazione
del fatto che i tempi per il completamento della gara andranno certamente oltre la data di scadenza del
31/12, ci si sta comunque attivando
affinch lo stesso servizio non subisca comunque interruzioni e continui
con lattuale gestione.

Christiane Reimann Siracusa:


la villa e la citt. Letture orientate
per la conoscenza ed il recupero
L'iniziativa, che si avvale del patrocinio
dell'Associazione "Amici di Christiane
Reimann", della Sezione di Siracusa
di Italia Nostra Onlus e del Consorzio
Universitario Archimede, stata inserita nelle celebrazioni del 2750 della
fondazione di Siracusa e rappresenta
il Contributo scientifico della Struttura
Didattica Speciale di Architettura-Siracusa dell'Universit di Catania frutto
di uno studio sulla Villa attraverso una
disamina degli aspetti storici, tecnologici, architettonici e sociali, attivato su
due canali: la Didattica, nei corsi dei
proff. Fiore e Trigilia, e La Ricerca.
La Villa stata indagata anche nei
suoi rapporti con la citt di Siracusa
con uno sguardo al territorio, al patrimonio di ville, oggi in parte sparite
o fagocitate dalla crescita urbana,
dall'interazione con il sistema delle
latomie, dalle interferenze di questo
bene con il sistema delle acque.
La mostra, i cui elaborati verranno
esposti al piano terra della villa secondo un percorso didattico, sar visitabile in giorni ed ore di cui si dar
comunicazione a mezzo stampa.

un'inchiesta sulla 'strage delle donne' al largo


della Libia. Quattordici
le salme recuperate
tra barconi e gommoni
semiaffondati e condotte due giorni fa ad
Augusta insieme a 438
migranti dalla nave
militare irlandese "Samuel Beckett". Altre
due donne, morte per
ipotermia, sono giunte ieri a Trapani con
la "Aquarius" di Sos
Mediterranee. I cadaveri sono stati trasferiti
nell'obitorio del capoluogo siracusano per
l'avvio stamane delle
autopsie, a seguito della nomina del medico
legale incaricato dalla
Procura
siracusana
per risalire alle cause
della morte delle vittime, undici delle quali
erano su un barcone,
dove sarebbero morte

per soffocamento tra


i migranti stipati, e tre
recuperate in mare.
Dai racconti degli stranieri emerso che i migranti sono partiti nella
notte di sabato scorso
dal porto libico di Sabrata, pagando ciascuno tra i 1500 e i 2500
dinari libici. Fatti salire
sul natante, sono stati

Sequestrati 220 chili di pesce


e sanzioni per circa 20 mila euro

Laffidamento dei lavori per circa 13mila euro

Servizio idrico, in scadenza


Villa Reimann, lavori di somma
il contratto per gli 85 lavoratori urgenza per ricostruzione muro
Nei

La Procura di Siracusa apre inchiesta


sulla strage donne al largo della Libia
L
a
Procura
di
Siracusa ha aperto

D
a giorni, lacqua caduta ininterrottamente ha
sommerso gli agrumeti, che si estendono tra Lentini

In foto, uno dei cinque camion carico di polverino.

I cadaveri sono stati trasferiti nell'obitorio del capoluogo siracusano per l'avvio stamane delle autopsie

Quattordici le salme recuperate tra barconi e gommoni

Ci lascia sbalorditi, come il Ministero, o chi per lui, abbia


consentito di aggirare le disposizioni del Parlamento Siciliano

do le disposizioni impartite dalla Commissione


Parlamentare referente
per la Regione Siciliana.
E dire, che mentre il Ministero
dellAmbiente,
sembra essere cos solerte verso altre Regioni,
quando vengono a scaricare rifiuti speciali in
Sicilia, la stessa solerzia
non la dimostra quando
si tratta di autorizzare
la Regione Siciliana a
disinquinare
larea di

Sicilia 5

8 dicembre 2016, gioved

Grazie

allapprovazione del bilancio finalmente possibile provvedere, se pur parzialmente, alla


ricostruzione del muro di recinzione
di villa Reimann crollato a causa dei
recenti fenomeni atmosferici. Per
quanto riguarda la balaustra della
scala, dopo specifico sopralluogo
con la Soprintendenza, stiamo concordando la pi idonea modalit
di ricostruzione e la tempistica: lo
dichiara il vice sindaco Francesco
Italia dopo laffidamento dei lavori
di somma urgenza alla ditta Dienne
Appalti di Siracusa per circa 13mila
euro, destinati alla ricostruzione del
manufatto e alla sua messa in sicurezza.
Aggiunge Italia: Respingiamo con
sdegno le strumentalizzazioni di chi
accusa lAmministrazione di scarso
interesse per limmobile donato dalla nobildonna danese. Nei limiti delle esigue risorse disponibili, abbiamo infatti compiutamente operato
una serie documentata e documentabile di interventi coerenti di riqualificazione dellimmobile e delle sue
pertinenze.
Conclude il vice sindaco: Grazie
alla nomina del comitato dei garanti,
ai numerosi lavori eseguiti, agli in-

La balaustra a pezzi della villa Reimann


terventi coordinati con il consorzio
Archimede e ed alcune associazioni del territorio, le condizioni di Villa
Reimann ad oggi risultano assai migliori di quelle di totale abbandono
in cui ci stata consegnata tre anni
fa. Le esigenze dellimmobile restano numerose e le somme necessarie sono, indubbiamente, ingenti.
Confidiamo per di poter continuare in questa lenta e difficile opera
di valorizzazione del luogo, grazie anche al suo inserimento tra le
azioni previste da Agenda Urbana
Siracusa misura dei fondi strutturali
2014/2020.

Il pesce sequestrato dalla Capitaneria di porto-Guardia costiera

Effettuata

da tutti i comandi territoriali del corpo


delle Capitanerie di Porto-Guardia costiera nei giorni scorsi si conclusa una complessa campagna
concentrata di polizia, denominata operazione Galatea, con lo scopo nello specifico, di effettuare le
opportune verifiche sulla filiera della pesca, sia in
mare, per mezzo delle motovedette, sia a terra, sottoponendo a controllo esercizi commerciali, pescherie, ristoranti e mercati rionali.
In particolare, per quanto riguarda le operazioni
svolte dalla Capitaneria di porto-Guardia costiera di
Augusta, i controlli hanno riguardato sia le acque
marittime di giurisdizione, sia i comuni rientranti
nellambito del compartimento.
Al termine dell'operazione, si registrano i seguenti
risultati: 3 reti da posta sequestrate, per un totale di
1600 metri lineari, per attivit di pesca o in localit
non consentita, o perch posta in essere da soggetti non autorizzati, in violazione della normativa
di settore. A questi si aggiungono 220 chilogrammi
di prodotto ittico sequestrato per violazione delle
disposizioni che prevedono lobbligo della tracciabilit, non giudicato idoneo al consumo umano da
parte del competente servizio veterinario, ed avviato a corretto smaltimento.
La maggior parte di tale pescato stato sequestrato
al mercato che si tiene ad Augusta il gioved di ogni
settimana, attivit cui ha collaborato personale del
commissariato di pubblica sicurezza di Augusta.
Inoltre sono state elevate sanzioni amministrative per un ammontare complessivo di circa 20.000
euro. Tali controlli continueranno, chiaramente, anche oltre il periodo durante il quale si svolta loperazione Galatea.

costretti a compiere la
traversata in condizioni difficilissime, stretti
all'inverosimile, e in
una situazione estremamente precaria: il
che avrebbe provocato, e' l'ipotesi di chi
indaga, il soffocamento di undici donne e la
caduta in acqua di altre tre. Solo l'arrivo dei

soccorsi ha impedito
un bilancio piu' tragico.
Alcuni testimoni hanno
identificato sette vittime.
Il personale del Gruppo
interforze di contrasto
all'immigrazione clandestina e' impegnato
nella ricerca di tutti gli
scafisti. Nel frattempo
e' stato arrestato un
marocchino di 30 anni
gia' espulso il 3 dicembre 2015 con decreto
dal prefetto di Piacenza perche' era stata accertata la sua pericolosita' sociale, in quanto
piu' volte condannato
per droga, resistenza a
pubblico ufficiale, ricettazione, guida senza
patente e inosservanza
sulle leggi del soggiorno per stranieri.
L'uomo risultato segnalato in area Shengen per limitazioni sulla libera circolazione in
Europa.

SiracusaCity

Due tonnellate di agrumi


recuperate e tre arrestati

Furto di agrumi:
sequestro record
dei Carabinieri

Sebastiano Cantone, agrumi sequestrati e Angelo Scimitti

Carabinieri della Tenenza di Floridia impegnati in un


servizio di controllo del territorio specie in prossimit
delle numerose aziende agricole del territorio, che specialmente con il mal tempo diventano preda di malviventi, hanno arrestato tre persone per furto aggravato.
I Carabinieri, avendo notato strani movimenti nei pressi
dellazienda agricola nella campagna al limite del territorio tra Floridia, Siracusa e Cassibile, vista lora tarda
e insospettiti da uno strano movimento di persone, hanno proceduto ad un controllo sorprendendo tre uomini:
Sebastiano Cantone, 47 anni, di Floridia pregiudicato,
Mario Giuffrida, siracusano, 28 anni, con precedenti di
polizia, Angelo Scimitti, di Rosolini, 52 anni, pregiudicato, tutti e tre intenti a caricare sacchi e ceste pieni
di limoni allinterno di un camion, per un totale di due
tonnellate di agrumi. I tre sono stati subito fermati e dichiarati in arresto, mentre la refurtiva stata restituita al
responsabile dellazienda che ha ringraziato gli operanti
per limportante recupero che, se fosse stato trafugato,
avrebbe provocato ingenti danni economici allazienda
stessa. I tre arrestati, dopo le incombenze di rito, sono
stati sottoposti agli arresti domiciliari, cos come disposto dallautorit giudiziaria di Siracusa.

Nel

Siracusano 6

8 DICEMBRE 2016, GIOVED

Sicilia 8 DICEMBRE 2016, GIOVED

Donna picchiata
e stuprata a 85 anni
Non una parola sulla vigliaccheria
di un trentenne che abusa un'anziana indifesa come una bambina,
sulla sua bastardaggine e la sua
schifosaggine
di Raffaella Mauceri

La notizia di quelle

che non arrivano alla


stampa per vie ufficiali ma dietro pressione dei giornalisti
e in maniera frammentaria e lacunosa.
Di certo sappiamo
che una donna di 85
anni che viveva sola
in casa, ha aperto
la porta ad un immigrato il quale voleva
derubarla della pensione appena riscossa e poich non riusciva a trovarla, l'ha
picchiata e stuprata
per ore. Di certo sappiamo che la notizia
passata con i soliti
vecchi, spesso ripugnanti, stereotipi di
prammatica. Ma procediamo con ordine e
riportiamone alcuni.
La traduzione in termini espliciti a cura
di chi scrive.
- Aveva 85 anni? E
vabb, basta che respira! = vecchio adagio diffuso fra i maschi che non badano

a questi dettagli.
- E' vero, aveva 85
anni ma in passato
aveva fatto il "mestiere" = quindi era abituata ad essere stuprata sin da giovane.
- Aveva 85 anni? e
lui "ce l'ha fatta"? =
caspita! si vede che
il picciotto era proprio
"allupato"!
- Aveva 85 anni? S
ma lui era un immigrato e = e gli immigrati, si sa, vengono da noi per rubare
e per stuprare le nostre donne perch le
loro non gli bastano!
e i nostri maschi sono
tutti angioletti.
- Aveva 85 anni ma
pu anche darsi che
la vegliarda li portasse bene, chi lo sa.
Non una parola sul
trauma profondo della
vittima, i lividi e la costola rotta per le botte
che ha preso, l'umiliazione senza fine che
le stata inflittae
ci asteniamo dall'indagare il trattamento
nelle fasi successive

Sar lIstituto scolastico In-

solera ad ospitare, domani 9


dicembre, la serata finale del
6 Premio Tyche 2016, il
concorso organizzato dallassociazione culturale Dueppi, Per la citt che vorrei e
indirizzato agli alunni delle
scuole di ogni ordine e grado
di Siracusa. La manifestazione si terr nellauditorium
dellInsolera dalle ore 18
in poi, e saranno le alunne
dellindirizzo turistico della
stessa scuola ad accogliere
gli ospiti ed il pubblico. Un
vero e proprio pomeriggio di
spettacolo, dove le esibizioni dellorchestra degli alunni
del liceo musicale Gargallo
si alterneranno alle esibizioni delle atlete di twirling, delle ballerine di zumba e delle
danzatrici del ventre. Nel
corso della serata saranno
premiati gli alunni vincitori del
concorso Il Territorio attraverso la Poesia e la Fotografia.
La manifestazione sar presentata da Damiana Spadaro.

all'incontro con il rumeno. Non una parola sulla vigliaccheria


di un trentenne che
abusa
un'anziana
indifesa come una
bambina, sulla sua
bastardaggine e la
sua schifosaggine. Al
contrario, al giovane
maiale garantito il
conforto della psicologia ufficiale con
la sua solita vecchia
diagnosi assolutoria:

un soggetto disturbato, magari pure


un tossicomane che
si era appena fatto,
magari si trattato
semplicemente di un
atto di spavalderia
= guardate, signore
e signori, ho tanto di
quel testosterone che
sono capace di "farmi" perfino un'ottantenne! Del resto che
ci vuole? gira la testa,
guarda altrove e im-

magina di "farti" Valeria Marini e il gioco


fatto. E poi ci sarebbe
anche lo stupro punitivo.
Ma tanto la gente che
ne sa? E ci credereste che medici e giornalisti sono in testa
alle classifiche negli
stereotipi di genere?
Poveri noi quanto
maschilista, arretrato,
villanzone e becero
questo paese!

Serata finale del sesto


premio Tyche 2016 presso
lauditorium dellInsolera

Collettiva d Arte
Gli Artisti incontrano i
colori della Sicilia
nella Citt di Archimede
S

ar inaugurata oggi
pomeriggio alle 17 alla
Galleria Montevergini la
prima Collettiva d Arte
Gli Artisti incontrano i
colori della Sicilia nella
Citt di Archimede.
La mostra rimarr aperta al pubblico dalle 9 alle
13 e dalle 16 alle 20 fino
a domenica 8 gennaio,
ad eccezione di tutti i
luned. E' un'iniziativa
dell'associazione culturale "la via dell'arte" in
collaborazione con la
galleria Montevergini e
con il patrocinio del comune di Siracusa.
Alla mostra esporranno artisti provenienti da
tutto il mondo ( Russia,
Bosnia
Erzegovina,
Danimarca, Germania,
Ungheria,
Messico,
Congo, Malta, Slovenia)
incontreranno i meravigliosi e caldi colori della Sicilia nella citt di
Archimede.
Sar un evento di grande crescita culturale e
artistica oltrech di fusione e condivisione di
stili e culture.
Allinaugurazione saranno presenti ospiti
illustri, tra i quali, Nata
Romania
(direttore
Universit
Uninebrodi), Claudia Barcellona
(avvocato specialista
in diritto dellArte e della
Comunicazione),
Pasqua Antonella (docente MIUR), Rosellina
Cannata (responsabile
Sicilia Unipol). Prevista
anche la partecipazione delle Associazioni
Nazionale della Polizia
di Stato di Siracusa e
Ragusa, il Direttore del
Compartimento Polstrada della Sicilia Orientale
Generale Cosimo Maruccia.
L'elenco di alcuni degli
artisti che esporranno:
Antonella Alessi, Donata Scucces, Angelo
Criscione, Antea Elle,
Csar Rangel, Paola Biscoglio, Brunella
Patitucci, Maria Teresa Urz, Maria Chiara
Machi Arconte, Tiziana
Colombo, Vanessa De
Grandi, Sebastiano Lo
Bello, Cetty Urso Nelly
Fonte, Salvatore Melluzzo Armando Nigro,
Marisa Leanza, Lorenza Stringara, Marinella
Raniolo, Silvana Mellacina, Marinella Artale,
Adriano Cipolletti, Ines
Renate Dollert, Barbara
Berardicurti.

Sicilia 7

Nel

Siracusano

Comunicazione e informazione: genesi


e divulgazione della notizia e sua ricaduta sociale

Il Sindaco Bonfanti e Protocollo dintesa sottoscritto


il Dirigente Veneziano hanno sottoscritto
il protocollo dintesa
ideato e promosso
dallAssessorato alla
Cultura sul progetto
Comunicazione
e
Informazione:
genesi e divulgazione
della notizia e sua
ricaduta sociale. Liniziativa interesser
un gruppo di studenti
dellIstituto
Matteo
Raeli provenienti dai
vari indirizzi i quali,
da gennaio fino alla
fine dellanno scolastico, affronteranno
un percorso di approfondimento sulla
divulgazione
delle
notizie. Il coinvolgimento delle figure
formative molteplice: professori dellIstituto Matteo Raeli,
giornalisti del territorio, Biblioteca Comunale, Cumo e Assessorato alla Cultura.
A Gennaio abbiamo
previsto due incontri con il giornalista
Andrea Lodato nei
quali i ragazzi approfondiranno
gli
aspetti tecnici di una
testata giornalistica,

il
funzionamento,
i ruoli allinterno di
una redazione, linformazione su internet, fino alla produzione dellarticolo.
Successivamente
verranno suddivisi
in gruppi di lavoro
che si avvicende-

sibilit di vivere per


un mese la quotidianit dellAmministrazione Comunale
nello svolgimento di
tutti gli eventi turistici, culturali ed artistici, amministrativi
e politici, sui quali
allener capacit di

approfondimento ed
osservazione. Non
si tratta soltanto di
affinare la tecnica
di scrittura di un articolo, come puntualmente proposto
allesame di maturit, ma anche di testare la divulgazione

dei messaggi e la
loro ricaduta sulla
comunit in termini positivi che propongano lesempio
virtuoso in antitesi
con luso e labuso
dei mezzi tecnologici che ogni ragazzo
ha a disposizione e
che, in casi estremi,
arriva a generare
disagio, cyber bullismo, situazioni che
sfuggono al controllo. Questo aspetto centrale nello
sviluppo del tema e
vede uniti gli intenti
di Scuola ed Amministrazione, unoccasione di sensibilizzazione e riflessione
per tutta la citt.
Valenza
sociale,
affinamento
della
tecnica compositiva, inclusione nella
vita politica e sociale cittadina, collaborazione con vari
enti di riferimento:
la ricaduta culturale
e di crescita una
precisa volont che
muove le nostre progettualit.
Sabina Pangallo
Assessore alla Cultura di Noto

Allallestimento hanno collaborato anche diverse imprese cittadine

gimento degli asili


nido comunali, degli
Istituti comprensivi,
dei centri per anziani,
del Centro provinciale
per listruzione degli
adulti, dellIstituto Gagini, di alcuni Sprar
e delle numerose
associazioni che da
tempo supportano il
percorso di Siracusa
citt educativa nelle
molteplici
iniziative
intraprese. Bambini,
giovani, adulti, anziani, - ha sottolineato
Valeria Troia - tutti
insieme lungo un percorso teso a ricucire
le relazioni tra generazioni diverse, con
una particolare attenzione verso la comunit anziana, spesso
messa ai margini di
una societ poco attenta. Allallestimento hanno collaborato
anche diverse imprese cittadine che hanno contribuito donando alcuni materiali
necessari alla realiz-

zazione della struttura portante. Le coperte che hanno avvolto


e decorato lalbero di
lana, al termine del
periodo natalizio, saranno le protagoniste
di una maratona di
beneficienza volta ad
aiutare le famiglie pi
bisognose. Mi piace
concludere - dichiara
lassessore - ricordando quanto prevede la Carta delle
Citt Educative, alla
quale aderisce anche
Siracusa che La
citt sar educativa
se offre generosamente tutte le sue potenzialit, se le mette
a disposizione dei
suoi abitanti e insegna loro ad utilizzarle.
Una Citt educativa
stimoler il dialogo tra
le generazioni, attraverso progetti comuni
e condivisi il cui valore
consiste nel carattere
intergenerazionale e
nello scambio delle rispettive capacit.

uadrati di lana,
realizzati nelle scuole e nelle case, che
mettono insieme una
trama che lega i rapporti tra le persone.
Questo il nostro Albero di lana; questo
il frutto di un progetto
che investe sulle persone e sulle relazioni
umane.
Cos, Valeria Troia,
assessore alle Politiche educative, ha presentato ieri mattina,
insieme allArcivescovo, Mons. Salvatore
Pappalardo, e allintero staff di Siracusa
Citt Educativa, lalbero di lana che, fino
al prossimo 7 gennaio, rimarr allestito
allinterno della Galleria Montevergini in
Ortigia. Lalbero, alto
oltre sei metri, ricoperto da circa 2 mila
quadrati di lana, assemblati in oltre 200
coperte, stato realizzato nei 24 laboratori
avviati a novembre

dal Sindaco Bonfanti e il Dirigente Veneziano

In foto, sottoscrizione del Protocollo d'Intesa

ranno da febbraio a
maggio nella pratica
del progetto, ognuno
dei quali capitanato
da un giornalista del
territorio e coadiuvato da uno studente
del Cumo che far
loro da tutor. Ogni
gruppo avr la pos-

Inaugurazione Albero di lana


alla galleria Montevergini

nelle scuole cittadine. Lalbero di lana


ha spiegato ancora lassessore - un
progetto che si inserisce allinterno del

percorso di Siracusa
citt educativa, con
lobiettivo di mettere al centro limportanza dello scambio
intergenerazionale,

come valore capace


di determinare la crescita di una societ
sana e il suo funzionamento. Il progetto
ha visto il coinvol-

Nel

Siracusano 8

Sicilia 8 DICEMBRE 2016, GIOVED

8 DICEMBRE 2016, GIOVED

Inaugurata ed intitolato al prof. Michele La Rosa


la nuova sede del liceo scientifico di Canicattini Bagni

Lo

sviluppo e la
crescita della zona
iblea, il suo rilancio,
anche in termini di
vivibilit, evitando la
deserti-ficazione
in
atto, passa anche da
una buona formazione per i suoi giovani
cittadini, quindi da
una buona scuola, da
strutture e servizi di
qualit, come quelli
che abbiamo voluto
fornire decidendo, unitariamente, di mettere
a disposizione dellex
Provincia regionale di
Siracusa, Villa Chiara,
affinch venisse utilizzata qua-le sede ampia
e accoglienze, con tanto di laboratori e spazi
comune, per il nostro
Liceo Scientifico che,
fi-nalmente, dopo 45
anni, trova cos una
sistemazione definitiva ed adeguata. Cos
come avrebbe voluto il
compianto professore
Michele La Rosa, che
della nostra citt fu apprezzato Sindaco, che
nel 1971 vi diede vita,
insegnandovi e curandolo per tanti anni.
A lui, oggi, abbiamo
lonore ed il piacere
di intitolare il no-stro
Liceo Scientifico, che
voglio augurare, come
gi abbiamo raggiunto per la Scuola Media, possa ottene-re
quellindirizzo musicale che lo lega sempre
di pi alla vocazione
musicale della nostra
citt. Cos il Sindaco
di Canicattini Bagni,
Paolo Amenta, in occasione dellinaugurazione a distanza di 45
anni dalla nascita, della nuova sede del Liceo
Scientifico Prof. Michela La Rosa della
citt, sezione staccata
del Leonardo Da Vinci di Floridia, che accoglie anche studenti
provenienti dai Comuni della zona montana
(Buccheri,
Buscemi, Cassaro, Ferla,
Palazzolo
Acreide),
ed ubicato nei locali
dellex Villa Chiara, la
struttura nata come socio-sanitaria e concessa in comodato duso
gratuito dallAmministrazione comunale canicattinese allex Provincia regionale di
Siracusa, oggi Libero
Consorzio, raggiun-

Cerimonia sobria, quella aperta dal Dirigente scolastico, Marcello Pisani, con
la fiduciaria del Liceo canicat-tinese, Nelly Zocco, nellampio ingresso della scuola

gendo unintesa con


lallora
Presidente
dellente di via Roma,
lon. Nicola Bono,
oggi presente alla cerimonia, che in questi
due anni ha realizzato
i lavori di adeguamento, risparmiando migliaia di euro di affitto
per lutilizzo di locali
pri-vati sinora presi in
affitto. Cerimonia sobria, quella aperta dal
Dirigente scolastico,
Marcello Pisani, con
la fiduciaria del Liceo
canicat-tinese,
Nelly Zocco, nellampio
ingresso della scuola
(viste le cattive condizioni metereologiche),
dove sono stati accolti tutti, dagli studenti
agli insegnati, a tutto il
personale, al Sindaco,
agli Amministratori e
Consi-glieri comunali
di Canicattini Bagni,
ai Comandanti della
Polizia Municipale e
della Caserma dei Carabinie-ri, ad alcuni familiari, ex studenti, ed
ex Presidi, insegnanti e
fiduciari della scuola.
Presenti, commossi,
anche i figli del professore La Rosa, Rosario,
docente universitario a
Pavia, ed Emanue-la,
notaio a Bologna, ed il
nipote Michele.
E grazie ad una donazione della famiglia La
Rosa, come ha ricordato il preside Marcello

Pisani, si sono potu-ti


completare i laboratori di Chimica e Fisica
della scuola, oggi allavanguardia.
A ricordare il professore Michele La Rosa,
docente di latino e letteratura, nonch fautore della nascita del
Li-ceo canicattinese,
stato un suo collaboratore del tempo, il
professore Vincenzo
Ficara, che ne ha tracciato la figura di uomo,
amministratore e insegnante, che ha sempre
goduto della grande
stima dei suoi cittadini,
dei suoi studenti e degli
insegnanti con i quali
per 25 anni ha colla-

borato alla crescita del


Liceo Scientifico.
Uomo riservato, di
grande umilt, che ha
saputo riempire, con il
suo esempio, lanimo
culturale ed umano di
generazioni di studenti
ha rimarcato il professore Ficara -.
Michele La Rosa, per
questa scuola, non
stato un professore,
ma il professore facendo da guida a tutti.
La sua gentilezza e la
sua educazione, assieme ad un rigoroso
rispetto per il suo lavoro, ne hanno fatto un
uomo eccezionale, apprezzato ed amato da
tutti. Uomo dal tem-

peramento manzoniano, che ha insegnato


che la vita non un
peso per alcuni e festa
per altri, ma bens una
eredit unica per tutti.
Ficara ha ricordato anche alcuni aneddoti e
momenti caratterizzanti della vita del professore la Rosa, dalla sua
generosit allimpegno
nel compimento del
dovere ed anche eroe.
Quando nel settembre
1943, dopo la firma
dellArmistizio e la
fuga del Re, si trov
alla testa di 25 Granatieri di Sardegna a
Porta S. Paolo a Ro-ma
a difendere la citt dai
tedeschi, restando ferito. Per questo ricever
la Medaglia al Valor
Militare. Negli anni
60 i suoi concittadini lo spinsero a dare
il un contributo anche
in politica, diventando
per ben due volte Sindaco della citt. A lui
si devono, tra le altre
opere, la nascita della
Scuola Media e del Liceo, con-vinto dellimportanza della Cultura
nella formazione dei
giovani e nella crescita
della citt.
Il professore La Rosa
ha concluso Ficara
e lo spirito con la quale
ha saputo animare culturalmente Ca-nicattini
Bagni, vivr accanto
agli altri illustri figli di

questa citt: a Giuseppe Agnello, Antonino


Uccello,
Sebastiano
Ajello, Teresa Carpinteri, Laura Di Falco
Carpinteri, Salvatore
Lombardo Carpinteri,
solo per citarne alcuni.
Allintervento del professore Vincenzo Ficara hanno poi fatto
seguito le testimonianze del figlio del professore La Rosa, Rosario,
del nipote Michele,
dellex Presidente della Provincia, Nicola
Bono, e del Vice Sindaco, Pietro Savarino,
uno dei pi anziani
ex studenti del Liceo
Scientifico sin dalla
sua nascita.
Nel corso della cerimonia, inoltre, sono
state ricordate e presentate alcune eccellenze della scuola: tre
stu-dentesse della 5
anno, Laura Navanteri,
Claudia Agnello, Federica Miceli, che hanno
vinto il primo premio
per la sceneggiatura al
53 Premio Pirandello ad Agrigento; e tre
studentesse della 3 A,
Valeria Belfiore, Erika
Ficara e Francesca Salerno, che seguite dalla loro insegnate Rita
Palermo, lo scorso 29
novembre allItis Galileo Galilei di Roma
hanno ricevuto un riconoscimento nei settori
della Fotografia e del
Gior-nalismo, nellambito del progetto La
Creativit fa Scuola,
promosso da
Dire
Giovani.it. A chiudere
la cerimonia di oggi, la
benedizione dei locali da parte dei Parroci
della citt, Don Maurizio Ca-sella e Don Sebastiano Ferla.
Il Liceo Scientifico
Prof. Michele La
Rosa si trova alla
fine di via Umberto,
adiacente alla Guardia
Medica e agli Uffici
Sanitari, dietro le spalle della Caserma dei
Carabinieri, facilmente
raggiungibile anche dai
pen-dolari, trovandosi
allingresso della citt,
dove sono previste le
fermate degli autobus.
Posizionata su tre piani, compreso il piano
terra, con 400 metri
quadri a piano, la nuova scuola dotata di 12
aule e laboratori che
potranno servire una
popolazione scolastica
di 200 studenti, ascensori, impianti climatici, un ampio parcheggio ed un ampio cortile
tutto recintato che mette in sicurezza gli studenti ed il personale.

(SOLO) Slc Cgil

Siracusa in questo
territorio era riuscita a far votare con
parere negativo lipotesi di accordo
dalla
maggioranza dei portalettere,
per i dettami che lo
stesso riportava. A
dichiararlo il Seg.
Slc Cgil Siracusa A.
Plumeri.
Nel progetto le
zone
aumentate
in ampiezza erano
divise in zona A
zona B, giornalmente una delle due rimaneva ferma, ma
il giorno dopo raddoppiava di volume,
il sabato lavora solo
la linea PLUS, ecc,
ecc, ecc.
Il CPD di Siracusa,
ma anche altri centri, e non solo del perimetro Siracusano,
eseguono la consegna non pi a giorni alterni ma tutti i
giorni . perch si
firmato un accordo del genere ???
Nello specifico vogliamo
informare
(sicuramente i responsabili Ram e Al
non sono al corrente) che:
Nel CPD di Siracusa
il sabato oltre alle
linee plus sono in
servizio in regime di
straordinario diversi

Nel

Siracusano

Recapito giorni alterni? CPD Siracusa


straordinario e doppio postino nelle zone
Il progetto del recapito a giorni alterni sottoscritto
nel CPD di Siracusa non trova riscontro

portalettere sabato
03 12 se ne contavono una decina
oltre alle 5 plus ed i
caposquadra rapido calcolo se dieci
portalettere sono in

servizio x sei ore,


Poste Italiane s.p.a.
hanno pagato sessanta ore di straordinario...MA?
Naturalmente, e non
si comprende il per-

ch, anche i Sabati


precedenti hanno
visto la presenza
attiva di diversi portalettere in straordinario.
Ancora di pi nei

Il Sindaco di Modica, Ignazio Abbate, ha ringraziato tutti i partecipanti

ChocoModica. I Love Norcia,


vendute 500 barrette di cioccolato
S

ono 500 le barrette vendute. Il cuore


grande dei bambini
modicani batte forte
per Norcia. E il prologo di ChocoModica. I
Love Norcia, iniziativa fortemente voluta
dal Rotary di Modica
con la collaborazione del Consorzio di
Tutela del Cioccolato di Modica e della
Federazione Italiana
Scherma, ha coinvolto ieri mattina centinaia di piccoli alunni
delle scuole modicane che hanno affollato
laula consiliare con
la loro gioia e la loro
solidariet. Il ricavato
dellevento andr infatti a contribuire alla
ricostruzione del centro umbro fortemente

Sicilia 9

In foto, progetto I love Norcia

danneggiato dal terremoto. Da Norcia


arrivato Alberto Allegrini, vice presidente
della fondazione I

Love Norcia, creata


da un gruppo di cittadini e imprenditori
umbri che rappresenta la voglia di una co-

munit di continuare
a vivere in quei luoghi unici al Mondo.
E stata una giornata
magnifica sottolinea

giorni che vanno


dal luned al venerd, sono diverse
le zone nel CPD di
Siracusa che vedono la presenza
contemporanea di
due
portalettere
nella stessa zona...
ma dove lo troviamo questo scritto
nellaccordo? questo si che una
grande vittoria sindacale.
Nel
CPD
Di
Siracusa si conta
un numero di CTD
che da anni non
si rilevava, oltre a
trasferimenti e distacchi vari VIVA
labbondanza, ma
con tutto questo
perch il sabato si
fa anche lo straordinario.
Slc Cgil Siracusa,
azzarda una riflessione, ma cosa
non funziona ?
aumentata a dismisura la corrispondenza? NO, i dati

aziendali
dicono
che vi una riduzione della corrispondenza.
I portalettere presenti non recapitano il corriere? NO
nel CPD di Siracusa
sono attivi: Due A
1, UN A2, Un B,
Due CSP, e da alcuni giorni anche
un referente della
Ram ... che controllano giornalmente,
anche, il prodotto
in uscita oltre che al
rientro ecc, ecc,
ecc
Sembra chiaro ma
forse solo a SLC
CGIL Siracusa che:
Il progetto a giorni
alterni cos come
redatto non funziona.
Si chiede la revisione di un progetto
che non garantisce
la qualit del servizio di recapito e neanche i dettami che
lAGCOM,
aveva
richiesto.

quello che anche il


presidente Ascom di
Norcia perch siamo stati accolti come
se ci conoscessimo
da una vita. Ho notato
nei bambini, nellamministrazione comunale e in tutto lo staff
organizzativo un senso di fraternit che
vale pi di ogni altro
commento. Modica e
Norcia saranno per
sempre citt amiche.
Grazie veramente di
cuore a tutti, non dimenticher
questa
giornata. Alliniziativa
ha partecipato anche
la Federazione Italiana Scherma nella
persona del suo presidente Giorgio Scarso:
A Norcia la nazionale
di casa. Tante volte
siamo stati ospiti nei
nostri ritiri prima di
Mondiali e Olimpiadi.
Siamo rimasti molto
colpiti dopo il sisma
che lha ferita cos profondamente. Vedere
per tanti bambini

che hanno comprato


il cioccolato modicano mi ha riempito il
cuore di orgoglio e mi
fa ben sperare per
il futuro, perch loro
sono il nostro futuro.
Il Sindaco di Modica,
Ignazio Abbate, ha
ringraziato tutti i partecipanti
dicendosi
orgoglioso dei suoi
piccoli
concittadini:
Mi sono commosso
durante la consegna
dei cuori da parte dei
bambini ad Alberto
Allegrini. Negli occhi
dei bambini ho visto
la voglia di aiutare il
prossimo, la solidariet verso una citt
a loro sconosciuta
ma che hanno imparato ad amare anche
grazie al lavoro dei
loro insegnanti, oggi
magnifici nel collaborare a questo evento.
Miglior modo di dare
il via a ChocoModica
non poteva esserci.
Modica e Norcia per
sempre vicine.

Speciale 10

Sicilia 8 DICEMBRE 2016, GIOVED

8 dicembre 2016, gioved

Probabilmente gi stata scritta la parola


fine sullospedale Trigona di Noto

uello della sanit diventato


oggi uno dei settori dove si continua
ad andare avanti
con i paraocchi.
E un comportamento assurdo se
si pensa che in
gioco c la salute
di tutti i cittadini.
Dopo le note problematiche legate
al Muscatello di
Augusta, a breve la stessa sorte
toccher al Trigona di Noto, il cui
pronto soccorso
a rischio di soppressione con gravi ripercussioni su
tutta la comunit
della zona sud di
Siracusa.
A darne notizia il
Dott. Salvo Vasile,
Segretario provinciale dello S.M.I. (
Sindacato Medici
Italiani) e responsabile provinciale
area medica del
F.V.M.
(Federazione Veterinari e
Medici), che teme
per le sorti dellospedale netino.
Lospedale Trigona di Noto infatti
assolve ad una
funzione
vitale
per una zona che
anche altamente turistica sia per
lattrazione monumentale che offre
che per quella balneare che, specialmente durante
la stagione estiva,
conta migliaia di
ospiti.
Vasile, onde evitare il peggio, sollecita a tal riguardo la deputazione
regionale affinch
attenzioni
con
maggiore incisivit la problematica
e si chiede come
possibile pensare ad una sanit
che possa tenere conto solo ed
esclusivamente
dei budget annuali senza riflettere
sulle reali necessit dei cittadini.

Il Dott. Salvo Vasile, segretario provinciale SMI nonch responsabile provinciale-area


medica- del FVM, su tutte le furie per i continui tagli lineari sulla sanit

Certo,
afferma
Vasile, se sono
riusciti a smantellare diversi reparti del Muscatello di Augusta,
un ospedale che
invece
avrebbe

cuore le sorti della


nostra comunit.
Vasile si chiede
ancora: Perch i
sindaci della zona
sud, a prescindere dalla loro collocazione politica,

strutture sanitarie
gi esistenti?
E che fine hanno
fatto le decisioni
adottate in seno
al consiglio comunale
congiunto,
tenuto lo scorso

le, sembra voler


segnare la temuta
parola fine, nonostante il recente
ammodernamento del suo pronto
soccorso e del suo
reparto maternit.

Vasile, onde
evitare il peggio, sollecita
a tal riguardo
la deputazione
regionale affinch attenzioni
con maggiore
incisivit la
problematica

dovuto essere un
fiore
allocchiello per la nostra
provincia tenuto
conto anche della
sua collocazione
allinterno del pi
grande petrolchimico di Europa,
figuriamoci cosa
pu accadere agli
altri nosocomi. E
naturale pensare
che la classe politica non abbia a

non si coalizzano
a tutela della realt sanitaria locale
manifestando
a
oltranza avverso i
provvedimenti che
tendono a ledere
la
salvaguardia
della salute dei cittadini, come i continui tagli operati
nel settore, compresi il ridimensionamento o la soppressione
delle

settembre a Noto
alla presenza dei
rappresentanti dei
consessi civici di
Noto, Pachino e
Portopalo?
E stata trasmessa
la relazione alla
regione? Se affermativo, c stato
un riscontro?
Alla luce dei fatti
si teme che sullOspedale di Noto, il
governo regiona-

La
presenza
dellelisoccorso,
nonch la collocazione
favorevole del Trigona
rispetto ai Comuni della zona sud
della
provincia,
Rosolini, Pachino
e Portopalo, dovrebbe far pendere lago della
bilancia a favore
del Trigona, ma
si sa che sulla

sanit si continua
ad andare avanti
imprimendo tagli
lineari sulla carta
anzich sforzarsi
di guardare la realt e soprattutto
le esigenze della
popolazione.
Per il cittadino di
Pachino, ad esempio, pi agevole
rivolgersi
allospedale di Noto
anzich a quello di Avola e di
Siracusa.
Pensiamo ai casi
gravi, dove il minuto fa la differenza.
Per le superiori considerazioni
credo sia indifferibile
indirizzare
adeguatamente la
protesta
perch
si trovi la soluzione idonea per far
fronte alle molteplici problematiche
sanitarie della nostra realt territoriale.
Per fortuna, non
solo problemi irrisolti.
Accade difatti che
qualche vittoria si
ottenga. Nella funzione di segretario
provinciale dello
SMI Vasile riuscito a far in modo
che tra non molto
a Testa dellAcqua
possa finalmente
essere operativo
un presidio dove
un medico di base
potr assicurare il
previsto supporto
sanitario giornaliero e garantire lassistenza sanitaria
in uno studio medico idoneamente
attrezzato. Tutto
ci stato possibile grazie anche al
valido supporto garantito dai dottori
Pino Bruno e Carmelo Garofalo del
Servizio Cure Primarie di Siracusa
e dai colleghi della
F.I.M.M.G. (Federazione
italiana
medici di medicina
generale).

Pagani, missione compiuta. E da


una trasferta che al
Siracusa non ha portato in passato soverchia fortuna arriva
non solo un prezioso
pareggio, ma anche
la conferma del buon
momento che la
squadra sta attraversando. Un pari che
di questi tempi tutto oro, specialmente
se si fa caso al palo
e alla traversa colpiti da Fernando Spinelli, che avrebbero
potuto fruttare la seconda vittoria esterna. Ma quel che ha
impressionato di pi
nella trasferta di marted scorso stata la
sostanziale tenuta di
tutti i reparti, segno
di un ritrovato equilibrio che pu avere
impensabili sviluppi.
A cominciare dalla
partitissima col lanciatissimo Catania
che
pu rappresentare la prova del
nove delle potenzialit della squadra
che, distanziate le
squadre di coda, si
appresta ad entrare
nel novero di quelle che aspirano al
cosiddetto posto al
sole delle prime dieci.
Allantivigilia dellincontro con gli etnei
sono molte, quindi,
le note positive che

Sicilia 11

Sport

Ancora del centravanti Scardina il gol che vale il pareggio

La bella prestazione di Pagani


prologo al derby col Catania

Mentre Sottil prepara lo speciale comitato di accoglienza in vista del big-match con
gli etnei, preoccupano le condizioni di Baiocco, bilanciate per dal ritorno di Giordano
A fianco Fernando
Spinelli, faro del
centrocampo
azzurro.
Sotto, Filippo
Scardina,
lattaccante
aretuseo

potrebbero capovolgere il pronostico che


sulla carta dovrebbe
premiare la squadra
di Pino Rigoli. C
una difesa che non
perde un colpo.
Anche nelloccasione
del gol di Reginaldo,
se non ci fosse stato
un rimpallo favorevole ai padroni di casa,
difficilmente la squadra di Grassedonia
si sarebbe portata
in vantaggio, grazie
ad un Turati che co-

manda da par suo il


reparto, ad un Pirrello che cresce a vista docchio e a due
esterni come Brumat
e Dentice che hanno
imparato a chiudere ermeticamente le
fasce grazie alle doti
di velocit e di anticipo che riescono ad
evidenziare. Cerniera di centrocampo
ammirevole nellinterpretazione delle
fasi di interdizione e
di propulsione, con

Fernando
Spinelli
capace di sfornare una prestazione
di grande spessore tecnico e tattico.
Attacco che ancora realizza meno di
quello che produce,
ma che facendo leva
sul brillante apporto di Valente e di
Catania, riuscito
a risvegliare le sopite doti di matchwinner di Scardina.
Buone note anche
per Dezai, autore a
Pagani di una buona
prestazione, culminata nellazione che
ha prodotto lassist
per il gol del pari.
E se il Catania
convinto, come ha
dichiarato Lo Monaco, di fare una passeggiata al De Simone, dovr fare i conti
con il ritrovato equilibrio degli azzurri
che hanno oltretutto
dimostrato con le
grandi
di sapersi
esaltare.
Armando Galea

Riflettori accesi adesso sul Meeting Internazionale del Galoppo Buoni i primi minuti della formazione di Mangiafico

Ippica, un memorial
targato St Georges
Trova il primo successo siciliano

St Georges Cross che, ribaltando i


pronostici, sigla il Memorial Raffaele Festinesi, a ricordo dell'allenatore romano che ha scritto pagine
importanti dell' ppica siracusana.
Atteso in progresso dal team sui
1100 metri di pista piccola, lallievo di Salvo Campisi, diretto da
Giuseppe Cannarella, beffa per
un tempo di galoppo il positivo
Kekko, che tornato sulla velocit
non delude le aspettative. Scende, invece, di un gradino il podio
My Saxy Week che, dopo la piazza d'onore al debutto sulla pista,
non riesce ad andare oltre la terza moneta. Il Premio Trastevere,
legato allippica nazionale, appannaggio di See You My Friend.
Ritorna a correre con i soggetti di
tre anni e, dopo aver convinto gi
l'ultimo ingaggio, agguanta un meritato atteso successo, a scapito
dal tandem schierato da Marcello
Restuccia: Sopran Cosmic e La
Venezolana. Questi ultimi nellordine completano la terna della reclamare affrontata sul miglio della

pista grande. In sella a See You


My Friend un ispiratissimo Federico Bossa, autore di una tripletta in
giornata. Labile fantino milanese
, infatti, protagonista anche con
Romanian Boy e Bridge Orteip,
nella seconda e nella quarta corsa
del convegno di galoppo in scena
oggi all'ippodromo del Mediterraneo.
Riflettori accesi adesso sul Meeting Internazionale del Galoppo
che oggi con gare di alta livello ed
eventi collaterali, festeggia 21 anni
di passione ippica.

Eurosport Avola-Citt di Canicattini


un pari stretto per gli avolesi

Finisce in parit il derby siracu-

sano tra Eurosport Avola e Citt


di Canicattini. Per quello visto in
campo, il risultato di parit premia la prestazione di entrambe
le squadre anche se i padroni di
casa, possono recriminare per
un penalty sbagliato ad inizio ripresa sul risultato di 1-0. Buoni
i primi minuti della formazione
di Mangiafico, brava a trovare
il vantaggio al 24' graze ad una
splendida azione personale di
Salvatore Basile che, scartati
due uomini in velocit, entra in
area e trafigge Lenares con un
secco diagonale. I biancobl
sembrano controllare bene l'incontro e al 61' hanno una ghiotta
occasione per raddoppiare: Di
Maria viene atterrato in area da
Lenares e per il signor Sampieri
calcio di rigore. Dal dischetto
per Salvatore Basile si fa ipnotizzare dal portiere canicattinese. Al 63 rispondono gli ospite

con Velasco G. che dalla distanza colpisce la traversa. Poco


dopo, Corsico salva in angolo
su Sammito A., ma al 71' il Canicattini trova la rete del pareggio.
La rete del pareggio del Citt di
Canicattini siglata da Di Stefano
al 71', stata realizzata su calcio
di rigore. Al termine della gara
pareggiata con il Citt di Canicattini, il tecnico Tito Mangiafico
"C' amarezza per il pareggio
anche perch se avessimo fatto
il 2-0 su quel rigore sbagliato la
partita sarebbe girata in un altro
modo. Purtroppo non riusciamo
a concretizzare le occasioni e
la grande mole di gioco che riusciamo a creare. Un punto che
muove la classifica ma che non
ci lascia soddisfatti. Dispiace di
non riuscire a trovare equilibrio e
continuit nei risultati. Domenica
prossima a Modica sar dura ma
sicuramente andremo l per giocarcela e fare risultato".

Cultura 12

Sicilia 8 dicembre 2016, gioved

Eseguita lordinazione episcopale


per mons. Giovanni Accolla
D

opo la nomina
del 20 ottobre scorso,
larcivescovo
eletto
Metropolita
di Messina-LipariSanta Lucia del
Mela, mons. Giovanni Accolla, ha
ricevuto ieri pomeriggio limposizione
delle mani da parte
del vescovo consacrante,
mons.
Salvatore
Pappalardo,
arcivescovo metropolita di
Siracusa, alle 16.30
nella Basilica Santuario della Madonna delle Lacrime
a Siracusa. Tra un
mese, il 7 gennaio,
mons. Accolla far
il suo ingresso nella
Diocesi di Messina.
Presenti allordinazione episcopale di
mons. Giovanni Accolla decine di fedeli messinesi e oltre
sessanta sacerdoti
guidati dallamministratore apostolico

Spettacoli

Presenti 24 vescovi, tra cui i cardinali


Paolo Romeo e Francesco Montenegro
mons. Luigi Benigno Papa. Presenti
24 vescovi, tra cui i
cardinali Paolo Romeo e Francesco
Montenegro. Mons.
Accolla celebrer
la sua prima messa
dopo
lordinazione domani, giorno
dellImmacolata,
sempre in Santuario a Siracusa.
La
celebrazione
solenne, durata
quasi due ore. Una
procedura diversa
da quella seguita lo scorso anno
in occasione della
nomina di Corrado
Lorefice ad arcivescovo di Palermo.
In quella circostanza la cerimonia episcopale fu tenuta
nella stessa citt
in cui il sacerdote
stato chiamato a

Un momento dellordinazione episcopale per mons. Accolla.

svolgere il ministero
di capo della chiesa
locale. A reggere
le sorti della chiesa peloritana sar
ancora per 30 giorni lamministratore
apostolico monsi-

fedeli dellarcidiocesi di Messina. Ringrazio il Signore


si legge nel documento - per il dono
dellepiscopato con
il quale Egli mi chiama a vivere la mia

Sicilia 8 dicembre 2016, gioved

Show su Rai 3 Rischiatutto; Caccia Spietata Attualit su Rete 4

Confusi e felici su Rai 1, Nemo - Nessuno escluso su Rai 2


Transformers su Italia 1, Francesco II Papa della gente su Canale 5
Film su Rai 1 alle
21.15 la serie tv
"Confusi e felici"
Anche gli psicanalisti possono cadere
in depressione! Lo
sa bene Marcello,
psicanalista cialtrone e cinico, che
un giorno decide di
chiudersi in casa e
mollare tutto. Questo gesto "estremo"
non viene accolto
bene da Silvia, segretaria di Marcello, che decide di
radunare i suoi pazienti per cercare,
tutti insieme, di farlo uscire dalla crisi.
Su Rai 2 alle 21.10
attualit con il programma "Nemo Nessuno escluso"
Il programma si
presenta come uno
spazio per raccon-

gnor Benigno Luigi


Papa.
Prima di cominciare il suo nuovo incarico, monsignor
Giovanni Accolla ha
scritto una lettera di
saluto, indirizzata ai

vocazione sacerdotale nellesperienza


della successione
apostolica. Lo sento come un dono
bello ma allo stesso
tempo impegnativo.
Ringrazio
anche
Papa Francesco, il
quale, con apostolica sollecitudine ha
voluto provvedere
alla chiesa di Messina. Non nascondo
il timore e il tremore
con i quali mi accingo a questo servizio
ma altrettanto forte la gioia di servire
il Signore nei fratelli
attraverso lannuncio del vangelo e
linsegnamento degli apostoli. La citt
di Messina porta
per la Sicilia e per
il sud. Ancora oggi
la vergine Maria ci
invita ad estendere
la sua benedizione
a tutti coloro che
abitano o fuggono
dai sud del mondo,
dallemarginazione, dalla guerra e
dalla povert. La
sua vicinanza ci dia
sostegno nella costruzione di ponti di
speranza di amore
e di vita nuova attraverso la carit e
la verit.

tare "la realta' attraverso le storie


delle persone. Alla
ribalta e' chiamato
chiunque abbia un
punto di vista, un
sogno e un vissuto da condividere:
scienziati, persone
comuni, professori,
donne e uomini di
spettacolo, scrittori, politici. Nessuno escluso.
Show e gioco su
Rai 3 alle 21.10
con "Rischiatutto"
Il Quiz piu' amato
dagli italiani torna a 42 anni dalla
chiusura di quello
condotto da Mike
Buongiorno. A condurre il programma
sara' Fabio Fazio,
che riproporra' lo
storico format che
ha fatto innamora-

re l'Italia dal 1970


al 1974. Conduce:
Fabio Fazio.
Film western su
Rete 4 alle 21.10 il
programma "Caccia Spietata" approfondimento Gideon
viaggia in solitario
tra le montagne
rocciose a ridosso
della Guerra civile
americana. Ferito
e braccato da un
gruppo di uomini
guidati da Carver,
sfugge ai suoi inseguitori con abilita',
dando luogo a una
caccia all'uomo tra
deserti e praterie.
Vecchi rancori e
storie del passato
esplodono nell'inevitabile faccia a
faccia tra Gideon e
Carver.
Seconda puntata

Cinema a Siracusa Indirizzi utili a Siracusa


AURORA - Belvedere
(0931-711127) ore 18:30 20:30
E' SOLO LA FINE DEL MONDO
PLANET VASQUEZ (0931/414694)
ore 16:00 18:00
UN NATALE AL SUD
ore 18:00 20:00 21:00
LA FESTA PRIMA DELLE FESTE
ODEON - Avola
(0957833939) ore 19:30 21:30
NON C'E' PIU' RELIGIONE

della miniserie su
Canale 5 alle 21.10
con "Francesco Il
Papa della gente"
Dopo la fine della dittatura, Jorge
Bergoglio si allontana dall'Argentina
per quasi due anni
per completare un
dottorato di ricerca
in teologia in Germania; da questa
esperienza
uscir profondamente
cambiato e pronto a
combattere in dife-

TAXI: Stazione centrale T. 0931/69722; Via Ticino


T. 0931/64323; Piazza Pancali T. 0931/60980
PRONTO INTERVENTO:
Soccorso pubblico di emergenza 113;
Carabinieri (pronto intervento) 112;
Polizia di Stato (pronto intervento) 495111;
Vigili del fuoco 481901; Polizia stradale 409311;
Guardia di Finanza 66772; Croce Rossa 67214;
Municipio 451111; Prefettura 729111;
Provincia 66780; Tribunale 494266; Enel 803500;
Acquedotto 481311; Soccorso Aci 803116;
Ferrovie dello Stato (informazioni) 892021;
Ospedali 724111; Centro antidroga 757076;
Pronto Soccorso (ospedale provinciale) 68555; Aids
(telefono verde) 167861061;
Ente Comunale assistenza 60258

sa degli emarginati.
Divenuto Arcivescovo di Buenos
Aires, continuer la
sua opera di evangelizzazione nelle
baraccopoli
che
circondano la capitale Argentina. Il
racconto si conclude con l'indimenticabile serata in cui
Bergoglio
viene
eletto Papa.
Film su Italia 1
alle 21.10 "Transformers" Il pianeta

Cyberton abitato
da due fazioni di
robot
trasformisti : gli autobots,
guidati dal saggio
Optimus Prime e i
Decepticons , comandati dallo spietato Megatron. A
causa della carenza
di carburante che li
alimenta , entrambe le fazioni partono alla ricerca dei
materiali necessari
per creare i cubi di
Energon.