Sei sulla pagina 1di 5

Seghe in pillole

Riccardo Carlesso
27 Aprile 2000

1 Seghe in pillole
1.1 Seno femminile in coordinate polari
Guardandomi intorno mi capitato di vedere tanti seni, tutti diversi tra loro,
e poich sono reduce da uno studio intensivo di microelettronica, non posso
evitare di dirvi quanto mi ha stupito la somiglianza con un transistor BJT.
Non che essi siano simili sicamente, sia chiaro; ci che hanno in comune
la losoa del modello: apparentemente sono tutti uguali tra loro, ma
ad una pi attenta analisi ti accorgi che si dierenziano tra loro - tanto
pi quanto pi il modello complesso. In un modello a due parametri di
un transistor si considerano solo Is e F ; cos facendo si trascura l'eetto
Early: una cosuccia perlopi trascurabile se le altre grandezze in gioco sono
dominanti; a volte per dobbiamo utilizzarlo per modellare situazioni in cui
questa piccola correzione pu fare la dierenza. Qui sta il segreto: saper
modellare tanto meglio un fenomeno quanto pi sono accurati i calcoli che
dobbiamo fare, trascurando eetti che invece non incidono. Il modello pi
semplice che preferisco un modello a due parametri (, cad ) del seno, che
ho denito simpaticamente polari perch sono guarda caso un raggio e un
angolo. Ecco qua i parametri sici che ho ideato:

raggio Ogni mammella assimilabile solo in maniera approssimativa a una


sfera (o meglio una semisfera). Denisco raggio di una mammella
il raggio della sfera osculatrice del seno in un intorno di un punto sucientemente distante dal piano della pancia (che d'ora in poi chiamer
). Questo d un'idea delle dimensioni del seno senza doversi accontentare di una misura discreta tipo terza-quarta-quinta: anzich dire
terza abbondante potremo tranquillamente quanticare: potremo dire
d'ora in poi: guarda l che bel ! Mann, non vedi che avr a malapena
una e?!? (sottinteso in CGS).
1

Seghe in pillole

angolo di cadenza Sia C C il capezzolo di un seno. Sia G il centro della

circonferenza ottenuta intersecando la sfera S calcolata prima e il piano


. Si noti che questo non coincide necessariamente con il centro O
della sfera S. Ebbene denisco angolo di cadenza cad l'angolo tra
la normale a uscente da G e la retta congiungente G a C. Questo
ovviamente d una stima di quanto il seno sia cadente. Sono stati
osservati casi di cad negativo! Inutile dire che questo parametro
dinamico; soprattutto pu essere aggiustato con reggiseni onde (c'era
bisogno di dirlo?) suggerisco che in laboratorio venga misurato a seno
nudo.

eccentricit Alcune coppie di mammelle dieriscono lievemente in . Queste


variazioni sono di solito minime e non chiedono una ridenizione di
questo parametro: tutt'al pi potremo imporre che il di un seno
sia posto uguale alla media aritmetica dei r delle singole mammelle.
Deniamo invece eccentricit del seno il rapporto tra dx e il sx .

prominenza Riprendendo il punto 2, notiamo che non sempre O e G G


coincidono: questo vale solo nel caso di seno ideale. Questo discostamento dalla idealit lo chiameremo prominenza : non altro che il
distaccamento della sfera dal piano della pancia. Particolarmente sig.
nicativa sar la prominenza specica = , pi comoda in quanto
adimensionale e pi equa perch una ragazza molto alta e dimensionalmente prominente avr TUTTI i suoi parametri enfatizzati mentre
i rapporti tenderanno a mantenersi costanti. Inutile dire che i Greci avranno sicuramente introdotto degli standard ANSI sui parametri
ideali, ma purtroppo non ne sono giunto a conoscenza.

distanza bipolare Come ben sanno gli acionados, la distanza tra due seni

pu variare: alcuni hanno un discreto spazio vuoto in mezzo altri si


toccano ben bene. Devo dunque denire anche la distanza bipolare
b tra Gsx e Gdx . Di per s inutile, serve per a introdurre un utilissimo
parametro:

spazio di Pearl Drops Denisco lo spazio di Pearl Drops pd =. b 2:


questo rappresenta lo spazio libero tra i due seni, utile ai ni dei calcoli
per moti con attrito di sfregamento: inutile dire che con qualche integrale di supercie che non star qui a specicare si potr banalmente
calcolare la supercie contro cui sfrega un generico cilindro di raggio
0 e cos calcolare l'energia dispersa a partire dagli attriti. Inutile dire
che anche in questo caso pregnante (che bel doppio sesso anglofono!),
ancor pi che pd , il coeciente di Pearl Drops pd denito banalmente
2

Seghe in pillole
come pd / che ha ancora una volta il vantaggio dell'adimensionalit,
ovvero di trascendere le dimensioni precipue della donna in esame.

mobilit Deniamo anche la mobilit s =. max , ove max banalmente


.
denito come max = max{|L |, |H |}. Questa rappresenta la massima
divergenza del capezzolo dal punto = 0.

Ma veniamo a qualche previsione (d'altronde modelliamo la realt al ne


di fare delle previsioni, no?). Il volume di un seno uguale al volume di
una sfera di raggio cui togliamo una calotta sferica di altezza ( ) che
in particolare sar una semisfera se = 0.
Z

(43 + 2 ( 3)),
(1)
3
+
risultato del quale non sono sicurissimo ma che mi lascia ben sperare
poich i conti tornano per = 0 e = . Di qui poi banale stimare la
massa del seno in questione:
V =

(2 2 )d =

m = s V + mc0 ,

(2)

con s corrispondente alla densit di un seno (approssimabile a 0.8 visto


l'alta quantit di grasso), V al volume poc'anzi calcolato e mc0 alla massa
(peraltro trascurabile, di solito) a riposo del un capezzolo, che purtroppo ad
un'analisi pi attenta dev'essere funzione sia della velocit cui sottoposto
(di solito piccola) e alla temperatura cui :

1 + T
T0

mc = mc0
(3)
1 2
con mc0 uguale alla massa a velocit nulla e temperatura ambiente del
capezzolo in questione, T0 temperatura ambiente, T variazione rispetto a
tale temperatura, velocit fratto velocit della luce ( = vc ). Supponiamo
ora di studiare la dinamica del corpo supposto rigido (ci preoccuperemo poi
pi avanti di stimare come l'eettiva non-rigidit del corpo alteri il moto),
supponendolo un corpo esteso rigido con massa e momento d'inerzia sottoposto alle sole forza peso (applicata al baricentro O) e momento elastico di
ritorno M0 che modella il banale fatto che un seno incurvato verso il basso
tende a tornare alla posizione di riposo con una forza (o meglio un momento)
pressoch lineare in cad . La cosa interessante che, oltre alla dinamica, annullando la derivata del potenziale possiamo agevolmente calcolare l'angolo
di riposo cad che abbiamo introdotto come parametro. Ebbene, quest'angolo,
per esempio, dovr essere positivo eppure in realt ne troviamo anche di negativi, come mai?!? Ebbene il nostro modello assimila un seno a una porzione
3

Seghe in pillole
di cerchio e assume il capezzolo (sul quale calcolato l'angolo rispetto alla
normale alla pancia) massimamente distante dalla pancia se non sottoposto
a forze peso. La realt ben diversa e si sperimentano posizioni di ogni tipo:
potremo poi introdurre l'eccentricit d'angolo capezzolare c che sar la
banale dierenza tra cad e 0 . Calcoliamo anzitutto il momento d'inerzia di
una porzione di sfera rispetto alla componente orizzontale della giacitura del
piano della pancia applicata al punto G della pancia (ho cos univocamente
determinato l'asse di rotazione su cui intendo sottoposto il momento di 'rientro'). Poich il calcolo sarebbe troppo oneroso (massa - e quindi anche dm funzione di , che assume valori di arcocoseni incasinatissimi...) calcoler
l'integrale supponendo il seno una sfera pesante con asse spostato rispetto al
baricentro O di L. Cos facendo sto maggiorando I di quella calotta che n
ora avevo trascurato (per ovviare all'inconveniente possiamo poi migliorare
la stima di I ponderandolo, chess, per un 0.8 0.9). Ecco allora che tramite
Huyghens-Steiner il problema diventa banale:
Z

3
3
r2 dm ' I0 + M 2 = M 2 + M 2 = M ( 2 + 2 )
5
5
Calcoliamo ora il potenziale e l'energia cinetica:

(4)

I=

U () = M0 + mgy0 = M0 + mg sin = mgL(sin k)

T () = 12 I 2 = 12 M ( 35 2 + 2 )2
Dalla relazione:

d T
T
U

=
,
(5)
dt

ben nota dalla Meccanica Razionale, otteniamo l'equazione del moto:


I + mg(1 cos ) = M0

(6)

(credo!). E il punto di riposo:

U 0 () = mg(cos k) 0 = arccos(k) = arccos(

mg
)
M0

(7)

Ove in particolare se mg > M0 non esistono soluzioni (avremo allora


cadenza massima e considereremo 0 = 2 ). In realt ci sono delle condizioni
di conne: non supera mai 2 soglie che chiameremo L e H (rispettivamente
soglia bassa e alta).
1 denendo

.
k=

M0
mg .

Seghe in pillole
Non mi viene in mente altro.
PS. E' gradito uno schizzo di ci che ho scritto sul seno per ssare meglio
l'idea (.jpg, .gif, .sbur). Grazie.