Sei sulla pagina 1di 8

$66,67(1=$,1)(50,(5,67,&$,121&2/2*,$ 

i>viiV>V}>
V
i] >`>*i}

,ADIAGNOSIDINEOPLASIAPROVOCANELLINDIVIDUOENELLASUAFAMIGLIAUNASERIEDICAM
BIAMENTI CHE COINVOLGONO NON SOLO LASPETTO EMOTIVO ED AFFETTIVO MA ANCHE QUELLO
RELAZIONALEDELLAVITAQUOTIDIANA,APROGNOSI SPESSOINFAUSTA LANECESSITDISOTTOPORSI
ADINDAGINISTRUMENTALIEAPROCEDURETERAPEUTICHEAGGRESSIVE DAUNPUNTODIVISTASIA
lSICOCHEEMOTIVO RICHIEDONOAGLIOPERATORISANITARICHELAVORANOINAMBITOONCOLOGICO
IMPEGNOEPREPARAZIONEADEGUATIALLASSISTENZADELPAZIENTENEOPLASTICO
,INFERMIERELOPERATORESANITARIOPIASSIDUOINCORSIA ALUISIRIVOLGEILMALATOPER
CHIEDEREINFORMAZIONI STABILIRECONTATTICONILMEDICO PERESSERERASSICURATOSUISINTOMI
PERAVEREUNAPRESENZACOSTANTENEIMOMENTIDIANSIA0ERTALIMOTIVI LASTRETTACOLLA
BORAZIONETRAMEDICO INFERMIEREEPAZIENTEALLABASEDIOGNIPROGRAMMADIAGNOSTICO
ETERAPEUTICO#OMUNICAREEFORNIRELACERTEZZADIPOTERCONTARESUPERSONALEMEDICOE
PARAMEDICODISICURAPROFESSIONALITHALOSCOPODIOTTENERELAMASSIMACOLLABORAZIONE
DELPAZIENTEEDEIFAMILIARI

,ELEGGI
,AlGURADELLINFERMIERE INOTTEMPERANZAALDECRETO SIPONECOMEPROFESSIO
NISTAALQUALESONOSTATERICONOSCIUTELAPIENARESPONSABILITEDAUTONOMIAINRELAZIONE
ALLE FUNZIONI PREVENTIVE CURATIVE RIABILITATIVE ED EDUCATIVE CHE RICADONO SOTTO LA SUA
COMPETENZAECHESIACCORDANOCONQUELLEDELMEDICOEDEGLIALTRIOPERATORISANITARICONI
QUALIINSTAURAUNRECIPROCORAPPORTODICOLLABORAZIONESUUNPIANODIPARITDISCIPLINARE
ETICAEDEONTOLOGICA)LCODICEDEONTOLOGICOINFERMIERISTICO INFATTI TRACCIADELLENORME
DICOMPORTAMENTOGENERALI REGOLANDONONSOLOIRAPPORTICONLAPERSONAASSISTITA MA
ANCHECONICOLLEGHIEGLIALTRIOPERATORISANITARI ELE)STITUZIONI
,ALEGGESTABILISCEILDElNITIVOSUPERAMENTODELLACONDIZIONEDIAUSILIARIT INDIVI
DUANDOILCAMPOSPECIlCODIATTIVITERESPONSABILITDELLAPROFESSIONEINFERMIERISTICA
)LRICONOSCIMENTODELLAUTONOMIADELLAlGURADELLINFERMIEREPROFESSIONALESILEGA
ALLACQUISIZIONEDAPARTEDIQUESTULTIMODIUNAPIENARESPONSABILITPROFESSIONALE COME
DISCIPLINATODALLALEGGE SECONDOLAQUALEGLIOPERATORIDELLEPROFESSIONISANITARIE
INFERMIERISTICHESVOLGONOCONAUTONOMIAPROFESSIONALEATTIVITDIRETTEALLAPREVENZIONE
ALLACURAESALVAGUARDIADELLASALUTEINDIVIDUALEECOLLETTIVAINTALEQUADRO LO3TATOELE
2EGIONIPROMUOVONOLAVALORIZZAZIONEELARESPONSABILIZZAZIONEDELLEFUNZIONIEDELRUOLO
DELLEPROFESSIONIINFERMIERISTICHEALlNEDICONTRIBUIREALLAREALIZZAZIONEDELDIRITTOALLA
SALUTE)NOLTRE LALEGGEEMANALINEEGUIDAPERLATTRIBUZIONEINTUTTELEAZIENDE
SANITARIEDELLARESPONSABILITEDELLAGESTIONEDELLEATTIVITDIASSISTENZAINFERMIERISTICA
EDELLECONNESSEFUNZIONI INCENTIVANDOLAREVISIONEDELLORGANIZZAZIONEDELLAVORO IN
UNOTTICADIPROMOZIONEDIMODELLIDIASSISTENZAPERSONALIZZATA
.ELLAMBITOONCOLOGICOSPECIlCO LACONOSCENZADAPARTEDELLINFERMIEREDELLEMALATTIE
NEOPLASTICHEEDEGLIINTERVENTITERAPEUTICIILPRIMOFONDAMENTALEREQUISITOPEROFFRIRE


 21&2/2*,$0(',&$35$7,&$

4ABELLA2EQUISITIDELNURSINGONCOLOGICO
-OTIVAZIONE
#OMPETENZAEDESPERIENZAPROFESSIONALE
5MANITEDEMPATIA
#APACITORGANIZZATIVA
#APACITRELAZIONALI
#APACITDILAVORODIGRUPPO

AL PAZIENTE UNASSISTENZA ADEGUATA ,APPROCCIO TERAPEUTICO COMBINATO ALLA PATOLOGIA


NEOPLASTICARICHIEDEUNAPREPARAZIONEINFERMIERISTICASPECIALIZZATAPERLEDIVERSEFASI
DELPROGRAMMADICURA)NQUESTOAMBITOSICOLLOCANOLACQUISIZIONEDELLENECESSARIE
CONOSCENZE LARESPONSABILITNEICONFRONTIDELPAZIENTE LACOMPETENZA LAPROFESSIONALIT
LARICERCA4ABELLA 
)LRAPIDOECONTINUOSVILUPPODELLAMEDICINAED INGENERALE DELLECONOSCENZEBIOMEDICHE
NONCHLACCRESCERSICONTINUODELLEINNOVAZIONITECNOLOGICHEEDORGANIZZATIVE RENDONO
SEMPREPIDIFlCILEPERLOPERATORESANITARIOMANTENERSIAGGIORNATO
)L$, CHEHAISTITUZIONALIZZATOANCHENELNOSTROPAESEL%DUCAZIONE#ONTINUA
IN-EDICINA%#- HAPREVISTOLOBBLIGATORIETDITALEAGGIORNAMENTOFORMATIVOPERTUTTO
ILPERSONALESANITARIO COMPRESALAlGURADELLINFERMIEREPROFESSIONALE)PROGRAMMIDI
%#-COMPRENDONOLINSIEMEORGANIZZATOECONTROLLATODITUTTEQUELLEATTIVITFORMATIVE
SIATEORICHECHEPRATICHE RIVOLTEALPERSONALESANITARIO VALUTATIINMODODAGARANTIREQUA
LITEUTILITDEGLISTESSIALPROFESSIONISTA,A#OMMISSIONENAZIONALEPERLA&ORMAZIONE
#ONTINUAHAINFATTIILCOMPITODIDElNIREICREDITIFORMATIVICHEDEVONOESSEREMATURATI
DAGLIOPERATORIINUNDETERMINATOARCODITEMPOEIREQUISITIPERLACCREDITAMENTODEI
SOGGETTIPUBBLICIEPRIVATICHESVOLGONOATTIVITFORMATIVE

)RUOLI
)LRUOLODELLINFERMIEREPUESSERECHIARAMENTEDISTINTOTRALIMPEGNORELATIVOALSUP
PORTOPERILPAZIENTEEQUELLOAFFERENTEALMEDICOEALLASTRUTTURAOSPEDALIERA4ABELLA
 
) 2APPORTOTRAINFERMIEREEPAZIENTE,ADIAGNOSIEITRATTAMENTIDELLENEOPLASIE
SONOEVENTITRAUMATICICHEAGISCONOSUUNSOGGETTOCONUNASTRUTTURAPSICOLOGICA
ORGANIZZATAEDETERMINANOUNAGRAVESITUAZIONEDISTRESSSIAlSICOCHEPSICHICO

4ABELLA2UOLODELNURSINGONCOLOGICO
3UPPORTOPERILPAZIENTE
%DUCAZIONE
#ONTROLLOEGESTIONEDEISINTOMI
#OMUNICAZIONE

3UPPORTOPERILMEDICOSTRUTTURA
6ERIlCADELLATOSSICITEDELLAQUALITDIVITA
#ONTROLLODEIPARAMETRIVITALI
#ARTELLAINFERMIERISTICA
4RASMISSIONEDEIDATI
2ICERCAEAGGIORNAMENTOSCIENTIlCO
$66,67(1=$,1)(50,(5,67,&$,121&2/2*,$ 

4ABELLA3UPPORTOPERILPAZIENTE
#OMUNICAZIONE
&AVORIRELACOMUNICAZIONECONILPAZIENTEELAFAMIGLIA
#OORDINARELENECESSITGESTIONALI
6ALUTAREGLIASPETTISOCIALIEDEMOTIVIDELPAZIENTEEDELLEFAMIGLIE
2EPERIBILITTELEFONICA

)NQUESTAMBITO LARELAZIONEINFERMIERE PAZIENTEUNEVENTOCENTRALENELLASSI


STENZAINFERMIERISTICACOMERICORDAILCODICEDEONTOLOGICOhLINFERMIEREASCOLTA
INFORMA COINVOLGE LA PERSONA E VALUTA CON LA STESSA I BISOGNI ASSISTENZIALIv
1UESTOTIPODIRELAZIONEPROFESSIONALEUNOSTRUMENTOIMPORTANTEADISPOSIZIONE
DELLINFERMIERE ATTRAVERSOILQUALERESTITUISCEALLAPERSONAASSISTITAAUTONOMIA
DIGNIT RESPONSABILITESTIMADIS4ABELLA ,ARELAZIONEDIAIUTOUN
PARTICOLARETIPODIRELAZIONE CHEPUFARUSODITECNICHEEABILITSPECIlCHEDI
COUNSELLINGINFERMIERISTICO CHEPERMETTEALSOGGETTODIAFFRONTARELACRISIDELLA
MALATTIA LOAIUTAELOINCORAGGIAAQUEICAMBIAMENTIDISTILIDIVITANECESSARIPER
RIPRISTINAREOMANTENERELASALUTE
0ER POTER SVOLGERE TALE COMPLESSO COMPITO ASSISTENZIALE LINFERMIERE DEVE
OSSERVAREINPRIMOLUOGOIPRINCIPIDELNURSING APPROPRIANDOSIDITRECARATTERI
STICHEFONDAMENTALIILPOSSESSODICONOSCENZETEORICHEAGGIORNATEILSAPERE
ILPOSSESSODIABILITTECNICHEOMANUALIPERPORLEINESSEREILSAPERFARE IL
POSSESSODICAPACITCOMUNICATIVEERELAZIONALIINGRADODIGUIDAREILRAPPORTO
CONILPAZIENTEECONIFAMILIARIILSAPERESSERE 
3IPUPERTANTOCHIARAMENTECAPIREILRUOLODIPRIMARIAIMPORTANZACHELACO
MUNICAZIONEASSUMENELRAPPORTOTRAMALATOONCOLOGICOEPERSONALESANITARIO
)DIVERSIRUOLIDELMEDICOEDELLINFERMIERE INTERGRATIINUNPROGETTOCOMUNE
OPERANO PER IL MASSIMO SODDISFACIMENTO DEI BISOGNI CHE IL SISTEMA PAZIENTE
FAMIGLIAPUPRESENTAREINOGNIMOMENTODELLITERTERAPEUTICO
)) 3UPPORTOPERILMEDICOELASTRUTTURA,APROFESSIONEINFERMIERISTICADEVEASSI
CURAREILMIGLIORAMENTODELLECONDIZIONIORGANIZZATIVEINCUISIEROGALASSISTENZA
ATTRAVERSOLAREALIZZAZIONEDIUNAPPROCCIOCENTRATOSULBENElCIARIODELLECUREIN
TUTTOILPROCESSOASSISTENZIALE INUNCLIMACOLLABORATIVOECOLLEGIALESULLABASEDI
IDONEECONDIZIONIDILAVORO,INFERMIERECOLLABORAATTIVAMENTENELLORGANIZZA
ZIONEDELSERVIZIODIASSISTENZAINMODODAGARANTIREUNACONTINUITDICURA NELLO
SVILUPPODIUNAMBIENTELAVORATIVOCHEPERMETTEDIMASSIMIZZAREILPOTENZIALEDI
OGNISINGOLOOPERATORE CONTRIBUENDOALPERSEGUIMENTOCOSTANTEDELLECCELLENZA
ASSISTENZIALE,ESPERIENZACLINICO SPERIMENTALEDELLAGESTIONEDELLEUNITOPERATI
VEACONDUZIONEINFERMIERISTICARImETTELAFFRANCAMENTOGRADUALEECOSTANTEDELLA
lGURAINFERMIERISTICADAQUALSIASISUBALTERNIT!TTRIBUISCE INFATTI ALCOORDINATORE
DELLUNITLARESPONSABILITORGANIZZATIVAEGESTIONALEDELLINSIEMEDELLERISORSE
NECESSARIEAGARANTIREILPROCESSODINURSINGCONILQUALEASSICURAREEDINTEGRARE
SULVERSANTEASSISTENZIALE ILPROGRAMMACLINICODElNITODALMEDICO RESPONSA
BILENELLESUECOMPONENTIDIAGNOSTICA TERAPEUTICAERIABILITATIVA)NQUESTOSI
SOSTANZIAILCONCETTODIQUIPE CIOUNSISTEMAMULTIDISCIPLINARECARATTERIZZATO
DALLACOLLABORAZIONEATTIVATRALEVARIElGUREPROFESSIONALIEDALLINTEGRAZIONEDI
DIFFERENTICOMPETENZE&IG ,ACOMPLESSITDEIREGIMICHEMIOTERAPICI
LA SOlSTICATA ASSISTENZA CHE VIENE RICHIESTA PER AFFRONTARE I RELATIVI PROBLEMI
CLINICI LASEMPREMAGGIORENECESSITDISUPPORTOPSICO SOCIALEEDEDUCATIVOAL
 21&2/2*,$0(',&$35$7,&$

&IG3UPPORTOPERILMEDICOELASTRUTTURA

PAZIENTENEOPLASTICO IMPLICANOUNAMAGGIORERESPONSABILITDELCOINVOLGIMENTO
INFERMIERISTICOSIASOTTOILPROlLOEDUCAZIONALE4ABELLA CHEPERILCONTROLLO
ELAGESTIONEDEISINTOMI4ABELLA 
))) 0RATICAINFERMIERISTICAINONCOLOGIA,ATTIVITPRATICADELLINFERMIEREINON
COLOGIA RIGUARDA MOLTEPLICI ASPETTI ALCUNI DEI QUALI MERITANO UNA PARTICOLARE
ATTENZIONE
! -ANIPOLAZIONEDEIFARMACI,AMANIPOLAZIONEDEIFARMACIANTIBLASTICI
ESPONEILPERSONALEINFERMIERISTICOALRISCHIODICONTAMINAZIONEACCIDENTALE
DURANTELEDIVERSEFASIDISTOCCAGGIO PREPARAZIONE SOMMINISTRAZIONEESMAL

4ABELLA3UPPORTOPERILPAZIENTE
%DUCAZIONE
)NTERAZIONECONILPAZIENTEELAFAMIGLIASULLAPREVENZIONE
DEITUMORI
DEISINTOMI
DEGLIEFFETTICOLLATERALI

)NFORMAZIONESUDIETA STILEDIVITA FARMACI ECC


$ESCRIZIONECHIARADELLEPROCEDUREDIAGNOSTICHEETERAPEUTICHE

4ABELLA3UPPORTOPERILPAZIENTE

#ONTROLLOEGESTIONEDEISINTOMI

$OLORE
.AUSEAEVOMITO
3TOMATITEEMUCOSITE
3TIPSIEDIARREA
&ATIGUE
&EBBRE
$ERMATITI
6ASCULITIESTRAVASO
!NSIA DEPRESSIONE INSONNIA
$66,67(1=$,1)(50,(5,67,&$,121&2/2*,$ 

TIMENTO RENDENDOPERTANTONECESSARIALAPPLICAZIONEDINORMESPECIlCHEDI
TIPOPROTEZIONISTICO.ELCORSODELLATTIVITLAVORATIVA LOPERATORESANITARIO
PUVENIREACONTATTOCONQUESTESOSTANZEPERINALAZIONE CONTATTODIRETTOCON
CUTEEMUCOSE INGESTIONEDICIBIEBEVANDECONTAMINATE'LIEFFETTITOSSICI
CHEPOSSONOCONSEGUIREALLESPOSIZIONESIDISTINGUONOINA EFFETTIABREVE
TERMINE CHEINTERESSANOSOLITAMENTELACUTE LEMUCOSEOCULARIEDELTRATTO
AEREOSUPERIORE MACHEPOSSONOANCHEDETERMINARELACOMPARSADISINTOMI
SISTEMICIQUALICEFALEA VERTIGINI NAUSEA VOMITO ASTENIAB EFFETTIAMEDIO
ELUNGOTERMINESTUDISUANIMALIECOLTURECELLULARIHANNOCONFERMATOGLI
EFFETTIMUTAGENIECANCEROGENIDEIFARMACIANTIBLASTICI2IGUARDOACI ALCUNI
STUDIHANNORILEVATOUNAMAGGIORRISCHIODIABORTOPERLEINFERMIEREPREPO
STEALLAMANIPOLAZIONEDEICHEMIOTERAPICI)NOLTREALCUNIDATIRETROSPETTIVI
SEMBRANOINDICAREUNAUMENTODELLINCIDENZADINEOPLASIEEMATOLOGICHENEL
PERSONALEINFERMIERISTICOADDETTOALLASSISTENZAONCOLOGICA
,ATTENZIONEVERSOILPROBLEMARIGUARDANTELACORRETTAESICURAMANIPOLAZIONE
DEIFARMACIANTIBLASTICIPIUTTOSTORECENTE)L$,EQUIPARALE!ZIENDE
SANITARIEEOSPEDALIEREALLEALTREAZIENDEOVESISVOLGONOATTIVITLAVORATIVEA
RISCHIO UNIFORMANDOLEATTIVITDIPREVENZIONEEGLIINTERVENTIBUROCRATICIE
ORGANIZZATIVIEDINDIVIDUANDOLERESPONSABILITSPECIlCHE)NOLTREVENGONO
IDENTIlCATIIPROGRAMMIDIFORMAZIONEEDINFORMAZIONECOMEIMPORTANTI
STRUMENTIDELLAPREVENZIONEDEIRISCHIOCCUPAZIONALIECOMEOBBLIGODEL
DATOREDILAVORO NELLACONVINZIONECHELACOSCIENZARESPONSABILEDELRISCHIO
FONDAMENTODELLADISCIPLINAPROTEZIONISTICA
6ENGONOINDIVIDUATICOMEOBBLIGATORI$ISPOSITIVIDI0ROTEZIONE)NDIVIDUALI
$0) CONREQUISITICHERISPONDONOAL$, RECANTILAMARCATURA
#% CHENECONSENTELALIBERACIRCOLAZIONETRATUTTIGLI3TATIMEMBRIDELLA
#OMUNIT%UROPEA
)NPRIMOLUOGOLAPREPARAZIONEDEVEESSEREEFFETTUATASOTTOCAPPAAmUSSO
LAMINAREVERTICALEDICLASSE))$,FEBBRAIO ILPIANODILAVORO
DEVEESSERESEMPREASETTICOESICUROPERLOPERATOREEPERILPRODOTTOlNALE
)LLOCALEDOVEAVVIENELAPREPARAZIONEDEVEESSEREDOTATODIPAVIMENTOE
PARETIDIMATERIALEPLASTICOIN06#ELETTROSALDATO FACILMENTELAVABILE PER
EVITAREPENETRAZIONEDIPOLVERIELIQUIDIINOLTRENECESSARIODISPORREDIUNA
ZONAlLTRO ALlNEDIMANTENEREISOLATOILLOCALEDIPREPARAZIONEDAQUELLODI
ALLESTIMENTO EDIUNPUNTODIDECONTAMINAZIONE COSTITUITODAUNLAVANDINO
APEDALE UNADOCCIADEMERGENZAEDAUNLAVAOCCHIDISICUREZZA
2IGUARDOI$0) QUESTICONSISTONOINGUANTIMONOUSOINLATTICEPESANTE CAMICI
MONOUSODIADEGUATALUNGHEZZAEDIMPERMEABILIT MASCHEREDIPROTEZIONE
DELLEVIEAEREEDOTATEDIlLTRIADEGUATI OCCHIALIEVISIEREDOTATIDIPROTEZIONE
LATERALE CUFlEMONOUSO TELINIASSORBENTI SOVRASCARPEMONOUSO
2IGUARDOLALLESTIMENTOELASOMMINISTRAZIONEDEIFARMACI ISETINFUSIONALIDI
SICUREZZADEVONOCONSENTIREUNSISTEMACHIUSODICOLLEGAMENTODIPISACCHE
INFUSIONALI ILCUISCOPODIRIDURREALMINIMOILNUMERODICONNESSIONIAPERTE
CHEPOTREBBERODETERMINAREILRISCHIODIPERDITEEDISGOCCIOLAMENTODAISET
INFUSIONALI
" 3OMMINISTRAZIONEDEIFARMACI,ADEGUATEZZADELLASOMMINISTRAZIONEDEI
FARMACICOSTITUISCEUNAPROBLEMATICACENTRALEDELLASSISTENZAINFERMIERISTICA
LECUICOMPONENTIPRINCIPALI CIOANALISIEDIDENTIlCAZIONEDEIPROBLEMIDEL
PAZIENTE SONOILLUSTRATENELLA4ABELLA
 21&2/2*,$0(',&$35$7,&$

4ABELLA3UPPORTOPERILMEDICOELASTRUTTURA

4OSSICITEQUALITDIVITA
6ERIlCAEVALUTAZIONEDELLATOSSICIT
6ALUTAZIONEDELLAQUALITDIVITA
#ONTROLLODELLASCHEDULADITRATTAMENTO
#ONTROLLOEMONITORAGGIODEIPARAMETRIVITALI

,INFERMIEREINCARICATODIFORNIREALPAZIENTESPIEGAZIONISULLEMODALITDI
SOMMINISTRAZIONEESUIPROBABILIEFFETTICOLLATERALIDEIFARMACIESULLEPROCE
DURELABORATORISTICHEEDIAGNOSTICHEPERLAPREVENZIONEEILMONITORAGGIODEGLI
EFFETTICOLLATERALI1UESTIULTIMISIVERIlCANOSOPRATTUTTOACARICODEITESSUTI
NORMALIDOTATIDIUNRAPIDOTEMPODIRADDOPPIAMENTO,AMIELODEPRESSIONE
LALOPECIA LANAUSEA ILVOMITO LAMUCOSITE LAFATIGUE LADIARREA LASTERI
LITSONOGLIEFFETTICOLLATERALIOSSERVATIPIFREQUENTEMENTE,ACONOSCENZA
DEGLIAGENTIUTILIZZATIELATTENTOMONITORAGGIODELLEFUNZIONIORGANICHENE
PERMETTONOUNPRECOCERICONOSCIMENTO
,ACHEMIOTERAPIAPUESSERESOMMINISTRATASECONDOVARIEMODALITPERVIA
ORALE SOTTOCUTANEA INTRAMUSCOLARE ENDOVENOSA INTRAPERITONEALE INTRARE
TERIOSA INTRATECALE,AVIAPIUTILIZZATACOMUNQUEQUELLAENDOVENOSA
/LTREALLATOSSICITDORGANOESISTEMICA LASOMMINISTRAZIONEDEIFARMACI
ANTINEOPLASTICIPUDETERMINAREUNATOSSICITLOCALESTRAVASI mEBITI ALLERGIA
DACONTATTODIFONDAMENTALEIMPORTANZA ECOMPETENZASPECIlCADELLIN
FERMIERE SCEGLIERELAREGIONEDIINFUSIONECOMPATIBILECONILMINORDANNO
LOCALEEFUNZIONALE,ORDINEDISCELTAPREVEDELAVAMBRACCIO ACAUSADEL
LABBONDANZADELTESSUTOMOLLEEDELLADISTANZADALLEARTICOLAZIONI LAFOSSA
CUBITALE ILDORSODELLAMANOCONSIGLIABILEEVITAREVENEDIPICCOLOCALIBRO
INlAMMATE SCLEROTICHE EQUELLEDEGLIARTIINFERIORI ARISCHIOPIELEVATODI
TROMBOSI)LDANNOPROVOCATOINSEGUITOAFUORIUSCITADALVASODIPENDEDALTIPO
DIFARMACOCHEMIOTERAPICO VESCICANTEOIRRITANTE DALLAQUANTITDIFARMACO
ASSORBITADALTESSUTO DALLADURATADELLESPOSIZIONEEDALLASEDEDIINlLTRAZIONE
0ERPREVENIRELOSTRAVASONECESSARIOSEGUIREALCUNEREGOLEFONDAMENTALI
DICARATTEREGENERALEA INIETTAREM,DISOLUZIONElSIOLOGICAPRIMADEL
FARMACOB ASPIRAREECONTROLLARELAPRESENZADISANGUEDURANTELINFUSIONE
INBOLOC CONTROLLARELACADUTALIBERAELAVELOCITDURANTELINFUSIONED
ISTRUIREILPAZIENTEAFlNCHSEGNALIIMMEDIATAMENTESEGNIESINTOMISOSPETTI
)NCASODISTRAVASOOPPORTUNOINTERROMPERELINFUSIONE RIMUOVERELAGO
ASPIRANDOILFARMACORESIDUO INIETTARELANTIDOTOOPPORTUNONELSOTTOCUTE
CIRCOSTANTE MEDICARESTERILMENTE APPLICAREGHIACCIOOCALOREASECONDADEL
FARMACO
)LMODOMIGLIOREPEREVITAREQUESTIPROBLEMIDIUTILIZZAREGLIACCESSIVENOSI
CENTRALI
# !CCESSIVASCOLARIIMPIANTABILI,ACCESSOPERIFERICOCONAGOOAGOCANNULA
RAPPRESENTALAPISEMPLICEMODALITDIACCESSOVENOSO,ANECESSITDI
RIPETUTIECONTINUIACCESSIALSISTEMAVASCOLAREVENOSO LAPOSSIBILITDISTRA
VASICHECAUSANOEFFETTISCLEROSANTISUIVASI LESIGENZADISOMMINISTRAZIONI
SECONDOSCHEDULEDIINFUSIONECONTINUA LOPPORTUNITDIAVERESEMPREA
DISPOSIZIONEUNACCESSOVENOSOPERQUALSIASIURGENZA RENDONOINEVITABILEIL
RICORSOASISTEMIDIACCESSOVASCOLAREDIDIVERSOTIPOCATETERIVENOSICENTRALI
$66,67(1=$,1)(50,(5,67,&$,121&2/2*,$ 

#6# ABREVEOALUNGOTERMINE PARZIALMENTEOCOMPLETAMENTETUNNELLIZ


ZATI)PRIMISONOUTILIZZATIPERPERIODIDITEMPONONSUPERIORIAIQUINDICI
GIORNI INGENERENELPOST OPERATORIOOINSITUAZIONIDIEMERGENZA)SECONDI
SONODIESTREMAUTILITPERTRATTAMENTIDILUNGADURATAEPERILTRAPIANTODI
MIDOLLOOSSEO)#6#VENGONOTUNELLIZZATINELSOTTOCUTANEOALIVELLODELLA
PARETETORACICAOADDOMINALE EPOSSONOESSEREALUMESINGOLO DOPPIOO
TRIPLO SEPARZIALMENTETUNNELLIZZATI(ICKMANO'ROSHONG 0ERTRATTAMENTI
CHEPREVEDANOUNAUTILIZZOSUPERIOREAI MESIINDICATOLUSODEI#6#
TOTALMENTEIMPIANTABILI0ORT A #ATH ADUNOODUELUMI0ERUNCORRETTO
UTILIZZODEVONOESSERESEGUITEALCUNEPROCEDURECHEGARANTISCANOLALORO
FUNZIONALIT DICOMPETENZASOPRATTUTTOINFERMIERISTICAA RISPETTODITUTTELE
NORMEDIASEPSICONPARTICOLARERIGUARDOALLASEDECUTANEAOVEILCATETERE
TUNNELLIZZATOB IRRIGAZIONEDELCATETERECONSOLUZIONESALINAPRIMAEDOPO
LINFUSIONEDEIFARMACIANTIBLASTICIC EPARINIZZAZIONEDELCATETEREPERMAN
TENERELAPERVIETDELLUME
$ 3TUDICLINICI,INFERMIERERIVESTEUNRUOLOESTREMAMENTEIMPORTANTENELLO
SVOLGIMENTODEGLISTUDICLINICILACOLLABORAZIONECONILMEDICOCONSENTEILRAG
GIUNGIMENTODELLOBIETTIVODELLOSTUDIO)NQUESTOTTICALINFERMIEREASSUME
NELLAMBITODELLARICERCA UNRUOLOATTIVO CONCOMPITIBENDElNITI LECUICOM
PETENZESPECIlCHEFACCIANODATRAMITETRAMEDICOEPAZIENTEARRUOLATO1UALE
lGURADICOLLEGAMENTOTRASTUDIOCLINICO MEDICOSPERIMENTATOREEPAZIENTE
LINFERMIEREDEVECONTROLLARELACORRETTAPREPARAZIONEESOMMINISTRAZIONEDEI
FARMACI DEVECONOSCEREGLIEFFETTICOLLATERALIDELTRATTAMENTOSPERIMENTALE
DEVERAPPRESENTAREUNVALIDOSUPPORTOPERILPAZIENTECHESPESSOHANECESSIT
DIESSERERASSICURATOSULLATERAPIASPERIMENTALEESULLANDAMENTODELLAPROPRIA
MALATTIA.ASCEQUINDILANECESSITDISTRUMENTIFORMATIVISPECIlCIINGRADO
DIFORNIREUNAADEGUATAPREPARAZIONEALLOSVOLGIMENTODEGLISTUDICLINICI CON
LOBIETTIVODICREAREANCHEIN)TALIALAlGURADELLINFERMIEREDIRICERCA GI
PRESENTEEBENIDENTIlCATASOPRATTUTTONELLAREALTANGLOSASSONE
% #ARTELLAINFERMIERISTICAEINFORMATIZZAZIONE#ONLACARTELLAINFERMIERISTICA
CISIPROPONEDIFORNIREUNADOCUMENTAZIONEINTEGRALEDELLINTEROPROCESSO
DIASSISTENZAINFERMIERISTICA COMPRENSIVANONSOLOENONTANTODELLATTIVIT
DISUPPORTOALLADIAGNOSIEALLATERAPIAMEDICA MAPIUTTOSTODEGLIINTERVENTI
INRELAZIONEASPECIlCIPROBLEMIDISALUTEDICOMPETENZAINFERMIERISTICA)N
TALSENSOPUDUNQUEESSEREDElNITACOMEUNOSTRUMENTOINFORMATIVOEDI
DOCUMENTAZIONESISTEMATICADELPROCESSODIASSISTENZAINFERMIERISTICA ATTIVATO
NEICONFRONTIDIUNAPERSONAPORTATRICEDIBISOGNIDIASSISTENZAECONCERNENTE
LARACCOLTADELLEINFORMAZIONIELALOROORGANIZZAZIONEASCOPODIAGNOSTICO
NONCHLAFORMALIZZAZIONEDELLEPRESTAZIONIEDELLAVALUTAZIONEDEIRISULTATI
,INTRODUZIONEDELLACARTELLAINFERMIERISTICAINUNAREALTOPERATIVA RENDE
NECESSARIOSTRUTTURAREUNRIGOROSOPERCORSOSEQUENZIALE INGRADODIPERMETTERE
ILRICONOSCIMENTOELARISOLUZIONEDEIPROBLEMICHEPOSSONOVIAVIANASCERE
EVIDENTECHECAMBIAREILSISTEMADIGESTIRELEINFORMAZIONISIGNIlCARImETTERE
PREVENTIVAMENTESULLORGANIZZAZIONEDELLEATTIVIT ALLARICERCADELLERAGIONI
CHEGIUSTIlCANOLEREALIESIGENZEDICAMBIARESTRUMENTOINFORMATIVO
/BIETTIVIDELLACARTELLAINFERMIERISTICASONOLARACCOLTADIINFORMAZIONICOM
PLETERIFERITEALLAPERSONA LINDIVIDUAZIONEDEIhPROBLEMIASSISTENZIALIvDELLA
PERSONACHESONODICOMPETENZAINFERMIERISTICA LASEGNALAZIONEDEIPROBLEMI
ASSISTENZIALIDELLAPERSONACHESONODICOMPETENZATOTALEOPARZIALEDIALTRI
 21&2/2*,$0(',&$35$7,&$

PROFESSIONISTI LINDIVIDUAZIONEESEGNALAZIONEALLQUIPEDEGLIINTERVENTI
COMPIUTIODACOMPIEREEDEGLIOBIETTIVIATTESI4ALESTRUMENTOCONSENTE
INOLTRELACONSERVAZIONEDIELEMENTIUTILIALlNEDIhSTORICIZZAREvILPERCORSO
INFERMIERISTICODELPAZIENTEEFORNISCEUNADOCUMENTAZIONEUTILEALlNEDI
RICERCHEINFERMIERISTICHEEAlNIGIURIDICI CONSENTENDOLINTEGRAZIONETRAI
MEMBRIDELLAQUIPEDICURAELAPERSONALIZZAZIONEDELLASSISTENZAINFERMIE
RISTICAEROGATA
.UOVISTIMOLIESTRUMENTIOPERATIVIADISPOSIZIONEDELLINFERMIEREPROFES
SIONALENASCONODALLAPOSSIBILITDIINFORMATIZZAZIONEDEIDATIDELPAZIENTE
,ACARTELLAINFERMIERISTICAINFORMATIZZATACONSENTEUNRAPIDOECOMPLETO
REPERIMENTODELLEINFORMAZIONICLINICHE VELOCIZZALEOPERAZIONIRIPETITIVE
PERMETTELACOMUNICAZIONEDEIDATIADISTANZA NONCHLORGANIZZAZIONEELA
RAZIONALIZZAZIONEDELLEINCOMBENZEAMMINISTRATIVEINOLTRELACONNESSIONE
INRETEPERMETTELACOMUNICAZIONETRADIVERSISERVIZIELARCHIVIAZIONEDI
IMMAGINI

"IBLIOGRAlA
"ONADONNA' 2OBUSTELLIDELLA#UNA'-EDICINA/NCOLOGICAED -ILANO -ASSON 
#ADORIN,)L#OUNSELLINGINFERMIERISTICO!TTIDEL6#ONGRESSO.AZIONALEDI/NCOLOGIA-EDICA 2OMA

#OLLEGIO)0!36)2OMA,ANUOVAREGOLAMENTAZIONEPERLESERCIZIOPROFESSIONALE
#ORTESI% 'ARERI2,ETERAPIEDISUPPORTOEPALLIATIVE!TTIDEL86)))#ORSO.AZIONALEDI!GGIORNAMENTO
E&ORMAZIONE-ANAGERIALEIN/NCOLOGIA-EDICA 2ENDE #OSENZA 
&UMAGALLI % ,AMBOGLIA % -AGON ' -OTTA 0# ,A CARTELLA INFERMIERISTICA INFORMATIZZATA %DIZIONI
-EDICO3CIENTIlCHE 4ORINO 
/RSINO,3ICUREZZADELLOPERATORE!TTIDEL6#ONGRESSO.AZIONALEDI/NCOLOGIA-EDICA 2OMA
0ELLEGRINI! #ORTESI% 0ADOVANI!!SSISTENZAALPAZIENTEONCOLOGICO &IRENZE 5SES %DIZIONI3CIENTI
lCHE
3ANTULLO!,AQUALITORGANIZZATIVADAIPRINCIPIADESEMPIAPPLICATIVI!TTIDEL6#ONGRESSO.AZIONALE
DI/NCOLOGIA-EDICA 2OMA
3TUCKER) #AILLARD*& #OLLIN2/FSPONTANEOUSABORTIONAMONGNURSESHANDLINGANTINEOPLASTICDRUGS
7ORK%NVIRON(EALTH