Sei sulla pagina 1di 39

LICEO SCIENTIFICO F.

SILVESTRI Portici
Anno Scolastico 2009/2010

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE


Classe V Sez. C

Composizione del Consiglio di classe

MATERIA DOCENTE
RELIGIONE DE SIMONE CARMELA
ITALIANO E LATINO TASSIELLO CARMELA
INGLESE CANTELMO REMO
STORIA e FILOSOFIA PATELLA LUIGI
MATEMATICA e FISICA BELFIORE CIRO
SCIENZE BRANDA MARIAGRAZIA
DISEGNO e STORIA DELLARTE UGON ANTONIA
EDUCAZIONE FISICA MAISTO MARIAROSARIA
PRESENTAZIONE DELLISTITUTO
Il liceo scientifico Filippo Silvestri ha due sedi: sede centrale (31 aule), succursale in via Paladino
(23 aule). Due sono le palestre attrezzate e due i campetti esterni. Non mancano laboratori e aule
speciali:
Biblioteca-aula magna-sala riunioni
laboratorio linguistico
laboratorio di Informatica
aula di Disegno
aula di Chimica
laboratorio di Fisica
laboratorio tecno-multimediale
aula di educazione alla salute
archivio
Gli uffici di segreteria sono dotati di attrezzature informatiche e collegati al sistema informatico
della P.I.

Rapporti con il territorio

Il Liceo ha rapporti con i seguenti enti:


Scuole medie del Distretto 35 e con lo stesso Distretto 35
Comune di Portici e A.S.L. NA5
Universit degli Studi di Napoli Federico II
Regione Campania Provincia
Citt della Scienza
E.N.E.A.
I.N.F.N.
M.P.I./C.E.E.
Protezione Civile
C.O.N.I.-Provveditorato agli Studi di Napoli
Circolo del Cinema Citt del Monte/F.I.C.C.

1
ELENCO CANDIDATI V Sez C

1 Amoroso Giuseppe
2 Carilli Bianca
3 De Gaetano Antonio
4 Ferrante Sara
5 Gargiulo Ciro
6 Lubrano Alessandro
7 Luise Sarah
8 Mondola Ferdinando
9 Paone Giuliana
10 Parancandolo Claudia
11 Petrosino Valeria
12 Pulcinelli Ilaria
13 Puziello Guido
14 Scognamiglio Adriana
15 Scognamiglio Rosamaria
16 Seccia Tiziana
17 Valente Chiara
18 Variale Claudio
19 Vittozzi Emanuele
20 Zeno Nancy

2
PROFILO DELLA CLASSE
La classe composta da 20 elementi, tutti iscritti per la prima volta alla quinta. La classe risulta,
rispetto alla socializzazione interna, ben coesa, con, in pi, una maggiore consapevolezza
individuale: infatti, essa, al contrario di altre, passata dallunit magmatica dei primi tre anni di
liceo, ad una divisione per gruppi di elezione, pi matura e consapevole, pur allinterno di uno
scenario sostanzialmente unitario.
Dal punto di vista comportamentale, la classe partecipe, vivace sia intellettualmente che dal punto
di vista della socializzazione e dellinterfacciamento didattico, che risulta positivo, ricco com di
continui e non di rado stimolanti contributi culturali. In tal senso la stabilit per il triennio, di quasi
tutto il gruppo docente, ha inciso positivamente sia sul piano della continuit del dialogo educativo
che sul piano affettivo: si pu quindi affermare che correttezza, fiducia e stima reciproca hanno in
generale contraddistinto il rapporto docente-discente.
Attenta e discreta la partecipazione delle famiglie.
Lazione educativa ha subito nel corso dellanno qualche interruzione per assenze legate al
deprecabile fenomeno degli atti vandalici, e ci, sommato ad una certa qual tendenza
allassenteismo strategico, ha determinato un ridimensionamento degli obiettivi delle singole
programmazioni didattiche. Tuttavia, da notare che una vera e propria strategia di assenteismo
mirato non riguarda tutta la classe, bens una ristretta cerchia di elementi.
La qualit culturale della classe, accettabile allinizio dellanno scolastico, cresciuta insieme alla
consapevolezza della propria autonomia individuale che, in forme ovviamente differenziate, ha
caratterizzato il vivere sociale della classe.
Tra le note positive c da segnalare che un gruppo di allievi-e ha raggiunto eccellenti risultati in
tutte le discipline evidenziando un ottimo livello di preparazione, sorretto da un impegno continuo e
da un comportamento responsabile e corretto.
La classe ha partecipato a varie attivit di natura didattica e di orientamento universitario ( progetto
POR- Scuole aperte, progetti PON )e si distinta, a partire dal quarto anno, per linteresse mostrato
per i problemi sociali e soprattutto per le problematiche ambientali, realizzando , in collaborazione
con i docenti del corso, un video (formato dvd) sullinquinamento ambientale e sulleco sistema
urbano.

OBIETTIVI

A) Obiettivi generali dellindirizzo di studi

Il lavoro collegiale del Consiglio di Classe ha riconosciuto, naturalmente, come finalit quella
istituzionale, cio la formazione armonica delluomo e del cittadino, favorendo lesperienza
culturale, relazionale e sociale e valorizzando di ogni allievo le specifiche inclinazioni ed
attitudini.
Si riportano gli obiettivi formativi trasversali deliberati dal Consiglio di Classe e formalizzati
nel POF 2009/2010.:

3
Obiettivi formativi trasversali:

Acquisizione della capacit di organizzazione autonoma del lavoro a casa.


Sviluppo delle capacit intuitive e logiche.
Sviluppo della capacit di ragionare deduttivamente e induttivamente.
Sviluppo di attitudini analitiche e sintetiche.
Sviluppo della capacit di astrazione e simbolizzazione.
Sviluppo della capacit di valutazione e autovalutazione.
Acquisizione della capacit di problematizzare e storicizzare conoscenze, esperienze, idee.
Acquisizione della capacit di cogliere il senso del divenire delluomo e della civilt
attraverso i secoli.
Acquisizione della precisione del linguaggio nella variet dei suoi codici e registri propri di
ciascuna disciplina.

B) Obiettivi specifici dei vari ambiti disciplinari

Si allegano le programmazioni individuali dei docenti

CONTENUTI
A) Contenuti trasmessi: criteri di scelta e di organizzazione.

Le attivit curricolari e lorganizzazione della didattica hanno seguito procedure tradizionali. Si


allegano i programmi delle singole discipline per un preciso quadro di riferimento.

METODI, MEZZI, TEMPI,


ATTIVIT CURRICOLARI ED EXTRACURRICOLARI

Metodi: Lezione frontale, lezione partecipata, gruppi di lavoro, ricerca, problem posing, problem
solving, individualizzazione.

Mezzi: Libri di testo, testi di consultazione, sussidi audio-visivi ed informatici.

Tempi: Lezioni:
Svolgimento dal 14/9/2009 a 10/6/2010 ,per almeno 200 giorni;
inizio ore 8;
fine ore 12 (IV ora), ore 13 (V ora);
tempo di lezione coincidente con lora.

4
RECUPERO e SOSTEGNO
azione di recupero a febbraio
sportello didattico
Gli allievi che avevano debito formativo allinizio dellanno scolastico, lo hanno saldato.

Attivit: Gli allievi hanno partecipato a:


- Attivit di Orientamento Universitario ;
- Programma I.U.S.
- Olimpiadi della Matematica , della Fisica, della Chimica; e dellInformatica
- visita allENEA;
- progetto PrOf
- cineforum, spettacoli teatrali
- laboratorio on_line di giornalismo (adesione progetto Repubblica scuola )

VERIFICA E VALUTAZIONE
A) Verifiche

Le iniziali osservazioni sistematiche del primo quadrimestre hanno indirizzato concretamente


leducazione educativa; in seguito, in relazione alle esigenze delle singole discipline e delle
situazioni di studio, sono state somministrate (sia alla fine delle unit didattiche, che nel corso
delle stesse) prove tradizionali e questionari, prevalentemente a risposta singola; sono stati
richiesti saggi brevi, analisi testuali, redazioni di schede, analisi formali sulla base di griglie,
trattazioni sintetiche, articoli e relazioni.
Per accertare oralmente contenuti, competenze e capacit, strumento privilegiato stato
lintervento dellallievo nel colloquio avviato dal docente e linterrogazione di ampia durata.
Sono stati anche formati dei piccoli gruppi di allievi che hanno trattato argomenti centrali dei
programmi, in particolare in Fisica, con esposizione mediante lucidi e tecniche multimediali.
Le strategie di rinforzo per gli allievi in difficolt, essendo sottoposte a numerose variabili
(livello di preparazione generale, motivazione allo studio, attitudini, consapevolezza e
disponibilit al lavoro di recupero) sono state concretizzate caso per caso.
Strategie di rinforzo: esercitazioni su problemi, esame delle difficolt e correzione degli errori,
lavori di approfondimento, partecipazione a gruppi di studio con occasione di confronto e di
stimolo alla ricerca e alla conquista personale del sapere.

Simulazioni esame di Stato

La simulazione della terza prova stata occasione per sperimentare, almeno nelle discipline
coinvolte, tipologie di verifica diverse dalle tradizionali. Meglio orientati appaiono gli allievi
nello svolgimento delle domande a risposta singola (tipologia B): 10 domande su 5 materie ( 2
per singola disciplina ) nel tempo di 2h e 30, con svolgimento scritto per ogni risposta al
massimo in 8 righe.La simulazione della terza prova stata effettuata il 25/ 03/ 2010 secondo
la tipologia Domande a risposta aperta .Le materie oggetto della prova sono state: Filosofia,
Fisica, Inglese, Scienze, Storia dellArte.Il numero dei quesiti per materia : due (totale 10).
Tempo di svolgimento della prova : due ore e 30 minuti.La valutazione attribuita ad ogni
quesito variava da un punteggio di 0 punti ad un punteggio di 1,5 punti per un totale massimo
di 15 punti.

5
B) Valutazione: Criteri, Metodi.

I fattori che hanno contribuito alla valutazione sono:


a) con riferimento alla classe:
Impegno ed assiduit
Interazione e partecipazione
Livello medio di conoscenze ed abilit;

b) con riferimento ad un criterio assoluto:


Possesso di pre-requisiti
Raggiungimento degli obiettivi.
Capacit critiche e di rielaborazione

6
Il Consiglio di Classe ha adottato la griglia di valutazione generale (allegato 3 del POF)

A. Inconsistenti
B. Frammentarie
CONOSCENZE C. Generiche
D. Essenziali
E. Esaurienti
F. Approfondite
G. Complete ed esaustive
A. Inconsistenti
COMPETENZE B. Molto incerte
NELLUTILZZARE C. Incerte
ED APPLICARE D. Corrette
LE CONOSCENZE E. Appropriate
ACQUISITE F. Appropriate e autonome
G. Appropriate, autonome ed efficaci
A. Inconsistenti
CAPACIT DI B. Scarsa
ORGANIZZARE, C. Modesta
ARGOMENTARE D. Semplice e lineare
E RIELABORARE E. Accurata
LE CONOSCENZE F. Accurata e puntuale
ACQUISITE G. Accurata, puntuale e personale.
A. Nullo
B. Scarso e/o dispersivo
IMPEGNO C. Superficiale
D. Continuo
E. Assiduo
F. Assiduo e proficuo
G. Assiduo, fattivo ed efficace
A. Nulla
B. Episodica e/o distaccata
PARTECIPAZIONE C. Discontinua e/o superficiale
D. Costante
E. Attiva e proficua
F. Costruttiva
G. Propositiva e costruttiva

Legenda
LIVELLO VOTO
A 1 - 2
B 3 - 4
C 5
D 6
E 7
F 8 - 9
G 10

7
OBIETTIVI RAGGIUNTI DAGLI STUDENTI IN RELAZIONE AL
PROFILO DI INDIRIZZO.
Si elencano gli obiettivi in termini di conoscenze, competenze e capacit realizzati allinterno delle
singole discipline e, dove possibile, a livello trasversale:

Conoscenze
Possesso di una cultura generale, grazie allacquisizione, alla comprensione ed alla applicazione
dei saperi disciplinari.

Competenze
Acquisizione di una cultura storico-letterario-artistico-filosofica atta a potenziare la coscienza
critica.
Possesso, attraverso lo studio linguistico, di abilit autonoma di comunicazione in varie
direzioni.
Padronanza degli strumenti logici, matematici ed operativi per descrivere e valutare processi e
fenomeni.
Comprensione ed utilizzazione dei linguaggi, dei metodi, delle procedure dei modelli scientifici.
Individuazione, interpretazione, spiegazione dei fattori essenziali dei fenomeni e dei processi
naturali.
Individuazione dei legami e delle correlazioni fra cultura scientifica ed altre forma di cultura.

Capacit
Possesso delle capacit linguistico-espressive.
Possesso delle capacit logico ed interpretative.
Organizzazione responsabile ed autonoma del lavoro.
Saper lavorare in gruppo e prendere decisioni.
Saper risolvere problemi.
Assumere punti di vista differenti.

In base al raggiungimento pi o meno soddisfacente di tali obiettivi (le variabili sono imputabili alla
diversificazione del grado di partecipazione, di impegno, di intensit e qualit di applicazione) il
profilo della classe, a livello cognitivo e formativo, risulta eterogeneo.
Qualche allievo, pur dotato di buone capacit intellettive, ha conseguito solo gli obiettivi di base
programmati, in quanto alcune carenze preterite, qualche superficialit ed intermittenza
nellimpegno non hanno consentito un organico sviluppo delle conoscenze, delle competenze e
delle capacit.
Si evidenziano allievi che, pur segnalandosi allinizio del percorso formativo per conoscenze
incerte e competenze poco esercitate, hanno dimostrato, nel corso dellintero triennio, un costante e
progressivo miglioramento, sostenuto da lodevole volont e salde motivazioni allo studio.
Come gi detto in precedenza sono presenti alunni-e che hanno raggiunto un livello ottimo di
formazione, acquisendo padronanza dei contenuti, adeguata autonomia operativa ed eccellenti
capacit di relazionare.

Attribuzione del credito scolastico


8
Si fa riferimento a quanto previsto dal Regolamento per gli Esami di Stato.

Allegati
1-Programmazioni delle singole discipline;
2-Programmi svolti;
3-Documentazione relativa alla simulazione della terza prova;
4-Documentazione prodotta dagli alunni per la valutazione del credito formativo.
5-Relazioni dei singoli docenti

IL CONSIGLIO DI CLASSE

MATERIA DOCENTE FIRMA

RELIGIONE DE SIMONE CARMELA


ITALIANO E LATINO TASSIELLO CARMELA
INGLESE CANTELMO REMO
STORIA E FILOSOFIA PATELLA LUIGI
MATEMATICA E FISICA BELFIORE CIRO
SCIENZE BRANDA MARIAGRAZIA
DISEGNO E STORIA DELLARTE UGON ANTONIA
EDUCAZIONE FISICA MAISTO MARIAROSARIA

9
PROGRAMMA DI RELIGIONE

Docente CARMELA DE SIMONE


Anno scolastico 2009/10

Classe V sez. C
Tempi previsti dai programmi ministeriali :1 ora settimanale

La classe formata da venti alunni. Tutti si avvalgono dellI.R.C. ed hanno sempre


partecipato alle lezioni,in un clima di stima e rispetto reciproco.

Contenuti
Nellambito delle finalit proprie della SMS, in conformit ai programmi di I.R.C. per il

triennio e con riferimento alla programmazione didattica del Consiglio di classe, il

programma svolto ha cercato di dare agli alunni una conoscenza sistematica e critica delle

tematiche relative alla presenza del Cristianesimo e della Chiesa nella storia e nella societ,

in un confronto dialettico con le principali correnti culturali del mondo contemporaneo.

Pertanto, attraverso un metodo induttivo, che ha privilegiato il momento formativo su

quello informativo, sono stati affrontati, in una forma essenzialmente dialogica, i seguenti

argomenti:

1. PROCESSO ALLA RELIGIONE: TESTI DI ACCUSA E DIFESA,


VERDETTO RIMESSO ALLA COSCIENZA DI CIASCUNO.
2. CONOSCERE I PROCESSI DELLA GLOBALIZZAZIONE PER
EDUCARE ALLA MONDIALITA ED INTERCULTURALITA.
3. I GRANDI DILEMMI ETICI DELLATTUALITA: LA BIOETICA
4. LA VITA UMANA E IL SUO RISPETTO.
5. I VALORI CRISTIANI NELLA COSTITUZIONE ITALIANA:
LIBERTA DI CULTO; RAPPORTI STATO CHIESA.
6. PROGETTO IO HO UN SOGNO, SUL RISPETTO, LA
TOLLERANZA e IL RAZZISMO in collaborazione con il Centro
Giovani Agor, attuato per classi parallele nellarco del triennio.

Strumenti
Il libro di testo, la Sacra Bibbia, i documenti del Concilio Vaticano II.

La docente

10
PROGRAMMA DI ITALIANO
Classe C
Anno Scolastico 2009 2010
Testo: Baldi Giusso Zaccaria, La Letteratura, Paravia

Let Napoleonica
1. Strutture Politiche, Economiche E Sociali
2. Neoclassicismo e Romanticismo In Europa E In Italia: In Sintesi
3. Johann Wolfgang Goethe
- I Dolori Del Giovane Werther
4. Ugo Foscolo
La Vita
La Cultura E Le Idee
Le Ultime Lettere Di Jacopo Ortis:
- Il Sacrificio Della Patria Consumato
- Il Colloquio Col Parini
- La Sepoltura Lacrimata
Le Odi E I Sonetti:
- Allamica Risanata
- Alla Sera
- In Morte Del Fratello Giovanni
- A Zacinto
- Alla Musa
Dei Sepolcri vv. 1-295

Let Del Romanticismo


1. Aspetti Generali Del Romanticismo Europeo
2. La Concezione Dellarte E Della Letteratura Nel Romanticismo Europeo
3. Il Movimento Romantico In Italia
4. Madame De Stael
5. Pietro Giordani
6. Giovanni Berchet
7. Il Romanzo Nellet Romantica
8. Alessandro Manzoni
La Vita
Gli Inni Sacri:
- La Pentecoste
Le Opere Patriottiche:
- Il Cinque Maggio
Le Tragedie:
- Morte Di Ermengarda
I Promessi Sposi: Ampia Scelta Antologica
9. Giacomo Leopardi
La Vita
Il Pensiero
La Poetica Del Vago E Dellindefinito
Lo Zibaldone: Ampia Scelta Antologica
Leopardi E Il Romanticismo
I Canti:
- Linfinito
- A Silvia
- Il Sabato Del Villaggio 11
- Canto Notturno Di Un Pastore Errante DellAsia
- Il Passero Solitario
LET POSTUNITARIA
1. LE STRUTTURE POLITICHE,ECONOMICHE E SOCIALI
2. LA CONTESTAZIONE IDEOLOGICA E STILISTICA DEGLI SCAPIGLIATI
3. IL ROMANZO DAL NATURALISMO FRANCESE AL VERISMO ITALIANO: CARATTERI GENERALI
4. GIOVANNI VERGA
LA VITA
I ROMANZI VERISTI
LA SVOLTA VERISTA
POETICA E TECNICA NARRATIVA DEL VERGA VERISTA
IMPERSONALIT E REGRESSIONE
LECLISSE DELLAUTORE E LA REGRESSIONE NEL MONDO RAPPRESENTATO
LIDEOLOGIA VERGHIANA
VITA DEI CAMPI:
- FANTASTICHERIA
- ROSSO MALPELO
- LA LUPA
IL CICLO DEI VINTI:
- I MALAVOGLIA: AMPIA SCELTA ANTOLOGICA
LE NOVELLE RUSTICANE: PER LE VIE; CAVALLERIA RUSTICANA
8. LA ROBA
MASTRO DON GESUALDO
LA MORTE DI MASTRO DON GESUALDO

IL DECADENTISMO
1. LA VISIONE DEL MONDO DECADENTE
2. LA POETICA DEL DECADENTISMO
3. TEMI E MITI DELLLA LETTERATURA DECADENTE
4. LA POESIA SIMBOLISTA: IN SINTESI
5. IL ROMAZO DECADENTE
6. OSCAR WILDE: INCONTRO CON LAUTORE
7. GABRIELE DANNUNZIO
LA VITA
LESTETISMO E LA SUA CRISI
ANDREA SPERELLI ED ELENA MUTI
I ROMANZI DEL SUPERUOMO
LE LAUDI:
- LA SERA FIESOLANA
- LA PIOGGIA NEL PINETO
- I PASTORI
8. GIOVANNI PASCOLI
LA VITA
LA VISIONE DEL MONDO
LA POETICA
DA IL FANCIULLINO, UNA POETICA DECADENTE
LIDEOLOGIA POLITICA
I TEMI DELLA POESIA PASCOLIANA
LE SOLUZIONI FORMALI
LE RACCOLTE POETICHE
MYRICAE
- ARANO
12
-X AGOSTO
- LASSIUOLO
I CANTI DI CASTELVECCHIO:
- GELSOMINO NOTTURNO

IL PRIMO NOVECENTO
1. LA SITUAZIONE STORICA E SOCIALE IN ITALIA
2. LA STAGIONE DELLE AVANGUARDIE
3. I FUTURISTI
4. F. T. MARINETTI
MANIFESTO DEL FUTURISMO
MANIFESTO TECNICO DELLA LETTERATURA FUTURISTA
5. ITALO SVEVO
LA VITA
LA CULTURA DI SVEVO
IL PRIMO ROMANZO: UNA VITA
LE ALI DEL GABBIANO
SENILIT: LA TRASFIGURAZIONE DI ANGELINA
LA COSCIENZA DI ZENO: LA MORTE DEL PADRE; PSICOANALISI

SI PRESUME DI TRATTARE PER LA FINE DELLANNO SCOLASTICO I SEGUENTI ARGOMENTI.:


1. PIRANDELLO
LA VITA
LA VISIONE DEL MONDO
LA POETICA
LE NOVELLE:
- IL TRENO HA FISCHIATO
I ROMANZI:
- UNO, NESSUNO, CENTOMILA
- NESSUN NOME
- IL FU MATTIA PASCAL: AMPIA SCELTA ANTOLOGICA
GLI ESORDI TEATRALI E IL PERIODO GROTTESCO
LULTIMA PRODUZIONE TEATRALE
2. LERMETISMO
3. QUASIMODO
IL PERIODO ERMETICO
LEVOLUZIONE STILISTICA E TEMATICA DEL DOPOGUERRA
ACQUE E TERRE:
- ED SUBITO SERA
- ALLE FRONDE DEI SALICI
4. GIUSEPPE UNGARETTI
LA VITA
LALLEGRIA:
-IN MEMORIA
-VEGLIA
-SAN MARTINO DEL CARSO
-SOLDATI
IL DOLORE E LE ULTIME RACCOLTE
-NON GRIDATE PI
5. EUGENIO MONTALE
13
LA VITA
OSSI DI SEPPIA
-MERIGGIARE PALLIDO E ASSORTO
-SPESSO IL MALE DI VIVERE HO INCONTRATO

DANTE, PARADISO: LETTURA, ANALISI E COMMENTO DEI SEGUENTI CANTI. I, III, VI,VIII ,XI, XII, XV,
XVII, XXXIII
GLI ALUNNI: LINSEGNANTE

PROGRAMMA DI LATINO

1. RIEPILOGO DEI PRINCIPALI COSTRUTTI SULLA SINTASSI DEI CASI E DEL VERBO
2. LETTERATURA

TESTO: DIOTTI DOSSI SIGNORACCI, MILLENNIUM, DALLET DI TIBERIO ALLA LETTERATURA


CRISTIANA, SEI

LA PRIMA ET IMPERIALE: DA TIBERIO A NERONE


IL CONTESTO STORICO-LETTERARIO
IL PROFILO STORICO-SOCIALE

1. FEDRO E LA FAVOLA IN POESIA: LAUTORE, LOPERA, LO STILE


LUPUS ET AGNUS
VACCAET CAPELLA, OVIS ET LEO
DE VULPES ET UVA
RANAE AD SOLEM
RANA RUPTA ET BOS

2. LUCIO ANNEO SENECA


LA CLEMENZA SI ADDICE AI POTENTI, DE CLEMENTIA, I, 5, 2-5 (ANTOLOGIA DEI TESTI TRADOTTI)
UNA PROTESTA SBAGLIATA, DE BREVITATE VITAE, 1
IL TEMPO SPRECATO, DE BREVITATE VITAE, 2
GLI SCHIAVI SONO UOMINI, EPISTULAE MORALES AD LUCILIUM, 95, 51-53

3. LUCANO E LEPICA ANTITRADIZIONALE

4. AULO PERSIO FLACCO E LA SATIRA

5. IL ROMANZO DALLA GRECIA A ROMA: PETRONIO


I PERSONAGGI DEL SATYRICON: TRIMALCIONE (ANTOLOGIA DEI TESTI TRADOTTI)
UN MACABRO TESTAMENTO (ANTOLOGIA DEI TESTI TRADOTTI)
LA MATRONA DI EFESO (ANTOLOGIA DEI TESTI TRADOTTI)

LET IMPERIALE: DAI FLAVI AGLI ANTONINI


IL CONTESTO STORICO-LETTERARIO
14
IL PROFILO STORICO-SOCIALE

1. MARCO FABIO QUINTILIANO TRA RETORICA E PEDAGOGIA (ANTOLOGIA DEI TESTI TRADOTTI)
IL MAESTRO: INSTITUTIO ORATORIA, I, 3, 6-18 (ANTOLOGIA DEI TESTI TRADOTTI)
LA POESIA EPICA, X,1, 85-88; 90 (ANTOLOGIA DEI TESTI TRADOTTI)
LA SATIRA, X,1-93-95 (ANTOLOGIA DEI TESTI TRADOTTI)

2. LEPIGRAMMA DALLA GRECIA A ROMA: MARCO VALERIO MARZIALE


EPIGRAMATA, UNA GALLERIA DI TIPI PARTICOLARI
A) ELIA (I,19)
B) CERRA (I, 28);
C) DIAULO (I, 47);
GLI EPIGRAMMI FUNEBRI: LA PICCOLA EROTION (V, 34)

3. GIOVENALE E LA SATIRA
FIGURE FEMMINILI SIMBOLO DI CORRUZIONE 6, 98-119; 113-152 (ANTOLOGIA DEI TESTI TRADOTTI)
FIGURE FEMMINILI. LINTELLETTUALE SACCENTE E QUELLA CHE AMA FARSI BELLA 6, 434-473
(ANTOLOGIA DE I TESTI TRADOTTI)

4. PUBLIO CORNELIO TACITO, ARTISTA DELLA STORIA


DE ORIGINE ET SITU GERMANORUM (GERMANIA)
I CONFINI DELLA GERMANIA (1)
ORIGINE E ASPETTO FISICO DELI GERMANI (4)
ANNALES, LINCENDIO DI ROMA ( XV, 38, 1-3)
LE ACCUSE AI ROMANI (XV, 44, 1-3)

5. PLINIO IL GIOVANE, UN LETTERATO DI SUCCESSO


EPISTULARUM LIBRI X
LERUZIONE DEL VESUVIO: I PRIMI SEGNALI, VI, 16,4-9
LERUZIONE DEL VESUVIO: PLINIO SBARCA A STABIA, VI, 16,10-13)

6. APULEIO TRA ROMANZO E MAGIA


LA FAVOLA DI AMORE E PSICHE IV, 28-35 (ANTOLOGIA DEI TESTI TRADOTTI)
LE METAMORFOSI DI LUCIO. UNA MOSTRUOSA TRASFORMAZIONE III, 24

GLI ALUNNI: LINSEGNANTE

Liceo Scientifico Statale F. Silvestri, Portici (NA)

15
Programma di Letteratura Inglese svolto nella classe 5 sez. C -
anno scolastico 2009/2010 dal Prof. Remo Cantelmo.
Dai volumi C e D di Witness to the times :

The Romantic Age, socio-economic background ,the consequences of the


Industrial Revolution ,Society ;
Literary production, Romanticism ;
Features of English Romantic Poetry ;
William Blake , life and works , features and themes ,sources and influences,
Imagination and Symbolism ;
William Blake: Songs of Innocence and Songs of Experience;
The first generation of Romantic Poets ;
William Wordsworth : life and works , lettura di Poetry is the
spontaneous overflow of spontaneous feelings(fino pag.46)
William Wordsworth : themes , Nature , Childhood , influences from Childhood
and Philosophy ;
Samuel Taylor Coleridge :life and works , Imagination and Fancy
;
S. T. Coleridge : lettura della prima parte di The Rime of the Ancient
Mariner ;
The Rime of the Ancient Mariner : parts III , IV, V,VI,VII (brief
summaries) ;
Explanation of the work ;
Kubla Khan ;
Wordsworth and Coleridge , conclusion .

A Literary phenomenon:Gothic fiction, gothic novel,Horace Walpole,lines of


Gothic fiction .

16
Romantic fiction,the historical novel, novel of manners.
Walter Scott:life and works,features,Waverley, Scotts influence ,Scott and
Manzoni, conclusion .
Non fiction:Thomas De Quincey.

Jane Austen : life, works, novels, features and themes .

From the Victorians to the Moderns:


Socio-economic background: changes in Victorian England,Chartism,Trade
Union Act, Labour Party, ,the Victorian compromise,justice,Fabian Society,the
Victorian Family, Education.
Literary production, currents in Victorian Literature prose, early Victorian
fiction: Sensation novels, Adventure novels, Imaginative Romantic
novels,Humanitarian and domestic novels .
Charles Dickens: life, works, features and themes, Dickenss personality,
Realism, his characters, Humour, metaphorical style, the Historical Novel, A
tale of the two cities, plot, the social novel, Oliver Twist, plot, features and
themes, ,limitations and merits.
W.M.Thackeray : life, works, lectures, features and themes, Vanity Fair,
Barry Lyndon (brief summaries).
Emily Bronte:life and works,Wuthering Heights.
Thomas Hardy: life and works, Wessex, Nature, Romanticism and Realism,
Naturalism and Pessimism, fatalistic determinism, characters, technique. Far
from the madding crowd-Tess of dUbervilles: features and themes
Non-Fiction, Poetry, European Poetry
Aestheticism, Decadentism, Decadentism in Italy
British Drama
Oscar Wilde: life and works, the dramatist, The importance of being Earnest,
the decadent aesthete,The picture of Dorian Gray(plot),the socialist.

The Age of Modernism:


Historical background, socio-economic background, social changes, world war I
II, consequences, women in the 1st half of the 20th century.
Literary production, main causes of dissatisfaction, new forms of expression, the
transition period .
Joseph Conrad: life and works, language, themes and features, The Shadow-
Line, plot, Heart of Darkness, historical background, plot .
D.H.Lawrence : life, works, the novelist, features and themes, Lady
Chatterleys Lover, View of Sex.
Modernism: the stream of consciousness technique, methods ,Interior
monologue.

17
James Joyce: life and works,Joyces conception of the artist, features and
themes. First period, Dubliners, Epiphany; second period, Ulysses, structure,
parallel with The Odyssey, Interior monologue.
Virginia Woolf: life and works, features and themes, the Bloomsbury Group,
technique,style.
The inter-war years, the dystopian novel
Aldous Huxley: life and works,fiction , Non-fiction, features and themes, Brave
New World,language and style, conclusion.
George Orwell: life and works, Animal Farm, plot, history and allegory,
themes,language and political writing
1984, plot .

Portici, 15 maggio 2010 .

Gli alunni Il docente


Remo Cantelmo

18
Liceo Scientifico Statale F. Silvestri Portici

Anno Scolastico 2009/2010

Classe V Sez. C

Programma di Storia

Prof. Luigi Patella

19
Industrializzazione, imperialismo, socialismo

La seconda rivoluzione industriale: let dellacciaio,del


petrolio,
dellelettricit.
I monopoli. Il capitale finanziario.
Industrializzazione e imperialismo
Lo sviluppo industriale in Germania, negli Stati Uniti,
in Inghilterra, in Giappone.
Lorganizzazione del movimento operaio in Inghilterra,
in Germania, in Francia, in Italia
La Prima Internazionale
La Seconda Internazionale
Il movimento sociale cristiano. Lenciclica Rerum Novarum.

Let giolittiana

Il decollo industriale.
Legislazione sociale,opere pubbliche,riforme.
Le difficolt della politica riformatrice.
La guerra di Libia.
Socialisti e cattolici nellet giolittiana.
I problemi del Mezzogiorno nellet giolittiana.
Le elezioni generali dellottobre 1913; la settimana rossa
del giugno 1914; la fine dellet giolittiana.

La prima guerra mondiale.

LEuropa verso la guerra.


La rivalit austro-russa nei Balcani. Lo scoppio del conflitto.
Gli schieramenti a favore della guerra. Le unioni sacre.
La neutralit italiana. Il paese diviso.

20
Le operazioni di guerra nel 1914-15.
Lintervento italiano a fianco dellIntesa.
Il fronte militare italiano nel primo anno di guerra.
Le grandi offensive tedesche ed austriache del 1916.
La propaganda pacifista dei socialisti, di Wilson, del papa.
Le ripercussioni della guerra sulla societ civile.
La rivoluzione de febbraio 1917. La Russia stipula una pace
separata.
Gli Stati Uniti si schierano a fianco dellIntesa.
Le operazioni di guerra del 1917. Si moltiplicano le
diserzioni e gli ammutinamenti.Il disastro di Caporetto.
Le offensive tedesche della primavera del 1918 e le
controffensive alleate.
La conclusione del conflitto.
I problemi di una pace difficile.
La societ delle Nazioni.

La rivoluzione di Ottobre e la formazione dellUnione Sovietica.

Riforme, industrializzazione,autocrazia nella Russia dello


zar Nicola II.
I partiti di opposizione alla vigilia della guerra.
La Russia nella guerra mondiale.
La rivoluzione di Febbraio. Il governo provvisorio della
Duma e lopposizione dei soviet.
Lenin: le Tesi d aprile.
La rivoluzione dOttobre.
Lo scioglimento dellAssemblea costituente; la soppressione
dei partiti.
politici; la Costituzione dellURSS.
La pace a qualunque costo. Il trattato di Brest-Litovsk.
La guerra civile. La terza internazionale.
Il comunismo di guerra.
La nuova politica economica (NEP).
La costruzione della democrazia sociale in un solo paese. La
nascita dellUnione Sovietica.
Lindustrializzazione del paese, la collettivizzazione delle
campagne. Let di Stalin.

21
La crisi dello Stato liberale e lavvento del fascismo in Italia.

Leconomia europea del primo dopoguerra; il mondo sullorlo


della crisi economica.
Unet di trasformazioni, di inquietudini, di speranze.
Il dopoguerra in Europa : il biennio rosso.
LItalia nel 1919.
Nascono i Fasci di combattimento, un confuso movimento
che prepara la soluzione reazionaria della crisi.
Il trattato di pace.
Il ministero Nitti. Le elezioni del novembre 1919; il successo
dei partiti di massa e la crisi dello Stato liberale.
Lultimo ministero Giolitti: loccupazione delle fabbriche; il
trattato di Rapallo; il blocco nazionale con i fascisti.
Lo squadrismo fascista.
La Marcia su Roma.
Il primo governo Mussolini.
Le elezioni del 24 . Il delitto Matteotti.
Il discorso del 3 gennaio 1925. Lorganizzazione dello Stato
fascista. La cultura italiana di fronte al fascismo.
La politica economica e sociale del fascismo. La Carta del
lavoro e il sistema corporativo.
Le provvidenze e le misure protezionistiche adottate dal
regime.
La conciliazione con la Chiesa. I Patti lateranensi.
Lopposizione degli antifascisti.
Il fascismo: primo bilancio critico dei contemporanei.

La Germania dalla repubblica di Weimar alla costituzione del Terzo Reich.

Le democrazie occidentali fra dopoguerra e grande crisi.


Le difficolt delle democrazie.
Rivoluzione e controrivoluzione in Germania.
La costituzione della Repubblica di Weimar.

22
La Repubblica di Weimar: gli anni terribili.
La Repubblica di Weimar: gli accordi di Locarno.
La grande crisi del 1929 apre la strada al nazismo.
Leliminazione delle opposizioni e la conquista del potere.
La costruzione dello Stato totalitario.

Il mondo tra le due guerre. La grande crisi e i primi anni Trenta

La grande crisi
La presidenza di Franklin Delano Roosevelt : il New Deal

LEuropa verso la seconda guerra mondiale

LItalia fascista negli anni Trenta.


La prima e la seconda fase della politica estera di Mussolini.
La Germania di Hitler prepara la guerra.
Laggressione fascista allEtiopia.
Lasse Roma- Berlino. La nascita del nuovo antifascismo.
Laggressione nazista allAustria, alla Cecoslovacchia, alla
Polonia. Francia e Inghilterra scendono in campo.

La seconda guerra mondiale.

I caratteri della guerra.


Linvasione della Polonia.
Lavanzata dellURSS nei paesi baltici. La guerra russo-finlandese.
Lattacco tedesco alla Danimarca e alla Norvegia.
La guerra a occidente: il crollo della Francia.
Lintervento italiano sul fronte alpino.

23
La battaglia dInghilterra e la guerra sui mari.
La guerra paralleladellItalia fascista.
La guerra italo-greca. Linvasione germanica dei Balcani.
Lattacco tedesco allURSS.
Il nuovo ordine nei paesi occupati. La Resistenza.
Gli USA verso lintervento militare. La Carta atlantica.
Lattacco giapponese alla base americana di Pearl Harbor.
Il conflitto diventa mondiale.
Riprende loffensiva tedesca in Russia. La battaglia di Stalingrado.
La controffensiva americana sul fronte del Pacifico.
La controffensiva anglo-americana nel Mediterraneo prepara
lapertura del secondo fronte.
La liberazione della Francia. LArmata rossa in Polonia, nei paesi
Baltici, nella penisola balcanica.
La Germania invasa da est e da ovest. Linsurrezione partigiana
in Italia. I Russi a Berlino.
Lesplosione della bomba atomica. La resa del Giappone.
La conferenza di Teheran, Jalta, Potsdam. La divisione del mondo
secondo sfere di influenza.

LItalia nella II guerra mondiale

LItalia dalla non belligeranza allentrata in guerra a fianco della


Germania
I primi mesi di guerra si concludono,nella primavera del 1941, con
pesanti sconfitte in Africa e in Grecia
Le operazioni militari in Africa settentrionale
La partecipazione italiana alla campagna di Russia
Lo sbarco alleato in Sicilia; la crisi del regime fascista
Il governo Badoglio annuncia larmistizio . La fuga del re a Brindisi
Il governo regio del Sud dichiara guerra alla Germania
La Resistenza e i comitati di Liberazione.
La svolta di Salerno.

Gli alunni Il DOCENTE

24
Liceo Scientifico Statale F. Silvestri Portici

Anno Scolastico 2009/2010

Classe V Sez. C

Programma di Filosofia

Prof. Luigi Patella

25
I.Kant.

- La vita
- Gli scritti
- Il criticismo come filosofia del limite
- Il problema generale della Critica della ragion pura e la sua
ripartizione
- La Critica della ragion pratica
- La Critica del Giudizio

Fichte

- La vita
- Gli scritti
- La dottrina della scienza e i suoi principi
- La scelta fra idealismo e dogmatismo
- La dottrina della conoscenza e la morale
- La filosofia politica

Hegel

-La vita
- gli scritti
- Icapisaldi del sistema
-La dialettica
-La Fenomenologia dello spirito
- L Enciclopedia delle scienze filosofiche in compendio
- La filosofia della storia

Schopenhauer

26
- La vita e gli scritti
-Il mondo della rappresentazione come velo di Maya
-La scoperta della via daccesso alla cosa in s
-Caratteri e manifestazioni della volont di vivere
-Il pessimismo
- Le vie di liberazione dal dolore

Kierkegaard

-Vita e scritti
-Lesistenza come possibilit e fede
-La verit del singolo: il rifiuto dellhegelismo.
-Gli stadi dellesistenza.
Langoscia
-Disperazione e fede

Marx

-Vita ed opere
-Caratteristiche del marxismo
-La critica al misticismo logico di Hegel
-La critica delleconomia borghese e la problematica dellalienazione
-La concezione materialistica della storia: struttura e sovrastruttura;
la dialettica della storia.
-Il Capitale
-Merce, lavoro e plusvalore.
-Tendenze e contraddizioni del capitalismo.
-La rivoluzione e la dittatura del proletariato
-Le fasi della futura societ comunista

Il positivismo sociale ed evoluzionistico

-Caratteri generali e contesto storico del positivismo europeo


-Comte
-Vita ed opere
27
-La legge dei tre stadi e la classificazione delle scienze
-La sociologia
-la dottrina della scienza e la sociocrazia

Spencer

-Vita e scritti
-La teoria dellinconoscibile e i rapporti fra scienza e religione
-La teoria dellevoluzione
-Biologia,psicologia e teoria della conoscenza
-Sociologia e politica

Nietzsche

-Vita e scritti
-Fasi della filosofia nietzscheana
-Tragedia e filosofia
-Storia e vita
-La morte di Dio e la fine delle illusioni metafisiche
-Il periodo di Zarathustra : il superuomo
-Leterno ritorno
-Lultimo Nietzsche: il crepuscolo degli idoli etico-religiosi e
La tra svalutazione dei valori
-La volont di potenza
-Il problema del nichilismo e del suo superamento

Lo spiritualismo

-Caratteri dello spiritualismo


-Lo spiritualismo francese

Bergson

-Vita e scritti
-Tempo ,durata e libert
-Lo slancio vitale
-Istinto intelligenza e intuizione
28
La rivoluzione psicanalitica

-S.Freud

LICEO SCIENTIFICO F. SILVESTRI

ANNO SCOLASTICO 2009-2010

PROGRAMMA DI MATEMATICA CLASSE V SEZ. C

Docente: Prof. Ciro Belfiore

TESTO ADOTTATO

LINEAMENTI DI ANALISI E
CALCOLO COMBINATORIO

di DODERO-BARONCINI-MANFREDI

EDIZ. GHISETTI E CORVI

INSIEMI NUMERICI

29
- Il concetto di insieme
- Operazioni negli insiemi
- Insiemi di numeri reali
- Insiemi numerici limitati e illimitati
- Intorni di un punto
- Punti di accumulazione
- Estremo superiore ed inferiore di un insieme di numeri reali

FUNZIONI

- Corrispondenze e funzioni
- Dominio e codominio di una funzione
- Funzioni inverse
- Funzioni reali di una variabile reale e il loro dominio
- Funzioni crescenti e decrescenti
- Funzioni pari e dispari

LIMITI DELLE FUNZIONI

- Concetto di limite di una funzione


- Limite finito quando x tende ad un numero finito
- Limite infinito quando x tende ad un numero finito
- Limite infinito quando x tende ad infinito
- Limite finito quando x tende ad infinito
- Limite destro e sinistro di una funzione
- Teorema dellunicit del limite
- Teorema della permanenza del segno
- Teorema del confronto
- Operazioni sui limiti

FUNZIONI CONTINUE

- Definizione di funzione continua


- Continuit delle funzioni in un intervallo
- Continuit delle funzioni inverse
- Continuit delle funzioni composte

30
- Limiti notevoli
- Forme indeterminate
- Discontinuit delle funzioni

SUCCESSIONI NUMERICHE

- Definizione di limite di una successione


- Successioni convergenti, divergenti e indeterminate

DERIVATA DI UNA FUNZIONE

- Definizione di derivata di una funzione


- Continuit delle funzioni derivabili
- Significato geometrico della derivata
- Derivate fondamentali
- Teoremi sul calcolo delle derivate
- Operazioni sulle derivate
- Regole di derivazioni delle funzioni composte e delle funzioni inverse
- Derivate di ordine superiore
- Equazione della tangente ad una curva
- Teorema di Rolle
- Teorema di Lagrange
- Teorema di Cauchy (senza dimostrazione)
- Regola di De LHospital
- Differenziale e suo significato geometrico
- Massimi e minimi relativi ed assoluti
- Regola pratica per la determinazione di massimi e minimi relativi di una funzione
derivabile
- Problemi di massimo e minimo
- Concavit, convessit e flessi delle curve piane
- Asintoti
- Studio del grafico di una funzione y = f(x)

INTEGRALI

- Definizione di integrale indefinito


- Integrali indefiniti immediati
31
- Integrazione per scomposizione
- Integrazione per sostituzione
- Integrazione per parti
- Integrazione delle funzioni razionali fratte
- Cenni sullintegrazione di particolari funzioni irrazionali
- Area di un trapezoide
- Definizione di integrale definito
- Propriet dellintegrale definito
- Funzione integrale
- Relazione fra lintegrale indefinito e lintegrale definito di una funzione
- Teoremi della media e di Torricelli-Barrow (senza dimostrazione)
- Calcolo di aree di domini piani
- Applicazione dellintegrazione al calcolo dei volumi dei solidi di rotazione
- Integrali generalizzati
- Lunghezza di un arco di curva
- Integrali impropri

CALCOLO COMBINATORIO

- Disposizioni
- Permutazioni
- Combinazioni
- Coefficienti binomiali e binomio di Newton

GEOMETRIA SOLIDA

- Superfici e volumi dei principali solidi

Gli alunni Il docente : prof. Ciro Belfiore

LICEO SCIENTIFICO F. SILVESTRI

ANNO SCOLASTICO 2009-2010

32
PROGRAMMA DI FISICA

CLASSE V SEZ. C

Docente: Prof. Ciro Belfiore

TESTO ADOTTATO:

FISICA 3
di P. Alberico R. Di Fiore
Casa editrice La Nuova Scuola

ELETTROMAGNETISMO

Introduzione all Elettrostatica

- La carica elettrica

- La legge di Coulomb

- Il campo elettrico

Il potenziale elettrico

- Potenziale elettrico

- Flusso di un campo elettrico

- Teorema di Gauss

- Capacit elettrica

- Polarizzazione del dielettrico

La corrente elettrica nei solidi

- Differenza di potenziale e corrente elettrica

- Leggi di Ohm

33
- La superconduttivit

- Resistenze in serie ed in parallelo

- L energia e la potenza elettrica

La corrente nei liquidi e nei gas

- Leggi di Faraday

- La pila

- Passaggio dellelettricit nei gas

- Effetto termoelettrico e termoionico

- Semiconduttori

Lelettromagnetismo

- La scoperta del magnetismo

- Campi magnetici dovuti a correnti

- Studio quantitativo del vettore B

- La forza di Lorentz

Induzione elettromagnetica

- Il fenomeno dellinduzione elettromagnetica

- Autoinduzione

- Campi magnetici variabili

34
- Cenni sulla corrente alternata

Gli alunni Il docente


prof. Ciro Belfiore

Programma di Scienze della Terra


Classe V sez. C
a.s 2009/2010
L'ambiente celeste:
La posizione delle stelle
Le caratteristiche delle stelle:
Magnitudine apparente ed assoluta

35
Colori, temperature e spettri stellari
L'evoluzione dei corpi celesti:
La fornace nucleare del Sole e delle altre stelle
Il diagramma H-R
Dalle Nebulose alle giganti rosse
Masse diverse, destini diversi
Le galassie e la struttura dell'Universo
Origine ed evoluzione dell'Universo
La legge di Hubble e l'espansione dell'Universo
Il Big Bang e l'Universo inflazionario
Il Sistema Solare
I corpi del Sistema solare
La stella Sole
L'attivit solare
I pianeti del Sistema solare: Mercurio, Venere, Marte, Giove, Saturno, Urano e Nettuno
Il moto dei pianeti intorno al Sole
I corpi minori: Asteroidi, Meteore e meteoriti, le comete
La fascia di Kuiper e la nube di Oort
Il Pianeta Terra
La Fisica della Terra
Le dimensioni delle Terra
Le coordinate geografiche
Moto di Rotazione: Prove e conseguenze
Moto di Rivoluzione: Prove e conseguenze
La Luna e il sistema Terra-Luna
La Luna a confronto con la Terra e i satelliti del Sistema solare
I movimenti della Luna : Rotazione e Rivoluzione
Fasi lunari
La Crosta terrestre: Minerali e rocce
I costituenti delle crosta terrestre
La << chimica>> delle crosta terrestre
I minerali: Composizione, Struttura, Classificazione,Origine
Le rocce
Studio delle rocce
I processi litogenetici
Rocce magmatiche o ignee: Genesi, Classificazione e Struttura
L'origine dei magmi
Un solo magma o tanti magmi?
Perch si formano i magmi?
Rocce sedimentarie: Genesi, Struttura e Classificazione
Dolomiti: giardino di coralli
Rocce metamorfiche: Genesi, Struttura e Classificazione
Il metamorfismo regionale e di contatto
I fenomeni vulcanici
Il vulcanesimo
l'attivit vulcanica
I magmi
Edifici vulcanici, eruzioni e prodotti dell'attivit vulcanica
La forma degli edifici vulcanici
I diversi tipi di eruzione
I prodotti dell'attivit vulcanica
Il Vesuvio
Altri fenomeni legati all'attivit vulcanica
Vulcanesimo effusivo ed esplosivo
Il vulcanismo effusivo delle dorsali oceaniche e dei punti caldi
Il vulcanesimo esplosivo
La distribuzione geografica dei vulcani
I fenomeni sismici

36
Lo studio dei terremoti
Il modello del rimbalzo elastico
Il ciclo sismico
Propagazione e registrazione delle onde sismiche
Differenti tipi di onde sismiche
Come si registrano le onde sismiche
Come si localizza l'epicentro di un terremoto
La <<forza>> di un terremoto
le scale di intensit dei terremoti
La magnitudo di un terremoto
Magnitudo ed intensit a confronto
Gli effetti del terremoto
I danni agli edifici
Gli tsunami
I terremoti e l'interno della Terra
La distribuzione geografica dei terremoti
La difesa dai terremoti
La Tettonica delle placche: un modello globale
La dinamica interna della Terra
Alla ricerca di un <<modello>>
La struttura interna della Terra
La crosta
Il mantello
Il nucleo
Un segno dell'energia interna della Terra: il flusso di calore
Il flusso di calore
La temperatura interna della Terra
Il campo magnetico terrestre
La << geodinamo>>
Il paleomagnetismo
La struttura della crosta
Crosta oceanica e crosta continentale
L'isostasia
L'espansione dei fondi oceanici
La deriva dei continenti
Le dorsali oceaniche
La <<Terra mobile>> di Wegener
Le fosse abissali
Espansione e subduzione
Le anomalie magnetiche sui fondi oceanici
La tettonica delle Placche
Le placche litosferiche
L'orogenesi
Il ciclo di Wilson
La verifica del modello
Vulcani: ai margini delle placche o all'interno delle placche
Terremoti: ai margini delle placche o all'interno dei continenti
Moti convettivi e punti caldi

LICEO SCIENTIFICO STATALE


F. SILVESTRI
PORTICI ( Na )
Classe V^ sez. C Doc. Antonietta Ugon
a.s. 2009/10

37
PIANO DI LAVORO ANNUALE DI DISEGNO E STORIA
DELLARTE

STORIA DELLARTE

Il seicento: Il Barocco
Architettura : Gian Lorenzo Bernini e Francesco Borromini
Pittura Annibale Carracci ,Michelangelo Merisi detto il Caravaggio
Il settecento:Il Rococ
Architettura: Luigi Vanvitelli ,(Reggia di Caserta e di Portici)
Vedutismo: Antonio Canaletto
Neoclassicismo:
Architettura: Giovan Battista Piranesi
Scultura :Antonio Canova
Pittura : Jacques-Louis David
Tra neoclassicismo e romanticismo
Pittura: Eugne Delacroix
I Macchiaioli Il Realismo :Giovanni Fattori
Lottocento:
Romanticismo
La nuova architettura del ferro in Europa: Gustave_Alexandre Eiffel
Limpressionismo:Edouard Manet ,ClaudeMonet,Edgar Degas,Pierre-Auguste Renoir
Post-Impressionismo:Paul Czanne,Paul Gauguin,Vincent van Gogh
LArt Nouveau:Gustav Klimt,
I Fauves :Henri Matisse
LEspressionismo Edvard Munch
Il Cubismo:Pablo Picasso,Georges Braque
Il Novecento:
Il Futurismo:Filippo Tommaso Marinetti,Umberto Boccioni,Giacomo Balla
Il dadaismo: Marcel Duchamp
Surrealismo:Salvador Dal
LAstrattismo: Vasilij Kandinskij
Il Razionalismo in Architettura
La Bauhaus: Le Corbusier,Frank Lloyd Wright
Architettura Fascista
Pittura Metafisica :Giorgio de Chirico
Esperienze artistiche nel secondo dopoguerra-Itinerario nella storia del dopo guerra fredda al Maggio francese
Scultura:Henry Moore
Pop-Art (Il consumismo):Andy Warhol

38