Sei sulla pagina 1di 11

Londra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Disambiguazione Se stai cercando altri significati, vedi Londra (disambigua) o London.

Londra
citt metropolitana

Greater London

Localizzazione
Stato

Regno Unito
Inghilterra

Regione Non presente


Contea

City of London
Greater London
Amministrazione

Sindaco Sadiq Khan (Partito Laburista) dal


06/05/2016

Data di 2000
istituzio
ne
Territorio
Coordin

513026N 00739W Coordinat

ate e:

513026N 00739W (Mappa)

Altitudin 24 m s.l.m.
e
Superfic 1 572,15 km
ie
Abitanti 8 673 713[1] (2015)
Densit 5 517,1 ab./km
Distretti Essex, Kent, Surrey, West
confinan Berkshire, Buckinghamshire, Hert
ti fordshire
Altre informazioni
Cod.
postale

E, EC, N, NW, SE, SW, W, WC, BR, CM, CR,


DA, EN, HA, IG, KT, RM, SM, TN, TW, UB,
WD

Prefisso

020, 01322, 01689, 01708, 01737, 01895,


01923, 01959, 01992

Fuso UTC+0
orario
Targa L
Nome londinesi
abitanti
PIL (nominale) 30 385
procapit
e
Cartografia

Londra

Posizione della citt di Londra nel Regno


Unito
Sito istituzionale
Modifica dati su Wikidata Manuale

Londra (AFI: /londra/[2]; in inglese: London, /lndnn /) la capitale e maggiore citt dell'Inghilterra e
del Regno Unito, con i suoi 8 673 713abitanti. Dal punto di vista del sistema urbanistico britannico viene
considerata una speciale area amministrativa inglese ed situata nella parte meridionale della Gran
Bretagna.
La sua estensione superficiale la rende la citt pi estesa d'Europa, seguita da Roma e Berlino, ed
la citt pi popolata dell'Unione europea (in Europa superata solo da Istanbul e Mosca): l'area
metropolitana conta infatti circa 14 milioni di residenti e si estende per svariate decine
di chilometri lungo la valle del Tamigi, fino al suo enorme estuario. Metropolimultietnica, molti degli
abitanti, chiamati londinesi (londoners), provengono dall'estero o sono di origine straniera, risultando

cos una delle citt pi cosmopolite del mondo. Londra stata la capitale indiscussa dell'Impero
Britannico, e quindi meta di flussi migratori durante e soprattutto dopo l'era coloniale.
Ha il pi elevato PIL fra tutte le citt europee, ed il quinto al mondo[3]. I suoi
cinque aeroporti internazionali ne fanno il pi grande snodo del traffico aereo globale; anche sede del
pi antico sistema di metropolitana del mondo, la London Underground (The Tube). la quarta citt pi
visitata al mondo dal turismo internazionale.[4]
A Londra hanno sede numerose istituzioni, organizzazioni e societ internazionali. Vi si trovano
importanti musei, teatri e sale da concerto; la citt contiene quattro patrimoni dell'umanit. Inoltre, vi
risiede stabilmente il monarca del Regno Unito presso Buckingham Palace ed il parlamento; il primo
ministro occupa l'abitazione a 10 Downing Street. Per tutte le caratteristiche elencate, Londra conquista
il titolo di Citt globale, classificandosi come l'unica citt britannica nella lista delle Citt Mondiali Alfa[5].
Dal 2000, con le riforme volute dal governo di Tony Blair, Londra amministrata in maniera federale da
un'unica autorit centrale, la Greater London Authority con un proprio sindaco e una
propria Assemblea, e da 33 quartieri londinesi, tra cui la Citt di Londra e la Citt di Westminster.
Indice
[nascondi]

1Geografia fisica
o

1.1Territorio

1.2Clima

2Storia
o

2.1Etimologia del nome di Londra

2.2Preistoria e antichit

2.3L'inizio del reale stabilimento di Londra

2.4Inizio dell'era moderna

2.5Londra tardo-moderna e contemporanea

3Monumenti e luoghi d'interesse


o

3.1Architetture religiose

3.2Architetture civili

3.3Altro

3.4Aree naturali

4Societ
o

4.1Evoluzione demografica

4.2Etnie e minoranze straniere

4.3Religione

5Cultura
5.1Istruzione

5.1.1Scuole

5.1.2Universit

5.1.3Musei
5.2Media

5.2.1Cinema e televisione

5.3Letteratura

5.4Musica

6Persone legate a Londra


6.1Tempo libero

7Geografia antropica
o

7.1Urbanistica

7.2Suddivisioni amministrative

8Economia
8.1Turismo

9Infrastrutture e trasporti
o

9.1Strade

9.2Ferrovie

9.3Aeroporti

9.4Trasporto fluviale

9.5Mobilit urbana

9.5.1Autobus e tram

9.5.2Metropolitana e trasporto ferroviario urbano

9.5.3Taxi
10Amministrazione

10.1Gemellaggi

11Sport
o

11.1Calcio

11.2Football americano

11.3Rugby

11.4Tennis

11.5Impianti sportivi

12Note

13Bibliografia

14Voci correlate

15Altri progetti

16Collegamenti esterni
o

16.1Istituzionali

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Vista dal satellite di Londra.

Londra si trova nel sud della Gran Bretagna , sulle rive del fiume Tamigi a poche ore dal Passo di
Calais, che separa il Regno Unito dalla Francia attraverso il canale della Manica. A nord si trova la citt
di Cambridge (nota sede universitaria) mentre a sud c' quella di Brighton, famosa localit turistica
sul canale della Manica. A ovest invece si arriva alla cittadina di Windsor, nota residenza estiva della
Corona Inglese, vicino all'aeroporto di Heathrow.

Tamigi. Il celebre fiume che divide in due la citt, con in evidenza il Palazzo di Westminster e il Ponte di
Westminster.

Il Tamigi per gran parte navigabile e Londra ha sfruttato questa caratteristica con un porto fluviale
che, data la vicinanza al mare, stato fino a met del XX secolo uno degli scali pi importanti del
mondo. Il fiume, che l'attraversa scorrendo da ovest a est, ha avuto un'enorme influenza sullo sviluppo
della citt. Londra stata fondata sulla riva settentrionale del fiume che, per molti secoli, stata
collegata alla sponda opposta da un solo ponte, il London Bridge. Come conseguenza, il centro di
gravit cittadino posto storicamente nella parte a nord del Tamigi. Quando, a partire dal XVIII secolo,
si costruirono nuovi ponti (il pi famoso dei quali il neogotico Tower Bridge) la citt prese a espandersi
in tutte le direzioni, favorita dal fatto che il suolo cittadino, una pianura alluvionale, non offre ostacoli alla
crescita urbana. A Londra si possono trovare dei rilievi, ad esempio Parliament Hill e Primrose Hill, che
comunque risultano irrilevanti nell'assetto urbanistico della citt, la quale presenta, di conseguenza,
un'estensione dalla forma vagamente circolare.

Mappa di Londra.

Un tempo il fiume aveva un letto pi largo, che oggi stato ristretto dagli argini per consentire la
costruzione di edifici. Analogamente, molti suoi affluenti sono stati incanalati in tubature sotterranee. Il
Tamigi risente delle maree e cos Londra a rischio d'inondazione. Il problema aggravato dalla lenta
"inclinazione" della Gran Bretagna che, per motivi geologici, si sta alzando nella parte settentrionale e
abbassando in quella meridionale. A fronte del pericolo, negli anni settanta si costruita, a Woolwich,
la Thames Barrier.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]


Dal 2000, il termine "Londra" si riferisce al territorio sottoposto alla Greater London Authority, che
costituisce una conurbazione che conta pi di 7 milioni di abitanti ed composta da 32 Borghi pi
l'antica Citt di Londra (detta comunemente City).
Fino al 1889 la definizione "Londra" era riservata unicamente al miglio quadrato della City, da cui la
citt aveva avuto origine in epoca romana. In seguito alla sua enorme espansione, che aveva portato il
tessuto urbano ad assorbire l'intera citt di Westminster ed altri sobborghi, fu istituita la pi
vasta Contea di Londra (County of London), che copriva 303 km e la cui vita dur dal 1889 al 1965: in
tale periodo il termine Londra si identific con quest'area, che oggi viene chiamata Londra Interna
(Inner London).
Soppressa la County of London e costituita l'ancor pi vasta Grande Londra (1965), il concetto si
riferisce oggi a tale territorio, che di fatto un'immensa citt che si estende su un'area di 1.577 km e
conta, ad oggi, una popolazione di 7.512.400 abitanti (2007).
L'intera area metropolitana ancora pi estesa, coprendo un'area di 2.584 km e comprendendo oltre
12 milioni di abitanti. Tuttavia, viene indicata come "Londra" il territorio interno all'autostrada
anulare M25, che poco pi grande della Grande Londra ufficiale e conta una popolazione "cittadina"
di circa 8 milioni di abitanti.

Panorama di Londra dalla cupola della cattedrale di San Paolo

Clima[modifica | modifica wikitesto]


Londra gode di un clima oceanico, simile al clima della gran parte del sud della Gran Bretagna. Il clima
londinese fortemente influenzato dalla Corrente del Golfo, che ne mitiga le temperature in tutte le
stagioni. Gli inverni vanno generalmente dal fresco al freddo moderato con brinate e raramente gelate
che si verificano in periferia, in media, due volte alla settimana da novembre a marzo mentre nel centro
della citt con ancor meno frequenza. La neve, in piccole quantit, solitamente si presenta all'incirca 4
o 5 volte all'anno tra dicembre e febbraio. La neve a marzo e ad aprile un evento raro, si verifica ogni
due o tre anni. Le temperature invernali eccezionalmente scendono al di sotto dei 4 C e solitamente
a notte fonda. D'estate difficilmente si superano i 30 C; la temperatura massima mai registrata a
Londra stata di 39,7 C all'aeroporto Heathrow durante la torrida e celebre estate del 2003, questo
ripetuto tra giugno e luglio 2015, ma con 36 C a Gatwick e Heathrow il 30 giugno dello stesso anno e
mantenuto fino al 4-5 luglio.
Sebbene sia diffuso lo stereotipo di Londra come citt piovosa, Londra riceve meno precipitazioni in un
anno di Roma, a 834 mm, o Bordeaux, a 923 mm. Ci che invece giustifica tale nomea il numero
complessivo annuale di giorni piovosi, 148, che confrontati ai poco pi di 600 mm complessivi fanno
ben capire come le piogge siano si' frequenti, ma di limitata intensit, nonch costanti tutto l'anno,
l'esatto contrario di quanto accade ad esempio alla stessa Roma o ad altre localit mediterranee, dove
la frequenza inferiore ma le piogge cadono pi intensamente, e si verifica un periodo secco in estate.
Diverse volte a Londra si verificano pioggerelline miste a foschia o nebbia con accumuli irrisori e non
contemplabili nel computo delle giornate piovose, mentre i temporali sono assai poco frequenti. Anche
la posizione geografica contribuisce a rendere limitata l'intensit pluviometrica, essendo la citt situata
nella zona orientale dell'isola, in cui le perturbazioni oceaniche giungono si' frequentemente, ma solo
dopo aver gi in parte scaricato ad ovest la loro umidit.
Infine un particolare non secondario ma anzi sempre pi rilevante, a Londra come altrove, costituito
dal fatto che l'elevato numero di costruzioni ha creato un vero e proprio microclima londinese: il caldo
viene "immagazzinato" dagli edifici, al punto che in citt le temperature sono spesso superiori anche di
5 C rispetto a quelle che si registrano nelle campagne inglesi. Il grave problema del clima londinese
comunque il tasso di umidit, che in primis nei mesi invernali raggiunge livelli considerevoli.
Mesi

An
no

Stagioni

LONDRA[6]
Ge
n
T. max.
media(C)

Fe
b

M
ar

Ap Ma
r
g

Gi
u

7,2 7,6

10,
3

13,
0

20, 22, 21, 19, 15, 10,


13, 21, 14,
8,2 7,7
14,4
3
3
9
1
2
4
4
5
9

17,
0

Lu
g

Ag
o

Se
t

Ot
t

No
v

Di
c

In
v

Pr
i

Es
t

Au
t

T. min.
media(C)
Precipitazioni
(mm)
Giorni di
pioggia

2,4 2,5

3,8

5,6

8,7

11, 13, 13, 11,


12,
8,9 5,1 3,4 2,8 6,0
8,5
6
7
4
4
9

53

49

48

47

51

50

14, 13,
8
5

13,
4

12,
7

12,
5

10, 10, 10, 10, 11, 14, 13, 41, 38, 31, 36, 147,
5
1
9
5
6
0
2
5
6
5
1
7

48

54

53

57

57

57

15
9

14
6

15
2

16
7

7,5

624

Storia[modifica | modifica wikitesto]


Lo stesso argomento in dettaglio: Storia di Londra.

Etimologia del nome di Londra[modifica | modifica wikitesto]

Il nome potrebbe derivare dal Tamigi.

L'etimologia del nome Londra incerta.[7] Si tratta di un nome antico e pu essere trovato in fonti a
partire dal II secolo. Il nome originario era Londinium che dimostra l'origine romano-britannica.[7] Il primo
tentativo di spiegazione del nome, ora per non considerato attendibile, attribuito a Goffredo di
Monmouthnella Historia Regum Britanniae.[7] Egli sosteneva che il nome derivasse dal re
leggendario Lud, che aveva presumibilmente conquistato la citt e la chiam Kaerlud.[8]
Dal 1899 stato comunemente accettato che il nome sia di origine celtica e significhi luogo
appartenente a un uomo di nome *Londinos. Questa spiegazione stata anch'essa per respinta.
[7]
Richard Coates present una spiegazione nel 1998, che deriva dal pre-celtico *(p)lowonida, che
significa 'fiume troppo largo per guado' e ha suggerito che questo fosse il nome dato alla parte del
Tamigi che attraversa Londra, da questo, l'insediamento acquist la forma celtica del suo
nome *Lowonidonjon.[9]
Fino al 1889 il nome di "Londra" fu ufficialmente solo applicato alla City di Londra ma da allora ha
indicato anche la Contea di Londra e ora anche tutta la Grande Londra.[10]

Preistoria e antichit[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1300 la citt era ancora confinata entro le mura romane.

Sebbene vi sia evidenza di insediamenti Britanni sparsi nella zona, il primo insediamento principale fu
fondato dai Romani nel 43 dC.[11] Questo insediamento dur per soli diciassette anni e nel 61, la trib
di Iceni guidata dalla regina Budicca lo prese d'assalto bruciandolo.[12] Rifondata, al suo apice nel corso
del II secolo, Londra contava una popolazione di circa 60 000 romani. Dal VII

secolo gli Anglosassoni crearono un nuovo insediamento chiamato Lundenwic a pi di un miglio (2 km)
a monte della citt romana, intorno a quello che oggi Covent Garden.[13]
Due scoperte recenti indicano che Londra potrebbe essere molto pi antica di quanto si pensasse. Nel
1999 furono trovati i resti di un ponte dell'et del bronzosul litorale a nord di Vauxhall Bridge.[14] Questo
ponte attraversava il Tamigi o permetteva di raggiungere un'isola perduta.
Nel 2010, le fondamenta di una struttura in legno di grandi dimensioni, risalente al 4.500 avanti Cristo,
sono state rinvenute sulla battigia Tamigi, a sud di Vauxhall Bridge.[15] La funzione della
struttura mesolitica non nota. Lo sforzo richiesto per la costruzione di queste strutture implica la
presenza di una comunit stabile, con attivit commerciali, di almeno diverse centinaia di persone.

L'inizio del reale stabilimento di Londra[modifica | modifica wikitesto]

L'assedio Lancaster di Londra nel 1471 viene attaccata da una sortita Yorkist.

Con il crollo della dominazione romana, agli inizi del V secolo, Londra fu abbandonata. Tuttavia, dal
secolo successivo si svilupp un insediamento anglosassone sviluppatosi leggermente a ovest della
citt romana, intorno a quello che oggi Covent Garden e lo Strand, passando ad una popolazione di
circa 10 000 12 000 abitanti.[13] Nel IX secolo Londra fu ripetutamente attaccata dai Vichinghi, che
portarono ad una delocalizzazione della citt verso la Londinium romana, al fine di utilizzare le sue
mura di protezione. Dopo l'unificazione d'Inghilterra, avvenuta intorno al X secolo, Londra divenne il
centro politico ed economico pi importante della nazione, anche se doveva ancora affrontare la
concorrenza di Winchester, il centro tradizionale del regno del Wessex.
Nell'XI secolo, re Edoardo il Confessore rifond e ricostru l'Abbazia di Westminster e Westminster,
posta a breve distanza da Londra, divenne la preferita tra le residenze reali. Da questo punto in avanti
Westminster soppiant stabilmente la City di Londra come sede per l'attivit del governo nazionale.[16]

Westminster Abbey un patrimonio dell'umanit e uno degli edifici pi antichi e pi importanti di Londra, come si
vede in questo dipinto (Canaletto, 1749)

Dopo la vittoria nella battaglia di Hastings, Guglielmo, duca di Normandia, fu incoronato re d'Inghilterra
nella cattedrale di Westminster, il giorno di Natale del 1066.[17] Guglielmo fece costruire la Torre di
Londra, il primo dei numerosi castelli normanni in Inghilterra ad essere ricostruito in pietra, posto
nell'angolo sud-orientale della citt per intimidire gli abitanti nativi. [18] Nel 1097, Guglielmo II inizi la
costruzione della Westminster Hall, vicino all'omonima abbazia. L'edificio poi divenuto la base
del Palazzo di Westminster.[19][20]
Durante il XII secolo le istituzioni del governo centrale, che fino ad allora aveva accompagnato
la corte reale mentre si muoveva in tutto il paese, crebbero in dimensioni e si stabilirono a Westminster,
il tesoro reale fu invece spostato da Winchester alla Torre. Mentre la City of Westminster si affermava
come centro governativo, la vicina City of London rimaneva la pi grande citt d'Inghilterra e il
principale centro commerciale governato dalla corporazione della Citt di Londra. Nel 1100 la sua
popolazione era di circa 18 000 abitanti, nel 1300 era cresciuta a quasi 100 000.[21]
Intorno alla met del XIV secolo, Londra fu colpita dalla peste nera, che port alla morte di quasi un
terzo della sua popolazione[22]; fu anche il centro della rivolta dei contadini, avvenuta nel 1381.[23]

Inizio dell'era moderna[modifica | modifica wikitesto]