Sei sulla pagina 1di 25

Tendenze verso un Nuovo Ordine Mondiale

Qui sotto vi presento un articolo di Daniel Taylor sulle


tendenze future della globalizzazione e la marcia verso il
Nuovo Ordine Mondiale. Dell'articolo, datato 2008,
interessante notare il pronostico di un appropriato sviluppo
tecnologico e scientifico che finalmente consentir di
arrivare a quel sogno utopistico di Governo Mondiale che
covava tra le elite da centinaia e centinaia di anni. Di
questo "progresso" tecnico scientifico la parte pi
inquietante forse la manipolazione dei geni che porter
alla separazione biologica tra la classe dominante
"superumana" e classi dominate "infraumane".
Sempre nel campo del "progesso" tecnico si stanno
sviluppando tecnologie sempre pi pervasive di controllo
sociale che permetteranno in futuro di monitorare tutti i
parametri fisiologici dell'essere umano, ad esempio nel suo
luogo di lavoro. Nell'articolo si parla anche di migrazione.
La globalizzazione e la conseguente vasta migrazione tra
paesi, ha scatenato una lotta per la sopravvivenza
fratricida tra le classi di schiavi salariati dei paesi "ricchi"
e "poveri", una lotta tra gli "ultimi" e i "penultimi" per
accapparrarsi uno straccio di lavoro sempre pi precario e
senza alcun diritto; il tutto mentre le elite prosperano e
imperano sul pianeta. Qui non si contro gli immigrati e
non si interpreti il discorso sull'immigrazione come un
discorso razzista; gli immigrati, soprattutto se clandestini,
sono tra le vittime della globalizzazione e sono spinti ad
emigrare in Occidente a causa della depredazione
finanziaria e materiale dei loro paesi di origine ad opera
della Mafia Economica Internazonale dei Banchieri e delle
Corporation. Il Fondo Monetario Internazionale, la Banca
Mondiale e l'Organizzazione Mondiale del Commercio
sono i principali agenti di questo racket finanziario
impunito. Arrivati nei paesi Occidentali gli immigrati
trovano una legislazione che li condanna all'emarginazione
e al conseguente sfruttamento da parte di aziende, caporali
locali e bande criminali; siccome sono disposti a lavorare
per molti meno soldi e diritti, gli immigrati contribuiscono,
non scientemente, ad abbattere tutti i diritti e le garanzie
sul lavoro acquisite in decenni di lotte sociali. Nel campo
edile, ad esempio, non raro trovare cantieri con
immigrati clandestini che lavorano per pochi spiccioli e
stanno sopra impalcature senza un minimo di protezione
dalle cadute nel vuoto. L'altro aspetto della distruzione dei
diritti la delocalizzazione aziendale, metodologia che si
adotta per ricattare i lavoratori garantiti locali ed
esportare aziende in luoghi dove il costo della manodopera
misero. Tutto questo, come citato sopra, ha come effetto
la lotta fratricida tra gli "ultimi" e i " penultimi".
Interessante poi anche il pronostico di una classe media
rivoluzionaria.
Parte Uno-Elite transnazionali e perniciosa
globalizzazione
Old-Thinker News
3 Gennaio 2008
traduzione: http://nwo-truthresearch.blogspot.com

"Numerose persone... odieranno il nuovo ordine mondiale...e


moriranno protestando contro di esso...Quando tentiamo di
valutare le sue promesse, dobbiamo tenere presente l'angoscia di
una generazione o molto malcontento" - H.G. Wells, The New
World Order (1939)
Di Daniel Taylor
Mentre entriamo nel nuovo anno 2008, stanno diventando sempre
pi prevalenti i temi di una " comunit globale" e di un "
approccio globale unificato"
Mentre teniamo d'occhio l'attualit e leggiamo le varie proiezioni
dei think tank riguardo al futuro del mondo, comincia ad emergere
un'immagine che fa riflettere. I pronostici che vengono fatti sono
quelli di un mondo nel quale esiste una netta divisione tra l'elite e
il resto dell'umanit. La tecnologia avanzata offre, a chi se lo pu
permettere, un mezzo personalizzato di "auto-evoluzione". Una
"Perniciosa globalizzazione" prende piede nel mondo e le elite
globali prosperano, lasciando il resto di noi nella polvere. Le
frontiere sempre pi aperte, l'immigrazione incontrollata, e le
tendenze della governance mondiale, causano conflitti di comunit
tra vari gruppi. La classe media diventa rivoluzionaria nello stesso
momento in cui le avversit economiche colpiscono milioni di
Americani. I dittatori utilizzano tecnologie di estensione della vita
per prolungare il loro regno di terrore. Una simulazione al
computer offre alle agenzie governative e alle corporations un
sistema per testare in tempo reale la strategia di marketing e le
operazioni psicologiche in uno specchio virtuale del mondo reale.
Emergono classi "Geneticamente Ricche" e "Geneticamente
Povere" che formano un nuovo "sistema biologico di caste".
Tutto ci renderebbe avvincente un romanzo di fantascienza, ma
queste tendenze non provengono dalla fantascienza - anche se la
fantascienza ha dimostrato di essere un precursore profetico a
questi sviluppi -, ma dalla realt odierna vista dal Ministero della
Difesa Britannico, dalla CIA, e da altre personalit di spicco nei
settori della tecnologia, della scienza e del governo.
Questa breve relazione in due parti cercher di rispondere a queste
domande: Quale impatto ha avuto su di noi la globalizzazione e
come incider su di noi nel futuro? Come le attuali tendenze nel
campo della tecnologia, della globalizzazione, della politica e del
governo hanno a che fare con la prospettiva di un Nuovo Ordine
Mondiale?

Il Nuovo Ordine Mondiale

Da molti anni dall'elite globale stato annunciato un "Nuovo


Ordine Mondiale". Da questa elite ci viene detto che le tendenze
verso un sistema di governance mondiale sono solamente naturali
e che la sovranit nazionale deve essere eliminata. James Paul
Warburg, parlando davanti al senato degli Stati Uniti nel 1950,
dichiar che: "Avremo un Governo Mondiale, che ci piaccia o no.
L'unica questione se il governo mondiale sar raggiunto con la
conquista o con il consenso."
La globalizzazione e i progressi tecnologici hanno sicuramente
influenzato il nostro stile di vita, le nostre visioni del mondo e
vivono in modo drammatico. Nella nostra societ si impiantata
una "prospettiva globale", ma soprattutto lo ha fatto tra le elite.
Zbigniew Brzezinski scrive di questa prospettiva globale nel suo
libro del 1970, Between Two Ages: America's Role in the
Technetronic Era (Tra due Ere: Il ruolo dell'America nell'era
Tecnotronica):
"Per la prima volta comincia a manifestarsi una coscienza
umana globale...stiamo assistendo all'emergere di elite
transnazionali...composte da uomini d'affari
internazionali, studiosi, professionisti e funzionari
pubblici. I legami di queste nuove elite sono trasversali
alle frontiere nazionali, le loro prospettive non sono
confinate alle tradizioni nazionali..." [1]
L'iniezione e la diffusione di un'ideologia globalista nel
vocabolario e nella coscienza collettiva della societ stato uno
dei principali obiettivi di queste elite transnazionali. La
Governance regionale in associazione ai sistemi economici
regionali all'interno del governo mondiale stata anche
un'obiettivo di lungo termine delle organizzazioni globaliste.
Affinch questi sistemi regionali funzionino correttamente e siano
generalmente accettati, i Think Tank (gruppi di riflessione) hanno
intrapreso progetti di ingegneria sociale su vasta scala per liberare
la popolazione dalle idee "obsolete" di sovranit nazionale. [2]
Il Woodrow Wilson International Center for Scholars ha ospitato
una conferenza nel 2002, dedicata allo sviluppo di strategie per
sconfiggere tali idee "superate". E' stata discussa l'integrazione
politica, sociale e economica degli Stati Uniti, Canada e Messico
in un'unione simile a quella dell'Unione Europea. L'America
stata riconosciuta dai quadri della conferenza come uno dei pi
grandi ostacoli alla pianificazione globalista. Alcune delle
strategie di ingegneria sociale suggerite sono l'ampliare la
definizione di "noi", lo strutturare l'integrazione in una maniera
non minacciosa e un "vincitore alle urne". Una sintesi della
confereanza afferma:
"Ulteriori integrazioni economiche politiche e sociali
dipenderanno da come i cittadini dei tre paesi definiscono
la loro identit nazionale e la quantit di sovranit dei
loro paesi che sono disposti a cedere verso una pi
grande entit." [3]
"La politica estera... fornisce tre cose ai cittadini di una
nazione: sovranit, sicurezza e identit. La sovranit
impone che i cittadini dello Stato e il governo ("noi" )
decidano la politica, determinino l'identit del "chi
siamo", e salvaguardino la sicurezza di una sovranita
nanzionale e di una identit. I governi devono convincere
i cittadini che il progetto regionale coerente con questi
tre valori ampliando la definizione del " noi". [4]
Mentre entriamo nel nuovo anno del 2008, stanno diventando pi
comuni i temi di "una comunit globale" e di un "approccio
globale unificato". Le Nazioni Unite, con un libro di fumetti
orientato ai bambini, hanno fatto partire recentemente un'iniziativa
per portare una maggiore intesa verso una "coscienza globale". La
Marvel Comics ha fatto squadra con l'ONU per creare un fumetto
che insegner ai bambini "...il valore della cooperazione
internazionale." [5] Un altro esempio viene dal think tank
londinese mi2g, che ha rilasciato un comunicato nel tardo
Dicembre del 2007 che afferma in una parte:
"Un solo mondo: La comunit globale delle nazioni si st
rendendo conto che, a prescindere del rischio globale
complessivo che desideriamo affrontare, dobbiamo tutti
stare insieme. Il mantra di un " approccio globale
unificato" st diventando essenziale quando si tratta di
lotta al caos climatico e al degrado
ambientale...tecnologie avanzate - bio, info, nano, robo &
AI -...sistemi finanziari e rischio sistemico; o etica e
transumanesimo..." [6]
La lotta al cambiamento climatico con un "approccio globale
unificato" un concetto che abbastanza familiare a Richard
Haass, presidente del Council on Foreign Relations. In un articolo
riportato su Taipei times, Haass scrive che la sovranit deve
diventare pi debole di fronte ai cambiamenti climatici in un
mondo globalizzato:
"Alcuni governi sono disposti a rinunciare ad elementi
della sovranit al fine di affrontare la minaccia del
cambiamento climatico globale..."
"La globalizzazione implica quindi che la sovranit non
st solo diventando pi debole nella realt, ma che
necessita di diventare pi debole. Per gli Stati sarebbe
saggio indebolire la loro sovranit al fine di proteggere se
stessi..." [7]
Cambiamenti climatici, la questione del 2008
Scrivendo sul Business Spectator, l'economista Craig James
afferma che il cambiamento climatico "...dovrebbe essere il grande
problema del 2008, dominando la coscienza del pubblico..." [8] Il
2007 ha visto una grande quantit di attenzione su questo
problema quando il Premier britannico Gordon Brown ha chiesto
un "Nuovo Ordine Mondiale" per combattere il cambiamento
climatico. [9]

Impatto della globalizzazione e possibili scenari futuri

Globalizzazione, immigrazione e integrazione dei paesi in grandi


entit portano con se conseguenze politiche e sociali. Il Ministero
della Difesa e la CIA hanno prodotto relazioni prevedendo
possibili esiti della globalizzazione e dell'integrazione. Le
relazioni portano un tono di familiarit tra loro; la tecnologia
avanzata e la globalizzazione provocano profonde divisioni tra le
elite e la maggioranza dell'umanit. Il rapporto della CIA "Global
Trends 2015", delinea i possibili scenari della globalizzazione
perniciosa. La relazione afferma:
"Scenario due: Globalizzazione Perniciosa; le elite
globali prosperano, ma la maggioranza della popolazione
del mondo non riesce a trarre beneficio dalla
globalizzazione...l'immigrazione diventa una delle
principali fonti di tensioni interstatali...aumentano i
conflitti interni, alimentati dalle aspettative frustrate,
dalle disuguaglianze, e dalle accresciute tensioni
comunitarie..." [1]
La rivista Futurist ha discusso questo rapporto della CIA in
profondit nell'edizione del Maggio-Giugno 2001. Riassumendo le
tendenze per quanto riguarda la governance internazionale, la
rivista afferma:
"I governi istituiti probabilmente perderanno un certo
controllo sulle loro frontiere, mentre i migranti, le
tecnologie, le malattie, le armi, le transazioni finanziarie,
e le informazioni di ogni tipo si muovono attraverso il
mondo. Corporazioni e organizzazioni senza scopo di
lucro eserciteranno maggiore influenza negli affari dello
Stato. Emergeranno i vincitori e i vinti della
globalizzazione..." [2]
L'Unione Europea ha visto venire oltrepassati molti dei pronostici
citati sopra. L'immigrazione massiccia in tutta l'UE, attraverso i
confini porosi, ha causato tensioni e perdita di posti di lavoro entry
level per i nativi del Regno Unito. La firma del trattato dell'UE, in
Gran Bretagna fatta dal Ministro degli Esteri David Miliband, ha
intensificato queste tensioni. [3]
In un articolo pubblicato dal Britannico Daily Mail, si segnala che,
"Mezzo milione di cittadini britannici hanno un numero inferiore
di lavori dopo l'afflusso senza precedenti di immigrati provenienti
dall'Europa dell'Est..."La relazione del Daily Mail cita
l'indipendente House of Commons Library per le statistiche. Il
rapporto afferma inoltre che "La Camera di Commercio Britannica
ha gi avvertito che una generazione di bambini britannici a
rischio di passare 'direttamente dalla scuola al welfare', mentre i
migranti colmano la carenza di competenze nel sistema". [4]
Negli Stati Uniti l'apertura delle frontiere tra il Messico e il
Canada ha consentito a milioni di immigrati clandestini di fluire
dentro e fuori il paese. Bande violente come il gruppo Latino
MS13 - identificato dall'FBI come il singolo pi pericoloso gruppo
in America - stanno diventando sempre pi frequenti.
Forse una delle principali previsioni viene dal Ministero della
Difesa Britannico in una relazione rilascita all'inizio del 2007. Il
rapporto, "DCDC Global Strategic Trends Programme 2007-2036"
prevede che le classi medie si troveranno di di fronte ad un
incremento delle difficolt economiche. In reazione:
"I ceti medi potrebbero diventare una classe
rivoluzionaria, prendendo il posto previsto del
proletariato di Marx. La globalizzazione del mercato del
lavoro e la riduzione dei livelli di fornitura di welfare
nazionale e dell'occupazione potrebbe ridurre
l'attaccamento dei popoli a particolari condizioni. Il
crescente divario tra loro e il piccolo numenro di individui
super-ricchi altamente visibili potrebbe dare la benzina
alla disillusione verso la meritocrazia, mentre le crescenti
under-class urbane stanno probabilmente rappresentando
una minaccia all'ordine sociale e alla stabilit, poich
l'onere del debito acquisito e il fallimento della previdenza
iniziado a mordere." [5]
Il rapporto afferma inoltre:
"La globalizzazione economica e la migrazione
indiscriminata possono portare a livelli di integrazione
internazionale che alla fine conducono effettivamente a
una guerra interstatale; tuttavia, essa porter anche ad
una comunione di interessi ad ogni livello della societ,
che trascende i confini nazionali e pu ricorrere all'uso
della violenza." [6]
Mentre la crisi economica, nel 2008 e oltre, ha picchiato alla casa
di milioni di persone in America e all'estero, si sono diffusi senza
dubbio sentimenti di rabbia e risentimento. L'esperto di tendenze
Gerald Clemente predice che nel 2008:
"Il fallimento delle banche, la rovina dei broker, il
rovescio delle multinazionali, le citt in bancarotta, gli
Stati inadempienti, i creditori stranieri che incassano i
titoli Usa...qualunque sia la scintilla, la scena pronta
per il panico nelle strade. Quando i giganti decidono la
caduta, schiacceranno l'uomo della strada." [7]
Diventer una realt la "classe media rivoluzionaria" che
rappresenta una minaccia all'ordine sociale - morsa dagli oneri dei
debiti, dalla globalizzazione e dalle difficolt economiche?

Anti-global etichettati come terroristi

L'ex Segretario di Stato Henry Kissinger e il Presidente della


Republica Italiana Giorgio Napolitano, hanno entrambi suggerito -
sia vagamente che inequivocabilmente - che gli anti-global sono
dei terroristi. Henry Kissinger, mentre parlava ad una conferenza
ospitata dalla Akbank a Istanbul, in Turchia, il 31 maggio del
2007, appena prima della prevista riunione del Bilderberg, ha
tenuto un discorso nel quale ha affermato:
"Quelli che in America chiamano terroristi sono in realt
gruppi di persone che rigettano il sistema
internazionale..."
Nel giugno del 2007, il Presidente della Repubblica Italiana
Giorgio Napolitano ha dichiarato, nel corso di una conferenza
stampa, che di tratta di "...terrorismo psicologico quello che
suggerisce lo spettro di un superstato Europeo". [2]
L'eco inquietante delle parole di HG Wells attraversa il tempo;
"...innumerevoli persone odieranno il nuovo ordine mondiale...e
moriranno protestando contro di esso..."

Citazioni:
The New World Order
[1] Brzezinski, Zbigniew. Between Two Ages: America's Role in
the Technetronic Era. Penguin books, 1976
[2] "The "North American Consciousness" and "European
Identity". Old-thinker news. December 22, 2007.
<http://oldthinkernews.com/Articles/oldthinker
%20news/the_north_american_consciousness_and_european_integration.htm>
[3] Heard, Emily, Ed. Toward a North American Community?
Woodrow Wilson International Center for Scholars. 2002. page 7.
Available online at <http://www.wilsoncenter.org/topics/pubs/NACrpt.pdf>
[4] Ibid. page 10.
[5] Brewster, Deborah. "U.N. joining forces with Spider-Man".
Financial Times. December 27, 2007. Available at
<http://www.msnbc.msn.com/id/22408081/>
[6] DK Matai. 2008: The Inflexion Year with Positive Outcomes!.
December 21, 2007. Available at
<http://www.mi2g.com/cgi/mi2g/press/211207.php>
[7] Haass, Richard. "State Sovereignty must be altered in
globalized era" Taipei Times. February 26, 2007. Available at
<http://www.taipeitimes.com/News/editorials/archives/2006/02/21/2003294021>
[8] James, Craig. "Economic outlook 2008: climate change will
dominate". Business Spectator. December 31, 2007. Available at
<http://www.businessspectator.com.au/bs.nsf/Article/Economic-outlook-2008--climate-change-
will-dominat-A9VFT?OpenDocument>
[9] "Brown wants a 'new world order'". BBC News. January 19,
2007. Available at <http://news.bbc.co.uk/1/hi/uk_politics/6277747.stm>
Impact of globalization and possible future scenarios
[1] National Intelligence Council/Central Intelligence Agency.
"Global Trends 2015: A Dialogue About the Future With
Nongovernment Experts". page 83. Available at
<http://www.dni.gov/nic/PDF_GIF_global/globaltrend2015.pdf>
[2] "The world in 2015". The Futurist. May-June 2001. Volume
35, No. 3. page 7.
[3] "Miliband signs Britain away". The Sun. December 13, 2007.
Available at
<http://www.thesun.co.uk/sol/homepage/news/eu_referendum/article577014.ece>
[4] Slack, James. "500,000 fewer Britons in work following influx
of Eastern Europeans". UK Daily Mail. December 28, 2007.
[5] Development, Concepts and Doctrine Centre/Ministry of
Defense. "The DCDC Global Strategic Trends Programme 2007-
2036". January 2007. page 81.
[6] Ibid. page 84.
[7] "Top Trends 2008" Vol. XV, No. 1. The Trends Research
Journal. Available at <http://www.trendsjournal.com/journal08.html>
Anti-globalists labeled as terrorists
[1] A video of this speech can be seen at 16:00 into this video
[2] Hartley-Brewer, Julia. "Opponents of EU treaty accused of
being 'terrorists'". UK Daily Express. June 17, 2007. Available at
<http://www.express.co.uk/posts/view/10248/Opponents+of+EU+treaty+accused+of+being+'terrori
sts'>

Link articolo originale:


http://www.oldthinkernews.com/Articles/oldthinker
%20news/trends_to_a_new_world.htm

Parte Due-La Nuova Era dell'elite tecnotronica

Old-Thinker News
9 Gennaio 2008
traduzione: http://nwo-truthresearch.blogspot.com

" L'era tecnotronica comporta la progressiva comparsa di una


societ pi controllata. Una tale societ sarebbe dominata da
un'elite, senza la limitazione dei valori tradizionali" - Zbigniew
Brzezinsky, Between Two Ages: America's Role in the
Technetronic Era

Di Daniel Taylor

La tirannia tecno-biologica sembra essere la migliore descrizione


di quello che st accadendo
Mentre il mondo si muove verso la governance mondiale in una
nuova era globalizzata, saranno sviluppate le tecnologie che
consentono di estendere la durata della vita ed aumentarne le
capacit. Questi potenziamenti per il corpo umano hanno un costo
elevato, e sono irragiungibili per un gran numero di persone,
provocando ulteriori conflitti sociali e la nascita di nuove classi
aristocratiche definite dal loro livello di "potenziamento". Le
malattie sono in gran parte debellate tra le elite, mentre la gran
massa della popolazione lasciata ancora vulnerabile. Una
opprimente alta tecnologia di sensori e dispositivi di controllo
tiene traccia delle attivit dei lavoratori. Sono monitorati il battito
cardiaco, le espressioni facciali, e lo stato generale per mantenere
la massima efficienza. I Supercomputer eseguono il software
Sentient World Simulation, progettato per consentire la
sperimentazione di una gestione efficace del sociale e delle
operazioni psicologiche contro la popolazione in un mondo
virtuale. L'Intelligenza Artificiale fabbrica le decisioni sulla salute,
sulla politica e sull'educazione che una volta erano appannaggio
degli esseri umani. Avanzando, la tecnologia offre cure
miracolose, mentre apre le porte a nuove forme di tirannia e di
manipolazione inimmaginabili nel passato.
Nelle mani di una elite pienamente ibrida, e affamata di potere,
che esercita il controllo sugli affari del mondo, l'avanzamento
tecnologico offre possibilit inquietanti. Nell'esaminare questi
sviluppi della tecnologia, della natura umana, e della natura del
potere, devono essere considerati aspetti di vitale importanza. Le
idee utopiche sono una delle ideologie che st alimentando sia le
tendenze verso un governo mondiale sia quelle dell'avanzamento
tecnologico. Queste tendenze avranno dei vantaggi per l'uomo
medio, la donna e il bambino, come ci viene detto? Oppure il
Nuovo Ordine Mondiale sar costruito solamente a vantaggio di
una piccola elite? La storia ci dice che quest'ultima possibilit la
pi probabile.
Controllo della societ attraverso la tecnologia
La messa a punto e il perfezionamento della gestione sociale,
utilizzando l'alta tecnologia, un tema che permea la letteratura
fantascientifica. Oggi questo tema si st trasferendo nella realt.
Zbigniew Brzezinski scrisse di "gestione pre-crisi" nel suo libro
Tra due Et:
" Il potere graviter nelle mani di chi controlla le
informazioni. Le nostre istituzioni esistenti saranno
soppiantate da istituzioni di gestione pre-crisi, il cui
compito sar quello di individuare in anticipo probabili
crisi sociali e di sviluppare programmi per fronteggiarle"
[1]
La rivista Futurist, nel suo Outlook 2008 prevede una lista di
intriganti e inquietanti tendenze per il 2008. L'educazione, la
salute e le decisioni finanziarie saranno sempre pi prese
dall'intelligenza artificiale.
"Maggiori decisioni saranno prese da entit non umane.
Squadre in reti tecnologicamente abilitate, robot con
intelligenza artificiale e altre forme di vita non basate sul
carbonio prenderanno decisioni finanziarie, sanitarie,
educative, e anche politiche, al posto nostro. Motivo: le
tecnologie stanno aumentando la complessit della nostre
vite e la competenza del lavoro umano non st tenendo
abbastanza bene il passo da evitare disastri dovuti a
errori umani." [2]

Il Sentient World Simulation, sviluppato dai ricercatori


dell'Universit di Perdue - con l'aiuto dei finanziamenti del
Dipartimento della Difesa - pu essere utilizzato per fare, appunto,
quello che The Futuristic st proiettando, e molto di pi. Il
programma SWS permette la modificazione del comportamento e
l'anticipazione su scala sconosciuta prima della sua esistenza.
Attraverso l'integrazione di "nodi" che rappresentano ogni uomo,
donna, e bambino sulla terra all'interno di un mondo virtuale,
possono essere lanciati propaganda, attacchi terroristici e altre
variabili sulla popolazione virtuale ignara. Il SWS fu
originariamente progettato per le aziende di Fortune 500 per
aiutare la loro strategia. Il Dipartimento della Difesa ha visto la
tecnologia come un'opportunit troppo buona per lasciarsela
sfuggire. La tecnologia SWS stata "...incorporata negli sforzi di
reclutamento dell'esercito statunitense plasmando la popolazione
degli Stati Uniti qualificata per il servizio militare, consentendo
cos ai comandanti di reclutamento di strategizzare i modi per
migliorare il recrutamento di potenziali soldati." [3] Il documento
programmatico dell'SWS descrive le capacit del programma in
profondit. Alcune abilit comprendono la pianificazione militare
e lo sviluppo di strategie aziendali.
Pianificazione:
"L'SWS fornisce gli strumenti per sviluppare, riutilizzare e
comporre i piani di azione all'interno di libri-gioco. Un
database di libri-gioco permette ai pianificatori di
richiamare tali programmi."
"Gli strumenti di pianificazione consentono di predisporre
piani che sono sviluppati per azioni a grana fine cos
come per azioni di lungo termine, temporamente e
spazialmente, e di collocare piani combinati in un unico
libro-gioco."
Operazioni:
"L'aumento delle informazioni in tempo reale con le
simulazioni vicino al tempo reale e quelle pi veloci del
tempo reale, consente agli RCC di sviluppare e testare
diversi corsi di azioni per anticipare e plasmare i
comportamenti degli avversari, dei neutrali e dei
partner".
Testing:
"L'SWS fornisce un ambiente per testare le Operazioni
Psicologiche (PSYOP) e le attivit degli Affari Civili, in
grado di illustrare l'impatto di queste attivit sulla
popolazione."
"Gli utenti commerciali possono costruire esperimenti per
usare dati riservati in un ambiente controllato." [4]
Simulex inc. fornisce la tecnologia SEAS ( Synthetic
Environments for Analysis and Simulation - Ambienti Sintetici per
Analisi e Simulazione) - su cui e basato il Sentient World
Simulation - a molteplici governi e ai clienti privati. [5]
L'elenco comprende:

Clienti governativi:
-StatiUniti Dipartimento della Difesa
-StatiUniti Dipartimento della Giustizia
-StatiUniti Comando di Arruolamento dell'Esercito
-StatiUniti Comando delle Forze Congiunte
-Crane Naval Surface Warfare Center

Clienti del settore privato:


-Eli Lilly
-Lockheed Martin
-Altre compagnie di Fortune 500

Utilizzando il sistema SWS, le aziende farmaceutiche possono


testare nel mondo virtuale le campagne di marketing per i nuovi
farmaci. Gli strateghi militari possono pianificare PSYOPS e
portarle avanti contro avversari virtuali. Come riportato da The
Register :"...Il Dipartimento della Difesa USA (DOD) potrebbe gi
avere creato una copia di voi in una realt alternativa per vedere
quanto tempo voi potete andare avanti senza ne cibo ne acqua, o
come potrete rispondere alla propaganda televisiva." [6]
L'Homeland Security st attualmente utilizzando la tecnologia per
una variet di scopi. In una presentazione mostrata all'Homeland
Security - presentata dal co-autore del documento programmatico
dell'SWS citato in precedenza, Alok Chaturvedi - i grafici che
sono stati mostrati descrivono gli usi per questa tecnologia. Sono
stati elencati come possibili input per la popolazione virtuale
sperimentazioni di Ingegneria, Economia, ordine pubblico, Diritto,
Gestione e Psicologia. In un grafico che mostra le emozioni della
popolazione si legge "Triste", "Contento", "Eccitato" e "Felice".
L'"impatto della globalizzazione" anche elencato come una
variabile nel "plasmare un punto di vista degli avversari".[7]
Il "monitoraggio di attivit di gruppo" di Microsoft
Il luogo di lavoro sar presto infiltrato da una tecnologia
sviluppata da Microsoft che, come riporta il Register, agisce
come"...una sorta di "sistema di monitoraggio delle attivit" che
tiene d'occhio l'attivit dei lavoratori in base a vari "sensori
fisiologici o ambientali." Questi sensori dovrebbero tracciare ogni
cosa, dal battito cardiaco alla frequenza respiratoria, dalla
temperatura del corpo alle espressioni facciali, dalla pressione
sanguigna fino ai segnali del cervello e alla risposta galvanica
della pelle".
Lo scopo di questa tecnologia, secondo il brevetto, di permettere
di fornire assistenza a quei lavoratori che ne hanno bisogno o
assegnare il compito a qualcun altro che in grado di completarlo.
Il Register sottolinea inoltre che le informazioni saranno
memorizzate in un database per future consultazioni. Questo
consente "...la performance dell'utente (che) pu essere facilmente
paragonata..."[8]
Il brevetto di Microsoft afferma:
"Per esempio, il sistema pu dedurre attraverso la
fisiologia e l'attivit dei sensi che un utente st diventando
sempre pi frustrato verso la sua attivit attuale, e quindi
potrebbe beneficiare di un'altro utente che ha esperienza
con la stessa attivit o simile. Ci pu essere eseguito
tramite parametri e/o impostazioni di soglia in base ai
quali la rilevazione della violazione dei parametri o delle
soglie stabilite pu indicare un particolare livello di
frustrazione o per lo meno che l'utente diventato "
frustrato" o "stressato". " [9]

Vigilanza e conformit preventiva

In seguito agli attentati dell'11 settembre, la sorveglianza si


ampliata in maniera esponenziale. Mentre cresce la societ della
sorveglianza, sta diventando sempre pi diffuso un fenomeno
chiamato "conformit preventiva". Il termine, coniato nel 1988
dalla psicologa di Harvard Shoshana Zuboff, descrive un processo
di autocensura causato dalla costante sorveglianza. Il filosofo
Jeremy Bentham progett il carcere in stile Panopticon nel 1785, il
quale inizi ad usare questo principio. La prigione comprendeva
una torre centrale costantemente presidiata da guardie, che sorge
al centro di un edificio circolare in cui i detenuti sono incerti sul
fatto di essere osservati. Bentham vide che il sistema Panopticon
poteva essere usato per "...punire l'incorreggibile, custodire il
folle, riformare il vizioso, confinare il sospettato, impiegare il
pigro, sostenere l'indifeso, curare il malato, istrure il volenteroso
in ogni ramo dell'industria o fare apprendere alle razze rivoltose il
percorso dell'educazione: in una parola, applicato allo scopo di
prigionia perpetua nella stanza della morte, alla prigionia di
confinamento prima del processo, a case-penitenziarie, a case di
correzione, a case lavoro, a fabbriche, a manicomi o a ospedali e
scuole." (enfasi aggiunta)[10]
Lynn Duke cita Soshana Zuboff, coniatrice del termine di
conformit preventiva, nel suo articolo per il Washington Post, La
perduta unicit nella societ della sorveglianza:
Lei dice: "Credo che il primo livello di ci sia il nostro
anticipare la sorveglianza e il nostro conformarci, e noi
facciamo questo con consapevolezza," . "Sappiamo, per
esempio, quando stiamo attraversando la linea di
sicurezza per l'aeroporto, che non dobbiamo scherzare sui
terroristi o saremo inchiodati, e nessuno vuole essere
inchiodato per uno scherzo. E' all'interno della nostra
consapevolezza di auto-censura. E quell'auto-censura
rappresenta una diminuzione della nostra libert." [11]
Mentre la sorveglianza diventa pi pervasiva, la Zuboff dice che la
conformit preventiva "diventer pi intensa". Zbigniew
Brzezinski, sempre nello scritto Tra le due Et, vede una dittatura
che infine prende forma in una nuova era tecnotronica di
sorveglianza elettronica e controllo:
" Questa [sorveglianza e data mining] incoragger nei
prossimi decenni le tendenze verso un'era tecnotronica,
una dittatura che lascia meno spazio per le procedure
politiche come noi le conosciamo." [12]
Futura Eugenetica ed estensione della vita

Il Progetto Genoma Umano ha dato luogo a promettenti sviluppi


nel campo della medicina, permettendo trattamenti personalizzati
per le malattie. Il progetto ha anche aperto una porta per il
rattoppo genetico del nascituro. La selezionie di embrioni che
sono liberi da malattie stata resa possibile dalle diagnosi
genetiche. La manipolazione genetica, a differenza dello
screening, pu consentire in futuro una selezione di tratti specifici
per un bambino non ancora nato. Il professor Michio Kaku,
scrivendo il suo libro Visioni, del 1997, avverte che c' il pericolo
di una nuova eugenetica che st emergendo dalla tecnologia di
ottimizzazione genetica. Kaku afferma:
"Un rischio di lungo termine per il futuro lontano che
coloro che sono pi ricchi potranno permettersi di
migliorare la loro linea germinale, mentre gli altri no,
lasciandosi il resto della societ alle spalle, creando alla
fine un nuovo sistema di caste biologico. Gregory Kavka,
filosofo dell'Universit della California a Irvine,
afferma:"Ognuna di queste mosse verso il miglioramento
genetico ha il potenziale di ristabilire la disuguaglianza
sociale, anche se in nuove strutture. Le vecchie
aristocrazie di nascita, colore e sesso possono dissiparsi
solo per essere sostituite da una nuova aristocrazia
genetica, o " genotocrazia" ."
"Le profonde linee di frattura della societ potrebbero
diventare voragini se solo i ricchi avranno accesso alla
scelta della loro linea germinale..." [1]
Questo scenario di una societ divisa dalla genetica avanzata
stato osservato anche nella relazione Strategic Trends 2007-2036
da parte del Ministero della Difesa del Regno Unito. La relazione
afferma:
"L'applicazione della genetica avanzata potrebbe sfidare
le ipotesi correnti sulla natura umana e l'esistenza.
Inizialmente impiegate per scopi medici, le scoperte in tali
settori potrebbero essere poste per usi eticamenti
discutibili, come il super-potenziamento di attributi
umani, tra cui la forza fisica e la percezione sensoriale.
Potrebbero sorgere variazioni estreme di attributi tra
individui, o laddove il potenziamento diventa una
questione di moda, tra le societ, creando ulteriori motivi
di conflitto." [2]
Molti scienziati fautori del miglioramento genetico si rendono
conto che il costo di questa tecnologia sar immenso. Alcuni
vedono il costo esorbitante come una politica eugenetica in se e
per se, poich si dovrebbe consentire l'accesso al miglioramento
solo alla "linee generative di maggior successo". John Campbell
dell'Universit della California scrive nel suo lavoro The Moral
Imperative of Our Future Evolution (L'imperativo morale della nostra futura
evoluzione):

"I costi [di miglioramento genetico] saranno enormi, ben


oltre ci che la maggior parte delle persone possono
permettersi. Questo ha trattenuto la nostra societ
democratica dall'apprezzare che queste possibilit
saranno usate e saranno importanti. Comunque, la loro
fattibilit non pu essere giudicata da quello che la
persona media sar disposta a pagare per procreare.
Quello che conta sono le risorse che linee generative di
maggior successo saranno in grado di applicare ai loro
obiettivi. Un milione di dollari per il concepimento
sembra una grande sottostima secondo me per gli esseri
che detengono le frontiere dell'evoluzione."
"Non dobbiamo pensare che la gente semplicemente si
diletti nella loro evoluzione. Un'altra generazione
ventiler l'autoevoluzione nello sforzo che tutto consuma
degli intellettuali, degli scienziati e degli economisti. Le
risorse del mondo saranno probabilmente spostate in
questa impresa. Gli "esseri umani" rimanenti si
renderanno conto che sono stati spodestati dal loro
precedente status privilegiato in quanto padroni del
destino." [3]
La genetica avanzata offre anche uno strumento per la creazione
dei lavoratori sottomessi, anche se l'intenzione di farli va incontro
al rifiuto. Il Times Online riporta che, "Aldous Huxley pu averci
visto giusto. Nel Mondo Nuovo, il suo romanzo classico
futuristico, l'autore ha previsto una societ divisa in caste
dall'Alpha in alto all'Epsilon in basso."
Il Times Online relaziona:
"Gli esperimenti condotti su scimmie rhesus hanno
mostrato per la prima volta che il comportamento animale
pu essere alterato in modo permanente, trasformando i
soggetti da aggressivi a creature "compiacenti".
Gli scianziati hanno fatto ci bloccando gli effetti di un
gene nel cervello, denominato D2, che interrompe il
collegamento tra la motivazione delle scimmie e la
percezione della ricompensa. Gli esseri umani hanno un
gene identico." [4]
Un medico che lavorava al progetto ha negato qualsiasi tentativo
di modificare gli esseri umani per farli diventare schiavi,
dicendo:"Manipolare geneticamente le persone per farli diventare
schiavi non nel loro interesse, ma potrebbero esserci altri
cambiamenti."
Estensione della Vita
Il Ministero della Difesa, nella relazione strategica di cui sopra, ha
inoltre individuato i possibili utilizzi delle tecnologie di estensione
della vita. Sono nominati "Governanti dispotici o dittatoriali"
come interessati all'acquisizione di tali tecnologie.
"Gli sviluppi della genetica potrebbero consentire il
trattamento dei sintomi dell'invecchiamento e questo si
tradurrebbe in un grande aumento della speranza di vita
per quelli che potranno permetterselo. Il divario tra
coloro che potranno permettersi "l'acquisto di longevit"
e quelli che non potranno, potrebbe aggravare la
disuguaglianza percepita a livello mondiale. Governanti
dittatoriali o dispotici potrebbero potenzialmente anche
"acquistare longevit", prolungando i loro regimi e i
rischi per la sicurezza internazionale." [5]
Il Global Trends 2015 della CIA discute anche di estensione della
vita, affermendo che "Le biotecnologie guideranno i passi avanti
in medicina che consentiranno alle persone pi ricche del mondo
di migliorare la loro salute e aumentare drasticamente la loro
longevit..."[6]
In sintesi, dalle parti 1 e 2 della presente relazione, l'umanit si
trova di fronte a una sfida drammatica e a tempi terribili. La
Tirannia tecno-biologica sembra essere la migliore descrizione di
quello che st emergendo. Mentre ci muoviamo a tutta velocit
verso il futuro, le lezioni del passato non possono essere
dimenticate. Il ricordo della schiavit e della servit dei nostri
antenati sottomessi ad un'elite reale non deve svanire nelle nostre
menti.

Citazioni:
Controllo della societ attraverso la tecnologia
[1] ] Brzezinski, Zbigniew. Between Two Ages: America's Role in
the Technetronic Era. Penguin books, 1976
[2] "Outlook 2008". The Futurist. Nov-Dec 2007. Available at
<http://www.wfs.org/Nov-Dec%20Files/TOPTEN.htm>
[3] Cupp, John. "USJFCOM teams with Purdue University to add
the human factor to war game simulations". United States Joint
Forces Command. February 4, 2004. Available at
<http://www.mgmt.purdue.edu/centers/perc/html/Media/USJFCOM.htm>
[4] Chaturvedi, Alok Dr. "Sentient World Simulation (SWS): A
Continuously Running Model of the Real World". August 22,
2006.
[5] http://www.simulexinc.com/
[6] Baard, Mark. "Sentient world: war games on the grandest
scale". The Register. June 23, 2007. Available at
<http://www.theregister.co.uk/2007/06/23/sentient_worlds/>
[7] "Towards a Synthetic Environment for Computational
Homeland Security". Available at (requires flash player)
<http://www.science.purdue.edu/CyberInfr/Presentations/Chaturvedi.swf>
[8] Microsoft Patent #20070300174. Available here
[9] Ibid 8.
[10] Clark, Robert. "The Panopticon". The Literary Encyclopedia.
Available at <http://www.litencyc.com/php/sworks.php?rec=true&UID=10390>
[11] Duke, Lynn. "Uniqueness lost in surveillance society".
Washington Post. December 10, 2007. Available at
<http://www.journalgazette.net/apps/pbcs.dll/article?AID=/20071210/FEAT/712100363>
[12] Ibid 1.
Futura Eugenetica ed estensione della vita
[1] Kaku, Michio. Visions. New York, New York: Doubleday,
1997. page 257.
[2] Development, Concepts and Doctrine Centre/Ministry of
Defense. "The DCDC Global Strategic Trends Programme 2007-
2036". January 2007. page 80.
[3] Campbell, Thomas. "The Moral Imperative of Our Future Evolution".
Available at <http://home.comcast.net/~neoeugenics/camp.htm>
[4] Rogers, Lois. "Scientists find way to make us slaves". Times
Online. October 17, 2004. Available at
<http://www.timesonline.co.uk/article/0,,2087-1313556,00.html>
[5] Ibid 2.
[6] National Intelligence Council/Central Intelligence Agency.
"Global Trends 2015: A Dialogue About the Future With
Nongovernment Experts". page 9. Available at
<http://www.dni.gov/nic/PDF_GIF_global/globaltrend2015.pdf>

Link articolo originale:


http://www.oldthinkernews.com/Articles/oldthinker
%20news/trends_to_a_new_world_order2.htm