Sei sulla pagina 1di 192

Marina DAmato

(a cura di)

LAVVOCATO
VISTO DAI MEDIA
Limmagine dellAvvocato
nella Stampa e nella Televisione

INDICE

GLI AVVOCATI NELLA STAMPA E NELLA TELEVISIONE


Marina DAmato
La Stampa
La televisione

LA RICERCA
Gli avvocati nella televisione
Francesca Anello
1. La serie televisiva
1.1. La miniserie
1.2. Il programma di inchiesta
1.3. I risultati
2. La struttura della programmazione
2.1. La rete
2.2. Fascia oraria, durata e periodicit
2.3. La produzione e lambientazione
3. Il target
3.1. Giovani e vecchi
3.2. Uomini e donne
4. I protagonisti
4.1. Da soli o in compagnia
4.2. Il ceto
4.3. Il genere
4.4. Let
4.5. La razza
4.6. Lo stato civile
4.7. Orientamento sessuale
4.8 Il livello culturale
5. Caratteristiche dei protagonisti
5.1. Lapparenza
5.2. La sostanza
6. Il Ruolo
7. Lo status
7.1. Lattivit
7.2. La posizione professionale
8. La personalit
9. I valori
10. Le motivazioni
11. Le tematiche
12. Le strategie
Identikit dei programmi televisivi

La scheda di analisi
La Televisione

Gli avvocati nella stampa


Milena Gammaitoni
Il Corriere della Sera
1. Dato anagrafico
2. Presenza/assenza degli avvocati nel titolo
3. Chi sono
4. Da dove vengono
5. Il contesto
6. Le tematiche
7. Gli ambiti giuridici
8. I ruoli e gli status
8.1 Il ruolo
8.2 Le caratteristiche del ruolo
8.3 La percezione dello status
9. I valori
10. La vocazione
11. Lattenzione allordinamento professionale
12. Quale futuro
13. Conclusioni
La Repubblica
1. Dato anagrafico
2. Presenza/assenza degli avvocati nel titolo
3. Chi sono
4. Da dove vengono
5. Il contesto
6. Le tematiche
7. Gli ambiti giuridici
8. I ruoli e gli status
8.1 Il ruolo
8.2 Le caratteristiche del ruolo
8.3 La percezione dello status
9. I valori
10. La vocazione
11. Lattenzione allordinamento professionale
12. Quale futuro
13. Conclusioni
IlSole24Ore
1. Dato anagrafico
2. Presenza/assenza degli avvocati nel titolo
3. Chi sono
4. Da dove vengono
5. Il contesto
6. Le tematiche
7. Gli ambiti giuridici
8. I ruoli e gli status
8.1 Il ruolo
8.2 Le caratteristiche del ruolo
8.3 La percezione dello status
9. I valori

10. La vocazione
11. Lattenzione allordinamento professionale
12. Quale futuro
13. Conclusioni
Panorama
1. Dato anagrafico
2. Presenza/assenza degli avvocati nel titolo
3. Chi sono
4. Da dove vengono
5. Il contesto
6. Le tematiche
7. Gli ambiti giuridici
8. I ruoli e gli status
8.1 Il ruolo
8.2 Le caratteristiche del ruolo
8.3 La percezione dello status
9. I valori
10. La vocazione
11. Lattenzione allordinamento professionale
12. Quale futuro
13. Conclusioni
LEspresso
1. Dato anagrafico
2. Presenza/assenza degli avvocati nel titolo
3. Chi sono
4. Da dove vengono
5. Il contesto
6. Le tematiche
7. Gli ambiti giuridici
8. I ruoli e gli status
8.1 Il ruolo
8.2 Le caratteristiche del ruolo
8.3 La percezione dello status
9. I valori
10. La vocazione
11. Lattenzione allordinamento professionale
12. Quale futuro
13. Conclusioni

La scheda di analisi
La Stampa

Le Tavole
La Televisione
La Stampa

Note bibliografiche

Dvd
4

GLI AVVOCATI NELLA STAMPA E NELLA TELEVISIONE


Marina DAmato

Chi sono, che cosa fanno, che cosa pensano di loro?


Qual lidentikit dellavvocato italiano nellimmaginario collettivo?
Difensore dei deboli, garante delle istituzioni, o azzeccagarbugli?
La ricerca mira a mettere in evidenza il ruolo sociale dellavvocato, il suo status:
lidea che gli altri si fanno di lui. Lultima delle libere professioni, lunica rimasta in un
mondo del lavoro sempre pi istituzionalizzato, per nuove caste: i notai, i medici, i
giornalisti, solo per citare le attivit liberali pi evidenti, che si autodefiniscono
allinterno come un sistema e che vengono percepite allesterno come unistituzione.
Gli avvocati per la loro missione e per la logica della loro attivit sono soli, hanno
a che fare con il cliente nel continuo confronto con la legge, ma sempre in autonomia.
Unautonomia che ha origine dalle prime forme di assistenza del forte verso il pi
debole1 divenendo nellantica Grecia una vera e propria professione distinta dalle altre.
La storia dellavvocato quella di essere un collaboratore della giustizia. Dovunque
esistano testi di legge da applicare e interpretare, occorre che gli avvocati intervengano
per gestire le parti interessate e i giudici al fine di chiarire la situazione e di far scaturire
dal contrasto dei fatti e delle idee la verit. Essendo questa la funzione essenziale
dellavvocato si comprende che la sua stessa legge professionale esiga cultura tecnica
completa e profonda, una dignit e un decoro particolarmente qualificati. Lavvocato
deve avere delle doti fondamentali: cultura generale e specifica, attitudine alla logica e
alloratoria, probit e correttezza tanto nei rapporti con i clienti quanto nei rapporti con i
colleghi e i magistrati. Lindipendenza e il disinteresse sono sempre stati e devono
essere due punti cardinali nellesercizio dellavvocatura.
Lanalisi sociologica sul ruolo dellavvocato rappresentato dai media (stampa e
televisione) indaga dunque quali contenuti sono trasmessi, perch oggi i mass media
sono linterfaccia dellindividuale con il sociale, del razionale con il pulsionale, della
coscienza con linconscio e predispongono i costrutti mentali di unimmagine di ruolo, e
dunque hanno il potere di definire i contenuti dei pensieri collettivi. Non esistono
rappresentazioni sociali senza i media, n pensiero senza rappresentazioni sociali. Oggi,
oramai, essi sono i fondamenti della vita mentale, sia individuale che collettiva. Le
rappresentazioni sociali hanno sempre un soggetto e un oggetto: sono sempre
rappresentazioni di qualcosa per qualcuno.
Questa indagine tenta di cogliere questioni pi ampie: lofferta di immaginario
simbolico e la rappresentazione degli avvocati nei media intende focalizzare quei modi
tipici di ogni mezzo mediatico di rappresentare la realt ma in essa c anche
lambizione di evidenziare la figura e il ruolo dellavvocato soggetto/oggetto della sua
stessa rappresentazione.
Da un punto di vista epistemologico, il problema che si pone non quello di sapere in
che misura una rappresentazione vera o falsa, n tanto meno in che rapporto questo
tipo di conoscenza sia con la verit. Infatti, una rappresentazione necessariamente
1

Le prime manifestazioni dellavvocatura si riscontrano in una forma semplice dassistenza: quella che
anticamente si prestavano a vicenda i famigliari nelle difficolt della vita. In seguito il ministero della
difesa si estrinsec come una protezione generica del forte verso il pi debole che comprendeva laiuto
materiale, linfluenza, il consiglio e il patrocinio giudiziario. Cfr. Utet, Voce Avvocatura, Torino,
1972.

falsa poich non esprime mai loggetto per quello che , ma nello stesso tempo essa
vera perch costituisce per il soggetto un tipo di conoscenza valida e utile come
principio delle sue azioni.
Le rappresentazioni sociali traggono la loro origine da diversi contesti ed esistono per
funzioni diverse.
A livello individuale come immagini di vissuti, di fantasmi; a livello collettivo, che
quello pi proprio alla sociologia, come pregiudizi, racconti, miti, oppure sulla scena
sociale come manifestazione di azioni socialmente rappresentate.
Per questo le rappresentazioni sociali degli avvocati nei media sono state analizzate
tenendo conto contemporaneamente di elementi affettivi, mentali e sociali e integrando
questi aspetti con la cognizione della lingua, della comunicazione, e dei rapporti sociali
che definiscono le rappresentazioni in rapporto alla realt materiale e sociale. Oggetti
costruiti socialmente, le rappresentazioni sociali degli avvocati, sia italiani che stranieri,
partecipano alla costruzione della societ che le ha prodotte.
Esse si iscrivono in una dinamica sociale che risponde a una logica circolare a doppia
entrata perch sintetizzano lessenziale della scena sociale che contribuiscono a
modellare e partecipano alla definizione di figure che in essa svolgono ruoli, definendo i
personaggi e i loro atteggiamenti.
Si potrebbe analizzare il sociale a partire dalle sue rappresentazioni e dalle azioni che
queste autorizzano e prevedono2 e la ricerca che qui si propone ha questa ambizione.
importante sottolineare come dopo Durkheim e la sua scuola, si possano spiegare i
fenomeni a partire dalle loro rappresentazioni e le azioni da queste prodotte, ma
evidentemente tutto non pu essere rappresentato perch impossibile, perch spesso
vietato, perch esiste anche un mondo non rappresentabile.
Il presupposto che ogni individuo sociale dispone di rappresentazioni indispensabili
alla propria conoscenza del mondo, si tratta appunto di rappresentazioni tipo ma
evidentemente poich non esiste lisolamento umano n uno spirito allo stato puro, la
produzione di rappresentazioni mentali nasce nello scambio continuo dellindividuo con
il proprio ambiente. Si tratta di strumenti presenti in ogni societ e cultura, atti a
organizzare e pianificare le azioni, permanentemente orientati verso una prassi. Molti
autori hanno sottolineato il carattere finalizzato delle immagini mentali3. Le pi recenti
analisi delle neuroscienze mettono in evidenza il ruolo delle rappresentazioni mentali
come basilari nella predisposizione del pensiero.
Gli psicoanalisti, dal canto loro, mettono in evidenza come la nozione di
rappresentazione sia il prodotto di unattivit psichica diurna comparabile a quella di un
sogno. Ma anche tra i sociologi si diffonde il convincimento che luniverso delle
credenze alle quali luomo aderisce immerso nellirrazionale. Il bisogno di credere
annulla spesso le giustificazioni scientifiche e le dimostrazioni razionali dei fenomeni. Il
successo contemporaneo degli artifici superstiziosi e della stregoneria, a tutti i livelli
sociali, ne un emblematico esempio.
Ci che sembra interessante da un punto di vista sociologico quellinsieme di
meccanismi psichici che costituiscono il supporto delle rappresentazioni mentali
costitutive di credenze e stereotipi diffusi ovunque. Si osservato come gli essi abbiano
un ruolo nella epistemologia del senso comune, dove si rappresentano pseudosaperi che
danno forma al pensiero sociale e a una modalit di controllo o di adattamento del
mondo circostante.
Se si analizza il problema delle rappresentazioni ideologiche contemporaneamente
alle istituzioni che le regolano, si comprende, a livello della specificit dei loro
2
3

Cfr. Jodelet D., Folies et reprsentations sociales. Puf, Parigi, 1989.


Denis M., Images et cognition. Puf, Parigi, 1989 e X. Lameyre, Limagerie mentale. Puf, Parigi, 1993.

enunciati che importante cogliere un certo numero di strutture sistemiche ricorrenti. Si


tratta infatti con questo sistema, di individuare la preminenza della rappresentazione
legata a norme culturali dominanti che produrrebbero, attraverso la socializzazione, una
data credenza capace di condizionare ladesione a un vero modello cognitivo per
lanalisi del mondo. Pensare la propria rappresentazione come giusta permette alluomo
di trovare i suoi punti di riferimento e di evitare lassurdo.
La psicologia sociale e la psicosociologia hanno contribuito, negli ultimi anni,
insieme allantropologia, a esplorare le manifestazioni della mentalit collettiva,
soprattutto in funzione dellanalisi dei pregiudizi e degli stereotipi. Questi fenomeni
sociali si presentano come elaborazioni di un gruppo o di una comunit che riflettono, in
un dato momento, il punto di vista prevalente, relativo ad alcuni argomenti, del gruppo
o della comunit4. Possono essere fatti o situazioni che producono una specie di
immagine che si diffonde e si impone come un valore. Un pregiudizio, costituisce un
giudizio pre-elaborato e in quanto tale rappresenta una sorta di fattore comune di un
dato gruppo sociale. Il pregiudizio nasce infatti da una specie di convenzione sociale
che riguarda alcune questioni e si presenta come una concezione semplice che vale per
tutti i membri del gruppo. Ladesione a questa concezione avviene in modo automatico
e inconsapevole ed proprio il suo livello di esistenza acritico che attribuisce al
pregiudizio la sua portata pericolosa. Tutte le societ umane sono soggette ai
pregiudizi poich questi sono economici, efficaci e facilitano la comunicazione sociale
attivando unepistemologia del pensiero volgare. Il pregiudizio si rif infatti a uno
schema semplice e caricaturale, ma ha una grande valenza operativa a livello di
profondit sociale che gli permette di diffondersi e di imporsi facilmente.

La ricerca
Limmagine dellavvocato nei media si basa sullanalisi delle rappresentazioni
sociali e degli stereotipi trasmessi attraverso la stampa quotidiana e settimanale e nella
fiction televisiva.
La stampa, per il suo duplice ruolo di fare e di riflettere opinione, stata analizzata
insieme alla televisione, capace di offrire una visione del mondo, per individuare tipi
e stereotipi dellavvocato italiano.
Lindagine stata condotta sui quotidiani nazionali Corriere della Sera, La
Repubblica, il Sole24Ore, e due settimanali, Panorama e LEspresso, scelti per la loro
salienza rispetto alla formazione dellopinione pubblica. Linchiesta mira, da un lato, e a
mettere in evidenza limmagine rivolta al grande pubblico, ma tende anche a far
emergere gli atteggiamenti e i ruoli dellavvocato negli ambienti politici e sociali pi
sensibili alle questioni che riguardano le libere professioni e la questione della giustizia.
La scelta di queste 5 testate si fonda anche su una valutazione quantitativa: si tratta dei 3
maggiori quotidiani nazionali e dei due magazine pi diffusi.
Secondo i dati di proiezione le 5 testate esaminate investono una platea di riferimento
di circa 6 milioni di lettori. Per quanto attiene la scelta della programmazione televisiva
dei serial individuati la rappresentativit raggiunge il 90% dellaudience.
Sono state cos predisposte due schede di analisi5 distinte: una per la stampa e laltra
per la televisione.
4

Cfr. per esempio a questo proposito E. Morin, La rumeur, trad. it. di V. Campelli.
Il questionario riguardante limmagine dellavvocato nella stampa consta di 22 domande e quello relativo
allimmagine nella televisione di 30 domande. La complessit dei due questionari, trasposti su formato informatico,
ha permesso di elaborare i dati tramite software SPSS.
5

Il metodo utilizzato quello dellanalisi del contenuto, sia per quanto riguarda la
stampa che i programmi televisivi. Si preso in considerazione ogni articolo,
trasmissione televisiva, programma di intrattenimento, come ununit compiuta
analizzabile con una scheda (in allegato).
La metodica di questa ricerca di tipo quantitativo e qualitativo, in quanto opta per la
complementariet dei metodi. Lobiettivo principale stato quello di cogliere lunit di
analisi complessiva nelle relazioni fra le variabili. Per farlo si adottato il sistema
ampiamente sperimentato da Harold Lasswell in poi, della Content Analysis, metodo
che consiste in una selezione e registrazione di argomenti, di temi, e di contenuti di testi
o programmi televisivi.
stata usata una modalit di approccio che con la quantit del rilevamento desse
ragione della sua qualit. In un certo senso stata condotta unanalisi strutturale
dellimmagine e del discorso, in modo da individuare la concezione dellavvocato
attraverso lo studio del suo modo di esprimersi, di rapportarsi al gruppo e del suo
sistema di valori. Le domande del questionario, usato ai fini dellindagine, vanno in
questa direzione e mirano a cogliere status, ruolo e relazione degli avvocati.
Lanalisi di contenuto, come tecnica utile alla descrizione, catalogazione e valutazione
dei dati, ha avuto valore nella misura in cui stata in grado di offrire nuove
informazioni in relazione alloggetto di studio definito prioritariamente. Ci che si
andava a ricercare erano gli schemi fondamentali, le concezioni che derivano dalle
apparenze e che si inseriscono in logiche culturali pi ampie.
Il principio basilare al quale si fatto riferimento stato quindi quello di individuare, a
partire dallindicazione di Roland Barthes, che un racconto, sia esso filmico o testuale,
dato solo in riferimento ad un sistema implicito di unit e di regole. Per questo ci si
posti nellanalisi dellavvocato, sulla stampa ed in televisione, in una prospettiva
strutturalista, si trattato cio di cogliere, nellambito del discorso, una struttura,
uninsieme di elementi che non hanno senso in se stessi ma che derivano il loro
significato soltanto dal loro rapporto con altri elementi. Si cercato quindi di
individuare quei dati che analizzati nel contesto avrebbero fornito senso e valore.
Le unit di analisi individuate sono state adattate alla logica della stampa e della
televisione ed il questionario predisposto mirava a mettere in evidenza la
rappresentazione sociale dellavvocato mediatico nel convincimento che lopinione
pubblica dirime sempre meno la realt dalla sua rappresentazione.
La rappresentativit del campione della ricerca garantita dal fatto che non si operata
una selezione n casuale n stratificata, ma che si sono analizzati tutti in cui venivano
citati gli articoli, apparsi su Lespresso, Panorama, Corriere della Sera, La Repubblica,
Il Sole24Ore, dal 15 gennaio al 15 giugno 2008.
Per quanto attiene le serie televisive, la scelta stata analoga, perch sono state prese in
considerazione tutte quelle attualmente in programmazione e quelle pregresse a partire
dal 20036, che rientrano nel filone del legal drama.
Dalla rilevazione condotta emerge che su base annua si possono stimare in circa
2600-3000 gli articoli che riguardano gli avvocati nei cinque organi di stampa presi in
esame, ossia ogni giorno ci sono almeno 3 articoli che riguardano la figura
dellavvocato.
Le fasi dellindagine possono essere cos riassunte:

I grafici, gli istogrammi e le tabelle sono stati elaborati anche con incroci significativi tra i vari items,
permettendo cos di ricavare uno spaccato pi approfondito delle variabili esaminate.
6

Cfr scheda di analisi televisione.

A) analisi del contesto, in questa fase si proceduto allindividuazione


delluniverso di riferimento dellindagine e alla elaborazione del questionario
che stato testato sulluniverso di riferimento prima del varo della versione
definitiva;
B) elaborazione degli strumenti tecnici di analisi, sono stati elaborati due
databases per limmissione dei dati e contestualmente il piano delle elaborazioni
statistiche;
C) elaborazione dei dati e analisi, in questa fase sono stati elaborati i dati
con incroci significativi al fine di rendere efficace lanalisi del fenomeno della
rappresentazione della figura dellavvocato nella stampa e nella televisione.

10

LA STAMPA

La ricerca ha preso in esame 1.208 articoli (15 gennaio-15 giugno 2008) di cui 1.012
della stampa quotidiana (Corriere della Sera, La Repubblica e Il Sole 24 ore) e 196 della
stampa settimanale (Panorama ed Lespresso), pari rispettivamente all83 % al 17%.
Il Corriere della Sera la testata con maggiori riferimenti allavvocato, con il 41%,
seguono La Repubblica con il 29%, e Il Sole24Ore con il 14%, LEspresso con il 10% e
Panorama con il 6%. Ai fini dellindagine sono stati considerati tutti gli articoli che
trattano lavvocato sia come protagonista che come personaggio secondario, ma non
sono stati rilevati quelli della cronaca locale.
Il Corriere, giornale che storicamente si rivolto ed ha rappresentato la borghesia
italiana, continua con questa attenzione agli avvocati a confermare la sua tradizione di
attenzione alla professione liberale per eccellenza.
Presenza/assenza degli avvocati nel titolo
Se limportanza sulla stampa del tema trattato si evince dal titolo, la ricerca mette in
evidenza che gli avvocati non lo meritano spesso.
Gli articoli ci consentono di rilevare, infatti, che lavvocato presente solo nel 14%
dei titoli perch il riferimento alla contesa prevale rispetto al soggetto difensore.
Lattenzione nei confronti dei legali da parte della stampa sembra diffusa in tutte le
pagine dei giornali in modo equanime, a parte un rilievo del 25% che appare nelle
copertine e nelle prime pagine. Solo un articolo su quattro quindi considerato degno di
nota. Lo scarso rilievo dato al ruolo dellavvocato si misura anche dal fatto che gli
articoli sono concentrati tra lundicesima e la quarantesima pagina!
Chi sono
Gli avvocati dei nostri giornali sono italianissimi perch solo l11% di loro uno
straniero. Lunico quotidiano a porre attenzione a vicende internazionali Il Sole 24
Ore, e ci evidente per la presenza di articoli che chiamano in causa avvocati di paesi
esteri: il 22%, piuttosto che quelli italiani: 4%.
La scarsa attenzione quantitativa alla figura dellavvocato si evince anche dal ruolo
secondario che ricopre negli articoli: il 77% , infatti, un personaggio secondario, a
fronte del 22% che protagonista.
Uomini e donne
Lavvocato batte lavvocatessa 3 a 1. Dai dati emerge, infatti, che nel 67% dei casi
gli articoli si riferiscono ad avvocati uomini e solo nel 16% si parla di legali donne (per
17% il riferimento ad un grande studio).
La professione dellavvocato, cos come si evince dagli articoli di stampa, risulta
quindi ancora oggi una professione prevalentemente maschile, soprattutto tale tendenza
emerge ne Il Sole 24 Ore ove la percentuale di attenzione agli uomini raggiunge il 92%
degli articoli.
Il dato si spiega soprattutto in relazione al fatto che questo quotidiano quello pi
attento alle questioni delleconomia, della finanza e dellimpresa, luoghi ancora
solitamente poco praticati dalle donne.

11

Il contesto
I giornali pongono la figura dellavvocato strettamente connessa a fatti di cronaca
(37%), e in particolare alla macro e microcriminalit (cronaca nera 35%), mentre e
molto meno significativa la quantit di articoli che riguarda inchieste (4%) e interviste
(2%), ad indicare che quella dellavvocato una figura di ambito sociale, coniugata pi
ai problemi della gente, che evocata per il suo ruolo nel contenzioso.
Poich la mediazione e la composizione dei conflitti non fa notizia, non appaiono
sulle pagine della stampa riferimenti al ruolo svolto prima delliter giudiziario. Gli
avvocati non sono presenti nelle rubriche giornalistiche, negli articoli di fondo e nei
commenti, se non sporadicamente (2%) e praticamente mai in relazione alla riforma
della giustizia e alla gestione della giurisdizione. I media, infatti, trattano a tal proposito,
soprattutto le questioni sollevate dai magistrati e dai politici, e dunque lavvocato
sembra non giocare un ruolo fondamentale nella riforma che lo concerne.
Questa tendenza generale trova ampia conferma nei dati relativi al Corriere della
Sera. Lo storico quotidiano colloca lavvocato in contesti di cronaca in pi della met
degli articoli esaminati (cronaca nera 41%, cronaca generalista con il 25%). Nei casi di
politica interna ed estera i riferimenti ai legali scendono al 5%, quota inferiore persino
alla cronaca sportiva, che raggiunge il 6%.
Panorama tuttavia costituisce una vera eccezione. Si tratta dellunica testata che
rappresenta lavvocato anche in ambiti culturali e apolitici con percentuali
quantitativamente degne di attenzione (16%), anche se la qualit dei riferimenti verte su
questioni personali e intimistiche.
Le tematiche
I temi affrontati dagli articoli in cui compaiono gli avvocati si riferiscono perlopi a
questioni riguardanti reati economico-finanziari (17%), omicidi (15%), ed in seconda
istanza questioni politiche (15%) e familiari (14%). I dati sono in parte attesi, poich le
tematiche legate ai reati di tipo finanziario e agli omicidi costituiscono una forte
attrazione per il lettore ed i giornali tendono quindi a conferirvi un rilievo consistente.
Per quanto concerne le questioni inerenti alla famiglia, si riscontra sulla stampa una
duplice connotazione: da un lato lavvocato appare rassicurante, incontrando il consenso
dellopinione pubblica, quando si occupa di diritti dei minori o delle coppie; dallaltro,
appare inquietante nei casi in cui difensore dei diritti di indagati per violenze e
omicidi. I giornali, come espressione di un comune sentire, tendono a giudicare prima
dei giudici e a stigmatizzare alcuni reati efferati assimilando ad essi anche il difensore
della legge. Ci che evidente la parzialit dellatteggiamento di chi scrive, che tende
sempre a dirimere tra il bene ed il male, disinteressandosi per lo pi dallidea di cosa
giusto o lecito. Lemotivit con cui i fatti di cronaca vengono raccontati tende a
suscitare lempatia del lettore predisponendo una reazione emotiva tesa a predisporre
nel pubblico un atteggiamento tra colpevolista e innocentista.
Tuttavia emergono alcune differenze rilevanti tra le testate esaminate: Il Corriere
della Sera, per esempio, tratta la figura dellavvocato perlopi in casi di omicidio (16%
degli articoli), ma presta grande attenzione anche ai reati finanziari (12%), a conferma
dellinteresse per i fatti di cronaca nera ma anche per le questioni economiche, care al
suo pubblico, ed ai reati ad esse connesse.
La Repubblica, invece pone pi attenzione agli avvocati in ambito politico (20%),
citandoli sia come difensori dei professionisti della cosa pubblica, sia come membri del
parlamento. Solo Il Sole 24 Ore, prevalentemente centrato su articoli di argomento
finanziario (25%), presta una certa attenzione alle questioni riguardanti la professione
dellavvocato. lunica testata ad aver trattato temi concernenti la riforma della
professione per esempio.
12

Per Panorama lavvocato vive soprattutto in ambiti familiari (21%), perch tratta
cause matrimoniali o legate allaffidamento di minori, a conferma di una tendenza
giornalistica attenta a questioni afferenti alla sfera del privato. LEspresso invece pone
attenzione agli avvocati rispetto a tematiche lavorative (17%), in linea con linteresse
alle questioni sociali, tipica del giornale.

Gli ambiti giuridici


A conferma delle tematiche pi seguite, emerge che lambito giuridico pi trattato
dalla stampa quello del diritto penale: il 50% degli articoli si riferisce ad esso, con la
sola eccezione di Panorama che in pi della met (60%) dei testi esaminati colloca
lavvocato nel contesto giuridico del diritto di famiglia. Seguono per rilievo
quantitativo, i reati legati alle tematiche economiche finanziarie (12%; diritto societario,
commerciale e industriale), e ambientali (6%) anche perch tali questioni generali
suscitano interesse per la loro ricaduta sul piano individuale e trovano quindi nel
pubblico dei lettori un consenso rilevante.
Il ruolo e lo status
Lattivit con cui prevalentemente lavvocato si esprime ed narrata dai media
quella di difendere (48%). Per lopinione pubblica niente pi importante che
considerare la funzione legale come capacit di essere attenti agli individui e quindi alla
loro difesa. Ci cos evidente sulla stampa che laccusa di parte civile, che pure
costituisce unattivit di grande rilievo, occupa molto meno spazio (21%). Laiuto e il
sostegno che vengono considerate non solo peculiarit della professione, sotto forma di
consulenza (11%), sono attivit messe in rilievo dai media anche con accenti umanitari.
Meno appariscente (4%) la funzione di ruolo sotterranea, quella essenziale della
tessitura nella composizione dei conflitti (4%) che tuttavia emerge come una strategia
non eclatante di una professione solidale.
Il lavoro pi impegnativo e silenzioso, quello per cui un avvocato vero lieto di
compiere il suo ruolo, risolvendo il contenzioso ed evitando la causa, non e parte della
logica dei mezzi di comunicazione di massa ove il ruolo del legale si dipana tra la difesa
e la garanzia.
In particolare, sul Corriere della Sera assumere la difesa degli altri sembra essere il
ruolo che gli avvocati svolgono pi di frequente (42% dei casi esaminati).
La Repubblica sembra privilegiare, invece, la rappresentazione dellavvocato in
qualit di difensore dei diritti (46%), mentre Panorama ne parla spesso come garanti
delle regole (62%), e Lespresso li cita come persone di fiducia (65%). Questultima
accezione la si intende con un duplice significato. Essa caratterizza lavvocato da un
lato come fedele sostenitore del proprio assistito, e dallaltro come figura in grado di
consigliare assiduamente il proprio cliente, al fine di evitare future implicazioni
giudiziarie.
Interessante appare il dato emerso ne Il Sole 24 Ore in cui nel 28% dei casi non
stato possibile rintracciare il ruolo dellavvocato per mancanza di caratterizzazione. Si
tratta, come gi evidenziato, di testi che fanno riferimento ad inchieste e a questioni
tecnico-finanziarie, quindi viene poco tratteggiata la figura del legale in quanto tale.
Da tutto ci si evince che la stampa rivolge volentieri la sua attenzione agli avvocati
quando questi sono in prima linea, allinterno delliter processuale. Al contrario, nei
casi in cui il ruolo extragiudiziario, la carta stampata appare meno generosa.
Lavvocato della stampa soprattutto un consulente (37%). A lui si fa riferimento
come opinionista o a lui ci si rivolge per saperne di pi. Si tratta di qualcuno che come

13

garante delle regole e persona di fiducia viene indicato come capace di dirimere
questioni insolute.
In qualche modo i media evidenziano il ruolo dellavvocato come in un arbitrato
continuo. Con poche sicurezze rispetto a casi irrisolti il legale conosce le regole e per
questo un riferimento di certezze.
Le caratteristiche del suo ruolo si imperniano evidentemente soprattutto sulla difesa
dei diritti (29%) e sul sostegno e il consiglio (11%) che lo rendono umano agli occhi
del pubblico pi di quanto non accada nella sua funzione di mediatore con lo stato (8%)
o mediatore di conflitti (3%). Scarsamente rilevante da un punto di vista quantitativo,
il ruolo che svolge con gratuito patrocinio (1%), tuttavia il dato qualitativamente
incisivo perch viene evocato da tutta la stampa come un gesto cavalleresco e nobile
con profusione di aggettivi che lo rendono unico nel panorama delle professioni
contemporanee.
Esiste per anche la tendenza opposta di stigmatizzare il suo ruolo quando lavvocato
persona indagata o accusata (14% ). La stampa, allora, lo rende addirittura
protagonista dellarticolo, dando allevento il massimo dellimportanza al punto che
quando ci accade lavvocato indagato nel 100% dei casi il personaggio principale, sia
nel titolo che nei sottotitoli.
Alla funzione di difesa, di consulente, di risolutore di conflitti, si affianca,
nellimmaginario collettivo che la stampa predispone e riflette, la percezione dello
status dellavvocato come persona di fiducia (37% dei casi) e come garante delle regole
(31%). Tutti i giornali esaminati mettono in evidenza questa connotazione come
costitutiva dellidentit stessa dellavvocato.
Sono assai rari, infatti, gli articoli denigratori della loro funzione sociale: solo nel 6%
dei casi i legali vengono considerati azzeccagarbugli, accezione che nella nostra
indagine, non si riferisce solo a scarse capacit e a piccoli imbrogli, ma anche a figure
colluse con la malavita o tendenti ad ostacolare pi che a facilitare il corso della
giustizia.
Un dato appare soprattutto interessante: la superficialit o la disonest, che viene in
cos piccola quota attribuita agli avvocati, non concerne mai il genere femminile, ed
correlata a vicende di grandi studi o a consulenti economici e-o finanziari.
I valori
Sebbene la maggior parte degli articoli esaminati non consente di evidenziare la
dimensione valoriale su cui ogni avvocato fonda lesercizio della professione, tuttavia le
qualit che pi vengono attribuite ai legali sono quelle riferite alla loro competenza e
capacit (16%), alla loro sensibilit (11%), astuzia (9%), e indipendenza (7%).
Si tratta di valori nobili che identificano una figura professionalmente allaltezza
dei suoi compiti, preparata ma anche emotivamente accorta e autonoma rispetto a
pressioni esterne.
Sembra, infatti, che il desiderio di guadagno (6%) o la voglia di acquisire una
posizione di potere (5%), o la conflittualit con la magistratura (4%), caratteristiche che
pure vengono rappresentate, siano controbilanciate dalla forza dellesperienza (5%) e
dalla dedizione (4%).
Linteresse personale e lopportunismo (4%) sono caratteristiche citate in seconda
istanza, indicate dai media come trasgressioni, peccati professionali.
Dalla carta stampata emerge dunque un avvocato capace e professionale, molto pi
virtuoso che vizioso: preparato, intuitivo, indipendente e motivato ad agire pi in
funzione del prossimo che del guadagno e del potere. Lealt ed onest sono qualit che
vengono ascritte al suo ruolo.

14

Ci valido in tutte le testate, ma lo si osserva soprattutto in quelle che sono pi


attente ai fatti di cronaca: sul Corriere della Sera, per esempio, gli avvocati appaiono pi
sensibili (14%) autonomi e indipendenti (11%), che interessati al guadagno (8%).
La vocazione
Lintento di individuare la vocazione (ad-vocatum) dei legali ha messo in
evidenza un costante obbiettivo positivo. Tale vocazione declinata soprattutto in
funzione dellautonomia come caratteristica peculiare della professione e come finalit e
metodo del suo impegno (23%).
La stampa, come specchio della realt evidenzia un dato apparentemente divergente:
il senso della giustizia occupa lo stesso spazio dedicato allinteresse per il guadagno
economico (19%). Il dato interessante perch la capacit professionale dellavvocato
si misura nella cultura contemporanea, anche in funzione del suo guadagno come
elemento oggettivo di riconoscimento, di capacit. Guadagno che fonda la sua forza su
paradigmi etici e solidali: la garanzia dei cittadini (11%), lassistenza ai deboli (8%).
Esiste anche un piccolo mondo esaltato dai giornali di disinteressati al guadagno
economico, che viene sempre contrapposto al macro universo (16%) di coloro che
agiscono per il risultato ad ogni costo, dato, questultimo, che si riferisce perlopi alle
attivit dei grandi studi. Sembra lontano il tempo della vocazione primaria (Vercelli
1241) in cui fu istituito un ufficio avente per funzione il sostegno e la difesa delle cause
dei poveri davanti ai tribunali. Ripreso dai Savoia nel 1300 fu anche imitato allestero,
ma abolita nel 1865 che dichiar il gratuito patrocinio dei poveri, ufficio Onorifico ed
Obbligatorio della classe degli avvocati.
Si osservano tuttavia differenze di prospettiva tra le varie testate. Nel Corriere della
Sera il senso della giustizia e linteresse per il guadagno vengono rappresentati come
equivalenti (27%), tuttavia una quota rilevante di riferimenti (21%) mette in rilievo
lautonomia come vocazione e motivazione professionale pi importante e da questa si
coniuga la funzione solidale dellaiuto ai pi deboli (10%) e di garanzia (6%).
In fondo, nel quotidiano nazionale, che pi presta attenzione agli uomini della legge,
solo l8% degli articoli mette in evidenza la volont di voler ottenere risultati ad ogni
costo.
Quale futuro
Di una professione cos antica si occupano in pochi rispetto al suo futuro. Linteresse
dei media non mai concentrato sul domani, ed in questo caso la scarsissima attenzione
alla revisione dellordinamento professionale a venire lo dimostra: soltanto l1% di
1517 articoli se ne interessa.
In definitiva lavvocato narrato negli articoli dei giornali subisce un giudizio pi
negativo (24%) che positivo (18%), a lui si chiede di essere perfetto e la stampa
confonde spesso le sue caratteristiche personali con quelle professionali. Tuttavia, se il
58% dei riferimenti non si esprime in termini valutativi, e quindi tratta gli avvocati in
modo acritico, interessante osservare la differenza di giudizio riferita agli uomini e
alle donne. Gli uomini sono considerati peggiori delle loro colleghe, ma indubbiamente
la critica si riferisce soprattutto a coloro che lavorano nei grandi studi, ove il loro ruolo
appare spersonalizzato e finalizzato ad un risultato da ottenere ad ogni costo.
Si delineano differenze di attenzione nelle varie tastate esaminate: sul Corriere della
Sera, latteggiamento prevalente lacriticit (64%), chi scrive racconta, non giudica (i
giudizi negativi raggiungono il 19% e si equivalgono praticamente a quelli positivi,
17% ).
Su Lespresso lavvocato invece connotato in modo marcatamente negativo: il 40%
degli articoli lo giudica male, diversamente da Panorama, che invece lo tratta in modo
15

pi positivo, 42% degli articoli. Anche in questo caso le donne appaiono pi lige
alletica professionale e la loro condotta giudicata migliore di quella dei loro colleghi
maschi.

16

LA TELEVISIONE

Il contesto
Lavvocato che emerge dallanalisi condotta su 309 episodi di 22 programmi
televisivi, appare diverso a seconda dellorigine geografica della produzione. Quello
statunitense il modello preponderante di 18 serie. I professionisti della legge di cui si
parla in queste storie, operano in funzione di valori di matrice protestante, e il loro
obbiettivo raggiungere una posizione di successo, sviluppando al massimo le capacit
individuali per ottenere il riconoscimento degli altri.
Le miniserie, che si presentano invece come prodotto tipico del made in Italy,
rappresentano lavvocato come difensore dei deboli, soprattutto attratto dalla possibilit
del gratuito patrocinio, pi trasandato del suo collega americano, ma esercita la sua
professione in difesa e a tutela dei pi svantaggiati. Il suo scopo apparire buono.
I programmi di inchiesta (Un Giorno in Pretura) trattano tematiche concernenti la
sfera prettamente giuridica e in questo caso gli avvocati rivestono sempre un ruolo di
protagonisti o co-protagonisti.
Il 70% dei programmi televisivi analizzati andato in onda sulle sei reti generaliste
nazionali (Rai 1, Rai 2, Rai 3, Canale 5, Italia 1 e La7), mentre il restante 30%, su due
dei canali satellitari della piattaforma Sky: Fox Crime e AXN.
Rai 2 e Fox Crime, con il 24%, si confermano le reti che maggiormente ospitano
programmi che trattano di avvocati, ma in generale quasi la met (il 40%) delle
trasmissioni va in onda sulle tre emittenti televisive del servizio pubblico. I legali di cui
si parla in AXN e Fox Crime, sono uomini dazione e si rivolgono per lo pi ad un
pubblico prettamente maschile.
Per quanto concerne la fascia oraria di messa in onda, di avvocati si parla in tutte le ore
della giornata. I palinsesti televisivi dimostrano, infatti, che programmi di tale genere
sono distribuiti, anche se in modo non uniforme, allinterno di tutte le fasce orarie,
sebbene quella del prime time (ore 21-22.30) sembra essere la privilegiata (43%).
Anche in tarda serata i legali della televisione sembrano continuare la loro attivit. Li
troviamo al lavoro dalle 22.30 in poi nel 31% dei programmi. A quanto pare al mattino
si riscontra uno scarso interesse nei confronti della professione del legale e, infatti, le
trasmissioni ad essa riferite vengono trasmesse solo per il 10% in fascia mattutina (ore
11-13).
Le trasmissioni in questione durano per lo pi meno di unora (83%). Soltanto nel
17% dei casi il programma supera i 60 minuti (soprattutto le miniserie televisive). Di
solito quello con gli avvocati in televisione si presenta come un appuntamento
settimanale (79%), solo nel 21% dei casi non c regolarit nella trasmissione.
Quanto alla produzione ed allambientazione, gli americani si dimostrano grandi
produttori di fiction sugli avvocati (il 78% dei programmi di derivazione statunitense),
mentre noi italiani ne realizziamo relativamente poche (22%). Ovviamente
lambientazione degli sceneggiati coincide con il luogo di produzione dei programmi e
quindi il 78% sono ambientati negli Stati Uniti, e il 22% in Italia.
I legali che compaiono nei programmi citati sono uomini e donne dei nostri giorni
(anni 2000 nell86% dei casi), poche sono le fiction che narrano lavvocato in altri
contesti storici (solo il 15%).
Sono soprattutto gli adulti a guardare le trasmissioni citate ed infatti, a loro che i
programmi si rivolgono (54% dei casi); ma anche le famiglie, tuttavia, non disdegnano
le trasmissioni di questo genere (36%).
17

I temi riguardanti gli avvocati non sembrano essere al centro degli interessi giovanili,
infatti ai ragazzi sono dedicate solo il 10% delle trasmissioni.
In sintesi il legal drama americano, la fiction italiana e i programmi di inchiesta sul
tema, si rivolgono soprattutto ad un pubblico adulto, anche familiare.
Sebbene nel 90% dei casi, infatti, lattenzione venga prestata indistintamente a
uomini e donne, una nicchia significativa (10%) invece destinata ad un pubblico
prettamente femminile.
I protagonisti
Per quanto concerne i protagonisti dei programmi analizzati, in quasi la met (42%)
dei casi si tratta di un singolo avvocato, mentre nel 34% il ruolo prevalente viene
conferito a un gruppo, ma non sono pochi coloro che dividono il ruolo principale con un
altro collega (19% coppia).
Sono per lo pi le fiction americane a privilegiare un programma basato su una sola
figura protagonista, anche se negli anni questa forma mutata e si evoluta verso i
grandi studi legali che popolano oggi molte delle serie tv statunitensi.
Gli avvocati in televisione, sia uomini che donne, sono senza dubbio benestanti (98%
ceto medio alto). Lunica eccezione viene dalla miniserie Lavvocato Porta, in cui un
brillante e divertente Proietti, interpretava un insolito avvocato cinquantenne
squattrinato che metteva la sua professione al servizio e alla difesa dei poveri e dei
deboli.
Per quanto attiene al genere dei protagonisti, anche in televisione la professione di
avvocato sembra essere ancora prettamente maschile. Gli uomini prevalgono sulle
donne (60%). Sebbene solo nel 34% delle trasmissioni le donne giochino un ruolo
principale, la loro personalit e la loro capacit correlata allavvenenza e allo stile,
quindi la qualit della loro presenza sullo schermo in qualche modo compensa la loro
scarsa presenza numerica.
Di tendenza appare il protagonismo di coppia (6%) e ci che emerge come dato
tradizionalista che differenzia le due culture, che le donne sono le interpreti
principali solo nelle serie americane, e che gli uomini prevalgono in modo assoluto in
quelle italiane.
Se la televisione lo strumento pi usato per reincantare un mondo disincantato,
evidente che deve fondare il suo stile sulla seduzione, e non a caso, i legali protagonisti
delle fiction sono persone piuttosto giovani (43%) o adulte (52%) e solo il 5% ha come
protagonista un personaggio anziano.
Anche in questo caso esiste una netta differenza tra il mondo statunitense e quello
nostrano: nella fiction americana i giovani prevalgono, mentre in quella italiana emerge
la figura di un avvocato di mezza et. quasi divertente osservare come la grande
esperienza nella professione sia sempre attribuita ad un uomo, mentre linesperienza
dellet giovanile viene attribuita alle donne.
I legali rappresentati in tv sono quasi tutti di razza bianca (92%) poich solo
unesigua minoranza di razza negroide (7%), e ancor meno rappresentati sono gli
asiatici (1%).
Quanto allo stato civile: single, cos appare lavvocato (soprattutto americano) nella
met delle fiction analizzate. Alcuni, non molti, sono divorziati o separati (21%), pochi
invece sono i legali che hanno deciso di sposarsi (11%). I professionisti della legge in tv
sono dunque sempre molto impegnati nella loro professione e poco dediti alle relazioni
sentimentali, quasi a voler indicare costantemente non solo la passione per il lavoro, ma
anche, pi profondamente, la realizzazione di se in esso.
Veniamo poi al livello culturale dei protagonisti. Che la giurisprudenza sia in
qualche modo sintesi e metastoria di tante discipline un dato acquisito, ma pur vero
18

che nella rappresentazione simbolica dellavvocato televisivo emerge praticamente un


uomo a una dimensione: l88% dei protagonisti delle serie esprime il suo livello
culturale solo nellambito professionale!
Le caratteristiche principali degli avvocati che emergono dal tubo catodico sono
riferite allabilit (54%), ma anche al loro aspetto esteriore poich il buon gusto e
leleganza li caratterizza non poco (35%): soprattutto le donne vestono alla moda (9%) e
soltanto il 2% del totale viene rappresentato come un anticonformista che dedica poca
attenzione alla propria immagine. Addirittura alcuni di loro vengono descritti come
trasandati (2%).
La rappresentazione mediatica delle qualit degli avvocati sicuramente positiva:
essi appaiono capaci professionalmente (30%), in grado di condurre con successo le
loro indagini (19%), e intellettualmente preparati (16%).
La televisione valorizza anche la dote di rapportarsi agli altri e la capacit di lavorare
in gruppo e di introspezione (7%). Evidentemente, trattandosi degli eroi di una serie,
sono abili in tutto ci che fanno e le loro caratteristiche negative vengono appena
evocate.
Una maggiore propensione al lavoro di gruppo e alla capacit decisionale viene
attribuita dalla tv alle donne avvocato.
Il Ruolo e lo Status
Nelle fiction sia italiane che statunitensi gli avvocati sono quasi sempre i protagonisti
(87%). Nei restanti casi sono personaggi secondari (13%).
In questo contesto si evidenzia uninversione rispetto alla carta stampata dove prevale
invece un ruolo secondario.
Nello specifico prevalgono i difensori dei diritti (48%), ruolo in continua ascesa
rispetto agli altri, sia nelle fiction italiane che statunitensi, seguiti dai garanti della
giustizia (31%). Chiudono la classifica i mediatori di conflitti: appena il 10% del totale.
Gli avvocati in tv sembrano dunque non perdere mai di vista la finalit della loro
professione.
Ad imporsi in questo caso indubbiamente il modello americano, recentemente
adottato anche nelle serie italiane, dei grandi studi associati (45%), dove vi lavora una
buona percentuale di avvocati donne. I legali che invece esercitano la loro professione
in contesti pubblici sono circa il 25% dei casi rilevati. Anche questo dato risente molto
dellinfluenza americana, dove storicamente la figura dellavvocato nei grandi studi
legali, stata affiancata a quella del procuratore nella struttura pubblica. In ultimo, i
liberi professionisti, tutti uomini, risultano essere appena il 18%, in gran parte presenti
nelle miniserie nazionali.
Lavvocato svolge semplicemente la sua professione in pi della met delle
trasmissioni analizzate (58%), dove appare come legale senza altre specifiche
indicazioni. Il 18% dei protagonisti invece sono anche i titolari dello studio in cui
lavorano. I procuratori e la pubblica accusa rappresentano il 15% dei casi ( evidente
che il primo appartiene allordinamento giuridico statunitense, mentre il caso degli
avvocati di pubblica accusa, figura tipica dellordinamento italiano ed rappresentata
solo nel programma di inchiesta Un giorno in Pretura).
In televisione gli avvocati sono per lo pi persone brillanti (14%), intuitivi (12%),
affascinanti e carismatici (9%), soprattutto le donne. Meno sviluppate, invece, le qualit
della correttezza e della lealt (8%). Mentre la tenacia e lambizione sono qualit
riscontrabili sia negli uomini che nelle donne, le caratteristiche negative si concentrano
soprattutto negli avvocati uomini, che si dimostrano, seppur raramente, arroganti,
ombrosi o addirittura disonesti.

19

I valori, i temi e le strategie


La determinazione sembra essere, in ogni caso, il valore che meglio descrive la
categoria degli avvocati nelle fiction (29%), Accompagnata dal senso della giustizia
(14%), dalla dedizione professionale (8%), dalla sensibilit (6%), ma anche dal cinismo
(5%). Caratteristiche queste, comuni sostanzialmente a quasi tutte le figure di avvocati
rappresentate dalle serie televisive, anche se veicolate con maggiore incisivit dai
protagonisti delle serie tv americane.
Ma qual la motivazione che induce il legale a svolgere la sua professione?
Sicuramente la volont di risolvere il caso (31%) e di tutelare il cliente (26%). Aiutare
la gente sembra interessare solo al 9% degli avvocati della televisione, insieme alla
difesa di un individuo (6%). I tratti negativi dellimmagine dellavvocato, quali la
bramosia di potere, di prestigio, di denaro, lidea di arricchirsi con la professione,
seppur presenti in alcuni casi, sono scarsamente evidenti e riferiti per lo pi agli uomini.
I temi con i quali si deve confrontare lavvocato dello schermo riguardano gli omicidi
(20%), la tutela e i reati contro i minori (14%), le truffe (9%) e le controversie coniugali
(6%).
Tutte le altre tipologie di reati individuati (furti, prostituzione, crimini internazionali,
ecc.) hanno scarso rilievo (5%), perch la televisione il teatro della vita e le
rappresentazioni simboliche che propone della realt, tanto pi efferate appaiono, tanto
pi costituiscono la possibilit di esorcizzare, da parte dello spettatore un problema
irrisolto.
I meccanismi della proiezione e dellidentificazione passano attraverso i grandi spunti
che la tragedia offre ed i serial, per ottenere successo, ne tengono gran conto.
Nelle linee di accusa e di difesa il legale delle fiction appare sempre molto
professionale e corretto, mostrandosi abile nel confrontarsi con altri avvocati (43%).
Spesso richiede la collaborazione di esperti per acquisire elementi importanti e
funzionali alla risoluzione dei casi (32%), ma agisce anche da solo (14%).

20

LA RICERCA

GLI AVVOCATI NELLA TELEVISIONE


Francesca Anello

Il tema della giustizia, ed in particolare dei processi che si svolgono nei tribunali, ha
suscitato da sempre un indubbio interesse nel pubblico che, scrittori prima e registi poi,
hanno fatto appassionare alle storie professionali e di vita dei protagonisti delle aule di
giustizia.
Le courtroom trial, ovvero le aule di tribunale hanno, quindi, pian piano preso vita
e raccontato se stesse e le storie che ogni giorno le attraversano, nella letteratura, nella
filmografia e poi nella fiction, di stampo soprattutto statunitense.
Limmagine della giustizia americana, della corte, delle aule di tribunale, sono state
variamente rappresentate nel tempo dai media, assumendo forme e connotazioni sempre
nuove e differenti, in linea soprattutto con il contesto storico-sociale in cui erano
inserite.
Il forte legame esistente, in America, tra cultura popolare e tema legale nel suo
complesso, ha portato alla nascita di diverse opere che in vario modo e da diverse
prospettive, hanno saputo raccontare il sistema giuridico americano, dando
unimmagine che, per quanto esagerata, amplificata o arricchita (con elementi di
fantasia tipici, appunto, del romanzo o del racconto), stata unutile base di partenza
non solo per far appassionare il pubblico ad un genere quello del legal drama ma
anche per ampliare le conoscenze giuridiche dei loro lettori o telespettatori.
Alcuni studi tra cui quello condotto da William Petkanas della New York
University7 hanno dimostrato, infatti, che la maggior parte delle nozioni che i cittadini
americani hanno sul funzionamento del sistema giuridico americano, sono state
acquisite soprattutto mediante la visione di film o serie tv sul tema, piuttosto che dalla
lettura di fonti informative dirette o da un loro precedente background culturale in
materia.
Una delle scoperte quasi paradossali dello studio di Petkanas stata, infatti, che il
pubblico impara molto di pi dai processi visti nelle fiction televisive, di quanto impari
dai processi reali8. Tenuto conto di ci ovvero che attraverso unesperienza diretta il
pubblico non acquisisce molte conoscenze in ambito legale la televisione o il cinema
appaiono quindi come il mezzo pi efficace ed adatto ad infondere nel pubblico una
conoscenza, seppur di base, del sistema giuridico.
Quanto al nostro Paese, invece, da uno studio di qualche anno fa su questa tema9,
emerso che litaliano medio e quindi non competente in materia di diritto conosce il
funzionamento del sistema giuridico statunitense, meglio di quello italiano, e derivando
7

Postman N. Powers S., Come guardare il telegiornale, Armando Editore, 1999, Milano (trad. it. di
How to watch tv news, Penguin Books 1992).
8
Secondo un sondaggio, ad esempio, molti intervistati erano in grado di rispondere a domande giuridiche
sulliter processuale o sul ruolo dei diversi soggetti legali, basandosi quasi esclusivamente su
informazioni apprese nei telefilm (Ibidem).
9
Somma A., When the law goes pop. La rappresentazione filmica del diritto, in Politica del diritto, n.
447, 2003.

21

le sue competenze in materia quasi esclusivamente dalla visione di film, prima, e di


fiction, poi, su avvocati, processi e casi giudiziari irrisolti10.
In conclusione, quindi, ci che sembra emergere da questa breve analisi il forte
legame tra la rappresentazione mediatica nella letteratura, nella cinematografia e nella
televisione dellavvocato e la reale opinione che il pubblico ha di lui e della sua
professione.
Da oltre un secolo, infatti, i sistemi giuridici sembrano essere indissolubilmente
legati a valori anche, e soprattutto, non-giuridici, connaturati ad una determinata societ,
che ritroviamo di frequente nelle opere proliferate negli ultimi anni, ma non solo sul
tema giuridico, che hanno contribuito alla formazione di un vero e proprio filone
letterario in materia quello della Law & Literature11 in grado di evidenziare
sapientemente le innumerevoli interconnessioni tra espressione letteraria e
formulazione, interpretazione e applicazione delle norme12.
In particolar modo la letteratura statunitense ricca di romanzi che dalla fine del
settecento ad oggi hanno cercato di far appassionare il lettore alle tematiche
giudiziarie, arricchendole spesso anche di elementi ed espedienti immaginari, che le
rendessero pi accattivanti, fruibili e interessanti agli occhi dei lettori.
Tra le prime opere di matrice statunitense a trattare temi inerenti alla sfera giudiziaria
fornendo anche spesso un ritratto dei processi del tempo troviamo Wieland,
romanzo nato alla fine del settecento (1798) dalla fantasia dello scrittore statunitense
Brown13, e The Pioneers (I Pionieri, 1823), dello statunitense James Fenimore
Cooper.14
10

ZenoZencovich V., Ciak! Si giudica. Le corti di Hollywood e Cinecitt, in Gli oratori del giorno n.18,
2004.
11
Secondo questo movimento letterario, Letteratura & Diritto sono due sfere culturali parallele.
Entrambe cercano di dare forma alla realt attraverso il linguaggio ed entrambe hanno a che fare con
questioni di ambiguit, interpretazione, giudizio; sono, inoltre, ambedue attivit performanti, che
richiedono il nostro impegno per trovare una giusta combinazione tra la descrizione della realt e il
giudizio etico.
La relazione tra Letteratura e Diritto appare quindi biunivoca, e non unidirezionale: si possono usare punti
di vista giuridici per approfondire lo studio della letteratura e punti di vista letterari per approfondire lo
studio della legge. Tra gli esponenti di questo movimento letterario, che credevano fermamente
nellimportanza della lettura comparata di testi letterari e giuridici per le prospettive che offrono gli uni
agli altri, e per quello che questa lettura incrociata ci dice di noi stessi e della societ in cui viviamo,
ricordiamo R. Weisberg (fermo sostenitore dello strettissimo e inscindibile legame tra cultura letteraria e
cultura giuridica), James Boyd White (per lui il diritto non semplicemente un sistema di regole e
principi [..], ma piuttosto una serie di modi di pensare, di aspettative, quello che si pu chiamare una
cultura. un sistema estremamente ricco e complesso di pensieri e di espressione, di definizioni sociali e
di pratiche che possono essere apprese, dominate, modificate o preservate dagli individui. Il pi grande
potere della legge non sta in regole o decisioni particolari, ma nel suo linguaggio, nellaspetto coercitivo
della sua retorica, nel modo in cui essa struttura una particolare sensibilit e una particolare visione) e
Benjamin Cardozo (vedi anche Vespaziani A., Law and literature: l'umanizzazione del giurista, in
Ritorno al diritto, n. 4, 2006; Posner R. A., Law and Legal Theory in England and America, Bertrams
Print On Demand, 1997).
12
Basti pensare alle opere di Balzac, in cui la narrazione ruota spesso intorno ad caso giudiziario
(ZenoZencovich V., Ciak! Si giudica. Le corti di Hollywood e Cinecitt, in Gli oratori del giorno n.18,
2004).
13
Wieland lopera pi popolare dello scrittore statunitense Charles Brockden Brown, pubblicata nel
1798, in cui viene data dignit tragica a un episodio di cronaca nera, la strage di una famiglia per mano
del padre, un maniaco religioso, trattando quindi anche ampiamente il tema del processo e delle aule di
tribunale. Brown nelle sue opere riprende gli schemi e i meccanismi del romanzo gotico inglese iniziato
da Walpole, adattandoli al contesto storico-politico-sociale americano e trasformandone le caratteristiche.
Il tema del terrore stato, infatti, da lui interiorizzato, trovando le sue radici nella psiche, e presentando
quindi nelle sue opere, importanti anticipazioni del romanzo psicologico (Papke D. R., Conventional

22

Tra le altre opere che nella letteratura anche non americana si sono avvicinate al
tema della giustizia, dei processi e dei suoi professionisti, e ne hanno in qualche modo e
da diverse prospettive descritto aspetti, caratteristiche, vizi e virt, non possiamo non
menzionare Bleak House di Charles Dickens (pubblicata per la prima volta tra il 1852
53)15, Il processo di Franz Kafka, pubblicato per la prima volta nel 192516, The Fall di
Albert Camus (1956)17.
Ai romanzi riconducibili a questo filone letterario cos attento al tema legale
tema che a volte costituisce il filo rosso della narrazione, altre fa da corollario o cornice
alla storia narrata va aggiunta anche una famosissima opera teatrale di William
Shakespeare, Il Mercante di Venezia, che risale alla fine del XVI secolo (1596-97). Lo
scrittore ci regala un formidabile affresco della natura umana e di un mondo,
apparentemente chiaro ed equilibrato, nettamente diviso in buoni e cattivi, colpevoli e
innocenti, eletti e reietti, che mostra invece le sue crepe, rivelandosi fragile, precario e
relativo18.
wisdom: the courtroom trial in american popular culture, Marquette Law Review, volume 82, n. 3,
Milwaukee, 1999).
14
Scrittore meglio conosciuto come autore del romanzo Lultimo dei Moicani, opera molto famosa ed
apprezzata dal grande pubblico (Papke D. R., Conventional wisdom: the courtroom trial in american
popular culture, Marquette Law Review, volume 82, n. 3, Milwaukee, 1999).
15
Nellopera, lo scrittore britannico narra le vicende e gli intrighi che ruotano attorno ad una causa
giudiziaria fra i componenti della famiglia inglese Jarndyce, causa che dura da molti anni e che ha portato
alla rovina quasi tutte le persone che ne sono state coinvolte. Dickens intreccia alla vicenda principale
molte sottotrame, riguardanti le vicende familiari e sentimentali dei protagonisti, nonch la vita nella casa
confinante con la Bleak House (Casa Desolata che d il nome al romanzo) della famiglia Jarndyce, e le
indagini su un omicidio che sembra avere misteriosi legami con la causa.
16
una storia surreale di un impiegato di nome Josef K. che viene accusato, arrestato e processato per
motivi misteriosi. La trama presenta diverse contraddizioni, che non sono per da attribuirsi
allincompiutezza dellopera, ma sono introdotte ad arte per mettere in dubbio qualsiasi punto di
riferimento certo per il lettore e trascinarlo cos in una condizione quasi onirica (Kafka F., Il processo,
traduzione di Primo Levi, Einaudi, 1983).
17
Il protagonista e narratore di questo romanzo, lavvocato Jean-Baptiste Clamence, lemblema
delluomo che vive nellassurdo, categoria filosofica utilizzata da Albert Camus per analizzare la
condizione umana. Jean-Baptiste Clamence un brillante avvocato parigino, una persona dedita al
benessere degli altri che si prodiga in innumerevoli buone azioni che lo rendono un uomo stimato dalla
maggior parte dei suoi conoscenti. Egli si rassegna per alla sua vita assurda, senza combatterla, ma
moltiplicandone lassenza di senso attraverso la ripetizione di atti privi di significato che lo portano a non
distaccarsi mai dal perenne sentimento di ansia ed estraneit che la caratterizza. Resosi conto che la sua
vita in realt incentrata su se stesso, sul proprio egocentrismo e sul senso di superiorit nei confronti di
chiunque che lo pervade; inoltre, mentre in pubblico mostra una maschera di virt, in privato un uomo
dedito alla ripetizione continua e frustrata dei pi disparati piaceri, dall'alcool alle donne. Resosi cos
conto della fondamentale duplicit della sua esistenza e della sua persona, decide di abbandonare la
professione e di trasferirsi ad Amsterdam, facendo del bar Mexico City il suo nuovo studio. In quel
luogo, cerca di far confessare e redimere i suoi uditori, assumendo il ruolo di profeta, pur essendo ben
consapevole di essere un falso profeta, portando cos le persone a provare ogni sorta di colpevolezza. La
sua nuova condotta, per, non un caso esemplare di redenzione, ma appunto una caduta (The Fall),
poich egli ha abbandonato la maschera di duplicit che si era reso conto di indossare, senza per rendersi
migliore, ma bens abbandonando quella compassione di facciata che lo aveva contraddistinto in
precedenza, annullando in questo modo quei valori che riescono a tenere insieme la societ basata sulle
apparenze additata dallo scrittore. Egli diviene cos un giudice-penitente, confessando a chiunque le
proprie colpe (vere o fittizie), in modo da costringere lascoltatore a pensare di aver commesso egli stesso
le stesse colpe. In questo modo, accusando se stesso, riesce a rendere colpevole lumanit intera. Ecco
quindi che, partendo dalla posizione di penitente egli diventa giudice (Camus A., La caduta, IX edizione
ed., collana Tascabili, traduzione di Sergio Morando, Bompiani, 2006).
18
Non si pu non rimanere profondamente affascinati da questopera che, proprio per la sua profonda
ambiguit, il delicatissimo equilibrio tra intolleranza a razzismo, senso delletica e denuncia delle false
apparenze, non pu lasciare indifferenti. Dopo unapprofondita lettura risulta essere un testo difficile e
misterioso, che costringe a unavventura sincera e senza possibilit di fuga e ci mette di fronte alla

23

Arrivando ai giorni nostri, tra le opere che maggiormente trattano tematiche di


interesse giuridico nel suo complesso, non possiamo non menzionare la grande
produzione letteraria di romanzi sul tema dello scrittore John Grisham, molto apprezzati
ed amati dal grande pubblico19.
Per quanto concerne invece la rappresentazione televisiva della figura dellavvocato,
questa si ritrova soprattutto nelle fiction, in cui vengono in vario modo presentate e
descritte le vicende prima professionali, e poi nel tempo anche personali, degli avvocati
protagonisti delle serie.
La rappresentazione televisiva dellavvocato, trae la sua origine soprattutto dal
cinema e dallimmagine che esso, per anni, ha dato di questa categoria professionale,
presentandola al pubblico sotto aspetti differenti e con sembianze spesso molto diverse
tra loro20. Il cinema noir degli anni 40-50, annovera innumerevoli film volti ad
esplorare e sviscerare nel profondo le diverse professioni e anche istituzioni tra cui
lavvocato, fornendone unimmagine che nella maggior parte dei casi risultava
estremamente positiva21. Lidea di giustizia che la cinematografia americana
intendeva proporre al pubblico 22 era di un sistema che funziona, a patto che si creda
fermamente in esso, negli ideali e nei valori che incarna e veicola, e ci si prodighi,
lottando se necessario, affinch la giustizia faccia il suo corso e trionfi sempre e ad ogni
costo23.

complessa contraddittoriet della natura umana, alla sua incapacit di costruire un mondo adeguato ai suoi
struggenti desideri. Lo straordinario intreccio del patto di sangue tra lusuraio ebreo Shylock
interpretato nella pi recente versione cinematografica da uno straordinario Al Pacino animato da una
sete inestinguibile di vendetta dovuta agli affronti subiti per la sua avidit e diversit, ed il mercante
cristiano Antonio magistralmente incarnato da Jeremy Irons uomo nuovo di una societ borghese ed
affaristica, intriso di nobili sentimenti ma afflitto da uninesauribile malinconia esistenziale.
Ed proprio quando si pensa di aver compreso, ci si accorge che la verit pu essere unaltra.
Shakespeare apra la sua opera con la meravigliosa battuta di Antonio questa malinconia mi
confonde... e non so pi chi sono, per ricordarci che spesso, distratti come siamo a preoccuparci di una
sopravvivenza che vorremmo eterna, ci sfugge il senso e la radice pi profonda della felicit, e ci
troviamo a combattere con guerra, sopraffazione e vuoto che noi stessi abbiamo creato. Nellopera
lautore ci aiuter a scoprire che solo rinunciando alla tentazione di fermare la vita con lacquisizione di
labili certezze, che si riesce ad abbracciare quel senso profondo che spesso si ricerca: una grande
tenerezza per la feroce ma anche disarmata lotta per lesistenza che accomuna tutti, al di l di ogni razza,
censo o dote di natura, nonch un profonda necessit di tolleranza e rispetto reciproci, proprio ci che tutti
i personaggi della vicenda sembrano voler ostinatamente rifiutare.
19
Tra gli altri ricordiamo Il Socio (The Firm, 1991), Il Rapporto Pellican (1992), Il Cliente (1993),
Lappello (The Chamber, 1994), Luomo della pioggia (The Rainmaker, 1995), La giuria (The Runaway
Jury, 1996), Lavvocato di strada (The Street Lawyer, 1998), Lultimo giurato (The Last Juror, 2004),
Ultima sentenza (The appeal, 2008).
20
Per i legami tra cinema e televisione vedi anche Zagarrio V., Lanello mancante. Storia e teoria del
rapporto cinema-televisione, Lindau, 2004.
21
Una delle pellicole che ha anticipato ed inaugurato questo filone del cinema noir stato Counsellor at
Law (1933), considerato uno dei migliori film mai fatti sul tema legale e sugli avvocati, nonch primo
film in cui si parla di uno studio legale e non di un solo avvocato. Tra le altre ricordiamo Fury (1936), On
Trial (1939), Young Mr. Lincoln (1939), Adams Rib (1949), Knock on any door (1949). In, Asimow M.,
Embodiment of Evil: law firms in the movies, UCLA Law Review, Volume 48, n. 6, University of
California, Los Angeles, agosto 2001).
22
Pensiamo a pellicole come Codice donore o Luomo della pioggia, in cui lavvocato una persona che
crede fermamente in ideali quali la giustizia, la verit e legalit, di cui percepisce il senso e la profonda
importanza, che lavora con passione, dedizione, impegno e determinazione (vedi monologo finale di Matt
Damon in Luomo della pioggia).
23
Chase A., Movies on Trial: The legal System on the Silver Screen, New Press, New York, 2000; Black
D. A., Law in firm: resonance and representation, University of Illinois Press, Champaign, 1999.

24

Nella filmografia statunitense, limmagine dellavocato24 comincia invece a cambiare


forma, assumendo anche a volte tratti e connotazioni negative sia negli aspetti
connessi allesercizio della sua professione, che nelle caratteristiche umane e personali
quando iniziano ad essere rappresentati sul grande schermo non pi e non solo singoli
avvocati che agiscono da soli, ma bens i primi studi legali, di piccola o media
grandezza, che saranno poi visti come gli antenati e i predecessori di quei grandi studi
legali che popolano, ormai da decenni, le serie tv americane25.
A differenza dei loro colleghi che operano da soli o in piccoli studi, gli avvocati dei
grandi studi legali nel cinema appaiono spesso come professionisti avidi, senza cuore,
bramosi di successo e di potere, privi di ogni scrupolo etico o di coscienza, arrivando ad
essere a volte perfino incompetenti nel loro lavoro.
Dal punto di vista umano, si presentano come individui cinici, bigotti e materialisti,
che hanno come unici ideali: potere, successo e guadagno personale. Nonostante il loro
bellaspetto esteriore, i soldi, le macchine potenti e le case lussuose, dentro di loro si
nascondono spesso anime travagliate insoddisfatte da una vita personale complicata e a
volte molto infelice.
Prima di conformarsi in tutto o in parte a questa immagine per lo pi negativa
dellavvocato che lavora nei grandi studi legali, la televisione ha mutuato, invece, dal
cinema quella figura di avvocato del tutto positiva, ricca di virt professionali nonch
etiche.
Il grande successo di pubblico dei film che trattavano tematiche legate allambito
legale-giudiziario, hanno spinto i produttori televisivi a provare a sperimentare il
possibile appeal anche televisivo di programmi sul tema.
Allinizio degli anni 50 nasce cos il legal drama, un genere televisivo di grande
successo e ancora molto amato da differenti tipologie di pubblico.
Tra le prime trasmissioni appartenenti al nuovo genere andate in onda in America,
troviamo dei programmi ibridi che mescolavano al loro interno elementi reali
(lambientazione nelle aule di tribunale, dei veri giudici come protagonisti, i casi
discussi), ed elementi di finzione, di fiction (avvocati, giurati, ecc); tra questi
programmi ricordiamo The Black Robe26 in italiano letteralmente, La tunica nera,
espressione che ovviamente nellimmaginario collettivo riporta alla toga del giudice
nelle aule di tribunale e They Stand Accused (conosciuto anche come Cross
Question)27.
Nonostante il grande successo in termini di audience e di interesse del pubblico,
verso la fine degli anni 50, la rappresentazione televisiva dellavvocato e della sua
professione, ha mutato di nuovo aspetto, evolvendo verso forme legate sempre di pi
alla fiction vera e propria.
24

Tra le innumerevoli pellicole sul tema ricordiamo The Lady from Shanghai (1948) e Il processo (1962)
entrambi di Orson Welles; Kramer contro Kramer (1979), The Verdict (1982), Class Action (1990),
Philadelfia (1992), Codice DOnore (1992); Il Rapporto Pellican (1993), Il Socio (1993), Il cliente
(1994) tratti tutti e tre dagli omonimi romanzi di John Grisham; Erin Brockovich (2000); LAvvocato
del diavolo (1997); Luomo della pioggia (1997) e La Giuria (2003) tratti entrambi dai romanzi di John
Grisham del 1996.
25
Bergaman P.-Asimow M., Reel justice. The Courtroom goes to movies, Andrews & McMeel, Kansas
City, 1996.
26
Serie tv americana andata in onda dal 1949 al 1950 sulla rete statunitense NBC che presentava casi
giudiziari realmente accaduti, con avvocati, testimoni, parti e giudici (Papke D. R., Conventional wisdom:
the courtroom trial in american popular culture, Marquette Law Review, volume 82, n. 3, Milwaukee,
1999).
27
Un crime drama andato in onda dal 1949 al 1952 su Dumont Television Network ambientato in
unaula di tribunale presieduta da un vero avvocato che svolgeva le veci di un giudice, mentre gli
avvocati difensori erano attori, e alla fine di ogni puntata persone scelte tra il pubblico (come giurati),
avevano il compito di emettere il verdetto finale (Ibidem).

25

Nascono cos le prime serie tv che vedono protagonisti avvocati che, da soli o in
piccoli gruppi, si confrontano ogni giorno con casi giudiziari e clienti diversi, avendo
come obiettivo primario quello di incastrare i criminali, scagionare i colpevoli e far
trionfare in ogni modo la giustizia.
Primo avvocato televisivo ad incarnare questi ideali Raymond Burr in Perry
Mason28, serie tv di grande successo divenuta da subito il simbolo di questo nuovo
filone televisivo il legal drama nonch modello di riferimento per molte delle serie
nate negli anni a venire. Una fra tutte Matlock29, interpretata da uno straordinario Andy
Griffith che, sulla scia di Perry Mason, univa per alle capacit di un grande avvocato,
anche labilit, lastuzia e lintuito di un attento investigatore.
Gli anni Ottanta, vedono invece la nascita e il moltiplicarsi di serie tv in cui ad essere
protagonista non un unico avvocato che incarna in s molte qualit, ma un gruppo
pi o meno folto di legali, con diverse qualifiche (avvocati, procuratori, praticanti),
attitudini, esperienze, specializzazioni (dal diritto penale a quello societario, a quello di
famiglia, ecc.), nonch carattere, personalit e storie di vita30.
Tra gli studi legali pi popolari del piccolo schermo, troviamo L.A. Law, i cui
protagonisti un composito gruppo di praticanti, avvocati e altri impiegati sono
continuamente alle prese con casi sia civili che penali, impegnandosi affinch si
raggiunga un ottimo risultato finale. L.A. Law stata la prima serie televisiva ad
occuparsi di casi che riguardano temi economici, e ad approfondire le relazioni
interpersonali tra i protagonisti dello studio legale, nonch le loro vite private31.
Su questo modello narrazione di episodi di vita professionale e privata sono state
poi pensate e costruite tutte le serie tv degli anni 90 e 2000, come The Practice, Ally
McBeal, puntando soprattutto sugli aspetti caratteriali e di vita privata dei protagonisti,
poich si intuito che proprio questi elementi erano determinanti nella creazione di quel
rapporto empatico che permette al pubblico di interessarsi, appassionarsi e affezionarsi
quindi ad una serie tv32.
Per quanto concerne invece il nostro paese, limmagine di avvocato e di giustizia
proposta, stata da sempre analizzata e rappresentata in modo molto diverso rispetto al
modello americano.
A fronte del realismo rappresentativo americano, le prime pellicole italiane che
hanno portato sul grande schermo processi e avvocati, hanno invece proposto
ambientazioni e situazioni che non rispecchiavano quasi mai il nostro sistema giuridico.
28

Andata in onda negli Stati Uniti, sulla CBS dal 1957 al 1966 (Papke D. R., Conventional wisdom: the
courtroom trial in american popular culture, Marquette Law Review, volume 82, n. 3, Milwaukee,
1999).
29
Andata in onda in America su NBC e ABC, dal 1986 al 1995 (Papke D. R., Conventional wisdom: the
courtroom trial in american popular culture, Marquette Law Review, volume 82, n. 3, Milwaukee,
1999).
30
Ad anticipare questa nuova tendenza stata la serie tv The Defenders andata in onda sulla CBS dal
1961 al 1965 in cui si raccontavano le vicende e i casi seguiti dallo studio legale di Lawrence e Kenneth
Preston (padre e figlio), che affronta molto spesso problematiche legale al sociale, come laborto, la
censura, la discriminazione, ma anche questioni di diritto penale (Papke D. R., Conventional wisdom: the
courtroom trial in american popular culture, Marquette Law Review, volume 82, n. 3, Milwaukee,
1999).
31
L.A. Law una serie televisiva statunitense trasmessa dalla NBC dal 1986 al 1994. Limmagine che ne
viene fuori molto positiva, poich nonostante lalto e a volte anche sregolato stile di vita dei
protagonisti, questi si presentano poi come professionisti seri e dediti al loro lavoro. Uno studio ha anche
mostrato che i telespettatori assidui di L.A. Law, hanno una visione migliore e pi positiva dellavvocato,
sia come professionista che come persona (Asimow M., Embodiment of Evil: law firms in the movies,
UCLA Law Review, Volume 48, n. 6, University of California, Los Angeles, agosto 2001).
32
Asimow M., Embodiment of Evil: law firms in the movies, UCLA Law Review, Volume 48, n. 6,
University of California, Los Angeles, agosto 2001.

26

Giudici e avvocati improbabili e spesso anche molto comici33 nonch sistemi


procedurali del tutto immaginari, danno vita quindi ad una rappresentazione filmica
che finisce a volte quasi per ridicolizzare, in un certo senso, la giustizia e i professionisti
che la esercitano, discostandosi totalmente dal cinema di impronta statunitense.
Sar invece la fiction italiana degli ultimi decenni ad occuparsi maggiormente del
tema legale, proponendone una visione estremamente positiva, in grado di rivalutare
agli occhi del pubblico sia i professionisti della legge che il sistema giuridico nel suo
complesso. Lavvocato delle serie e miniserie televisive italiane come avremo modo
di vedere anche analizzando i risultati della ricerca in oggetto , infatti, una figura
assolutamente positiva, ricca di qualit personali e professionali. una persona spesso
attenta ed interessata alle tematiche sociali (come in Un caso di coscienza), fiduciosa
nella giustizia e nel suo corso, che si prodiga nella ricerca della verit dei fatti senza
accontentarsi di facili soluzioni; spesso dedita agli altri correndo in aiuto del prossimo
anche quando non conviene (come nel caso de LAvvocato Guerrieri o LAvvocato
Porta), percependo il valore etico della sua professione come uno dei fari che guidano il
suo agire, che crede nel proprio mestiere e nella missione che sente in esso.

33

Basti pensare a film come La cambiale (interpretata da Tot e Peppino), Guardie e Ladri o I soliti
ignoti, in cui oltre a quanto scritto nella sceneggiatura si aggiunge linterpretazione di attori protagonisti
come Tot e Peppino, o Alberto Sordi (come in Buongiorno avvocato!), che di per s non incarnano la
figura seria, autorevole e professionale che si ritrova in molti dei film americani sul tema, ma bens
offrono uninterpretazione abbastanza comica e dissacrante della professione e della giustizia nel suo
complesso.

27

LA RICERCA
Dalla ricerca condotta sui 22 programmi televisivi per un totale di 309 episodi
emerge che la tipologia di trasmissioni in cui la figura dellavvocato viene
maggiormente rappresentata la serie televisiva. Le trasmissioni che contengono
riferimenti alla figura dellavvocato (figura 1) sono, infatti, nell88% dei casi serie
televisive, nel 7% miniserie e solo nel 5% programmi di inchiesta.
Figura 1 - tipologia delle trasmissioni televisive
7,4%

4,9%

87,7%

Serie televisiva

Mini serie

Programma di inchiesta

1. La serie televisiva
Prima di analizzare nello specifico i risultati della ricerca, con particolare riferimento
alle serie tv, si ritiene utile fare una piccola digressione sulla serie televisiva, per
evidenziare quali sono i tratti caratteristici e gli elementi distintivi di questa tipologia di
programma che, ricordiamo, appartiene al macrogenere della fiction.
Con il termine inglese fiction (in italiano letteralmente finzione, dal latino fingere,
formare, creare) si intende la narrazione di eventi immaginari, in netto contrasto
con la narrazione di eventi reali34.
La caratteristica principale della fiction, il suo valore aggiunto, che le permette di
catturate lattenzione di milioni di spettatori, proprio il suo richiamo allimmaginario,
la sua abilit di evocare lintero spettro delle emozioni umane, per distrarre la mente,
dare la speranza in momenti di sconforto, far ridere, creando quel rapporto empatico che
alla base della fidelizzazione del pubblico nei confronti di questa tipologia di
programmi. Anche quando basate in parte su fatti reali, le fiction contengono sempre
per al loro interno, anche elementi immaginari.
La serie televisiva si configura come una particolare tipologia di programma
televisivo, contraddistinto da tre caratteristiche principali:
La serialit della struttura della trasmissione, ovvero lessere suddivisa in parti
(denominati episodi) destinate, di norma, ad andare in onda in giorni diversi.
Allinterno dei singoli episodi possono essere inseriti alcuni elementi ricorrenti
quali i personaggi, lambientazione, il tema narrativo, la regia, il ritmo, e molti
altri ancora, che caratterizzano la serie televisiva, rendendola facilmente
riconoscibileda parte del telespettatore.

34

Cfr Grasso A. (a cura di), Enciclopedia della televisione, Garzanti, Milano, 2008.

28

Lessere suddivisa in un numero ampio di parti, generalmente superiore a


cinque. Nel caso delle serie TV si parla, infatti, di fiction televisive a media o
lunga serialit.
Ogni parte un segmento narrativo autonomo, ovvero viene descritto e
presentato come una storia a s, indipendente dal resto della storia, seppur
ovviamente legato ad essa da alcuni elementi principali (personaggi,
ambientazione, ecc.).

Questa terza caratteristica, in particolare, quella che distingue la serie televisiva dal
serial televisivo, che presenta, invece, sempre le prime due caratteristiche, ma
suddiviso in parti che rappresentano ognuna la continuazione narrativa della precedente.
Nel caso del serial si parla, infatti, di puntate e non di episodi, proprio ad indicare la
presenza di un continuum narrativo allinterno della storia (i serial televisivi per
eccellenza sono la soap opera e la telenovela).
Nonostante questa distinzione, negli ultimi anni, la serie televisiva ha iniziato a
cambiare forma, avvicinandosi sempre pi al serial, da cui ha iniziato a mutuare
alcuni tratti fondamentali. Anche se nelle serie tv i singoli episodi continuano a
mantenere un certo grado di autonomia, sono per presenti temi narrativi sviluppati per
pi episodi, per unintera stagione o anche per lintera durata della serie. Tutti questi
nuovi elementi hanno dato vita ad una diversa tipologia di serie tv, la serie
serializzata, che risente appunto della contaminazione del serial, differenziandosi
dalla forma originale delle serie tv, detta invece serie episodica.
Il fatto che sempre pi spesso la serie televisiva tenda ad avvicinarsi alla struttura
narrativa del serial televisivo probabilmente uno dei motivi per cui nel linguaggio
comune serie televisiva e serial televisivo vengono utilizzati spesso in modo
indifferente35.
Il meccanismo della serialit non nato in televisione, era gi stato ampiamente
sperimentato nella letteratura, nel cinema, nel fumetto e nella radio36. La media e lunga
serialit in televisione ha come finalit principale quella di fidelizzare il pubblico,
operando una targettizzazione dellaudience che permette alle emittenti televisive di
realizzare buoni guadagni attraverso la vendita di spazi pubblicitari allinterno delle
trasmissioni.
Il telespettatore trova nella serie televisiva elementi ricorrenti che lo attraggono e lo
conquistano, ambienti e situazioni in cui si identifica e in cui si riconosce. Inoltre,
proprio la serialit e la ripetitivit di alcuni elementi, che potremmo definire costanti
strutturali della serie (come i personaggi, lambientazione, ecc.), mirano a rassicurare
lo spettatore che, prima ancora di seguire un nuovo episodio, sa gi che ritrover gli
stessi elementi caratteristici, apprezzati negli episodi precedenti e a cui, nel corso della
serie, finir per affezionarsi.
Proprio per la fidelizzazione che crea nel pubblico, e quindi il suo legame strutturale
ed imprescindibile con il mondo pubblicitario sempre strettamente connesso con
quello televisivo la media e lunga serialit si diffusa prima in paesi come gli Stati
Uniti dove, fin dallinizio, sono stati presenti sul mercato diversi operatori televisivi in
concorrenza tra loro, che finanziavano le loro trasmissioni solo ed esclusivamente
attraverso la pubblicit.
35

Cfr anche Ellis J., Vedere la fiction. Cinema, televisione, video, RAI-ERI Editore, 1989.
Cfr Monteleone F., Storia della radio e della televisione in Italia. Un secolo di costume, societ e
politica, Marsilio, 2001; Savorelli A., Oltre la sitcom. Indagine sulle nuove forme comiche della
televisione americana, Milano, Franco Angeli 2008; Grasso A., Televisione, Garzanti, Milano, 2002;
Grasso A. - Scaglioni M, Che cos la televisione, Garzanti, Milano, 2005.
36

29

In Italia, la prima serie televisiva andata in onda , infatti, di matrice statunitense, ed


Rin Tin Tin (The adventures of Rin Tin Tin, USA, 1954-1959), trasmessa nel 1957 da
Rai Uno (allora, Programma Nazionale).
Il grande successo e la diffusione massiccia della fiction televisiva in Italia si avr,
per, solo a partire dal 1976 quando, posto fine al monopolio statale delle trasmissioni
televisive, le nascenti emittenti private inizieranno ad importare fiction proprio da paesi
come gli Stati Uniti, in cui il mercato era gi ampiamente sviluppato e offriva unampia
scelta di prodotti a prezzi di mercato molto competitivi37.
In quegli anni anche la RAI, che fino ad allora aveva prodotto in proprio o
coprodotto con altre aziende italiane o straniere quasi esclusivamente fiction televisiva a
breve serialit (cio quello che allepoca era chiamato sceneggiato televisivo), inizia
invece ad importare fiction televisiva a media e lunga serialit per non subire la
concorrenza38.
Nella ricerca condotta, quindi, la serie televisiva si afferma con l88% come la
tipologia di programma preferita dalle produzioni televisive, per rappresentare la
figura dellavvocato e trattare, pi in generale, tematiche di ambito specificatamente
giuridico.
Come mostrano i dati, questa non per lunica tipologia di programma che veicola
limmagine dellavvocato in televisione; infatti, seppur con percentuali minori, troviamo
anche la miniserie e il programma di inchiesta.

1.2. La miniserie
La miniserie televisiva un macrogenere della fiction televisiva contraddistinto
dalle seguenti caratteristiche:
La serialit, cio lessere suddiviso in parti, chiamate puntate, di norma
destinate ad essere trasmesse in televisione in giorni diversi.
Lessere suddiviso in un numero limitato di parti, generalmente non superiore
a sei.
A differenza della serie tv, la miniserie viene, infatti, definita fiction televisiva a
breve serialit.
Dalla ricerca emerge che le miniserie tv che hanno ad oggetto la figura
dellavvocato, o la trattazione di tematiche giuridiche nel loro complesso, sono il 7% dei
programmi rilevati, che corrisponde a tre miniserie (Lavvocato Guerrieri, Lavvocato
Porta, Cuore contro cuore). Ma al di l del dato statistico, la nota pi rilevante che
emerge il marchio tutto italiano della miniserie che come vedremo poi
nellillustrazione dei dati dellindagine offre unimmagine particolare dellavvocato e
soprattutto unimmagine che si discosta abbastanza da quella presentata dalla fiction
americana, maggioritaria come avremo modo di vedere anche nel nostro paese.

37

Importare dallestero, infatti, costava meno che produrre in proprio. Inoltre le nascenti televisioni
private erano, inizialmente, solo piccole realt locali (nel 1976, infatti, la Corte Costituzionale aveva
autorizzato le televisioni private a trasmettere solo in ambito locale), che non disponevano di strutture
specifiche per la produzione di fiction televisiva, n era presente unindustria di settore sviluppata in
grado di produrre trasmissioni televisive su larga scala.
38
Damerini L. - Margaria F., Dizionario dei telefilm, Garzanti, 2004.

30

1.3. Il programma dinchiesta


Lunico programma di inchiesta che tratta da vicino tematiche concernenti la sfera
prettamente giuridica e che vede come protagonisti o co-protagonisti degli avvocati, la
trasmissione Un giorno in Pretura. Mandando in onda spezzoni di processi realmente
accaduti nelle preture dItalia, processi che hanno fatto la storia del nostro paese (da
Tangentopoli al mostro di Firenze, da Marta Russo a Wanna Marchi, ecc.), il
programma offre unimmagine pi che reale dellavvocato, mettendone in evidenza,
piuttosto che le doti caratteriali, di personalit o valori, i tratti distintivi e le particolarit
specifiche connesse allesercizio della sua professione (gli avvocati vengono
rappresentati sempre e solo nelle aule durante i dibattimenti).

1.4. I risultati
Come anticipato, la fiction si afferma come il genere televisivo preferito per la
rappresentazione televisiva dellavvocato. Allinterno dei diversi prodotti televisivi,
notiamo una netta differenziazione tra la figura professionale dellavvocato statunitense
(assolutamente maggioritaria nella fiction televisiva) e il ruolo dellavvocato italiano
(rappresentato soprattutto nella miniserie).
Le 18 serie tv che rappresentano l88% dei programmi rilevati in questa indagine, ci
danno unimmagine dellavvocato riconducibile soprattutto alla tipologia americana,
dove i valori pi veicolati sono strettamente connessi alla matrice delletica protestante,
del successo, della capacit individuale. Tutto ci emerge dalla rappresentazione
dellindipendenza, della determinazione e dal desiderio di successo e di affermazione
delle proprie capacit, assunta dagli interpreti delle serie televisive.

2. La struttura della programmazione


2.1.La rete
Questa ricerca ha preso in esame 15 puntate di ciascuno dei 22 programmi televisivi
(nel caso delle miniserie si preso in esame il numero totale delle puntate mandate in
onda) che parlano di avvocati, per un totale di 309 casi di studio.
figura 2.1 - trasmissioni per tipologia di emittente

4,9%

4,9%

4,9%
24,3%

9,7%

9,7%
24,3%
17,5%

Rai2

Satellite - Fox crime

Canale5

La 7

Rai3

Italia1

Rai1

Satellite - AXN

31

Al fine di avere un quadro completo e reale della rappresentazione dellavvocato


nella televisione, si ritenuto utile anche andare a vedere la dislocazione di tali
programmi nelle emittenti televisive, generaliste e non, per andare poi ad analizzarne
anche la collocazione allinterno del palinsesto della rete, al fine di individuare poi il
target della trasmissione stessa.
Dallanalisi emerge che il 70% dei programmi televisivi rilevati che contengono,
quindi, riferimenti alla figura degli avvocati andato in onda sulle sei reti generaliste
nazionali (figura 2.1) Rai 1, Rai 2, Rai 3, Canale 5, Italia 1 e La7 mentre il restante
30% su due dei canali satellitari della piattaforma Sky Fox Crime e AXN.
Oltre al primato di Rai 2 e Fox Crime che, con il 24%, si impongono come reti che
maggiormente ospitano e prediligono, rispetto alle altre, programmi che parlano di
avvocati, comunque interessante sottolineare che quasi il 40% delle trasmissioni
vengono mandate in onda sulle tre emittenti televisive del servizio pubblico.
Tale dato testimonia e sottolinea la grande attenzione e sensibilit mostrata dalla Rai
a questo tema, inserito soprattutto nel palinsesto di Rai 2, rete con un target pi giovane
e interessato a questo genere di programmi.
Per quanto riguarda invece i due canali satellitari, AXN e Fox Crime, questi hanno
entrambi una programmazione particolarmente orientata allazione, con un target
prettamente maschile.
Prodotto dalla Sony Pictures Home Entertainment e presente in 40 paesi a mondo,
AXN un canale dedicato in particolare allazione, con un target prevalentemente
maschile, e trasmette 24 ore su 24 telefilm dazione, polizeschi e di fantascienza, reality
show davventura e ovviamente anche legal drama, come ad esempio Damages39.
Concepito, dopo Fox Life, dallo staff italiano di Fox Channels Italy, Fox Crime un
canale di intrattenimento interamente dedicato al giallo, allinvestigazione, al mistery e
al noir. La programmazione spazia dalle produzioni originali italiane alle serie tv
internazionali, dai documentari e docu-reality, alle biografie dei pi grandi protagonisti
del crimine. Tra le serie televisive internazionali che vedono la presenza di figure di
avvocato, Law & Order, Boston Legal, Conviction o classici dellinvestigazione militare
come JAG Avvocati in divisa.

2.2. Fascia oraria, durata e periodicit


Altro dato interessante riguarda la collocazione del programma allinterno del
palinsesto televisivo, fattore che indica il riscontro avuto dalla trasmissione, e quindi
dalla tematica oggetto della trasmissione stessa, presso il grande pubblico.
I dati mostrano che le trasmissioni televisive nelle quali emerge la figura
dellavvocato, sono distribuite in modo non uniforme allinterno del palinsesto (figura
3), con una netta prevalenza della fascia del prime time (ore 21-22.30) rispetto alle
altre.
Il 43% dei programmi rilevati, infatti, va in onda tra le 21 e le 22.30, il 31% viene
trasmesso in seconda serata (dalle ore 22.30 in poi), mentre una minore incidenza
riservata alla fascia mattutina (ore 11-13) che si attesta al 10% del totale.
Tale dato sulla prevalenza della fascia del prime time per la messa in onda di
programmi sugli avvocati, correlato strettamente non solo alla particolare tipologia di
tali trasmissioni ed al loro specifico contenuto, ma anche e soprattutto al tipo di
pubblico, e di target quindi, delle trasmissioni prese in esame. Dal grafico si pu infatti
notare la bassissima percentuale di programmi in onda in fascia pomeridiana, fascia
39

Cfr www.axn.it, www.fxnetworks.com/shows/originals/damages, http://foxcrime.foxtv.it.

32

storicamente preferita e dedicata ad un pubblico adolescente o di ragazzi (si pensi ad


esempio ai cartoni animati ed alle trasmissioni per ragazzi, trasmessi preferibilmente in
fascia pomeridiana). Come vedremo, infatti, dallapprofondimento specifico sui target
delle trasmissioni rilevate, questo costituito soprattutto da adulti e famiglie, e solo in
minima parte da ragazzi; ci spiega, quindi, la collocazione di tali trasmissioni in fascia
serale e non in altri momenti della giornata.

Figura 3 - trasmissioni televisive fasce orarie

5,4%

5,1%

5,1%

9,9%

43,2%

31,3%

Dalle 21.00 alle 22.30

Dalle 22.30 in poi

Dalle 11.00 alle 13.00

Dalle 13.00 alle 15.00

Dalle 17.00 alle 19.00

Dalle 9.00 alle 11.00

Quanto ai dati pi squisitamente tecnici delle trasmissioni in oggetto, ovvero la


durata e la periodicit, si nota che queste, nell83% dei casi, durano meno di unora
(per la maggior parte delle volte circa 45 minuti), mentre solo nel 17%, pi di unora
(soprattutto nel caso di miniserie televisive, caratterizzate da un minor numero di
puntate o episodi, ma con una maggiore durata per singola unit trasmessa).
figura 4 - trasmissioni televisive per frequenza di
trasmissione
10,2%

5,8%

5,1%

78,9%

1 volta a settimana
2 volte a settimana
5 volte a settimana (dal luned al venerd)
Altro

Per quanto attiene invece alla periodicit dei programmi rilevati (figura 4), i dati
mostrano che il 79% viene trasmesso un volta a settimana, mentre nel restante 21% dei
casi non c regolarit nella trasmissione, con una periodicit di programmazione che

33

varia moltissimo a seconda della tipologia di programma (nel caso delle miniserie, ad
esempio, abbiamo anche casi di due sole puntate trasmesse in giorni consecutivi)40.

2.3. La produzione e lambientazione


Per quanto concerne invece la produzione dei programmi, nel 78% dei casi (figura
5) questa risulta essere statunitense, mentre nel 22% dei casi abbiamo trasmissioni di
produzione nazionale.
Come gi anticipato, il fatto che la produzione analizzata provenga in gran parte
dagli Stati Uniti, tende a fornire unimmagine dellavvocato spiccatamente americana,
che rispecchia nei canoni, nei comportamenti, nelle strutture operative, nei casi
analizzati, nonch nelle caratteristiche intrinseche dei personaggi, molti degli aspetti
tipici della societ americana e del suo ordinamento giuridico.
Tale immagine si discosta spesso non poco dallimmagine italiana dellavvocato, che
ritroviamo invece nelle produzioni nazionali di serie (come Diritto di Difesa) e
miniserie (come Lavvocato Guerrieri).
Rispecchiando il dato sulla produzione, la maggior parte dei programmi (78%),
inoltre, ambientata negli Stati Uniti, mentre il 22% in Italia, con scenari, adattamenti
e scenografie ovviamente molto diversi tra loro.
Mentre, infatti, la fiction italiana ha molte scene girate in esterno (pensiamo alla fase
delle indagini e della costruzione delle prove in Un caso di coscienza), la fiction
americana mira pi a mostrare lavvocato nel suo luogo di lavoro per antonomasia, e
quindi in tribunale e/o nel suo studio.
I programmi presi in esame, inoltre, sono ambientati essenzialmente negli anni 2000
(86% dei casi), mentre le fiction che raccontano situazioni antecedenti a questo periodo,
sono in tutto solo il 15% (una per tutte, ricordiamo Perry Mason, ambientato negli anni
60).
figura 5 - trasmissioni televisive per paese di produzione

22,0%

78,0%

Statunitense

40

Italiana

Come nel caso de LAvvocato Guerrieri.

34

3. Il target
3.1.Giovani e vecchi
Per quanto riguarda invece il target di riferimento dei programmi rilevati, dai dati si
evince che nel 54% dei casi le trasmissioni sono rivolte ad un pubblico essenzialmente
adulto, che rappresenta quindi il target di riferimento di tali programmi. Ci nonostante,
una parte consistente delle trasmissioni rivolta anche a famiglie, nel 36% dei casi,
mentre solo nel 10% a ragazzi. Da ci possibile dedurre che il legal drama
americano, le fiction italiane sugli avvocati e i programmi di inchiesta sul tema, si
rivolgono principalmente ad un pubblico adulto, composto anche da famiglie, presenti
queste soprattutto tra il pubblico delle serie e miniserie televisive italiane (come Cuore
contro Cuore, Lavvocato Porta o Diritto di Difesa).
Gli unici due programmi televisivi tra quelli rilevati che hanno invece come
target di riferimento un pubblico di ragazzi sono Ally Mcbeal e Kevin Hill, due serie
televisive americane che hanno come protagonisti avvocati giovani, affascinanti,
brillanti, di successo e trattano tematiche attuali (come le molestie sessuali, la tutela di
minori, la xenofobia, ecc.), molto vicine ad un pubblico giovane, che tende spesso anche
ad identificarsi in alcuni dei protagonisti (nella passionale e sfortunata Ally, o nel
premuroso e tenace Kevin che a 30 anni si improvvisa pap della figlia del defunto
cugino).

3.2.Uomini e donne
Analizzando nello specifico la tipologia di pubblico, non emergono particolari
differenze di target tra uomini e donne: il 90% dei programmi , infatti, rivolto ad
entrambi i sessi.
Il restante 10% dei programmi rilevati, invece destinato ad un pubblico prettamente
femminile, mentre tra le trasmissioni analizzate non ci sono programmi dedicati ad un
target tipicamente maschile.
Le fiction che maggiormente si rivolgono ad un pubblico femminile sono In
tribunale con Lynn e Giudice Amy. In entrambi i casi si parla di serie televisive
americane che hanno come protagoniste due donne, entrambe divorziate e con una
storia travagliata alle spalle. Donne che lottano ogni giorno contro ingiustizie e soprusi,
affrontando soprattutto casi che riguardano violazione e tutela dei diritti dei minori e
delle donne. Questa forte presenza femminile nelle due fiction e le particolari tematiche
trattate, ne fanno due prodotti televisivi sicuramente pi vicini ad un pubblico costituito
soprattutto da donne.
Nonostante questa piccola percentuale di programmi orientati soprattutto ad un
pubblico femminile, i dati dimostrano che lavvocato in televisione pu definirsi un
genere non ascrivibile soltanto ad una particolare tipologia di pubblico, ma bens pu
configurarsi come un prodotto versatile e che suscita linteresse e lattenzione da parte
di entrambi i target (sia uomini, che donne).

4. I protagonisti
4.1. Da soli o in compagnia

35

Venendo invece ai protagonisti dei programmi rilevati, si pu notare che nel 42% dei
casi il protagonista un singolo individuo, mentre nel 34% un gruppo e nel 19% una
coppia.
Sin dalle storiche serie televisive come Perry Mason e Matlock41, la fiction
americana ha sempre privilegiato una struttura di programma con un unico protagonista
che racchiudeva in s tutte le caratteristiche dellavvocato tipicamente americano. Un
avvocato che anche e soprattutto investigatore, detective, ambizioso, di successo e
ha grandi capacit intuitive e di indagine.
Nel tempo per la fiction americana ha pian piano cambiato le proprie sembianze, in
accordo con il cambiare dei temi e la reale evoluzione della professione dellavvocato42.
Le serie tv hanno iniziato, quindi, ad essere popolate da grandi studi legali,
costituiti da un folto gruppo di persone, composto da diverse figure professionali come
gli avvocati, i praticanti, i consulenti (come nel caso di Ally Mcbeal o Boston Legal).
Ma i gruppi di protagonisti delle fiction americane non lavorano per solo nei grandi
studi legali privati, ma anche nelle strutture pubbliche in cui cooperano insieme ad un
team di investigatori, procuratori, esperti e altre figure professionali riconducibili
allassetto giuridico-istituzionale americano (come nel caso di Law & Order).
Un esempio di fiction italiana che riprende il modello americano di gruppo di
lavoro e di grandi studi legali, Diritto di Difesa, serie televisiva molto brillante e
dinamica, sia nella trama che nellambientazione e nei personaggi, in cui, seppur con
tratti tipicamente italiani, si sente comunque molto linfluenza e la forte impronta
statunitense.
Per quanto concerne invece la fiction italiana, la miniserie privilegia una struttura
narrativa con un singolo protagonista, di solito interpretato da un attore molto noto al
grande pubblico (come nel caso di Gigi Proietti per Lavvocato Porta ed Emilio
Solfrizzi per Lavvocato Guerrieri), che incarni in s gli ideali di giustizia, lealt e
determinazione, ma anche quelle caratteristiche tipicamente umane, come la debolezza,
la fragilit e linsicurezza sentimentale, che ne fanno lennesimo esempio di antieroe
caro alla fiction legale-poliziesca italiana.

4.2.Il ceto
Limpronta tipicamente statunitense dellimmagine dellavvocato nella televisione
emerge anche leggendo il dato sul ceto sociale dei protagonisti delle fiction.
Nel 98% dei casi, infatti, il ceto sociale risulta essere medio alto, con una
distribuzione per genere uniforme tra uomini e donne. Unica eccezione a questo trend,
sembra venire dalla fiction italiana, in particolare dalla miniserie Lavvocato Porta, in
cui un brillante e divertente Proietti, interpretava un insolito avvocato cinquantenne
squattrinato che esercita per la professione con determinazione e dedizione,
difendendo, anche gratuitamente, soprattutto i poveri e i deboli.

4.3. Il genere
Se si vanno ad esaminare i dati relativi ai protagonisti dei programmi rilevati (figura
6) si nota una netta prevalenza di uomini, 60% dei casi, rispetto al solo 34% delle
41

Cfr Asimow M., Embodiment of Evil: law firms in the movies, UCLA Law Review, Volume 48, n. 6,
University of California, Los Angeles, agosto 2001.
42
Cfr Papke D. R., Conventional wisdom: the courtroom trial in american popular culture, Marquette
Law Review, volume 82, n. 3, Milwaukee, 1999.

36

donne, mentre nel restante 6% sono protagonisti entrambi (questo il caso soprattutto
delle fiction come JAG Avvocati in divisa, che hanno come protagonisti nel corso di
tutta la serie una coppia uomodonna)43.
Ci che emerge subito dai dati la concentrazione delle protagoniste femminili nella
fiction americana pi che in quella italiana. In particolare la distinzione tra i due
modelli, sta nel fatto che mentre nella fiction americana ci sono serie televisive tutte al
femminile, ovvero dove le donne sono le uniche ed assolute protagoniste della serie
(come Close to home, Damages, In tribunale con Lynn), nel caso della fiction italiana il
protagonismo delle donne condiviso con uno o pi avvocati (Diritto di difesa e Cuore
contro cuore).
Per quanto riguarda, invece, i protagonisti uomini, questi sono ripartiti piuttosto
uniformemente tra fiction americana ed italiana, con una netta prevalenza di tali figure,
nel caso italiano, allinterno della miniserie (Lavvocato Porta e Lavvocato Guerrieri).
figura 6 - protagonista delle trasmissioni televisive per
genere
6,1%

33,7%

60,2%

Entrambi

Femmina

Maschio

4.4. Let
Per quanto attiene invece allet del protagonista dei programmi rilevati, questa
sembra essere ripartita abbastanza uniformemente tra giovani (43%) ed adulti (52%)
intendendo per giovani gli individui fino a 35 anni mentre il restante 5% vede come
protagonista un personaggio anziano (superiore ai 65 anni).
Notiamo come, la percentuale di giovani si concentri soprattutto nella fiction
americana, con poche eccezioni tra cui Matlock, serie tv statunitense in cui il
protagonista, interpretato da Andy Griffith, ha pi di 65 anni.
Nella programmazione italiana, c una netta predominanza di adulti come
protagonisti, sia nella serie che nella miniserie (pensiamo a Solfrizzi ne Lavvocato
Guerrieri, o Isabella Ferrari in Cuore contro Cuore), con qualche eccezione che vede
come protagoniste figure pi giovani (come quella della Colombari in Diritto di Difesa).
Se si incrociano invece i dati sullet dei protagonisti con quelli relativi al genere
(figura 7), si nota una sensibile differenza tra i due sessi. Dal grafico emerge, infatti, che
gli anziani sono tutti maschi, i protagonisti giovani sono per la maggior parte donne,
mentre gli uomini sono soprattutto adulti.
Si nota quindi che, mentre il modello pi rassicurante e autorevole di avvocato
incarnato da una figura maschile (pensiamo soprattutto agli storici Perry Mason e
Matlock), gli avvocati pi giovani sono rappresentati in prevalenza da donne, tanto da
far pensare ad una progressiva femminilizzazione della professione forense

43

Cfr Identikit programmi.

37

nellimmaginario televisivo, che vede appunto nelle fiction pi recenti le donne


prevalere sugli uomini.
figura 7 - protagonista trasmissioni per genere ed et

100%
80%
Entrambi
Femmina
Maschio

60%
40%
20%
0%
Anziano

Adulto

Giovane

4.5. La razza
Riguardo alla razza dei protagonisti delle trasmissioni televisive possiamo rilevare
come oltre il 92% sia di razza bianca, il 7% sia di razza negroide, mentre solo il restante
1% sia costituito da asiatici.
Incrociando i dati della razza con quelli del genere, possiamo notare come gli uomini
siano per la maggior parte caucasici con qualche eccezione di protagonista di razza
negroide (pensiamo alla serie televisiva Kevin Hill); mentre le donne, quasi tutte
caucasiche, hanno solo qualche piccola eccezione, che vede come protagoniste donne
asiatiche (ad esempio la figura di Ling Woo in Ally Mcbeal).

4.6. Lo stato civile


Dallanalisi dei dati sullo stato civile dei protagonisti, iniziano a delinearsi molte
delle caratteristiche tipiche dellavvocato televisivo, con unimmagine che risente
moltissimo dellimpronta spiccatamente americana.
Per il 50%, infatti, i protagonisti delle puntate delle serie tv sono single, per il 21%
sono separati o divorziati, e solo nell11% dei casi sono sposati (figura 8).

38

figura 8 - trasmissioni televisive per stato civile del


protagonista
5,6%

2,8%

9,7%
10,6%

50,5%

20,8%

Single

Separ/divorziato

Sposato

Vedovo

Fidanzato

Convivente

Da ci emerge come la figura dellavvocato rappresentata dalla televisione ed in


particolare dalla fiction, mostri un individuo molto attento e impegnato nella sua
professione, esercitata con dedizione, competenza e determinazione, che spesso finisce
per per dedicare poco spazio alla vita privata, che nella maggior parte dei casi si
presenta difficile e travagliata.
Questa caratteristica dei protagonisti uniformemente distribuita tra la fiction
americana ed italiana, che in questo contesto sembrano non presentare quindi particolari
differenze (pensiamo allavvocatessa protagonista di In tribunale con Lynn, e alla stessa
Isabella Ferrari di Cuore contro Cuore).

4.7. Lorientamento sessuale


Per quanto concerne il dato sullorientamento sessuale dei protagonisti, dallindagine
risulta che la totalit degli avvocati rappresentati dalla televisiva, eterosessuale.
Quanto a questo dato e a quello sul livello culturale, necessario precisare per che
si parla di percezione e non propriamente di dato reale, poich tali informazioni sono
state dedotte dai riferimenti, esplicite o meno, presenti nelle puntate dei programmi
analizzati.
Non avendo tutti programmi esaminati, al loro interno, riferimenti espliciti a
tematiche riguardanti la vita e le preferenze sessuali dei protagonisti, il dato
sullorientamento sessuale stato dedotto dalle informazioni sulla vita privata dei
protagonisti o dalle vicende private di cui vi esplicito riferimento nella serie (ex
fidanzati, mariti, ecc.). Pertanto pi che dire che la totalit degli avvocati rappresentati
eterosessuale, si dovrebbe forse dire che non ci sono espliciti rimandi che fanno pensare
ad una omosessualit dei protagonisti.

4.8. Il livello culturale


Il livello culturale percepito dei protagonisti quando rilevabile, poich in alcuni
casi non vi alcun riferimento nelle puntate alla vita privata dei protagonisti, e perci
non possibile dedurre informazioni circa interessi o livello culturale nell88% dei
casi rimane circoscritto allambito professionale, mentre nel solo 12% i protagonisti
mostrano ampliamento ed una diversificazione dei propri interessi culturali, al di l di
39

quelli strettamente connessi allesercizio della loro professione (come la lettura o la


musica, ad esempio in Ally Mcbeal).
Anche in questo caso, come nel caso dellorientamento sessuale, si cercato di
dedurre il dato dalle informazioni disponibili nei programmi, in cui spesso per non ci
sono molti riferimenti alla vita privata dei protagonisti, per cui non sempre possibile
dedurne interessi o livello culturale.

5.1.Caratteristiche dei protagonisti?


5.1. Lapparenza
Venendo allimmagine dellavvocato vera e propria, ovvero a come questa figura
viene presentata ed interpretata nei programmi televisivi, i dati ci mostrano che nel
54% dei casi lavvocato viene mostrato come abile, elegante nel 35% dei casi, alla moda
nel 9%, mentre viene rappresentato come una persona trasandata nel solo 2% dei casi
(questo dato riconducibile soprattutto ai protagonisti della miniserie italiana, come
LAvvocato Porta e Lavvocato Guerrieri).
Stando ai dati, mentre lessere abili ed eleganti sono caratteristiche che non
presentano particolari differenze di genere, lessere alla moda risulta essere una
caratteristica prettamente femminile, dominante nella fiction americana piuttosto che in
quella italiana (pensiamo a serie tv come Ally Mcbeal o Boston Legal).
Interessante il fatto che non risultino tra i protagonisti dei programmi rilevati persone
disabili, dato che farebbe correlare una non-rappresentazione televisiva al fatto che un
professionista, nellimmaginario collettivo italiano o americano, non possa o non debba
essere disabile. In realt cos non , ed forse soltanto una questione di tempo e di
tendenza evolutiva del genere televisivo. Se si pensa, infatti, ad unaltra categoria,
quella dei medici, molto rappresentata nello scenario televisivo e soprattutto nella
fiction sia nostrana che estera si pu notare come anche in questo caso si sia
manifestata una progressiva evoluzione del personaggio principale allinterno di tali
trasmissioni.
Dal giovane Carter, medico affascinate e brillante di una delle pi popolari serie tv
americane sul tema, E.R. Medici in prima linea, la fiction americana che parla di
medici ha portato alla costruzione di una figura come quella di Dr. House - Medical
Division, medico disabile fisicamente, ma molto abile e capace professionalmente,
anche se con qualche apparente carenza al livello umano.
Si ritiene che anche la fiction che tratta di avvocati possa avere, nel tempo,
unevoluzione simile, includendo magari anche professionisti disabili.

5.2. La sostanza
Veniamo ora alle capacit proprie degli avvocati rappresentati dalla televisione
(figura 9). Questi nel 30% dei casi sono capaci professionalmente, capaci di indagare e
capaci intellettualmente rispettivamente nel 19% e nel 16%. Nonostante la
differenziazione delle capacit e delle caratteristiche di ciascun avvocato presentato
nelle trasmissioni rilevate, la rappresentazione mediatica e televisiva che ne deriva
assolutamente positiva, contribuendo a creare unimmagine dellavvocato come figura
centrale e rilevante nella societ moderna.

40

figura 9- trasmissioni televisive per caratteristiche del


protagonista
4,8%

4,6%

0,3%
3,6%0,7%
30,2%

6,7%
6,7%

8,0%
15,6%

Capace professionalmente
Capace intellettualmente
Capace lavorare in gruppo
Capace di comunicare
Capace organizzare il lavoro
Incapace professionalmente

18,7%

Capace di indagare
Capace relazionarsi con alti
Capace introspezione psicologica
Capace prendere decisioni
Incapace umanamente

Per quanto attiene alle differenze di genere, le donne avvocato presentano una
spiccata propensione al lavoro di gruppo (pensiamo alle tante donne protagoniste degli
episodi di Boston Legal ed Ally Mcbeal) e alla capacit decisionale (come Glenn Close
in Damages).
Quanto alle carenze, queste riguardano esclusivamente le figure maschili, che in
alcuni casi denotano anche una parziale incapacit professionale ed umana (pensiamo
ad alcuni protagonisti maschili di Boston Legal).

6. Il Ruolo
Nelle trasmissioni televisive come gi detto in prevalenza fiction il ruolo che
lavvocato riveste allinterno della trasmissione quello di protagonista nell87% dei
casi, mentre solo nel 13% ricopre un ruolo secondario.
In tutte le fiction sia italiane che statunitensi il protagonista uomo o donna quasi
sempre un avvocato (tranne qualche eccezione, come ad esempio Giudice Amy), con
alcune differenze tra Italia e Stati Uniti che riguardano per soprattutto il ruolo
professionale svolto (legale, consulente, pubblica accusa, procuratore, ecc.).
In questo contesto si evidenzia uninversione rispetto alla carta stampata dove
prevale invece un ruolo secondario. Tale differenza potrebbe essere ricondotta alle
particolarit strutturali delle trasmissioni televisive, in cui il ruolo dellavvocato
soprattutto nel processo di tipo statunitense, ma non solo viene spesso rappresentato
anche come figura che svolge indagini, al pari della pubblica accusa, e non solo come
difensore.
Venendo poi al ruolo specifico che lavvocato esercita professionalmente (figura 10)
nei diversi programmi rilevati, vediamo che nel 48% dei casi difensore dei diritti, nel
31% garante della giustizia e nel 10% dei casi mediatore di conflitti. Quella che emerge
dai dati quindi unimmagine del tutto positiva della figura dellavvocato nella
televisione, visto come professionista che esercita il proprio lavoro in modo serio e
responsabile, avendo sempre come scopo principale del suo operato la giustizia.
Interessante inoltre la trasversalit del dato che si mostra costante sia in Italia che
allestero, non presentando particolari differenze di genere.

41

figura 10- trasmissioni televisive per ruolo del protagonista


1,9%
2,3%
5,2%

0,6%

0,3%
0,3%

10,1%
48,4%

30,8%

Difensore dei diritti

Garante della giustizia

Mediatore di conflitti

Supplenza nel funzionamento della giustizia

Consulente

Persona di fiducia

Azzeccagarbugli

Autore di reato

Gratuito patrocinio

Caratteristica e ruolo che sta prendendo sempre pi piede nella rappresentazione


televisiva dellavvocato, quello di mediatore di conflitti che, sia nella fiction italiana
che statunitense, si manifesta soprattutto nei casi (sempre crescenti in numero) di
controversie coniugali, casi in cui lavvocato dimostra tutte le sue capacit ed abilit
nellessere compositore di conflitti, cercando di trovare un accordo tra le parti, senza
arrivare allo scontro in tribunale.

7. Lo status
7.1. Lattivit
Per quanto riguarda status lavorativo, ed in particolare il luogo nellambito del
quale lavvocato rappresentato dalla televisione esercita la sua professione, vediamo che
nel 45% dei casi si tratta di grandi studi legali. Modello questo tipicamente americano
che ritroviamo, infatti, in quasi tutte le serie televisive statunitensi (come nel caso di
Ally McBeal o Boston Legal), sebbene negli ultimi anni anche la fiction italiana
(pensiamo ad esempio a Diritto di Difesa) abbia iniziato a mutuare ed adottare nelle
serie e miniserie questa tipologia di rappresentazione professionale dellavvocato44.
Anche lavvocato televisivo italiano quindi sempre pi rappresentato allinterno
di grandi studi legali che possono essere suddivisi sostanzialmente in due tipologie:
quelli che si occupano di una particolare branca del diritto (ad esempio di diritto di
famiglia in Cuore contro cuore) e che sono costituiti quindi da un team di avvocati
esperti e specializzati in materia; e quelli che seguono casi riguardanti tematiche e
branche del diritto differenti (come lo studio Valieri di Diritto di Difesa, che si occupa
prevalentemente di diritto penale, ma nella sua attivit rientrano anche cause di diritto
societario e di diritto di famiglia).
Nel 25% dei casi rilevati, invece, lavvocato inserito in un contesto professionale
non privato, ma bens pubblico. Anche questo dato risente molto dellinfluenza
americana, dove storicamente la fiction ha affiancato alla rappresentazione
dellavvocato nei grandi studi legali, quella del procuratore nella struttura pubblica.
La figura del procuratore (quella che per noi la pubblica accusa, il pubblico
ministero) la ritroviamo spesso nelle serie tv americane, ed rappresentata nel suo
contesto lavorativo pubblico, in cui affiancata da particolari figure professionali (vice
44

Cfr Asimow M., Embodiment of Evil: law firms in the movies, UCLA Law Review, Volume 48, n. 6,
University of California, Los Angeles, agosto 2001.

42

procuratore, sostituto procuratore, assistente sostituto procuratore), tipiche dellapparato


giuridico americano (pensiamo a Law & Order, Close to Home).
Ultima percentuale rilevante quella sui liberi professionisti che risultano essere il
18%, con una maggiore concentrazione, in questo caso, nella fiction italiana ed in
particolare nella miniserie; ci soprattutto dovuto al fatto che in molte delle miniserie
italiane si tende ad avere un unico protagonista, che nel caso dellavvocato, ha un suo
studio legale in cui lavora per da solo o al massimo affiancato da qualche stretto
collaboratore (pensiamo a Lavvocato Guerrieri, Lavvocato Porta).
Nella fiction americana non molto frequente il caso di liberi professionisti, ma
ricordiamo un caso per tutti, quello di Perry Mason.
Se incrociamo il dato sul contesto professionale in cui lavvocato svolge la sua
attivit con il dato di genere, notiamo che i liberi professionisti sono tutti uomini,
mentre le donne, di preferenza, lavorano presso grandi studi legali (pensiamo allo
statunitense Ally Mcbeal e allitaliano Diritto di difesa), piuttosto che in strutture
pubbliche, anche se non mancano esempi in questo senso (come la determinata e
caparbia Annabeth Chase di Close to Home).

7.2. La posizione professionale


Veniamo ora al ruolo specifico che lavvocato svolge nellambito della sua
professione (legale, procuratore, titolare di studio, ecc.).
Lindagine mostra (figura 11) una netta prevalenza (58%) di casi in cui lavvocato fa
semplicemente lavvocato, ovvero si presenta in qualit di legale; ci vale sia per la
fiction statunitense (anche nei grandi studi non tutti i membri sono soci, per cui in quel
caso ricoprono il solo ruolo di legale; pensiamo ai tanti avvocati dello studio Crane,
Poole & Schmidt di Boston Legal), che per quella italiana (come nel caso dello Studio
Valieri di Diritto di Difesa).
figura 11- trasmissioni televisive posizione professionale
del protagonista
1,3%
4,9%

1,0% 1,0%

0,3%

15,3%

18,5%

57,8%

Legale

Titolare di studio

Procuratore/Pubblica accusa

Assistente Procuratore Distrettuale

Consulente legale

Assistente

Vice Procuratore Distrettuale

Praticante

Nel 18% dei casi rilevati, lavvocato protagonista anche titolare dello studio in cui
lavora; nonostante ci siano molti esempi di questo tipo anche nelle serie tv americane
(uno per tutti, Glenn Close in Damages), questo dato risente molto della fiction italiana,
in cui quasi sempre il o i protagonisti sono anche titolari dello studio (pensiamo a
Isabella Ferrari in Cuore contro Cuore).
43

Solo nel 15% dei casi lavvocato svolge il ruolo di procuratore o pubblica accusa,
figura professionale caratteristica dellordinamento giuridico americano, spesso
rappresentata anche nella fiction (pensiamo di nuovo a Law & Order e Close to Home).
Questa figura, molto diffusa nei programmi televisivi americani, di frequente
affiancata anche da altre due figure professionali specificatamente americane, quali
lassistente del Procuratore Distrettuale (5% dei casi) e il Vice Procuratore (1% dei
casi).
Quanto al caso italiano, la maggior parte degli avvocati di pubblica accusa che
troviamo, sono rappresentati nel programma di inchiesta Un giorno in Pretura,
trasmissione che propone una selezione di immagini di processi reali ripresi dalle
telecamere in aula, e mandati poi in onda, dopo unaccurata ed attenta fase di
montaggio. Nelle puntate del programma (che propone casi di processi molto noti al
grande pubblico, come ad esempio quello al mostro di Firenze o quello pi recente a
Wanna Marchi) vengono ripresi i dibattimenti in aula, e pertanto sono presenti sia gli
avvocati della difesa che quelli della pubblica accusa.

8. La personalit
Il tratto caratteristico della personalit degli avvocati protagonisti dei programmi
televisivi rilevati (figura 12) risulta essere, nel 14% dei casi, la loro capacit di essere
brillanti, seguita a breve distanza (12%) dalla capacit di essere intuitivi.
Altre caratteristiche evidenziate sono lessere affascinante e carismatico nell9%,
corretto e leale nell8%.
figura 12- trasmissioni televisive per personalit del
protagonista
14,2%

20,7%
1,6%

1,6%
12,5%

1,8%

1,9%
2,1%

8,7%

2,2%
2,8%

3,4%

3,8%

6,4%

7,9%

8,6%

Brillante

Intuitivo

Affascinante

Carismatico

Corretto/leale

Disponibile

Solidale

Autorevole

Autoritario

Paziente

Simpatico

sensibile

Introverso

Arrogante

Equilibrato

altro

Anche in questo contesto emerge lestrema positivit dellimmagine televisiva


dellavvocato, di cui come ci mostrano i dati affiorano pochissime caratteristiche
negative. Gli avvocati che maggiormente sembrano rispecchiare, nella loro personalit,
queste caratteristiche, sono quelli delle serie televisive americane, in cui lavvocato
viene mostrato non solo nel suo luogo di lavoro (grande studio o pubblico impiego), ma
anche seguito nellarringa (accusatoria o difensiva), nella fase della costruzione delle
prove (momenti in cui pu dare prova della sua capacit di intuizione), nonch nelle
44

udienze in tribunale, luogo in cui lavvocato pu mostrare a tutti la sua capacit di


essere brillante.
Incrociando il dato sulla personalit con quello di genere, possiamo notare che,
nonostante unomogeneit di fondo, esistono per alcune piccole differenze. Notiamo,
infatti, che il carisma appare come una caratteristica tipica pi delle donne che degli
uomini (pensiamo qui alle molte donne forti, determinate e carismatiche protagoniste
delle serie tv americane, come Damages, Close to Home, ma anche di quelle italiane
come Cuore contro Cuore).
Analizzando i personaggi delle serie tv e soffermandoci in particolare sulle donne,
notiamo che questa caratteristica della personalit viene spesso coniugata ad
unesigenza, latente o meno, di riscatto, di affermazione, come se a volte le donne
dovessero o volessero dimostrare a se stesse e agli altri di essere in grado di esercitare la
professione come, e forse a volte anche meglio, di un uomo (come per Isabella Ferrari
in Cuore contro cuore)45.
Serie tv americane come Close to home, Damages, In tribunale con Lynn vedono
come protagoniste donne forti, dal passato travagliato e dal presente difficile, donne che
lottano ogni giorno contro i criminali pi terribili e spietati, donne a volte dolci e
determinate, ma a volte anche inasprite e rese ciniche dalla vita, ma comunque sempre
votate al proprio mestiere, svolto con dedizione, determinazione e forte senso della
giustizia. La figura dellavvocato donna che emerge quindi assolutamente positiva:
anche la pi spietata e cinica Glenn Close, brillante avvocato noto per i suoi successi e
per la sua fermezza, ha comunque sempre come obiettivo quello di condannare i
colpevoli e far trionfare la giustizia.
Tra le altre caratteristiche emerse dallindagine, comuni sia a uomini che a donne,
troviamo la tenacia e lambizione, elementi che guidano spesso il comportamento e
lazione dellavvocato nellesercizio della sua professione, e che ritroviamo soprattutto
in molte delle fiction statunitensi (The Practice, Conviction, In Justice, ma anche lo
stesso Matlock).
Quanto alle poche caratteristiche negative emerse dallindagine, queste invece si
concentrano soprattutto negli uomini, che nel solo 1% dei casi risultano essere
arroganti, ombrosi o addirittura disonesti (questa tipologia la ritroviamo rappresentata
soprattutto nelle serie tv americane, come nel caso di Alan Shore, giovane e
spregiudicato avvocato protagonista di Boston Legal).

9. I valori
Gli avvocati presenti nei programmi televisivi rilevati (figura 13), dimostrano di
possedere e veicolare valori assolutamente positivi, connaturati alla loro professione ed
al loro ruolo di paladini della giustizia.
Valori come la determinazione nel 29% dei casi, il senso della giustizia nel 14%, la
dedizione professionale nell8%, la sensibilit 6%, e solo nel 5% dei casi il cinismo.
Queste caratteristiche, comuni sostanzialmente a quasi tutte le figure di avvocati
rappresentate dalla televisione, sono diffuse soprattutto nella fiction americana, in cui
soprattutto il valore ed il senso della giustizia e del fare giustizia a tutti i costi,
particolarmente sentito e molto forte.

45

La protagonista interpretata da Isabella Ferrari dopo la separazione personale e professionale dal


marito, lotta con tutta se stessa per affermarsi e dimostrare di riuscire ad essere autonoma, di essere una
professionista seria e competente indipendentemente dalla figura del marito, dimostrando, nel corso della
serie tv, di raggiungere seppur con percorsi difficili, travagliati e spesso di dolore il proprio obiettivo.

45

Pensiamo a serie tv di successo come Law & Order, Perry Mason, ma anche alle pi
recenti Close to Home e (seppur con alcune particolarit strutturali, gli avvocati fanno
parte della Marina Militare) JAG Avvocati in divisa: nonostante le differenze di
ambientazione, status professionale, protagonisti e tematiche trattate, tutti hanno in
comune il forte senso della giustizia, e la determinazione dei protagonisti a far trionfare
sempre e comunque la verit.
figura 13 - trasmissioni televisive per valori che
caratterizzano l'avvocato
2,1%

1,8%

16,6%
28,6%

2,9%

2,1%

3,5%

4,5%

13,8%

4,9%
5,3%

5,8%

Determinazionazione
Dedizione
Cinismo
Esperienza
Capacit
Successo
altro

8,2%

Giustizia
Sensibilit
Retorica
Abilit
Reputazione/Buona fama
Potere

Dedizione, determinazione e senso di giustizia sono anche i valori fondanti di


unaltra fiction americana, che portando sempre avanti lideale della giustizia, va per
oltre, non fermandosi al dato processuale, ma cercando in ogni modo, anche al di
fuori delle aule, con strade alternative e a volte anche poco ortodosse, di far trionfare
alla fine verit e giustizia. questo il caso di In Justice, serie tv in cui i protagonisti
fanno parte nel National Justice Project (Progetto Giustizia Nazionale), organizzazione
senza fini di lucro costituita da un team di esperti avvocati il cui scopo quello di ridare
la libert agli innocenti, condannati per dei crimini che non hanno commesso.
Quanto alla fiction italiana, anche qui ritroviamo gli stessi valori di determinazione e
giustizia (soprattutto in Un caso di coscienza), anche se non sempre cos presente e
quasi pressante questo senso di perenne ricerca della giustizia e del fare giustizia,
condannando i colpevoli.
10. Le motivazioni
Veniamo ora ad uno dei punti fondamentali della nostra analisi, ovvero qual il
moto, la motivazione che spinge lavvocato televisivo ad agire, ovviamente
nellambito dellesercizio della sua professione (figura 14).

46

figura 14 - trasmissioni televisive per tipo di azione


dell'avvocato
3,1% 2,1%

6,0%

5,2%

4,2%

33,1%

5,4%

5,6%
8,8%
26,5%

Risolvere i casi
Aiutare la gente
Vincere sempre
Combattere avversari
Potere e prestigio

Tutelare il cliente
Difendere qualcuno
Interesse comune
Affermare capacit
altro

Nel 31% dei casi a muovere lazione dellavvocato la volont di risolvere il caso,
mentre per il 26% quella di tutelare il cliente, aiutare la gente nel 9% e difendere
qualcuno nel 6% dei casi.
Anche da questi dati emerge di nuovo limmagine assolutamente positiva
dellavvocato, che viene quasi sempre presentato come dedito ad un esercizio diligente,
serio e responsabile della propria professione, proponendosi spesso anche come
paladino dei deboli (soprattutto nella miniserie italiana, pensiamo a Lavvocato Porta
e Lavvocato Guerrieri), nonch come massimo garante della legalit e del regolare
svolgimento delliter della giustizia (come in JAG Avvocati in divisa o The Practice) .
Per quanto riguarda il genere, non emergono particolari differenze tra uomini e
donne; unica nota da sottolineare che anche qui, nelle motivazioni che spingono
lavvocato ad agire, ritroviamo (anche se in un numero minore di casi), soprattutto nelle
donne, la volont di combattere lavversario e di affermare le proprie capacit
individuali (caratteristiche evidenziate soprattutto nelle fiction Damages, Close to Home
e nella miniserie Cuore contro Cuore; ricordiamo che tutte hanno come protagoniste
degli avvocati donna).
I tratti negativi dellimmagine dellavvocato, quali la bramosia di potere, di prestigio,
di denaro, lidea di arricchirsi con la professione, seppur presenti in alcuni casi, si
attestano su valori del tutto marginali, inferiori o uguali al 2% (si parla qui soprattutto di
avvocati uomini; il personaggio che pi di altri incarna questi ideali Denny Crane di
Boston Legal).

11. Le tematiche
Gli avvocati rappresentati nelle trasmissioni televisive rilevate, si occupano
principalmente di omicidi nel 20% dei casi, di tutela e reati contro i minori nel 14%, di
truffe nel 9% e di controversie coniugali nel 6%. Tutte le altre tipologie di reati
individuate (furti, prostituzione, crimini internazionali, ecc.) si attestano su quote
inferiori al 5% (figura 14).

47

figura 14 - trasmissioni televisive per tema della puntata


17,2%

2,3%

27,6%

4,2%
2,6%
3,6%

9,1%

3,6%
5,5%

4,5%

13,6%

6,2%

Omicidio
Tutela dei minori
Droga
Furti
Crimini internazionali
Prostituzione

Truffa
Controversie coniugali
Reati contro donne
Litigi e controversie
Delitti contro la persona
altro

Il fatto che gli avvocati televisivi si occupino principalmente di risolvere casi di


omicidio, deriva soprattutto dallinteresse che tale tematica suscita nel pubblico, che
viene tenuto grazie a particolari accorgimenti di regia e sceneggiatura delle serie con
il fiato sospeso finch il caso non risolto. Il giallo, il poliziesco, e quindi anche il legal
drama sono sempre stati generi molto cari ai telespettatori che spesso, identificandosi
nel detective o nellavvocato stesso, fanno congetture sui fatti narrati, divertendosi a
volte ad ipotizzare fantasiose e possibili soluzioni ai casi presentati (pensiamo al grande
successo di serie come Law & Order a met tra poliziesco e legal o Damages, senza
nulla togliere alla nostra Un caso di coscienza).
Non si riscontrano particolari differenze tra Italia e Stati Uniti, poich in entrambi i
casi abbiamo fiction che trattano ampiamente le tematiche in oggetto.
Interessante notare che tali temi principali, sono trasversali rispetto ai target
(adulti e famiglie), ovvero non ci sono particolari preferenze e differenze tra le diverse
tipologie di ascoltatori. Unica eccezione riguarda il pubblico dei ragazzi che sembra
preferire i furti e le controversie interpersonali rispetto a tutte le altre tematiche (alcuni
esempi sono Ally Mcbeal e Kevin Hill, serie tv dedicate, infatti, ad un target prettamente
giovanile).

12. Le strategie
Anche per quanto riguarda lelaborazione e lattuazione della strategia di difesa o di
accusa impiegata, nonch nel modo di agire, la figura dellavvocato nella televisione
risulta assolutamente positiva (figura 15).
figura 15 - trasmissioni televisive per tipo strategia dell'avvocato
5,4%

5,1%

0,7%

0,3%

13,9%
42,9%

31,6%

Confrontarsi con altri avvocati

Servirsi di altre persone esperte

Agire da solo

Scontrarsi con pubblica accusa

Agire ai limiti della legalit

Ricorrere a mezzi illegali

Altro

48

Lavvocato, infatti, risulta essere professionale e corretto, mostrandosi abile nel


confrontarsi con altri avvocati nel 43% dei casi, servendosi di esperti per acquisire
elementi importanti e funzionali alla risoluzione dei casi nel 32% e preferisce invece
agire da solo nel 14% dei casi.
Anche in questo caso non si riscontrano particolari differenze tra Italia e Stati Uniti,
mentre le differenze di genere mostrano che sia le donne che gli uomini usano
soprattutto confrontarsi con altri avvocati. Gli uomini, in particolare, prediligono anche
il servirsi di persone esperte non necessariamente avvocati, ma anche detective o
investigatori privati che possano collaborare nelle indagini ed aiutarli alla risoluzione
dei casi (pensiamo allex poliziotto Charles di In Justice, o al pi noto detective Mike
Logan di Law & Order).
Quanto agli aspetti negativi che, anche se in minima parte, sono per presenti
lavvocato nel 5% dei casi dimostra di agire ai limiti della legalit, mentre soltanto nello
0,7% agisce con metodi illegali. Interessante sottolineare che questi due modi di agire
sono tipicamente statunitensi (pensiamo a Boston Legal e a Damages), mentre non ci
sono particolari esempi in tal senso nella fiction italiana (un esempio in tal senso lex
marito avvocato di Isabella Ferrari in Cuore contro cuore).

49

IDENTIKIT DEI PROGRAMMI

Ally McBeal (serie tv, Stati Uniti)


Ambientazione: Boston, anni 2000
Protagonista: Ally e i membri del grande studio legale
Cage & Fish
Caratteristiche: giovane, simpatica, di successo
Temi ricorrenti: lavoro, famiglia, molestie sessuali

Cenni sul programma


Ally McBeal una popolare serie televisiva statunitense creata da David E. Kelley e trasmessa dal
1997 al 2002 sulla rete Fox, mentre in Italia andata in onda su Canale 5 e Italia 1, e in seguito
anche su alcuni canali di Sky Italia (la prima stagione su Fox nel 2003 e poi tutta la serie su Fox
Life dal 14 maggio 2004). La serie composta da cinque stagioni per un totale di 112 episodi. Ha
esordito l8 settembre 1997, mentre l'ultima puntata andata in onda per la prima volta il 20 maggio
2002.
Trama
Neolaureata ad Harvard, Ally McBeal (Calista Flockhart) una giovanissima avvocatessa in carriera
che lavora nelleccentrico studio legale Cage & Fish di Boston. Allinterno di questo contesto,
parallelamente alla sua attivit professionale in tribunale, si sviluppano intrecci amorosi e rivalit,
che interesseranno la vita di Ally, coinvolgendo anche gli altri membri dello studio. Incentrata sulle
instabilit emozionali di Ally (che soffre anche di strane allucinazioni ricorrenti), sulla sua ricerca
senza fine dellanima gemella, e pi in generale sulle vicende private degli altri avvocati della serie,
la serie presenta comunque interessanti spunti giudiziari, spesso anche molto originali, e non
mancano di tanto in tanto veri e propri dilemmi morali, per quanto sempre stemperati dai toni
comici della serie. Come legal drama, Ally McBeal, una serie tv decisamente sui generis, dove i
toni da commedia, talora apertamente umoristici, tendono decisamente a prevalere. Nonostante
queste peculiarit, Ally McBeal resta pur sempre un legal drama in tutto e per tutto: casi da
patrocinare (qualche volta pi importanti e altre pi strani o triviali, ma sempre verosimili), scontri
e dibattiti in aula, arringhe appassionate ed emozionanti degli avvocati, giudici, giurie e tutti i
formalismi e le procedure legate allaspetto strettamente professionale del loro operato, inserito
nella cornice del sistema legale americano.
Il carattere rilassato e divertente della serie, leccentricit dei personaggi, gli aspetti legal
propriamente detti, il sapiente uso della colonna sonora e della musica in generale, la presenza di
special guest star deccezione (come Barry White, Tina Turner, Sting, Elton John o Bon Jovi),
fanno di Ally McBeal una serie decisamente piacevole da seguire, come testimoniano due Emmy
Awards, tre Golden Globes, due SAG awards, nonch lenorme successo di pubblico.

50

Boston Legal (serie tv, Stati Uniti)


Ambientazione: Boston, anni 2000
Protagonista: avvocati del grande studio legale Crane, Poole
& Schmidt
Caratteristiche: spregiudicato, arrogante, determinato
Temi ricorrenti: molestie sessuali, controversie coniugali,
omicidi

Cenni sul programma


Boston Legal una serie televisiva americana a sfondo legale creata da David E. Kelley e trasmessa
dallottobre 2004 sulla rete statunitense ABC. Dallautunno 2006, la serie va in onda in Italia in
prima serata una volta a settimana sul canale della piattaforma Sky Italia Fox Crime. Nel maggio
2008, la ABC ha ordinato una quinta stagione di 13 episodi, in onda nel 2009, specificando che sar
l'ultima del telefilm.
Trama
Inizialmente intitolata Fleet Street in riferimento alla strada di Boston in cui hanno sede gli uffici
dello studio legale Crane, Poole & Schmidt Boston Legal la terza produzione della trilogia di
legal drama nati dalla fantasia di David E. Kelley e ambientati a Boston (gli altri due sono The
Practice, Ally McBeal) e rappresenta una sintesi perfetta di elementi appartenenti alle altre due serie
che lhanno preceduta. Se da un lato, infatti, ritroviamo la seria attenzione ai temi sociali, ai
dilemmi etici e alle problematiche giudiziarie, prevalenti in The Practice, dallaltro emerge anche il
tono leggero, i personaggi eccentrici e le situazioni insolite caratteristiche di Ally McBeal.
La serie inizia seguendo le vicende professionali (e spesso anche private) dellavvocato Alan Shore
(James Spader) nello studio legale Crane, Poole & Schmidt, a cui si rivolge per fare causa allo
studio Young, Frutt & Berluti (di The Practice) dopo esserne stato licenziato. Denny Crane,
fondatore di Crane, Poole & Schmidt si interessa al caso e partecipa al processo. Alan vince la
causa, ma lo studio Young, Frutt & Berluti non ordina la sua riassunzione, cos Denny Crane decide
di assumerlo nel suo studio.
Boston Legal racconta cos le avventure professionali e umane degli avvocati del prestigioso e
agguerrito studio legale di Boston Crane, Poole & Schmidt: Alan Shore, Denny Crane e Shirley
Schmidt. Shirley tiene tutti sottocchio e in particolare Danny Crane, con il quale ha una lunga
storia di conflitti alle spalle. Nel tempo si aggiungeranno poi nuovi personaggi, come Denise Bauer,
caparbia e intelligente avvocatessa che aspira a diventare partner della societ e che non permette a
niente e nessuno, neppure al suo problematico divorzio, di distoglierla dal raggiungimento dei sui
obiettivi nel lavoro.
Per quanto concerne il successo della serie, negli Stati Uniti a partire dal 2007, grazie alla
programmazione dopo il programma Dancing with the Stars (versione americana del nostro
Ballando con le stelle), il numero di telespettatori aumentato significativamente, a dimostrazione
che la collocazione nel palinsesto il pi delle volte decisiva nel determinare il successo o meno di
una produzione.

51

Close to Home (serie tv, Stati Uniti)


Ambientazione: Indianapolis, anni 2000
Protagonista: Annabeth Chase, avvocato daccusa,
assistente del vice procuratore distrettuale
Caratteristiche: determinata, brillante, intuitiva
Temi ricorrenti: delitti passionali e contro la persona umana

Cenni sul programma


Creata da Jim Leonard e prodotta da Jerry Bruckheimer in associazione con la Warner Bros
Television, Close to Home ha debuttato sugli schermi americani (canale CBS) nellottobre 2005 ed
stata premiata con lImage Award nel 2007 vinto da Kimberly Elise come miglior attrice di un
drama. La serie approdata in Italia su Rai Due nel giugno del 2007, con un appuntamento
settimanale in prima serata.

Trama
Annabeth Chase (Jennifer Finnigan), unavvocatessa daccusa che ricopre il ruolo di assistente del
vice procuratore, torna in tribunale dopo una pausa dovuta alla nascita del suo primo figlio.
Annabeth ha una grande passione per il suo lavoro che svolge con determinazione ed entusiasmo,
indagando con impegno e tenacia sui delitti pi efferati. Con un gran numero di condanne gi alle
spalle nonostante la sua giovane et (la protagonista nel corso delle due stagioni perde solo 2
processi), Annabeth sempre pronta ad occuparsi dei casi pi difficili e dei criminali pi spietati.
Brutali omicidi, vendette, gelosie, aggressioni, drammi domestici, tutti i crimini che coinvolgono
persone comuni madri, figli, mariti e vicini di casa i cui delitti hanno sempre un fondamento
psicologico. Le motivazioni recondite dei folli gesti di persone all'apparenza normali, sono sempre
al centro delle indagini.
Tutti i colleghi di Annabeth hanno unottima opinione di lei, sia come persona che come
professionista. Il suo nuovo capo Maureen Scofield (Kimberly Elise), avvocatessa rampante e
altrettanto aggressiva che la stimola sempre ad attuare nuove strategie legali e non esita a metterla
sotto pressione. Il gruppo guidato da Steve Sharpe, che ha piena fiducia nel lavoro di Annabeth,
ma spesso deve difendere gli avvocati dello studio dalle accuse dei media che gettano fango sul loro
modo di affrontare le cause. Anche dopo essere rientrata a casa dal lavoro difficile per Annabeth
non continuare a pensare allo stress del tribunale, ma al suo fianco c' Jack (Christian Kane), un
marito solido e premuroso che sa comprenderla anche quando il lavoro rischia di invadere la loro
vita privata, ma che purtroppo morir nel finale di stagione della prima serie in seguito ad un
incidente d'auto.
Ambientato a Indianapolis Close to Home un legal drama che punta a smascherare la facciata di
rispettabilit e di apparente tranquillit della vita cittadina della media borghesia, dimostrando che
proprio tra i quartieri residenziali pi calmi e tranquilli spesso si celano i crimini pi efferati.

52

Conviction (serie tv, Stati Uniti)


Ambientazione: New York, anni 2000
Protagonista: sostituto procuratore Alexandra Cabot e
gli altri avvocati del distretto
Caratteristiche: corretta, ambiziosa, brillante
Temi ricorrenti: omicidi, droga, reati contro i minori

Cenni sul programma


Nata dalla fantasia di Dick Wolf creatore anche della serie tv di grande successo Law & Order
Conviction una serie televisiva americana andata in onda negli Sati Uniti sulla NBC nel 2006, e in
Italia su Fox Crime nel 2008. Dopo essere stata trasmessa su Sky con il titolo originale, stata poi
mandata in onda anche in chiaro da Canale 5 con il titolo Sex & Law.
La serie prende il nome dallespressione inglese conviction, utilizzata dalla giuria nei tribunali
americani per indicare il verdetto di colpevolezza nei confronti dell'imputato.
Trama
La serie segue le vicende professionali e personali di un gruppo di giovani avvocati di New York,
ancora alle prime armi ma non per questo privi di coraggio nellaffrontare casi difficili e talvolta
disperati. Pur non essendo uno spin-off46 ufficiale di Law & Order, la serie per ambientata nello
stesso mondo. A testimoniarlo la presenza di un personaggio che fa da cerniera tra le due serie, il
sostituto procuratore Alexandra Cabot (Stephanie March), attorno alla quale ruotano personaggi e
storie interessanti e avvincenti.
Appena tornata nella Grande Mela, Alexandra Cabot continuamente alle prese con casi difficili;
per questa ragione si mette a capo di un team di giovani colleghi che cerca di coordinare con
competenza e sensibilit, ma anche con fermezza e determinazione. Del gruppo di lavoro fanno
parte lidealista neolaureata Nick Potter, il play-boy Brian Peluso, la determinata neofita Jessica
Rossi, il vendicativo Jim Steele, lambiguo Billy Desmond, e lemotiva Christina Finn. Sono loro i
protagonisti di questo avvincente legal, che segue le vicende professionali e personali di questo
talentuoso team di giovani professionisti appena approdato in tribunale.
La loro forza risiede nel coraggio che li spinge ad affrontare i casi pi complessi e senza speranza,
con la determinazione e la dedizione che solo il credere fermamente nel trionfo della giustizia e
della verit pu dare.

46

Spin-off un termine inglese traducibile con derivativo o derivato, letteralmente ruotato via, al di fuori"
con cui si indica nel mondo dei media un film, un telefilm o una serie televisiva, ricavati elaborando elementi di sfondo
di unaltra serie o unopera precedente (o traendo spunto da uno dei suoi personaggi), come ad esempio la serie
televisiva Angel da Buffy lammazzavampiri, Melrose Place da Beverly Hills 90210.

53

Cuore contro cuore (miniserie tv, Italia)


Ambientazione: Roma, anni 2000
Protagonista: Francesca De Luca e membri del suo
studio legale
Caratteristiche: idealista, sensibile, tenace
Temi ricorrenti: divorzi, violazione dei diritti delle
donne, tutela dei minori

Cenni sul programma


Cuore contro cuore una miniserie televisiva di 24 episodi, diretta da Riccardo Mosca, prodotta da
Taodue e andata in onda in Italia nel 2004 su Canale 5.

Trama
Cuore contro cuore racconta la lotta quotidiana di un gruppo di avvocati per la tutela dei diritti dei
propri clienti. Specialisti in diritto di famiglia, gli avvocati della miniserie si trovano a condividere
le dolorose e laceranti storie dei propri assistiti, cercando spesso di aiutarli a superare i momenti pi
bui della loro vita.
Protagonista della fiction Francesca De Luca (Isabella Ferrari), avvocato civilista che lavora
nellaffermato studio del marito Claudio Donati (Ennio Fantastichini), tanto brillante sul lavoro
quanto cinico nella vita privata. Francesca, unidealista dotata di grande umanit, scopre che il
marito la tradisce, cos lo lascia, portando con s i due figli, e decide di aprire uno studio tutto suo.
Scoppia cos una guerra senza tregua fra marito e moglie per laffidamento dei figli e non solo,
poich i due si ritrovano anche rivali nelle questioni strettamente professionali.
I due studi legali entrano, quindi, in competizione, vedendo gli avvocati quotidianamente alle prese
con divorzi, minori abbandonati, uomini in fuga dalle proprie responsabilit e donne che usano i
propri figli contro i mariti. Francesca, inoltre, si trova a dover fronteggiare mille difficolt
economiche; sola, offesa, piena di rancore e stupore nel vedere luomo che amava trasformato in un
nemico, prova tutta la sofferenza che finora aveva cercato di gestire con la freddezza della sua
professionista. La maggior parte dei giovani dello studio dellex marito Claudio decide presto di
seguire Francesca nellavventura di ricominciare da zero nel nuovo studio. Al suo fianco troviamo
Alessandra Vinci, abile avvocato civilista; il giovane procuratore Andrea Mori; la strampalata
segretaria Alice; linvestigatore privato Marco Valle; Serena Maggi, una praticante neolaureata e
Rocco Amato, un timido psicologo infantile.

54

Damages (serie tv, Usa)


Ambientazione: New York, anni 2000
Protagonista: avvocato Patty Hewes
Caratteristiche: cinica, manipolatrice, carismatica
Temi ricorrenti: truffa, omicidi

Cenni sul programma


Damages una serie televisiva americana in onda dal 2007 sul canale statunitense FX e trasmessa
dallaprile del 2008 in Italia sul canale satellitare AXN della piattaforma Sky.
Produzione Sony Pictures Television Entertainment, creata da Glenn e Todd Kessler e Daniel
Zelman, la serie andata in onda anche nel Regno Unito dal gennaio 2008, in Australia e in Nuova
Zelanda dallautunno del 2007. A febbraio del 2008 la serie tv ha debuttato su AXN anche in
America Latina, in Canada, in Francia su Canal+; a Hong Kong, in Israele e in Germania nella
primavera del 2008.
Trama
Ambientata in uno dei pi famosi ed affermati studi legali di New York, Hewes & Associates,
Damages, vede come protagonista indiscussa Patty Hewes (interpretata dalla straordinaria Glenn
Close vincitrice del Golden Globe per linterpretazione di questa parte) nei panni di unavvocatessa
dura, fredda, determinata, carismatica e sicura di s, titolare del grande studio legale, pronta a
sacrificare chiunque per raggiungere i propri obiettivi. A tenerle testa la giovane Ellen Parsons
(Rose Byrne), legale alle prime armi assunta da Patty nello studio. Le due protagoniste
intraprenderanno una difficile e milionaria causa legale (che rappresenta il filo conduttore di tutta la
serie) contro Arthur Frobisher (interpretato da un brillante Ted Danson), un cinico uomo daffari
accusato di frode verso i suoi dipendenti lasciati senza pensione. La serie ruota, quindi, attorno al
rapporto tra queste due donne cos diverse, ma allo stesso tempo cos uguali. Lo spietato squalo di
tribunale Patty Hewes, pronta a tutto pur di vincere una causa, e la giovane Ellen Parsons,
neolaureata assunta nello studio Hewes & Associati per via della sua relazione con una donna
coinvolta in uno dei casi mediatici pi appassionanti degli ultimi tempi (quello del magnate
truffatore Arthur Frobisher), che scoprir infine di essere al centro di un complotto che le
rivoluzioner la vita.
Tutto questo in una serie dura e priva di compromessi, proprio come la sua protagonista, una Glenn
Close inflessibile e mai incline a patteggiare (come recita anche il sottotitolo della serie), padrona
assoluta della scena in un alone di mistero e di intrigo che coinvolge lo spettatore fin dal primo
istante. Un telefilm ad alto tasso adrenalinico e a fosche tinte thriller che offre sin dallinizio una
panoramica precisa del carattere delle due protagoniste: Ellen, una ragazza ambiziosa ma autentica
nei suoi valori, e Patty una glaciale donna di successo, amorale, inquietante ed ambigua.
Grazie allespediente narrativo dei flashback, che permette di alternare il racconto della vicenda tra
presente e passato, episodio dopo episodio si aggiungono dettagli che spesso rendono il presente
ancora pi drammatico e a tratti sconvolgente, componendo un puzzle inquietante ed avvincente.

55

Diritto di Difesa (serie tv, Italia)


Ambientazione: Roma, anni 2000
Protagonista: avvocati dello studio legale Valieri
Caratteristiche: determinato, battagliero, intuitivo
Temi ricorrenti: reati contro i minori, omicidi,
controversie coniugali
Cenni sul programma
Diritto di difesa una serie televisiva di 26 episodi, andata in onda su Rai Due nel 2004. Oltre 300
location utilizzate fra esterni a Roma e interni ricostruiti, e pi di 400 i costumi impiegati.
Numerose anche le presenze sul set: quasi 300 attori tra fissi, ricorrenti e presenti in singole puntate,
pi di 2.500 le comparse, oltre 350 le persone impegnate dietro le quinte fra tecnici e maestranze e
quasi 3.000 i trasporti impiegati.
Trama
Diritto di difesa racconta le avventure umane e professionali degli avvocati dello Studio Valieri,
primo grande studio legale romano che, sfruttando le prerogative del nuovo Codice di Procedura
Penale secondo cui la difesa pu condurre indagini separate ed indipendenti dalla Procura, si avvale
della collaborazione di un investigatore privato per compiere indagini supplementari e offrire una
migliore difesa ai propri assistiti. Lo studio composto da un nutrito gruppo di avvocati e da un
investigatore privato. Il suo fondatore Cosimo Valieri (Remo Girone), principe del foro e
docente universitario di procedura penale, ma nessuna reale gerarchia divide lui dai suoi tre
associati: Chiara Barbieri (Martina Colombari), determinato e battagliero avvocato penalista,
Massimo Gillardi (Giulio Base), affascinante avvocato specializzato in diritto societario da poco
sposato con Chiara, e Silvia Malatesta (Piera Degli Esposti), energico avvocato specializzato in
diritto di famiglia. Presenza indispensabile al loro fianco linvestigatore privato Fabio Galli
(Michele Venitucci), coraggioso ex poliziotto che sin dalla prima puntata diviene parte integrante
dello studio. Completano il gruppo di lavoro uno staff di giovani avvocati, praticanti e collaboratori,
fra cui spicca Matilde Soavi, giovane neolaureata praticante timida e pasticciona, e Matteo Rossi,
giovane avvocato non ancora associato, simpatico e divertente, ma estremamente pignolo sul
lavoro. Lo studio legale Valieri si occupa prevalentemente di diritto penale, ma nella sua attivit
rientrano anche cause di diritto societario e di diritto di famiglia. Ogni associato dello studio segue
la propria causa, assistito da un praticante o da un giovane avvocato, servendosi, alloccorrenza,
anche dellaiuto dellinvestigatore Galli. Lattivit dello studio guidata ed improntata sui principi
del suo fondatore Cosimo Valieri, per cui assistere un imputato significa difendere il suo diritto al
giudizio contro il rischio del pregiudizio, ovvero il compito del difensore quello di assistere e
tutelare limputato sorvegliando che non venga compiuta alcuna prevaricazione da parte della
magistratura o delle controparti, assicurandosi che venga anche salvaguardato al meglio dai rischi
che la difficile avventura di un processo penale comporta per lintegrit umana e psicologica sua e
della sua famiglia. Altro principio cardine che tutti hanno diritto ad uguali possibilit di difesa,
ovvero proprio per garantire le migliori possibilit di difesa ai loro assistiti, i membri dello studio
Valieri si avvale della collaborazione e dellesperienza di un investigatore privato che svolge
indagini supplementari e separate da quelle della Procura. Terzo ed ultimo principio che un buon
avvocato non pu rifiutare assistenza a chi la invoca, per cui un bravo avvocato non pu rifiutare
una richiesta daiuto, sentito come una sorta di imperativo morale paragonabile a quello che per i
medici il giuramento dIppocrate.

56

Giudice Amy (serie tv, Usa)


Ambientazione: Hartford, anni 2000
Protagonista: giudice minorile Amy Gray
Caratteristiche: avvocato come
figura secondaria
Temi ricorrenti: violazione e tutela dei
diritti dei minori

Cenni sul programma


Giudice Amy una serie televisiva americana di 138 episodi andata in onda negli Stati Uniti dal
settembre del 1999 al maggio 2005 sulla CBS. In Italia la serie stata trasmessa da Canale 5 ed
attualmente in replica su Hallmark Channel (Sky).
Le storie narrate nella serie si basano su episodi veri della vita della madre di Amy Brenneman, una
delle prime donne giudice della Corte Suprema degli Stati Uniti.

Trama
Amy Gray (Amy Brenneman) una giovane donna divorziata che ha lasciato New York con la
figlia Lauren, per assumere lincarico di giudice del tribunale per i minori nella citt di Hartford, nel
Connecticut. Con Amy e la figlia, vive la madre di Amy, Maxime (Tyne Daly), unassistente
sociale che opera anche lei nel campo minorile. Amy nella sua attivit di giudice pu contare sulla
collaborazione del suo assistente Bruce Van Exel e di Donna Kozlowski, il cancelliere che nel corso
della serie diventer poi avvocato.
La serie narra, quindi, le vicende professionali di Amy, alle prese con i problemi giudiziari di
giovani e adolescenti, storie ricche di umanit e di sentimento, che si intrecciano alle vicende legate
alla sua vita privata e sentimentale.
Il giudice Amy si trover in ogni episodio a dover giudicare delicate questioni che decideranno la
vita di questi ragazzi, il loro futuro: adozione, affidamento, a volte la prigione; e spesso in lei e nei
suoi collaboratori si pone una drammatica scelta tra i doveri professionali da una parte e le ragioni
del cuore dallaltra.
La figura dellavvocato in questa serie televisiva, emerge come secondaria rispetto a quella del
giudice, ci nonostante il ruolo tuttaltro che marginale. La serie ambientata e si svolge
soprattutto nelle aule di tribunale, dove gli avvocati sono e diventano quotidianamente protagonisti
assieme ai minori che a seconda dei casi e dei ruoli ricoperti difendono o accusano. Gli avvocati
si mostrano a tratti arroganti nelle loro arringhe, a volte pazienti, ma quasi sempre disponibili ed
aperti al compromesso, ed alla decisione presa dal giudice.

57

In Justice (serie tv, Usa)


Ambientazione: San Francisco, anni 2000
Protagonista: David Swain e gli avvocati del
National Justice Project
Caratteristiche: talento, ambizione, giustizia
Temi ricorrenti: omicidi, delitti passionali, reati
contro le donne

Cenni sul programma


Prodotta dalla Touchstone Television e trasmessa negli Stati Uniti nel 2006 sul network ABC, In
Justice una serie televisiva giudiziaria ispirata a storie realmente accadute, mandata in onda in
Italia nel 2007 in seconda serata su Rai 3.
I creatori della serie sono Michelle e Robert King, anche produttori esecutivi insieme a Stu
Bloomberg e Jeff Melvoin.

Trama
Ogni anno, negli Stati Uniti centinaia di innocenti vengono incarcerati per crimini che non hanno
commesso. Ora, a salvarli, c il National Justice Project (Progetto Giustizia Nazionale),
organizzazione senza fini di lucro costituita da un team di esperti avvocati il cui scopo quello di
ridare la libert agli innocenti che sono stati condannati per dei crimini che non hanno commesso.
A capo del progetto c David Swain (Kyle MacLachalan), un noto ed affermato avvocato che
incarna passione per il suo lavoro e sfrenata ambizione, che non sempre rispetta il codice etico, ma
che dotato di un indiscutibile talento.
Al suo fianco c Charles Conti (Jason OMara), integerrimo ex detective di polizia, che ha deciso
di lasciare il suo lavoro dopo che un innocente finito in prigione per colpa sua al termine di un
interrogatorio condotto con dei metodi poco ortodossi. A capo della squadra investigativa, Charles
ha come unico obiettivo quello di ottenere giustizia a tutti i costi.
Pur avendo due caratteri estremamente diversi, i due si rispettano profondamente e sul lavoro sono
inarrestabili.
Il resto della squadra che deve discolpare gli innocenti e punire i veri colpevoli formato da Sonya
Quintano, che si unita al gruppo, dopo che gli avvocati del National Justice Project sono riusciti a
liberare suo fratello; Brianna e Jon Lemonick, due avvocati in perenne conflitto tra loro a causa del
diverso modo con il quale ognuno di loro affronta di volta in volta le indagini sul campo.
La serie (il cui titolo un gioco di parole con ingiustizia), ispirandosi a storie realmente accadute,
segue le vicende e i casi del gruppo di lavoro del Progetto Giustizia Nazionale, il cui scopo quindi
quello di ricomporre un mosaico assemblato erroneamente, scomporne i tasselli e ritrovarne la
giusta collocazione affinch il vero colpevole sia punito e gli innocenti liberati, facendo della serie
un legal drama originale e intrigante.

58

In tribunale con Lynn (serie tv, Usa)


Ambientazione: Los Angeles, anni 2000
Protagonista: avvocato Lynn Holt e i membri del suo
studio legale
Caratteristiche: tenace, brillante, di successo
Temi ricorrenti: controversie coniugali, tutela e
violazione dei diritti dei minori
Cenni sul programma
In tribunale con Lynn (in inglese Family Law), serie televisiva americana composta da 68 episodi
suddivisi in tre stagioni, andata in onda sulla CBS dal 1999 al 2002, mentre in Italia stata
trasmessa nel 2003 in prima visione su Canale 5, che per non ha mandato in onda le ultime due
puntate, il cui contenuto non stato ritenuto adatto alla fascia oraria pomeridiana in cui la serie
veniva trasmessa. Sia a livello di protagonista che di storia, sono state riscontrate molte affinit con
la miniserie italiana Cuore contro cuore.
Trama
Avvocato brillante, tenace e di successo specializzato in diritto di famiglia, Lynn Holt si ritrova di
colpo di fronte ad una dura realt, sia dal punto di vista personale che professionale: suo marito,
nonch socio dello studio, chiede il divorzio e non solo lascia di punto in bianco lei e lo studio, ma
si porta dietro tutto il loro staff e i clienti pi importanti. Lynn capisce subito che il momento di
rimboccarsi le maniche e, senza perdere tempo n lacrime, si rimette in piedi cercando di avviare il
suo studio legale, con laiuto di Danni Lipton, giovane ed ambiziosa socia di minoranza dello
studio, condividendo il suo ufficio con altri due avvocati, la dura femminista Randi King e il
seduttore Rex Weller. Ma naturalmente la convivenza si porta dietro anche problemi di cuore che
finiscono per complicare la situazione. Con loro Lynn affronta feroci divorzi, dispute di affidi,
violenze minorili e, addirittura, casi di omicidio.
Nella consapevolezza che i gusti del pubblico sono, nel corso degli ultimi ventanni, notevolmente
cambiati, gli autori di In tribunale con Lynn hanno deciso di orientare le storie narrate verso un
realismo quotidiano quanto pi possibile vivace e di grande impatto. Spingendo lo sguardo il pi
possibile nel sordido, senza perdere per questo di vista le ragioni del politically correct, la serie
ricerca una rassicurante visione in interni dellattuale societ americana, da una parte, e dallaltra
una capacit di coinvolgimento dello spettatore ottenuta mediante un montaggio alternato
fortemente calibrato, capace di garantire ad ogni singolo episodio, una giusta quantit di picchi di
attenzione e di colpi di scena. Per ottenere questo strano connubio tra spettacolarizzazione e politica
edificante e rassicurante, si fatto ricorso ad una precisa ibridazione delle dinamiche della pi
classica soap opera con quelle dei pi recenti telefilm a sfondo e contenuto analogo.
Dalle soap In tribunale con Lynn eredita il modello di scrittura delle scene, il meccanismo ad
incastro delle vicende personali e lavorative dei vari personaggi presentati e, infine, lidea di
chiudere ogni scena con un punto di sospensione narrativo che sembra poter essere sciolto solo
nella sequenza successiva. Degli altri telefilm politically correct questa serie televisiva conserva,
invece, lattenzione verso uno spettacolo legato sempre ad una precisa connotazione didatticoesemplificativa, nonch la preoccupazione di legare ogni racconto ad una precisa casistica stilata
con dati alla mano.

59

J.A.G. Avvocati in divisa (serie tv, Usa)


Ambientazione: base Usa della Marina Militare,
anni 2000
Protagonista: Harmon Rabb e Sarah Mackenzie,
avvocati della Marina Militare
Caratteristiche: affascinante, intuitivo, forte senso
della giustizia
Temi ricorrenti: reati contro il codice militare,
omicidi, terrorismo
Cenni sul programma
J.A.G. Avvocati in divisa una serie televisiva statunitense strutturata in 10 stagioni, per un totale
di 227 episodi. Il creatore e produttore della serie Donald P. Bellisario, noto per aver creato
numerose serie tv di successo tra cui, ad esempio, Magnum P.I.. Negli Stati Uniti il primo episodio
andato in onda a settembre del 1995 sulla rete NBC, che hai poi trasmesso lintera prima stagione.
Tuttavia, dalla seconda serie in poi, il telefilm passato alla CBS, che lo ha trasmesso regolarmente
sino alla sua conclusione. In Italia J.A.G. fa la sua comparsa nel luglio del 1997, andato in onda su
Rai Due (tutte le stagioni) ed in seguito anche su La7 (repliche delle prime stagioni). Dal settembre
2003 viene mandato in onda, interamente in replica, anche sul canale satellitare Fox Crime,
disponibile sulla piattaforma Sky.
Trama
La serie ruota intorno ai casi affrontati da un gruppo di avvocati militari americani del J.A.G.,
acronimo che identifica la struttura per cui lavorano, il Judge Advocate General. Protagonisti
principali sono il Comandante Harmon Rabb (detto Harm) della Marina degli Stati Uniti ed il
Tenente Colonnello dei Marines Sarah MacKenzie (detta Mac).
Harm un uomo indiscutibilmente affascinante, giusto, generoso, capace, tormentato, audace e in
fondo timido, forte e serio nel suo lavoro, quanto vulnerabile nel suo privato. Rappresenta lEroe
per antonomasia, colui che ha dialettica, intelligenza, intuito, coraggio, capacit di tirarsi sempre
fuori dai guai, freddezza nel gestire situazioni pericolose, ma al tempo stesso sensibilit nel trattare i
casi, soprattutto a livello umano. Parla fluentemente farsi (persiano), ma anche il russo, il
giapponese e il tedesco, Mac una donna allapparenza dura e decisa, ma che in realt nasconde un
cuore tenero e tante fragilit, una figura complessa dalle mille sfaccettature, con il cuore
segretamente palpitante per il bel Comandante Harm.
Tra i protagonisti Harm e Mac, per, non c solo una profonda amicizia e stima; evidente che tra
i due c qualcosa di pi, una sorta di amore inespresso, ed proprio questo amore non confessato
tra i due protagonisti uno dei tanti punti di forza della serie, che in questi anni ha tenuto davanti allo
schermo migliaia di fan.
Entrambi si trovano ad affrontare numerosi casi su cui indagare fino ad arrivare al confrontoscontro in tribunale. Fanno da sfondo agli episodi molti temi, fra cui eventi legati alla guerra o ad
azioni militari, oppure incidenti che coinvolgano personale militare; spesso tali temi sono ispirati
alla realt, come il terrorismo e, pi di recente, la questione relativa agli attentati alle Torri gemelle
dell11 settembre 2001. Alcune indagini riguardano lo spionaggio allinterno del Corpo dei
Marines; un episodio stato girato a bordo di una portaerei in missione in Italia, nel Mar Adriatico,
dove era in atto la guerra tra serbi e bosniaci; ha fatto invece discutere la puntata che ricostruisce la
tragedia del Cermis. Il taglio dattualit si fatto sentire anche quando il telefilm ha affrontato il
dopo 11 settembre e quando ha ambientato due episodi in Afghanistan.

60

Kevin Hill (serie tv, Usa)


Ambientazione: New York, anni 2000
Protagonista: Kevin Hill e studio legale Gray & Associates
Caratteristiche: affascinante, brillante, simpatico
Temi ricorrenti: tutela dei minori, molestie sessuali,
controversie coniugali

Cenni sul programma


Creata da Jorge A. Reyes e prodotta da Icon Productions e Touchstone Television, Kevin Hill una
serie tv di 21 episodi, lanciata per la prima volta nel settembre 2004 sul network UPN, che ha
mandato in onda le puntate della prima stagione fino a maggio 2005. In Italia la serie andata in
onda su Rai Due a giugno del 2008, dal luned al venerd in fascia pomeridiana, anche se era gi
stata trasmessa nel 2005 sul canale Fox Life della piattaforma pay tv Sky.

Trama
Kevin Hill (Taye Diggs) un giovane e affascinante avvocato afroamericano di New York,
intrigante e ricco, riscuote molto successo con le donne, e nonostante abbia solo 28 anni gi un
affermato professionista. Lavora duramente, ma si abbandona volentieri anche ai piaceri della vita
divertendosi senza troppe responsabilit insieme a Dame, suo amico di sempre. Ma, come spesso
succede nelle serie tv di ultima generazione, tutto pu cambiare allimprovviso. La vita spensierata
di Kevin viene turbata per sempre da un evento inatteso: larrivo di Sarah, una deliziosa bimba di
dieci mesi. Si tratta della figlia di un cugino prematuramente scomparso e il rampante avvocato si
trova allimprovviso a ricoprire limpegnativo ruolo di padre. Kevin, quindi, non ha pi tempo per
le serate nei club pi esclusivi della Grande Mela n tantomeno per le donne.
Sommerso da biberon e pannolini, e stremato dalle continue notti insonni, con conseguenti ritardi al
lavoro, Kevin decide di assumere una baby sitter e la scelta ricade su George Weiss, un giovane gay
che si riveler fondamentale non solo per la gestione di Sarah, ma avr una parte importante anche
nel duro percorso verso la maturit affrontato dal simpatico protagonista.
Il giovane avvocato di New York si vede, quindi, costretto a rimodellare la sua vita. Il primo
passo abbandonare il prestigioso studio di avvocati in cui lavora per trasferirsi al Gray &
Associates, un altro studio in cui limpegno pi flessibile, dove fino a quel momento lavoravano
soltanto donne. Il capo Jessie Gray, madre single e agguerrita donna in carriera, poi c Nicolette
Raye, la pi inesperta dello studio e Veronica Carter, che nonostante il suo talento si trova in
difficolt a seguire i casi con Kevin perch ha avuto con lui una delle tante avventure di una notte
nei suoi trascorsi da tombeur des femmes.
In ogni episodio vedremo Kevin diviso tra casi legali da affrontare e la gestione del complicato
menage familiare. Nonostante il tema dei genitori allimprovviso non sia di certo una novit, il
telefilm ha il pregio di non cadere negli stereotipi legati al tema e di essere originale e piacevole da
seguire.

61

L.A. Law (serie tv, Usa)


Ambientazione: Los Angeles, anni Novanta
Protagonista: avvocati dello studio McKenzieBrackman
Caratteristiche: autorevole, equilibrato, disponibile
Temi ricorrenti: xenofobia, violenza sui minori,
omicidi

Cenni sul programma


il 1986 quando il geniale Steven Bochco, reduce dallesperienza di Hill Street Blues, comincia a
interessarsi al genere legal ideando una serie di ben maggiore raffinatezza: L.A.Law, che conta in
tutto 171 episodi trasmessi dalla NBC tra il 1986 e il 1994, ribattezzata dal dizionario BrooksMarsh della televisione americana Hill Street in a fancy law office, ovvero Hill Street in uno
studio legale di lusso, data la grande somiglianza con laltra serie nata dalla fantasia di Bochco.
Trama
Protagonisti della serie sono gli eleganti avvocati di uno studio legale molto alla moda e di ottima
reputazione, con sede a Los Angeles. Ogni episodio mescola secondo il modello a mosaico
ereditato da Hill Street diverse vicende appartenenti sia alla sfera professionale che alla vita
privata dei protagonisti. Alcune di queste si sviluppano e si concludono nellarco del singolo
episodio, altre si evolvono trasversalmente nel corso della serie, inducendo lo spettatore ad
attendere con ansia la prossima puntata.
I clienti paganti sono quasi sempre appartenenti ad alti strati sociali, ma spesso i migliori avvocati
dello studio prestano i loro servigi con pari impegno allufficio del gratuito patrocinio. Sebbene
la realt pi cruda sia talvolta edulcorata, gli avvocati dello studio McKenzie-Brackman non sono
infallibili, a volte vincono e a volte perdono, patrocinando cause su temi caldi quali leutanasia, la
pena di morte, il razzismo, labuso di minori e molti altri.
Il socio anziano Leland McKenzie (Richard Dysart) il pi autorevole avvocato dello studio, uomo
saggio ed equilibrato, sempre pronto ad aiutare con paterna sollecitudine i suoi avvocati, sa
dispensare consigli con discrezione e gentilezza, ma altrettanto sollecito quando si tratta di far
notare un errore, rimproverare un comportamento poco etico, una decisione affrettata o una scelta
infelice. Sa riappacificare gli inevitabili diverbi tra i vari membri dello studio, ed pronto a scusarsi
per i propri errori. Douglas Brackman (Alan Rachins) ha ereditato dal padre lincarico di
amministrare lo studio legale, ma emulare la sua abilit unimpresa impossibile, e questo causa
di non pochi problemi per lui e per gli altri, che gli rimproverano di essere troppo attento al lato
economico della loro professione, tanto da sfociare spesso nellaperto cinismo. Tra gli altri membri
dello studio troviamo Michael Kuzak, il giovane e affascinante fiore allocchiello della McKenzieBrackman, scaltro e competente, ma perennemente assalito da dubbi e dilemmi etici e morali; il
fiscalista dal cuore doro Stuart Markowitz e lagguerrita Ann Kelsey, tra i quali nasce una
relazione che sfocer poi nel matrimonio; linesperta Abby Perkins e il giovane avvocato di colore
Jonathan Rollins.
L.A. Law ha vinto in tutto cinque Emmy e quattro Golden Globes. Dato il successo della serie, nel
2002 i personaggi storici (McKenzie, Brackman e altri) sono stati protagonisti di un reunion
movie, dal titolo L.A. Law, Return to Justice.

62

Lavvocato Guerrieri (miniserie tv, Italia)


Ambientazione: Puglia, anni 2000
Protagonista: avvocato Guido Guerrieri
Caratteristiche: insicuro, intuitivo, solidale
Temi ricorrenti: xenofobia, omicidio, reati contro i
minori
Cenni sul programma
Tratta dai romanzi di Gianrico Carofiglio, la miniserie andata in onda a dicembre del 2007 in due
puntate che vedono protagonista un Emilio Solfrizzi cresciuto, alle prese con una recitazione
impegnata che lo allontana dalla sua iniziale natura di comico. Le due puntate si rifanno a due libri
di grande successo di Carofiglio, Ad occhi chiusi e Testimone inconsapevole, pubblicati tra il
2002 e il 2003.
Trama
Al centro delle vicende narrate c lavvocato Guerrieri (Emilio Solfrizzi): un uomo pieno di
debolezze, sentimentalmente insicuro, personaggio estremamente realistico, che rappresenta
lennesimo esempio di antieroe caro alla fiction legale-poliziesca italiana. Lasciato dalla moglie,
Guerrieri soffre di attacchi di panico, ha mille paure ed insicurezze, ma capace di ironizzare sulle
proprie angosce e di tirare fuori il meglio di s quando i casi lo richiedono.
Nella trasposizione dal romanzo alla miniserie ritroviamo una storia avvincente, ambientata in
Puglia, che racconta le vicende professionali e private dellavvocato Guido Guerrieri, personaggio
poliedrico e accattivante, che si trover ad affrontare un caso a prima vista impossibile. Guerrieri
non un eroe, ma un uomo comune, alle prese con i suoi bivi esistenziali e professionali: appare
come un misto di coraggio e di vigliaccheria, di ironia e di pessimismo. Mentre cerca di difendere i
suoi assistiti, combatte contro le sue inquietudini e le sue debolezze rivelando, nei momenti di
difficolt, capacit straordinarie.
Testimone inconsapevole". Lasciato dalla moglie, nauseato dal lavoro e sopraffatto dalle ansie,
lavvocato Guerrieri vive una profonda crisi, da cui riuscir ad uscire proprio grazie ad un caso
legale che riuscir a fargli trovare la forza di reagire. Accetta, infatti, di difendere un venditore
ambulante senegalese che, accusato di aver rapito e ucciso un bambino, si trova combattere contro
un sistema legale non sempre equo e spesso pieno di pregiudizi. La ricerca della giustizia e del
rispetto umano verr accompagnata da un percorso di crescita interiore del protagonista, attraverso
il quale riacquister la propria forza interiore, sconfiggendo le sue paure e portando avanti la difesa
del suo assistito con coerenza e determinazione. Coinvolgenti dinamiche processuali si alternano ad
una delicata vicenda sentimentale che vedr protagonisti Guido e la sua vicina di casa, Margherita.
Ad occhi chiusi: Tancredi, maresciallo dei Carabinieri, presenta allamico Guerrieri la giovane
ed enigmatica suor Claudia, responsabile di un centro daccoglienza per donne maltrattate. I due
propongono allavvocato di costituirsi parte civile per conto di Martina Fumai, una ragazza che
vittima dellatteggiamento persecutorio del suo ex fidanzato. Dopo varie denunce rimaste senza
esito, il Pubblico Ministero Alessandra Mantovani, amica di Guerrieri, ha dato il via al processo per
maltrattamenti aggravati. Nessuno per vuole costituirsi parte civile perch limputato in questione
Gianluca Scianatico, figlio di un famoso e potente giudice. Nonostante gli avvertimenti ricevuti,
Guerrieri accetta il caso e viene a conoscenza di informazioni inaspettate sul passato di Martina e
della stessa suor Claudia, che faranno avere alla vicenda uno sviluppo inaspettato.

63

Lavvocato Porta (miniserie tv, Italia)


Ambientazione: Roma, anni 2000
Protagonista: avvocato Antonio Porta
Caratteristiche: astuto, buono, tenace
Temi ricorrenti: omicidi, delitti passionali, droga

Cenni sul programma


Creato dalle penne di Laura Toscano e Franco Marotta e diretto da Franco Giraldi, Lavvocato
Porta una miniserie articolata in due stagioni andate in onda nel 1997 e nel 2000 su Canale 5. Nel
cast volti noti come quello di Ornella Muti, Maria Grazia Cucinotta, e Fiorenzo Fiorentini. Una
delle critiche mosse alla serie stata la sua assoluta somiglianza con la produzione Rai Il
Maresciallo Rocca.
Trama
Antonio Porta (Gigi Proietti) quello che non avrebbe mai voluto essere: un avvocato. Uno dei tanti
avvocati che assediano il Palazzo di Giustizia o la Pretura alla ricerca di clienti. E non per
incapacit professionale, ma per un modo di essere, di concedersi pi alla vita che alla professione.
Piccoli vizi innocenti, una bevuta di troppo, qualche puntata al di sopra delle sue possibilit,
problemi familiari e di conseguenza la lotta quotidiana con il denaro, gli hanno tolto concentrazione
e ambizione. E soprattutto la possibilit di dimostrare quanto sia bravo. Anomalo e, al tempo stesso
simile a tanti eroi per caso, Porta ha una sua etica professionale un po fuori dagli schemi.
Difende solo le persone che reputa sostanzialmente innocenti. O meglio difende solo i colpevoli
di piccoli reati commessi in stato di necessit. Ma i grandi delinquenti, gli stupratori confessi, gli
assassini, gli usurai, i grandi ladri e truffatori, quelli no. E siccome i guadagni vengono dai
delinquenti, Antonio Porta sempre al verde. Separato da tre anni dalla moglie Chiara (Ornella
Muti), Antonio ormai ha in comune con lei solo la figlia Giovanna, una vivace diciottenne, che gli
crea continui problemi. Si intuisce subito che Antonio non ha mai accettato la separazione e che
ama ancora sua moglie, anche se lei vive ora con un altro uomo, un noto chirurgo, molto diverso da
lui sia per posizione sociale che per carattere. Il rapporto affettuosamente conflittuale con la ex
moglie alimentato dal fatto che anche lei un avvocato e i due si ritrovano spesso avversari in
tribunale, dove danno vita a feroci scontri, in cui Antonio si barcamena con astuzia, non
risparmiando colpi bassi.
Nel corso delle puntate lavvocato Porta si trover alle prese con casi difficili che riguardano
omicidi e vedono coinvolte anche persone a lui vicine e care, come Renata, la sua fedele segretaria,
accusata dellomicidio del suo fidanzato. Anche la vita sentimentale dellavvocato riserva sorprese,
quando irrompe nella sua vita Lucia, figlia del suo padrone di casa, che diventer assistente nel suo
studio legale e con la quale nascer unimprevista storia damore.

64

Law & Order (serie tv, Usa)


Ambientazione: New York, anni 2000
Protagonista: detective del 27 distretto di
polizia di New York e procuratori del distretto
di Manhattan
Caratteristiche: carismatico, riflessivo,
competente
Temi ricorrenti: droga, delitti passionali,
omicidi
Cenni sul programma
Law & Order - I due volti della giustizia il titolo della serie madre di Law & Order, una fra le
serie televisive statunitensi pi longeve e prolifiche. Originariamente la serie doveva essere
ambientata a Los Angeles poi lideatore, Dick Wolf, decise di trasferirla a New York. Negli USA il
primo episodio andato in onda a settembre del 1990, mentre in Italia gli episodi inediti sono andati
in onda in esclusiva su Rai 2 dal 1993; nel 2007 la stessa rete ha trasmesso gli episodi inediti delle
stagioni successive, trasmesse poi in replica sia da La7 che sul canale Fox Crime di Sky.
Trama
La serie segue le avvincenti indagini coordinate da un team di investigatori che portano avanti
lanalisi criminale del delitto e da un team di procuratori che si occupano di far condannare
limputato in tribunale. La caratteristica principale della serie, da un punto di vista strutturale e
narrativo, il fatto che ogni puntata sia rigorosamente divisa in due parti: nella prima, i detective
indagano su un reato, solitamente un omicidio; mentre nella seconda, i procuratori cercano di
ottenere la condanna del (presunto) colpevole. Questa simmetria tipica della serie, si riflette anche
sui protagonisti, che sono divisi in due gruppi: nella prima parte dellepisodio seguiamo il lavoro
del 27 distretto di polizia di New York, ed in particolare di tre poliziotti che svolgono indagini sul
campo; dopo, lazione si sposta nella Procura di Manhattan, dove il caso viene seguito da due
procuratori, sotto lo sguardo vigile del Procuratore Distrettuale. Tra questi sei personaggi non esiste
un vero e proprio protagonista, anzi in realt si pu dire che i veri protagonisti di Law & Order
sono gli intrecci poliziesco-giudiziari e la citt di New York, sempre presente sullo sfondo. Questo
ci riporta ad unaltra caratteristica tipica di questa serie televisiva: le vicende dei protagonisti sono,
rispetto alla trama poliziesca, assolutamente secondarie, per non dire del tutto inesistenti.
Occasionalmente veniamo a conoscenza di qualche dettaglio della vita privata dei personaggi, ma le
loro storie non fanno assolutamente parte della narrazione. Law & Order , in questo senso, un
classico esempio di serie televisiva (utilizzando il termine in contrapposizione a serial), intesa
come programma televisivo in cui le puntate sono autonome luna dallaltra, indipendenti e
autoconclusive, cosicch, ipoteticamente, un telespettatore potrebbe seguire gli episodi anche in
ordine sparso. Ulteriore prova del primato della trama sulle vicende dei personaggi il fatto che il
cast della serie venga spesso cambiato, tanto che in soli due casi i protagonisti sono rimasti invariati
da una stagione allaltra. Questo perch, secondo il creatore Dick Wolf, il ricambio dei personaggi
permette di aggiungere dinamica alla serie senza toglierne valore, dato che come si visto i veri
protagonisti sono i casi giudiziari. Per quanto riguarda lo stile della narrazione e le tematiche
trattate, Law & Order appartiene, soprattutto nella parte poliziesca, mostrandoci il lato peggiore
della societ americana e di New York in particolare: bande criminali, droga, violenza, razzismo e
corruzione, tutto narrato in modo veloce e senza pause. Diversa invece la seconda parte, in cui si
assiste ai complessi e sofisticati ragionamenti degli avvocati della procura, che discutono tra loro
sugli aspetti strettamente giuridici della questione. Se quindi la prima parte si basa sullindagine e
sull'azione, la seconda vede in genere prevalere la riflessione, la discussione, loratoria dei
protagonisti, in genere culminanti nelle arringhe finali degli avvocati.
65

Matlock (serie tv, Usa)


Ambientazione: Atlanta, anni Ottanta
Protagonista: avvocato difensore Ben Matlock
Caratteristiche: curioso, caparbio, intuitivo,
Temi ricorrenti: omicidi, delitti passionali

Cenni sul programma


Serie tv americana ideata da Joal Steiger e Dan Hargrove, Matlock ha debuttato nel 1986 con il
primo dei 194 episodi preceduti da un film per la tv andati in onda tra il 1986 e il 1995, prima
sulla CBS e poi sulla ABC, che hanno appassionato milioni di telespettatori.
Trama
Strutturata sul classico modello del legal drama, la serie ricalca lo schema di Perry Mason (anche la
casa di produzione la stessa): i clienti del protagonista sono sempre innocenti, anche se sfortunate
circostanze li pongono al primo posto della lista dei sospettati. Ma le indagini dello scaltro avvocato
riescono sempre a fare chiarezza, smascherando di solito in aula e allultimo minuto lautore del
delitto.
Il protagonista, Ben Matlock (Andy Griffith), il pi noto avvocato difensore di Atlanta come
testimoniato dalle sue esorbitanti parcelle e si trova a dover risolvere, in ogni nuovo episodio, casi
insoliti di omicidio, improvvisandosi spesso anche detective. Il meglio di s, infatti, Matlock lo
esprime, pi che nellaula di tribunale, nel lavoro di indagine orientato sempre alla cattura del vero
colpevole, cos da dimostrare inequivocabilmente linnocenza dei suoi assistiti. Dietro lapparente
facciata di avvocato gioviale, sorridente e con uno spiccato senso dellumorismo, si cela per la
grande determinazione di un combattente che si batte ogni giorno perch la verit trionfi sempre.
Ben Matlock un eroe positivo che ama ogni piccolo dettaglio della vita quotidiana, dimostrandosi
sempre molto curioso, ed proprio questa sua curiosit associata anche ad una grande tenacia e
capacit professionale che gli permette di uscire vincitore dai casi nei quali si imbatte.
Nelle sue indagini e nella risoluzione dei casi, Matlock affiancato dalla figlia, Charlene, che
condivide con lui le esperienze di lavoro, e da Kene Holliday, uomo daffari e investigatore per
hobby continuamente coinvolto dallamico Ben nelle sue indagini. Questo il trio sempre immerso
in intrighi, misteri e colpi di scena.
Unica particolarit rispetto al genere del giallo cui appartiene la serie, che si sa sempre sin
dallinizio chi il colpevole e Matlock, con le sue indagini, congetture, riflessioni e scoperte,
sembra invitare i telespettatori ad aiutarlo a dipanare la matassa e risalire, dai piccoli dettagli, alla
soluzione.
Ogni episodio, inoltre, vede la presenza di famosi attori televisivi americani e la trama spesso
impostata in due parti: la prima dedicata alla descrizione del caso, la seconda alla sua risoluzione in
unaula di tribunale. Due facce della stessa battaglia perch la giustizia venga alla luce.

66

Perry Mason (serie tv, Usa)


Ambientazione: Los Angeles, anni Sessanta
Protagonista: avvocato Perry Mason
Caratteristiche: affascinante, intuitivo, corretto
Temi ricorrenti: omicidi e delitti passionali

Cenni sul programma


Perry Mason sicuramente una delle serie televisive giudiziarie pi famose nel suo genere. La serie
non solo ha il merito di aver segnato lesordio del legal drama sui teleschermi, ma lo ha fatto in
modo assolutamente memorabile. Il celebre avvocato, nato dalla penna di Erle Stanley Gardner,
stato anche protagonista di varie produzioni cinematografiche (ben 30 film), ma la sua popolarit
cresciuta enormemente tra il 1957 e il 1966 grazie a questa fortunatissima serie televisiva,
andata in onda sulla CBS, lunga 9 stagioni per un totale di 271 episodi, nei quali un eccellente
Raymond Burr veste i panni del protagonista.
Anche in Italia la serie ha avuto uno straordinario successo, anche se dalla RAI sono stati trasmessi
soltanto 82 episodi; la serie attualmente in replica sul canale Fox Crime di Sky.
A quasi 20 anni dalla chiusura della serie, nel 1985 Raymond Burr tornato a interpretare Mason
nel tv-movie Il ritorno di Perry Mason, in cui lormai anziano avvocato decide di tornare in aula per
difendere la ex segretaria Della, ingiustamente accusata di un omicidio.

Trama
Perry Mason (Raymond Burr) uno dei migliori avvocati difensori di Los Angeles e lavora
soprattutto per passione, accettando i suoi clienti indipendentemente dalle loro possibilit
economiche, a patto per di essere totalmente convinto della loro innocenza.
Nel corso di tutte le stagioni Perry Mason vince tutti i suoi casi, riuscendo spesso a dimostrare
linnocenza del suo assistito addirittura smascherando in aula il vero colpevole; in tutta la sua
carriera perde solo una causa nellepisodio Verdetto di morte (The Case of the Deadly Verdict).
Le puntate hanno tutte la stessa struttura; sono divise in tre parti: nella prima viene compiuto il reato
del quale Mason si occuper nel corso dellepisodio; subito dopo inizia la fase del processo con i
caratteristici interrogatori; infine vengono svelate le prove che hanno portato alla vittoria del caso.
Nella ricerca di prove per scagionare il suo cliente dallaccusa, Perry Mason aiutato dalla storica e
devota segretaria Della Street (Barbara Hale) e dal giovane e atletico investigatore privato Paul
Drake (William Hopper). Leterno nemico di Mason , invece, il procuratore distrettuale Hamilton
Burger (William Talman), con il quale si scontra sempre in tribunale riuscendo ad avere
puntualmente la meglio.

67

The Guardian (serie tv, Usa)


Ambientazione: Pittsburgh, anni 2000
Protagonista: avvocato Nick Fallin
Caratteristiche: ombroso, schivo, sensibile
Temi ricorrenti: violazione e tutela dei diritti
dei minori

Cenni sul programma


Prodotta dalla Columbia Tristar la serie, ideata da David Hollander, stata trasmessa per la prima
volta dalla CBS tra il settembre del 2001 ed il maggio del 2002, ed andata in onda in Italia nel
2004 su Canale 5.

Trama
Nick Fallin (Simon Baker) un avvocato dalla vita turbolenta, che lavora nel celebre e prestigioso
studio legale Fallin & Associates, fondato dal padre Burton a Pittsburgh, in Pennsylvania, dove la
serie ambientata.
Le cose vanno bene per Nick: soldi, abiti firmati, vita agiata, macchine costose e spesso si lascia
andare anche alluso di sostanze stupefacenti. Colto in flagranza di reato dalla Polizia, viene
arrestato per uso di droga e condannato, oltre al pagamento di uningente ammenda, a scontare 1500
ore di servizio sociale presso un centro di assistenza legale che si occupa della tutela dei minori.
Lavvocato cos costretto a dividersi tra il lavoro nellimportante studio legale del padre, che ogni
giorno ha a che fare con clienti facoltosi, e una serie di casi che invece vedono come protagonisti
persone comuni alle prese con i problemi di ogni giorno.
In considerazione della sua attivit di avvocato, a Nick viene affidato lincarico di occuparsi del
Childrens Legal Services, unistituzione pubblica impegnata nella difesa dei minori, diventando
cos Il guardiano (da cui prende il nome la serie), un paladino dei diritti dei bambini che, un caso
dopo laltro, dovr affrontare situazioni difficili che gli imporranno sensibilit, tatto ed umanit.
Nel corso del suo lavoro sociale forzato Nick conoscer persone molto diverse da lui e lontane dal
suo mondo, come il suo nuovo capo, lumano e generoso Alvin Masterson, responsabile del
Childrens Legal Services, e lavvocato James Mooney, un suo collega afro-americano che crede
fermamente nel valore del suo impegno nella difesa legale dei bambini.
Uno dei punti cruciali di The Guardian anche il contrastato rapporto tra Nick e il padre che,
allinsaputa del figlio, interviene spesso nel suo nuovo lavoro al servizio della collettivit.
Gli altri personaggi protagonisti della serie sono i legali che lavorano nello studio del padre Fallin &
Associates: il rampante avvocato Jake Straka e lidealista Amanda Bowles.
Ci che maggiormente colpisce nella serie il percorso personale e professionale del protagonista
che, da autore di reato, attraverso un lungo e complesso processo di maturazione, diventa difensore
dei deboli e paladino della giustizia, a tal punto da far sembrare il Nick della prima puntata e
quello dellultima, due persone diverse.

68

The Practice Professione avvocati


(serie tv, Usa)
Ambientazione: Boston, anni 2000
Protagonista: avvocato difensore Bobby Donnel
e membri del suo studio legale
Caratteristiche: idealista, combattivo, forte senso
di giustizia
Temi ricorrenti: omicidi, delitti passionali, droga
Cenni sul programma
The Practice - Professione Avvocati una serie televisiva statunitense creata nel 1997 da David E.
Kelley, produttore anche di altre serie di successo come Ally Mc Beal e Boston Legal. Composta da
8 stagioni, per un totale di 168 episodi, la serie ha debuttato negli Stati Uniti a marzo 1997 sulla rete
televisiva ABC, mentre in Italia andata in onda, a pi riprese, tra il 2001 e il 2004 in seconda
serata su Rai Due. Pluripremiata dalla critica, la serie ha vinto lambito Emmy della categoria
Outstanding Drama Series e un Golden Globe come miglior serie drammatica, diventando nel
giro di poche stagioni molto amata dal pubblico, tanto da entrare nella top ten dei programmi pi
visti. A causa di un sensibile calo degli ascolti, la serie fu costretta ad un drastico taglio nel budget
che costrinse Kelley a licenziare quasi tutto il cast, rivoluzionando i protagonisti dellottava
stagione e introducendo i personaggi di Alan Shore (James Spader) e Tara Wilson (Rhona Mitra).
Nonostante gli sforzi e una minima crescita degli ascolti, la ABC decise comunque di chiudere i
battenti di The Practice, utilizzando gli ultimi episodi dellottava stagione per introdurre un suo
spin-off, Boston Legal, che ha ereditato il personaggio di Alan Shore, elemento che fa da
collegamento tra le sue serie.
Trama
Ambientata a Boston, la serie racconta le vicende della vita lavorativa e privata di un gruppo di
avvocati di un piccolo studio legale. Titolare dello studio lavvocato difensore Bobby Donnel
(Dylan McDermott), un giovane idealista laureato alla Boston University, che si mette al servizio
dei pi deboli.
Al suo fianco ci sono validi collaboratori come il suo braccio destro Ellenor Frutt, lenergico
Eugene Young, linsostituibile segretaria Rebecca Washington e, infine, due giovani ancora
inesperti ma volenterosi, Lindsay Dole e Jimmy Berluti. Grazie a dei collaboratori cos preziosi e
convinti che la legge sia uguale per tutti, lo studio di Bobby uno dei pi noti e temuti della citt.
Difende i colpevoli, le persone che non hanno i soldi per permettersi un avvocato, senza perdere
mai di vista la sua missione: far trionfare la giustizia ad ogni costo e non abbandonare mai un caso
anche se ci pu portare anche a doversi scontrare con le proprie convinzioni morali, lavorando al
fine di garantire a tutti la miglior difesa possibile, per fare in modo che, nel bene o nel male, la
giustizia trionfi sempre. Lestrazione sociale dei clienti dello studio legale estremamente varia, da
multinazionali miliardarie a piccoli delinquenti squattrinati, mentre i crimini riguardano gli ambiti
pi disparati, ma tutti meritano attenzione, dedizione e una difesa appassionata da parte dello studio.
La figura dellavvocato difensore qui dipinta a tutto tondo, con i suoi lati positivi e negativi,
piacevoli e spiacevoli, morali e immorali, e non prima di continui dilemmi etici, poich tra i compiti
di un avvocato difensore c anche quello di difendere i colpevoli, i criminali pi efferati. Come ha
scritto il New York Times, la serie racconta la battaglia senza fine, profondamente realistica, tra
lesame di coscienza e lambizione. Il compito di un avvocato difensore non solo fare giustizia,
ma difendere il cliente e convincere una giuria della sua innocenza. Ci non deve per trarre in
inganno: gli avvocati della Donnell, Young, Dole & Frutt sono costantemente animati da ideali di
giustizia, da una vera e propria passione per il loro lavoro e dalla volont di combattere fino alla
fine per i loro clienti.
69

Un caso di coscienza (serie tv, Italia)


Ambientazione: Trieste, anni 2000
Protagonista: avvocato Rocco Tasca
Caratteristiche: intuitivo, affascinante, solidale
Temi ricorrenti: omicidi, furti, droga

Cenni sul programma


Un caso di coscienza una serie televisiva italiana articolata in 3 stagioni, trasmesse su Rai Uno tra
il 2003 e il 2008, il cui forte impatto sul pubblico, ne ha decretato ufficialmente il successo con gli
ottimi e costanti ascolti soprattutto della terza serie.
Trama
La serie ambientata a Trieste e il protagonista lavvocato Rocco Tasca (Sebastiano Somma) un
avvocato che lavora nel prestigioso ed importante studio legale Sforza. Davanti a lui si
prospettavano facili guadagni e una carriera folgorante, ma Rocco decide di lasciare lo studio per
mettersi al servizio di chi non ha i mezzi per far valere le proprie ragioni: poveri, emarginati, o
anche semplici cittadini che si trovano contrapposti a giganti dellindustria o della finanza.
Nel corso delle tre stagioni della serie, i suoi collaboratori sono gli stessi che lhanno seguito al
momento del clamoroso divorzio dal famoso studio Sforza: Alice (Loredana Cannata), giovane e
brillante avvocato, il suo braccio destro, mentre Virgilio (Stephan Danailov) il suo investigatore
privato, ex carabiniere, brontolone ma insostituibile collaboratore nelle indagini sul campo. A loro
si aggiunge poi, come prezioso consulente esterno, anche la dottoressa Erica Lacerba (Barbara
Livi), anatomopatologa appena tornata in citt dopo essersi specializzata a Boston in scienze
forensi. A lei Alice racconta il caso di coscienza che cambi la vita professionale di Rocco Tasca.
Anni prima, quando era un brillante e spietato avvocato, Rocco aveva attaccato duramente una
donna per impedire che una compagnia di assicurazioni dovesse risarcirla. Laveva distrutta
psicologicamente, al punto che quella donna si era uccisa davanti a lui. Rocco, in definitiva, aveva
soltanto fatto brillantemente il suo lavoro, tanto che i suoi clienti avevano vinto la causa, ma un
essere umano si era tolto la vita per questo. Lui non aveva responsabilit diretta, ma il senso di
colpa era stato tale da cambiare la sua vita.
Nel corso della serie lavvocato Tasca porta avanti la sua attivit in difesa di chi vittima di
ingiustizie sociali, soprusi e prevaricazioni.
Nella terza serie, i diversi casi giuridici affrontati e risolti nellarco di ciascun episodio vedranno
impegnati nelle indagini, accanto ai collaboratori di sempre, un nuovo praticante, Marco (Giovanni
Scifoni) che si trover implicato, suo malgrado, nella vicenda che attraversa lintera serie: suo
padre, arrestato per corruzione, viene trovato morto in carcere. Lomicidio strettamente legato ad
alcune indagini che riguardano lassassinio di una ragazza e un misterioso furto di documenti
avvenuto anni prima nei sotterranei della Procura. Rivale di Rocco in questa lunga e difficoltosa
inchiesta un magistrato dassalto, Croce (David Coco), legato sentimentalmente alla figlia del
finanziere pi ricco della citt. Nel corso dei sei episodi sar la coscienza di Croce a subire un colpo
cos duro da porre luomo nella condizione di dover scegliere tra la sua integrit di magistrato e la
tutela degli interessi della famiglia di cui fa parte la donna che ama.

70

Un giorno in Pretura
(programma di inchiesta, Italia)
In onda: Rai 3, debutta nel 1988
Autori: Roberta Petrelluzzi (anche
conduttrice)
Caratteristiche: processi reali ripresi in aula
Alcuni processi andati in onda: Mostro di
Firenze, Marta Russo, Wanna Marchi

Cenni sul programma


Ascritta allinterno del filone della tv verit, Un giorno in Pretura rientrava nella nuova esperienza
voluta dal direttore di Rai Tre Guglielmi, nellintento di fornire da un lato linformazione giuridica,
avvicinando quindi i cittadini alla giustizia, e dallaltro portare per la prima volta la televisione
potente strumento di conoscenza dei fatti di cronaca in un luogo in cui non aveva mai avuto
accesso prima: le aule di tribunale. La trasmissione manda in onda non in diretta e non in versione
integrale spezzoni di processi realmente accaduti e ripresi, direttamente in aula, dalle telecamere
del programma, operando dei tagli funzionali alla messa in onda sul mezzo televisivo, arricchiti da
commenti e contributi di esperti che aiutano il telespettatore ad avere un quadro ben preciso ed
efficace della vicenda oggetto del dibattimento. Nato a livello regionale nel 1986, il programma Un
giorno in Pretura fa il suo debutto in sede nazionale 18 gennaio 1988. La trasmissione, ideata e
condotta da Roberta Petrelluzzi, apre le porte dei tribunali italiani alle telecamere e, nonostante le
accuse e le polemiche che le verranno mosse negli anni, considerata tuttora una pietra miliare nel
filone della tv verit. In onda inizialmente in prima serata su Rai Tre, il programma che durava 45
minuti proponeva la registrazione, senza alcun commento, di processi veri che si erano tenuti
nelle preture di diverse citt della nostra penisola. Lintento degli autori, stato da subito quello di
mostrare un volto, unimmagine inconsueta del paese. Per la prima volta le telecamere, entrando
nelle aule di giustizia, catturavano impietosamente le espressioni e le emozioni dei presenti, e
soprattutto delle parti, che spesso si affannano, piangono, si disperano o si mostrano imperturbabili.
Prima di allora le aule di tribunale non erano state di grande interesse per la collettivit, e
soprattutto facevano parte di un mondo ancora televisivamente inesplorato, e di conseguenza
anche poco conosciuto ai pi. Nonostante questo, le storie e i drammi che prendevano forma e
venivano inscenati nei tribunali erano vere e proprie commedie umane, con personaggi e fatti, veri e
reali. In un primo momento la trasmissione si concentrava sui casi di giustizia cosiddetti minori,
spaziando dalle liti condominiali ai furti con destrezza, da penosi contenziosi familiari a divertenti
casi di ubriachezza, proponendo veri e propri atti unici nel loro genere, a volte drammatici e a
volte comici, ma sempre interessanti e ricchi di umanit. Su questa scia il programma nel 1994 ha
raccontato agli italiani il triste capitolo di Tangentopoli, mentre nel 1995 ben 3 milioni di
telespettatori hanno seguito i fatti di cronaca nera del processo a Pietro Pacciani, accusato di essere
il mostro di Firenze. Da semplice controllo e monitoraggio dellandamento della giustizia, il
programma si trasforma, in pochi anni, in un affresco, una rappresentazione della realt italiana. Le
aule giudiziarie vengono coperte a 360 dalle telecamere di Un giorno in Pretura, che passano
dalle corti pretorili a quelle dei tribunali, fino alla Corte dAssise.
Nel corso degli anni sono stati innumerevoli i processi epocali ripresi e mandati poi in onda dal
programma. Tra i tanti ricordiamo, quello ad Erich Priebke per leccidio delle Fosse Ardeatine, il
processo nodale dellera Tangentopoli, quello a Sergio Cusani, senza dimenticare le pagine pi cupe
della cronaca nera nazionale come i processi relativi al sequestro Soffiantini, allomicidio di Marta
Russo e al serial killer della Liguria Donato Bilancia.

71

LA SCHEDA DI ANALISI

LA TELEVISIONE

In questo caso loggetto della ricerca stato limmagine dellavvocato nella


televisione. Al fine di analizzare tale immagine, si deciso di prendere in esame tutti i
programmi televisivi con particolare riferimento a quelli appartenenti al macro genere
della fiction che avessero ad oggetto tematiche giuridiche e vedessero al loro interno
la presenza di avvocati, come personaggi principali o secondari.
Come unit di rilevazione sono stati, quindi, individuati tre diversi panel di
riferimento, su cui si articolata la ricerca:
1. Programmi attualmente in onda sulle emittenti della televisione generalista, o
trasmessi negli ultimi 5 anni sulle stesse;
2. Programmi attualmente in onda sul satellite o trasmessi negli ultimi 5 anni sul
satellite;
3. Materiali audiovisivi darchivio.
Limmagine dellavvocato cos come viene rinviata dallo schermo televisivo e che in
molti modi precostituisce nellimmaginario collettivo lidea stessa che dellavvocato
viene pi condivisa, stata esaminata nellarco di 5 mesi, nel periodo 15 gennaio - 15
giugno 2008, ed ha inoltre contemplato un quinquennio di programmazione volta a
definire la rappresentazione sociale del difensore della legge.
Iter della ricerca: Dopo aver analizzato lintero universo di riferimento, nellarco
dei 5 mesi, si operata una prima selezione tematica, finalizzata ad individuare tutti i
programmi che avessero ad oggetto la figura dellavvocato. Il pre-test ha avuto la durata
di un mese, in seguito al quale la rilevazione si svolta scegliendo come unit di analisi
la singola puntata di ciascuno dei programmi esaminati; in particolare sono state
analizzate 15 puntate di ciascun programma televisivo, con alcune eccezioni che
verranno illustrate di seguito, per un totale di 309 unit di analisi.
Si operata, quindi, una suddivisione per genere, individuando cos tre differenti
tipologie di programmi che vedono la presenza degli avvocati.
Sono state prese in considerazione:
1. Le serie televisive47, italiane e straniere; Ally Mcbeal, Boston Legal, Close to
home, Conviction, Courting Alex*, Damages, Diritto di difesa, Giudice Amy, In Justice,
47

In particolare: si scelto di eliminare la serie tv Courting Alex, poich distante dagli scopi della
ricerca (la protagonista un avvocato ma nelle puntate della serie nonostante si svolgano comunque si
svolgano nellambiente di lavoro non si fa mai cenno alla sua professione, per cui non emergono
caratteristiche circa limmagine di lei come avvocato). Per quanto riguarda invece la serie The Guardian,

72

In tribunale con Lynn, JAG Avvocati in divisa, Kevin Hill, L.A. Law, Law&Order,
Matlock, Perry Mason, The Guardian*, The Practice Professione Avvocati.
2. Le miniserie televisive; fenomeno tipicamente ed esclusivamente italiano Cuore
contro cuore, Lavvocato Guerrieri, Lavvocato Porta, Un caso di coscienza. Nel caso
delle miniserie va sottolineato il fatto che queste sono solitamente costituite da un minor
numero di puntate rispetto alle serie tv. Pertanto, nel caso de LAvvocato Porta e
Lavvocato Guerrieri, sono state prese in considerazione tutte le puntate della miniserie
(non 15, ma rispettivamente 2 e 6).
3. I programmi di inchiesta: stato preso in considerazione Un giorno in Pretura,
poich nella fase di pre-test emerso che Report richiedeva un tipo di analisi
qualitativamente diversa e con obiettivi maggiormente specifici di indagine (lavvocato
in questo programma non quasi mai protagonista, ma nelle maggior parte dei casi
viene presentato come figura di consulenza sulle diverse tematiche trattate dal
programma).

si ritenuto utile analizzare 16 puntate (invece che 15), poich lunico caso in cui un protagonista,
avvocato, nel corso delle diverse stagioni della serie ha un cambiamento radicale, per cui da autore di
reato diventa paladino della giustizia e dei deboli; a tal fin, oltre alle 15 puntate della stagione si deciso
di analizzare anche lepisodio pilota che mostra caratteristiche e modi di agire che non riemergeranno
poi pi allinterno delle altre stagioni della serie.

73

LIMMAGINE DELLAVVOCATO NELLA TELEVISIONE

1.
1.1.
1.2.
1.3.
1.4.
1.5.
1.6.

La tipologia del programma :


Serie televisiva
Serial televisivo
Mini serie
Mini serial
Programma di inchiesta
Altro (da specificare)

2.
2.1.
2.2.
2.3.
2.4.
2.5.
2.6.
2.7.
2.8.
2.9.
2.10.
2.11.
2.12.
2.13.
2.14.
2.15.
2.16.
2.17.
2.18.
2.19.
2.20.
2.21.
2.22.
2.23.
2.24.

Il titolo del programma :


Ally Mcbeal
Boston Legal
Close to home
Conviction
Courting Alex
Cuore contro cuore
Damages
Diritto di difesa
Giudice Amy
In Justice
In tribunale con Lynn
JAG Avvocati in divisa
Kevin Hill
L.A. Law
Lavvocato Guerrieri
Lavvocato Porta
Law&Order
Matlock
Perry Mason
Report
The Guardian
The Practice Professione Avvocati
Un caso di coscienza
Un giorno in Pretura

3.
3.1.
3.2.
3.3.
3.4.
3.5.
3.6.
3.7.
3.8.
3.9.
3.10.

Su quale rete va in onda il programma?


Rai1
Rai2
Rai3
Canale5
Rete4
Italia1
La7
Satellite (specificare canale)
Digitale terrestre (specificare canale)
Altro (da specificare)

74

4.
4.1.
4.2.
4.3.
4.4.
4.5.
4.6.
4.7.
4.8.
4.9.
4.10.

Fascia oraria in cui va in onda il programma?


Dalle 7.00 alle 9
Dalle 9.00 alle 11.00
Dalle 11.00 alle 13.00
Dalle 13.00 alle 15.00
Dalle 15.00 alle 17.00
Dalle 17.00 alle 19.00
Dalle 19.00 alle 21.00
Dalle 21.00 alle 22.30
Dalle 22.30 in poi
Altro (da specificare)

5.
5.1.
5.2.
5.3.
5.4.

Durata del programma?


Da 15 a 30 minuti
Da 30 minuti a 1 ora
Da 1 ora a 2 ore
Altro (da specificare)

6.
6.1.
6.2.
6.3.
6.4.
6.5.

Periodicit del programma:


1 volta a settimana
2 volte a settimana
3 volte a settimana
Tutti i giorni
Altro (da specificare)

7.
7.1.
7.2.
7.3
7.4

Il programma prevalentemente rivolto a:


Ragazzi
Adulti
Famiglie
N.R.

8.
8.1.
8.2.
8.3.
8.4.

Il programma prevalentemente rivolto a:


Uomini
Donne
Entrambi
N.R.

9.
9.1.
9.2.
9.3.
9.4.
9.5.
9.6.
9.7.

La produzione del programma ?


Italiana
Europea
Statunitense
Giapponese
Coproduzione italo-straniera
Coproduzione estera
Altro (da specificare)

10. Chi sono i protagonisti del programma?


10.1. Singolo individuo
10.2. Coppia

75

10.3. Gruppo
10.4. Altro (da specificare)
11.
11.1.
11.2.
11.3.
11.4.
11.5.

In quale epoca si svolge il programma?


Anni 60
Anni 70
Anni 80
Anni 90
2000

12.
12.1.
12.2.
12.3.
12.4.

In quale nazione si svolge il programma?


Italia
Stati Uniti
Europa
Altro (da specificare)

13.
13.1.
13.2.
13.3.

Qual il ceto dei protagonisti del programma in esame?


Alto
Medio
Basso

14.
14.1.
14.2.
14.3.

Di che genere il protagonista della puntata presa in esame?


Maschio
Femmina
Entrambi (relativo sia ad un unico protagonista che a pi protagonisti)

15.
15.1.
15.2.
15.3.

Qual let del protagonista della puntata in esame?


Giovane (fino a 35 anni)
Adulto (fino a 60)
Anziano (oltre 60 anni)

16.
16.1.
16.2.
16.3.

Qual la razza del protagonista?


Caucasica
Negroide
Mongola

17.
17.1.
17.2.
17.3.
17.4.
17.5.
17.6.

Quali sono le principali caratteristiche esteriori del protagonista della puntata presa in esame?(max 3)
Elegante
Alla moda
Trasandato
Abile
Disabile
N.R.

18.
18.1.
18.2.
18.3.
18.4.

Qual lo stato civile del protagonista della puntata presa in esame?


Single
Fidanzato
Sposato
Convivente

76

18.5. Separato/divorziato
18.6. Vedovo/a
18.7. Altro (da specificare)
19.
19.1.
19.2.
19.3.

Qual lorientamento sessuale del protagonista?


Eterosessuale
Omosessuale
N.R.

20.
20.1.
20.2.
20.3.
20.4.

Qual il livello culturale del protagonista?


Circoscritto allambito professionale
Interessi culturali pi ampi
Interessi specifici (da specificare)
N.R.

21. Il protagonista della puntata avvocato soprattutto: (massimo 3 qualit)


21.1. Capace professionalmente
21.2. Capace intellettualmente
21.3. Capace di relazionarsi con gli altri
21.4. Capace di lavorare in gruppo
21.5. Capace nellintrospezione psicologica
21.6. Capace di organizzare il lavoro
21.7. Capace di prendere decisioni
21.8. Capace di comunicare
21.9. Capace di indagare
21.10 Incapace professionalmente
21.11.Incapace umanamente
21.12.Altro (da specificare)
22. Il ruolo dellavvocato nella puntata :
22.1. Principale
22.2. Secondario
23. Qual il ruolo principale dellavvocato della puntata? (Quello che fa)
23.1. Azzeccagarbugli
23.2. Assistenza dei deboli (gratuito patrocinio)
23.3. Consulente
23.4. Difensore dei diritti
23.5. Garante della giustizia
23.6. Mediatore con lo Stato, amministrazione, istituzioni
23.7. Mediatore di conflitti
23.8. Persona di fiducia
23.9. Rappresentante delle istanze dei cittadini
23.10. Supplenza nel funzionamento della giustizia
23.11. Altro (da specificare)
23.12. N.R.
24. Qual lo status lavorativo dellavvocato della puntata?
24.1. Militare

77

24.2.
24.3.
24.4.
24.5.

Pubblico impiego
Libero professionista
Studio associato
Altro (da specificare)

25.
25.1.
25.2.
25.3.
25.4.
25.5.
25.6.
25.7.
25.8.
25.9.

Quale posizione professionale ricopre lavvocato?


Assistente
Consulente legale
Magistrato
Paralegale
Praticante
Procuratore
Pubblica accusa
Titolare di uno studio
Altro (da specificare)

26. Caratteristiche della personalit del protagonista? (massimo 3 caratteristiche)


26.1. Affascinante
26.2. Arrogante
26.3. Astuto
26.4. Autorevole
26.5. Autoritario
26.6. Brillante
26.7. Carismatico
26.8. Corretto/leale
26.9. Decoro
26.10.Dignit
26.11.Disonesto
26.12.Disponibile
26.13.Equilibrato
26.14.Estroverso
26.15.Generoso
26.16.Interessato
26.17.Introverso
26.18.Intuitivo
26.19.Lungimirante
26.20.Ombroso
26.21.Orgoglioso
26.22.Ottimista
26.23.Paziente
26.24.Pessimista
26.25.Saggio
26.26.Simpatico
26.27.Socievole
26.28.Solidale
26.29.Superficiale
26.30.Versatile
26.31.Altro (da specificare)

78

27. Qual il tema fondamentale della puntata? (massimo 3 temi)


27.1. Contrabbando
27.2. Controversie amministrative (condominio, )
27.3. Controversie coniugali (divorzi, separazioni, )
27.4. Controversie e molestie sul lavoro
27.5. Crimini internazionali
27.6. Delitti a sfondo sessuale
27.7. Delitti contro la persona umana
27.8. Delitti passionali
27.9. Droga
27.10.Furti
27.11.Infortunistica (sul lavoro, in casa, in auto)
27.12.Litigi e controversie interpersonali
27.13.Rapina
27.14.Reati contro i minori
27.15.Reati contro il codice militare
27.16.Reati contro il patrimonio ambientale
27.17.Reati contro il patrimonio artistico
27.18.Reati contro le donne
27.19.Riciclaggio
27.20.Sequestro di persona
27.21.Truffa
27.22.Tutela dei minori (affidamenti, adozioni, )
27.23.Violazione e tutela dei diritti dei deboli
27.24.Violazione e tutela dei diritti delle donne
27.25.Xenofobia
27.26.Altro (specificare)
28. Quali sono i valori che caratterizzano di pi lavvocato? (Massimo 3 risposte)
28.1. Abilit
28.2. Aggressivit
28.3. Altruismo
28.4. Astuzia
28.5. Autonomia
28.6. Bont
28.7. Capacit
28.8. Cinismo
28.9. Competizione
28.10.Comprensione
28.11.Conflittualit con la magistratura
28.12.Coraggio
28.13.Creativit
28.14.Credibilit
28.15.Cultura
28.16.Decoro
28.17.Dedizione
28.18.Determinazione
28.19.Dignit
28.20.Disponibilit

79

28.21.Efficienza
28.22.Equit
28.23.Esperienza
28.24.Genialit
28.25.Guadagno
28.26.Indipendenza
28.27.Intelligenza
28.28.Interesse
28.29.Intraprendenza
28.30.Ironia
28.31.Lealt/Onest
28.32.Libert
28.33.Opportunismo
28.34.Potere
28.35.Presenzialismo
28.36.Reputazione
28.37.Retorica
28.38.Sensibilit
28.39.Senso del sacrificio
28.40.Senso della giustizia
28.41.Solidariet
28.42.Successo e notoriet
28.43.Altro (specificare)
29. Il protagonista agisce per: (massimo 2 risposte)
29.1. Affermare le proprie capacit
29.2. Aiutare la gente
29.3. Amicizia
29.4. Amore
29.5. Combattere lavversario
29.6. Difendere qualcosa
29.7. Difendere qualcuno
29.8. Ottenere maggiore potere e prestigio
29.9. Patriottismo
29.10.Paura
29.11.Raggiungere un bene o un interesse comune
29.12.Risolvere abilmente i casi
29.13.Trasgressione
29.14.Trovare soluzioni astute
29.15.Tutelare il cliente
29.16.Vincere ad ogni costo
29.18.Altro (da specificare)
30.
30.1.
30.2.
30.3.
30.4.
30.5.

Strategia attuata dallavvocato per risolvere il caso:


Agire ai limiti della legalit
Agire da solo
Confrontarsi con altri avvocati
Confrontarsi/scontrarsi con la pubblica accusa
Ricorrere a mezzi illegali

80

30.6. Servirsi dellaiuto di altre persone ed esperti


30.7. Altro (da specificare)

SCHEDA DI OSSERVAZIONE DELLINTERVISTATORE


(annotare tutti gli aspetti che non rientrano nelle domande poste, ma che si
ritengono importanti per la comprensione del filmato)
____________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________
______________________________________________________________________

81

82

GLI AVVOCATI NELLA STAMPA


Milena Gammaitoni

I giornali, nonostante la crisi delle vendite sia dei quotidiani che dei settimanali48,
continuano a contribuire profondamente alla costruzione sociale della realt, ad
alimentare il giro di boa delle notizie e della creazione di un immaginario collettivo
trasmesso da un media allaltro.
Lindagine sulla stampa si concentrata su tre diversi quotidiani nazionali49, La
Repubblica, Il Corriere della Sera e il Sole24Ore, e su due periodici settimanali,
Panorama e LEspresso50.
Il Corriere della Sera quello che pi delle altre testate chiama in causa il ruolo
dellavvocato, con il 40,7% degli articoli ed esso dedicati, seguono La Repubblica con il
29,1%, IlSole24Ore con il 13,9%, LEspresso con il 9,9% e Panorama con il 6,3%.
Resoconti, opinioni, definizioni di ruolo sugli avvocati e la loro immagine ricorrono
nellagenda51 di queste testate in relazione ad alcuni temi altisonanti della cronaca nera
(i delitti a Cogne, a Perugia), della politica interna (lantitrust, il conflitto di interessi di
Silvio Berlusconi, la scia di tangentopoli, le intercettazioni telefoniche), di reati
economici/finanziari (gli effetti della crisi della borsa internazionale, i recenti crac
italiani), di questioni sulla corruzione nello sport italiano (il caso Moggi), dove
emergono protagonisti singoli avvocati famosi, oppure grandi studi associati.
Le diverse testate dedicano ampio spazio alla presenza degli avvocati sia quando
difendono le vittime nei casi della cronaca nera, dove si tratta soprattutto di reati italiani,
sia quando difendono degli indagati, per questioni di politica interna, di crac finanziari,
di corruzione sportiva, sempre declinati sul territorio nazionale.

48

Nel 2007 lIstat registra che i quotidiani nazionali vengono letti dal 58,1% della popolazione. Le
riforme sulla stampa in carta e virtuale (il DDL del 3 agosto 2007) e alla legge di riordino sulleditoria
(L.112/2008) nella quale, in questultima, si intende ridurre i finanziamenti statali.
49
Nel 2007 lAudipress registra la lettura media dei quotidiani italiani ponendo nella classifica al primo
posto la Gazzetta dello sport (3.581.000 lettori), al secondo posto La Repubblica (2.991.000 lettori), al
terzo posto il Corriere della Sera (2.722.000 lettori), allundicesimo posto IlSole24Ore (1.149.00 lettori),
www.audipress.it.
Nel 2007 LEspresso ha venduto 187.766 copie e Panorama ha venduto 228.298 copie, (si tratta di dati
riassuntivi medi dichiarati dagli editori).
50
La rilevazione dei dati stata condotta dalla dott.ssa Milena Gammaitoni (IlSole24Ore e Il Corriere
della Sera), e dalla dott.ssa Laura Giancaspero (La Repubblica, LEspresso, Panorama).
51
Si intende agenda nel senso attribuito dalla teoria su lAgenda-Setting, la quale studia le modalit
secondo cui i mass media decidono la salienza degli elementi-eventi-notizie che definiscono limmagine
del mondo influenzando le nostra rappresentazioni mentali. Lassunto teorico di fondo che gli elementi
che hanno maggior rilievo nelle rappresentazioni offerte dai media assumono lo stesso rilievo anche nelle
rappresentazioni elaborate dal pubblico. Prevale un nesso di causalit per il quale le priorit dellagenda
dei media influenzano le priorit dellagenda del pubblico e che dunque il grado di rilevanza attribuito ai
temi dai mezzi di informazione influenza la priorit che il pubblico accorda a questi stessi temi. Cfr.
McCombs M.E., Schaw D.L., The Agenda-Setting Function of the Press, in the Public opinion quartely,
36, pp. 176-87, 1972.

83

Gli eventi raccontati oscillano sempre tra due poli, mescolano il ripetitivo, lordinario,
con linsolito e lo straordinario.
Soltanto IlSole24Ore tratta in 3 articoli temi relativi allOrdine degli avvocati52, e
nessuna delle testate in esame apre dibattiti sul loro futuro.
La ricerca sui contenuti dei testi diffusi dai media rappresenta uno dei primi e pi
importanti filoni di ricerca nellambito della sociologia delle comunicazioni di massa.
Gi ai primi del 900 gli scienziati sociali (psicologi, sociologi, storici, giuristi, letterati)
erano convinti che la stampa, il cinema e la radio svolgessero un ruolo culturale, sociale
e politico di primissimo piano e che per poterne valutare i reali e possibili effetti fosse
necessario analizzarne sistematicamente i contenuti.
Tra le ricerche pi significative gli studiosi della Columbia University rilevarono la
frequenza con cui i temi di particolare interesse per lopinione pubblica venivano trattati
dalla stampa, il rilievo e lo spazio dedicato, le caratteristiche e lestensione delle
titolazioni, le modalit di trattamento degli eventi, i protagonisti. Risale al 1940 una
delle prime pubblicazioni di unindagine sulla funzione della lettura, condotta negli Stati
Uniti da Waples, Berelson e Bradshaw53 per indagare i processi cognitivi nella fruizione
dellinformazione, consapevoli del potere che si stava affermando in quella che oggi
definita la fabbrica del presente54.
Il potere della stampa emerse chiaramente nella seguente ricerca di Berelson, nel 1944,
sulleffetto di deprivazione indotto nei lettori dalla mancanza di giornali a New York, a
causa di uno sciopero. Secondo gli intervistati, i giornali svolgono non soltanto le
funzioni di diffondere e commentare le notizie, e dunque di guidare i lettori nella
scoperta, nella conoscenza e nellinterpretazione degli eventi55, ma anche altre funzioni
meno ovvie legate al vissuto quotidiano delle persone. Per esempio, quella funzione
centrale alla nostra ricerca sullimmagine degli avvocati nella stampa, di designare
lattribuzione di ruolo, di status e di prestigio sociale.
Infatti la lettura dei giornali, quotidiani e periodici, in Italia oggetto di indagini
sistematiche fin dagli anni sessanta56. La Fieg (Federazione Italiana Editori Giornali) e
52

Nel caso de Il Sole 24 Ore si trattato di notizie brevi riguardanti decisioni della Corte di
Cassazione in relazione allordinamento degli avvocati.
53
Cfr. Waples D., Berelson B., Bradshow F., What Reading Dose to the People: A Summary of Evidence
on the Social Effects of Reading and a Statement of Problems for Research, University of Chicago Press,
Chicago, 1940.
54
Cfr. A. Cavallari, La Fabbrica del presente, lezioni di informazione pubblica, Feltrinelli, Milano, 1990.
55
Stanley Fish evidenzia come non esista un lettore indipendente da un gruppo di riferimento e neanche
dal significato letterale di una parola o di una frase, perch ci che si interpreta nel testo una funzione
delle attivit interpretative comuni ad un gruppo (nel caso di gruppi specializzati in un determinato
settore) e di una determinata cultura condivisa. Le strategie interpretative comuni abilitano e allo stesso
tempo limitano le strategie delle singole coscienze. Secondo Fish se due lettori concordano sulla loro
lettura non per una presunta stabilit del testo, ma per unidentit delle strategie interpretative (i soggetti
appartengono alla stessa comunit) Cfr. Fish S. E. Is there e text in the class? Harward U.P., Cambridge,
1980.
56
Attualmente, la principale lindagine effettuata due volte allanno da Audipress, societ costituita
allo scopo di realizzare, in maniera oggettiva e parziale, indagini collettive sulla lettura dei giornali
quotidiani e periodici e sulle caratteristiche dei lettori, soprattutto quelle utili a definire il profilo degli
stessi lettori quali destinatari della comunicazione pubblicitaria. Ad Audipress aderiscono associazioni
degli utenti di pubblicit, degli editori di giornali, delle imprese di comunicazione e Auditel, lorganismo
che si occupa della rilevazione dellascolto televisivo.

84

lADS (Accertamento diffusione stampa)57 sono le principali istituzioni che raccolgono


e divulgano i dati sullandamento della stampa quotidiana e periodica in Italia58.
Harold Lasswell59 iniziatore dellanalisi del contenuto sui media, era convinto che
fornire informazioni contribuisse alla formazione di unopinione pubblica, suggerendo
una chiave di lettura dei fatti, che rappresentasse e rafforzasse i valori dellidentit
sociale di un gruppo o di una nazione in un determinato periodo storico.
Anche in Europa, negli anni 30, sorgono le prime discussioni relative al metodo
nellutilizzo dellanalisi del contenuto, e gi nei primi anni del 900 Max Weber
dichiar la sua intenzione di individuare una tipizzazione degli stili dei vari giornali
riscontrando le differenze nella trattazione di uno stesso problema, allinterno delle
redazioni e al di fuori di esse, nella societ; osservare levidente repressione
dellemotivit che alla base dellesistenza della stampa, e cos via60.
Karl Mannheim, facendo diretto riferimento a Weber e alle ricerche di Lasswell,
sottoline, nel 1950, molto prima del testo di Vance Packard (I persuasori occulti),
come i mezzi di comunicazione di massa possono influenzare i processi di costruzione
simbolica della realt, giungendo a formulare in modo esplicito, lipotesi dei possibili
effetti ideologici e culturali a lungo termine, ossia pervasivi per lintero arco di vita
delle persone.
Oggi le analisi sul newsmaking61 e sul potere dei gatekeeping62, svelano quanto la
struttura decisionale di una redazione pesi sulla selezione di una notizia e dei suoi
Lindagine Audipress include due rilevazioni, una sulla lettura dei quotidiani e una sulla lettura dei
periodici. Entrambe raggiungono campioni probabilistici rappresentativi di tutti i cittadini italiani, uomini
e donne dai 14 anni compiuti in su che vivono stabilmente nel territorio nazionale, e utilizzano un
questionario che viene somministrato nel corso di interviste faccia a faccia. Cfr. G. Losito, La ricerca
sociale sui media, Carocci, Roma, 2009.
57
LADS registra 63 quotidiani nazionali e locali; 70 settimanali; 149 mensili. www.adsnotizie.it
58
La Fieg registra nel 2006-2007 il 0,9 delle vendite di 52 quotidiani nazionali. www.fieg.it
59
Agli inizi del 900 lanalisi del contenuto stata ampiamente utilizzata e sviluppata negli Stati Uniti,
alla Columbia University nella Scuola di Giornalismo e in seguito lo scienziato politico Harold D.
Lasswell focalizza lattenzione verso la comunicazione politica (la propaganda durante la guerra
mondiale). Lasswell fonda un procedimento sistematico e quantitativo per questo nuovo tipo di analisi.
Tale procedimento consiste, in sintesi, nellindividuazione nel messaggio di simboli o idee-chiave e nella
loro classificazione in categorie in base al loro significato, successivamente nel calcolo delle frequenze
dei simboli di ciascuna categoria. I simboli chiave sono, per Lasswell,quella parte del contenuto di un
messaggio capace di raggiungere il centro dellattenzione (attention frame) degli individui e dei gruppi
sociali. Dunque lanalisi del contenuto dovrebbe consentire di individuare un tipo di relazione esistente
tra determinate caratteristiche di contenuto e le caratteristiche della fonte, del destinatario e della
situazione comunicativa nel suo insieme. Da uno studio di E. Barcus nel 1959 si rileva che lanalisi del
contenuto uno strumento di ricerca maggiormente utilizzato negli Stati Uniti: in 1.719 lavori censiti il
78,9% la utilizza. Inoltre il 60% delle ricerche empiriche riconducibile a cinque aree di ricerca che
riguardano i valori sociali, la propaganda, la stampa, i media inventories, la psicologia e la psicoanalisi.
Nel 1955 durante il primo convegno americano, tenutosi alla Allerton House Conference (Illinois) si
intendono superare i limiti quantofrenici nellapplicazione dellanalisi del contenuto. Osgood afferma che
questo tipo di analisi dovr considerare le espressioni verbali (contenuto manifesto) e cio le parole come
fossero le idee di chi comunica e stiano effettivamente a significare tali idee per i destinatari del
messaggio.
60
Cfr. M. Weber, Il metodo delle scienze storico sociali, Einaudi, Torino, 1958.
61
Le ricerche sul newsmaking evidenziano come la notiziabilit di un evento dipenda oltre che da
caratteristiche inerenti allevento stesso anche da fattori relativi sia alla professionalit giornalistica sia
alle particolari routine produttive nei vari media.

85

protagonisti, sulla sua creazione, sullo stile della scrittura e sulle scelte politiche adottate
per diffonderla.
Per esempio, nella nostra ricerca emerge quanto il linguaggio63 adottato dal giornalismo
italiano celi la presenza delle donne avvocati: di fronte alla preponderanza della
citazione di un avvocato famoso maschio, raramente troviamo citate anche famose
donne magistrato.
Il quadro contestuale, il cosiddetto framing, introduce uno dei concetti pi attualmente
investigato dagli scienziati delle comunicazioni. Il frame lidea centrale organizzativa
del contenuto delle notizie che fornisce un contesto e suggerisce il tema attraverso luso
della selezione, dellenfasi, dellesclusione e dellelaborazione, in modo da promuovere
una particolare definizione del problema, uninterpretazione causale, una valutazione
morale e/o un suggerimento su come affrontare il tema descritto.
In che modo dunque conosciamo il ruolo degli avvocati attraverso il frame della
stampa?
Sebbene limmagine popolare della scienza si fondi sulle scoperte pi eclatanti, la
ricerca sociologica in larga misura un processo continuo, grazie al quale limplicito
diventa gradualmente esplicito. Lallegoria platonica della caverna un mondo in cui la
realt appariva ai prigionieri sotto forma di ombre proiettate sulle pareti una delle
rappresentazioni classiche di questo processo di conoscenza attuato dai mass media e
indagato, fra gli altri, anche dai sociologi il cui compito svelare le loro ombre.
In conclusione lavvocato descritto dalle testate prese in esame per certi aspetti
conferma limmagine proiettata dalla fiction televisiva: un maschio, spesso famoso,
garante dei diritti del proprio assistito, che sia indagato o la vittima di un reato. Nella
stampa, rispetto alla televisione cambia il contesto dei crimini: non legati solo alla
cronaca nera, ma alla politica interna, a reati finanziari e sportivi italiani.
Le note che seguono, raccolgono le informazioni strutturali di ogni testata, sono
descrittive dei dati emergenti, in modo da fornire al lettore una visione distinta e
sintetica su come ogni quotidiano e settimanale ha costruito limmagine degli avvocati
italiani.
I giudizi di valore espressi sono relativi allo stile adottato dai giornalisti, autori degli
articoli presi in esame.

62

White D.M., us questo concetto per studiare lo sviluppo del flusso di notizie entro i canali
organizzativi degli apparati di informazione, e soprattutto per individuare i punti che funzionano da
cancelli, che determinano se linformazione passa o viene scartata. Cfr. White D.M., The Gatekeeper: a
Case Study in the Selection of News, Journalism Quarterly, vol.27, n.4, pp.383-390.
63
Cfr. M. Medici, D. Proietti, a cura, Il linguaggio del giornalismo, Mont Blanc, Milano, 1992.

86

CORRIERE DELLA SERA

1. Dato Anagrafico
Direttore: Paolo Mieli
Fondatore: Eugenio Torelli Viollier
Anno di fondazione: 1876
Tiratura: 825.342 copie
Pagine medie: 60
Editore: RCS
Tematiche64:
Politica interna: 10%
Politica estera: 10%
Cronaca: 11%
Cultura: 6%
Economia, finanza, impresa: 8%
Inchiesta: 5%
Dossier: 5%
Lettere, commenti: 4%
Cronaca locale: 24%
Spettacoli/sport: 12%
Inserti: 5%
Agenda Setting65:
Politica interna: da pag 1 a 4 / da pag. 10 a 13
Politica estera: da pag. 5 a 7 / da pag. 14 a 17
Cronaca: da pag. 20 a 29
Cultura: da pag. 39 a 43
Economia, finanza, impresa: da pag. 30 a 35
Inchiesta: Dossier: Lettere, commenti: da pag. 36 a 37
Cronaca locale: inserto di 15 pagine
Spettacoli/sport: da pag. 45 a 55
Inserti: -

64

I risultati espressi in percentuale derivano da una media ponderata di tutti i numeri dei quotidiani
esaminati.
65
La distribuzione quantitativa degli articoli qui proposta in relazione allimportanza delle diverse
tematiche che emerge dalle pagine del quotidiano, in ordine crescente.

87

2. Presenza/assenza degli avvocati nel titolo


Il Corriere della Sera, rispetto agli altri quotidiani e settimanali esaminati, la testata
che pi di tutte le altre, con il 41%, pubblica articoli inerenti alle azioni e alla presenza
degli avvocati nella nostra societ, sia in modo diretto (protagonisti) che indiretto
(personaggi secondari).
Il riferimento dellavvocato nel titolo dellarticolo considerato un elemento
importante del rilievo che si vuole attribuire al suo ruolo e alla sua figura.
Per quanto attiene il Corriere della Sera nel 90% dei casi il riferimento diretto
allavvocato non presente nella titolazione, e per il 10% invece presente.
Anche lelemento che lo caratterizza come protagonista dellevento narrato di
grande importanza per comprendere limmagine e il ruolo conferito dal quotidiano: solo
nel 19% egli risulta protagonista, mentre nell81% un personaggio secondario.
figura 1.4.2 riferimento all'avvocato per testata

100,00
80,00
60,00
40,00
20,00
0,00
Corriere
della Sera

La
Repubblica

Il Sole 24
ore

Si

Espresso

Panorama

No

Questo dato deve essere letto alla luce della questione trattata nellarticolo e correlato
alla maggiore attenzione prestata ai fatti di cronaca, e per questo motivo il suo ruolo
secondario cos frequente perch i quotidiani danno pi spazio alla cronaca e ai suoi
protagonisti e secondariamente al ruolo degli avvocati.

88

figura 1.11.2 posizione dell'avvocato nell'articolo per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere della La Repubblica Il Sole 24 ore
Sera
Protagonista

Espresso

Panorama

Personaggio secondario

3. Chi Sono
Nella scheda di analisi si voluto distinguere non soltanto il genere maschile e
femminile, ma anche il singolo rispetto al gruppo, ossia laddove lavvocato agisce in
modo indipendente, oppure quando fa riferimento ad uno studio associato.
E anche evidente una sperequazione tra uomini e donne: nel caso del Corriere della
Sera gli articoli trattano dellavvocato nel 68% dei casi e dellavvocata nel 18%.
figura 1.5.2 genere avvocato per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere della
La
Il Sole 24 ore
Sera
Repubblica
Uomo

Espresso

Gruppo/studio associato

Panorama

Donna

Nel 14% degli articoli lavvocato invece correlato ad uno studio associato.

89

4. Da dove vengono
Quando gli articoli trattano del ruolo degli avvocati i contesti geografici di
riferimento sono lievemente superiori per il territorio italiano, il 47%, rispetto a contesti
esteri, il 44%. Ci va interpretato alla luce della storia e della vocazione di un
quotidiano tipicamente nazionale, e dunque dedito a questioni pi interne.
figura 1.7.2 provenienza geografica avvocato per testata

100,00
80,00
60,00
40,00
20,00
0,00
Corriere della La Repubblica
Sera

Espresso

Italia

Panorama

Il Sole 24 ore

Estero

5. Il contesto
La testata tratta del ruolo dellavvocato prevalentemente in un contesto di cronaca
nera, con il 41%, e di cronaca generalista con il 25%.
figura 1.8.2 contesto a cui si riferisce l'articolo per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere Espresso
della Sera

Il Sole 24
La
Panorama
ore
Repubblica

Cronaca nera

Cronaca

Politica interna

Politica

Professioni

Cronaca sportiva

Diritti umani

Cultura

Politica estera

Religioni

Spettacolo

Altro

90

interessante notare che gli avvocati sono meno presenti in questioni di politica
interna ed estera, le quali si eguagliano al 5%, mentre la cronaca sportiva e il diretto
coinvolgimento degli avvocati supera le questioni politiche con il 6%.
Infine si d spazio allassistenza degli avvocati nellambito dei diritti umani, con il
4% e nelle vicende legate al mondo dello spettacolo, sempre con il 4%.

6. Le tematiche
Lomicidio, con il 16,26%, i reati finanziari con il 12,20%, e la famiglia con il 8,94%
sono i temi pi ricorrenti.
Questi dati confermano lalta frequenza dei settori di cronaca e cronaca locale, crac
finanziari e questioni legate alla convivenza e giurisdizione famigliare.
Anche i problemi ambientali, temi connessi allinfanzia, e le violenze commesse sui
minori, sono presenti con il 4,7%.
La truffa e i reati contro le istituzioni sono trattati solo nel 3% dei casi.
evidente quanto i fatti di cronaca siano pi frequenti nelle agende dei quotidiani e
in particolare nel Corriere della Sera, ma anche lalta percentuale relativa ai reati
finanziari lo specchio delle condotte spregiudicate in campo economico, le quali
hanno caratterizzato e caratterizzano sempre di pi la societ attuale, al dil dei confini
geografici.
figura 1.9 - tipologia degli articoli
14,6%

42,5%

16,9%

11,0%
15,0%

Omicidio

Reati finanziari

Famiglia

politica

altro

7. Ambiti giuridici
La scheda di analisi stata concepita anche per focalizzare in profondit non solo i
diversi contesti e temi prevalenti, ma anche i diversi ambiti giuridici affrontati e citati,
pi o meno direttamente, negli articoli.

91

Il diritto penale, con il 48,7%, lambito pi presente anche perch legato allalta
frequenza di omicidi, reati finanziari, violenze su minori. A questo segue il diritto di
famiglia, con il 12,4%, e il diritto societario con 111,5%.
Non sempre stato semplice e ovvio ricondurre lambito giuridico al coinvolgimento
di un avvocato, ossia, raramente i quotidiani specificano in quale ambito giuridico
lavvocato impegnato, dunque i ricercatori hanno dovuto correlare secondo un
giudizio soggettivo una conoscenza oggettiva dellambito giuridico pi appropriato al
tipo di reato narrato.
Ricorrono spesso nomi di avvocati famosi negli organi della stampa, dando per
scontato che i lettori sappiano di quale reato e di quale ambito giuridico si stia trattando.
figura 1.22 - tipologia diritto esercitato
2,8%
2,8%
3,8%
4,2%

9,4%

50,2%

5,2%
5,6%
7,5%
8,4%

Diritto Penale
Diritto Ambientale
Diritto Civile
altro

Diritto Di Famiglia
Diritto Amministrativo
Diritto Del Lavoro

Diritto Societario
Diritto Commerciale
Diritto Internazionale

8. I ruoli e gli status


8.1 Il ruolo
Assumersi la difesa degli altri il ruolo che emerge maggiormente quando si parla di
avvocati: il 41,8%. Questo dato indica quanto al di l di un giudizio di merito la
presenza e il richiamo agli avvocati sia maggiormente legato allidea che fonda il diritto
romano e caratterizza gli Stati democratici: il diritto/dovere di difendere un accusato.
Nel 18,9% dei casi gli avvocati vengono citati nel ruolo di accusa per processi penali
e civili, l17,2% come consulenti e il 5,7% sono compositori di conflitti.

92

figura 1.14.1 ruolo dell'avvocato nell'articolo

15,4

21,0
3,7

11,4
48,5

Accusa/
parte civile

Compositore
di conflitti

Consulenza

Difesa

Altro

8.2 Le caratteristiche del ruolo


Entrando nelle pi specifiche funzioni caratterizzanti il ruolo degli avvocati, la
dimensione di essere in prima istanza un consulente, nel 67% dei casi, evidenzia il
ruolo di consigliere di coloro che si trovano coinvolti in questioni giudiziarie, ancor
prima di avere un preciso mandato da parte dellassistito. Dallaltra parte vi sar anche
una certa facilit, da parte dei media, a citare la presenza di un avvocato in questioni
giudiziarie, e non potendo sapere se egli ha un mandato, si ricorre alla definizione del
consulente.
Nel 12% dei casi gli avvocati vengono caratterizzati come difensori dei diritti e nel
9% come figure di sostegno/consiglio di tipo informale.
figura 1.12.2 indicazione caratteristiche per ruolo
dell'avvocato nell'articolo per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0

Consulente

Difensore dei diritti

Sostegno/consiglio

Mediatore di conflitti"

Gratuito patrocinio

Altro

Mediatore con lo stato

93

8.3 La percezione dello status


Ogni analista, dopo aver concordato con il gruppo di ricerca il significato qualitativo
delle dimensioni: azzeccagarbugli, garante delle regole, persona di fiducia, ha
giudicato e definito la percezione dello status ogni qual volta larticolo nominava la
presenza di un avvocato.
Si tratta anche di una domanda di verifica e controllo che, infatti, conferma
limmagine dellavvocato come persona di fiducia nel 51% dei casi, come garante delle
regole nel 32% dei casi, infine come azzeccagarbugli nel 12% dei casi.
bene considerare che le definizioni persona di fiducia e garante delle regole
sono quelle pi spesso gi espresse e declinate allinterno degli articoli, mentre la
definizione di azzeccagarbugli la dimensione scelta dal gruppo di ricerca per
indicare quei giudizi espressi nei confronti degli avvocati quando essi si comportano in
modo superficiale, approssimativo, fino ad arrivare a comportamenti collusivi.
figura 1.13.2 caratteristiche dell'avvocato nell'articolo per status
e per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Co
rrie
re

La
del
la

Se
ra

Azzecca-garbugli

Re
pu

Il S
o
bbli

ca

le 2

4o

Esp
r
re

Garante delle regole

ess
o

Pan
or

Persona di fiducia

am
a

Altro

9. I valori
La sensibilit la qualit degli avvocati pi ricorrente tra gli articoli del Corriere della
Sera: il 14%. Lautonomia e lindipendenza sono valori ricorrenti nell11% dei casi, ma
anche il guadagno con l8%.
La lealt e lonest vengono citate solo nel 4% degli articoli.
Si tratta di giudizi soggettivi del singolo giornalista, che decide di dare un certo tipo
di rilievo con un diverso tono e stile di scrittura per narrare fatti di cronaca e reati
finanziari, dove spesso il ruolo di difesa dellavvocato viene visto con molto sospetto.

94

figura 1.15 - caratteristiche della funzione dell'avvocato

15,9%

23,1%

10,8%

3,6%
3,6%
3,9%

9,0%
4,2%
5,1%

7,5%
6,0%

7,2%

Capacit
Astuzia
Guadagno
Esperienza
Conflittualit con la magistratura
Opportunismo

Sensibilit
Autonomia/indipendenza
Potere
Dedizione
Interesse
alro

10. La vocazione
Il senso della giustizia e linteresse per il guadagno economico si eguagliano nelle
definizioni preferite dai giornalisti della testata: rispettivamente il 27% dei casi.
Il 21% sembra aver scelto la professione dellavvocato per una questione di
autonomia rispetto ad altri impieghi.
L8% degli articoli mette in evidenza la caparbiet di voler ottenere i risultati ad ogni
costo, mentre solo il 10% sembra aver scelto la professione di avvocato per aiutare i pi
deboli e il 6% in qualit di garante dei cittadini.
figura 1.16.2 ruolo dell'avvocato nell'articolo per finalit e per
testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0

Corriere della La Repubblica Il Sole 24 ore


Sera

Espresso

Panorama

Autonomia professionale

Interesse per il guadagno economico

Senso della giustizia

Risultato ad ogni costo

Garanzia dei cittadini

Assistenza ai deboli

Disinteresse per il guadagno economico

Altro

95

figura 1.17.2 giudizio sull'avvocato nell'articolo per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere
della Sera

La
Repubblica

Il Sole 24
ore

Negativo nei confronti dellavvocato

Espresso

Panorama

Positivo nei conf ronti dellavvocato

Acritico nei conf ronti dellavvocato

In conclusione il giudizio espresso negli articoli presenti nel Corriere della sera per
lo pi neutrale, ossia acritico nei confronti delloperato degli avvocati nel 64% dei casi,
mentre chiaramente negativo nel 19% e positivo nel 17%.
Prevale lastensione ad esprimere un giudizio di merito, sia nei riguardi di importanti
studi associati, sia verso singoli avvocati pi famosi di altri. E un opzione che induce a
diverse riflessioni sullimmagine degli avvocati definita da una delle testate nazionali
pi vendute in Italia, la quale preferisce neutrali citazioni, piuttosto che esprimere
giudizi.

96

LA REPUBBLICA

1. Dato Anagrafico
Direttore: Ezio Mauro
Fondatore: Eugenio Scalfari
Anno di fondazione: 1976
Tiratura: 660.000 copie
Pagine medie: 60/70
Editore: Gruppo LEspresso
Tematiche66:
Politica interna: 10%
Politica estera: 6%
Cronaca: 12%
Cultura: 5%
Economia, finanza, impresa: 10%
Inchiesta: 6%
Dossier: 5%
Lettere, commenti: 3%
Cronaca locale: 37%
Spettacoli/sport: 15%
Inserti:6%
Agenda Setting67:
Politica interna: 8 9, 12 15
Politica estera: . 6 7, 18 - 19
Cronaca: 10 11, 17- 25
Cultura: 45-47
Economia, finanza, impresa: 2- 4, 26 - 33
Inchiesta/Dossier: 37 - 43
Lettere, commenti: 34 - 35
Cronaca locale: 44-50
Spettacoli/sport: 51-61
Inserti: R2

66

I risultati espressi in percentuale derivano da una media ponderata di tutti i numeri dei quotidiani
esaminati.
67
La distribuzione quantitativa degli articoli qui proposta in relazione allimportanza delle diverse
tematiche che emerge dalle pagine del quotidiano, in ordine crescente.

97

2. Presenza/assenza degli avvocati


Per quanto attiene ai dati emersi dallanalisi del quotidiano La Repubblica si evince
che nella maggior parte dei casi lavvocato non appare frequentemente nei titoli della
testata, nell83%, mentre la sua presenza registrata solo nel 17% dei casi.

figura 1.4.2 riferimento al'avvocato per testata

100,00
80,00
60,00
40,00
20,00
0,00
Corriere della
La
Il Sole 24 ore
Sera
Repubblica

Si

Espresso

Panorama

No

Appare evidente poi che gli avvocati citati gi nel titolo, rivestono sempre un ruolo di
protagonisti. Tuttavia questa non pu essere considerata una tendenza coerente poich
molto spesso lavvocato risulta protagonista dellarticolo, ma non appare affatto nei
titoli corrispondenti. E infatti i dati sembrano confermare tale paradosso: lavvocato
riveste un ruolo di protagonista nel 20% dei casi, superando dunque di 3 punti
percentuali la presenza del professionista nei titoli degli articoli.
Il ruolo di personaggio secondario invece registrato nell80% dei servizi presi in
esame.

98

figura 1.11.2 posizione dell'avvocato nell'articolo per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere della La Repubblica Il Sole 24 ore
Sera
Protagonista

Espresso

Panorama

Personaggio secondario

3. Chi sono
I legali di cui si parla nella testata analizzata sono per la maggior parte singoli uomini
(70%), seguono poi i grandi studi associati (16%) e infine le donne (14%).
Sembra quindi che la professione dellavvocato sia ancora unattivit lavorativa
prevalentemente maschile.
La presenza irrisoria delle donne negli articoli di La Repubblica pu avere una
triplice lettura. Da un lato potrebbe confermare lidea stereotipica sulla scarsa presenza
del genere femminile allinterno della professione, dallaltro definisce il tipo di
attenzione che le testate giornalistiche dedicano allimmagine della donna avvocato. La
lettura del dato in questione rivela le sue implicazioni sociologiche nelle quali si registra
nei diversi luoghi del potere e della sua gestione pi lascesa maschile rispetto a quella
femminile.
Non sempre esplicito il genere dellavvocato nominato negli articoli, quando non
scritto il nome ci si trova di fronte ad espressioni neutre e sfuggenti, tra le quali la pi
frequente : il legale.

99

figura 1.5.2 genere avvocato per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere della
La
Il Sole 24 ore
Sera
Repubblica
Uomo

Espresso

Gruppo/studio associato

Panorama

Donna

4. Da dove vengono
Negli articoli analizzati si nota che grande rilevanza viene attribuita ai professionisti
italiani, essi compaiono nel 94 % dei casi. Il dato si riduce notevolmente quando si tratta
di professionisti provenienti da uno stato estero (il 6%).
figura 1.7.2 provenienza geografica avvocato per testata

100,00
80,00
60,00
40,00
20,00
0,00
Corriere della
La
Sera
Repubblica

Espresso

Italia

Panorama

Il Sole 24 ore

Estero

100

5. Il contesto
Il quotidiano tratta lavvocato prevalentemente in un contesto di cronaca (27%),
cronaca nera (23%) e politica interna (17%).
Se, da un lato si pu facilmente notare la coerenza dei dati riferiti alla cronaca e alla
cronaca nera, che attestano inequivocabilmente la presenza del legale in materia di
diritto penale, dallaltro significativo il dato relativo ai legali in politica interna. Ci
dovuto al crescente contatto dei professionisti del diritto in questioni di politica interna
al nostro Paese. Essi molto spesso appaiono sia come politici, sia come difensori di
politici indagati. Tuttavia nellanalisi del contenuto sono stati presi in considerazione
solo questultimi.
Discreto appare il dato riferito ai reati economici e mafiosi (14%), seguito da reati
legati al lavoro(4,5) e allo sport (4,5%). Sono invece poco presenti in contesti di cultura,
politica estera e religioni ( rispettivamente il 2%), e solo l1% degli articoli li riconduce
a questioni attinenti alla professione.
Infine la presenza dellavvocato del tutto assente in argomenti riguardanti il mondo
dello spettacolo.
La tendenza qui registrata riguarda lanalisi del contenuto condotta sul quotidiano La
Repubblica. Il fatto che la professione dei legali appaia principalmente in contesti di
cronaca, cronaca nera e politica interna, evidenzia la convinzione che tali notizie
cattureranno di pi linteresse dellopinione pubblica, e siano sufficientemente
descrittive dellattuale realt politica e sociale del Paese.
Daltro canto ci dimostra un marcato coinvolgimento della professione in fatti
riguardanti la vita sociale e politica del Paese, sino al punto di legare strettamente
limmagine dellavvocato a quello del politico di riferimento, con il risultato di
connotare politicamente la professione legale, la quale finisce per perdere la sua
vocazione si sostegno alla giustizia e alla garanzia.
figura 1.8.2 contesto a cui si riferisce l'articolo per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere della
Sera

Espresso

Il Sole 24 ore

La
Repubblica

Panorama

Cronaca nera

Cronaca

Politica interna

Politica

Professioni

Cronaca sportiva

Diritti umani

Cultura

Politica estera

Religioni

Spettacolo

Altro

101

6. Le tematiche
A conferma dei dati fin qui analizzati, si pu notare come il quotidiano presti
attenzione alla figura dellavvocato quando esso si trova ad operare prevalentemente
nellambito di omicidi (13%), reati finanziari (10%), associazione a delinquere (9%),
danni allambiente e al territorio (7%).
La Repubblica sembra occuparsi meno di questioni legate al diritto del lavoro, alle
violenze sui minori, alla salute, a danni esistenziali, alle aggressioni (rispettivamente il
3%). Rari sono gli articoli in cui compaiono gli avvocati in presenza di conflitti
famigliari, di sport, di contraffazione (rispettivamente il 2%). Un esiguo 1% poi si
occupa di temi legati a violenze sessuali, discriminazione, integrazione sociale, truffa,
politica estera e durata dei processi.
Nei restanti casi (28%) la professione dellavvocato compare per lo pi in temi legati
alla corruzione (21%), alle intercettazioni (12%), ai partiti politici, allo spaccio, alla
violazione della privacy, allaborto, allaggiotaggio e turbativa dasta, alla droga, alle
elezioni politiche, alleutanasia, al genocidio, alla legittima difesa, alle morti sul lavoro,
al sequestro di persona, alla sicurezza e ai servizi segreti (4%).
Ancora una volta i fatti di cronaca sembrano ricoprire una buona porzione
dellinformazione coperta dalla testata.

figura 1.10.2 tema a cui si riferisce l'articolo per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere della
Sera

Espresso

Il Sole 24 ore

La
Repubblica

Panorama

Cronaca nera

Cronaca

Politica interna

Politica

Professioni

Cronaca sportiva

Diritti umani

Cultura

Politica estera

Religioni

Spettacolo

Altro

7. Ambiti giuridici
Lambito del diritto penale sembra essere di gran lunga il pi presente, con il 66%.
Esso ricorre trasversalmente i reati di omicidio, violenze, abusi, aggressioni,
responsabilit mediche. E dunque sotto questo macro tema rientrano anche tutti gli altri,
come famiglia, sport, ecc .

102

Segue il diritto ambientale con il 10%, civile (8%), internazionale e canonico (4%) e
infine troviamo diritto costituzionale, del lavoro e commerciale solo nel 2% dei casi
analizzati.
Raramente il quotidiano specifica a quale ambito giuridico faccia riferimento il caso
trattato dallavvocato citato, molto spesso si fatto ricorso a deduzioni da parte del
gruppo di ricerca.

8. I ruoli e gli status


8.1 Il ruolo
Proprio come la comune opinione afferma, anche ne La Repubblica la professione
dellavvocato appare prevalentemente in relazione al ruolo di difesa della persona
indagata (57%). Tale tendenza sicuramente coerente con il diritto di difesa che la
Costituzione Italiana dichiara e che gi dalla Grecia, dal diritto romano e dai testi
letterari fu costruita come etica del conflitto tra interessi divergenti.
Altrettanto significativo sembra essere il dato relativo al ruolo dellavvocato come
accusa in processi penali e civili: nel 30% dei casi prevale limmagine di un legale che
lavora e si afferma nella societ per garantire la giustizia.
Infine nel 2% degli articoli egli riveste il ruolo di consulente, e nell1% di
compositore di conflitti.

8.2 Le caratteristiche del ruolo


Gli avvocati sembrano per lo pi i difensori dei diritti (46%), dato estremamente
coerente con quanto affermato precedentemente.
Nel 15% degli articoli egli invece occupato nella funzione di essere un sostegno e/o
un consigliere, oppure un mediatore con lo Stato.
Nel 7% dei casi risulta essere un consulente, soprattutto in relazione a questioni
politiche o finanziarie in cui molto spesso gli avvocati vengono interpellati per evitare
coinvolgimenti giuridici dei loro assistiti.

103

figura 1.12.2 indicazione caratteristiche per ruolo dell'avvocato


nell'articolo per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Co

rrie
re d

La
R
ella

Se
ra

epu
bbli
c

Il S
ole
2
a

4o

re

Esp
r es
so

Pan

ora
m

Consulente

Difensore dei diritti

Sostegno/consiglio

Mediatore con lo stato

Mediatore di conflitti"

Gratuito patrocinio

Altro

8.3 La percezione dello status


I dati confermano la tendenza generale, per cui il 52% degli avvocati risulta essere
percepito come garante delle regole, sia per tutelare i diritti di assistenza, sia per
controllare e garantire una corretta condotta del caso.
Il 36% viene invece considerato persona di fiducia. Questa espressione ha una doppio
significato. Da una parte infatti in questo caso lavvocato stato inteso come un
professionista rassicurante lungo il corso di processi gi avviati: un fedele difensore
dellindagato. Daltra parte essa stata considerata come espressione rivolta a definire
quel protezionismo assiduo rivolto a garantire limmunit dellassistito, qualunque sia la
sua condizione giuridica, indagato o meno.
Nel 4% dei casi, infine, il legale apparso come azzeccagarbugli, espressione
impiegata per descrivere atteggiamenti superficiali e spesso tendenti allo scontro con le
altre parti o addirittura con la magistratura.

104

figura 1.13.2 caratteristiche dell'avvocato nell'articolo per


status e per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Co
rri

ere

La
dell

aS
era

Azzecca-garbugli

Re
pu

Il S
o
bbli
ca

le 2

E sp
4o

re

Garante delle regole

res
so

Pan
ora
ma

Persona di fiducia

Altro

9. I valori
Lastuzia appare essere tra tutti il valore pi rappresentativo degli avvocati citati negli
articoli del La Repubblica (14%). Ad essa seguono: la sensibilit(12%), la capacit
(11%) e lautonomia (10%).
Tra i valori pi negativi emergono la conflittualit con la magistratura (10%) e la
tensione costante al raggiungimento di un guadagno il pi possibile cospicuo ed
immediato (7%).
Tuttavia gli avvocati appaiono competenti nel 5% dei casi, credibili (4%), disponibili
e altruisti (4%). Tra i dati di minore rilevanza troviamo infine lonest, che emerge con
solo il 2%, il presenzialismo, il raggiungimento ad ogni costo del successo e della
notoriet, linteresse e infine la dedizione (rispettivamente all1%).
Ricordiamo che questi giudizi emergono palesemente dagli articoli e che quindi
riflettono lopinione del singolo giornalista e/o delle scelte redazionali attuate dal
quotidiano.

10. La vocazione
Il 30% degli avvocati viene descritto come quella categoria professionale che mira a
preservare la propria autonomia. Il 22% degli articoli mostra poi che ad animare la
competitivit del professionista ci sia la costante tensione al raggiungimento dei risultati
ad ogni costo, seguito dalla convinzione di garantire i diritti del cittadino (15%),
dallinteresse per il guadagno economico (13%), e dal senso della giustizia (12%).
Infine solo nel 5% dei casi la vocazione rilevata riguardava lassistenza ai deboli.

105

figura 1.16.2 ruolo dell'avvocato nell'articolo per finalit e per testata

100,0

50,0

0,0
Corriere
La
Il Sole 24
della Sera Repubblica
ore

Espresso Panorama

Autonomia professionale

Interesse per il guadagno economico

Senso della giustizia

Risultato ad ogni costo

Garanzia dei cittadini

Assistenza ai deboli

Disinteresse per il guadagno economico

Altro

Anche La Repubblica esprime un giudizio acritico nei riguardi delloperato degli


avvocati nel 47% dei casi, positivo nel 42% e negativo solo per l11%.
figura 1.17.2 giudizio sull'avvocato nell'articolo per testata

100,0
90,0
80,0
70,0
60,0
50,0
40,0
30,0
20,0
10,0
0,0
Corriere
La
Il Sole 24
della Sera Repubblica
ore
Negativo nei confronti dellavvocato

Espresso

Panorama

Positivo nei confronti dellavvocato

Acritico nei confronti dellavvocato

106

IL SOLE 24 ORE

1. Dato Anagrafico
Direttore: Ferruccio de Bortoli
Fondatore: Il Sole e 24ore
Anno di fondazione: 1965
Tiratura: 335.000 copie
Pagine medie: 36
Editore: Gruppo ed. IlSole24Ore
Tematiche68:
Politica interna: 12%
Politica estera: 13%
Cronaca: Cultura: Economia, finanza, impresa: 48%
Inchiesta: 9%
Dossier: 3%
Lettere, commenti: 2%
Cronaca locale: Spettacoli/sport: Inserti: 13%
Agenda Setting69:
Politica interna: da pag 21 a 22
Politica estera: da pag 10 a 13
Cronaca: Cultura: Economia, finanza, impresa: da pag 1 a 7
Inchiesta: da pag. 15 a 21
Dossier: da pag 8 a 9
Lettere, commenti: pag 14
Cronaca locale: Spettacoli/sport: Inserti: da pag. 23 a 26

68

I risultati espressi in percentuale derivano da una media ponderata di tutti i numeri dei quotidiani
esaminati.
69
La distribuzione quantitativa degli articoli qui proposta in relazione allimportanza delle diverse
tematiche che emerge dalle pagine del quotidiano, in ordine crescente.

107

2. Presenza/assenza degli avvocati nel titolo


Il Sole24Ore il quotidiano con una frequenza minore di articoli riguardanti il ruolo
degli avvocati, il 13% sul totale delle testate esaminate.
La sua agenda si caratterizza, per vocazione storica, allapprofondimento della
finanza, delleconomia, delle imprese, assumendo il ruolo di testata istituzionale per
divulgare informazioni aggiornate sulla giurisdizione e sulle sentenze della Corte di
Cassazione, a volte anche con riguardo agli avvocati.
Dunque solo il 24% degli articoli esaminati ha un diretto riferimento agli avvocati gi
nel titolo, mentre il 76,19% non cita nella titolazione il coinvolgimento di un avvocato
nella vicenda narrata.
Nel 30% dei casi lavvocato viene considerato protagonista dellaccaduto, mentre nel
70% risulta essere un personaggio secondario alla vicenda.
figura 1.4.2 riferimento all'avvocato per testata

100,00
80,00
60,00
40,00
20,00
0,00
Corriere della
Sera

La
Repubblica

Il Sole 24 ore

Si

Espresso

Panorama

No

figura 1.11.2 posizione dell'avvocato nell'articolo per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere della La Repubblica Il Sole 24 ore
Sera
Protagonista

Espresso

Panorama

Personaggio secondario

108

3. Chi sono
Anche nel Il Sole 24 Ore troviamo la sovrarappresentazione del genere maschile, con
un dato che supera le percentuali delle altre testate: il 92%. Solo l8% del genere
femminile citato nel ruolo di avvocatessa. Nessun avvocato viene nominato accanto ad
un grande studio associato di riferimento.
Il dato si spiega soprattutto in relazione al fatto che questo quotidiano quello pi
specializzato negli ambiti delleconomia, della finanza e dellimpresa, luoghi ancora
chiusi al genere femminile, secondo la logica del soffitto di cristallo che relega le donne
a ruoli e ambiti diversi da quelli tipicamente maschili. cos che questa logica del
gatekeeping si riflette a specchio anche nelle scelte di specializzazione delle donne
avvocate e dunque di selezione nellambito del diritto e di un futuro empowerment.

figura 1.5.2 genere avvocato per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere della
Sera

La
Repubblica
Uomo

Il Sole 24 ore

Espresso

Gruppo/studio associato

Panorama

Donna

4. Da dove vengono
Si vedr pi avanti quanto Il Sole 24 Ore sia pi attento a questioni internazionali,
piuttosto che a quelle nazionali. Questa politica redazionale resa evidente dalla
presenza di articoli che chiamano in causa pi avvocati di paesi esteri, il 22%, che quelli
italiani, con il 4%.
Non sempre stato possibile desumere la provenienza geografica dellavvocato, solo
nel caso in cui il contesto e la sua nazionalit erano chiaramente espressi si
provveduto alla loro registrazione nelle schede di analisi.

109

figura 1.7.2 provenienza geografica avvocato per testata

100,00
80,00
60,00
40,00
20,00
0,00
Corriere della La Repubblica
Sera

Espresso

Italia

Panorama

Il Sole 24 ore

Estero

5. Il contesto
Nel 26% dei casi rilevati non stato possibile ricondurre lambito di pertinenza
dellavvocato, questo perch Il Sole 24 Ore tratta del ruolo dellavvocato soprattutto
negli inserti e dossier, mentre la scheda prevedeva ambiti condivisi con altre testate, in
modo di rendere omogenei i dati.
figura 1.8.2 contesto a cui si riferisce l'articolo per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere
della Sera

Espresso

Il Sole 24 ore

La
Repubblica

Panorama

Cronaca nera

Cronaca

Politica interna

Politica

Professioni

Cronaca sportiva

Diritti umani

Cultura

Politica estera

Religioni

Spettacolo

Altro

Dunque nel 19% dei casi la presenza dellavvocato legata a settori di cronaca
generalista, nel 17% alle professioni, nel 12% alla cronaca sportiva, nel 9% alla cronaca
nera.

110

6. Le tematiche
I temi pi ricorrenti sono reati finanziari e questioni sportive, rispettivamente al 7%,
seguono: gli omicidi, i problemi ambientali e le questioni della politica interna,
(rispettivamente al 5%).
Alla voce Altro troviamo dati qualitativi che approfondiscono il taglio della testata:
nel 40% dei casi gli avvocati sono parte in causa per questioni dellimprenditoria, di
crac finanziari, e intercettazioni (5%).
Minore attenzione data alle aggressioni e ai reati esistenziali (3%), alla famiglia,
alla durata dei processi e alla contraffazione (2%).
figura 1.9 - tipologia degli articoli
14,6%

42,5%

16,9%

11,0%
15,0%

Omicidio

Reati finanziari

Famiglia

politica

altro

7. Gli ambiti giuridici


Il diritto penale torna anche nel Sole24Ore come protagonista tra gli ambiti giuridici
pi rappresentati: il 31%. Seguono avvocati specializzati in diritto amministrativo il
15%, in diritto internazionale il 10%, e in diritto societario l8%.

111

figura 1.22 - tipologia diritto esercitato


2,8%
3,8%
4,2%

9,4%

2,8%

50,2%

5,2%
5,6%
7,5%
8,4%

Diritto Penale
Diritto Ambientale
Diritto Civile
altro

Diritto Di Famiglia
Diritto Amministrativo
Diritto Del Lavoro

Diritto Societario
Diritto Commerciale
Diritto Internazionale

8. I ruoli e gli status


8.1 Il ruolo
Il Sole 24 Ore conferma la preponderanza del ruolo degli avvocati in difesa degli altri
con il 34%, segue la consulenza con il 24% e laccusa nel processo civile e penale nel
10%.
Nel 28% dei casi non stato possibile rintracciare un ruolo esplicito per la mancanza
reale della sua caratterizzazione. Questo dato coincide con la necessit di molti
giornalisti di non esprimere giudizi sulloperato degli avvocati citati, e dunque ben si
lega allitem con percentuali alte di acriticit nei confronti delloperato dellavvocato
pi o meno protagonista di una vicenda.
figura 1.14.1 ruolo dell'avvocato nell'articolo

15,4

21,0
3,7

11,4
48,5

Accusa/
parte civile

Compositore
di conflitti

Consulenza

Difesa

Altro

112

8.2 Le caratteristiche del ruolo


Torna anche nella definizione delle caratteristiche pi specifiche del ruolo
dellavvocato lintenzione di non definirle, perch nel 39% dei casi esse sono assenti.
Viene definito difensore dei diritti nel 29% dei casi e consulente nel 26% degli articoli.
mediatore con lo Stato e mediatore di conflitti nel 3% dei casi.
figura 1.12.2 indicazione caratteristiche per ruolo
dell'avvocato nell'articolo per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Co
rrie

re d
e lla

La
Re
pu
Se
ra

Consulente
Mediatore con lo stato
Altro

Il S
bbl
ic

ole
24
o

Esp
r
re

Difensore dei diritti


Mediatore di conflitti"

ess
o

Pa

nor
a

ma

Sostegno/consiglio
Gratuito patrocinio

8.3 La percezione dello status


Anche le caratteristiche dellavvocato in relazione al suo status confermano
lorientamento della testata a definire lavvocato una persona di fiducia nel 46% dei
casi, nel 23% come garante delle regole.
Nell8% degli articoli invece egli viene considerato un azzeccagarbugli e nel 23% il
giornalista si astenuto nel descrivere caratteristiche inerenti allo status.
Evidentemente torna la necessit di un giudizio neutrale, ma anche la denuncia di casi
di mala-giustizIa e di superficialit o addirittura di malafede da parte degli avvocati.
per schiacciante il dato che definisce sia il suo ruolo che il suo status in onore
della vocazione di difensore della parte pi debole della societ e del diritto/dovere di
difesa verso qualsiasi accusato in un percorso di indagini a suo carico.

113

figura 1.13.2 caratteristiche dell'avvocato nell'articolo per


status e per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Co

rri e
re

La
R
dell

aS

era

Azzecca-garbugli

epu
bbli
c

Il S
a

ole
2

4o

Esp
re
re

Garante delle regole

sso

Pa
no

Persona di fiducia

ram

Altro

9. I valori
La capacit degli avvocati la qualit pi ricorrente negli articoli esaminati: nel 37%
dei casi.
Alla capacit seguono lastuzia, il guadagno, il potere, lesperienza, la credibilit
(rispettivamente con il 6%) .
Solo nel 5% dei casi emerge lideale dellonest e della lealt.
Nell8% non stato espresso un giudizio sui valori rappresentati dagli avvocati.
figura 1.15 - caratteristiche della funzione dell'avvocato
15,9%

23,1%

10,8%

3,6%
3,6%
3,9%

9,0%
4,2%
5,1%

6,0%

Capacit
Astuzia
Guadagno
Esperienza
Conflittualit con la magistratura
Opportunismo

7,2%

7,5%

Sensibilit
Autonomia/indipendenza
Potere
Dedizione
Interesse
alro

114

10. La vocazione
Il senso della giustizia caratterizza la vocazione dellavvocato descritto da Il Sole 24
Ore: nel 36% dei casi.
Segue assai vicino linteresse per il guadagno economico: con il 21%.
Nel 18% degli articoli emerge la sua intenzione di raggiungere un risultato ad ogni
costo e dunque viene messa a nudo la spregiudicatezza dellavvocato.
Solo nel 14% degli articoli emerge la vocazione unita allessere un garante per il
cittadino.
figura 1.16.2 ruolo dell'avvocato nell'articolo per finalit e per
testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere della La Repubblica Il Sole 24 ore
Sera

Espresso

Panorama

Autonomia professionale

Interesse per il guadagno economico

Senso della giustizia

Risultato ad ogni costo

Garanzia dei cittadini

Assistenza ai deboli

Disinteresse per il guadagno economico

Altro

Alla domanda riguardante il giudizio espresso direttamente nei confronti


dellavvocato e che chiude la scheda di analisi della ricerca sullimmagine degli
avvocati nella stampa, il 31% rilascia un giudizio acritico/neutro sul loro operato,
mentre il 40% esprime un giudizio positivo e il 29% negativo.
I dati finali confermano landamento generale della testata, e rivelano una maggiore
stima nei confronti degli avvocati da parte del quotidiano preso qui in esame rispetto
invece al Corriere della Sera ed a La Repubblica.
Questo gap tra i tre quotidiani si pu spiegare proprio in relazione ad un alto
riconoscimento di capacit e professionalit in un ambito cos specifico quale quello
delleconomia, della finanza e dellimpresa.

115

figura 1.17.2 giudizio sull'avvocato nell'articolo per testata

100,0
90,0
80,0
70,0
60,0
50,0
40,0
30,0
20,0
10,0
0,0
Corriere della
Sera

La Repubblica

Il Sole 24 ore

Negativo nei confronti dellavvocato

Espresso

Panorama

Positivo nei confronti dellavvocato

Acritico nei confronti dellavvocato

116

LESPRESSO

1. Dato Anagrafico
Direttore: Daniela Hamaui
Fondatore: Adriano Olivetti
Anno di fondazione: 1955
Tiratura: 400.000 copie
Pagine medie: 210/220
Editore: Gruppo LEspresso
Tematiche70:
Politica interna: 19%
Politica estera: 3%
Cronaca: 0%
Cultura: 13%
Economia, finanza, impresa: 11%
Inchiesta/Dossier: 6%
Lettere, commenti: 4%
Cronaca locale: 0%
Spettacoli/sport: 0%
Inserti:0%
Agenda Setting71:
Politica interna: 38 49 , 60 86
Politica estera: . 96 121
Cronaca: 168 175
Cultura: 122-151
Economia, finanza, impresa: 50- 59 , 152 - 167
Inchiesta/Dossier: 110 - 119
Lettere, commenti: 11 13, 15-27, 18-20, 22-24, 49, 161, 205, 210
Cronaca locale: 0
Spettacoli/sport: 0
Inserti:0

I risultati espressi in percentuale derivano da una media ponderata di tutti i numeri dei
quotidiani esaminati.
2
La distribuzione quantitativa degli articoli qui proposta in relazione allimportanza delle
diverse tematiche che emerge dalle pagine del quotidiano, in ordine crescente.

117

figura 1.1- quota articoli per giornale

6,3%

9,9%

40,7%

13,9%

29,1%

Corriere della Sera

La Repubblica

Il Sole 24 ore

Espresso

2. Presenza/assenza degli avvocati


Nel 10% degli articoli del LEspresso possibile leggere un diretto riferimento alla
parola Avvocato. La percentuale assai pi bassa rispetto ai quotidiani, per evidenti
ragioni inerenti alla periodicit del settimanale rispetto al quotidiano.
Nella maggior parte dei casi il riferimento al professionista non esplicitamente
presente nei titoli (93%), la sua presenza la si registra solo nel 7% dei casi.
figura 1.4.2 riferimento al'avvocato per testata

100,00
80,00
60,00
40,00
20,00
0,00
Corriere
della Sera

Il Sole 24
ore
Si

Panorama

No

In coerenza con il titolo di ogni articolo, esso narra dellazione di un avvocato nel
ruolo di protagonista. Ma questa coerenza viene meno nei casi in cui larticolo, pur non
citando nel titolo lavvocato, ne narra comunque in forma di protagonista dellevento
riportato.
E infatti i dati sembrano confermare questa sperequazione: lavvocato riveste un
ruolo di protagonista nel 27% dei casi, superando dunque di 20 punti percentuali la
presenza del professionista nei titoli degli articoli.
Il ruolo di personaggio secondario si registra nel 73% dei casi e tratta il ruolo dei
legali soprattutto in servizi di approfondimenti tematici (80%) o in articoli di cronaca e
inchiesta (10%).

118

figura 1.11.2 posizione dell'avvocato nell'articolo per


testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere
della Sera
Protagonista

Il Sole 24
ore

Panorama

Personaggio secondario

3. Chi sono
Anche nel caso del LEspresso gli avvocati di cui si tratta sono in prevalenza maschi
e singoli professionisti (48%), ai quali seguono i grandi studi associati (35%) e infine le
donne (17%).
Nel caso di questo settimanale per identificare il genere dellavvocato stato
sufficiente considerare il nome di persona, ove presente, o laggettivo rivolto alla
definizione generica di legale.
figura 1.5.2 genere avvocato per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere
della Sera
Uomo

Il Sole 24
ore
Gruppo/studio associato

Panorama

Donna

4. Da dove vengono
Nella maggioranza dei casi, il 93%, il settimanale tratta di avvocati italiani, il restante
7% di stranieri.

119

figura 1.7 .2 provenienza geogra fica a vvocato per tes tata

100,00
80,00
60,00
40,00
20,00
0,00
Corriere
della Sera

Esp resso

Italia

Il Sole 24
ore

Este ro

5. Il contesto
Gli avvocati sono pi presenti in questioni di cronaca (27%), di politica (20%) e di
cronaca nera (10%). Questi dati attestano linequivocabile presenza del legale in materia
di diritto penale, ma anche la sua significativit nel dibattito o nei conflitti politici.
Il fatto che la presenza degli avvocati ricorra con pi frequenza in relazione a reati
economici e mafiosi (17%) da imputare alla vocazione giornalistica delle inchieste
tipiche dei settimanali.
Infine troviamo reati legati alla politica interna, alle professioni, ai diritti umani e alla
cultura e al lavoro (rispettivamente il 7%), mentre sono del tutto assenti in conflitti
relativi a questioni religiose, sportive, e del mondo dello spettacolo.
figura 1.8.2 contesto a cui si riferisce l'articolo per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere
della Sera

Espresso

Il Sole 24
ore

La
Repubblica

Panorama

Cronaca nera

Cronaca

Politica interna

Politica

Professioni

Cronaca sportiva

Diritti umani

Cultura

Politica estera

Religioni

Spettacolo

Altro

120

6. Le tematiche
E utile notare come il quotidiano presti attenzione alla figura dellavvocato quando
esso si trova ad operare prevalentemente nellambito di reati finanziari, nel 13% dei
casi.
I dati riconducibili ad un ambito di cronaca sono suddivisi in pi tematiche: i reati
familiari, o legati ad associazioni a delinquere (rispettivamente il 7% ), omicidi (3%).
Uno spazio a parte dedicato ai processi giudiziari per le morti bianche sul lavoro, il
17%, e per i reati ambientali (7%).
La politica interna coinvolge gli avvocati nel 10% dei casi, e quella estera nel 3%.
Negli altri articoli la professione dellavvocato compare per lo pi in temi legati al
terrorismo (20%), alla corruzione, allimmigrazione, allo spaccio, allaborto,
allevasione fiscale, alla durata dei processi e alla deportazione, e infine alle tangenti
(10%).
figura 1.10.2 tem a a cui si riferisce l'articolo per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere
della Sera

Il Sole 24
ore

Panorama

Cronaca nera

Cronaca

Politica interna

Politica

Professioni

Cronaca sportiva

Diritti umani

Cultura

Politica estera

Religioni

Spettacolo

Altro

7. Ambiti giuridici
Nel campo danalisi riservato agli ambiti giuridici possibile notare come le
tematiche trattate dalla testata ricadano sotto due macroaree giuridiche. La prima
concentra l83% degli articoli nellambito del diritto penale, nel quale rientrano tutti i
fatti di cronaca, i reati finanziari, i fatti legati ad associazioni a delinquere.
La seconda macroarea, ben pi esigua della prima, raccoglie nellambito del diritto
del lavoro il restante 17%. In questo settore ricadono i fatti legati alla morte sul lavoro,
ai diritti dei lavoratori, fino ad estendersi alle riforme e agli attori coinvolti.
Accanto allambito giuridico penale, pi facilmente riconducibile a fatti di cronaca, si
affianca il diritto del lavoro, che nel caso del LEspresso pi frequente rispetto alle
altre testate. Il dato in ogni caso conferma la linea politica del settimanale, sempre molto
attento ai temi delle politiche sociali.

121

figura 1.10.2 tema a cui si riferisce l'articolo per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere
della Sera

Il Sole 24
ore

Panorama

Cronaca nera

Cronaca

Politica interna

Politica

Professioni

Cronaca sportiva

Diritti umani

Cultura

Politica estera

Religioni

Spettacolo

Altro

8. I ruoli e gli status


8.1 Il ruolo
Anche LEspresso definisce il ruolo dellavvocato nella sua funzione primaria di
difensore di un indagato (61%).
Altrettanto significativo il dato relativo al ruolo dellavvocato come accusa in
processi penali e civili: nel 12% dei casi egli impegnato come garante della giustizia,
solo nel 4% riveste il ruolo di consulente.
C da notare, tuttavia, che nel 23% dei casi esaminati il ruolo dellavvocato non
esplicitamente definito dal giornalista e dunque il gruppo di ricerca non si spinto in
valutazioni soggettive.

8.2 Le caratteristiche del ruolo


Le caratteristiche del ruolo confermano che gli avvocati sono per lo pi difensori dei
diritti (30%).
Il 20% degli articoli esaminati descrive i legali come consiglieri e professionisti ai
quali rivolgersi per ricevere indicazioni competenti, mentre nel 17% dei casi sono
descritti come mediatori con lo stato e consulenti.

122

figura 1.12.2 indicazione caratteristiche per ruolo dell'avvocato


nell'articolo per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0

Co
rrie
re d
e lla

La
R
Se
ra

epu
bbl

ica

Il S
ole
2

4o
re

Esp
res

so

Pan
o ra

ma

Consulente

Difensore dei diritti

Sostegno/consiglio

Mediatore con lo stato

Mediatore di conflitti"

Gratuito patrocinio

Altro

8.3 La percezione dello status


La tavola 15 sulla percezione dello status dellavvocato in funzione dei suoi diversi
ruoli ci permette di chiarire ancora meglio quali siano le caratteristiche percepite dei
legali.
I dati mostrano la tendenza generale che delinea gli avvocati come persone di fiducia
(65%). Questa espressione ha una doppio significato. Da una parte infatti egli stato
inteso come figura rassicurante in caso di processi gi avviati, fedele protettore dei
diritti dellindagato. Daltra parte il tono degli articoli tende a denunciare un eccessivo
garantismo per limmunit dellassistito, soprattutto in ambito politico.
Nel 35% dei casi il legale apparso come garante delle regole, attribuzione che nelle
altre testate esaminate superava quella di persona di fiducia.

123

figura 1.13.2 caratteristiche dell'avvocato nell'articolo per


status e per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Co
rrie
re d
ella

La
Se
ra

Re
pub
bl

Azzecca-garbugli

Il S
ica

ole
2

4o

E sp
res
re

Garante delle regole

so

Pa
no r
am
a

Persona di fiducia

Altro

9. I valori
Gli avvocati sono per lo pi astuti (20%), ma nello stesso tempo capaci e fortemente
interessati (17%). La sensibilit emerge solo nel 23% degli articoli analizzati, insieme
ad una indiscussa bramosia di potere (13%).
Tra i valori pi negativi emergono la conflittualit con la magistratura (10%) e la
tensione costante al raggiungimento di un guadagno il pi possibile cospicuo ed
immediato (7%).
Tuttavia gli avvocati appaiono anche competenti (3%), dotati di esperienza (3%) ma
nello stesso tempo opportunisti (3%).
E bene sottolineare che questi sono i giudizi che traspaiono dagli articoli e che quindi
molto probabilmente riflettono lopinione del giornalista e non del ricercatore.

10. La vocazione
Nel 23% dei casi gli avvocati sembra mosso da un inequivocabile desiderio di
raggiungere risultati soddisfacenti ad ogni costo. Per il 19% ci che interessa invece
raggiungere al pi presto possibile una buona posizione economica. Tuttavia un discreto
15% ritiene fondamentale esercitare la propria professione in funzione dellassistenza ai
deboli, possibilmente in autonomia. Il senso della giustizia prevale, secondo il
settimanale, nel 12% degli articoli e solo nell8% dei casi definito come disinteressato
al guadagno economico e volto a garantire i diritti del cittadino.

124

figura 1.16.2 ruolo dell'avvocato nell'articolo per finalit e per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere della
La
Il Sole 24 ore
Sera
Repubblica

Espresso

Panorama

Autonomia professionale

Interesse per il guadagno economico

Senso della giustizia

Risultato ad ogni costo

Garanzia dei cittadini

Assistenza ai deboli

Disinteresse per il guadagno economico

Altro

Complessivamente il giudizio espresso dal settimanale nei riguardi delloperato degli


avvocati acritico in poco pi della met degli articoli analizzati (53%). Nel 40% dei
casi stato espresso un giudizio negativo e solo nel 7% positivo.
figura 1.17.2 giudizio sull'avvocato nell'articolo per testata

100,0
90,0
80,0
70,0
60,0
50,0
40,0
30,0
20,0
10,0
0,0
Corriere
La
Il Sole 24
della Sera Repubblica
ore
Negativo nei confronti dellavvocato

Espresso Panorama

Positivo nei confronti dellavvocato

Acritico nei confronti dellavvocato

125

PANORAMA

1. Dato Anagrafico
Direttore: Maurizio Belpietro
Fondatore: Nantas Salvalaggio
Anno di fondazione: 1962
Tiratura: 503.000 copie
Pagine medie: 250
Editore: Mondadori
Tematiche72:
Politica interna: 11%
Politica estera: 7%
Cronaca: 9%
Cultura: 14%
Economia, finanza, impresa: 12%
Inchiesta/Dossier: 0%
Lettere, commenti: 6%
Cronaca locale: 0%
Spettacoli/sport: 8%
Inserti:0%
Agenda Setting73:
Politica interna: 49 - 77
Politica estera: . 102 - 119
Cronaca: . 78-101
Cultura: 158 174/132 - 152
Economia, finanza, impresa: 24 - 44 / 120 - 131
Inchiesta/Dossier:
Lettere, commenti: 21 52 - 57 65 70 76 - 109 126 240 243 244 247
253 - 254
Cronaca locale: 0
Spettacoli/sport: 180-201
Inserti:0

72

I risultati espressi in percentuale derivano da una media ponderata di tutti i numeri dei
quotidiani esaminati.
73
La distribuzione quantitativa degli articoli qui proposta in relazione allimportanza delle
diverse tematiche che emerge dalle pagine del quotidiano, in ordine crescente.

126

2. Presenza/assenza degli avvocati


Il riferimento dellavvocato nel titolo degli articoli presi in esame considerato un
elemento importante del rilievo che si vuole attribuire al suo ruolo e alla sua figura. Nel
caso del settimanale Panorama la figura del legale compare solo nel 6% degli articoli
delle cinque testate complessivamente considerate.
Nella maggior parte dei casi il riferimento al professionista non esplicitamente
presente nei titoli (89%), la sua presenza la si registra solo nell 11% dei casi.
Anche in questo settimanale gli avvocati menzionati nel titolo rivestono sempre il
ruolo di protagonisti. Il 68% sono invece personaggi secondari.
figura 1.4.2 riferimento al'avvocato per testata

100,00
80,00
60,00
40,00
20,00
0,00
Corriere
della Sera

Il Sole 24
ore
Si

Panorama

No

figura 1.11.2 posizione dell'avvocato nell'articolo per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere
della Sera
Protagonista

Il Sole 24
ore

Panorama

Personaggio secondario

E stato poi notato che la presenza degli avvocati si concentra maggiormente nei
servizi giornalistici (84%), nelle inchieste (11%), e il restante 5% in articoli non
riconducibili a tipologie usuali, come, ad esempio, in recensioni di libri o in rapporti di
sentenze emesse dal tribunale.

127

3. Chi sono
Panorama conferma i dati sul genere gi apparsi nelle altre testate: gli avvocati sono
in prevalenza uomini singoli professionisti (47%), ai quali seguono i grandi studi
associati (35%) e infine il genere femminile (18%). E bene notare che la voce grandi
studi legali non ha una distinzione di genere e quindi pu includere entrambi i sessi.
figura 1.5.2 genere avvocato per testata
100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere
della Sera
Uomo

Il Sole 24
ore
Gruppo/studio associato

Panorama

Donna

4. Da dove vengono
Nel 93 % dei casi gli articoli di Panorama trattano di avvocati italiani, il restante 7%
da stati esteri.
Anche in questa testata grande rilevanza viene attribuita ai professionisti italiani, a
discapito dei loro colleghi stranieri.
figura 1.7.2 provenienza geografica avvocato per testata

100,00
80,00
60,00
40,00
20,00
0,00
Corriere
della Sera

Espresso

Italia

Il Sole 24
ore

Estero

128

5. Il contesto
Anche Panorama, come LEspresso e gli altri quotidiani tratta lavvocato
prevalentemente in un contesto di cronaca, di politica interna, di cultura (16%),
confermando la vocazione del settimanale per gli approfondimenti e le inchieste.
La cronaca nera, la politica estera e leconomia sono presenti rispettivamente al 10%.
Solo il 5% degli articoli cita lavvocato in un contesto di politica interna, di
professioni, di cronaca sportiva e di diritti umani.
Panorama per si distingue dalle altre testate per unattenzione pi frammentata su
diversi temi di attualit, ossia non ricorrono solo i grandi e pi conosciuti eventi della
cronaca, ma questioni anche minori.
figura 1.8.2 contesto a cui si riferisce l'articolo per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere
della Sera

Il Sole 24
ore

Panorama

Cronaca nera

Cronaca

Politica interna

Politica

Professioni

Cronaca sportiva

Diritti umani

Cultura

Politica estera

Religioni

Spettacolo

Altro

6. Le tematiche
Il 21% degli articoli di Panorama presentano lavvocato in questioni prevalentemente
legate alla famiglia. Spesso si tratta di reati consumati allinterno del nucleo familiare, e
per questo riconducibili ad ambiti di cronaca nera, oppure di separazioni e di conflitti
per laffidamento di minori. Seguono con l11% gli omicidi e la durata dei processi.
Infine gli avvocati sono chiamati in causa per problemi inerenti lambiente e il
territorio, tematiche legate al mondo del lavoro, come la disoccupazione, il rinnovo
contrattuale, la precariet, eventi legati ad illeciti sportivi, e infine reati finanziari, dato,
questultimo, costantemente presente in tulle le testate analizzate.

129

figura 1.10.2 tema a cui si riferisce l'articolo per testata


100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Corriere
della Sera

Il Sole 24
ore

Panorama

Cronaca nera

Cronaca

Politica interna

Politica

Professioni

Cronaca sportiva

Diritti umani

Cultura

Politica estera

Religioni

Spettacolo

Altro

7. Ambiti giuridici
Nellanalisi riservata agli ambiti giuridici possibile notare come le tematiche trattate
dalla testata ricadano sotto due macroaree giuridiche, con pochi punti di distanza luna
dallaltra. La prima, la pi consistente, vede concentrati il 60% degli articoli
nellambito del diritto di famiglia, confermando il dato gi emerso riguardo alle
tematiche famigliari.
La seconda macroarea, ben molto vicina alla prima, raccoglie nel diritto penale il
restante 17% dei servizi analizzati.
Accanto allambito giuridico penale, pi facilmente riconducibile a fatti di cronaca, si
impone la presenza del diritto di famiglia, che solo in questo settimanale appare con una
percentuale piuttosto discreta. Il dato in ogni caso conferma la linea politica della
testata, rivolta a raggiungere un vasto pubblico di lettori.

8. I ruoli e gli status


8.1 Il ruolo
Anche Panorama delinea la professione dellavvocato unita alla funzione di difesa
della persona indagata (61%).
Altrettanto significativo sembra essere il dato relativo al ruolo dellavvocato come
accusa in processi penali e civili: nel 23% dei casi troviamo la descrizione di un legale
che lavora e intende affermarsi per garantire giustizia, sia di un cittadino indagato, sia
come garante della legalit nel caso della parte offesa.
Nel 4% dei casi egli riveste il ruolo di consulente, mentre nell8% dei casi ha un ruolo
di compositore di conflitti. Nell8% degli articoli il ruolo dellavvocato non definibile,
la sua presenza narrata con ambiguit rispetto ad una funzione pubblica e istituzionale.

130

8.2 Le caratteristiche del ruolo


Gli avvocati sono per lo pi difensori dei diritti (61%), un dato coerente con quanto
rilevato finora. Il 17% degli articoli esaminati descrive il legale nel ruolo di consulente,
e nell11% degli articoli se ne parla nella delicata funzione di mediatore con lo Stato.
Altri ruoli diversi da quelli stabiliti sono stati rintracciati nel 6% dei casi.

figura 1.12.2 indicazione caratteristiche per ruolo dell'avvocato


nell'articolo per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0

Co
rrie
re d
e lla

La
Re
p ub
Se
ra

blic
a

Il S
ole
2

4o
re

Esp
r

ess
o

Pa
nor
am
a

Consulente

Difensore dei diritti

Sostegno/consiglio

Mediatore con lo stato

Mediatore di conflitti"

Gratuito patrocinio

Altro

8.3 La percezione dello status


La tavola 15 sulla percezione dello status dellavvocato in funzione dei suoi diversi
ruoli ci permette di chiarire ancora meglio quali siano le caratteristiche descritte dai
giornalisti della testata.
I dati mostrano la tendenza generale che vede i professionisti come garanti delle
regole (62%). Nel 38% pei casi il legale apparso come persona di fiducia. Espressione
adottata per il suo duplice significato. Da una parte infatti il legale che possiede tale
attribuzione stato inteso come figura rassicurante, in caso di processi gi avviati,
daltra parte lespressione pu essere anche considerata come definizione di quel
garantismo per limmunit dellassistito, qualunque sia la sua condizione giuridica.
Tale status stato spesso riscontrato in presenza di reati finanziari da parte di
protagonisti della politica interna, attribuzione che nelle altre testate esaminate superava
quella di persona di fiducia.

131

figura 1.13.2 caratteristiche dell'avvocato nell'articolo per


status e per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0
Co
rrie
re d
ella

La
R
Ser
a

Azzecca-garbugli

epu
bbl
ic a

Il S
ole
24
ore

Garante delle regole

Esp
res

so

Pa
nor
am
a

Persona di fiducia

Altro

9. I valori
Gli avvocati apparsi negli articoli del settimanale Panorama sembrano essere
prevalentemente capaci, sensibili e competitivi (rispettivamente il 14%).
Tuttavia molti sono descritti astuti, interessati al guadagno economico e al
raggiungimento di una posizione di potere e certamente ad operare in completa
autonomia (rispettivamente il 7%).
Questi avvocati sono altres interessati a fare carriera nel pi breve tempo possibile,
ma sanno anche ispirare fiducia nei loro assistiti e dimostrarsi fedeli ai loro clienti (7%).

10. La vocazione
E emerso che nel 47% dei casi gli avvocati presentati negli articoli del settimanale
risulta mosso da un inequivocabile desiderio di svolgere la professione in completa
autonomia.
Nel 13% degli articoli emerge lobiettivo di fornire assistenza ai deboli e alle persone
bisognose di una tutela legale.
Tuttavia un discreto 7% ritiene fondamentale esercitare la propria professione
nellinteresse del guadagno economico, mentre altri sostengono che la loro professione
vada esercitata a garanzia dei cittadini e mantenendo sempre vivo il senso della
giustizia.
Infine nel 20% dei casi analizzati la vocazione degli avvocati non era riconducibile a
nessun item della nostra scheda di analisi.

132

figura 1.16.2 ruolo dell'avvocato nell'articolo per finalit e per testata

100,0
80,0
60,0
40,0
20,0
0,0

Corriere della Sera

La Repubblica

Il Sole 24 ore

Espresso

Panorama

Autonomia professionale

Interesse per il guadagno economico

Senso della giustizia

Risultato ad ogni costo

Garanzia dei cittadini

Assistenza ai deboli

Disinteresse per il guadagno economico

Altro

Complessivamente il giudizio espresso dal settimanale nei riguardi delloperato degli


avvocati acritico in poco pi della met degli articoli analizzati (53% dei casi).
Nel 40% dei casi stato espresso un giudizio positivo e solo nel 7% esso negativo.
figura 1.17.2 giudizio sull'avvocato nell'articolo per testata

100,0
90,0
80,0
70,0
60,0
50,0
40,0
30,0
20,0
10,0
0,0
Corriere
La
Il Sole 24
della Sera Repubblica
ore
Negativo nei confronti dellavvocato

Espresso Panorama

Positivo nei confronti dellavvocato

Acritico nei confronti dellavvocato

133

LA SCHEDA DI ANALISI

LA STAMPA

Iter della ricerca: Dopo aver analizzato lintero universo di riferimento, nellarco
dei 5 mesi, si applicato un campionamento di tipo stratificato, attraverso il quale
cogliere soprattutto la pertinenza e la salienza qualitativa, oltre che quella della
rappresentazione quantitativa dellimmagine dellavvocato/a negli articoli della stampa.
Sono state utilizzate le voci di ricerca: avvocato e avvocati, tralasciando le voci
legale avvocatura perch queste ultime riconducevano ad articoli qualitativamente
distanti dagli obiettivi conoscitivi della ricerca (ossia alle voci legale e avvocatura
apparivano collegati articoli in cui il legale o lavvocatura non rappresentavano il tema
centrale trattato allinterno dellarticolo stesso).
Ogni ricercatore ha dunque analizzato gli articoli apparsi nei diversi quotidiani
utilizzando le schede (riportate di seguito), operando unulteriore selezione qualitativa
degli articoli apparsi alle voci avvocato, avvocati. Si calcolato che nel 30% degli
articoli emersi ad una prima ricerca compiuta per le due voci (avvocato/avvocati) si
trattava di argomenti non pertinenti alloggetto della ricerca (per esempio questioni di
cronaca rosa, citazioni non conseguenti ad una trattazione del ruolo dellavvocato).
Sono stati invece presi in esame articoli riguardanti: azioni legali, commenti
alloperato degli avvocati, coinvolgimento diretto del ruolo dellavvocato in questioni di
ordine pubblico/privato, recensioni di libri che trattano il ruolo dellavvocato.

134

LIMMAGINE DELLAVVOCATO NELLA STAMPA

1.
1.1.
1.2.
1.3.
1.4.
1.5.

Il giornale :
Corriere della Sera
La Repubblica
Il Sole 24 ore
Panorama
LEspresso

2.

Data:

3.

Pagina:

4.

Per quanto riguarda la tipologia dellarticolo si tratta di:


Cronaca
Servizio
Inchiesta
Fondo
Corsivo, commento, elzeviro
Intervista
Riquadro, finestra
Rubrica, tribuna,
Resoconto
Altro (da specificare)

4.1.
4.2.
4.3.
4.4.
4.5.
4.6.
4.7.
4.8.
4.9.
4.10.

anno

mese

giorno

5.

Larticolo corredato da:


5.1. Occhiello
5.2. Sottotitolo
5.3. Occhiello e sottotitolo

6.

Il riferimento allavvocato presente nel titolo:


6.1. Si
6.2. No

7.

Lavvocato di cui si tratta :


7.1. Uomo
7.2. Donna
7.3. N.R.

8.

Dallarticolo si evince la provenienza geografica dellavvocato:


8.1. Si
8.2. No

9.

Se si:
9.1. Italia
9.2. Estero
9.3. N. R.

135

10.

Larticolo tratta lavvocato in un contesto di:


10.1. Cronaca
10.2. Cronaca nera
10.3. Cronaca sportiva
10.4. Cultura
10.5. Diritti umani
10.6. Economia
10.7. Politica
10.8. Politica estera
10.9. Politica interna
10.10.
Professioni
10.11.
Religioni
10.12.
Spettacolo
10.13.
Altro (da specificare)

11.

Larticolo tratta prevalentemente di:


11.1. Abusivismo edilizio
11.2. Aggressione
11.3. Ambiente e territorio
11.4. Assicurazioni
11.5. Associazioni a delinquere
11.6. Azioni collettive
11.7. Bullismo
11.8. Circolazione stradale
11.9. Condominio
11.10.
Contraffazione
11.11.
Custodia cautelare
11.12.
Danno esistenziale
11.13.
Detenzione carceraria
11.14.
Diritti dei consumatori
11.15.
Discriminazione (etnica, sessuale, ecc)
11.16.
Durata processi/prescrizioni
11.17.
Famiglia
11.18.
Furto
11.19.
Imprenditoria e crac finanziari
11.20.
Infanzia
11.21.
Informatica
11.22.
Infortunistica
11.23.
Integrazione sociale
11.24.
Lavoro
11.25.
Mafia, Camorra, ndrangheta, Sacra corona unita
11.26.
Mobbing
11.27.
Omicidio
11.28.
Politica Estera
11.29.
Politica interna
11.30.
Rapimento
11.31.
Responsabilit medica
11.32.
Salute
11.33.
Scuola

136

11.34.
11.35.
11.36.
11.37.
11.38.
11.39.
11.40.
11.41.
11.42.
11.43.
11.44.
11.45.

Sentimenti
Societ/Impresa/Azienda
Sport
Suicidio
Tasse e tributi
Tossicodipendenze (droghe, uso di alcol)
Truffa
Vandalismo
Violazione diritti umani
Violenza sessuale
Violenza sui minori
Altro (da specificare)

12.

Il tema principale dellarticolo riferito ad una questione ascrivibile a:


12.1. Diritto Ambientale
12.2. Diritto Amministrativo
12.3. Diritto Canonico
12.4. Diritto Civile
12.5. Diritto Commerciale
12.6. Diritto Costituzionale
12.7. Diritto del Lavoro
12.8. Diritto della Comunit Europea
12.9. Diritto di Famiglia
12.10.
Diritto Industriale
12.11.
Diritto internazionale
12.12.
Diritto Penale
12.13.
Diritto Privato
12.14.
Diritto Sindacale
12.15.
Diritto Societario
12.16.
Diritto Tributario
12.17.
Altro (da specificare)

13.

Nellarticolo lavvocato trattato come:


13.1. Protagonista
13.2. Personaggio secondario

14.
14.1.
14.2.
14.3.
14.4.
14.5.
14.6.
14.7.
14.8.
15.

Nellarticolo sono indicate le caratteristiche dellavvocato in funzione del suo ruolo di:
Assistenza dei deboli/gratuito patrocinio
Consulente
Difensore dei diritti
Mediatore con lo Stato, amministrazione, istituzioni
Mediatore di conflitti
Supplenza nel funzionamento della giustizia/magistratura onoraria
Altro (da specificare)
N.R.

Nellarticolo sono indicate le caratteristiche dellavvocato in funzione del suo status di:
15.1. Azzeccagarbugli
15.2. Garante delle regole

137

15.3. Persona di fiducia


15.4. Altro (da specificare)
15.5. N.R.
16.

Nellarticolo lavvocato ha un ruolo di:


Accusa
Compositore di conflitti
Consulenza
Difesa
Altro (da specificare)
17.
Larticolo mette in evidenza la funzione dellavvocato fondata su:
17.1. Altruismo
17.2. Astuzia
17.3. Autonomia
17.4. Capacit
17.5. Competizione
17.6. Comprensione
17.7. Conflittualit con la magistratura
17.8. Credibilit
17.9. Cultura
17.10.
Decoro
17.11.
Dedizione
17.12.
Dignit
17.13.
Disponibilit
17.14.
Esperienza
17.15.
Guadagno
17.16.
Indipendenza
17.17.
Intelligenza
17.18.
Interesse
17.19.
Lealt/Onest
17.20.
Opportunismo
17.21.
Potere
17.22.
Presenzialismo
17.23.
Reputazione
17.24.
Retorica
17.25.
Sensibilit
17.26.
Successo e notoriet
17.27.
Altro (da specificare)
16.1.
16.2.
16.3.
16.4.
16.5.

18.
18.1.
18.2.
18.3.
18.4.
18.5.
18.6.
18.7.
18.8.

Dallarticolo si evince la finalit della professione riferita a:


Assistenza ai deboli
Autonomia professionale
Disinteresse per il guadagno economico
Garanzia dei cittadini
Interesse per il guadagno economico
Risultato ad ogni costo
Senso della giustizia
Altro (da specificare)

138

19. Larticolo tratta della revisione dellOrdinamento Professionale degli Avvocati?


19.1. Si
19.2. No
20. Dallarticolo si evince un giudizio:
20.1. Negativo nei confronti dellavvocato
20.2. Positivo nei confronti dellavvocato
20.3. Acritico nei confronti dellavvocato
21. Nellarticolo ci sono riferimenti al ruolo dellavvocato del futuro?
21.1. Si
21.2. No
22. Se s, con quali prospettive? (specificare in poche righe in un elenco numerato)
22.1. Avvocato imprenditore
22.2. Avvocato europeo
22.3. Avvocato regole concorrenza
22.4. Specializzazione
22.5. Altro (da specificare)
SCHEDA DI OSSERVAZIONE DELLINTERVISTATORE
(annotare tutti gli aspetti che non rientrano nelle domande poste, ma che si ritengono importanti per la
comprensione dellarticolo)
___________________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________________
_________________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________________
______________________________________________________________________________________________
_________________________________________________________________________________

139

LE TAVOLE

LA TELEVISIONE

1. La tipologia del programma :


Tipologia
Serie televisiva
Mini serie
Programma di inchiesta
Totale

Valori assoluti
271
23
15
309

Valori percentuali
87,7
7,4
4,9
100,0

2. Il titolo del programma :


7. Il programma
prevalentemente rivolto a:
Titolo
Adulti Famiglie Ragazzi
The Guardian
16
Ally Mcbeal
15
Close to home
15
Un giorno in pretura
15
Boston Legal
15
Conviction
15
Cuore contro cuore
15
Damages
15
Diritto di difesa
15
Giudice Amy
15
In Justice
15
In tribunale con Lynn
15
JAG
15
Kevin Hill
15
L.A. Law
15
Law&Order
15
Matlock
15
Perry Mason
15
The Practice
15
-

Valori
assoluti
16
15
15
15
15
15
15
15
15
15
15
15
15
15
15
15
15
15
15

Valori
percentuali
5,2
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9

140

Un caso di coscienza
Lavvocato Porta
Lavvocato Guerrieri
Totale
Valori percentuali

166
53,7

15
6
2
113
36,6

30
9,7

15
6
2
309
100,0

4,9
1,9
0,6
100,0
-

Valori
assoluti

Valori
percentuali

2. 1. Il titolo del programma :

Titolo

8. Il programma
prevalentemente
rivolto a(a):
Donne
Entrambi

The Guardian
16
16
5,2
Ally Mcbeal
15
15
4,9
Close to home
15
15
4,9
Un giorno in pretura
15
15
4,9
Boston Legal
15
15
4,9
Conviction
15
15
4,9
Cuore contro cuore
15
15
4,9
Damages
15
15
4,9
Diritto di difesa
15
15
4,9
Giudice Amy
15
15
4,9
In Justice
15
15
4,9
In tribunale con Lynn
15
15
4,9
JAG
15
15
4,9
Kevin Hill
15
15
4,9
L.A. Law
15
15
4,9
Law&Order
15
15
4,9
Matlock
15
15
4,9
Perry Mason
15
15
4,9
The Practice
15
15
4,9
Un caso di coscienza
15
15
4,9
Lavvocato Porta
6
6
1,9
Lavvocato Guerrieri
2
2
0,6
Totale
30
279
309
100,0
Valori percentuali
9,7
90,3
100,0
(a) Non sono state rilevati programmi prevalentemente rivolti agli uomini

141

2. 3. Il titolo del programma :

Titolo
The Guardian
Ally Mcbeal
Close to home
Un giorno in
pretura
Boston Legal
Conviction
Cuore contro
cuore
Damages
Diritto di difesa
Giudice Amy
In Justice
In tribunale con
Lynn
JAG
Kevin Hill
L.A. Law
Law&Order
Matlock
Perry Mason
The Practice
Un caso di
coscienza
Lavvocato Porta
Lavvocato
Guerrieri
Totale
Valori percentuali

10. Chi sono i protagonisti del


programma?
Singolo
Coppia Gruppo individuo Altro

Valori
Valori
assoluti percentuali

15
-

16
15

16
15
15

5,2
4,9
4,9

15
15

15
-

15
15
15

4,9
4,9
4,9

15
15
15

15
-

15
-

15
15
15
15
15

4,9
4,9
4,9
4,9
4,9

15
-

15
15
15

15
15
15
15
-

15
15
15
15
15
15
15
15

4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9

15
6

15
6

4,9
1,9

60
19,4

105
34,0

2
129
41,7

15
4,9

2
309
100,0

0,6
100,0
-

142

2. 4. Il titolo del programma :

Titolo
The Guardian
Ally Mcbeal
Close to home
Un giorno in
pretura
Boston Legal
Conviction
Cuore contro
cuore
Damages
Diritto di difesa
Giudice Amy
In Justice
In tribunale con
Lynn
JAG
Kevin Hill
L.A. Law
Law&Order
Matlock
Perry Mason
The Practice
Un caso di
coscienza
Lavvocato Porta
Lavvocato
Guerrieri
Totale
Valori percentuali

14. Di che genere il protagonista


della puntata presa in esame?
Valori
Valori
assoluti
percentuali
Entrambi Femmina
Maschio
2
-

9
15

16
4
-

16
15
15

5,2
4,9
4,9

1
-

5
6

15
9
9

15
15
15

4,9
4,9
4,9

3
7
-

9
15
11
3
4

3
4
5
11

15
15
15
15
15

4,9
4,9
4,9
4,9
4,9

6
-

15
4
1
3
3
1

5
14
12
12
15
15
14

15
15
15
15
15
15
15
15

4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9
4,9

15
6

15
6

4,9
1,9

19
6,1

104
33,7

2
186
60,2

2
309
100,0

0,6
100,0
-

143

3. Su quale rete va in onda il programma:


Rete

Valori assoluti

Valori percentuali

75
75
54
30
30
15
15
15
309

24,3
24,3
17,5
9,7
9,7
4,9
4,9
4,9
100,0

Rai2
Satellite - Fox crime
Canale5
La 7
Rai3
Italia1
Rai1
Satellite - AXN
Totale

4. Fascia oraria in cui va in onda il programma:


Fascia oraria
Dalle 21.00 alle 22.30
Dalle 22.30 in poi
Dalle 11.00 alle 13.00
Dalle 13.00 alle 15.00
Dalle 17.00 alle 19.00
Dalle 9.00 alle 11.00
Non risponde
Totale

Valori assoluti

Valori percentuali

127
92
29
16
15
15
15
309

43,2
31,3
9,9
5,4
5,1
5,1
100,0

5. Durata del programma:


Durata
Da 30 min a 1 ora
Da 1 a 2 ore
Totale

Valori assoluti

Valori percentuali

256
53
309

82,8
17,2
100,0

144

6. Periodicit del programma:


Periodicit

Valori assoluti

Valori percentuali

232
15
47

78,9
5,1
16,0

30

10,2

15
2
15
309

5,1
0,7
100,0

1 volta a settimana
2 volte a settimana
Altro
di cui 5 volte a settimana (dal luned
al venerd)
Non c' regolarit nella
trasmissione
Due puntate
Non risponde
Totale

7. Il programma prevalentemente rivolto a:


Valori assoluti

Valori percentuali

166
113
30
309

53,7
36,6
9,7
100,0

Adulti
Famiglie
Ragazzi
Totale
8. Il programma prevalentemente rivolto a (a):

Valori assoluti

Valori percentuali

Entrambi
279
90,3
Donne
30
9,7
Totale
309
100,0
(a) Non sono state rilevati programmi prevalentemente rivolti agli uomini

9. La produzione del programma ?


Produzione

Valori assoluti

Valori percentuali

Statunitense
Italiana
Totale

241
68
309

78,0
22,0
100,0

145

10. Chi sono i protagonisti del programma?


Protagonisti

Valori assoluti

Valori percentuali

129
105
60
15

41,7
34,0
19,4
4,9

15
309

4,9
100,0

Singolo individuo
Gruppo
Coppia
Altro
di cui i protagonisti
sono gli imputati
Totale

11. In quale epoca si svolge il programma?


Epoca

Valori assoluti

Valori percentuali

265
15
15
14
309

85,8
4,9
4,9
4,5
100,0

2000
Anni '60
Anni '80
Anni '90
Totale

12. In quale nazione si svolge il programma?


Nazione

Valori assoluti

Valori percentuali

242
67
309

78,0
22,0
100,0

Valori assoluti

Valori percentuali

152
136
6
15
309

51,7
46,3
2,0
100,0

Stati Uniti
Italia
Totale

13. Qual il ceto dei protagonisti del programma?


Ceto
Medio
Alto
Basso
Non risponde
Totale

146

14. Di che genere il protagonista della puntata presa in esame?

Genere

9. La produzione del programma ?


Italiana
Statunitense

Maschio
Femmina
Entrambi
Totale
Valori
percentuali

Valori
Valori
assoluti percentuali

45
20
3
68

141
84
16
241

186
104
19
309

60,2
33,7
6,1
100,0

22,0

78,0

100,0

14. Di che genere il protagonista della puntata presa in esame?

Genere

12. In quale nazione si svolge il


programma?
Italia
Stati Uniti

Maschio
Femmina
Entrambi
Totale
Valori
percentuali

Valori
Valori
assoluti percentuali

44
20
3
67

142
84
16
242

186
104
19
309

60,2
33,7
6,1
100,0

21,7

78,3

100,0

14. Di che genere il protagonista della puntata presa in esame?

Genere
Maschio
Femmina
Entrambi
Totale
Valori
percentuali

13. Qual il ceto dei protagonisti del


programma?
Non
Alto Basso
Medio risponde

Valori
Valori
assoluti percentuali

82
51
3
136

6
6

83
53
16
152

15
15

186
104
19
309

60,2
33,7
6,1
100,0

46,3

2,0

51,7

100,0

147

14. Di che genere il protagonista della puntata presa in esame?

Genere
Maschio
Femmina
Entrambi
Totale
Valori percentuali

15. Qual l'et del protagonista


della puntata in esame?
Valori
assoluti
Adulto
Anziano
Giovane
113
38
9
160
51,8

15
15
4,9

58
66
10
134
43,4

Valori
percentuali

186
104
19
309
100,0

60,2
33,7
6,1
100,0
-

14. Di che genere il protagonista della puntata presa in esame?

Genere
Maschio
Femmina
Entrambi
Totale
Valori percentuali

16. Qual la razza del


protagonista?
Valori
Valori
Caucasica Mongola Negroide assoluti percentuali
165
101
19
285
92,2

3
3
1,0

21
21
6,8

186
104
19
309
100,0

60,2
33,7
6,1
100,0
-

14. Di che genere il protagonista della puntata presa in esame?

Genere
Maschio
Femmina
Entrambi
Totale
Valori percentuali

20. Qual il livello culturale?


Circoscritto
Interessi
Valori
all'ambito culturali pi
Non Valori
assoluti
percentuali
professionale
ampi risponde
140
60
2
202
87,8

12
12
4
28
12,2

34
32
13
79
-

186
104
19
309
100,0

60,2
33,7
6,1
100,0
-

148

14. Di che genere il protagonista della puntata presa in esame?

Genere

22. Il ruolo dell'avvocato:


Principale
Secondario

Maschio
Femmina
Entrambi
Totale
Valori percentuali

158
100
11
269
87,1

Valori
assoluti

Valori
percentuali

186
104
19
309
100,0

60,2
33,7
6,1
100,0
-

28
4
8
40
12,9

15. Qual l'et del protagonista della puntata in esame?

Et

Valori assoluti

Valori percentuali

160
134
15
309

51,8
43,4
4,9
100,0

Adulto
Giovane
Anziano
Totale

16. Qual la razza del protagonista?

Razza

Valori assoluti

Valori percentuali

285
21
3
309

92,2
6,8
1,0
100,0

Caucasica
Negroide
Mongola
Totale

17. Quali sono le principali caratteristiche esteriori del protagonista della puntata
presa in esame?

Caratteristiche
principali(a)
Abile
Elegante

14. Di che genere il protagonista


della puntata presa in esame?
Entrambi Femmina
Maschio
19
12

101
67

185
115

Percentuali
su totale
Valori
assoluti
risposte
305
194

54,4
34,6

149

Alla moda
1
32
Trasandato
Totale
32
200
Percentuali su
totale risposte
5,7
35,7
(a) Non stata rilevata la caratteristica "Disabile"

16
13
329

49
13
561

8,7
2,3
100,0

58,6

100,0

18. Qual lo stato civile del protagonista?


Stato civile

Valori assoluti

Valori percentuali

109
45
23
21
12
6
93
309

50,5
20,8
10,6
9,7
5,6
2,8
100,0

Single
Separato/divorziato
Sposato
Vedovo
Fidanzato
Convivente
Non risponde
Totale

19. Qual orientamento sessuale del protagonista?


Orientamento sessuale (a)

Valori assoluti

Valori percentuali

Eterosessuale
278
Non risponde
31
Totale
309
(a) Non stato rilevato l'orientamento "Omosessuale"

100,0
100,0

20. Qual il livello culturale del protagonista?


Livello culturale
Circoscritto all'ambito professionale
Interessi culturali pi ampi
Non risponde
Totale

Valori assoluti

Valori percentuali

202
28
79
309

87,8
12,2
100,0

150

21. Il protagonista avvocato soprattutto:

Capacit
Capace
professionalmente
Capace di indagare
Capace intellettualmente
Capace relazionarsi con
alti
Capace lavorare in
gruppo
Capace introspezione
psicologica
Capace di comunicare
Capace prendere
decisioni
Capace organizzare il
lavoro
Incapace umanamente
Incapace
professionalmente
Totale
% su totale risposte

14. Di che genere il


protagonista della puntata
presa in esame?
Valori
assoluti
Entrambi Femmina Maschio

% su
totale
risposte

16
2
4

52
41
30

116
71
61

184
114
95

30,2
18,7
15,6

17

25

49

8,0

28

12

41

6,7

1
3

19
2

21
24

41
29

6,7
4,8

14

10

28

4,6

7
-

15
4

22
4

3,6
0,7

38
6,2

210
34,5

2
361
59,3

2
609
100,0

0,3
100,0
-

22. Il ruolo dell'avvocato nella puntata:


Ruolo
Principale
Secondario
Totale

Valori assoluti

Valori percentuali

269
40
309

87,1
12,9
100,0

151

23. Qual il ruolo principale dellavvocato della puntata:


14. Di che genere il
protagonista della puntata
presa in esame?

Ruolo
Difensore dei diritti
Garante della giustizia
Mediatore di conflitti
Supplenza
funzionamento giustizia
Consulente
Persona di fiducia
Azzeccagarbugli
Autore di reato
Gratuito patrocinio
Non risponde
Totale
Valori percentuali

Valori
Entrambi Femmina Maschio assoluti

Valori
%

10
6
2

41
43
11

98
46
18

149
95
31

48,4
30,8
10,1

1
19
6,1

5
2
1
1
104
33,7

11
4
5
2
1
1
186
60,2

16
7
6
2
1
1
1
309
100,0

5,2
2,3
1,9
0,6
0,3
0,3
100,0
-

24. Qual lo status lavorativo dell'avvocato nella puntata?

Status lavorativo
Studio associato
Pubblico impiego
Libero professionista
Militare
Altro
di cui Organizzazione
senza fini di lucro
Non risponde
Non risponde
Totale
Valori percentuali

14. Di che genere il protagonista


della puntata presa in esame?
Entrambi Femmina Maschio

Valori
Valori
assoluti percentuali

6
6
2

68
26
4
4

59
48
55
5
12

133
74
55
15
18

45,1
25,1
18,6
5,1
6,1

2
5
19
6,1

4
2
104
33,7

11
1
7
186
60,2

15
3
14
309
100,0

5,1
100,0
-

152

25. Quale posizione professionale ricopre l'avvocato?


14. Di che genere il protagonista
della puntata presa in esame?
Valori
Valori
Posizione professionale
Entrambi Femmina Maschio assoluti percentuali
Legale
Titolare di studio
Procuratore/Pubblica
accusa
Assistente Procuratore
Distrettuale
Consulente legale
Assistente
Vice Procuratore
Distrettuale
Praticante
Non risponde
Totale
Valori percentuali

11
3

40
33

127
21

17

25

4
-

19
6,1

1
1
104
33,7

186
60,2

178
57

57,8
18,5

47

15,3

15
4
3

4,9
1,3
1,0

3
1
1
309
100,0

1,0
0,3
100,0
-

26. Caratteristiche personalit del protagonista:

Caratteristiche
personalit(a)
Brillante
Intuitivo
Affascinante
Carismatico
Corretto/leale
Disponibile
Solidale
Autorevole
Autoritario
Paziente
Simpatico
Introverso
Arrogante
Equilibrato
Saggio
Ombroso

14. Di che genere il protagonista della


puntata presa in esame?
Entrambi Femmina
Maschio
4
4
6
8
1
5
2
1
5
1
1
2
-

50
31
26
33
32
24
18
5
13
3
9
2
1
4
-

63
68
40
30
32
24
13
21
9
10
7
13
11
7
13
12

Valori
assoluti

% su
totale
risposte

117
103
72
71
65
53
31
28
23
18
17
15
13
13
13
12

14,2
12,5
8,7
8,6
7,9
6,4
3,8
3,4
2,8
2,2
2,1
1,8
1,6
1,6
1,6
1,5

153

Disonesto
11
11
Estroverso
5
4
9
Generoso
3
5
8
Orgoglioso
1
7
8
Interessato
7
7
Decoroso
4
4
Superficiale
1
3
4
Versatile
1
1
1
3
Lungimirante
2
2
Ottimista
1
1
Pessimista
1
1
Altro
3
36
65
104
Non risponde
1
1
Totale
49
299
479
827
Percentuali su
totale risposte
5,9
36,2
57,9
100,0
(a) Non sono state rilevate le caratteristiche "Dignitoso" e "Socievole"

1,3
1,1
1,0
1,0
0,8
0,5
0,5
0,4
0,2
0,1
0,1
12,6
100,0
-

26.1. Caratteristiche personalit del protagonista:


14. Di che genere il
protagonista della puntata presa
in esame?
Caratteristiche personalit
Sensibile
Tenace
Ambiziosa
Acuto, incisivo
Grintosa
Ambizioso, astuto
Ambigua
Curioso
Aggressivo
Ambizioso, senza scrupoli
Curioso, tenace
Emotiva
Fredda
Idealista
Insicura
Motivato
Testardo
Accondiscendente

Entrambi

Femmina

Maschio

Valori
assoluti

7
1
4
5
3
1
2
2
1
2
-

9
11
7
6
4
3
1
2
2
1
2
2
-

16
12
11
6
5
4
3
3
2
2
2
2
2
2
2
2
2
1

154

Acuto, deciso
Acuto, incalzante, incisivo
Acuto, pacato
Ambiziosa, ingenua
Ambizioso, tenace
Arrivista
Decisa
Determinata
Diplomatico
Emotiva, insicura
Grintosa, severa
Immorale
Inesperto, idealista
Inesperto, idealista, impacciato
Inesperto, idealista, sincero
Ironico, curioso
Lucido
Opportunista
Pacato
Rigida
Silenzioso
Sincero, sensibile
Testardo, insicuro
Testardo, insicuro, fragile
Testardo, pauroso
Totale

1
1
3

1
1
1
1
1
1
1
1
36

1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
65

1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
1
104

27. Qual il tema fondamentale della puntata?

Tema
Omicidio
Truffa
Tutela dei minori
Delitti passionali
Controversie
coniugali
Droga
Reati contro donne
Reati contro minori

7. Il programma prevalentemente
rivolto a:
Valori
Valori
assoluti
percentuali
Adulti Famiglie Ragazzi
34
22
10
11

26
6
16
9

1
2
-

61
28
28
20

19,8
9,1
9,1
6,5

4
8
10
10

10
6
2
4

5
1
-

19
14
13
14

6,2
4,5
4,2
4,5

155

Furti
Litigi e controversie
Crimini internazionali
Delitti contro la
persona
Prostituzione
Controversie e
molestie
Violazione e tutela dei
diritti dei deboli
Discriminazione
Xenofobia
Reati contro il
patrimonio ambientale
Violazione e tutela dei
diritti delle donne
Famiglia/Controversie
Rapina
Sequestro persona
"Controversie
amministrative"
Delitti sessuali
Reati contro il codice
militare
Delitti a sfondo
sessuale"
Altro
di cui Mafia e camorra
Reati compiuti da
minori
Eutanasia
Suicidio
Infermit mentale
Ipocondria
Speculazione edilizia
Violazione del diritto di
privacy
Violazione e tutela
diritti umani
Non risponde
Totale
Valori percentuali

5
3
6

6
1
2

7
-

11
11
8

3,6
3,6
2,6

6
4

1
2

7
7

2,3
2,3

1,9

2
3
2

4
2

2
1

6
5
5

1,9
1,6
1,6

1,3

4
3

3
2
1

1
2
-

4
4
4
4

1,3
1,3
1,3
1,3

1
2

3
1

4
3

1,3
1,0

0,6

9
3

1
6
-

1
15
3

0,3
4,9
1,0

1
2
1
1
-

3
1
1

3
2
2
1
1
1

1,0
0,6
0,6
0,3
0,3
0,3

0,3

1
1
166
53,7

113
36,6

30
9,7

1
1
309
100,0

0,3
100,0
-

156

28. Quali sono i valori che caratterizzano di pi l'avvocato?

Valori

(a)

Determinazione
Giustizia
Dedizione
Sensibilit
Cinismo
Retorica
Esperienza
Abilit
Capacit
Reputazione/Buona fama
Successo
Potere
Comprensione
Aggressivit
Intelligenza
Astuzia
Competizione
Coraggio
Efficenza
Conflittualit con Magistratura
Disponibilit
Intraprendenza
Solidariet
Genialit
Equit
Lealt/Onest
Presenzialismo
Credibilit
Interesse
Ironia
Sacrificio
Altro
di cui Competenza
Difendere i deboli e gli innocenti
Fermezza
Senza scrupoli
Sobriet
Non risponde

Valori assoluti

Percentuali su totale
risposte

139
67
40
28
26
24
22
17
14
10
10
9
8
7
6
5
5
5
5
4
4
4
4
3
2
2
2
1
1
1
1
11
5
3
1
1
1
1

28,5
13,8
8,2
5,7
5,3
4,9
4,5
3,5
2,9
2,1
2,1
1,8
1,6
1,4
1,2
1,0
1,0
1,0
1,0
0,8
0,8
0,8
0,8
0,6
0,4
0,4
0,4
0,2
0,2
0,2
0,2
2,3
2,0
1,2
0,4
0,4
0,4
-

157

Totale
487
100,0
(a) Non sono stati rilevati i seguenti valori:
Altruismo, Autonomo/Indipendente, Bont, Creativit, Cultura, Guadagno,
Libert, Opportunismo

29. Il protagonista agisce per:

Agisce per (a)

14. Di che genere il


protagonista della puntata presa
in esame?
Entrambi Femmina Maschio

Risolvere i casi
8
Tutelare il cliente
8
Aiutare la gente
3
Difendere qualcuno
2
Vincere sempre
1
Interesse comune
2
Combattere avversari
Affermare capacit
Potere e prestigio
Difendere qualcosa
2
Patriottismo
2
Amicizia
Arricchirsi
Soluzioni astute
Amore
Trasgressione
Totale
28
Percentuali
su totale risposte
5,8
(a) Non stata rilevata la modalit "Paura"

Valori
assoluti

Percentuali
su totale
risposte

56
43
16
9
6
3
12
11
2
3
1
1
3
166

95
76
23
16
19
20
8
4
8
2
3
4
5
1
1
1
286

159
127
42
27
26
25
20
15
10
7
6
5
5
4
1
1
480

33,1
26,5
8,8
5,6
5,4
5,2
4,2
3,1
2,1
1,5
1,3
1,0
1,0
0,8
0,2
0,2
100,0

34,6

59,6

100,0

30. Strategia attuata dall'avvocato per risolvere il caso:

Strategia
Confrontarsi
con altri avvocati
Servirsi

14. Di che genere il protagonista


della puntata presa in esame?
Valori
Valori
Entrambi Femmina
Maschio assoluti percentuali

6
5

61
28

59
60

126
93

42,9
31,6

158

di persone esperte
Agire da solo
Scontrarsi
con pubblica accusa
Agire
ai limiti della legalit
Ricorrere
a mezzi illegali
Altro
di cui
Convincere il giudice
Non risponde
Totale
Valori percentuali

24

41

13,9

14

16

5,4

11

15

5,1

2
1

2
1

0,7
0,3

19
6,1

104
33,7

1
15
170
55,0

1
15
309
100,0

0,3
100,0
-

159

LA STAMPA

1. Il giornale

Testata
Corriere della Sera
La Repubblica
Il Sole 24 ore
Espresso
Panorama
Totale

Valori percentuali
40,7
29,1
13,9
9,9
6,3
100,0

2. Mesi degli articoli. Gennaio- giugno 2008

Mese
Gennaio
Febbraio
Marzo
Aprile
Maggio
Giugno
Agosto
Non risponde
Totale

Valori percentuali
11,3
20,9
20,9
18,9
17,3
10,3
0,3
100,0

3. Pagina dellarticolo
Numero di pagina
Copertina
1
2
3

Valori percentuali
25,3
3,0
3,0
0,3

160

4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
29
31
33
35
38
39
40
44
50
51
52
53
54
55
57
59
60
64

2,3
2,0
4,0
0,7
1,7
2,7
1,0
2,0
0,3
5,0
1,3
2,0
0,7
1,7
3,0
2,3
3,7
4,7
2,7
6,3
0,3
2,0
1,7
1,7
0,3
0,3
0,7
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,7
0,3
0,7
0,3
0,7
0,7
0,7
1,0
0,3
0,3

161

67
72
74
88
104
109
115
125
126
170
193
Non risponde
Totale

0,7
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
100,0

Pagina dellarticolo in classi


Classi
Copertina
pag 1-5
pag 6-10
pag 11-20
pag 21-30
pag 31-50
pag 51-100
oltre pag 100
Non risponde
Totale

Valori percentuali
25,3
10,7
10,0
22,0
19,7
3,3
6,7
2,3
100,0

4. Tipologia dellarticolo
Tipologia
Cronaca
Servizio
Resoconto
Riquadro, finestra
Inchiesta
Intervista

Valori percentuali
37,1
35,4
9,3
4,6
4,0
2,6

162

Rubrica, tribuna
Corsivo, commento, elzeviro
Fondo
Altro
di cui Editoriale
Totale

2,6
2,0
2,0
0,3
0,3
100,0

4.1. Tipologia dellarticolo per testata


1. Il giornale :
valori percentuali di colonna
Tipologia
Cronaca
Servizio
Resoconto
Riquadro, finestra
Inchiesta
Intervista
Rubrica, tribuna
Corsivo, commento, elzeviro
Fondo
Altro
Totale

Corriere Repubblica Sole24ore Espresso Panorama


34,15
40,65
4,88
9,76
1,63
4,88
4,07
100,0

64,77
4,55
19,32
2,27
1,14
6,82
1,14
100,0

23,81
30,95
11,90
0,00
9,52
4,76
19,05
100,0

10,00
80,00
10,00
100,0

84,21
10,53
5,26
100,0

5. Corredo dellarticolo- Genere maschile/femminile


7. Lavvocato di cui si tratta :
valori percentuali di colonna
Corredo
Occhiello
Occhiello e sottotitolo

Donna
19,4
58,1

Gruppo/
studio associato
15,2
36,4

Uomo
48,3
33,3

totale
42,3
34,1

163

Sottotitolo
Totale

22,6
100,0

48,5
100,0

18,3
100,0

23,6
100,0

Corredo dellarticolo- Provenienza geografica dellavvocato


Corredo
Occhiello
Occhiello e sottotitolo
Sottotitolo
Totale

Estero

Italia

totale

30,4
39,1
30,4
100,0

33,8
40,0
26,2
100,0

33,9
39,8
26,3
100,0

Corredo dellarticolo- rilevanza dellavvocato


Personaggio
Protagonista secondario

Corredo
Occhiello
Occhiello e sottotitolo
Sottotitolo
Totale

43,8
25,0
31,3
100,0

41,1
37,3
21,5
100,0

totale
42,3
34,1
23,6
100,0

Corredo dellarticolo- Status dellavvocato

corredo

Occhiello
Occhiello e sottotitolo
Sottotitolo
Totale

Azzeccagarbugli
69,2
30,8
100,0

Garante
delle Persona di
regole
fiducia
32,1
35,7
32,1
100,0

36,1
36,1
27,7
100,0

Altro

totale

54,5
45,5
100,0

42,3
34,1
23,6
100,0

164

6. Riferimento allavvocato presente nel titolo


Valori percentuali
No
Si
Non risponde
Totale

86,3
13,7
100,0

6.1 Riferimento allavvocato nel titolo- Testata

riferimento avvocato
Si
No
Totale

Corriere La
Il Sole 24
Espresso Panorama
della Sera Repubblica ore
9,76
90,24
100,00

17,24
82,76
100,00

23,81
76,19
100,00

6,90
93,10
100,00

10,53
89,47
100,00

AzzeccaGarante Persona di
garbugli delle regole
fiducia

Altro

totale

92,3
7,7
100,0

67,2
16,8
16,0
100,0

7. Genere- Status dellavvocato

Genere
Uomo
Gruppo/studio associato
Donna
Totale

81,3
18,8
100,0

58,6
20,7
20,7
100,0

69,0
16,0
15,0
100,0

165

7.1 Genere- Rilevanza

Genere

13. Nell'articolo l'avvocato


trattato come:
valori percentuali di colonna
Personaggio
secondario
Protagonista

Uomo
Gruppo/studio associato
Donna
Totale

72,1
21,3
6,6
100,0

65,7
15,4
18,9
100,0

Totale
67,2
16,8
16,0
100,0

7.2 Genere- Giudizio nei confronti dellavvocato

Genere
Uomo
Gruppo/studio associato
Donna
Totale

Acritico

Negativo

Positivo

Totale

65,1
15,1
19,7
100,0

77,0
21,3
1,6
100,0

60,9
15,2
23,9
100,0

67,2
16,8
16,0
100,0

8. Dallarticolo si evince la provenienza dellavvocato


Valori percentuali
Si
No
Non risponde
Totale

82,4
17,6
100,0

166

8.1 Dallarticolo si evince la provenienza geografica dellavvocato- Testata

Provenienza
SI
No
Totale

Corriere

Repubblica Sole24ore Espresso Panorama

92,7
7,3
100,0

82,8
17,2
100,0

35,7
64,3
100,0

93,3
6,7
100,0

84,2
15,8
100,0

9. Provenienza geografica dellavvocato


Valori percentuali
Italia
Estero
Non risponde
Totale

88,9
11,1
100,0

9.1 Provenienza geografica dellavvocato- Testata


9. Provenienza geografica dell'avvocato
valori percentuali di colonna
Italia

Testata

Corriere della Sera


La Repubblica
Espresso
Panorama
Il Sole 24 ore
Totale
10. Contesto dellarticolo- Testata

46,54
30,88
11,98
6,45
4,15
100,00

Estero
44,44
14,81
7,41
11,11
22,22
100,00

1. Il giornale :
valori percentuali di colonna
Contesto
Cronaca nera
Cronaca
Politica interna

Corriere Espresso Sole24ore Repubblica Panorama Totale


40,7
25,2
4,9

10,0
26,7
6,7

9,5
19,0
2,4

22,7
27,3
17,0

10,5
15,8
5,3

26,2
24,5
8,3

167

Politica
Professioni
Cronaca sportiva
Diritti umani
Cultura
Politica estera
Religioni
Spettacolo
Altro
di cui Economia
Mafia
Totale

4,9
3,3
5,7
4,1
0,8
2,4
3,3
4,1
0,8
0,8
100,0

20,0
6,7
6,7
6,7
16,7
16,7
100,0

7,1
16,7
11,9
4,8
2,4
26,2
26,2
100,0

2,3
1,1
4,5
4,5
2,3
2,3
2,3
13,6
13,6
100,0

15,8
6,6
5,3
5,0
5,3
5,6
5,3
4,0
15,8
3,3
10,5
2,6
2,0
1,7
10,5 10,3
10,5
9,9
0,3
100,0 100,0

10.1. Contesto dellarticolo- Corredo

Contesto

5. L'articolo corredato da:


valori percentuali di colonna
Occhiello e
Occhiello
sottotitolo Sottotitolo

Cronaca nera
Cronaca
Politica interna
Politica
Cronaca sportiva
Professioni
Diritti umani
Cultura
Politica estera
Religioni
Spettacolo
Altro
di cui Economia
Mafia
Totale

26,1
25,0
4,5
6,8
6,8
12,5
2,3
1,1
1,1
1,1
12,5
12,5
100,0

42,3
21,1
2,8
4,2
7,0
7,0
1,4
2,8
4,2
5,6
1,4
1,4
100,0

12,2
20,4
4,1
18,4
4,1
6,1
4,1
10,2
4,1
16,3
16,3
100,0

Totale
26,2
24,5
8,3
6,6
5,6
5,0
4,0
3,3
2,6
2,0
1,7
10,3
9,9
0,3
100,0

11. Tematiche dellarticolo

168

Valori percentuali
Omicidio
Reati finanziari
Famiglia
Ambiente e territorio
Lavoro
Associazioni a delinquere
Sport
Politica interna
Violenze sui minori
Salute
Durata processi
Infanzia
Politica estera
Truffa
Aggressione
Danno esistenziale
Reati contro le istituzioni
Violazione diritti umani
Azioni collettive (class action)
Contraffazione
Detenzione carceraria
Responsabilit medica
Violenze sessuali
Bullismo
Discriminazione
Integrazione sociale
Scuola
Tossicodipendenze
Circolazione stradale
Diritti dei consumatori
Furto
Infortunistica
Suicidio
Vandalismo
Altro
Non risponde
Totale

12,0
10,6
6,6
5,3
4,0
3,3
3,0
2,7
2,7
2,0
1,7
1,7
1,7
1,7
1,3
1,3
1,3
1,3
1,0
1,0
1,0
1,0
1,0
0,7
0,7
0,7
0,7
0,7
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
25,6
100,0

11.1
Te
mat
iche
dell
art
icol
o
per
test
ata

1. Il giornale :
valori percentuali di colonna

169

Corriere Repubblica Sole24ore Espresso Panorama


Omicidio
Reati finanziari
Famiglia
Ambiente e territorio
Lavoro
Associazioni a delinquere
Sport
Politica interna
Violenze sui minori
Salute
Durata processi
Infanzia
Politica estera
Truffa
Aggressione
Danno esistenziale
Reati contro le istituzioni
Violazione diritti umani
Azioni collettive (class
action)
Contraffazione
Detenzione carceraria
Responsabilit medica
Violenze sessuali
Bullismo
Discriminazione
Integrazione sociale
Scuola
Tossicodipendenze
Circolazione stradale
Diritti dei consumatori
Furto
Infortunistica
Suicidio
Vandalismo
Altro
Totale

16,26
12,20
8,94
4,07
2,44
2,44
1,63
4,07
2,44
0,81
4,07
1,63
3,25
0,81
3,25
3,25

12,64
10,34
2,30
6,90
3,45
9,20
2,30
1,15
3,45
3,45
1,15
1,15
1,15
3,45
3,45
-

4,76
7,14
2,38
4,76
7,14
4,76
2,38
2,38
2,38
-

3,33
13,33
6,67
6,67
16,67
6,67
10,00
3,33
-

10,53
5,26
21,05
5,26
5,26
5,26
10,53
-

2,44
0,81
1,63
1,63
1,63
1,63
0,81
0,81
0,81
0,81
0,81
0,81
0,81
13,01
100,00

2,30
1,15
1,15
1,15
1,15
27,59
100,00

2,38
2,38
4,76
2,38
2,38
47,62
100,00

33,33
100,00

36,84
100,00

170

11.1.2 Tematiche per testata-Altro


1. Il giornale :
valori percentuali di colonna
Argomento trattato
Imprenditoria e Crac Finanziari
Corruzione
Intercettazioni
Immigrazione
Partiti Politici
Spaccio
Terrorismo
Violazione Privacy
Aborto
Mafia
Pedopornografia
Riesumazione
Aggiotaggio, Turbativa D'Asta
Attivit Immobiliari
Banche ed Usura
Candidature
Deportazione
Droga
Durata Processi
Elezioni
Eutanasia
Evasione Fiscale
Genocidio
Ideologia Fascista
Informazione Competenze
Avvocato
Insolvenze
Invalidit Liste Elettorali
Legittima Difesa
Mala Giustizia Italiana
Morte sul Lavoro
Movimenti Finanziari
all'Estero
Omissione di Condotta
Avvocato

Corriere Espresso Sole24ore Repubblica Panorama


6,25
18,75
12,50
12,50
12,50
12,50
6,25
6,25

10,00
10,00
10,00
20,00
10,00
10,00
10,00
10,00
-

40,00
5,00
5,00
5,00
-

20,83
12,50
4,17
4,17
4,17
4,17
8,33
4,17
4,17
4,17
4,17
4,17
-

28,57
14,29
14,29
14,29
-

6,25
-

5,00
5,00
5,00
-

4,17
4,17

5,00

5,00

171

Onorari Avvocato
Prostituzione
Redditi
Riforma Sistema Giudiziario
Sentimenti
Sequestro di Persona
Servizi Segreti
Sicurezza
Societ di Gestione Autonome
dalle Banche
Societ/Impresa/Azienda
Tangenti
Totale

6,25
-

5,00
5,00
-

4,17
4,17
4,17

14,29
14,29
-

100,00

10,00
100,00

5,00
5,00
100,00

100,00

100,00

12. Ambiti giuridici- Genere

Tema
Diritto Penale
Diritto Di Famiglia
Diritto Societario
Diritto Ambientale
Diritto Amministrativo
Diritto Commerciale
Diritto Civile
Diritto Del Lavoro
Diritto Internazionale
Diritto Canonico
Diritto Tributario
Diritto Costituzionale
Diritto Privato
Diritto Industriale
Altro
di cui Codice della strada
Comunicazioni di massa/TV
Diritti dell'uomo
Tutela collettiva di interessi diffusi
Organizzazione ospedaliera
Regolamento federazione sportiva

Donna

Gruppo/
studio
associato

Uomo

Totale

65,8
21,1
5,3
2,6
2,6
2,6
2,6
-

56,0
8,0
8,0
12,0
8,0
8,0
4,0
4,0

47,6
5,6
8,1
9,7
6,5
4,0
2,4
3,2
2,4
3,2
1,6
1,6
1,6
0,8
1,6
0,8
-

50,2
8,5
7,5
5,6
5,2
4,2
3,8
2,8
2,8
1,9
1,4
0,9
0,9
0,5
3,8
0,5
0,5
0,5
0,5
0,5
0,5

172

Tutti i diritti
Totale

100,0

100,0

100,0

0,5
100,0

12.1 Ambiti giuridici per testata


1. Il giornale :
valori percentuali di colonna
Tema
Diritto penale
Diritto di famiglia
Diritto societario
Diritto ambientale
Diritto amministrativo
Diritto commerciale
Diritto civile
Diritto internazionale
Diritto del lavoro
Diritto canonico
Diritto tributario
Diritto costituzionale
Diritto privato
Diritto industriale
Altro
Totale

Corriere Repubblica Sole24ore Espresso Panorama Totale


48,7
12,4
11,5
4,4
4,4
6,2
1,8
2,7
1,8
0,9
0,9
1,8
2,7
100,0

66,0
10,0
2,0
8,0
4,0
2,0
4,0
2,0
2,0
100,0

30,8
2,6
7,7
5,1
15,4
2,6
5,1
10,3
2,6
5,1
2,6
10,3
100,0

83,3
16,7
100,0

40,0
60,0
100,0

50,2
8,5
7,5
5,6
5,2
4,2
3,8
2,8
2,8
1,9
1,4
0,9
0,9
0,5
3,8
100,0

13. Nellarticolo lavvocato trattato come

Valori percentuali
Personaggio secondario
Protagonista
Non risponde
Totale

77,7
22,3
100,0

173

13.1 Nellarticolo lavvocato trattato come- testata


13. Nellarticolo lavvocato trattato come:
valori percentuali di colonna
Personaggio
Protagonista
secondario
Non risponde

Testata
Corriere della Sera
La Repubblica
Il Sole 24 ore
Espresso
Panorama
Totale

34,3
26,9
17,9
11,9
9,0
100,0

42,9
30,0
12,0
9,4
5,6
100,0

100,0
100,0

13.2 Nellarticolo lavvocato trattato come- genere


13. Nell'articolo l'avvocato
trattato come:
valori percentuali di colonna
Personaggio
secondario
Protagonista

Genere
Uomo
Gruppo/studio associato
Donna
Totale

72,1
21,3
6,6
100,0

Totale

65,7
15,4
18,9
100,0

67,2
16,8
16,0
100,0

14. Caratteristiche del ruolo dellavvocato- testata


1. Il giornale :
Caratteristiche
Consulente
Difensore dei diritti
Sostegno/consiglio

Corriere
67,5
12,2
8,9

Repubblica Sole24ore Espresso Panorama


7,1
46,4
15,5

25,8
29,0
-

16,7
30,0
20,0

16,7
61,1
11,1

174

Mediatore con lo stato


Mediatore di conflitti"
Gratuito patrocinio
Altro
Totale

1,6
3,3
2,4
4,1
100,0

15,5
4,8
1,2
9,5
100,0

3,2
3,2
38,7
100,0

16,7
16,7
100,0

5,6
5,6
100,0

14.1 Caratteristiche del ruolo dellavvocato- rilevanza


valori
percentuali di
colonna
Caratteristiche
Consulente
Difensore dei diritti
Sostegno/consiglio
Mediatore con lo stato
Mediatore di conflitti
Gratuito patrocinio
Altro
Totale

Protagonista

Personaggio
secondario

Totale

16,4
29,5
4,9
9,8
1,6
37,7
100,0

42,0
29,0
12,9
7,1
3,6
1,8
3,6
100,0

36,7
29,0
11,2
7,7
3,1
1,4
10,8
100,0

14.1.2 Caratteristiche del ruolo dellavvocato- rilevanza. Altro (specificare)

Caratteristiche
Autore di Reato
Autore di Illeciti Finanziari
Autore di un Libro
Acquirente
Autore di Illeciti

Protagonista

Personaggio
secondario

Totale

30,4
8,7
8,7
4,3

12,5
12,5
-

25,8
6,5
6,5
3,2
3,2

175

Colpevole
Consigliere Banca Svizzera
Difensore
Esperto
Esponente di Categoria
Garante Personale
Ideatore di Legge
Imputato del Caso
Intermediatore Finanziario
Interpretazione della Legge
Intestatario di Conto All'Estero
Pi Ricco di Palazzo Madama
Rappresentante di Soggetti
Rappresentante Privato
Spacciatore
Spirito di Contestazione
Vittima
Totale

4,3
4,3
4,3
4,3
4,3
4,3
4,3
4,3
4,3
4,3
4,3
100,0

12,5
12,5
12,5
12,5
12,5
12,5
100,0

3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
100,0

14.2 Caratteristiche del ruolo dellavvocato- Status

Caratteristiche
Consulente
Difensore dei diritti
Sostegno/consiglio
Mediatore con lo stato
Mediatore di conflitti
Gratuito patrocinio
Altro
Totale

Azzeccagarbugli
66,7
6,7
13,3
13,3
100,0

Garante
delle Persona
regole di fiducia
17,0
58,5
8,5
3,2
3,2
3,2
6,4
100,0

48,6
17,1
16,2
10,8
3,6
0,9
2,7
100,0

Altro

Totale

26,7
13,3
6,7
20,0
33,3
100,0

36,7
29,0
11,2
7,7
3,1
1,4
10,8
100,0

14.2.1 Caratteristiche del ruolo dellavvocato- Status. Altro (specificare)

Caratteristiche

Garante Persona
delle
di
Azzeccagarbugli regole fiducia

Altro

Totale

176

Autore di Reato
Autore di Illeciti Finanziari
Autore di un Libro
Acquirente
Autore di Illeciti
Colpevole
Consigliere Banca Svizzera
Difensore
Esperto
Esponente di Categoria
Garante Personale
Ideatore di Legge
Imputato del Caso
Intermediatore Finanziario
Interpretazione della Legge
Intestatario di Conto All'Estero
Pi Ricco di Palazzo Madama
Rappresentante di Soggetti
Rappresentante Privato
Spacciatore
Spirito di Contestazione
Vittima
Totale

50,0
50,0
100,0

16,7
16,7
16,7
16,7
16,7
16,7
100,0

33,3
33,3
33,3
100,0

20,0
20,0
20,0
20,0
20,0
100,0

25,8
6,5
6,5
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
3,2
100,0

12.5 - Caratteristiche del ruolo dellavvocato- Ruolo dellavvocato

Caratteristiche
Consulente
Difensore dei diritti
Sostegno/consiglio
Mediatore con lo stato
Mediatore di conflitti

Accusa/
parte Compositore
civile di conflittiConsulenza Difesa
23,6
65,5
5,5
1,8
1,8

30,0
30,0
30,0
10,0

74,2
9,7
3,2
9,7

41,7
26,5
15,2
11,4
3,0

Altro

totale

23,7
2,6
13,2
5,3
-

36,7
29,0
11,2
7,7
3,1

177

Gratuito patrocinio
Altro
totale

1,8
100,0

100,0

3,2
100,0

1,5
0,8
100,0

2,6
52,6
100,0

1,4
10,8
100,0

12.6 Caratteristiche del ruolo dellavvocato- Ruolo dellavvocato. Altro


(specificare)
Caratteristiche

Consulenza

Difesa

Altro

Totale

Autore di Reato
35,0
25,8
Autore di Illeciti Finanziari
10,0
6,5
Autore di un Libro
10,0
6,5
Acquirente
3,2
Autore di Illeciti
5,0
3,2
Colpevole
5,0
3,2
Consigliere Banca Svizzera
100,0
3,2
Difensore
100,0
3,2
Esperto
5,0
3,2
Esponente di Categoria
5,0
3,2
Garante Personale
3,2
Ideatore di Legge
3,2
Imputato del Caso
5,0
3,2
Intermediatore Finanziario
5,0
3,2
Interpretazione della Legge
3,2
Intestatario di Conto All'Estero
3,2
Pi Ricco di Palazzo Madama
3,2
Rappresentante di Soggetti
3,2
Rappresentante Privato
3,2
Spacciatore
5,0
3,2
Spirito di Contestazione
5,0
3,2
Vittima
5,0
3,2
Totale
100,0
100,0 100,0
100,0
(a) Non sono stati rilevati i ruoli "Accusa/parte civile" e "Compositore di conflitti"

15. Percezione dello status dellavvocato- Rilevanza

Status

Protagonista

Personaggio
secondario

Totale

178

Persona di fiducia
Garante delle regole
Azzeccagarbugli
Altro
di cui Autore reati
Uomo d'affari
Esperto
Garante dell'immunit
Azionista diretto interessato
Critico
Ladri, rallentano processi
Lotta contro gli scempi edilizi
Rappresentante
Rivelatore segreti stato
Totale

20,0
54,0
10,0
16,0
4,0
4,0
2,0
2,0
2,0
2,0
100,0

54,5
34,9
6,3
4,2
0,5
0,5
1,1
1,1
0,5
0,5
100,0

47,1
39,2
7,1
6,7
1,3
1,3
0,8
0,8
0,4
0,4
0,4
0,4
0,4
0,4
100,0

15.1 Percezione dello status- Testata

Testata
Corriere della Sera
La Repubblica
Il Sole 24 ore
Espresso
Panorama
Totale

valori percentuali di riga


AzzeccaGarante Persona di
garbugli delle regole
fiducia
11,9
31,7
51,5
4,2
52,1
36,6
7,7
23,1
46,2
34,6
65,4
62,5
37,5
7,1
39,2
47,1

Altro
5,0
7,0
23,1
6,7

Totale
100,0
100,0
100,0
100,0

16. Ruolo dellavvocato- Rilevanza

Ruolo
Difesa
Accusa/parte civile
Consulenza
Compositore di conflitti
Altro
Totale

Protagonista

Personaggio
secondario

Totale

18,9
22,6
3,8
1,9
52,8
100,0

56,0
20,6
12,8
4,1
6,4
100,0

48,5
21,0
11,4
3,7
15,4
100,0

179

16.1 Ruolo dellavvocato- Rilevanza. Atro (specificare)

Ruolo
Indagato
Esperto
Accusato
Garante d'immunit
Imputato
Accusa e difesa
Colpevole
Competenza
Comportamento omissivo
Conservare memorie Saddam
Critico
Critico del legislatore
Esponente di categoria
Intermediario finanziario
Presentatore di ricorsi
Promotore di un giudizio
Protesta contro la legge sulle intercettazioni
Teste
Testimone
Traffichino
Vittima
Totale

Personaggio
Protagonista secondario
32,1
17,9
14,3
7,1
3,6
3,6
3,6
3,6
3,6
3,6
3,6
3,6
100,0

7,1
7,1
7,1
21,4
7,1
7,1
7,1
7,1
7,1
7,1
7,1
7,1
100,0

Totale
23,8
14,3
11,9
7,1
4,8
2,4
2,4
2,4
2,4
2,4
2,4
2,4
2,4
2,4
2,4
2,4
2,4
2,4
2,4
2,4
2,4
100,0

16.2 Ruolo dellavvocato- Testata


16. Nellarticolo lavvocato ha un ruolo di:
valori percentuali di riga
Accusa/
parte Compositore
Testata
civile di conflitti Consulenza Difesa Altro Totale
Corriere della Sera
18,9
5,7
17,2
41,8
16,4 100,0
La Repubblica
30,5
1,2
2,4
57,3
8,5 100,0
Il Sole 24 ore
10,3
3,4
24,1
34,5
27,6 100,0
Espresso
11,5
3,8
61,5
23,1
-

180

Panorama
Totale

23,1
21,0

7,7
3,7

0,0
11,4

61,5
48,5

7,7
15,4

100,0
100,0

17. Valori dellavvocato- Genere

Funzione
Capacit
Sensibilit
Astuzia
Autonomia/indipendenza
Guadagno
Potere
Esperienza
Dedizione
Conflittualit con la magistratura
Interesse
Opportunismo
Credibilit
Lealt/Onest
Competizione
Disponibilit
Retorica
Altruismo
Presenzialismo
Successo e notoriet
Dignit
Cultura
Reputazione
Altro
Critico verso la magistratura
Rappresentativit
Carriera
Competenze nuovi DPR
Disonest
Esperienza
Fedelt
Fiducia
Indipendenza

Gruppo/
studio
Donna associato
17,8
22,2
11,1
6,7
2,2
4,4
11,1
4,4
11,1
2,2
4,4
2,2
-

12,0
12,0
14,0
10,0
12,0
8,0
2,0
6,0
6,0
4,0
2,0
4,0
2,0
2,0
4,0
2,0
2,0
-

Uomo

Totale

14,3
8,2
8,2
8,2
7,7
8,2
6,1
3,1
6,6
3,6
4,1
4,6
2,0
3,6
1,5
1,5
2,6
1,5
0,5
0,5
0,5
0,5
2,6
0,5
0,5
0,5
0,5
-

15,9
10,8
9,0
7,5
7,2
6,0
5,1
4,2
3,9
3,6
3,6
3,3
3,3
3,0
2,1
2,1
1,8
1,2
0,9
0,6
0,3
0,3
4,2
0,6
0,6
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3
0,3

181

Perseveranza e ostinazione
Scorrettezza
Seriet

2,2
100,0

Totale

100,0

0,5
100,0

0,3
0,3
0,3
100,0

17.1 Valori dellavvocato- Testata


Funzione
Capacit
Sensibilit
Astuzia
Autonomia/indipendenza
Guadagno
Potere
Esperienza
Dedizione
Conflittualit con agistratura
Interesse
Opportunismo
Credibilit
Leat/Onest
Competizione
Disponibilit
Retorica
Altruismo
Presenzialismo
Seccesso e notoriet
Dignit
Cultura
Reputazione
Altro
di cui
Critico verso la magistratura
Rappresentativit
Carriera
Competenze nuovi DPR
Disonest
Esperienza
Fedelt

Corriere Espresso Sole24ore Repubblica Panorama


9,0
13,9
4,9
11,1
7,6
5,6
9,0
9,0
3,5
6,3
2,8
4,2
0,7
2,8
3,5
2,1
1,4
1,4
0,7
0,7
-

16,7
13,3
20,0
6,7
13,3
6,7
16,7
3,3
3,3
-

37,1
1,6
6,5
6,5
6,5
6,5
4,8
6,5
4,8
3,2
3,2
1,6
1,6
1,6
8,1

12,0
10,8
14,5
9,6
7,2
3,6
1,2
9,6
1,2
2,4
3,6
2,4
4,8
3,6
3,6
1,2
1,2
7,2

14,3
14,3
7,1
7,1
7,1
7,1
7,1
14,3
21,4

3,3
-

3,2
1,6
1,6
-

2,4
-

7,1
7,1

182

Fiducia
Indipendenza
Perseveranza e ostinazione
Scorrettezza
Seriet
Totale

100,0

100,0

1,6
100,0

1,2
1,2
1,2
100,0

7,1
100,0

18. La vocazione- Testata


Finalit

Corriere Repubblica Sole24ore Espresso Panorama

Autonomia
professionale
Interesse per il
guadagno economico
Senso della giustizia
Risultato ad ogni costo
Garanzia dei cittadini
Assistenza ai deboli
Disinteresse per il
guadagno economico
Altro
Totale complessivo

21,2

29,7

3,6

15,4

46,7

26,9
26,9
7,7
5,8
9,6

13,5
12,2
21,6
14,9
5,4

21,4
35,7
17,9
14,3
3,6

19,2
11,5
23,1
7,7
15,4

6,7
6,7
6,7
13,3

1,9
100,0

2,7
100,0

3,6
100,0

7,7
100,0

20,0
100,0

Uomo

Totale

21,1
24,6
17,5
16,7
9,6

23,1
19,0
19,0
15,9
10,8

18.1 Vocazione- Genere

Finalit
Autonomia professionale
Interesse per il gudagno economico
Senso della giustizia
Risultato ad ogni costo
Garanzia dei cittadini

Gruppo/
studio
Donna associato
25,0
28,6
3,6
21,4

32,3
19,4
9,7
22,6
3,2

183

Assistenza ai deboli
Disinteresse per guadagno economico
Altro
di cui
Garanzia politica
Determinazione
Divulgare temi e problemi
Interesse politico
Totale

17,9
3,6
100,0

12,9
100,0

4,4
1,8
4,4
1,8
0,9
0,9
0,9
100,0

8,2
1,5
2,6
1,0
0,5
0,5
0,5
100,0

18.2 Vocazione- Caratteristiche del ruolo dellavvocato

Finalit
Autonomia
professionale
Interesse
guadagno
economico
Senso della
giustizia
Risultato ad
ogni costo
Garanzia dei
cittadini
Assistenza ai
deboli
Disinteresse
guadagno
economico
Altro
di cui
Garanzia
politica
Determinazion
e
Divulgare temi
e problemi
Interesse
politico
Totale

Sostegno Mediatore
Gratuito
/
con lo
Consule Difensor
Mediatore patrocini Altr Total
nte
e diritti consiglio
stato
conflitti
o
o
e

17,9

20,5

50,0

31,6

57,1

- 8,0 23,1

33,3

1,4

5,0

10,5

14,3

- 60,0 19,0

17,9

35,6

25,0 12,0 19,0

20,5

8,2

30,0

36,8

14,3

- 8,0 15,9

2,6

17,8

10,0

10,5

14,3

2,6

13,7

5,0

5,3

75,0

5,1

1,4
1,4

5,3
-

2,6

1,4

2,6
100,0

- 10,8
-

8,2

- 4,0
- 8,0

1,5
2,6

- 4,0

0,5

0,5

- 4,0

0,0

100,0

100,0

100,0

100,0

- 0,5
100,0 100, 100,0

184

19. Revisione dellordinamento professionale


Valori percentuali
No
Si
Non risponde
Totale

99,0
1,0
100,0

20. Il giudizio
Giudizio

Valori percentuali

Acritico nei confronti dell'avvocato


Negativo nei confronti dell'avvocato
Positivo nei confronti dell'avvocato
Non risponde
Totale

57,7
23,8
18,5
100,0

20.1 Il giudizio nei confronti dellavvocato per Testata

Testata
Corriere della Sera
La Repubblica
Il Sole 24 ore
Espresso
Panorama
Totale

Negativo
18,7
26,2
28,6
40,0
10,5
23,8

Positivo
17,1
8,3
40,5
6,7
42,1
18,5

Acritico
64,2
65,5
31,0
53,3
47,4
57,7

Totale
100,0
100,0
100,0
100,0
100,0
100,0

185

21. Il futuro degli avvocati


Valori percentuali
No
Si
Totale

98,7
1,3
100,0

21.1 Riferimenti al ruolo dellavvocato nel futuro per Testata


Testata
Corriere della Sera
La Repubblica
Il Sole 24 ore
Espresso
Panorama
Totale

No

Si

Valori percentuali

100,0
100,0
97,6
97,7
94,7
98,7

2,4
2,3
5,3
1,3

100,0
100,0
100,0
100,0
100,0
100,0

22. Quali prospettive- Testata

Testata
Corriere della Sera
La Repubblica
Il Sole 24 ore
Espresso

valori percentuali di riga


Avvocato
imprenditore Specializzazione Non risponde
100,0
-

100,0
-

Totale
100,0
100,0
-

186

Panorama
Totale

50,0

25,0

100,0
25,0

100,0
100,0

187

NOTE BIBLIOGRAFICHE

Avvocatura
Addeo P., Donne e poeti giuristi : profili, Napoli, G. Errico & F., 1919
Alpa G., Elogio dell'incertezza, Edizioni Scientifiche Italiane, 1992.
Alpa G., I custodi del diritto, Pirola - Sole 24 ore, 2007.
Alpa G., L' avvocato: i nuovi volti della professione forense nell'et della
globalizzazione, Bologna Il mulino, 2008
Alpa G., La cultura delle regole, Laterza, 2000.
Alpa G., La responsabilit civile, Laterza, 2003.
Alpa G., L'arte del giudicare, Roma, Laterza, 1996.
Alpa G., Status e capacit. La costruzione giuridica delle differenze individuali,
Laterza, 1993.
Alpa G.-Danovi R. (a cura di), Un progetto di ricerca sulla storia dell'Avvocatura, Il
Mulino, 2003.
Amenta G., G. Giappichelli, La professione forense nell'Italia comunitaria, Torino,
2001
Ando S., C. Martelli, Mestiere del giudice, mestiere dell'avvocato: convegno
organizzato dalla direzione del PSI, Edar libri, 1991, Roma
Asimow M., Bad lawyers in the movies, 24 Nova Law Review 533, 2000
Asimow M., Embodiment of Evil: law firms in the movies, UCLA Law Review, Volume
48, n. 6, University of California, Los Angeles, agosto 2001
Barbetta T., La crisi delle istituzioni ed il servizio giustizia: doveri e responsabilita
dell'avvocato, stampa 1987Ancona, Lithos
Belloni M. P., La libera circolazione degli avvocati nella Comunita europea, Padova,
CEDAM, 1999
Beneduce P., Il corpo eloquente: identificazione del giurista nell'Italia liberale,
Bologna, Il mulino, 996
Bergman P., Asimow M., Reel justice. The Courtroom goes to the movies, Andrews &
McMeel, Kansas City, 1996
Berlinguer A., Professione forense, impresa e concorrenza: tendenze e itinerari nella
circolazione di un modello, presentazione di Giuseppe Tesauro, Milano, Giuffre, 2003
Black D. A., Law in film: resonance and representation, University Of Illinois Press,
Champaign, 1999
Breen J. L., Novel verdicts: a guide to courtroom fiction, Scarecrow Press, 1984
Capudi P., Le toghe d'oro : l'altra faccia degli avvocati che contano, Milano, Bompiani,
1983
Carnelutti F., Vita di avvocato, Torino : Eri-Edizioni Rai radiotelevisione italiana, 1961
Censis, Contrastare la crescita, promuovere la mobilit, Indagine sugli avvocati
italiani, Roma, 2007
Censis, Lavvocatura ripensa al sistema giustizia, Roma, 2008

188

Chase A., Lawyers and popular culture: a review of mass media portayals of american
attorneys, American Bar Foundation Research Journal 281, 1986
Chase A., Movies on trial: the legal system on the silver screen, New Press, New York,
2002
Consiglio Nazionale Forense, Codice di Deontologia, Roma, 2006
Danovi R., Il pendolo della professione, Milano, Giuffre, 1999
Danovi R., L' indipendenza dell'avvocato, Milano, Giuffre, stampa 1990
Denvir J., Legal Reelism: The Hollywood Movie as Legal Text, Illinois, 1996
Dondi A., Avvocatura e giustizia negli Stati Uniti, Bologna, Il mulino, 1993
Erizzo P. e E., La vita dell'avvocato, con lettera-prefazione di Virgilio Brocchi, Milano,
Treves, 1937
Esposito U., Esperienze di toga , Ibiskos, Roma, 2004
Felstiner W. LF., Reorganization and resistance : legal professions confront a changing
world , Oxford, Portland, Hart, 2005
Fiske J., Hartley J., Reading Television, Routledge, 1978
Fortichiari A., Come usare l'avvocato, Milano, Sperling & Kupfer, 1994
Friedman L. M., Law, lawyers and popular culture, 98 Yale Law Journal, 1989
Galati F., La crisi delle istituzioni ed il servizio giustizia: doveri e responsabilita
dell'avvocato 1987 Catania
Garcon M., L' avocat et la morale, Paris, Buchet/Chastel, 1963
Gianaria F., Mittone A., L' avvocato necessario, Torino : G. Einaudi, 2007
Gianeri E., Tocchi e toghe : gli avvocati nella caricatura, Torino, Grandi edizioni Vega,
stampa 1944
Grande F., Vita d'un avvocato, Padova, CEDAM, 2004
Halperin J-L., Avocats et notaires en Europe : les professions judiciaires et juridiques
dans l'histoire contemporaine, Paris, 1996
Harbinger R., Trial By Drama, 55 Judicature 122, ottobre 1971
Jarvis R. M., Joseph P. R., Prime time law: fictional television as legal narrative,
Carolina Academic Press, 1998
Lawyerland J., What lawyers talk about when they talk about law, New York : Farrar,
Straus and Giroux, 1997
Marazzita N., L' avvocato dei diavoli: da Pietro Pacciani a Donato Bilancia: un
protagonista racconta quarant'anni di crimini e misteri italiani, Milano: Rizzoli, 2006
Monteleone F. (a cura di), Cult series, edizioni Dino Audino, Roma, 2005
Mortimer D. Schwartz, Richard C. Wydick, Rex R. Perschbacher, Problems in legal
ethics , St. Paul West, 1992
Moruzzi A., L' avvocato, Milano, Unitas, 1926
Musy A. M., La comparazione giuridica nell'et della globalizzazione: riflessioni
metodologiche e dati empirici sulla circolazione del modello nordamericano in Italia,
Milano, A. Giuffre, 2003
Olgiati V., Le professioni giuridiche in Europa: politiche del diritto e dinamica sociale,
Urbino, Quattro venti, 1996
Olgiati V., Saggi sull'avvocatura: l'avvocato italiano tra diritto, potere e societ,
Milano, A. Giuffre, 1990
Pannick D., Advocates, Oxford University Press, 1992

189

Panuccio V., I pareri del Consiglio nazionale forense, 1998-2000, Milano, Giuffre,
2001
Papke D. R., Conventional wisdom: the courtroom trial in american popular culture,
Marquette Law Review, volume 82, n. 3, Milwaukee, 1999
Pessolano Filos G., Petrone C., L'avvocato italiano. Mito, tradizione e nuove realt.
Indagine sociologica, prefazione di Gian Paolo Prandstraller , Franco Angeli, 1993
Petrone Pessolano G., G. P. Prandstraller, L' avvocato italiano : mito, tradizione e nuove
realta : indagine sociologica Milano, F. Angeli, 1992
Poma M. C., Dica pure avvocato, Mondadori, Milano, 1988
Posner R. A., Law and Legal Theory in England and America, Bertrams Print On
Demand, 1997
Prandstraller G. P., Avvocati e metropoli: inchiesta sulla professione di avvocato
nell'area lombarda, Franco Angeli, Milano, 1981
Prandstraller G. P., Cosa gli avvocati possono fare (insieme ad altri professionisti) per
risolvere la crisi della giustizia, intervento nella 3a conferenza nazionale
dellavvocatura, Riva del Garda, 30 giugno 2000
Prandstraller G. P., Gli avvocati italiani: inchiesta sociologica, Edizioni di Comunit,
Milano, 1967
Randazzo E., L' avvocato e la verita, Palermo, Sellerio, 2003
Randazzo E., La giustizia nonostante, Palermo, Sellerio, 2006
Reiner R., Media-made criminality: the representation of crime in the mass media, In:
Maguire M., Morgan R., Reiner R., The Oxford handbook of criminology, Oxford
University Press, Oxford, 2007
Rhode D. L. , D.Luban, Legal ethics, New York, Foundation press, 2001
Rhode D. L., In the interests of justice: reforming the legal profession, New York,
Oxford University press, 2000
Russo G., Confessioni di un avvocato senza laurea, Milano, Cairo, 2006
Salazar M., L' avvocato di carta, Milano, Giuffre, 2005
Sarat A., Kearns T. R., Law in the domains of culture (The Amherst Series in Law,
Jurisprudence, and Social Thought), University of Michigan Press, 1998
Schuetz J. E., Holmes Snedaker K., Communication and Litigation: case studies of
famous trials, Southern Illinois University Press, novembre 1988
Simonett J. E., The Trial as One of the Performing Arts, 52 American Bar Association
Journal 1145, 1966
Somma A., When law goes pop. La rappresentazione filmica del diritto, in Politica del
Diritto, n. 3, Il Mulino, settembre 2003
Stefanoni F., Il codice del potere. Avvocati d'Italia. Storie, segreti e bugie della pi
influente lite professionale, Melampo, Milano, 2007
Toffoletto F., Professione avvocato, Milano, Etas Libri, 1992
Vespaziani A., Law and literature: lumanizzazione del giurista, in Ritorno al diritto,
n. 4, 2006
Vincenti F., L' avvocato e lo stregone, Milano, Bietti, 2001
Ward I., Law and Literature: A Continuing Debate, in Law and Literature: Possibilities
and Perspectives, Cambridge University Press, 1995
ZenoZencovich V., Ciak! Si giudica. Le corti di Hollywood e Cinecitt, in Gli oratori
del giorno n.18, 2004

190

ZenoZencovich V., Sex and the contract: dal mercimonio al mercato, Rivista
Trimestrale di Diritto e Procedura Civile, Anno LXI, Fasc. 4, Milano, Giuffr Editore,
2007

Metodologia
Bourdieu P., Chamberon Passeron, Il mestiere del sociologo, Guaraldi, 1986
Bourdie P., Il mestiere di scienziato (orginale:del sociologo), Feltrinelli, Milano, 2002
Bruschi A., La competenza metodologica. Logiche e strategie nella ricerca sociale, Nis,
Roma, 1996
Campelli E., Il metodo e il suo contrario, Sociologia e Ricerca Sociale, Milano, 1994
Cipolla C., Oltre il soggetto per il soggetto, Franco Angeli, Milano, 1990
Cipriani R., Bolasco S., ( a cura di), Ricerca qualitativa e computer: teorie, metodi e
applicazioni, Franco Angeli, Milano, 1995
Corbetta P., La ricerca sociale: metodologia e tecniche, 3 voll., Il Mulino, Bologna,
2003
Corradi C., Lo sguardo e la conoscenza. La metodologia sociologica come visione e
immaginazione, Franco Angeli, Milano, 1993
Ferrarotti F., Trattato di sociologia, UTET, Torino, 1991
Feyerabend P. K., La scienza in una societ libera, Feltrinelli, Milano, 1981
Gadamer H. G., Verit e metodo, Il Saggiatore, Milano, 1984
Guidicini P., Questionari, interviste, storie di vita, Franco Angeli, Milano, 1999
Habermas H., Teoria dellagire comunicativo, I-II voll., Il Mulino, Bologna, 1986
Hyman H., Interviewing in Social Research, Univ. of Chicago Press, Chicago, 1954
Izzo A., (a cura di), Il ritorno del soggetto, Bulzoni Editore, Roma, 1990
Losito G., Lanalisi del contenuto, F. Angeli, Milano, 2005
Lazarsfeld P. F., Lanalisi empirica nelle scienze sociali, Il Mulino, Bologna, 1969
Macioti M. I., Il concetto di ruolo, Laterza, Roma-Bari, 1993
Mannheim K., Ideologia e utopia, Il Mulino, Bologna, 1957
Merton R., Teoria e struttura sociale, Il Mulino, Bologna, 1983
Merton R., Viaggi e avventure della Serendipity, Il Mulino, Bologna, 2002
Ricolfi L., (a cura di), La ricerca qualitativa, NIS, Roma, 1997
Schutz A., La fenomenologia del mondo sociale, Il Mulino, Bologna, 1956
Weber M., Il lavoro intellettuale come professione, Einaudi, Torino, 1948
Weber M., Il metodo delle scienze storico sociali, Einaudi, Torino

191

http://archiviostorico.corriere.it
http://intrattenimento.it
http://news.cinecitta.com/
http://zoobot.com/telefilm/index.html
www.ansa.it
www.cenisis.it
www.cinevideoblog.it/
www.corriere.it
www.fiction.mediaset.it
www.film.it
www.foxtv.it
www.intrattenimento.it
www.la7.it
www.lawandorder.altervista.org
www.mediaset
www.mymovies.it
www.oup.co.uk
www.primaonline.it
www.rai.it
www.raifiction.rai.it
www.repubblica.it
www.serialmente.com
www.serialtv.it
www.serietv.it
www.sky.it
www.sociology.org.uk
www.telefilmraidue.rai.it
www.telefilmraitre.rai.it
www.telefilmzone.it
www.televisionando.it
www.tveffe.net
www.usatelefilm.it

192