Sei sulla pagina 1di 13

Fi

file

NRIF AA017524
IDcompl

ITEM3

UNI EN 12504-1:2002 - 01-04-2002 - Prove sul calcestruzzo nelle strutture - Carote - Prelievo, esame e prova di compressione

UNICEMENTO

NORMA TECNICA
DATA

UNI EN 12504-1:2002
01/04/2002

AUTORI

UNICEMENTO

TITOLO

Prove sul calcestruzzo nelle strutture - Carote - Prelievo, esame e prova di


compressione
Testing concrete in structures - Cored specimens - Taking, examining and testing in
compression

SOMMARIO

La presente norma la versione ufficiale in lingua italiana della norma europea EN


12504-1 (edizione marzo 2000). La norma specifica un metodo per il prelievo di carote
dal calcestruzzo indurito, il loro esame, la loro preparazione per le prove e la
determinazione della resistenza alla compressione.

TESTO DELLA NORMA


CLASSIFICAZIONE ICS
CLASSIFICAZIONE ARGOMENTO

91.100.30
AA10D0103

PARZIALMENTE SOSTITUITA
GRADO DI COGENZA
STATO DI VALIDITA'

Raccomandata
In vigore

COLLEGAMENTI INTERNAZIONALI
LINGUA

Italiano

PAGINE

PREZZO EURO

Non Soci 22,50 Euro - Soci 11,25 Euro

Documento contenuto nel prodotto UNIEDIL STRUTTURE edizione 2006.2


E' vietato l'uso in rete del singolo documento e la sua riproduzione. E' autorizzata la stampa per uso interno.

Prove sul calcestruzzo nelle strutture


NORMA ITALIANA

Carote

UNI EN 12504-1

Prelievo, esame e prova di compressione

APRILE 2002
Testing concrete in structures

Cored specimens

CLASSIFICAZIONE ICS

91.100.30

SOMMARIO

La norma specifica un metodo per il prelievo di carote dal calcestruzzo


indurito, il loro esame, la loro preparazione per le prove e la determinazione della resistenza alla compressione.

RELAZIONI NAZIONALI

La presente norma, unitamente alla UNI 6131:2002, sostituisce la


UNI 6131:1987.

RELAZIONI INTERNAZIONALI

= EN 12504-1:2000
La presente norma la versione ufficiale in lingua italiana della norma
europea EN 12504-1 (edizione marzo 2000).

ORGANO COMPETENTE

UNICEMENTO - Ente di Normazione dei Leganti Idraulici, Malte, Calcestruzzi e Cemento Armato

RATIFICA

Presidente dellUNI, delibera del 19 dicembre 2001

UNI
Ente Nazionale Italiano
di Unificazione
Via Battistotti Sassi, 11B
20133 Milano, Italia

UNI - Milano
Riproduzione vietata. Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte del presente documento
pu essere riprodotta o diffusa con un mezzo qualsiasi, fotocopie, microfilm o altro, senza
il consenso scritto dellUNI.

Gr. 3

UNI EN 12504-1:2002

NORMA EUROPEA

Taking, examining and testing in compression

Pagina I

Documento contenuto nel prodotto UNIEDIL STRUTTURE edizione 2006.2


E' vietato l'uso in rete del singolo documento e la sua riproduzione. E' autorizzata la stampa per uso interno.

PREMESSA NAZIONALE
La presente norma costituisce il recepimento, in lingua italiana, della norma europea EN 12504-1 (edizione marzo 2000), che assume
cos lo status di norma nazionale italiana.
La traduzione stata curata dallUNI.
LUNICEMENTO, ente federato allUNI, segue i lavori europei
sullargomento per delega della Commissione Centrale Tecnica.
Le norme UNI sono revisionate, quando necessario, con la pubblicazione di nuove edizioni o di aggiornamenti.
importante pertanto che gli utilizzatori delle stesse si accertino di essere in possesso dellultima edizione e degli eventuali aggiornamenti.
Si invitano inoltre gli utilizzatori a verificare lesistenza di norme UNI
corrispondenti alle norme EN o ISO ove citate nei riferimenti normativi.

Le norme UNI sono elaborate cercando di tenere conto dei punti di vista di tutte le parti
interessate e di conciliare ogni aspetto conflittuale, per rappresentare il reale stato
dellarte della materia ed il necessario grado di consenso.
Chiunque ritenesse, a seguito dellapplicazione di questa norma, di poter fornire suggerimenti per un suo miglioramento o per un suo adeguamento ad uno stato dellarte
in evoluzione pregato di inviare i propri contributi allUNI, Ente Nazionale Italiano di
Unificazione, che li terr in considerazione, per leventuale revisione della norma stessa.

UNI EN 12504-1:2002

UNI

Pagina II

Documento contenuto nel prodotto UNIEDIL STRUTTURE edizione 2006.2


E' vietato l'uso in rete del singolo documento e la sua riproduzione. E' autorizzata la stampa per uso interno.

INDICE
1

SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE

RIFERIMENTI NORMATIVI

PRINCIPIO

APPARECCHIATURA

PRELIEVO DELLE CAROTE

ESAME

PREPARAZIONE DELLE CAROTE

PROVA DI COMPRESSIONE

ESPRESSIONE DEI RISULTATI

10

RESOCONTO DI PROVA

11

PRECISIONE

APPENDICE
(informativa)

INCIDENZA DELLA DIMENSIONE DELLAGGREGATO E DEL DIAMETRO


DELLA CAROTA SULLA SUA RESISTENZA A COMPRESSIONE
5

UNI EN 12504-1:2002

UNI

Pagina III

Documento contenuto nel prodotto UNIEDIL STRUTTURE edizione 2006.2


E' vietato l'uso in rete del singolo documento e la sua riproduzione. E' autorizzata la stampa per uso interno.

UNI EN 12504-1:2002

UNI

Pagina IV

Documento contenuto nel prodotto UNIEDIL STRUTTURE edizione 2006.2


E' vietato l'uso in rete del singolo documento e la sua riproduzione. E' autorizzata la stampa per uso interno.

Prove sul calcestruzzo nelle strutture


NORMA EUROPEA

EN 12504-1

Carote
Prelievo, esame e prova di compressione

MARZO 2000
Testing concrete in structures
EUROPEAN STANDARD

Cored specimens
Taking, examining and testing in compression
Essais pour bton dans les structures

NORME EUROPENNE

Carottes
Prlvement, examen et essais en compression
Prfung von Beton in Bauwerken

EUROPISCHE NORM

Bohrkernproben
Herstellung, Untersuchung und Prfung der Druckfestigkeit

DESCRITTORI

ICS

91.100.30

La presente norma europea stata approvata dal CEN il 3 febbraio 2000.


I membri del CEN devono attenersi alle Regole Comuni del CEN/CENELEC
che definiscono le modalit secondo le quali deve essere attribuito lo status di
norma nazionale alla norma europea, senza apportarvi modifiche. Gli elenchi
aggiornati ed i riferimenti bibliografici relativi alle norme nazionali corrispondenti possono essere ottenuti tramite richiesta alla Segreteria Centrale oppure ai
membri del CEN.
La presente norma europea esiste in tre versioni ufficiali (inglese, francese e
tedesca). Una traduzione nella lingua nazionale, fatta sotto la propria responsabilit da un membro del CEN e notificata alla Segreteria Centrale, ha il medesimo status delle versioni ufficiali.
I membri del CEN sono gli Organismi nazionali di normazione di Austria,
Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda,
Italia, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito,
Repubblica Ceca, Spagna, Svezia e Svizzera.

CEN
COMITATO EUROPEO DI NORMAZIONE
European Committee for Standardization
Comit Europen de Normalisation
Europisches Komitee fr Normung
Segreteria Centrale: rue de Stassart, 36 - B-1050 Bruxelles

2000 CEN
Tutti i diritti di riproduzione, in ogni forma, con ogni mezzo e in tutti i Paesi, sono
riservati ai Membri nazionali del CEN.
UNI EN 12504-1:2002

UNI

Pagina V

Documento contenuto nel prodotto UNIEDIL STRUTTURE edizione 2006.2


E' vietato l'uso in rete del singolo documento e la sua riproduzione. E' autorizzata la stampa per uso interno.

PREMESSA
La presente norma europea stata elaborata dal Comitato Tecnico CEN/TC 104 "Calcestruzzo (prestazioni, produzione, posa in opera e criteri di conformit)", la cui segreteria
affidata al DIN.
Alla presente norma europea deve essere attribuito lo status di norma nazionale, o mediante pubblicazione di un testo identico o mediante notifica di adozione, entro settembre 2000,
e le norme nazionali in contrasto devono essere ritirate entro dicembre 2003.
In conformit alle Regole Comuni CEN/CENELEC, gli enti nazionali di normazione dei seguenti Paesi sono tenuti a recepire la presente norma europea: Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Italia, Lussemburgo, Norvegia,
Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Spagna, Svezia e Svizzera.
La presente norma fa parte di una serie di metodi di prova per il calcestruzzo.
Essa deriva dal progetto di norma ISO/DIS 7034 "Cores of hardened concrete - Taking
examination and testing in compression" e tiene conto dei risultati di prova del programma
di ricerca, parzialmente finanziato dall'Unione Europea, nell'ambito del Programma di Misurazioni e Prove, contratto MAT1-CT94-0043.
La norma presenta un metodo semplice per il prelevamento delle carote ma non prende
in considerazione un piano di campionamento. Fornisce inoltre procedure per l'ispezione
visiva e per la prova di resistenza alla compressione, ma non l'interpretazione dei risultati.
Un progetto di questa norma stato pubblicato nel 1996 per l'inchiesta CEN come
prEN 12504. Esso faceva parte di una serie di metodi di prova per il calcestruzzo fresco o indurito numerati singolarmente. Per comodit stato deciso di combinare queste norme separate in tre nuove norme con parti distinte per ogni metodo, come segue:
Testing fresh concrete (EN 12350)
Testing hardened concrete (EN 12390)
Testing concrete in structures (EN 12504)
Questa serie di EN 12504 include le parti seguenti dove tra parentesi dato il numero con
il quale ogni metodo di prova stato pubblicato per l'inchiesta CEN:
EN 12504 Testing concrete in structures
Parte 1:
Cored specimens - Taking, examining and testing in compression (former
prEN 12504:1996)
Parte 2:
Non-destructive testing - Determination of rebound number (former
prEN 12398:1996)
Parte 3:
Determination of pull-out force (former prEN 12399:1996)
Parte 4:
Determination of ultrasonic pulse velouty (former prEN 12396:1998)

UNI EN 12504-1:2002

UNI

Pagina VI

Documento contenuto nel prodotto UNIEDIL STRUTTURE edizione 2006.2


E' vietato l'uso in rete del singolo documento e la sua riproduzione. E' autorizzata la stampa per uso interno.

SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE


La presente norma specifica un metodo per il prelievo di carote dal calcestruzzo indurito,
il loro esame, la loro preparazione per le prove e la determinazione della resistenza alla
compressione.

Nota 1

La presente norma non fornisce una guida per decidere lestrazione delle carote o le posizioni di estrazione.

Nota 2

La presente norma non prevede procedimenti per linterpretazione dei risultati di resistenza della carota.

RIFERIMENTI NORMATIVI
La presente norma europea rimanda, mediante riferimenti datati e non, a disposizioni
contenute in altre pubblicazioni. Tali riferimenti normativi sono citati nei punti appropriati
del testo e vengono di seguito elencati. Per quanto riguarda i riferimenti datati, successive
modifiche o revisioni apportate a dette pubblicazioni valgono unicamente se introdotte
nella presente norma come aggiornamento o revisione. Per i riferimenti non datati vale
lultima edizione della pubblicazione alla quale si fa riferimento.
prEN 12390-1:1999 Testing hardened concrete - Shape, dimensions and other
requirements for specimens and moulds
prEN 12390-3:1999 Testing hardened concrete - Compressive strength of test
specimens
prEN 12390-4:1999 Testing hardend concrete - Compressive strength - Specification
for testing machines

PRINCIPIO
Le carote estratte utilizzando una carotatrice vengono esaminate accuratamente,
preparate mediante spianatura o rettifica e sottoposte a prova di compressione utilizzando i procedimenti normalizzati.

APPARECCHIATURA

4.1

Carotatrice, attrezzatura in grado di estrarre delle carote dal calcestruzzo indurito di


dimensioni definite in 5.4 e con tolleranze definite in 7.3.

4.2

Macchina per la prova di compressione, in conformit al prEN 12390-4:1999 e in base


alle dimensioni dei provini e allerrore atteso per il carico di rottura.

4.3

Bilancia o apparecchio equivalente, in grado di determinare la massa della carota, sottoposto a prova, con accuratezza pari allo 0,1% della massa.

4.4

Calibri e/o regoli, in grado di misurare le dimensioni della carota e dellarmatura di ferro
con tolleranza di 1%.

4.5

Livella, in grado di verificare che la planarit del provino rispetti i requisiti di 7.3 a).

4.6

Squadre e livelle (o altri strumenti), in grado di verificare che la perpendicolarit e la rettilineit dei provini rispettino i requisiti di 7.3 b) e di 7.3 c).

PRELIEVO DELLE CAROTE

5.1

Generalit
Il rapporto della dimensione massima dellaggregato presente nel calcestruzzo rispetto al
diametro della carota influenza significativamente la resistenza misurata, quando si
avvicina a valori maggiori di 1:3 circa.
UNI EN 12504-1:2002

UNI

Pagina 1

Documento contenuto nel prodotto UNIEDIL STRUTTURE edizione 2006.2


E' vietato l'uso in rete del singolo documento e la sua riproduzione. E' autorizzata la stampa per uso interno.

essenziale considerare attentamente gli scopi delle prove e linterpretazione dei dati
prima di decidere di eseguire il carotaggio.
Nota 1

Lappendice informativa A fornisce informazioni sulleffetto della dimensione dellaggregato e del diametro
della carota sulla resistenza delle carote.

Nota 2

Le macchine per la prova di compressione del calcestruzzo conformi al prEN 12390-4:1999 possono necessitare di adattamento per la prova a compressione di carote pi piccole di 90 mm di diametro (vedere la
premessa del prEN 12390-4:1999).

5.2

Posizione
Prima del carotaggio, considerare qualsiasi implicazione strutturale derivante dal prelievo
di una carota.
Nota

5.3

Le carote dovrebbero essere prelevate preferibilmente in punti lontano da giunti o bordi dellelemento di calcestruzzo e in cui sia presente poca o nessuna armatura.

Carotaggio
Se non diversamente specificato, eseguire il carotaggio perpendicolarmente alla superficie in modo da non danneggiare le carote. Tenere la carotatrice rigidamente posizionata
durante il carotaggio.

5.4

Lunghezza delle carote


Nel decidere la lunghezza delle carote da prelevare per le prove di resistenza, occorre
considerare:

5.5

a)

il diametro della carota;

b)

il metodo di rettifica applicabile;

c)

se il confronto deve essere effettuato con resistenza cubica o resistenza cilindrica.

Marcatura e identificazione
Immediatamente dopo il carotaggio, marcare in modo chiaro e indelebile ciascuna carota.
Registrarne la posizione e lorientamento allinterno dellelemento dal quale stata prelevata. Se
una carota viene successivamente tagliata per creare un certo numero di provini, marcare
ciascun provino indicandone la posizione e lorientamento allinterno della carota originale.

5.6

Armatura
Se possibile, deve essere evitato il carotaggio attraverso larmatura. Assicurarsi che le
carote per la determinazione della resistenza alla compressione non contengano alcuna
barra di armatura che sia parallela, o pressoch parallela, al loro asse longitudinale.

ESAME

6.1

Ispezione visiva
Effettuare un esame visivo della carota per identificare eventuali anomalie.

6.2

Misurazioni
Le misurazioni devono essere come segue:

Nota

a)

diametro della carota, dm, deve essere misurato al 1% a partire da coppie di misure
effettuate in due direzioni ortogonali, a met e a un quarto della lunghezza della carota;

b)

lunghezza della carota, la lunghezza massima e minima devono essere misurate al 1% al


ricevimento e la lunghezza dopo il completamento della preparazione finale, come da 7;

c)

armatura, deve essere misurato il diametro (dimensione) e la posizione di qualsiasi


armatura, misurando dal centro della barra esposta fino alla/e estremit e/o asse
della carota, sia al ricevimento sia dopo la preparazione finale. La misura deve
essere al pi vicino 1 mm.
Tutte le misure dovrebbero essere registrate.

UNI EN 12504-1:2002

UNI

Pagina 2

Documento contenuto nel prodotto UNIEDIL STRUTTURE edizione 2006.2


E' vietato l'uso in rete del singolo documento e la sua riproduzione. E' autorizzata la stampa per uso interno.

PREPARAZIONE DELLE CAROTE

7.1

Generalit
Preparare le estremit delle carote per le prove di compressione conformemente
allappendice A del prEN 12390-3:1999.

7.2

Rapporti lunghezza/diametro
I rapporti preferenziali lunghezza/diametro sono:

7.3

a)

2,0 se il risultato di resistenza deve essere paragonato alla resistenza cilindrica;

b)

1,0 se il risultato di resistenza deve essere paragonato alla resistenza cubica.

Tolleranze
Preparare i provini nel rispetto delle tolleranze seguenti:

Nota

a)

per la planarit, la tolleranza per le superfici terminali preparate mediante spianatura


o rettifica utilizzando cemento altamente alluminoso o zolfo deve essere conforme al
prEN 12390-1:1999;

b)

per la perpendicolarit, la tolleranza delle estremit preparate, rispetto al profilo


laterale, deve essere conforme al prEN 12390-1:1999;

c)

per la rettilineit, la tolleranza sulla generatrice della carota deve essere 3% del
diametro medio della carota.
Se vengono sottoposte a prova carote con diametri pi piccoli, le tolleranze precedenti dovrebbero
essere considerate per ci che concerne la loro adeguatezza e ridotte in base alle necessit: per
esempio ridotte in proporzione al diametro attuale del provino fino a 100 mm.

PROVA DI COMPRESSIONE

8.1

Conservazione
Registrare le condizioni di conservazione del provino.
Se viene richiesto di sottoporre a prova il provino in condizione satura, immergerlo
nellacqua a (20 2) C per almeno 40 h prima della prova.

8.2

Prova
Eseguire la prova in accordo con il prEN 12390-3:1999 utilizzando una macchina per la
prova di compressione conforme al prEN 12390-4:1999 (vedere nota 2 in 5.1).
Non sottoporre a prova carote con superfici fessurate, incavate o scagliate.
Rimuovere eventuali residui di sabbia o altro materiale dalla superficie del provino.
Se il provino deve essere sottoposto a prova ancora bagnato, rimuovere leventuale acqua
dalla superficie.
Registrare la condizione di umidit della superficie (bagnata/asciutta) del provino al
momento della prova.

ESPRESSIONE DEI RISULTATI


Determinare la resistenza alla compressione di ciascun provino dividendo il carico
massimo per larea della sezione trasversale, calcolata dal diametro medio, ed esprimere
il risultato al pi vicino 0,5 MPa o 0,5 N/mm2.

UNI EN 12504-1:2002

UNI

Pagina 3

Documento contenuto nel prodotto UNIEDIL STRUTTURE edizione 2006.2


E' vietato l'uso in rete del singolo documento e la sua riproduzione. E' autorizzata la stampa per uso interno.

10

RESOCONTO DI PROVA
Il resoconto deve includere:

11

a)

descrizione e identificazione del provino;

b)

dimensione massima nominale dellaggregato;

c)

data del carotaggio;

d)

ispezione visiva, annotando qualsiasi anomalia identificata;

e)

armatura (se presente): diametro, in millimetri, posizione/i in millimetri;

f)

metodo utilizzato per la preparazione del provino (taglio, spianatura o rettifica);

g)

lunghezza e diametro della carota;

h)

rapporto lunghezza/diametro del provino dopo la sua preparazione;

i)

condizione di umidit della superficie al momento della prova;

j)

data di esecuzione della prova;

k)

resistenza alla compressione della carota, in megapascal o in newton per millimetro


quadrato;

l)

qualsiasi deviazione dal metodo normalizzato dellispezione visiva o della prova di


compressione;

m)

una dichiarazione della persona responsabile dellispezione e della prova attestante


che sono state eseguite come da norma, eccetto per quanto specificato al punto l).

PRECISIONE
La presente norma non offre alcuna stima di ripetibilit o riproducibilit, ma probabilmente
minore di quella dei provini ottenuti da confezione normalizzata in stampi.

UNI EN 12504-1:2002

UNI

Pagina 4

Documento contenuto nel prodotto UNIEDIL STRUTTURE edizione 2006.2


E' vietato l'uso in rete del singolo documento e la sua riproduzione. E' autorizzata la stampa per uso interno.

APPENDICE
(informativa)

A INCIDENZA DELLA DIMENSIONE DELLAGGREGATO E DEL DIAMETRO DELLA


CAROTA SULLA SUA RESISTENZA A COMPRESSIONE
Gli esperimenti nei quali sono state sottoposte a prova carote di 25 mm, 50 mm e 100 mm
di diametro contenenti aggregati con dimensioni massime di 20 mm e 40 mm, hanno
dimostrato che:
a)

b)

Nota

per aggregato di 20 mm:


-

le carote di 100 mm di diametro erano del 7% circa pi resistenti delle carote di


50 mm di diametro,

le carote di 50 mm di diametro erano del 20% circa pi resistenti delle carote di


25 mm di diametro;

per aggregato di 40 mm:


-

le carote di 100 mm di diametro erano del 17% circa pi resistenti delle carote di
50 mm di diametro,

le carote di 50 mm di diametro erano del 19% circa pi resistenti delle carote di


25 mm di diametro.

I dati sopra citati sono basati sui risultati del programma di ricerca parzialmente sovvenzionato dalla CE
denominato Measurement and Testing Programme, contratto MAT1-CT94-0043.

UNI EN 12504-1:2002

UNI

Pagina 5

Documento contenuto nel prodotto UNIEDIL STRUTTURE edizione 2006.2


E' vietato l'uso in rete del singolo documento e la sua riproduzione. E' autorizzata la stampa per uso interno.

UNI
Ente Nazionale Italiano
di Unificazione
Via Battistotti Sassi, 11B
20133 Milano, Italia

La pubblicazione della presente norma avviene con la partecipazione volontaria dei Soci,
dellIndustria e dei Ministeri.
Riproduzione vietata - Legge 22 aprile 1941 N 633 e successivi aggiornamenti.