Sei sulla pagina 1di 28

ASSISTENZA A

PARTO
PODALICO
INEVITABILE
G. Scagliarini

Presentazione podalica
Natura del problema


generalmente accettato che, in


confronto alla presentazione di vertice,
quella podalica nel suo complesso
comporta un
AUMENTO DELLA MORTALIT
MORTALIT E
MORBILIT PERINATALI

Presentazione podalica:
mortalit e morbilit perinatali
Aumento per:


Maggiore incidenza di prematurit e sue


complicanze

Anomalie congenite severe e letali

Asfissia intrapartum

Danni traumatici da parto (vaginali e/o TC)

Natiche 60-70%:
basso rischio di prolasso di funicolo

Completa 10%:
rischio intermedio di prolasso di funicolo

Piedi 20-25%:
alto rischio di prolasso di funicolo
 pi frequente nei prematuri
 maggiore difficolt nellestrazione della testa

Presentazione podalica
Prevalenza della presentazione podalica a seconda dellepoca
gestazionale (4024 casi)
Settimane
28
29
30
31
32
33
34
35
36
37
37--40

%
24.4
20.8
16.9
12.6
10.6
10.5
4.8
7.1
5.8
3.7
da Hill L.M., Am J Perinatol 1990;7:921990;7:92-3

DIAGNOSI
soggettivit materna
 ballottamento assente

livello rilevamento
BCF


 ECOGRAFIA

IL PARTO VAGINALE PODALICO


.viene considerato necessit
inevitabile quando.
le piccole parti protrudono attraverso
la vulva
 le natiche affiorano alla rima vulvare
 l indice della presentazione(sacro)ha
superato il piano delle spine ischiatiche
 il diametro bitrocanterico fetale ha
superato il piano delle spine ischiatiche


Tecnica di assistenza al parto podalico


vaginale
assicurare velocemente la presenza di :
 ginecologo (possibilmente esperto)
 anestesista
 neonatologo/pediatra
 2 ostetrica (se disponibile)
 ..coinvolgere la partoriente
nellassistenza.

Tecnica di assistenza al parto podalico


vaginale

CTG in continuo
 limitare l uso dell ossitocina
 lasciare le membrane integre il pi
a lungo possibile (riduce il prolasso
di funicolo)
 effettuare sempre la episiotomia
(riduce la distocia da tessuti molli)


EVITARE
L INTERVENTISMO
nel 90% dei casi
evolve
spontaneamente!

NON ESERCITARE
MAI
TRAZIONI NELLA
PAUSA TRA LE
CONTRAZIONI

Tecnica di assistenza al parto podalico


vaginale


Manovra di Pinard

Evitare qualsiasi trazione fino a che


lombelico fetale non sia al piano
perineale effettuando lansa di funicolo

Utilizzare una cauta trazione sulle anche


(non sulladdome)
sulladdome) quando la donna
spinge

Tecnica di assistenza al parto podalico


vaginale

Esercitare una pressione sul fondo


per mantenere flessa la testa (da
parte di un assistente)

Quando visibile la scapola


ruotare di 90
90 il feto per il
disimpegno della spalla anteriore

Tecnica di assistenza al parto podalico


vaginale


Ruotare di 180
180 nella direzione
opposta per il disimpegno dellaltro
arto

Ruotare il feto di 90
90 per
riposizionare il dorso
anteriormente

Tecnica di assistenza al parto podalico


vaginale


Mantenere la testa in posizione


flessa e utilizzare la manovra di
Mauriceau per il disimpegno della
testa

Durante lestrazione della testa


evitare di elevare eccessivamente
il corpo fetale per impedire
iperestensione della spina
cervicale (posizione neutra)

in rari casi sacro e testa


ruotano posteriormente
il disimpegno della testa pu
risultare difficile, la migliore
terapia sta nella profilassi
manovra per fare lansa al funicolo

EVENTUALMENTE EVITARE DOLCEMENTE CHE LA


ROTAZIONE PORTI IL FETO IN POSIZIONE POSTERIORE

manovra di LOVSET

manovre per il disimpegno delle braccia del


feto

estrazione del braccio anteriore

estrazione del braccio posteriore

manovra di MAURICEAU

manovra di MauriceauMauriceau-SmellieSmellie-Veit

il dito in bocca mantiene in flessione la testa

manovre corretive in caso di braccia estese e


sbarrate

braccio esteso sopra la


testa

braccio sbarrato

braccio esteso:
introduzione della
mano per flettere e
disimpegnare in
basso il braccio

braccio sbarrato:
rotazione del corpo
fetale di 90
90 in
direzione della mano

manovre di
estrazione manuale
completa
abbassamento di piede e
gamba

MORBILITA FETALE

LESIONI NERVOSE
(plesso brachiale)
LESIONI OSSEE
(arti superiori/inferiori)

MORTALITA FETALE

ipossia da patologia
funicolare
 lesioni intracraniche
(falce cerebrale)