Sei sulla pagina 1di 3

DEMENZA VASCOLARE

Abstract e Test finale in lingua italiana

MONOGRAFIA IN LINGUA INGLESE

Last updated: Apr 22, 2016

ABSTRACT ITALIANO

Abstract italiano

Abstract italiano
La demenza vascolare una malattia cronica progressiva a carico della struttura encefalica tale da
determinare progressivo deterioramento cognitivo con prevalente compromissione delle funzioni esecutive
e del comportamento. La patogenesi risiede nellaccumulo di danni secondari ad ischemie o emorragie
parenchimali tali da colpire sia la sostanza bianca che la sostanza grigia corticale pi nobile.
La distinzione dalla malattia di Alzheimer (AD) pu non essere netta in quanto esiste unampia
rappresentanza di pazienti con forme miste dove la neurodegenerazione propria dellAlzheimer rappresenta
una comorbilit della demenza vascolare. Nel Regno Unito la prevalenza di AD nella popolazione tra i 71 e
79 anni di circa il 5% mentre sale fino al 40% allet di 90 anni. LAD rappresenta il 70% di tutte le demenze
mentre il 17% di esse da ricondurre alla demenza vascolare senza dimenticare che esiste una vera e
propria sovrapposizione tra di loro. Lincidenza della demenza vascolare di 3.8/1000 lanno ma
differenziandosi per et si pu notare che nella fascia di et 65-69 anni si aggira tra 0.3 e 2.2 mentre
aumenta a 9.3-15.9 se consideriamo gli over 90 risultano prevalere. La demenza vascolare il risultato
comune di molte patologie vascolari con eziologia multifattoriale, come:
- lesione infartuale secondaria ad embolizzazione distale, trombosi, infarto lacunare, ipossia, ipoglicemia;
sono inoltre riconoscibili micro-infarti alla risonanza magnetica associati a rarefazione della sostanza bianca
definita leucoaraiosi" o leucoencefalopatia subcorticale
- emorragie di dimensioni variabili al di sotto della corteccia;
- neurodegenerazione propria dellAD
Fisiopatologia
- Infarto
Il progressivo sommarsi di piccoli infarti determina una demenza clinicamente manifesta, una volta esauriti i
meccanismi di compenso messi in atto dal cervello di fronte al danno progressivo. Naturalmente anche
piccoli infarti in aree strategiche quali i gangli basali e nel talamo possono determinare precocemente
deterioramento cognitivo.
- Leucoaraiosi
Indica la rarefazione della sostanza bianca equivalente a perdita di assoni, mielina, e oligodendrociti. Si
associa inoltre perdita di tessuto perivascolare, dilatazione degli spazi perivascolari e danno ai capillari. Si
ipotizza tra le possibili cause lipertensione arteriosa sistemica tale da alterare le pareti endoteliali dei
piccoli vasi penetranti, particolarmente suscettibili a deformazioni.
- Emorragia
Emorragie parenchimali interessanti i gangli basali sono spesso secondarie ad ipertensione, mentre le pi
piccole emorragie che si verificano nella corteccia e sostanza bianca sono di solito secondarie ad angiopatia
amiloide. Langiopatia dovuta al deposito di beta amiloide nelle piccole pareti arteriolari, che le rende
suscettibili a rottura.
- Demenza mista
Malattia di Alzhemer e malattia vascolare non si escludono a vicenda; ognuna di loro sembra agire
sinergicamente con l'altra.
La classificazione di demenza vascolare si basa sulla presenza di:
1. malattia macrovascolare le cui testimonianze sono rappresentate da molteplici infarti corticali, zone di
origine tra aree lesionate e non, piccoli infarti strategici (es. a carico del talamo bilateralmente).

Table of Contents
Summary

Basics

Definition

Epidemiology

Aetiology

Pathophysiology

Classification

Prevention

Primary prevention

Secondary prevention

Diagnosis

Case history

Step-by-step diagnostic approach

Risk factors

11

History & examination factors

12

Diagnostic tests

12

Differential diagnosis

14

Diagnostic criteria

15

Treatment

18

Step-by-step treatment approach

18

Treatment details overview

19

Treatment options

20

Emerging

26

Follow up

27

Recommendations

27

Complications

27

Prognosis

28

Guidelines

29

Diagnostic guidelines

29

Treatment guidelines

29

Evidence scores

31

References

33

Disclaimer

37