Sei sulla pagina 1di 9

CORSO DI IST. DI MAT. II per il corso di laurea in arch.

quinquennale
Corso C - Prof.ssa A. NANNICINI a.a. 2007/2008 - scheda esercizi
#1
1. Siano z = 3 2i, w = 8 + i 2 C; calcolare: z + w, 2z 3w, z : w.
2. Siano z = 1 + 3i, w = 1 + i 2 C; calcolare: <e(z), =m(w), zw, Arg(w2 ),
jz + wj, w4 .
3. Risolvere le seguenti equazioni nellincognita z 2 C:
z 2 + 3z + 8 = 0, z 6 = 64, z 8 = 8, z 6 = 1 i, (z 3 1)(2z 2 + 3z + 1) = 0.
4. Calcolare i82 e ( i)1042 .
5. Calcolare Log(2 + 2i), (2 + 2i)i , cos 3i, sin(1 i).
p
3
.
6. Risolvere le seguenti equazioni nellincognita z 2 C: sin z = 2, cos z =
2
1
0
1
0
2i
1
7. Siano Z = @ i A, W = @ 2 A 2 C3 ; calcolare: Z W , (2Z; W ),
3i
1
kZ + W k.
i
0
0
i
8. Siano A =
, B =
2 C(2); calcolare A + 2B,
5 1+i
i
3
A(t B) B(t A).
ki 2i
9. Determinare i valori di k 2 C tali che A(k) =
hermitiana.
k 2
10. Sia g : R2 R2 ! R denita da: g(X,Y ) = trX t Y ; provare che g
una forma bilineare su R2 e scrivere la matrice associata a g rispetto alla base
2
canonica di R0
.
1
1
1 0
2 1 A 2 R(3); scrivere la forma quadratica su R3 asso11. Sia A = @ 1
0
1 1
ciata ad A.
0
1
x
12. Sia Q : R3 ! R denita da: Q @ y A = x2 2xy 4xz + 3y 2 + z 2 ; provare
z
che Q una forma quadratica su R3 e scivere la matrice associata a Q rispetto
alla base canonica
di R3 . 1
0
2 2
2
1 0 A 2 R(3) e sia gA il prodotto scalare su 2 R3 denito
13. Sia A = @ 2
2 0
0
da: gA (X,Y0) =t1XAY ; studiare la degenericit di gA ; descriverne il cono luce,
1
dato X = @ 0 A descrivere X ? ; scrivere inne la proiezione ortogonale di X
0
1

1
0
su e2 = @ 1 A.
0
14. Sia gA il prodotto scalare dellesercizio precedente, determinare una base
di R3 gA -ortogonale.
16. Calcolare gli indici di positivit, negativit e nullit del prodotto scalare
dellesercizio 11.
0
1
1 0 2
16. Sia A = @ 0 5 0 A 2 R(3); provare che A denita positiva e de2 0 8
terminare una base di R3 ortonormale rispetto al prodotto scalare denito da
gA .
1a prova scritta 23042004
1. Siano u =

, w = 2

2i
inoltre la seguente equazione:
(z 3
0

1 + 2i
i

2 C; determinare uv e juvj; risolvere

juvj)(z 2

2i) = 0.

0 1 2
2. Sia A = @ 1 1 1 A 2 R(3); determinare gli indici di positivit, negativit
2 1 3
e nullit di A. Sia inoltre gA il prodotto scalare su R3 denito da gA (X,Y ) =
(t X)AY ; determinare una base di R3 gA ortogonale:
1
0
3 3 3
3. Sia A = @ 3 3 3 A 2 R(3); determinare gli autovalori di A e una base di
3 3 3
R3 ; ortonormale rispetto al prodotto scalare standard, costituita da autovettori
di A.
4. Sia A la matrice dellesercizio 2. e sia Q =
classicare Q.
5. Calcolare il seguente integrale indenito:
Z
1 + ex
dx.
3ex + 2

X 2 R3 j t XAX =

1 ;

1a prova scritta intermedia 22032006


1
1
2i, v = 2 + i 2 C e sia w = v
u; scrivere la forma trigono3
3
metrica di w, risolvere inoltre la seguente equazione: z 3 = w2 e rappresentarne
gracamente le soluzioni.
1. Siano u = 3

2. Sia A = @

1
1

A 2 R(3); determinare gli indici di positivit,


0
1
1
4
negativit e nullit di A. Provare che A2 denita positiva e, posto gA2 il
prodotto scalare su R3 denito da gA2 (X; Y ) = (t X)A2 Y , determinare una
base di R3 gA2 ortonormale.
0
1
1 3 2
3. Sia A = @ 3 9 6 A 2 R(3); determinare gli autovalori di A e una base di
2 6 4
3
R , ortonormale rispetto al prodotto scalare standard, costituita da autovettori
di A.
4. Sia A la matrice dellesercizio 3. e sia Q = X 2 R3 j t XAX = 1 ; classicare Q.
5. Calcolare il seguente integrale indenito:
Z
2x2 + 5x
dx:
x2 + 1
1

CORSO DI ISTITUZIONI DI MATEMATICHE II


per il corso di laurea in architettura quinquennale a.a. 2007/2008
(Corso A - Prof.ssa A. NANNICINI) scheda esercizi # 2
80 1 0 1 0
19
0
3
< 1
=
1. Sia B = @ 1 A ; @ 2 A ; @ 2 A ; ortonormalizzare B rispetto al
:
;
1
0
1
prodotto scalare standard su R3 .
1
1
0
0
3x
x
2. Sia f 2 End(R3 ) denito da: f @ y A = @ 2y A; calcolare loperatore
z
z
trasposto di f rispetto al prodotto scalare standard.
0
1
1
1 i 0
7 A 2 C(3); determinare i valori di 2 C per i
3.Sia A = @ 1 + i
3
0
1 8
quali A hermitiana.
2 1
4. Sia A =
2 C(2) e sia G = At A; provare che G hermitiana
i 1+i
e che il prodotto hermitiano su C2 denito da G mediante G(X; Y ) =t XGY
denito positivo.
0
1
1
i 1
5. Sia A = @ i 0 0 A 2 C(3); determinare una base di C3 , ortonormale
0 0 0
rispetto al prodotto hermitiano standard, costituita da autovettori di A.
3

1
1 0 0
6. Sia A = @ 0 2 3 A 2 R(3); determinare una base di R3 , ortonormale
0 3 2
rispetto al prodotto scalare standard, costituita da autovettori di A..
7. Calcolare gli indici di positivit, negativit e nullit della matrice A data
nellesercizio precedente.
8. Sia A la matrice dellesercizio 6, determinare C 2 O(3) e 2 R(3) diagonale,
tali che risulti 0
A =t C C. 1
4 4 4
9. Sia A = @ 4 4 4 A 2 R(3); calcolare gli indici di A e determinare
4 4 4
B 2 R(3) tale che risulti A = B 2 .
10. Classicare le seguenti quadriche:
x2 + 3y 2 + z 2 4x = 1
x2 3y 2 2z 2 + 2z = 1
x2 2xy 4xz + 3y 2 + z 2 2x + 4y + 6z 1 = 0.
1
0
1 0 2
11. Sia A = @ 0 2 1 A 2 R(3); e sia gA il prodotto scalare su R3 denito
2 1 1
da gA (X; Y ) =t XAY ; calcolare gli indici di gA .
12. Sia A la matrice dellesercizio precedente e sia Q = X 2 R3 jt XAX = 1 ;
classicare Q e discutere lesistenza di una base di R3 , gA -ortogonale, costituita
da elementi di Q.
3 2
13. Sia A =
2 R(2); determinare B 2 R(2) tale che A = B 2 e
2 3
discutere lesistenza di B 2 R(2) simmetrica e denita positiva tale A = B 2 .

Corso di Istit. di Mat. II per il corso di laurea in architettura


quinquennale
Prof.ssa A. Nannicini - a.a. 2007/2008
scheda esercizi # 3
1. Determinare linsieme di esistenza delle seguenti funzioni:
p
xy
x
x
= ln
;
f
= 3x2 5xy + 2y 2 ; f
y
y
x 3y
x
f
= ln sin(x2 + y 2 ).
y
x
0
2. Discutere lesistenza del limite per
!
delle seguenti funzioni,
y
0
ed eventualmente calcolarlo:

x
y

=p

2xy
x2 + y 2

;f

x
y

xy
:
x2 + xy + 2y 2

3. Discutere la dierenziabilit delle seguenti funzioni nel punto

0
0

x
x
= x2 + y 2 2xy + x + y; f
= 2x sin y:
y
y
4. Calcolare il dierenziale delle seguenti funzioni nei punti a anco indicati:
p
1
x
f
;
= 2x2 + y 2 xy; P =
1
y
f

x
y

x
y

= ln

1 + 2x
;P =
1+y

5
2
0

;
1

1
= 3x+y sin xy; P = @ 2 A :
2

x
5. Determinare e classicare i punti critici delle seguenti funzioni: f
=
y
p
4
3
2
2
x2 +y 2 3xy+x+y; 2x sin 3y; x2 + 2y 2 xy; arctan(y 2 x4 ); ex +y 4x 2y ;
ex+y (8x2 6xy + 3y 2 ).
x
6. Sia f
= 3x2 2xy + y 2 ; descrivere le curve di livello di f; calcolare rf
y
1
e la derivata direzionale di f nel punto
secondo la direzione della retta
1
y = 2x 1.
0
1
x
3x + 2y
7. Sia f @ y A =
; calcolare la matrice Jacobiana di f .
y2 z2
z
1 0
1
0
x cos y cos z
x
8. Sia f @ y A = @ x cos y sin z A ; calcolare divergenza e rotore di f .
x sin y
z
x
x3 +y 4 3x2 4y 2
9. Sia f
= 2e
; determinare massimi e minimi relativi di f:
y
10. Determinare massimi e minimi delle seguenti funzioni soggetti ai vincoli
indicati a lato:
x
x
f
= 3x2 + 4y 2 8x 10; S =
2 R2 x2 + y 2 4 ;
y
y
x
x
f
2 R2 j x 0; 0 y 1 x ;
= x2 + 5y 2 12 xy; S =
y
y
x
x
f
= x2 + y 2 2xy; S =
2 R2 x2 + y 2 = 4 ;
y
y
x
f
= 2x3 x2 y 2 + 5;
y
0
1
1
0
S = rettangolo di vertici
;
;
;
;
1
1
1
1

80
9
1
1
x
< x
=
f @ y A = xy 2 + yz 2 ; S = @ y A 2 R3 x2 + y 2 + z 2 1 .
:
;
z
z
3
11. Determinare la distanza del punto P =
dallinsieme y = x2 :
0
12. Determinare gli estremi degli assi maggiore e minore dellellisse:
3x2 + 2xy + 3y 2 = 16.
2
2
13. Determinare le coordinate dei vertici
0 dell
1iperbole: x + 4xy + 2y = 1.
x
14. Determinare massimi e minimi di f @ y A = x sullinsieme denito dallintersezione
z
2
2
2
del cono z = x + y con il piano x 2z = 3.
0

seconda prova scritta intermedia 26052006


1. Sia

: R ! R3 la curva parametrizzata denita da:


1
0
3t
(t) = @ 2 t2 A ;
t

determinare il triedro mobile sulla curva, la curvatura e la torsione.


2. Sia f : R2 ! R denita da:
f

x
y

= 5x2 + 6xy + 5y 2 + 2;

determinare i massimi e i minimi relativi e assoluti di f nellinsieme A =


x
2 R2 x2 + y 2 1 .
y
3. Risolvere la seguente equazione dierenziale con la condizioni indicate:
8 00
< y + y 0 + y = 3 cos x
y(0) = 0
:
: 0
y (0) = 0
4. Sia f : R2 ! R denita da:
f

x
y

= ln

25

x2

y2

x2 + y 2

16

p
5x 3y;

determinare e rappresentare gracamente linsieme di esistenza di f e calcolarne


il baricentro.
seconda prova scritta intermedia 31052004

1. Sia f : R2 ! R denita da: f

x
y

= 3x2 8xy+3y 2 ; determinare i massimi

x
e i minimi relativi e assoluti di f nellinsieme A =
2 R2 x2 + y 2 1 :
y
s
5 jx + 5yj
x
determinare
2. Sia f : R2 ! R denita da f
= ln 1 +
y
4xy jx 2yj
e rappresentare gracamente linsieme di esistenza di f:
3. Risolvere la seguente equazione dierenziale:
y 00 + 5y 0 + 4y = 4 sin x:
R
4. Sia ! = (x 2y)dx (2x+y)dy; calcolare ! essendo il segmento di estremi
1
1
;
; percorso a partire dal primo punto al secondo. Rispondere
1
1
inoltre alle seguenti domande:
! una forma chiusa?
! una forma esatta?.
CORSO DI ISTITUZIONI DI MATEMATICHE II
per il corso di laurea in architettura quinquennale a.a. 2005/2006
(Corso A - Prof.ssa A. NANNICINI) scheda esercizi # 4
1. Sia f : R2 ! R denita da: f

x
y

= x2 + 6xy + y 2 determinare i massimi e

i minimi relativi e assoluti di f nellinsieme A =


2. Sia f : R2 ! R denita da: f

x
y

x
y

2 R2

x2 + y 2

= 2x2 5xy+y 2 determinare i massimi e


x
y

x2 + y 2 4 :
0
1
4 cos t
3. Sia : [0; 4 ] ! R3 la curva parametrizzata denita da: (t) = @ 4 sin t A;
3t
calcolare: il triedro mobile sulla curva e la lunghezza della curva. 0
1
3t t3
A;
4. Sia : R ! R3 la curva parametrizzata denita da: (t) = @ 3t2
3t + t2
calcolare il triedro mobile sulla curva, il piano osculatore, la curvatura e la
torsione.
0
1
2t cos t
5. Sia : [ ; 3 ] ! R3 la curva parametrizzata denita da: (t) = @ 2t sin t A;
t
calcolare il triedro mobile, il piano osculatore, normale e retticante della curva,
calcolare inoltre curvatura e torsione.

i minimi relativi e assoluti di f nellinsieme A =

2 R2

6. Determinare della retta tangente alla curva x2 2xy + 3y 2 = 1 nel suo punto
di ascissa 21 :
7. Calcolare i seguenti integrali sugli insiemi a anco indicati:
RR
x
(2x + 3y)dxdy, A=
2 R2 j1 x 3, 4 y 6 ;
A
y
RR
x
1 + x2 y 1 x2
2
xydxdy,
A=
2
R
;
A
y
1 x 1
p
RR
1 x 8
x
:
2 sin(x y))dxdy, A=
2 R2
(cos(x + y)
A
2 y 5
y
8
8
9
2
2
<
< 1 x +y p 4 =
x
1
p x
y
3x
8.Sia A=
2 R2
; rappresentare gracamente A
: y
: 3
;
x>0
RR
e calcolare
(2x
+
y)dxdy:
A
9. Sia C =

x
R Ry

2 R2 j

x2 + y 2
y jxj

; rappresentare gracamente

C e calcolare
(3x 2y)dxdy:
C
10. Rappresentare gracamente il seguente insieme:
8
8
<
< 1 2x2 + 3y 2
x
2
1 x 1
A=
2R
: y
:
y 0
ZZ
e calcolare
(xy + 2y)dxdy:

9
4 =
;

11. Sia A linsieme del piano delimitato dai graci delle funzioni y = 4x e
4
e dalle rette x = e3 ; x = e2 ; calcolare il baricentro di A:
y=
x
12. Rappresentare gracamente linsieme di esistenza della funzione f : R2 ! R
denita da:
p
p p
x
f
= y 2x x2 4 x2 2y 2
y
e calcolarne il baricentro.

13. Sia A il trapezio nel piano di vertici

1
0

terminare il baricentro di A:
14. Risolvere le seguenti equazioni dierenziali:
y 0 = 2(x

1)y

y 0 + 5x2 y = 3x:
y 00 + 8y 0 + 7y = 2x2
y 00 + y 0

2y = sin x
8

5
0

4
2

2
2

; de-

y 00 + 6y 0 + 5y = e2x :
15. Risolvere la seguente equazione dierenziale con le condizioni iniziali indicate:
8 pp
< y + 6y p 10y = 2x2 + 3x
R
y p (0) = 0
: 16. Calcolare (3x 8)dy + (1 3y)dx es:
y(0) = 0
sendo la circonferenza di centro lorigine e raggioR1 percorsa in senso antiorario.
17. Sia ! = (x2 + y)dx + (x + y 2 )dy; calcolare
! essendo il segmento di
1
2
estremi
;
; percorso a partire dal primo punto al secondo. Rispon1
2
dere inoltre alle seguenti domande:
! una forma chiusa?
! una forma esatta?.