Sei sulla pagina 1di 5

Contro il razzismo.

BARBUJANI

Le specie non attraversano immutate i secoli

Jim Crow, Thomas Rice

Animali mobili => mescolanza => no distinzione razze

Animali stanziali => barriere => razze / sottospecie

I gruppi umani si sovrappongono: se si estinguesse lumanit eccetto una sola


popolazione, si perderebbe il 12% del patrimonio genetico (12% dello 0.1% che distingue
ogni individuo), mentre l88% si conserverebbe

Aplotipi, pur tratti ereditari geograficamente definiti, sono per la maggioranza


pluricontinentali.

Nicholas Wade a troublesome inheritance: inglesi ricchi fanno molti figli fra 600 e
700 > laumento di ore lavorative nell800 dovuto alla voglia di lavorare
geneticamente trasmessa dagli alleli dei ricchi alla popolazione (non alla riv ind); la
Shoah ha selezionato i migliori ebrei, che ora vincono il 32% dei premi Nobel pur essendo
lo 0.2% della pop mondiale.

Realismo razziale = razzismo scientifico

Finch c libert di parola, ognuno pu dire quello che vuole. Se per vogliamo
capirci, serve un linguaggio privo di ambiguit e razza una parola ambigua.

Darwin, 1871 Lorigine delluomo. luomo stato studiato pi attentamente di


qualsiasi altro animale

AIME

Weber:Luomo un animale sospeso fra ragnatele di contenuti che esso stesso ha


tessuto. Cos una volta creato un ricco, per quanto fondato su piedi dargilla, apparato
simbolico utile a classificare gli esseri umani in razze, il passo a utilizzarlo per fini di
potere fu breve e condurre a immani tragedie, come la Shoah.

La violenza verbale pronunciata con il sorriso sulla bocca e con apparente


bonariet e finta ingenuit finisce da un lato per apparire meno violenta e soprattutto
consente di replicare allindignazione altrui, svolgendo le proprie stesse affermazioni e
declassandole a boutade.

Faloppa il razzismo la causa scatenante della teorizzazione della razza (a


differenza dei rapporti logici materia-materialismo e idea-idealismo)

Retoriche politiche razziste: popolo (da vocabolo della sinistra per classe
oppressa dagli abbienti e impossibilitata nellascesa sociale a distinzione netta di un
gruppo geografico/culturale), radici e autoctonia (Blut u. Boden nazista, un albero
non si sposta dal suo territorio e come una monocultura il popolo non riceve apporti
esterni: niente migrazioni, spostamenti di popolazioni. Leggi razziali del 38: E una razza
italiana pura e scevra da contaminazioni), tradizione (tradizionale come naturale,
statico e immutabile loracolo di Delfi disse ai Greci che si interrogavano sui riti da
mantenere di conservare quelli degli antichi. Essendo per essi cambiati nei secoli, disse
di conservare i migliori : il presente che modella la tradizione con la propria
sensibilit), noi naturale e privato (la concezione tribalistica della cultura la vincola alla
natura e alla geografia e a una propriet privata, nostra e non loro)

Huntington SCONTRO DI CIVILT: 1995 massacro di Srebrenica, 2004 attentato


Madrid, 2005 attentato Londra

Taylor (1871) la cultura acquisita da ogni uomo appartenente a una societ :


non ereditata geneticamente n immobile, ma costruita in un lungo processo di
formazione. Inoltre sociale, nella misura in cui la cultura a riempire con modelli e
comunicazione gli spazi fra le persone.

attraverso modelli culturali, agglomerati ordinati di simboli significanti condivisi,


che luomo d un senso umano agli eventi.

Lenclud filiazione inversa. La tradizione un processo di riconoscimento di


paternit, talvolta la proiezione delle necessit del presente nel passato, che viene
manipolato.

Epoca post-moderna: fine delle narrazioni universaliste (ideologie) > fulcro


sullindividualit. Lassenza di strutture orizzontali di aggregazione (ceti, strati, sindacati)
rende gli individui nicchie di difesa, attraverso localismi e aggregazioni verticali
temporanee.

Wittgenstein: (esercizio logico) un recinto con un buco ancora un recinto? S.


ma attraverso il buco qualcosa pu entrare e uscire; la cultura un cantiere in
trasformazione. Due individui che escono da un recinto, incontrandosi, possono costruire
una nuova cultura.

Il razzismo culturale segue un principio di differenziazione che tende a rifiutare ogni


contatto con il gruppo razzializzato e presuppone lassenza di spazi comuni in cui
instaurare una seppur minima relazione e sviluppa categorie gerarchiche ed esclusive di
natura culturale.[] mentre il razzismo biologico tendeva a sottomettere, il razzismo
culturale tende a separare.

Unificazione UE: confini interni pi labili, confini esterni pi rigidi (verso gli
extracomunitari)

Zygmunt Bauman, viviamo una modernit liquida, che ha perso i riferimenti solidi
del passato (salvezza dallalto, dallo Stato, dalla rivoluzione) e si nutre del continente, del
presente, a scapito del passato. Lincubo dei nostri contemporanei quello di essere

sradicati, senza patria, soli, senza documenti, alla deriva in un mondo di altri
organizzati. In questo mare altro senza fari si cercano approdi.

FALOPPA

Norapperi Giovanni Maria Bell (psicologia denegazione, preterizione: il razzismo


ancora uno stigma sociale)

Strumenti del neorazzismo: atti linguistici pragmaticamente dissonanti (dare del


tu a uno straniero in quanto tale), stereotipi, generalizzazioni, semplificazioni, slogan.

ItTenTe10, Ridire, Sketchengine: eterogeneit sintagmatica dei termini razzismo e


razzista (le combinazioni di essi con altri termini spaziano dallambito istituzionale a
quello biologico, a quello giuridico)

2013 Lassemblea nazionale francese elimina la parola race dalla Costituzione.

Proposta di eliminarla anche in Italia Togliatti propose di mantenerla per


dimostrare la volont di ripudiare la politica razziale instaurata dal fascismo.
Hate speech, unprotected speech, Primo emendamento USA

Cronologia di negro, nero, di colore. Fino agli anni Settanta i termini sono sinonimi
e negro il pi attestato, sia negli scritti scientifici sia nellinformazione. Anni Settanta:
movimenti per i diritti del popolo nero: si adotta nero per meglio tradurre linglese
black. Negli anni Novanta si importa il dibattito anglosassone sul politically correct e si
pone lattenzione sul legame tra uso linguistico e sensibilit sociale, da cui la censura del
termine negro e lattenzione alle ripercussioni sociali delle parole.

Il lessico non solo descrive, CREA: politicamente corretto e buonismo, fallacia ad


hominem. La parola non solo dice, ma fa. Crea, etichettandolo, un gruppo (di persone,
idee, qualit) attraverso un atto linguistico che s individuale (un politico accusa un
collega di buonismo), ma pure specchio dei rapporti di forza e del contesto storico della
societ di cui lindividuo fa parte (Judith Butler, filosofa).

Stat buonismo pristinus nomine? Buonismo nasce negli anni 90 per indicare la
politica di apertura della sinistra italiana allopposizione di destra,in accezione ironica.
Intorno al 2000 il significato si specializzazione in materia di immigrazione, attestandosi
a ostentazione di buone intenzioni e assenza di proposte realistische per il problema
migranti. La ripetizione del termine reifica e antropizza una lobby politica e
imprenditoriale ipocrita non meglio definita. Effetto calderone.

Fallacia ad hominem. Criticare una persona invece del discorso che sta facendo.
Pratica diffusa in politica, che (come la bomba di fine mondo di Kubrick) impedisce
alla persona ogni replica, perch sar sicuramente (buonista, razzista)

rom, lautnimo che sostituisce zingaro. Scelto dalla comunit rom stessa, spesso
portatore di un accrocchio di preconcetti e idee che mascherano come linguistici
problemi sociali. yo no soy trappers.

Migranti, profughi, migranti economici, clandestini. Quanto attuale la definizione


di profugo del 1951 della convenzione di Ginevra?

BARTOLI (case study: Tor Sapienza)

Il razzismo come strategia sociale, un ordinato e silenzioso sistema di leggi che


legittima il divario.

Tor Sapienza, programmi di recupero urbano. La periferia orientale di Roma nasce


come esperimento di comune socialista nel 1923, nel dopoguerra si accresce per il boom
economico e diventa un nucleo operaio di aggregazione sociale. Dopo la crisi petrolifera
del 1973 il quartiere si spopola degli operai e si riempie di casermoni di cemento, privi di
infrastrutture, per i marginali. Igiene sociale (si allontanano i soggetti problematici
dal centro) e speculazione edilizia (poca superficie edificabile => spazi angusti
affastellati). 2006 PRU, Leonardo bianchi come i neofascisti provano a prendersi le
periferie romane : la speculazione edilizia crea un territorio urbanizzato a bassa
densit, cio propaggini e atolli isolati in tutte le direzioni.

Tor Sapienza, sistema di accoglienza italiano. Una persona che arriva fisicamente e
psicologicamente integra, che non ha dovuto bruciare i suoi risparmi a beneficio dei
trafficanti, non ha bisogno di essere assistita, anzi, il suo piccolo gruzzolo potr essere
investito. I migranti, paradossalmente, sono spesso costretti a prendere il mare (e non
laereo) perch in patria non ottengono il medesimo visto che con tanta facilit
rilasciato in EU. Il sistema di accoglienza italiano ha tre criticit:

tempi di permanenza: prolungati; per i primi 6 mesi il richiedente asilo non


pu lavorare (quando vorrebbe mandare denaro alla famiglia) in attesa del permesso
=> condizione di indeterminatezza, peso psicologico. Un limbo improduttivo.

servizi e controlli: 1. criminali e profittatori (Buzzi, Mafia


Capitale) compiono sciacallaggio sociale del denaro pubblico degli appalti
daccoglienza, ovviamente non costruiscono un percorso di cittadinanza per gli
immigrati. 2. Gli immigrati hanno un bassissimo potere contrattuale: ingrati loro
e opache le procedure, le proposte di lavoro degli immigrati sono inascoltate.

luoghi: condanna allisolamento, non allintegrazione. Lorganizzazione


marziale dello spazio, la presenza pervasiva di forze dellordine, muri di recinzione e
strumenti di sorveglianza[] ogni cosa rende evidente un immaginario
concentrazionista (Giuseppe Campesi). I luoghi assuefanno allassistenzialismo (che
paga chi lo fornisce a pagamento), non educano allautonomia.
Guerra dei poveri e pax dei potenti. Perch lunica soluzione alla mancanza di
denaro per i marginali italiani dovrebbe essere togliere risorse ad altri poveri,
etnicamente connotati? Perch si ritualizza il sono tutti ladri, in assuefazione, e si
stigmatizza con forza laccoglienza dei profughi? La retorica razzista un paravento dei
cattivi amministratori, sposta lattenzione da problemi cronici ed endemici. APATIA
SOCIALE: si tende ad accanirsi con i deboli e a comportarsi con deferenza con i potenti.
Lotta di classe dei potenti contro i deboli (Gallino). Se una minoranza non cresce
economicamente, se ha minori opportunit di istruzione e scarso peso politico, il suo
disagio si ripercuote sulla maggioranza.

In che modo? Lemarginazione e la povert comportano ansia, esasperazione, maggiore


esposizione alle malattie fisiche e mentali, richiedono dunque una maggiore spesa
sociale. Implicano minore tenuta dei legami familiari, rendono pi arduo completare un
percorso scolastico, accrescono la ricattabilit dei lavoratori e dunque favoriscono lo
sfruttamento e la concorrenza per un impiego al ribasso di salari e diritti. La miseria
socioeconomica sovente un piano inclinato verso la devianza, le aree ghetto sono da
sempre state un bacino di manovalanza a basso costo per la criminalit: ed cos che la
povert di alcuni diventa linsicurezza e larretramento di tutti. Pertanto, per
preoccuparsi del proprio benessere, occorre preoccuparsi anche del benessere degli altri,
poich beni e diritti sono assai pi sinergici di quanto si possa immaginare.

Deumanizzazione umanitaria (uomini = cavallette):

Perimetrare: un gruppo problematico concentrato in un luogo. Si


sottolinea lappartenenza ai marginali e si livellano le differenze fra gli individui. Si
isolano.

Assistere e infantilizzare: (Kant) tutori che sorvegliano altri uomini,


instillando paure e fiaccando la fiducia in se stessi, scoraggiando luscita dallo stato
di minorit (divieto nei Cara di cucinare da s i pasti).

Premiare i colpevoli, colpevolizzare le vittime. Si tende a non individuare


colpevoli nella cattiva amministrazione e a rispettare il principio individualista della
giustizia nei confronti dei marginali imputati di crimini. Degrado abitativo +
istruzione carente + cattivo lavoro = deumanizzazione => irrigidimento sociale =>
odio di s e degli altri.

2. DA RIFUGIATI A IMPRENDITORI (progetto di microcredito), YVAN SAGNET e la lotta


alle agromafie, LA CONSULTA DELLE CULTURE. Il lavoro come in fisica: una forza che
produce uno spostamento. Il buon lavoro, praticato con dedizione e impegno, consolida e
allarga lo Stato sociale. Gli immigrati mostrano tassi di imprenditorialit pi alti della
media italiana, sono pi propensi a denunciare le mafie, sono ponti viventi con altre
culture, anche dal punto di vista commerciale. Razzismo e totalitarismo sono presenti in
un popolo che non sa immaginare un altrimenti e lo ricerca allora in diritti di sangue
(Harendt), per cui la genetica non richiede immaginazione, ma acquisizione passiva.
Contesti felicemente promiscui farebbero fiorire le persone. Coltivando lumanit, ci si
arricchisce di altrimenti.