Sei sulla pagina 1di 84

Ordine n.

45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

e
n
ARCHI
i
z
a
g
a
m
Bimestrale di Cultura e Informazione per Strumentisti ad Arco

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

6,00

REPORTAGE
Il PREMIO GEMINIANI riassegna
quattro strumenti dautore
REPERTORIO
Come affrontare il
Concerto per violino di Sibelius
GRANDI STRUMENTI
Violino GUARNERI DEL
DEL GES
ES,

ex Brusilow Cremona 1743


PRIME PARTI
C. MAGHENZANI e G. CARPANI,
Primi Contrabbassi dellOSN Rai

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

POSTE ITALIANE S.P.A. - SPEDIZIONE IN ABBONAMENTO POSTALE - D.L.353/2003 (CONV. IN L. 27/02/2004 N.46) ART.1, COMMA 1, AUT. C/RM/07/2010

LUGLIO - AGOSTO 2016

David

Geringas

i miei 70 anni e i tanti


progetti musicali per festeggiarli

VINCI

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

un
biglietto ingresso per
CREMONA MUSICA
INTERNATIONAL EXHIBITIONS

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Paris

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

THE LIMITED EDITION

Fait Main en France s Hand Made in France

www.bamcases.com
Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

SOMMARIO

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

22

27
34 28
12 Attualit

28 In Copertina
I 70 ANNI DI DAVID GERINGAS
di Gregorio Moppi

21 Archi e Vinci
UN BIGLIETTO INGRESSO PER
CREMONA MUSICA 2016

34 Donne in Musica
VIVIEN CHARTRES, VIOLINISTA
PRODIGIO TRA MITO E REALT

di Jonathan Woolf

22 Reportage
7 PREMIO FRANCESCO GEMINIANI
QUATTRO STRUMENTI PER
QUATTRO GIOVANI MUSICISTI

di Marco Bizzarini

38 Anniversari
MARIO MAGGI,
IL MUSICO COLLEZIONISTA

di Gioele Gusberti

42 Grandi Strumenti
VIOLINO GIUSEPPE GUARNERI
DEL GES EX BRUSILOW
CREMONA 1743

27 ControArco
EL SISTEMA
di Domenico Nordio

di Alberto Giordano

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 7
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Carlo Bonazza

12

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

42

50

54
50

LANGOLO DEL QUARTETTO


W.A. MOZART: QUARTETTO N.18
IN LA MAGGIORE K464

Yoga e Didattica Strumentale


YOGA E PATOLOGIE PROFESSIONALI
di Alfredo Trebbi

di Simone Gramaglia

54

Archi in Forma
REPERTORIO
J. SIBELIUS: CONCERTO PER
VIOLINO IN RE MINORE OP.47
I. ALLEGRO MODERATO (PRIMA

Archi in Concerto

71

Corsi e Masterclass

78

Concorsi

80

Audizioni e Concorsi per


Orchestra

80

Compravendita Strumenti e
Accessori

82

Prime Parti
CESARE MAGHENZANI E
GABRIELE CARPANI

PARTE)

di Marco Fiorini

59

68

Recensioni Accessori
di Bruno Terranova

60

Recensioni Libri e Spartiti


di Gianluca Giganti, Giovanni Pandolfo

64

Recensioni Dischi
di Michele Ballarini, Alberto Cant,
Indiana Raffaelli

di Silvia Mancini

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 9
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

38

SOMMARIO

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

EDITORIALE
di

N. 60 Anno XI
Luglio - Agosto 2016

siamo felici di dedicare la


copertina di questo numero a

Registrazione: Tribunale di Roma n. 262 del 27 giugno 2006

David Geringas, il violoncellista

ISSN 1971 - 2022

lituano da sempre innamorato

di Silvia Mancini e Luca Lucibello

Rivista Ufficiale
Accademia
Italiana degli dellAccademia
Italiana degli Archi
Archi
THE ITALIAN STRINGS SOCIETY

Direttore responsabile
Manuela Manca
Coordinatore artistico
Silvia Mancini

Questo periodico
associato allUnione
Stampa Periodica
Italiana

dellItalia che il 29 luglio


festegger con un recital a
Siena il suo settantesimo compleanno. Nei prossimi
mesi lo attendono poi altre cerimonie e tanti eventi
per celebrarlo: onorificenze, concerti, masterclass,
uscite discografiche. Gli impegni futuri diventano

Direttore editoriale
Luca Lucibello
Hanno collaborato
Michele Ballarini, Marco Bizzarini, Alberto Cant, Marco Fiorini,
Gianluca Giganti, Alberto Giordano, Simone Gramaglia, Gioele
Gusberti, Gianluca La Villa, Valeria Mancini, Gregorio Moppi,
Domenico Nordio, Giovanni Pandolfo, Indiana Raffaelli,
Bruno Terranova, Alfredo Trebbi, Jonathan Woolf

cos un modo per ripercorrere la propria vita e rendere omaggio alle proprie origini attraverso una
scelta dei programmi che divengono simbolici.
Nella rubrica Grandi Strumenti Alberto Giordano
presenta un meraviglioso violino realizzato da

In copertina
David Geringas
Direzione, Redazione, Amministrazione, Pubblicit,
Abbonamenti e Arretrati
Via Cavalese 18
I-00135 Roma
Tel +39 06 89015753 - Fax +39 06 96708622
email: info@archi-magazine.it
www.archi-magazine.it

Giuseppe Guarneri del Ges nel 1743, un anno


prima della morte, ossia in quellultimo periodo che
il pi affascinante ed enigmatico. Scoprirete uno
strumento che emana un potentissimo senso di scultorea tridimensionalit, che porta losservatore

Stampa
Graffietti Stampati, Montefiascone (VT)

allirresistibile tentazione di toccarne la superficie, di

Leditore a disposizione degli aventi diritto per i crediti fotografici


di professionisti o agenzie che non ha potuto contattare.
Salvo accordi scritti o contratti di cessione di copyright, la
collaborazione a questo bimestrale da considerarsi del
tutto gratuita e non retribuita. Il materiale pervenuto alla redazione
non viene restituito. Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione,
anche parziale, senza autorizzazione scritta delleditore.

sentirne il suo imprevedibile sviluppo con il leggero

ABBONAMENTI 2016
Persone Fisiche
ANNUALE (6 numeri da gen. a dic.) Italia 30 - Estero 58
BIENNALE (12 numeri da gen. a dic.17) Italia 52 - Estero 108
SEMESTRALE (3 numeri da lug. a dic.) Italia 16 - Estero 30

inglese figlia di Annie Vivanti, fantasiosa e brillante

Enti, Societ e Biblioteche (2 copie per ogni numero)


ANNUALE (6 numeri da gen. a dic.) Italia 44 - Estero 91
BIENNALE (12 numeri da gen. a dic.17) Italia 79 - Estero 173
SEMESTRALE (3 numeri da lug. a dic.) Italia 27 - Estero 47

dai colori vivaci, contraddittoria e un po triste, la

scorrere delle dita.


C inoltre un ritratto di Vivien Chartres, la violinista
scrittrice di origini italiane e musa ispiratrice di
Carducci. Della Chartres rimane una breve storia
storia di un talento che dur poche stagioni.
Infine, in occasione del 100 anniversario della

Abbonamento digitale ANNUALE (6 numeri) 22


sottoscrivibile su:www.ezpress.it

nascita, ricordiamo Mario Maggi, per tanti anni

Arretrati: prezzo copia + spese fisse di spedizione 3,50

docente di violino alla Scuola di Liuteria di Cremona,

IVA assolta dall'editore ai sensi art. 74 DPR 633/72

conosciuto e stimato per i suoi interessi organologici

PAGAMENTI
- Versamento su CCP n.1460902, intestato a: Concertante snc;
- Bonifico su BancoPosta, intestato a: Concertante snc
IBAN: IT27 N076 0103 2000 0000 1460 902;
- Assegno non trasferibile intestato a: Concertante snc;
- Carta di credito su www.archi-magazine.it
(Circuito protetto PayPal)

e per la vastissima ed eterogenea collezione di


strumenti musicali raccolta nellarco di una vita.
Buona estate e arrivederci a settembre!

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 11
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Cari amici,

Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003


(conv. in L. 27/02/2004 n.46) art. 1, comma 1, Aut. C/RM/07/2010

Editore
Concertante snc

Luca Lucibello

TRAME SONORE SFIORA


50.000 PRESENZE

LE

on oltre 300
musicisti che
dal 1 al 5 giugno
hanno dato vita ad
unincredibile
maratona di 16 ore
di musica al giorno
nei luoghi pi suggestivi di Mantova,
la 4a edizione del Festival Trame Sonore si
chiusa con un nuovo record di presenze: ben
49.500 (nel 2013, lanno desordio, erano state
10.000). Ma conteggiare ascolti e presenze quasi un
esercizio inutile hanno aggiunto gli organizzatori in una nota -, perch il clima che si respira in una
citt interamente musicata a dettare il coinvolgimento di
chiunque la sfiori, consapevole o no di cosa stia accadendo. E lentusiasmo rimane vivo anche nei protagonisti: Mi avevano detto che era bello, tutti me ne
parlavano benissimo, ma molto pi entusiasmante di
quanto pensassi: non vedo lora di tornare ha commentato Vilde Frang (nella foto); Un festival unico, un clima irripetibile secondo Enrico Bronzi;
Il Paradiso dei Musicisti, Una festa darte hanno
aggiunto Alessandro Cappone e Dora
Schwarzberg.

LE SETTIMANE MUSICALI MERANESI

APRONO ALLA MUSICA BAROCCA

iunte alla 31a edizione, le Settimane


Musicali Meranesi continuano di anno
in anno a crescere e rinnovarsi: oltre alla novit
del programma pre-festival (dal 16 al 20

agosto), questestate il tabellone si arricchisce


di un nuovo ciclo di concerti, intitolato Barocco,
che verr inaugurato il 25 agosto con lensemble
Concerto Kln in una nuova sede fra le varie
cornici utilizzate per il Festival: il Palazzo
Mamming, situato nel cuore del centro storico
di Merano. Tra il 23 agosto e il 22 dicembre
la rinomata localit termale altoatesina ospiter
inoltre la Filarmonica della Scala diretta da
R. Chailly, la Czech Philharmonic con J.
Belohlavek, la London Symphony Orchestra
con G.Noseda, la MDR-Sinfonieorchester
con K. Jrvi e la Mahler Chamber Orchestra
diretta da T. Currentzis. Tra i solisti saranno
presenti i violinisti Hilary Hahn (nella foto),
Fabiola Kim e Pekka Kuusisto.

Gigi Bortoli

CONCLUSO A ROMA IL FESTIVAL


PER I 15 ANNI DI PALAZZO RICCI

12 ARCHI

maga

i chiuso lo scorso 31 maggio a Roma, nella Residenza dellAmbasciatrice di Germania a Villa Almone, il Festival per il 15
compleanno dellAccademia Musicale di
Palazzo Ricci di Montepulciano. Sotto il
patrocinio dei Ministeri degli Affari Esteri di
Italia e Germania, la degna conclusione stata
affidata al Quartetto Minguet (nella foto), che
ha eseguito il Secondo Quartetto di Henze e il
rarissimo Fragmente-Stille, An Diotima di Nono,
compositori ai quali era dedicata la manifestazione. Un folto pubblico internazionale ha
festeggiato lesecuzione e lattivit di questa
Accademia tedesca in Italia, unica nel suo genere,
che in tre lustri ha saputo crescere e attrarre grandi maestri e giovani musicisti da tutto il mondo.

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ATTUALIT

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ATTUALIT

AMIATA PIANO FESTIVAL:


I MAESTRI SFIDANO I GIOVANI

IN

BREVE

Carlo Bonazza

ome vincente non si cambia. Cos il pianista Maurizio


Baglini spiega come mai lAmiata Piano Festival si
chiami ancora cos, dopo dodici anni, nonostante abbia ormai da
tempo varcato i confini del pianismo divenendo una rassegna
musicale a 360, che abbraccia diversi generi e ospita programmi
cameristici, sinfonici, lirici e anche con giovani promesse al fianco di solisti affermati. Musicisti che nella piccola frazione di
Poggi del Sasso (GR), immersa tra vigneti e uliveti, si incontrano
e mettono su programmi inusuali per le normali stagioni concertistiche. Grazie alla tenacia e alla lungimiranza di Maurizio
Baglini e della violoncellista Silvia Chiesa (nella foto) rispettivamente direttore artistico e artista residente , e al fortunato incontro con il Dott. Claudio Tipa della Fondazione Bertarelli
che sostiene interamente il Festival, la rassegna ne ha fatta di strada da quel primo concerto nel 2004 in un garage di Castel del
Piano: oggi articolata in tre serie concertistiche Baccus (30
giugno 3 luglio), Euterpe (28 luglio 1 agosto), Dionisus (2528 agosto) e dal 2015 ha a disposizione il Forum Bertarelli,
un magnifico auditorium di 330 posti costruito secondo i pi
aggiornati criteri acustici e ambientali, e un pubblico internazionale caloroso ed entusiasta.
Tra le novit del 2016 c il nuovo format Amiata Music
Master: In tutte e tre le tranche del Festival ha spiegato Baglini dedicheremo una serata ai giovani talenti della musica, ma con una formula
innovativa che vuole fare piazza pulita di facili demagogie. Concertisti
affermati e artisti emergenti divideranno il palco la stessa sera, anche proponendo diverse interpretazioni di uno stesso brano: un momento di confronto e di amichevole sfida musicale che mi auguro appassioni lesigente
pubblico del Festival.

LA CAMERA PREMIA I MIGLIORI


TALENTI DEI CONSERVATORI
La Camera dei Deputati ha
celebrato la Festa Europea
della Musica con una
cerimonia dedicata ai migliori
allievi dei Conservatori italiani.
La Presidente Laura Boldrini,
come riconoscimento al
talento, ha conferito la
medaglia della Camera a
venti giovani. Tra questi,
anche i violoncellisti Luca
Giovannini, Lorenzo Guida,
Mauro Paolo Monopoli e
Raffaella Cardaropoli.
LA JUNIORCHESTRA
FESTEGGIA 10 ANNI
85 nuovi iscritti ogni
stagione, 4 gruppi orchestrali
dai 4 ai 21 anni costituiti
rispettivamente da 20, 80,
110 e 120 iscritti per lanno
in corso, per un totale di 850
ragazzi coinvolti dal 2006 ad
oggi: questi i numeri della
JuniOrchestra dellAccademia
di Santa Cecilia, che il 24
giugno diretta da Simone
Genuini ha tenuto un
concerto al Parco della
Musica per festeggiare i suoi
primi dieci anni di vita.

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 13
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

A LEVANTO UNA PRIMA


ITALIANA DI PAGANINI
Dopo la prima mondiale in
tempi moderni nel 2015 a
Londra, il violinista Christian
Joseph Saccon e il pianista
Luigi Di Ilio presenteranno il
5 agosto a Levanto (SP) la
prima assoluta italiana de
La Tempesta M.S.52 di
Niccol Paganini.

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ATTUALIT
SPERANZE PER LEUYO DOPO LE DICHIARAZIONI DI JUNCKER

met maggio la European


Union Youth Orchestra
aveva annunciato che, causa il
mancato rinnovo dei fondi europei, avrebbe cessato lattivit
il 1 settembre 2016, dopo 40
anni di attivit al servizio dei
giovani e dellintegrazione europea. Fino al 2013 lEUYO
stata sostenuta dalla UE come

Ambasciatrice di Cultura; nel


2014 i sistemi di finanziamento
dellUnione Europea sono
cambiati e lorchestra passata
sotto il sostegno del nuovo
programma Creative Europe; il
15 aprile di questanno la compagine stata informata del taglio totale dei finanziamenti,
pari a 600.000 euro annui.

Potendo contare solo sul supporto dei singoli Stati, il consiglio direttivo dellorchestra
aveva confermato giusto gli
impegni presi per questestate
(tra cui due concerti a Bolzano
ad agosto).
Dopo una grandissima mobilitazione globale per salvare
lEUYO, il 1 giugno il Presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker
ha finalmente annunciato delle
proposte affinch lUE torni a
rappresentare il principale finanziatore dellorchestra per il
2016, il 2017 e oltre. I dirigenti
dellEUYO hanno cos potuto
tirare un respiro di sollievo,
mostrando un cauto ottimismo in attesa di ricevere garanzie scritte per il futuro.

BREXIT:

COME CAMBIER LA VITA


MUSICALE?

UNA NUOVA SEDE


INGLES & HAYDAY

al 13 giugno Ingles & Hayday si trasferita al civico 77 di Great Titchfield Street,


nel cuore di Londra, a due passi da Oxford
Street e dalla Wigmore Hall.
Qui i nostri clienti avranno a disposizione magnifici
spazi dove esaminare e provare gli strumenti hanno
fatto sapere i titolari della nota casa daste.
La prossima vendita si svolger il 25 ottobre
da Sothebys (consegne entro il 19 agosto).

on limminente uscita della Gran Bretagna


dallUnione Europea i dirigenti del music
business doltre Manica stanno esternando tutte le
proprie preoccupazioni per il futuro. Dovranno
infatti fare i conti con la reintroduzione di visti,
permessi di lavoro e normative doganali che limiteranno lentrata di studenti e musicisti europei
nonch la possibilit per quelli britannici di muoversi, studiare e lavorare liberamente in tutta Europa. Inoltre i promotori musicali britannici non
potranno pi partecipare ai bandi per i finanziamenti dellUE o beneficiare delle agevolazioni fiscali comunitarie, mentre le case discografiche ed
editrici non godranno pi degli effetti della legislazione europea sul copyright. LAssociazione
delle Orchestre Britanniche (ABO) in una nota ha dichiarato che andr incontro a ulteriori
incertezze, burocrazia e spese, insieme ad un peggioramento della situazione finanziaria.

14 ARCHI

maga

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

PER

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

NUOVE

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ATTUALIT

ltre 40 giovanissimi strumentisti ad arco provenienti da diverse regioni dItalia hanno preso parte a Roma
al 4 Premio Chroma. Promossa dal negozio specializzato
Chroma Officina dei Violini
in collaborazione con Gewa
Med, la rassegna si propone
come un semplice e sereno concorso

E VIOLONCELLISTI IN GARA

per ragazzi dai 6 ai 14 anni che


suonano gi da qualche tempo, ma
anche con una categoria dedicata ai
principianti. E proprio uno spirito gioioso e costruttivo ha caratterizzato tutte le prove. La
giuria, composta da Margot
Bur ton, Paolo Andriotti,
Silvia Mancini e Giuseppe
Occhioni, ha assegnato al-

CONCLUSE A VARALLO LE EDIZIONI 2016


E DEL PREMIO MONTEROSA KAWAI

DEL

lunanimit il primo Premio


Assoluto alla violinista Lucrezia
Lavino Mercuri (11 anni, cat.
C). I primi Premi sono andati
alla violoncellista Erminia Di
Meo (cat. B, 9-11 anni) e alle
violiniste Alice Giardino (cat.
A, 6-8 anni) e Noemi Macilenti (cat. C, 12-14 anni). I violinisti Noah Spalvieri (cat. B)
e Isabella Testa (cat. A) e la
violoncellista Lara Biancalana
(cat. C) sono giunti secondi,
mentre si sono classificati terzi
i violinisti Luigi Racioppoli
(cat. A), Celeste Di Meo (cat.
C) e, ex-aequo, Giulia Cellacchi
e Greta Giannini (cat. B). Nella
categoria Principianti sono stati
premiati ex-aequo la violinista
Margherita Bonolis e la violista Carola Sofia Federico.

VALSESIA MUSICA

ambiano le protagoniste ma il verdetto del


32 Concorso Internazionale Valsesia
Musica (sezione Violino e Orchestra) risultato
lo stesso del 2015: primo Premio non assegnato
e secondo attribuito ex-aequo a tre finaliste. Questanno ad essere premiate sono state la giapponese Yurina Arai (21 anni), la sudcoreana
Miyeon Lee (21 anni) e la polacco-colombiana
Carolina Kurkowski Perez (32 anni), che
hanno ricevuto ciascuna 4.000.

16 ARCHI

maga

l 25 e 26 giugno il Teatro
Civico di Varallo ha ospitato il
17 Concorso
Internazionale
Valsesia Musica Juniores
2016 Premio
Monterosa Kawai. Nella sezione Archi si imposta la violinista romana Lucrezia Lavino Mercuri (11
anni; nella foto), vincitrice del primo Premio Assoluto. I Primi Premi nelle diverse categorie sono andati agli italiani Chiara Cappello (7 anni),
Alessandro Mauriello (12 anni) e Sofia
Manvati (15 anni), alla polacco-americana
Emilia Schock (9 anni) e alla cinese Cheuk
Ching Tse (22 anni).

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

GIOVANI VIOLINISTI, VIOLISTI


AL 4 PREMIO CHROMA

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

CONCORSO NAZIONALE ANLAI:


ANCORA DUE ORI PER VILLA

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

l cremonese Marcello Villa replica il risultato del 2015 aggiudicandosi due Medaglie
doro nelle sezioni Violino e Violoncello al 10
Concorso Nazionale di Liuteria Anlai, che
questanno si svolto al Castello Sforzesco di
Milano e ha visto in gara 150 esemplari di liutai
residenti in Italia ma provenienti da 12 Paesi.
Nelle sezione Viola, sempre per la categoria
Professionisti, il primo Premio stato assegnato
allitalo-argentino, cremonese dadozione, Marcelo Cavanna, mentre le Medaglie dargento
sono state vinte dal coreano Shin Il Dong
(Violino), da Andrea Lissoni di Lissone (Viola),
vincitore anche del terzo Premio nella sezione
Violino, e da Francesco Piasentini di Padova
(Violoncello). Gli altri terzi Premi sono stati per
la viola di Patrizio Orippi di Cremona e per il
violoncello di Edo Sartori di Vicenza.
Nella categoria Giovani la giuria ha assegnato
due Medaglie doro al cinese Wang Hao e un
oro e un argento al coreano Jim Wook Hong.
Il cinese Zhou Zhie si aggiudicato una Medaglia dargento nella sezione Violoncello e il Premio Capela, mentre il Premio per lacustica
stato attribuito al sudcoreano Jun Ga Wang
che ha ottenuto anche il terzo Premio nella
sezione Viola. Terzo Premio infine (sezione
Violoncello) al venezuelano Marcelo Nicollerat.
Nella categoria Non Professionisti, affermazione
del cinese Chen Xiang nel Violino, dellaquilano Gino Sfarra nella Viola a cui andato
anche largento per il Violoncello e della coreana Yoo Eunbyul nel Violoncello, mentre al giapponese Nemoto Kazume stato assegnato il
Premio per la personalit.

Negozio - Laboratorio
specializzato
in
strumenti di liuteria

CHROMA OFFICINA DEI VIOLINI


Viale Spartaco 81, Roma Tel 06/89020632
www.chromaviolini.it - info@chromaviolini.it

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

IL 3 PREMIO CLIVIS DI ROMA AL


CONTRABBASSISTA ADAMS KROON
na folta schiera di giovani
musicisti europei
provenienti soprattutto dai Balcani e
dalla Repubblica
Ceca ha partecipato
al Concorso Internazionale Premio Clivis (Roma, 29 aprile - 1 maggio)
aggiudicandosi numerosi Premi. La manifestazione, giunta alla terza edizione, rivolta a strumentisti ad arco e pianisti. La giuria per gli
archi, formata dai violinisti Marco Serino e
Madlen Stokic Vasiljevic, dai violisti Jill
Comerford e Luca Sanz, dai violoncellisti
Adriano Ancarani e Antonio Sommese e dai
contrabbassisti Magdalena Rancic e Roberto
Gambioli, al termine delle prove ha assegnato
il primo Premio Assoluto al contrabbassista
Yannick Adams Kroon (Olanda, 22 anni; nella
foto). Cos i primi Premi: per il Violino, Yuki
Serino (Roma, 10 anni) ed, ex -equo, Jana
Stojkovic (Serbia, 14 anni), Anna Runtic
(Croazia, 15 anni) e Luka Perazic (Montenegro,
14 anni); per il Violoncello, Dusa Jovanovic (Serbia, 8 anni), alla quale andato anche il Premio
offerto dal negozio specializzato La Chiave del
Violino; per la Musica da Camera per Archi, il
trio formato da Eliska e Johana Klimova e
Barbora Dunikova (Rep.Ceca). Per la Viola la
miglior classificata stata Laura Vignato
(Vicenza, 25 anni), giunta seconda. Altri secondi Premi sono andati ai violinisti Leonardo Di
Vona (Roma, 10 anni), Pavle Stojkovic (Serbia,
12 anni), Sokhema Di Croce (Roma, 14 anni)
e alla violoncellista Erminia Di Meo (Roma,
11 anni). Terzi posti infine per i violinisti Noah
Spalvieri (Roma, 11 anni), Francesco Papa
(Roma, 9 anni), Noemi Macilenti (Roma, 12
anni), Giulio Casagrande (Roma, 15 anni) e
Dusan Pesic (Serbia, 18 anni), per i violisti
Daniele Greco (Palermo, 16 anni) e Jana
Stojkovic (Serbia, 14 anni) e per il contrabbassista Giovanni Ludovisi (Roma, 25 anni).
Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

redazionale pubblicitario

UN PROGRAMMA CHE ANCORA UNA VOLTA CONFERMA


CREMONA MUSICA INTERNATIONAL EXHIBITIONS
COME UN VERO E PROPRIO FESTIVAL

ALLA SCOPERTA DELLE STELLE DI DOMANI


CON IL PRIMO CONCORSO CITT DI
CREMONA PER GIOVANI MUSICISTI
Organizzato dallAssociazione Culturale Giovanni
Paolo Maggini in collaborazione con CremonaFiere, nasce il 1 Concorso per giovani musicisti
Citt di Cremona.
Il Concorso si svolger durante tutti i tre giorni
di Cremona Musica International Exhibitions,
ed rivolto a musicisti, ragazzi tra gli 11 e i 26
anni, con formazione musicale classica provenienti dalle scuole ad indirizzo musicale (scuola
secondaria di 1 grado e scuola secondaria di 2
grado), scuole di musica private e conservatori
di tutta Italia. Le categorie ammesse al concorso
sono: chitarra, archi e fiati, pianoforte ed
ensemble.
GLI EPIGONI CINESI DI ANTONIO STRADIVARI
Un appuntamento per confrontarsi sui liutai
emergenti dal Far East. noto come i concorsi
internazionali siano unoccasione di grande
rilievo per i liutai e per la liuteria in generale.
Ogni concorso ha caratteri propri sia per il bando che ne definisce le norme di partecipazione
sia per la composizione della giuria. Il recente
concorso di Liuteria in Cina a Pechino stato un
importante evento in particolar modo rispetto
alle modalit del suo svolgimento. Unanalisi di
tali modalit, a distanza di pochi mesi dalla sua
conclusione, un contributo a tutta la liuteria
per un fattivo e consapevole confronto.

FLAUTI E CLARINETTI PROTAGONISTI DI


CREMONA WINDS
Cremona Winds una delle grandi novit di
questanno: un nuovo Salone dedicato agli strumenti a fiato che arricchisce lofferta fieristica di
Cremona Musica International Exhibitions.
Il progetto stato realizzato con la collaborazione dellAssociazione Flautisti Italiani e dellAccademia Italiana del Clarinetto, che porteranno a
Cremona, oltre a unampia sezione espositiva in
cui provare e comprare strumenti di qualit,
anche una serie di eventi che vedranno la
partecipazione di grandi nomi legati a questi
strumenti.
Per il flauto, sottolineiamo la masterclass di
Paolo Taballione, in programma alle 10,30
di sabato 1 ottobre, e il concerto di Davide
Formisano e Andrea Oliva, che si esibiranno
alle 12 di domenica 2 ottobre. Per quanto
riguarda invece il mondo dei clarinetti e dei sax,
hanno gi confermato la loro presenza Corrado
Giuffredi, Gabriele Mirabassi, Mario Marzi e
Federico Mondelci.

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Anche questanno il programma della Manifestazione presenta molte novit e spunti interessanti, oltre naturalmente ad ospitare grandi
musicisti internazionali. Saranno pi di 90 gli
appuntamenti, tra concerti, masterclass, seminari e workshop; il programma completo consultabile su www.cremonamondomusica.it, ma
nel frattempo vi diamo qualche anticipazione
delle novit di questanno:

ARCHIEVINCI

LAccademia Italiana degli Archi


mette in palio per i propri Soci
30 BIGLIETTI D'INGRESSOOMAGGIO per
CREMONAMUSICA INTERNATIONAL
EXHIBITIONS 2016.
Per partecipare, inviare entro il 31 agosto
unemail a: info@accademia-archi.it
oppure un fax al numero 06 9670 8622
con i propri dati (nome, cognome e numero
Socio), indicando come oggetto:
CREMONA MUSICA

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

REPORTAGE

7 PREMIO FRANCESCO GEMINIANI

Quattro strumenti per


quattro giovani musicisti
VERONA - Si tinge in gran
parte di rosa la settima edizione
del Premio Francesco Geminiani svoltosi nella Sala dei
Concerti di Casa Boggian a Verona dal 13 al 15 maggio. Ad
aggiudicarsi la vittoria nelle sezioni dei violini e dei violoncelli sono state, rispettivamente,
la diciannovenne milanese
Francesca Bonaita e la ventiduenne giapponese Haruka
Takikawa, mentre primo dei
violisti risultato il ventitreenne venezuelano Samuel David
Palomino Kingjiler.
Tratti distintivi del Geminiani sono la giovane et dei
concorrenti (compresa per regolamento tra i diciassette e i
ventitr anni) e la speciale natura dei premi in palio, consistenti in quattro pregiati strumenti musicali di liuteria italiana dei secoli XIX e XX: due
violini, una viola e un violoncello, concessi ai vincitori in comodato gratuito. Il fatto che il
Concorso, organizzato con cadenza biennale, sia attivo dal
2004 dimostra la validit della
formula. Per partecipare, eccezion fatta per i suddetti limiti
det, non sono richiesti particolari prerequisiti e si pu accedere anche senza diploma di
Conservatorio; naturalmente
previsto un numero massimo

22 ARCHI

maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

di
Marco Bizzarini

Francesca Bonaita (19 anni),


Prima classificata nella sezione Violino,
ha ricevuto in comodato un
Giuseppe Sgarbi (Roma, 1884)

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Fotografie: Stefano Campanini

di iscrizioni per ciascuna delle


tre sezioni (viola, violoncello,
violino). La prova di concorso
unica e tutti i candidati sono
tenuti a presentare in circa
mezzora un pezzo a solo scelto in piena libert accanto al
primo movimento di un Concerto con la parte orchestrale
affidata al pianoforte. Questanno dichiarano Carla Lencioni e Lucio Lombardi, entusiasti artefici e animatori delliniziativa le richieste discrizione sono state di gran lunga maggiori rispetto ai posti disponibili e per la prima volta stata completata anche la
classe di viola con i dieci candidati
previsti. Quanto alla provenienza dei concorrenti, per il violoncello si registrata una preponderante partecipazione di
musicisti italiani, a conferma
del momento positivo delle nostre scuole per questo strumento, mentre per violino e viola
sono giunti giovani anche da
Spagna, Francia, Germania e
Russia.
In giuria sedevano il violinista Marco Rogliano (Conservatorio G.B. Pergolesi di Fermo), la violista Aine Suzuki
(Norwegian National Opera di
Oslo, gi vincitrice della terza
edizione del Premio Geminiani), il violoncellista Walter
Vestidello (Conservatorio A.
Steffani di Castelfranco Veneto), lorganista Umberto Forni (Conservatorio E.F. DallAbaco di Verona) e il fondatore del Concorso, Lucio
Lombardi.
Dedicata alla viola, la prima
delle tre giornate stata particolarmente intensa, andando
perfino al di l delle pi rosee

Il venezuelano S.D.P. Kingjiler (23 anni)


Primo classificato nella sezione Viola,
si aggiudicato una Celestino Farotto,
(Milano, 1970)

Prima classificata nella sez. Violoncello,


la giapponese Haruka Takikawa
(22 anni) ha ricevuto un
Gaetano Vinaccia (Napoli, 1886)
Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

aspettative. Da quando stato


istituito il Premio ha detto il
dottor Lombardi non ci era
mai capitato un gruppo cos folto e
competitivo di violisti. Del vincitore,
Samuel David Palomino
Kingjiler, sono state apprezzate
soprattutto la facilit del suono e la
grande musicalit. Sottolineo con
piacere che per la prima volta abbiamo premiato un giovane sudamericano. Venendo dal Venezuela,
Samuel ha suonato ed cresciuto nel
Sistema di Abreu e questo legame ci emoziona. A lui stata dunque assegnata la viola di Celestino
Farotto (Milano, 1970). Per il secondo posto la giuria ha dovuto discutere a lungo per dare giusto risalto ai numerosi talenti esibitisi; alla
fine ha dovuto optare per un ex-aequo (soluzione che in genere cerchiamo di evitare nel nostro Concorso) tra il padovano Leonardo
Jelveh e il romano Daniele
Valabrega. Da sottolineare infine
la bravura della terza classificata, la bolognese Margherita
Fanton, che ha dovuto vedersela
con colleghi di pari livello.
Diversa la situazione per i
violoncellisti. In questo caso si
creato un divario ben percepibile tra le due musiciste
giunte ai primi posti la nipponica Haruka Takikawa in
lizza con la cosentina Martina
Biondi e il resto dei concorrenti. Essendoci un solo violoncello in palio, stato difficile stabilire il verdetto finale.
Non per caso, al termine delle
audizioni, c stata una lunghissima discussione tra i giurati, tanto che per la prima volta nella storia del Geminiani
si deciso a maggioranza anzich allunanimit. Haruka

Takikawa, la vincitrice cui


stato consegnato un violoncello di Gaetano Vinaccia (Napoli 1886), ha impressionato per
qualit di suono, sicurezza e
concentrazione sia nella Sonata
per violoncello solo dellamericano
George Crumb, sia nel Concerto
di Elgar, tanto caro alla leggendaria Jacqueline du Pr. Ma
non meno brillante si rivelata
la coetanea Martina Biondi, gi
vincitrice di numerosi concorsi, nella stessa pagina di Elgar
e poi nella Suite di Gaspar
Cassad interpretata con
grande comunicativa e temperamento. Ci che ha determinato
la decisione della giuria ci stato
spiegato stata una maggiore
precisione nellesecuzione del brano
a solo piuttosto che una maggiore
esuberanza. Un criterio,
questultimo, usualmente applicato nei concorsi, mentre
nella vita concertistica o comunque extra-accademica,
quasi per compensazione, prevale talvolta il contrario. Davvero bravissime, in ogni caso,
entrambe le violoncelliste.
Completa lalbo doro di questa sezione il terzo Premio al
diciottenne bolognese Enrico
Mignani.
Veniamo infine ai violinisti
che si sono presentati nella
giornata di domenica 15 maggio, caratterizzata da forti
scrosci di pioggia, assolutamente in linea con la pazza
primavera del 2016. In questo
caso il livello dei concorrenti
stato discontinuo e non sono
mancate, talora, esecuzioni
piuttosto acerbe. Dal tardo
pomeriggio in poi, per, la
competizione si fatta avvin-

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

cente. E ci sarebbe stata una


grande incertezza se proprio
lultima concorrente della
giornata, la milanese Francesca Bonaita, non avesse dato
un autentico colpo dala con
uneccellente esecuzione della
Sonata n.3 Ballade di Ysae:
pertanto si aggiudicata a pieno merito il prestigioso violino
di Giuseppe Sgarbi (Roma
1884). La giuria ha poi attribuito il secondo Premio alla
talentuosa ventenne di Rovigo
Elisa Spremulli (violino di
Genuzio Carletti, Cento 1985)
e il terzo al berlinese Daniel
Lee. Ricordiamo volentieri
pure le prove positive, seppur
per certi aspetti alterne, del
francese Brieuc Vourch e dellitaliana Claudia Irene
Tessaro. Anche per i violini
commenta il dottor Lombardi
la discussione si protratta per
oltre unora e mezza. C stata indecisione perch molti concorrenti
hanno suonato molto bene uno dei
due brani, destando per perplessit
nellaltro. Si quindi deciso di premiare le esibizioni pi equilibrate,
dove il candidato rimasto su buoni
livelli nellinterpretazione di ambedue i brani.
Bilancio dunque sostanzialmente positivo per questa settima edizione del Geminiani
che si completer, nei prossimi
mesi, con il tradizionale concerto dei vincitori. Per quanto
ci riguarda concludono Carla

A Elisa Spremulli (20 anni), secondo


Premio sez. Violino, andato un
violino Genuzio Carletti (Cento, 1985)

Lencioni e Lucio Lombardi


siamo letteralmente distrutti dalla
fatica ma contenti del risultato. Fra
laltro, allorganizzazione di
questanno, hanno partecipato alcuni vincitori delle scorse edizioni quali Constantin Beschieru ed Ester
Carturan, oltre ad Aine Suzuki
presente in giuria: ci dimostra come
molti vincitori restino legati al Premio collaborando volentieri alla sua
crescita. Segnaliamo ancora una volta la grande bravura dei nostri due

pianisti accompagnatori: i maestri


Federico Donadoni ed Annalisa
Londero, che oltre alla loro professionalit partecipano sempre con
umanit alle emozioni di ogni singolo candidato. Per noi ogni edizione
del Concorso una nuova avventura
e anche questa ci ha lasciato soddisfatti. Ora spetta ai nuovi vincitori
diventare dei Geminiani DOC
confermando gli ottimi risultati professionali ottenuti dai loro colleghi
negli anni precedenti.n

MARCOBIZZARINI. Insegna e svolge ricerca musicologica allUniversit di Padova. Attivo


come saggista e critico musicale, ha pubblicato le monografie Luca Marenzio: the Career
of a Musician between the Renaissance and the Counter-Reformation (Ashgate, 2003) e
Benedetto Marcello (LEpos, 2006). Collabora con lIstituto Antonio Vivaldi della
Fondazione Cini di Venezia. autore di saggi pubblicati da Oxford University Press,
Accademia Polacca delle Scienze, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Istituto Chopin
di Varsavia.

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 25
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

REPORTAGE

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

El Sistema

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zzinine e27
mmaagaga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

i occupo di progetti sociali per il recupero dei bambini di strada attraverso lo studio
della musica da almeno un decennio. Sono stato docente di master class e corsi in
Guatemala, Paraguay, Brasile, Messico, Per e ho conosciuto tanti ragazzi strappati alla
fame e allanalfabetismo: El Sistema, operativo soprattutto nelle aree pi povere dellAmerica
Latina, educa i giovani al lavoro di gruppo finalizzato alla creazione di Orchestre giovanili. In
Guatemala, Paese nel quale difficilissimo operare (le minacce a dirigenti e maestri sono
costanti perch i narcotrafficanti temono di veder sottratta manovalanza), mi capitato di
dirigere lOttava Sinfonia di Dvork con gli strumentisti a fiato che avevano unet media di
dodici anni: ascoltare colleghi in fasce che suonano bene strumenti pi grandi di loro
stupefacente. A Citt del Messico, oltre alla pi celebre Orchestra Giovanile Eduardo Mata (che
per universitaria), c lOrchestra Chavez che ha una sua
stagione concertistica di grande dignit: l ho sentito alunni
adolescenti eseguire i pi importanti concerti solistici con una
qualit assolutamente pari a quella dei Conservatori europei.
In questo momento sto scrivendo da Puerto Vallarta, ridente
cittadina turistica posta sullOceano Pacifico (ricordate il
telefim Love Boat? Ecco, stato girato qui) dove domani
visiter la scuola che in pochissimo tempo ha strappato dai
quartieri pi poveri pi di trecento ragazzi. La madre di tutti
Facebook: www.facebook.com/
questi progetti sociali si trova in Venezuela e si chiama,
domenico.nordio.official
appunto, El Sistema: fondato dal geniale Abreu, in
Twitter: @domeniconordio
quarantuno anni ha formato centinaia di migliaia di musicisti
raggruppati in centinaia di orchestre amatoriali sparse in tutto
Il rischio enorme
il Paese. Ho appena suonato a Caracas e ho avuto modo di quello di emancipare s
toccare con mano la straordinaria qualit della Sinfonica
i giovani, ma di
Simon Bolivar che in Italia conosciamo anche per la recente
accompagnarli verso
apparizione milanese in occasione di Expo. La base
un futuro incerto e
costituita da giovani cresciuti assieme e oggi lOrchestra, che
una delle migliori al mondo, lavora con alcuni fra i pi frustrante. Ed qui che
il mio pensiero va alla
importanti musicisti dei nostri giorni (Gustavo Dudamel,
situazione italiana
direttore stabile, un prodotto locale ed una scoperta di
Claudio Abbado che a Caracas era di casa). Sono rimasto
colpito dalla disponibilit allo studio di questi giovani colleghi che, nonostante un periodo di
crisi economica e sociale terribile, provano con un entusiasmo coinvolgente e senza orari fissi,
studiando fin quando le cose non vengono alla perfezione. Detto dellazione meritoria de El
Sistema, duole dire per che non tutto oro quello che luccica, almeno non dappertutto. La
massa di nuovi strumentisti usciti da queste realt fatica tremendamente a trovare lavoro nel
momento dellet adulta. A Caracas, ad esempio, le Orchestre professionali si contano sulle
dita di una mano e io stesso ho visto la fila lunghissima di trombonisti tentare laudizione per
un solo posto retribuito. Il rischio enorme quello di emancipare s i giovani, ma di
accompagnarli verso un futuro incerto e frustrante. Ed qui che il mio pensiero va alla
situazione italiana, nella quale molte Orchestre giovanili troppo spesso nascono per pura
convenienza economica (una compagine di studenti ha costi nettamente inferiori rispetto ad una
di professionisti): attenzione alleffetto latinoamericano, non vorrei mai che tanti ragazzi
volenterosi fossero condannati alla disoccupazione. Perch purtroppo non si mangia di sola
formazione, in un momento nel quale le nubi allorizzonte sono ancora dense.n

CONTROARCO

di Domenico Nordio

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

28 ARCHI

maga

Allievo di una leggenda. Maestro, a sua volta, di allievi che hanno


fatto strada. David Geringas, il violoncellista lituano, pupillo di
Rostropovich, dal repertorio vastissimo e dalla curiosit esuberante,
dedicatario e primo interprete di molte composizioni, didatta insigne,
da tempo pure direttore dorchestra, spesso giurato in quei concorsi
internazionali grazie ai quali la carriera di un giovane solista pu
decollare.
di
Gregorio Moppi

n grande musicista che il 29


luglio compie settantanni.
Da qui ai prossimi mesi
questo compleanno importante lo
festegger parecchie volte. La prima
proprio il fatidico 29, con un recital
allAccademia Chigiana di Siena dove
dal 2005 torna ogni estate a insegnare. Con lui il britannico Ian Fountain,
suo partner pianistico abituale. In
programma Chopin (Introduzione e
Polacca brillante op.3, Gran Duo concertante su Temi di Roberto il Diavolo di
Meyerbeer e la Sonata op.65), La calma
del bosco e il Rond op.94 di Dvok,
pagine da Signs, Games and Messages di
Kurtg (di cui invece si celebrano i
novantanni), e Come una specie di infinito di Nicola Sani, nuovo direttore
artistico della Chigiana. A fine corso,
a Siena, ho anche intenzione di convocare
un bel po di allievi italiani in modo da
creare per loccasione un grande ensemble di
violoncelli per mettere su unaltra festa,
confida Geringas a telefono dalla
casa di Berlino. Del resto dai quarantanni in avanti, il mio ingresso in ogni
nuova decade stato scandito da eventi per
me memorabili. Il Quintetto di Schubert
fatto assieme al Quartetto Hagen allo scoccare dei quaranta. Per i cinquanta, la consegna di una Medaglia doro (nel 1996,
anno delle Olimpiadi) da parte di miei

studenti durante il Festival dello SchleswigHolstein. Per i sessanta un raduno di settanta allievi al Festival violoncellistico di
Kronberg. Nella sua Vilnius lappuntamento per spegnere le candeline
fissato il 23 settembre, con lOrchestra di Stato. Porter tre composizioni
che in qualche modo simboleggiano la mia
vita. LAdagio con Variazioni di
Respighi un omaggio allItalia, dove
trascorro diverso tempo nella casa di Certaldo che ho dal 1997. Le Variazioni
rococ mi rammentano la vittoria al
Concorso ajkovskij di Mosca conseguita nel 1970. Con Don Chisciotte di
Strauss commemoro Rostropovich con cui
ho studiato il pezzo nel 1969: lui conosceva Cervantes a menadito e mi ha iniziato alla sua comprensione; dopodich
anchio ho letto e riletto il Chisciotte.
Altre cerimonie per il genetliaco di
Geringas sono previste in Russia
dautunno: il 17 ottobre suoner il
Doppio di Brahms con il violinista
siberiano Viktor Tretiakov che celebra anche lui settantanni, cosicch
il giubilo sar doppio; pochi giorni
dopo eseguir a San Pietroburgo il
Concerto n.1 di ostakovi e il Conservatorio della citt lo nominer
professore onorario, lo stesso titolo
che gi gli hanno conferito a Mosca
e Pechino.

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

DAVID GERINGAS

IN COPERTINA

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

IN COPERTINA

30 ARCHI

maga

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ma non finisce qui lelenco di ci che il tutti gli stessi pezzi: si stufava a sentire in continuaziomondo della musica ha preparato in onore di ne soltanto il Concerto di Dvok a cui invece noi
Geringas. Ci sono dischi in uscita. Nuovi di puntavamo. Riconoscendo lindividualit di ogni allievo,
zecca o riedizioni di registrazioni effettuate a ciascuno assegnava il repertorio migliore per svilupcon la moglie pianista Tatjana Schatz. Comun- parne potenzialit tecniche e personalit. Dava da stuque a riempire dorgoglio Geringas soprattut- diare un pezzo non solo perch credeva che lo si potesse
to il doppio CD The Sound of Lithuania far bene, ma in funzione di una crescita artistica. Vole(etichetta Dreyer Gaido). Progetto che mi ha tenu- va che imparassimo dai nostri compagni, quindi ci chieto occupato alcuni anni. unantologia di pagine per deva di stare in classe anche quando insegnava agli altri.
violoncello e piano di quattordici autori della mia terra. Ed era meraviglioso esserci, anche per ascoltarlo suonare
Il pi rinomato oltreconfine Mikalojus Konstantinas il pianoforte da cui faceva sempre lezione (il violoncello
iurlionis, morto nel 1911. Tra gli altri vi sono Dva- non lo toccava quasi mai), traendone esempi musicali
rionas, Karnaviius, Vaininas. Le incisioni sono state mirati ad accentuare fantasia ed espressivit nellalliefatte a Vilnius in margine a una serie di recital dedicati vo. Naturalmente il suo verbo era considerato
a queste figure, con la particolarit che tutti e sei i pia- sacro in quelle aule. Rammento che una volta stavo
nisti coinvolti (che avevano a disposizione uno splendido provando gli Stcke in Volkston di Schumann con la
strumento di Fazioli) appartengono, in quanto figli, nostra pianista, senza il maestro. Il primo pezzo cominnipoti, pronipoti, alle famiglie dei compositori. Alla cia piano. Perch suoni cos piano?, mi rimbrotta lei.
patria Geringas
Perch cos scritto,
molto legato. Adesso
rispondo. Rostropovich
La musica non mai solo segno ha detto che va fatto forche salgo di frequente sul
su carta: per estrarne lessenza
podio (anche in Giappote, lo sai, ribatte. Io
ne, in Cina, a Mosca, al bisogna riversarvi dentro la propria tento di difendere la
Teatro Mariinsky di
volont dellautore. Ma
vita, il talento, la conoscenza
San Pieroburgo), l
lei, ostinata: Basta cos!
profonda della partitura
intrattengo un rapporto
Se Schumann avesse senprivilegiato con lOrchetito come lo suona
stra da Camera Lituana che con me ha suonato per la Rostropovich, avrebbe sicuramente corretto lo spartito.
prima volta a Helsinki, in Islanda, a Maiorca. Lanno La pianista stravolgeva linsegnamento di Rostropovich,
scorso a Vilnius ho debuttato come direttore di balletto che magari una volta aveva sollecitato un allievo a far
in Egle, regina dei serpenti di Eduardas Balsys, pi forte quel passaggio perch non lo si sentiva bene, e
partitura stupefacente degli anni Sessanta con cui da lei aveva trasformato la richiesta in dogma. Ma lui non
tanto sognavo di confrontarmi. E in Lituania, a era autoritario. Gli interessava lintensit del messagKlaipda, nel 2010 ha esordito nella lirica con gio, ecco tutto. Tanto che spesso ci suggeriva, paradossalajkovskij, Evgenij Onegin. La stessa Opera con cui mente, di suonare con il naso pur di ottenere un
anche Rostropovich si avvicinato al teatro. Rammento determinato risultato. Il che non significa si disinteresancora quando ce lannunci in classe e leccitazione sasse del fattore tecnico. Ad esempio, al principio, io
provata nel presenziare alla premire.
avevo problemi con la destra, pertanto mi fece lavorare
Lincontro con Rostropovich ha inciso pro- un bel po sullarco. E cos faceva con tutti, interessanfondamente sullesistenza di Geringas e sulla dosi personalmente sia degli allievi pi geniali come
sua visione della musica. Ammesso al Conservato- Jacqueline du Pr e Natalia Gutman, sia dei princirio di Mosca con il massimo dei voti che non ero ancora pianti. Geringas studiava ancora con Rostrodiciassettenne, il primo giorno di scuola mi imbattei per povich quando trionf al ajkovskij. La sera
le scale in Rostropovich. Un allievo gli era venuto a conclusiva cera ostakovi ad ascoltarmi nel suo Conmancare, perci aveva un posto libero. Mi disse, vec- certo n.1. Gli piacqui: ne resta traccia perfino nella sua
chio mio, ti toccato un gran dono, sar io a prenderti. corrispondenza privata, ora edita. In Unione SoviePer dieci anni ho frequentato le sue lezioni, restandogli tica quelli erano anni di rigogliosa fioritura
poi amico. Non sopportava che gli studenti suonassero musicale malgrado la ferocia del regime. Le
Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 31
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

IN COPERTINA

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

mura del Conservatorio non lasciavano filtrare ci che


accadeva fuori. Vivevamo come su unisola in mezzo
alloceano, nutrendoci di pura spiritualit e prendendo ispirazione dai grandi che ci attorniavano, come
Emil Gilels e David Oistrakh. Poi diversi di noi se ne
sono andati in Occidente. Ed stato un ulteriore arricchimento. Da migranti ci siamo aperti a esperienze nuove. Io, per dire, uscito dallUrss ho registrato i
Concerti di Boccherini, visitato biblioteche in tante
parti dItalia per riportare in vita opere barocche dimenticate, mi sono dedicato alla pratica del baryton, strumento per cui Haydn ha scritto parecchio, ho
frequentato Ligeti, Dutilleux, Penderecki, conosciuto
Lutosawski, suonato il Concerto di Virgilio Mortari
a Santa Cecilia, ricevuto in dedica da Ernst Krenek il
suo Secondo Concerto che ho proposto a Salisburgo
nel 1983. Geringas ha avuto anche familiarit
con Alfred Schnittke. Ho eseguito i suoi pezzi per
violoncello dinanzi a lui. E bench allora non potesse
pi parlare a causa della malattia, pure esprimeva le
sue considerazioni sulla mia lettura con i gesti, lespressione del volto, i mugolii. Perci adesso, interpretandoli
e insegnandoli, mi sento depositario della sua volont.

32 ARCHI

maga

Ma che insegnante Geringas? Molto richiesto.


Come Rostropovich aspiro a far emergere le potenzialit
dello studente, cui trasmetto tutto ci che so. Insisto sul
fatto che la musica non mai solo segno su carta: per
estrarne lessenza bisogna riversarvi dentro la propria
vita, il talento, la conoscenza profonda della partitura.
I compositori vogliono inviare messaggi, e questi devono
venir fuori da ogni esecuzione. Adesso, dopo nove
anni ad Amburgo, venti a Lubecca e altri nove
a Berlino, Geringas un professore in pensione. Scelta dovuta un po a motivi di salute e molto al
desiderio di aver pi agio di studiare il violoncello e le
partiture dorchestra. Comunque insegnare mi piace
tantissimo e master class continuo ancora a tenerne (alla
Chigiana, a Berlino, Usedom, Interlaken) per i
molti ragazzi che mi chiedono dascoltarli in vista dei
concorsi internazionali. Ai suoi ex allievi assai
affezionato e per alcuni trabocca dautentica
ammirazione. Fiero, ne snocciola i nomi:
Gustav Rivinius, Jens Peter Maintz, Wolfgang
Emanuel Schmidt, Monika Leskovar, Tatiana
Vassiljeva, Jing Zhao, Johannes Moser,
Maximilian Hornung, Sol Gabetta.n

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

IN COPERTINA

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

VIVIEN CHARTRES
violinista prodigio
tra mito e realt
di
Jonathan Woolf
Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

DONNE IN MUSICA

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 35
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

el maggio 1905 una Chartres, ma senza la pretesa di Inghilterra, Italia, Svizzera e


bambina esegu in apparire pi giovane del vero America. Una sua commedia
pubblico una serie di eseguiva il Concerto di Beethoven fu rappresentata anche a
assoli di violino alla Queens nella stessa sala, con la London Broadway nel 1899.
Hall di Londra. Il suo mana- Symphony Orchestra diretta
Vivien nacque nel 1893 e diger, Narcisco Vert, socio an- da Charles Williams. Anni pri- ciassette anni dopo fu oggetto
ziano di Ibbs e Tillett, agenzia ma, nel 1887 Vert aveva orga- del romanzo pi noto della
teatrale leader, non aveva pre- nizzato per il giovane pianista Vivanti, I Divoratori, che ha per
so la precauzione di ottenere Josef Hofmann una tourne tema la figura del bambino
una speciale autorizzazione e americana e nel 1890 aveva prodigio. Vivien ebbe in mano
cos il mese successivo il padre ingaggiato lundicenne Mark un violino da quando aveva sei
della violinista, John Chartres, Hambourg.
anni, nel 1899. La Vivanti
e lo stesso Vert si videro citati
La storia di Vivien Chartres scrisse anche La vera storia di un
in giudizio in base alla legge particolare nei suoi dettagli Wunderkind per il Pall Mall
per la prevenzione della cru- piccanti e confusi. I suoi geni- Magazine nel giugno 1905
delt sullinfanzia. Anche la tori si sposarono nel 1892. Il proprio mentre il marito era
madre era presente
stato convocato in
in Tribunale, e furoTribunale , un racNei suoi abiti da bambina
no esperite consulenconto che mescola
suscitava un irresistibile interesse
ze mediche che difantasia a verit. Epda parte delle teste coronate:
mostrarono come le
pure, in un articolo
Edoardo VII di Inghilterra, il
capacit musicali delsullEvening Post di lula bambina fossero
glio 1905 si racconta
principe ereditario di Svezia,
anormali e che ella
che avesse ascoltato
il Re e la Regina dItalia, tutti la
non avrebbe sofferBronislaw Huberman
ammiravano e la premiavano
to alcunch suonana New York giudicando il violino. Tuttado inumano far esivia la legge era stata violata, padre era un uomo daffari, bire un bambino cos giovane
Vert fu multato di 25 e Cha- un giornalista, sostenitore del con il violino. Ma altamente
tres di 5. Per colmo di ironia nazionalismo irlandese; sua improbabile che Annie avesse
la bambina non aveva i nove madre era Annie Vivanti, nata avuto la possibilit di udire il
anni che venivano reclamizzati a Londra nel 1866, figlia di piccolo Huberman in quella
ma quasi dodici. Era lepoca Anselmo Vivanti, un esiliato citt e in quel tempo; certadei bambini prodigio: pi gio- politico italiano. La madre di mente per il suo orrore per i
vani erano, tanto meglio! Annie era la scrittrice tedesca bambini prodigio sembr svaQuesto prodigio si chiamava Anna Lindau. Annie ottenne nire rapidamente quando si
Vivien Chartres.
grande notoriet con la pub- tratt di sua figlia. In ogni caUlteriore notoriet deriv blicazione nel 1890 di Lirica e so, i suoi ricordi inclinano al
dalla di poco successiva morte la prefazione da parte di uno romanzesco e al fantastico
di Vert, e si disse che lo stress dei pi grandi poeti italiani, scrivendo di Vivien. La Vivanti
del procedimento penale aves- Giosu Carducci, che ne elo- raccontava in questo articolo
se non poco contribuito al de- giava il talento paragonandola come due anni e mezzo prima,
cesso. Eppure Vivien faceva a Saffo e ad Elizabeth Barrett a Parigi, sua figlia fosse stata
parte di un mondo di giovanis- Browning. La Vivanti succes- trovata in lacrime dopo aver
simi artisti. Solo poche setti- sivamente pass dalla poesia ascoltato la Zingaresca di Saramane dopo il suo debutto, alla narrativa, scrivendo in ita- sate suonata dal signor Santa
Franz von Vecsey nato nello liano e in inglese e conducen- Vicca e che appena sei mesi
stesso anno, 1893, della do una vita cosmopolita tra dopo fosse gi tra gli allievi del

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

grande maestro ceco evk, e


pi tardi di Luigi Marescalchi
dellOrchestra di Monte Carlo.
La cronologia di questi ricordi
sembra confondere luoghi e
date.
In effetti, secondo le prime
notizie biografiche, Vivien
Chartres inizi i suoi studi violinistici a Londra con mile
Sauret presso la Guildhall
School of Music, proseguendo poi alla scuola di Otakar
evk a Praga. La sua prima
apparizione come solista
dell11 gennaio 1905 a Praga
in un concerto della Filarmonica, allet di undici anni. Il
suo primo recital alla Queens
Hall di Londra fu in quel fati-

dico 15 maggio 1905, seguito


da altri tre recital nella medesima sala, una volta che il polverone del caso giudiziario si
era spento, nei mesi di marzo,
maggio e giugno 1906. Si esib
poi al concerto di Adelina
Patti del 14 giugno 1906 alla
Royal Albert Hall e in nove recitals a Vienna nello stesso anno, suonando poi a Berlino,
Milano, Roma e altrove. Nei
suoi abiti da bambina (fissati
nelle foto) equivalente femminile del vestitino da marinaio usato dai piccoli Elman e
Vecsey suscitava un irresistibile interesse da parte delle teste coronate: Edoardo VII di
Inghilterra, il principe ereditaVivien Chartres con la
madre, la scrittrice
Annie Vivanti

rio di Svezia a Stoccolma, il Re


e la Regina dItalia, tutti la ammiravano e la premiavano con
gioiellini e ninnoli (che ella
menzion poi nel suo testamento). I suoi agenti avevano
pensato a una tourne australiana sulla scia del tour di successo del contralto Clara Butt
nel 1907, ma un rapporto interno segnalava in termini deludenti le limitate opportunit
per gli interpreti classici in Australia: In quel luogo non ci si interesser della Chartres. I soli violinisti che interessano sono Kubelik
e Elman, e con molti dubbi circa
questultimo.
Prima del suo dodicesimo
compleanno Vivien aveva anche composto alcune canzoni,
pubblicate da Ricordi, mentre
era ancora a scuola a studiare
alla West Heath School di
Ham Common, nel Surrey. Si
dice che parlasse e scrivesse in
quattro lingue: inglese, tedesco, francese e italiano.
Vivien Chartres stata attiva
come solista dal 1905 a poco
prima della Prima Guerra
Mondiale. Era presentata dagli
agenti Ibbs e Tillett e nel loro
catalogo 1908-1909 figura in
cima alla lista delle violiniste
soliste a fianco della famosa
Lady Hall (Wilma Neruda),
di Marie Hall e May Harrison,
e accanto ai violinisti (maschi
e femmine comparivano in
elenchi separati!) Sarasate,
Ysae, Kreisler, Thibaud, oltre
a Vecsey, Szigeti, Elman, agli
emergenti Catterall e Rebner
e agli eminenti professionisti
pi anziani Sauret, Hess e
Thomson. Era ancora in cima

36 ARCHI

maga

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

DONNE IN MUSICA

alla lista nel 1911-1912 insieme a Ysae e Kreisler, ma gi


nel 1914-1915 ne era scomparsa mentre apparivano nuovi nomi: Enescu, Menges,
Kocian, Zimbalist e Mann.
Il suo repertorio stato inevitabilmente limitato e, prima
che nel tempo potesse ampliarsi, la sua carriera termin.
Nel suo repertorio cerano alcuni Concerti classici. Nellevento del luglio 1905 riportato dallEvening Post suona il
Concerto in Sol minore di Bruch,
la Fantasia Appassionata di
Vieuxtemps e la Fantasia sul
Mos di Paganini, con suono
piccolo ma intonazione precisa, cuore e sicurezza. Lanno
seguente, il 19 ottobre 1906, al
Conservatorio Verdi di Milano
propone il Concerto in Mi minore
di Mendelssohn, unAria di
Bach (presumibilmente lAria
sulla IV corda), un Minuetto di
Hndel, la Faust Fantasie di
Gounod-Wieniawski, una melodia di Elgar probabilmente
Salut damour e termina con
la virtuosistica Zingaresca di
Sarasate.
Il 19 luglio 1915 Vivien aveva sposato a Milano Arthur
Lindsey Burns, direttore generale della Singer Sewing
Machine Company. Ne nacquero due bambini, ma Burns
mor nel 1925. Due anni dopo
Vivien si sposer di nuovo,
con un amico del suo defunto
marito, diventando Vivien
Young e tornando in Inghilterra. Depressa per il declino fisico del marito molto pi anziano, Vivien si suicid con il
gas nel 1941 con la maschera
a gas fornita ai cittadini per

proteggerli dagli attacchi della


Luftwaffe nella sua casa di
Hove sulla costa meridionale
dellInghilterra. Nel frattempo
Annie Vivanti era messa agli
arresti domiciliari come diretta
conseguenza delle leggi antisemite di Mussolini, ma visse
abbastanza a lungo per sapere
della morte di sua figlia, e infine mor il 20 febbraio 1942.
Vivien Chartres nata quando le donne musiciste stavano
consolidando la loro posizione
sulla scia di Wilma Neruda,
immensamente popolare in
Inghilterra. Tra le violiniste
nate fra il 1884 e il 1898 si ricordano Marie Hall, Marjorie
Hayward, Lea Luboschutz,
Adila Fachiri, Rene Chemet,
Stefi Geyer, Yvonne Astruc,
May Harrison, Mary Legge,
Kathleen Parlow, Jelly dAranyi, Isolde Menges, Daisy
Kennedy, Winifred Small,
Thelma Given, Cecilia Hansen
e Alma Moodie. Di queste, la
dAranyi, la Menges e la Kennedy erano contemporanee
della Chartres. Quasi tutte fecero incisioni, cos che oggi
possiamo conoscere qualcosa
della loro arte. Non ci sono
prove che a Vivien fosse mai
stato chiesto di incidere o, se
mai lo fu, nulla sopravvissuto.
Di lei rimane una breve storia dai colori vivaci, contraddittoria e un po triste, la storia
di un talento che dur poche
stagioni e storicamente in
gran parte tributaria del rapporto della violinista con la sua
fantasiosa e brillante madre
Annie Vivanti.n
Traduzione dallinglese di
Gianluca La Villa

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

MARIO MAGGI

il musico collezionista

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

di
Gioele Gusberti

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ANNIVERSARI

Al pi nobile e alto valore del collezionismo appartiene la vita di Mario Maggi,


musicista e per certi versi pioniere di ci che lorganologia nella sua accezione pi
completa. Il frutto di questa passione ed entusiasmo raccontato da una vastissima ed
eterogenea collezione di strumenti musicali, sia occidentali che etnici, perfettamente
conservata presso un fondo privato il quale, bench ampiamente catalogato, risulta
ancora sorprendente.

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 39
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ggi lo scrivere di Liberato nel 44 dal campo di Tuttavia nutriva per linsegnaMario Maggi non lavoro di Allach in Baviera, mento un affetto mai sopito, e
mosso dal desiderio torn nella sua Cremona con- grazie al professor Raffaello
di confortare la carica emotiva tando sullaiuto di amici come Monterosso (Direttore della
del ricordo, semmai, a cento Flaminio Varesi, conoscenza riformata Scuola di Paleograanni dalla nascita (23 giugno ateniese, con il quale si ritrov fia e Filologia Musicale a Cre1916), il movente giace nel a suonare nella Radiorchestra mona) ottenne lequipollenza
dovere di rendere omaggio alla lombarda, uno dei primi dei titoli di studio, potendo
sua figura che ha abbracciato grandi esperimenti di rina- cos accedere alla cattedra nelteneramente larco temporale scita culturale. Venne inoltre la Scuola Media prima e alle
nel quale, usciti dalla Grande assunto dalla ditta Anelli Pia- Magistrali poi. La sua idea
Guerra, rinasceva la nuova noforti (nata a Codogno nel dinsegnamento esulava dalla
cultura italiana, poi
solita metodologia e
influenzata da ci che
applicava invece il confu il Fascismo, ed infine Il suo desiderio di collezionismo cetto di pensiero divergente
proiettata verso il Ter(ovvero losservazione
ha sempre esulato dal senso
zo millennio (dipart
del problema da diverse
degli affari poich lo scopo
nel 2009).
angolazioni, contrappalese era documentare la
Ripercorriamo la sua
posta alla logica
storia degli strumenti musicali
storia stando seduti nel
sequenziale che prevesalotto di casa Maggi
de invece una soluzione
con il figlio Giorgio, sfoglian- 1836 e trasferitasi a Cremona diretta al problema): egli ritedo grandi volumi e ammiran- nel 1896) e non ancora tren- neva necessario che il discente,
do gli strumenti riposti nelle tenne divent uno tra i suoi per entusiasmarsi alla musica,
vetrine, cos numerosi da ren- pi accreditati accordatori, dovesse essere anche parte
dere addirittura con vaghezza iniziando a viag giare per attiva nella creazione del proil perimetro della stanza.
seguire levoluzione degli prio strumento e non vittima
strumenti venduti (nella colle- di unimplacabile standardizLa vita del Maestro Maggi, zione oggi conservato, tra zazione dellapprendimento.
come quella di molti suoi coe- laltro, lo schema del tempe- Seppur contrastato in qualche
tanei daltro canto, netta- ramento Anelli): un ottimo situazione dalla vecchia tradiziomente suddivisa in due dalla impiego con indubbie soddi- ne (che ancora oggi permane),
guerra (quindi dalla prigionia), sfazioni suggellate dalla dedi- lapplicazione di questa metoche se da un lato offusc la ca Maggi entrato nellEmpireo dologia e il suo incessante
giovinezza degli studi al Con- dellArtigianato dItalia. Il Primo entusiasmo gli valsero la stima
servatorio di Piacenza e del del Mondo di pugno di Cesare da parte di molti colleghi e
diploma di violino ad Atene, Augusto Tallone (1895 presto, coronando un suo
dallaltro confer maggior luce 1982) dellomonima ditta di sogno, divenne insegnante di
a quanto avvenne poi.
pianoforti.
violino presso la Scuola di

Liuteria, attiva da un ventennio (era difatti nata con Regio


Decreto nel 1938).
Parallelamente egli continu
a suonare nellAccademia Cremonese di Marco Brasi e poi,
alla morte di questultimo, di
Ennio Gerelli, iniziando ad
interessarsi al suono degli strumenti antichi e alla prassi esecutiva. Oggi le foto di quei primi concerti in stile possono
addirittura far sorridere, mentre a nostro parere esse meritano di essere lette come prime testimonianze di quel
desiderio di riscoperta che
ancor oggi anima la ricerca.
La convinzione dellassoluta
possibilit e del dovere di ricostruire gli strumenti come erano allepoca era nata fin dal
1937 quando Mario, poco pi
che ventenne, fu chiamato
come collaboratore per lallestimento della mostra sullopera di Antonio Stradivari: in
quelloccasione egli era stato
coinvolto in molte discussioni,
dalle vernici ai modelli
costruttivi, ed in tutte, oltre ad
apprezzare il valore teorico,
intravedeva unimportanza
pratica. Al tempo per aveva
raccolto solo i consensi di
occasionali entusiasti (seppur
veri cultori) ma ora, con linsegnamento presso la Scuola di
Liuteria, le sue idee attiravano
le simpatie intellettuali anche
dei liutai. Maggi infatti non aveva nessuna ambizione liutaria,
egli era semplicemente un
erudito e sulla base dei suoi
disegni inizi a commissionare
a molti dei suoi allievi varie
parti di strumenti, riservandosi, per propriet intellettuale

delloggetto musicale, di
assemblarli successivamente
(specie nel caso di strumenti a
tasto come organi portativi
per i quali egli fece molti studi
sul canneggio ideale).
Il suo desiderio di collezionismo ha sempre esulato dal
senso degli affari - sebbene
egli compr e cedette mirabili
strumenti, come una viola di
Pressenda e alcuni violini di
Enrico Ceruti e di Ornati poich lo scopo palese era
documentare la storia degli
strumenti musicali, sul modello proposto da The History of
Musical Istrument di Curt Sachs,
colmando con la ricostruzione
i vuoti dati dallirreperibilit di
alcuni esemplari. cos quindi
che nella sua collezione si
ritrovano una lira da braccio
ad opera di Stefano Conia, una
pochette di Riccardo Bergonzi
ed una del Morassi, una viola
da gamba del compianto
Takashi, un violino barocco
di Scolari, ma anche curiosi
esiti, come la copia della violetta conservata presso il convento del Corpus Domini di
Santa Caterina de Vigri ad
opera di Claudio Amighetti, ed
anche terribili testimonianze
delle mostruosit liutarie,
come il violino piccolo attribuito alla scuola Amati ingrandito da Rodig Johann, che lo
ha sventrato e vi ha aggiunto
parti di legno per ricondurlo
alle misure abituali. Oltre a
questo la collezione Maggi,
che annovera circa duecento
strumenti, accoglie anche alcuni originali dellaffascinante
strumentario sette-ottocentesco, dalla chitar ra lira al

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ANNIVERSARI

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

mlophone (uno strumento


ad ance libere con tastiera e
mantice interno), da strumenti
meccanici a curiosi exploit liutari come il violino tromba, ed
infine mezzi di riproduzione
del suono come il grammofono, nonch i manoscritti degli
studi di Maggi, frutto anche

del rapporto con Elia Santoro,


giornalista e studioso dellepoca doro della liuteria, e le pubblicazioni, su tutte il volume
Viole da gamba e da braccio nelle
figure sacre delle chiese cremonesi
edito da Turris.
Dal punto di vista musicale,
a questopera di recupero sto-

Leredit di Mario Mag gi,


materiale ma soprattutto spirituale, ovvero la sua curiosit
e il suo desiderio di sapere, si
radicata nei due figli Giorgio e Sergio che, ancora con il
padre vivente, contribuirono
ad ingrandire la collezione e a
nutrire di nuovi studi la
biblioteca di famiglia. Proprio
grazie alla loro capacit, sia
scientifico-teorica sia pratica,
che richiama lo spirito del
padre, la memoria di Mario
Maggi rimasta viva, a testimonianza del suo ruolo fondamentale per la citt di Cremona e per i suoi mille e pi
discepoli che oggi pros eguono quella meravigliosa arte
che la costruzione di strumenti musicali.n

GIOELE GUSBERTI. Violoncellista cremonese, svolge attivit concertistica e discografica


con ensemble specializzati nella prassi esecutiva e nellambito delle esecuzioni
storicamente informate, nonch in vari dipartimenti di musica antica attivi in diversi Istituti
italiani; si occupa inoltre di promozione del patrimonio musicale italiano dal Sei
allOttocento collaborando con diverse case editrici nazionali. Per Armelin ha pubblicato il
volume Trattenimento per Ensemble di Violoncelli dedicato a sue trascrizioni a tre e quattro
parti tratte dal repertorio barocco e romantico. Dal 2008 direttore artistico dellEnsemble
Il Continuo di Cremona.

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 41
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

rico, oltre al gi citato Gerelli


con la Camerata di Cremona
(compagine oggi ancora attiva), contribuirono molte personalit come Giulio Franzetti
ed i fratelli milanesi Alfredo e
Tito Riccardi, con i quali iniziarono le esecuzioni filologicamente informate ante litteram. Un vero e doloroso
peccato lassoluta irreperibilit delle registrazioni, rigorosamente live, dei molti concerti
che Maggi tenne in piccole
formazioni da camera e da
solista sia sul violino che sulla
viola e sulla viola damore.

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

GRANDI STRUMENTI

Violino

Guarneri del Ges


ex Brusilow
Cremona 1743
di
Alberto Giordano
ella breve carriera liutaria di Giuseppe
Bartolomeo Guarneri, a noi nota tra la
fine degli anni Venti del Settecento e il
1744, anno della sua morte, lultimo periodo
il pi affascinante ed enigmatico. I violini prodotti a partire dagli anni Quaranta rivelano una
particolare relazione tra intuizione, creativit e
una complessa e forse sofferente interiorit dellartefice: condizioni queste che condussero il
Guarneri ad esiti sorprendenti non solo per
noi, ma forsanche per i suoi contemporanei.
Le cause e le ragioni rimarranno probabilmente
oscure: a partire dai primi violini etichettati
allinizio degli anni Trenta, segnati da unattitudine quasi classicista dalle suggestioni stradivariane, si assiste ad una rapida evoluzione dello
stile che port Giuseppe Bartolomeo alla svolta
radicale degli ultimi anni, svolta contrassegnata
da una irruenta individualit, dal forte aspetto
espressionista. Considerare questattitudine
quale unico risultato di un animo tormentato e
di una selvaggia genialit risulta tuttavia, in

42 ARCHI

maga

mancanza di notizie certe sugli ultimi atti della


sua vita, storicamente poco corretto e soprattutto riduttivo per il suo artefice. Questa svolta
stilistica e funzionale ebbe diverse ragioni, una
delle quali forse identificabile con la morte di
Antonio Stradivari, occorsa nel 1737, che certamente ebbe un forte effetto nellambiente liutario cremonese: una morte che introdusse la fine
della grande tradizione cittadina. Furono questi
anni di grandi cambiamenti in Italia e in Europa che possiamo cos brevemente riassumere:
- lera barocca con le committenze delle corti
aristocratiche era ormai giunta al suo epilogo
- lItalia, a causa delle Guerre di Successione,
divenne dopo pi di un secolo nuovamente
campo di battaglia nel quale giunsero a scontrarsi gli eserciti francesi e austriaci
- nonostante loccupazione militare la qualit
media della vita nellItalia settentrionale tendeva a migliorare
- lambiente culturale lombardo e milanese in
particolare si dimostrava estremamente ricetti-

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Giuseppe

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Fotografie: Linea-Tre Cremona

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

GRANDI STRUMENTI

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 43
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

vo alle nuove idee illuministiche che giungevano dalla Francia


- la funzione della musica cessa di essere solo
encomiastica o liturgica, un nuovo mercato della musica prospera a Venezia, Milano, Napoli e
altre citt
- una nuova generazione di musicisti professionisti necessita di strumenti dal suono pi pieno
e ricco, che possa riempire le ampie e rumorose
sale dei teatri.
Le ricerche di Giuseppe Guarneri corsero in
questultima direzione: i suoi clienti furono con
ogni probabilit violinisti professionisti in cerca
di un suono potente, di unefficace macchina
sonora, nella quale nessuna decorazione veniva
richiesta e forse, un tocco di bizzarria persino
apprezzato. Lapproccio tecnico-liutario di
Giuseppe Bartolomeo si rivela quindi pragmatico e sorprendentemente razionalista: se da un
lato dimostra un certo disinteresse per gli
aspetti estetici formali della tradizione, dallaltro si rivela estremamente preciso e curato nella
scultura delle bombature, nel pianificare la

spessorazione dei piani armonici, nel posizionare le effe di risonanza, nello sperimentare
diverse lunghezze di corda vibrante. Non fu
forse lunico innovatore italiano, ma mentre la
maggior parte dei liutai era intenta ad interpretare modelli steineriani allora di gran moda, il
nostro (cos come Giovanni Battista Guadagnini) lo fece a modo proprio, senza mediazioni.
Per questo motivo, pur con tutte le sue contraddizioni, Giuseppe Guarneri del Ges
cavalcava la modernit: nello sperimentare un
tipo di motore nuovo per i suoi violini, egli
recupera una vecchia forma cremonese della
famiglia Amati, utilizza dellacero meraviglioso
e una vernice dalla pasta sontuosa e dallaccesa
colorazione: e di certo suona a noi quasi beffardo il costante richiamo nei suoi ultimi violini alla
liuteria di Brescia, leterna rivale di Cremona.
Secondo la certificazione che accompagna questo splendido violino, esso venne costruito tra
il 1742 e il 1743. Nulla si sa della sua vita fino
ai primi anni Trenta del Novecento, allorch la
ditta J. & A. Beare ne certific loriginalit e la
propriet a un certo Mr. Courbin di New York.
Da allora lo strumento rimasto accasato negli
Stati Uniti: acquistato dal filantropo Theodore
Pitcairn nel secondo Dopoguerra, il violino
venne prestato al talentuoso violinista di origine russa Anshel Brusilow, Primo Violino di
Spalla della Philadelphia Orchestra, che lo tenne a tutto il 1968.
Sebbene lo strumento rechi le tracce di unintensa vita lavorativa, il suo aspetto appare oggi
comunque sorprendentemente sano (pochissime sono le rotture) e tonico nelle condizioni
conservative strutturali. Linterno della cassa
appare ben conservato e, nonostante la mancanza dei tasselli di testa, esso mostra tutte le
tracce pi tipiche del lavoro di Giuseppe Guarneri. I tasselli centrali in abete furono lavorati
con veloci colpi di sgorbia e terminati a taglio,
senza alcuna ulteriore finitura, e le controfasce,
anchesse in abete, vi furono saldamente inserite. Varie sono le tracce a testimoniare una lavorazione veloce e diretta: la fascia della C (lato
Mi) risulta profondamente crepata, e profondi
sono i segni dei denti della pialla, visibili in alcu-

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

GRANDI STRUMENTI

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

GRANDI STRUMENTI

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 45
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ni punti anche allesterno; altre tracce furono


lasciate dalla sgorbia sullinterno delle fasce
durante lassottigliamento delle controfasce. In
generale tutta la preparazione delle fasce venne
eseguita con veloce noncuranza: oltre ai segni
allesterno di ustioni prodotte dal calore del
ferro, si notano altre piccole fratture e una
disposizione delle fiamme dellacero volontariamente casuale.
Eccellente la qualit dellacero impiegato, dalla marezzatura ampia, forte e profondissima
che esalta la scultura del fondo: quale conseguenza di un deciso lavoro di rasiera condotto
in senso longitudinale, le fiamme dellacero si
alzano e si abbassano creando cos una mobilit
che enfatizza lalta voluta della bombatura e il
suo scendere garbato verso i bordi. Pi curato
il piano armonico, meno segnato dagli attrezzi
da lavoro e finito questa volta con bella cura,
secondo unimpostazione che potremmo definire quasi bresciana.
Ci che fortemente attrae in questo meraviglioso violino un potentissimo senso di scultorea tridimensionalit, che porta losservatore
allirresistibile tentazione di toccarne la superficie, di sentirne il suo imprevedibile sviluppo
con il leggero scorrere delle dita. La sguscia del
fondo ad esempio, ancora rivela il percorso della sgorbia, definito da gobbe e avvallamenti,
terminato con un vigoroso raccordo di rasiera
lungo la vena, che ne esalta lirregolarit dello
sviluppo. Altri segni evidenti sono piccoli tagli
di coltello a fianco del filetto, e soprattutto
quelli lungo il percorso del bordo e delle punte

Segni della pialla dentata

46 ARCHI

maga

che ne rendono particolarmente tattile landamento. Nonostante questa manifestazione di


gestualit diretta, la bordatura del violino, vista
da giusta distanza, riacquista una sua bilanciata
eleganza che si esprime in un efficace e curato
raccordo con la bombatura.
Se lultimo periodo di Guarneri contraddistinto da una certa durezza del disegno e della
scultura, soprattutto nelle effe e nei riccioli, in
questo caso ci troviamo ad ammirare nei fori
armonici una linea che, sebbene mostri la consueta asimmetrica individualit, si porta verso
una sensibilit pi classica e quasi elegante,
anche in questo caso dalla suggestione bresciana. Sistemati simmetricamente rispetto alla
giunta, i fori superiori risultano non perfettamente allineati, in particolare quello del Mi
che giace circa un millimetro pi basso rispetto
al suo corrispondente: landamento diviene
cos asimmetrico scendendo verso il basso,
dove troviamo i fori inferiori eccentrici rispetto
sia alla giunta che al bordo esterno. La sensazione che la tracciatura non fu eseguita con
modelli di effe interi come quelli stradivariani,
ma da semi-modelli che potevano essere utilizzati con maggiore libert. Di particolare effetto
nella lavorazione delle effe la sgusciatura delle
palette che, iniziata a sgorbia e rasiera, venne
conclusa con una decisa azione abrasiva che ha
interessato tutta la tavola armonica.
Il pezzo di acero da cui venne estratta la testa
dovette essere di stretta misura se, come evidente dalla vista frontale, il Guarneri ebbe ad
aggiungere due piccoli pezzi per raggiungere

Tassello superiore

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

GRANDI STRUMENTI

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

unadeguata larghezza. Stretto quindi nella


visione frontale, il ricciolo si sviluppa nei suoi
percorsi laterali con grazia e persino con una
certa morbidezza di scultura che, in questo
caso, nasconde efficacemente i segni della sgorbia. Non dato sapere se Giuseppe Guarneri
facesse uso di modelli, ma lo sviluppo dei giri,
eseguiti con spontanea immediatezza, sembra
allontanare questa ipotesi: guardando la testa
dallalto evidente landamento fuori asse della
chiocciola che alterna zone sopra-squadra ad
altre sotto-squadra, in un alternarsi di pienivuoti, di piacevole imprevedibilit.
La scultura dei giri inizia con una sgusciatura
laterale piuttosto forte e decisa, eseguita con
una sgorbia ben curva, e si approfondisce con
lo scorrere della chiocciola fino allocchio; lo

smusso, tagliato a scalpello, venne ripassato con


un garbato lavoro di arrotondamento che ne ha
ingentilito laspetto.
La vernice che ricopre i violini di ultima produzione di Guarneri del Ges risulta oggi
estremamente differenziata per spessore, tessitura e colorazione: dal giallo tenue e dorato dellAlard del 1742 alla forte pigmentazione e al
ricco spessore del Cannone del 1743, si assiste ad
un repertorio dalle varie soluzioni cromatiche e
materiche. Nonostante lintensa usura che ha
parzialmente velato la bellezza del sottofondo
nella parte inferiore del fondo, il Brusilow risulta
oggi vestito di una leggera e trasparentissima
vernice dalla morbida tessitura: in alcuni punti,
soprattutto sul ricciolo e sulle CC del fondo,
nelle lacune prodotte dalla rasiera, appare una

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 47
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

GRANDI STRUMENTI

minuta e fitta craquelure, forse occorsa quando il


violino era ancora giovane. La colorazione
arancio chiaro enfatizza il sottofondo che, setoso e profondo, rilancia verso lo sguardo dellosservatore unindimenticabile sensazione di
brillante tridimensionalit.
GIUSEPPE BARTOLOMEO GUARNERI
DEL NOME DI GES
Cos come molti altri violini di Giuseppe Bartolomeo, anche questo esemplare privo del

48 ARCHI

maga

cartiglio dorigine, sostituito da una copia di


buona qualit: non manca ovviamente il trigramma cristologico che ha dato origine allormai famoso nomignolo con il quale il liutaio da
due secoli viene identificato. In un prezioso
contributo al catalogo della mostra dedicata al
bicentenario della famiglia Guarneri celebrato a
Cremona nel 1998, don Andrea Foglia (oggi
direttore dellArchivio Storico Diocesano)
affront con efficacia lanalisi iconologica del
cartiglio, dimostrando quanto il Cristogramma

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

sia da riferirsi alla predicazione di San Bernardino a Cremona piuttosto che allinsegna dei
Gesuiti. Da un punto di vista rigorosamente
storico, un eventuale patronato da parte dei
seguaci della Compagnia di Ges non pu essere considerato, dato (come indicato da Foglia)
che nei collegi cremonesi dellOrdine, saldamente allineati ai dettami controriformisti tridentini, non venivano consentite attivit
mondane quali la musica, lecite invece in ambito aristocratico. Peraltro, da un punto di vista
iconografico, il trigramma cristologico dei
Gesuiti presenta alcune fondamentali differenze da quello del liutaio, quali la croce latina e la
presenza di tre chiodi ordinatamente disposti
alla base, simbolo della passione del Salvatore.
Maggiore invece la relazione con la ruota bernardiniana, scandita anchessa da una raggiera
solare, entro la quale il trigramma viene immesso in una croce greca. Della predicazione del
frate minore nella Cremona quattrocentesca
sono rimaste numerose tracce: il simbolo con il
quale il grande predicatore era solito sostenere
le proprie orazioni divenne motivo comune in
innumerevoli formelle, in marmo, legno o ter-

racotta, che andarono ad ornare edifici e portali, e divenne un marchio usato da artigiani e
commercianti.
Identico tra loro invece il messaggio contenuto. Il trigramma, composto dalle prime lettere del nome di Ges nellalfabeto greco (poi
latinizzato nel medioevo in Jesus Hominum Salvator per renderlo pi comprensibile ai fedeli)
evoca il Nome di Ges in tutta la sua potenza
divina, ontologica e teurgica. Il nome quindi
portatore di salvezza, protezione invocata
contro il Male, suono, manifestazione trascendentale del Logos, quello stesso Logos che
introduce il Vangelo di Giovanni.
Alla luce di queste considerazioni il nomignolo attribuito probabilmente dagli antiquari
parigini gi allepoca di Paganini, risulta incompleto o quantomeno troppo generico.
Piuttosto che del Ges, Giuseppe Bartolomeo Guarneri dovrebbe pi correttamente
essere appellato del Nome di Ges.n

Il simbolo dei Gesuiti

La ruota di San Bernardino

MISURE PRINCIPALI DELLO STRUMENTO


Lunghezza del fondo:
Larghezza massima superiore:

352,8 mm
165 mm

Larghezza centrale:

109,4 mm

Larghezza massima inferiore:

204,6 mm

Diapason:

193 mm

ALBERTO GIORDANO. Diplomatosi a Cremona presso la Scuola Internazionale di


Liuteria nel 1984 sotto la guida dei maestri Conia e Zambelli, frequenta il laboratorio di
Sesto Rocchi e di Joseph Curtin & Gregg Alf. Dal 1987 vive e lavora a Genova, dal 1994
collabora alla conservsazione del violino di Paganini il Cannone. Autore di ricerche
darchivio sulla storia del Cannone e della liuteria genovese, ha al suo attivo numerose
pubblicazioni, articoli, saggi e conferenze tenute in Italia e allestero. Nel 2015 ha
conseguito con lode e dignit di stampa il diploma di Laurea Magistrale in Storia dellArte
e Valorizzazione del patrimonio Culturale; recentemente stato insignito dalla Fondazione
Cologni di Milano del titolo di Maestro dArte e Mestiere.

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 49
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

GRANDI STRUMENTI

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

YOGA E DIDATTICA STRUMENTALE

Yoga e
patologie professionali
di
Alfredo Trebbi

Yehudi Menuhin,
appassionato cultore dello Yoga

solo di recente e comunque molto in


ritardo rispetto alla reale esigenza che nei Conservatori di Musica stata
introdotta una nuova disciplina di studio: tecniche di consapevolezza e di espressione
corporea. Allinterno di questa definizione si

50 ARCHI

maga

possono far rientrare tutto un complesso di


conoscenze che hanno a che fare con la consapevolezza e la piena espressione di s. Per molto tempo la scuola ha trascurato questo aspetto
della vita del musicista, lasciando alliniziativa
individuale lonere di trovare soluzioni ai possibili disagi derivanti da un uso improprio del
proprio fisico durante lattivit musicale: si
creato cos tutto un passaparola riguardante
miracolose terapie, grandi luminari, spettacolari
e risolutivi trattamenti Ma quanto c di fondato? Quanto funzionano queste cose?
Lo Yoga una medicina della salute, e non
della malattia o dellinfermit. Sembra strano
detto cos: non cura nel senso cui siamo abituati a pensare comunemente, non si limita a
tamponare lasciando tutto pi o meno
com Lo Yoga scuote, trasforma, per
ricreare le condizioni ottimali affinch lessere umano ritorni ad uno stato di benessere,
che secondo lo Yoga non si pu definire semplicemente assenza di malattie La pratica
costante pone lindividuo in una poderosa prospettiva evolutiva, che ha come scopo la ricerca ed il mantenimento di un equilibrio fisico,
mentale, emozionale e, per chi ci crede, spirituale. Lo Yoga insomma non contro, lo
Yoga pro: promuove la salute ed il benessere piuttosto che combattere le malattie.
Questo il suo modo di agire, ci che lo differenzia enormemente dalla maggior parte dei

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

www.alfredotrebbi.it
www.facebook.com/alfredo.trebbi.5

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

trattamenti e terapie occidentali che agiscono limita il potenziale di trasformazione e la piena


per annientare il sintomo, ignorando la causa espressione di se stesso. Il problema unopche lo ha generato.
portunit che si presenta a noi in abiti da lavoLo Yoga, millenaria forma di autoterapia, ha ro: nel momento in cui iniziamo a riorientare la
dunque un atteggiamento rivoluzionario verso nostra vita, a cambiare i nostri pensieri e comil tema della salute: siamo stati condizionati fin portamenti, il problema, che si alimenta di quedalla nascita a mettere il problema nelle mani sto, inizia a perdere energia
di qualcun altro, il risolutore, affinch se ne
Torniamo dunque al musicista ed ai suoi duboccupi e ce ne liberi Lo Yoga fa a pezzi que- bi. Cosa sono dunque quelle che in campo
sta illusione, rimbalzandocelo indietro, nel medico si definiscono oggi con linquietante
senso che ci risveglia da
termine di patologie
questo sonno ad occhi Sapere qual il centro, cio professionali? Sintetizaperti spronandoci a
zando, sono le problemala postura salutare, presenta tiche conseguenze dello
capire che il problema
una serie di importanti
non qualcosa che ci
svolgimento di un lavoro
vantaggi.
Quando si termina specializzato che comcapitato per caso o per
sfortuna e di cui dobbia- la sessione di studio bisogna porta una serie di movimo sbarazzarci, no Lo
menti ripetitivi: per
riportare la struttura allo
Yoga ti dice che il proesempio, il piastrellista
stato di equilibrio
blema legato al tuo stile
che sta molte ore in
di vita, alle tue cattive
ginocchio e sviluppa proabitudini, alla tua incapacit di gestire in modo blemi a queste articolazioni, limpiegato che
sano ed equilibrato il corpo e la mente Di passa molte ore seduto malamente al computer
pi: afferma che solo modificando radicalmen- e sviluppa problemi alla schiena o ai polsi, larte le tue convinzioni e il tuo stile di vita potrai tigiano o loperaio costretti a posture squilibragiungere ad una vera e duratura soluzione. Del te e prolungate che causano cervicalgie,
problema ahim te ne devi occupare tu, insom- lombalgie e quantaltro e cos via. Senza conma, non un massaggiatore, un fisioterapista, tare poi tutti i riflessi che tutto ci comporta a
uno psicologo od altro operatore della salute livello psichico ma non divaghiamo. Ora,
questi agiscono dallesterno, una volta che la come ben sappiamo, ogni strumento musicale
loro azione si interrompe nel volgere di poco si contraddistingue per movimenti e posizioni
tutto ritorna come prima. Non sono loro i pro- specifiche: questo significa che ogni strumentitagonisti del percorso di guarigione, sono tut- sta dovr azionare maggiormente muscoli della
talpi dei consiglieri, delle guide, ma non i parte destra piuttosto che della parte sinistra
risolutori. Il risolutore sei Tu. Questa cosa del corpo, allungarne alcuni e accorciarne altri,
allinizio appare davvero dura da accettare, tut- sbilanciare la postura in un verso o nellaltro, e
tavia la cruda realt.
tutto questo ahim per molte ore al giorno.
allinterno di questa straordinaria visione Queste azioni sbilanciate, se reiterate, nel temtramandataci da una cultura di grande saggezza po possono facilmente creare problemi. Un
come quella yoghica che va ricercata la via per muscolo della schiena che lavora per ore col
dipanare il bandolo di questa matassa. La logica tempo si contrae, un altro che non usiamo mai
di questa stupefacente disciplina non quella di si indebolisce debolezza a destra, contraziosbarazzarsi del problema quanto piuttosto di ne a sinistra, la colonna vertebrale subisce dei
utilizzarlo come combustibile per levoluzione contraccolpi, perde la linea, viene deviata. Pasdellindividuo: lindividuo come ora e non siamo cos tanto tempo in questo modo che la
il dolore, il malessere, il disagio il solo ed uni- mente infine si convince che quella deviazione
co problema, dunque la sua ignoranza, la sua giusta, e finisce per prenderla per buona.
pigrizia, le sue illusioni, cio tutto ci che ne Da quel momento in poi smette di correggerla:
Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 51
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

YOGA E DIDATTICA STRUMENTALE

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

a questo punto la mente dice che abbiamo un


nuovo centro, oh che bello, peccato solamente
che sia scentrato! Ed qui che iniziano i
veri problemi, ed qui che interviene lo Yoga:
il suo fuoco brucia questa falsa convinzione, e
rimette il corpo a contatto con la Verit, cio
con il suo corretto assetto ed allineamento.
Faremo ora una serie di riflessioni sul rapporto tra il musicista ed il proprio corpo in primis,
e poi tra il musicista ed il proprio strumento.
Cominciamo dallinizio, e cio PRIMA che il
soggetto inizi il suo percorso di studio. Quello
che dovremmo valutare : in che condizioni si
trova questa persona nel momento in cui si
appresta ad iniziare? La sua postura corretta?
Per dirla in lingua yoghica: centrata? Allineata?
Equilibrata?
La risposta, molto spesso, negativa: chi
inizia spesso si porta dietro i propri squilibri,
che fanno parte della sua storia personale e
dunque sono la somma delle sue esperienze.
Quindi non possiamo addebitare allo strumento anche lo squilibrio presente allo stato
iniziale. Lo strumento musicale non pu essere la soluzione a uno squilibrio di questo tipo:
non si tratta di una terapia per ritrovare il proprio centro, non sarebbe nemmeno giusto
chiederglielo, sarebbe pi corretto considerarlo semmai un ulteriore ostacolo ad un buon
equilibrio posturale. Quindi non possiamo
pensare di risolvere il disallineamento semplicemente reinventando o cambiando la postura
sullo strumento, perch spesso lo squilibrio
gi esistente nella fase precedente a questa
esperienza. Pertanto, una valutazione iniziale
va fatta. Che tipo di valutazione sar? Una
valutazione di equilibrio generale. Lindividuo
deve acquisire la consapevolezza di qual il
proprio centro, deve decidere di entrare in un
percorso in cui apre finalmente gli occhi e

vede se stesso come adesso e immagina


come dovrebbe diventare: questo il senso
della pratica.
Sapere qual il centro, cio la postura salutare, presenta una serie di importanti vantaggi.
Quando suoniamo inevitabile che ci si sbilanci. Certo, possiamo limitare il disallineamento
con supporti ed ausili mentoniere, sedie ergonomiche, cavalletti , ma rimane un fatto: lo
strumento indeformabile e il musicista si deve
adattare ad esso. Adattarsi vuol dire modificare
la posizione salutare del corpo e costringerlo a
perdere in modo pi o meno marcato il proprio
centro. Ora, qual la soluzione che il nostro
grande Maestro di Yoga Pietro Antinori propone? Semplice: quando si termina la sessione di
studio bisogna riportare la struttura allo stato di
equilibrio! Per far questo, per, e qui torniamo
al discorso della valutazione iniziale, io devo
sapere qual questo benedetto stato di equilibrio, chiaro? Senn come potrei tornarci? E
dovr utilizzare una tecnica precisa di riassetto
e riequilibrio, non una qualunque tecnica, ma
uno strumento affilato che eviti le approssimazioni ed i pressapochismi. Il centro di 100 50,
non 48 preciso significa questo.
Come quando si fa una festa, divertitevi pure
ma al termine rimettete tutto comera prima.
Non domani: ora, proprio ora che avete finito non rimandate. Altrimenti le conseguenze
si accumuleranno. Se avete suonato unora con
la scoliosi, sappiate che dovrete dedicare unora
per rimettere la struttura al suo centro.
Va da s che conoscenze, tecniche, attrezzi e
invenzioni che supportano lo strumentista nella
posizione corretta sono i benvenuti ed facile
capire perch: ovviamente, meno mi sposto dal
mio centro, meno strada devo fare per ritornarci, meno fatica, meno impegno.
Buone vacanze a tutti, Zio Alfren

ALFREDO TREBBI. Nato a Pesaro, insegna contrabbasso al Conservatorio G.B.


Frescobaldi di Ferrara. Da oltre 25 anni fa parte del variopinto popolo dei
contrabbassisti. La sua formazione basata sul costante aggiornamento,
spaziando dalla Musica allo Yoga, attraverso la ricerca e linsegnamento. Ha
pubblicato vari lavori per Zanibon, Curci e Sonzogno. Sulla base dei contenuti
espressi negli articoli pubblicati su Archi Magazine, ha dato alle stampe per
leditore Concertante il trattato Lo Zen e larte di suonare uno strumento.

52 ARCHI

maga

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

YOGA E DIDATTICA STRUMENTALE

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 53
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI IN FORMA

REPERTORIO

J. Sibelius
Concerto per violino in Re minore op.47
I. Allegro Moderato
(prima parte)

ari amici, continuiamo le nostre riflessioni tecnico-musicali con il lavoro sul campo,
nel quale levidenza dellintima relazione tra Fine (espressivit) e Mezzo (tecnica) fa piena
luce sul significato del nostro percorso quotidiano di ricerca strumentale.
Un campo di lusso, quello di oggi, costituito dal 1 movimento del Concerto per violino op. 47 in
Re minore di Jean Sibelius che, oltre ad essere un capolavoro assoluto dallappeal inossidabile, si
rivela essere anche una ricca miniera di proposte (..o sfide) tecniche.
Andiamo ora a scoprirne i nodi principali.
Il primo ingresso del violino, cui affidata lesposizione del nucleo melodico del Primo Tema, si
staglia nitido sulla bruma fredda e diafana costituita dal mormorio dellaccompagnamento degli
archi. La semplicit della scrittura non deve ingannare: solo un controllo consapevole e raffinato
dellarco potr produrre il suono puro ma allo stesso tempo duttile e ricco di tensione, che sia
capace di plasmarsi sulle variegate nuances espressive che caratterizzano il Tema.

Ingresso: curare lemissione della prima nota, pura, con poco vibrato. Correggere la dinamica da
mf a mp pu aiutare a creare pi tensione, mettendo in maggiore rilievo le forcelle che seguono.
Prestare attenzione ai continui cambi di velocit dellarco che caratterizzano la frase sin dallinizio
evitando falsi accenti o forcelle non desiderate, in particolare a bb. 11-15:
arco veloce, fino al tallone

arco leggero e veloce, fino al tallone

arco pi lento, rilassato


(sono 7/4)

arco subito molto pi lento, dentro la


corda; lasciarsi margini per la fine arcata

Attenzione al ritmo:

54 ARCHI
m

e
agazin

a)

b)
Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

c)

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

di
Marco Fiorini

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI IN FORMA
a) la figura

non deve diventare

b) la figura

non deve diventare

bens

ben stretta

arrivare f sul battere; il dim. (graduale) non va a p, vibratissimo sino alla fine
b. 24

T.A.

T.A.

sostenere il suono

salvare larco a inizio nota

ritmo preciso a b. 26 e simili, non generico. Errore frequente, che ritmo e dinamica cambino
secondo le arcate in gi o in su.

b. 32

b. 32
non affrettare le terzine
bb. 34-35 tutta la battuta 34 il levare della successiva, quindi il cresc. dovr arrivare sino al Sol e
cedere solo dopo. Non dare un accento (come spesso accade) sul Re di 34
bb. 38-39 come 34-35, ma pi in evidenza

Attenzione alla DISTRIBUZIONE: in tutti i passaggi analoghi ai seguenti


arco lento

allungare arco

P.A.

allungare arco

b. 39

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 55
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

c) la figura

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI IN FORMA
nei quali siano presenti scale o arpeggi in netto crescendo (per di pi, in questo caso, nellarcata
in gi), riservarsi sempre una quantit darco che permetta di realizzare il cresc. non solo con la
pressione ma anche aumentando sensibilmente la velocit dellarco.
Non affrettare le quartine a bb. 44 e 49

la mano sinistra non aspetter la fine del secondo punto di valore per decidersi a cambiare
posizione; cos facendo sarebbe costretta ad un movimento super-fulmineo, con accento e
stonatura garantiti sulla sesta acuta! Il passaggio potr cominciare una volta entrati nel primo punto
di valore della sesta bassa, alleggerendo un po larco (ma senza spezzare la legatura); sar la ripresa
del suono pieno sullacuto a conferire il giusto ritmo al passaggio. Ci vale come principio generale.
bb. 53-59 Prima Cadenza, passaggio in 4^ corda: curare il sincronismo delle due mani in velocit.
Non alla punta, per favore... meglio un bel detach ampio, sonoro, alla met/met inferiore. Curare
lintonazione, spesso imprecisa soprattutto in 7^ posizione (si perde il semitono tra La e Si b).
bb. 59-70 Cadenza su tre corde: come da tradizione verr eseguita detach anzich saltata come
segnato, per poter meglio giocare sulla dinamica e sugli appoggi melodici suggeriti dallo stesso
autore con gli accenti sulle acute. Nella fase preliminare di studio suggerisco di eseguirla alla met
inferiore, con ampio arco, per meglio metabolizzare ogni singolo cambio di corda, legando il pi
possibile tra le varie arcate. Velocizzando, ci si sposter verso la met. Le singole corde andranno
cercate con lavambraccio mentre il gomito cercher la posizione intermedia alle tre corde
coinvolte, riducendo al minimo i suoi movimenti verticali. Curare sin dalla fase lenta la regolarit
delle quartine e, dove possibile, lavorare danticipo con le dita della sinistra (soprattutto nei bassi)
senza tenerle pressate sulla corda laddove non necessario.
B

B
A

B
A

A= 1 dito rimane premuto sulla corda


B= 1 dito si solleva e si avvicina alla nota che suoner nella seguente quartina
C= 1 dito si alleggerisce dalla corda

56 ARCHI

maga

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

B
A

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Corretta scelta del timing per i passaggi di posizione come il seguente:

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI IN FORMA
Lappoggio sulle acute sar di lunghezza darco.
ERRORI FREQUENTI: aggrappolare le quartine (stringerle allinterno), con breve pausa tra una e
laltra, con un effetto singhiozzo; imprecisione darco sui cambi di corda (spesso suonate insieme):
cos si perde la bellezza della polifonia costituita da tre linee melodiche autonome (una per ogni
corda). Provate a concentrare lascolto su una sola di esse alla volta durante lo studio: tutto sar
pi chiaro.

MARCO FIORINI stato dal 1996 al 2006 Primo Violino Solista dellOrchestra dellAccademia
Nazionale di Santa Cecilia di Roma. Dopo gli studi compiuti in Italia ed Austria ha iniziato una fitta
attivit, sia solistica che cameristica, in Europa, Estremo Oriente e Sud America, che lo ha portato a
collaborare con musicisti quali Myung-Whun Chung, Alexander Lonquich, Mario Brunello, David
Geringas, Boris Petruschansky. stato ospite dei Festival di Spoleto, Ravenna, Ravello,
Neuschwanstein (Germania), Orlando (Olanda), Casals (Spagna). A quella concertistica affianca anche
lattivit didattica con corsi e masterclass di violino, musica da camera e orchestra anche presso i
Conservatori di Stato. docente di violino ai corsi di perfezionamento della Scuola di Musica di Fiesole.

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 57
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Per quanto riguarda la scala di ottave spezzate duscita di questa Cadenza, suggerisco che sia
diteggiata tutta con 1-4 (oppure 1-3), piuttosto che mista. Il cambio di impostazione della mano a
met scala spesso causa di insicurezza di intonazione. Sottolinearne laspetto melodico con un
arco legatissimo, omogeneo (sempre vicino alle due corde e senza accenti sui bassi), con un grande
crescendo e un leggero allargando sulle ultime note, contribuisce a caricarla della tensione struggente
che caratterizza questa conclusione di tutto il primo episodio.n
(segue sul prossimo numero)

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

SPALLIERA
KUN SOLO

i volte ci siamo occupati delle nuove tecnologie per i musicisti, con app per lesecuzione, lo studio, lintonazione. I prossimi
anni vedranno una sempre maggiore presenza
della tecnologia anche sui nostri leggii. Lapp
recentemente rilasciata dal celeberrimo editore
tedesco si propone come modello da seguire
per i futuri sviluppi del leggio digitale. Essa
consente infatti di superare il semplice concetto di copia tipico degli ebook, offrendo contenuti e personalizzazioni assolutamente
impossibili con le edizioni cartacee. Lapp
pensata per un utilizzo sia nelle sessioni di studio che per le esecuzioni in concerto, con strumenti utilissimi quali diteggiature e arcate
multiple (tratte anche da edizioni storiche non
pi in commercio), rapidamente selezionabili
e modificabili, spaziatura e cambi pagina personalizzabili. Non solo, il software permette di
registrare la propria esecuzione e di riascoltarla
variandone la velocit. I titoli acquistati, tutti
rigorosamente Henle possibile scaricarne
anche una singola parte sono conservati sul
cloud, e quindi non verranno persi al cambio
di dispositivo. C ancora tanta strada da fare,
e la carta continuer comunque ad avere un
ruolo preminente nei prossimi anni, ma la
direzione scelta dalla Henle quella giusta:
non una semplice trasposizione digitale ma
un sistema molto pi complesso; con meno
fascino, sicuramente, ma con indubbie
potenzialit per lo studio. Lapp Henle Library
disponibile per Ipad e Android (da luglio
2016).

opo una pausa lunga anni, finalmente


una novit da Kun: vi presentiamo in
anteprima la nuova Solo, con la quale lo storico
marchio canadese intende rilanciare la propria
leadership in questo settore. La forma richiama
quella della Voce, con un appoggio molto largo
alla spalla e curve non troppo accentuate. I piedini, pieghevoli, sono montati su una slitta che
ha consentito di eliminare completamente le
viti, e rende quindi agevole ladattamento al
proprio strumento e il trasporto in custodia. Il
cuscino in gomma forato per garantire maggiore comfort e leggerezza. Il materiale scelto
per realizzare la nuova Solo la plastica, e il
prezzo quindi abbordabile, inferiore a quello
della vecchia Kun Original.

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 59
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

APP HENLE LIBRARY

RECENSIONI ACCESSORI

di Bruno Terranova
bruno@lachiavedelviolino.it

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

P. ETVS
Dodici per sei
per sei violoncelli
Schott
CB 284

Peter Etvs compositore di intenso vissuto


nellambito della cosiddetta musica davanguardia del secolo scorso. Nato nel 1944 in un
villaggio della Transilvania, la sua famiglia si
trasfer presto a Budapest dove entr precocemente in contatto con ambienti intellettuali,
oltre che musicali, di altissimo livello. Il suo
apprendistato inizi con lo studio del pianoforte (intrapreso sotto la guida della madre) e
la partecipazione, fin dallet infantile, alla vita
musicale e culturale della capitale magiara, per
poi passare attraverso regolari studi di composizione presso lAccademia Franz Liszt e,
infine, concludersi, intorno alla met degli
anni '70 del '900, in seno alla Hochschule fr
Musik di Colonia, punto di partenza di una
carriera internazionale che, da allora, lo ha
visto sempre in prima linea anche sul versante
della diffusione della musica a lui contemporanea. I suoi studi e la conseguente carriera di
direttore dorchestra gli hanno consentito,
infatti, di acquisire unautorevolezza indiscussa nel campo dellinterpretazione dei lavori
dellavanguardia storica europea: oggi Peter
Etvs considerato tout court il depositario di
una vera e propria ortodossia interpretativa di
quellideale estetico sonoro frutto delle ricerche di compositori quali Pierre Boulez e
Karlheinz Stockhausen, nonch dei loro
adepti. Dobbiamo proprio alla sua attivit
direttoriale il fatto che Etvs sia entrato in
contatto con quella straordinaria compagine
cameristica che sono I 12 Violoncellisti dellOrchestra Filarmonica di Berlino, la collaborazione con i quali era gi iniziata negli anni
2010-2011 con la composizione del Cello

60 ARCHI

maga

Concerto Grosso, sorta di Concerto nel Concerto


in cui un violoncello solista (nella world premire
Mikls Pernyi) e una compagine di altri otto
violoncelli interagiscono sia tra loro che con il
resto dellorchestra. Citiamo il Cello Concerto
Grosso poich proprio da esso Etvs trasse il
materiale musicale che, variamente rielaborato, aveva dato origine, nel 2013, a Dodici, brano per dodici violoncelli di stretta osservanza
darmstadtiana, obbediente al solo principio
dellassemblaggio di sezioni aventi ciascuna
una sua propria caratteristica di ricerca timbrica e/o di scrittura strumentale. Di Dodici presentiamo qui la versione adattata da Christian
Schumann per sei violoncelli (donde il titolo
Dodici per sei) pubblicata recentemente da
Schott, anche se, a dire il vero, non sappiamo
quali siano stati i procedimenti di adattamento, mancando nel fascicolo una nota introduttiva che ci illumini in tal senso. Il brano
costruito mediante la solita giustapposizione
di sezioni diversificate, presenta difficolt tecniche davvero notevoli (riguardanti sia la scrittura strumentale delle singole parti che i loro
reciproci incastri cameristici) e in filigrana
lascia ancora percepire, abbastanza riconoscibili, gli influssi armonici bartkiani cui Etvs
non ha mai rinunciato del tutto nel corso della
sua abbondante produzione.
Gianluca Giganti

G. MAHLER
Quartetto con
pianoforte in
La minore
G. Henle Verlag
HN 1228

Pare che Gustav Mahler credesse di aver smarrito il Tempo di Quartetto per pianoforte ed archi
quando si rec in Russia per un Concorso di

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

RECENSIONI LIBRI E SPARTITI

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

composizione. Cos raccontava alla sua amica


Natalie Bauer-Lechner nel 1896, in una conversazione in cui ricordava i suoi anni di studio
al Conservatorio di Vienna, periodo in cui
sembra aver scritto diversi pezzi di musica da
camera, tutti andati perduti o distrutti da
Mahler stesso. Ma per quanto riguarda il
Klavierquartett in La minore il destino ha riservato altra sorte rispetto a quelle composizioni:
lautografo se lera ritrovato Alma Mahler in
un suo fascicolo in cui conservava diverse opere del marito, e fu eseguito per la prima volta
in Germania nel 1932; la prima edizione, invece, risale al 1973 per merito della Sikorski
Publishing House. Opera giovanile, nella pi
vasta accezione possibile, il Klavierquartett deve
la sua relativa popolarit al fatto di essere lunico brano cameristico esistente di un compositore che ha scelto la massa sinfonica pi
ridondante, e sonoramente estrema, che potesse concepire, oltre alla vocalit liederistica ma
anchessa affiancata da orchestrazioni poderose. In realt il movimento unico, con dicitura
Nicht zu schnell, un pezzo necessariamente
accademico, opera di uno studente risalirebbe agli anni 1876-77 - che stando a Vienna
riceveva stimoli ed influssi di Brahms, ma
anche di Bruckner. Il pezzo, che ha un impianto apparentemente canonico con tanto di
ritornello, offre allascoltatore che abbia una
benevolenza verso lepigonismo romantico
limpressione di trovarsi di fronte ad un
approccio rapsodico piuttosto che al mondo
della Forma Sonata, come pure uno sviluppo
accademico vorrebbe suggerire: la sintesi
tematica che si riflette nello sviluppo motivico
fu pi cosa brahmsiana e, poi, dodecafonica
che non mahleriana, ed il percorso successivo
della fase matura del musicista boemo ne diede
testimonianza, con la ricerca di nuove vie.
Sicuramente, data la relativa esiguit del repertorio per questo organico, questo tempo unico
trova posto nei programmi concertistici, ma
pi come curiosit che come reale proposta
artistica. Edizione Henle Verlag, in Urtext,
curata da Christoph Flamm, con parte staccata
di pianoforte curata da Klaus Schilde.
Giovanni Pandolfo

Z. GRDONYI
Terza piccola
Rapsodia
Edition Walhall
EW988

Zoltn Grdonyi, ungherese, studi musica a


Budapest con Kodly e a Berlino con Hindemith
con cui si diplom nel 1930, in un anno in cui
la Germania si avviava verso la rovina morale
del Nazismo. Dal 1941 al 1967 insegn
allAccademia di Musica Ferenc Liszt di
Budapest. Compositore di musica sacra, con
e senza organo, organista presso chiese di culto luterano e perci legatissimo alla pratica
bachiana e di Corali, e per questi motivi al
centro di dissidi con il governo comunista
ungherese negli anni della Guerra Fredda,
rimase in Ungheria per la carica ricoperta
allAccademia Liszt, trasferendosi successivamente in Germania, dove mor nel 1986.
Le sue composizioni, che comprendono
anche lavori orchestrali e musica da camera,
sono state pubblicate in Germania, Svezia e
Stati Uniti.
Le edizioni Walhall propongono la sua Dritte
kleine Rhapsodie del 1955, per trio con violino,
violoncello e pianoforte. In realt un pezzo
assolutamente convenzionale, di livello tecnico
semplice, cosa che fa supporre sia stato pensato per dei ragazzi nel percorso di studio. Il brano si articola in tre parti: una sezione iniziale
ricca di unisoni che ritrova alcune formule ritmiche e melodiche proprie di un certo Bartk
iniziale; un Allegretto centrale che spiega una
semplice melodia, anche questa di sapore folklorico; ed infine un finale, Allegro giusto, che
una vera e propria Czardas.
Giovanni Pandolfo

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 61
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

RECENSIONI LIBRI E SPARTITI

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

RECENSIONI LIBRI E SPARTITI

Quella tracciata da Henri Duparc nel corso del


suo passaggio terreno stata una parabola
umana e artistica che a buon diritto pu definirsi travagliata. Nato a Parigi nel 1848, intraprese lo studio del pianoforte presso il
Collegio gesuita della capitale francese oggi
denominato dellImmacolata Concezione
sotto la guida di Csar Franck, da cui prese
anche le prime lezioni di composizione a partire dal 1867 (anno di composizione proprio
della Sonata per violoncello e pianoforte che qui presentiamo). Attivista della vita musicale parigina, Duparc fu per lungo tempo, dal 1876,
segretario della Socit Nationale de Musique fondata nel 1871 e condirettore artistico, insieme
a Vincent dIndy, dei Concerts de Musique
Moderne, rassegna concertistica avviata nel
1878. Gi a partire allincirca dal 1885, tuttavia,
Duparc interruppe del tutto la sua attivit di
compositore a causa delle continue crisi nervose che i medici del tempo non seppero meglio
diagnosticare nel loro complesso se non come
neuroastenia (probabilmente quello che oggi
verrebbe indicato come un grave esaurimento
nervoso o una grave forma depressiva), in
seguito alla quale si consacr definitivamente
alla vita familiare e alla sua passione per il disegno e la pittura, prima di entrare, allalba del
nuovo secolo, nellultima fase della sua vita: tre
decenni tormentati (mor nel 1933), oltre che

62 ARCHI

maga

da una progressiva instabilit delle sue condizioni psichiche, anche da crisi mistico-religiose
di impronta cattolica che furono, in parte, la
causa di unautocensura rivolta verso un cospicuo numero di sue composizioni e della sua
corrispondenza epistolare (inclusa quella con
Richard Wagner, conosciuto personalmente
nel 1869) che, in effetti, distrusse, come ebbe a
scrivere in una lettera al suo allievo Jean Cras,
senza alcun rimorso. Oggi Henri Duparc
conosciuto soprattutto grazie ai suoi lavori per
voce e pianoforte su testi dei maggiori poeti
lirici a lui coevi di lingua francese e che, nonostante lesiguo numero sopravvissuto alla sua
follia auto-iconoclasta, ne fanno uno dei maggiori compositori in questo campo; anche la
Sonata per violoncello e pianoforte, tramandata fino
ai giorni nostri in un unico esemplare manoscritto ricopiato, a sua volta, da quello del compositore (questo s, andato perduto), pur
essendo opera giovanile, testimonia gi un ben
definito gusto personale per il cesellamento
delle linee melodiche, oltre che un raffinato
senso armonico e una buona padronanza della
Forma-Sonata reinterpretata alla luce di quel
modello ciclico franckiano di cui Duparc fu
uno dei primi depositari. Particolarmente
significativo ci sembra il secondo movimento
del lavoro, un Largo che, nella sua lunghezza di
appena quindici battute, gi prefigura la successiva, significativa produzione vocale del
compositore. Grande merito di questa riscoperta va riconosciuto alleclettica casa editrice
francese Delatour che ha dato questanno alle
stampe la prima edizione mondiale del lavoro
in questione e che, nelle note introduttive, ci d
notizia di una sua esecuzione avvenuta nel 1948
ad opera di Pierre Fournier e Jean Hubeau nel
quadro delle manifestazioni commemorative
del centenario della nascita di Duparc.
Gianluca Giganti

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

H. DUPARC
Sonata per
violoncello e
pianoforte
Editions Delatour
DLT 2553

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Discreto

Interessante

Da ascoltare

Virtuoso
Musiche di
DVORK, DE FALLA,
PAGANINI,
SARASATE,
STRAVINSKIJ,
TRREGA, ELGAR,
WIENIAWSKI,
DOHNNYI, BRITTEN, R. STRAUSS,
CAJKOVSKIJ
Leonidas Kavakos, violino; Enrico Pace, pianoforte
CD Decca 4789 377

Visto che il pubblico con gli applausi troppo


spesso non limbrocca intendo il prurito di
mani irrefrenabile che copre lultimo accordo o
vola un delibato pianissimo Leonidas
Kavakos ha imposto al suo Festival di Megaron
il silenzio battimani.
Daltronde che lateniese Kavakos, oggi quarantottenne, non fosse un macinatore di note
alias animale da concorso lo si comprese
benissimo quando nel 1988 vinse quel Premio
Paganini che era da sempre appannaggio di
sovietici e statunitensi, i quali si presentavano
con cadenza biennale e, un anno gli Usa laltro
lURSS, si portavano a casa lalloro.
Centrale in questo nuovo CD Nel cor pi non
mi sento (naturalmente integrale: gran tour de force), uno dei brani pi singolari di Paganini per
come i pizzicati e trilli pizzicati con la mano sinistra fanno s che il violino suoni come uno strumento ad arco e al tempo stesso una chitarra.
La lettura duna pulizia e di un ordine ammirevoli anche se si pu preferire, quanto a carattere paganiniano, Menuhin (Warner) col suo
evidenziare mirabilmente i pizzicati o il live di
De Barbieri col violino di Paganini (un condensato: ancora Warner) dalla ligustica, montaliana
asciuttezza. Ideale per Kavakos a sua volta
quel God save the King che fu un cavallo di battaglia di Ruggiero Ricci e qui brilla per la qualit
adamantina ordine, anzitutto della lettura.
Misura, gusto, intonazione immacolata,
destrezza mirabile, asciuttezza (una Capricieuse
di Elgar da manuale) e la stessa cura che si riserva a una Sonata di Beethoven, nessuna gigionata

64 ARCHI

maga

Da non perdere

mai, caratterizzano tutte le letture, dove un


pianista assoluto per misura e gusto come Enrico
Pace non certo il solito accompagnatore.
Risaltano i paganinismi di Sarasate (Capriccio
basco, Romanza andalusa) e Wieniawski (CapriccioValse) in brani che Kavakos si beve come altrettante uova fresche ma, caratteristica dellinterprete, sempre curando il risalto musicale
piuttosto che lesibizione puramente strumentale.
Si riascoltano con soddisfazione brani del
partner violinistico di Stravinskij, vale a dire
Samuel Dushkin (la Danse russe da Petrouchka e la
Chanson russe da Mavra), un cavallo di battaglia
del Paganini redivivo come lo garant Toscanini ossia Vasa Prihoda (la Suite dal Rosenkavalier
straussiano) e il Tricorno di Falla-Szigeti.
Suggerimento. Proporre un Kavakos Virtuoso
n.2 con brani meno battuti, incluso il Paganini
del Duo Merveille. Certo non mancano.
Alberto Cant
Americas
A. PIAZZOLLA
Adis Nonino;
Le Grand Tango;
Caf 1930; Oblivion;
Michelangelo 70;
H. VILLA-LOBOS
Bachianas brasileiras
n.1; Bachianas brasileiras n.5
Anne Gastinel, violoncello; Sandrine Piau, soprano;
Violoncellisti dellOrchestre National de France
CD Nave V5378

Si deve riconoscere al violoncello una caratteristica non comune ad altri strumenti che permette
di unirlo a tanti suoi simili per arrivare a formare
unorchestra; in effetti la tessitura ampissima che
abbraccia oltre quattro ottave non si riscontra
negli altri parenti stretti della sua famiglia, e la
prova lampante di ci la presenza di innumerevoli trascrizioni per siffatti complessi se non proprio la destinazione originale voluta dal
compositore. proprio il caso di questo CD della Nave che vede protagonista la violoncellista
francese Anne Gastinel unitamente ai violoncel-

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

RECENSIONI DISCHI

Poco interessante

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

listi dellOrchestre National de France: una


prima parte dedicata a trascrizioni di notissimi
pezzi di Astor Piazzolla ed una seconda nella
quale compaiono le Bachianas brasileiras n.1 e n.5
di Heitor Villa-Lobos scritte appositamente per
orchestra di violoncelli con laggiunta di una
voce di soprano nellultima delle due. Un programma ben congegnato anche perch la popolarit ormai universale dei brani di Piazzolla
costituisce un sicuro motivo di interesse presso
ogni categoria di ascoltatore. La figura del musicista argentino, che con le sue geniali composizioni os togliere al tango lunica prerogativa di
musica danzata per estenderla a musica pura
destinata al solo ascolto, oggi giustamente considerata come tra le pi grandi dellintera storia
artistica dellAmerica Latina e non solo. Pi circoscritte nella conoscenza del pubblico sono
invece le Bachianas di Villa-Lobos, ma non per
questo meno meritevoli di ascolto: il compositore brasiliano pur studiando quasi totalmente da
autodidatta arriv a rappresentare lanima musicale del suo popolo a tal punto da essere considerato un eroe nazionale. Nel suo catalogo
sterminato le opere per violoncello occupano un
posto di primaria importanza, includendo Sonate
e Concerti oltre ad una monumentale Fantasia
Concertante per unorchestra di oltre trenta violoncelli. Nelle 9 Bachianas brasileiras il musicista
carioca cerc di accostare la forma bachiana alla
musica popolare del suo Paese e questo accostamento risulta trasparente nella denominazione
dei vari tempi che spesso oppongono il titolo
classico a forme proprie della musica brasiliana.
Parlando dellesecuzione, proprio in VillaLobos che la Gastinel e i violoncellisti della compagine francese realizzano una lettura molto
bella contrassegnata da una tenuta ritmica quanto mai esaltante contrapposta ad episodi di
nostalgica e tenera cantabilit; meraviglioso poi il
canto del soprano Sandrine Piau nella Bachianas
n.5, suadente e dolcissimo nellAria e di strepitosa agilit e virtuosismo nella successiva Dana.
Di convincente livello anche la parte dedicata a
Piazzolla anche se, riandando ad ascoltare alcune
esecuzioni incise dallo stesso autore, ci si imbatte
in esperienze difficilmente dimenticabili
Michele Ballarini

Trii per Archi


L. CHERUBINI
Trio I in Sol Maggiore
Trio II in Do Maggiore
G.M. CAMBINI
Trio op.2 n.1 in
Fa Maggiore
Trio op.2 n.2 in
Sib Maggiore
Trio op.2 n.3 in Mib Maggiore
Trio Hegel
CD Tactus TC 740001

Ripensando a quella stagione cos ricca di talenti


artistici che fiorirono in Italia nei secoli XVIII e
XIX, siamo qui in presenza di due autori di origine toscana, regione estremamente prolifica di
ingegni musicali soprattutto in quel periodo
basti pensare a Boccherini, Geminiani, Nardini
e Puccini. Di grande rilievo larte di Luigi Cherubini, che dalla natia Firenze si trasfer a Parigi,
citt nella quale fu direttore del Conservatorio
dal 1821 al 1842. Autore principalmente di
musica teatrale Beethoven lo tenne in altissima considerazione , fu anche un ferratissimo
contrappuntista e ci traspare pure nelle due
sue composizioni incluse in questo CD: scritte
come solfeggi a tre voci per gli studenti di canto
del Conservatorio parigino e riproposte qui in
versione per trio darchi, emerge da esse in
modo molto chiaro unimpostazione basata su
di unaperta cantabilit che si intreccia e compenetra nella struttura a tre parti e dove labilissimo gioco tra le linee sfocia in una Fuga scritta
con magistrale sapienza. Il contrasto con i successivi Trii di Giuseppe Cambini non potrebbe
essere pi netto: di grana pi sottile ed amabile,
si tratta di pezzi anchessi scritti e pubblicati
durante il soggiorno parigino del loro autore e
dedicati a quegli amatori e dilettanti che si divertivano ad eseguire assieme grandi quantit di
musiche da camera. Lalto livello qualitativo di
queste composizioni si mantiene costante, evitando di conseguenza quelle cadute dispirazione o quelle pi scoperte ripetitivit che possono
apparire in altre composizioni della stessa epoca.
Notevole lesecuzione del Trio Hegel, forma-

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 65
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

RECENSIONI DISCHI

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

RECENSIONI DISCHI

Octophonia
Musiche di LIDHOLM,
NORDHEIM,
SALLINEN,
LUTOSLAWSKI
Dan Styffe, Hkon Thelin,
Jon snes, Mathias Sunde
Valseth, Eskild Abelseth,
Karol Ciesluk, contrabbasso; Ingrid Andsnes, pianoforte
CD Simax Classics PSC1342

Una piacevolissima scoperta il CD Octophonia


edito dalla norvegese Simax. Realizzato col supporto dellAccademia Norvegese di Musica,
raccoglie opere originali per contrabbasso solista e trascrizioni dal violoncello di quattro autori contemporanei provenienti dallarea
scandinava e polacca. Lesecuzione affidata a
Dan Styffe, contrabbassista nato in Svezia ma
che ha vissuto tutta la sua carriera artistica in
Norvegia, dove diventato un punto di riferimento centrale per la vita musicale. Tre brevi
opere di tre compositori di diverse nazionalit,
tutte originariamente scritte per violoncello, precedono ed introducono tre lavori di Arne
Nordheim, autore norvegese scomparso nel 2010.
Gi dalle prime note del pezzo che apre il
disco si viene avvolti in unatmosfera sonora
densa e ricchissima di sfumature: Fantasia sopra
laudi di Ingvar Lidholm esalta in maniera esem-

66 ARCHI

maga

plare le caratteristiche timbriche del contrabbasso e le sue possibilit espressive.


Il secondo brano Grave-Metamorphoses del
compositore polacco Lutoslawski, forse il pi
noto dei quattro a livello internazionale. Pezzo
estremamente interessante, basato su una doppia serie di dodici note in una personale interpretazione della dodecafonia, nella versione per
contrabbasso esalta maggiormente i contrasti
sia timbrici, fra le note pi gravi e i suoni armonici, che ritmici e di carattere.
Elegy for Sebastian Knight di Aulis Sallinen un
pezzo di intenso ed espressivo lirismo, scritto in
un paesaggio tonale libero che richiama linfluenza esercitata sul compositore dal serialismo - tecnica che ha dominato la musica
finlandese negli anni '50 e '60.
Il primo dei tre brani di Nordheim, contrariamente a quanto indicato sul CD, la Partita per
sei contrabbassi, articolata in tre movimenti.
Ensemble poco usuale, rivela in questo pezzo
delle possibilit inaspettate di ricchezza timbrica e sonora, che la affrancano completamente
dal ruolo comico-grottesco a cui sembrano
essere destinate le formazioni di soli contrabbassi. La Partita si apre con un meditativo procedere fra sonorit basse ai limiti delludibile
(due contrabbassi sono dotati della quinta corda), sviluppandosi poi in un crescendo verso
lacuto e uno stringersi delle figurazioni ritmiche. Il secondo movimento si apre invece su dei
suoni armonici, mentre la fine del terzo movimento ci riporta progressivamente allatmosfera
iniziale. Seguono le Three stanzas per contrabbasso solo (la seconda delle quali, Octophonia, d il
nome allintero album): piccoli affreschi sonori
con carattere prevalentemente meditativo e
sognante. Chiude il disco Clamavi, ispirato ad un
salmo biblico, dove il contrabbasso grida e si
lamenta come fosse una voce umana. Un pezzo
di grande forza espressiva in cui prevale lelemento cantabile.
Dan Styffe trasmette un vero amore e compiacimento e quasi costante stupore per la variet timbrica del proprio strumento. Notevole la
pulizia e bellezza del suono, sempre curatissimo
e ricco di armonici.
Indiana Raffaelli

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

zione di giovani strumentisti che si fa notare


soprattutto per una preziosa unit dintenti
attraverso la quale ogni apporto del singolo
arriva a far parte integrante del tessuto musicale, rendendo con bella chiarezza ogni aspetto di
natura melodica, agogica e coloristica di queste
piacevolissime composizioni. Unico appunto alla
tecnica di registrazione troppo ravvicinata che
tende a rendere la sonorit generale un po secca.
Il disco il primo di un progetto per letichetta
Tactus dedicato a composizioni per questa formazione di autori dei secoli XVIII e XIX, per
cui non ci resta che augurare al Trio Hegel un
buon viaggio foriero di altre belle proposte.
Michele Ballarini

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

RECENSIONI DISCHI

LAngolo del Quartetto


W.A. Mozart:
Quartetto n.18 in La Maggiore K464
Care lettrici, cari lettori,
in questo numero vi propongo il Quartetto
K464 di Wolfgang Amadeus Mozart. La composizione fa parte di un ciclo di sei Quartetti
che il genio di Salisburgo dedic al suo grande
maestro ed amico F.J. Haydn, presentandoli
con una bellissima lettera scritta in italiano, e
che sono considerati da molti tra i suoi pi
grandi capolavori. Tanti di voi conosceranno il
Quartetto K465 Delle Dissonanze, forse il pi
famoso ed
eseguito del
ciclo. Vale
per la pena
di dedicare
del tempo
anche agli
altri cinque
Quartetti
perch ognuno di questi
lavori rappresenta un
mondo a s, ricco di novit, innovazione e bellezza. Per chi fosse interessato ad un generale
approfondimento sui Quartetti di Mozart consiglio la lettura del libro di Sandro Cappelletto,
recentemente edito da Il Saggiatore.
Le registrazioni che ho scelto sono: di un
giovane Quartetto Alban Berg ancora nella
formazione originale e quindi con Hatto Beyerle
alla viola, del Quartetto Guarneri e del
Quartetto Bartk.
Suono tenuto, esaltazione della cantabilit,
uso costante del vibrato caratterizzano, seppur
in modi diversi, tutte e tre le esecuzioni.
Lequilibrio tra le quattro voci in quello che
uno tra i Quartetti pi dialogici di Mozart (a
questo proposito consiglio lascolto con la partitura) reso sempre in modo chiaro e bilan-

ciato. Proprio grazie a questo continuo dialogo


appassionante, e per gli addetti ai lavori molto istruttivo, ascoltare come i vari strumentisti
realizzino le proprie linee musicali, quali articolazioni e che tipo di vibrato ed arcate usino.
Anche la scelta dei tempi interessante:
il Bartk e il Guarneri prediligono un tactus
piuttosto moderato mentre il Berg opta per
una maggiore dinamicit. Addirittura nel
primo movimento il Guarneri non esegue
il primo ritornello, eppure
la durata della sua esecuzione uguale a quella
del Berg che
invece lo realizza.
nel terzo
movimento,
Andante, che
si possono
apprezzare le maggiori sfumature e differenze
fra i tre quartetti: il Berg ha un approccio molto
classico e colpiscono la brillantezza del suono
e leleganza del fraseggio; il Guarneri e il Bartk
hanno uno stile pi romantico nella conduzione delle linee musicali e nel tipo di suono.
Differenze a parte, tutte e tre le registrazioni
sono chiare, convincenti ed avvincenti tanto
che non si riesce a smettere di ascoltarle.
Consiglio infine lascolto della registrazione
che il Berg ha realizzato con Thomas Kakuska,
il violista che ha sostituito Beyerle dopo dieci
anni di attivit, a chi volesse divertirsi a sentire
come un ensemble maturi nel tempo e come
possano di conseguenza cambiare le idee e le
scelte di un gruppo.
Alla prossima!n

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 67
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

di Simone Gramaglia
Viola del Quartetto di Cremona

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

LEGENDA
ar= arpa; bar= baritono;bs= basso;
cb= contrabbasso; ch= chitarra; cemb=
clavicembalo; cl= clarinetto;ctr= contralto;
cr= corno; dir= direttore; fg= fagotto;
fis= fisarmonica;fl= flauto; fp= fortepiano;
li= liuto; mc=maestro del coro; ms= mezzo
soprano; ob= oboe; org= organo; perc=
percussioni; pf= pianoforte; sop= soprano;
ten= tenore; tr= tromba;vl= violino; vl conc=
violino concertatore; vla= viola; vla da
gamba= viola da gamba; vc= violoncello;
voce rec= voce recitante.

29/07 ore 20:30, Auditorium: vl D. Tosi;


ms K. Wundsam; Orchestra
dellAccademia Gustav Mahler;
dir M. Pintscher; musiche di Schnberg,
Pintscher, Mahler.
09/08 ore 20:30, Castel Mareccio:
Folias & Romanescas; vla da gamba
J. Savall, ch R. Lislevand.
09/08 ore 20:30, Castel Mareccio: vc T.
Demenga; Accademia dArchi Bolzano;
dir G. Egger; musiche di Mendelssohn,
Schumann, Rota, Paganini.

PIEMONTE

11/08 ore18.30, Cantina Schmid


Oberrautner: vc A. Palmeri; musiche di

VERBANO-CUSIO-OSSOLA

Gabrielli, Bach.

Settimane Musicali di Stresa e del Lago


Maggiore (tel 0323 31095 / 30459
www.stresafestival.eu)
28/07 ore 20, Belgirate, Chiesa Vecchia:
Quartetto Nos; musiche di Webern,
Debussy, Brahms.
25/08 ore 20, Verbania, Centro Eventi Il
Maggiore: Mare nostrum; vla da gamba e
dir J. Savall; Hesprion XXI.
26/08 ore 20:30, Isola Madre, Loggia del
Cashmere: vl G. Rimonda, fis R. Galliano;
Camerata Ducale; musiche di Bach,
Galliano, Gardel, Vivaldi, Piazzolla.
28/08 ore 17:30, Stresa, Chiesa del
Collegio Rosmini: vl J. Ehnes; musiche di
Bach.
28/08 ore 20, Stresa, Chiesa del Collegio
Rosmini: vl J. Ehnes; musiche di Bach.
31/08 ore 20, Stresa, Palazzo dei
Congressi: vl R. Capuon, vc G. Capuon;
Rotterdam Philharmonic Orchestra;
dir Y. Nzet-Sguin; musiche di Brahms,
Mahler.

12/08 ore 20:30, Parco Semirurali:


vl E. Crazzolara; Harmonices Mundi;
dir C. Astronio; musiche di Vivaldi.
15/08 ore 20:30, Auditorium:
vc D. Alibaud, pf N. Angelich; Gustav
Mahler Jugendorchester; dir L. Mcfall,
musiche di Boulez, Jancek, Stravinskij,
Beethoven.
Settimane Musicali Meranesi

RAVENNA

29/08 ore 20:30, Merano, Kursaal:

Emilia Romagna Festival


(tel 0542 25747
www.emiliaromagnafestival.org)
20/07 ore 21, Maiano di Fusignano,
Chiesa Santa Maria del Pilaro: vl F. Longo,
pf V. Montanari; musiche di Corelli, Degli
Antonii, Besseghi, Draghi, Berardi,
Colombi, Tessarini.
03/08 ore 21, Alfonsine, Giardino della
Biblioteca Comunale: Zor String Quartet;
musiche di Haydn, Webern, Debussy.
05/08 ore 21, Faenza, Museo Carlo Zauli:
Zor String Quartet; musiche di
Schumann, Beethoven, Turina.
07/08 ore 21, Bagnara di Romagna,
Rocca: vc V. Ceccanti, pf M. Vincenzi;
musiche di Schumann, Brahms, Franck.

vl H. Hahn; Czech Philharmonic Orchestra;


dir J. Belohlavek; musiche di Ligeti,
Mozart, Dvok.

TRENTO
I Suoni delle Dolomiti (tel 0461 219300 www.isuonidelledolomiti.it)
14/07 ore 13, Gruppo del Brenta:
vl G. Apap, Meduoteran.

25/07 ore 13, Gruppo del Catinaccio:


vc M. Brunello, vl G. Carmignola,
ch R. Lieslevand.

Settimane Musicali di Stresa e del Lago


Maggiore (tel 0323 31095 /30459
www.stresafestival.eu)
26/07 ore 20:30, Leggiuno, Eremo di
S. Caterina del Sasso: vc E. Bronzi;
musiche di Bach.
27/07 ore 20:30, Leggiuno, Eremo di
S. Caterina del Sasso: vc E. Bronzi;
musiche di Bach.

10/08 ore 13, Gruppo del Brenta:


vc M. Brunello, danzatore Y. Min Cho;
musiche di Sollima, Yun.

LIGURIA
SAVONA
Teatro dellOpera Giocosa
(tel 019 821490 www.operagiocosa.it)
03/08 ore 21, Fortezza del Priamar:

TRENTINO ALTO
ADIGE
BOLZANO
Bolzano Festival Bozen
(www.bolzanofestivalbozen.it)

68 ARCHI

maga

Emilia Romagna Festival


(tel 0542 25747
www.emiliaromagnafestival.org)
02/08 ore 21, Chiostro dei Musei San
Domenico: Zor String Quartet; musiche
di Haydn, Webern, Debussy.

www.meranofestival.com)

vc M. Maisky; musiche di Bach.

VARESE

FORL

(tel 0473 496030

20/07 ore 13, Pale di San Martino:

LOMBARDIA

Emilia Romagna Festival


(tel 0542 25747
www.emiliaromagnafestival.org)
25/07 ore 21, Corte del Circolo Ufficiali
dellEsercito: vc M. Coppey; musiche
di Bach.
30/07 ore 21, Varignana (Castel San
Pietro Terme), Chiesa di San Lorenzo:
vc B. Blanco, pf F. Bosco; musiche di
Shostakovich, Schumann, Bartk,
Prokofiev.
04/08 ore 21, Mordano, Chiostro del
Monastero di San Francesco: Zor String
Quartet; musiche di Schumann,
Beethoven, Turina.
10/08 ore 21, Imola, Villa Torano:
Schwingungen Piano Trio; musiche di
Glinka, Beethoven, Arenskij.

vla e dir D. Rossi; Orchestra Sinfonica di

RIMINI
Sagra Musicale Malatestiana
(tel 0541 793811
www.sagramusicalemalatestiana.it)
30/08 ore 21, Auditorium Sala della Piazza
Nuovo Palacongressi: vl R. Capuon, vc
G. Capuon; Rotterdam Philharmonic
Orchestra; musiche di Haydn, Brahms,
Sibelius.

Sanremo; musiche di ajkovskij, Copland.

EMILIA ROMAGNA
BOLOGNA

TOSCANA
FIRENZE
Opera di Firenze Maggio Musicale

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI IN CONCERTO

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Fiorentino (tel 055 2779350


www.operadifirenze.it)
14/07 ore 21:15, Cortile di Palazzo Pitti:
vc P. Serino; Orchestra del Maggio
Musicale Fiorentino; dir S. Alapont;
musiche di Rossini, Haydn, Beethoven.
Orchestra della Toscana
(tel 055 2342722
www.orchestradellatoscana.it)
16/07 ore 21:15,Tavarnelle Val di Pesa:
vc conc L. Provenzani, vc A. Gasbarri;
Orchestra della Toscana; musiche di
Vivaldi, Sollima, Faur, Piazzolla, Bruch.
21/07 ore 21:15,Tavarnelle Val di Pesa: vl
e dir D. Giorgi, vla, S. Zanobini; Orchestra
della Toscana; musiche di Mozart.

Amiata Piano Festival (tel 339 442033


www.amiatapianofestival.com)
01/07, Poggi del Sasso, Forum
Fondazione Bertarelli: Scores!: tr P. Fresu,
Quartetto Alborada.
03/07, Poggi del Sasso, Forum
Fondazione Bertarelli: Quartetto del Teatro
alla Scala, vc S. Chiesa, pf M. Baglini;
musiche di Dvok, Schubert.
28/07, Poggi del Sasso, Forum
Fondazione Bertarelli: vl S.
Rozhdestvensky, vl R. Baraldi, vla F. Fiore,
vc S. Chiesa, cb A. Bocini, cl P. Moragues,
fg F. Bossone, cr G. Corti; musiche di
Schubert.
25/08, Poggi del Sasso, Forum
Fondazione Bertarelli: vc S. Chiesa,
pf M. Baglini; Orchestra da Camera di
Mantova; dir C. Rovaris; musiche di
Schumann, Beethoven.
26/08, Poggi del Sasso, Forum
Fondazione Bertarelli: pf G. Cascioli,
vc S. Chiesa, pf M. Baglini; musiche di
Ince, Sumera, Colla, Rautavaara, Britten,
Beethoven.
27/08, Poggi del Sasso, Forum
Fondazione Bertarelli: vl L. Yokoyama,
vl V. Giannotti, vla D. Valabrega,
vla M. Adamoli, vc A. Nocerino,
vc S. Chiesa; musiche di Brahms.

SIENA
Cantiere Internazionale dArte di
Montepulciano (tel 0578 757089
www.fondazionecantiere.it)
17/07 ore 21:30, Montepulciano, Chiesa
del Ges: vl D. Babbini, vc K. Bruni;
Orchestra Poliziana; dir Roland Ber;
musiche di Haydn, Vivaldi, Fumi,
Anderson.
19/07 ore 18, Montepulciano, Museo
Civico Pinacoteca Crociani: vl R. Lako,

Chigiana International Festival and


Summer Academy (tel 057 722091
www.chigiana.it)
15/07 ore 21:15, Chiesa di SantAgostino:
Quartetto Prometeo, fl M. Cesari; musiche
di Scarlatti/Sciarrino, Sciarrino, Beethoven.
18/07 ore 21:15, Chiesa di SantAgostino:
vc A. Meneses, pf M. Cattarossi; musiche
di Barber, Ginastera, Piazzolla, Almeida
Prado, Guerra Vicente.
25/07 ore 21:15, Chiesa di SantAgostino:
vl B. Belkin; Orchestra della Toscana; dir
J. Stockhammer; musiche di Beethoven,
Prokofiev.
29/07 ore 21:15, Chiesa di SantAgostino:
vc D. Geringas, pf I. Fountain; musiche di
Chopin, Dvok, Kurtg,
Chopin/Franchomme, Sani, Chopin.
31/07 ore 21:15, Sovicille, Chiostro di
Torri: vl B. Belkin, pf T. Sato; musiche di
Mozart, Schubert, Kurtg, Franck.
08/08 ore 21:15, Chiesa di SantAgostino:
vla K. Kashkashian; musiche di Bach,
Kurtg.
23/08 ore 21:15, Chiesa di SantAgostino:
Quartetto Accardo, pf S. Redaelli,
vl allievo chigiano; musiche di Kurtg,
Ravel, Chausson.
24/08 ore 21:15, Pienza, Cortile del
Palazzo Piccolomini: Quartetto Accardo,
pf S. Redaelli, vl allievo chigiano; musiche
di Kurtg, Ravel, Chausson.
26/08 ore 21:15, Castellina in Chianti,
Piazza del Municipio: vla B. Giuranna, pf
R. Arosio, vl e vc allievi chigiani; musiche
di Brahms, Strauss.

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

GROSSETO

ch R. Nannetti; musiche di Nannetti, AlkirIsikli-Kemertas, Gismonti, Piazzolla.


20/07 ore 18, Sarteano, Museo Civico
Archeologico: vc J. Francini; musiche di
Glass, Carter, Crumb, Gordon.
21/07 ore 18, Montepulciano, Cortile della
Fortezza: vc J. Francini; musiche di
Glass, Carter, Crumb, Gordon.
24/07 ore 18, Montepulciano, Salone di
Palazzo Ricci: Montfort Quartett; musiche
di Nielsen, Grieg.
26/07 ore 21:30, Montepulciano, Cortile
della Fortezza: vc J. Grimm, pf F. Wiek;
musiche di Beethoven, Glanert,
Schumann, Brahms, Martin.
27/07 ore 18, Montepulciano, Salone di
Palazzo Ricci: Montfort Quartett, pf C.
Khnl; musiche di Khnl, Schumann,
Dvok.
29/07 ore 18, Montepulciano, Chiesa di
Santa Maria delle Grazie: vl T. Pietsch,
org e cemb D. Lbking, musiche di
Pandolfi, Frescobaldi, Sweelinck, Walther,
Westhoff.

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI IN CONCERTO

CAMPANIA

29/08 ore 21:15, Chiesa di SantAgostino:

Trasimeno Music Festival

vla B. Giuranna, pf R. Arosio; musiche di

(tel 075 5733078

Schubert, Krenek, Feldman, Brahms.

www.trasimenomusicfestival.com)

SALERNO

01/07 ore 21, Foligno, Auditorium San

Ravello Festival (tel 089 858360


www.ravellofestival.com)
02/07 ore 20, Ravello, Belvedere di Villa
Rufolo: vl L. Moreno; Orchestra
Filarmonica di San Pietroburgo;
dir Y. Temirkanov; musiche di ajkovskij.

Domenico: vc P. Wispelwey, pf A. Hewitt,

UMBRIA

tr M. Sadler; Orchestra Sinfonica di Milano


Giuseppe Verdi; dir H. Lintu; musiche di

PERUGIA
Festival delle Nazioni (tel 075 8521142
www.festivalnazioni.com)

Shostakovich, Dvok, ajkovskij.


02/07 ore 21, Trevi, Chiesa di San
Francesco: Quartetto di Cremona, voce

25/08 ore 21, Citerna, Chiesa di San

rec S. Callow; musiche di Haydn.

Franck, Ravel, Verunelli.

04/07 ore 21:15, Magione, Castello dei

BARI

28/08 ore 18, Umbertide, Collegiata Santa

Cavalieri di Malta: vc G. Scaglione,

Maria della Reggia: vla D. Rossi,

pf A. Hewitt; musiche di Bach, Schubert,

pf S. Bezziccheri, musiche di Brahms,

Brahms.

Teatro Petruzzelli
(www.fondazionepetruzzelli.it)
05/07 ore 20:30, Teatro Petruzzelli:
vc A. Waccher, Orchestra del Teatro
Petruzzelli; dir M. Colasanti; musiche di
Boccherini, Saint-Sans, Schubert.

Vieuxtemps, Vierne.
29/08 ore 21, Citt di Castello, Chiesa di

LAZIO

San Domenico: vl R. Capuon,


pf J. Ducros; musiche di Mozart, Ravel,
R. Strauss.

ROMA

(tel 075 8780737 www.teatropiccolo.it)


17/07 ore 19, Monte Castello di Vibio,

SICILIA

Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Teatro La Concordia

(tel 06 80241415 www.santacecilia.it)

PALERMO

21/07 ore 21, Auditorium Parco della

Orchestra Sinfonica Siciliana


(tel 091 6759511
www.orchestrasinfonicasiciliana.it)
04/08ore 21, Palazzo Riso: vl M. Barrale;
Orchestra Sinfonica Siciliana; dir S.
Magazz; musiche di Schubert, Mozart.

Teatro La Concordia:

Musica: vl D. Garrett; Orchestra

vl L. Tramma, pf F. Facchini; musiche

dellAccademia Nazionale di Santa Cecilia;

di Sinigaglia, Scalero, Portera, Savina,

dir A. de la Parra; musiche di Bizet,

Minetti.

ajkovskij, Moncayo, Piazzolla, Mrquez.

Concerto di beneficenza del


Duo Tramma Facchini a favore dellAs.D.A.
(ASSOCIAZIONE SPORTIVA PER DIVERSAMENTE ABILI)

17 luglio 2016 ore 19.00


Teatro La Concordia di Monte Castello di Vibio (PG)
PROGRAMMA:

LEONE SINIGAGLIA (1868-1944)


Cavatina in Sol Maggiore per violino e pianoforte op.13 n.1
ROSARIO SCALERO (1870-1954)
Sonata in Re minore per violino e pianoforte op.12
RITA PORTERA (1960)
Freude per violino e pianoforte
CARLO SAVINA** (1919-2002)
Sonata per violino e pianoforte n.2
PAOLO MINETTI* (1961)
Harmoniae 3 pezzi onirici per violino e pianoforte
dedicati al Duo Tramma Facchini
** Prima esecuzione assoluta * Prima esecuzione italiana

LUDOVICO TRAMMA violino FIAMMETTA FACCHINI pianoforte


PER INFORMAZIONI:

www.teatropiccolo.it
www.montecastellodivibio.gov.it/comune/
www.duotrammafacchini.com
Associazione Asda tel 3332787491- 3313438062-3319408887

70 ARCHI

maga

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

PUGLIA

Francesco: Quartetto Zade; musiche di

ACCARDO, Salvatore:
Cremona. Corso di
perfezionamento. Periodo:
A.A. 2016/2017. Scadenza
iscrizioni: 15 settembre 2016.
Centro di Musicologia Walter
Stauffer: tel 0372 410322,
segreteria@fondazione
stauffer.com,
www.fondazionestauffer.com

BERMAN, Pavel:
Biella. Corso di perfezionamento.
Periodo: A.A. 2016/2017.
Scadenza iscrizioni: 1 luglio
2016. Accademia Perosi:
tel 015 29040,
segreteria@accademiaperosi.org,
www.accademiaperosi.org
BUDEER, Shalom:
Narni (TR). Masterclass.
Periodo: 12-18 agosto 2016.
Scadenza iscrizioni: 20 luglio
2016. Associazione Mozart
Italia Sede di Terni:
tel 393 1612838,
mozart.terni@gmail.com,
www.mozartitaliaterni.org
CECCANTI, Duccio:
Castrocaro Terme e Terra del
Sole (FC). Corso di
perfezionamento. Periodo:
21-29 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 1 agosto 2016.
Associazione Castrocaro
Classica: tel 347 2242410,
info@castrocaroclassica.it,
www.castrocaroclassica.it
CECCANTI, Duccio:
Chianciano Terme (SI).
Masterclass. Periodo:
17-20 luglio 2016. Centro
Studi Musica & Arte:
tel 055 3860572, info@imoc.it,
www.imoc.it
CHUMACHENCO, Ana:
Biella. Masterclass. Periodo:
17-22 ottobre 2016. Scadenza
iscrizioni: 15 luglio 2016.
Accademia Perosi:
tel 015 29040,
segreteria@accademiaperosi.org,
www.accademiaperosi.org
FIORINI, Marco (assistente:
Biancamaria Rapaccini):
Cava de Tirreni (SA). Corso di

GANZ, Amiram: Portogruaro


(VE). Masterclass. Periodo:
24-30 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 15 luglio 2016.
Fondazione Musicale Santa
Cecilia: tel 0421 270069,
masterclass@festivalportogruaro.it,
www.festivalportogruaro.it
GEOGHEGAN, Hloise:
Narni (TR). Masterclass.
Periodo: 20-27 agosto 2016.
Scadenza iscrizioni: 20 luglio
2016. Associazione Mozart
Italia Sede di Terni:
tel 393 1612838,
mozart.terni@gmail.com,
www.mozartitaliaterni.org
GITLIS, Ivry: Santu Lussurgiu
(OR). Masterclass. Periodo:
9-16 agosto 2016. Orchestra
da Camera della Sardegna,
tel 347 6513673,
imcsardinia@gmail.com,
www.orchestradacameradella
sardegna.it
GONZALEZ-MONJAS,
Roberto: Acireale (CT). Corso
di perfezionamento. Periodo:
5-13 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 24 luglio 2016. Villa
Pennisi in Musica:
tel 338 4181354,
info@vpmusica.com,
www.vpmusica.com
GRUBERT, Ilya (assistente:
Eliot Lawson): Portogruaro
(VE). Masterclass. Periodo:
16-26 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 15 luglio 2016.
Fondazione Musicale Santa
Cecilia: tel 0421 270069,
masterclass@festivalportogruaro.it,
www.festivalportogruaro.it
GUALCO, Cristiano: Sestri
Levante (GE). Masterclass.
Periodo: 1-9 agosto 2016.
Master4Strings,
tel 346 2397788,
master4strings@gmail.com,
www.quartettodicremona.it
HERZL, Harald: Narni (TR).
Masterclass. Periodo:
18-23 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 20 luglio 2016.
Associazione Mozart Italia
Sede di Terni:
tel 393 1612838,
mozart.terni@gmail.com,
www.mozartitaliaterni.org

KOELMAN, Rudolf:
San Marino. Corso di
perfezionamento. Periodo:
4-14 settembre 2016. San
Marino Artist- Strings Concert
Academy: tel 349 4737743,
info@sanmarinoartist.com,
www.sanmarinoartist.com
LEE, Yura: San Marino.
Corso di perfezionamento.
Periodo: 4-14 settembre 2016.
San Marino Artist- Strings
Concert Academy,
tel 349 4737743,
info@sanmarinoartist.com,
www.sanmarinoartist.com
LOMEIKO, Natalia:
Narni (TR). Masterclass.
Periodo: 21-26 agosto 2016.
Scadenza iscrizioni: 20 luglio
2016. Associazione Mozart
Italia Sede di Terni:
tel 393 1612838,
mozart.terni@gmail.com,
www.mozartitaliaterni.org
MARTIN, Mihaela:
Montepulciano (SI).
Masterclass. Periodo:
2-9 luglio 2016. Europische
Akademie fr Musik und
Darstellende Kunst Palazzo
Ricci: tel 0578 756022,
info@palazzoricci.com,
www.palazzoricci.com
MESSENGER, Mark:
San Marino. Corso di
perfezionamento. Periodo:
4-14 settembre 2016. San
Marino Artist- Strings Concert
Academy: tel 349 4737743,
info@sanmarinoartist.com,
www.sanmarinoartist.com
MINASI, Riccardo:
Roma. Violino barocco.
Masterclass. Periodo: da
definire (autunno 2016).
Accademia Musicale
Sherazade: tel 06 70613372,
info@amsherazade.it,
www.amsherazade.it
MUNTEANU, Petru:
San Marino. Corso di
perfezionamento. Periodo:
4-14 settembre 2016. San
Marino Artist- Strings Concert
Academy: tel 349 4737743,
info@sanmarinoartist.com,
www.sanmarinoartist.com
NIKOLITCH, Gordan: Santu
Lussurgiu (OR). Masterclass.
Periodo: 8-16 agosto 2016.
Orchestra da Camera della
Sardegna: tel 347 6513673,
imcsardinia@gmail.com,
www.orchestradacameradella
sardegna.it

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

NOFERINI, Roberto:
Castrocaro Terme e Terra
del Sole (FC). Corso di
perfezionamento. Periodo:
21-29 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 1 agosto 2016.
Associazione Castrocaro
Classica: tel 347 2242410,
info@castrocaroclassica.it,
www.castrocaroclassica.it
PAGLIANI, Stefano:
Cava de Tirreni (SA). Corso di
perfezionamento. Periodo:
24-30 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 10 luglio 2016.
Accademia Musicale Jacopo
Napoli: tel 089 349878,
info@jacoponapoli.it,
www.jacoponapoli.it
PAGLIANI, Stefano:
Roma. Corso di
perfezionamento. Periodo:
A.A. 2016/2017. Accademia
Musicale Sherazade:
tel 06 70613372,
info@amsherazade.it,
www.amsherazade.it
PARAZZOLI, Carlo Maria:
Roma. Masterclass. Periodo:
da definire (autunno 2016).
Accademia Musicale
Sherazade: tel 06 70613372,
info@amsherazade.it,
www.amsherazade.it
PARRAVICINI, Federico:
Castrocaro Terme e Terra
del Sole (FC). Corso di
perfezionamento. Periodo:
21-29 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 1 agosto 2016.
Associazione Castrocaro
Classica: tel 347 2242410,
info@castrocaroclassica.it,
www.castrocaroclassica.it
PRODIGO, Marlne:
Acireale (CT). Corso di
perfezionamento. Periodo:
5-13 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 24 luglio 2016. Villa
Pennisi in Musica: tel 338
4181354, info@vpmusica.com,
www.vpmusica.com
PUGLIESE, Anna:
Narni (TR). Masterclass.
Periodo: 19-26 agosto 2016.
Scadenza iscrizioni: 20 luglio
2016. Associazione Mozart
Italia Sede di Terni:
tel 393 1612838,
mozart.terni@gmail.com,
www.mozartitaliaterni.org
QUARTA, Massimo: Livorno.
Masterclass. Periodo:
1-7 settembre 2016. Scadenza
iscrizioni: 20 luglio 2016.

ARCHI
zine 71
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ANDREOLI, Paolo:
Sestri Levante (GE).
Masterclass. Periodo: 1-9
agosto 2016. Master4Strings,
tel 346 2397788,
master4strings@gmail.com,
www.quartettodicremona.it

perfezionamento. Periodo:
24-30 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 10 luglio 2016.
Accademia Musicale Jacopo
Napoli: tel 089 349878,
info@jacoponapoli.it,
www.jacoponapoli.it

CORSI E MASTERCLASS

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

CORSI E MASTERCLASS
Associazione Amici della
Musica di Livorno,
tel 334 5324845,
infolivornomusicfestival@
gmail.com,
www.livornomusicfestival.com
RABAGLIA, Ivan: Portogruaro
(VE). Masterclass. Periodo:
19-25 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 15 luglio 2016.
Fondazione Musicale Santa
Cecilia: tel 0421 270069,
masterclass@festivalportogruaro.it,
www.festivalportogruaro.it

RIZZI, Marco: Biella.


Masterclass. Periodo:
17-23 settembre 2016.
Scadenza iscrizioni: 15 luglio
2016. Accademia Perosi:
tel 015 29040,
segreteria@accademiaperosi.org,
www.accademiaperosi.org
ROMANO, David:
Acireale (CT). Corso di
perfezionamento. Periodo:
5-13 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 24 luglio 2016.
Villa Pennisi in Musica:
tel 338 4181354,
info@vpmusica.com,
www.vpmusica.com
ROSSI, Cristiano: Chianciano
Terme (SI). Masterclass.
Periodo: 13-16 luglio 2016.
Centro Studi Musica & Arte:
tel 055 3860572, info@imoc.it,
www.imoc.it
SADUN, Miriam: Castrocaro
Terme e Terra del Sole (FC).
Corso di perfezionamento.
Periodo: 21-29 agosto 2016.
Scadenza iscrizioni: 1 agosto
2016. Associazione
Castrocaro Classica,
tel 347 2242410,
info@castrocaroclassica.it,
www.castrocaroclassica.it
SAHATI, Klaidi: Verona.
Masterclass. Periodo:
22-27 agosto 2016.
Associazione SinfonicaMente:
tel 349 8351692,
sinfonicamente@gmail.com,
www.sinfonicamente.it
SCHWARZBERG, Dora:
Roma. Masterclass. Periodo:

72 ARCHI

maga

SEMCHUK, Oleksandr:
San Marino. Corso di
perfezionamento. Periodo:
4-14 settembre 2016. San
Marino Artist- Strings Concert
Academy: tel 349 4737743,
info@sanmarinoartist.com,
www.sanmarinoartist.com
SIMOVIC, Roman:
Santu Lussurgiu (OR).
Masterclass. Periodo: 8-16
agosto 2016. Orchestra da
Camera della Sardegna,
tel 347 6513673,
imcsardinia@gmail.com,
www.orchestradacameradella
sardegna.it
STOKIC VASILJEVIC,
Madlen: Narni (TR).
Masterclass. Periodo:
14-26 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 20 luglio 2016.
Associazione Mozart Italia
Sede di Terni:
tel 393 1612838,
mozart.terni@gmail.com,
www.mozartitaliaterni.org
TCHAKERIAN, Sonig: Cava
de Tirreni (SA). Corso di
perfezionamento. Periodo:
27-30 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 10 luglio 2016.
Accademia Musicale Jacopo
Napoli: tel 089 349878,
info@jacoponapoli.it,
www.jacoponapoli.it
TCHAKERIAN, Sonig: Roma.
Corso di perfezionamento.
Periodo: A.A. 2016/2017.
Scadenza iscrizioni: 10 ottobre
2016. Accademia Nazionale di
Santa Cecilia:
tel 06 80242681,
didattica@santacecilia.it,
www.santacecilia.it/altaformazione
TORTORELLI, Mauro:
Cava de Tirreni (SA). Corso di
perfezionamento. Periodo:
17-23 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 10 luglio 2016.
Accademia Musicale Jacopo
Napoli: tel 089 349878,
info@jacoponapoli.it,
www.jacoponapoli.it
TURKU, Rudens: Biella.
Masterclass. Periodo:
17-22 ottobre 2016. Scadenza
iscrizioni: 15 luglio 2016.
Accademia Perosi:
tel 015 29040,

segreteria@accademiaperosi.org,
www.accademiaperosi.org
WEGRZYN, Krzysztof:
San Marino. Corso di
perfezionamento. Periodo:
4-14 settembre 2016. San
Marino Artist- Strings Concert
Academy: tel 349 4737743,
info@sanmarinoartist.com,
www.sanmarinoartist.com
ZHISLIN, Yuri: Narni (TR).
Masterclass. Periodo: 21-26
agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 20 luglio 2016.
Associazione Mozart Italia
Sede di Terni:
tel 393 1612838,
mozart.terni@gmail.com,
www.mozartitaliaterni.org

BRIATORE, Simone:
Portogruaro (VE). Masterclass.
Periodo: 25-31 agosto 2016.
Scadenza iscrizioni: 15 luglio
2016. Fondazione Musicale
Santa Cecilia:
tel 0421 270069,
masterclass@festivalportogruaro.it,
www.festivalportogruaro.it
FARULLI, Antonello:
San Marino. Corso di
perfezionamento. Periodo:
4-14 settembre 2016. San
Marino Artist- Strings Concert
Academy: tel 349 4737743,
info@sanmarinoartist.com,
www.sanmarinoartist.com
FARULLI, Antonello:
Verona. Masterclass.
Periodo: 22-27 agosto 2016.
Associazione SinfonicaMente,
tel 349 8351692,
sinfonicamente@gmail.com,
www.sinfonicamente.it
FIORE, Francesco:
Roma. Masterclass. Periodo:
da definire (autunno 2016).
Accademia Musicale
Sherazade: tel 06 70613372,
info@amsherazade.it,
www.amsherazade.it
GIURANNA, Bruno:
Cremona. Corso di
perfezionamento. Periodo:
A.A. 2016/2017. Scadenza
iscrizioni: 15 settembre 2016.
Centro di Musicologia Walter
Stauffer: tel 0372 410322,
segreteria@fondazione
stauffer.com,
www.fondazionestauffer.com

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

GRAMAGLIA, Simone
(assistente: Federico
Regesta): Sestri Levante
(GE). Masterclass. Periodo:
1-9 agosto 2016.
Master4Strings,
tel 346 2397788,
master4strings@gmail.com,
www.quartettodicremona.it
HOFFMAN, Toby: Livorno.
Masterclass. Periodo:
30 agosto-5 settembre 2016.
Scadenza iscrizioni: 20 luglio
2016. Associazione Amici della
Musica di Livorno,
tel 334 5324845,
infolivornomusicfestival@
gmail.com,
www.livornomusicfestival.com
LEE, Yura: San Marino. Corso
di perfezionamento. Periodo:
4-14 settembre 2016. San
Marino Artist- Strings Concert
Academy: tel 349 4737743,
info@sanmarinoartist.com,
www.sanmarinoartist.com
MALLOZZI, Raffaele:
Acireale (CT). Corso di
perfezionamento. Periodo:
9-13 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 24 luglio 2016.
Villa Pennisi in Musica:
tel 338 4181354,
info@vpmusica.com,
www.vpmusica.com
MALLOZZI, Raffaele:
Narni (TR). Masterclass.
Periodo: 20-27 agosto 2016.
Scadenza iscrizioni: 20 luglio
2016. Associazione Mozart
Italia Sede di Terni:
tel 393 1612838,
mozart.terni@gmail.com,
www.mozartitaliaterni.org
MISCIAGNA, Marco:
Cava de Tirreni (SA). Corso di
perfezionamento. Periodo:
17-20 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 10 luglio 2016.
Accademia Musicale Jacopo
Napoli: tel 089 349878,
info@jacoponapoli.it,
www.jacoponapoli.it
ROSSI, Danilo: Citt di
Castello (PG). Corso di
perfezionamento. Periodo:
24-30 agosto 2016. Festival
delle Nazioni: tel 075 8521142,
corsi@festivalnazioni.com,
www.festivalnazioni.com
SEROVA, Anna: Biella. Corso
di perfezionamento. Periodo:
A.A. 2016/2017. Scadenza
iscrizioni: 1 luglio 2016.
Accademia Perosi:

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

RANFALDI, Roberto: Biella.


Preparazione per Audizioni in
Orchestra. Masterclass.
Periodo: settembre 2016.
Scadenza iscrizioni: 15 luglio
2016. Accademia Perosi:
tel 015 29040,
segreteria@accademiaperosi.org,
www.accademiaperosi.org

da definire (autunno 2016).


Accademia Musicale
Sherazade: tel 06 70613372,
info@amsherazade.it,
www.amsherazade.it

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

tel 015 29040,


segreteria@accademiaperosi.org,
www.accademiaperosi.org
SOANEA, Aida Carmen:
Narni (TR). Masterclass.
Periodo: 19-26 agosto 2016.
Scadenza iscrizioni: 20 luglio
2016. Associazione Mozart
Italia Sede di Terni:
tel 393 1612838,
mozart.terni@gmail.com,
www.mozartitaliaterni.org

WINKLER, Jrg: Chianciano


Terme (SI). Masterclass.
Periodo: 8-10 luglio 2016.
Centro Studi Musica & Arte:
tel 055 3860572, info@imoc.it,
www.imoc.it
ZALTRON, Davide:
Castrocaro Terme e Terra del
Sole (FC). Corso di
perfezionamento. Periodo:
21-29 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 1 agosto 2016.
Associazione Castrocaro
Classica: tel 347 2242410,
info@castrocaroclassica.it,
www.castrocaroclassica.it

BURCHIETTI, Filippo:
Chianciano Terme (SI).
Masterclass. Periodo:
17-19 luglio 2016. Centro
Studi Musica & Arte:
tel 055 3860572, info@imoc.it,
www.imoc.it
BURIOLI, Denis: Castrocaro
Terme e Terra del Sole (FC).
Corso di perfezionamento.
Periodo: 21-29 agosto 2016.
Scadenza iscrizioni: 1 agosto
2016. Associazione Castrocaro
Classica: tel 347 2242410,
info@castrocaroclassica.it,
www.castrocaroclassica.it
CECCANTI, Vittorio: Livorno.
Masterclass. Periodo:
30 agosto-5 settembre 2016.
Scadenza iscrizioni: 20 luglio
2016. Associazione Amici
della Musica di Livorno,
tel 334 5324845,
infolivornomusicfestival@
gmail.com,
www.livornomusicfestival.com

ZEMTSOV, Alexander: Santu


Lussurgiu (OR). Masterclass.
Periodo: 8-16 agosto 2016.
Orchestra da Camera della
Sardegna: tel 347 6513673,
imcsardinia@gmail.com,
www.orchestradacameradella
sardegna.it

CERRATO, Stefano:
Portogruaro (VE). Masterclass.
Periodo: 21-27 agosto 2016.
Scadenza iscrizioni: 15 luglio
2016. Fondazione Musicale
Santa Cecilia:
tel 0421 270069,
masterclass@festivalportogruaro.it,
www.festivalportogruaro.it

ZEMTSOV, Mikhail - KUGEL,


Michael - DINERSTEIN, Julia:
Verona. Masterclass. Periodo:
8-14 agosto 2016.
Associazione SinfonicaMente:
tel 349 8351692,
sinfonicamente@gmail.com,
www.sinfonicamente.it

EGGERT, David: Narni (TR).


Masterclass. Periodo: 13-19
agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 20 luglio 2016.
Associazione Mozart Italia
Sede di Terni:
tel 393 1612838,
mozart.terni@gmail.com,
www.mozartitaliaterni.org

ZHISLIN, Yuri: Narni (TR).


Masterclass. Periodo:
21-26 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 20 luglio 2016.
Associazione Mozart Italia
Sede di Terni:
tel 393 1612838,
mozart.terni@gmail.com,
www.mozartitaliaterni.org

EPPINGER, Niklas:
San Marino. Corso di
perfezionamento. Periodo:
4-14 settembre 2016.
San Marino Artist- Strings
Concert Academy,
tel 349 4737743,
info@sanmarinoartist.com,
www.sanmarinoartist.com

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

VIYTOVYCH, Andriy:
San Marino. Corso di
perfezionamento. Periodo:
4-14 settembre 2016. San
Marino Artist- Strings Concert
Academy: tel 349 4737743,
info@sanmarinoartist.com,
www.sanmarinoartist.com

BRONZI, Enrico: Portogruaro


(VE). Masterclass. Periodo:
16-26 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 15 luglio 2016.
Fondazione Musicale Santa
Cecilia: tel 0421 270069,
masterclass@festivalportogruaro.it,
www.festivalportogruaro.it

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

GEMINIANI, Gabriele:
Narni (TR). Masterclass.
Periodo: 21-28 agosto 2016.
Scadenza iscrizioni: 20 luglio
2016. Associazione Mozart
Italia Sede di Terni:
tel 393 1612838,
mozart.terni@gmail.com,
www.mozartitaliaterni.org

GNOCCHI, Giovanni: Santu


Lussurgiu (OR). Masterclass.
Periodo: 8-16 agosto 2016.
Orchestra da Camera della
Sardegna: tel 347 6513673,
imcsardinia@gmail.com,
www.orchestradacameradella
sardegna.it
GOROKHOV, Leonid:
San Marino. Corso di
perfezionamento. Periodo:
4-14 settembre 2016. San
Marino Artist- Strings Concert
Academy: tel 349 4737743,
info@sanmarinoartist.com,
www.sanmarinoartist.com
GUTMAN, Natalia: Riva del
Garda (TN). Masterclass.
Periodo: 29 luglio-3 agosto
2016. Scadenza iscrizioni:
20 luglio 2016. Associazione
Musica Riva: tel 0464 554073,
info@musicarivafestival.com,
www.musicarivafestival.com
HELMERSON, Frans:
Montepulciano (SI).
Masterclass. Periodo:
2-9 luglio 2016. Europische
Akademie fr Musik und
Darstellende Kunst Palazzo
Ricci: tel 0578 756022,
info@palazzoricci.com,
www.palazzoricci.com
KITT, Florian: Narni (TR).
Masterclass. Periodo:
19-25 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 20 luglio 2016.
Associazione Mozart Italia
Sede di Terni:
tel 393 1612838,
mozart.terni@gmail.com,
www.mozartitaliaterni.org
MANDOZZI, Orfeo:
San Marino. Corso di
perfezionamento. Periodo:

MENESES, Antonio:
Cremona. Corso di
perfezionamento. Periodo:
A.A. 2016/2017. Scadenza
iscrizioni: 15 settembre 2016.
Centro di Musicologia Walter
Stauffer: tel 0372 410322,
segreteria@fondazione
stauffer.com,
www.fondazionestauffer.com
NOFERINI, Andrea:
Cava de Tirreni (SA). Corso di
perfezionamento. Periodo:
17-23 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 10 luglio 2016.
Accademia Musicale Jacopo
Napoli: tel 089 349878,
info@jacoponapoli.it,
www.jacoponapoli.it
PEPICELLI, Francesco:
Roma. Corso di
perfezionamento. Periodo:
A.A. 2016/2017. Accademia
Musicale Sherazade:
tel 06 70613372,
info@amsherazade.it,
www.amsherazade.it
ROMANO, Diego: Acireale
(CT). Corso di
perfezionamento. Periodo:
8-13 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 24 luglio 2016.
Villa Pennisi in Musica:
tel 338 4181354,
info@vpmusica.com,
www.vpmusica.com
SCAGLIONE, Giovanni:
Sestri Levante (GE).
Masterclass. Periodo:
1-9 agosto 2016.
Master4Strings,
tel 346 2397788,
master4strings@gmail.com,
www.quartettodicremona.it
SOLLIMA, Giovanni: Roma.
Corso di perfezionamento.
Periodo: A.A. 2016/2017.
Scadenza iscrizioni: 10 ottobre
2016. Accademia Nazionale di
Santa Cecilia:
tel 06 80242681,
didattica@santacecilia.it,
www.santacecilia.it/altaformazione
SOLLIMA, Giovanni: Roma.
Masterclass. Periodo: da
definire (autunno 2016).
Accademia Musicale
Sherazade: tel 06 70613372,
info@amsherazade.it,
www.amsherazade.it

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

GNOCCHI, Giovanni
(assistente: Michelangiolo
Mafucci): Portogruaro (VE).
Masterclass. Periodo:
23-28 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 15 luglio 2016.
Fondazione Musicale Santa
Cecilia: tel 0421 270069,
masterclass@festivalportogruaro.it,
www.festivalportogruaro.it

4-14 settembre 2016. San


Marino Artist- Strings Concert
Academy: tel 349 4737743,
info@sanmarinoartist.com,
www.sanmarinoartist.com

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

CORSI E MASTERCLASS
YAMASHITA, Taisuke:
Verona. Violoncello; Passi
orchestrali. Masterclass.
Periodo: 22-28 agosto 2016.
Associazione SinfonicaMente:
tel 349 8351692,
sinfonicamente@gmail.com,
www.sinfonicamente.it

BOCINI, Alberto: Livorno.


Masterclass. Periodo: 30
agosto-5 settembre 2016.
Scadenza iscrizioni: 20 luglio
2016. Associazione Amici
della Musica di Livorno,
tel 334 5324845,
infolivornomusicfestival@
gmail.com,
www.livornomusicfestival.com

HOOCK, Christine:
Portogruaro (VE). Masterclass.
Periodo: 21-28 agosto 2016.
Scadenza iscrizioni: 15 luglio
2016. Fondazione Musicale
Santa Cecilia:
tel 0421 270069,
masterclass@festivalportogruaro.it,
www.festivalportogruaro.it
LAINO, Carmine: Cava de
Tirreni (SA). Corso di
perfezionamento. Periodo:
24-30 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 10 luglio 2016.
Accademia Musicale Jacopo
Napoli: tel 089 349878,
info@jacoponapoli.it,
www.jacoponapoli.it
NICOTRA, Nello:
Acireale (CT). Corso di
perfezionamento. Periodo:

28 luglio-3 agosto 2016.


Scadenza iscrizioni: 24 luglio
2016. Villa Pennisi in Musica:
tel 338 4181354,
info@vpmusica.com,
www.vpmusica.com
PARIS, Colin: Santu
Lussurgiu (OR). Masterclass.
Periodo: 8-16 agosto 2016.
Orchestra da Camera della
Sardegna: tel 347 6513673,
imcsardinia@gmail.com,
www.orchestradacameradella
sardegna.it
PETRACCHI, Franco:
Cremona. Corso di
perfezionamento. Periodo:
A.A. 2016/2017. Scadenza
iscrizioni: 15 settembre 2016.
Centro di Musicologia Walter
Stauffer: tel 0372 410322,
segreteria@fondazione
stauffer.com,
www.fondazionestauffer.com
PETRACCHI, Franco:
San Marino. Corso di
perfezionamento. Periodo:
4-14 settembre 2016. San
Marino Artist- Strings Concert
Academy: tel 349 4737743,
info@sanmarinoartist.com,
www.sanmarinoartist.com
ROSCIGLIONE, Giorgio:
Roma. Contrabbasso jazz.
Masterclass. Periodo: da
definire (autunno 2016).
Accademia Musicale
Sherazade: tel 06 70613372,
info@amsherazade.it,
www.amsherazade.it
SCIANCALEPORE, Antonio:
Roma. Masterclass. Periodo:
da definire (autunno 2016).
Accademia Musicale
Sherazade: tel 06 70613372,
info@amsherazade.it,
www.amsherazade.it

ATOS TRIO: Biella. Trio e


Musica da Camera con
pianoforte. Corso di
perfezionamento. Periodo:
A.A. 2016/2017. Scadenza
iscrizioni: 1 luglio 2016.
Accademia Perosi:
tel 015 29040,
segreteria@accademiaperosi.org,
www.accademiaperosi.org

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

CORSO DI FORMAZIONE
ORCHESTRALE: Mantova.
Docenti: Prime Parti
dellOrchestra da Camera di
Mantova. Periodo:
1-5 settembre 2016. Scadenza
iscrizioni: 31 luglio 2016.
Orchestra da Camera di
Mantova: tel 0376 320110,
ocmantova@ocmantova.com,
www.ocmantova.com
FABIANO, Carlo: Roma.
Musica da Camera. Corso di
perfezionamento. Periodo:
A.A. 2016/2017. Scadenza
iscrizioni: 10 ottobre 2016.
Accademia Nazionale di
Santa Cecilia:
tel 06 80242681,
didattica@santacecilia.it,
www.santacecilia.it/altaformazione
FARULLI, Antonello:
Verona. Musica da Camera.
Masterclass. Periodo:
22-27 agosto 2016.
Associazione SinfonicaMente:
tel 349 8351692,
sinfonicamente@gmail.com,
www.sinfonicamente.it
FERRATI, Federica FOSSI,
Matteo: Chianciano Terme
(SI). Musica da Camera con
pianoforte. Masterclass.
Periodo: 17-22 luglio 2016.
Centro Studi Musica & Arte:
tel 055 3860572, info@imoc.it,
www.imoc.it
IMOC ORCHESTRA:
Chianciano Terme (SI).
Docente: Ladislao Horvath.
Periodo: 15-19 luglio 2016.
Centro Studi Musica & Arte:
tel 055 3860572, info@imoc.it,
www.imoc.it
JUNIOR ENSEMBLE:
Chianciano Terme (SI).
Docenti: Stefania Di Blasio,
Valentina Morini. Periodo:
9-14 luglio 2016. Centro Studi
Musica & Arte:
tel 055 3860572, info@imoc.it,
www.imoc.it
LABORATORIO SUONO
VERDIANO. Parma.
Laboratorio orchestrale.
Periodo: settembre 2016gennaio 2017. Scadenza
iscrizioni: 5 settembre 2016.
Fondazione Teatro Regio di
Parma e Fondazione Arturo
Toscanini:
laboratoriosuonoverdiano@
teatroregioparma.it,
www.teatroregioparma.it,
www.fondazionetoscanini.it

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

BANDINI, Luca: Castrocaro


Terme e Terra del Sole (FC).
Corso di perfezionamento.
Periodo: 21-29 agosto 2016.
Scadenza iscrizioni:
1 agosto 2016. Associazione
Castrocaro Classica,
tel 347 2242410,
info@castrocaroclassica.it,
www.castrocaroclassica.it

GAUDIANO, Ottavio:
Cava de Tirreni (SA). Corso di
perfezionamento. Periodo:
24-30 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 10 luglio 2016.
Accademia Musicale Jacopo
Napoli: tel 089 349878,
info@jacoponapoli.it,
www.jacoponapoli.it

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

CORSI E MASTERCLASS
MASI, Pier Narciso:
Chianciano Terme (SI). Musica
da Camera con pianoforte.
Masterclass. Periodo:
12-15 luglio 2016. Centro Studi
Musica & Arte:
tel 055 3860572, info@imoc.it,
www.imoc.it

ORCHESTRA SUZUKI:
Chianciano Terme (SI).
Docenti: Alessio Nacuzi
(Violino), Sigismond Cachot
(Violino), Lucia Ristori
(Violino), Julia Prez Luque
(Violoncello). Periodo:
18-23 luglio 2016. Centro Studi
Musica & Arte:
tel 055 3860572, info@imoc.it,
www.imoc.it
PEPICELLI, Francesco:
Roma. Musica da Camera.
Corso di perfezionamento.
Periodo: A.A. 2016/2017.
Accademia Musicale
Sherazade: tel 06 70613372,
info@amsherazade.it,
www.amsherazade.it
QUARTETTO DI CREMONA:
Cremona. Quartetto dArchi.
Corso di perfezionamento.
Periodo: A.A. 2016/2017.
Scadenza iscrizioni: 22 agosto
2016. Centro di Musicologia
Walter Stauffer,
tel 0372 410322,
segreteria@fondazione
stauffer.com,
www.fondazionestauffer.com
QUARTETTO DI CREMONA:
Sestri Levante (GE). Quartetto
e Musica da Camera. Periodo:
1-9 agosto 2016.
Master4Strings,
tel 346 2397788,
master4strings@gmail.com,
www.quartettodicremona.it
QUARTETTO KLIMT:
Livorno. Musica da Camera.
Masterclass. Periodo:
24-31 agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 20 luglio 2016.
Associazione Amici della
Musica di Livorno,
tel 334 5324845,
infolivornomusicfestival@
gmail.com,
www.livornomusicfestival.com

16/17
16
/17

Accademia Nazionale
Accademia
Nazionale di
di
Santa
S
anta Cecilia
Cecilia
Alta
A
lta fformazione
ormazione

SCHWARZBERG, Dora:
Roma. Musica da Camera.
Masterclass. Periodo: da
definire (autunno 2016).
Accademia Musicale
Sherazade: tel 06 70613372,
info@amsherazade.it,
www.amsherazade.it
SETTIMANA
INTERNAZIONALE DI
MUSICA DA CAMERA:
Montepulciano (SI). Docenti:
Ariadne Daskalakis (violino),
Trio Vivente. Masterclass.
Periodo: 4-11 settembre 2016.
Europische Akademie fr
Musik und Darstellende Kunst
Palazzo Ricci:
tel 0578 756022,
info@palazzoricci.com,
www.palazzoricci.com
TRIO DI PARMA: Portogruaro
(VE). Musica da Camera.
Masterclass. Periodo: 26-31
agosto 2016. Scadenza
iscrizioni: 15 luglio 2016.
Fondazione Musicale Santa
Cecilia: tel 0421 270069,
masterclass@festivalportogruaro.it,
www.festivalportogruaro.it
URABE, Yumiko: Biella.
Musica da Camera.
Masterclass. Periodo: da
definire. Scadenza iscrizioni:
15 luglio 2016. Accademia
Perosi: tel 015 29040,
segreteria@accademiaperosi.org,
www.accademiaperosi.org

Corsi di
Corsi
perfezionamento
p
erfe
ezionamento
Ivan Fedele
Ivan
Fedele
Composizione
C
omposizione
Carlo Fabiano
Carlo
Fabiano
Musica da Camera
Benedetto Lupo
Pianoforte
Sonig Tchakerian
Violino
Giovanni Sollima
Violoncello
Scadenza domande:
10 ottobre 2016
Esami di ammissione:
dal 3 novembre 2016
Auditorium
Auditorium
m
Parco
Pa
rc
co della
a Musica Roma
infoline
in
foline 06 80242 681/682
/
didattica@santacecilia.it
didattica@
@santacecilia.it
www.santacecilia.it/
altaformazione

LIUTERIA E RESTAURO:
Biella. Docente: Carlos
Arcieri. Masterclass. Periodo:
da definire. Scadenza
iscrizioni: 31 luglio 2016.
Accademia Perosi,
tel 015 29040,
segreteria@accademiaperosi.org,
www.accademiaperosi.org
LIUTERIA: Torre del Lago
Puccini (Lucca). Docenti:
Michele Mecatti, Paolo
Sorgentone. Corso di
formazione. Periodo:
novembre 2016-marzo 2017.
Fondazione Festival
Pucciniano: tel 0584 350567,
formazione@puccinifestival.it,
www.puccinifestival.it

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ARCHI
zine 77
maga

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

MAURIZZI, Pierpaolo:
Citt di Castello (PG). Musica
da Camera. Corso di
perfezionamento. Periodo:
28 agosto-3 settembre 2016.
Festival delle Nazioni:
tel 075 8521142,
corsi@festivalnazioni.com,
www.festivalnazioni.com

ROSADINI, Edoardo:
Chianciano Terme (SI).
Quartetto dArchi. Masterclass.
Periodo: 17-22 luglio 2016.
Centro Studi Musica & Arte:
tel 055 3860572, info@imoc.it,
www.imoc.it

CONCORSI

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Internazionale Palma

REGGIO EMILIA,

da Camera. Periodo:

doro. Musica da Camera.

11 Concorso Internazionale

21-23 ottobre 2016. Scadenza

Periodo: 30 agosto-

per Quartetto dArchi

iscrizioni: 5 ottobre 2016.

3 settembre 2016. Scadenza

Premio Paolo Borciani.

Info: tel 340 3933475;

CREMA (CR),

iscrizioni: 21 agosto 2016.

Quartetto dArchi. Periodo:

www.concorsoluiginono.com

6 Concorso Internazionale

Info: tel 019 680277;

4-11 giugno 2017. Scadenza

per Contrabbasso Giovanni

www.concorsopalmadoro.com

iscrizioni: 3 febbraio 2017.

Bottesini. Contrabbasso.

Info: tel 0522 458811;

Periodo: 18-24 aprile 2017.

MONCALIERI (TO),

Scadenza iscrizioni:

28 European Music

28 febbraio 2017. Info:

Competition Citt di

ROMA, Concorso

tel 331 8738093;

Moncalieri. Solisti, Violino e

Internazionale di Liuteria

www.associazionebottesini.com

Orchestra, Musica da Camera.

Contemporanea Santa

Periodo: 1-6 novembre 2016.

Cecilia. Liuteria. Periodo:

BRUXELLES (BELGIO),

CREMONA,

Scadenza iscrizioni: 10 ottobre

3-22 ottobre 2016. Scadenza

Queen Elisabeth

1 Concorso Nazionale

2016. Info: www.moncalieri

iscrizioni: 30 agosto 2016.

Competition. Violoncello.

Citt di Cremona. Solisti e

musiccompetition.com

Info: www.conservatoriosanta

Periodo: 8 maggio-3 giugno

cecilia.it; www.anlailiuteria.it;

2017. Scadenza iscrizioni:

www.santacecilia.it

11 gennaio 2017. Info:

30 settembre-2 ottobre 2016.

PEDARA (CT), 25 Concorso

Scadenza iscrizioni:

Internazionale Gianluca

15 settembre 2016.

Campochiaro. Violino e

SAN BARTOLOMEO AL

Info: tel 030 8084957;

Musica da Camera. Periodo:

MARE (IM), 29 Concorso

www.giovannipaolomaggini.it;

30 novembre-4 dicembre

Internazionale di Esecuzione

LICHTENBERG (GERMANIA),

www.cremonamondomusica.it/

2016. Scadenza iscrizioni:

Strumentale Premio Rovere

6 Internationaler

concorsocittadicremona

31 ottobre 2016. Info:

dOro e Giovani Talenti.

Violinwettbewerb Henri

tel 329 6238706;

Solisti e Musica da Camera.

Marteau. Violino. Periodo :

FINALE LIGURE (SV),

www.concorsointernazionale

Periodo: 29 luglio-3 agosto

24 aprile-6 maggio 2017.

43 Concorso Musicale

gianlucacampochiaro.it

2016. Scadenza iscrizioni:

tel +32 2 213 40 50;

5 luglio 2016. Info:


tel 0183 400888;
www.roveredoro.org
TORINO, Concorso
Internazionale di Violoncello
Benedetto Mazzacurati.
Violoncello. Periodo:
3-8 ottobre 2016. Scadenza
iscrizioni: 10 agosto 2016.
Info: tel 011 888 470;
www.mazzacuraticompetition.com

info@qeimc.be; www.qeimc.be

Scadenza iscrizioni:
31 gennaio 2017. Info:
tel +49 92817200-15;
info@violinwettbewerbmarteau.de;
www.violinwettbewerbmarteau.de
OSAKA (GIAPPONE),
9th Osaka International
Chamber Music Competition
& Festa. Concorso: Quartetto
dArchi. Festa: Ensemble da

TORINO, Concorso
Internazionale Wolfgang

due a sei strumenti. Periodo:


13-21 maggio 2017. Scadenza

Amadeus Mozart - Torino

iscrizioni: 20 ottobre 2016.

per lesecuzione dei

Info: tel +81 6 6947 2184;

Concerti di Mozart per

osaka-comp@jcmf.or.jp;

Violino e Orchestra.

www.jcmf.or.jp/competition

Violino e Orchestra. Periodo:


28-30 settembre 2016.

VIA DEL MAR (CILE),

Scadenza iscrizioni:

43rd International Musical

1 settembre 2016. Info:

Contest Dr Luis Sigall.

tel 011 6599165;

Violoncello. Periodo: 5-11

www.mozartorino.org

novembre 2016. Scadenza


iscrizioni: 18 luglio 2016.

VENARIA REALE (TO),

Info: tel +56 32 2680633;

20 Concorso Internazionale

info@culturaviva.cl;

Luigi Nono. Solisti e Musica

www.culturaviva.cl

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Musica da Camera. Periodo:

www.iteatri.re.it

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

ITALIA
ANCONA - Orchestra
Filarmonica Marchigiana
Primo Violino di Spalla con
obbligo della fila, Concertino
dei Primi Violini con obbligo
della fila, Primo dei Secondi
Violini con obbligo della fila,
Concertino dei Secondi Violini
con obbligo della fila, Violino di
fila. Audizioni per eventuali
impegni contrattuali a termine
connessi alle esigenze della
programmazione artistica.
Scad. domande: 2 agosto
2016. Info: tel 071 206168,
www.filarmonicamarchigiana.com
MILANO I Pomeriggi Musicali
Violino di Fila. Audizioni
finalizzate allaccertamento
dellidoneit artistica per
eventuali impegni contrattuali
a termine presso le proprie
orchestre, secondo le
esigenze di organico delle
produzioni. Scad. domande:
8 luglio 2016. Info:
tel 02 87905,
www.ipomeriggi.it
PADOVA - Orchestra di
Padova e del Veneto
Violino di Spalla con obbligo
della fila (1 posto). Concorso
internazionale per la copertura
con lassunzione a tempo
indeterminato. Scad.
domande: 16 agosto 2016. Violino di fila. Audizioni per
eventuali impegni contrattuali a
termine, secondo le esigenze
di organico delle produzioni
previste dalla programmazione
artistica. Scad. domande:
18 agosto 2016. Info:
tel 049 656848 049 656626-4,
www.opvorchestra.it

ROMA Teatro dellOpera di Roma


Violino di fila. Selezione per
eventuali assunzioni a tempo
determinato per le esigenze di
produzione correlate alle prove
e alle rappresentazioni di
singoli o pi spettacoli
programmati nel periodo
01/09/2016 31/08/2017.
Scad. domande: 20 luglio
2016. Info: tel 06 481601,
www.operaroma.it

AUSTRIA
LINZ Bruckner Orchester Linz
1. Violine Tutti - 100%. Scad.
domande: 10 settembre 2016.
Info: tel +43 (0)732 7611275,
www.bruckner-orchester.at
VIENNA Wiener Symphoniker
1. Violine Tutti - 100%. Scad.
domande: 31 luglio 2016. Info:
tel +43 (1) 58979 0,
www.wienersymphoniker.at

BELGIO
LIEGI - Orchestre
Philharmonique de Lige
Concertmeister. Scad.
domande: 22 agosto 2016.
Info: tel +32 4 2200017,
www.oprl.be

FINLANDIA
KUOPIO Kuopio Symphony Orchestra
Concertmaster. Scad.
domande: 25 agosto 2016 II Violin. Scad. domande:
20 settembre 2016 I Violin. Scad. domande:
12 ottobre 2016. Info:
tel +358 600 96100,
+358 447182361,
www.kuopionkaupungin
orkesteri.fi

GERMANIA

SVIZZERA

BAMBERGA Bamberger Symphoniker


1. Violine Tutti - 100%. Scad.
domande: 14 agosto 2016.
Info: tel +49 (0) 951 9647100,
www.bamberger-symphoniker.de

BASILEA Sinfonieorchester Basel


2. Konzertmeister - 100%.
Scad. domande: 14 agosto
2016.Info: tel +41 612050095,
www.sinfonieorchesterbasel.ch

LIPSIA Gewandhaus Orchester


Vorspieler 2. Violine - 100%.
Scad. domande:
8 settembre 2016. Info:
tel +49 (0)341 1270-301,
www.gewandhaus.de

BERNA - Berner
Symphonieorchester
1. koord. Konzertmeister
1. Violine - 100%. Scad.
domande: 28 agosto 2016.
Info: tel +41 31 3295111,
www.bernorchester.ch

MONACO DI BAVIERA
Mnchner Kammerorchester
Concertmaster (coordinated).
Scad. domande: 15 agosto 2016.
Info: tel +49 89 461364-0,
www.m-k-o.de

NORVEGIA
OSLO Den Norske Opera & Ballett
Associate Concertmaster.
Scad. domande:
15 agosto 2016.
Info: tel +47 454 92008,
www.operaen.no

PAESI BASSI
ROTTERDAM - Rotterdams
Philharmonisch Orkest
Tutti 1st Violin. Scad.
domande: 1 settembre 2016.
Info: tel +31 (0)10 2171712,
www.rotterdamsphilharmonisch.nl

SVEZIA
MALM - Malm Opera
Assistant Concertmaster
1. Violin. Scad. domande:
15 agosto 2016. Info:
tel +46 40208460,
www.malmoopera.se

ITALIA
ANCONA - Orchestra
Filarmonica Marchigiana
Prima Viola con obbligo della
fila, Seconda Viola con obbligo
della fila, Viola di fila. Audizioni
per eventuali impegni
contrattuali a termine connessi
alle esigenze della
programmazione artistica.
Scad. domande: 2 agosto
2016. Info: tel 071 206168,
www.filarmonicamarchigiana.com
MILANO I Pomeriggi Musicali
Viola di Fila. Audizioni
finalizzate allaccertamento
dellidoneit artistica per
eventuali impegni contrattuali a
termine presso le proprie
orchestre, secondo le
esigenze di organico delle
produzioni. Scad. domande:
8 luglio 2016. Info:
tel 02 87905, www.ipomeriggi.it
PADOVA - Orchestra di
Padova e del Veneto
Prima Viola con obbligo della
fila; Viola di fila. Audizioni per
eventuali impegni contrattuali a

COMPRAVENDITA STRUMENTI E ACCESSORI


Vendo arco da violino costruito dal M Navea Vera a
Cremona, e mute nuove di corde da violino Evah Pirazzi
Gold. Per informazioni: rlnvgr@gmail.com
Vendo, affarone, violino barocco del liutaio Sergio Masetto
del 2009 molto bello, ottimo suono, ottimo prezzo. Vendo
anche insieme o singolarmente arco barocco
dell'archettaio fiorentino Giuseppe Raspanti.
Per informazioni: 348 5851293.
Vendo collezione violini per tutti i gusti causa vecchiaia.
Per informazioni: 348 4002077.
Vendo violoncello primi '900 liuteria francese, in ottime
condizioni. Prezzo: 9.900 trattabile.
Tel: 347 1032935; mail: ales.bold@gmail.com
Vendo violino Gaetano Pareschi 1936. Per informazioni:
cell 360 884596.

80 ARCHI

maga

Vendo violino di liuteria primi 900. Il violino in buono


stato, sistemato da liutaio. Buona sonorit, bello
esteticamente, pronto per essere suonato. Prezzo: 2.000
trattabili. Per info: cell 349 6661302, sd84@libero.it
Vendo due violini da studio con arco, custodia e spalliera
per bambini. Sono in perfette condizioni e di buona qualit
(non richiedono alcuna sistemazione). Le misure sono 1/2
(prezzo di vendita 100) e 3/4 (prezzo di vendita 120).
Per informazioni: tel 331 1024366, Massimiliano.
ARCHImagazine riserva a tutti gli abbonati la possibilit di
inserire gratuitamente i propri annunci di compravendita.
Per effettuare uninserzione inviare il testo (max 250
caratteri) almeno 1 mese prima delluscita della rivista
allindirizzo email: info@archi-magazine.it oppure per fax al
numero 06 96708622. Non prevista la pubblicazione di
fotografie. Leditore non in alcun modo responsabile per il
contenuto degli annunci

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

AUDIZIONI E CONCORSI PER ORCHESTRA

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

AUDIZIONI E CONCORSI PER ORCHESTRA


termine, secondo le esigenze
di organico delle produzioni
previste dalla programmazione
artistica. Scad. domande:
18 agosto 2016. Info:
tel 049 656848 049 656626-4,
www.opvorchestra.it
ROMA Teatro dellOpera di Roma
Viola di fila. Selezione per
eventuali assunzioni a tempo
determinato per le esigenze di
produzione correlate alle prove
e alle rappresentazioni di
singoli o pi spettacoli
programmati nel periodo
01/09/2016 31/08/2017.
Scad. domande: 20 luglio
2016. Info: tel 06 481601,
www.operaroma.it

FINLANDIA
HELSINKI Finnish National Opera
Sub Principal Viola. Scad.
domande: 11 settembre 2016.
Info: tel +358 9 403021,
www.oopperabaletti.fi
KUOPIO Kuopio Symphony Orchestra
Viola. Scad. domande: 8
agosto 2016. Info: tel +358
600 96100, +358 447182361,
www.kuopionkaupunginorkesteri.fi

GERMANIA
LIPSIA Gewandhaus Orchester
Solo-Bratsche - 100%. Scad.
domande: 18 agosto 2016.
Info: tel +49 (0)341 1270-301,
www.gewandhaus.de
MONACO DI BAVIERA
Mnchner Kammerorchester
Solo-Viola (50%). Scad.
domande: 15 agosto 2016.
Info: tel +49 89 461364-0,
www.m-k-o.de

SVEZIA
MALM - Malm Opera
Principal Viola. Scad.
domande: 1 settembre 2016.
Info: tel +46 +46 40208460,
www.malmoopera.se
STOCCOLMA - Swedish
Radio Symphony Orchestra
Tutti Viola. Scad. domande:
8 agosto 2016. Info:
www.sverigesradio.se

SVIZZERA
BASILEA Sinfonieorchester Basel

Cello Tutti. Scad. domande:


31 luglio 2016. Info:
tel +358 9 403021,
www.oopperabaletti.fi

GERMANIA

ITALIA
ANCONA - Orchestra
Filarmonica Marchigiana
Primo Violoncello con obbligo
della fila, Secondo Violoncello
con obbligo della fila,
Violoncello di fila. Audizioni per
eventuali impegni contrattuali a
termine connessi alle esigenze
della programmazione
artistica. Scad. domande:
2 agosto 2016. Info:
tel 071 206168,
www.filarmonicamarchigiana.com
PADOVA - Orchestra di
Padova e del Veneto
Primo Violoncello con obbligo
della fila; Violoncello di fila.
Audizioni per eventuali
impegni contrattuali a termine,
secondo le esigenze di
organico delle produzioni
previste dalla programmazione
artistica. Scad. domande:
18 agosto 2016. Info:
tel 049 656848/ 049 656626-4,
www.opvorchestra.it
PARMA Fondazione Arturo Toscanini
Primo Violoncello con obbligo
della fila. Concorso
internazionale per la copertura,
a tempo indeterminato, del
posto nellorganico delle
proprie Orchestre. Scad.
domande: 6 agosto 2016.
Info: tel 0521 391326,
www.fondazionetoscanini.it

NORIMBERGA Nrnberger Symphoniker


Solo-Cello - 100%. Scad.
domande: 1 agosto 2016.
Info: tel +49 (0)911 474 01-0,
www.nuernbergersymphoniker.de

SVEZIA
NORRKPING - Norrkpings
Symfoniorkester
Co-Principal Cello. Scad.
domande: 20 agosto 2016.
Info: tel +46 (0)11 155181,
www.norrkopingssymfoni
orkester.se

SVIZZERA
BERNA - Berner
Symphonieorchester
Stellv. Solo-Cello - 100%.
Scad. domande: 28 agosto
2016. Info: tel +41 31 3295111,
www.bernorchester.ch

ITALIA
ANCONA - Orchestra

ROMA Teatro dellOpera di Roma


Violoncello di fila. Selezione
per eventuali assunzioni a
tempo determinato per le
esigenze di produzione
correlate alle prove e alle
rappresentazioni di singoli o
pi spettacoli programmati nel
periodo 01/09/2016
31/08/2017. Scad. domande:
20 luglio 2016. Info: tel 06
481601, www.operaroma.it
TORINO - Orchestra
Sinfonica Nazionale della Rai
Secondo Violoncello con
obbligo della fila e sostituzione
del Primo. Concorso finalizzato
ad individuare n.1 Professore
dorchestra da assumere con
contratto di lavoro subordinato
a tempo indeterminato. Scad.
domande: 29 luglio 2016. Info:
tel 011 8104514/ 011 8104941,
www.orchestrasinfonica.rai.it

FINLANDIA
HELSINKI Finnish National Opera

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Filarmonica Marchigiana
Primo Contrabbasso con
obbligo della fila,
Contrabbasso di fila. Audizioni
per eventuali impegni
contrattuali a termine connessi
alle esigenze della
programmazione artistica.
Scad. domande: 2 agosto
2016. Info: tel 071 206168,
www.filarmonicamarchigiana.com
ROMA Teatro dellOpera di Roma
Contrabbasso di fila con
obbligo della quinta corda.
Selezione per eventuali
assunzioni a tempo
determinato per le esigenze di
produzione correlate alle prove
e alle rappresentazioni di
singoli o pi spettacoli
programmati nel periodo
01/09/2016 31/08/2017.
Scad. domande: 20 luglio
2016. Info: tel 06 481601,
www.operaroma.it

GERMANIA
BERLINO Mahler Chamber Orchestra
Principal Double Bass 50%; Double Bass Tutti 100%. Scad. domande:
17 agosto 2016. Info:
tel +49 30417179-0,
www.mahlerchamber.com

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

AUSTRIA
ST. PLTEN - Tonknstler
Orchester Niedersterreich
Bratsche Tutti - 100%. Scad.
domande: 5 settembre 2016
Koord. Solo-Bratsche - 100%.
Scad. domande: 3 ottobre
2016. Info: tel +43 (0)2742
908070, www.tonkuenstler.at

Bratsche Tutti - 100%.


Scad. domande: 31 agosto
2016.Info: tel +41 612050095,
www.sinfonieorchesterbasel.ch

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Cesare Maghenzani

Nato a San Secondo Parmense nel 1953. Si diplomato


al Conservatorio di Parma nel 1979 con il massimo dei
voti e la lode. Subito dopo risultato vincitore di quattro
Concorsi Nazionali per il ruolo di Primo Contrabbasso:
sceglie l'Orchestra della Rai di Milano. Nel 1984 tra i
fondatori della Societ Italiana di Musica da Camera
Carme. Dal 1994 Primo Contrabbasso
dellOrchestra Sinfonica Nazionale della Rai.

Gabriele Carpani

Nato a Como nel 1975. Entra nellOrchestra Sinfonica


Nazionale della Rai nel 2007 e dal 2015
Primo Contrabbasso. Precedentemente ha ricoperto
lo stesso ruolo nellOrchestra Haydn di Bolzano e
Trento per due anni e mezzo ed ha collaborato con
lOrchestra Filarmonica della Scala,
lOrchestra del Teatro Regio di Torino e
la Filarmonica Toscanini di Parma.

UN CONCERTO IN ORCHESTRA CHE NON DIMENTICHER MAI?


La Nona Sinfonia di Beethoven a Torino
in una gremitissima Piazza San Carlo
IL DIRETTORE CON CUI HA PI INTESA?
Valuha
Sicuramente non con quelli arroganti
IL PENSIERO CHE HA APPENA PRIMA DI UN CONCERTO?
Dipende dal programma
Sgombra la tua mente (The Matrix, 1999)
IL BRANO PREFERITO IN ORCHESTRA?
I Quattro ultimi Lieder di Strauss
Stravinskij, La Sagra della Primavera
IL PASSO/A SOLO CHE TEME DI PI?
Sorpresa! La Prima Sinfonia di Mahler
Quelli che non ho ancora affrontato
(la Prima di Mahler lho suonata da poco)
CHE COSA HA SUL LEGGIO IN QUESTO MOMENTO?
La Terza Suite di Bach per cello
Un disegno di mio figlio Lorenzo
COSA AMMIRA DI PI DEL SUO COLLEGA?
sveglio
La semplicit danimo, la modestia e il suo Lucchi!
IN COSA SIETE DIVERSI?
Credo che siamo simili come carattere
Io sono sempre alla ricerca del miglior assetto
dello strumento (spesso pentendomene...)
A QUALE DEI SUOI INSEGNANTI DEVE DI PI?
A Luigino Salvi
Al M Franco Petracchi
STRUMENTO?
Jacquet 1850
M. Bedocchi 1907, anonimo Scuola milanese 700
ARCO?
Lucchi, Gillet
Opera dellatelier Daniele Bulgheroni, Lucchi
HOBBY?
Chitarra classica
Nuove tecnologie, bricolage e fare la pizza!
SE NON AVESSE FATTO IL CONTRABBASSISTA?
Il contadino
Sarei stato un pilota di elicotteri

Il primo concerto con una fila di 8 contrabbassi,


la Grande di Schubert, meglio di un concerto rock

82 ARCHI

maga

zine

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

PRIME PARTI

di Silvia Mancini

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni

Ordine n. 45872 del 25/07/2016 - Licenza esclusiva a Francesco Platoni