Sei sulla pagina 1di 22

VALLE DAOSTA

CONFINI: SVIZZERA, FRANCIA E PIEMONTE.


CAPOLUOGO: AOSTA
PROVINCE: NESSUNA
REGIONE A STATUTO SPECIALE
STEMMA: LEONE RAMPANTE

TERRITORIO
LA

VALLE

DAOSTA

LA

PI

DITALIA.

IL TERRITORIO TUTTO MONTUOSO

PICCOLA

REGIONE

IN QUESTA REGIONE CI SONO LE ALPI CON LE CIME PI


ALTE DITALIA: IL MONTE BIANCO (4807 m), IL MONTE
ROSA (4637 m) E IL CERVINO (4478 m).

LA VALLE PRINCIPALE, CHE D IL NOME ALLA REGIONE,


FORMATA DALLA DORA BALTEA, IL FIUME CHE LA
PERCORRE DA NORD-OVEST E CHE RICEVE I TANTI FIUMI
AFFLUENTI CHE SCENDONO DALLE ALTRE VALLI.

LA VALLE DAOSTA E COLLEGATA ALLA FRANCIA DAL


PASSO DEL PICCOLO SAN BERNARDO

ALLA

SVIZZERA

DAL

PASSO

DEL

GRAN

SAN

BERNARDO,

ATTRAVERSATO
STESSO NOME.

DAL

TRAFORO

STRADALE

CON

LO

IL CLIMA
IL CLIMA ALPINO: MOLTO FREDDO E CON TANTA NEVE
IN INVERNO,

PI MITE IN ESTATE.

CARATTERISTICHE POLITICHE
LA

VALLE

DAOSTA

UNA

REGIONE

STATUTO

SPECIALE.
UNA REGIONE BILINGUE: IL FRANCESE LINGUA
UFFICIALE, INSIEME ALLITALIANO.

IL NOME, IL CAPOLUOGO E LA CULTURA


IL NOME DELLA REGIONE E DEL SUO CAPOLUOGO,
AOSTA,

DERIVA DA AUGUSTA, CITT FONDATA DAI ROMANI E


DEDICATA ALLIMPERATORE OTTAVIANO AUGUSTO.

AOSTA UNA CITT BELLA E TRANQUILLA CIRCA NEL


MEZZO DELLA REGIONE.

ANCORA OGGI CI SONO MOLTI RESTI ROMANI E AOSTA


VIENE CHIAMATA LA ROMA DELLE ALPI.
ARCO D'AUGUSTO

TEATRO

MURA.

IN QUESTA REGIONE CI SONO MOLTISSIMI CASTELLI,


SPESSO COSTRUITI SULLE MONTAGNE PIU ALTE.

I CASTELLI PIU FAMOSI SONO


IL CASTELLO DI FNIS: E BELLISSIMO, HA TANTE TORRI
E SEMBRA UN CASTELLO DELLE FIABE.

IL FORTE DI BARD, CHE SORGE SU UNA RUPE A


STRAPIOMBO LUNGO IL CORSO DELLA DORA BALTEA.

TRA I PERSONAGGI PI FAMOSI DELLA TRADIZIONE


POPOLARE

DELLA

VALLE

DAOSTA

CI

SONO

LE

LANDZETTE, MASCHERE DI CARNEVALE CON COSTUMI E


CAPPELLI MOLTO COLORATI E RIDICOLI.
SONO UNA PRESA IN GIRO DEI SOLDATI DI NAPOLEONE,
IL GENERALE FRANCESE CHE NEL 1800 DOMIN TUTTA
LITALIA DEL NORD.

LA NATURA
LA VALLE DAOSTA HA UNA MAGNIFICA NATURA E GRAN
PARTE DEL TERRITORIO PROTETTO.

IL PARCO NAZIONALE DEL GRAN PARADISO, AL CONFINE


CON IL PIEMONTE, FU FONDATO NEL 1922

PER PROTEGGERE VALLI, FORESTE E ANIMALI IN VIA


DESTINZIONE COME

STAMBECCHI

CAMOSCI

MARMOTTE

ED ERMELLINI.

IN QUESTA REGIONE CI SONO ANCHE MOLTI GHIACCIAI

E LAGHI ALPINI.

ECONOMIA E ATTIVITA
LAGRICOLTURA SI PRATICA SOPRATTUTTO NELLE VALLI,
DOVE SI PRODUCONO PATATE, MELE, PERE, UVA,

LALLEVAMENTO DI BOVINI DIFFUSO ANCHE IN ALTA


MONTAGNA.

NELLE

VALLI

CI

SONO

MOLTI

LABORATORI

ARTIGIANALI, DOVE SI PRODUCONO OGGETTI DI


LEGNO E DI FERRO.

DATO CHE CI SONO MOLTI FIUMI, SI PRODUCE ENERGIA


IDROELETTRICA.

LA RISORSA PRINCIPALE DELLA REGIONE IL TURISMO,


SIA ESTIVO CHE INVERNALE.

DURANTE TUTTO LANNO, MOLTI TURISTI VANNO IN


VALLE DAOSTA PER VISITARE I SUOI CASTELLI.

PIATTI TIPICI
LA CUCINA DELLA VAL DAOSTA SI BASA SU CARNE E
LATTICINI.

UNO DEI PRODOTTI TIPICI PI FAMOSI LA FONTINA,

QUESTO FORMAGGIO E UTILIZZATO ANCHE IN MOLTI


PIATTI COME GLI GNOCCHI ALLA FONTINA,

LA FONDUTA

E LA COTOLETTA ALLA VALDOSTANA

SI MANGIANO ANCHE MOLTE ZUPPE E MINESTRE A BASE


DI CEREALI, CASTAGNE ED ORTAGGI

E MOLTI PIATTI A BASE DI CARNE

DI

MANZO E

CACCIAGIONE, SOPRATTUTTO CAMOSCIO E CAPRIOLO.

TRA I DOLCI CI SONO IL BIANCOMANGIARE, UN BUDINO


A BASE DI PANNA, ZUCCHERO E VANIGLIA

E LE TEGOLE DI AOSTA, TAVOLETTE DI PASTA DI


MANDORLE, A VOLTE RICOPERTE DI CIOCCOLATA.

ALLA FINE DI OGNI PRANZO VALDOSTANO C POI IL


CAFF VALDOSTANO: CAFF CON ZUCCHERO, GRAPPA E
SCORZA DI LIMONE, FIAMMEGGIATO IN UNA COPPA DI
LEGNO A PI BECCUCCI (LA COPPA DELL'AMICIZIA), CHE
SI BEVE IN COMPAGNIA.