Sei sulla pagina 1di 13

THELEM

A
Fay ce que vouldras!

http://www.sacred-texts.com/oto/index.htm
http://www.hermetic.com/crowley/

Aleister Crowley - Biografia e Cronologia


Liber AL vel Legis - file pdf
Liber OZ - file pdf
I Capi Segreti
tratto da : MAGICK WITHOUT TEARS di
Aleister Crowley

LA VISIONE E LA VOCE di Sapah Zimii

Fa ci che vuoi, sar


tutta la Legge
Thelema (Thel-ay-mah)
una parola greca che
significa "Volont" o
"Intenzione".
Thelema anche il
nome di una nuova e
antica filosofia
spirituale, riemersa
negli ultimi cento anni e
che sta gradualmente
diffondendosi e
stabilendosi nel mondo.
Una delle prime
menzioni di questa
filosofia comparve nel
"Gargantua e
Pantagruele" di Francois
Rabelais e scritto nel
1532. Un episodio di
questa avventura epica
racconta della
fondazione dell'"Abbazia
di Thelema" come un
istituto per la
coltivazione delle virt
umane, che Rabelais
identificava come
diametralmente opposte
alle prevalenti qualit
Cristiane del tempo. La
sola regola dell'Abbazia
di Thelema era: "Fa ci
che vuoi". Questa frase

Aleister Crowley e luso della Tavoletta


Ouija di Sapah Zimii
Sugli Ordini Iniziatici e il Nuovo Eone
di Marina Aracne

La Tradizione Typhoniana
Un'Esposizione dell'O.T.O. Typhoniano
- Gargantua e Pantagruele Francois
Rabelais
- The Monks of Thelema
- Cefal - Abbazia di Thelema

LAM

divenuta uno dei


principi basilari della
filosofia Thelemica
moderna.
Sebbene sfiorati da vari
e prominenti pensatori
visionari nei secoli
successivi, i semi di
Thelema piantati da
Rabelais portarono
frutto nella prima parte
del secolo scorso,
quando furono coltivati
dal mago inglese
Aleister Crowley, poeta,
scrittore, scalatore,
magista e membro della
societ di occultismo
conosciuta come Ordine
Ermetico della Golden
Dawn.
Nel 1904, durante un
viaggio in Egitto con sua
moglie Rose, Crowley fu
coinvolto in una serie
inestricabile di eventi
per i quali egli afferm
di essere l'annunciatore
ed il profeta di un nuovo
eone di evoluzione
umana. Tali esperienze
culminarono nel mese di
Aprile del 1904, quando
Crowley, in stato di
trance, scrisse sotto
dettatura di Aiwass, suo
Santo Angelo-Demone
Custode, i tre capitoli di
220 versi che
costituirono quello che
fu poi chiamato Liber AL
vel Legis.
All'interno del sacro
testo si dichiarava che
"La Parola della Legge
Thelema" e "Fa ci che
vuoi, e sar tutta la
Legge".
Crowley trascorse il
resto della sua vita per
sviluppare la filosofia di
Thelema come rivelata
dal Libro della Legge. Il
risultato fu una
voluminosa produzione
di commentari e lavori
relazionati alla Magia, al
Misticismo, allo Yoga,

alla Qabalah e ad altri


soggetti occulti.
Virtualmente tutti questi
scritti portano
l'influenza di Thelema
come interpretata e
compresa da Crowley
nella sua capacit, come
profeta del Nuovo Eone.
Ogni capitolo del Libro
della Legge
espressione di una
particolare divinit. Il
Capitolo Uno
l'espressione di Nuit, in
alcuni aspetti
simboleggiata dalla dea
Iside, il supremo
archetipo della divinit
femminile, essa
rappresenta lo spazio
infinito, la Coscienza
assoluta e viene
rappresentata con il
simbolo del cerchio. E'
collegato inoltre all'Eone
di Iside, tempo dei culti
e delle civilt
matriarcali.
Il Capitolo Due
l'espressione di Hadit,
che rappresenta
macrocosmicamente il
nucleo di ogni stella e
microcosmicamente il
centro di ogni uomo e di
ogni donna. E'
simboleggiato dal punto
infinitamente piccolo
eppure onnipresente. E'
collegato all'Eone di
Osiride, archetipo del
dio ucciso, tempo in cui
furono stabilite le
religioni autoritarie e
patriarcali.
Il Capitolo Tre esprime
l'unione appassionata di
Nuit ed Hadit, Ra-HoorKhuit, il figlio Horus,
simboleggiato dal punto
dentro il cerchio, segno
caratteristico del Sole di
Tipereth, della
Coscienza pienamente
manifesta. E' collegato
all'alba di un nuovo

eone, l'Eone di Horus. E'


in questo nuovo eone
che la filosofia di
Thelema sar
pienamente rivelata
all'umanit, e sar
stabilita come il
paradigma primario per
l'evoluzione spirituale
delle specie viventi.
Gli essenziali elementi
della filosofia di
Thelema sono:
"Ogni uomo e ogni
donna una stella"
Ogni individuo unico
ed il suo sentiero
all'interno di un universo
spazioso in cui potersi
muovere liberamente
senza collisione.

LA STELE DELLA RIVELAZIONE

"Fa ci che vuoi, e


sar tutta la Legge"
La maggioranza dei
Thelemiti sostiene che
ogni persona possiede
una Vera Volont, una
singola e globale
motivazione per la
propria esistenza. La
Legge di Thelema
comanda che ogni
persona segua la propria
Vera Volont per
ottenere in vita la
liberazione dalle
restrizioni della propria
natura. Dal momento
che due Vere Volont
non possono essere in
reale conflitto (secondo
il principio "Ogni uomo e
ogni donna una
stella") questa Legge
proibisce di interferire
con la Vera Volont di
qualsiasi altra persona.
La nozione di assoluta
libert individuale di
seguire la propria Vera
Volont, sta molto a
cuore ai Thelemiti.
Questa filosofia
riconosce anche che il

principale fine di un
individuo che percorre il
sentiero di Thelema
dall'inizio scoprire la
propria Vera Volont,
offrendo a questo fine
importanti metodi di
auto-esplorazione.
Essendo la Vera Volont
differente per ciascun
individuo ed essendo
ogni persona in
possesso di un punto di
vista dell'universo
assolutamente unico,
nessuno pu
determinare la Vera
Volont di altre persone
e ognuno deve arrivare
a scoprire la Vera
Volont per s stesso.

Il Maestro Therion

"Amore la Legge,
Amore sotto la
Volont"
L'essenziale natura della
Legge di Thelema
quella dell'Amore. Ogni
individuo si unisce con il
proprio Vero S
nell'Amore, e cos
potenziato, l'intero
universo di esseri
coscienti si unisce con
ogni altro essere
nell'Amore.
Inevitabilmente, grazie
all'enfasi sulla libert e
l'individualit inerente
alla filosofia di Thelema,
il credo di ogni
Thelemita differisce da
quello di ogni altro. Nel
Commento in appendice
al Libro della Legge
stabilito che: "Tutte le
questioni riguardanti la
Legge devono essere
decise solo appellandosi
alle mie scritture,
ognuna per s."
La cosa importante
che ogni persona ha il
diritto di realizzare s
stessa attraverso il
credo e le azioni che
preferisce (senza

interferire con la volont


di altri), secondo il
proprio personale diritto
e qualificazione nel
determinare quali esse
devono essere.

Amore la Legge,
Amore sotto la
Volont
La Filosofia religiosa
conosciuta come Thelema fu
fondata nel 1904 dal mago,
poeta e mistico Inglese
Aleister Crowley (1875-1947),
che considerato il suo
Profeta. Coloro che seguono il
sentiero di Thelema e che
riconoscono il Liber Al vel
Legis come la Legge del
Nuovo Eone sono chiamati
Thelemiti.
Testi Religiosi Thelemici
La raccolta dei Sacri Libri di
Thelema include la maggior
parte dei libri che i Thelemiti
considerano essere testi ispirati
di Crowley, e che formano il
canone della Sacra Scrittura
Thelemica. Il maggiore di essi
il Liber AL vel Legis, sub
figura CCXXX, comunemente
chiamato il Libro della Legge.
I contenuti di questo libro sono
piuttosto criptici, e Crowley ha
preparato un numero di
commentari per una sua
chiarificazione. I Thelemiti
sono tenuti ad interpretare il
libro per se stessi e sono
incoraggiati a promuovere le
loro personali interpretazioni
agli altri. Un altro libro che
forma una parte importante del
canone Thelemico, che non
incluso nei Sacri Libri di
Thelema per ragioni tecniche,
il Liber XXX Aerum vel
Saeculi, sub figura CDXVIII,
comunemente chiamato La
Visione e la Voce. I Ching ed il
Tarot (considerato come un
libro di illustrazioni mistiche
piuttosto che uno strumento
per predire la fortuna),

sebbene di origine preThelemica, sono anche


considerati essere parte del
canone informale Thelemico.
Teologia essenziale e principi
di Thelema
Le seguenti note sulla teologia
Thelemica sono primariamente
basate sugli scritti di Aleister
Crowley. Queste note non
sono intese come
interpretazione o commentario
sul Libro della Legge esterni ai
limiti degli scritti del Profeta,
neppure rappresentano una
dichiarazione definitiva di fede
Thelemica.
La teologia di Thelema postula
tutta l'esistenza manifesta
sorgente dall'interazione di due
principi cosmici:
l'infinitamente esteso, il
Continuum Spazio-Tempo
onnipervadente; ed il principio
atomico, espresso
individualmente, di Vita e
Saggezza. L'azione reciproca
di questi Principi fa sorgere il
Principio di Consapevolezza
che governa l'esistenza. Nel
Libro della Legge, i Principi
Divini sono personificati da
una trinit di antiche Divinit
Egiziane: Nuit, la Dea dello
Spazio Infinito; Hadit, il
Serpente Alato di Luce; e RaHoor-Khuit (Horus), il Solare
Signore del Cosmo dalla Testa
di Falco.
Il sistema teologico Thelemico
utilizza le divinit di varie
culture e religioni come
personificazioni delle
specifiche forze divine,
archetipe e cosmiche. La
dottrina Thelemica sostiene
che tutte le diverse religioni
dell'Umanit sono fondate su
verit universali; e lo studio
comparato delle religioni una
disciplina importante per molti
Thelemiti.
Rispetto ai concetti di anima
individuale, Thelema segue

l'Ermetismo nella dottrina che


ogni persona possiede
un'anima o "Corpo di Luce"
che predisposta in "strati" o
"guaine" che circondano il
corpo fisico. Ogni individuo si
ritiene dotato da un proprio
"Augoeides" o "Santo Angelo
Guardiano"; che pu essere
considerato sia come il "pi
alto s" e come un essere
separato, senziente e divino.
Rispetto al concetto di vita
dopo la morte, la stessa vita
considerata come un
continuum, con la morte come
una parte integrale
dell'insieme. La vita mortale
termina affinch possa
continuare. L'Augoeides,
comunque, immortale e non
soggetto a vita e a morte.
Parallelamente alla Dottrina
Buddhista, il Corpo di Luce
considerato essere soggetto a
metempsicosi, o
reincarnazione, dopo la morte
del corpo. Il Corpo di Luce
generalmente considerato
evolvere in saggezza,
consapevolezza e potere
spirituale attraverso cicli di
metempsicosi per quegli
individui che dedicano le loro
vite all'avanzamento spirituale;
al punto che il destino dopo la
morte pu essere determinato
dalla Volont dell'individuo.
Thelema incorpora l'idea del
ciclo di evoluzione della
Consapevolezza Culturale
come anche della
Consapevolezza Personale. La
Storia considerata essere
divisa in una serie di "Eoni",
ciascuno con il suo proprio
dominante concetto di divinit
e la propria "formula" di
redenzione ed avanzamento.
L'attuale Eone definito
l'Eone di Horus. Il precedente
Eone fu quello di Osiride, e
precedentemente a questo fu
l'Eone di Iside. L'Eone
neolitico di Iside considerato
essere stato dominato dall'idea

Materna di Divinit, e la sua


formula implicava la
devozione alla Madre Terra in
cambio del nutrimento e della
rifugio che Ella forniva. Il
classico/medievale Eone di
Osiride considerato essere
stato dominato dal Principio
Paterno, e la sua formula fu
quella dell'auto-sacrificio e
dalla sottomissione a il Dio
Padre. Il moderno Eone di
Horus considerato essere
dominato dal Principio del
Figlio, il sovrano individuale;
e la sua formula quella della
crescita, in consapevolezza e
amore, verso l'autorealizzazione.
Secondo la dottrina
Thelemica, l'espressione di
Legge Divina nell'Eone di
Horus "Fa ci che vuoi".
Questa "Legge di Thelema",
come chiamata, non deve
essere interpretata come la
licenza ad indulgere ad ogni
effimero capriccio, ma
piuttosto come il divino
mandato di scoprire la propria
Volont Vera o vero scopo di
vita, e compierlo; lasciando
che gli altri facciano lo stesso
nelle loro uniche vie.
L'"accettazione" della Legge
di Thelema ci che definisce
un Thelemita; e la scoperta ed
il compimento della Vera
VOlont l'interesse
fondamentale di tutti i
Thelemiti. L'ottenimento della
"Conoscenza e Conversazione
del Santo Angelo Guardiano"
considerato una parte integrale
di questo processo. I metodi e
le pratiche da utilizzare in
questo processo sono
numerose e varie; essere sono
fondate insieme sotto il
termine generalizzato di
"Magick".
Non tutti i Thelemiti utilizzano
tutte le pratiche disponibili, c'
il modo per ogni praticante di
scegliere le pratiche che sono
adatte alle proprie necessit

individuali. Alcune di queste


pratiche sono le stesse, o
simili, alle pratiche utilizzate
da molte delle grandi religioni
del passato e del presente; tali
come preghiere, meditazione,
studio dei testi religiosi (quelli
di Thelema come di altre
religioni), canto, rituali
simboli ed iniziatori, esercizi
devozionali, auto-disciplina,
etc. Comunque, alcune delle
nostre pratiche,
tradizionalmente associate con
ci che stato generalmente
conosciuto come "occultismo",
ovvero astrologia, divinazione,
numerologia, yoga, alchimia
tantrica, e dialoghi con
"angeli" o "spiriti", sono tutte
prese dai Thelemici come
strumenti potenzialmente
efficaci per ottenere intuizioni
spirituali nella natura del
proprio essere e del proprio
posto nell'universo; e per
l'adempimento di tali
intuizioni attraverso l'opera
armoniosa ed evolutiva.
Thelema considera ogni azione
che non diretta verso la
scoperta ed il compimento
della Volont Vera come
"magia nera". Questo include
azioni di interferenza con il
legittimo esercizio di ogni
altro individuo di scoprire e
compiere la propria Volont
Vera. La dottrina Thelemica
sostiene che la disarmonia e lo
squilibrio creato da tali azioni
risultano in una risposta
compensativa ed equilibrante
da parte dell'universo; una
dottrina simile alla concezione
orientale di Karma. Thelema
non ha paralleli diretti con il
concetto Giudeo-Cristiano di
diavolo o Satana; comunque,
una pseudo-personificazione
di confusione, distrazione,
illusione ed ignoranza
egoistica riferita con il nome
di "Choronzon".
Calendario Thelemico

Il calendario Thelemico conta


gli anni dal 1904 EV (l'anno di
ricezione del Liber AL). Ogni
anno Thelemico inizia il 20
Marzo del calendario civile,
approssimativamente
all'Equinozio Invernale
dell'emisfero settentrionale.
Invece di contare gli anni
semplicemente dal 1904, il
calendario Thelemico utilizza
un sistema a due livelli. Il
"superiore" conta un periodo
di ventudue anni dal 1904; il
livello "inferiore" conta gli
anni dall'inizio dell'attuale
periodo di ventidue anni.
Entrambi sono basati sullo
zero, con numeri rappresentati
sia nel livello inferiore che
quello superiore dalla
numerazione Romana,
rispettivamente maiuscola e
minuscola.. Cos per esempio,
l'anno civile 1996 (dopo il 20
Marzo) l'anno Thelemico IViv,
in quanto 1904 + (4x22) + 4 =
1996.
Alcuni Thelemiti fanno
corrispondere i ventidue anni
di ogni ciclo alla posizione dei
ventidue Arcani dei Tarocchi. I
numeri del periodo di 22 anni
sono assegnati anche in questo
modo. QUindi, il 1996
doppiamente collegato
all'Arcano dei Tarocchi IV,
l'Imperatore.
All'interno dell'anno, date e
tempi sono spesso espressi
dalla posizione del Sole e della
Luna nello zodiaco Tropicale.
Per esempio, le ore 18 del 12
Maggio 1996 EV sar espresso
come "IViv, Sol 22 Toro,
Luna 29 Pesci".
Questo specifica la precisa
data ed il tempo entro due ore.
Quando indicano le date del
calendario civile, i Thelemiti
spesso aggiungeranno "e.v.".
Si tratta di un'abbreviazione
della frase Latina "era
vulgaris", o "era comune".

Sacri Giorni osservati dai


Thelemiti
I giorni sacri ufficiali di
Thelema sono stabiliti nel
Libro della Legge, capitolo II,
versi 36-41. Le date specifiche
attribuite ad essi sono indicate
nei commentari di Crowley.
I Rituali degli Elementi e le
Feste dei Tempi sono osservate
agli Equinozi ed ai Solstizi.
La Festa della Prima Notte del
Profeta e della sua Sposa
osservata il 12 Agosto.
La Festa dei Tre Giorni della
Scrittura del Libro della Legge
osservata nei giorni 8,9 e 10
Aprile, partendo dal
mezzogiorno di ciascun
giorno.
La Festa del Rituale SUpremo
(l'Invocazione di Horus)
osservata il 20 Marzo, e
rappresenta l'apertura del
nuovo anno Thelemico.
La Festa dell'Equinozio degli
Dei tenuta nell'Equinozio
Invernale di ogni anno per
commemorare la fondazione di
Thelema nel 1904.
La vita di ogni Thelemita
celebrata in tre punti di
passaggio.
La Nascita celebrata in una
Festa per la Vita.
La Pubert celebrata in una
Festa per il Fuoco (per i
maschi), o una Festa per
l'Acqua (per le femmine).
La Morte commemorata in
una Grande Festa per la Morte.
Vari anniversari di
commemorazione dei
maggiori eventi e figure nella
storia di Thelema e dell'O.T.O.
sono anche celebrate in modo
informale da alcuni gruppi
Thelemici.
Costumi Caratteristici
Quasi tutti i Thelemiti
annotano le loro pratiche
personali ed i loro progressi in
un "Diario Magico". La

maggioranza dei Thelemiti


pratica anche una particolare
forma di preghiera quattro
volte al giorno, che
specificata in un libro
chiamato Liber Resh vel
Helios. I Thelemiti spesso
assumono nomi mistici o
"motti magici" come un segno
di dedizione ed abitualmente si
salutano con la frase "Fai ci
che vuoi sar tutta la Legge";
alla quale la risposta abituale
"Amore la Legge, Amore
sotto la Volont". Qualche
volta queste frasi sono
abbreviate dalla semplice
indicazione del numero "93",
numero che significa sia
"Volont" che "Amore"
attraverso una particolare
forma di numerologia
significativa all'interno di
Thelema.