Sei sulla pagina 1di 1

comuni

19

BORGO DALE

Volontari allopera sabato 19 Due interessanti serate alla scuola media Anna Frank

AUTO

Pulizia dei boschi della Cella Conferenze e dibattiti Il 1 Memorial Andrea Natali
con Legambiente e Oratorio tra genitori e docenti
BORGO DALE. (m.v.) La sezione borgodalese di Legambiente, presieduta da Gianni
Fiuscello, in collaborazione con i ragazzi
delloratorio San Luigi Orione ha promosso e compiuto una manifestazione di pulizia volontaria dei boschi, tenutasi sabato 19
marzo ed accompagnata da un sole sfavillante. Essa iniziata col raduno attorno a
mezzogiorno presso il piazzale del santuario
di Santa Maria della Cella, abituale luogo
di ritrovo di questa manifestazione che si ripete in paese di anno in anno. Legambiente
ha offerto a tutti i volontari una spaghettata
servendosi di pasta biologica. Si sono poi
formate le squadre e si partiti per loperazione collettiva di raccolta di riiuti accumulatisi nei boschi. I volontari presenti era
oltre quaranta, giunti in guanti da lavoro e
con indumenti e calzature adatte. Erano disponibili anche tre trattori per il carico ed il
trasporto della spazzatura e dei riiuti.
Fiuscello soddisfatto del risultato: per
alcune ore in allegria abbiamo pulito la
zona circostante la chiesetta della Cella e le
vie adiacenti. Un gruppo ha anche pulito
la strada che porta allisola ecologica vicino
alla cava Bosasse, meta di molti sconosciuti che abbandonano i riiuti a due passi dai
contenitori dellisola ecologica. Molti cittadini segnalano difatti il protrarsi il fenomeno
dellabbandono illecito di riiuti, che sono
depositati con frequenza da anonimi nei boschi o lungo alcune strade, come via Maglione. Abitanti hanno riscontrato la presenza
anche di grossi elettrodomestici, come frigoriferi o lavatrici, che si cumulano a bottiglie
di vetro, lattine, carta ed ad altro ancora.
ormai da molti che a Borgo dAle sorganizza un simile intervento di pulizia afidato a
volontari, che ha fra i suoi obiettivi sia la ripulitura dei folti boschi locali dai riiuti, sia la
sensibilizzazione della cittadinanza sul tema
del rispetto dellambiente.

I relatori di una delle serate

BORGO DALE. (m.v.) Si sono tenute a marzo, come ormai consuetudine da alcuni anni
alla scuola media Anna Frank, serate rivolte
ai genitori per fornire unoccasione di incontro e discussione tra i docenti e le famiglie. Gli
argomenti proposti erano rispettivamente La
scuola che cambia ed il ruolo dellinsegnante e
Genitori e insegnanti: camminare per mano.
Durante la prima conferenza, svoltasi il 4
marzo, sono intervenute Ileana Santi e Laura
Rossi, insegnanti e membri della Commissione
benessere dellIstituto Don Evasio Ferraris di
Cigliano, nel cui comprensorio rientra anche la
scuola di Borgo dAle, e Nunziatina Mangano,
insegnante e referente del Gruppo di lavoro per
linclusione del Don Evasio Ferraris.
Si sono cos sviluppati diversi argomenti,
tra cui limportanza dellaggiornamento dei
docenti per tutto larco della vita, che non va
non riferito solamente alla didattica speciica
delle discipline. Fra gli altri temi stato esaminato quello dellinclusione scolastica, per il cui
successo fondamentale che il progetto educativo sia costruito con la collaborazione con
tutti gli attori della comunit scolastica. stato
dato particolare rilievo, durante il dibattito, al
fatto che il docente deve acquisire coscienza
del valore aggiunto della collaborazione con le
famiglie e saper interpretare la comunicazione e la collaborazione con i genitori come una

sua responsabilit professionale. Le insegnanti


hanno coinvolto il pubblico con riferimenti
alla loro esperienza personale, portando numerosi esempi vissuti con i loro alunni.
Lappuntamento dell11 marzo ha visto
una rappresentanza degli animatori delloratorio San Luigi Orione di Borgo dAle (per
la maggior parte ex alunni), Gabriele, Giulia
e Martina, che hanno discusso, con la guida
della psicoterapeuta Alessandra Galliotta, del
rapporto tra genitori e igli, fornendo una dettagliata analisi delle dinamiche che si creano
durante la comunicazione fra loro. I giovani,
anche servendosi di video ed esempi pratici,
hanno presentato i modelli comunicativi dei
genitori nei confronti dei igli, cos come anche le docenti della prima serata avevano illustrato i diversi modelli linguistici ed espressivi
degli insegnanti con i genitori e viceversa.
Nel corso di entrambe le serate si parlato
dellesigenza di adottare, da parte di tutti, adeguate strategie di comunicazione, e che siano
basate su iducia e collaborazione. Si parlato
di alleanza educativa, con il preciso intento di
ampliare lo spazio delle competenze educative
e relazionali alla ricerca di un confronto.
Ambedue gli incontri hanno incontrato
una partecipazione notevole da parte dei
genitori: durante il secondo erano presenti
anche gli alunni delle classi terze.

BORGO DALE. (v.c.) Domenica 3 aprile si svolger in


paese il 1 Memorial Andrea
Natali. Gli organizzatori, gli
Alfisti del Vercellese, hanno
ideato questo appuntamento
come una giornata allinsegna dellamicizia e della
passione per lAlfa Romeo per
ricordare una persona speciale, un vero amico che ha contribuito alla nascita degli Alfisti
del Vercellese e che purtroppo
adesso non pi fisicamente
con noi, anche se il ricordo del
suo sorriso non morir mai.
Linfelice vicenda di Andrea
Natali balz alle cronache na-

zionali nel settembre scorso:


tempo prima aveva riferito ai
famigliari e alla magistratura
di essere stato oggetto di atti
offensivi, pubblicati anche su
internet, da parte di colleghi
di lavoro. Questa situazione
ha dato il la ad una sofferenza
interiore che lo ha portato ad
una scelta estrema.
Gli amici lo ricorderanno
con un momento di festa e di
bellezza tra i motori che Andrea tanto amava. Il programma prevede il ritrovo alle 9 al
mercato ortofrutticolo, con rinfresco di benvenuto; alle 11 lo
spostamento in auto al cimite-

Andrea Natali

ro, dove si trova la sua tomba,


alle 11.45 la sfilata delle auto
fino allagriturismo Cascina
Calliera di Cavagli.
La manifestazione vedr la
partecipazione dei circoli Alfisti
del Vercellese, Mito Club Piemonte, MiTo Che Passione, Alfa
G.p. Club e Lady degli alfisti.

PODISMO

Sui sentieri di Nadia


BORGO DALE. (m.v.) Le
amiche e gli amici di Nadia in collaborazione con
la Podistica Vigliano, la
Pro Loco di Borgo dAle,
la Legambiente locale e la
Fiasp Piemonte, organizzano per domenica 3 aprile
la 12a camminata Sui
sentieri di Nadia, manifestazione ludica e motoria
in memoria di Nadia Autino, una podista scomparsa
prematuramente
dodici
anni addietro e che si allenava con podisti suoi amici
percorrendo i sentieri nei
boschi di Borgo dAle.
Il ritrovo dei partecipan-

ti fissato per le 8.30 nel


piazzale del santuario della
Cella. Si proceder allora
alle iscrizioni, con un piccola somma da versare per
lassicurazione: gli adulti
debbono corrispondere 3
euro, i bambini al di sotto dei 12 anni 0,5 euro, i
tesserati Fidal Fiasp 2,50.
La partenza avverr alle
10 e saranno disponibili ai
corridori tre percorsi, rispettivamente di 3, 6 e 13 chilometri. Questultimo il pi
impegnativo ma anche quello che offre i tratti pi panoramici con una vista prospettica dei boschi dallaltura

Nadia Autino

del bric del monte. Sar fornito un piccolo omaggio


per tutti, mentre allarrivo
saranno sorteggiati numerosi premi e ci sar un rinfresco. Ulteriori informazioni
ai numeri 347.9806991,
3 3 3 . 2 2 1 1 1 2 2 ,
333.8460597
e
338.3526594.

ALICE CASTELLO

Diretta dal maestro Dante Caldera A settembre a Torino la 9a edizione della manifestazione con le comunit del cibo

A Pasqua il grande concerto


della Banda Dante Lepora
ALICE CASTELLO. (m.v.) Nel
tardo pomeriggio del giorno di Pasqua la Banda musicale Dante Lepora ha
tenuto alloratorio San Luigi ledizione 2016 del suo
tradizionale concerto pasquale. Lesecuzione stata diretta come sempre dal
maestro Marco Caldera.
Il concerto si aperto con un pezzo eseguito
come fuori programma:
il famoso Inno alla gioia di
Ludwig van Beethoven,
parte della sua Nona sinfonia. La Dante Lepora
ha scelto di suonarlo per
ricordare le vittime degli attentati terroristici in Belgio.
Dopo iniziato il concerto
in senso stretto, diviso in
due tempi e nel corso del
quale sono state suonate
arie e brani dautori e generi diversissimi fra di loro.
La prima sezione del concerto stata dedicata in prevalenza alla musica italiana
ed ha concesso largo spazio
a compositori del massimo
livello. Il primo pezzo stato
La banda nascente di Berardo
Sbraccia, di genere bandistico. Si poi proseguiti con
due brani tratti dalla musica
lirica, con Oberto conte di San
Bonifacio di Giuseppe Verdi,
nella trascrizione di Fabrizio
Bugani, e La cambiale di matrimonio di Gioacchino Rossini,
con arrangiamento di Frank
Hudson. Ambedue sono
opere giovanili di questi due
grandi musicisti, ma denotano gi i caratteri stilistici che

saranno propri dentrambi gli autori. poi giunto il


turno di Air for G String, di
Johann Sebastian Bach, che
un pezzo di notevole dificolt esecutiva e che nella
sua forma originaria prevede
lutilizzo di violini. Il maestro
Caldera ha per voluto inserirlo nel programma sia perch ritiene fondamentale che
la Dante Lepora non cessi
di perfezionarsi e migliorare il proprio repertorio, sia
anche per dare al pubblico
un piccolo saggio di musica
classica. Il primo tempo ha
difatti impegnato i musicisti
della Banda alicese in brani
di elevata complessit.
Il secondo tempo stato
destinato invece alla musica
estera. Il primo passo stato
The phantom brigade di George Arnold Haynes SafroniMiddleton, anche conosciuto
come il conte Safroni, ed assieme direttore, compositore,
violinista ed arpista. Si continuato con Mamma mia degli
Abba, con larrangiamento
di Peter Oleine Schaars, direttore e compositore olandese. Si tratta di un pezzo
apprezzato anche nei musical e come musica da ilm,
molto orecchiabile. giunto
quindi il turno di I will follow him di Franck Pourcel ed
inine da El Capitan, marcia
tratta dallomonima operetta di John Philip Sousa che
conosce molti fortunati adattamenti per banda. Il numeroso pubblico ha lungamente
applaudito i musicisti.

Ospitiamo in paese i delegati di Terra Madre


LAmministrazione comunale chiede la partecipazione e la collaborazione dei cittadini
ALICE CASTELLO. (r.a.) Dal 22 al 26 settembre la citt di
Torino ospiter la 9a edizione di Terra Madre, rete delle
comunit del cibo che promuovono in tutto il mondo una
nuova gastronomia fondata sulla tutela della biodiversit, il
rispetto dellambiente e delle culture locali.
Dalla sua prima edizione Terra Madre, grazie alla collaborazione di molteplici realt locali, associazioni e Comuni, promuove la sensibilizzazione ed il coinvolgimento dei cittadini
piemontesi offrendo loro la possibilit di ospitare in famiglia
uno o pi delegati delle Comunit del Cibo di Terra Madre.
Anche questanno, vista lesperienza positiva del 2014, il
Comune di Alice Castello, insieme ai Comuni limitroi, ha

Giovanna Giordano

deciso di aderire al progetto Ospitalit in famiglia, che


consiste nella possibilit delle famiglie dei Comuni aderenti
di ospitare per 6/7 giorni uno o pi delegati che parteciperanno alledizione 2016 di Terra Madre.
LAmministrazione comunale chiede quindi la partecipazione e la collaborazione dei cittadini per la buona
riuscita del progetto.
Per maggiori informazioni su come si svolger lospitalit e per comunicare la propria disponibilit ad accogliere uno o pi delegati, la referente Giovanna Giordano,
contattabile al 340.7864229 o alla mail: gio.giordy@libero.it, entro il 30 aprile.

Il Comune aderisce al progetto Sabato 9 in Municipio


per una rete ciclabile regionale raccolta di piccoli Raee

A Torino
per la mostra
di Matisse

ALICE CASTELLO. (m.v.) VenTo il progetto proposto dal


Politecnico di Milano per collegare Venezia a Torino con
un percorso ciclabile lungo
il Po.
Successivamente stato
creato da un insieme di enti
territoriali piemontesi il progetto di rete ciclabile regionale, che dovrebbe comprendere oltre a VenTo anche tratti
lungo il canale Cavour, la via
Francigena e altri ancora.
Il sindaco Luigi Bondonno
spiega che in riferimento
a possibili fondi comunitari
per strutture del genere, Alice
Castello fa parte del comparto TO02, quindi risulta parte
del Canavese.
Il Comune ha gi avviato
contatti con la Citt metropolitana di Torino, Ivrea ed i
municipi dellEporediese per
accedere ai Piani di sviluppo

(m.v.) Lassociazione
culturale Racconti
organizza per sabato 9 aprile una gita
a Torino per visitare la mostra di pittura Matisse e il suo
tempo. La collezione
- che comprende un
centinaio di opere proviene dal Centre
Pompidou di Parigi
ed ospitata a Palazzo Chiablese.
I partecipanti potranno raggiungere
Torino in treno o con
mezzi propri nel primo pomeriggio. Per
ulteriori informazioni sul costo e sugli
orari della mostra rivolgersi a Sara Cerruti al 345.7818716.

rurale e utilizzare i fondi che


lUe metter a disposizione.
in questo modo - prosegue
- saremo coinvolti nello sviluppo dellAlta via dellAniteatro morenico, un percorso
ciclistico ed escursionistico da
Andrate a Brosso che attraverser anche i nostri boschi
e sar unoccasione anche per
far conoscere ci che Alice
pu proporre quanto a prodotti del territorio e cultura.

ALICE CASTELLO. (m.v.)


LAmministrazione comunale in collaborazione con la cooperativa Andromeda onlus
organizza per sabato 9
aprile, dalle 9 alle 14 nel
cortile del Municipio,
una giornata di raccolta dei piccoli Raee, i riiuti dapparecchiature
elettriche ed elettroniche. I Raee possono essere elettrodomestici o
comunque apparecchi
elettrici dogni tipologia:
registratori musicali, ampliicatori audio, videocamere, cellulari, carica
batterie, orologi da polso
o da tasca, ferri da stiro, tostapane, friggitori,
asciugacapelli, proiettori, sveglie, rasoi elettrici,
apparecchi radio, bilance
elettriche, tastiere e cos

ALICE

via. Lobiettivo di questa


operazione di raccolta
di afidare questi macchinari che non sono pi
funzionanti ad una ditta
specializzata, al ine di
riciclarli e riuscire cos a
ridurre a i costi di smaltimento. Bisogna invece
evitare di buttarli nella
pattumiera nellindifferenziato oppure di mischiarli con altri riiuti.

CASTELLO.