Sei sulla pagina 1di 17

ADEMPIMENTINELCONCORDATO

PREVENTIVO

Acuradi
SandroPETTINATO

(DirigentedelMinisterodellaGiustizia)
ConlacollaborazionediCristinaTondiCancellieredelTribunalediFirenze
eVincenzoDAmicodellODCECdiFirenze

Per maggiori informazioni visita il sito

PROPRIETA LETTERARIA RISERVATA


La presente pubblicazione ed i materiali riportati sul sito
sono tutelati dal Diritto dAutore e sono destinati allutilizzo
da parte dei singoli operatori del diritto, che hanno le pi
ampie facolt di utilizzo a titolo esclusivamente personale di
lavoro e di studio.
Ad eccezione di detta modalit di utilizzo, sono riservati tutti
i diritti di riproduzione e di adattamento totale o parziale e
con qualsiasi mezzo ivi compreso la pubblicazione, in tutto o
in parte, in riviste, libri, giornali, siti internet o su altri mezzi
di diffusione.
Eventuali utilizzi diversi da quello autorizzato, potranno
Il libretto verde dal sito www.fallimento.it

avvenire solo a seguito di specifica autorizzazione


preventiva e scritta rilasciata dagli Autori.

ILCONCORDATOPREVENTIVO
Lecondizionidelconcordatopreventivo
Illegislatore,conilDln.35del14marzo2005,hanovellatoparzialmenteilconcordato
preventivodefinendolostrumentoattraversoilqualelacrisidellimpresapuessererisolta
anche mediante accordi stragiudiziali che abbiano ad oggetto la ristrutturazione
dellimpresa. Tale impostazione sembra la stessa seguita dal legislatore in tema di
insolvenzadellegrandiimpreseincrisi(D.L.n.281/2004),chehainnovatolaprocedura
concorsualedellamministrazionestraordinaria.
Lamodificahariguardatogliart.160,161,163,177,180,181,aggiungendoinfinelart.
182bis;inparticolare, hariguardatolecondizioni perlammissioneallaprocedura,la
domanda e lapertura del concordato, la fase della chiusura, e infine, gli accordi
stragiudiziali.
IlD.lgsn.169/2007(decretocorrettivo), invigoredal1gennaio2008,hacompletatole
innovazioniapportateallaproceduradiconcordatopreventivo.
Infine, il DL n. 179/12 convertito in legge n. 221/12 ha apportato le ultime novit,
soprattuttoinmateriadicomunicazionienotificheamezzopostacertificataacaricodella
cancelleria,delcuratoreedelcommissario.
Lavecchianormativaprevedevachelimprenditore,perproporredomandadiconcordato
preventivo, doveva essere meritevole (cio onesto ma sfortunato), e in stato di
insolvenza.
Lanuovanormativahaeliminatoilprimorequisito,mentreilsecondostatosostituitocon
quellodicrisi.
Vengonoeliminati,inoltre,lecondizioni,rectius,laformachelapropostadiconcordato
dovevasoddisfare,cio:
A) ilconcordatocongaranzia;
B) ilconcordatoconcessionedeibeni;
Inuovipresupposti(art.160l.f.)sifondanosuunpiano

chepuprevedere:
1) la ristrutturazione dei debiti e la soddisfazione dei crediti attraverso
qualsiasi forma, anche mediante cessione dei beni, accollo, o altre
operazionistraordinarie,ivicompresalattribuzioneaicreditori,noncha
societdaquestepartecipate,diazioni,quote,ovveroobbligazioni,anche
convertibiliinazioni,oaltristrumentifinanziarietitolididebito;

Il libretto verde dal sito www.fallimento.it

2) lattribuzione delle attivit delle imprese interessate dalla proposta di


concordatoadunassuntore;possonocostituirsicomeassuntorianchei
creditori osocietdaquestipartecipateodacostituirenel corsodella
procedura, le azioni delle quali siano destinate ad essere attribuite ai
creditoripereffettodelconcordato;
3) la suddivisione dei creditori in classi secondo posizione giuridica e
interessieconomici;
4) trattamentidifferenziatitracreditoriappartenentiaclassidiverse.
5) Ilpianodiconcordato(concordatoconcontinuitaziendaleexart.186
bis)dicuialriformatoart.161,l.fall.,echepuprevedere:
laprosecuzionedell'attivitdiimpresadapartedeldebitore;
lacessionedell'aziendainesercizioovveroilconferimentodell'azienda
inesercizioinunaopisociet,anchedinuovacostituzione;
laliquidazionedibeninonfunzionaliall'eserciziodell'impresa.
Nellipotesicuialpunto5)ilpianodevecontenere:
a) lindicazioneanaliticadeicostiedeiricavi;
b) attestazione nella relazione del professionista che il piano di concordato
funzionalealmigliorsoddisfacimentodeicreditori;
c) eventuale indicazione di una moratoria fino a un anno dallomologa per il
pagamentodeicreditorimunitidiprivilegio.
La proposta pu prevedere che i creditori muniti di privilegio, pegno o ipoteca, non
vengano soddisfatti integralmente ma comunque in misura non inferiore a quella
realizzabileincasodifallimento(vedasi2commaart.160).
LAPRESENTAZIONEDELLAPROPOSTA(art.161l.f.)
Ladomandadiconcordato(allegatosuinternetwww.fallimento.itowww.librettoverde.it)
propostaconricorsofirmatodaldebitore(imprenditoreinstatodicrisi),alTribunaleincui
haluogolasedeprincipaledellimpresa.
Limprenditorepudepositareladomandadic.p.unitamentealladocumentazionedi
cui allart. 161L.F. [cio con allegata unarelazione sullasituazione patrimoniale,
economicaefinanziaria,elencodeicreditori,edeirispettivicrediti,valoredeibeni,un
piano contenente le modalit e i tempi di adempimento della proposta], oppure,
riservandosididepositareilricorso,ilpianoeladocumentazionedicuisopraentro
untermine fissatodal giudice (tra60e120giorni prorogabiledi ulteriori 60giorni)
producendointalcaso:
Ibilancirelativiagliultimi3anniestrattidalRegistrodelleImprese;
Ladeliberaexart.152L.F.;
LavisuradellaCCIAAaggiornataconliscrizionedelladeliberaexart.152L.F.;
Elenconominativodeicreditoriconindicazionedeirispettivicrediti.
Nellostessoterminepudepositarericorsoexart.182bis(accordidiristrutturazionedei
debiti),fattisalviglieffettiprodottidalricorsofinoallomologazione.

Il libretto verde dal sito www.fallimento.it

Lapropostasottoscrittadalrappresentantelegale(confirmadaautenticareallapresenza
delcancelliereogiautenticatadallegalecheassistelaprocedura).
Nellesocietdipersonedeliberatadaisocicherappresentanolamaggioranzadelcapitale
sociale.
Nellesocietdicapitalideliberatadagliamministratori.Inquestocasoladeliberadeve
risultaredaverbaleredattodaunnotaioedeveesseredepositatanelregistrodelleimpresea
norma dellart. 2436 del codice civile (art. 152 L.F. richiamato dallart. 161 L.F. 4
comma).IlTribunalediFirenzechiedequestultimoadempimentoancheperlesocietdi
personeequindinecessarioprodurrela visuradellaCCIAAaggiornataconliscrizione
delladeliberaexart.152L.F.
Conilricorsodeveesserepresentata,comedocumentazioneallegata:
CertificatodellaCCIAAattestanteliscrizionealregistroimprese;
Deliberaaisensidellart.152L.F.esuaregistrazionepressolaCCIAA;

Ilibrisocialiobbligatori:
Librogiornale;
Libroinventari;
Librosoci;
Libroverbaliassemblee;
Libroverbaliconsigliodamministrazione;
Libroverbalicollegiosindacale;
Elencodeicreditorisociali(conindirizziePEC)edeirelativicrediti;
unaggiornata relazione sulla situazione patrimoniale, economica e finanziaria
dellimpresa;
unostatoanaliticoedestimativodelleattivitelelenconominativodeicreditori(con
indirizzi),conlindicazionedeirispettivicreditiedellecausediprelazione;
lelencodeititolari deidirittireali opersonalisubeni dipropriet oinpossessodel
debitore;
ilvaloredeibenieicreditoriparticolarideglieventualisociillimitatamenteresponsabili.
ilPianosucuisibasalapropostadiconcordatocondescrizioneanaliticadellemodalite
deitempidiadempimentodellaproposta.
Eventualepianodiristrutturazioneodiattribuzionedelleattivitadunassuntore;
Unarelazionediunprofessionistadesignatodaldebitorecheattestilaveridicitdeidati
aziendalielafattibilitdelpianostesso(art.161,3comma).
(eventualeincasodipagamentononintegraleaiprivilegiati):relazionegiurataexart.
160,2comma.
N.B.: Nelcasodipropostaconriservadidepositareidocumenti,limprenditore
pudepositareladomandadi c.p.unitamente aibilanci degli ultimi tre esercizi e
elencodeicreditoriconindicazionedeirispettivicreditiriservandosididepositareil
ricorso,ilpianoeladocumentazionedicuisopraentrounterminefissatodalgiudice
(tra60120giorniprorogabilediulteriori60giorni).Nellostessoterminepudepositare
ricorsoexart.182bis(accordidiristrutturazionedeidebiti),fattisalviglieffettiprodotti
dalricorsofinoallomologazione.

Il libretto verde dal sito www.fallimento.it

Ilricorso egliattiallegati,ovvero, ilricorsosenzalapropostaegliallegati,devono


essere depositati in cancelleria personalmente dal debitore o dallamministratore della
societ,sucartasempliceunitamenteallaricevutadelversamentodelcontributounificato
(depositandoricevutadelmodelloF23oppurelottomatica)pariad98,00edunamarcadi
27,00(ilcontributocoprelafaseprocessualefinoallammissionedelconcordato).
Unacopiaacuradellacancelleriasarinviataalpubblicoministeroetrasmessaentroil
giornosuccessivoaldepositoalRegistrodelleimprese

perlapubblicazione.
Dopo il deposito del ricorso il debitore pu compiere atti urgenti di straordinaria
amministrazionesolopreviaautorizzazionedeltribunale
IlTribunale,verificatalasussistenzadeipresupposti,condecretomotivatodichiara
apertalaproceduradiconcordatopreventivo.

Secondo la pronuncia della Corte di Cassazione a SS.UU. 23 gennaio 2013, n. 1521, lorgano
giurisdizionale,nonpotendovalutare
n la convenienza economica, n la concreta fattibilit del piano di concordato preventivo, deve
limitarsiaduncontrollodilegalitformaleesostanziale.LaCortehaprecisatocheilGiudicehail
doverediesercitareilcontrollodilegittimitsulgiudiziodifattibilitdellapropostadiconcordato
preventivo,nonrestandoquestoesclusodallattestazionedelprofessionista,mentrerestariservataai
creditorilavalutazioneinordinealmeritodeldettogiudizio,chehaadoggettolaprobabilitdi
successoeconomicodelpianoedirischiinerenti.Aifinidellammissibilitvienequindiriservatoal
Tribunaleilcontrollodifattibilitgiuridicachesiestrinsecherinunaverificadellaidoneitdella
propostaconcordatariaarealizzarelecomplesseipotesidellart.160L.F.(adesempio:pagamentodei
creditori come previsto nel concordato liquidatorio, prosecuzione dellattivit aziendale nel
concordatoincontinuit,ecc.)attraversostrumentiastrattamenteidoneiegiuridicamenteleciti.

IlTribunaleconilprovvedimentodicuisopra:

Dichiara,condecreto,apertalaproceduradiconcordatopreventivo;
NominailGiudiceDelegato;
NominailCommissarioGiudiziale;
Convocaicreditori entro30giornidalladatadel provvedimento,fissandoudienza
(termineordinatorioingenerenonrispettato);
Stabilisceilterminenonsuperioreaquindicigiorniperildepositoincancelleriadella
sommaparial50%dellespesechesipresumenecessariaperlinteraprocedura;con
idoneamotivazionepudisporreildepositodiunasommaancheminoreecomunque
noninferioreal20%.

Il deposito per spese deve essere effettuato entro 15 giorni dalla comunicazione di
ammissionedellaprocedura(amezzodiassegnicircolari,nontrasferibili,intestatialla

Il libretto verde dal sito www.fallimento.it

proceduranomeenumerodiCPoppuremediantedepositoincancelleriadellaricevuta
delbonificoeffettuatosulcontodellaprocedurastessa,previaindicazionedapartedelCG
dellIstitutodicreditopressoilqualehaintenzionediaprirleilconto,conspecificazione
del C.R.O. a prova dellavvenuto versamento). In alcuni casi di estrema difficolt
finanziariapuaccaderecheildebitorenonabbialaliquiditsufficienteperildeposito.
Una soluzione potrebbe essere quella di richiedere, previa autorizzazione del GD, il
finanziamentonecessarioadunabancaconilvincolodellaprededuzione.Lamancanza
del deposito prescritto provoca la revoca del c.p. ovvero lapossibile dichiarazione di
fallimento(art.173l.f.)
Ildecretodiammissioneresopubblicodalcancelliereaisensidellart.17mediante:
NotificaaldebitoretramitePecofax;
ComunicazionealPubblicoministeroealCommissariogiudiziale;
perviatelematicaallaCCIAAperlannotazionenelRegistroimprese;
pubblicazioneeventualesuquotidianiindicatidalTribunale(cosiddetta pubblicit
notizia).
Nelcasocisianoanche beniimmobili (obenimobiliregistrati)lacancelleriarilasciaal
Commissario copia autentica del decreto per la notifica al competente ufficio della
Conservatoria dei Registri Immobiliari, al P.R.A o al Pubblico Registro di navi o
aeromobiliaifinidellatrascrizione.
AseguitodellavvenutaammissioneallaprocedurailGiudiceDelegatoannotaesottoscrive
suilibricontabiliilrelativodecretodiammissionealconcordato.Ilibrisonopoirestituiti
al debitore che deve custodirli e tenerli a disposizione del Giudice Delegato e del
CommissarioGiudiziale.Taleadempimentopredispostodalcancelliere.
Dopolapresentazionedelricorso,limprenditorenondeveeffettuarealcunpagamento,
intraprenderenuoveazioniosottoscriverenuovicontrattisenzalautorizzazionescrittadel
GiudiceDelegato.Ildebitorepucompieresoloattidiordinariaamministrazione.
Gli eventuali contratti,posti inessere dal momentoincui si configuralinsolvenza,
consigliabilecheprevedanounaclausoladipossibilerisoluzionedapartedegliorgani
dellafuturaproceduradiconcordato.
Incasodipresentazionedelladomandadiconcordatocosiddettainbianco,aisensi
dellart.161,6comma,L.F,ilTribunaledisponegliobblighiinformativiperiodici.Il
proponentedevequindidepositare,neltermineassegnatoecomunqueogni30giorni,con
documentitralorodistintierecantiunachiaraintestazione:
1) unarelazioneinformativacircalandamentodellordinariaamministrazione,con
unchiaroprospettodellasituazionepatrimoniale,economicaefinanziaria,oltre
checonlaprecisazionedellattivitcompiutaaifinidellapredisposizionedella
propostaedelpiano;

Il libretto verde dal sito www.fallimento.it

2) unprospettoriassuntivodeglieventualiattidistraordinariaamministrazioneche
dovesseroesserecompiuti,previaautorizzazioneaisensidellart.161,comma7,
LF;
3) nonchunprospettocherappresentilasituazionefinanziariadellaproponente;
taledocumentodeveesseredepositatosufoglioseparatodaglialtriperconsentire
allaCancellerialinvioallaCCIAA.
IlCommissariodevequindiprocedereallaverificadellelencodeicreditorisullabasedelle
scritturecontabilieinviareaimedesimicreditoriamezzodipostaelettronicacertificata
selindirizzorisultadalregistrodelleimprese odallIndicenazionaledegliindirizzidi
PECdelleimpreseeprofessionistie,inognialtroamezzoraccomandataotelefax(art.171
2comma)unavvisocontenentelapropostaeladatadiconvocazioneperludienzafissata
dal Tribunale,il decreto di ammissione,il suoindirizzodi postaelettronicacertificata.
Nellostessoavviso contenutolavvertimentochetuttelesuccessivecomunicazioniai
creditori sono effettuate dal commissario a mezzo di posta elettronica certificata
allindirizzoPECcomunicatodaicreditori.
Nel casoincui ilmessaggiodipostaelettronicanonvengaricevutooilcreditore non
comunichi il suo indirizzo di posta elettronica certificata, il commissario esegue le
comunicazionimediantedepositodegliavvisiincancelleria.
Nelfrattempoprocede allinventariodeibeni e predisponelarelazionesullecausedel
dissesto,sullapropostadiconcordato,esullegaranzieofferteeladepositaalmenodieci
giorniprimadelladunanzadeicreditori.
Sempre entro detto termine, invia la relazione a mezzo PEC ai creditori che hanno
comunicatolaloroPEC.
Alludienzafissataperladunanzadeicreditoridavantialgiudice,ilCommissarioillustrala
propriarelazioneelapropostadefinitivadeldebitore,eilGiudicedisponeprocedersialla
votazioneaifinidelcalcolodellemaggioranze.
Nel verbale delladunanza sono inseriti i voti favorevoli e contrari dei creditori con
indicazionenominativadeivotantiedellammontaredeilorocrediti,nonchlindicazione
nominativadeicreditorichenonhannoesercitatoilvotoedellammontaredellorocredito.
PertantoilCGdovrpredisporreappositoelencodaallegarealverbale.
I creditori che non hanno votato possono far pervenire il loro dissenso per
telegramma o fax o posta elettronica nei venti giorni successivi alla chiusura del
verbale.Inmancanza,siritengonoconsenzientiecometalisonoconsideratiaifinidel
computodellamaggioranzadeicrediti.
IvotipervenutiinCancellerianeiventigiornisuccessivialludienzasonocomputatiaifini
delcalcolodellemaggioranze.Lemanifestazioniespressediassensoedidissensosono
annotatedalCancelliereincalcealverbale.Ilgiornosuccessivoallascadenzadeltermineil
Commissario Giudiziale dovr depositare un elenco nominativo dei voti con chiara
indicazione della percentuale dei voti espressi nonch un breve resoconto attestante il
raggiungimento o meno delle maggioranze; dovr specificare il nome del creditore,

Il libretto verde dal sito www.fallimento.it

limporto,ilvotoespressoeladatadiricezionedelfaxoPECdellamanifestazionedivoto
(allegandogliattiricevuti).
Decorsii20giorni,ilcancellieretrasmetteilverbalealG.D.che:
selemaggioranzenonsonostateraggiunte:riferisceimmediatamentealTribunaleche
fissaunudienzaperprovvedereaisensidellart.162,2comma;
selamaggioranzastataraggiunta [daicreditoricherappresentanolamaggioranzadei
crediti ammessi al voto; ove siano previste diverse classi di creditori, il concordato
approvatoselamaggioranzasiverificainoltrenelmaggiornumerodiclassi],siprocedeex
art.180L.F.edilTribunalefissaludienzainCameradiConsiglioperlacomparizione
dellepartiedelCommissario,disponendocheilprovvedimentovengapubblicatoanorma
dellart.17enotificato,acuradeldebitore,alCGeaicreditoridissenzienti.
Entro10giornidataleudienza,ilCommissarioGiudizialedepositailpropriomotivato
parere(exart.180comma2L.F.).
Per quanto riguarda la costituzione, non vi necessit che avvenga in quanto il
Commissarioesprimeilproprioparereconlarelazioneart.180.Incasovogliacomunque
costituirsinecessarialassistenzadiunlegale.
Ildebitore,icreditoridissenzientiedognialtrointeressatopossonocostituirsiincancelleria
almeno10giorniprimadelludienza.IlTribunale,deciseleopposizioni,decretainCamera
di Consiglio lomologazione del concordato preventivo (che ricordiamo adesso un
procedimentodiverificameramenteformaledelraggiungimentodellemaggioranze).
Ildecretodiomologa,chenominailLiquidatoreeilcomitatodeicreditoriedeterminale
modalit di esecuzione in base al piano approvato dai creditori, pubblicato ai sensi
dellart.17L.F.acuradellaCancelleriaedprovvisoriamenteesecutivo.
IlCGdevedarnenotiziaaicreditori.
Laproceduradiconcordatopreventivo sichiude conildecretodiomologazioneaisensi
dellart.180L.F.
Il decreto di omologazione emesso in assenza di opposizioni, essendo non soggetto a
gravame, divieneimmediatamentedefinitivoconildepositoinCancelleria.Ildecreto
emesso inpresenza diopposizioniinvecereclamabileaisensidellart.183L.F.ed
provvisoriamentedefinitivo.
Iltermineperlaproposizionedelreclamoquellodi diecigiorni previstodallart.739
c.p.c., ovvero quello di 30giorni, previsto dallart. 18 L.F., nellipotesi di contestuale
dichiarazionedifallimento. Nel primocasolanotificadeldecretodeveesserefattaad
istanzadiunadelleparti.Indifettodinotificazione,ildecretosarimpugnabileneltermine
di6mesicomeprevistodallart.327c.p.c..

Il libretto verde dal sito www.fallimento.it

ADEMPIMENTIDELCOMMISSARIOGIUDIZIALE

Accettarelincarico;
RitirareinCancelleriacopiadeldecretodiammissioneerelativadocumentazione;
ComunicarealregistroImpreselindirizzoPEC(entro10giornidallanomina);
RitirareinCancelleriaildepositospese;
Richiedereconistanzalanominadiistitutodicreditoincuieffettuareildepositodella
sommaindicataindecretoedepositatadaldebitore;
DepositareinCancelleriacopiadelleeventualiulterioripubblicazioniordinate.
Sullabasedellescritturecontabiliedellelencodeicreditoridepositatodaldebitore,
inviare comunicazione via PEC a tutti i creditori in cui: comunica lavvenuta
ammissioneallaproceduradellasociet,indicaladatadiadunanzainnanzialGiudice
Delegato,richiedelespressionedivotoelentitdelcreditodalorovantato(allegato
suinternet);
RichiederealG.D.,senecessario,lanominadiunostimatoreperlavalutazionedei
beni(immobili,partecipazioni,azienda,merci,ecc.);
In presenza di immobili e beni mobili iscritti in pubblici registri, notificare copia
autentica del decreto ai fini della trascrizione presso gli uffici competenti
(conservatoriapubbliciregistripergliimmobili,PRApergliautoveicoli,capitaneriadi
portoperlenaviecompartimentodeitrasportipergliaeromobili);
Vigilare sullamministrazione dei beni verificando che l i m prendi t ore non
effet t ui al cun pagam ent o, intraprendanuoveazioniosottoscrivanuovicontratti
senzalautorizzazionescrittadelGiudiceDelegato.
Redigerelinventariodelpatrimoniodeldebitoreedunarelazioneparticolareggiata
sullecausedeldissesto,sullacondottadeldebitore,sullapropostadiconcordatoesulle
garanzieofferteaicreditori.Talerelazione(allegatosuinternetwww.fallimento.ito
www.librettoverde.it)deveesseredepositataincancellerianeiterminiindicatidalG.D.
ecomunquealmeno10giorniprimadelladunanzadeicreditoriedeveessereinviata
perPECallePECcheicreditorihannocomunicato.Linventariodelpatrimoniodel
debitore,dicuialpuntoprecedente,redattosullabasedellacontabilit,dellerisposte
pervenutedaicreditori,delleperizie,delleinformazionicomunqueraccoltedistintotra
attivoepassivoinprededuzione,privilegiatoechirografario;
RichiedereeventualmentealTribunaledivoleropportunamentefissareillimiteentroil
qualeeffettuarepagamentisenzaautorizzazionedelmedesimoTribunale;ecialfine
dialleggerirelaproceduradainutiliadempimenti(art.167u.c.)
Ai fini di un corretto esame della situazione patrimoniale consigliabile che il
CommissarioGiudizialerichieda:
al consulente del lavoro della societ informazioni circa le pendenze contributive,
lammontare del T.F.R. ed ogni altro potenziale onere nei confronti dei lavoratori
dipendenti;
allegaledellasocietunresocontodelleeventualicausependenti;
alcommercialistaealresponsabileamministrativolasituazionerelativaadimpostee
contributinonversati,ilcontenziosotributarioinessere,unaprevisionesullentitdiogni
altropotenzialeoneretributario;

Il libretto verde dal sito www.fallimento.it

aidebitoridellimpresaunaconfermadeicreditiespostinellattivo.
Edaricordarecheinquestafasenonsitrattadiverificaregiudizialmenteildebitoma
semplicementediformarelelencodeicreditoriaifinidelvoto.Rimaneinfattiinalterata
ognipossibilitdivalutazioneinmeritoallasussistenzae/omisuradeldebitovantatoda
terzi da svolgersi nella successiva fase di liquidazione dei beni. Sulla base della
quantificazionedegliammessialvoto,siainordineaidebiticheaicreditori,sideterminano
lemaggioranzenecessarieallapprovazionedelconcordato.

Deve raccogliere i voti pervenuti prima e durante ludienza e calcolare le


maggioranzesecondoiseguenticriteri(art177e178L.F.):
1Maggioranzadeicreditoricherappresentinolamaggioranzadeicreditiammessialvoto
(valeadireunasommasuperioreal50%delcomplessivoammontaredeicreditiammessi,
daraggiungersientrolachiusuradelludienza);
2Qualorasianoprevistediverseclassidicreditori,oltreallamaggioranzaassolutadei
crediti ammessi al voto, occorre che la maggioranza dei crediti sia raggiunta anche
allinternodelmaggiornumerodiclassi.
Selemaggioranzepreviste nonsonoraggiunte ilTribunale,suistanzadelcreditoreosu
richiestadelpubblicoministero,accertati ipresuppostidicuiagliart.1e5,dichiarail
fallimentodeldebitore,consentenzaemessacontestualmentealdecreto(talecontestualit
funzionaleallapplicazionedelprincipiodellaconsecuzionedelleprocedure).Pertantoin
assenzadiistanzadifallimentodapartedeicreditoriodelpubblicoministerovieneemesso
esclusivamenteildecretodiinammissibiledelconcordatopreventivo.
Se le maggioranze previste sono raggiunte il Tribunale ai sensi dellart. 180, fissa
ludienzadicomparizioneinCameradiConsigliodelCommissarioedeldebitoredavanti
as.Ilprovvedimentopubblicatoaisensidellart.17dallacancelleriaenotificato,acura
deldebitore,alCommissarioGiudizialeedaicreditoridissenzienti.Ildebitoredeveinoltre
pagareilcontributounificatodieuro98,00elamarcadabollodieuro27,00daapporsi
nellattodicostituzioneexart.180L.F.

IlCommissariodevepredisporreilpareremotivatosullomologadadepositarsialmeno
diecigiorniprimadelludienza.Talepareredevecontenereindicazionisuiprofilidi
legittimitdelconcordato(ciodeveindicarelasussistenzadeirequisitisoggettivied
oggettividicuiallart.160L.F.),suiprofilidimerito(fareciounsuntodelricalcolo
dellattivodisponibileedelpassivoaccertato),sulraggiungimentodellemaggioranze
edunparerefinalesulconcordatostesso.

Seilparerepositivoevisonoirequisitiprevistidallart.180,ilTribunale,pronunciail
decretodiomologa,chevienepubblicatodallacancelleriaaisensidellart.17.
IlCGdevedarnenotiziaaicreditori.

Il libretto verde dal sito www.fallimento.it

10

Laproceduradiconcordatopreventivosichiudeconildecretodiomologaaisensidellart.
180.
IldecretodiomologasoggettoaregistrazionepressolUfficiodelRegistro(vd.numero
direpertorioindicatoneldecretostesso).PerilpagamentocollegarsialsitodellAgenzia
delleEntratesezionetassazioneattigiudiziarieriempireicampiprevisti.
Per le modalit pratiche della registrazione del decreto di omologa del concordato
preventivosivedaquantoriportatoperilconcordatofallimentare.
Ildebitore,salvoilcasodic.p.mediantecessionedeibeni,rientranellapienadisponibilit
delsuopatrimonioepucompiereattidistraordinariaamministrazione.
Lattivit del Commissario si trasforma, quindi, da potere di sorveglianza
dellimprenditoreinpoteresulladempimentodelconcordatosecondolemodalitfissate
conildecreto.
Il Commissario dovr depositare eventuali somme spettanti ai creditori contestati,
condizionali o irreperibili nei modi stabiliti dal Tribunale, che fissa le condizioni e le
modalitperlosvincolo.
LIQUIDAZIONE DEI BENI DOPO LOMOLOGA DEL CONCORDATO
PREVENTIVO(cosiddettoconcordatomisto)
Lart.182prevedecheseilconcordatoconsisteanchenellacessionedeibeni,ilTribunale
nominanel decreto di omologaunoopi Liquidatori e uncomitatodei creditori per
assistereallaliquidazioneefissalemodalitdellaliquidazione.
ADEMPIMENTIDELLIQUIDATORE
Notaimportante:leistanzedadepositaresuccessivamentealdecretodiomologadevono
essereinbolloda euro16,00 ogniquattropagine eciinquantononprevistoalcun
contributounificatopertalefaseprocessualeefinoallistanzadichiusuradelconcordato.
IcompitidelLiquidatoreinsintesisonoiseguenti:
Accettarelincaricoentro2giornidallacomunicazioneviaPEC;
Ritirare ildecreto diomologadel concordato preventivoeprovvedere allarelativa
pubblicittramitelUfficionotifichedellaCortediAppellocheeffettualanotificain
CameradiCommercioedalP.M.(sonoquindinecessarieTREcopieautentiche
munirsidimarcadabolloperlacertificazionediconformit,ilcuiimportovaria in
basealnumerodellepagine);
Predisporre il libro giornale della liquidazione e farlo vidimare da almeno un
componentedelComitatodeicreditoriperlaregistrazionediognioperazionecontabile
inerentelaliquidazione;
InformareilComitatodeiCreditoridellavvenutanomina;

Il libretto verde dal sito www.fallimento.it

11

Prendere in consegna i beni ceduti e conseguentemente redigere linventario alla


presenzadellegalerappresentantedellasocietconcordataria.Ilverbaleredattodeve
esseredepositatoincancelleria;
Procedere alla formazione dellelenco dei creditori entro e non oltre sei mesi dal
passaggioingiudicatodel decreto diomologa,sullascortadellescritturecontabili
presentateanormadellart.161LFerettificateanormadellart.171LF,nonchdelle
altrenotiziechepossonoessereraccolte;
Lelencodeicreditorideveriportarelindicazioneperciascuncreditoredellimportodel
creditoedelleventualedirittodiprelazionedellostesso.
Depositareincancellerialelencodeicreditoriedeicrediti,ecomunicarelavvenuto
depositoamezzoPEC(oraccomandataA/R)atuttiicreditori.Inquestomodosidla
possibilitadogniinteressatodidirimerepreventivamenteeventualicontroversie;
Redigereogni seimesisuccessivialladatadellomologa, unrapportoriepilogativo
delleattivitsvolteconindicazioneditutteleinformazioniraccolteeilcontodella
gestione(art.182L.F.);
Trasmettere telematicamente copia di tale rapporto al comitato dei creditori
unitamenteagliestratticontodeidepositipostaliebancarirelativialperiodo;
TrasmetterecopiadelrapportoalCommissarioGiudizialecheprovvederadinviarloa
mezzoPECatuttiicreditori;
Nelcasosirendessenecessarialanominadiavvocatiecoadiutori,ilLiquidatoredeve
presentareistanzaalGiudiceDelegato,ancheperliquidareirelativicompensi
Perleoperazionidirealizzo,eventualitransazioniecomunqueognialtrotipodiattodi
straordinaria amministrazione, deve essere presentata istanza al Giudice Delegato,
previopareredelComitatodeiCreditori.
Levendite dei beni immobili,di cessionedi azienda,dirami diaziendaedibeni
mobiliebeniiscrittiinpubbliciregistri,cessionidiattivitepassivitdellaziendaedi
beniindividualidevonoesserepreventivamenteautorizzatidalcomitatodeicreditori;
eleoperazionidivenditadevonoessereeseguiteconlemodalitstabiliteneldecretodi
omologaecomunqueosservandolart.107L.F.
Dopolavenditadeveesserepredispostoildecretoditrasferimentodegliimmobilicheil
Giudice firmer previa verifica; contestualmente, deve essere predisposta istanza di
cancellazione delle trascrizioni ed iscrizioni ipotecarie gravanti sui beni venduti da
depositare al Giudice. Nel caso di cessione degli immobili mediante stipula di atto
pubblico notarile di trasferimento dei beni, in esecuzione della proposta di concordato
preventivo,ilG.D.nonemettealcunprovvedimentodicancellazionedeigravamiiscrittie
trascrittisugliimmobili,manecessariochiedereilconsensoalcreditoreoppureottenerlo
tramiteTribunaleOrdinario.
Le somme riscosse devono essere depositate entro 5 giorni presso listituto di credito
designatodalGiudiceDelegato,intestandoleallaliquidazionedelconcordato.Iprelievie
leutilizzazionidisommedevonoessereautorizzatidalGiudiceDelegato.

Il libretto verde dal sito www.fallimento.it

12

Ognianno,salvodiversadisposizionedelGiudiceDelegato,deveesserepresentatodal
Liquidatoreunprospettodellesommedisponibilie unprogettodiriparto dellestesse
(riservandoquelleoccorrentiperlaprocedura)conilseguenteordine:
perilpagamentodellespesediprocedura;
perilpagamentodellespeseinprededuzione;
perilpagamentodeicreditoriprivilegiati,ordinatiperclasse,secondolordineassegnato
dallalegge;
perilpagamentodeicreditorichirografi,ordinatiperclasse.
Leffettuazionedelpagamentodellesommeassegnateaicreditoriconilpianodiriparto
deveavvenireamezzoassegnicircolarinontrasferibilispeditiamezzoraccomandataA/R
oppureamezzobonificobancario.
Gli importi per crediti contestati, condizionali o irreperibili devono essere depostati
secondo quanto previsto dal decreto di omologa oppure, in mancanza, secondo quanto
dispostodalG.D..
Compiuta la liquidazione dellattivo e prima del riparto finale il Liquidatore deve
presentarealGiudiceDelegatoilcontodellagestione.
Dopo lapprovazione del conto e la liquidazione del compenso al Liquidatore e al
Commissario, che deve essere richiesta al Tribunale, il Liquidatore deve rimettere gli
importidovutioquellirestantiaisingolicreditoriconlestessemodalitsopradette.
ADEMPIMENTIFINALI
Lariformasebbeneabbiasuperatoilproblemarelativoallachiusuradellaproceduraai
sensidellart.181prevedendoappuntocheildecretodiomologazionechiudeilconcordato
preventivo,nonaffrontalaquestionerelativaallachiusuradellaproceduranellaipotesi
delleventualefasediliquidazionedeibeni.
Si ritiene che sia opportuno adottare la prassi di seguito indicata, salvo un diverso
orientamentodelTribunale.
Una volta che il Liquidatore ha ultimato gli adempimenti previsti dalla procedura di
liquidazione (pagamenti, il conto della gestione, liquidazione del compenso) il
Commissariodovrdepositareuna istanzaconlaqualechiedeal Tribunaledivoler
dichiararecondecretolacompletaesecutivitdelconcordato(allegatosuinternet).
N.B.Allistanzadeveessereallegataricevutadiversamentopercontributounificatopariad
euro98,00piunamarcadaeuro27,00.
IlTribunalepresoattoedaccertatalaesecuzionedelconcordatodichiaracondecretola
completaesecuzioneordinandolosvincolodellecauzionielacancellazionedelleipoteche
iscritteagaranzia(art.185eart.136L.F.)1
Tale provvedimento comunicato dalla cancelleria al Registro delle Imprese per la
pubblicazione.
1

Lart. 136 LF dispone originariamente per quanto attiene al concordato fallimentare.


Tuttavia la giurisprudenza e la prassi consolidata hanno ormai esteso al concordato
preventivo queste disposizioni, in quanto comunque anche per tale procedura deve essere
individuato il momento finale di chiusura della procedura concorsuale.

Il libretto verde dal sito www.fallimento.it

13

ADEMPIMENTIFISCALI
Per la registrazione del decreto di omologa del concordato preventivo si veda quanto
riportatoperilconcordatofallimentare.

Accordidiristrutturazionedeidebiti.
Limprenditore in stato di crisi pu domandare, depositando la documentazione di cui
allart.161,lomologazionediunaccordodiristrutturazionedeidebitiaisensi dellart.
182 bis, che consiste in un accordo stipulato con i creditori rappresentanti almeno il
sessanta percentodeicrediti,cuiva allegataunarelazioneredattadaunprofessionista
(revisorecontabile)sullattuabilitdellaccordostesso,conparticolareriferimentoallasua
idoneitadassicurareilregolarepagamentodeicreditoriestranei.
Taleprocedura,rispettoaquelladelconcordatopreventivoexart.161l.f.,disponechela
faseistruttoriasiacuratadallimprenditoreinviaextraprocessualemirataalraggiungimento
diunaccordosuidebitie,ottenutoilconsensodeicreditoricherappresentanoil60%dei
crediti,depositaricorsoperlomologadellaccordounitamenteadunarelazioneredattada
unprofessionistasullaveridicitdeidatiaziendaliesullaattualitdellaccordostessocon
riferimento ad assicurare lintegrale pagamento dei creditori estranei con rispetto dei
seguentitermini:
entro120gg.dallomologazione,incasodicreditigiscadutiaquelladata;
entro120ggdallascadenzaincaso,dicreditinonancorascadutidalgiornodellasua
pubblicazione.
Ilricorsodeveesseredepositatoincancelleriaconladocumentazioneexart.161,L.F.,nota
diiscrizionearuoloeilcontributounificatoparia98,00eunamarcada27,00.
Dopoesserestatodepositatoincancelleria,ilcancellierepubblicalaccordo,nelRegistro
delleimprese [pressolaCameradiCommercio]cheacquistaefficaciailgiornodopola
pubblicazione.
Taleadempimentopermetteatuttiicreditorieachineabbiainteressediprendereatto
dellaccordoe,eventualmenteproporreopposizionealTribunale.
Inoltre,talepubblicitserveancheafarsicheicreditoripertitoloeanteriorialladatadi
depositononpossanoiniziareoproseguireazionicautelarioesecutivesulpatrimoniodel
debitore(art.168L.F.);taleiniziativapuesserechiestaalGDanchedaldebitorenelcorso
delletrattative.SeaccoltalistanzadisospensionepubblicatanelRegistrodelleimpresea
curadellacancelleria.
Ilcancelliere,predispostoilfascicolo,lotrasmettealPresidenteilqualedesignailG.D.
competentechefissaudienza.
Entro30giornidallapubblicazionedelricorsonelRegistrodelleimpreseicreditoriegli
interessatipossonoproporreopposizioni.
Deciseeventualiopposizioni,ilTribunaleomologagliaccordicondecretomotivato.

Il libretto verde dal sito www.fallimento.it

14

Ilcancellieredepositaincancelleriaildecretoeprocedeallepubblicazioniexart.17L.F.
Decorsi15giornidallapubblicazione,lapartedeveprodurreincancelleriaattestatodinon
opposizionedapartedellaCortediAppello.
Ilcancellierepresoattodellanonopposizioneattestaladefinitivitsuldecretodiomologa.
LapartedepositercopiadeldecretoconlattestazionedelladefinitivitpressoilRegistro
delleimprese.
N.B.:importantesottolinearecomelaL.n.122/2010abbiaprevistoildivietodapartedei
creditoridiiniziareoproseguireazionicautelarioesecutiveanchenelcorsodelletrattative
volteallaconclusionedellaccordodiristrutturazioneeprimadellasuaformulazioneperun
lassoditempodisessantagiorni.
Inoltre,laL.n.111/2011haprevistocheanche limpresaagricola instatodicrisipossa
contaresugliistitutidellaccordodiristrutturazioneedellatransazionefiscale.

Transazionefiscaleexart.182ter,L.F.
IlD.Lgsn.5/2006,comemodificatodallaL.n.122/2010,haprevistoperlimprenditoredi
presentare, con il piano di ristrutturazione dei debiti previsto dallart. 160 L.F. un
programma di transazione fiscale, con il quale il debitore pu proporre il pagamento,
parziale o anche dilazionato, dei tributi amministrati dalle agenzie fiscali e dei relativi
accessori, nonch dei contributi amministrati da enti gestori di forme di previdenza e
assistenzaobbligatorieedeirelativiaccessori,anchesenoniscrittiaruolo.
La L. n. 2/2009, ha previsto con riguardo allIVA che tale proposta possa prevedere
esclusivamenteilpagamentodilazionato,manonpiilpagamentoparziale.
Ilprogrammadeverispettareleseguenticondizioni:
1) se il credito tributario o contributivo privilegiato, la percentuale i tempi di
pagamentoeleeventualigaranzienonpossonoessereinferioriaquellioffertiai
creditori che hanno un grado di privilegio inferiore o a quelli che hanno una
posizionegiuridicaedinteressieconomiciomogeneiaquellidelleagenzieedegli
entidigestionediformediprevidenzaeassistenzaobbligatorie;
2) seinveceilcreditotributariohanaturachirografaria,iltrattamentodeveessere
ugualeaquellodegli altricreditori chirografari, o,nel caso disuddivisionein
classi,deicreditoriaiqualiprevistountrattamentopifavorevole.
Laproceduraanalogaaquellaseguitapergliaccordidiristrutturazione(ricorso
conallegataricevutaversamento95,00emarcada27,00),malapropostadeve
esseredepositataanchepressogliufficidelconcessionarionazionaleperlariscossionee
pressolufficiocompetente,cheprocedonoallatrasmissioneeallaliquidazioneprevista.
Lassenso espresso nei successivi trenta giorni ed equivale alla sottoscrizione
dellaccordodiristrutturazione.
Taleistituto,comeprevistodallaL.n.122/2010,estesoanchealleimpreseagricolein
statodicrisi.
La transazionefiscaleconclusanellambitodellaccordodiristrutturazionedicuiallart.
182bisrevocatadidirittonelcasoincuiildebitorenoneffettuiipagamenti,entro90

Il libretto verde dal sito www.fallimento.it

15

giorni dallescadenze previste,allAgenzie fiscali eagli enti di previdenza eassistenza


obbligatorie.

Concordatoconcontinuitaziendaleexart.186bisL.F.
Ilpianodiconcordatodicuialriformatoart.161,l.fall.,puprevedere:
laprosecuzionedellattivitdiimpresadapartedeldebitore;
lacessione dellazienda inesercizioovveroilconferimentodell'aziendainesercizioin
unaopisociet,anchedinuovacostituzione;
laliquidazionedibeninonfunzionalialleserciziodellimpresa.
In questi casi, fermo quanto disposto dal nuovo art. 169bis, i contratti in corso di
esecuzionealladatadidepositodelricorso,anchestipulaticonpubblicheamministrazioni,
nonsirisolvonopereffettodellaperturadellaproceduraesonoinefficacieventualipatti
contrari.Lammissionealconcordatopreventivononimpedisce,altres,lacontinuazione
deicontrattipubblici.
Lecondizionidelconcordato
Lecondizionidarispettaresonoleseguenti,inaggiuntaaquelleprevistedallart.160L.F.:
unarelazioneanaliticadeicostiedeiricaviattesidallaprosecuzionedellattivit,
delle risorse finanziarie necessarie e delle relative modalit di copertura (business
plan);
una relazione di un professionista che deve specificatamente attestare che la
prosecuzionedellattivitdimpresaprevistadalpianodiconcordatofunzionalealmiglior
soddisfacimentodeicreditori.
unaeventualerichiestadimoratoriapossibilefinoadunannodallaomologazioneperil
pagamento dei creditori muniti di privilegio, pegno o ipoteca; tali creditori non hanno
dirittodivoto.
N.B.: lammissioneataletipologiadiconcordatononimpediscelapartecipazioneaproceduredi
assegnazionedicontrattipubblici,quandoingaralimpresapresenta:
relazionediunprofessionistainpossessodeirequisitiexart.67cheattestalaconformitalpianoe
laragionevolecapacitdiadempimentodelcontratto;
dichiarazione di altro professionista o operatore sulla capacit finanziaria, tecnica, economica
richiestiperlaffidamentodellappalto.

Ilricorsodeveesseredepositatoincancelleriaconladocumentazioneexart.161,L.F.
(comeindicatoprecedentemente),eilcontributounificatoparia98,00eunamarcada
27,00.
Literprocessualeseguegliartt.160esegg.esiritieneconclusaconilprovvedimento
diomologa.

Il libretto verde dal sito www.fallimento.it

16

Tuttavia,senelcorsodiunaprocedurainiziatalattivitdimpresacessaorisultadannosa
pericreditoriilTribunaleprovvedeaisensidellart.173l.f.

Il libretto verde dal sito www.fallimento.it

17