Sei sulla pagina 1di 7

Emittente TV

VIDEO
Canale 286

Canale 678

Quotidiano della Provincia di Siracusa

Sicilia

66

mail: libertasicilia@gmail.com
Fondatore Giuseppe Bianca nel 1987
marted 1 novembre 2016 Anno XXix N. 249 Direzione, Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 FAX 0931 60.006 Pubblicit locale: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 Fax 0931 60.006 1,00
www.libertasicilia.it

Il primo cittadino ha fatto unattenta disamina su tutta la vicenda con dovizia di particolari Per ex dirigenti e amministratori

Vermexio Gate, Garozzo getta


ombre sulloperato della Procura
Pubblichiamo integralmente lintervento del sindaco Garozzo
Il

politica

primo
cittadino
Giancarlo Garozzo ieri
mattina nel corso dellincontro sullinchiesta Stes,
ha ripercorso la sua attivit politica e quella di denuncia in questi tre anni
di frequenza di palazzo
Vermexio. Il sindaco ribadisce il clima pesante che
si vive in citt: Ci sono
comitati daffari seri, fatto
anche da colletti bianchi
che tenta di incidere sulle
scelte dellAmministrazione Garozzo: Emerge...

Degrado al cimitero
di Siracusa
chieste le dimissioni
dellassessore Coppa

A
lla vigilia della commemorazione dei defunti si assi-

ste allo stato di degrado in cui


versa il cimitero di Siracusa.
Una situazione indecorosa
per tutti i cittadini, soprattutto
quelli virtuosi, ovvero i contribuenti che pagano regolarmente le tasse argomenta
cos il segretario politico di
Evoluzione Civica, Gaetano Penna -. Ieri mattina mi
sono recato, come di consueto in questo periodo dell'anno, al cimitero ed ho assistito
ad una visione disarmante.
Prevalentemente inagibile,
il camposanto di Siracusa
caratterizzato da alcune zone
interdette al traffico veicolare
e pedonale attraversate da
nastri che vietano laccesso
nelle aree pi a rischio.

Venerd scorso i Carabinieri della Compagnia di


Augusta hanno tratto in arresto, per spaccio.

A pagina quattro

A pagina quattro

In foto, lincontro di ieri mattina alla sala Archimede.

cronaca

Alle pagine due e tre

inchiesta stes

Lamministrazione
non ha nessuna
responsabilit
Ieri si consumata lennesima puntata del cosiddetto Vemexio Gate, la
complessa vicenda che
investe lAmministrazione
Comunale di Siracusa che
punta i piedi e ribadisce.

In foto, Monica Casadei, a.d. dellex Sai8.

l via ieri al tribunale di Siracusa il processo fallimento Sai8,


nella prima udienza emersa la proposta di patteggiamento
per gli ex dirigenti e amministratori della societ che gestiva il servizio idrico integrato fino al 2013. La richiesta di
patteggiamento stata presentata dalla difesa.
A pagina quattro

A pagina tre

La Polizia arresta giovane per detenzione


ai fini dello spaccio di droga

carabinieri

Marito e moglie Contrasto al gioco


dazzardo illegale
acciuffati
con la cocaina sequestri e sanzioni

genti della Polizia


di Stato, in servizio
alla Squadra Mobile della Questura di
Siracusa, hanno arrestato Michelangelo
Vasile 23 anni, residente a Solarino.

Continua senza sosta lat-

tivit dei Carabinieri del Comando Provinciale e del personale dellASP di Siracusa.
A pagina cinque

Processo fallimento Sai8:


alla prima udienza
richieste di patteggiamento

Sopra, il volantino divulgativo dei Carabinieri

A pagina cinque

Focus 2

Sicilia 1 novembre 2016, marted

1 novembre 2016, marted

La sofferenza
dei cittadini
di Ortigia
a trovare
parcheggio

Pubblichiamo integralmente lintervento del primo cittadino


nel corso dellincontro di ieri mattina in occasione della vicenda Stes.
Il 13 settembre durante la direzione del PD, di fronte a una
parte, sottolineo una parte, del partito, che ha utilizzato impropriamente larma giudiziaria scatenata da Princiotta e
Zappulla contro la amministrazione, senza distinguere ruoli
e responsabilit che non sono mie, ma di altri e comunque
ancora da accertare, di fronte ad una mozione di sfiducia nei
miei confronti, responsabile secondo il PD , solo di non aver
voluto azzerare la giunta, affermai che qualcuno doveva assumersi la responsabilit di avere portato nel partito persone
legate alla malavita organizzata. Da allora lo scontro si alzato creando nervosismo nella Princiotta e nel suo fidato comprimario deputato Zappulla. Non avevo inventato nulla. Anzi!
Mi riferivo anche a dichiarazioni che erano emerse pubblicamente sulla stampa, in data 31.10. 2015 allorquando lessi che
il collaboratore di giustizia Piccione Rosario aveva scritto una
lettera al Pubblico Ministero ed al dirigente della Digos chiedendo di essere sentito, perch aveva qualcosa da riferire.
Il collaborante specificava che davanti alla Distrettuale
antimafia nel 2002 aveva gia riferito che la Princiotta, con la
quale aveva una relazione sentimentale, nella sua abitazione
aveva ospitato la latitanza di tale Franz Alfredo. Il Piccione
specifica che dalle sue dichiarazioni si diede vita al processo
Libbra che ha permesso la condanna di numerose persone.
Queste notizie mi sono state utili per andare a ricercare le
fonti ovvero gli atti di quel processo e se sono stati utili a me,
sicuramente lo saranno per il PM dott Di Mauro.
Il 20 settembre 2016 dopo appena 7 giorni dalla direzione
del pd, come se dovessimo punirmi per il semplice fatto che
esisto, Zappulla e Princiotta tengono una conferenza stampa
con tale signor Abruzzo per il caso Stes. Il presidente della
cooperativa Stes che negli anni in cui io non ero sindaco, si
occupata della fornitura di servizi al Comune di Siracusa,
Francesco Abruzzo, unitamente alla consigliera Simona Princiotta e al deputato nazionale del PD Pippo Zappulla denunciavano in conferenza stampa lesistenza dal 2000 di un sistema che conduceva alla elargizione di tangenti allapparato
comunale aretuseo. Dal tenore della conferenza stampa dai
toni aggressivi Princiotta e Zappulla fanno intendere che vi
erano responsabilit anche per la mia amministrazione e non
assolutamente cosi. Le presunte tangenti si fermano nel luglio 2013, proprio quando io vengo eletto Sindaco.
A proposito delle indagini condotte da Longo e Di Mauro sulle presunte tangenti c stata improvvisamente unaccelerazione dal giugno 2016, accelerazione che sembra emergere
anche in altre indagini dei due P.M.. Mi riferisco anche allindagine che vede coinvolto Alfredo Foti. Tutti hanno capito che
cera stato uno scambio di persone, tranne il P.M. Di Mauro.
Ricordo a tutti che la richiesta di azzeramento della giunta
partita proprio per lavviso di conclusione delle indagini notificato ad Alfredo Foti. Il 22 settembre 2016 vengo convocato in
commissione antimafia regionale.
La Princiotta sa certamente che riferir notizie su di lei perch
era gi in fermento su f.b. e sulla stampa. Alla Princiotta non
era sfuggita la pubblicazione del Diario (tanto da dichiarare
che aveva querelato il giornalista Guastalla). Infatti Il Diario
aveva pubblicato nellottobre dellanno prima, ovvero ottobre
2015, le dichiarazioni di Piccione. La Princiotta quindi stava
gi preparando il suo attacco e la sua difesa perch conosceva quale era il suo punto debole. La Princiotta chiede di essere ascoltata in antimafia ed anche il suo avvocato Calafiore
che guarda caso colui che aveva avviato il processo Open
Land contro il comune. Il 3 ottobre 2016 Princiotta sul suo
f.b. riporta una frase, ma ti ha chiamato proprio lui il sindaco in persona al telefono e subito dopo dichiara che quando
andr in commissione antimafia far ascoltare con chi parla
il sindaco Garozzo. Il 6 ottobre 2016 la Sicilia pubblica una
intervista della Princiotta in cui la consigliera conferma che
far ascoltare alla antimafia una registrazione che riguarda
il sindaco. Ovviamente sembra quella che ha postato su f.b..
Io non potevo certo sapere che fosse una conversazione tra
Vasile e Piccione, perch non conosco n luno n laltro. Apprendo di una registrazione di Vasile solo dalla intervista delle
Iene il 27 ottobre.
Il 13 ottobre 2016 la commissione antimafia sente Princiotta e Calafiore. Appena esce dallaudizione in commissione
antimafia la Princiotta racconta subito ai giornalisti di avere
consegnato la trascrizione della registrazione. Il 14 ottobre
2016 la Princiotta durante la conferenza stampa dice che Piccione un bugiardo. Il 14 ottobre 2016 Piccione non ci sta
ad essere preso per bugiardo e lo stesso giorno esce sulla
stampa e ribadisce: deve giurare che con me non ha pi
avuto rapporti telefonici quando ero sotto il programma di protezione, oggi la Princiotta in questa conferenza ha fatta un
grosso autogol: voglio dire altres che sicuramente anche mio
padre e mia madre sarebbero imbroglioni e che quindi quando lei dormiva a casa dei mei genitori in via Filisto 100, Ci
sono decine e decine di persone che possono testimoniare
sulla mia relazione con Simona Princiotta. Di fronte a questa
dichiarazione la Princiotta riferisce che Piccione sarebbe indagato per calunnia. Insomma quando qualcuno si permette
di accusare lei viene subito raggiunto da un procedimento di
calunnia.
Lei intoccabile. Lei pu fare conferenze stampa su tutto e su
tutti anche dicendo falsit, gli altri quando parlano ai suoi occhi mentono necessariamente e la magistratura intanto apre
fascicoli per calunnia. Il 19 ottobre 2016 vengo sentito dalla
Commissione nazionale antimafia nazionale e riferisco tutto
quanto a mia conoscenza. Il 27 ottobre 2016 la Princiotta ed il
suo difensore non sono soddisfatti e chiamano le Iene.
Le Iene mi fermano sotto casa e mi fanno vedere una trascrizione di tale Vasile. Successivamente apprendo dalla stampa
che Vasile avrebbe telefonato a Piccione chiedendogli di non
parlare pi della Princiotta ed apprendo sempre successivamente da fonti di stampa che Piccione, solo al fine di capire
con chi aveva rapporti Vasile, ovvero se aveva rapporti con
la Princiotta, gli disse che io lo avrei contattato via pec. Ora
molto semplice verificare se ci vero, con i potenti mezzi
delle indagini. Ma nulla di tutto questo corrisponde a realt:
Io non conosco Piccione, non conosco Vasile e non ho mai
preso contatti con nessuno e con nessun mezzo.
Apprendo sempre da fonti di stampa che Vasile durante i suoi
arresti domiciliari si recato sotto la segreteria di Zappulla
e sempre apprendo dalla stampa che secondo Piccione, il
consigliere Princiotta e questo Vasile si sarebbero messi d'ac-

Sindaco Garozzo: Siamo


dinanzi ad un caso Siracusa

Voglio procedere con ordine per mettere ordine al disordine


che Zappulla e Princiotta stanno creando massacrando mediaticamente
lAmministrazione solo per il fine politico di farla cadere e di azzerarla
cordo per incontrarsi utilizzando l'app per cellulari Telegram.
Apprendo da fonti di stampa che Zappulla, ha dichiarato che
ha parlato con questo Vasile una mattina trovandolo sotto il
suo portone che cercava Simona Princiotta pensando di trovarla e che lui glielo fece sapere a Princiotta. Non esprimo
nessun commento su questo incontro, perch tutto si commenta da solo. Ieri mattina, leggendo la Sicilia del 30 ottobre
2016 apprendo che tutti negano. Princiotta nega di avere avuto una relazione con Piccione. Princiotta nega di avere mai
ospitato la latitanza di Franzo, ma leggo anche che Franzo ha
puntualizzato sulla stampa la veridicit della dichiarazione di
Piccione. Ovvero di essere stato ospitato nel 1996 in via Gela
a casa della Princiotta. Ma a detta della Princiotta, Franzo non
attendibile lo ha querelato per essersi introdotto a casa
sua. Certo che la libert di pensiero non ha limiti. Princiotta
con i suoi toni sempre arroganti e minacciosi disse...: Far
sentire con chi parla Garozzo... alla fine si trattava della registrazione del pregiudicato Vasile Lorenzo che riferiva che
Piccione, gi collaboratore di giustizia gli aveva riferito che io
sindaco lo avevo cercato. Per Princiotta in questa circostanza
l'attendibilit di Vasile altissima e crede pure a quanto dice
Piccione a Vasile. Per la consigliera queste dichiarazioni sono
talmente credibili tanto da meritano di essere sottoposte alla
Commissione regionale antimafia, dove dice di averle consegnate.
I due Vasile e Piccione sono quindi credibili, ma Piccione non
lo quando dichiara che non era vero quanto aveva detto a
Vasile e che gli aveva dato apposta una falsa informazioni
solo al fine di verificare se lo stesso lo avrebbe riferito alla
Princiotta.
Ma purtroppo, per la Princiotta e per il Pm Di Mauro che indaga Piccione per calunnia, quando Piccione dice questo non
pi credibile. E siccome Piccione dice che i suoi genitori conoscono bene la Princiotta per avere dormito diverse volte a
casa sua, la Princiotta sulla Sicilia per la prima volta sostiene
di conoscere Piccione e la sua famiglia che sono persone per
bene.
Che la consigliera Princiotta abbia una registrazione del pregiudicato Vasile questo senzaltro una prova di un rapporto
con Vasile. Come lha avuta? Perch Vasile telefona a Piccione chiedendogli di lasciare in pace la Princiotta?
Morale della Princiotta: i pregiudicati, quando mi conviene,
sono attendibili e prova schiacciante della immoralit di un
sindaco, quando non mi conviene sono il peggio del genere
umano. Fortunatamente io non ho mai avuto a che fare con
nessuno degli attori che parlano di Princiotta. Con chi si frequentano Zappulla e Princiotta?
Sono domande che mi pongono e che spero si pongano anche
altri. Non spetta a me dire se Piccione Rosario credibile.
Certo rimango stupito quando apprendo dalla stampa che il
dott. Di Mauro ha subito aperto un procedimento per calunnia
contro Piccione. Se per me, senza alcun apparato di investigazione, stato semplice ricercare anche sul web le fonti del
passato, non credo nemmeno che i P.M. vogliano andare in
contrasto con la Distrettuale di Catania che in tempi non sospetti, ovvero nel 2002 raccolse numerosi verbali di dichiarazioni di Piccione Rosario e lo reputarono attendibile. Leggo
dalla Sicilia del 30 ottobre 2016 che pi procure stanno indagando. Bene. Ben venga. Basterebbe che il dott. di Mauro che
ha in mano tutti i processi nati a seguito delle denuncia della
Princiotta, contatti la distrettuale per chiedere tutti i verbali di
allora che vennero utilizzati nel processo Libra che si celebr
in Corte di Assise a Siracusa.
Nel Giornale di Sicilia di gioved 18 marzo 2004, venne pubblicato che le dichiarazioni di collaboranti di giustizia, tra i quali
Piccione Rosario permisero di fare luce sulla nuova geografia
delle cosche criminali. Nella richiesta di custodia cautelare del

processo Libra - che si trova agli atti della Corte di Assise di


Siracusa - facilmente accessibile alla procura - gli allora pubblici ministeri De Masellis e Scavone indicarono tra i collaboranti che diedero un grande apporto indiziario per larresto di
numerosi personaggi siracusani, il Piccione Rosario.
perfettamente inutile come scrive su f.b. e sui giornali - la
Princiotta - stupirsi che improvvisamente i pentiti parlano di
lei. Piccione Rosario cominci a collaborare il 27 luglio 2002
e venne interrogato numerose volte ed in data 10.10.2002 dichiaro: Poi il Franz fu spostato dalla via Filisto ronco quattro
n. 22 dovera latitante in viale Scala Greca da una ragazza, io
comunque avevo avuto una relazione, che si chiama Princiotta Simona, una persona che era vicino, avevo io una storia, e
gli chiesi la cortesia se poteva tenere Alfredo Franz a casa
sua, e infatti dopo una settimana spostarono il Franz nella
zona di Ragusa e li fu poi arrestato dalla polizia
Piccione venne interrogato in dibattimento avanti la Corte di
Assise di Siracusa il 24 gennaio 2007 nel processo n. 6/2005
denominato Libra e la sentenza di primo grado stata emessa il 8 gennaio 2008 e depositata il 4 luglio 2008 condannando diversi esponenti della criminalit siracusana, grazie
alle dichiarazioni di Piccione Rosario. Perch avrebbe dovuto
mentire proprio sulla Princiotta il Piccione nel 2002 non lo capisco.
C stata unaccelerazione delle indagini negli ultimi mesi
e questo mi preoccupa perch anzich chiarire il quadro lo
sta rendendo fosco e buio. Prima di chiudere, voglio chiosare quanto detto dallassessore Coppa. Chi dei funzionari
ha sbagliato giusto che paghi, le responsabilit devono essere accertate ma ricordiamoci pure le vicende Open Land.
La procura ha promosso due procedimenti penali contro 5
funzionari, tutti assolti con la formula pi ampia. Ribadisco il
caso solo politico del assessore Foti ingiustamente accusato
dal dott Di Mauro, fatto oggetto di una conferenza stampa,
dimissionario dopo e oggi prosciolto. Stiamo attenti.
A questo punto, perch la farsa continui, mi attendo solo
lavviso di garanzia della procura di Siracusa, per calunnia in
concorso con Piccione. Il Piccione credibile a singhiozzo, magari dopo la trasmissione de Le Iene! Sono anche certo che
la procura non aprir d'ufficio alcun procedimento per il materiale che Le Iene hanno utilizzato e faccio riferimento proprio
alla trascrizione della registrazione di Vasile. Materiale questo
che fa parte di un fascicolo in fase di indagini. Apprendo dalla
consigliera Princiotta che la procura di Catania si sta interessando alle vicende siracusane. Ne sono certo e lieto, anzi
penso che non sia solo la procura di Catania. Sono convinto
che la distrettuale antimafia si stia occupando di tutta questa
vicenda e non la procura ordinaria di Catania e spero che non
sia la sola.
La signora Princiotta che mi chiama coniglio e per la quale forse altro accostamento zoofilo sarebbe corretto, me ne
vengono in mente almeno due, ha anche parlato di centri di
accoglienza spero sul punto non vi siano ritardi nelle indagini
da svolgere e in quelle eventualmente gi svolte. Spero che
non ci siano fascicoli dormienti. Spero che la procura giustamente cos sollecita verso lamministrazione lo sia anche in
altre direzioni, ma i tempi sono la e un giorno si chiariranno.
Oggi mi sento di poter concludere che da tutta questa vicenda
la mia sindacatura, lesperienza della mia giunta, assumono
il significato pi nobile e profondo. Siamo davanti ad un caso
Siracusa e sono certo che non sono lunico a pensarlo, me lo
dicono e testimoniano i cittadini che hanno avvertito il pericolo
e che riconoscono gli attori di queste vicende. Sono consapevole di condurre una battaglia per la citt per quella parte di
citt che non fa parte di quel comitati di affari che impedisce
lo svolgimento di una vita libera e civile.
Giancarlo Garozzo

ei giorni scorsi l'assessore alla Viabilit


Dario Abela, ha dichiarato che da met novembre fino al mese di marzo 2017 la ZTL
resta in vigore solo nel weekend, motivando tale provvedimento per venire incontro
alle esigenze dei commercianti, che condivido in pieno lo dice Salvatore Gibilisco
Consigliere di Circoscrizione Ortigia -. Dico
per, che le problematiche dei commercianti non si risolvono, dando la possibilit
a tutti di entrare in Ortigia dal luned al gioved, bens il problema va risolto a monte.
Mi riferisco al fatto che, dallo scorso anno
ad oggi, le attivit commerciali, soprattutto,

Sicilia 3

quelle di ristoro sono incrementate almeno


del 30%, ed normale che nei mesi invernali non tutti hanno gli stessi profitti. Si dice
che in Ortigia esistono 350 attivit commerciali, a mio parere, mi pare che siano
troppe, in quanto crea troppa concorrenza
e allo stesso tempo viene a mancare la
qualit. Non possibile che in una strada
dove gi esistono due o tre pizzerie viene
data la possibilit di aprirne un'altra, almeno si dovrebbe diversificare l'attivita' della
stessa ossia somministrare altri prodotti. A
tal punto, chiedo all'Assessore Abela perch noi residenti dobbiamo pagare per il

SiracusaCity

rilascio del pass? Visto che ci serve esclusivamente per il weekend? Voglio ricordare
all'Assessore che ai residenti il pass serve
per recarsi a casa e non per gironsolare per
le vie di Ortigia. Noi residenti ci siamo visti
raddoppiare il costo del pass per la prima
auto e quintuplicare il costo della seconda
autovettura, per che cosa? La situazione
parcheggi sempra la stessa. Non abbiamo spazi dove posteggiare le auto. La invito a farsi una passeggiata a Piazza San
Giuseppe e si render subito conto come i
residenti sono obbligati a parcheggiare le
proprie auto.

Vermexio Gate, Garozzo getta


ombre sulloperato della Procura

Indice puntato sul Pm Marco Di Mauro, responsabile di quasi


tutte le indagini riguardanti i vari aspetti di Palazzo Vermexio
a seguito delle denunce del duo Princiotta Zappulla

Il

primo cittadino
Giancarlo
Garozzo
ieri mattina nel corso
dellincontro sullinchiesta Stes, ha ripercorso la sua attivit politica e quella
di denuncia in questi
tre anni di frequenza
di palazzo Vermexio.
Il sindaco ribadisce il
clima pesante che si
vive in citt: Ci sono
comitati daffari seri,
fatto anche da colletti bianchi che tenta di
incidere sulle scelte
dellAmministrazione
Garozzo:
Emerge
dal documento che
ho letto io che in questa citt c una cappa, io lho definito pi
volte, un gruppo di
potere organizzato,
che tende di ribaltare
il ruolo dellAmministrazione Comunale,
quindi di violare quella che la volont
popolare per fare in
modo di diventare
loro Amministrazione
Comunale un domani, e quindi di tentare
di gestire tutte quelle
cose di cui noi abbiamo consapevolezza,
abbiamo messo un
freno e abbiamo creato delle brutte frenate
per chi voleva in qualche maniere inquinare lAmministrazione
comunale. Il primo cittadino a questo punto
attende l'intervento
del Procuratore capo
di Siracusa Francesco Paolo Giordano
e appare necessario perfino quello del
Consiglio superiore
della magistratura.
Lintervento del sindaco (pubblicato nella pagina a fianco) rimarca pesanti ombre

sull'operato della Procura e in particolare


sul sostituto procuratore Marco Di Mauro,
responsabile di quasi
tutte le indagini riguardanti i vari aspetti
di Palazzo Vermexio
a seguito delle denunce del duo Princiotta Zappulla. Non
la prima volta che il
primo cittadino parla
sulloperato della magistratura siracusana
ma ieri sceso nel
dettaglio con una lunga disamina di fatti
che coinvolgono di un
Pm in particolare.

Da sinistra, lassessore Coppa e il sindaco di Siracusa, Giancarlo Garozzo.

- Sindaco, lei nel suo


intervento parla di
personaggi,
anche
di mafia, si parla di

personaggi che sono


stati collaboratori di
giustizia. Lei ha mai
avuto a che fare con

queste persone?
Assolutamente mai
avuto a che fare, ma
questo aspetto della

Lo afferma lassessore allEcologia, Pierpaolo Coppa

Inchiesta Stes, Questa amministrazione


non ha nessuna responsabilit politica
Ieri si consumata
lennesima
puntata
del cosiddetto Vemexio Gate, la complessa vicenda che investe lAmministrazione
Comunale di Siracusa
che punta i piedi e ribadisce di non avere
nessuna responsabilit politica e tanto
meno penale in merito alla vicenda Stes
che vede indagati 10
tra dirigenti e funzionari per la concussione e abuso di ufficio.
I fatti presunti di con- Sopra, lassessore allEcologia, Pierpaolo Coppa
cussione avvenuti nei to notificato lavviso valuter se sospenconfronti della Stes, di conclusione del- dere il procedimento
sono tutti fino a luglio le indagini. Adesso disciplinare in attesa
richieste della definizione del
del 2013. Il sindaco verranno
viene eletto a luglio le carte alla Procura giudizio penale opdel 2013 esordisce della Repubblica da pure chiudere il proparte dellufficio pro- cedimento nei tempi
lassessore Coppa -.
I 10 funzionari inda- cedimenti disciplinari previsti dalla legge,
gati nei giorni scorsi prosegue Coppa -. quindi 60 giorni ed
eventualintanto hanno avu- Dopo di che, lufficio erogare

mente una sanzione.


Per quanto riguarda
lAmministrazione non
decide n il sindaco,
n lassessore, decide
lufficio procedimento
disciplinare conclude lassessore Coppa
-. Per lAmministrazione, lunico tema
riguarda lopportunit
o meno di mantenere
in un settore piuttosto
che in un altro eventualmente i dirigenti
coinvolti. Questa lunica valutazione che
pu fare il sindaco.
Non certamente sul
procedimento disciplinare che un atto
puramente gestionale
gestito dallufficio procedimenti disciplinare
il cui presidente la
segretaria comunale,
la responsabile anticorruzione.

vicenda mi pare pi
un gossip che pi
qualcosa di sostanziale.
- Per lei ci si soffermato molto con date
certe?
Mi ci sono soffermato perch andava
fatta chiarezza nei
confronti della cittadinanza che disorientata rispetto a questi
avvenimenti. Quindi
mi ci sono soffermato
parecchio, ma pi un
gossip, secondo me
non c gran che da
prendere da queste
vicende. Vero invece tutto il resto. Quello che ci sono un comitato di affari serio,
fatto anche da colletti
bianchi che tenta di
incidere sulle scelte
dellAmministrazione
- Sindaco, stando cos
le cose, come proseguir il suo mandato?
Ma io ho gi denunciato a pi procure
competenti
anche
nel territorio. Quindi io sono uno che
fiducioso del lavoro,
delle attivit della Magistratura, e aspetto con pazienza che
vengano fuori questi
nodi anche per fare in
modo che la citt ne
abbia conoscenza.
- Sindaco, si sarebbe
aspettato una convocazione dalla procura, da parte del Pm Di
Mauro?
Mah, la convocazione da parte del Pm Di
Mauro, rispetto a tutte
le indagini che ci sono
e che cura lui certamente, ci sono alcuni
aspetti che potrebbe
anche essere importante il parere del sindaco della citt rispetto alcune indagini che
sono state aperte.
Parlo delle precedenti
e non dellultima scaturita di cui abbiamo
conoscenza. Quindi
certamente si, qualora lo riterr io resto
a disposizione, come
lo sono sempre stato.
Ho incontrato pi volte il procuratore capo
Giordano, non ho
avuto mai il piacere di
incontrare Di Mauro.
G.B.

SiracusaCity 4

Sicilia 1 novembre 2016, marted

Processo fallimento Sai8: alla prima


udienza richieste di patteggiamento

l via ieri al tribunale di Siracusa il processo fallimento Sai8,


nella prima udienza
emersa la proposta di
patteggiamento per gli
ex dirigenti e amministratori della societ
che gestiva il servizio
idrico integrato fino al
2013.
La
richiesta
di
patteggiamento stata
presentata dalla difesa dell'amministratore
delegato (dal 2009 al
2012) Monica Casadei, retta dagli avvocati Ezechia Paolo
Reale e Nerio Diod
di Milano; mentre lad
(nel 2009) e consigliere della societ fino
al 2013 Marzio Ferraglio, l'amministrazione
(2012) Angelo Isoppo e
il consigliere (dal 2010
al 2012) Mirko Giorgi
si sono riservati di farlo entro la prossima
udienza prevista per il
21 novembre ma sembra siano intenzionati a
procedere in tale direzione.
I sostituti procuratori Andrea Palmieri e
Margherita
Brianese
hanno chiesto il rinvio
a giudizio per 4 ex dirigenti e amministratori
della Sai8, la societ
che gestiva il servizio
idrico in provincia fino
al 2013, nell'inchiesta

1 novembre 2016, marted

Degrado in alcune zone


del cimitero di Siracusa,
Evoluzione Civica chiede
le dimissioni dellassessore Coppa

E stata presentata dalla difesa dellamministratore


delegato (dal 2009 al 2012) Monica Casadei.

In foto, Monica Casadei, amministratore delegato Sai8 (dal 2009 al 2012)


videnziali e altri fornito- nando la proposta di
ri privati.
patteggiamento, avanAto idrico, il Comune di zata per evitare un
Siracusa e di Solarino lungo processo, e su
(difese dell'avvocato una base di pena di 4
Bruno Leone) e la Cu- anni, al netto dei conratela fallimentare han- teggi la Casadei ha
no presentato richiesta avanzato proposta per
di costituzione di parte 1 anno e 11 mesi e recivile ritenendo che lativa transazione (aspossano esserci dan- sieme a Ferraglio) con
ni all'immagine per gli la curatela fallimentare
enti e per la cittadinan- di Sai8 per un valore
za a causa dei disser- complessivo
intorno
vizi causati a seguito ai 2 milioni e mezzo di
del fallimento della so- euro. Tra poco meno di
ciet.
un mese l'udienza che
Nel frattempo i magi- potrebbe gi risultare
strati stanno esami- decisiva e definitiva.

lla vigilia della commemorazione dei defunti si


assiste allo stato di degrado in cui versa il cimitero di
Siracusa. Una situazione indecorosa per tutti i cittadini, soprattutto quelli virtuosi, ovvero i contribuenti che
pagano regolarmente le tasse argomenta cos il segretario politico di Evoluzione Civica, Gaetano Penna
-. Ieri mattina mi sono recato, come di consueto in
questo periodo dell'anno, al cimitero ed ho assistito
ad una visione disarmante. Prevalentemente inagibile,
il camposanto di Siracusa caratterizzato da alcune
zone interdette al traffico veicolare e pedonale attraversate da nastri che vietano laccesso nelle aree pi
a rischio. Dal materiale fotografico allegato, si evince
che talune parti dei fabbricati sono cos malmesse che
sono anche esplose alcune pignatte con la scopertura
dei ferri e la fuoriuscita di cavi elettrici, il tutto senza
una preventiva messa in sicurezza. I nastri ovviamente
non fermano il cittadino che in genere attraversa queste zone del cimitero inghiottite dal degrado, incurante
del pericolo. Molti sono i fabbricati che avrebbero bisogno di interventi strutturali significativi.
Quali iniziative l'Amministrazione comunale ha avviato
per risolvere questa imbarazzante e pericolosa situazione? E lassessore ai Servizi cimiteriali, Pierpaolo
Coppa, nel frattempo cosa fa? Pensa solo a fare il legale dufficio del Sindaco? I cittadini siracusani da tempo ormai sono stufi di assistere a beghe politico-giudiziarie di scarso cabotaggio, vogliono invece servizi
ed efficienza. Il minimo garantito da parte di un'Amministrazione che dovrebbe mirare allinteresse pubblico
e non certo alle denunce e le passerelle nei corridoi
del Palazzo di Giustizia. Evoluzione civica chiede, illico
et immediate, le dimissioni dellassessore Pier Paolo
Coppa. Il nostro movimento chiede, altres, il sopralluogo della commissione servizi cimiteriale, alla presenza
del dirigente Enzo Miccoli. Infine, ci chiediamo perch
nel sito interner del Comune di Siracusa non risulta il
nominativo dell'Assessore ai Servizi cimiteriali.

Incidente tra unauto e uno scooter: Marito e moglie presi con la cocaina:
un 15enne in prognosi riservata
lui ha un malore e lo portano in ospedale

I Carabinieri dell Ali-

quota
Radiomobile
del N.O.R.M. della
Compagnia di Noto,
a seguito di richiesta
di soccorso pervenuta sul numero di
emergenza 112, si
sono recati in quella
via Toscanini, angolo via Pergolesi, ove
si era verificato un
sinistro stradale con
feriti, tra l autovettura
Nissan Micra condotta da P.I. classe 1974
ed il motociclo Piaggio Liberty 125, condotto dal minore G.G.
classe 2001.
Giunti sul posto, i militari, considerato che
il sinistro si era verificato in una intersezione di strada comunale molto trafficata,
hanno
provveduto
immediatamente
a
mettere in sicurezza
la zona, segnalando
opportunamente
il

In foto, il luogo del sinistro stradale a Noto.


pericolo agli automo- dellOspedale Civile
bilisti in transito e ga- G. Di Maria di Avola
rantendo la regolare in prognosi riservata,
anche se non in periviabilit.
Sul posto giungeva colo di vita.
anche unambulan- Ultimati i rilievi necesza per trasportare sari a ricostruire la
al Pronto Soccorso dinamica dellevento
dellOspedale Trigo- e ripristinato il luogo
na di Noto il condu- del sinistro stradale,
cente del motociclo, i militari avvisavano
rimasto ferito, il quale lAutorit Giudiziaria
veniva
successiva- competente che dimente trasportato al sponeva il sequestro
Reparto di Chirurgia dei veicoli.

Venerd scorso i Carabinieri della Compagnia di Augusta


hanno tratto in arresto, per spaccio di sostanze stupefacenti i
coniugi Giuseppe Rascun, 69enne, pensionato, pregiudicato
e gi sottoposto agli
arresti domiciliari nella sua abitazione e la
consorte Piera Amormino, 50enne, casalinga, pregiudicata.
I militari della Stazione di Augusta e del
Nucleo Operativo e
Radiomobile
della
Compagnia, nel corso
di una perquisizione
domiciliare eseguita
presso
labitazione
dei citati coniugi hanno rinvenuto e posto
sotto sequestro circa
40 grammi di stupefacente tipo Cocaina
e la somma di denaro
di piccolo taglio pari
ad euro 2.175,00,

Contrasto al gioco dazzardo illegale


sequestri e sanzioni dei Carabinieri
del Comando Provinciale e del personale dellASP di Siracusa per contrastare il fenomeno del
gioco dazzardo illegale e delle ludopatie. La problematica sociale avvertita in tutto il territorio
della Provincia tanto che gli utenti in carico presso
i 4 SERT sono 142, con una prevalenza statistica nel capoluogo. E, a proposito di numeri, sono
426 le sale gioco in tutta la Provincia. Le attivit di
sensibilizzazione, educazione e prevenzione da
parte dellaerea dipendenze patologiche dellASP,
diretta da Dottor Roberto Cafiso, ed i Carabinieri
del Comando Provinciale, anche nellambito del
progetto Non tazzardare ti giochi la vita ,
stata capillare raggiungendo tra il decorso ed il
corrente anno oltre 3000 persone con interventi
nelle scuole e distribuzione di vademecum informativi, nelle zone e centri di maggiore aggregazione, finalizzati a far conoscere normative di settore e rischi. In detto contesto, si inquadra lazione
di polizia giudiziaria ed amministrativa svolta dai
Carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa
che, con la preziosa collaborazione di personale dellAgenzia delle Dogane e dei Monopoli, ha
individuato due centri scommesse, uno a Ferla,
laltro a Floridia, prive di autorizzazioni e licenze. Nella circostanza, oltre alle sanzioni elevate
per diverse centinaia di euro, si proceduto al
sequestro di apparecchiature elettroniche. Detti

Evade dalla comunit, portatemi


in carcere. In manette un siracusano
Nella

notte appena
trascorsa i Carabinieri
dellAliquota Radiomobile della Compagnia
di Siracusa hanno arrestato Gianmarco Lo
Manto, 40 anni, perch
evaso dalla comunit
di recupero dove era
ristretto ai domiciliari,
dovendo scontare due
anni di reclusione. I Carabinieri impegnati in
un servizio di controllo
del territorio, insospettiti dallatteggiamento
di Lo Manto alla vista
della pattuglia, hanno
proceduto al controllo e accertando la sua

Gianmarco Lo Manto

evasione. Il Lo Manto
stato cos accompagnato in caserma per le
incombenze di rito, ma
rifiutandosi di voler tornare in comunit, cos
come disposto dallAG
di Siracusa stato associato al carcere di
Cavadonna.

Girava in pigiama per le vie di Avola con un fucile

In foto, una pattuglia dei Carabinieri.


nonch materiale ido- controlli effettuati dai
neo per la pesatura militari presso la sua
e il confezionamento abitazione. La donna, dopo le procedudello stupefacente.
Larresto che si in- re di legge, veniva
serisce
nellambito sottoposta agli arresti
dellintensificazione domiciliari presso la
abitazione,
dei servizi di con- propria
trollo da parte dei mentre Rascun a seCarabinieri al fine di guito di malore veniva
contrastare lo spac- trasportato a mezzo
cio di sostanze stu- di ambulanza presso
pefacenti sulla piazza lOspedale di Augusta
megarese scaturito e sottoposto agli arredallattento
monito- sti ospedalieri come
raggio dellarrestato disposto dallAutorit
domiciliare durante i Giudiziaria.

SiracusaCity

Arrestati due uomini per reato


di tentato furto in abitazione

La Polizia arresta giovane


per detenzione ai fini
dello spaccio di droga

Agenti della Polizia di Stato, in servizio alla


gli utenti in carico presso i 4 SERT sono 142 Squadra
Mobile della Questura di Siracusa,

Continua senza sosta lattivit dei Carabinieri

sulla bancarotta fraudolenta legata al fallimento dell'impresa.


I sostituti procuratori
Andrea Palmieri e
Margherita Brianese
avevano chiesto il rinvio a giudizio nell'inchiesta sulla bancarotta fraudolenta legata al
fallimento dell'impresa
con l'accusa di aver distratto 6 milioni di euro
destinandoli
verso
soci privati, agevolati
anche nei pagamenti
effettuati con via prioritaria rispetto ai crediti
verso erario, enti pre-

Nellambito del progetto Non tazzardare ti giochi la vita

Sicilia 5

Ad Avola i Carabinieri dellAliquota Radiomobile


della Compagnia di Noto sono intervenuti nel centro abitato dove era stata segnalata la presenza
di un uomo armato di fucile, che si aggirava per
le vie del centro minacciando i passanti. I militari,
immediatamente intervenuti, constatavano la presenza di un anziano D.A.R. 92 anni, in pigiama,
sulla pubblica via ed in evidente stato di agitazione; alcuni vicini di casa delluomo avvicinavano
i militari a cui consegnavano la carabina ad aria
compressa che - senza non poche difficolt - erano riusciti poco prima a sottrarre alluomo. I Carabinieri procedevano quindi al sequestro dellarma
ed alla denuncia in stato di libert delluomo per
minaccia aggravata e per aver portato fuori dalla
propria abitazione la carabina ad aria compressa
- di libera vendita - senza giustificato motivo. I militari nel medesimo contesto operativo effettuavano la perquisizione dellabitazione dellindagato al
fine di rinvenire altre armi eventualmente da questi
possedute, che dava esito negativo.

In foto, il volantino divulgativo dei Carabinieri


risultati vanno ad aggiungersi ad analoghi ottenuti nei mesi scorsi, il che denota come lillegalit
sia presente anche nello specifico settore. Lattuale difficile congiuntura economica spinge e ha
spinto una parte di cittadini verso il fenomeno che
viene visto come lunica possibilit di svolta della
propria vita, come lunica ancora di salvezza. A
seguito di questa smodata corsa verso il gioco
legale ed illegale numerosi sono i giocatori divenuti patologici che sono stati costretti a rivolgersi,
come detto, a centri sanitari specializzati. Intorno al gioco dazzardo si annidano ed alimentano
svariate e pericolose forme di criminalit, quali ad
esempio lusura che lucra in modo spietato sulle
difficolt economiche delle persone.

hanno arrestato Michelangelo Vasile 23 anni,


residente a Solarino, per detenzione ai fini dello spaccio di stupefacenti.
Gli investigatori della Squadra Mobile, durante
un controllo su strada, notavano che larrestato, alla vista degli operatori di polizia, tentava
di disfarsi di un panetto di hashish del peso
di 100 grammi. Prontamente bloccato, il Vasile
veniva tratto in arresto, posto ai domiciliari, e
la sostanza stupefacente veniva sequestrata.
In un altro intervento gli agenti della Polizia di
Stato, in servizio alle Volanti della Questura di
Siracusa, hanno arrestato Sebastiano Di Maria 42 anni, gi noto alle forze di polizia e Alessandro Altamore 38 anni, entrambi siracusani,
per il reato di tentato furto in abitazione. Inoltre, i due venivano trovati in possesso di arnesi
atti allo scasso, ed uno armato di coltello.
Infine Agenti delle Volanti hanno denunciato
due minori sorpresi mentre cercavano di rubare benzina dal serbatoio di uno scooter e altre
due persone per inosservanza agli obblighi
della sorveglianza speciale cui sono sottoposti.
Alle ore 02.25 di ieri notte, Agenti delle Volanti sono intervenuti in Largo Luciano Russo per
lincendio, per cause in fase di accertamento,
di unautovettura Fiat Punto. Sul posto sono
intervenuti i Vigili del Fuoco. Indagini in corso.

Nel

Siracusano 6

Presentato il progetto Efian: Noto antica


rivive grazie alla ricostruzione virtuale

Fruizione, valorizza- Il progetto ha permesso di ricostruire alcuni scorci dellantica Noto, quella eretta
zione e conservazione: con queste tre pa- sul monte Alveria e che andata distrutta dopo il terremoto dell11 gennaio 1693
role il sindaco di Noto
Corrado Bonfanti ha
aperto la conferenza
stampa di presentazione del progetto
"EFIAN.
Experimental Fruition Ingenious Ancient Noto,
svoltasi sabato mattina nella Sala degli
Specchi di Palazzo
Ducezio. Il progetto,
finanziato dal Ministero dell'Istruzione,
dellUniversit e della Ricerca (MIUR)
allinterno del PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE RICERCA E
COMPETITIVIT
(PON R&C) 20072013, ha permesso
di ricostruire alcuni scorci dellantica
Noto, quella eretta sul
monte Alveria e che
andata distrutta dopo
il terremoto dell11
gennaio 1693.
Progetto che ha visto
coinvolti partner pubblici e partner privati,
che hanno lavorato
in sinergia e a stretto contatto per quasi
2 anni, tra momenti
di ricerca storica e di
rilievi sul campo, che
poi si sono trasformati in momenti davanti
ai computer per ricostruire virtualmente
lantica Netum. Chiuse queste fasi, adesso comincia la sfida
vera e propria: grazie
alle nuove tecnologie informatiche e ai
Daydream View,
Noto Antica diventa fruibile dai turisti,
grazie anche a un percorso che li accoglier gi in centro storico
(al Museo Civico) e li
sposter, poi, verso il
monte Alveria, tra i
ruderi del sito archeologico abbandonato
dopo il terremoto del
1693.
La conferenza stampa di Palazzo Ducezio stata loccasione per chiudere
la fase operativa del
progetto a cui hanno

partecipato il Dipartimento di Architettura


dellUniversit degli
Studi di Palermo, la
Scuola di Architettura di Siracusa dellUniversit degli Studi
di Catania, la societ
Siqilliya srl di Barcellona Pozzo di Gotto,
la Services & Advice

1 NOVEMBRE 2016, MARTED

Sicilia 1 NOVEMBRE 2016, MARTED

srl di Palermo, capofila della compagine


progettuale, in collaborazione attiva e
molto partecipata con
il Comune di Noto.
E la prima volta - ha
esordito il sindaco di
Noto Corrado Bonfanti - che possiamo
parlare di Noto Antica

guardando delle immagini e ricostruzioni al computer che ci


permettono di avere
anche un riferimento
visuale. Sono molto
contento che questo
progetto sia nato durante la mia amministrazione e vogliamo costruire un polo
museale interamente
dedicato a Noto Antica perch credo realmente che non possa
bastare una sola vita
per conoscerla tutta.
A un breve video proiettato in aula stato
affidato il compito di
riassumere i quasi 2
anni di lavoro. Video
in cui si vedono professori e ricercatori
degli atenei di Palermo e Catania impegnati tra laser scanner
e droni, prima, e davanti ai pc, dopo.
Qualit e innovazione - ha detto il prof.
Bruno Messina, presidente della Scuola di Architettura di
Siracusa dellUniversit di Catania - rappresentano aspetti importanti per la tutela

dei beni culturali. Ma


quello che stato fatto
per Noto Antica andato ben oltre il semplice studio di quella che era prima del
terremoto: ha aperto
nuove frontiere per le
verifiche preventive
di ruderi, mettendoli
in condizioni di poter
fruire di ulteriori e pi
approfondite.
La scoperta pi bella - ha aggiunto il
prof. Marco Rosario
Nobile, ordinario di
Storia dellArchitettura dellUniversit di
Palermo - stata quella di trovare una citt
viva. Pu sembrare
strano, ma prima del
terremoto in quella
Noto era una citt in
piena espansione, si
buttavano gi i palazzi e si ricostruivano.
Per esempio abbiamo
scoperto che la chiesa
Madre era in fase di
ricostruzione. Parole simili a quelle che
ha pronunciato Francesco
Mannuccia,
architetto della societ Siqilliya. Chiuso
laspetto legato alla
ricerca storica e alla
ricreazione, virtuale,
delle 4 aree prescelte (piazza Maggiore,
chiesa del Carmine,
cappella di San Michele e chiesa dei Gesuiti), adesso diventa
una questione prettamente legata alla
fruizione turistica di
quanto elaborato.
Sar possibile grazie
a una start-up dimpresa, seguita dalla

Services & Advice


srl, che si appogger
su alcuni operatori turistici locali.
Pensiamo - ha spiegato larchitetto Vita
Giostra, direttore del
progetto Efian - di
aver fatto una cosa
nuova per un sito abbandonato come
adesso Noto Antica.
Sembrava una follia - ha concluso Andrea Giostra, project
manager del progetto
- quando siamo arrivati per i rilievi la
prima volta sul monte
Alveria e invece adesso siamo qua. Non
stato facile, ma penso che abbiamo fatto
qualcosa di grandissimo valore. Dopo la
conferenza stampa,
annullata la passeggiata a Noto Antica
per il maltempo, i
presenti e i giornalisti
hanno potuto assistere
dal vivo a una dimostrazione pratica su
come saranno utilizzati gli occhialini di
ultima generazione al
museo Civico di corso Vittorio Emanuele.
Qui stata allestita
una sala interamente
dedicata a Efian, con 4
computer dal monitor
touch con cui poter visitare staticamente
Noto Antica. Cerano
anche i Daydream
View, indossati per
primo proprio dal sindaco di Noto Corrado
Bonfanti, tuffatosi
per qualche minuto
in piazza Maggiore a
Noto Antica.

Quando gli emigranti


eravamo noi

Nellimmediato

Sicilia 7

Nel

Siracusano

Siracusa ricordi
Scelba, statista
galantuomo

Sole alla valle e sole alla collina/ per le campagne non c pi nessuno/ addio
addio amore, io vando via/ amara terra mia, amare e bella (Domenico Modugno)

dopoguerra, i flussi migratori


italiani, facilitati da pi rapidi collegamenti marittimi, aerei e di superficie, si
erano intensificati al punto
che il Ministero, per fornire assistenza nel disbrigo
delle pratiche consolari per
i Paesi che richiedevano
oltre al passaporto anche
il visto, aveva istituito la figura del rappresentante di
emigrazione.
Per diventarlo bastava
presentare attraverso una
compagnia aerea o marittima
intercontinentale
unistanza corredata dal
certificato del casellario
giudiziale e da una dichiarazione attestante almeno
il possesso di diploma di
terza media, per ricevere
in tempi brevi la nomina.
Nella nostra provincia le
correnti migratorie erano
cos suddivise: 30% verso paesi europei (Belgio,
Lussemburgo, Svizzera,
Germania) ove si accedeva con il solo passaporto
e il 70% verso destinazioni
transoceaniche che o l t r e
al passaporto richiedevano anche il visto da parte
dei rispettivi consolati in
Italia. Le destinazioni oltre
oceano erano le seguenti:
da Avola, Noto e Rosolini

La tristezza dipinta sui volti di emigranti in partenza


verso il Centro-sud Ame- come una sorta di maghi
rica, da Pachino, Marza- nellottenimento dei visti,
memi e Portopalo verso millantando amicizie conil Canada, da Floridia, solari e lucrando alla fine
Canicattini,
Palazzolo, cospicue somme a titolo
Priolo, Melilli e Augusta di compensi, di regalie e di
verso il Nord America e da provvigioni sui costi della
Cassaro, Ferla e Sortino biglietteria aerea o maritverso lAustralia. Il lavoro tima. La cuccagna dur
dei rappresentanti di emi- fino a quando una grande
viaggi
grazione che consisteva agenzia di
nella compilazione di una della nostra citt che fino a
semplice modulistica, ben quel momento si era limipresto, per alcuni di essi, tata a fornire la biglietteria
divenne fonte di lauti gua- aerea e marittima ai vari
dagni, non sempre leciti, rappresentanti di emigracome nei casi in cui, ap- zione, non decise di ocprofittando della credulit cuparsene direttamente
popolare, si proponevano spiegando innanzitutto che

N ellinteressan-

Votiamo e facciamo votare NO al referendum

te incontro avuto in
Sede Regionale con
Fare Democrazia ,
con lAssociazione
degli ex Parlamentari Regionali, Nazionali ed Europei, con
le Associazioni Partigiane assieme ai
Movimenti Studenteschi alla presenza
di molti autorevoli
Prelati delle Diocesi Regionali e di
Docenti Universitari
mi sono permesso dichiara il Sen. Giuseppe Lo Curzio
- evidenziare il significato ed il contenuto dellart. 3 del
Manifesto dei valori
del Partito Democratico, che recita:
La sicurezza dei diritti e delle libert di
ognuno risiede nella
stabilit della Costituzione, nella certezza che essa non

In foto, Corrado Piccione, Mario Scelba e Raffaello Caracciolo

il visto non era frutto di magie o di raccomandazioni,


ma un diritto di chi aveva
i requisiti per ottenerlo e
che gli aspiranti allimmigrazione nulla dovevano a
fine pratica in compensi e
regalie, essendo sufficienti
le normali provvigioni percepite dalle compagnie
sui titoli di viaggio. Bast
un rapido passaparola nei
vari centri della nostra provincia per eliminare questo
malcostume, anche se ormai a spese della povera
gente, sontuose ricchezze
erano state accumulate.
Armando Galea

icorre il 25mo anniversario della morte


di Mario Scelba, il grande statista siciliano
che fu accanto a don Luigi Sturzo, come
segretario particolare, ministro dell'Interno
nei governi De Gasperi e poi presidente
del Consiglio.
importante che anche Siracusa - dichiara Salvo Sorbello, Consigliere comunale di
Siracusa -, citt alla quale Mario Scelba
stato sempre particolarmente vicino, anche per lamicizia che lo legava a Corrado
Piccione, Neli Reale, Raffaello Caracciolo,
ricordi questo importante esponente della
tradizione democratica e cristiana.
Il tempo ci ha consentito di vedere la figura di Scelba fuori della leggenda nera che
lo ha ingiustamente dipinto non come lonesto e fedele difensore della democrazia
ma come uno dei protagonisti di un periodo di cupa repressione poliziesca.

PD: uno strumento acritico nelle mani dei poteri


finanziari del turbo capitalismo internazionale

alla merc della


maggioranza
del
momento, e resta la
fonte di legittimazione e di limitazione di
tutti i poteri.
Il Partito Democratico si impegna
perci a ristabilire
la supremazia della Costituzione e a
difenderne la stabilit, a metter fine
alla stagione delle
riforme costituzionali imposte a colpi
di maggioranza.
Questo era scritto
nel Manifesto del
PD, quando il partito non era ancora
diventato quel Golem senza struttura e senz'anima in

cui si ridotto con


l'imperante trasformismo dell'et renziana.
Oggi il PD uno
strumento acritico
nelle mani dei poteri
finanziari del turbo
capitalismo internazionale e spiace che
ci che rimane del
vecchio PCI e della
sinistra DC dossettiana stia ancora a
rimorchio di questo partito rappresentante della vera
destra asservita e
pronta alla svendita
del nostro Paese,
attraverso la riduzione dei cittadini al
ruolo di sudditi.
Noi ci opporremo
con tutte le nostre
forze affinch il disegno e "gli inganni
della finanza "non
passino votando e
facendo votare no al
referendum.

Nel

Siracusano 8

Beato chi ama riflettere alla luce dellesempio di Ges


di Roberto Tondelli

n pi occasioni nel
Nuovo Testamento
si presenta la vita,
linsegnamento,
la morte e la risurrezione di Cristo
Ges come levento
per eccellenza della
intera storia umana,
levento mediante
il quale Dio ha riconciliato con s
lumanit, anzi il
cosmo intero. Pertanto, considerare
e ragionare della
riconciliazione di
ogni persona con
Dio diventa estremamente vitale in
un momento come
questo, nel quale pi
che la riconciliazione sembra vincere
la inconciliabilit,
la paura, la guerra,
il terrore...
Bisogna
dunque
scoraggiarsi? Non
sar proprio mai
possibile la riconciliazione, che pure
stata attuata da Cristo e che egli stesso
di continuo ripropone anche oggi?
No, tale riconciliazione meravigliosa
pu essere concretamente vissuta da
ciascuno nella vita
quotidiana secondo
la parola di Paolo
apostolo: In Cristo
non c pi giudeo
n greco; non c
pi schiavo n libero; non c pi
maschio n femmina, poich tutti voi
siete uno in Cristo
Ges. E se appartenete a Cristo, allora
siete discendenza di
Abramo, eredi secondo la promessa.
Questa frase fa pensare, invitante ma
anche densa di responsabilit. Essa
tratta da una lettera
di Paolo ai discepoli di Galazia (Galati
3,28 s.).
Per amore di Cristo
Ges davvero possibile abbattere ogni
barriera, ogni confine, per giungere ad
essere uno in Cristo
Ges. certo vero
che Ges stesso
lattuatore di una
tale unit stupenda,
ma pur vero che
essa si attua grazie

Riconciliazione , la situazione attuale seria e scoraggia.


Per questo molti fuggono, chi
ai monti chi al mare...

anche a quella collaborazione


della
persona umana che
si chiama fede.
Fede come fiducia:
Tutti voi infatti
siete figli di Dio per
mezzo della fede in
Ges Cristo (Galati 3,26).
Molti oggi si rendono conto e lo
si sente dire spesso
che per superare
crisi gravi occorre fiducia. vero.
Ma la pi grande
di tutte le fiducie
quella che cambia
la persona. Ci si
riferisce qui alla fiducia in Ges, vero
amico ritrovato che
pu cambiare lintimo della persona,
trasformandola da
altezzosa in umile, da arrogante in
servizievole, da superba in amorevole,
da scontrosa in cordiale, da egoista in
generosa. Cos, con
amore e per amore
verso Ges si abbattono gli odii di razza: lIddio di Cristo
Ges accoglie gente di ogni etnia; si
abbattono le caste

sociali: lIddio di
Cristo Ges accoglie persone di ogni
estrazione; si abbattono le violenze: lIddio di Cristo
Ges ha fatto femmina e maschio;
no a ogni violenza
contro le femmine
e no a ogni aggressivit contro i ma-

schi; s al rispetto
verso le femmine e
s al rispetto verso i
maschi (quella cosa
antica e moderna
chiamata rispetto: si pu imparare anche questo
nellevangelo
di
Ges).
Per imparare ad
amare Ges Cristo

Sicilia 9

1 NOVEMBRE 2016, MARTED

Sicilia 1 NOVEMBRE 2016, MARTED

occorre conoscerlo. E il solo modo


per conoscerne il
carattere mansueto,
la parola sapiente,
lazione efficace,
imitare ad esempio
quella donna antica, chiamata Maria
di Betania, sorella
di Lazzaro. Avendo
Ges ospite in casa
propria, Maria si
siede ai suoi piedi
e ascolta Ges
che parla. La donna
samaritana dialoga
amabilmente con
Ges, ponendogli
domande e ricevendo candide risposte
intelligenti e pertinenti. La riconciliazione comincia
con lumilt, che
sola consente di
ascoltare e dialogare con lunico che
ha il diritto di essere chiamato Maestro e Guida (cos
scrive Matteo).
Questa unicit di
Ges Cristo non
si fonda su pretese giuridiche, n
su una tradizione
pi o meno antica;
anzi, quando comincia a insegnare,
Ges non ha alle
spalle alcuna tradizione n alcuna
difesa giuridica che
ne sostenga la dottrina. No, lunicit
del magistero unico di Ges Cristo si
fonda unicamente
sullaffermazione
secondo cui egli
non ha parlato di

suo, ma ci ha fatto
conoscere tutto ci
che ha udito dal
Padre suo (cos attesta Giovanni: non
c proprio bisogno
di restaurare la
parola di Dio, n
occorrono esotici
evangeli dimportazione).
Mettiamo dunque
Ges alla prova.
Esaminiamo
ci
che ha fatto e detto. Compariamolo
con ci che fanno
e dicono gli altri,
tutti gli altri, filosofi, maestri, guru,
geni, guide, capi
religiosi. Non c
paragone. come
confrontare il giorno con la notte, la
luce con le tenebre.
Riconciliando con
s lumanit mediante Cristo,
Dio stesso che ha
abbattuto, fra gli
altri, il muro di separazione che separava popoli nemici,
riconciliandoli in
un corpo solo, in
un popolo solo, formato da quanti preferiscono la riconciliazione allodio,
la pace al rancore,
la costruzione morale allo scoraggiamento,
ledificazione spirituale alla
omologazione del
pensiero, che poi
dono di Dio.
Le domande poste
allinizio non sono
retoriche.
La situazione attuale seria e scoraggia. Per questo
molti
fuggono,
chi ai monti chi al
mare, in cerca di
anestetici
morali
spirituali. Tutto pur
di riuscire a non
pensare. Beato chi
invece ama riflettere alla luce dellesempio di Ges e,
col suo aiuto, cerca di imitarlo nella
gioia e nel dolore
(Comunit del Signore Ges Cristo
Via Modica, 3
di fronte ingresso
Istituto F. Insolera
conversazioni bibliche: mercoled e
venerd ore 19.30;
culto al Signore: domenica ore
10.30 info: 340
4809173 email:
cnt2000@alice.it).

Nel

Siracusano

Bilancio di previsione
Una recita perfetta... o quasi!
Floridia, la maggioranza consiliare
che appoggia il Sindaco Scalorino,
ha fatto in modo che il Consesso
civico bocciasse il Bilancio di previsione 2016

n Consiglio Comunale, la nostra comunit ha assistito


ad una farsa senza precedenti. La
maggioranza consiliare che appoggia
il Sindaco Scalorino, ha fatto in modo
che il Consesso civico bocciasse il Bilancio di previsione
2016. Con pubblici
manifesti e comizi,
il Sindaco annunciava, urbi et orbi,
che in Consiglio
Comunale, aveva,
ormai, una maggioranza scaturita
dallennesimo rimpasto di Giunta.
Continuava dicendo che questa maggioranza consiliare
gli avrebbe consentito di approvare
alcuni atti rimasti in
sospeso, fra i quali il Bilancio di previsione. A questo
punto, il Sindaco
porta in Consiglio

il Bilancio con il
parere
contrario
dellorgano dei Revisori dei Conti. Il
parere tecnico rileva praticamente
che il Bilancio non
in equilibrio tra
entrate e uscite.
La
maggioranza
consiliare, scaturita dal rimpasto di
Giunta, che avrebbe dovuto approvare limportante
strumento finanziario non si voluta
assumere la responsabilit di approvare il Bilancio.
Il consigliere Gibilisco che ha espresso lassessore al
randagismo, Grillo,
si astenuto facendo mancare i
numeri necessari
per lapprovazione
del Bilancio. Ma
non finisce qui!
Altri
consiglieri
comunali di questa maggioranza

ellambito della Sagra


della Vastedda, SiciliAntica, in collaborazione con
il Comune di Capaci e
lAssociazione culturale
Storia & Militaria, organizza la mostra etnoantropologica Viaggio nel
passato. Lesposizione
si terr oggi, marted 1
Novembre 2016 a Palazzo dei Conti Pilo a Capaci
con apertura al pubblico
dalle ore 10,00 alle ore
22,00. Patrizia Genova
e Armando Chiaramonte
dellAssociazione Satiro
Danzante eseguiranno
nel pomeriggio dei canti
popolari. Lingresso libero. La mostra racconta
il nostro passato attraverso i suoi oggetti. Verranno esposti aratri, selle,
falce e oggetti per mietitura del grano, forcone e
pala da frumento, setac-

Scaloriniana non
si sono presentati
in Consiglio Comunale per evitare di
incorrere, con lapprovazione di un
bilancio non equilibrato, nelle eventuali e probabili
responsabilit contabili che avrebbero potuto subire dal
controllo della Corte
dei Conti.
Ed ora, assistiamo
al solito piagnisteo
del Sindaco che

d la colpa ad altri
delle sue incapacit amministrative.
Non si era mai verificato che un bilancio di previsione
fosse presentato in
Consiglio Comunale con il parere contrario dellorgano
tecnico dei Revisori
dei Conti.
Ormai il re nudo!
La smetta il Sindaco di nascondersi
dietro a un dito e si
assuma le proprie

Lesposizione si terr oggi a Palazzo dei Conti Pilo a Capaci

A Capaci un Viaggio nel passato, Mostra


Etnoantropologica promossa da SiciliAntica

Sopra: Famiglia Scalici al lavoro

responsabilit dimostrando di essere cresciuto.


Tragga le proprie
conseguenze
di
tutta questa vergognosa vicenda.
Per quanto riguarda i consiglieri di
maggioranza che
hanno indicato i
nuovi
assessori
abbiano la dignit
di farli dimettere, in
virt delle decisioni
assunte in Consiglio Comunale.

ci, damigiane impagliate,


fascelle per la ricotta impagliate, macina per cereali, ceste e panari, nasse e reti da pesca, arnesi
da calzolaio, finimenti per
cavalli, coffe, attrezzi da
falegname e da sarto,
vecchie macchine da cucire e ferri da stiro, oggetti da lavandaia, braciere
con diversi scalda letto.
Inoltre esposte alcune
sculture in tufo realizzate
da Francesco Bologna.
Nel Museo civico, dove
ospitata la mostra, si
potr ammirare anche un
antico frantoio. Da quella
sala inoltre si potr accedere al Museo delle divise
militari dellAssociazione
nazionale carabinieri. La
Mostra curata di Agata
Sandrone. Lesposizione
sar visitata dalla scuola
Media Biagio Siciliano di
Capaci.

Successo a Taormina per la Xiridia Wind Band


O

ttimo
risultato
quello ottenuto dalla Xiridia wind band
di Floridia, sabato
scorso al concorso
bandistico Taormina
international musical
festival. Il primo premio vinto per la categoria consiste in una
tromba in si bemolle,
100 euro da spendere in spartiti musicali
e un buono da 300
euro per la partecipazione al Malta international musical
bands festival dal 2
al 4 giugno 2017. I
musicisti della Xiridia,
diretti dal maestro
Salvatore Tralongo,
si sono esibiti al cine
teatro Olimpia in un
pezzo
obbligatorio
scelto dagli organizzatori del concorso,
la Deuxieme ouverture Tivoli di Vincenzo
Gambaro, e nel secondo pezzo a scelta
libera, Italian style di
Daniele Carnevali. La
giuria, composta da
Fulvio Creux, Armando Soldarini e Arturo
Andreoli, ha molto
apprezzato lalto livello dellesibizione
della banda formata
per la maggior parte
da giovani musicisti.
Il momento della performance sul palco
stato preceduto dalla
sfilata della banda
per il corso Umberto, durante la quale
i 48 musicisti sono
stati accompagnati
dallentusiasmo e dagli applausi dei molti
turisti che popolano
Taormina.
La
partecipazione
ad eventi di questo
tipo - dice Gaetano
Raddino presidente
dellAccademia
Xiridia - ha per noi un
alto valore educativo. Prepararsi ad un
concorso di musica
significa imparare la
disciplina e il rigore,
e fa crescere musicalmente lindividuo
e il gruppo. Sono
questi gli obiettivi che
ci prefiggiamo, il risultato che abbiamo
ottenuto non fa che
rafforzarci nel nostro
impegno. Per la Xiridia, quello di sabato scorso il terzo
concorso importante,
dopo quelli di Lamezia Terme due anni fa
e di Milazzo lo scorso
anno.

Speciale 10

Sicilia 1 NOVEMBRE 2016, MARTED

Noi nel segno della discontinuit. Per altri amministratori


la cosa pubblica vuol dire interessi privati e business

Dopo

le accuse
rivolte da Salvo
Sbona allamministrazione comunale,
rea,
a giudizio del
presidente
del
consiglio comunale, di non aver
rispettato i tempi
annunciati
per
lavvio della refezione scolastica, arriva la dura
replica dellassessore alla pubblica istruzione
del Comune di
Melilli, Nuccio
Gigliuto.
E
vero dice che
non riusciremo a
rispettare la data
indicata nellapposita delibera,
ma il presidente
Sbona dimentica che il bilancio
di previsione del
2016 stato approvato dal consiglio soltanto il
16 luglio e, con
agosto (mese di
ferie per dirigenti e funzionari
comunali)
alle
porte, non era per
nulla
semplice
arrivare in tempo per lapertura
dellanno scolastico, studiando e
approfondendo le
carte per mettere
a bando il servizio.
Abbiamo
comunque avviato procedure e
meccanismi per
pubblicare una
manifestazione
di interesse per
far partire la refezione scolastica.
Tutto ci sar seguito da un bando pubblico che
durer nel tempo
perch il nostro
intento di avviare un servizio
di qualit sempre
migliore.

Lassessore Gigliuto risponde con durezza alle critiche di Sbona,


entrando a gamba tesa sulla polemica accesa dal consigliere del Pd

Lassessore Gigliuto risponde


con durezza alle
critiche di Sbona, entrando a
gamba tesa sulla
polemica accesa

mento a cooperative di parenti ed


amici. Purtroppo,
qualche amministratore nostrano
continua ad intendere la cosa

stante le difficolt oggettive,


siamo riusciti a
controllare tutti
gli istituti del territorio, facendo
partire il traspor-

ro come in tutte
le operazioni comunali degli ultimi anni ci fossero stati interessi
personali da coltivare o comun-

In alto, Nuccio Gigliuto - Assessore Pubblica Istruzione;

dal
consigliere
del Pd. Vorrei
rimarcare dice
come questa
amministrazione stia lavorando
nel segno della
discontinuit rispetto a quella
precedente, redigendo bandi e
manifestazioni
di interesse senza
nessun ammicca-

pubblica come
strumento di interessi privati e
business. Per noi
invece la politica
spirito di servizio dedito alla
collettivit, e lavorare nel segno
della trasparenza
comporta a volte
lallungamento
dei tempi. Ecco
perch,
nono-

to alunni per tutte


le scuole. Tutto
ci lo si deve al
grande impegno
profuso dal sindaco Cannata e
dai suoi assessori.
Gigliuto
rammenta
anche
come tempo addietro dei volantini distribuiti a
Melilli recitasse-

que si tendesse
a
privilegiare,
nellaffidamento
dei servizi pubblici, societ private riconducibili
direttamente a familiari di alcuni
componenti del
consiglio comunale. Lassessore si riferisce a
vari bandi affidati in passato a

fratelli e sorelle di
qualche amministratore pubblico
o ai servizi privati
riguardanti eolico e fotovoltaico,
oltre che ai centri
di accoglienza.
Questa amministrazione ribadisce - sta dando
priorit al nuovo
codice degli appalti, seguendo
le
indicazioni
dellAnac (Autorit nazionale anticorruzione), che
indirizza tutto su
procedure ad evidenza pubblica e
non sugli affidamenti, anche se
temporanei.
Per quanto riguarda, invece, la fermata Ast, situata
in piazzale Padre
Pio spiega, toccando laltro punto della polemica
- abbiamo chiesto
insistentemente allazienda di
riportarla a piazzale SantEligio.
Non abbiamo ricevuto risposte.
In conclusione,
noto che il presidente del consiglio predica bene
e razzola male,
come ha fatto
dopo la pubblicazione dei manifesti e volantini
che chiedono la
chiusura dei centri di accoglienza
per immigrati. Ha
operato termina
Gigliuto - in maniera opposta a
quanto pubblicamente detto, ritirando lautorizzazione del centro
di
accoglienza
della sua famiglia
e protocollando
linizio dei lavori
per la realizzazione degli interventi di adeguamento
dei locali.

Ancora un flop e la salvezza pian piano si allontana

Momento

difficile
per il Siracusa. E se
quella con lAndria
doveva essere la
partita della svolta,
bisogna riconoscere
che la prova miseramente fallita dovendo prendere atto che
ai difetti congeniti evidenziati nei dieci incontri in precedenza
disputati se ne sono
aggiunti altri che aggravano la situazione.
Spiace dover ammettere laria di crisi che
gi aleggiava sulla
squadra da qualche
settimana, ma purtroppo una realt che
ormai sotto gli occhi
di tutti. E mentre le
altre squadre di terza
fascia, quelle, per intenderci, destinate a
lottare per la salvezza, danno segni, tranne il Melfi, di vitalit, il
Siracusa costretto a
fare i conti con i due
problemi pi evidenti
che sono quelli della
mancanza di un uomo
gol e quelli delle ormai
frequenti distrazioni
difensive.
Carenze
arcinote, riconducibili
ad una delle pi disastrose campagne
acquisti degli ultimi
ventanni, eppure attribuite ad uninesistente mancanza di
impegno che ha fatto
dichiarare per lennesima volta al patrn e
al suo entourage da

Sport
Galoppo arricchito
da due Handicap
Principali
e Una Citt
per i bambini

Sicilia 11

1 novembre 2016, marted

Anche lAndria mette a nudo


i mali congeniti del Siracusa

ue Handicap PrinLennesima frenata della squadra ha detto che Sottil non pu fare i miracoli perch D
cipali e Una citt per
ogni botte d il vino e che i giocatori in organico non hanno i numeri per imporsi
i bambini sono i pre-

Sopra, Siracusa-Andria 1-1, il rigore messo a segno da Catania


oggi in poi chi sbaglia paga. E una crisi
tutto sommato risolvibile, individuandone le cause, rischia
di trasformarsi in un
groviglio inestricabile
che pu stravolgere
il progetto iniziale.
E a questo punto riteniamo che il vero
nodo del problema
sia costituito dal non

voler ammettere che i


giocatori attualmente
in forza al Siracusa
pi di quanto danno
non possono dare e
che neanche il pi capace degli allenatori
pu fare i miracoli. Ci
sono limiti tecnici e di
et fin troppo evidenti,
oltre i quali non si pu
andare e il cambio di
passo dipende solo

Promozione, la beffa arriva in pieno recupero

dallinnesto di nuove
forze rappresentate
da giocatori di categoria. Possibile che
squadre come Fondi,
Andria, Vibonese e
perfino la Paganese, che la campagna
acquisti lha iniziata
il 4 settembre, sono
riusciti ad accaparrarsi elementi validi,
mentre il Siracusa fra

gente di scarso peso,


giocatori fuori forma
o infortunati, non
in grado di schierare
una formazione decente? E anche se
non il momento dei
processi, giunto sicuramente quello, se
si vuol salvare la categoria, di correre di
gran carriera ai ripari.
Armando Galea

supposti per un bel pomeriggio di galoppo e


divertimento allIppodromo del Mediterraneo di
Siracusa. Si annuncia
intenso il pomeriggio del
1 novembre, con sette
corse in programma e
nove associazioni pronti
a dare il proprio contributo con un evento collaterale tra sport, cultura
e spettacolo. Inizio ore
14:45. Tra una corsa e
l'altra, twirling, scherma,
ginnastica ritmica, arti
marziali, momenti culturali e ricreativi, percorsi per immedesimarsi
nel ruolo del pompiere
con il progetto Pompieropoli e battesimo
della sella per stabilire
il contatto con l'amico
cavallo, non lasceranno un attimo di respiro
per essere protagonisti
dello spettacolo. Sette
le corse al galoppo tra
cui due Handicap Principali. Il Premio Nastro
dOro di Sicilia impegna
i cavalli di tre anni e oltre
sui 2100 metri della pista piccola. Qui, Be My
Whispers non ha sbagliato ancora un colpo e
resta il favorito.

Gaetano Cutrufo: Voglio scusarmi con i tifosi sono molto dispiaciuto

Pari stretto in quel di Noto Sottil: Una partita che andava


per il Real Siracusa Belvedere chiusa gi nel primo tempo
La beffa arriva in zona cesarini. Il
Real Siracusa Belvedere si vede
sfuggire in pieno recupero una
vittoria che avrebbe meritato. Un
risultato difficile da accettare per
la squadra di Bonarrivo, protagonista di una buona partita. Linares aveva portato in vantaggio gli
ospiti ad inizio ripresa, ma ad una
manciata di secondi dal fischio finale i padroni di casa sono riusciti
ad evitare la sconfitta.
E stato un derby ben giocato dal
Real Siracusa Belvedere, che ha
assunto liniziativa sin da subito. La squadra di casa ha tenuto botta per tutto il primo tempo,
concedendo comunque qualche
occasione agli ospiti che, con un
pizzico di cattiveria in pi sotto
porta, sarebbero potuti andare
allintervallo in vantaggio. Il gol
arrivato ad inizio ripresa e lo ha
realizzato Linares, bravo a sfruttare una punizione di Gatto e a
battere di testa il portiere avversario. La Rinascita ha reagito con
Pizzi, bravo Cerruto ad opporsi

Oggi ho visto gioco e occasioni

alla sua conclusione ravvicinata. Locali in avanti alla ricerca


del pari, ospiti pericolosi in contropiede. Catinello, al 41, ha
mancato una ghiotta opportunit e cos gli ospiti sono stati
puniti in pieno recupero da Raeli, che, da posizione defilata,
ha trovato il gol del pareggio.
Qualche minuto prima larbitro
aveva espulso Fusca e Toscano per reciproche scorrettezze.
Pari stretto per il Real Siracusa
Belvedere, che resta nelle zone
basse della graduatoria.

da gol, la cosa che non ha funzionato e che bisogna mettere dentro


le palle gol che creiamo lo afferma Andrea Sottil -. Dobbiamo crescere nella convinzione dei nostri
mezzi e nell'incisivit l davanti, di
questo la colpa nostra. Dispiace
anche prendere gol cos, nel primo
tempo non abbiamo subito niente
e siamo stati padroni del campo.
una partita che andava chiusa gi
nel primo tempo cos come a Fondi, purtroppo invece non riusciamo
mai a farlo. La gara era stata preparata molto bene, ma sappiamo
perfettamente che bisognava vincere. In casa bisogna raccogliere i
tre punti e tutti, dai ragazzi al sottoscritto, siamo dispiaciuti ed arrabbiati. I fischi? Sono fischi di rabbia,
dispiace, per sono comprensibili.
Oggi ho visto uno stadio che ha
spinto, fa parte del nostro lavoro
accettare queste critiche. Quello
che posso dire che io, i ragazzi e
tutto l'entourage giorno dopo giorno diamo tutto per uscire da que-

sta situazione, poi capita di sbagliare. Di sicuro per la squadra


viva". Amareggiato ma pronto alla
reazione il presidente del Siracusa
Gaetano Cutrufo. Voglio scusarmi
con i tifosi del Siracusa dei quali
comprendo i fischi e la frustrazione perch hanno lasciato lo stadio
con sentimenti che io stesso ho
condiviso con loro. Sono molto dispiaciuto per il risultato che non
arrivato secondo quelle che erano
le nostre aspettative, meno per la
prestazione che stata pi convincente che in altre circostanze.
Per ci sono ancora situazioni da
migliorare per questo tutti devono,
da oggi, sentirsi in discussione.
Mancano due mesi al mercato di
riparazione, in cui dovremo necessariamente intervenire. Non lo faccio adesso perch rischieremmo
di fare errori inutili che non possiamo permetterci ma voglio che tutti
i tesserati, in ogni ruolo, sappiano
che hanno tempo fino a dicembre
per dimostrare di meritarsi un ruolo nel Siracusa calcio.

SiracusaCity 12
U

di Aldo Formosa

na delle pi grandi
attrici del nostro tempo,
la signora Lydia Alfonsi, anche se ha voluto
dare laddio alle scene,
sempre al centro dellattenzione da parte di Istituzioni pubbliche e private che la invitano come
ospite donore in numerose occasioni artistiche
e culturali.
Recentemente stata
prescelta per essere inserita nella Via dei famosi dove, accanto alle
impronte nelle mani di insigni artisti internazionali,
ha messo limpronta delle proprie in uno spazio
col proprio nome e una
stella dargento.
Sono rimaste memorabili le sue interpretazioni
a teatro, in televisione e
nel cinema.
Ebbe un grande impatto
emotivo in milioni di spettatori, in modo particolare con Luisa Sanfelice,
Maestro don Gesualdo,
ed altri sceneggiati televisivi rimasti nella storia.
In Teatro, tra le tante
eroine a cui ha dato vita,
si ricordano ancora le
interpretazioni col suo
Teatro Dusiano con cui
ha ridato splendore al
repertorio della grande
Eleonora Duse, oltre a
commedie e drammi di

Spettacoli

Sicilia 1 novembre 2016, marted

Lydia Alfonsi signora delle scene


sempre presente nella Storia del Teatro

Col suo Teatro Dusiano rinverd lepopea della immortale Eleonora e diede lustro
anche alle nostre Rappresentazioni classiche con interpretazioni che hanno fatto epoca

autori come Ibsen e Pirandello, solo per citarne


alcuni tra i pi grandi di
tutti i tempi.
Di particolare rilievo
sono le sue partecipa-

zioni alle Rappresentazioni Classiche al Teatro


Greco di Siracusa, nobilitando alcuni cicli con la
propria presenza. Memorabile la sua Elena

che registr grande affluenza di pubblico nella


serie di repliche, ed un
record in una sera con
pi di 10 mila spettatori
osannati.

La signora Alfonsi, sposando


limprenditore
Enzo Messina, ha dimorato per parecchi anni a
Siracusa, dove permangono afflati di stima e di

Sicilia 1 novembre 2016, marted

Su Rai 3 con Politics - Tutto politica; Delitti Inquietanti su Rete4

I medici telefilm su Rai 1, Stasera tutto possibile su Rai 2


Le Iene su Italia1, Manchester City Vs Barcellona su Canale 5

In onda su Rai
Uno alle 21.15 il
telefilm I Medici - Tentazione
Mentre i Medici
sono in esilio a Venezia, la situazione a Firenze peggiora di giorno in
giorno con Albizzi che impone il
suo dominio sulla
citt, impoverita
dallassenza dei
Medici. Contessina rimasta sola in
citt non al sicuro, ma Cosimo
troppo impegnato
a difendersi dalle
strategie dei veneziani e a trovare
il modo di tornare
per preoccuparsi
della sorte della
moglie. Contes-

A sinistra, una scena di Elena al Teatro Greco.


Sopra, Critici teatrali e registi si complimentano
dopo uno spettacolo a Taormina (Medea).

ammirazione, prima di
tornare nella natia Parma.
La critica teatrale ha
sempre lodato ogni rappresentazione lungo la
carriera luminosa della
signora Alfonsi, sottolineando la personalissima qualit delle sue interpretazioni sia in Italia
che allEstero.
La signora Alfonsi vive
nella sua casa di Parma, tra i tantissimi premi e riconoscimenti che
le sono stati conferiti, e
sempre circondata da affetto e stima da parte di
chi ha avuto il privilegio
di ammirarla sulle scene.
E sempre rimasta molto legata a Siracusa
nel perenne ricordo del
marito Enzo Messina, e
periodicamente si informa telefonicamente coi
tanti amici siracusani per
avere notizie della nostra
citt che le rimasta nel
cuore.
Tra le onorificenze ricevute anche in campo
internazionale e le attestazioni di benemerenza teatrale, ricordiamo il
Premio Internazionale
Sicilia Il Paladino per
il teatro di prosa ricevuto
a Siracusa.
Ortigia la sua Itaca virtuale, alla quale rivolge
sempre il suo affettuoso
pensiero.

sina
rincontra
Ezio Contarini,
un amore di giovent che non
ha dimenticato.
E la lontananza
tenta anche Cosimo, attratto da
una schiava di
nome Maddalena.
Quando Cosimo
dovr
valutare la possibilit
di riconquistare
Firenze con la
forza aiutato dai
milanesi saranno
proprio le informazioni fornite
da Contessina e
da Marco Bello
a permettergli di
prendere la decisione giusta ...
Show su Rai
2 alle 21.10 con

Stasera tutto e'


possibile
Otto
comici dovranno
sostenere diverse prove, ma lo
dovranno fare su
una scena inclinata di circa 22
gradi. Conduce:
Amadeus.
Attualit su Rai
3 alle 21.10 con
Politics - Tutto e'
politica Politics
- tutto politica,
il nuovo informativo di Rai3 in
prima serata condotto da Gianluca
Semprini.
Film su Rete
4 alle 21.15 con
Delitti
inquietanti diretto da
John Gray, con
Steven
Seagal

Cinema a Siracusa Indirizzi utili a Siracusa


AURORA - Belvedere
(0931-711127) ore 18:30 20:30
PIUMA
PLANET VASQUEZ (0931/414694)
ore 16:00 18:00
DOCTOR STRANGE
ore 18:00 20:00 21:00
IN GUERRA PER AMORE
ODEON - Avola
(0957833939) ore 19:30 21:30
QUALCOSA DI NUOVO
e Keenen Ivory
Wayans. Agente
dell'FBI sulle
tracce di un serial
killer che uccide le sue vittime
crocifiggendole.
Mentre indaga si
far strada in lui
il sospetto che i
delitti non siano
opera di un serial
killer, ma che ci
sia qualcosa di
pi' grosso dietro.
Sport stasera in

TAXI: Stazione centrale T. 0931/69722; Via Ticino


T. 0931/64323; Piazza Pancali T. 0931/60980
PRONTO INTERVENTO:
Soccorso pubblico di emergenza 113;
Carabinieri (pronto intervento) 112;
Polizia di Stato (pronto intervento) 495111;
Vigili del fuoco 481901; Polizia stradale 409311;
Guardia di Finanza 66772; Croce Rossa 67214;
Municipio 451111; Prefettura 729111;
Provincia 66780; Tribunale 494266; Enel 803500;
Acquedotto 481311; Soccorso Aci 803116;
Ferrovie dello Stato (informazioni) 892021;
Ospedali 724111; Centro antidroga 757076;
Pronto Soccorso (ospedale provinciale) 68555; Aids
(telefono verde) 167861061;
Ente Comunale assistenza 60258

diretta su Canale
5 alle 21.10 con
Calcio - Champions League Manchester City
Vs Barcellona
Italia 1 alle 21.10
Le Iene L'approfondimento
dell'attualita' italiana e internazionale,
realizzato
attraverso inchieste e provocazioni
satiriche, servizidenuncia e dissa-

cranti interviste,
caratterizzato da
uno stile irriverente e trasgressivo.
Attualit su La7
alle 20.35 con Di
Marted L'approfondimento politico di Floris, con
Nando Pagnoncelli ai sondaggi e
Maurizio Crozza
alla satira. Conduce:
Giovanni
Floris.